Curriculum vitae dei Dirigenti in servizio presso Regione Lombardia Elenco dalla lettera A alla lettera F

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curriculum vitae dei Dirigenti in servizio presso Regione Lombardia Elenco dalla lettera A alla lettera F"

Transcript

1 Curriculum vitae dei Dirigenti in servizio presso Regione Lombardia Elenco dalla lettera A alla lettera F Addis Piero Agostoni Stefano Albonetti Roberto Alemanni Franca Ambrosini Maria Carla Anelli Anna Camilla Antonicelli Paola Antonini Stefano Armenante Marco Baccolo Paolo Ildo Bargiggia Francesco Baroni Francesco Bernini Alberto Bersani Maurizio Bertinotti Faustino Biancardi Alberto Bianchi Milena Bleynat Giorgio Boccalari Ermanno Bocchieri Giovanni Bonalume Giorgio Boneschi Paolo Andrea Bongiovanni Filippo Bonomo Anna Bosio Donatella Bottino Monica Bravo Gian Angelo Buonanno Pietro Buratti Stefano Burburan Marco Matteo Busti Gabriele Camisasca Michele Cannada Bartoli Ninfa Capatti Marta Capitanio Enrico Carabelli Marco

2 Carbone Maria Arcangela Carovigno Roberto Carrara Antonino Cassin Marco Castelnovo Marinella Cerretti Roberto Chinaglia Valeria Colombi Cosmina Colombo Aldo Colombo Cristina Colombo Marina Colosimo Michele Conti Augusto Contri Maria Stella Cornaggia Nicoletta Conzi Fabio Coppola Liliana Cornelio Giuliana Corno Alessandro Corti Carlo Costa Giuseppe Cova Roberto Cozzi Anna Crippa Angelo Cristalli Fabrizio Dadone Filippo Daffonchio Roberto Dainotti Luca Da Re Nadia Daverio Giovanni De Costanzo Antonietta De Crinito Armando Defendi Alberto De Ponti Rita Cristina De Vecchi Fabrizio Dell'Acqua Massimo Diana Paolo Di Matteo Silvana Di Mauro Carmelo

3 Di Raimondo Metallo Giuseppe Elefanti Angelo Facconi Roberto Falcomatà Erminia Famà Luciano Fasano Gaetano Fasano Mauro Fabrizio Federici Maurizio Ferrario Fiorella Fiore Ada Formigoni Paolo Fortino Ida Fossati Dario Foti Francesco Frazzi Piero

4 Piero Addis 12 marzo 1958 Laurea in Pittura (Accademia BB.AA.) Formazione superiore/master: Master pubblicità/art Direction, Milano e New York, Creative programme GGK New York, Creative programme K&L Tokyo Giugno 2010 Dirigente Struttura Eventi, Direzione Centrale Comunicazione e Relazioni Internazionali, con il compito di progettazione, cura e organizzazione di eventi di rilievo istituzionale e coordinatore artistico delle sedi 2009/2010 Consulente Coordinamento e direzione artistica eventi Regione Lombardia 2007/2009 Consulente Creative e artistico per Ambrosetti The European House, Milano 2003/2007 Head of Art&Culture, presso il Comitato Organizzatore dei XX Giochi Olimpici di Torino 2006 con il compito di multidisciplinare (teatro, danza, musica, arti visive, cinema e letteratura, storia e società) in seno ad una manifestazione sportiva, con l obiettivo di unire Sport e Cultura, secondo la Carta Olimpica. 252 eventi in cartellone nell arco di 180 giorni 1998/2003 Direttore Creativo presso la società internazionale SEC Dadà di Milano 1990/1997 Art Director senior Ata-Tonic di Milano (Gruppo Ata Belier) 1985/1989 Art Director presso l agenzia internazionale Pirella Goettsche di Milano 1993/1985 Art Director presso l agenzia italiana BCommunications di Milano Specials Invitato dal CIO (Comitato Olimpico Internazionale) e dall Unesco per una relazione su Arte e Sport al Forum Mondiale della Cultura a Pechino (ottobre 2006) e come membro esterno della Commissione Mondiale Cultura per le Olimpiade di Pechino Numerose lezioni e seminari sulla comunicazione e sull organizzazione di eventi complessi e artistici, invitato dalle seguenti Università: Università Cattolica di Milano, Università Bocconi di Milano, Università Ca Foscari di Venezia, Università la Sapienza di Roma, Università di Bari, Master Turismo Congressuale a Barcellona, Master Management dello Sport & degli Eventi Culturali a Berlino, Università Centrale di Caracas, Università di Città del Messico, Istituto di Cultura e Ambasciata di Italia di Guatemala City. Nel corso degli anni numerosi premi e riconoscimenti tra cui: Key Award, Taraga d oro, Pubblicità e Successo, Festival di Cannes, Art Director Club, 1 premio Parlamento Europeo.

5 Stefano Agostoni 15 febbraio 1962 Laurea in Scienze Geologiche Ha svolto attività nel settore del dissesto idrogeologico e nella pianificazione territoriale di settore finalizzata alla prevenzione dei rischi relativi. Successivamente si e occupato di mitigazioni e compensazioni agro ambientali nei processi di piano e di governance delle trasformazione territoriale sotto il profilo della sostenibilità degli interventi. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Albo nazionale e regionale dei geologi, abilitato alla professione

6 Albonetti Roberto 20 febbraio 1963 Laurea in Giurisprudenza Formazione superiore / master: numerosi corsi di specializzazione nel campo della gestione delle risorse umane, della gestione strategica dei servizi, del marketing e della comunicazione presso Istituti di riferimento a livello nazionale e internazionale Inizia la sua attività nell ambito delle associazioni professionali di categoria, in particolare in Confcommercio, con la qualifica di dirigente dal 1988 al 1991 e con il ruolo di Direttore dei rapporti con le istituzioni dal 1992 al Nel 1988 e 1989 è a capo della Segreteria del Sottosegretariato del Ministero dell Industria, Commercio e Artigianato. La sua carriera si sviluppa poi nel privato, dove si occupa di marketing, comunicazione e relazioni esterne per varie imprese e società: Bologna F.C. ( ), Rizzoli Ortopedia Spa ( ), Tecnogym Spa ( ). Successivamente, si dedica soprattutto al settore della formazione professionale, universitaria e post lauream: dal 1999 al 2004 è Segretario Generale della Fondazione Alma Mater dell Università di Bologna, mentre nel 2004 sbarca in Regione Lombardia, dove dal 2005 al 2010 ricopre l incarico di Direttore Generale della DG, Formazione e Lavoro; nel 2008 viene nominato Presidente del CEFASS e Consigliere di Amministrazione dell ISFOL. Dal 2010 è Direttore Generale della DG Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà Sociale di Regione Lombardia.

7 Franca Alemanni 3 luglio 1952 Laurea in Pedagogia Formazione superiore / master: specializzazione in psicologia del lavoro Nel corso degli anno 90 ho ricoperto incarico di titolare di Posizione Organizzativa occupandomi prevalentemente di Cerimoniale e Rappresentanza istituzionale nell ambito delle Relazioni esterne. Dal 2000 sono dirigente a seguito di vincita di concorso pubblico. Ho prestato la mia attività presso l Avvocatura regionale per circa un anno con contemporaneo incarico di supplente all ORECO di Brescia, successivamente ho retto per circa 10 anni la Struttura Risorse della Presidenza fino alla nomina a Dirigente della Struttura Servizi alla persona e Protocollo presso la Direzione centrale Organizzazione,Personale,Patrimonio e Sistema Informativo (OPPSI), occupandomi in particolare del benessere del personale della Giunta regionale sia dal punto di vista psicofisico che ambientale. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Albo degli psicologi della Lombardia

8 Maria Carla Ambrosini 15 dicembre 1963 Laurea in Economia Aziendale specializzazione Libera Professione di Dottore Commercialista presso l Università Commerciale L.Bocconi di Milano Dall 1/6/2010 Dirigente della Struttura Sistema Informativo POR FESR e Asse 4 POR Competitività /1/ /5/2010 Dirigente della struttura Controlli, Comunicazione e Sistemi della Conoscenza presso la D.G. industria di Regione Lombardia 1/1/ /12/2008 Dirigente della struttura Programmazione, Risorse e Controlli presso la D.G. industria di Regione Lombardia 1/7/ /12/2007 Dirigente della struttura Liquidazioni e Funzioni di Controllo azioni comunitarie presso la D.G. industria di Regione Lombardia Dirigente responsabile della segreteria particolare dell Assessore all Industria, Piccola e Media Impresa e Cooperazione della Regione Lombardia con funzioni di raccordo tra l assessore e la struttura della Direzione Generale, le altre strutture della Giunta e del Consiglio Regionale e le parti sociali Dirigente responsabile della segreteria particolare dell Assessore a Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia con funzioni di raccordo tra l Assessore e la struttura della Direzione Generale, le altre strutture della Giunta e del Consiglio regionale, gli Enti Locali e le aziende impegnate nel trasporto pubblico, nonché il Ministero delle Infrastrutture Dirigente responsabile della segreteria particolare dell Assessore all Artigianato della Regione Lombardia con funzioni di raccordo tra l assessore e la struttura della Direzione Generale, le altre strutture della Giunta e del Consiglio Regionale, le società regionali di riferimento del comparto e delle parti sociali Componente della segreteria particolare dell Assessore all Artigianato, con funzioni di supporto all attività del dirigente responsabile impiegata presso un gruppo di primaria importanza nel settore immobiliare, inizialmente presso l ufficio finanziario, poi come assistente del responsabile dell ufficio fiscale, infine come corresponsabile dell ufficio holding.

9 Anna Camilla Giuseppina Anelli 19 febbraio 1956 Laurea (quinquennale) in Architettura conseguita al Politecnico di Milano nel 1981 Nel 1982 è stata assunta in Regione Lombardia tramite concorso pubblico e fino al 1999 si è occupata di politiche e di interventi in campo sociale e socio-sanitario con particolare riferimento agli ambiti di programmazione e monitoraggio degli interventi edilizi a favore di anziani, disabili e minori, accreditamento delle unità d offerta sociosanitarie e formazione degli operatori sociosanitari. Dal 2000 al 2010 si è occupata, in qualità di dirigente di Unità Organizzativa (dal 2005), dei Sistemi Informativi e delle risorse ICT focalizzandosi soprattutto sul miglioramento delle performances della società Lombardia Informatica, sul progetto della Carta Regionale dei Servizi in collaborazione con la Direzione Sanità, sull avvio del processo di completa dematerializzazione dei flussi documentali dell ente tramite l utilizzo di una piattaforma condivisa da tutti i dipendenti, sul governo del patrimonio informativo dell ente. Da giugno del 2010 lavora presso la DG Cultura occupandosi di promozione culturale e spettacolo organizzando, in collaborazione con gli enti e le istituzioni locali, grandi eventi, mostre e celebrazioni storiche. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Iscritta all Albo professionale dell Ordine degli Architetti della provincia di Milano

10 Paola Angela Antonicelli 17 gennaio 1962 Laurea in scienze politiche Dal 2002 al 2010 presso Regione Lombardia, ha maturato esperienze professionale nella gestione delle risorse umane e dell organizzazione attraverso: l adeguamento degli organici, la gestione della mobilità interna, l analisi delle posizioni organizzative e degli assetti dirigenziali e il supporta ai processi decisionali di competenza della Giunta tesi all adeguamento delle strutture organizzative, alla regolazione dei processi interni, all applicazione degli istituti contrattuali. Dal 1 luglio 2011, in qualità di dirigente presso l Azienda Ospedaliera Carlo Poma di Mantova, responsabile amministrativo del presidio psichiatrico per soggetti in esecuzione penale e in regime di restrizione della libertà. Dal 1 gennaio 2012 presidia i seguenti ambiti lavorativi: - sviluppo e gestione delle politiche attive e passive a sostegno dei disoccupati, dei lavoratori sospesi o espulsi dal mercato del lavoro: autorizzazione delle casse integrazioni guadagni in deroga (CIGD), della mobilità in deroga, approvazione liste di mobilità ordinaria, relazione con le parti sociali e con le amministrazioni provinciali, per le azioni regionali finalizzate alla protezione sociale dei lavoratori e alla permanenza nel mercato del lavoro, gestione della dote lavoro regionale, promozione e gestione di azioni finalizzate a promuovere reti di partenariato territoriale per il reimpiego dei lavoratori espulsi; - politiche regionali per l occupazione e l occupabilità delle persone con disabilità in attuazione della Legge 68/99: pianificazione e monitoraggio delle attività provinciali, gestione delle doti regionali, programmazione pluriennale e riforma del modello di governance regionale in materia, con riferimento all evoluzione degli assetti di governo territoriali e degli uffici preposti al collocamento mirato; - sviluppo e gestione delle politiche attive finalizzate all occupazione e all occupabilità delle persone in esecuzione penale: gestione della dote lavoro per soggetti deboli.

11 Stefano Antonini 23 giugno 1957 Laurea in Architettura conseguita presso il Politecnico di Milano anno 1982 Dal 1979 al 2002 ha svolto in Regione Lombardia attività in materia di opere pubbliche con particolare riferimento al supporto ed indirizzo alle pubbliche amm.ni per l applicazione delle norme regionali e nazionali. Dal 2002 al 2003 è stato dirigente della Divisione Tecnica dell Ente Pubblico Istituzioni Bresciane di Iniziative Sociali I.P.A.B. Casa di Dio, con sede in Brescia. Da luglio 2003 a tutto il 2006 ha diretto la Struttura regionale in materia di Sviluppo della rete e degli eventi fieristici, partecipando alla predisposizione della normativa regionale ad allo sviluppo dell internazionalizzazione dei centri fieristici lombardi, partecipando come relatore a numerosi seminari in campo internazionale. Dal 2007 a giugno 2010 ha ricoperto l incarico di dirigente di Unità Organizzativa Opere Pubbliche e Welfare Abitativo, presiedendo la Commissione Albo Collaudatori Regionali e partecipando come componente effettivo dell Unità Tecnica Lavori Pubblici istituita presso il Nucleo di Valutazione e verifica degli Investimenti. Ha diretto le politiche regionali in materia welfare abitativo interessandosi alle problematiche legate al sostegno ai cittadini dell affitto e dell acquisto della prima casa. Dal 2012 dirige l Unità Organizzativa Welfare abitativo, edilizia universitaria e attuazione misure per la casa con particolare attenzione al sostegno e al miglioramento dell offerta abitativa universitaria con riferimento anche alle politiche di housing sociale volte all implementazione ed alla riqualificazione del patrimonio residenziale pubblico. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione esercizio della professione di Architetto anno Iscrizione Albo Professionale degli Architetti della Prov di Brescia anno iscrizione Iscrizione Albo regionale dei collaudatori anno iscrizione Albo Periti Tribunale di Brescia anno iscrizione Abilitazione al coordinamento per la progettazione e per l esecuzione dei lavori di sicurezza dei cantieri anno 1997.

12 Marco Armenante 28 settembre 1958 Laurea in Scienze politiche Dal luglio 2002 ad oggi, nell alternarsi della costituzione delle varie Direzioni Generali è stata diretta sempre la stessa Struttura di Staff (attualmente denominata Programmazione e Risorse) che si occupa di Affari Generali. Nell ultimo anno, poi, con l avvio della nuova Giunta, si è pensato di aggiungere alle tradizionali attività che la connotano, ossia la gestione amministrativa del personale e la gestione delle Risorse Strumentali inclusa la gestione della sede decentrata, in quanto la Direzione dal 2004 al 2009 è stata appunto in una sede distaccata, anche la Programmazione e la guida dei Controlli da effettuare, per conto del sistema di Audit Interno, su campioni rappresentativi di contributi erogati dalla Direzione negli anni precedenti in vari ambiti (Commercio, Turismo, Fiere e Servizi). Quest ultima attività, molto complessa ed impegnativa, ha reso la posizione maggiormente trasversale ed ancora più strategica. Infine, si precisa che prima dell attività di Dirigente, l attività è stata svolta sempre in qualità di funzionario giuridico amministrativo, tra il 1994 ed il 2000, presso diverse Direzioni della Giunta. Prima ancora è stata svolta, per circa quattordici anni, attività di giornalista free-lance. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Ordine dei giornalisti albo pubblicisti dal 1980

13 Paolo Baccolo 27 Luglio 1959 Dottore Forestale Dal 1985 ha svolto la sua attività presso il Servizio Foreste dell Assessorato Agricoltura della Giunta Regionale, occupandosi di assestamento, vincolo idrogeologico, difesa dagli incendi boschivi. Ha diretto con responsabilità Dirigenziale l Ufficio Antincendi, l Ufficio Parchi, l Ispettorato Agrario di Milano, lo SPAFA di Cremona, lo STER di Pavia. Dal 1998 è stato Direttore Generale all Agricoltura, all Industria, alla Protezione Civile. Nel è stato il Direttore dell Ente Regionale Servizi per l Agricoltura e le Foreste (E.R.S.A.F.). Dal 2010 è nuovamente il Direttore Generale Agricoltura. E stato membro del C.d.A. di ENSE (Ente Nazionale Sementi Elette), è membro del C.d.A. di INRAN (Istituto Nazionale Ricerche Alimentazione e Nutrizione). E Professore a contratto presso l Università degli Studi di Milano, corso di laurea in economia montana. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni Iscritto al nr. 502 dell Albo dei Dottori Agronomi e Forestali di Milano.

14 Francesco Bargiggia 22 dicembre 1960 Laurea in Architettura Ricopre dal 2010 la carica di dirigente della U.O. Imprenditorialità della DG Industria, artigianato, edilizia e cooperazione, occupandosi prevalentemente di politiche per le reti e i cluster di impresa, la responsabilità sociale di impresa, lo start up e l'attrazione di nuove imprese in Lombardia. Prima di occuparsi di politiche per le imprese ha lavorato dal 2001 al 2010 come dirigente della DG Casa dove ha sviluppato diversi interventi sul fronte della riqualificazione di quartieri e su quello dell'housing sociale. L'esperienza di Regione Lombardia è stata preceduta dall'attività in uffici tecnici di alcuni comuni di varia grandezza tra cui Milano,dalla attività di libero professionista e da quella di facility management presso Nielsen Italia. Iscrizioni ad albi professionali e abilitazioni Abilitazione all esercizio della professione di architetto.

15 Francesco Baroni 27 maggio 1967 Laurea in Ingegneria Meccanica Dopo la laurea in ingegneria meccanica, indirizzo impianti industriali, ha operato in società di consulenza industriale ed organizzativa sviluppando progetti prevalentemente per grandi imprese (Elettronica, Aerospazio, Difesa, Cantieristica Navale, Engineering & Contracting)e società di servizi (Telecomunicazioni, Finanza, Sanità) nell ambito della pianificazione strategica, della reingegnerizzazione dei processi produttivi e logistici, dello sviluppo di nuovi prodotti e dell implementazione di sistemi informativi. Attraverso percorsi di responsabilità crescente ha assunto ruoli prima manageriali e poi di partnership in società di consulenza di rilevanza nazionale ed internazionale. Nel corso degli anni ha ricoperto incarichi di temporary management in società in ristrutturazione e in progetti di acquisizione e fusione di aziende ed ha partecipato con ruolo imprenditoriale allo start-up di nuove aziende di outsourcing nell ambito dell ingegneria e degli acquisti. Dall inizio della IX legislatura è Direttore Generale della Direzione Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione. Nel marzo 2011 è stato nominato Mr. PMI di Regione Lombardia.

16 Faustino Bertinotti 14 luglio 1961 Laurea in Scienze politiche, indirizzo amministrativo Formazione superiore / master: master universitario in direzione del personale Durante i primi anni di lavoro in Regione mi sono occupato principalmente, in qualità di titolare di PO, di valutazione delle prestazioni e di sistemi di sviluppo del personale. In seguito, come dirigente, mi è stata affidata la responsabilità della gestione delle risorse umane e del bilancio di una direzione generale. Dal 2010 ad oggi, ho l incarico della gestione dei servizi di facility, logistica, safety e security, oltre alla gestione dei servizi di autisti e portierato, archivi e cancelleria della Giunta Regionale. Da giugno 2010 ricopro inoltre l incarico di mobility manager.

17 Alberto Biancardi 30 settembre 1955 Laurea in Ingegneria civile idraulica Nei primi anni d attività ha lavorato per una azienda privata facente parte del gruppo una multinazionale petrolifera e successivamente ha avuto una esperienza d insegnamento presso una scuola statale. Dal 1986 opera in presso la Giunta regionale, dal 1999 come dirigente. La sua attività presso la Regione lo ha visto impegnato nella materie afferenti la difesa dell ambiente, la pianificazione del territorio e le attività di protezione civile. La sua esperienza di è concentrata prevalentemente nella progettazione e direzione lavori di opere idrauliche e di opere di difesa del suolo, nella gestione della realizzazione di opere di pronto intervento in conseguenza del verificarsi di eventi calamitosi, nella pianificazione d emergenza e nella gestione della rete idrografica regionale. Dal 2005 ad oggi è responsabile della protezione civile regionale. Particolarmente significative le esperienze legate alle missioni di protezione civile in conseguenza del terremoto d Abruzzo e alle missioni internazionali di soccorso alle popolazioni colpite da eventi calamitosi. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione all esercizio della professione di ingegnere (1983) Iscritto all Albo degli ingegneri di Pavia

18 Maurizio Bersani 16 novembre 1956 Medico Chirurgo Formazione superiore/master: Specialista in Igiene e Sanità pubblica, in Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva ed in Tossicologia. Formazione manageriale per Direttore Sanitario di Azienda sanitaria. I primi anni di attività post-laurea sono stati dedicati ad attività di ricerca nei settori della biochimica e fisiopatologia dei peptidi regolatori del tratto gastrointestinale e successivamente su aspetti della tossicologia umana e ambientale presso strutture di rilievo italiane ed europee. Con il conseguimento della specializzazione in Igiene, attività e interesse si sono indirizzati su temi di sanità pubblica con esperienze lavorative presso il Dipartimento di Prevenzione e il Dipartimento PAC (Programmazione, Acquisto e Controllo) di una ASL lombarda. Particolare esperienza è stata acquisita nell ambito della epidemiologia dei servizi sanitari e nella valutazione della appropriatezza della erogazione delle prestazioni sanitarie. Nel 2010 inizia la collaborazione, in regime di convenzione, con la U.O. Programmazione e Sviluppo Piani della Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia che, nel luglio 2011, si trasforma in un contratto di dirigente della Struttura Progettazione e sviluppo piani, Comunicazione. La Struttura supporta la Direzione nell'attuazione del piano Socio Sanitario Regionale e nel monitoraggio dei piani di organizzazione delle Aziende sanitarie e degli accordi di programma, elabora piani e progetti per singoli settori di cura, definisce i piani delle ricerche strategiche, promuove l organizzazione in rete delle strutture e dei servizi al fine di garantire omogeneità territoriale per le attività di diagnosi e di cura, coordina, controlla e supporta il sistema trasfusionale e la rete trapianti regionale. Cura la comunicazione istituzionale nelle materie di competenza della Direzione e fornisce il supporto allo sviluppo del network dei comunicatori degli Enti del SSR. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Iscritto all Ordine dei Medici, abilitato all esercizio della professione medica.

19 Lino Giorgio Bertani 3 maggio 1950 Laurea in Scienze Biologiche Dal 1977 al 1981: istruttore in materie ecologiche; dal 1981 al 1996: dirigente di Servizio/Ufficio con mansioni diversificate nel settore del trattamento e della valorizzazione dei rifiuti e delle materie seconde; nel 1992: esperto Commissione ambiente, ecologia e protezione civile c/o A.N.C.I. Milano; nel 1995: esperto Gruppo di lavoro Comunicazioni ambientali c/o Ministero Ambiente; dal 1997 dirigente di Struttura con mansioni complesse in materia di energia ( sistemi di produzione, di trasporto e di distribuzione - reti tecnologiche nel sottosuolo fonti energetiche rinnovabili e correlate applicazioni - illuminazione pubblica e antinquinamento luminoso), di attività normativa, di pianificazione e di programmazione negoziata dedicate, di investimenti (bandi ex AdPQ Ambiente ed Energia e Carbon- tax, programmi comunitari Doc.U.P e POR FESR ).

20 Milena Bianchi 21 settembre 1962 Laurea in Scienze Politiche 2010 Dirigente della Struttura Internazionalizzazione del Sistema Produttivo della DG Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione Azioni di supporto all internazionalizzazione delle imprese: promozione all estero delle MPMI lombarde e agevolazioni per l internazionalizzazione (sistema voucher, progetti di aggregazione e programmi di investimento sui mercati esteri) 2009 Dirigente della Struttura Internazionalizzazione della D.G. Industria PMI e Cooperazione Azioni di promozione del sistema economico lombardo all estero e incentivi per l internazionalizzazione delle PMI Dirigente amministrativo a tempo determinato presso la Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta con incarico di segretario del Consiglio di Amministrazione Coordinamento delle attività tecnico-operative del Presidente e del Consiglio di Amministrazione sotto l aspetto strategico, organizzativo e giuridico; coordinamento, attivazione e monitoraggio di progetti strategici specifici Dipendente presso la Giunta Regionale con incarichi di posizione organizzativa presso varie Direzioni Generali della Giunta Regionale (Presidenza, Attività Produttive, Formazione e Lavoro) Programmazione regionale (PRS Piano iniziative promozionali all estero; programmazione dell offerta formativa; Piano regionale per l occupazione, linee di indirizzo; accordi e protocolli d intesa) Programmazione comunitaria (bandi FSE) Iniziative e progetti di particolare rilievo strategico ed istituzionale (progetti di internazionalizzazione della piccola e media impresa lombarda, sviluppo e innovazione politiche del lavoro e formative, sistema di accesso integrato per la fruizione dei servizi per il lavoro) Processi di riforma di normative regionali (progetto di legge di modifica della L.R. 1/99, riforma dell IFP, riforma del diritto allo studio universitario)

21 Dipendente di ruolo presso il Comune di Carugate con incarico di Capo Settore Interventi Sociali e con competenza in materia di servizi sociali, istruzione, sport.

