IL VOLANTINO: UTILIZZIAMOLO MEGLIO! da strumento tattico a "media" strategico MISURAZIONE E OTTIMIZZAZIONI DELLE PERFORMANCE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL VOLANTINO: UTILIZZIAMOLO MEGLIO! da strumento tattico a "media" strategico MISURAZIONE E OTTIMIZZAZIONI DELLE PERFORMANCE"

Transcript

1 IL VOLANTINO: UTILIZZIAMOLO MEGLIO! da strumento tattico a "media" strategico MISURAZIONE E OTTIMIZZAZIONI DELLE PERFORMANCE Hotel Grand Visconti Palace, Milano 17 ottobre 2012 Natale Mainieri, Partner Trade Lab

2 BISOGNO SCENARIO BISOGNO > INTERVENTO > VANTAGGI INTERVENTO > Affollamento dei mezzi in DtoD > Competizione sempre più forte > Nomadismo dello shopper Ottimizzare il piano di distribuzione dei mezzi di comunicazione sulla base delle opportunità attrattive > Razionalizzare il budget destinato alla comunicazione sul territorio > Efficientare gli investimenti promo-pubblicitari Monitorare i rendimenti economici e commerciali di ogni singola operazione promo-pubblicitaria 2

3 VANTAGGI ATTESI BISOGNO > INTERVENTO > VANTAGGI Copertura adeguata rispetto al fatturato realizzabile Verifica dei punti di accesso sul territorio e certificazione della loro accessibilità Controllo del ritorno economico dell investimento pubblicitario Misurazione dell efficacia della pubblicità per orientare la strategia comunicativa Manovrabilità del sistema per lo sviluppo di interventi mirati Reali opportunità di saving 3

4 SISTEMA E PARTNERS DI OTTIMIZZAZIONE E MONITORAGGIO RI-PIANIFICAZIONE (S.E.M. Flyers) MONITORAGGIO (KPI) RETAILER DISTRIBUZIONE CONTROLLO E CERTIFICAZIONE DELLA DISTRIBUZIONE D2D 4

5 IL MODELLO S.E.M. Site Evaluation Model Trade Lab...e l estensione S.E.M. FLYERS 5

6 COSA È IL MODELLO S.E.M.? IL S.E.M. (Site Evaluation Model) è un modello statistico di tipo gravitazionale che permette di stimare il fatturato potenziale di una polarità commerciale CONSENTE L individuazione del potenziale di cifra affari di un punto vendita di nuova apertura o già esistente La definizione degli Opportunity Gap di fatturato raggiungibile Lo sviluppo di piani operativi per l aumento dell efficienza rete Determinazione delle potenzialità di fatturato di singole componenti di offerta (categorie merceologiche, reparti ) SI BASA SU Dati territoriali (popolazione e consumi) Struttura competitiva (i competitor, il loro posizionamento d offerta, la loro dimensione, la loro capacità attrattiva) Distanza tra il singolo punto di offerta e i potenziali utilizzatori (Grafi GIS) 6

7 POTENTIAL OPPORTUNITY / POTENTIAL Il modello integrato S.E.M. TRADELAB si esprime concettualmente attraverso due dimensioni chiave che incrociano lo status di performance di una polarità commerciale esistente o in sviluppo in un determinato territorio OPPORTUNITY = Coefficienti territoriali di modello POTENTIAL = Parametri di PdV/Insegna + INCOERENZA DEL MERCATO PERFORMANCE MASSIMA - - ABBANDONO OPPORTUNITY INCOERENZA DELL INSEGNA + 7

8 Capacità Attrattiva COME FUNZIONA IL MODELLO S.E.M. Punti Vendita Celle di censimento La probabilità di un punto vendita i di assorbire consumi dalla cella di censimento j è dato da: Viabilità Superficie del punto vendita Caratteristiche attrattive del punto vendita PROSSIMITÀ BASCULA COMPETITIVA Distanza tra punto vendita e la cella di censimento Coefficiente di modifica della distanza, in funzione (non lineare) dell offerta CHIAMATA Distanza 8

9 IL MODELLO S.E.M. FLYERS Il Modello S.E.M. Flyers è un estensione del Modello Gravitazionale Predittivo S.E.M. che permette di strutturare e/o ottimizzare la pianificazione della distribuzione dei mezzi di comunicazione, di una polarità commerciale (volantini o cataloghi), sulla base delle provenienze territoriali del fatturato, reali e potenziali. 9

10 IL MODELLO S.E.M. Flayers Il Modello SEM, opportunamente applicato ai fenomeni di attrattività correlati ai mezzi di comunicazione come i Volantini e i Cataloghi: Ottimizza la pianificazione sul territorio modulando opportunamente i livelli di copertura Individua i livelli di saturazione del potenziale di fatturato raggiungibile e consente di orientare e modulare la pressione promo-pubblicitaria sui territori, a livello micro (strada), in base alle reali opportunità di recupero e cattura di fatturato. Consente di Superficie del punto vendita Distanza tra punto vendita e la cella di censimento Caratteristiche attrattive del punto vendita Coefficiente di modifica della distanza, in funzione (non lineare) dell offerta valutare e gestire la pressione promo-pubblicitaria e la redemption di iniziative sul territorio. Definisce efficienza ed efficacia dei mezzi di comunicazione utilizzati e delle leve promozionali esercitate tanto relative a mix merceologico quanto alle azioni di price cutting monitorare in tempi brevi i risultati delle azioni intraprese, effettuare gli opportuni fine tuning e consentire standard di performance misurabili e confrontabili 10

11 IL PROCESSO S.E.M. FLYERS 11

12 PIANIFICAZIONE ANTE OTTIMIZZAZIONE PER COMUNE 12

13 IL MODELLO S.E.M. FLYERS PROCESSO 0. TARATURA DEL SISTEMA GRAVITAZIONAL E E SISTENTE 1. ELABORAZIONE S.E.M. 2. INDIVIDUAZIONE BACINO DI RIFERIMENTO 3.a MODULAZIONE DEI TASSI DI COPERTURA 3.b PIANIFICAZIONE MEZZI OTTIMIZZATA 4. CREAZIONE DEI MODULI TERRITORIALI OPERATIVI 13

14 IL MODELLO S.E.M. FLYERS PROCESSO 0. TARATURA DEL SISTEMA GRAVITAZIONAL E E SISTENTE 14

15 IL MODELLO S.E.M. FLYERS PROCESSO 4. CREAZIONE DEI MODULI TERRITORIALI OPERATIVI Aree operative 15

16 Copertura Volantini FUNZIONE DI COPERTURA MEZZI PROMO-PUBBLICITARI 100% 85% Capacità Attrattiva PIANIFICAZIONE TRADIZIONALE PIANIFICAZIONE EFFICIENTE MODELLO S.E.M. FLYERS Distanza 16

17 Copertura Volantini FUNZIONE DI COPERTURA MEZZI PROMO-PUBBLICITARI 100% Capacità Attrattiva Copertura minima economica per distrubutore D2D Copertura massima accessibile PIANIFICAZIONE EFFICIENTE MODELLO S.E.M. FLYERS All aumentare della distanza dal pdv diminuisce la capacità attrattiva e la percentuale di copertura dei volantini può essere inferiore. Come valore minimo di copertura si impone il 50% per evitare diseconomie per il distributore. Distanza 17

18 CASE HISTORY UNICOMM PROVINCIA DI TREVISO 18

19 PUNTI VENDITA UNICOMM PROVINCIA DI TREVISO Calendario distribuzione volantini INSEGNE WAVE 1 WAVE 2 WAVE 3 FAMILA 24/05/12-06/06/12 EMISFERO 31/05/12-13/06/12 A & O 31/05/12-13/06/12 07/06/12-20/06/12 14/06/12-27/06/12 14/06/12-27/06/12 21/06/12-04/07/12 28/06/12-11/07/12 28/06/12-11/07/12 19

