insieme LA PAGINA DEL DIRETTORE Verso Basilea 3, patrimonio bancario sempre più importante

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "insieme LA PAGINA DEL DIRETTORE Verso Basilea 3, patrimonio bancario sempre più importante"

Transcript

1 n 74 / SETTEMBRE 2013 Pubblicazione edita dalla Banca di Credito Cooperativo di Vignole e Montagna Pistoiese: Via IV Novembre 108, Olmi Quarrata (PT). Registrazione tribunale di Pistoia N 13/1993. Spedizione in abb. postale 70% filiale di Pistoia. Contiene I.P. insieme NotiziE dalla Banca di Credito Cooperativo di Vignole E MONTAGNA PISTOIESE LA PAGINA DEL DIRETTORE Verso Basilea 3, patrimonio bancario sempre più importante I NOSTRI INTERVENTI La nostra Banca partner del progetto Policoro promosso dalla Diocesi di Pistoia CLUB GIOVANI SOCI Concorso T-Socio, la tua maglietta in vacanza il territorio La mortadella di Prato Alla tavola di Angela con le ricette di zia Ilde IL PERSONAGGIO Valerio Puccianti, podista di fondo a 91 anni LA FONDAZIONE Giuseppe Gavazzi dona una sua opera alla Fondazione IL MONDO DELLE BCC Il ricordo del Cardinale Ersilio Tonini. Nel 2000 fu ospite della nostra Banca Presente nel tuo futuro dal 1904

2 in questo numero Insieme N 74 - Settembre 2013 Pubblicazione edita dalla Banca di Credito Cooperativo di Vignole e della Montagna Pistoiese Registrazione Tribunale di Pistoia n. 13/ Spedizione in abbonamento postale 70% filiale di Pistoia Direttore Responsabile: Dario Zona Comitato di Redazione: Franco Benesperi, Paolo Biancalani, Tiziano Caporali, Emanuela Ferri, Sauro Romagnani, Elio Squillantini HaNNO collaborato a questo numero: Andrea Altobelli, Claudia Ballerini, Diletta Benesperi, Marco Benesperi, Ennio Canigiani, Alessandra Gabbani, Silvia Mauro, Stefano Morini, Claudia Raffalli, Veronica Ranocchi. redazione: Via IV Novembre, Vignole (PT) Tel Fax ON LINE SU: Progetto grafico: Claim Communication, Firenze Stampa: Tipografica Pistoiese srl Tiratura n copie Chiuso in tipografia il 09/09/ EDITORIALE La nostra maniera di essere una banca diversa 2PAGINA DEL SOCIO I vantaggi di essere socio Eventi della Banca ottobre-dicembre LA PAGINA DEL DIRETTORE Verso Basilea 3, patrimonio bancario sempre più importante. La Bcc di Vignole e Montagna Pistoiese promuove l aumento di capitale sociale 9vita della banca La visita all Osservatorio Astronomico di Gavinana 10I NOSTRI INTERVENTI Vergaio di Prato, a Pietro Andreoletti il 33 Trofeo Fiaschi Bonus bebè La nostra Banca partner del progetto Policoro promosso dalla Diocesi di Pistoia 22club giovani soci Concorso T-Socio, la tua maglietta in vacanza Il bello delle socie 30il territorio La mortadella di Prato Claudio Bettazzi nuovo presidente di Cna Prato Deruta Sfilato, il ricamo ritrovato da Maria Elide Melani 40 L AZIENDA Scatolificio Montagna Pistoiese Fallani Caramelle 44il personaggio Valerio Puccianti, podista di fondo a 91 anni 46la fondazione Lo scultore Giuseppe Gavazzi dona una sua opera alla Fondazione Vanni Melani dona alla Fondazione i dipinti del padre Vasco 50TURISMO INSIEME Meravigliosa Praga 52LA MOSTRA Il gran principe Ferdinando de Medici ( ) collezionista e mecenate Diafane passioni. Avori barocchi dalle corti europee 56banca e clienti Il conto corrente in parole semplici 58BANCHE CON L ANIMA Il Credito Cooperativo nelle economie locali 59 il mondo delle bcc Il ricordo del cardinale Ersilio Tonini. Nel 2000 fu ospite della nostra Banca 63MERCATI IN CIFRE Sintetica panoramica dei principali indici finanziari nazionali e internazionali

3 insieme di Giancarlo Gori presidente BCC Vignole e Montagna Pistoiese editoriale LA NOSTRA MANIERA DI ESSERE UNA BANCA DIVERSA Mi piace sottolineare, ancora una volta, la nostra diversità di cooperatori che interpretano il proprio ruolo di operatori del settore bancario anteponendo l interesse delle famiglie e delle piccole e medie imprese nostre clienti, in sostanza l interesse generale dei vasti territori su cui la Banca è insediata, alla ricerca dell utile a ogni costo, perseguendo solo un giusto profitto che ci permetta di redistribuire alle comunità la ricchezza da esse prodotta. Una diversità che si concretizza nel trasferire i risparmi delle famiglie a quanti necessitano di risorse finanziarie per investire in attività produttive, le aziende, cercando di conciliare, correttamente, le esigenze dei diversi interlocutori. Una diversità che si sostanzia, quindi, in una politica creditizia che non persegue la ricerca del guadagno sempre e comunque ma che, al contrario, cerca di dare risposte positive ai bisogni dei clienti, per favorirne la crescita, sia essa economica, sociale e culturale. Un modo diverso di fare banca che oggi è possibile e necessario. Occorre ricercare l utilità per l utilità e non l utilità per il lucro, aprendoci al confronto con la realtà circostante, supportando l espansione delle aziende e la conoscenza delle persone che riusciamo a intercettare, soprattutto in una fase di criticità come quella che stiamo attraversando. Una banca, insomma, socialmente responsabile che orienta le proprie scelte per soddisfare tutte le fasce di clientela, in un ottica dove la varietà degli interessi non è un ostacolo ma, al contrario, contribuisce a creare valore e coesione sociale. EDITORIALE 1