22 Giorgio Bleynat 12 febbraio 1952 Laurea in scienze agrarie Università degli studi di Milano marzo 1979 Formazione superiore / master: corso di specializzazione post universitaria biennale in zootecnia Assunto, a seguito di concorso pubblico, in Regione Lombardia nel 1981 con la qualifica di istruttore agronomo. Si è occupato fino al 1983 di miglioramenti fondiari con particolare riferimento all area montana (ristrutturazione alpeggi) e alla ricerca e sperimentazione in campo agricolo (con particolare riferimento al campo zootecnico). Dal 1991 al 1997 è stato responsabile di una unità operativa dedicata alle produzioni zootecniche e casearie occupandosi in particolare della gestione delle quote latte nella Regione, anche per la parte relativa al contenzioso in materia. Dal dicembre 1997, nominato Dirigente, ha seguito, fino al 2005, l applicazione delle principali misure di mercato comunitario rivolte al settore agricolo (organizzazioni comuni di mercato) per i settori animali e vegetali svolgendo il coordinamento delle funzioni affidate alle province e presidiando il rapporto con le altre Regioni e il Ministero dell agricoltura. In questo ambito ha presidiato anche le interlocuzioni con la Commissione Europea nel ambito delle visite di controllo sul tema. Dal 2005 si occupa anche di seguire gli interventi regionali rivolti alle filiere agroindustriali e di occuparsi delle politiche di qualità (prodotti a denominazione di origine, vini e produzioni biologiche). A partire dal 2007 segue, oltre che degli argomenti precedenti, il coordinamento dell applicazione delle misure del piano di sviluppo rurale (PSR). Infine dal giugno del 2010 si occupa di multifunzionalità e sostenibilità del territorio che segue le misure dell asse 2 (misure agro ambientali) e 3 (multifunzionalità) del PSR, le politiche della montagna, la tutela della fauna e l esercizio dell attività venatoria, la pesca, le interrelazioni dell agricoltura con le tematiche inerenti l uso del suolo e la gestione delle risorse idriche. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Iscrizione all albo degli agronomi

23 Ermanno Boccalari 24 marzo 1957 Laurea in Scienze Politiche Formazione superiore / master: Master in Diritto amministrativo Master in Comunicazione istituzionale e Relazioni con il pubblico Master in Gestione e Sviluppo delle risorse umane Responsabile di Unità Operativa e di Staff in ambito amministrativo, comunicazione e relazioni esterne. Esperienza pluriennale in qualità di Quadro/Professional della Presidenza della Giunta Regionale, dapprima nell Unità Organizzativa Programma e Relazioni Esterne e successivamente nella Direzione Centrale Relazioni Esterne, Internazionali e Comunicazione. Dirigente della Struttura Cooperazione Internazionale Unità Organizzativa Relazioni Internazionali della Regione Lombardia. Dirigente della Struttura Rappresentanza Istituzionale Unità Organizzativa Relazioni Esterne della Regione Lombardia.

24 Giovanni Bocchieri

25

26

27

28

29

30 Giorgio Bonalume 21 maggio 1960 Laurea in Scienze Agrarie Formazione superiore / master: Corso residenziale di nove mesi come divulgatore agricolo polivalente conseguito presso il Consorzio interregionale per la formazione dei divulgatori agricoli di Minoprio (CO) Attualmente Direttore Vicario DG Sistemi Verdi e Paesaggio Regione Lombardia e dirigente Unità organizzativa Sistemi Verdi e Foreste. In precedenza e sempre all interno della Giunta Regionale della Lombardia: Direttore Vicario DG Agricoltura e dirigente di diverse Unità Organizzative: Sviluppo e tutela del territorio rurale e montano, Programmazione e interventi per le filiere agroindustriali e lo sviluppo rurale, Politiche di filiera; della Struttura Struttura Sviluppo aziendale e delle filiere agroindustriale e degli Uffici Certificazione e valorizzazione della qualità e promozione dei prodotti e Piani di bonifica e del sistema irriguo. Acquisizione della qualifica dirigenziale in Regione Lombardia il 31 ottobre In precedenza responsabile dell Unità operativa organica Pianificazione e sistema informativo bonifica e irrigazione all interno dell Ufficio Piani di bonifica e del sistema irriguo; funzionario direttivo di VIII livello all interno dell Ufficio Informazione socio-economica in agricoltura (a partire dal 1 marzo 1988). In precedenza: tecnico commerciale per la società Luigi Ferrari spa di Lodi e per la Società Centro Internazionale di Analisi Agrarie ; insegnante di materie scientifiche presso istituti statali inferiori e superiori; realizzazione di attività, sia esecutive che progettuali, di educazione ambientale per il WWF Delegazione Lombardia; esecuzione di incarichi libero-professionali come Dottore Agronomo Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Iscritto all Albo dei Dottori Agronomi e Forestali e Albo dei Giornalisti elenco Pubblicisti

31 Paolo Andrea Boneschi 20 marzo 1962 Laurea in Giurisprudenza Tra il 1990 e il 2000 ha svolto la maggior parte della sua attività in materia di lavori pubblici presso diversi settori del Comune di Milano, con riguardo alla gestione e al monitoraggio sia di interventi stradali che sulla rete e gli impianti di acquedotto e fognatura. Da fine 2000, divenuto dirigente di ruolo, si è occupato principalmente del ciclo integrato delle acque, partecipando all Ufficio del Commissario straordinario per l attuazione del sistema depurativo di Milano e alla segreteria tecnica dell Accordo di Programma per la difesa idraulica della Città di Milano. Ha contribuito alla costituzione del servizio idrico integrato di Milano in attuazione della legge n. 36/94 e alla costituzione dell Autorità d Ambito Ottimale della Città di Milano come azienda speciale. Dal 2009 in Regione Lombardia, dove si occupa dell attuazione dei programmi regionali di edilizia residenziale pubblica e di strumenti innovativi per promuovere l housing sociale.

32 Filippo Bongiovanni 8 febbraio 1960 Lauree in Giurisprudenza e in Economia e commercio Dal 01/10/1980 al 22/10/2006 in servizio nel Corpo della Guardia di Finanza dove, nel tempo, ha svolto le seguenti funzioni: attività di formazione presso reparti d istruzione; attività di verifica fiscale presso Nuclei di Polizia Tributaria; comando di reparti territoriali; componente di Commissione d accesso in ente locale, ai sensi della normativa antimafia. Dirigente del Settore polizia locale della Provincia di Lodi comandante del Corpo di polizia ; Dirigente del settore tutela territoriale ed ambientale e Protezione civile della Provincia di Lodi; Dal , dirigente U.O. sistema dei controlli e coordinamento organismi indipendenti presso Regione Lombardia. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione all esercizio della professione forense

33 Anna Bonomo 13 ottobre 1959 Laurea in Giurisprudenza Formazione superiore / master: Master in Diritto Urbanistico; Scuola Forense; Corsi avanzati sui procedimenti amministrativi presso la Scuola di Pubblica amministrazione di Roma Dopo la pratica legale, entra in Regione presso la Direzione Generale Territorio e Urbanistica, dove matura un esperienza legata ai procedimenti amministrativi in materia urbanisticoambientale e di programmazione negoziata, caratterizzati da una forte interrelazione con le Pubbliche Amministrazioni, le Associazioni di Enti locali e di categoria e le Aziende esercenti pubblici servizi. Dirigente dal 2000, si occupa a diverso titolo di programmazione negoziata, assumendo la responsabilità dell approvazione di progetti e programmi integrati complessi di valenza territoriale /ambientale, anche con riflessi interregionali ed esteri. Ha curato la redazione di testi legislativi in materia urbanistico/ambientale, anche coordinando il Gruppo di lavoro di esperti interdisciplinari per la revisione della previgente normativa urbanistica e l approvazione della Legge per il Governo del Territorio. Ha coordinato, altresì, l attività di consulenza legale agli Enti locali e gli interventi sostitutivi in materia urbanistico-edilizia e paesistico-ambientale. Dal 2005 al 2007, assume l incarico di dirigente della Struttura Segreteria di Giunta, con funzioni di Segretario di Giunta e di gestione delle sedute di Giunta, con particolare riferimento alla formazione dell ordine del giorno e adempimenti connessi. Coordina la verifica di regolarità delle proposte di deliberazione e l attività di verifica collaborativa sugli atti dirigenziali. E,inoltre, Direttore responsabile del BURL. Dopo l incarico di responsabile del Trasporto Pubblico Locale in diretta relazione con il sistema aziendale, anche al fine del rinnovo dei contratti e della definizione/ aggiornamento del sistema tariffario, inizia la sua esperienza alla Direzione Qualità dell Ambiente e alla Direzione Sistemi Verdi e Paesaggio, dove attualmente è dirigente della UO Parchi e Rete natura 2020, per lo sviluppo del Sistema Aree Protette e la tutela della biodiversità.

34 Donatella Bosio 11 giugno 1956 Laurea economia e commercio Nei primi anni della mia esperienza lavorativa mi sono occupata della gestione del personale, in particolare nell ambito dei processi di assunzione quali concorsi a tempo indeterminato, procedure a tempo determinato e contratti di formazione e lavoro; negli anni mi sono occupata anche di organizzazione, logistica, sviluppo del governo digitale e dematerializzazione. Inoltre, mi sono dedicata allo sviluppo della formazione dei dirigenti, dei quadri e di tutto il personale di Regione Lombardia e ho collaborato nella creazione di politiche mirate allo sviluppo del personale, in un ottica di correlazione tra valutazione delle prestazioni e progressioni di carriera. Dopo le esperienze più vicine all organizzazione e personale, mi sono occupata di attività per il supporto e lo sviluppo dell attrattività turistica del territorio lombardo, con particolare riferimento ad alcuni progetti di Marketing territoriale, frutto di un Accordo di Programma tra Regione Lombardia e Sistema Camerale lombardo sulla Competitività. E ancora, ho dedicato la mia attività allo sviluppo dell associazionismo giovanile favorendo la creazione di un sito di Regione Lombardia interamente dedicato ai giovani. Mi sono anche occupata di attività in ambito sportivo e, più precisamente, ho attivato un presidio per lo sviluppo della pratica sportiva in Lombardia, particolarmente in ambito scolastico e per l incremento degli sport meno conosciuti e/o meno diffusi, anche in riferimento a specifici target presenti sul territorio lombardo (giovani, donne, anziani, diversamente abili). Mi sono occupata dello sviluppo degli sport alpini, con particolare riferimento alle aree ed alle piste da sci ed, ancora, ho coordinato le attività mirate alla creazione di un sito di Regione Lombardia interamente dedicato allo sport. Più recentemente mi sono, invece, occupata delle attività mirate allo sviluppo della pratica sportiva in Lombardia, con particolare riferimento al sostegno del sistema sportivo tramite assegnazione di contributi/concessione di patrocini a federazioni, enti di promozione sportiva, ; del sostegno e della realizzazione di grandi eventi sportivi e di interventi relativi a progetti sperimentali per la diffusione della pratica sportiva fra specifici target (anziani, persone con disabilità) e per la divulgazione di corretti stili di vita e dei valori dello sport.

35

36 Monica Bottino 25 gennaio 1968 Laurea in architettura Dal giugno 2010 è Dirigente della Struttura Economica e finanziaria per il trasporto pubblico della U.O. Servizi per la Mobilità, Regione Lombardia. L attività riguarda, tra l altro, la programmazione l assegnazione e l erogazione delle risorse per il trasporto pubblico, il potenziamento e l integrazione della rete dei servizi nonché la promozione e lo sviluppo di sistemi di mobilità sostenibile. Da luglio 2000 si è occupata dello sviluppo delle infrastrutture per il trasporto pubblico metropolitano e ferroviario nelle maggiori aree urbane lombarde nonchè della definizione ed attuazione di accordi di programma di interesse regionale finalizzati alla trasformazione e valorizzazione delle aree ferroviarie. Dal 1997 al 2000 ha svolto la sua attività nel campo della pianificazione urbanistica e territoriale presso la Giunta regionale, occupandosi anche dei connessi aspetti normativi e di indirizzo agli Enti locali nonché di impatto ambientale dei progetti. Negli anni è stata collaboratore di studio professionale qualificato nel campo della progettazione e pianificazione urbanistica e territoriale. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: In possesso di abilitazione all'esercizio della professione di architetto e iscritta all Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori della Provincia di Pavia

37 Gian Angelo Bravo 24 maggio 1953 Laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano Formazione superiore / master: Corso di specializzazione a cura del CERST (centro di ricerca per lo sviluppo del Territorio) c/o Università Cattaneo di Castellanza corso di Finanza Pubblica Innovativa e Geopolitica dal 1975 ha svolto la propria attività in Regione Lombardia esperto tecnico in materia di Pianificazione Territoriale nonché per la redazione di stima di fabbricati, di aree agricole e di opere di urbanizzazione. Espropri per la pubblica utilità Consulenza in materia agli Enti Locali. Dal 1990 ha svolto la propria attività in qualità di Dirigente del Settore Territorio e Urbanistica presso la provincia di Varese occupandosi in particolare dello sviluppo dei progetti provinciali con contributi della Comunità Europea (Interreg), della redazione del Piano Cave provinciale ed ha partecipato con funzioni di responsabilità alla redazione del Piano Territoriale d Area di Malpensa. Dal 1994 ha svolto la propria attività in qualità di Dirigente del settore progettazione, pianificazione e gestione trasporti della provincia di Varese ha coordinato la progettazione, gli appalti e la direzione lavori delle opere pubbliche provinciali in materia di edilizia civile viaria, la gestione dei trasporti provinciali su gomma. E stato responsabile del Piano Cave provinciale e rappresentante provinciale della Regio Insubrica avente finalità di salvaguardia, tutela e promozione economico/occupazionale del territorio di frontiera italoelvetico; inoltre ha coordinato la realizzazione della cartografia territoriale e l avvio del programma informatizzazione del territorio provinciale. Dal 2001 è Dirigente dell Unità organizzativa Programmazione e Pianificazione Territoriale, nonché, dal 2010, Direttore Vicario dell Assessorato al Territorio e Urbanistica della Regione Lombardia, con responsabilità, in particolare, di sviluppo e coordinamento intersettoriale, interno ed esterno all Ente, degli atti di pianificazione e programmazione territoriale di livello regionale (aggiornamenti annuali del Piano Territoriale Regionale e relativi progetti di attuazione, Piani Territoriali Regionali d Area, strumenti di programmazione negoziata), subregionale (Piani Territoriali di Coordinamento Provinciali, strumenti di programmazione negoziata) e locale (accompagnamento ai Comuni per la formazione dei Piani di Governo del Territorio) nonché per l applicazione della Valutazione Ambientale Strategica. Inoltre,

