Capitolo 18. Turismo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolo 18. Turismo"

Transcript

1 Capitolo 18 Turismo

2

3 18. Turismo Il sistema delle statistiche ufficiali sul turismo si avvale di diverse fonti informative, la maggior parte delle quali rappresentate da rilevazioni e elaborazioni Istat. In particolare, l Istituto conduce indagini sull offerta e sulla domanda turistica. Inoltre, produce e diffonde dati sul settore attraverso la rilevazione sulle forze di lavoro, l indagine sui prezzi al consumo, la rilevazione sui conti delle imprese e le statistiche elaborate all interno dei conti nazionali. Un altra importante fonte ufficiale è rappresentata dall indagine sui flussi turistici internazionali condotta annualmente dalla Banca d Italia. L indagine produce dati sui viaggi e sui pernottamenti degli italiani all estero e degli stranieri in Italia e informazioni relative ai flussi monetari generati dall attività turistica con il resto del mondo. Le statistiche sul turismo prodotte dall Istat sono conformi ai contenuti della direttiva dell Unione europea sul turismo (direttiva n. 95/57/Ce del 23 novembre 1995), recepita in Italia con il decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri del 25 settembre Le rilevazioni Istat Per saperne di più... f Istat. I.stat: il tuo accesso diretto alla statistica italiana. Roma. f Istat. Capacità degli esercizi ricettivi: Roma, (Tavole di dati, 27 agosto). Dal lato dell offerta l Istat conduce attualmente due diverse rilevazioni di cui si fornisce, qui di seguito, una breve descrizione. L indagine sulla capacità degli esercizi ricettivi è una rilevazione censuaria condotta annualmente con l obiettivo di quantificare la consistenza degli esercizi alberghieri e extralberghieri (campeggi, villaggi turistici, campeggi e villaggi turistici in forma mista, alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale, alloggi agrituristici, ostelli per la gioventù, case per ferie, rifugi alpini, bed and breakfast eccetera). Rileva a livello di singolo comune gli esercizi, i letti, le camere e i bagni per le strutture alberghiere, gli esercizi e i posti letto per le altre strutture. Le attuali modalità della rilevazione sono definite nella circolare Istat n. 9 del 24 febbraio La rilevazione del movimento dei clienti negli esercizi ricettivi è un indagine censuaria mensile che produce dati sui flussi dei residenti italiani e stranieri sul territorio nazionale. Si basa sulle dichiarazioni giornaliere che i titolari degli esercizi sono obbligati a trasmettere agli enti locali del turismo (aziende di promozione turistica, aziende autonome di soggiorno, cura e turismo, enti provinciali per il turismo o altri enti previsti dalle normative regionali). La raccolta delle informazioni statistiche avviene mediante la compilazione di appositi modelli di rilevazione, in cui vengono comunicati il numero dei clienti arrivati e partiti, distinti per paese estero e per regione italiana di residenza e le relative giornate di presenza. Le statistiche del movimento dei clienti mirano a quantificare principalmente gli arrivi, le presenze e la permanenza media negli esercizi ricettivi. Le attuali modalità sono definite nella circolare Istat n. 11 dell 1 aprile Fino all anno 2010 veniva svolta in corrispondenza di tre specifiche occasioni significative dal punto di vista dell attività turistica (periodo di Pasqua, di Ferragosto e di Natale) la rilevazione campionaria sull attività alberghiera (di cui si riportano i principali risultati nella tavola 18.12). Tale rilevazione si è conclusa con la pubblicazione dei dati relativi al periodo Natale 2010-Epifania La rilevazione, che era basata su un campione di circa alberghi, raccoglieva informazioni sugli arrivi e le presenze, nonché alcune indica- 475

4 Annuario statistico italiano 2011 Per saperne di più... f Istat. Movimento alberghiero: Natale Epifania Roma, (Comunicato stampa, 15 febbraio). zioni di natura qualitativa su vari aspetti dell attività turistica. Dal lato della domanda, le informazioni sul movimento turistico dei residenti sono rilevate con periodicità trimestrale attraverso l indagine campionaria Viaggi, vacanze e vita quotidiana, effettuata dal L indagine è condotta attraverso interviste telefoniche realizzate su un campione di 14 mila famiglie l anno (3.500 ogni trimestre) per un totale annuo di circa 38 mila individui. L indagine, svolta nei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre, rileva la popolazione che ha viaggiato, i viaggi con pernottamento e le notti trascorse in viaggio per gli spostamenti turistici effettuati nei tre mesi precedenti a quello di rilevazione. L indagine mira principalmente a quantificare il flusso turistico dei residenti sia in Italia che all estero e a qualificarlo fornendo informazioni sulle tipologie e sui comportamenti di viaggio, nonché sulla struttura sociodemografica della popolazione che viaggia o che non viaggia. Il ventaglio delle informazioni raccolte offre la possibilità di distinguere il flusso turistico di vacanza dagli spostamenti per motivi di lavoro e le vacanze brevi (1-3 notti di durata) da quelle lunghe (4 o più notti). L indagine fornisce ulteriori informazioni sul movimento turistico, caratterizzandolo, per esempio, in base alla destinazione del viaggio, alla forma di organizzazione del viaggio, al tipo di alloggio utilizzato, al mezzo di trasporto, alla durata, al periodo dell anno in cui si è viaggiato eccetera. Caratteristiche degli esercizi ricettivi e movimento dei clienti Per saperne di più... f Istat. Movimento degli esercizi ricettivi: Roma, (Tavole di dati, 11 gennaio). Di seguito vengono descritti i risultati definitivi dell indagine sulla consistenza degli esercizi ricettivi relativi all anno 2009 e quelli della rilevazione sul movimento dei clienti negli esercizi ricettivi. Relativamente a quest ultima, vengono diffusi i dati provvisori nazionali per l anno 2010 e quelli definitivi per l anno Vengono presentati anche gli ultimi risultati, relativi al 2010 e 2011, dell indagine rapida sull attività alberghiera durante i periodi di Natale-Epifania, Pasqua e Ferragosto. La capacità ricettiva nel nostro Paese è caratterizzata dalla presenza di un numero di esercizi extralberghieri maggiore di quello delle strutture alberghiere. Per l anno 2009 l Istat ha rilevato esercizi extra-alberghieri e alberghi; rispetto all anno precedente si registra un significativo aumento per i primi (+5,0 per cento) e un lieve calo per i secondi (-0,6 per cento). Relativamente ai posti letto si registra una crescita dell 1,2 per cento negli alberghi e una diminuzione del 3,1 per cento negli esercizi complementari (Tavola 18.1). Il flusso dei clienti registrato nel 2010 nel complesso degli esercizi ricettivi è stato pari a circa 95,9 milioni di arrivi e 368,1 milioni di presenze, con un periodo medio di permanenza di 3,84 notti. Rispetto al 2009 gli arrivi sono aumentati dello 0,5 per cento mentre le presenze sono diminuite dello 0,7 per cento e conseguentemente è diminuita la permanenza media di 0,04 giornate (Prospetto 18.1). Nel 2010 l andamento dei flussi è stato negativo per la componente nazionale della domanda turistica, con una diminuzione più marcata per gli esercizi complementari rispetto a quelli alberghieri. Per quanto riguarda, invece, l andamento dei flussi della componente straniera si sono registrate variazioni positive, soprattutto nelle strutture alberghiere (Prospetti 18.2 e 18.3). In particolare, negli esercizi alberghieri, si registra un calo sia delle presenze (-2,7 per cento) sia degli arrivi (-2,3 per cento) per la componente nazionale e un aumento sia delle presenze (+3,3 per cento) sia degli arrivi (+5,3 per cento) per quella estera. Dinamiche dello stesso segno hanno riguardato gli esercizi complementari, che hanno segnato una diminuzione delle presenze (-3,7 per cento) e degli arrivi (-4,1 per cento) per gli italiani e un aumento delle presenze (+0,5 per cento) e degli arrivi (+1,8 per cento) per gli stranieri. L analisi dei dati definitivi, disponibili sino al 2009, fornisce molti elementi di dettaglio riguardo alla struttura e all evoluzione dei movimenti negli esercizi ricettivi. Considerando, in particolare, la distribuzione per nazionalità dei clienti, emerge che nel quadriennio , la componente stra- 476