4 I VANTAGGI DI ESSERE SOCIO di Emanuela Ferri, responsabile Ufficio Soci Bcc Vignole e Montagna Pistoiese Caro Socio, ecco le iniziative a te riservate: CONTINUA LA CAMPAGNA SCALA IL CARO SCUOLA Anche per l anno scolastico 2013/2014 torna la campagna SCALA IL CARO SCUOLA. Facendo riferimento alle tabelle ministeriali, si potranno ottenere sconti sull acquisto dei libri di testo scolastici per le scuole medie inferiori e superiori. Per ottenere il buono sconto basta richiedere presso la propria filiale l assegno sconto. SCADE IL 31 OTTOBRE IL TERMINE PER L ACCESSO ALLE BORSE DI STUDIO Il 31 ottobre 2013 scade il termine per la presentazione delle domande per l accesso alle BORSE DI STUDIO. Per il 2013 sono 62 per un controvalore di euro, riservate a chi ha conseguito il diploma di licenza media inferiore, superiore o la laurea magistrale, con il massimo dei voti (info: SABATO 12 OTTOBRE 2013 ore 15,30 Il Consiglio di Amministrazione della Banca di Credito Cooperativo di Vignole e della Montagna Pistoiese è lieto di invitare TUTTI I SOCI all inaugurazione del nuovo AUDITORIUM della Banca, presso la sede centrale di Vignole, via IV Novembre 108, che verrà intitolato alla memoria di Marcello Cesare Fabbri, Presidente della Banca dal 1975 al Programma ore 15,30 - Cerimonia inaugurale, benedizione dei locali e intitolazione dell Auditorium ore 15,45 - Saluto del Presidente Giancarlo Gori ore 16,00 - Saluto del Direttore Generale Elio Squillantini ore 16,15 - Intervento delle autorità ore 17,00 - Rinfresco Alcuni dati sui soci al 31 AGOSTO 2013 Totale soci n Di cui: Persone fisiche/ Ditte individuali Persone giuridiche È a tua disposizione, presso la sede centrale, l Ufficio Soci, disponibile ogni giorno con personale qualificato, al quale puoi rivolgerti per richiedere notizie e informazioni. Il personale di riferimento è: - Emanuela Ferri, tel , - Ennio Canigiani, tel , - Claudia Raffalli, tel , Per tutte le iniziative e le gite troverai informazioni su: pagina del socio 2

5 EVENTI DELLA BANCA OTTOBRE - DICEMBRE 2013 DATA EVENTO LUOGO DETTAGLI SABATO 12/10/2013 ORE 15,30 INAUGURAZIONE DEL NUOVO AUDITORIUM DELLA BANCA AUDITORIUM DELLA BANCA INGRESSO LIBERO GIOVEDÌ 17/10/2013 ORE 21,00 CONVEGNO DONARE LA VITA AUDITORIUM DELLA BANCA ORGANIZZAZIONE A CURA DEL CLUB GIOVANI SOCI INGRESSO LIBERO VENERDÌ 25/10/2013 ORE 21,00 IL MAGICO MONDO DELLE ESSENZE AROMATICHE AUDITORIUM DELLA BANCA Una serata alla scoperta delle erbe aromatiche, per conoscerle meglio e apprezzarne gli utilizzi, relatore il Dott. GIORDANO MAZZOLINI del Corpo Forestale dello Stato INGRESSO LIBERO MARTEDÌ 29/10/2013 ORE 21,00 INCONTRO PUBBLICO SULLA PREVIDENZA INTEGRATIVA AUDITORIUM DELLA BANCA ORGANIZZATO DALLA BANCA, IN COLLABORAZIONE CON BCC RISPARMIO E PREVIDENZA INGRESSO LIBERO VENERDÌ 08/11/2013 ORE 15,00 I VENERDì DELL IMPRENDITORE LE AZIENDE SU WEB AUDITORIUM DELLA BANCA ORGANIZZATO DALLA BANCA, IN COLLABORAZIONE CON BROGI & PITTALIS INGRESSO LIBERO SABATO 09/11/2013 ORE 15,30 PRESENTAZIONE LIBRO STRENNA BCC VIGNOLE E MONTAGNA PISTOIESE AUDITORIUM DELLA BANCA PER I SOCI DELL AREA STORICA SABATO 16/11/2013 ORE 15,30 PRESENTAZIONE LIBRO STRENNA BCC VIGNOLE E MONTAGNA PISTOIESE SALA BACCARINI SAN MARCELLO PISTOIESE (PT) PER I SOCI DELLA MONTAGNA PISTOIESE MARTEDÌ 19 E 26/11/2013 ORE 21,00 MINI CORSO DI EDUCAZIONE FINANZIARIA AUDITORIUM DELLA BANCA ORGANIZZAZIONE A CURA DEL CLUB GIOVANI SOCI INGRESSO LIBERO SABATO 23/11/2013 ORE 15,30 PRESENTAZIONE LIBRO STRENNA BCC VIGNOLE E MONTAGNA PISTOIESE SALA AGOSTINIANI EMPOLI (FI) PER I SOCI DELL AREA EMPOLESE SABATO 30/11/2013 ORE 15,30 PRESENTAZIONE PREMIO LETTERARIO INTITOLATO A GIANCARLO ZAMPINI AUDITORIUM DELLA BANCA ORGANIZZATO DALLA BANCA, IN COLLABORAZIONE CON LA NAZIONE PISTOIA INGRESSO LIBERO SABATO 07/12/2013 ORE 15,30 CERIMONIA DI PREMIAZIONE DELLE ANNUALI BORSE DI STUDIO AUDITORIUM DELLA BANCA ORGANIZZATO DALLA BANCA INGRESSO LIBERO GITE SOCIALI e a GENNAIO 2014, DOVE ANDIAMO? STIAMO VALUTANDO DIVERSE ALTERNATIVE alla Crociera sul MAR ROSSO, in quanto Costa Crociere, in considerazione del clima di instabilità politica in Egitto che condiziona la sicurezza, ha deciso di annullare le crociere nel Mar Rosso per l autunno/inverno pagina del socio 3