38 coordina lo sviluppo del Sistema Informativo Territoriale Integrato Regionale, previsto dalla l.r. 12/2005, in raccordo con il sistema della Pubblica Amministrazione Locale. E Presidente del Comitato Nazionale del Programma di Cooperazione Territoriale Europea Spazio Alpino designato dalla conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province autonome nella seduta del 31 maggio 2007 Partecipazione a molteplici corsi sia nelle materie tecniche (urbanistica e ll.pp.), che di gestione delle risorse umane e finanziarie. Numerose docenze sono state svolte nel corso degli anni alle dipendenze della Regione Lombardia per vari Istituti di Formazione (Iref, Politecnico, Province). Sono state svolte consulenze per il TAR e per gli Enti Locali per le materie urbanistiche. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Iscritto all ordine degli Architetti e Pianificazione della Provincia di Varese

39 Pietro Buonanno 10 ottobre 1955 Laurea In Architettura Dal 1977 dipendente della Giunta Regionale della Lombardia. In tale periodo ha prestato la propria attività in diversa posizione fino a Responsabile di Unità Operativa, presso la DG Sanità nel campo della prevenzione con particolare riguardo all igiene edilizia e degli ambienti confinati, alle tematiche ambientali e dell igiene del lavoro e della organizzazione dei servizi sanitari di prevenzione. Dal 1997, a seguito di concorso pubblico, è stato nominato Dirigente e gli è stata affidata la responsabilità della Struttura Edilizia Sanitaria poi Investimenti- sempre presso la DG Sanità. In tale ambito ha partecipato alla sottoscrizione dell Accordo di Programma Quadro in materia di edilizia sanitaria con il Ministero alla Sanità che poi consentito l attuazione del programma decennale di investimenti per la complessiva riqualificazione della rete sanitaria regionale. Dal 1999 al 2005 ha ricoperto incarichi di presso la DG Industria, PMI, Cooperazione e Turismo-. Nel periodo quale responsabile della Struttura Attuazione Programmi Europei, ove ha coordinato le attività finalizzate alla chiusura del Documento di programmazione e la predisposizione della relazione finale e della certificazione della spesa. Dal 2000 al 2005 in qualità di Dirigente Struttura Distretti Industriali e Infrastrutture-. In tale ambito di attività ha curato in particolare: l azione per la definizione dei distretti e di meta distretti industriali e del relativo sistema di governance e delle azioni di sostegno e di sviluppo; l attività nel campo dello sviluppo, attuazione e coordinamento della programmazione negoziata sia per la realizzazione delle azioni di riqualificazione di aree industriali dismesse (ex Falck, Breda, Alfa Romeo di Arese, Olivetti di Crema, ecc.) sia dello sviluppo normativo nel settore delle politiche industriali (contratti di recupero produttivo e contratti di sviluppo); la responsabilità di una misura infrastrutture per le imprese- in attuazione della programmazione comunitaria Dopo una breve esperienza presso la DC OPSI dove ha diretto la Struttura Tutela Regionale safety e security -, nel 2007 è presso la DG Culture identità e autonomie della Lombardia con la responsabilità della Struttura Interventi programmatici e investimenti dove in particolare ha curato l attività connessa alla programmazione negoziata (realizzazione ed attuazione di accordi di programma, di accordi quadro di sviluppo territoriale (AQST), e di accordi quadro con il ministero) nel campo della tutela, della valorizzazione e della fruizione del patrimonio culturale.

40 Dal 1 gennaio 2008 ricopre l incarico di Dirigente della UO Programmazione comunitaria con la funzione di Autorità di Gestione del programma operativo competitività FESR dove è responsabile della efficace, efficiente e corretta gestione e attuazione del Programma Operativo. Dal 1 giugno 2010 svolge l incarico di Dirigente della U.O. Sistema Educativo e Università presso la Direzione Generale, Formazione e Lavoro dove si occupa, con il supporto delle due strutture in cui è articolata la U.O., di Diritto allo studio universitario, dell offerta formativa (istruzione e formazione), del calendario scolastico e del piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche, della formazione in diritto dovere, di formazione tecnica superiore, di buono scuola, di formazione personalizzata per soggetti con disabilità ed altri soggetti deboli ai fini della facilitazione dei processi di integrazione scolastica e lavorativa, di edilizia scolastica e di sostegno al potenziamento delle infrastrutture laboratoriali e per la didattica innovativa.

41 Stefano Buratti 16 marzo 1965 Laurea in architettura (1995) Politecnico di Milano Dal incarico di dirigente della Struttura Attuazione progetti speciali ed Expo 2015 della DC Programmazione Integrata della Presidenza: coordinamento delle attività finalizzate alla definizione degli interventi ed azioni da sviluppare nell ambito del Tavolo Lombardia / AQST Expo 2015, in raccordo con le politiche di settore e le istanze del territorio (TTC provinciali); definizione ed attuazione degli strumenti di programmazione negoziata finalizzati all Expo 2015; coordinamento delle attività ed azioni regionali per la tutela e la valorizzazione del sistema dei Navigli Lombardi e la razionalizzazione delle competenze fra i diversi soggetti; coordinamento delle attività finalizzate alla definizione degli interventi a favore degli Enti Locali e per lo sviluppo del territorio montano (giugno dicembre 2010). Dal al incarico di responsabile della P.O. Coordinamento direzionale in ambito programmazione, presso la DC PI della Presidenza: supporto al Direttore Centrale nell attività di coordinamento interdirezionale e nella gestione dei rapporti con gli altri ambiti della Presidenza, con le Direzioni generali e il Sistema regionale per garantire l avanzamento degli obiettivi del PRS. Dal al incarico di responsabile della P.O. Programmazione territoriale, presso la DC PI della Presidenza: supporto alla definizione ed attuazione dei documenti di programmazione regionale (PRS VIII leg. e aggiornamenti DPEFR) in particolare per le tematiche dell area territoriale, ambientale, infrastrutturale e per le politiche per la casa; verifica ed aggiornamento dell Intesa Istituzionale di Programma e dei relativi APQ ( Riserva Aree Urbane e II Atto Integrativo all APQ Sviluppo Locale ); gestione di piani e programmi complessi: coordinamento delle Segreterie Tecniche di Accordi di Programma di interesse regionale: area ex SISAS di Pioltello e Rodano, nuovo polo fieristico di Pero-Rho, Polo Istituzionale di Monza, Sistema dei Navigli lombardi. Dal al incarico di responsabile della P.O. Valutazione economica e territoriale degli interventi ferroviari", presso la DG Infrastrutture e Mobilità: coordinamento e promozione degli interventi del "Protocollo Brianza"; elaborazione di atti di programmazione regionale: Prospettive e criteri per la riqualificazione e lo sviluppo della rete ferroviaria regionale (2002) assunzione con contratto a tempo indeterminato presso la Direzione Generale Urbanistica della Giunta Regionale della Regione Lombardia in qualità di Istruttore direttivo in materia di gestione e difesa ambiente e territorio.

42 Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione all'esercizio della professione di architetto (Esame di Stato, prima sessione anno 1998); Iscrizione all'albo Professionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Milano matr. n ( )

43 Marco Matteo Burburan 5 febbraio 1965 Laurea in ingegneria civile per la difesa del suolo e la pianificazione territoriale Nel periodo immediatamente successivo alla Laurea, ha collaborato all'attività didattica e di ricerca presso il Politecnico di Milano - Facoltà di Ingegneria - in qualità di Cultore della Materia della Pianificazione Territoriale, con particolare riferimento alla programmazione e all inserimento, particolarmente da un punto di vista ambientale e territoriale, delle infrastrutture lineari di trasporto. Dopo un breve periodo di lavoro presso una Associazione Nazionale di categoria, Dal maggio 1996 ha iniziato a lavorare presso la Giunta della Regione Lombardia occupandosi, da principio in qualità di funzionario, di urbanistica e di programmazione di interventi infrastrutturali, con particolare riferimento a quelli connessi con la mobilità e i trasporti. Nel prosieguo dell attività presso la Giunta ha avuto modo di approfondire gli aspetti connessi con la programmazione del Trasporto Pubblico Locale nonché le valutazioni di carattere ambientale connesse con la progettazione di interventi infrastrutturali. Dopo aver assunto, a seguito di concorso pubblico, l incarico di Dirigente Ambientale presso ARPA Lombardia, nel luglio del 2009 è rientrato presso la Giunta, dove ha retto la Struttura Trasporto Pubblico Locale e, a partire dal giugno 2010, la struttura Autostrade e Grande Viabilità, mettendo a frutto le esperienze accumulate precedentemente. In tale contesto presiede l Osservatorio Ambientale per la costruzione e l esercizio del Sistema Viabilistico Pedemontana e del collegamento autostradale diretto Milano-Brescia. Ha svolto attività professionale, di progettazione, asseverazione e direzione lavori di interventi di ristrutturazione edilizia su unità immobiliari ed ha recentemente assunto l incarico di collaudatore di opere di derivazione idraulica a fini idroelettrici. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: esame di stato per l'abilitazione all'esercizio della professione di Ingegnere nella prima sessione relativa nel 1994; iscritto all'ordine degli Ingegneri della Provincia di Monza e della Brianza; iscritto al Collegio degli Ingegneri Ferroviari italiani

44 Gabriele Busti 19 dicembre 1960 Laurea in economia e commercio presso l Università degli studi di Brescia Formazione superiore / master: tecnica dei cambi e scambi internazionali contabilita economica, corso dottori commercialisti L attività prevalente svolta dal 1979 al 2009 è relativa a incarichi di direzione in vari comuni (Desenzano del Garda, Sirmione, Manerbio, Longhena e San Paolo), talvolta per periodi sovrapposti, e riguarda tutte le tematiche relative ai comuni (bilancio, area sociale, area amministrativa, commercio, legale, tributi), in quanto l incarico era assimilato a quello di Segretario comunale. Ha maturato esperienza anche nell ambito di diverse società pubbliche (società di servizi pubblici locali, farmacia), nonché come membro del Consiglio di amministrazione di una Casa di riposo. Durante i periodi sopra indicati ha svolto anche funzioni in ambito privato in qualità di Presidente del Consiglio di amministrazione di un parco acquatico, con la gestione di tutte le problematiche inerenti la società. Dall 1/11/2009 è comandato presso Regione Lombardia in qualità di Dirigente della Struttura Federalismo Fiscale e Tutela delle Entrate Tributarie, e dal 1/10/2010 è incaricato dei processi tributari presso la Commissione Tributaria di 1 Grado, a difesa di Regione Lombardia nelle vertenze tributarie in cui è coinvolta. Nel corso degli anni ha svolto inoltre attività di consulenza presso uno studio di consulenza fiscale del lavoro (Studio Commercialista dr. Mazzoni Nicola di Desenzano del Garda), occupandosi di pratiche inerenti al personale e alle dichiarazioni fiscali. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Iscrizione albo regionale direttori aziende servizi alla persona Iscrizione albo aler lombardia dgr viii/10363 n. 15 Patente europea ECDL conseguita presso CFP Verolanuova (BS)

45 Michele Camisasca 26 settembre 1972 Laurea in Giurisprudenza Dal 2007 ha svolto il ruolo di dirigente presso la Giunta regionale di Regione Lombardia nell ambito del governo delle risorse umane. Nel 2007 ha assunto la funzione di Dirigente della Struttura Organizzazione, dal 2008 diviene Dirigente della Unità Organizzativa Organizzazione e Personale nonché Vicario della Direzione Centrale Organizzazione, Personale, Patrimonio e Sistema Informativo ed amplia le sue attività su temi quali il trattamento economico, le relazioni sindacali, la comunicazione interna, la previdenza, la formazione e la valutazione nonché gli assetti organizzativi. Dal 2010 diviene Direttore di Funzione Specialistica Organizzazione e personale, mantenendo anche il ruolo di Vicario della Direzione Centrale, ed incrementando le competenze sui rapporti con gli Enti del Sistema regionale e attivando un presidio sui tavoli tecnici nazionali chiamati ad esprimersi in ambito di gestione del personale. Dal 2001 al 2007 ha effettuato una esperienza professionale presso H3G S.p.A. in ambito delle relazioni istituzionali e marketing dapprima in qualità di Responsabile delle relazioni enti territoriali area nord ovest successivamente in ambito di elaborazione strategie di marketing, coordinamento rapporti istituzionali territoriali ed infine come responsabile centrale di tutte le relazioni istituzionali locali. Dal 1997 al 2001 ha effettuato una esperienza lavorativa presso la Giunta regionale di Regione Lombardia inizialmente come componente della Segreteria Particolare del Presidente, dal 1998 in qualità di Dirigente della Segreteria del Direttore Generale della Presidenza e negli anni come Dirigente Responsabile della Segreteria del Segretario Generale. Incarichi significativi: - Componente del Nucleo di Valutazione delle prestazioni dirigenziali dell Agenzia regionale per l istruzione, la formazione e il lavoro (ARIFL) dal 2009 ad oggi; - Componente del Nucleo di Valutazione delle prestazioni dirigenziali dell Istituto regionale lombardo di formazione per l amministrazione pubblica (IREF) ; - Componente del Gruppo tecnico per il monitoraggio dei contratti integrativi aziendali ; - Componente del Nucleo di Valutazione delle prestazioni dirigenziale della Provincia di Cremona ;

46 - Componente del Comitato di Indirizzo di FORMEZ PA dal Lingue: - Inglese: buona conoscenza della lingua parlata e scritta (perfezionata a Londra e Dublino). - Francese: conoscenza scolastica della lingua parlata e scritta.

47 Ninfa Cannada Bartoli 12 aprile 1951 Laurea in Architettura Formazione superiore / master: Specializzazione in Urbanistica Tecnica Ammissione al dottorato di ricerca in tecnologia dell Architettura- Politecnico di Milano A.A.1983/ : Dirigente DG Cultura Responsabile del SIRBeC-Sistema Informativo Regionale dei Beni culturali e dell attività di ricerca in campo culturale; ha gestito l attività di promozione educativa e culturale e, ha promosso progetti pilota di valorizzazione dei beni culturali in collaborazione con diversi partner sul territori. Ha coordinato programmi e progetti di intervento anche a livello interregionale nel campo delle professioni per la cultura. Dal 2010 ha l incarico di sviluppare due nuove aree di attività : l impresa culturale e creativa in raccordo con la DG Industria e il turismo culturale in raccordo con la DG Turismo. Nei primi mesi del 2011 è stata impegnata nella realizzazione del 2 Forum Mondiale dell UNESCO sull impresa culturale e creativa The book Tomorrow- the future of the written word e degli eventi collaterali realizzati a Milano e a Monza : Incarico di quadro per i Sistemi informativi - D.G. Cultura : Funzionario Ingegnere Architetto- D.G. Cultura Ha collaborato alla realizzazione del Sistema informativo della Direzione Cultura e alla definizione del sistema di indicatori per la valutazione ex-ante ed ex.post degli interventi in campo culturale. In collaborazione con la Facoltà di scienze dell informazione e la rete civica di Milano ha curato la realizzazione della Rete culturale regionale (BBS) : Funzionario Edilizia Scolastica D.G. e formazione professionale Ha curato la realizzazione del Catalogo dei progetti tipo di edilizia scolastica e del Sistema informativo integrato dell edilizia scolastica in collaborazione con le Province e i Distretti scolastici. Attività professionale e di ricerca Collaborazione al Corso di Architettura Sociale Politecnico di Milano Attività professionale e collaborazione ad attività di ricerca Politecnico di Milano

48 Stoccolma - Attività professionale e di ricerca sul tema della Pianificazione territoriale in Svezia (Borsa di studio Ministero Affari Esteri) Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione all esercizio della professione A.A.1977/78

49 Marta Capatti 17 luglio 1973 Laurea in economia aziendale Formazione superiore/master: master in governance pubblica (Fondazione per la Sussidiarietà S. Giorgio a Cremano - NA) Da fine 2001 al 2005 presso la Struttura Commercio Estero e Internazionalizzazione delle imprese (Presidenza) - raccordo tra le DDGG e interlocutori esterni per la definizione degli interventi regionali a supporto della internazionalizzazione delle imprese Dal gennaio 2007 al dicembre 2008 presso DG Infrastrutture e Mobilità con funzioni di raccordo e supporto al coordinamento e presidio dei principali temi di interesse della D.G., anche con riferimento all attivazione dell Asse 3 Mobilità Sostenibile PORL ; Da gennaio 2009 c/o la DC Programmazione Integrata, con incarico dirigenziale: - Struttura Sistema regionale e strumenti finanziari a supporto della programmazione regionale: controllo bilanci preventivi delle aziende sanitarie; monitoraggio bilanci CCMM, raccordo finanziario con enti dipendenti. - da giugno Struttura strumenti finanziari a supporto della programmazione regionale: programmazione e gestione strumenti finanziari integrati regionali (FIP, FRISL); coordinamento attività Nucleo di Valutazione degli Investimenti/UTPF; gestione debito; sviluppo strumenti finanziari. - Da 1 giugno Struttura Controllo di Gestione e raccordo finanziario sistema regionale: controllo di gestione; monitoraggio bilanci CCMM, raccordo finanziario con enti dipendenti anche al fine del consolidamento dei conti. - Da 1 aprile 2011 Struttura Ragioneria e bilancio: predisposizione documenti per impostazione del bilancio, assestamento, variazioni e indirizzi finanziari; gestione fasi contabili di entrata e spesa e controllo di regolarità finanziaria e contabile, nonché gestione della funzione di delegato ai servizi economali.

50 Enrico Capitanio 07 febbraio 1971 Titolo di studio: Laurea in Economia e Commercio c/o Università degli Studi di Bergamo, anno 1995 Tesi in Diritto Amministrativo Lavora in Regione Lombardia dal gennaio 1998 e dall inizio della corrente IX legislatura è Direttore Vicario della Direzione Generale Commercio, Turismo e servizi e Dirigente Unità Organizzativa Commercio e reti distributive. Tra le principali attività di competenza dell Unità organizzativa ci sono: a) lo sviluppo delle reti distributive e dei luoghi storici; b) l analisi ed osservatorio del commercio e c) la promozione di progetti per il sostegno del commercio sul territorio, in particolare attraverso i Distretti del Commercio. E inoltre responsabile regionale dell Asse 2 dell AdP per la competitività sottoscritto col Sistema Camerale. In precedenza (anni 2007, 2008 e 2009) nella Direzione Generale Commercio, Fiere e mercati ha ricoperto diversi incarichi di Dirigente di Unità organizzativa e di Struttura, con responsabilità sui principali atti di programmazione negoziata di competenza della Direzione, iniziative a favore dei consumatori, programmazione e risorse. Da gennaio 2002 fino a giugno 2005, in qualità di Dirigente della Struttura Programmazione del Territorio (con successivi e continui ampliamenti di competenze e responsabilità) della Direzione Presidenza ha avuto compiti di affiancamento e coordinamento nei principali Accordi di Programma con maggior valenza territoriale (Fiera Milano, Polo tecnologico Lodi, Polo universitario Lecco, Ospedale di Varese, ecc) oltre a seguire lo stato di avanzamento degli OGR delle Direzioni dell area economica e territoriale. Prima dell esperienza regionale, negli anni , ha ricoperto l incarico di Direttore del centro studi ReS Ricerche e Studi, svolgendo Studi ed analisi del contesto socio-economico del territorio lombardo. Dal 10 giugno 2011 è stato nominato Amministratore Delegato di Bergamo Fiera Nuova, società a partecipazione pubblica (CCIAA Bergamo, Comune e Provincia di Bergamo) avente ad oggetto sociale la realizzazione di un centro fieristico congressuale espositivo polivalente e di ogni struttura e servizio, ai fini della promozione e sviluppo economico, turistico e culturale di Bergamo e provincia.

51 Marco Carabelli 20 agosto 1972 Laurea in Economia e Commercio Formazione superiore / master: Partecipazione alla Scuola Superiore di Alta Amministrazione presso la Regione Lombardia - dal al 30 luglio 1999 consulente aziendale e imprenditore artigiano - dal al responsabile amministrativo di Residenza Sanitaria Assistenziale - dal al Assistente del Presidente Roberto Formigoni per le politiche economiche, finanziarie, infrastrutturali, ambientali e competitività. - dal al Dirigente Struttura Supporto attuazione programma, relazioni esterne e internazionali della Presidenza della Giunta Regionale - dal al 28 aprile 2010 Direttore Centrale della Programmazione Integrata della Presidenza della Giunta Regionale - dal 29 aprile 2010 Direttore Funzione Specialistica Vice Segretario Generale Attuazione programma, Vicario del Segretario generale e Dirigente della Struttura Attuazione Programma

52 Maria Arcangela Carbone 10 maggio 1959 Laurea in Giurisprudenza Master in Business Ethics Management Da giugno 2010 ad oggi - Dirigente della struttura Audit SIREG - Sistema dei Controlli- Presidenza. L incarico consiste prevalentemente nella realizzazione di attività di controllo, nella forma dell audit, su Enti e Società del Sistema Regionale. Da agosto 2010, componente della Commissione di Controllo delle Aziende di Servizi alla Persona (ASP). Da luglio 2005 a maggio Dirigente di Unità Organizzativa presso la Direzione, Formazione e Lavoro con diversi incarichi in materia di organizzazione e personale, comunicazione e accreditamento degli enti di formazione. Premiata nell ambito di Forum PA 2008, nella sezione Caccia agli sprechi, per una strategia organizzativa che è stata inserita tra le prime 100 storie di buona amministrazione. Da gennaio 2001 a giugno Dirigente di struttura presso l Unità Organizzativa Organizzazione e Personale, con vari incarichi nell ambito delle emergenze organizzative e della gestione del cambiamento, in materia di organizzazione, assetti e analisi organizzative, pianificazione e reclutamento interno ed esterno, gestione e sviluppo delle risorse umane, posizioni organizzative, disciplinare e contenzioso. Da gennaio 1998 a dicembre Dirigente di struttura presso l Unità Organizzativa Risorse e Contratti, con incarichi nell ambito dell amministrazione del demanio e del patrimonio, della gestione contrattuale e dell erogazione della spesa. Da ottobre 1987 a novembre Funzionario, anche con incarichi di quadro, in materia di controlli amministrativi interni, gestione finanziaria e contabile, amministrazione del demanio e patrimonio, appalti di servizi e opere pubbliche, formazione e organizzazione (collaborazione alla definizione della proposta della l.r. 36/94, immobili regionali, della l.r. 16/96, organizzazione, della l.r. 14/97, contratti). Ha condotto attività di docenza e tutorship in corsi di formazione interni in materia finanziariocontabile, amministrativa, contrattuale e di organizzazione.

53 Roberto Carovigno 8 agosto 1959 Laurea in Scienze Forestali Dal 1 giugno 2010 a tutt oggi Dirigente della Struttura Foreste della Direzione Generale Sistemi Verdi e Paesaggio della Regione Lombardia Dal 1 gennaio 2001 al 31 maggio 2010: Dirigente della Struttura Sistemi Agricoli di Montagna e delle Filiere Silvopastorali (già Struttura Foreste e Montagna) Direzione Generale Agricoltura della Regione Lombardia; Categoria economica: dirigente C2 Dirigente Servizio Amministrativo dell Azienda Regionale delle Foreste dal al Dirigente Ufficio Demanio dell Azienda Regionale delle Foreste dal al Dirigente Ufficio Operativo di Morbegno (SO) dell Azienda Regionale delle Foreste dal gennaio 1996 al febbraio 2001 Progettazione e direzione lavori di opere di carattere forestale e idraulico - forestale Coordinamento attività di prevenzione, previsione e lotta attiva agli incendi boschivi Gestione delle misure del Piano di Sviluppo Rurale della UE inerenti: forestazione, agricoltura di montagna, infrastrutture montane Responsabile del Gruppo Temporaneo di competenza Foresta legno nell ambito della Rete Interregionale per la ricerca agraria e forestale Membro dell Osservatorio del Mercato dei Prodotti e dei Servizi Forestali del CNEL (Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro) Coordinamento di iniziative di crescita dell economia forestale, tramite lo sviluppo dell associazionismo dei proprietari di boschi, lo sviluppo dei consorzi forestali e la crescita occupazionale della filiera bosco-legno Coordinamento delle azioni di carattere agro-forestale ed agro-zootecnico nell ambito della Legge 102/90 (legge per la ricostruzione della Valtellina a seguito dell alluvione del 1987) Stesura delle nuove Norme Forestali Regionali, in sostituzione delle precedente Prescrizioni di Massima e di Polizia Forestale

54 Coordinamento del progetto Grandi interventi integrati di montagna, rivolto a Province e CM lombarde, finalizzato alla rinascita in chiave multifunzionale di un area montana depressa Promozione e supervisione di progetti di filiera bosco legno in Valtellina e Valcamonica Istituzione di un albo delle imprese boschive qualificate ed organizzazione di un relativo percorso di formazione Realizzazione del sistema informatizzato per la denuncia di taglio boschi, integrato con l'applicativo per la richiesta di autorizzazione alla messa in opera di nuovi fili a sbalzo e gru a cavo in collaborazione con la DG Protezione Civile per l'informatizzazione delle autorizzazioni, l'aumento dell'efficacia dei controlli e della sicurezza delle infrastrutture Attuazione del programma "Sistemi verdi multifunzionali": Emanazione del bando regionale con apertura anche ai privati Coordinamento per la predisposizione di linee guida, indirizzi programmatori, specifiche tecniche, individuazione aree e attuazione progetto Ha di nuovi boschi e sistemi forestali multifunzionali in Lombardia, anche in relazione all attuazione del Protocollo di Kyoto (in corso di redazione Coordinamento ed attivazione del progetto sul Piano Decennale Infrastrutturale Dieci grandi foreste di pianura per la Lombardia Membro del Comitato Esecutivo della Commissione Nazionale del pioppo Stesura del Regolamento per i lavori forestali in amministrazione diretta Conduzione operativa del Tavolo di lavoro sulla filiera bosco legno energia in Lombardia Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione alla professione di Dottore Forestale

55 Antonino Carrara 2 agosto 1966 Laurea in Giurisprudenza I primi 10 anni di attività lavorativa sono stati svolti come Comandante della Polizia Municipale in più Comuni, prima come funzionario e successivamente come Dirigente. Dal 1999 ad oggi ha ricoperto quasi sempre incarichi il cui contenuto ha carattere giuridico in più materie di competenza regionale: strade e viabilità, trasporto pubblico locale, demanio lacuale. Dal 2002 ad oggi, salvo una parentesi presso due Enti del Sistema regionale da gennaio 2009 a maggio 2010 (ALER Varese e ARIFL), si è sempre occupato delle problematiche normative e giuridico legali, con particolare attenzione a quelle istituzionali, in materia di edilizia residenziale pubblica. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitato all esercizio della professione di Procuratore Legale (ora Avvocato)