5 18. Turismo Prospetto 18.1 Arrivi, presenze e permanenza media negli esercizi ricettivi - Anni (in migliaia) ANNI Arrivi Variazione sull'anno precedente Presenze Variazione sull'anno precedente Permanenza media , ,2 3, , ,7 3, , ,8 3, , ,8 3, (a) , ,7 3,84 (a) Dati provvisori. Prospetto 18.2 Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri per residenza dei clienti - Anni (variazioni percentuali rispetto all anno precedente) ANNI Arrivi Presenze Italiani Stranieri Totale Italiani Stranieri Totale ,0 8,3 5,3 1,6 5,4 3, ,8 3,7 2,7 0,7 4,8 2, ,5-3,2-1,1-0,1-2,2-1, ,5-3,1-1,1-1,0-3,3-2, (a) -2,3 5,3 1,0-2,7 3,3-1,0 (a) Dati provvisori. Prospetto 18.3 Arrivi e presenze negli esercizi complementari per residenza dei clienti - Anni (variazioni percentuali rispetto all anno precedente) ANNI Arrivi Presenze Italiani Stranieri Totale Italiani Stranieri Totale ,4 6,9 5,5 1,3 6,1 3, ,1 5,5 6,4 3,4 2,9 3, ,6 0,3 1,6-1,6 1,7-0, ,2 4,5 4,3 1,1 2,6 1, (a) -4,1 1,8-1,5-3,7 0,5-1,9 (a) Dati provvisori. niera dei turisti, misurata in termini di presenze nel totale delle strutture ricettive, aumenta dell 1,7 per cento, passando da 156,9 milioni nel 2006 a circa 159,5 milioni nel Le presenze dei clienti stranieri provenienti dai paesi dell Unione europea a 27 passano da circa 112,8 milioni nel 2006 a 117,9 milioni del La relativa quota delle presenze rimasta quasi stabile nella prima parte dell arco temporale considerato (intorno al 72 per cento), è salita dal 2008 raggiungendo il 74 per cento circa nel Le quote maggiori di presenze sono, in ordine di ampiezza, quelle dei clienti provenienti da Germania, Paesi Bassi e Regno Unito (rispettivamente 29,6, 6,8 e 6,6 per cento nel 2009). Tra il 2006 e il 2009 l incidenza sul totale delle notti trascorse resta quasi invariata per i turisti tedeschi, mentre sale di oltre un punto percentuale per i clienti olandesi e scende di 1,6 punti percentuali per i turisti inglesi. Tra gli Altri paesi europei, si evidenzia un aumento della quota di pre- 477

6 Annuario statistico italiano 2011 Prospetto 18.4 Presenze di stranieri per paese di residenza - Anni (valori assoluti e composizioni percentuali) PAESI DI RESIDENZA Quota Quota Quota Quota Presenze Presenze Presenze Presenze percentuale percentuale percentuale percentuale UNIONE EUROPEA Austria , , , ,07 Belgio , , , ,78 Danimarca , , , ,01 Francia , , , ,55 Germania , , , ,64 Grecia , , , ,64 Irlanda , , , ,07 Paesi Bassi , , , ,82 Polonia , , , ,13 Regno Unito , , , ,56 Repubblica Ceca , , , ,78 Romania , , , ,06 Spagna , , , ,03 Svezia , , , ,26 Ungheria , , , ,86 Altri paesi Unione europea , , , ,63 Totale , , , ,89 PAESI EUROPEI EXTRA UE Liechtenstein e Svizzera , , , ,58 Norvegia , , , ,79 Russia , , , ,07 Altri paesi europei , , , ,37 Totale , , , ,81 PAESI EXTRA EUROPEI Australia , , , ,99 Brasile , , , ,71 Canada , , , ,01 Cina , , , ,79 Giappone , , , ,59 Stati Uniti d'america , , , ,32 Altri paesi extra europei , , , ,89 Totale , , , ,30 TOTALE GENERALE , , , ,00 Per saperne di più... f Istat. Movimento alberghiero: Natale Epifania Roma, (Comunicato stampa, 15 febbraio). senze dei clienti di provenienza russa (dall 1,6 per cento nel 2006 al 2,1 nel 2009). Nell ambito dei paesi Extra europei si osserva, invece, una riduzione della quota di presenze dei clienti statunitensi di circa 1,4 punti percentuali: da 7,7 nel 2006 a 6,3 per cento nel 2009 (Prospetto 18.4). L andamento dei flussi turistici mensili indica, anche per il 2009, il persistere di differenze di comportamento tra la clientela straniera e quella nazionale, con una più marcata concentrazione dei flussi della clientela italiana nel periodo estivo: nei mesi di giugno, luglio e agosto è stato rilevato il 54,8 per cento delle presenze complessive annue di italiani contro il 46,0 per cento di quelle relative agli stranieri. Con riferimento a questi ultimi, nell insieme dei mesi di maggio, settembre e ottobre del 2009 si registra il 28,7 per cento delle presenze annue, mentre per la componente italiana il medesimo periodo assorbe appena il 19,6 per cento del totale annuo. Si confermano anche per il 2009 differenze tra italiani e stranieri nella scelta delle strutture alberghiere: le preferenze degli stranieri che scelgono di alloggiare in tale tipologia, sono più orientate verso gli alberghi a 4 e 5 stelle che assorbono il 44,9 per cento delle relative presenze (contro 32,2 per cento delle presenze alberghiere italiane); nelle categorie inferiori (3, 2 e 1 stella) prevale invece la clientela nazionale. 478

7 18. Turismo Figura 18.1 Presenze negli esercizi alberghieri per residenza dei clienti - Anni (in migliaia) (a) italiani stranieri (a) Dati provvisori. Figura 18.2 Presenze negli esercizi complementari per residenza dei clienti - Anni (in migliaia) (a) italiani stranieri (a) Dati provvisori. Per quanto riguarda, invece, gli esercizi extralberghieri, emerge che sia gli italiani sia gli stranieri si concentrano prevalentemente nei campeggi e villaggi turistici (rispettivamente con il 54,1 e il 54,6 per cento sul totale delle presenze nelle strutture complementari) e, a seguire, negli alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale (con quote di presenze rispettivamente del 24,9 e del 29,1 per cento). La distribuzione territoriale delle presenze degli italiani e degli stranieri dell anno 2009 è riportata nella figura Il Nord-est resta la meta preferita sia degli italiani (79,1 milioni di presenze, pari al 37,4 per cento del totale), sia degli stranieri (71,7 milioni di presenze, pari al 45,0 per cento del totale). Considerando la distribuzione delle presenze per regione di destinazione, emergono fortissime differenze tra la componente italiana e straniera del turismo. La seconda si concentra in quattro regioni: Veneto, Trentino-Alto Adige, Lazio e Toscana nelle quali è stato rilevato nell anno 2009 il 61,8 per cento di tutte le presenze straniere in Italia. La componente italiana è, invece, meno concentrata, con le prime quattro regioni (Emilia Romagna, Veneto, Toscana e Tren- 479

8 Annuario statistico italiano 2011 tino-alto Adige) che nell insieme assorbono il 45,4 per cento del totale delle presenze di italiani. Inoltre, per quanto riguarda il tipo di struttura, si osserva negli esercizi alberghieri una forte presenza straniera in Lazio, Veneto e Trentino-Alto Adige (52,9 milioni di presenze straniere negli alberghi di queste tre regioni); gli italiani, invece, si recano in prevalenza in Emilia-Romagna, Trentino-Alto Adige e Veneto (50,4 milioni di presenze italiane in tali regioni). Complessivamente, il Trentino-Alto Adige, l Emilia-Romagna e il Veneto sono le regioni con il numero più alto di presenze negli esercizi alberghieri registrando, rispettivamente, 34,0, 30,2 e 27,7 milioni di notti. Per quanto riguarda gli alloggi complementari, invece, sono il Veneto e la Toscana le regioni in cui si rileva il numero di presenze più elevato, sia per gli italiani sia per gli stranieri (rispettivamente 32,7 e 19,8 milioni di presenze complessive). Figura 18.3 Presenze negli esercizi ricettivi per residenza dei clienti e ripartizione geografica - Anno 2009 (composizioni percentuali) Bilancia turistica La voce viaggi all estero è presente tra le partite correnti della bilancia dei pagamenti pubblicata dalla Banca d Italia. La bilancia turistica ha quindi lo scopo di quantificazione di crediti e debiti in valuta generati da turismo e viaggi internazionali. Nel 2010 il saldo attivo del mercato turistico è risultato pari a 8,8 miliardi di euro rimanendo del tutto invariato rispetto all anno precedente. Quanto e come hanno viaggiato i residenti nel 2010 Per saperne di più... f ISTAT. Indagini: questionari e informazioni - Turismo. Roma. Di seguito vengono riportati alcuni tra i principali risultati emersi dall indagine sui viaggi, le vacanze e la vita quotidiana per l anno 2010, relativamente alla consistenza del flusso turistico dei residenti. Nel 2010 sono stati 100 milioni e 40 mila i viaggi con pernottamento effettuati dai residenti, per un totale di 626 milioni e 990 mila notti trascorse in viaggio (Tavola 18.15). L 87,4 per cento dei viaggi è stato effettuato per motivi di vacanza e il 12,6 per cento per motivi di lavoro (Figura 18.4). Le notti trascorse fuori per lavoro sono solo il 6,5 per cento del totale notti, contro il 93,5 per cento dei pernottamenti per vacanza. Il 46,7 per cento dei viaggi è stato effettuato per vacanze lunghe (quattro o più notti), mentre il 40,7 per cento per vacanze brevi (1-3 notti). In termini di permanenze turistiche, si osserva uno sbilanciamento più accentuato, con l 81,1 per cento delle notti totali trascorse fuori in occasione di vacanze lunghe, contro il 12,4 per cento durante i soggiorni brevi. Il 71,5 per cento delle vacanze è stato fatto per riposo, piacere e svago (Figura 18.5), soprattutto nel caso di vacanze lunghe (79,6 per cento). La visita a parenti o amici ha riguardato circa un quarto dei viaggi di vacanza (25,7 per cento), con un incidenza maggiore nel caso delle vacanze brevi (34,2 per cento) rispetto a quelle lunghe (18,3 per cento). 480

9 18. Turismo Figura 18.4 Viaggi e notti trascorse in viaggio per tipologia del viaggio - Anno 2010 (composizioni percentuali) Figura 18.5 Viaggi di vacanza per durata e motivo - Anno 2010 (composizioni percentuali) La percentuale di vacanze al mare si attesta al 47,0 per cento sul totale dei soggiorni per riposo o svago (Figura 18.6) e al 57,4 per cento sulle vacanze lunghe intraprese per questo motivo. La seconda tipologia di vacanza, in ordine d importanza, si conferma la montagna, con il 17,1 per cento dei viaggi. Seguono le visite a città o località d arte, che sono state l 11,7 per cento, e i giri turistici con il 10,0 per cento. Infine, i soggiorni di vacanza per riposo o svago che hanno avuto come mete prevalenti lago, campagna, collina o agriturismo si attestano al 5,7 per cento. Nel 2010, il trimestre caratterizzato dal maggior flusso turistico è stato, come di consueto, quello estivo (luglio-settembre), durante il quale il 46,4 per cento della popolazione residente, pari a 27 milioni e 890 mila persone, ha effettuato almeno un viaggio (Tavola 18.14). In particolare, tra luglio e settembre, il 45,8 per cento dei residenti in Italia ha viaggiato per vacanza. Negli altri periodi dell anno, la quota di chi ha effettuato una vacanza è stata decisamente inferiore, con valori pari al 22,8 per cento tra aprile e giugno, al 20,1 per cento tra gennaio e marzo e al 13,6 per cento tra ottobre e dicembre. La preferenza per i mesi estivi appare ancor più evidente se si osservano in ogni trimestre i valori percentuali di coloro che hanno effettuato almeno una vacanza lunga (di durata uguale o superiore a quattro notti): rispetto al 39,8 per cento del terzo trimestre, essi sono stati l 11,4 per cento nel secondo trimestre, il 9,8 per cento nel primo e appena il 5,7 per cento nell ultimo tri- 481

10 Annuario statistico italiano 2011 Figura 18.6 Vacanze di riposo, piacere e svago per tipologia - Anno 2010 (composizione percentuale) mestre del Al contrario, se si osserva l aggregato dei turisti di vacanze brevi (1-3 notti), le differenze percentuali dei viaggiatori tra i trimestri sono più contenute. Inoltre, la quota più elevata si riscontra in corrispondenza del trimestre primaverile, pari al 13,8 per cento della popolazione residente. Nei restanti trimestri, tale quota è stata del 12,1 per cento tra gennaio e marzo, dell 11,1 per cento tra luglio e settembre e dell 8,6 per cento tra ottobre e dicembre. I viaggi di lavoro, invece, hanno riguardato quote più modeste di popolazione in tutti i trimestri del 2010: i valori sono compresi tra il 2,5 per cento (luglio-settembre) e il 3,3 per cento (aprile-giugno). La destinazione principale dei viaggi è stata una località italiana nell 81,7 per cento dei casi (Tavola 18.16). Considerando il dettaglio territoriale, il Nord è stata l area che ha ricevuto il maggior flusso con il 37,5 per cento dei viaggi, seguito dal Mezzogiorno e dal Centro, rispettivamente con il 25,2 per cento e il 19,0 per cento. Sebbene nel complesso le località del Nord abbiano accolto la quota maggiore di soggiorni, le regioni del Mezzogiorno hanno costituito la destinazione di una quota consistente di vacanze lunghe (29,7 per cento di viaggi dello stesso tipo), come anche dei viaggi di lavoro (22,9 per cento dei viaggi di lavoro). In termini di presenze, il Nord e il Mezzogiorno hanno accolto, rispettivamente, il 32,5 per cento e il 31,5 per cento dei pernottamenti, contro il 14,7 per cento di notti trascorse nel Centro Italia. Le destinazioni estere, che hanno riguardato il 18,3 per cento dei viaggi, sono state scelte maggiormente sia in occasione di periodi lunghi di vacanza (25,6 per cento di vacanze lunghe), sia per viaggi di lavoro (21,9 per cento dei viaggi per lavoro), mentre solo l 8,7 per cento delle vacanze brevi ha avuto una meta estera. I paesi dell Unione europea sono stati i più frequentati tra le destinazioni estere: vi è stato trascorso il 16,7 per cento dei viaggi per lavoro, il 14,9 per cento delle vacanze lunghe e il 7,2 per cento delle vacanze brevi. In linea con le attese, per i viaggi all estero, si è osservata una durata mediamente superiore a quella dei viaggi con destinazione italiana: in media 7,3 pernottamenti per i soggiorni all estero rispetto a 6,0 pernottamenti per quelli in Italia 1. Per i viaggi di lavoro, la durata media è stata di 5,5 notti per i soggiorni all estero contro 2,6 notti per quelli in Italia. Invece, per gli spostamenti di vacanza, la durata media è stata di 7,6 notti per le vacanze all estero e di 6,5 notti per quelle in Italia. Con riferimento ai tipi di alloggio utilizzati (Tavola 18.17), nel 2010 si è soggiornato nel 50,6 per cento dei viaggi in strutture ricettive collettive e nel 49,4 per cento in alloggi privati. Le prime sono state molto più utilizzate in oc- 1 La durata media del viaggio è espressa in notti (pernottamenti) ed è calcolata dividendo il numero totale di notti trascorse in viaggio per il numero totale dei viaggi effettuati. 482

11 18. Turismo casione dei viaggi di lavoro (78,7 per cento dei viaggi di lavoro) e meno per quelli di vacanza (46,6 per cento dei viaggi di vacanza). Gli alloggi privati come le seconde case, le abitazioni prese in affitto o le abitazioni di parenti o amici, invece, sono stati ampiamente utilizzati per i soggiorni di vacanza (53,4 per cento delle vacanze), soprattutto se trascorsi in Italia (58,2 per cento del totale vacanze in Italia). Il ricorso all ospitalità di parenti o amici è stato più frequente per le vacanze brevi (37,8 per cento) di quanto non sia avvenuto per le vacanze lunghe (25,5 per cento), in occasione delle quali, al contrario, si è alloggiato in misura maggiore presso abitazioni o stanze prese in affitto (11,8 per cento contro 3,9 per cento delle vacanze brevi). Infine, gli individui hanno trascorso nelle seconde case di proprietà il 12,4 per cento dei viaggi di vacanza. In termini di pernottamenti, complessivamente sono state 314 milioni e 85 mila le notti trascorse in alloggi privati, corrispondenti al 63,6 per cento del totale dei pernottamenti, contro i 179 milioni e 596 mila pernottamenti trascorsi presso strutture ricettive collettive (pari al 36,4 per cento delle notti complessive). 483

12 Annuario statistico italiano 2011 Tavola Capacità degli esercizi ricettivi per regione - Anno 2009 ANNI REGIONI Esercizi alberghieri Numero Letti Camere Bagni Campeggi e villaggi turistici Numero Posti letto Esercizi complementari Alloggi in affitto (letti) Alloggi agrituristici (letti) Altri esercizi (a) (letti) B & b (letti) Totale (letti) PER REGIONE Piemonte Valle d'aosta/ Vallée d'aoste Liguria Lombardia Trentino-Alto Adige/Südtirol Bolzano/Bozen Trento Veneto Friuli-Venezia Giulia Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Nord Centro Mezzogiorno ITALIA Fonte: Capacità degli esercizi ricettivi (R) (a) Ostelli per la gioventù, case per ferie, rifugi alpini e simili. 484