6 VERSO BASILEA 3, PATRIMONIO BANCARIO SEMPRE PIù IMPORTANTE La Bcc Vignole e Montagna Pistoiese promuove l aumento di capitale sociale di Elio Squillantini, direttore generale Bcc Vignole e Montagna Pistoiese Il patrimonio è la principale risorsa che le banche destinano alla copertura dei rischi e all assorbimento di eventi inattesi derivanti dalla gestione. È inoltre necessario a sostenere lo sviluppo e la crescita dei volumi e, quindi, in grado di garantire la stabilità e l efficienza del sistema bancario. In prima approssimazione, il patrimonio è costituito dal capitale sociale e dalle riserve, vale a dire dalle risorse conferite dai soci per lo svolgimento dell attività d impresa in via: 1. diretta con la sottoscrizione di quote di capitale; 2. indiretta destinando parte degli utili all accrescimento delle riserve patrimoniali. Il patrimonio rappresenta, dunque, una risorsa finanziaria e determina la capacità dell impresa di operare in condizioni di solvibilità. È costituito da risorse che sono stabilmente a disposizione della banca e che possono essere utilizzate per far fronte alla copertura di rischi derivanti dallo svolgimento della propria attività. In particolare, l ammontare delle risorse patrimoniali di cui la banca deve dotarsi è strettamente correlato ai rischi a cui la stessa è sottoposta al fine di garantire una condizione di solvibilità. In passato l obiettivo della stabilità del sistema creditizio era prevalentemente perseguito mediante meccanismi esogeni, nell ottica di un sistema bancario sottratto alle regole del mercato. Il patrimonio in questo contesto assumeva prevalentemente il ruolo di un requisito indispensabile per l accesso all attività bancaria. A partire dagli anni Settanta, l Autorità di Vigilanza ha perseguito l obiettivo di aumentare il grado di patrimonializzazione delle banche, stabilendo dei livelli minimi di patrimonio a cui commisurare la capacità operativa. Solo a partire dagli anni Ottanta si comincia a delineare un insieme di interventi che porteranno via via a un progressivo abbandono della Vigilanza di tipo strutturale e al parallelo sviluppo della Vigilanza di tipo prudenziale volta a incentivare le banche, a perseguire innanzitutto condizioni di solvibilità e a incrementare il grado di efficienza (operativa e allocativa). PATRIMONIO E VIGILANZA BANCARIA La definizione di patrimonio ha subito nel tempo un evoluzione radicale legata al differente ruolo degli istituti di credito nella società e alla complessità crescente dell attività d intermediazione. Tale cambiamento si è riflesso nel concetto di vigilanza, svolta dalla Banca d Italia nei confronti degli istituti di credito, passato da strutturale a prudenziale; infatti il livello minimo di capitale non è più commisurato alla sola capacità operativa della banca ma anche a incentivare condizioni di solvibilità e di efficienza. La nuova normativa in materia di Vigilanza e le attuali condizioni avverse del mondo economico-finanziario hanno amplificato il ruolo centrale del patrimonio quale risorsa preziosa per lo svolgimento dell attività d intermediazione e quale elemento portante per supportare e favorire la ripresa dell economia reale. Infatti, aspettando una regolamentazione che tenda a rafforzare la dotazione patrimoniale delle imprese non bancarie, coerente con le dimensioni e l attività svolta dalle stesse, oggi sulle banche grava, in parte, anche il rischio d impresa dei clienti affidati. PAGINA DEL DIRETTORE 4

7 Palazzo Koch a Roma, sede della Banca d Italia. L importanza del capitale proprio nella gestione bancaria è stata evidenziata anche dalle autorità di vigilanza che hanno introdotto misure che impongono alle banche la detenzione di un livello minimo di capitale per fronteggiare i rischi dell attività di intermediazione. Nel corso degli anni Ottanta le autorità di vigilanza, in quasi tutti i principali paesi, hanno progressivamente abbandonato i tradizionali strumenti strutturali di controllo (separazione fra attività a breve e a lungo termine, vincoli agli impieghi, sistema autorizzativo) a favore di quelli di tipo prudenziale. Al capitale proprio è assegnato il compito di assorbire i rischi assunti dall attività bancaria e quindi diminuire la probabilità che gli eventuali eventi inattesi possano ridurre il valore delle attività al di sotto di quello delle passività. È proprio a un livello adeguato di capitale che le Autorità di vigilanza hanno indirizzato la loro azione di controllo per garantire stabilita ed efficienza dell intero sistema bancario e tale adeguatezza è misurata rispetto ai rischi gestiti. A tal proposito la Banca d Italia svolge un attività di vigilanza sulle banche e sugli altri intermediari (Basilea2), con riguardo alla sana e prudente gestione e alla stabilità delle aziende vigilate, all efficienza e alla competitività del sistema finanziario nel suo complesso, all osservanza della normativa in materia creditizia e finanziaria. L obiettivo cui mira la Banca d Italia è quello di fare in modo che le banche si dotino di tutti gli strumenti necessari ad assicurare una corretta percezione dei rischi e una conseguente appropriata allocazione del capitale. Valutazione del rischio e regolamentazione prudenziale Prima di proseguire occorre fermare l attenzione su alcuni concetti chiave: Patrimonio di Vigilanza: rappresenta il primo presidio a fronte dei rischi connessi con la complessiva attività bancaria e costituisce il principale punto di riferimento per le valutazioni della Banca d Italia. Il Patrimonio di Vigilanza è costituito dalla somma del patrimonio di base (capitale, riserve, strumenti innovativi di capitale, utile di periodo) e del patrimonio supplementare (riserve di rivalutazione, strumenti ibridi di patrimonializzazione e passività subordinate), che viene ammesso nel limite massimo del patrimonio di base. Assorbimento Patrimoniale: è il requisito patrimoniale che deve essere mantenuto a fronte di ciascun rischio rilevante cui l intermediario è esposto. Adeguatezza Patrimoniale: la somma dei singoli assorbimenti patrimoniali determinati a fronte di ciascun rischio rilevante deve essere inferiore al patrimonio di vigilanza. La regolamentazione prudenziale si fonda su tre pilastri. Il primo pilastro introduce un requisito patrimoniale per fronteggiare i rischi tipici dell attività bancaria e finanziaria (ovvero i rischi di credito, i rischi di controparte, i rischi di mercato e i rischi operativi); a tal fine sono previste metodologie alternative di calcolo dei requisiti patrimoniali caratterizzate da diversi livelli di complessità nella misurazione dei rischi e nei requisiti organizzativi e di controllo. PAGINA DEL DIRETTORE 5

8 Il secondo richiede alle banche di dotarsi di una strategia e di un processo di controllo dell adeguatezza patrimoniale, attuale e prospettica, (denominato ICAAP) rimettendo all Autorità di Vigilanza il compito di verificare l affidabilità e la coerenza dei relativi risultati. Il terzo introduce obblighi di informativa al pubblico riguardanti l adeguatezza patrimoniale, l esposizione ai rischi e le caratteristiche generali dei relativi sistemi di gestione e controllo. L obiettivo della normativa è quello di assicurare che le banche valutino il proprio grado di esposizione ai singoli rischi e l adeguatezza della propria dotazione patrimoniale a fronte di tali rischi. Da Basilea 1 a Basilea 3 La valutazione dell adeguatezza patrimoniale degli istituti di credito è un obbligo formalizzato per la prima volta nel 1988, anno in cui il Comitato di Basilea, istituito dai governatori delle banche centrali dei paesi più industrializzati, formalizzò il primo sistema di misurazione del capitale, comunemente chiamato Accordo di Basilea sul Capitale (Basilea1). Sinteticamente, il vecchio accordo prevedeva l obbligo delle banche di accantonare capitale nella misura dell 8% del valore nominale del credito concesso. L accordo del 1988 presentava limiti notevoli, primo fra tutti quello di essere scarsamente sensibile al rischio della controparte. Con il nuovo Accordo di Basilea del 2006 (Basilea2) si è cercato di superare questo limite, prevedendo una metodologia standard, basata su un sistema di ponderazione dei crediti variabile in funzione della rischiosità delle singole posizioni, e metodologie più avanzate, fondate su approcci del tipo IRB (ovvero basati sui rating interni). È stato richiesto inoltre alle banche di stimare l esposizione al rischio operativo (prima non contemplato) e ai rischi di secondo pilastro (concentrazione, tasso, liquidità ecc.). Uno degli aspetti più controversi di Basilea2 è che l utilizzo di sistemi di rating per la determinazione del requisito patrimoniale ha come conseguenza diretta una variazione del rating associato al singolo cliente affidato, cui corrisponde una variazione del requisito patrimoniale della banca. In altre parole, gli effetti della regolamentazione di vigilanza per le banche che utilizzano modelli IRB comportano che a un rischio maggiore associato al cliente corrisponda un maggior capitale accantonato dalla banca. Questo tema è conosciuto come pro-ciclicità di Basilea2: si tratta dell effetto della normativa di indurre il sistema bancario a restringere il credito nelle fasi del ciclo economico in cui cresce il rischio dei clienti affidati. La crisi finanziaria internazionale ha messo in risalto questo aspetto e altri importanti limiti della normativa prudenziale, ha manifestato chiaramente la necessità di definire un nuovo sistema di regole, più stringente di quello in vigore. Pertanto il Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria ha presentato una serie di proposte miranti al rafforzamento della regolamentazione prudenziale. A seguito di ciò, la proposta legislativa della Commissione Europea ha portato a introdurre un rafforzamento della regolamentazione prudenziale per le banche a livello europeo denominata Basilea3. L entrata in vigore del provvedimento è programmata per il 1 gennaio Gli obiettivi generali del pacchetto di riforme di cui abbiamo fatto cenno, sono principalmente riferiti a: ü rafforzamento del capitale ü contenimento della pro-ciclicità di Basilea2 ü migliore copertura dei rischi ü riduzione del grado di leva finanziaria degli intermediari (rapporto tra attività e mezzi propri) ü regole ben precise per la gestione della liquidità. Vediamo nel dettaglio i singoli punti previsti da Basilea 3: Rafforzamento del capitale Sono stati definiti alcuni interventi che vanno da un lato a incrementare il livello qualitativo degli strumenti che possono essere computati nel patrimonio a fini di vigilanza (sono stati, per PAGINA DEL DIRETTORE 6

9 esempio, irrigiditi i criteri con cui sono computati i cosiddetti strumenti subordinati, ovvero, in sostanza, obbligazioni aventi caratteristiche tali per cui è ammessa la computabilità nel patrimonio); dall altro a stabilire livelli minimi di patrimonializzazione più elevati di quelli attuali (il rapporto tra Patrimonio di Vigilanza e attività di rischio ponderate non può essere inferiore all 8% e il rapporto tra la componente più stabile del patrimonio, il cosiddetto Tier1 e le attività di rischio ponderate, non può scendere al di sotto del 6% dal 1 gennaio 2015). Contenimento prociclicità Come abbiamo ricordato precedentemente, uno dei principali limiti di Basilea2 era quello di accentuare gli effetti negativi nelle fasi di recessione economica. Ciò è dovuto al fatto che, riducendosi i rating dei clienti affidati, a causa appunto della recessione, il capitale regolamentare richiesto alle banche è maggiore, con la conseguenza di una minore offerta di credito al sistema. Gli strumenti individuati dal Comitato di Basilea, del tutto nuovi rispetto al passato, sono il Target ratio patrimoniale, il Buffer prudenziale anticiclico e la possibilità di effettuare accantonamenti anticiclici. Il Target ratio è un requisito di capitale aggiuntivo per fare in modo che le banche, nelle fasi di espansione economica, conservino maggiore capitale di quello che sarebbe necessario secondo le soglie minime che abbiamo visto in precedenza. Il livello stabilito è di 2,5% (che si va a sommare all 8% minimo regolamentare), ed entrerà in vigore con gradualità (pienamente dal 1 gennaio 2019). Il Buffer anticiclico è un requisito aggiuntivo sempre in misura di 2,5 punti percentuali, la cui applicazione sarà prevista nelle sole fasi di surriscaldamento dell economia e sarà determinata da una o più variabili economiche (esempio: andamento del PIL), portando il livello minimo complessivo al 13%. Indice di leva (Leverage Ratio) È stato deciso di introdurre un livello massimo al rapporto tra capitale (Tier1) e volume complessivo delle attività (in bilancio e fuori bilancio). Il limite minimo previsto è pari al 3% con un impatto, comunque, limitato per le banche commerciali. Regole quantitative per il rischio di liquidità Sono state previste due regole quantitative, complementari e con orizzonti temporali diversi. E precisamente: - LCR Liquidity Coverage Ratio: in vigore dal 2015, è il rapporto tra attività altamente liquide e flussi di cassa netti a 30 giorni; - NSFR Net Stable Funding Ratio: in vigore dal 2018, è il rapporto tra fonti di provvista stabili (fonti di provvista con vita residua oltre l anno e quota stabile dei depositi) e componenti illiquide dell attivo (crediti verso clientela retail con scadenza superiore a un anno e altre poste di bilancio), ovvero l equilibrio finanziario a un anno. In particolare, il requisito NSFR è strutturato in modo da assicurare che le attività a lungo termine siano finanziate con almeno un importo minimo di passività stabili in relazione ai rispettivi profili di rischio di liquidità. Inoltre dovranno essere valutati un set di indicatori riferiti a: - mismatch contrattuale delle scadenze; - concentrazione della raccolta; - livello dei titoli di proprietà liberi. Un immagine dell ultima Assemblea dei soci della nostra Banca. PAGINA DEL DIRETTORE 7

10 Le nuove regole e il credito cooperativo Preme evidenziare che la qualità del capitale nelle Banche di Credito Cooperativo mostra una situazione generalmente positiva in quanto composto pressoché esclusivamente da azioni e riserve. Visto il nuovo quadro normativo e l estrema importanza assegnata al capitale, la Banca dovrà tendere ad accrescere la propria solidità patrimoniale a fronte della crescita dei volumi riferiti all attività d intermediazione, essenzialmente attraverso il rafforzamento e/o il risparmio di patrimonio, mediante fonti patrimoniali permanenti e stabili quali utili o aumento di capitale sociale. Grazie all incremento di tali risorse, infatti, la Banca potrà garantire ai soci e al proprio territorio di competenza il massimo sostegno finanziario per lo sviluppo delle piccole e medie imprese, nonché la piena assistenza alle famiglie. A titolo di esempio, un apporto di capitale di euro 1.000,00 permette di concedere nuovo credito nell interesse dei soci fino a 12,5 volte tale incremento, ovvero euro ,00. Preme ricordare che, a differenza dei grandi gruppi bancari, il core business della nostra Banca è rappresentato, anche in questi anni di crisi, dall intermediazione creditizia rivolta a sostegno delle famiglie e delle piccole e medie imprese, mentre la finanza è utilizzata essenzialmente al servizio dell operatività svolta e delle esigenze della clientela stessa. La Bcc Vignole e Montagna Pistoiese promuove l aumento di capitale sociale A tal fine, come preannunciato dal Presidente durante le riunioni pre-assembleari svoltesi nella scorsa primavera, nonché durante l assemblea dei soci del 19 maggio 2013, la Banca ha promosso un aumento del capitale sociale nei confronti dei soci e con l allargamento della compagine sociale per l importo di euro 4,5 milioni, a partire dal mese di ottobre Grazie a tale aumento della dotazione patrimoniale, la Banca potrà sostenere lo sviluppo delle aziende del territorio e i bisogni della famiglie con la potenzialità di poter concedere nuovo credito per oltre 56 milioni di euro. Infatti, l incremento del numero dei soci e delle quote di capitale sottoscritto (la cui media è inferiore a euro 800,00) è ritenuto dal Consiglio di Amministrazione un obiettivo primario, per aumentare il patrimonio e la visibilità nel territorio di riferimento, diffondendo il proprio marchio, nonché per offrire i propri servizi alle comunità locali circostanti. L offerta mira al rafforzamento patrimoniale della Banca ed è finalizzata a sostenerne lo sviluppo, assicurando e rafforzando ulteriormente gli equilibri patrimoniali e finanziari idonei a garantire il rispetto dei parametri dettati dalla normativa di vigilanza, nonché a un piano di coinvolgimento e allargamento della base sociale, per consolidare l operatività della Banca nel territorio. Oltre alle finalità sopra richiamate, preme ricordare che la sottoscrizione di azioni dà diritto alla eventuale distribuzione di dividendi che, negli ultimi anni, si sono attestati al tasso legale del 2,50%. Si tratta di uno dei vantaggi più tangibili previsti per i soci, tra i quali ricordiamo: il ristorno di azioni in base all operatività svolta con la Banca, l assistenza fiscale gratuita, il sostegno alle famiglie con i bonus per la nascita dei figli, i contributi per l acquisto dei libri di testo scolastici e le borse di studio per gli studenti meritevoli. Essere soci dà accesso anche a varie agevolazioni su servizi e prodotti bancari, a occasioni di formazione con i convegni e i seminari organizzati dalla Banca e a sconti sui viaggi sociali. Bcc Vignole e Montagna Pistoiese Media Sistema Bcc / Regione Toscana Sistema Bancario (39 gruppi - Fonte Rapporto Abi 2013) Total capital ratio 13,98% 13,81% 13,46% Tier 1 capital ratio 12,47% 12,89% 10,56% PAGINA DEL DIRETTORE 8

11 La visita all Osservatorio Astronomico di Gavinana È arrivato da Quarrata, poco prima delle 19, lo scorso 12 luglio, il gruppo di circa 35 persone (nella foto sopra) composto da soci e consiglieri della Bcc di Vignole e Montagna Pistoiese, in visita all Osservatorio Astronomico di Gavinana. Il gruppo, accompagnato dal presidente Giancarlo Gori, è stato ricevuto dai componenti del Gamp (Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese) che gestisce e dirige la struttura di Pian de Termini a Gavinana. Fra questi Samuele Marconi, che è anche dipendente della Banca, ha presentato agli ospiti, riuniti nella sala conferenze, il programma della serata e ha spiegato l ampio lavoro che l osservatorio svolge. Terminate le spiegazioni, i visitatori, prima di affrontare il programma serale vero e proprio, hanno potuto gustare le primizie culinarie della Montagna Pistoiese preparate dal gruppo locale Slow Food. I tavoli per l apericena erano stati collocati all aperto, davanti alla struttura dell osservatorio. Il clima molto mite ha permesso di assaporare, nella luce della sera e in un paesaggio silenzioso circondato da un verde incomparabile, i diversi piatti e le bevande approntate dal gruppo Slow Food: dalle minestre di farro, al pan cotto tipico piatto dei pastori, ai formaggi a latte crudo, alle carni genuine, ai dolci al mirtillo, alle grappe arricchite con aromi delle erbe montane. «È stata un ottima occasione per far conoscere a queste persone la struttura e le attività dell osservatorio - dice Paolo Gigli, astrofilo e divulgatore -. Abbiamo fatto delle osservazioni della Luna con il Binoscopio, che è un grosso binocolo astronomico; una piccola lezione di astronomia e l osservazione del pianeta Saturno. Inoltre sono state mostrate le previsioni meteorologiche in diretta attraverso il satellite Meteosat. Infine, i componenti del gruppo Gamp hanno risposto alle numerose domande che sono state avanzate». A chiusura della serata il presidente della Bcc Vignole e Montagna Pistoiese Giancarlo Gori ha sottolineato: «Questa visita è stata per noi davvero una novità perché non ci aspettavamo che fosse così interessante. Davvero una bella cosa. Un ottima serata e un ottima organizzazione e accoglienza da parte di tutti gli organizzatori che desidero ringraziare». Sauro Romagnani VITA DELLA BANCA 9

12 i nostri interventi QUARRATA, 19 ANNI DI BEACH VOLLEY IN PIAZZA È andata in archivio la 19ª edizione del torneo di beach volley Città di Quarrata tenutosi in piazza Agenore Fabbri a Quarrata, nei mesi di giugno e luglio. Anche questa edizione, molto seguita dal pubblico, ha visto il contributo della nostra Banca in qualità di sponsor ufficiale, con il patrocinio del Comune di Quarrata e del quotidiano La Nazione. L evento, unico nel suo genere nella piana pistoiese, proponeva due distinti tornei: uno maschile e uno femminile. Nel primo, si è imposta la squadra Fashion Service che in finale ha battuto il Garten 3 con il punteggio di 3 a 1. Miglior realizzatore del torneo maschile è stato Niccolò Francini mentre il premio di miglior giocatore è andato a Matteo Marchi. Nel torneo femminile ha vinto la Revivo Volley che, in una finale combattuta, ha superato per 3 a 1 il team di Annarita Parrucchiera. Tra le migliori atlete hanno avuto riconoscimenti Stefania Pollastrini, Giulia Cheli, Elisa RIVISTE DA LEGGERE CON LO SCONTO Sei appassionato di motori e di viaggi, stravedi per la moda, la cucina o l informatica? Per soddisfare ogni tuo interesse e passione, la Banca offre ai propri soci e clienti la possibilità di abbonarsi, o di regalare un abbonamento, a oltre 85 riviste, edite da Mondadori e San Paolo, con sconti oltre l 80% sul prezzo di copertina e, in più, offerte extra per abbonamenti a pacchetti di riviste. Informazioni e coupon di abbonamento in tutte le agenzie della Banca. I NOSTRI INTERVENTI 10 Storni e Letizia Santini. A consegnare i premi, per la nostra Banca è stato presente il dipendente Fabio Sinceri dell agenzia di Quarrata. Ennio Canigiani

13 VERGAIO DI PRATO, A PIETRO ANDREOLETTI IL 33 TROFEO FIASCHI Il bergamasco Pietro Andreoletti (G.S. Aurea Zanica), superando in volata il sardo Emanuele Murtas (Polisportiva Monsummanese), al termine di una lunga fuga, si è aggiudicato con pieno merito il 33 Trofeo Fiaschi Cav. Alfredo, gara ciclistica nazionale riservata alla categoria juniores, svoltasi a Vergaio di Prato lo scorso 30 giugno, con la nostra Banca fra gli sponsor ufficiali della corsa e alla presenza del commissario tecnico della nazionale juniores, Rino De Candido. 162 i partenti, 120 i chilometri percorsi, con partenza e arrivo davanti al Circolo L Unione di Vergaio e l asperità della Rocca di Montemurlo, ripetuta per sette volte, a rendere la gara molto vivace e combattuta sin dai primi chilometri. Una piacevole giornata di sport vissuta nello struggente ricordo dell indimenticabile amico Lando Fiaschi (che fu amministratore della nostra Banca), scomparso nel febbraio 2010 e ideatore di questa gara oltre trenta anni fa. F.B. I NOSTRI INTERVENTI 11

14 LA SGAMBATA DELLE DUE TORRI PARLA KENIANO Si è corsa domenica 7 luglio nella frazione di Lucciano a Quarrata, la 32ª Sgambata delle due torri, corsa podistica competitiva di 11 km. La gara, che si snoda lungo le strade della frazione quarratina, si è confermata tra le più consolidate del panorama podistico locale, riuscendo anche questa volta a coinvolgere quattrocento atleti con un alto tasso tecnico. «La nostra manifestazione si distingue rispetto alle altre perché iscrive solo atleti di valore - spiega Paolo Branchetti, anima di questa corsa -. Non è un caso che podisti di nazionalità keniana e marocchina siano nell albo storico della corsa; spesso vengono a correre da noi per migliorare la preparazione in vista di impegni nazionali di primo piano come il Golden Gala a Roma». In una bella giornata di sole, le telecamere di Rai Tre e di alcune emittenti locali hanno documentato le vittorie dei keniani Sugut Paul Kipchumba per gli uomini e Limo Zeddyjerop per le donne. Si è trattato di un assoluto dominio keniano considerando che anche il secondo e il terzo assoluto maschile e la seconda assoluta femminile, rappresentavano lo stato centro africano. La nostra Banca era presente in qualità di sponsor ufficiale, riconfermando un binomio che la vede impegnata in questa corsa ormai da molti anni. E. C. I NOSTRI INTERVENTI 12

15 BONUS BEBÈ In ogni famiglia ci sono eventi speciali e la nascita di un figlio è sicuramente il più bello di tutti. In un momento di grande gioia, ma anche di riflessione e di progetti per il futuro, la nostra Banca vuole essere vicino alle famiglie in modo concreto. Infatti, se sei socio della BCC di Vignole e della Montagna Pistoiese da almeno sei mesi prima della nascita di tuo figlio, hai diritto al Bonus bebè che consiste in un premio di 500 euro che sarà versato direttamente su un libretto di deposito a risparmio intestato al nuovo nato. «Un piccolo gesto per avvicinare nuovi soci all interno della Banca - sottolinea il presidente Giancarlo Gori - e dimostrare concretamente la nostra vicinanza alle famiglie e alle giovani coppie, nello spirito autentico dei valori della cooperazione». Si potrà richiedere l apertura del libretto dedicato al figlio, semplicemente presentando il certificato di nascita rilasciato dal Comune. Il primo versamento di 500 euro lo farà la Bcc di Vignole e della Montagna Pistoiese come dono di benvenuto. Inoltre, si potrà inviare la foto del neonato alla Banca e sarà pubblicata sul notiziario Insieme come augurio speciale. Per ulteriori informazioni, contattare l Ufficio Soci (Emanuela Ferri, tel ), oppure richiedere il dépliant dell iniziativa in ogni agenzia. Ed ecco i nuovi nati Francesca Balleri Sofia Tasselli Alessandro Izzo Giorgia Giraldi Vittoria Linda Monni Alessio Zampini Brando Tanteri Iris Pomposi Maria Vittoria Cosenza I NOSTRI INTERVENTI 13

16 SCALA IL CARO SCUOLA, SCONTI DEL 25% PER L ACQUISTO DI LIBRI SCOLASTICI Torna la promozione della Bcc Vignole e Montagna Pistoiese per studenti soci, figli o nipoti di soci. L anno scorso distribuiti contributi per 30 mila euro È ripartita anche quest anno la campagna sociale Scala il caro scuola, promossa dalla Banca di Credito Cooperativo di Vignole e della Montagna Pistoiese con l obiettivo di sostenere le famiglie nell acquisto dei libri scolastici. L iniziativa, in collaborazione con numerose cartolibrerie dell area in cui opera la Banca, prevede uno sconto per l acquisto di libri per le scuole medie e superiori, compresi i di- Dedicato agli STUDENTI CAMPAGNA 2013 SCALA IL CARO SCUOLA ASSEGNO SCONTO Un aiuto concreto per l acquisto dei libri scolastici delle scuole medie inferiori e superiori. Riservato ai soci della banca. zionari e gli atlanti. Gli sconti saranno praticati agli studenti soci, figli o nipoti in linea retta di soci della Banca. Per beneficiare dell iniziativa è sufficiente presentarsi nella propria filiale dove sarà possibile ritirare un buono sconto, intestato all interessato e firmato dalla Banca stessa, da presentare alla cartoleria di fiducia. L importo dello sconto a carico della Bcc Vignole e Montagna Pistoiese è pari al 20% della spesa mediamente sostenuta in base alla classe e istituto frequentati. Così, per esempio, uno studente di prima media avrà un bonus di 58 euro; un ragazzo iscritto alla prima liceo (classico, scientifico o linguistico) riceverà una dote di 64 euro, mentre uno studente del primo anno iscritto a un altro indirizzo di studi superiori beneficerà di un assegno di 55 euro. Cifre a cui va aggiunta un ulteriore riduzione del 5% applicata dalla cartolibreria. «Scala il caro scuola è un iniziativa concreta con cui intendiamo promuovere il diritto allo studio e aiutare i soci e le famiglie, alle prese con sempre maggiori sacrifici, per effetto della crisi» - afferma il presidente della Bcc Vignole e Montagna Pistoiese, Giancarlo Gori. L anno scorso la Banca ha erogato 30 mila euro in contributi alle famiglie per l acquisto di libri scolastici, una somma a cui va aggiunto l impegno per il conferimento delle borse di studio, giunto alla sedicesima edizione. Quest anno la Banca ha stanziato 50 mila euro per l assegnazione di 62 borse di studio. Dario Zona I NOSTRI INTERVENTI 14

17 QUESTE, suddivise per comune, le cartolerie convenzionate per Scala il Caro Scuola 2013 QUARRATA Arcobaleno, via Statale 104 Elle elle, via Vecchia Fiorentina 278 Il Giornalibro, via Alighieri 15/A Il Quadrifoglio, via Torino 23 Il Triangolo, via Statale 952 La Coccinella, via C. da Montemagno 27 Linea ufficio srl, via della Repubblica 86/A Rapezzi di Gori Paola, via Montalbano 124 AGLIANA Cartomania, via Roma 23 Happy school, via della Libertà 17 MONTALE Things di Stefanini e Vannucci, via IV Novembre 72/2 PRATO Cartolibreria Maria, via Mannocci 40 Edicola cartolibreria Lidiana, via Visiana 32/A MONTEMURLO Mattei, via Alighieri 2 PISTOIA Cartolibreria Archimede, via Fiorentina 576/R Cartolibreria Gandolfi, corso Gramsci 64 Libreria Laura Pistoia, corso Gramsci 73 SAN MARCELLO PISTOIESE E.B. sistemi, via Orlando 563 Il copiatutto, via Villa Vittoria 2 CUTIGLIANO Giocart, via Roma 33 LARCIANO Cartoleria L erbavoglio, via Leonardo da Vinci 93 Edicola L arcobaleno, via Francesca 1146/1152 SERRAVALLE PISTOIESE Cappellini Romana, piazza Gramsci 12 EMPOLI Edicolandia, via dei Cappuccini 14/16 LAMPORECCHIO Cartolibreria Verdiani Giovanni, via Martiri del Padule 2 Fabrizio Monti, piazza Berni 16 Presente nel tuo futuro dal 1904 Presente nel tuo futuro dal 1904 I NOSTRI INTERVENTI 15

18 UN BANDO PER 62 BORSE DI STUDIO C è ancora tempo fino al prossimo 31 ottobre per presentare la domanda di ammissione al bando per l assegnazione delle borse di studio, bandito nei mesi scorsi dalla nostra Banca, e giunto alla sedicesima edizione. Quest anno il Consiglio di Amministrazione ha deciso di stanziare 50 mila euro per il conferimento di 62 borse di studio a coloro che si siano distinti nei risultati finali dell anno scolastico 2012/2013 o abbiano conseguito una laurea universitaria nel periodo compreso tra il primo ottobre 2012 e il 30 settembre Alla presentazione della domanda, i partecipanti al bando dovranno dimostrare di essere titolari di conto corrente ed essere soci (o aver sottoscritto la domanda a socio) se maggiorenni; oppure di avere un deposito a risparmio a loro intestato ed essere figli di soci (il genitore può anche sottoscrivere la domanda a socio alla presentazione della richiesta di borsa di studio) se minorenni. Le borse di studio, 350 euro, 750 euro, 1250 euro, 1500 euro hanno lo scopo di premiare gli studenti più meritevoli delle scuole medie inferiori e superiori di qualsiasi tipo, degli istituti statali parificati o legalmente riconosciuti e gli studenti universita- ri, che risiedono nelle aree di competenza della Banca (comuni di Quarrata, Lamporecchio, Agliana, Prato, Larciano, Montale, Vinci, Empoli, Castelfiorentino, San Miniato, Montespertoli, Montelupo Fiorentino, Cerreto Guidi, Capraia e Limite, Carmignano, Vaiano, Poggio a Caiano, Campi Bisenzio, Calenzano, Montemurlo, Serravalle Pistoiese, Pistoia, Cutigliano, San Marcello Pistoiese, Granaglione, Lizzano in Belvedere, Porretta Terme, Bagni di Lucca, Fanano, Fiumalbo, Cantagallo, Abetone, Marliana, Piteglio e Sambuca Pistoiese). Le borse di studio poste a concorso sono 62, di cui: 20 da 350 euro per diplomi di licenza media inferiore conseguiti con votazione di dieci/decimi ; 20 da 750 euro per diplomi di istruzione secondaria superiore conseguiti con votazione di cento/centesimi ; 20 da euro per lauree universitarie (specialistica, magistrale o vecchio ordinamento) conseguite con votazione di centodieci/centodecimi e infine 2 borse di studio da euro per lauree universitarie - specialistica, magistrale o vecchio ordinamento - conseguite con votazione di centodieci/centodecimi, con tesi sul tema della Cooperazione o sul Credito Cooperativo. Nelle foto di queste pagine, alcuni momenti della consegna delle borse di studio dello scorso anno. I NOSTRI INTERVENTI 16

19 «Come ogni anno consegneremo le borse di studio a dicembre nel corso di una cerimonia presso il nostro auditorium, alla presenza dei rappresentanti delle scuole e delle autorità locali - afferma il presidente Giancarlo Gori -. È questo un modo per dare visibilità, incentivare il merito e favorire il cammino dei giovani più promettenti del nostro territorio, nel momento in cui si accingono a completare gli studi o a entrare nel mondo del lavoro». «La consegna delle borse di studio è un iniziativa che la Banca ha intrapreso nel lontano spiega il direttore generale Elio Squillantini -. Soltanto negli ultimi dieci anni abbiamo erogato riconoscimenti a qualche centinaio di ragazzi, per un ammontare complessivo di 330 mila euro. In un periodo di crisi dell economia locale e nazionale, investire nella formazione delle nuove generazioni, rappresenta un valore aggiunto e un segnale di speranza». Dario Zona I NOSTRI INTERVENTI 17

20 LA NOSTRA BANCA PARTNER DEL PROGETTO POLICORO PROMOSSO DALLA DIOCESI DI PISTOIA di FRANCO BENESPERI, vicepresidente vicario Bcc Vignole e Montagna Pistoiese Dopo un periodo di rodaggio, progettazione e contatti, durato alcuni mesi, il Progetto Policoro, promosso dalla Diocesi di Pistoia, ha preso concretamente avvio, nelle scorse settimane, con la costituzione di due nuove imprese, di cui una in forma cooperativa, entrambe attive nel comune di Quarrata. Le due start-up, si tratta di un asilo nido e di un azienda di consulenza informatica e comunicazione, daranno occupazione a 7 giovani dall età media di 29 anni. Partner del Progetto Policoro, la nostra Banca che, condividendone le finalità, si è impegnata con i promotori della Diocesi di Pistoia a offrire tutto il supporto tecnico necessario e la fattiva collaborazione nell avvio di nuove aziende che nasceranno per iniziativa del Progetto stesso, che prende il nome dalla città di Policoro, in provincia di Matera, dove alcuni anni orsono si svolse il primo incontro per gettarne le basi. Tre le idee che stanno alla base di Policoro: giovani, Vangelo, lavoro. Il Progetto, voluto dalla Chiesa italiana, e la Diocesi di Pistoia è la prima ad attuarlo in Toscana, tenta di dare una risposta concreta al problema della disoccupazione giovanile in Italia, resa ancor più seria dall attuale crisi economica. Un modo della Chiesa di stare dentro un territorio, con un progetto di evangelizzazione che non sia pura teoria, ma vada incontro alle esigenze dei giovani, comprese quelle lavorative, offrendo loro un servizio di orientamento per la costruzione del proprio futuro. Tre sono anche le direttrici lungo le quali si muove il Progetto: evangelizzare il lavoro e la vita dei giovani, proponendo loro la visione radicalmente alternativa che, come cristiani, abbiamo del rapporto tra persona e lavoro, educare e formare le coscienze, aiutando i giovani a dare un senso e una dignità al lavoro, esprimere gesti concreti, cioè idee im- I NOSTRI INTERVENTI 18

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN NOI CON GLI ALTRI CAMERUN Solidarietà e cooperazione come valori fondanti per le nuove generazioni Promosso da: Fondazione Un cuore si scioglie onlus, in collaborazione con la Regione Toscana e Mèta cooperativa

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Liquidity Coverage Ratio: requisiti di informativa pubblica Gennaio 2014 (versione aggiornata al 20 marzo 2014) La presente pubblicazione è consultabile sul

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014

GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014 Da staccare e conservare 2014 GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014 Presentazione della Card La Card di Unica è un vantaggio aggiuntivo per il socio. E una tessera nominativa intestata al socio stesso e può essere

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino (ANSA) - FIRENZE, 23 APR - Saranno le opere del pittore e scultore toscano Giampaolo Talani a inaugurare, il prossimo 25

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015. Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno

Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015. Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno Liceo statale James Joyce (Linguistico e delle Scienze umane) Ariccia (Roma) Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015 Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno Questionari

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015 A ROMA DA PAPA FRANCESCO Roma 31 Ottobre 2015 Il Programma definitivo della giornata sarà disponibile sul sito www.ucid.it A ROMA DA PAPA FRANCESCO - Roma, 31 Ottobre 2015 PROPOSTE DI ACCOGLIENZA OPZ.

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità.

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità. Studio Le tue aspettative, il nostro Totem. Nella tradizione indigena il tucano rappresenta la guida per la comunicazione tra la realtà ed il mondo dei sogni. Per Tòco è il simbolo della comunicazione

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 domenica 7 Ottobre 2012 - ore 9.45 GORLE - BERGAMO ARRIVEDERCI alla 42a Settimana Ciclistica Bergamasca dal 2 al 7 settembre 2013 REGOLAMENTO SPECIALE DI CORSA SU STRADA

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Concorso La scuola più riciclona

Concorso La scuola più riciclona Il futuro è nella nostra natura Concorso La scuola più riciclona Nell'ambito del Piano dell'offerta Formativa Territoriale (POFT) 2014/2015, il Comune di Bitonto indice il concorso La scuola più riciclona

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

47 Anno Domini Triathlon Festival

47 Anno Domini Triathlon Festival 47 Anno Domini Triathlon Festival Campionati Italiani Assoluti di Triathlon Sprint Staffetta a squadre Coppa Crono a Squadre Sabato 05 ottobre 2013 Domenica 06 ottobre 2013 Parco Le Bandie, Lovadina (TV)

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli