a) ITALIANO Griglia per la valutazione delle prove scritte di Italiano INDICATORI DESCRITTORI DEL TESTO VALUTAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "a) ITALIANO Griglia per la valutazione delle prove scritte di Italiano INDICATORI DESCRITTORI DEL TESTO VALUTAZIONE"

Transcript

1 a) ITALIANO Per la valutazione della prova scritta si terrà conto di: a) Aderenza alla traccia b) Correttezza ortografica, morfologica e sintattica c) Ricchezza di contenuto e proprietà lessicali Griglia per la valutazione delle prove scritte di Italiano INDICATORI DESCRITTORI DEL TESTO VALUTAZIONE Aderenza alla traccia Ricchezza del contenuto Correttezza morfo-sintattica e lessicale pienamente attinente, esauriente e personale pienamente attinente ed esauriente pienamente attinente attinente globalmente attinente parzialmente attinente non attinente traccia non svolta ricco e personale approfondito esauriente completo essenziale superficiale molto superficiale povero corretta ed articolata corretta ed elaborata corretta ed appropriata corretta globalmente corretta poco corretta scorretta molto scorretta = < = < = < 3

2 b) LINGUA STRANIERA b) Griglia di valutazione della prova scritta: Composizione di una lettera personale su traccia INDICATORI VOTO 10/10 VOTO 9/10 VOTO 8/10 VOTO 7/10 VOTO 6/10 VOTO 5/10 VOTO 4/10 VOTO <4/10 ABILITA DI PRODUZIONE Ortografia Correttezza e appropriatezza delle Competenza lessicale Rielaborazione personale Efficacia considerando il peso dell errore (impeding/non impeding: pregiudica /non pregiudica la comprensibilità del messaggio) personale ed efficace usando le in modo corretto e appropriato con ed evidenziando correttezza ortografica e competenza lessicale personale ed efficace usando le in modo corretto e appropriato con con saltuarie imprecisioni ortografiche personale ed efficace usando le in modo prevalentemente corretto rispetto allo con con imprecisioni ortografiche che non impediscono la comprensibilità globale del sufficientemente efficace usando le in modo abbastanza appropriato con ma errori lessicali e/o ortografici che tuttavia non impediscono la comprensibilità globale del sufficientemente comprensibile ma usa le in modo non del tutto corretto e appropriato con vari errori ortografici Non sa produrre un comprensibil e e usa le morfosintatti che in modo non corretto e appropriato destinatario e al con commettend o anche molti errori ortografici Non sa produrre un comprensibil e e usa le morfosintatti che in modo molto scorretto e inappropriato destinatario e al con anche numerosi errori ortografici Non sa produrre un comprensibil e e usa le morfosintattic he in modo del tutto scorretto e inappropriato destinatario e al con gravi errori ortografici

3 b) Griglia di valutazione della prova scritta: Risposte a sul INDICATORI ABILITA DI COMPRENSION E comprensione del tutte le esplicite e/o implicite e nelle quasi tutte le esplicite e/o implicite e nelle gran parte delle e nelle buona parte delle e nelle più della metà delle e nelle metà delle e nelle parzialmente il e/o le in minima parte il e/o le comprensione delle ABILITA DI PRODUZIONE [ RISPOSTE A DOMANDE SUL TESTO ] Ortografia Correttezza e appropriatezza delle Usa le in modo corretto e appropriato, evidenziando correttezza ortografica, competenza lessicale e ottima capacità di rielaborazione personale Usa le in modo corretto e appropriato, evidenziando capacità di rielaborazione personale, con saltuarie imprecisioni ortografiche Usa le in modo per lo più corretto e appropriato con imprecisioni ortografiche che tuttavia non impediscono la comprensibilità globale del Usa le in modo abbastanza corretto con alcuni errori che tuttavia non impediscono la comprensibilità globale del Usa le in modo talvolta scorretto vari errori ortografici che tuttavia rendono il comunque sufficientemente comprensibile Usa le morfosintattic he in modo scorretto errori che rendono il non sufficienteme nte comprensibil e Usa le morfosintattic he in modo molto scorretto numerosi errori che rendono il spesso incomprensib ile. Usa le morfosintattich e in modo molto scorretto errori così numerosi da rendere il quasi completamente incomprensibil e Competenza lessicale Rielaborazione personale Peso dell errore (impeding, nonimpeding error: fino a che punto l errore impedisce la comunicazione scritta) TABELLA DI CONVERSIONE DEI IN VOTI 20/19 = VOTO 10/10 18/17 = VOTO 9/10 16/15 = VOTO 8/10 14/13 = VOTO 7/10 12/11 = VOTO 6/10 10/9 = VOTO 5/10 8/7 = VOTO 4/10 6/5 = VOTO 3/10 Sommare il punteggio assegnato ad ogni ABILITA secondo i criteri in tabella per un massimo di 20 punti

4 b) GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA ORALE VOTO: 10 Lo studente si esprime e interagisce nella conversazione in modo disinvolto con pronuncia, intonazione, lessico e linguistiche appropriate dimostrando un'eccellente competenza. VOTO: 9 Lo studente si esprime e interagisce nella conversazione con pronuncia, lessico e linguistiche quasi sempre appropriate dimostrando una competenza molto buona. VOTO: 8 Lo studente si esprime e interagisce nella conversazione con pronuncia, lessico e linguistiche prevalentemente appropriate dimostrando una buona competenza. VOTO: 7 Lo studente si esprime e interagisce nella conversazione con pronuncia, lessico e linguistiche talvolta non appropriate dimostrando nel complesso una discreta competenza. VOTO: 6 Lo studente si esprime e interagisce nella conversazione in modo incerto usando lessico e linguistiche molto semplici e non sempre appropriate dimostrando una competenza elementare. VOTO: 5 Lo studente si esprime e interagisce nella conversazione in modo molto incerto errori lessicali e morfosintattici che compromettono la comunicazione. VOTO: 4 Lo studente si esprime e interagisce nella conversazione con estrema difficoltà gravi errori lessicali e morfosintattici che compromettono del tutto la comunicazione. VOTO: <4 Lo studente non si esprime in modo comprensibile e non interagisce in modo efficace.

5 L 1 - INGLESE Griglia per la valutazione delle competenze comunicative finali Indicatori valutazione Conoscenze e abilità linguistiche COMPETENZA COMUNICATIVA LIVELLO A2 DEL QCER Comprensione orale e scritta Produzione orale e scritta Riflessione sulla lingua e l apprendimento 10 Ha un esauriente conoscenza grammaticale e lessicale, comprende tutte le e produce messaggi in modo sicuro, corretto e appropriato. Individua le diverse forme dei testi, confronta parole, ed elementi culturali relativi a codici verbali diversi e riconosce come si apprende e come si valuta con molta precisione. 9 Ha una conoscenza grammaticale e lessicale molto buona, comprende quasi tutte le e produce messaggi comprensibili in modo quasi sempre corretto e appropriato. Individua le diverse forme dei testi, confronta parole, ed elementi culturali relativi a codici verbali diversi e riconosce come si apprende e come si valuta con precisione. A ECCELLENTE/OTTIMA Mostra una piena padronanza abilità e un ottima autonomia B MOLTO BUONA Mostra una padronanza molto buona nell uso delle conoscenze e delle abilità e una buona autonomia 8 Ha una buona conoscenza grammaticale e lessicale, comprende la maggior parte delle e produce messaggi in gran parte comprensibili anche se non del tutto corretti e appropriati. Individua le diverse forme dei testi, confronta parole, ed elementi culturali relativi a codici verbali diversi e riconosce come si apprende e come si valuta con discreta precisione. C BUONA Mostra una buona padronanza abilità e discreta autonomia 7 Ha una discreta conoscenza grammaticale e lessicale, comprende buona parte delle e produce messaggi comprensibili anche se in modo non sempre corretto e appropriato. Individua le diverse forme dei testi, confronta parole, ed elementi culturali relativi a codici verbali diversi e riconosce come si apprende e come si valuta con sufficiente precisione. D ADEGUATA Mostra una discreta padronanza abilità e sufficiente autonomia 6 Ha un elementare conoscenza grammaticale e lessicale, comprende le più chiare ed essenziali e produce messaggi appena comprensibili. Individua le diverse forme dei testi, confronta parole, ed elementi culturali relativi a codici verbali diversi e riconosce come si apprende e come si valuta in modo incerto. E BASE Mostra un elementare padronanza nell uso delle conoscenze e delle abilità e poca autonomia 5 Ha un insufficiente conoscenza grammaticale e lessicale, comprende in modo parziale e produce messaggi spesso incomprensibili perché scorretti. Individua le diverse forme dei testi, confronta parole, ed elementi culturali relativi a codici verbali diversi e riconosce come si apprende e come si valuta in modo molto incerto. F - NON ADEGUATA 4 Ha una scarsa conoscenza grammaticale e lessicale, comprende in modo frammentario e produce messaggi quasi sempre incomprensibili perché molto scorretti. Individua le diverse forme dei testi, confronta parole, ed elementi culturali relativi a codici verbali diversi e riconosce come si apprende e come si valuta in modo molto parziale. G - NON ADEGUATA < 4 Non ha conoscenza grammaticale e lessicale, comprende in minima parte e produce messaggi totalmente incomprensibili. Non individua le diverse forme dei testi, non confronta parole, ed elementi culturali relativi a codici verbali diversi e non riconosce come si apprende e come si valuta. H - NON ADEGUATA

6 L 2 SPAGNOLO/FRANCESE Griglia per la valutazione delle competenze comunicative finali Indicatori valutazione Conoscenze e abilità linguistiche COMPETENZA COMUNICATIVA LIVELLO A1 DEL QCER Comprensione orale e scritta Produzione orale e scritta Riflessione sulla lingua e sull apprendimento 10 Ha un esauriente repertorio linguistico relativo agli ambiti del quotidiano e familiare, comprende tutte le di tipo specifico e concreto in vari tipi di e produce brevi messaggi relativi al proprio ambiente e vissuto in modo sicuro corretto ed efficace. molta precisione. 9 Ha un repertorio linguistico relativo agli ambiti del quotidiano e familiare molto buono, comprende quasi tutte le di tipo specifico e concreto in vari tipi di e produce brevi messaggi relativi al proprio ambiente e vissuto in modo quasi sempre corretto ed efficace. precisione. A ECCELLENTE/OTTIMA Mostra una piena padronanza abilità e un ottima autonomia B MOLTO BUONA Mostra una padronanza molto buona nell uso delle conoscenze e delle abilità e una buona autonomia 8 Ha un repertorio linguistico relativo agli ambiti del quotidiano e familiare buono, comprende la maggior parte delle di tipo specifico e concreto in vari tipi di e produce brevi messaggi relativi al proprio ambiente e vissuto in modo in gran parte comprensibile, anche se non del tutto corretto ed efficace. molta precisione. C BUONA Mostra una buona padronanza abilità e discreta autonomia 7 Ha un discreto repertorio linguistico relativo agli ambiti del quotidiano e familiare, comprende buona parte delle di tipo specifico e concreto in vari tipi di e produce brevi messaggi relativi al proprio ambiente e vissuto in modo comprensibile, ma non sempre corretto ed efficace. sufficiente precisione. D ADEGUATA Mostra una discreta padronanza abilità e sufficiente autonomia 6 Ha un elementare repertorio linguistico relativo agli ambiti del quotidiano e familiare, comprende più della metà delle di tipo specifico e concreto in vari tipi di e produce brevi messaggi relativi al proprio ambiente e vissuto in modo sufficientemente comprensibile anche se non sempre corretto ed efficace. incertezza. E BASE Mostra un elementare padronanza nell uso delle conoscenze e delle abilità e poca autonomia 5 Ha un repertorio linguistico relativo agli ambiti del quotidiano e familiare insufficiente, comprende in modo parziale le di tipo specifico e concreto in vari tipi di e produce brevi messaggi relativi al proprio ambiente e vissuto in modo incomprensibile, scorretto e inefficace. codici verbali diversi e riconosce i propri errori e il proprio modo di apprendere in modo molto incerto. F - NON ADEGUATA 4 Ha uno scarso repertorio linguistico relativo agli ambiti del quotidiano e familiare, comprende in modo frammentario le di tipo specifico e concreto in vari tipi di e produce brevi messaggi relativi al proprio ambiente e vissuto in modo incomprensibile e spesso scorretto ed inefficace. codici verbali diversi e riconosce i propri errori e il proprio modo di apprendere in modo molto parziale. G - NON ADEGUATA < 4 Non ha un repertorio linguistico relativo agli ambiti del quotidiano e familiare, non comprende le di tipo specifico e concreto in vari tipi di e non produce brevi messaggi relativi al proprio ambiente e vissuto. Non confronta e relaziona semplici elementi linguistico-comunicativi e culturali di codici verbali diversi e non riconosce i propri errori e il proprio modo di apprendere. H - NON ADEGUATA

7 C) MATEMATICA Per la valutazione della prova scritta si terrà conto di: a) Ordine formale e corretta interpretazione di misure, figure e simboli b) Abilità e precisione nel calcolo algebrico c) Conoscenza e corretta applicazione di formule per la risoluzione dei problemi d) Abilità di rappresentazione e interpretazione dei grafici e) Capacità di applicazione della matematica alle scienze Criteri e griglia di valutazione del colloquio Possesso delle conoscenze e dei concetti Capacità di collegare tra loro i vari argomenti Capacità espositiva e uso della terminologia Atteggiamento nei confronti della prova d) COLLOQUIO ORALE Il candidato ha presentato gli argomenti evidenziando il possesso di conoscenze e concetti in modo: esatto, ampio, approfondito 10 preciso e pertinente 9 corretto e pertinente 8 appropriato 7 Corretto, ma limitato agli aspetti essenziali 6 generalmente corretto, ma superficiale 5 superficiale e non sempre corretto 4 Frammentario, scorretto e confuso = <3 ha collegato gli argomenti in modo: La sua esposizione è stata: caratterizzata da un lessico: ben articolato, stimolante, sicuro, efficace e autonomo 10 sicuro e autonomo 9 appropriato 8 discretamente sicuro 7 Semplice, ma comprensibile e sufficientemente sicuro 6 parziale e impreciso = <5 organica, coerente e chiara 10 organica 9 coerente 8 corretta e lineare 7 semplice ma chiara e sostanzialmente corretta 6 ripetitiva e non sempre corretta 5 poco chiara 4 confusa e disordinata e stentata = <3 ricco e appropriato 10 abbastanza vario e appropriato 9 adeguato e corretto 8 abbastanza corretto 7 generico e semplice 6 a volte impreciso 5 povero e impreciso 4 non appropriato = <3

8 Complessivamente il /la candidato/a ha dimostrato un atteggiamento responsabile, serio, sicuro 10 padrone della situazione 9 sicuro, ma teso 8 discretamente padrone della situazione 7 sufficientemente padrone della situazione 6 impacciato e poco sicuro 5 confuso e incerto 4 disorientato e poco responsabile = <3

Criteri per la valutazione della prova scritta d italiano Indicatori: a) Contenuto rispondente alla traccia b) Chiarezza espositiva c) Correttezza

Criteri per la valutazione della prova scritta d italiano Indicatori: a) Contenuto rispondente alla traccia b) Chiarezza espositiva c) Correttezza CRITERI DI VALUTAZIONE PER GLI ESAMI DI STATO CONCLUSIVI DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE Criteri per la valutazione della prova scritta d italiano Indicatori: a) Contenuto rispondente alla traccia b) Chiarezza

Dettagli

SECONDARIA DI PRIMO GRADO. ITALIANO Griglia per la valutazione della comprensione di un testo Classi 1 a 2 a 3 a

SECONDARIA DI PRIMO GRADO. ITALIANO Griglia per la valutazione della comprensione di un testo Classi 1 a 2 a 3 a 19 ISTITUTO COMPRENSIVO EVEMERO DA MESSINA Cod.Mecc: MEIC872002 GANZIRRI C. F. : 97062190836 via Francesco Denaro 98165 GANZIRRI MESSINA e-mail: meic872002@istruzione.it Segreteria via F. Denaro, n 15

Dettagli

Griglie Indicatori per la Valutazione degli alunni

Griglie Indicatori per la Valutazione degli alunni Griglie Indicatori per la Valutazione degli alunni Scuola Primaria e Secondaria Griglia valutazione finale (quadrimestrale) Voto Giudizio Processo di apprendimento 4 Gravemen te non 5 Non Mancanza di progresso

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA DELL INFANZIA L attività di valutazione risponde ad una funzione di carattere formativo, che riconosce, accompagna, descrive e documenta i processi di crescita dei bambini.

Dettagli

Criteri di valutazione Discipline: Lingua Inglese e Francese

Criteri di valutazione Discipline: Lingua Inglese e Francese Prove scritte oggettive, semistrutturate e di profitto 3 per la lingua inglese e per la lingua francese a quadrimestre Ogni prova comprenderà tutti i seguenti esercizi (qualora la classe riscontrasse difficoltà

Dettagli

GLIGLIA VALUTAZIONE DELLA PRODUZIONE SCRITTA CONOSCENZE E COMPETENZE - DESCRITTORI

GLIGLIA VALUTAZIONE DELLA PRODUZIONE SCRITTA CONOSCENZE E COMPETENZE - DESCRITTORI GLIGLIA VALUTAZIONE DELLA PRODUZIONE SCRITTA 1-2 Produzione quasi inesistente. 3 Produzione molto carente e disorganica dal punto di vista della morfosintassi e del contenuto. 4 Produzione carente: diffusi

Dettagli

GRIGLIA VALUTAZIONE PRIMA PROVA - TIPOLOGIA A (analisi del testo) CANDIDATA/O

GRIGLIA VALUTAZIONE PRIMA PROVA - TIPOLOGIA A (analisi del testo) CANDIDATA/O GRIGLIA VALUTAZIONE PRIMA PROVA - TIPOLOGIA A (analisi del testo) CANDIDATA/O MACROINDICATORI INDICATORI DESCRITTORI MISURATORI PUNTI Elaborato corretto, esposizione chiara, lessico vario ed appropriato

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE delle prove scritte e orali degli ESAMI

CRITERI DI VALUTAZIONE delle prove scritte e orali degli ESAMI CRITERI DI VALUTAZIONE delle prove scritte e orali degli ESAMI ALLEGATO N.3 DEL VERBALE N.5 DEL COLLEGIO UNITARIO DEI DOCENTI DEL 19/05/2017 ( DEL N.19) GRIGLIA PER LA CORREZIONE DEGLI SCRITTI DI ITALIANO

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. ITALIANO Griglia per la valutazione della comprensione di un testo scritto e/o orale. Classi 1 a 2 a

SCUOLA PRIMARIA. ITALIANO Griglia per la valutazione della comprensione di un testo scritto e/o orale. Classi 1 a 2 a 19 ISTITUTO COMPRENSIVO EVEMERO DA MESSINA Cod.Mecc: MEIC872002 GANZIRRI C. F. : 97062190836 via Francesco Denaro 98165 GANZIRRI MESSINA e-mail: meic872002@istruzione.it Segreteria via F. Denaro, n 15

Dettagli

GRIGLIA DI CORREZIONE PER LA PRIMA PROVA A - ANALISI DEL TESTO COMPRENSIONE ED INTERPRETAZIONE

GRIGLIA DI CORREZIONE PER LA PRIMA PROVA A - ANALISI DEL TESTO COMPRENSIONE ED INTERPRETAZIONE COGNOME NOME CLASSE GRIGLIA DI CORREZIONE PER LA PRIMA PROVA A - ANALISI DEL TESTO INDICATORI DESCRITTORI COMPRENSIONE ED INTERPRETAZIONE DATA PUNTI Piena comprensione del testo in tutti i suoi livelli

Dettagli

Griglia di valutazione DELLA PROVA SCRITTA DI greco / LATINO - triennio

Griglia di valutazione DELLA PROVA SCRITTA DI greco / LATINO - triennio Griglia di valutazione DELLA PROVA SCRITTA DI greco / LATINO - triennio Alunno Classe Data nullo o del tutto ( - ) () () mediocre () sufficiente () discreto () buono () distinto () ottimo () Competenze

Dettagli

ITALIANO. INSUFFICIENTE voto di profitto 5. GRAVEMENTE INSUFFICIENTE voto di profitto 4

ITALIANO. INSUFFICIENTE voto di profitto 5. GRAVEMENTE INSUFFICIENTE voto di profitto 4 Capacità di elaborazione ITALIANO - Evidenzia una preparazione completa, approfondita e articolata; - Dimostra autonomia di giudizio e operativa; - Rielabora autonomamente le conoscenze; - Si esprime con

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE ORALE

GRIGLIA DI VALUTAZIONE ORALE GRIGLIA DI VALUTAZIONE ORALE (prove orali di conoscenza di contenuti triennio) CONOSCENZA DEL CONTENUTO Approfondita - 7 Buona - 6 Generalmente buona con qualche imprecisione o esitazione - 5 Essenziale

Dettagli

GRIGLIE DI VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO

GRIGLIE DI VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO ISTITUTO COMPRENSIVO NOVARA DI SICILIA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 GRIGLIE DI VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO Scuola Primaria L'alunno si distingue per il comportamento sempre educato, corretto e collaborativo.

Dettagli

INDICATORI DESCRITTORI LIVELLI DI VALUTAZIONE

INDICATORI DESCRITTORI LIVELLI DI VALUTAZIONE GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEGLI ELABORATI SCRITTI DI DIRITTO ED ECONOMIA POLITICA La Valutazione globale risulta dalla somma dei punteggi parziali divisa per 3. INDICATORI DESCRITTORI LIVELLI DI VALUTAZIONE

Dettagli

LICEO PLINIO IL GIOVANE CITTA DI CASTELLO GRIGLIA DI VALUTAZIONE PROVA SCRITTA DI ITALIANO (BIENNIO) ANALISI DEL TESTO POETICO.

LICEO PLINIO IL GIOVANE CITTA DI CASTELLO GRIGLIA DI VALUTAZIONE PROVA SCRITTA DI ITALIANO (BIENNIO) ANALISI DEL TESTO POETICO. GRIGLIA DI VALUTAZIONE PROVA SCRITTA DI ITALIANO (BIENNIO) ANALISI DEL TESTO POETICO A B C D COMPRENSIONE COMPLESSIVA (Riconoscimento della funzione della struttura poetica e delle sequenze Comprensione

Dettagli

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA RUBRICHE DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA RUBRICA VALUTATIVA ITALIANO Classi prima e seconda. DIMENSIONI DI COMPETENZA (quali aspetti considero?) CRITERI (Cosa valuto?) OBIETTIVI DI LIVELLO / BASE

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER IL COLLOQUIO ORALE

GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER IL COLLOQUIO ORALE LICEO STATALE DON G. FOGAZZARO, VICENZA Classe Alunno/a : Disciplina: STORIA GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER IL COLLOQUIO ORALE Giudizio Punti Indicatore: Conoscenza dei contenuti Ottimo 14-15 Dimostra una

Dettagli

LIVE LLO 9-10/1 07-8/10. 6/10 Partecipa sufficientemente a scambi comunicativi semplici. Comprende globalmente le istruzioni verbali e

LIVE LLO 9-10/1 07-8/10. 6/10 Partecipa sufficientemente a scambi comunicativi semplici. Comprende globalmente le istruzioni verbali e LIVE LLO 9-10/1 0 07-8/10 EFFICACIA COMUNICATIVA Partecipa in modo efficace a scambi comunicativi semplici e chiari. Comprende in modo completo le istruzioni orali e sa rispondere alle richieste in maniera

Dettagli

Seconda Lingua Comunitaria (Francese Spagnolo) Classe seconda secondaria

Seconda Lingua Comunitaria (Francese Spagnolo) Classe seconda secondaria CURRICOLO DISCIPLINARE PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Seconda Lingua Comunitaria (Francese Spagnolo) Classe seconda secondaria Traguardi per lo sviluppo delle competenze Conoscenze Obiettivi di apprendimento

Dettagli

Allegato 11 GRIGLIE E TABELLE DI VALUTAZIONE

Allegato 11 GRIGLIE E TABELLE DI VALUTAZIONE Allegato 11 GRIGLIE E TABELLE DI VALUTAZIONE Scuola secondaria di Primo Grado ITALIANO-STORIA-GEOGRAFIA PROVA ORALE Conoscenza degli argomenti e capacità di fare relazioni Capacità espressiva Conoscenza

Dettagli

COMPETENZA. Presta attenzione al contesto ed al contenuto cogliendo le informazioni esplicite della comunicazione

COMPETENZA. Presta attenzione al contesto ed al contenuto cogliendo le informazioni esplicite della comunicazione L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione, discussione ) attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti formulati in un registro chiaro il più possibile adeguato

Dettagli

DIPARTIMENTO di INGLESE

DIPARTIMENTO di INGLESE DIPARTIMENTO di INGLESE Premessa generale alle griglie di valutazione Nel rispetto della libertà di insegnamento le tipologie di verifiche e griglie valutative utilizzate dal singolo docente possono differire

Dettagli

GRIGLIE DI VALUTAZIONE

GRIGLIE DI VALUTAZIONE GRIGLIE DI VALUTAZIONE 1. I.R.C. 2. Prova scritta ITALIANO GINNASIO 3. Prova scritta ITALIANO LICEO 4. Prova scritta LATINO / GRECO GINNASIO 5. Prova scritta LATINO / GRECO LICEO 6. Prova di verifica orale

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LETTERE SCHEDA DI VALUTAZIONE

DIPARTIMENTO DI LETTERE SCHEDA DI VALUTAZIONE LICEO GINNASIO STATALE G. B. BROCCHI Classico Linguistico -Scientifico - Scientifico opzione Scienze Applicate Scienze Umane Scienze Umane opzione Economico sociale fondato nel 1819 DIPARTIMENTO DI LETTERE

Dettagli

PROGETTAZIONE PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE PER COMPETENZE LA DIDATTICA PER COMPETENZE: NUOVI STRUMENTI PER L ACQUISIZIONE, LA VALUTAZIONE E LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Sotto-rete delle scuole secondarie di Udine, capofila ISIS Malignani I.S.I.S. "Caterina

Dettagli

Griglia di valutazione della Prova Scritta di Italiano (biennio) Indicatori Descrittori Punti

Griglia di valutazione della Prova Scritta di Italiano (biennio) Indicatori Descrittori Punti Griglia di valutazione della Prova Scritta di Italiano (biennio) Forma Max. punti: 6 Contenuto Morfologia e sintassi 0,25: 3 o più errori 0,5: 2 errori 1: 1 errore 1,25: 1 errore non grave 1,5: corrette

Dettagli

Esame conclusivo del primo ciclo di istruzione

Esame conclusivo del primo ciclo di istruzione Allegato n.3 Esame conclusivo del primo ciclo di istruzione L'ammissione all'esame di Stato conclusivo del primo ciclo e l'esame medesimo sono atti propedeutici all accertamento della corretta frequenza

Dettagli

CRITERI ESSENZIALI PER LE PROVE SCRITTE E PER IL COLLOQUIO ORALE PER L ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

CRITERI ESSENZIALI PER LE PROVE SCRITTE E PER IL COLLOQUIO ORALE PER L ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE A.S. 2015/ 16 CRITERI ESSENZIALI PER LE PROVE SCRITTE E PER IL COLLOQUIO ORALE PER L ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE. Criteri di ammissione / non ammissione all esame di Stato conclusivo

Dettagli

ALLEGATO 1 - Sezione A GRIGLIE DI VALUTAZIONE MATERIE LETTERARIE DEL BIENNIO GINNASIALE

ALLEGATO 1 - Sezione A GRIGLIE DI VALUTAZIONE MATERIE LETTERARIE DEL BIENNIO GINNASIALE ALLEGATO 1 - Sezione A GRIGLIE DI VALUTAZIONE MATERIE LETTERARIE DEL BIENNIO GINNASIALE Liceo Classico Tito Livio Padova Griglia di valutazione del compito di italiano Biennio GRIGLIA DI VALUTAZIONE Indicatori

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LETTERE SCHEDA DI VALUTAZIONE

DIPARTIMENTO DI LETTERE SCHEDA DI VALUTAZIONE LICEO GINNASIO STATALE G. B. BROCCHI Classico Linguistico -Scientifico - Scientifico opzione Scienze Applicate Scienze Umane Scienze Umane opzione Eomico sociale fondato nel 119 DIPARTIMENTO DI LETTERE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 1. PRIMO BIENNIO DISCIPLINA TEDESCO DOCENTI LAURA LAURENZI Competenze da conseguire alla fine del II

Dettagli

LIVELLI DI COMPETENZA ITALIANO CL. 1 Livello non sufficiente 5

LIVELLI DI COMPETENZA ITALIANO CL. 1 Livello non sufficiente 5 LIVELLI DI COMPETENZA ITALIANO CL. 1 Non scrive parole/frasi autonomamente. Se guidato scrive in modo non Scrive parole/frasi autonomamente ma in modo non Scrive parole/frasi con qualche imperfezione.

Dettagli

INDICATORI VALUTAZIONE PROVA SCRITTA DI ITALIANO

INDICATORI VALUTAZIONE PROVA SCRITTA DI ITALIANO INDICATORI VALUTAZIONE PROVA SCRITTA DI ITALIANO Correttezza nell uso della lingua. 10 Sicura e articolata a livello ortografico e morfosintattico; lessico ricco e appropriato. 9 Completamente corretta

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE ORALE BIENNIO

GRIGLIA DI VALUTAZIONE ORALE BIENNIO GRIGLIA DI VALUTAZIONE ORALE BIENNIO La valutazione orale si articola su diversi tipi di prove, da semplici esercizi grammaticali a dialoghi guidati fra studenti o con l insegnante a simulazione di situazioni

Dettagli

PROGETTIAMO E REALIZZIAMO. Griglie di valutazione

PROGETTIAMO E REALIZZIAMO. Griglie di valutazione PROGETTIAMO E REALIZZIAMO Griglie di valutazione Ipotesi di griglia di valutazione Coerenza con la traccia proposta Coerenza dei contenuti della disciplina Coerenza e organicità del testo svolto Capacità

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA ORALE E CALCOLO DEL PUNTEGGIO

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA ORALE E CALCOLO DEL PUNTEGGIO GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA ORALE E CALCOLO DEL PUNTEGGIO 1.Accedono alla prova orale i candidati che hanno superato la prova scritta di cui all art.7 del DDG del 24 settembre 2012. 2.L a prova

Dettagli

All. 2 Valutazione del comportamento

All. 2 Valutazione del comportamento All. 2 Valutazione del comportamento Il comportamento è oggetto di valutazione; per dare a questa un valore formativo, gli allievi vengono direttamente coinvolti e vengono loro spiegati gli strumenti di

Dettagli

GRIGLIE DI VALUTAZIONE Scuola Primaria

GRIGLIE DI VALUTAZIONE Scuola Primaria Responsabile Corretto Generalmente corretto Non sempre corretto Poco corretto COMPORTAMENTO L alunno manifesta il proprio punto di vista e le esigenze personali in forme corrette e argomentate. Sa assumersi

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA 1 GRADO Mastai CRITERI DI VALUTAZIONE ADOTTATI DAL COLLEGIO DOCENTI

SCUOLA SECONDARIA 1 GRADO Mastai CRITERI DI VALUTAZIONE ADOTTATI DAL COLLEGIO DOCENTI 10 SCUOLA SECONDARIA 1 GRADO Mastai CRITERI DI VALUTAZIONE ADOTTATI DAL COLLEGIO DOCENTI ITALIANO Ascoltare - parlare Leggere Scrivere Sa ascoltare testi di vario Sa leggere un testo in modo Scrive testi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE LICEO./ISTITUTO TECNICO /ISTITUTO PROFESSIONALE TECNICHE DI COMUNICAZIONE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE LICEO./ISTITUTO TECNICO /ISTITUTO PROFESSIONALE TECNICHE DI COMUNICAZIONE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE LICEO./ISTITUTO TECNICO /ISTITUTO PROFESSIONALE TECNICHE DI COMUNICAZIONE CLASSE QUINTA AC 5. Competenze: si intendono le specifiche competenze di

Dettagli

PROGETTAZIONE PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE PER COMPETENZE LA DIDATTICA PER COMPETENZE: NUOVI STRUMENTI PER L ACQUISIZIONE, LA VALUTAZIONE E LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Sotto-rete delle scuole secondarie di Udine, capofila ISIS Malignani I.S.I.S. "Caterina

Dettagli

Rispetto della consegna completo Pressoché completo Parziale ma adeguato carente Scarso Morfosintassi (sintassi ortografia e punteggiatura)

Rispetto della consegna completo Pressoché completo Parziale ma adeguato carente Scarso Morfosintassi (sintassi ortografia e punteggiatura) RIASSUNTO E SINTESI indicatori Punteggi 10-9 8-7 6-5 4-3 Rispetto della consegna completo Pressoché completo Parziale ma adeguato carente Scarso Morfosintassi (sintassi ortografia e punteggiatura) corretta

Dettagli

Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali) MATERIA: TEDESCO 2^ lingua CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI: MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI AMMINISTRAZIONE FINANZA E Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEL RIASSUNTO. Indicatori Descrittori Punti

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEL RIASSUNTO. Indicatori Descrittori Punti GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEL RIASSUNTO Indicatori Descrittori Punti Adeguatezza Contenuto Organizzazione dl testo Lessico e stile Correttezza ortografica e morfosintattica Il testo risponde alla richiesta

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE

GRIGLIA DI VALUTAZIONE GRIGLIA DI VALUTAZIONE Disciplina: RELIGIONE CATTOLICA OTTIMO DISTINTO BUONO NON IN Conosce in modo ottimale i documenti e i contenuti della materia Conosce i documenti e i contenuti in modo efficace Conosce

Dettagli

COMPETENZE DI ITALIANO

COMPETENZE DI ITALIANO ASCOLTARE PARLARE CLASSE I COMPETENZE DI ITALIANO Sa ascoltare testi presentati e comunicazioni orali, ne riconosce le caratteristiche rielaborandoli in modo autonomo e personale, li sa riferire con proprietà

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CONCORSO DOCENTI 6 Classe di concorso B Laboratorio enogastronomico Sala e vendita Griglia di valutazione della prova scritta 6 quesiti a risposta aperta e quesiti a risposta chiusa CRITERI DI VALUTAZIONE

Dettagli

Seconda Lingua Classe I Scuola Secondaria

Seconda Lingua Classe I Scuola Secondaria Seconda Lingua Classe I Scuola Secondaria Indica -tori Ascolto e comprensione orale Lettura e comprensione Obiettivi di apprendimento al termine della classe I 1. Comprendere testi semplici di contenuto

Dettagli

ITALIANO DESCRITTORI DI VALUTAZIONE

ITALIANO DESCRITTORI DI VALUTAZIONE ITALIANO DESCRITTORI DI VALUTAZIONE CLASSI PRIME E SECONDE Valutazi one Ascolto e parlato Lettura Scrittura Acquisizione ed espansione del lessico produttivo e ricettivo 10 ha ottime capacità di ascolto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTELABBATE Via G. Leopardi, 3-102 Montelabbate (PU) Tel. 0721/499971 sito web www.icsmontelabbate.it e.mail psic84100n@istruzione.it - ic.montelabbate@provincia.ps.it indirizzo

Dettagli

VALUTAZIONE VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA

VALUTAZIONE VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA VALUTAZIONE Pur nella diversità dei tre ordini di scuola, ciò che accomuna i docenti dell Istituto Comprensivo è: la consapevolezza che il momento della valutazione è particolarmente delicato e significativo;

Dettagli

I.I.S Niccolò Machiavelli Pioltello

I.I.S Niccolò Machiavelli Pioltello Pagina 1 di 7 Materia Lingua e cultura greca Anno Scolastico 2015-2016 quinto anno Componenti del Consiglio di Materia: Docente Prof.ssa Lucia Piga (Coordinatore di Materia) Prof.ssa Enrica Piano Prof.ssa

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE QUARTA POST QUALIFICA PROFESSIONALE COMMERCIALE MATERIA: TEDESCO (2^Lingua straniera) ANNO SCOLASTICO:2012/2013

PROGRAMMAZIONE CLASSE QUARTA POST QUALIFICA PROFESSIONALE COMMERCIALE MATERIA: TEDESCO (2^Lingua straniera) ANNO SCOLASTICO:2012/2013 PROGRAMMAZIONE CLASSE QUARTA POST QUALIFICA PROFESSIONALE COMMERCIALE MATERIA: TEDESCO (2^Lingua straniera) ANNO SCOLASTICO:2012/2013 1. CONOSCENZE (elenco dei contenuti disciplinari) Nel primo quadrimestre

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Griglia valutazione discipline e comportamento

SCUOLA PRIMARIA Griglia valutazione discipline e comportamento Allegato 1 Griglie di valutazione Scuola primaria SCUOLA PRIMARIA Griglia valutazione discipline e comportamento abilità strumentali ottime (prima seconda classe),conoscenze complete e approfondite, capacità

Dettagli

GRIGLIE DI VALUTAZIONE PROVE SCRITTE

GRIGLIE DI VALUTAZIONE PROVE SCRITTE GRIGLIE DI VALUTAZIONE PROVE SCRITTE LICEO SCIENTIFICO(corso ordinario e opzione scienze applicate), LICEO CLASSICO, ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI COMMERCIALI. ANNO SCOLASTICO 2015/2016 LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO CLASSI I - II - III

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO CLASSI I - II - III GRIGLIA DI VALUTAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO CLASSI I - II - III Indicatori: Ascolto e parlato Lettura Scrittura Acquisizione ed espansione del lessico ricettivo e produttivo Elementi di grammatica esplicita

Dettagli

GRIGLIE DI VALUTAZIONI DISCIPLINARI E VOTO DI COMPORTAMENTO. a.s. 2010-2011

GRIGLIE DI VALUTAZIONI DISCIPLINARI E VOTO DI COMPORTAMENTO. a.s. 2010-2011 ISTITUTO COMPRENSIVO REGINA ELENA SOLARO SCUOLA MEDIA PIRANDELLO GRIGLIE DI VALUTAZIONI DISCIPLINARI E VOTO DI COMPORTAMENTO a.s. 2010-2011 La definizione del voto di materia ( valutazione ), da indicare

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s Disciplina: Lingua e letteratura italiana Prof. Crosta Alice Classe 1 sez. D

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s Disciplina: Lingua e letteratura italiana Prof. Crosta Alice Classe 1 sez. D Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca LICEO SCIENTIFICO STATALE Donato Bramante Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) - MIUR: MIPS25000Q Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97220275 Sito:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO FINANZA RELAZIONI INTERNAZIONALI E MARKETING TEDESCO 2^LINGUA STRANIERA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO FINANZA RELAZIONI INTERNAZIONALI E MARKETING TEDESCO 2^LINGUA STRANIERA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO FINANZA RELAZIONI INTERNAZIONALI E MARKETING TEDESCO 2^LINGUA STRANIERA CLASSE QUINTA RIM sez. A e B DOCENTI: DAL FORNO A., CAVESSI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. PRIMO BIENNIO DISCIPLINA :TEDESCO DOCENTE : LAURA LAURENZI Competenze da conseguire alla fine del

Dettagli

Scuola Secondaria di 1 grado

Scuola Secondaria di 1 grado ISTITUTO COMPRENSIVO PALMIERI- SAN GIOVANNI BOSCO Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria, Scuola secondaria di I grado Scuola Secondaria di 1 grado Anno Scolastico 2015/2016 INDICATORI DI VALUTAZIONE Scuola

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA POST QUALIFICA PROFESSIONALE COMMERCIALE MATERIA: TEDESCO (2^Lingua straniera) ANNO SCOLASTICO:2012/2013

PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA POST QUALIFICA PROFESSIONALE COMMERCIALE MATERIA: TEDESCO (2^Lingua straniera) ANNO SCOLASTICO:2012/2013 PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA POST QUALIFICA PROFESSIONALE COMMERCIALE MATERIA: TEDESCO (2^Lingua straniera) ANNO SCOLASTICO:2012/2013 1. CONOSCENZE (elenco dei contenuti disciplinari) Nel primo quadrimestre

Dettagli

ALLEGATO P.O.F. 2014-2015 Griglie di valutazione Dipartimenti. GRIGLIA VALUTAZIONE A Quesiti a risposta singola

ALLEGATO P.O.F. 2014-2015 Griglie di valutazione Dipartimenti. GRIGLIA VALUTAZIONE A Quesiti a risposta singola GRIGLIA VALUTAZIONE A Quesiti a risposta singola INDICATORI LIVELLI DI VALORE SCALA TASSONOMICA VALUTAZIONE 1) COMPETENZE DISCIPLINARI Comprensione/Conoscenza/Padronanza dei contenuti specifici Correttezza

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA PARITARIA BABY CLUB Soc. Coop. Sociale-Onlus

SCUOLA PRIMARIA PARITARIA BABY CLUB Soc. Coop. Sociale-Onlus GRIGLIE DI VALUTAZIONE DELLE VERIFICHE E VALUTAZIONI QUADRIMESTRALI E DEL COMPORTAMENTO DEGLI ALUNNI DELLA SCUOLA PRIMARIA BABY CLUB: ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Il Collegio dei docenti della Scuola Primaria

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO LICEO. Competenze da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale:

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO LICEO. Competenze da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale: http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 7 26/11/2013 10.56 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO LICEO LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SECONDO

Dettagli

Griglie di valutazione

Griglie di valutazione Griglie di valutazione Griglia di valutazione - Italiano Biennio Griglia di valutazione - Italiano Triennio Griglia di valutazione Latino Triennio Griglia di valutazione - Matematica Griglia di valutazione

Dettagli

Le griglie utilizzate per la correzione della terza prova sono due, una per inglese l altra per le prove delle altre discipline.

Le griglie utilizzate per la correzione della terza prova sono due, una per inglese l altra per le prove delle altre discipline. Le griglie utilizzate per la correzione della terza prova sono due, una per inglese l altra per le prove delle altre discipline. 1 Griglie di valutazione della I prova scritta ANALISI DEL TESTO più che

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO DI VOLPIANO

CIRCOLO DIDATTICO DI VOLPIANO CIRCOLO DIDATTICO DI VOLPIANO CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA La valutazione del processo formativo risponde alla finalità di far conoscere: - ai docenti l efficacia delle strategie adottate per

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DI DIPARTIMENTO

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DI DIPARTIMENTO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE ALESSANDRO ROSSI - VICENZA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DI DIPARTIMENTO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DIPARTIMENTO DI TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

Dettagli

LA VALUTAZIONE SOMMATIVA NELL EDUCAZIONE LINGUISTICA DEL BIENNIO: UNA RICERCA SUGLI ARCHIVI SCOLASTICI. GISCEL Lazio (pp )

LA VALUTAZIONE SOMMATIVA NELL EDUCAZIONE LINGUISTICA DEL BIENNIO: UNA RICERCA SUGLI ARCHIVI SCOLASTICI. GISCEL Lazio (pp ) LA VALUTAZIONE SOMMATIVA NELL EDUCAZIONE LINGUISTICA DEL BIENNIO: UNA RICERCA SUGLI ARCHIVI SCOLASTICI GISCEL Lazio (pp. 7-87) Ad integrazione del contributo pubblicato nel volume riportiamo qui: alcuni

Dettagli

VERIFICA DI ITALIANO: ANALISI DEL TESTO (Biennio)

VERIFICA DI ITALIANO: ANALISI DEL TESTO (Biennio) VERIFICA DI ITALIANO: ANALISI DEL TESTO (Biennio) A. ANALISI TESTUALE - B. MORFOSINTASSI - C. INTERPRETAZIONE E RIELABORAZIONE - D.SCELTE LESSICALI - Completa, adeguata, articolata Limitata agli elementi

Dettagli

Fonetica: Morfologia e sintassi:

Fonetica: Morfologia e sintassi: COMPETENZE ABILITÀ/CAPACITÀ riflettere metalinguisticamente sulla lingua latina attraverso traduzione di testi d autore non troppo impegnativi e debitamente annotati; riconoscere affinità e divergenze

Dettagli

Scale di valutazione. prof. G. Rinaldi. per le prove del nuovo Esame di Stato

Scale di valutazione. prof. G. Rinaldi. per le prove del nuovo Esame di Stato Scale di valutazione per le prove del nuovo Esame di Stato prof. G. Rinaldi Le scale sono state aggiornate all a.s. 2009. Sono adatte per tutti gli ordini di scuole. Non sono tuttavia contemplate scale

Dettagli

Modulo di Italiano- Dipartimento umanistico

Modulo di Italiano- Dipartimento umanistico I S T I T U T O D I I S T R U Z IO N E S E C O N D A R I A SUPERIORE E L E N A D I S A V OI A P I E R O C A L A M A N D R E I Sede ELENA DI SAVOIA : TECNICO/TECNOLOGICO CHIMICA DEI MATERIALI - BIOTECNOLOGIE

Dettagli

Rubriche Di Valutazione Degli Apprendimenti e Della Capacità Relazionale

Rubriche Di Valutazione Degli Apprendimenti e Della Capacità Relazionale REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO DI PRIMIERO Via delle Fonti 10, 3805, loc. Transacqua, Primiero San Martino di Castrozza (TN) Tel. 039

Dettagli

Classe Prima Scuola Secondaria di Primo Grado

Classe Prima Scuola Secondaria di Primo Grado FRANCESE Classe Prima Scuola Secondaria di Primo Grado NUCLEI TEMATICI CONOSCENZE ABILITA Ascolto Suoni, ritmo ed intonazione della Ascoltare e capire lingua globalmente brevi (Ricezione orale) conversazioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE LICEO LINGUISTICO LINGUA E LETTERE LATINE. leggere correttamente il testo latino. impegnativi e debitamente annotati;

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE LICEO LINGUISTICO LINGUA E LETTERE LATINE. leggere correttamente il testo latino. impegnativi e debitamente annotati; PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE LICEO LINGUISTICO LINGUA E LETTERE LATINE PRIMO BIENNIO COMPETENZE ABILITÀ/CAPACITÀ riflettere metalinguisticamente sulla Fonetica: lingua latina

Dettagli

DESCRITTORI di VALUTAZIONE: PROFITTO

DESCRITTORI di VALUTAZIONE: PROFITTO ALLEGATO N 1 - DOCUMENTO DI MAGGIO Descrittori di valutazione - Criteri di assegnazione del credito scolastico - Griglie di correzione e valutazione VOTO LIVELLO 1-3 Gravemente insufficiente DESCRITTORI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 6 09/12/2013 10.05 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PRIMO BIENNIO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO MATEMATICA. Competenze da conseguire alla fine del V anno relativamente all asse culturale:

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO MATEMATICA. Competenze da conseguire alla fine del V anno relativamente all asse culturale: PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO MATEMATICA Competenze da conseguire alla fine del V anno relativamente all asse culturale: C O M P ASSE DEI LINGUAGGI ASSE MATEMATICO

Dettagli

TRIENNIO. SECONDA PROVA (tema o testo di comprensione/produzione) Griglia di valutazione della seconda prova: Tema in lingua straniera (quindicesimi)

TRIENNIO. SECONDA PROVA (tema o testo di comprensione/produzione) Griglia di valutazione della seconda prova: Tema in lingua straniera (quindicesimi) LINGUE STRANIERE TRIENNIO SECONDA PROVA (tema o testo di comprensione/produzione) Griglia di valutazione della seconda prova: Tema in lingua straniera (quindicesimi) Aderenza alla traccia completa parziale

Dettagli

LE COMPETENZE CHIAVE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE

LE COMPETENZE CHIAVE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE FRANCESE LE COMPETENZE CHIAVE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE L intero iter scolastico ha come finalità il raggiungimento delle seguenti competenze definite dal Parlamento e dal Consiglio dell Unione Europea

Dettagli

Liceo delle Scienze Umane Sofonisba Anguissola PRIMA PROVA SCRITTA

Liceo delle Scienze Umane Sofonisba Anguissola PRIMA PROVA SCRITTA PRIMA PROVA SCRITTA CANDIDATO CLASSE DATA INDICATORI DESCRITTORI PUNTI Livello espressivo trascurato, con errori e improprietà lessicali Correttezza generale, sia pure con qualche lieve errore 2 CORRETTEZZA

Dettagli

Indicatori Parziale - 6 Basilare - 7 Adeguato - 8 Eccellente - 9/10. Comprende in modo globale messaggi e testi

Indicatori Parziale - 6 Basilare - 7 Adeguato - 8 Eccellente - 9/10. Comprende in modo globale messaggi e testi Disciplina: ITALIANO Indicatori Parziale - 6 Basilare - 7 Adeguato - 8 Eccellente - 9/10 Comprensione Orale/scritta Produzione Orale Scritta: - Ricchezza dei contenuti e pertinenza alla traccia - Chiarezza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LINGUA E LETTERATURA ITALIANA SECONDO BIENNIO - CLASSI TERZA E QUARTA CLASSE TERZA 1. Competenze:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING ITALIANO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING ITALIANO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING ITALIANO CLASSE PRIMA 1 Competenze: le specifiche competenze di base disciplinari previste

Dettagli

Italiano Conseguimento dei seguenti Obiettivi di apprendimento

Italiano Conseguimento dei seguenti Obiettivi di apprendimento 1 Ascoltare Comprensione orale Italiano L alunno ascolta e comprende: in modo consapevole ed immediato testi informativi, espositivi e poetici in modo appropriato testi informativi, espositivi e poetici

Dettagli

Macrocompetenze Indicatori Prove Descrittori. Ordinamento di: immagini parole enunciati

Macrocompetenze Indicatori Prove Descrittori. Ordinamento di: immagini parole enunciati LINGUA ITALIANA Classe 1 e 2 ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARIGNANO VALUTAZIONE MODALITÁ: osservazioni sistematiche, prove scritte (strutturate, semi strutturate, non strutturate) e orali. TEMPI: in itinere

Dettagli

Livelli di padronanza Disciplina: ITALIANO. Indicatori Essenziale - 6 Basilare - 7 Adeguato - 8 Eccellente 9/10

Livelli di padronanza Disciplina: ITALIANO. Indicatori Essenziale - 6 Basilare - 7 Adeguato - 8 Eccellente 9/10 Livelli di padronanza Disciplina: ITALIANO Indicatori Essenziale - 6 Basilare - 7 Adeguato - 8 Eccellente 9/10 Coglie l argomento principale del discorso Coglie gli elementi essenziali dell argomento Coglie

Dettagli

Criteri di valutazione

Criteri di valutazione Istituto Comprensivo Statale G. Zanella Sandrigo Criteri di valutazione Tipologie, modalità e metodi Anno Scolastico 2009/2010 1 La valutazione Per valutazione s'intende lo strumento di controllo che accompagna

Dettagli

GRIGLIE DI VALUTAZIONE PER GLI ELABORATI DI PRIMA E SECONDA PROVA

GRIGLIE DI VALUTAZIONE PER GLI ELABORATI DI PRIMA E SECONDA PROVA GRIGLIE DI PER GLI ELABORATI DI PRIMA E SECONDA PROVA Di Marco Palone da dwsup-lettere Qui di seguito si propongono 4 diverse griglie di valutazione per gli elaborati di italiano (ciascuna griglia è stata

Dettagli

UNITÀ DIDATTICA FORMATIVA CAPITALIZZABILE LINGUA INGLESE- CLASSE TERZA

UNITÀ DIDATTICA FORMATIVA CAPITALIZZABILE LINGUA INGLESE- CLASSE TERZA IIS Luca Pacioli Crema UNITÀ DIDATTICA FORMATIVA CAPITALIZZABILE LINGUA INGLESE- CLASSE TERZA Gli obiettivi didattici formativi e cognitivi si basano su quanto indicato dal Quadro Comune Europeo di Riferimento

Dettagli

Liceo Statale Alessandro Volta Colle di Val d Elsa Anno Scolastico 2015-16 Classe 5 C Liceo Scientifico Insegnante Prof.

Liceo Statale Alessandro Volta Colle di Val d Elsa Anno Scolastico 2015-16 Classe 5 C Liceo Scientifico Insegnante Prof. 1 Liceo Statale Alessandro Volta Colle di Val d Elsa Anno Scolastico 2015-16 Classe 5 C Liceo Scientifico Insegnante Prof. Rosanna Patrì Obiettivi e finalita educative Si integrano e si ampliano le conoscenze

Dettagli

LINGUA COMUNITARIA INGLESE SCUOLA SECONDARIA CLASSE SECONDA

LINGUA COMUNITARIA INGLESE SCUOLA SECONDARIA CLASSE SECONDA LINGUA COMUNITARIA INGLESE SCUOLA SECONDARIA CLASSE SECONDA Livello A2 Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue del Consiglio d Europa TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI AD ASCOLTO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO INDIRIZZO TURISMO TEDESCO 2^ LINGUA STRANIERA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO INDIRIZZO TURISMO TEDESCO 2^ LINGUA STRANIERA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO INDIRIZZO TURISMO TEDESCO 2^ LINGUA STRANIERA CLASSE QUINTA INDIRIZZO TURISMO, DOCENTI: BOCCHI S., PIZZINI P. 1. 1. Competenze:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALVIGNANO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALVIGNANO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALVIGNANO Allegato al POF CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Prove scritte Prove orali GRIGLIA DI VALUTAZIONE PROVA SCRITTA MATEMATICA CLASSI QUARTE E QUINTE INDICATORI

Dettagli

Presentazione prova esperta

Presentazione prova esperta PROVA PER COMPETENZE classe seconda SA UTILIZZARE CONOSCENZE APPRESE IN LINGUA 2 PER SVOLGERE UNA CORRETTA PRODUZIONE SCRITTA IN ITALIANO RISPETTANDO GENERE E REGISTRO INDICATO Presentazione prova esperta

Dettagli

N.B. Tale griglia può essere utilizzata anche nel primo biennio (inserendo progressivamente il riferimento alle tipologie dell Esame di Stato)

N.B. Tale griglia può essere utilizzata anche nel primo biennio (inserendo progressivamente il riferimento alle tipologie dell Esame di Stato) Allegato n. 5 GRIGLIE DI VALUTAZIONE DELLE PROVE SCRITTE A) ITALIANO Classi di concorso A050 e A05 (primo biennio degli indirizzi Musicale, Scienze Umane e Opzione Economico-Sociale; secondo biennio e

Dettagli

Linee Guida per la Certificazione CLIUS

Linee Guida per la Certificazione CLIUS Linee Guida per la Certificazione CLIUS Certificazione di Lingua Italiana dell Università del Salento B1 CLIUS B1 è il livello di base della competenza linguistico comunicativa: verifica le capacità necessarie

Dettagli