20 N Volantini CONFRONTO ANTE / POST SEM FLYERS N Volantini ANTE (ultima wave di distribuzione ANTE SEM FLYERS) POST (media 3 wave con SEM FLYERS) Insegne Unicomm Fatturato (IDX) Costo pubblicità (IDX) Incidenza % costo su fatturato Fatturato (100=ANTE) Costo pubblicità (100=ANTE) Incidenza % costo su fatturato (2 pdv) ,55% ,68% (2 pdv) ,74% ,49% DELTA (per singola campagna di distribuzione) (10 pdv) ,69% ,62% N Volantini UNICOMM TREVISO ,70% ,4% ,8% ,4% 0,57% -17,9% Fatturato ( ) Fatturato (%) ,8% Proiezione anno (26 campagne) Proiezione annua Catena negozi, 26 campagne distrib. Copie ,4% Costo pubblicità ,4% Redemption ( /copia) +2,3 +11,7% 20

21 INDICATORI DI PERFORMANCE (1) Redemption ( Fatturato/copia vol.) Transazioni X copie distribuite Scontrino medio Insegne Unicomm N Volantini Delta % ANTE WAVE 1 WAVE 2 WAVE 3 WAVE 1 WAVE 2 WAVE 3 WAVE 1 WAVE 2 WAVE , , , UNICOMM TREVISO ,

22 INDICATORI DI PERFORMANCE (2) Pressione Promozionale (Fatt. Promo /Fatt. Tot. %) Penetrazione Carte (Fatt. Carte / Fatt. Tot. %) R.O.I. (Fatturato Promo * II Marg. Promo / Costo Pubbl.) Insegne Unicomm N Volantini Delta % ANTE WAVE 1 WAVE 2 WAVE 3 WAVE 1 WAVE 2 WAVE 3 WAVE 1 WAVE 2 WAVE , , , UNICOMM TREVISO ,

23 REDEMPTION 23

24 Pressione Promozionale % ATTRATTIVITÀ PER COMUNE Dimensione Bolla = Redemption ( Fatt. /volantino) San biagio Codognè Paese Crocetta d.m. Altivole Breda di piave Loria Riese pio x Silea Valdobbiadene San polo Cimadolmo Pederobba Crespano d.g. Fonte Mansuè Preganziol Vittorio veneto Zero branco VidorCarbonera Gorgo al m. VillorbaCornuda Morgano Mareno Asolo Casier Ponzano v.to Treviso Quinto di tv Vazzola Maser Casale sul sile Conegliano Sernaglia Castelcucco Monfumo Paderno d.g. Follina Moriago batt. Oderzo Susegana Santa lucia S.P. di feletto Miane Pieve di soligo Farra di soligo S. vendem. San fior Godega s.u. Colle umberto Refrontolo 10 Media 3 WAVE DI DISTRIBUZIONE (centro assi = media Insegna) 2' 4' 6' 8' 10' 12' 14' 16' 18' Distanza media dal negozio (min.) 24

25 RAGGIUNGIMENTO REDEMPTION POTENZIALE Treviso Noalese Morgano -Z. 44 Quinto di treviso -Z. 63 Treviso e Villorba Zero branco -Z. 90 Zero branco -Z. 89 Treviso -Z. 91 Paese -Z. 52 Treviso -Z. 98 Casier -Z. 12 Paese -Z. 53 Ponzano veneto -Z. 58 Treviso -Z. 106 Villorba -Z. 85 Treviso -Z. 107 Treviso -Z. 103 Delta % Redemption 3 WAVE vs Redemption potenziale Sant Antonino Casier -Z. 11 Preganziol -Z. 61 S. Biagio di callalta -Z. 66 Silea -Z. 79 Villorba Villorba -Z. 86 Carbonera -Z. 6 Treviso -Z. 100 Carbonera -Z. 8 Treviso -Z

26 INVESTIMENTO / SATURAZIONE DEL POTENZIALE Elevata saturazione del potenziale e bassa incidenza dell investimento 75,0 Treviso e Villorba Ripartizione Fatturato Promo per zona 0,8 Bassa saturazione del potenziale e alta incidenza dell'investimento 3,0 3,0 Classi intermedie 18,2 25% 26

27 Indice di penetrazione reparto nelle promo Fonte Pieve di soligo Mareno di piave Conegliano Villorba San vendemiano Asolo Pederobba Cornuda Oderzo Sernaglia della battaglia Quinto di treviso Crocetta del montello San fior Casier Santa lucia di piave Farra di soligo Vidor Treviso Paderno del grappa San zenone degli ezzelini Riese pio x Carbonera Casale sul sile Castelcucco Refrontolo Susegana Silea Fontanelle Gorgo al monticano Crespano del grappa Vazzola Altivole Valdobbiadene Breda di piave San pietro di feletto Caerano di san marco Loria Paese Mansuè Colle umberto Ponzano veneto Monfumo San polo di piave San biagio di callalta Codognè Follina Preganziol Maser Cimadolmo Zero branco Godega di sant'urbano Morgano Moriago della battaglia Vittorio veneto Istrana Miane Cavaso del tomba FUNZIONI DI CHIAMATA PROMO PER REPARTO Distanza (min.) ' 13' 12' 11' 10' 9' 8' 7' 6' 5' 4' 3' 2' 1' 0' MIX Tessile e Abbigliamento 2,4 Elettronica di consumo 1,2 NoFood generico 4,0 Prodotti di Largo Consumo 51,5 Freschi 29,6 Cura Persona 6,9 Cura Casa 4,3 27

28 ANALISI PER ARTICOLI PER LIVELLO TERRITORIALE WAVE 1 WAVE 2 WAVE 3 ARTICOLO PAGINA 15 di 32 Transazioni 785 Fatturato 2.765,85 Incidenza % su Reparto PLC MONIGA DEL GARDA 1L 1,19 ARTICOLO PAGINA 1 di 24 Transazioni Fatturato 5.161,27 Incidenza % su Reparto PLC OLEARIA DEL GARDA 1L 2,33 ARTICOLO FARCHIONI 1L PAGINA 11 di 24 Transazioni 827 Fatturato 3.129,45 Incidenza % su Reparto PLC 1,24 28

29 ROI PER PDV / INSEGNA Fatturato Promo % II Margine Promo *ROI = 100 * Costo Pubblicità * FAMILA PIEVE DI SOLIGO FAMILA COVOLO DI PEDEROBBA ROI (*) FAMILA ODERZO 156 FAMILA ONE' DI FONTE 153 EMISFERO VITTORIO VENETO 151 SUPER A&O CORDIGNANO 143 FAMILA MARENO DI PIAVE 140 TOTALE EMISFERO 132 EMISFERO SILEA TOTALE UNICOMM TREVISO TOTALE FAMILA FAMILA SUPERSTORE TREVISO - Sant'Antonino 102 FAMILA CONEGLIANO 92 TOTALE A&O 84 FAMILA VILLORBA 81 FAMILA SUPERSTORE SAN VENDEMIANO 66 FAMILA SUPERSTORE TREVISO - Noalese 53 SUPER A&O TREVISO 24 29

30 CASE HISTORY IKEA PADOVA E VILLESSE 30

31 CASE HISTORY IKEA Negozio Pianificazione IKEA ("K13") - N Cataloghi Pianificazione TradeLab - N Cataloghi Delta vs Pianificazione IKEA Padova ,1% Villesse ,9% Totale ,6% Confine comunale Pianificazione TL Zonizzazione Distribuzione cataloghi 31

32 MAPVIEWER URBIS Posizionamento nel tempo delle squadre di consegna Rilevazione a intervalli di tempo prestabiliti via App per Smartphone Certificazione del passaggio 32

33 TRACCIATURA DI CONTROLLO CASE HISTORY Catalogo IKEA 2013 Padova e Villesse Pianificazione Distribuzione cataloghi A cura di: Certificazione clienti Ikea Family con feedback A cura di Controllo e certificazione con Risposta positiva Cliente Certificato ZOOM Cliente non certificato con Risposta negativa MapViewer Urbis Negozio Certificazione Tesserati Risposte su totale invii a tesserati certificati Feedback positivi ("Ho ricevuto il catalogo") Padova 83% 19% 67% Villesse 78% 23% 66% Totale 81% 21% 66% 33

34 I BENEFIT OPERATIVI S.E.M. FLYERS 34

35 BENEFIT GESTIONALI KPI E STRUMENTI DI ANALISI: PEI (Promotion Effectiveness Index) ROI (Return of Investment) KPI DI ATTRATTIVITÀ SEM VISUALIZZAZIONE GIS (Geographical Information System) LIVELLI DI ANALISI AGGREGATA E PER LIVELLO TERRITORIALE: PUNTO VENDITA/CATENA CATEGORIA MERCI / REPARTI PRODOTTO TARGET/CLUSTERS CLIENTI PRINCIPALI AMBITI OPERATIVI: DISTRIBUZIONE D2D TERRITORIO CATEGORIA MERCI PRODOTTI MEZZI E LEVE PROMO PRINCIPALI LEVE OPERATIVE: MIX PROMO NEGOZIAZIONE PRESSIONE PROMO PRICING PROMO MICROMARKETING 35

36 D2D E FIDELITY CARD RI-PIANIFICAZIONE (S.E.M. Flyers) per micro-zone MONITORAGGIO (KPI) RETAILER DISTRIBUZIONE CONTROLLO E CERTIFICAZIONE DELLA DISTRIBUZIONE D2D Declinazioni mirate per target territoriale (coupons, inserti, concorsi, etc.) 36

37 NUOVE TECNOLOGIE APPLICABILI AL VOLANTINO MONITORAGGIO (KPI) RI-PIANIFICAZIONE (S.E.M. Flyers) RETAILER CONTROLLO E CERTIFICAZIONE DELLA DISTRIBUZIONE D2D DISTRIBUZIONE L impatto economico di ogni iniziativa risulterà importante pertanto è opportuno lavorare per micro-zone l utilizzo del sistema di pianificazione e controllo SEM Flyers risulta fattore chiave per la gestione di efficienza ed efficacia QR CODE Comunicazione digitale attraverso il WEB (siti e portali) Azioni di direct marketing per target cliente e su base territoriale BARCODE

38 PROSSIME EVOLUZIONI DEL MODELLO S.E.M. FLYERS 38

39 ANALISI DEGLI EFFETTI CONGIUNTI - EVOLUZIONE Pre-promozione Promozione Post-Promozione Volume e/o fatturato 2.1 Effetto UPLIFT 3.1 Effetto FATTURATO ANTICIPATO 2.2 Effetto CANNIBALIZZAZIONE Media gg. 3.2 Effetto FIDELIZZAZIONE 1 BASELINE Media gg. Media gg. Media gg N settimane L evoluzione del modello, attraverso opportuni coinvolgimenti di istituti come SymphonyIRI Group, potrà portare ad una valutazione economica e commerciale anche attraverso un BENCHMARKING CON IL MERCATO DI RIFERIMENTO TERRITORIALE, integrata fino alla singola geografia commerciale. TERRITORIO > MEZZO > PRODOTTO > MERCATO 39

40 PEI Index MATRICE DI VALUTAZIONE MISURABILITÀ DELL EFFICACIA PROMOZIONALE NEL TERRITORIO dall intera operazione al singolo prodotto Max Elevata generazione di volumi incrementali / traffico ma marginalità negativa Elevata generazione di volumi incrementali / traffico e marginalità positiva Media Promo Scarsa generazione di volumi incrementali e marginalità negativa Scarsa generazione di volumi incrementali ma marginalità positiva Min Min 0% ROI Index Max 40

41 LE PROSSIME SFIDE Le azioni di miglioramento e ottimizzazione delle execution relative al volantino (produzione - stampa - distribuzione certificazione) si esauriranno naturalmente. La successiva partita si concentrerà sulla misurabilità dei risultati sul territorio assegnando al mezzo parametri assimilabili ai GRP (Gross Rating Point) utilizzati per altri media L eccellenza dei processi legati al volantino sarà l biettivo comune del retail marketing delle insegne e del trade marketing dell industria 41

42 GRAZIE! Il materiale presentato è consultabile su e al seguente link: 42

ARPAV Direzione Tecnica Servizio Osservatorio Rifiuti I RIFIUTI URBANI IN PROVINCIA DI TREVISO

ARPAV Direzione Tecnica Servizio Osservatorio Rifiuti I RIFIUTI URBANI IN PROVINCIA DI TREVISO ARPAV Direzione Tecnica Servizio Osservatorio I RIFIUTI URBANI IN PROVINCIA DI TREVISO Scheda sintetica Anno 2011 LA PROVINCIA DI TREVISO Comuni (n.) 95 Abitanti (n.) 896.416 Densità di popolazione (ab/km

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 COLLINA DEL SOLIGO Comuni di: CAPPELLA MAGGIORE, CISON DI VALMARINO, COLLE UMBERTO, CONEGLIANO, FARRA DI SOLIGO, FOLLINA, FREGONA, MIANE, MORIAGO DELLA BATTAGLIA,

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO - ORGANICO DI DIRITTO - ANNO SCOLASTICO 2014/15 PAG. 1 ISTITUTO COMPRENSIVO TVIC81300T IC PREGANZIOL -VIA A. MANZONI -PREGANZIOL -DIST. 018 :ALUNNI A TEMPO

Dettagli

Verbale 2/14 Altri Comuni

Verbale 2/14 Altri Comuni Tavolo Tecnico Zonale Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell Atmosfera Verbale 2/14 Altri Comuni L'anno duemilaquattordici, il giorno 3 del mese di dicembre, alle ore 11.30 presso la sede della Provincia

Dettagli

Casier. Castelfranco V.to. Castello di Godego Cavaso del Tomba - Possagno Chiarano - Cessalto Cimadolmo-S.Polo-Ormelle Codognè Colle Umberto

Casier. Castelfranco V.to. Castello di Godego Cavaso del Tomba - Possagno Chiarano - Cessalto Cimadolmo-S.Polo-Ormelle Codognè Colle Umberto PRIMARIE DOMENICA 30 NOVEMBRE COMUNE Arcade Asolo-Monfumo-Castelcucco-Possagno-Crespano Breda di Piave Caerano S. Marco Cappella Maggiore Carbonera Casale sul Sile Casier Castelfranco V.to Castello di

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO: MAPPATURA DEI COLLEGI PROVINCIALI DELLA PROVINCIA DI TREVISO AL VOTO NEL 2011 E TREND ELETTORALE

PROVINCIA DI TREVISO: MAPPATURA DEI COLLEGI PROVINCIALI DELLA PROVINCIA DI TREVISO AL VOTO NEL 2011 E TREND ELETTORALE PROVINCIA DI TREVISO: MAPPATURA DEI COLLEGI PROVINCIALI DELLA PROVINCIA DI TREVISO AL VOTO NEL 2011 E TREND ELETTORALE 2005-2010 Il seguente report mostra la mappatura dei nuovi collegi uninominali della

Dettagli

ARPAV Direzione Tecnica Servizio Osservatorio Rifiuti I RIFIUTI URBANI IN PROVINCIA DI TREVISO

ARPAV Direzione Tecnica Servizio Osservatorio Rifiuti I RIFIUTI URBANI IN PROVINCIA DI TREVISO ARPAV Direzione Tecnica Servizio Osservatorio Rifiuti I RIFIUTI URBANI IN PROVINCIA DI TREVISO Scheda sintetica Anno 2013 LA PROVINCIA DI TREVISO Comuni (n.) 95 Abitanti (n.) 888.849 Densità di popolazione

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE VENETO ORIENTALE

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE VENETO ORIENTALE AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE VENETO ORIENTALE ORIGINALE DELIBERAZIONE N 4 IN DATA 23.09.2003 PROTOCOLLO N 563 ESTRATTO DEL VERBALE DELL ASSEMBLEA D AMBITO OGGETTO: CONTO CONSUNTIVO ANNO 2002 APPROVAZIONE.

Dettagli

Treviso, 21 ottobre 2013 CONVOCAZIONE ASSEMBLEE DISDETTA CONTRATTO CCNL SCIOPERO GENERALE 31 OTTOBRE 2013 A TUTTI I COLLEGHI

Treviso, 21 ottobre 2013 CONVOCAZIONE ASSEMBLEE DISDETTA CONTRATTO CCNL SCIOPERO GENERALE 31 OTTOBRE 2013 A TUTTI I COLLEGHI Treviso, 21 ottobre 2013 CONVOCAZIONE ASSEMBLEE DISDETTA CONTRATTO CCNL SCIOPERO GENERALE 31 OTTOBRE 2013 A TUTTI I COLLEGHI L Abi ha formalmente assunto un atteggiamento irresponsabile che avrà conseguenze

Dettagli

T avolo T ecnico Z onale Piano R egion ale di T u tela e R isanam ento dell A tm osfera

T avolo T ecnico Z onale Piano R egion ale di T u tela e R isanam ento dell A tm osfera T avolo T ecnico Z onale Piano R egion ale di T u tela e R isanam ento dell A tm osfera Verbale n. 20 Assemblea generale L'anno duemilasette, il giorno 13 del mese di novembre, alle ore 11.00 presso la

Dettagli

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E MOD. 1 PREVISIONE DEGLI ORGANICI DEL PERSONALE DOCENTE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E MOD. 1 PREVISIONE DEGLI ORGANICI DEL PERSONALE DOCENTE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I ANNO SCOLASTICO 2015/16 PAG. 1! CODICE: TVMM81301V DENOMIN.: SMS PREGANZIOL (I.C) INDIRIZZO: VIA A.MANZONI!! COMUNE: PREGANZIOL DISTR: 018 CAP 31022 TEL. 0422/330645!! C L A S S I ANNO! IPOTESI! VARIAZIONI

Dettagli

COORDINAMENTO PEDAGOGICO DELLA FISM DI TREVISO SUDDIVISIONE E ORGANIZZAZIONE ZONE SCUOLE

COORDINAMENTO PEDAGOGICO DELLA FISM DI TREVISO SUDDIVISIONE E ORGANIZZAZIONE ZONE SCUOLE COORDINAMENTO PEDAGOGICO DELLA FISM DI TREVISO SUDDIVISIONE E ORGANIZZAZIONE ZONE SCUOLE ZONA 1: ASOLO / CASTELCUCCO / CAVASO / CRESPANO DEL GRAPPA / MONFUMO / PADERNO DEL GRAPPA (Sc. Mat. Cristo Re) /

Dettagli

Jesolo. Jesolo Bassano - Ca' Vescovo - Caerano - Jesolo Jesolo Lido - Treviso - Jesolo Jesolo Lido - Sambughè - Jesolo Camposampiero - Sambughè -

Jesolo. Jesolo Bassano - Ca' Vescovo - Caerano - Jesolo Jesolo Lido - Treviso - Jesolo Jesolo Lido - Sambughè - Jesolo Camposampiero - Sambughè - Jesolo Bassano - Ca' Vescovo - Caerano - Montebelluna - Treviso - Jesolo Lido Note 18 17 Bassano del Grappa 07.00 San Zenone degli Ezzelini 07.12 One` di Fonte 07.15 Ca` Vescovo 07.20 Caerano di S.Marco

Dettagli

Z5 Treviso Legno- Arreda Addetto Montaggio Mobilità 223/91 fino a 04/2015

Z5 Treviso Legno- Arreda Addetto Montaggio Mobilità 223/91 fino a 04/2015 Z1 Vazzola Metalmeccanico Addetto rifornimento impianti, carico e scarico Impiegato Ufficio Commerciale (gestione Z2 Treviso Tessile - Abbigliamento clienti, agenti e ordini, contabilità magazzino) Mobilità

Dettagli

CRITERI PER ACCETTAZIONE ISCRIZIONI CLASSI PRIME LICEO SCIENTIFICO E SCIENZE APPLICATE

CRITERI PER ACCETTAZIONE ISCRIZIONI CLASSI PRIME LICEO SCIENTIFICO E SCIENZE APPLICATE CRITERI PER ACCETTAZIONE ISCRIZIONI CLASSI PRIME LICEO SCIENTIFICO E SCIENZE APPLICATE 2016/2017 (estratto delibera C. di Istituto del 21 dicembre 2015) Nel caso di eccedenza di richieste, si costituiràuna

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO per le IMPRESE DELL ALTA MARCA. Microimprese orientate allo sfruttamento delle energie rinnovabili

CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO per le IMPRESE DELL ALTA MARCA. Microimprese orientate allo sfruttamento delle energie rinnovabili CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO per le IMPRESE DELL ALTA MARCA DESTINATARI: imprenditori agricoli e membri della famiglia agricola, operatori economici, agriturismi, imprese ricettive, b&b e relativo personale

Dettagli

Elenco degli indirizzi e dei recapiti degli Archivi di Ente locale della provincia di Treviso

Elenco degli indirizzi e dei recapiti degli Archivi di Ente locale della provincia di Treviso Elenco degli indirizzi e dei recapiti degli Archivi di Ente locale della provincia di Treviso ARCHIVIO DELLA PROVINCIA DI TREVISO Indirizzo: Via Cal di Breda 116 31100 Treviso Tel.: 0422.656248 Fax: 0422.656741

Dettagli

Premesso che: considerato: Visti:

Premesso che: considerato: Visti: A cura del Convenzione N / SCHEMA DI CONVENZIONE TRA ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE/ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO E CONSIGLIO DI BACINO PRIULA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA SVOLTA CON FINALITA' BENEFICHE Il

Dettagli

PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE. ALLEGATO V. Cecchinato Marco ARPAV Dipartimento di Treviso

PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE. ALLEGATO V. Cecchinato Marco ARPAV Dipartimento di Treviso PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE. ALLEGATO ALLEGATO V EMISSIONI ELETTROMAGNETICHE A RADIOFREQUENZA (Ponti radio Telefonia e Antenne Radio/TV) Redazione a cura di Cecchinato Marco ARPAV Dipartimento

Dettagli

I dati loyalty a supporto del volantino e i nuovi media di veicolazione della promozione

I dati loyalty a supporto del volantino e i nuovi media di veicolazione della promozione I dati loyalty a supporto del volantino e i nuovi media di veicolazione della promozione Cristina Ziliani Osservatorio Fedeltà Università di Parma Convegno Promozioni efficaci? Il volantino: istruzioni

Dettagli

Oltre al Price Optimization, la digitalizzazione del processo di formulazione prezzi

Oltre al Price Optimization, la digitalizzazione del processo di formulazione prezzi Oltre al Price Optimization, la digitalizzazione del processo di formulazione prezzi Indice Chi è SAIT Il processo di pricing da analogico verso il digitale Progetto Price Optimization in SAIT: Obiettivi

Dettagli

DELEGAZIONE PROVINCIALE DI TREVISO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 CALENDARIO GARE FASE PRIMAVERILE TORNEO PULCINI A 5 GIRONE A

DELEGAZIONE PROVINCIALE DI TREVISO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 CALENDARIO GARE FASE PRIMAVERILE TORNEO PULCINI A 5 GIRONE A TORNEO PULCINI A 5 GIRONE A CALCIO CORDIGNANO VITTSANGIACOMO CALCIO SAN FIOR CAMPOLONGO sq.b VITTORIO FALMEC S.M.COLLE GIOVANI VITTORIO VENETO Riposa... CONEGLIANO OGLIANO CALCIO CORDIGNANO CALCIO SAN

Dettagli

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero - Università di Urbino

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero - Università di Urbino IL TRADE MARKETING 1 DEFINIZIONE Il trade marketing è l insieme delle attività che puntano a conoscere, pianificare, organizzare e gestire il processo distributivo in modo da massimizzare la redditività

Dettagli

IL PIANO DEGLI INTERVENTI 2009-2038

IL PIANO DEGLI INTERVENTI 2009-2038 Autorità d Ambito Territoriale Ottimale VENETO ORIENTALE IL PIANO DEGLI INTERVENTI 2009-2038 ALTO TREVIGIANO SERVIZI S.r.l. Allegato 2.c della convenzione Rev. 0/10.11.2008 a 4501 4502 240704101 250024001

Dettagli

Addetto Customer Service Italia - estero In mobilità fino a marzo 2015 (inglese) AA5 Pederobba Tessile Addetto Magazzino In mobilità fino a marzo 2015

Addetto Customer Service Italia - estero In mobilità fino a marzo 2015 (inglese) AA5 Pederobba Tessile Addetto Magazzino In mobilità fino a marzo 2015 Codice Residenza Settore Azienda Ruolo aziendale Stato occupazionale Note AA1 Montebelluna Tessile Impiegato Contabilità Fornitori In fino a marzo 2013 AA2 Volpago del Montello Tessile Impiegato Magazzino

Dettagli

Geomarketing: nuove soluzioni alle problematiche aziendali

Geomarketing: nuove soluzioni alle problematiche aziendali Geomarketing: nuove soluzioni alle problematiche aziendali Agenda del corso Introduzione al geomarketing Definizione di geomarketing Ambiti di applicazione Il GMKTG nelle strategie aziendali, esempi di

Dettagli

Codice Residenza Settore Azienda Ruolo aziendale Stato occupazionale Note

Codice Residenza Settore Azienda Ruolo aziendale Stato occupazionale Note AA1 Montebelluna Tessile Impiegato Contabilità Fornitori In fino a marzo 2013 AA2 Volpago del Montello Tessile Impiegato Magazzino Prodotto Finito In fino a marzo 2014 AA3 San Zenone degli Ezzelini Tessile

Dettagli

myvolantino L app del risparmio

myvolantino L app del risparmio L app del risparmio Offerta 2015 INDICE Introduzione Scenario Cos è Funzionalità Vantaggi Facilità Configurazione campagne Modello di comunicazione Dati statistici Chi siamo Il risparmio si fa App! Aiutare

Dettagli

DELEGAZIONE PROVINCIALE DI TREVISO STAGIONE SPORTIVA 2013-2014 CALENDARIO GARE FASE AUTUNNALE TORNEO PICCOLI AMICI 2005-2006 A 5 GIRONE A

DELEGAZIONE PROVINCIALE DI TREVISO STAGIONE SPORTIVA 2013-2014 CALENDARIO GARE FASE AUTUNNALE TORNEO PICCOLI AMICI 2005-2006 A 5 GIRONE A TORNEO PICCOLI AMICI 2005-2006 A 5 GIRONE A A:17/10/2013 ore 17:00 1^ GIORNATA R:21/11/2013 ore 17:00 CALCIO LORIA 96 GIORGIONE CALCIO 2000 RIESE VALLA CALCIO GODIGESE sq.b CITTA DI ASOLO ATLETICO CASTELFRANCO

Dettagli

Agenzia Pubblicitaria

Agenzia Pubblicitaria Agenzia Pubblicitaria Divisione Distribuzione Le principali aree d'intervento sono le seguenti : Studio di Geomarketing Realizzazione Grafica Distribuzione di Materiale Informativo e Pubblicitario non

Dettagli

I trend del 2011 si sono accentuati nel 2012

I trend del 2011 si sono accentuati nel 2012 Quale percorso per migliorare la performance del volantino? Gianpiero Lugli Università degli Studi di Parma Dipartimento di Economia I trend del 2011 si sono accentuati nel 2012 Menopubblicitàepiùpromozione(dal26,4al27,4)

Dettagli

AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Bortolo Simoni, nominato con D.P.G.R. n. 228 del 29.12.

AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Bortolo Simoni, nominato con D.P.G.R. n. 228 del 29.12. Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

Associazione Comune Nr. Iscriz. Registro Regionale Ambito. Gruppo Volontari Protezione Civile Altivole TV 0545 Protezione Civile

Associazione Comune Nr. Iscriz. Registro Regionale Ambito. Gruppo Volontari Protezione Civile Altivole TV 0545 Protezione Civile Gruppo Volontari Protezione Civile Altivole TV 0545 Protezione Civile AVIS di Altivole Altivole TV 0264 Donazione AVIS di San Vito di Altivole Altivole TV 0335 Donazione Filo d'argento Asolo TV 150/013

Dettagli

PIANO DI ZONA 2011 2015 Integrazione 2014

PIANO DI ZONA 2011 2015 Integrazione 2014 Regione del Veneto Azienda Unità locale socio-sanitaria n. 8 Conferenza dei Sindaci dell ULSS n. 8 PIANO DI ZONA 20 205 Integrazione 204 RESIDENZIALITÀ ANZIANI COMUNI Altivole Crocetta del Montello Possagno

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

Un nuovo complesso Commerciale

Un nuovo complesso Commerciale Rif. 1227 -PROPOSTA COMMERCIALE Un nuovo complesso Commerciale a MONTEBELLUNA (TV) - Aggiornamento Giugno 2012 - Descrizione della Proposta Commerciale Spett.le Azienda Con la presente siamo a segnalare

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI TREVISO SCUOLA PRIMARIA - PROPOSTE A.S. 2015/16 GRADUATORIA ESAURITA N. ISTITUTO Codice Scuola TIPO ORARIO DATA FINE POSTO COGNOME NOME 1 Altivole TVEE84401G AN 24 30/06/2016

Dettagli

COSA SI PUÒ FARE CON UN QR CODE?

COSA SI PUÒ FARE CON UN QR CODE? QR CODE MARKETING COSA SI PUÒ FARE CON UN QR CODE? COSA: Il QR Code è un codice bi-dimensionale in grado di memorizzare al suo interno indirizzi e URL facilmente raggiungibili con una semplice fotografia

Dettagli

AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Bortolo Simoni, nominato con D.P.G.R. n. 228 del 29.12.

AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Bortolo Simoni, nominato con D.P.G.R. n. 228 del 29.12. Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Borso del Grappa, Caerano di San Marco, Castelcucco,

Dettagli

Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV)

Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

Elenco docenti Primaria inseriti nei corsi di Lingua Inglese - 2 contingente 2^ annualità - A.S. 2015/16

Elenco docenti Primaria inseriti nei corsi di Lingua Inglese - 2 contingente 2^ annualità - A.S. 2015/16 ADRAGNA ELENA 08-07-1974 IC TREVIGNANO A1>A2 gruppo 2 SI ALIBERTI ANTONIETTA 05-05-1961 IC GORGO AL MONTICANO A1>A2 gruppo 3 SI ANDREOLA MARIA CRISTINA 31-12-1961 IC TREVISO 4 " STEFANINI" A2>B1 SI BALLETTI

Dettagli

L acqua è il principio di tutte le cose; le piante e gli animali non sono che acqua condensata e in acqua si risolveranno.

L acqua è il principio di tutte le cose; le piante e gli animali non sono che acqua condensata e in acqua si risolveranno. ATS si prende cura di te perché si prende cura della tua acqua UTILIZZO CONSAPEVOLE DELL ACQUA L acqua è il principio di tutte le cose; le piante e gli animali non sono che acqua condensata e in acqua

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE VENETO ORIENTALE COPIA DELIBERAZIONE N IN DATA 26/11/2008 PROTOCOLLO N ESTRATTO DEL VERBALE DELL ASSEMBLEA D AMBITO OGGETTO: ALTO TREVIGIANO SERVIZI S.R.L. APPROVAZIONE TARIFFE

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

Elenco ditte autorizzate al recupero di inerti

Elenco ditte autorizzate al recupero di inerti N Ragione sociale Indirizzo impianto Attività di recupero Decreto n Data emissione 1 ADRIA RECUPERI S.R.L. VIA OPUS - 31040 SALGAREDA RECUPERO INERTI - Recupero inerti 639/2012 05/11/2012 05/11/2022 010102

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa

Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa Bologna 19 Febbraio 2003 1 Il mercato Internet Il numero totale degli utenti varia a seconda delle fonti ma è stimabile intorno a 9/10 milioni di persone.

Dettagli

PIANO STRATEGICO DELLA PROVINCIA DI TREVISO CONVENZIONE. tra la PROVINCIA DI TREVISO

PIANO STRATEGICO DELLA PROVINCIA DI TREVISO CONVENZIONE. tra la PROVINCIA DI TREVISO PIANO STRATEGICO DELLA PROVINCIA DI TREVISO CONVENZIONE tra la PROVINCIA DI TREVISO e Comune di Treviso, Comune di Carbonera, Comune di Casale sul Sile, Comune di Castelfranco Veneto, Comune di Conegliano,

Dettagli

AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Bortolo Simoni, nominato con D.P.G.R. n. 228 del 29.12.

AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Bortolo Simoni, nominato con D.P.G.R. n. 228 del 29.12. Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Borso del Grappa, Caerano di San Marco, Castelcucco,

Dettagli

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence I casi di successo dell Osservatorio Smau e School of Management del Politecnico di Milano * Il caso Brix distribuzione: monitorare le performance economicofinanziarie di una rete di supermercati attraverso

Dettagli

AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Bortolo Simoni, nominato con D.P.G.R. n. 228 del 29.12.

AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Bortolo Simoni, nominato con D.P.G.R. n. 228 del 29.12. Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA PER LA COSTITUZIONE DELL'OGD DELLE CITTA' D'ARTE E VILLE VENETE DEL TERRITORIO TREVIGIANO

PROTOCOLLO D'INTESA PER LA COSTITUZIONE DELL'OGD DELLE CITTA' D'ARTE E VILLE VENETE DEL TERRITORIO TREVIGIANO Prot. n. PROTOCOLLO D'INTESA PER LA COSTITUZIONE DELL'OGD DELLE CITTA' D'ARTE E VILLE VENETE DEL TERRITORIO TREVIGIANO PREMESSO che: in data 3 luglio 2013 è entrata in vigore la Legge Regionale 11/2013

Dettagli

L uso dei dati territoriali per la valutazione del mercato e la definizione dei target

L uso dei dati territoriali per la valutazione del mercato e la definizione dei target Banca Popolare di Vicenza L uso dei dati territoriali per la valutazione del mercato e la definizione dei target Filippo Catturi, Alfredo Pastega Roma, 14 dicembre 2005 Agenda Premessa La valutazione del

Dettagli

CONSIGLIO DI BACINO VENETO ORIENTALE

CONSIGLIO DI BACINO VENETO ORIENTALE CONSIGLIO DI BACINO VENETO ORIENTALE COPIA DELIBERAZIONE N 7 IN DATA 28.03.2014 PROTOCOLLO N 236 ESTRATTO DEL VERBALE DELL ASSEMBLEA D AMBITO OGGETTO: RIDETERMINAZIONE QUOTE A SEGUITO TRASFERIMENTO DEI

Dettagli

Associazione Comune Nr. Iscriz. Registro Regionale Ambito. AVIS di Arcade Arcade TV 0265 Donazione. Girasole Bonisiolo TV 0534 Assistenza

Associazione Comune Nr. Iscriz. Registro Regionale Ambito. AVIS di Arcade Arcade TV 0265 Donazione. Girasole Bonisiolo TV 0534 Assistenza AVIS di Arcade Arcade TV 0265 Donazione Girasole Bonisiolo TV 0534 Assistenza AVIS di Breda di Piave Breda di Piave TV 0267 Donazione Ass. dei Volontari di Protezione Civile Breda di Piave TV 0434 Protezione

Dettagli

INDICE 10 MODELLO GESTIONALE ED ORGANIZZATIVO...3. Piano d'ambito - Modello gestionale ed organizzativo

INDICE 10 MODELLO GESTIONALE ED ORGANIZZATIVO...3. Piano d'ambito - Modello gestionale ed organizzativo INDICE 10 MODELLO GESTIONALE ED ORGANIZZATIVO...3 10.1 PREMESSE...3 10.2 GESTORI ATTUALI...5 10.3 CRITERI GESTIONALI...6 10.4 MODELLO GESTIONALE...7 10.5 STRUTTURA ORGANIZZATIVA...9 10.5.1 Direzione Generale...10

Dettagli

Associazione Comune Nr. Iscriz. Registro Regionale Ambito. Gruppo Volontariato e Solidarietà Cappella Maggiore TV 0169 Assistenza

Associazione Comune Nr. Iscriz. Registro Regionale Ambito. Gruppo Volontariato e Solidarietà Cappella Maggiore TV 0169 Assistenza Gruppo Volontariato e Solidarietà Cappella Maggiore TV 0169 Assistenza Lotta contro i tumori Renzo e Pia Fiorot Castello di Roganzuolo TV 0064 Malattia AVIS di Codognè Codognè TV 0282 AIDO di Colle Umberto

Dettagli

Il Marketing Analitico

Il Marketing Analitico Il Marketing Analitico Terza Lezione Bari, 19 Novembre 2007 Agenda Il mercato (follow-up) Le performance interne Esercitazione interattiva 2 Il Marketing Analitico 1 2 3 Il consumatore Il mercato Le performance

Dettagli

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero Corso di marketing Università di Urbino

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero Corso di marketing Università di Urbino IL TRADE MARKETING 1 DEFINIZIONE Il trade marketing è l insieme delle attività che puntano a conoscere, pianificare, organizzare e gestire il processo distributivo in modo da massimizzare la redditività

Dettagli

Scuole secondarie di 1 grado ad INDIRIZZO MUSICALE a.s.2014/2015

Scuole secondarie di 1 grado ad INDIRIZZO MUSICALE a.s.2014/2015 Scuola Media codice mecc. n.corsi Chitarra Clarinetto Flauto Percussioni Pianoforte Saxofono Violino Violoncello MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE

Dettagli

Aderenti alla Rete "Lasciamo il Segno"

Aderenti alla Rete Lasciamo il Segno Aderenti alla Rete "Lasciamo il Segno" Azienda ULSS 9 Treviso Provincia di Treviso Città di Treviso Città di Motta di Livenza Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della Provincia di Treviso

Dettagli

Elenco Scuole Paritarie Dati aggiornati al 16/9/2005

Elenco Scuole Paritarie Dati aggiornati al 16/9/2005 TV1A001002 SCUOLA MATERNA NON STATALE VIA ROMA,1 ALTIVOLE 31030 TV SACRO CUORE TV1A00200T SCUOLA MATERNA SANTO STEFANO PIAZZA SAN VITO,4 ALTIVOLE 31030 TV TV1A00300N SCUOLA MATERNA GIUSEPPE SARTO VIA S.

Dettagli

L abc del geomarketing: la geografia

L abc del geomarketing: la geografia L abc del geomarketing: la geografia 2013 Cerved Group Spa Tutti i diritti riservati Riproduzione vietata applicata al business Geomarketing, questo sconosciuto. La parola chiave è territorio : il geomarketing

Dettagli

INNOVATIVE RETAIL L innovazione al servizio della distribuzione orientata al cliente

INNOVATIVE RETAIL L innovazione al servizio della distribuzione orientata al cliente INNOVATIVE RETAIL L innovazione al servizio della distribuzione orientata al cliente DESIGN CONOSCENZA DEL CLIENTE (Fonte Osservatorio Mobile Politecnico Milano) GEOREFERENZIAZIONE MULTICANALITà (Fonte

Dettagli

Certificazione della consegna ed incentivazione della restituzione a punto vendita del volantino: il test Panorama

Certificazione della consegna ed incentivazione della restituzione a punto vendita del volantino: il test Panorama Certificazione della consegna ed incentivazione della restituzione a punto vendita del volantino: il test Panorama Parma 19 aprile 2013 Premessa L efficacia del volantino in termini di driver di spesa

Dettagli

Percorso Formativo. indirizzo. M a r k e t i n g. E - C o m m e r c e

Percorso Formativo. indirizzo. M a r k e t i n g. E - C o m m e r c e Percorso Formativo Tecnici della Gestione Aziendale indirizzo M a r k e t i n g and E - C o m m e r c e DESCRIZIONE DELL INDIRIZZO L'Istituto forma Tecnici della Gestione Aziendale, dotati di conoscenze

Dettagli

Elenco generale delle ditte autorizzate allo svolgimento dell'attività di recupero rifiuti in procedura ordinaria

Elenco generale delle ditte autorizzate allo svolgimento dell'attività di recupero rifiuti in procedura ordinaria 1 ADRIA RECUPERI S.R.L. VIA OPUS - 31040 SALGAREDA (TV) RECUPERO INERTI - Recupero inerti 639/2012 05/11/2012 05/11/2022 010102 330/2011 14/06/2011 010306 668/2008 29/09/2008 010308 010399 010408 010409

Dettagli

OSA DAY. I KPI standard di ECR Italia per una Supply Chain Zero Difetti. Pietro Pedone. 24 Settembre 2008 ACHIEVEGLOBAL (ITALIA)

OSA DAY. I KPI standard di ECR Italia per una Supply Chain Zero Difetti. Pietro Pedone. 24 Settembre 2008 ACHIEVEGLOBAL (ITALIA) I KPI standard di ECR Italia per una Supply Chain Zero Difetti ACHIEVEGLOBAL (ITALIA) via Rombon,11-20134 Milano tel. +39 02 210951.1 fax +39 02 210951.21 Pietro Pedone OSA DAY 24 Settembre 2008 Contenuti

Dettagli

AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Bortolo Simoni, nominato con D.P.G.R. n. 228 del 29.12.

AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Bortolo Simoni, nominato con D.P.G.R. n. 228 del 29.12. Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Borso del Grappa, Caerano di San Marco, Castelcucco,

Dettagli

IL BUDGET PUBBLICITARIO SILVIA LEGNANI

IL BUDGET PUBBLICITARIO SILVIA LEGNANI SILVIA LEGNANI IL BUDGET! È un programma di spesa, riferito ad un periodo di tempo stabilito.! Le voci che compongono il budget riguardano tutti i settori dell azienda.! IL BUDGET PUBBLICITARIO! È il programma

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO DEL N.13

CONSIGLIO COMUNALE PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO DEL N.13 CONSIGLIO COMUNALE Servizio: COMMERCIO atti allegati 1) 2) 3) 4) 5) meramente esecutiva DELIBERA immediatamente eseguibile PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO DEL 30-03-16 N.13 Oggetto: APPROVAZIONE PROTOCOLLO

Dettagli

L impatto delle nuove regole sulla cessione del quinto

L impatto delle nuove regole sulla cessione del quinto L impatto delle nuove regole sulla cessione del quinto Convegno ABI Credito al Credito Roma, Palazzo Altieri 24-25-26 novembre 2010 Ing. Massimo Minnucci amministratore delegato Ktesios S.p.A. 1 Agenda

Dettagli

Infoclip SRL. Marketing & Promotion. www.infoclip.it

Infoclip SRL. Marketing & Promotion. www.infoclip.it Infoclip SRL Marketing & Promotion www.infoclip.it Maggio 2008 La nostra missione La Missione nostra missione Organizzare campagne di vendita, promozione e comunicazione aziendali verso il target giovanile-studentesco

Dettagli

Settore Protezione Civile, Caccia, Pesca e Agricoltura Ufficio Agricoltura

Settore Protezione Civile, Caccia, Pesca e Agricoltura Ufficio Agricoltura Settore Protezione Civile, Caccia, Pesca e Agricoltura Ufficio Agricoltura DISPOSIZIONI PER LA RACCOLTA FUNGHI ANNO 2015 NEL TERRITORIO DI COMPETENZA DELLA PROVINCIA DI TREVISO (vedasi elenco Comuni: allegati

Dettagli

Piano di Impresa 2006 2009. Marzo 2006

Piano di Impresa 2006 2009. Marzo 2006 Piano di Impresa 2006 2009 Marzo 2006 Ferservizi: Portafoglio servizi e volumi gestiti Consuntivo 2005 Acquisti di Gruppo Volume transato Ristorazione 214 M 12,7 milioni di pasti Servizi Amministrativi

Dettagli

CALENDARIO DI GIOCO: U16FA - Under 16 Femminile - Girone A 1 Giornata. 2 Giornata. 3 Giornata. 4 Giornata. 5 Giornata. 6 Giornata.

CALENDARIO DI GIOCO: U16FA - Under 16 Femminile - Girone A 1 Giornata. 2 Giornata. 3 Giornata. 4 Giornata. 5 Giornata. 6 Giornata. CALENDARIO DI GIOCO: U16FA - Under 16 Femminile - Girone A 0397 15/10/2005 18.00 MIANE MIANE VOLLEY "B" AURORA VOLLEY "A" 0398 15/10/2005 17.00 SERNAGLIA D. BATTAGL VOLLEY PIAVE "A" LE MOKO OCCHIALI 0399

Dettagli

L innovazione della fidelity nel mondo retail

L innovazione della fidelity nel mondo retail Relatore: Vincenzo Tondolo L innovazione della fidelity nel mondo retail Panoramica sul mondo fidelity Come funziona A chi si rivolge Quali strumenti sono in circolazione Differenze tra i vari sistemi

Dettagli

PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO PER GLI OSPITI DEI CENTRI DI SERVIZIO PER ANZIANI

PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO PER GLI OSPITI DEI CENTRI DI SERVIZIO PER ANZIANI RA LE RUGH PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO PER GLI OSPITI DEI CENTRI DI SERVIZIO PER ANZIANI INTERVENTO DI PAOLINO BARBIERO, SEGRETARIO GENERALE SPI CGIL 2 FEBBRAIO 2017 POPOLAZIONE IN PROVINCIA DI (DATI ISTAT

Dettagli

Il Modello di Orientamento Commerciale

Il Modello di Orientamento Commerciale Il Modello di Orientamento Commerciale Un importante strumento di indirizzo strategico che, classificando clienti e prospect in base alle loro potenzialità di sviluppo, supporta azioni mirate su segmenti

Dettagli

Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 Circoscrizione VIII - Veneto 2

Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 Circoscrizione VIII - Veneto 2 distribuzione dei voti per Comune Comune Iscritti Votanti Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 validi bianche nulle contestati Forz.Ita All.Naz. UDC LN-MPA DC-NPSI Alt.Soc. Fiamma

Dettagli

RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA

RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA In collaborazione con A cura di Evento organizzato da RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA OSSERVATORIO SANA il contributo di Nomisma Il Bio in cifre Consumer Survey Retail Survey strumento

Dettagli

Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation

Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation Nuovi approcci e nuovi strumenti Marco Di Dio Roccazzella Director marco.didio@valuelab.it www.valuelab.it

Dettagli

Strategie su misura per la tua azienda

Strategie su misura per la tua azienda Strategie su misura per la tua azienda www.topfiidelity.it www.topfidelity.it LA FIDELIZZAZIONE Uno degli obiettivi che ogni azienda dovrebbe porsi è quello di fidelizzare la clientela. Il processo di

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

PRESENTAZIONE network Radio in Store

PRESENTAZIONE network Radio in Store PRESENTAZIONE network Radio in Store MISSION Fornire soluzioni per comunicare con i consumatori nei luoghi dove si sviluppa il processo di acquisto : il punto vendita Infatti i messaggi trasmessi dalla

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

OSPITALITA TURISMO V E R D E

OSPITALITA TURISMO V E R D E TURISMO OSPITALITA In tutti gli alberghi, B&B, ristoranti, trattorie, osterie e agriturismi che espongono il marchio ed il materiale Primavera del Prosecco Docg,gli ospiti e clienti che provengono da fuori

Dettagli

I NUMERI DELLA DMO. Rappresenta il 58% dei 222 Mdi degli acquisti che vengono fatti nei negozi (cd consumi commercializzabili)

I NUMERI DELLA DMO. Rappresenta il 58% dei 222 Mdi degli acquisti che vengono fatti nei negozi (cd consumi commercializzabili) 1 I NUMERI DELLA DMO Rappresenta il 58% dei 222 Mdi degli acquisti che vengono fatti nei negozi (cd consumi commercializzabili) Occupa oltre 450.000 dipendenti su 1.845.000 del commercio Investe ogni anno

Dettagli

G I U N T A P R O V I N C I A L E Delibera adottata nella seduta del 27/10/2014 iniziata alle ore 15,00

G I U N T A P R O V I N C I A L E Delibera adottata nella seduta del 27/10/2014 iniziata alle ore 15,00 G I U N T A P R O V I N C I A L E Delibera adottata nella seduta del 27/10/2014 iniziata alle ore 15,00 COMPOSIZIONE DELLA GIUNTA Presiede il Presidente Leonardo Muraro SONO PRESENTI GLI ASSESSORI: Franco

Dettagli

Statistica anno scolastico 2012/2013

Statistica anno scolastico 2012/2013 Statistica anno scolastico 2012/2013 INDICE SCUOLE DELL'INFANZIA SCUOLE DELL'INFANZIA STATALI E NON STATALI - dati pervenuti per l'anno 2012/2013 pag. 2-4 SCUOLE DELL'INFANZIA STATALI E NON STATALI - provenienza

Dettagli

ALTO TREVIGIANO SERVIZI S.r.l. Via Schiavonesca Priula Montebelluna TV

ALTO TREVIGIANO SERVIZI S.r.l. Via Schiavonesca Priula Montebelluna TV ALTO TREVIGIANO SERVIZI S.r.l. Via Schiavonesca Priula 86 31044 Montebelluna TV DELIBERA N 2 DATA 12- ottobre.2007 ESTRATTO DAL VERBALE DELL ASSEMBLEA DEI SOCI OGGETTO : SUBENTRO NELLE GESTIONI SECONDO

Dettagli

Il Progetto «Freschi e Freschissimi» : una sfida (vinta) di Change Management. 04 giugno2015

Il Progetto «Freschi e Freschissimi» : una sfida (vinta) di Change Management. 04 giugno2015 Il Progetto «Freschi e Freschissimi» : una sfida (vinta) di Change Management 04 giugno2015 La COOP : Il Distretto Nord Ovest Il Sistema Coop si presenta come un insieme articolato di Cooperative e Consorzi

Dettagli

oltre le imprese : paradigmi commerciali per filiera Fabio Girotto Roma 14 aprile 2011

oltre le imprese : paradigmi commerciali per filiera Fabio Girotto Roma 14 aprile 2011 oltre le imprese : paradigmi commerciali Roma 14 aprile 2011 per filiera Fabio Girotto clientela Small Business le imprese fino a 2.5 mln di fatturato rappresentano un segmento molto numeroso ed eterogeneo

Dettagli

The Last Mile Media. Drive-to-store e decisione d acquisto

The Last Mile Media. Drive-to-store e decisione d acquisto The Last Mile Media Drive-to-store e decisione d acquisto PROMO Lo scenario: Mobile & Acquisti in negozio Il trend: Internet sposta acquisti in negozio 6X l e-commerce Nel 2014 Internet negli USA condiziona

Dettagli

Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale PRINCIPI DI MARKETING TURISTICO 9 CFU. Lezione 25 20 dicembre 2010

Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale PRINCIPI DI MARKETING TURISTICO 9 CFU. Lezione 25 20 dicembre 2010 Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale PRINCIPI DI MARKETING TURISTICO 9 CFU Lezione 25 20 dicembre 2010 Metodi per la determinazione dei prezzi 1. Domanda 2. Concorrenza 3. Costi

Dettagli

********************************************************************************** * SI-13-SM-PDO2B * * * * SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA

********************************************************************************** * SI-13-SM-PDO2B * * * * SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA ********************************************************************************** * SI-13-SM-PDO2B * * * * SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE * * * * * * SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO

Dettagli

Ottimizzare l assetto distributivo della Rete di Filiali e Promotori

Ottimizzare l assetto distributivo della Rete di Filiali e Promotori Ottimizzare l assetto distributivo della Rete di Filiali e Promotori L approccio VALUE LAB Andrea Toletti 13 marzo 2015 Obiettivi Ripensare ruolo e modello di servizio delle filiali, applicando logiche

Dettagli

COMUNE DI CONEGLIANO

COMUNE DI CONEGLIANO COMUNE DI CONEGLIANO Comune di Conegliano RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2013-2015 INDICE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI Presentazione del Sindaco...pag. 4 La relazione in sintesi Introduzione e logica

Dettagli

L e-commerce che che sfida l a la crisi crisi

L e-commerce che che sfida l a la crisi crisi L e-commerce L e commerce che sfida la crisi Paolo Ainio L E-COMMERCE VINCE LA CRISI ALCUNE EVIDENZE OGGETTIVE: Cresce in valore assoluto, a doppia cifra. Cresce in frequenza di acquisto, perché è il canale

Dettagli