56 Marco Cassin 16 aprile 1966 Laurea in Architettura (Politecnico di Milano) Dal 1982 al 1992 esperienza presso studio tecnico professionale di Architettura e Ingegneria Dal 1993 al gennaio 2002 funzionario tecnico presso la Provincia di Bergamo, il Comune di Almè ed il Comune di Bergamo con incarichi di responsabile dell ufficio tecnico, del servizio piani attuativi ed edilizia residenziale pubblica, del servizio edifici e monumenti Dal gennaio 2002 presso il Comune di Lecco in qualità di dirigente responsabile del Settore pianificazione e sviluppo territoriale Dal 15 settembre 2011 Dirigente presso Regione Lombardia Direzione generale Territorio e urbanistica come responsabile della Struttura Strumenti per il governo del territorio Tra le attività rilevanti si segnalano vari incarichi per la redazione prima di P.R.G. comunali, poi del PGT del Comune di Lecco, collaudi di opere di urbanizzazione, progetti per la rete tecnica comunale, piano urbano del traffico e dei parcheggi. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Albo professionale degli Architetti, paesaggisti, Conservatori ( dal 1992) Albo regionale idonei alla nomina di Direttore Generale delle ALER Albo regionale dei commissari ad acta al fine dell esercizio dei poteri sostitutivi regionali in materia edilizio-urbanistica (l.r n. 23/1997) Albo provinciali di Bergamo e Lecco dei commissari ad acta al fine dell esercizio dei poteri sostitutivi provinciali in materia edilizio-urbanistica, paesistico ambientale (l.r. n. 12/2005)

57 Marinella Castelnovo 24 maggio 1956 Diploma di ragioneria e perito commerciale Nei primi anni di attività in Regione Lombardia sono stata Responsabile dei Servizi Economali presso l I.R.C.C.S. Ospedale Maggiore di Milano. Dopo tale esperienza ho curato l avvio della nuova strategia di gestione del patrimonio immobiliare di Regione Lombardia attraverso il sistema di manutenzione degli immobili Global Service comprensivo del monitoraggio degli stabili, della programmazione degli interventi e della gestione delle emergenze. Il processo viene guidato in collaborazione con imprese leader mondiali nella gestione dei patrimoni immobiliari, del facility management, dell engineering consulting e della progettazione (Dalkia, Cns, Sti, Pirelli Real Estate). Ho curato il riordino della normativa regionale in materia di appalti pubblici e la predisposizione di un PdL in materia di disciplina dell attività contrattuale della Regione, attivando la fase sperimentale di Market Place e contribuendo all implementazione dell e-procurement. Ho supportato le attività legate all incarico di progettazione e realizzazione della nuova sede regionale. Dopodiche sono passata ad occuparmi di Politiche del Terzo Settore curando la predisposizione del PdL sul Servizio Civile in Lombardia, la predisposizione e l attivazione del Regolamento Regionale di attuazione della L.R. 3/1/2006, n. 2 Servizio Civile Lombardo, la predisposizione del Testo Unico delle leggi regionali in materia di volontariato, cooperazione sociale, associazionismo e società di mutuo soccorso (L.R. 14/2/2008, n. 1), promuovendo la Borsa dei Progetti Sociali sul territorio lombardo e curando la definizione di modelli di Cross Partnership (Partnership Pubblico Profit/non Profit). Attualmente dirigente dell Unità Organizzativa Giovani, sono impegnata nell ambito delle Politiche Giovanili, curando azioni di attrattività turistica, in particolare lo sviluppo della rete degli ostelli; progettualità per lo sviluppo dell imprenditorialità giovanile e per la promozione dei talenti artistici, nonchè realizzazione di iniziative nell ambito della programmazione comunitaria. Vengono inoltre curate azioni di sistema per lo sviluppo della governance delle politiche giovanili, nonchè di raccordo con il Ministro per la Gioventù per l attuazione di specifici Accordi di Programma Quadro.

58 Roberto Cerretti 19 novembre 1962 Laurea in Scienze geologiche Nei primi anni d attività ha svolto attività di libero professionista in qualità di geologo. Successivamente, alle dipendenza di azienda privata, ha svolto attività tecnico commerciale relativamente alla progettazione, realizzazione e gestione di impianti di monitoraggio su dighe, frane, gallerie, ponti ed altre infrastrutture. Dopo una successiva esperienza di supporto alla progettazione e direzione lavori per altra impresa è stato titolare di uno studio professionale operante nel settore del monitoraggio, delle geotecnica e dell idrogeologia. La sua attività presso la Giunta regionale ha inizio nel Qui è stato dapprima impegnato nella materie afferenti la tutela del territorio (interventi di bonifica), successivamente in quelle concernenti le infrastrutture e la mobilità (sviluppo della navigazione)e successivamente ha svolto compiti legati all individuazione di interventi a tutela delle acque. Dal 2008 è dirigente e si occupa di usi delle acque e ciclo integrato dei rifiuti (rilascio A.I.A., autorizzazioni per gli impianti di trattamento dei rifiuti, governo ed attività autorizzatorie per piccole e grandi derivazioni idriche, gestione degli invasi ecc ) Dal 2011 opera presso la Protezione civile regionale ed in particolare è impegnato nelle attività di pianificazione dell emergenza (coordinamento della colonna mobile, del volontariato di protezione civile ecc...) Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: albo professionale dei geologia della Regione Lombardia

59 Valeria Chinaglia 31 luglio 1966 Laurea in Ingegneria civile per la difesa del suolo e la pianificazione territoriale In servizio presso Regione Lombardia dal 1996 attualmente si occupa, in qualità di dirigente della Struttura Navigazione e Intermodalità, di opere infrastrutturali per la navigazione sui laghi fiumi e canali, di infrastrutture per il trasporto intermodale (gomma- ferro- acqua) delle merci e dei servizi per la mobilità delle merci, del servizio di navigazione pubblica e di regolamentazione della circolazione nautica e per la gestione del demanio. Dal 2008 al 2010 in qualità di dirigente della Struttura Prevenzione rischi tecnologici, si è occupata di prevenzione del rischio chimico relativo agli stabilimenti a rischio di incidente rilevante soggetti alle norme Seveso e al trasporto di merci pericolose, di protezione civile per le verifiche di agibilità degli edifici a seguito del sisma in Abruzzo, per la pianificazione di emergenza con particolare riguardo al rischio chimico-tecnologico. Dal 1996 al 2007 in qualità di funzionario per l ambiente e il territorio, con incarico di responsabile di unità operativa dal 2000, si è occupata di valutazione di impatto ambientale e valutazione ambientale strategica, di pianificazione territoriale a livello locale e regionale e di sistemi informativi territoriali per la gestione dei relativi procedimenti. Dal 1993 al 1999 ha svolto presso il Politecnico di Milano attività di ricerca e supporto tecnicoscientifico agli enti pubblici su tematiche ambientali, quali i fenomeni di inquinamento delle falde, i processi e gli impianti di potabilizzazione delle acque, di recupero, trattamento e smaltimento dei rifiuti. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Iscritta all Albo degli Ingegneri della Provincia di Milano al n Iscritta all Ordine nazionale dei giornalisti Elenco pubblicisti al n

60 Cosmina Colombi 15 agosto 1953 Laurea in scienze delle preparazioni alimentari, conseguita il 31/01/1978, presso l Università degli Studi di Milano Dopo 2 anni di borsa di studio presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche, occupandosi di tecniche analitiche per l individuazione di fitofarmaci in matrici vegetali, dal 1980 è dipendente di ruolo presso la Giunta della Regione Lombardia. Fino al 1997 si è occupata principalmente di educazione alimentare/informazione del consumatore (organizzazione di corsi per insegnanti e iniziative per le scuole; predisposizione di materiali informativi e didattici), valorizzazione delle produzioni tipiche tramite l utilizzo di marchi e denominazioni di origine, promozione dei prodotti agroalimentari e attivazione di Programmi Comunitari. Successivamente, con posizione dirigenziale, ha ampliato la sua esperienza nel campo dei servizi alle imprese agricole: formazione, assistenza tecnica e consulenza, tramite il finanziamento di progetti, l attivazione di misure su Programmi Comunitari e l indizione di gare di livello comunitario per l attivazione del Servizio di Assistenza tecnica agli Allevamenti SATA; supporti al miglioramento genetico delle razze di interesse zootecnico, tramite l applicazione delle norme nazionali inerenti la Riproduzione Animale e relativo finanziamento. Nell ambito della ricerca e innovazione tecnologica si è occupata principalmente della raccolta e organizzazione della domanda espressa dal sistema agroalimentare e forestale, della predisposizione di programmi di intervento, bandi e progetti e della realizzazione di sistemi integrati di trasferimento dei risultati della ricerca. Si è inoltre occupata dell Accordo di programma per la realizzazione del Polo dell Università e della ricerca di Lodi e dello sviluppo delle iniziative in materia di Organismi Geneticamente Modificati (attività sperimentali e di controllo, elaborazione di linee per la coesistenza di coltivazioni OGM, convenzionali e biologiche). Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione dottore Agronomo, presso l Università degli Studi di Milano, ottobre Abilitazione dottore Tecnologo Alimentare, presso l Università degli Studi di Milano, luglio 1998.

61 Aldo Colombo 6 settembre 1965 Laurea Ingegneria Civile Edile Nei primi anni di lavoro ha svolto attività di carattere professionale presso studi di ingegneria sviluppando una esperienza nei vari settori dell ingegneria civile con particolare riguardo al calcolo strutturale. A partire dal 1993 ha lavorato presso gli uffici tecnici di diversi Enti Pubblici (ALER, Azienda Ospedaliera, Comune e Provincia) svolgendo funzioni di capo ufficio e coodinatore di gruppi di progettazione, esecuzione e gestione di opere pubbliche in vari ambiti (idraulico-sanitario, edilizia scolastica, impiantistica sportiva, edilizia residenziale pubblica, ingegneria ambientale, edilizia ospedaliera, ecc.). A partire dal 2000 come dirigente di Regione Lombardia è stato responsabile dapprima di Struttura e poi di Unità Organizzativa nella Direzione Generale Infrastrutture e Mobilità occupandosi principalmente di programmazione e attuazione di interventi di carattere stradale e autostradale oltre che della mobilità ciclistica regionale e delle tematiche regolatorie in materia di viabilità. Dal 2010 ha la responsabilità anche delle tematiche infrastrutturali attinenti aeroporti ed eliporti oltre che della regolamentazione del settore delle opere pubbliche regionali. Dal 2009 ha poi assunto anche la carica di Direttore Generale Vicario e quindi affronta tematiche del trasporto pubblico locale su gomma e su ferro oltre che delle infrastrutture ferroviarie, metropolitane e per la navigazione. Membro di commissioni di gara e collaudo di appalti pubblici, partecipa anche a organismi di valutazione e controllo di interventi e programmi di interesse regionale apportando contributi specifici in merito a dotazione infrastrutturale e servizi di mobilità. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitato all esercizio della professione di ingegnere (1990) e al ruolo di coordinatore della sicurezza dei cantieri (1998) Iscritto all Albo degli Ingegneri della Provincia di Varese (1991)

62 Cristina Colombo 10 settembre 1964 Diploma di Laurea in Scienze Politiche - indirizzo politico internazionale, conseguito presso l Università Statale di Milano. Corsi di formazione per dirigenti: partecipazione a corsi di formazione per alta dirigenza e iniziative della Scuola Superiore di Alta Amministrazione Architecting the future enterprise Corso di formazione sull armonizzazione contabile degli enti territoriali Lombardia Executive Network. Laboratorio della classe dirigente: un agenda per la Lombardia del 2020 Seminario residenziale IX legislatura: apertura e innovazione Policy Lab Orizzonte 2020: sfide di crescita per il sistema regionale Policy Lab Cambiamento climatico Corso di formazione sul ruolo della dirigenza nel nuovo modello di governo regionale Corso di formazione sulla gestione dei processi organizzativi orientati alla soddisfazione del cliente Corso di formazione in project management Corso di formazione sugli strumenti di programmazione negoziata Corsi di formazione sugli aspetti comunicativi, relazionali, interpersonali, gestione del conflitto e modelli negoziali Sviluppa la sua attività professionale in Regione Lombardia dal 1994 occupandosi di coordinamento finanziario interregionale e di raccordo tra le Direzioni Generali nella realizzazione degli obiettivi programmatici e dell attuazione del programma di Giunta. Dirigente dal 2000, si specializza nelle attività di programmazione e di attuazione delle politiche, anche a livello comunitario, presso la Direzione Artigianato e la Direzione Famiglia e Solidarietà Sociale.

63 Ricopre dal 2008 l incarico di Direttore Vicario della Direzione Generale Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione, occupandosi, per la IX legislatura, della riorganizzazione dovuta all accorpamento delle deleghe di Industria e Artigianato in un unica Direzione. Coordina inoltre la definizione e realizzazione di politiche per la competitività, curando in particolare il coordinamento dell Asse 1 Competitività delle imprese dell'accordo di Programma con il Sistema Camerale e dell Asse 1 Innovazione e economia della conoscenza del POR FESR, la semplificazione amministrativa, la realizzazione di percorsi di internazionalizzazione delle PMI e di promozione dell innovazione e lo sviluppo di politiche innovative in materia di energia, ambiente e imprese creative.

64 Marina Colombo 29 settembre 1961 Laurea in filosofia Per i primi anni di lavoro ha svolto la maggior parte della sua attività in ambito istituzionale presso diverse strutture della Giunta Regionale, occupandosi di Enti locali, priorità del programma regionale e relazioni esterne. In seguito, si è occupata di mobilità (aeroporti, navigazione, merci). Dal 2009 ad oggi, la sua esperienza si concentra sulla comunicazione al cittadino.

65 Michele Colosimo 18 gennaio 1961 Laurea in Giurisprudenza Come dirigente regionale dal 2000 ho svolto prevalentemente la mia attività in ambito legale. Per un primo periodo presso la Direzione generale Enti locali, poi come dirigente della struttura giuridico, occupandomi di consulenza legale e del Registro regionale delle persone giuridiche private. Nel corso degli anni l attività di consulenza classica (pareri legali) si è trasformata nella modalità aree giuridiche (condivisione delle soluzioni alle questioni giuridiche). Dal 2007 sono alla struttura contratti che si occupa di procedure di appalto per l acquisizione di beni e servizi per le strutture della Giunta regionale. Dal 2010 infine mi occupo anche di gestione del patrimonio regionale e dei relativi contratti di acquisto, vendita o locazione.

66 Augusto Conti 21 aprile 1964 Laurea in Scienze Politiche, conseguita presso l Università degli Studi G. D annunzio di Teramo (votazione 110/110 e lode) Dopo il conseguimento della laurea ha svolto attività di ricerca in materie socio-economiche e di comunicazione politica presso un Istituto di Ricerca milanese e in ambito accademico. Ha sviluppato la sua attività professionale nella Pubblica Amministrazione rivestendo diversi incarichi in aree quali Infrastrutture viarie e TPL, Marketing territoriale, Agricoltura, Commercio e Gestione faunistico-venatoria. Nella Pubblica Amministrazione dal 1996, è dirigente di ruolo dal 2001 presso la Provincia di Varese in diversi settori: Viabilità e Trasporti dal 2001 al 2006; Marketing Territoriale dal 2006 al 2007 (in tale ambito ha svolto anche l incarico di vice presidente della società Varese 2008 S.p.a., società organizzatrice dei Mondiali di Ciclismo professionistico su strada svolti a Varese nel 2008); Agricoltura, Gestione Faunistica e Commercio dal 2007 al 2010; dal settembre 2010 a giugno 2011 nel Settore Lavoro e Politiche giovanili. In Regione Lombardia, in comando, dal luglio 2011 presso la Direzione Generale Semplificazione e Digitalizzazione, quale responsabile della Struttura Attuazione politiche di semplificazione nelle aree economica e territoriale". Dal gennaio 2012, sempre in comando, opera presso la Direzione Generale Casa, struttura Completamento programmi di edilizia residenziale pubblica : in tale incarico è responsabile delle attività regionali riguardanti il recupero e la riprogrammazione delle risorse finanziarie destinate ai programmi abitativi pregressi; la conclusione amministrativa e finanziaria di programmi di edilizia residenziale pubblica; l attuazione di interventi di controllo sugli appalti ALER

67 Maria Stella Contri 3 Settembre 1958 Laurea in Economia e Commercio Indirizzo in Economia Aziendale, Università L. Bocconi, anno 1984 In Regione Lombardia dal 1998: attuale incarico: Direttore Vicario della Direzione Generale Sport e Giovani con responsabilità del sostegno impiantistica sportiva e attività della montagna. Incarichi precedenti c/o Regione Lombardia: Presidenza: Direttore Centrale Organizzazione e personale, Patrimonio e acquisti, Sistemi informativi; Direzione Generale Sport e Giovani: Direttore Vicario, responsabile della Promozione e Sviluppo dell attività sportiva. Direzione Generale Artigianato, Nuova Economia, Ricerca e Innovazione tecnologica responsabile della stesura del Piano d azione regionale per la Società dell informazione, dell avvio di progetti di e-government, di interventi in sostegno del comparto artigiano negli ambiti: occupazione, insediamenti produttivi, promozione sicurezza negli ambienti di lavoro e internazionalizzazione. Direzione Generale Affari Generali: responsabile ufficio approvvigionamento beni e servizi; Esperienze professionali precedenti: Ha lavorato presso aziende private di prevalente profilo multinazionale operanti nel settore terziario e industriale, svolgendo attività nell ambito marketing e commerciale. Si è occupata dell analisi e creazioni nuovi prodotti presso Ceassistance Società Gruppo assicurativo Allianz; responsabile gestione pacchetto clientela acquisita e potenziale, in ambito area1 Nielsen, presso Hertz rent-a-car; responsabile supporto fascia grandi utenze nell utilizzo ed interpretazioni dati retail e consumer, presso A.C. Nielsen; responsabile area marketing e star-up progetti innovativi, presso A.C. Promotion- Società di promozione Automobile Club Italiano; responsabile commerciale Italia: coordinamento struttura comm.le diretta e indiretta, gestione contratti con le principali catene della Grande Distribuzione, raccordo tra le attività di vendita e la divisione produttiva interna, presso Euro Akellas.

68 Nicoletta Cornaggia 31 Luglio 1963 Laurea in Chimica. Nel 1988, borsista per Farmitalia-Carlo Erba presso l'università degli Studi di Milano Dipartimento di Scienze Molecolari Agroalimentari Sezione Chimica; Dal 1989 al 1992, ricercatore presso l Industria Farmaceutica ISF Gruppo Smithkline & Beecham; Dal 1992 al 2006, dirigente presso l Azienda Sanitaria Locale di Pavia - Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro; Dal 2006 al 2010, dirigente convenzionato presso Regione Lombardia Direzione Generale Sanità Unità Organizzativa Governo della Prevenzione; Dal 2011, dirigente in comando della struttura Ambienti di vita e di lavoro presso Regione Lombardia Direzione Generale Sanità Unità Organizzativa Governo della Prevenzione. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione professionale II sessione anno Iscrizione all Albo dei Chimici di Pavia.

69 Fabio Conzi 9 maggio 1963 Titolo di studio: Ingegneria elettronica laurea quinquennale (Facoltà di Ingegneria) Formazione superiore / master: Diploma universitario triennale in Sistemi Informativi Territoriali (Facoltà di Architettura) Dopo aver svolto compiti prettamente tecnici nei primi anni di lavoro, ha assunto nel tempo funzioni e ruoli di responsabilità nell ambito dei sistemi ICT e di coordinamento di gruppi di lavoro, anche eterogenei tra di loro. Alle esperienze di lavoro maturate nel settore privato, orientate all erogazione di servizi all utenza finale, sono seguite dal 1997 esperienze lavorative nell ambito della pubblica amministrazione locale area ICT & TLC - ricoprendo ruoli di responsabilità via via crescente; da dicembre 2002 svolge le funzioni di dirigente a tempo indeterminato a seguito di selezione per concorso pubblico. Si occupa del coordinamento degli uffici facenti capo alla struttura organizzativa assegnata, della programmazione e controllo delle attività collegate agli obiettivi individuati dall Amministrazione, e della direzione di progetti complessi sia interni all Amministrazione che rivolti all esterno con altri soggetti pubblici e privati. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione all esercizio della professione di ingegnere (Ordine degli Ingegneri della Provincia di Monza e Brianza)

70 Giuliana Cornelio 27 maggio 1952 Laurea in Lettere I primi anni di lavoro si sono svolti presso l Ersal, ente strumentale di Regione Lombardia, dove ha svolto diversi compiti nei settori informativi e negli affari generali, fino ad arrivare alla direzione dei servizi amministrativi. Dal 1997 al 2000 si è trasferita in R.L. e ha svolto incarichi in direzioni economiche in tema di risorse umane e strumentali, bilancio e controllo di gestione, regolamentazione e promozione del turismo. Dal 2001 al 2010 ha lavorato presso la DG Agricoltura ricoprendo incarichi in tema di programmazione, bilancio e risorse umane, vigilanza sugli enti regionali agricoli e sistemi informativi. Fra le principali realizzazioni il Sistema Informativo Agricolo della Lombardia (primo sistema completamente on line per la presentazione di domande di agevolazioni e contributi comunitari e regionali e anagrafe regionale delle aziende agricole), l attuazione della riforma dei 5 Enti agricoli e l avvio di Ersaf, il programma di valorizzazione del patrimonio degli enti disciolti e l avvio del sistema di convenzioni quadro con Ersaf e Fondazione Minoprio. Dal 2005 si è occupata anche di prodotti agroalimentari, predisponendo programmi triennali e annuali di intervento e realizzando e finanziando azioni di informazione e promozione sui mercati nazionale ed estero. Ha diretto le attività di comunicazione rivolte agli agricoltori e ai cittadini sia a stampa (mensile Lombardia Verde), sia via web (sito di direzione e notiziari on line). Ha presidiato le tematiche della qualità dei prodotti e dell educazione alimentare sia a livello regionale che ministeriale. Ha partecipato alla segreteria tecnica del primo accordo di programma Competitività e nel secondo è nominata nel comitati tecnici degli Assi 1 e 2, dedicati allo sviluppo aziendale e territoriale. Dal 2010 dirige la Sede Territoriale di Lodi lavorando su territorializzazione delle politiche e tematiche di sviluppo locale, coordina le attività di controllo delle Ster.

71 Alessandro Maria Corno 18 giugno 1953 Laurea in architettura (Politecnico di Milano 1978) Dal 1980 fino al 1993 ha svolto la maggior parte dell attività in materia di programmazione/pianificazione presso diverse strutture della Giunta regionale, sia su tematiche trasversali come il programma regionale di sviluppo e partecipando alla redazione del Piano Territoriale regionale, sia su specifici argomenti come la programmazione delle aree per insediamenti produttivi industriali e artigianali. Negli anni 90, la sua esperienza si è concentrata nell area delle attività produttive con la responsabilità nella programmazione/gestione dei programmi di intervento dei fondi strutturali europei destinati all incentivazione economica produttiva e riconversione industriale e nella gestione degli incentivi regionali per lo sviluppo produttivo, per la cooperazione transfrontaliera, per l innovazione tecnologica, lo sviluppo di tecnologie di rete e per il credito agevolato destinato al sostegno delle piccole imprese e gli artigiani. Si è occupato anche, presso diverse direzioni generali, della organizzazione e gestione delle risorse, della gestione di sistemi informativi, nonché, nel biennio 2004/05 della sicurezza sedi presso il settore Presidenza. Da 2005 ha diretto la neo costituita Sede Territoriale di Monza e Brianza avendo anche la responsabilità organizzativa delle attività di comunicazione svolte dalla locale sede di Spazio Regione. Attualmente la sua attività è rivolta alla attuazione di interventi nel campo del sistema formativo regionale, con particolare attenzione allo sviluppo del sistema dotale nel campo dell alta formazione, della formazione professionale e della programmazione degli interventi di edilizia scolastica. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione all esercizio della professione di Architetto; iscritto all ordine degli architetti di Milano (poi Monza e Brianza) dal 1979.

72 Carlo Corti 5 dicembre 1960 Laurea in Scienze Fisiche Formazione superiore/master: Corso di Diritto delle Comunità Europee del CISDCE Quindici anni di esperienza nelle Relazioni Internazionali. All interno di questi, per un quinquennio responsabile del coordinamento delle attività internazionali del Ministero della Giustizia. In tale veste partecipava, accanto al Ministro o ai Sottosegretari, ai lavori del Consiglio dei Ministri dell Unione Europea (Formazione Giustizia - Affari Interni), della Ministeriale G8 e del Consiglio d Europa. Ha maturato esperienze di negoziazioni internazionali e in organizzazione di eventi. Ha contribuito al buon esito della Presidenza Italiana dell Unione Europea per il secondo semestre 2003 nel settore Giustizia. Ha tenuto cicli di lezioni alla Statale di Milano (facoltà di Scienze Politiche) nell ambito del Corso Storia ed istituzioni dei paesi Afro-asiatici. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Guida Turistica abilitata a Milano.

73 Giuseppe Costa 20 ottobre 1960 Laurea in Filosofia presso Università Cattolica, voto 110 e Lode Master Burson-Marsteller in Relazioni Pubbliche Inglese fluente Da maggio 2010 Direttore Centrale Vicario Relazioni esterne, internazionali e comunicazione e Dirigente UO Comunicazione di Regione Lombardia, Presidenza Da gennaio 2008 Direttore Relazioni Internazionali di Regione Lombardia, Direzione Centrale Relazioni esterne, relazioni internazionali e comunicazione, Presidenza Da luglio 2005 a dicembre 2007 Direttore Promozione e cooperazione internazionale di Regione Lombardia, Presidenza Da aprile 2000 a giugno 2005 Direttore Attività culturali e comunicazione di Regione Lombardia, Direzione Generale Cultura Nel Consulente per la Comunicazione istituzionale ed esterna del Comune di Milano, Direzione Generale, Settore Relazioni esterne e comunicazione Negli anni titolare della Yellow Sas, società di comunicazione specializzata in relazioni istituzionali e marketing editoriale Nel biennio Direttore Comunicazione istituzionale di Regione Lombardia, Presidenza Nel Direttore Generale del Gruppo Pubblicità Italia Dal 1990 al 1994 Direttore Editoriale, relazioni esterne e pubblicità del quotidiano Avvenire Dal 1984 al 1990 Responsabile Relazioni esterne e pubblicità del quotidiano Avvenire Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Iscritto all Ordine dei giornalisti dal 1985 Socio FERPI Federazione italiana delle relazioni pubbliche dal 1985 Docenze Master in Comunicazione Istituzionale Università IULM anni 2011 e 2012 Master in Cooperazione Internazionale Università Cattolica anni 2008, 2009, 2010

74 Roberto Cova 17 settembre 1959 Laurea in Giurisprudenza Dirigente (dal ) dell ufficio giuridico amministrativo e coordinamento della direzione generale Sanità, ha contribuito ai lavori di predisposizione, approvazione e attuazione della legge di riordino del sistema sanitario lombardo ed è stato componente del nucleo di valutazione dei piani di organizzazione e strategici delle aziende sanitarie lombarde. Successivamente (2000) si è occupato di politiche industriali e cooperazione.dal 2000 ha assunto l incarico di Direttore Vicario. In questa fase ha provveduto alla chiusura del Documento Unico di Programmazione (Docup) Ob e ha predisposto il documento di programmazione Ob (negoziato U.E). Nominato autorità di gestione del programma ne ha coordinato il complesso dell attuazione. Si è inoltre occupato di sviluppo attuazione e coordinamento degli strumenti territoriali di programmazione negoziata, di sviluppo di programmi ed iniziative per la promozione internazionale del sistema economico lombardo nonché azioni finalizzate al sostegno dell imprenditoria. Dal maggio 2005 viene nominato Direttore Vicario della Direzione Organizzazione, Personale, Patrimonio e Sistema informativo della Presidenza occupandosi in particolare della gestione dell organizzazione e del personale dell Amministrazione (circa 3000 dip.). Dal 1 luglio 2008 viene nominato Direttore Generale della Direzione Industria, PMI e cooperazione. Oltre a coordinare il complesso dell attività della direzione ha collaborato alla elaborazione/attuazione del pacchetto anticrisi promosso da Regione. Dal 2010 è Direttore Generale alla Protezione Civile, Polizia locale e sicurezza.

75 Anna Cozzi 13 novembre 1956 Diploma di laurea Ingegneria Civile Idraulica (3/2/1981) Per i primi anni di lavoro ho svolto la maggior parte della mia attività in materia di difesa del suolo e attività di Genio Civile, successivamente mi sono occupata del coordinamento realizzativo delle opere per il recupero ambientale dei Navigli lombardi previste nel Masterplan Navigli, svolgendo altresì il ruolo di Project leader per Regione Lombardia per il progetto europeo VNE Voies Navigables d Europe. Ho coordinato l attività dell Osservatorio regionale Lavori Pubblici Lombardia, elaborando inoltre, nell ambito di un gruppo di lavoro interregionale e interdirezionale a livello regionale, un progetto di legge regionale in materia di lavori pubblici, linee guida in materia di sicurezza nei cantieri edili, gestendo gare d appalto lavori pubblici di competenza regionale e l attività del Consiglio Regionale dei Lavori Pubblici ex L.R. 1/2000. Nello stesso periodo mi sono occupata di procedure espropriative per opere di competenza regionale e dell elaborazione di un progetto di legge regionale in materia di espropriazioni per pubblica utilità, piani di finanziamento interventi per l eliminazione barriere architettoniche e per l integrazione sociale delle persone nell area della marginalità sociale. Successivamente mi sono occupata di navigazione interna, in particolare dell elaborazione e attuazione della nuova normativa relativa alla stessa, della sistematizzazione della disciplina di circolazione nautica vigente e della programmazione degli interventi per lo sviluppo della navigazione interna. Nell ambito della stessa struttura mi sono occupata anche di promozione e sviluppo interventi per l intermodalità merci e per la riduzione dell impatto del trasporto merci su gomma attraverso la gestione di finanziamenti dei relativi interventi. Dal 2010 ad oggi mi occupo di pianificazione regionale per la gestione rifiuti e di attuazione della stessa, attraverso l approvazione dei piani provinciali di gestione dei rifiuti, il monitoraggio del loro stato di attuazione, l attuazione del piano d azione per la riduzione dei rifiuti urbani in Regione Lombardia e di implementazione delle banche dati esistenti regionali in materia di rifiuti. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione all esercizio della professione di Ingegnere (1981)

76 Angelo Crippa 14 maggio 1956 Laurea in Scienze agrarie Formazione superiore / master: IREF/Formazione dirigenziale Nei primi anni d attività (1986) ha operato presso il servizio provinciale agricoltura e foreste di Como e poi di Lecco occupandosi di valorizzazione e sviluppo delle produzioni agroalimentari,di strutture, di foreste,di attuazione di regolamenti comunitari. Successivamente, come dirigente (1997) presta la propria attività presso la direzione Agricoltura con competenze in tema di programmazione e statistica (programmi comunitari, programmi agricoli e statistiche regionali),conti economici regionali,note congiunturali e valore aggiunto,statistiche estimative, promozione dei prodotti agricoli ed eventi(programma regionale agroalimentare), bonifica ed irrigazione(coordinamento Consorzi di Bonifica,predisposizione del programma regionale di bonifica e del programma grandi opere).componente di gruppi di lavoro nazionali Mipaf-Istat-Inea-Ismea-Cisis.Attuazione di misure del PSR e coordinamento del Sibiter.Collabora alla rivista Lombardia Verde con la rubrica Milano-Roma.Si occupa dei pareri del comitati tecnici della conferenza Stato Regioni. Nel 2005 si trasferisce presso la sede territoriale di Como, dove si occupa dello sviluppo del territorio nelle materie reticolo idrico,canoni,demanio,polizia idraulica e difesa del suolo,ordinanze,opere pubbliche sussidiate. Dal 2007 lavora presso la Direzione Protezione civile, polizia locale e sicurezza. Qui le materie di competenza riguardano la prevenzione del rischio naturale. Fra le più significative attività si ricordano: la collaborazione nell elaborazione e gestione del programma regionale integrato di mitigazione dei rischi maggiori -PRIM, l elaborazione dei piani integrati d area, la gestione della post emergenza in conseguenza del verificarsi di eventi calamitosi,collaborazione alle OPCM,coordinamento del sistema Rasda di segnalazione danni,censimento dei sistemi di monitoraggio e intese con gli EELL,Piano nazionale di telerilevamento e dati satellitari,collaborazione al PTR,collaborazione a progetti Europei Interreg.E membro del comitato tecnico della Conferenza Stato Regioni. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: abilitazione all esercizio professionale e iscrizione all Ordine professionale agronomi e forestali.

77 Fabrizio Cristalli 31 marzo 1957 Laurea in Giurisprudenza Nei primi anni d attività ha svolto libera professione. In seguito (1987) è stato dirigente di un azienda di servizi quale responsabile degli affari leali con supervisione dei rapporti contrattuali con le pubbliche amministrazioni. Nel 1995 diviene Comandante della Polizia Locale di Cremona e nel 2001 diviene dirigente regionale con competenze su polizia locale ed interventi integrati per la sicurezza. Con la sua attività ha contribuito al lavoro di predisposizione ed attuazione della legge 4/2003 e regolamenti attuativi. Ha operato il coordinamento delle polizie locali lombarde mediante la realizzazione di progetti di sicurezza urbana. E stato docente e direttore corsi per ufficiali e sottufficiali di polizia locale presso l Istituto regionale per la Formazione. Dal 2007 è direttore vicario della Direzione Protezione Civile, Polizia Locale e Sicurezza. In questo periodo ha contribuito alla nascita dell Accademia per la formazione delle Polizie locali lombarde, la coordinato la nascita e lo sviluppo dei c.d. Patti locali per la sicurezza implementati su tutto il territorio regionale ed ha partecipato alla creazione dell analisi del Rischio con particolare riguardo al rischio antropico e alla sicurezza stradale. Dal 2004 al 2008 è stato docente a contratto presso l Università Cattolica del Sacro Cuore (Facoltà Sociologia - Dipartimento criminologia e Facoltà Psicologia). Dal 2008 al 2009 è stato docente a contratto presso l Università Milano Bicocca (Facoltà Sociologia Politiche nazionali e internazionali di Sicurezza Urbana). E autore di svariati testi riguardanti i temi della polizia locale e della sicurezza urbana.

78 Filippo Dadone 21 giugno 1969 Laurea in Ingegneria Frequentazione del dottorato in Ingegneria Idraulica Dal 1996 al 2004 ha svolto la sua attività in materia di difesa del suolo nelle competenti strutture della Giunta regionale, occupandosi a vario titolo di progettazione, programmazione e pianificazione di interventi di difesa del suolo. Dal 2005 al 2007 ha lavorato presso l Autorità di Bacino del fiume Po di Parma occupandosi di tutela delle acque e gestione delle crisi idriche. Dal 2008 ad oggi è stato responsabile della Struttura Valutazioni di impatto ambientale. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni Abilitazione alla professione di ingegnere e iscrizione all Albo degli Ingegneri della Provincia di Milano

79 Roberto Daffonchio 24 novembre 1967 Laurea in Scienze agrarie Consulente in materia di fondi strutturali in agricoltura presso il Comune di Tortona (AL) e successivamente collaborazione tecnica e divulgazione dati cantina sperimentale c/o ex CIVIFRUCE di Torrazza Coste (PV). Vicepresidente del Consorzio Vini Colli Tortonesi dal 1998 al 2006 e vicepresidente della Strada dei Vini Colli Tortonesi dal 2002 al Partecipazione a congressi in Italia e all estero e incontri divulgativi promossi dalla DGA in materia di Organizzazioni Comuni di Mercato, gruppi di lavoro nazionali con compiti di programmazione e coordinamento in materia di OCM, coordinamento di tavoli tecnici regionali per filiera vitivinicola, ortofrutticola, bieticolo-saccarifera e patata da industria. Responsabile di P.O. in attività di gestione dell Organizzazione Comune dei Mercato (OCM) ortofrutticola e produzioni vegetali presso la DGAe rappresentante per RL nella task-force bieticolo-saccarifera interministeriale relativamente alla riforma OCM zucchero. Partecipazione a nuclei di valutazione interni alla DGA per l istruttoria di progetti relativi alle filiere vegetali. Ideazione, stesura, concertazione e coordinamento di accordi di filiera regionali (pomodoro da industria, patata da industria). Avvio delle politiche distrettuali in agricoltura e partecipazione in qualità di relatore a diversi incontri pubblici inerenti le OCM vegetali. Dirigente della Struttura regionale Organizzazioni Comuni di Mercato e attualmente dirigente della Sede Territoriale di Pavia Coordinamento sedi della Presidenza. Iscrizione ad albi professionali e abilitazioni: Abilitazione e iscrizione all Albo del Dottori Agronomi e Forestali

80 Nadia Rossella Da Re 18 settembre 1961 Laurea in Scienze Biologiche Formazione superiore: Specializzazione in Endocrinologia sperimentale Dal 1990 è dirigente biologo presso l azienda ospedaliera Ospedale Niguarda Cà Granda di Milano. Nel 1997 ha iniziato la collaborazione con la Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia effettuando un indagine sui laboratori lombardi che eseguivano dosaggi degli ormoni e dei marcatori tumorali. Dal 2000 la collaborazione con la Direzione Generale Sanità viene formalizzata attraverso una convenzione con l Azienda Ospedaliera di provenienza. Dal 2000 al 2003 si è occupata dell applicazione del IV Piano Regionale Sangue e Plasma. Ha fatto parte del Comitato Tecnico Scientifico del Piano Sangue e in particolare ha coordinato il gruppo di lavoro per la definizione dei requisiti autorizzativi e di accreditamento delle Unità di Raccolta delle strutture trasfusionali. Dal 2004 si occupa di autorizzazione, accreditamento e contratti delle strutture sanitarie e delle strutture di medicina sportiva. È componente del Comitato Regionale per i Servizi di Medicina di Laboratorio (CRESMEL) e della Commissione di Esperti del Dosaggio delle sostanze stupefacenti ed etanolo. Collabora, in qualità di esperto, con le ASL alle visite ispettive presso i Servizi di Medicina di Laboratorio. Ha partecipato in rappresentanza della Regione Lombardia al: Gruppo di lavoro per la diagnostica di laboratorio-tavolo LEA; Gruppo tecnico per l accreditamento presso AGENAS; Gruppo di lavoro Nazionale presso Il Centro Nazionale Sangue : Adeguamento requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi per l esercizio delle attività trasfusionali ; Gruppo di lavoro Nazionale presso Il Centro Nazionale Sangue: Gruppo di lavoro sulle Malattie Emorragiche Congenite MEC. A partire dal 1 maggio 2011 è stata nominata Dirigente della Struttura Accreditamento, Appropriatezza e Controlli della Direzione Generale Sanità.

81 Giovanni Daverio

82

83

84

85

86

87

88

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

n. 77 del 16 Dicembre 2011 REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania

n. 77 del 16 Dicembre 2011 REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania LA GIUNTA REGIONALE ha deliberato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Visto l'articolo

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Sergio dal Maso Viale C.Colombo, 165 Foggia Telefono 328/2775122 Fax 0881/720007 E-mail Nazionalità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09 Unione Europea Regione Siciliana Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali Codice POR: 1999.IT.16.1.PO.011/1.11/11.2.9/0334 Ambito territoriale dei Monti di Trapani PIANO DI GESTIONE versione conforme

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail PEC rdallanese@liuc.it raffaella.dallanese@odcecmilano.it Nazionalità Italiana Data di nascita 07,

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE E DEGLI ENTI REGIONALI

TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE E DEGLI ENTI REGIONALI TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE E DEGLI ENTI REGIONALI A cura della Direzione Generale Servizio organizzazione, formazione, valutazione e relazioni sindacali

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017 Allegato B Assessorato Bilancio e Finanze Direzione Risorse finanziarie Settore Bilancio BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI - Ripartizione in Unità Previsionali di Base STATO DI PREVISIONE DELL

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

P R E S E N T A ZI ONE

P R E S E N T A ZI ONE Continuing Education Seminars LA PIANIFICAZIONE DI DISTRETTO IDROGRAFICO NEL CONTESTO NAZIONALE ED EUROPEO 15 e 22 Maggio - 12 e 19 Giugno 2015, ore 14.00-18.00 Aula A Ingegneria sede didattica - Campus

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t LEGGE REGIONALE 20 MAGGIO 2014, N. 26 Disposizioni per favorire l accesso dei giovani all agricoltura e contrastare l abbandono e il consumo dei suoli agricoli 2 LEGGE REGIONALE Disposizioni per favorire

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Via S. Domenico 93, 80127 Napoli (Italia) Telefono 081 7962009 E-mail dinetti.antonio@tiscali.it Cittadinanza italianaa Data di

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni 9 Lastri, De Robertis, Rossetti, Ruggeri, Remaschi, Boretti, Venturi, Bambagioni, Saccardi Proposta di legge della Giunta regionale 20 ottobre Art. 20 2014, n. 1 Abrogazioni divenuta Proposta di legge

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

Al servizio del lavoro

Al servizio del lavoro www.lavoro.regione.lombardia.it Al servizio del lavoro Guida alle politiche di Regione Lombardia a sostegno dell occupazione. Opportunità e iniziative: per chi è disoccupato per i lavoratori colpiti dalla

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli