SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE"

Transcript

1 SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE

2

3 1 Illuminatore L illuminatore provvede a generare la luce e inviarla, minimizzando ogni dispersione con un sistema ottico opportuno, nel bundle cioè nel collettore in cui si raccolgono le guide ottiche. Nell illuminatore tra la sorgente luminosa ed il collettore, un apposito filtro sottrae alla luce le radiazioni termiche (infrarosse) e di conseguenza elimina il calore emesso dalla lampada evitando così di riscaldare troppo il fascio di fibre. Con filtri colorati, fissi o rotanti, è possibile giocare con colori e dinamicizzare in uscita ai capi delle guide, effetti decorativi e scenografici di potente impatto visivo. Analizziamo l aspetto molto importante della lampada utilizzata nell illuminatore. Per poter realizzare un accoppiamento efficace ed ottenere un adeguata emissione di luce è necessario disporre, in corrispondenza dell imbocco del fascio di fibre, di una adatta sorgente di luce sufficientemente potente. Spesso si fa ricorso all impiego di lampade alogene a riflettore che, grazie alla perfetta centratura del filamento ed alle dimensioni molto ridotte dello stesso, assicurano un rendimento del sistema abbastanza buono. Ad esempio, con una lampada alogena a riflettore da 50 W o da 75 W, all estremità di un cavo di 5 mm si ottengono rispettivamente 11 e 19 lumen. Dato che la luce emessa dalle lampade alogene è caratterizzata da un indice di resa cromatica (I.R.C.) pari a 100, cioè il max, tali sorgenti sono particolarmente indicate nei casi in cui il sistema debba consentire un ottima distinzione delle sfumature di colore( dipinti, sculture, ecc.). Le lampade a scarica compatte, invece, si rivelano particolarmente adatte nei casi in cui, in corrispondenza dei terminali, si debba poter disporre di un flusso piuttosto elevato.

4 1

5 1

6 2 FIBRE OTTICHE AD EMISSIONE PUNTUALE-CAVO ENDGLOW- Racchiuse in una guaina protettiva e flessibile in PVC di colore nero

7 2 FIBRE OTTICHE AD EMISSIONE LATERALE Il rivestimento esterno protegge il cavo dai raggi UV ed è stabilizzato con, fungicidi in modo da garantire la massima durata e resistenza agli elementi atmosferici ed alle intemperie.nel suo processo di manifattura del cavo Side-glow, si utilizza un nucleo centrale riflettente, per produrre un cavo flessibile che emette luce uniforme su tutta la lunghezza del cavo e non solo al terminale dello stesso. il cavo side-glow, per il momento, non raggiunge il livello di luminosità del neon al contrario del neon, il cavo sideglow può avere variazioni prestabilite di colore interponendo, tra la sorgente di luce ed il connettore in cui è innestato il fascio di fibre, un disco rotante multicolore

8 Struttura della singola fibra ottica Una fibra ottica è costituita da un sottile filo di vetro a base di silice con un nucleo interno denominato core con diametro che va da 10 ad alcune decine di mm, ricoperto da un rivestimento concentrico anch esso di vetro trasparente alla luce e alla radiazione infrarossa, denominato mantello (cladding) di diametro 125 mm. Il cladding ha indice di rifrazione n2 di poco inferiore a quello del core n1 (dal 2 al 9 per mille in meno). Il core e il cladding, a loro volta, sono ricoperti da un rivestimento primario di materiale plastico per la protezione della fibra dalle abrasioni meccaniche; il suo diametro è di 250 mm. Nella seguente figura si mostra la struttura della fibra:

9 Principio di funzionamento della fibra ottica Questi impulsi vengono immessi nella fibra ottica ad una estremità e, attraverso riflessioni successive, arrivano all'altra estremità come indicato nella figura seguente. Il principio di funzionamento della fibra ottica sta nel fatto che il segnale luminoso, una volta immesso nella fibra assialmente, vi rimane intrappolato se l'angolo con il quale il raggio è immesso in fibra è inferiore ad un valore detto angolo di accettazione che garantisce che all'interno vi sarà riflessione totale e mai rifrazione

10 2

11 2

12 2

13 2

14 2 per i sistemi a fibre ottiche è importante che essi abbiano basse attenuazioni su tutto lo spettro del "visibile", compreso tra 380 nm e 780 nm, e alte attenuazioni nelle lunghezze d'onda dell'infrarosso e dell'ultravioletto. L'attenuazione varia in funzione dei materiali: il vetro presenta valori crescenti per le basse lunghezze d'onda e quindi gli UV subiscono in un certo senso un filtro automatico dal materiale; nel caso del PMMA, la curva è più irregolare, e si assiste a un'alta attenuazione per le grandi lunghezze d'onda, Il fascio di cavi a fibre ottiche è composto da un numero variabile di code (raggruppate in un bocchettone comune) ognuna delle quali origina un punto luminoso più o meno intenso in funzione del diametro, della lunghezza della coda stessa e della potenza della lampada utilizzata. La coda non deve superare determinate lunghezze, a seconda che si utilizzino fibre ottiche in vetro o sintetiche, se si vuole ottenere in uscita luce perfettamente bianca esente da dominanti cromatiche. La sua capacità trasmissiva dipende dalla lunghezza, dalla purezza e dal tipo di materiale con il quale è costruito il cavo.

15 3 Elementi terminali e supporti Effetti luminosi di grande presa scenografica si ottengono con l utilizzo degli elementi terminali, che hanno la funzione di ancoraggio alle guide, diffusione della luce e finitura del sistema a fibre ottiche. La parte di ancoraggio al supporto di installazione è costruita in materiale plastico o metallico, con forme e finiture diverse per la migliore armonizzazione con le caratteristiche dell ambiente. Abbinati a questi, i componenti ottici assolvono la funzione di modificare il solido fotometrico del terminale della guida. I diffusori possono ridurre oppure incrementare l angolo di apertura del fascio luminoso, mutando i valori dell intensità nelle varie direzioni.

16 3

17 3

18 3

19 3

20 3

21 3

22 Caratteristiche fotometriche I diagrammi degli illuminamenti : Le figure forniscono l illuminamento sul piano ortogonale all asse di emissione della luce. Il diametro del cono di luce cresce all aumentare della distanza del piano illuminato dal punto di emissione ed in funzione dell apertura del fascio. L apertura del fascio di luce in gradi sessagesimali è definita dall angolo compreso tra i due vettori intensità luminose il cui valore è pari alla metà del valore massimo del vettore intensità lungo l asse principale della guida. Nella pagina seguente è riportato lo schema tipico di un diagramma degli illuminamenti.

23

24 Vantaggi 1) Possibilità di disporre la sorgente di luce in un luogo sicuro, di agevole accesso per la manutenzione (pulizia periodica dell illuminatore o sostituzione della lampada). 2) Risparmio energetico e risparmio economico sulla manutenzione e permettono l ammortamento, in un breve periodo, il costo iniziale per l acquisto dell intero sistema 3)I cavi a fibre ottiche sono infrangibili 4) Massima sicurezza per quanto attiene ai pericoli di folgorazione e d incendio (i materiali adottati per convogliare la luce non conducono elettricità, gas o calore) 5) Elevata flessibilità che consente disegni di luce e applicazioni difficilmente realizzabili 6) Possibilità di impiego sia all interno che all esterno 7) Possibilità di immergere la fibra ottica in tutti i liquidi (infiammabili e non), con una definizione cromatica sinora sconosciuta 8) L impiego di adatti filtri consente sia di filtrare le radiazioni infrarosse (consegue l eliminazione del calore) e sia i raggi ultravioletti (causa della corrosione dei colori). Quindi si ottiene una luce "fredda" adatta per l illuminazione espositiva. 9) La sensazione che l occhio percepisce osservando un piano illuminato da una fibra ottica è di grande omogeneità luminosa; 10) La luce emessa non diffusa ma molto diretta

LA TECNOLOGIA A FIBRE OTTICHE

LA TECNOLOGIA A FIBRE OTTICHE LA TECNOLOGIA A FIBRE OTTICHE PER ILLUMINAZIONE, ARREDO URBANO ED EFFETTI SCENOGRAFICI A cura di Emanuele Cosentino Responsabile Commerciale e Marketing Met Fibre Ottiche CONTENUTI A. Informazioni generali

Dettagli

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE Facoltà di Ingegneria Master in Sicurezza e Protezione Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDI Docente Fabio Garzia Ingegneria della Sicurezza w3.uniroma1.it/sicurezza

Dettagli

Evoluzione dei LED ed efficientamento energetico

Evoluzione dei LED ed efficientamento energetico Evoluzione dei LED ed efficientamento energetico L impiego dei LED negli impianti di illuminazione permette oggi di contenere in misura significativa i consumi di energia elettrica, ma anche di ridurre

Dettagli

FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA

FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA Prof. Ceccarelli Antonio ITIS G. Marconi Forlì Articolazione: Elettrotecnica Disciplina: Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici A.S. 2012/13 FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA CHE COSA

Dettagli

Introduzione alle fibre ottiche

Introduzione alle fibre ottiche Introduzione alle fibre ottiche Struttura delle fibre ottiche Una fibra ottica è sostanzialmente un cilindro (solitamente in vetro) con una parte centrale, detta core, con un indice di rifrazione superiore

Dettagli

Lampade alogene a. MASTER Line ES. Con riflettore dicroico a bassissima tensione. 6 maggio 2003 1. Lampade:

Lampade alogene a. MASTER Line ES. Con riflettore dicroico a bassissima tensione. 6 maggio 2003 1. Lampade: Dimensioni (mm) C1 D max. max. 50.5 51 Lampade: a bassissima tensione con riflettore dicroico 50mm, bruciatore con tecnologia ad infrarossi, filamento assiale a doppio attacco e vetro frontale di protezione.

Dettagli

COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA

COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA VANTAGGI E SVANTAGGI DELLE PRINCIPALI LAMPADE UTILIZZATE NELL ILLUMINAZIONE DI FABBRICATI NON RESIDENZIALI, FABBRICHE,

Dettagli

Alessandro Farini: Dispense di Illuminotecnica per le scienze della visione

Alessandro Farini: Dispense di Illuminotecnica per le scienze della visione Capitolo 1 Radiazione elettromagnetica e occhio In questo capitolo prendiamo in considerazione alcune grandezze fondamentali riguardanti l illuminazione e alcuni concetti legati alla visione umana che

Dettagli

CONOSCERE LA LUCE. Propagazione nello spazio di un onda elettromagnetica.

CONOSCERE LA LUCE. Propagazione nello spazio di un onda elettromagnetica. FOTODIDATTICA CONOSCERE LA LUCE Le caratteristiche fisiche, l analisi dei fenomeni luminosi, la temperatura di colore. Iniziamo in questo fascicolo una nuova serie di articoli che riteniamo possano essere

Dettagli

Procedure di valutazione delle radiazioni ottiche: saldature ad arco, ecc. www.portaleagentifisici.it

Procedure di valutazione delle radiazioni ottiche: saldature ad arco, ecc. www.portaleagentifisici.it Procedure di valutazione delle radiazioni ottiche: saldature ad arco, ecc. www.portaleagentifisici.it Uso industriale e sanitario delle ROA Saldatura e taglio di metalli con arco elettrico o laser Controlli

Dettagli

1 - Tipologie di lampade per l illuminazione artificiale

1 - Tipologie di lampade per l illuminazione artificiale Marraffa Orazio, matr. 263439 Mesto Emanuele, matr. 257491 Lezione dell 11/05/2016, ore 10:30 / 13:30 INDICE: 1. Tipologie di lampade per l illuminazione artificiale 2. Apparecchi per la diffusione luminosa

Dettagli

Il rispetto delle normative a garanzia del benessere dell uomo

Il rispetto delle normative a garanzia del benessere dell uomo L ILLUMINAZIONE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO Il rispetto delle normative a garanzia del benessere dell uomo Dott. Ing. Gianni Drisaldi Le grandezze fotometriche Il Flusso Luminoso L Intensità luminosa L illuminamento

Dettagli

Strumenti e tecniche di misura per grandezze fotometriche e caratteristiche delle superfici. prof. ing. Luigi Maffei

Strumenti e tecniche di misura per grandezze fotometriche e caratteristiche delle superfici. prof. ing. Luigi Maffei Strumenti e tecniche di misura per grandezze fotometriche e caratteristiche delle superfici prof. ing. Luigi Maffei Le grandezze fotometriche Sono definite per valutare in termini quantitativi le caratteristiche

Dettagli

CORSO DI FISICA TECNICA 2 AA 2013/14 ILLUMINOTECNICA. Lezione n 3:

CORSO DI FISICA TECNICA 2 AA 2013/14 ILLUMINOTECNICA. Lezione n 3: CORSO DI FISICA TECNICA 2 AA 2013/14 ILLUMINOTECNICA Lezione n 3: Elementi caratterizzanti il colore Grandezze fotometriche qualitative Le Sorgenti Luminose artificiali Ing. Oreste Boccia 1 Elementi caratterizzanti

Dettagli

FIBRE OTTICHE ULTRA VIOLETTO VISIBILE. 10 nm 390 nm 770 nm 10 6 nm

FIBRE OTTICHE ULTRA VIOLETTO VISIBILE. 10 nm 390 nm 770 nm 10 6 nm Fibre ottiche FIBRE OTTICHE Le fibre ottiche operano nelle bande infrarosso, visibile e ultravioletto. La lunghezza d onda di tali bande è: (1 nm = 10-9 m) ULTRA VIOLETTO VISIBILE INFRAROSSO 10 nm 390

Dettagli

Leica KL200 LED / Leica L2

Leica KL200 LED / Leica L2 Leica KL200 LED / Leica L2 Sorgenti a luce fredda compatte e modulari per stereomicroscopi di routine Un illuminazione ottimizzata per prestazioni ai massimi livelli Per qualsiasi microscopio, la formula

Dettagli

SORGENTI LUMINOSE. ALVISI ING. MATTEO www.acmproject.it

SORGENTI LUMINOSE. ALVISI ING. MATTEO www.acmproject.it SORGENTI LUMINOSE Lo sviluppo di nuove tecnologia ha consentito di realizzare una gamma notevole di lampade, destinate alle più differenti applicazioni: Irradiazione per effetto termico Lampade a Incandescenza

Dettagli

LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELL IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA

LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELL IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA COMUNE DI GUAGNANO Provincia DI LECCE POI ENERGIA 2007 2013 / PROGRAMMA OPERATIVO INTERREGIONALE ENERGIE RINNOVABILI E RISPARMIO ENERGETICO LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELL IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA

Dettagli

ILLUMINIAMO IL TUO FUTURO

ILLUMINIAMO IL TUO FUTURO ILLUMINIAMO IL TUO FUTURO TECNOLOGIA LED Il LED è un dispositivo elettronico che trasforma la corrente da cui è attraversato in luce e calore, non irradiato, da dissipare attraverso un apposita struttura

Dettagli

Dispositivi optoelettronici (1)

Dispositivi optoelettronici (1) Dispositivi optoelettronici (1) Sono dispositivi dove giocano un ruolo fondamentale sia le correnti elettriche che i fotoni, le particelle base della radiazione elettromagnetica. Le onde elettromagnetiche

Dettagli

L ultima frontiera dei LED

L ultima frontiera dei LED L ultima frontiera dei LED CONTENUTI 1. Considerazioni Generali ed Esempi di Applicazione 2. Vantaggi nell utilizzo della tecnologia a LED 3. Schede Tecniche dei Prodotti 4. Legenda della Nomenclatura

Dettagli

Pannelli LED EcoDHOME serie CLLP

Pannelli LED EcoDHOME serie CLLP Pannelli LED EcoDHOME serie CLLP CLLP i pannelli LED di ultima generazione! I pannelli LED sono l ideale per l illuminazione pubblica e privata. Risparmi fino all 80% dei consumi elettrici! www.ecodhome.com/prodotti/pannelli-led.html

Dettagli

Un tocco di flessibilità

Un tocco di flessibilità 108 YES SHOW Un tocco di flessibilità Apparecchi ideali per l illuminazione di aree commerciali, espositive, e in quelle applicazioni dove sia richiesto un ottimo rendimento illuminotecnico ed un elevato

Dettagli

Misura delle proprietà di trasmissione e assorbimento della luce da parte dei materiali mediante spettrofotometro

Misura delle proprietà di trasmissione e assorbimento della luce da parte dei materiali mediante spettrofotometro Misura delle proprietà di trasmissione e assorbimento della luce da parte dei materiali mediante spettrofotometro Apparato sperimentale: Spettrofotometro digitale SPID HR (U21830) con software di acquisizione,

Dettagli

L illuminazione del futuro: i LED e il loro controllo. 11/04/2010 x I.T.I.S. F.Corni - Modena - ing.g.vicenzi 1

L illuminazione del futuro: i LED e il loro controllo. 11/04/2010 x I.T.I.S. F.Corni - Modena - ing.g.vicenzi 1 L illuminazione del futuro: i e il loro controllo 11/04/2010 x I.T.I.S. F.Corni - Modena - ing.g.vicenzi 1 Classificazione delle sorgenti luminose 11/04/2010 x I.T.I.S. F.Corni - Modena - ing.g.vicenzi

Dettagli

Paesaggio. Painting with light

Paesaggio. Painting with light Paesaggio Painting with light 1. PROCESSO DI DOPPIA VERNICIATURA Doppia verniciatura come standard applicato all intera gamma prodotti. Garanzia di durata nel tempo e di ottima resistenza ai raggi UV ed

Dettagli

Associazione Politico Culturale ALBA NUOVA e COPERTINO MEETUP LAMPADE VOTIVE LED

Associazione Politico Culturale ALBA NUOVA e COPERTINO MEETUP LAMPADE VOTIVE LED LAMPADE VOTIVE LED INTRODUZIONE... 3 DATI TECNICI... 3 LE LAMPADINE AD INCANDESCENZA... 3 LE LAMPADINE A LED... 3 IL RISPARMIO ENERGETICO... 4 ALTRI VANTAGGI... 4 COSTI... 5 Analisi dei costi di gestione

Dettagli

LG -Lampade compatte a led Nozioni generali e principali caratteristiche

LG -Lampade compatte a led Nozioni generali e principali caratteristiche LG -Lampade compatte a led Nozioni generali e principali caratteristiche STRUTTURA della LAMPADA LG Possiamo individuare 3 componenti principali che formano la lampada compatta a led (1) Led e diffusore

Dettagli

illuminazione artificiale

illuminazione artificiale illuminazione artificiale Illuminazione artificiale degli interni Il progetto di illuminazione degli interni deve essere studiato e calcolato in funzione della destinazione d uso e dei compiti visivi del

Dettagli

esperienza e competenza in endoscopia Endoscopi Rigidi Industriali

esperienza e competenza in endoscopia Endoscopi Rigidi Industriali esperienza e competenza in endoscopia Endoscopi Rigidi Industriali I NOSTRI PRODOTTI Endoscopi rigidi e flessibili a fibre ottiche. Videoendoscopi flessibili. Videomicroscopi con illuminazione a fibre

Dettagli

Spettroscopia atomica

Spettroscopia atomica Spettroscopia atomica La spettroscopia atomica è una tecnica di indagine qualitativa e quantitativa, in cui una sostanza viene decomposta negli atomi che la costituiscono tramite una fiamma, un fornetto

Dettagli

Le sorgenti di radiazioni ottiche artificiali (ROA) non coerenti

Le sorgenti di radiazioni ottiche artificiali (ROA) non coerenti Le sorgenti di radiazioni ottiche artificiali (ROA) non coerenti Dr. Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo - Pavia Principali applicazioni

Dettagli

LA LAMPADA A CATODO FREDDO, UNIVERSO QUASI SCONOSCIUTO.

LA LAMPADA A CATODO FREDDO, UNIVERSO QUASI SCONOSCIUTO. LA LAMPADA A CATODO FREDDO, UNIVERSO QUASI SCONOSCIUTO. Spesso ricerchiamo una soluzione illuminotecnica a basso costo, il più delle volte spinti da fretta, da scarsità di informazioni, da sottovalutazione

Dettagli

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti Norma CEI 64-8 e aggiornamenti Arcavacata Rende, 8 ottobre 2010 La luce come requisito di legge negli ambienti di lavoro Come riconoscere un apparecchio di illuminazione Direttiva ECOdesign e possibili

Dettagli

IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDIO. Ing. PAOLO MAURIZI Corso 818/84

IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDIO. Ing. PAOLO MAURIZI Corso 818/84 IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDIO Ing. PAOLO MAURIZI Corso 818/84 GENERALITA E OBIETTIVI Misure di protezione incendi Protezione di tipo attivo Salvaguardia della incolumità delle persone (attraverso un

Dettagli

Con i nostri prodotti si riducono i costi della bolletta elettrica fino al 90%.

Con i nostri prodotti si riducono i costi della bolletta elettrica fino al 90%. CATALOGO 2012 Tecnologia LED Mentre le altre fonti di illuminazione da anni non introducono innovazioni significative, a tecnologia LED e in forte crescita e l efficacia luminosità dei LED aumenta rapidamente

Dettagli

VDA BROADBUSINESS ULTERIORI LOTTI FUNZIONALI ALLEGATO T2 - SPECIFICHE TECNICHE FIBRA OTTICA POR/FESR 2007/2013 ASSE: AZIONE: ATTIVITÀ:

VDA BROADBUSINESS ULTERIORI LOTTI FUNZIONALI ALLEGATO T2 - SPECIFICHE TECNICHE FIBRA OTTICA POR/FESR 2007/2013 ASSE: AZIONE: ATTIVITÀ: ALLEGATO T2 - SPECIFICHE TECNICHE FIBRA OTTICA POR/FESR 2007/2013 ASSE: AZIONE: ATTIVITÀ: III - PROMOZIONE DELLE ICT POTENZIAMENTO, RAZIONALIZZAZIONE E SVILUPPO DELL'INFRASTRUTTURAZIONE DI TELECOMUNICAZIONE

Dettagli

INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA

INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA Il nucleo (o core ) di una fibra ottica è costituito da vetro ad elevatissima purezza, dal momento che la luce deve attraversare migliaia di metri di vetro del nucleo.

Dettagli

zea zeo DESCRIZIONE CARATTERISTICHE - PROIETTORI VANTAGGI DIMENSIONI

zea zeo DESCRIZIONE CARATTERISTICHE - PROIETTORI VANTAGGI DIMENSIONI zea zeo zea zeo DESCRIZIONE Zea Zeo sono proiettori lineari che integrano la tecnologia LED, disponibili in 4 misure, in base al numero di LED: 12 24 36 o 48. Zea viene proposto con alimentatore esterno

Dettagli

Illuminazione naturale (3)

Illuminazione naturale (3) PROGETTAZIONE ENERGETICA Illuminazione naturale (3) Luce dall alto (toplighting) Fig. 1 - Illuminazione attraverso una cupola Gli ambienti di elevata dimensione (capannoni, atri, ecc.) sono spesso illuminati

Dettagli

MEZZI TRASMISSIVI 1. Il doppino 2. Il cavo coassiale 3. La fibra ottica 5. Wireless LAN 7

MEZZI TRASMISSIVI 1. Il doppino 2. Il cavo coassiale 3. La fibra ottica 5. Wireless LAN 7 MEZZI TRASMISSIVI 1 Il doppino 2 Il cavo coassiale 3 La fibra ottica 5 Wireless LAN 7 Mezzi trasmissivi La scelta del mezzo trasmissivo dipende dalle prestazioni che si vogliono ottenere, da poche centinaia

Dettagli

STRISCE LED FLESSIBILI ADESIVE

STRISCE LED FLESSIBILI ADESIVE STRISCE LED FLESSIBILI ADESIVE 20 LED consumo 20 W al mt. 60 LED consumo 4.8 al mt ART. Descrizion e Numero di LED Numeri di LED al Mt. Lunghezza Bobina Mt. Emissione luminosa (LUMEN) Colore ST20LED Striscia

Dettagli

Capitolo 3 Sorgenti artificiali di luce 3.1 Lampade ad incandescenza

Capitolo 3 Sorgenti artificiali di luce 3.1 Lampade ad incandescenza Capitolo 3 Sorgenti artificiali di luce Il Sole è sicuramente la sorgente più comune e facilmente disponibile. In realtà però al giorno d oggi molte attività sono svolte sotto sorgenti artificiali di tipo

Dettagli

FLYER IT 2013 NUOVI FARETTI - LED. Luce professionale per 365 giorni l'anno

FLYER IT 2013 NUOVI FARETTI - LED. Luce professionale per 365 giorni l'anno 1 FLYER IT 2013 NUOVI FARETTI - LED Luce professionale per 365 giorni l'anno Lectra trading ag Blegistr. 13 CH-6340 Baar Tel. +41 (0) 41/767 21 21 Fax +41 (0) 41/767 21 22 E-Mail: info-ch@lectra-t.com

Dettagli

INTERCHANGEABLE OPTICAL SYSTEM

INTERCHANGEABLE OPTICAL SYSTEM SCACCO ALLA LUCE IN 5 MOSSE Dalla ricerca Reggiani Dalla ricerca Reggiani nasce IOS, il sistema che rivoluziona la luce, introducendo un dinamismo che non ha confronti, per ottenere infatti la più elevata

Dettagli

Catalogo 2014/2015. Sistemi di riscaldamento www.puntoqualita.com

Catalogo 2014/2015. Sistemi di riscaldamento www.puntoqualita.com Catalogo 2014/2015 Infrarossi Sistemi di riscaldamento www.puntoqualita.com SOLUZIONI PER RISCALDAMENTO LAMPADE A INFRAROSSI La linea di lampade a infrarossi rappresentano una valida alternativa ai tradizionali

Dettagli

CATALOGO TC 12. Settore ENERGIA ALTERNATIVA. Gruppo UX Lampade da giardino fotovoltaiche

CATALOGO TC 12. Settore ENERGIA ALTERNATIVA. Gruppo UX Lampade da giardino fotovoltaiche CATALOGO TC 12 Settore ENERGIA ALTERNATIVA Gruppo UX Lampade da giardino fotovoltaiche - 0464 414194 fax 0464 412534 0464 414194 fax 0464 412534 LAMPADE DA GIARDINO ALIMENTATE DALL ENERGIA SOLARE NO CAVI,

Dettagli

Cavi chainflex. Cavi in fibra ottica* Informazioni cavi in fibra ottica 156 CFLK** PUR 12,5-20/ +70 10 5 20 158 CFLG.2H

Cavi chainflex. Cavi in fibra ottica* Informazioni cavi in fibra ottica 156 CFLK** PUR 12,5-20/ +70 10 5 20 158 CFLG.2H Cavi chainflex avi in fibra ottica Cavi chainflex Informazioni cavi in fibra ottica 156 CFLK** PUR 12,5-20/ +70 10 5 20 158 CFLG.2H Rivestimento esterno Cavi in fibra ottica* Schermatura Raggi di curvatura

Dettagli

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose.

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. 2.1 Spettro di emissione Lo spettro di emissione di

Dettagli

Classificazione dei laser

Classificazione dei laser Classificazione dei laser ATTENZIONE: i criteri di classificazione sono cambiati Classi introdotte nel 1993 Classi introdotte nel 2007 1 1 1M 2 2 3A 3B 2M 3R 3B 4 4 Che cos è la coerenza (spaziale):

Dettagli

Saldatura ad arco Generalità

Saldatura ad arco Generalità Saldatura ad arco Saldatura ad arco Generalità Marchio CE: il passaporto qualità, conformità, sicurezza degli utenti 2 direttive europee Direttiva 89/336/CEE del 03 maggio 1989 applicabile dall 01/01/96.

Dettagli

RILED profiles for the led lighting

RILED profiles for the led lighting .L.T. Elettronica PROFILI in ALLUMINIO per LED RILED profiles for the led lighting Profilo con forma rotonda con diffusore circolare. E' stato progettato per l'illuminazione a led ad alta potenza. In alluminio

Dettagli

VIDEOENDOSCOPI ENDOSCOPI A FIBRE OTTICHE

VIDEOENDOSCOPI ENDOSCOPI A FIBRE OTTICHE VIDEOENDOSCOPI ENDOSCOPI A FIBRE OTTICHE I NOSTRI PRODOTTI Endoscopi rigidi e flessibili a fibre ottiche. Videoendoscopi flessibili. Videomicroscopi con illuminazione a fibre ottiche. Sorgenti di luce

Dettagli

L analisi della luce degli astri: fotometria e spettrometria

L analisi della luce degli astri: fotometria e spettrometria Università del Salento Progetto Lauree Scientifiche Attività formativa Modulo 1 L analisi della luce degli astri: fotometria e spettrometria Vincenzo Orofino Gruppo di Astrofisica LA LUCE Natura della

Dettagli

PROTEZIONE DELLA VISTA E DEL CAPO

PROTEZIONE DELLA VISTA E DEL CAPO NORME EUROPEE PER LA PROTEZIONE DELLA VISTA Norme principali Norme per tipologia di filtro (lenti) Saldatura EN116 Requisiti di base EN169 Filtri per saldatura EN175 Dispositivi per la protezione degli

Dettagli

Miled. Miled Incasso fisso INCASSI

Miled. Miled Incasso fisso INCASSI INCASSI Incasso architetturale virtualmente invisibile capace di valorizzare gli spazi in cui è inserito. Eccezionale nella versione COMPACT per ottenete un illuminazione diffusa, ottimo nella versione

Dettagli

Toshiba Lampade a LED. Gamma di prodotti 11/2014

Toshiba Lampade a LED. Gamma di prodotti 11/2014 Toshiba Lampade a LED Gamma di prodotti 11/2014 2 3 Chi altri se non Toshiba? Lampadine Perché tutti scelgono E-RE LED Lighting? Lo scorso anno, centinaia di migliaia di professionisti e clienti provenienti

Dettagli

1 Caratteristiche dei materiali utilizzati in ottica oftalmica di Alessandro Farini 1.1 Caratteristiche ottiche dei materiali oftalmici

1 Caratteristiche dei materiali utilizzati in ottica oftalmica di Alessandro Farini 1.1 Caratteristiche ottiche dei materiali oftalmici 1 Caratteristiche dei materiali utilizzati in ottica oftalmica di Alessandro Farini Esaminiamo in questo capitolo le principali caratteristiche dei vari materiali utilizzati nel campo dell'ottica oftalmica,

Dettagli

SPETTROSCOPIA ATOMICA

SPETTROSCOPIA ATOMICA SPETTROSCOPIA ATOMICA Corso di laurea in Tecnologie Alimentari La spettroscopia atomica studia l assorbimento, l emissione o la fluorescenza di atomi o di ioni metallici. Le regioni dello spettro interessate

Dettagli

Strumentazione spettrometrica per la misura delle caratteristiche di assorbimento, riflessione e trasmissione di vari materiali

Strumentazione spettrometrica per la misura delle caratteristiche di assorbimento, riflessione e trasmissione di vari materiali Strumentazione spettrometrica per la misura delle caratteristiche di assorbimento, riflessione e trasmissione di vari materiali G. Chiani, L. Mercatelli, P. Sansoni, D. Fontani, D. Jafrancesco, M. De Lucia

Dettagli

Eco Led - LUCE A RISPARMIO ENERGETICO DA 50% AL 85% - DURATA 30 ANNI / 100.000 ORE SENZA MANUTENZIONE

Eco Led - LUCE A RISPARMIO ENERGETICO DA 50% AL 85% - DURATA 30 ANNI / 100.000 ORE SENZA MANUTENZIONE Energy Saving ENERGY SAVING ENERGY SAVING Eco Led NEGOZI - LOCALI PUBBLICI - INDUSTRIE - LUCE A RISPARMIO ENERGETICO DA 50% AL 85% - DURATA 30 ANNI / 100.000 ORE SENZA MANUTENZIONE - RIDUZIONE DI EMISSIONI

Dettagli

LE FIBRE OTTICHE. Indice generale

LE FIBRE OTTICHE. Indice generale Indice generale LE FIBRE OTTICHE... Sistema di trasmissione con fibre ottiche... Apparato Trasmissivo... Apparato Ricevitore... Trasduttori Ottici in Trasmissione (LED o LD)... Trasduttori Ottici in Ricezione

Dettagli

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17,

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17, COMUNE di 6(55(17, (Provincia di CAGLIARI) via Nazionale N 280 telefono 070-9159037 telefax 070-9159791 telex... e-mail.@. LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA, IGIENE E

Dettagli

FIBRE OTTICHE 1 2 3 4 5 6 7 Le fibre ottiche monomodali sono caratterizzate da un diametro Dcr del core (nucleo) compreso tra 4 e 10 μm (micrometri o micron) e da un diametro Dcl del cladding (mantello)

Dettagli

CORSO DI ILLUMINOTECNICA

CORSO DI ILLUMINOTECNICA COLLEGIO DEI PERITI INDUSTRIALI DELLA PROVINCIA DI VARESE CORSO DI ILLUMINOTECNICA PARTE 1 Docente : dott.ing. Paolo Beghelli Bussero ( MI) 1 INDICE 1 INDICE 2 2 IL FENOMENO DELLA LUCE 3 3 DEFINIZIONI

Dettagli

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi 2 Principi Generali della Fotografia LE MISURAZIONI DELLA LUCE 3 LA LUCE QUALE ENERGIA MISURABILE Abbiamo visto che la luce è una forma

Dettagli

E27-7W. Lampadine a tecnologia LED. Ristorante Antiche Mura. Sala illuminata con 8 Lampadine 7W luce calda. 107mm. Ø56mm

E27-7W. Lampadine a tecnologia LED. Ristorante Antiche Mura. Sala illuminata con 8 Lampadine 7W luce calda. 107mm. Ø56mm Ristorante Antiche Mura. Sala illuminata con 8 Lampadine 7W luce calda. E27-7W Lampadine a tecnologia LED 107mm Ø56mm Applicazioni Uffici, alberghi, banche, negozi, ospedali, musei, scuole e abitazioni.

Dettagli

Collettori solari. 1. Elementi di un collettore a piastra

Collettori solari. 1. Elementi di un collettore a piastra Collettori solari Nel documento Energia solare abbiamo esposto quegli aspetti della radiazione solare che riguardano l energia solare e la sua intensità. In questo documento saranno trattati gli aspetti

Dettagli

L ENERGIA ALTERNATIVA CHE NON LASCIA IMPRONTE

L ENERGIA ALTERNATIVA CHE NON LASCIA IMPRONTE L ENERGIA ALTERNATIVA CHE NON LASCIA IMPRONTE SVILUPPO ENERGETICO ALLA LUCE DEL SOLE rete elettrica normalmente usata per la fornitura di energia Il mercato fotovoltaico continua la sua espansione Megacells:

Dettagli

reticolo di diffrazione

reticolo di diffrazione Lo spettro di emissione di una sorgente è la distribuzione di energia in funzione della frequenza (o della lunghezza d onda). Se accendiamo una lampada essa emette radiazione elettromagnetica composta

Dettagli

Tubi LED flessibili. Prodotti professionali a LED per la comunicazione visiva

Tubi LED flessibili. Prodotti professionali a LED per la comunicazione visiva Tubi LED flessibili Prodotti professionali a LED per la comunicazione visiva Progetto grafico e impaginazione MyLiteLed Meledo di Sarego (VI) Foto Archivio fotografico MyLiteLed Stampa FIRMA GROUP srl

Dettagli

CLF Lighting via Santo Stefano 38 Rivoli(TO) Tel. +39 338 2408565 Email :cl_service@alice.it Web : http://clflighting.xoom.it

CLF Lighting via Santo Stefano 38 Rivoli(TO) Tel. +39 338 2408565 Email :cl_service@alice.it Web : http://clflighting.xoom.it 1 CLF Lighting via Santo Stefano 38 Rivoli(TO) Tel. +39 338 2408565 Email :cl_service@alice.it Web : http://clflighting.xoom.it Legenda simboli 2 3 Presentazione La CLF propone al mercato dell illuminazione

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

Pannello radiante a infrarossi con lampada alogena IH Idoneo per ambienti aperti esposti con esigenze di design

Pannello radiante a infrarossi con lampada alogena IH Idoneo per ambienti aperti esposti con esigenze di design 3 1000 2000 W Riscaldamento elettrico 6 modelli Pannello radiante a infrarossi con lampada alogena IH Idoneo per ambienti aperti esposti con esigenze di design Applicazioni Il potente pannello radiante

Dettagli

Lampade per strade parchi e parcheggi

Lampade per strade parchi e parcheggi Serie HELIOS-CLASSIC Lampade per strade parchi e parcheggi 2 Nozioni importanti riguardo SAP e LED Nelle lampade SAP (Sodio Alta Pressione) si può affermare che i lux dichiarati dalla casa produttrice

Dettagli

La propagazione della luce in una fibra ottica

La propagazione della luce in una fibra ottica La propagazione della luce in una fibra ottica La rifrazione della luce Consideriamo due mezzi trasparenti alla luce, separati da una superficie piana. Il primo mezzo ha indice di rifrazione n, il secondo

Dettagli

Valutazione dell illuminazione artificiale

Valutazione dell illuminazione artificiale Valutazione dell illuminazione artificiale Introduzione La progettazione del campo luminoso realizzato dalle sorgenti artificiali costituisce una parte importante dei compiti del progettista degli ambienti

Dettagli

Cavi fibra ottica CAVI FO

Cavi fibra ottica CAVI FO CAVI FO Cavi fibra ottica Il primo componente dei sistemi di cablaggio ottico è il cavo. La scelta del tipo di cavo è fondamentale e va effettuata considerando le caratteristiche di costruzione l applicazione

Dettagli

Art. 272 PENSILINA OLIMPO

Art. 272 PENSILINA OLIMPO Scheda Tecnica Art. 272_Pag. 1 di 6 Art. 272 PENSILINA OLIMPO Struttura: n 05 montanti verticali in profilato decagonale di acciaio zincato spessore 15 / 10 (inscritto in una circonferenza di diametro

Dettagli

Strike. Strike 1. Con Strike l ambiente giardino diventa un palcoscenico dove giochi di luce Strike 2

Strike. Strike 1. Con Strike l ambiente giardino diventa un palcoscenico dove giochi di luce Strike 2 Strike Strike 1 Designer: arlo Vietri revetto depositato on Strike l ambiente giardino diventa un palcoscenico dove giochi di luce Strike 2 creano un effetto scenografico nuovo ed esclusivo. Una vasta

Dettagli

Fibre ottiche. Fiisiica delllle ffiibre ottiiche

Fibre ottiche. Fiisiica delllle ffiibre ottiiche Il livello fisico Parte IV Fibre ottiche... 1 Fisica delle fibre ottiche... 1 Riflessione totale dell energia nel core... 3 Fibre multimodali e problema della dispersione modale... 5 Fibre monomodali...

Dettagli

Valutazione e protezione dei rischi delle Radiazioni Ottiche Artificiali. Rischio laser in ambito medicale

Valutazione e protezione dei rischi delle Radiazioni Ottiche Artificiali. Rischio laser in ambito medicale Valutazione e protezione dei rischi delle Radiazioni Ottiche Artificiali Rischio laser in ambito medicale DLgs 81/2008 titolo VIII, capo V Indicazioni operative ISPESL www.ispesl.it Michele Saba Dipartimento

Dettagli

Pacchetto Termodinamica

Pacchetto Termodinamica La Scienza del millennio Il kit è realizzato in modo tale da permettere agli insegnanti di poter eseguire una serie di semplici ma efficaci esperienze atte ad introdurre vari argomenti di Termodinamica.

Dettagli

in lavorazione. Fibre Ottiche 1

in lavorazione. Fibre Ottiche 1 Fibre Ottiche 1 in lavorazione. Caratteristiche generali Sono sottilissimi fili di materiale vetroso (silice) o di nylon, dal diametro di alcuni micron, che trasmettono segnali luminosi su lunghe distanze.

Dettagli

Sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con corpi illuminanti Led

Sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con corpi illuminanti Led EX FACOLTA DI INGEGNERIA Sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con corpi illuminanti Led L impianto di illuminazione interna del complesso della ex Facoltà di Ingegneria è oggi tecnicamente obsoleto,

Dettagli

ESTATE 2015 OFFERTE SPECIALI LAMPADINE A DECORATIVE

ESTATE 2015 OFFERTE SPECIALI LAMPADINE A DECORATIVE ESTATE ESTATE 2015 2015 OFFERTE OFFERTE SPECIALI SPECIALI LAMPADINE LAMPADINE A A LED LED E E DECORATIVE DECORATIVE www.mcstorehouse.it info@mcstorehouse.it 1) Risparmio energetico La tecnologia LED è

Dettagli

Una sorgente luminosa artificiale è generalmente costituita da due parti:

Una sorgente luminosa artificiale è generalmente costituita da due parti: Illuminotecnica Sorgenti luminose artificiali Definizioni Una sorgente luminosa artificiale è generalmente costituita da due parti: La lampada L apparecchio illuminante Le lampade, preposte alla conversione

Dettagli

CATALOGO GENERALE 2013

CATALOGO GENERALE 2013 CATALOGO GENERALE 2013 ENERGY SAVING LED SOLUTIONS Introduzione Caratteristiche e Vantaggi dei LED Tra i vantaggi e le caratteristiche di questa tecnologia possiamo citare: 1 Enorme risparmio di energia:

Dettagli

TIPO ART. NO. PAG. PAG. Diametro 20 - V dc/ac - 20mW - 20.000 h. Diametro 12-2,7-5Vdc - 3mW - 20.000 h LS12-635-3-T20-P-V SM305001 LSV12-635-3-T20-X

TIPO ART. NO. PAG. PAG. Diametro 20 - V dc/ac - 20mW - 20.000 h. Diametro 12-2,7-5Vdc - 3mW - 20.000 h LS12-635-3-T20-P-V SM305001 LSV12-635-3-T20-X CATALOGO PUNTATORI LASER SM.PROX SRL Via della Beverara 13/A - 40131 Bologna Tel. 051 6350755 - Fax 051 6353462 TIPO ART. NO. PAG. TIPO ART. NO. PAG. Diametro 12-2,7-5Vdc - 3mW - 20.000 h LS12-635-3-T20-P-V

Dettagli

FISICA PER I BENI CULTURALI

FISICA PER I BENI CULTURALI FISICA PER I BENI CULTURALI VI Riflettografia IR, spettrofotometria P. Sapia Università della Calabria a.a. 2009/10 Collocazione spetrale dei raggi IR LUCE e COLORE Riflessione / Diffusione Assorbimento

Dettagli

Sistemi per Profili Termici di Forni. Dove l esperienza conta!

Sistemi per Profili Termici di Forni. Dove l esperienza conta! Sistemi per Profili Termici di Forni Dove l esperienza conta! Le Barriere Termiche Barriere Termiche PhoenixTM produce Barriere Termiche adatte ad applicazioni specifiche; i processi di verniciatura necessitano,

Dettagli

RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI: i DPI per OCCHI e VISO

RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI: i DPI per OCCHI e VISO RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI: i DPI per OCCHI e VISO Omar Nicolini - Az.USL di Modena (o.nicolini@ausl.mo.it) Lorenza Gandolfi Az.USL di Modena (l.gandolfi@ausl.mo.it) 1 DLgs.81/08 -Titolo VIII -Capo

Dettagli

STRISCE LED FLESSIBILI ADESIVE

STRISCE LED FLESSIBILI ADESIVE STRISCE LED FLESSIBILI ADESIVE 20 LED consumo 20 W al mt. 60 LED consumo 4.8 al mt ART. Descrizion e Numero di LED Numeri di LED al Mt. Lunghezza Bobina Mt. Emissione luminosa (LUMEN) Colore ST20LEDE Striscia

Dettagli

ROA: effetti sulla salute e protezione dei lavoratori

ROA: effetti sulla salute e protezione dei lavoratori ROA: effetti sulla salute e protezione dei lavoratori Alessandra Cattini Dipartimento SanitàPubblica Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Reggio Emilia ROA: effetti sulla salute Gli effetti

Dettagli

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE Facoltà di Ingegneria Master in Sicurezza e Protezione Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA TVCC Docente Fabio Garzia Ingegneria della Sicurezza w3.uniroma1.it/sicurezza

Dettagli

Laboratorio 2B A.A. 2012/2013. 7 Ottica Fisica II. Assorbimento Sorgenti luminose LED Diodi laser. Lab 2B CdL Fisica

Laboratorio 2B A.A. 2012/2013. 7 Ottica Fisica II. Assorbimento Sorgenti luminose LED Diodi laser. Lab 2B CdL Fisica Laboratorio 2B A.A. 2012/2013 7 Ottica Fisica Assorbimento Sorgenti luminose LED Diodi laser Spettrofotometria: assorbimento ottico La spettroscopia può fornire informazioni sulla natura degli atomi. Esempio:

Dettagli

LE CURVE FOTOMETRICHE

LE CURVE FOTOMETRICHE LE CURVE FOTOMETRICHE E' noto che l' intensità luminosa è una grandezza che deve essere associata ad una direzione. Non avrebbe molto significato parlare della intensità di un corpo illuminante in una

Dettagli

Genova 15 01 14 TIPOLOGIE DI LAMPADE

Genova 15 01 14 TIPOLOGIE DI LAMPADE Genova 15 01 14 TIPOLOGIE DI LAMPADE Le lampade a vapori di mercurio sono sicuramente le sorgenti di radiazione UV più utilizzate nella disinfezione delle acque destinate al consumo umano in quanto offrono

Dettagli

FIBRA OTTICA. A cura di Alessandro Leonardi Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università degli studi di Catania

FIBRA OTTICA. A cura di Alessandro Leonardi Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università degli studi di Catania FIBRA OTTICA A cura di Alessandro Leonardi Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università degli studi di Catania Fibra ottica Minuscolo e flessibile filo di vetro costituito

Dettagli

Sistema theremino Theremino Spectrometer Tecnologia

Sistema theremino Theremino Spectrometer Tecnologia Sistema theremino Theremino Spectrometer Tecnologia Sistema theremino - Theremino Spectrometer Technology - 15 agosto 2014 - Pagina 1 Principio di funzionamento Ponendo una telecamera digitale con un reticolo

Dettagli