13 18. Turismo Tavola Arrivi, presenze e permanenza media negli esercizi ricettivi per residenza dei clienti e regione di destinazione - Anno 2009 Italiani Stranieri Totale ANNI REGIONI Arrivi Presenze Permanenza media (a) Arrivi Presenze Permanenza media (a) Arrivi Presenze Permanenza media (a) , , , , , , , , , , , , PER REGIONE Piemonte , , ,00 Valle d'aosta/ Vallée d'aoste , , ,43 Liguria , , ,83 Lombardia , , ,58 Trentino-Alto Adige/Südtirol , , ,98 Bolzano/Bozen , , ,06 Trento , , ,84 Veneto , , ,33 Friuli-Venezia Giulia , , ,51 Emilia-Romagna , , ,40 Toscana , , ,81 Umbria , , ,83 Marche , , ,28 Lazio , , ,97 Abruzzo , , ,97 Molise , , ,25 Campania , , ,15 Puglia , , ,19 Basilicata , , ,04 Calabria , , ,53 Sicilia , , ,36 Sardegna , , ,03 Nord , , ,93 Centro , , ,51 Mezzogiorno , , ,27 ITALIA , , ,88 Fonte: Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (R) (a) Il valore della permanenza media è determinato dal rapporto tra le presenze e gli arrivi. 485

14 Annuario statistico italiano 2011 Tavola Arrivi, presenze e permanenza media negli esercizi alberghieri per residenza dei clienti e regione di destinazione - Anno 2009 ANNI REGIONI Italiani Stranieri Totale Arrivi Presenze Permanenza media (a) Arrivi Presenze Permanenza media (a) Arrivi Presenze Permanenza media (a) , , , , , , , , , , , , PER REGIONE Piemonte , , ,43 Valle d'aosta/ Vallée d'aoste 3,24 3,97 3,47 Liguria , , ,30 Lombardia , , ,26 Trentino-Alto Adige/Südtirol , , ,79 Bolzano/Bozen , , ,89 Trento , , ,59 Veneto , , ,93 Friuli-Venezia Giulia , , ,81 Emilia-Romagna , , ,99 Toscana , , ,80 Umbria , , ,14 Marche , , ,86 Lazio , , ,79 Abruzzo , , ,17 Molise , , ,48 Campania , , ,38 Puglia , , ,27 Basilicata , , ,42 Calabria , , ,06 Sicilia , , ,26 Sardegna , , ,52 Nord , , ,26 Centro , , ,83 Mezzogiorno , , ,69 ITALIA , , ,23 Fonte: Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (R) (a) Il valore della permanenza media è determinato dal rapporto tra le presenze e gli arrivi. 486

15 18. Turismo Tavola Arrivi, presenze e permanenza media negli esercizi complementari per residenza dei clienti e regione di destinazione - Anno 2009 Italiani Stranieri Totale ANNI REGIONI Arrivi Presenze Permanenza media (a) Arrivi Presenze Permanenza media (a) Arrivi Presenze Permanenza media (a) , , , , , , , , , , , , PER REGIONE Piemonte , , ,82 Valle d'aosta/ Vallée d'aoste , , ,31 Liguria , , ,93 Lombardia , , ,62 Trentino-Alto Adige/Südtirol , , ,84 Bolzano/Bozen , , ,89 Trento , , ,78 Veneto , , ,32 Friuli-Venezia Giulia , , ,99 Emilia-Romagna , , ,09 Toscana , , ,23 Umbria , , ,45 Marche , , ,07 Lazio , , ,56 Abruzzo , , ,89 Molise , , ,30 Campania , , ,64 Puglia , , ,15 Basilicata , , ,19 Calabria , , ,15 Sicilia , , ,97 Sardegna , , ,50 Nord , , ,54 Centro , , ,99 Mezzogiorno , , ,12 ITALIA , , ,48 Fonte: Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (R) (a) Il valore della permanenza media è determinato dal rapporto tra le presenze e gli arrivi. 487

16 Annuario statistico italiano 2011 Tavola Arrivi e presenze dei clienti negli esercizi alberghieri per categoria di esercizio e regione di destinazione - Anno 2009 ANNI REGIONI Alberghi di 5 stelle lusso, 5 e 4 stelle Alberghi di 3 stelle e residenze turisticoalberghiere Alberghi di 2 e 1 stella Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze Totale PER REGIONE Piemonte Valle d'aosta/ Vallée d'aoste Liguria Lombardia Trentino-Alto Adige/Südtirol Bolzano/Bozen Trento Veneto Friuli-Venezia Giulia Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Nord Centro Mezzogiorno ITALIA Fonte: Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (R) 488

17 18. Turismo Tavola Arrivi e presenze dei clienti negli esercizi complementari per tipo di esercizio e regione di destinazione - Anno 2009 ANNI REGIONI Campeggi e villaggi turistici Alloggi in affitto Altri esercizi (a) Alloggi agrituristici Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze Totale PER REGIONE Piemonte Valle d'aosta/ Vallée d'aoste Liguria Lombardia Trentino-Alto Adige/Südtirol Bolzano/Bozen Trento Veneto Friuli-V. Giulia Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Nord Centro Mezzogiorno ITALIA Fonte: Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (R) (a) Ostelli per la gioventù, case per ferie, rifugi alpini e simili. 489

18 Annuario statistico italiano 2011 Tavola Arrivi e presenze negli esercizi ricettivi per specie di esercizio e paese di residenza dei clienti - Anno 2009 ANNI PAESI DI RESIDENZA Esercizi alberghieri Esercizi complementari Totale Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze PER NAZIONALITÀ DI PROVENIENZA UNIONE EUROPEA Italia Austria Belgio Bulgaria Cipro Danimarca Estonia Finlandia Francia Germania Grecia Irlanda Lettonia Lituania Lussemburgo Malta Paesi Bassi Polonia Portogallo Regno Unito Repubblica Ceca Romania Slovacchia Slovenia Spagna Svezia Ungheria Totale PAESI EUROPEI EXTRA UE Croazia Islanda Norvegia Russia Svizzera Turchia Altri paesi europei Totale Fonte: Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (R) 490

19 18. Turismo Tavola 18.7 segue - Arrivi e presenze negli esercizi ricettivi per specie di esercizio e paese di residenza dei clienti - Anno 2009 PAESI DI RESIDENZA Esercizi alberghieri Esercizi complementari Totale Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze PAESI EXTRAEUROPEI Egitto Paesi dell'africa Mediterranea Sudafrica Altri paesi dell'africa Stati Uniti d'america Canada Messico Venezuela Brasile Argentina Altri paesi dell'america latina Israele Altri paesi del Medio Oriente Cina Corea del Sud Giappone India Altri paesi dell'asia Australia Nuova Zelanda Altri paesi Totale TOTALE PAESI ESTERI TOTALE GENERALE Fonte: Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (R) 491

20 Annuario statistico italiano 2011 Tavola Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri per categoria di esercizio e paese di residenza dei clienti - Anno 2009 ANNI PAESI DI RESIDENZA Alberghi di 5 stelle lusso, 5 e 4 stelle Alberghi di 3 stelle e residenze turistico-alberghiere Alberghi di 2 e 1 stella Totale Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze PER NAZIONALITÀ DI PROVENIENZA UNIONE EUROPEA Italia Austria Belgio Bulgaria Cipro Danimarca Estonia Finlandia Francia Germania Grecia Irlanda Lettonia Lituania Lussemburgo Malta Paesi Bassi Polonia Portogallo Regno Unito Repubblica Ceca Romania Slovacchia Slovenia Spagna Svezia Ungheria Totale PAESI EUROPEI EXTRA UE Croazia Islanda Norvegia Russia Svizzera Turchia Altri paesi europei Totale Fonte: Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (R) 492

Capitolo 18. Turismo

Capitolo 18. Turismo Capitolo 18 Turismo 18. Turismo Il sistema delle statistiche ufficiali sul turismo si avvale di diverse fonti informative, la maggior parte delle quali rappresentate da rilevazioni ed elaborazioni Istat.

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Capacità ricettiva - da gennaio 2013 a dicembre 2013 - LAGO DI VARESE con Varese cittã Alberghi 5 stelle e 5 stelle lusso Alberghi 4 stelle Alberghi 3 stelle

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Capacità ricettiva - da gennaio 2013 a dicembre 2013 - LAGO CERESIO Alberghi 5 stelle e 5 stelle lusso Alberghi 4 stelle Alberghi 3 stelle Alberghi 2 stelle

Dettagli

Capitolo 8. Turismo Comune di Lecce - Ufficio Statistica di Lecce - Ufficio Statistica 127

Capitolo 8. Turismo Comune di Lecce - Ufficio Statistica di Lecce - Ufficio Statistica 127 Capitolo 8. Turismo Comune di Lecce - Ufficio Statistica 127 8. Turismo L'analisi delle strutture ricettive e del loro utilizzo evidenzia che nel 2008 nella categoria esercizi alberghieri gli alberghi

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2016 al dicembre 2016 - LAGO DI VARESE E DINTORNI La consistenza è riferita al mese di dicembre 2016 Alberghi

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2016 al dicembre 2016 - AREA MALPENSA (comuni vicino all'aeroporto) La consistenza è riferita al mese di

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 014 al dicembre 014 - LAGO CERESIO La consistenza è riferita al mese di dicembre 014 Alberghi 5 stelle e

Dettagli

INDICE. - Sintesi - Grafici

INDICE. - Sintesi - Grafici Statistica INDICE - Sintesi - Grafici Tav. 1 - Strutture ricettive e posti letto al 31.12.2013. Comune di Pordenone Tav. 2 - Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri e complementari. 2008-2013 Tav.

Dettagli

IAT SIRMIONE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT SIRMIONE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 9.993 226.892 136.283 465.751

Dettagli

IAT EDOLO FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT EDOLO FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 3.75 8.669 1.111 1.597 4.186

Dettagli

IAT DARFO BOARIO TERME FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT DARFO BOARIO TERME FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 29.668 112.816 4.581 27.373

Dettagli

IAT GARDONE RIVIERA FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT GARDONE RIVIERA FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 12.315 28.567 37.352 16.61

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2012 al dicembre 2012 - LAGO MAGGIORE La consistenza è riferita al mese di dicembre 2012 Bed & Breakfast

Dettagli

MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015

MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015 MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015 TIPO DI ESERCIZIO NAZIONALITA' ARRIVI % PRESENZE % PERMANENZA ITALIANI 92.577 63,8% 224.445 59,4% 2,4 ALBERGHIERO * STRANIERI 52.537 36,2% 153.186

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2012 al dicembre 2012 - PROVINCIA DI VARESE (tutti i 141 Comuni) La consistenza è riferita al mese di dicembre

Dettagli

aa Strutture ricettive

aa Strutture ricettive 6 TURISMO aaa aa Strutture ricettive Tav. 6.01 Strutture ricettive alberghiere per categoria. Serie storica dal 2000 Categorie degli alberghi Anno Attrezzature Totale 5 stelle 4 stelle 3 stelle 2 stelle

Dettagli

aderente a I dati sono suddivisi tra Città di Milano e Comuni appartenenti alla Città Metropolitana (provincia).

aderente a I dati sono suddivisi tra Città di Milano e Comuni appartenenti alla Città Metropolitana (provincia). aderente a Albergatori Città Metropolitana di Milano CITTA METROPOLITANA MILANO LORO INDIRIZZI Milano, 13/09/16 Dati ufficiali - movimenti e flussi anno 2015 Milano e Città Metropolitana Caro Albergatore,

Dettagli

Il turismo nella Provincia di Forlì-Cesena - Anno 2014

Il turismo nella Provincia di Forlì-Cesena - Anno 2014 Il turismo nella Provincia di Forlì-Cesena - Anno 2014 Assessorato al Turismo della Provincia di Forlì-Cesena CAPACITÀ RICETTIVA 2014 Complessivamente 2.807 strutture ricettive con un offerta di 70.458

Dettagli

TRIESTE TURISTICA I NUMERI DELLA CRESCITA

TRIESTE TURISTICA I NUMERI DELLA CRESCITA COMUNE DI TRIESTE AREA SVILUPPO ECONOMICO E TURISMO DIREZIONE ATTIVITA PROMOZIONE TURISTICA TRIESTE TURISTICA I NUMERI DELLA CRESCITA luglio 2009 Anno ARRIVI DI TURISTI variazione su anno precedente ARRIVI

Dettagli

REGIONI TOTALE ITALIANI TOTALE GENERALE

REGIONI TOTALE ITALIANI TOTALE GENERALE AZIENDA AUTONOMA U.O.B. -STATISTICA E GESTIONE DEL PORTALE GENNAIO 2005 GENNAIO 2006 DIFFERENZA FEBBRAIO 2005 FEBBRAIO 2006 DIFFERENZA MARZO 2005 MARZO 2006 DIFFERENZA Esercizi 16 Esercizi 19 Esercizi

Dettagli

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DEL COMELICO SAPPADA: ANNI

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DEL COMELICO SAPPADA: ANNI I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DEL COMELICO SAPPADA: ANNI 2005-2015 Premessa In queste pagine viene presentato l'approfondimento per comprensorio turistico della precedente

Dettagli

SIRED Movimento turistico e consistenza Sardegna Gennaio Dicembre 2015 su 2014

SIRED Movimento turistico e consistenza Sardegna Gennaio Dicembre 2015 su 2014 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORADU DE SU TURISMU, ARTESANIA E CUMMÈRTZIU ASSESSORATO DEL TURISMO, ARTIGIANATO E COMMERCIO SIRED

Dettagli

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DI CORTINA D'AMPEZZO: ANNI

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DI CORTINA D'AMPEZZO: ANNI Premessa I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DI CORTINA D'AMPEZZO: ANNI 2005-2015 In queste pagine viene presentato l'approfondimento per comprensorio turistico della precedente

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica. RELAZIONE flussi turistici gennaio-dicembre 2013/2012 STL VENEZIA

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica. RELAZIONE flussi turistici gennaio-dicembre 2013/2012 STL VENEZIA RELAZIONE flussi turistici gennaio-dicembre 2013/2012 1. ARRIVI / PRESENZE 2. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 3. PROVENIENZE 4. RICETTIVO 1. ARRIVI / PRESENZE Il flusso turistico nell anno 2013,

Dettagli

CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO

CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO 15 TURISMO CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO 2003 11,7% 21,3% 21,7% 45,3% DISTRIBUZIONE PERCENTUALE PPRESENZE NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI ANNO 2003 8,4% 23,2% 23,9% 44,4% 15.1 15.2

Dettagli

TAV.12.7-ESERCIZI ALBERGHIERI: LETTI CAMERE E BAGNI IN CAMPANIA, PER PROVINCIA- ANNO 1997

TAV.12.7-ESERCIZI ALBERGHIERI: LETTI CAMERE E BAGNI IN CAMPANIA, PER PROVINCIA- ANNO 1997 TAV.12.7-ESERCIZI ALBERGHIERI: LETTI CAMERE E BAGNI IN CAMPANIA, PER PROVINCIA- ANNO 1997 ANNI PROVINCE ESERCIZI LETTI CAMERE BAGNI LETTI PER ESERCIZIO BAGNI OGNI 100 CAMERE ANNO 19901.498 84.339 45.58041.902

Dettagli

STATO. Fonte ed elaborazioni: Provincia di Pistoia.

STATO. Fonte ed elaborazioni: Provincia di Pistoia. PROVINCIA DI PISTOIA. ARRIVI E PRESENZE TURISTICHE PER STATO DI PROVENIENZA AL 2 TRIMESTRE E. Valori assoluti, variazioni % e permanenza media (in giorni). STATO ARRIVI PRESENZE Permanenza media Francia

Dettagli

ALLEGATO C. Tracciati record

ALLEGATO C. Tracciati record ALLEGATO C Tracciati record ALLEGATO C TRACCIATI RECORD MODELLI RT - ANNO 2005 E SEGUENTI Tracciato record ricettività e movimentazione individuale: Modello RT/ESERCIZI (da Province a Regione Toscana)

Dettagli

Sintesi statistiche sul turismo. Estratto di Sardegna in cifre

Sintesi statistiche sul turismo. Estratto di Sardegna in cifre Sintesi statistiche sul turismo Estratto di Sardegna in cifre 2015 1. Sommario Le fonti dei dati e degli indicatori..... 3 1.1 - Capacità degli esercizi alberghieri e extra-alberghieri - Sardegna e Italia...

Dettagli

PANORAMA TURISMO. Analisi e Tendenze della Riviera Adriatica dell Emilia Romagna

PANORAMA TURISMO. Analisi e Tendenze della Riviera Adriatica dell Emilia Romagna PANORAMA TURISMO Analisi e Tendenze della Riviera Adriatica dell Emilia Romagna PREMESSA 1. L analisi è stata condotta facendo riferimento ai dati MOVC dei singoli Comuni o territori balneari della Riviera

Dettagli

Flussi Turistici in provincia di Massa-Carrara. periodo gennaio agosto 2013

Flussi Turistici in provincia di Massa-Carrara. periodo gennaio agosto 2013 Flussi Turistici in provincia di Massa-Carrara periodo gennaio agosto 2013 La rilevazione statistica del movimento turistico Secondo il programma statistico nazionale approvato con DPCM, titolare della

Dettagli

Indice. 1. Capacità ricettiva - Comune di Milano pag Capacità ricettiva - provincia di Milano pag. 4

Indice. 1. Capacità ricettiva - Comune di Milano pag Capacità ricettiva - provincia di Milano pag. 4 Flussi Turistici di Milano e Provincia 2011 Indice 1. Capacità ricettiva - Comune di Milano pag. 3 2. Capacità ricettiva - provincia di Milano pag. 4 3. Flussi turistici - Milano e provincia pag. 6 4.

Dettagli

Capitolo 8 Turismo 8. TURISMO

Capitolo 8 Turismo 8. TURISMO 8. TURISMO L analisi dell ultimo decennio relativa al turismo biellese evidenzia una crescita quasi costante nel tempo portando le presenze di turisti sul territorio a crescere del 18% con un massimo storico

Dettagli

Capitolo 8 Turismo 8. TURISMO

Capitolo 8 Turismo 8. TURISMO 8. TURISMO Il 2008 ha visto un considerevole aumento di turisti nella nostra provincia: gli arrivi (persone che hanno pernottato per almeno una notte in una struttura ricettiva) sono risultati 75.880 (+2,8%

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA

PROVINCIA DI RAVENNA Servizio Turismo Rapporto mensile Movimento turistico Gennaio 2015 Servizio Turismo - Via della Lirica, 21-48124 Ravenna Tel. 0544 25.85.05 Fax 25.85.02 a retro copertina Riepilogo arrivi mensili - Gennaio

Dettagli

8 - TURISMO. Capitolo 8 - Turismo

8 - TURISMO. Capitolo 8 - Turismo 8 - TURISMO Nel corso del 2007 le presenze turistiche sul nostro territorio si sono ridotte del 4,9% rispetto al 2006, portandosi a quota 219.504. Questo trend negativo si può in parte spiegare osservando

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica RELAZIONE flussi turistici gennaio-luglio 2013/2012 1. ARRIVI / PRESENZE 2. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 3. PROVENIENZE 4. RICETTIVO 5. FOCUS: LUGLIO 2013 1 ARRIVI / PRESENZE Il flusso turistico

Dettagli

Movimentazione Turistica - Statistica per Tipologie e Provenienze

Movimentazione Turistica - Statistica per Tipologie e Provenienze Stat.Tipologia - 2012 Alberghi 5 st Alberghi 4 st Alberghi 3 st CodiceIstat Descrizione Arr ALB5 Pre ALB5 n.strut Arr ALB4 Pre ALB4 n.strut Arr ALB3 1 FRANCIA 1349 4462 81 18789 39293 479 29957 2 BELGIO

Dettagli

Dimensioni e caratteristiche dei flussi turistici tra Russia e Italia

Dimensioni e caratteristiche dei flussi turistici tra Russia e Italia Dimensioni e caratteristiche dei flussi turistici tra Russia e Italia Monica Perez perez@istat.it Maria Teresa Santoro masantor@istat.it ISTAT-Istituto nazionale di Statistica Milano, 5 giugno 2014 Indice

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica. RELAZIONE flussi turistici gennaio-luglio 2013/2012 STL VENEZIA

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica. RELAZIONE flussi turistici gennaio-luglio 2013/2012 STL VENEZIA RELAZIONE flussi turistici gennaio-luglio 2013/2012 STL VENEZIA 1. ARRIVI / PRESENZE 2. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 3. PROVENIENZE 4. RICETTIVO 5. FOCUS: LUGLIO 2013 1. ARRIVI / PRESENZE Il

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica RELAZIONE flussi turistici /2012 STL JESOLO ED ERACLEA 1. ARRIVI / PRESENZE 2. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 3. PROVENIENZE 4. RICETTIVO 5. FOCUS: agosto 2013 1. ARRIVI / PRESENZE Nel periodo

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica. RELAZIONE flussi turistici gennaio-giugno 2013/2012 STL VENEZIA

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica. RELAZIONE flussi turistici gennaio-giugno 2013/2012 STL VENEZIA RELAZIONE flussi turistici gennaio-giugno 2013/2012 STL VENEZIA 1. ARRIVI / PRESENZE 2. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 3. PROVENIENZE 4. RICETTIVO 5. FOCUS: GIUGNO 2013 1. ARRIVI / PRESENZE Il

Dettagli

Estate 2007 Indagine campionaria sul turismo in Sardegna Il comportamento di vacanza

Estate 2007 Indagine campionaria sul turismo in Sardegna Il comportamento di vacanza Estate 2007 Indagine campionaria sul turismo in Sardegna Il comportamento di vacanza Nel mese di settembre del 2007 l Osservatorio economico della Sardegna ha condotto un indagine campionaria sul comportamento

Dettagli

Indice. 1. Capacità ricettiva - Comune di Milano pag Capacità ricettiva - provincia di Milano pag. 4

Indice. 1. Capacità ricettiva - Comune di Milano pag Capacità ricettiva - provincia di Milano pag. 4 Flussi Turistici di Milano e Provincia 2012 in attesa di validazione da parte di ISTAT, i dati sono da ritenersi provvisori e soggetti a modifica Indice 1. Capacità ricettiva - Comune di Milano pag. 3

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia

A.P.T. della Provincia di Venezia RELAZIONE: flussi turistici periodo Gennaio Luglio 2012 S.T.L. CAVALLINO-TREPORTI ARRIVI / PRESENZE : il flusso turistico a metà stagione estiva del 2012 registra un calo degli arrivi (4096 turisti in

Dettagli

Provincia di Mantova. Osservatorio Provinciale del Turismo. Mantova, 5 giugno 2014

Provincia di Mantova. Osservatorio Provinciale del Turismo. Mantova, 5 giugno 2014 Provincia di Mantova Osservatorio Provinciale del Turismo Mantova, 5 giugno 214 Movimenti Turistici in provincia di Mantova Anno 213 Italiani Stranieri Totale valore var% 13/12 valore var% 13/12 valore

Dettagli

foto di Luciano Leonotti Statistiche del Turismo

foto di Luciano Leonotti Statistiche del Turismo foto di Luciano Leonotti Statistiche del Turismo Provincia di Bologna - anno 2012 Indice Premessa pag. 3 La consistenza ricettiva al 31-12-2012 pag. 6 L andamento turistico nel 2012 pag. 7 Movimento dei

Dettagli

Flussi Turistici di Milano e Provincia Primo trimestre 2013

Flussi Turistici di Milano e Provincia Primo trimestre 2013 Flussi Turistici di Milano e Provincia Primo trimestre 2013 in attesa di validazione da parte di ISTAT, i dati sono da ritenersi provvisori e soggetti a modifica Capacità ricettiva nel Comune di Milano

Dettagli

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2000 al 2009.

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2000 al 2009. Area Turismo I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2 al 29. Glossario: Arrivi: secondo la definizione dell ISTAT è il numero di clienti,

Dettagli

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2002 al 2011.

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2002 al 2011. Area Turismo I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 22 al 211. Glossario: Arrivi: il numero di clienti, italiani e stranieri, ospitati

Dettagli

PANORAMA TURISMO ANALISI E TENDENZE DELLA RIVIERA ADRIATICA DELL EMILIA ROMAGNA. realizzato da

PANORAMA TURISMO ANALISI E TENDENZE DELLA RIVIERA ADRIATICA DELL EMILIA ROMAGNA. realizzato da PANORAMA TURISMO ANALISI E TENDENZE DELLA RIVIERA ADRIATICA DELL EMILIA ROMAGNA realizzato da Panorama Turismo Analisi e Tendenze della Riviera Adriatica dell Emilia Romagna è stato realizzato per l Unione

Dettagli

In attesa di validazione da parte di ISTAT, i dati sono da ritenersi provvisori e soggetti a modifica.

In attesa di validazione da parte di ISTAT, i dati sono da ritenersi provvisori e soggetti a modifica. Flussi Turistici di Milano e Provincia gennaio-giugno 2011 In attesa di validazione da parte di ISTAT, i dati sono da ritenersi provvisori e soggetti a modifica. Indice 1. Capacità ricettiva - Comune di

Dettagli

Il turismo a Padova 2015

Il turismo a Padova 2015 2015 Maggio 2016 Padova è situata al centro della pianura veneta, tra la laguna, i colli e le Prealpi, in un area tra quelle più vive e dinamiche del nord-est. E una città di grandi tradizioni culturali

Dettagli

Tavola 7.1 Esercizi alberghieri per categoria e Agenzia di Promozione Turistica (Apt) - Anno 2004

Tavola 7.1 Esercizi alberghieri per categoria e Agenzia di Promozione Turistica (Apt) - Anno 2004 7 TURISMO I dati utilizzati in questo capitolo, relativi al movimento e alla ricettività turistica, sono stati rilevati dalle Agenzie di Promozione Turistica e rielaborati dall Istat. Per la rilevazione

Dettagli

SEDE CENTRALE. SENATO DELLA REPUBBLICA 10ª Commissione Industria, Commercio, Turismo. Esame A. G. 327

SEDE CENTRALE. SENATO DELLA REPUBBLICA 10ª Commissione Industria, Commercio, Turismo. Esame A. G. 327 SENATO DELLA REPUBBLICA 10ª Commissione Industria, Commercio, Turismo Esame A. G. 327 Audizione del Dr. Matteo Marzotto Presidente dell (15 marzo 2011) APPENDICE L INDUSTRIA TURISTICA ITALIANA ED IL CONTESTO

Dettagli

UFFICIO STATISTICA. Rapporto sul turismo in provincia di Cremona

UFFICIO STATISTICA. Rapporto sul turismo in provincia di Cremona UFFICIO STATISTICA Rapporto sul turismo in provincia di Cremona Anno 2014 1 2 INDICE PREMESSA pag. 5 PARTE 1 Strutture ricettive e flussi turistici in provincia di Cremona Consistenza delle strutture ricettive

Dettagli

MOVIMENTO TURISTICO NELLA PROVINCIA DI CATANIA ANNO 2014

MOVIMENTO TURISTICO NELLA PROVINCIA DI CATANIA ANNO 2014 CITTA METROPOLITANA DI CATANIA MOVIMENTO TURISTICO NELLA PROVINCIA DI CATANIA ANNO 2014 RELAZIONE E ANALISI Legenda Arrivi: E il numero di clienti, italiani e stranieri, ospitati negli esercizi ricettivi

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato rcord modllo Istat MOV/C pr Comun Tipo rcord 6 - Capacità ricttiva - dal gnnaio 216 al dicmbr 216 - VARESE (capoluogo) La consistnza è rifrita al ms di dicmbr 216 Albrghi 5 stll 5 stll lusso

Dettagli

Il turismo in Provincia di Milano a cura dell Osservatorio Turismo della Provincia di Milano

Il turismo in Provincia di Milano a cura dell Osservatorio Turismo della Provincia di Milano 1 Il turismo in Provincia di Milano a cura dell Osservatorio Turismo della Provincia di Milano Flussi turistici 2008 a confronto (triennio 2006-2008) Indice Flussi turistici nelle Province lombarde per

Dettagli

Il turismo a Bologna nel 2014

Il turismo a Bologna nel 2014 Il turismo a Bologna nel 214 Aprile 215 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura Le elaborazioni sono state effettuate sui

Dettagli

ARRIVI E PRESENZE IN STRUTTURE RICETTIVE E RICREATIVE REGIONALI Anno 2016 Gennaio - Settembre 2016

ARRIVI E PRESENZE IN STRUTTURE RICETTIVE E RICREATIVE REGIONALI Anno 2016 Gennaio - Settembre 2016 ARRIVI E PRESENZE IN STRUTTURE RICETTIVE E RICREATIVE REGIONALI Anno 2016 Gennaio - Settembre 2016 SERGIO BOLZONELLO Vice Presidente Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Assessore alle Attività produttive,

Dettagli

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009 8. Turismo Nel 2009 nella categoria esercizi alberghieri gli alberghi a 4 stelle costituiscono il 40,0% degli esercizi con una dotazione di posti letto pari al 59,4% del totale. La permanenza media del

Dettagli

L'agriturismo in FVG al

L'agriturismo in FVG al centro stam L'agriturismo in FVG al 31.12.2009 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze, patrimonio e programmazione

Dettagli

ITALIA: INTERSCAMBIO COMMERCIALE CALZATURE

ITALIA: INTERSCAMBIO COMMERCIALE CALZATURE ITALIA: INTERSCAMBIO COMMERCIALE CALZATURE PRIMO TRIMESTRE 2009 Interscambio commerciale CALZATURE andamento nei primi 3 mesi 2009 rispetto ai primi 3 mesi 2008 ITALIA EXPORT Materiale di tomaio (000 paia)

Dettagli

ANNO 2010 ANNO PERMANENZA MEDIA: a livello d Ambito, resta pressoché stazionaria passando da 4,89 gg del 2010 a 4,76 gg. del 2011.

ANNO 2010 ANNO PERMANENZA MEDIA: a livello d Ambito, resta pressoché stazionaria passando da 4,89 gg del 2010 a 4,76 gg. del 2011. 4. 0 0.0 0 3. 0 0.0 0 2. 0 0.0 0 1. 0 0.0 0 0 S T LJ ES O LO E RA C LE A S ET TO R EA L BE R GH IE RO CO N FR O NT O ge n- se t2 01 0-2 01 3.60 6.7 23 91 1.3 06 9 6.37 A R IVI P RE SE NZ E A N O 201 0

Dettagli

Capitolo 18. Turismo

Capitolo 18. Turismo Capitolo 18 Turismo 18. Turismo Il sistema delle statistiche ufficiali sul turismo si avvale di diverse fonti informative, la maggior parte delle quali rappresentate da rilevazioni ed elaborazioni Istat.

Dettagli

Turismo & Toscana. La congiuntura 2015, le previsioni per il Enrico Conti. Firenze, 4 luglio 2015

Turismo & Toscana. La congiuntura 2015, le previsioni per il Enrico Conti. Firenze, 4 luglio 2015 Turismo & Toscana La congiuntura 2015, le previsioni per il 2016 Enrico Conti Firenze, 4 luglio 2015 Il turismo in Toscana: i numeri del 2015 12,9 milioni di arrivi in strutture ufficiali; +3,1% sul 2014

Dettagli

Turismo & Toscana. La congiuntura 2015, le previsioni per il Enrico Conti

Turismo & Toscana. La congiuntura 2015, le previsioni per il Enrico Conti Turismo & Toscana La congiuntura 2015, le previsioni per il 2016 Enrico Conti Firenze, 4 luglio 2016 Il turismo in Toscana: i numeri del 2015 12,9 milioni di arrivi in strutture ufficiali; +3,1% sul 2014

Dettagli

DATI STATISTICI Ambito Garda Trentino

DATI STATISTICI Ambito Garda Trentino DATI STATISTICI 2010 Ambito Garda Trentino - 3 - MOVIMENTO FLUSSI TURISTICI 2010 TOTALI AMBITO MESI MOVIMENTO ALBERGHIERO MOVIMENTO EXTRALBERGHIERO MOVIMENTO TOTALE ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ARRIVI

Dettagli

Movimento turistico 2011

Movimento turistico 2011 Movimento turistico 2011 MOVIMENTI TURISTICI Anno 2011 Dati per province Arrivi: 694.346 Presenze: 4.278.312 Arrivi: 796.219 Presenze: 3.764.830 Arrivi: 456.995 Presenze: 3.823.794 Arrivi: 252.203 Presenze:

Dettagli

I flussi turistici internazionali nelle strutture ricettive italiane

I flussi turistici internazionali nelle strutture ricettive italiane I flussi turistici internazionali nelle strutture ricettive italiane L andamento congiunturale e l attrattività delle regioni Mauro Politi Francesca Petrei ISTAT - Direzione Centrale delle Statistiche

Dettagli

Il turismo nel comune di Mantova

Il turismo nel comune di Mantova Il turismo nel comune di Mantova IN BREVE +7,5% gli arrivi di turisti italiani e stranieri nel 214 +7,1% le presenze; stabile la permanenza media a 1,88 gg/vacanza. crescita di flusso turistico in tutti

Dettagli

Movimento turistico complessivo Liguria - arrivi

Movimento turistico complessivo Liguria - arrivi TURISMO : LA LIGURIA CHIUDE L ANNO IN NETTO RECUPERO +6,3 le presenze complessive, trainate da una buona performance degli stranieri. Il turismo ligure ha registrato un annata decisamente migliore rispetto

Dettagli

RELAZIONE flussi turistici gennaio-giugno 2013/2012 STL Jesolo ed Eraclea

RELAZIONE flussi turistici gennaio-giugno 2013/2012 STL Jesolo ed Eraclea RELAZIONE flussi turistici /2012 STL Jesolo ed Eraclea ARRIVI / PRESENZE : Rispetto al 2012 il movimento turistico dell STL Jesolo Eraclea, nel periodo, registra una flessione sia negli arrivi (-8,75%)

Dettagli

Capitolo 8 - Turismo 8. TURISMO

Capitolo 8 - Turismo 8. TURISMO 8. TURISMO L industria turistica è senza ombra di dubbio uno dei settori che hanno assunto nel corso del tempo un importante posto all interno dell economia biellese. A dimostrazione di ciò si rileva il

Dettagli

Movimento turistico complessivo Liguria Arrivi

Movimento turistico complessivo Liguria Arrivi TURISMO : LA LIGURIA CHIUDE L ANNO CON SEGNO POSITIVO Buona performance sia degli italiani che degli stranieri. L imperiese in recupero. Con oltre 4 milioni di arrivi e quasi 13 milioni e mezzo di giornate

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica RELAZIONE flussi turistici /2012 STL JESOLO ED ERACLEA 1. ARRIVI / PRESENZE 2. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 3. PROVENIENZE 4. RICETTIVO 5. FOCUS: LUGLIO 2013 1. ARRIVI / PRESENZE Nel periodo

Dettagli

L andamento dei flussi turistici nell attuale contesto economico

L andamento dei flussi turistici nell attuale contesto economico L andamento dei flussi turistici nell attuale contesto economico XVIII Rapporto sul Turismo Italiano Laura Leoni Borsa internazionale del Turismo 14 Febbraio 2013 - Milano Indice La capacità ricettiva

Dettagli

Il turismo in Puglia e nelle regioni italiane: l analisi di benchmarking nel periodo 2007-2013

Il turismo in Puglia e nelle regioni italiane: l analisi di benchmarking nel periodo 2007-2013 Il turismo in Puglia e nelle regioni italiane: l analisi di benchmarking nel periodo 2007-2013 Competitività, internazionalizzazione e turismo: la Puglia nel contesto globale Laura Leoni Istat Direzione

Dettagli

Servizio Attività produttive e Turismo. STATISTICHE DEL TURISMO ANNO 2013 Capacità ricettiva e movimento turistico

Servizio Attività produttive e Turismo. STATISTICHE DEL TURISMO ANNO 2013 Capacità ricettiva e movimento turistico I Servizio Attività produttive e Turismo STATISTICHE DEL TURISMO ANNO 2013 Capacità ricettiva e movimento turistico COMPETENZE E ATTIVITA' Il Servizio Attività produttive e Turismo, su specifica delega

Dettagli

Movimento turistico complessivo Liguria - arrivi

Movimento turistico complessivo Liguria - arrivi TURISMO 216: SUPERATA QUOTA 15 MILIONI DI PRESENZE Oltre il la crescita delle presenze, bene sia gli italiani che gli stranieri. Superata la quota dei 15 milioni di presenze: il turismo ligure ha registrato

Dettagli

L AGRITURISMO IN FRIULI VENEZIA GIULIA AL

L AGRITURISMO IN FRIULI VENEZIA GIULIA AL Notiziario ERSA 3-4/2006 Statistica/Contabilità Gianluca Dominutti Servizio Statistica Regione Friuli Venezia Giulia L AGRITURISMO IN FRIULI VENEZIA GIULIA AL 31.12.2005 L Istat, di intesa con le Regioni

Dettagli

Informazioni Statistiche

Informazioni Statistiche Informazioni Statistiche Settore Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio Regionale di Statistica Luglio 2016 Turismo in Toscana nel 2015: le preferenze dei toscani Il report offre una breve

Dettagli

Il turismo a Bologna nel 2006

Il turismo a Bologna nel 2006 Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica Il turismo a Bologna nel 2006 luglio 2007 Direttore: Gianluigi Bovini Coordinamento: Franco Chiarini Redazione: Brigitta Guarasci Nella

Dettagli

Capitolo 18. Turismo

Capitolo 18. Turismo Capitolo 18 Turismo 18. Turismo Il sistema delle statistiche ufficiali sul turismo si avvale di diverse fonti informative, la maggior parte delle quali rappresentate da rilevazioni e elaborazioni Istat.

Dettagli

MOVIMENTI TURISTICI DELLA PROVINCIA DI FERRARA

MOVIMENTI TURISTICI DELLA PROVINCIA DI FERRARA MOVIMENTI TURISTICI DELLA PROVINCIA DI FERRARA SINTESI STATISTICA ANNO 2014 1 I movimenti turistici nella provincia di Ferrara per l anno 2014 fanno registrare rispetto all annualità precedente una sostanziale

Dettagli

Coordinamento editoriale: Antonio Lentini IL TURISMO IN CIFRE

Coordinamento editoriale: Antonio Lentini IL TURISMO IN CIFRE Sistema dei controlli Statistica e Osservatori NOTIZIESTATISTICHE IL TURISMO IN CIFRE I dati utilizzati per l elaborazione di questo documento sono desunti da fonte ISTAT nonchè dalla rilevazione sul movimento

Dettagli

Il turismo in Provincia di Pisa

Il turismo in Provincia di Pisa Il turismo in Provincia di Pisa I numeri della stagione 2012 Elaborazioni su dati ufficiali provvisori (Fonte: Servizio Sistemi informativi, Studi e Statistica della Provincia di Pisa ) I flussi turistici

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica RELAZIONE flussi turistici gennaio-giugno 2013/2012 STL Cavallino Treporti ARRIVI / PRESENZE : il primo semestre 2013 registra nel territorio di Cavallino Treporti una flessione negli arrivi, -2.93 ( -

Dettagli

1. LA CONGIUNTURA MONDIALE

1. LA CONGIUNTURA MONDIALE http://www.enit.it/it/studi.html IL TURISMO STRANIERO IN ITALIA A cura della Direzione Centrale Programmazione e Comunicazione 1. LA CONGIUNTURA MONDIALE I flussi turistici internazionali continuano a

Dettagli

GIUNTA REGIONE MARCHE Stampa e Comunicazione Istituzionale Gabinetto del Presidente della Giunta Regionale Ancona, 4 febbraio 2015

GIUNTA REGIONE MARCHE Stampa e Comunicazione Istituzionale Gabinetto del Presidente della Giunta Regionale Ancona, 4 febbraio 2015 GIUNTA REGIONE MARCHE Stampa e Comunicazione Istituzionale Gabinetto del Presidente della Giunta Regionale Ancona, 4 febbraio 2015 IL TURISMO NELLE MARCHE I MOVIMENTI 2014 Nel 2014 il turismo marchigiano

Dettagli

IL TURISMO IN CAMPANIA ANNO 2009

IL TURISMO IN CAMPANIA ANNO 2009 GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA AREA GENERALE DI COORDINAMENTO RICERCA SCIENTIFICA, STATISTICA, SISTEMI INFORMATIVI ED INFORMATICA SETTORE ANALISI, PROGETTAZIONE E GESTIONE SISTEMI INFORMATIVI SERVIZIO

Dettagli

Comunicato stampa. Sulla costa segno + per le strutture extralberghiere mentre soffrono gli hotel

Comunicato stampa. Sulla costa segno + per le strutture extralberghiere mentre soffrono gli hotel Comunicato stampa Elaborati dall Ufficio provinciale i dati sui flussi dei visitatori nel 2012 in rapporto agli anni precedenti TURISMO: NEL CONFRONTO ARRIVI-PRESENZE CON IL 2011 IL TERRITORIO MANTIENE

Dettagli

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino SETTEMBRE 2014

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino SETTEMBRE 2014 Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino SETTEMBRE 2014 LUGANO, 04.11.2014 Ticino, a settembre il quinto calo di fila della domanda turistica Le statistiche provvisorie fornite dall Ufficio

Dettagli

TOSCANA S E T Sistema delle Eccellenze Turistiche della Toscana Montagne di Toscana. Firenze 27 luglio 2015

TOSCANA S E T Sistema delle Eccellenze Turistiche della Toscana Montagne di Toscana. Firenze 27 luglio 2015 Sistema delle Eccellenze Turistiche della Toscana Firenze 27 luglio 215 Dati relativi alle Presenze nel 214 Le presenze turistiche nella montagna toscana, da anni, diminuiscono Nel 214, rispetto all anno

Dettagli

Figura 1 - Territorio con copertura artificiale -Anno 2009 (incidenza percentuale sulla superficie totale)

Figura 1 - Territorio con copertura artificiale -Anno 2009 (incidenza percentuale sulla superficie totale) Allegato statistico Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Enrico Giovannini Commissione XIII Territorio, Ambiente e Beni ambientali del Senato della Repubblica Roma, 18 gennaio

Dettagli

Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica IL TURISMO A ROMA

Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica IL TURISMO A ROMA Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica IL TURISMO A ROMA Offerta e domanda nelle strutture ricettive di Roma Anno 2015 Indice L offerta

Dettagli

GIUNTA REGIONE MARCHE Stampa e Comunicazione Istituzionale Gabinetto del Presidente della Giunta Regionale Ancona, 4 febbraio 2015

GIUNTA REGIONE MARCHE Stampa e Comunicazione Istituzionale Gabinetto del Presidente della Giunta Regionale Ancona, 4 febbraio 2015 GIUNTA REGIONE MARCHE Stampa e Comunicazione Istituzionale Gabinetto del Presidente della Giunta Regionale Ancona, 4 febbraio 2015 IL TURISMO NELLE MARCHE I MOVIMENTI 2014 Nel 2014 il turismo marchigiano

Dettagli

Provincia di Verona PROVINCIA DI VERONA

Provincia di Verona PROVINCIA DI VERONA PROVINCIA DI VERONA Il turismo nell intera Provincia di Verona è rappresentato dal 69,10% da turisti stranieri, tra cui spiccano i turisti di area tedesca (tedeschi e austriaci) con presenze pari a 2.032.589

Dettagli

La Toscana e la domanda internazionale. Caratteristiche e aspettative per il 2013

La Toscana e la domanda internazionale. Caratteristiche e aspettative per il 2013 TURISMO & TOSCANA 28 giugno 2012 La Toscana e la domanda internazionale Caratteristiche e aspettative per il 2013 a cura di Elena Di Raco Responsabile Dipartimento Ricerca IS.NA.R.T. Turisti che ricorrono

Dettagli