38 Rapporti formazione e lavoro - L'Italia degli atenei tra bocciature e riscatti nelle gare della qualità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "38 Rapporti formazione e lavoro - L'Italia degli atenei tra bocciature e riscatti nelle gare della qualità"

Transcript

1 Articoli Selezionati ENEA 06/07/14 Sole 24 Ore 15 Il bonus del 65% non esclude altri benefici De Stefani Luca 1 07/07/14 Messaggero 17 Nuova energia dalle onde Corrao Barbara 2 07/07/14 Italia Oggi Sette 16 Bonus energia, Ape sufficiente De Stefanis Cinzia 4 07/07/14 corriere.it 0 Una sonda europea per risolvere i misteri di Mercurio /07/14 repubblica.it 0 ENEA presenta Spazia, la microcar ibrida da città /07/14 Staffetta Quotidiana 0 Idrogeno da fonti fossili, Enea coordina il progetto Ascent /07/14 ilsole24ore.com 0 Al via Stati Generali dell'efficienza energetica /07/14 Quotidiano Energia 12 Intervista a Mauro Mallone - D.Lgs efficienza, è l'ora dell'attuazione /07/14 E7 Quotidiano Energia 5 Efficienza sì, ma con professionalità e competenza Santovito Michele 13 09/07/14 E7 Quotidiano Energia 4 Enea: "Finalmente riconosciuto ruolo della formazione e dell'informazione" 09/07/14 repubblica.it 0 In Inghilterra il primo impianto cattura Co2 La Ue lo finanzia con 300 milioni di euro 10/07/14 Avvenire 21 Nucleare europeo, c'è anche l'italia Ad aziende lombarde il 26% degli appalti Luca Pagni 15 Re Davide 17 10/07/14 Salvagente 30 Lavatrici, passi in avanti sulle etichette energetiche /07/14 qualenergia.it 0 Energia dal mare in Italia, le prospettive e i progetti ENERGIA E SVILUPPO ECONOMICO SOSTENIBILE 07/07/14 Messaggero 17 Intervista a Riccardo Puliti - «Dalla Bers efficienza e sicurezza per i Paesi del Mediterraneo» B.C /07/14 Stampa 27 Urbanizzazione e cambiamenti climatici: ecco le conseguenze Mercalli Luca 23 09/07/14 E7 Quotidiano Energia 20 Fer, tra crescita e nuovi modelli di business Giambersio Monica 24 10/07/14 Avvenire 12 Dissesto del territorio Piano del governo da quattro miliardi - Dissesto idrogeologico «I fondi ci sono. Usiamoli» Guerrieri Alessia 25 RICERCA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA 06/07/14 Sole 24 Ore Nòva 9 Arriva anche in Italia la ricerca europea che fa rete Rizzuto Carlo 27 07/07/14 Repubblica Affari&Finanza 38 Rapporti formazione e lavoro - L'Italia degli atenei tra bocciature e riscatti nelle gare della qualità Frojo Marco 28 08/07/14 Sole 24 Ore 18 Il digitale scommessa anti-crisi Salvioli Luca 31 11/07/14 Italia Oggi 36 Dal Miur 3,7 milioni per diffondere la cultura scientifica MERCATO DELL'ENERGIA E OPERATORI 08/07/14 Unita' 16 L'intervento - Politica energetica, serve più Europa De Girolamo Alfredo 33 09/07/14 Quotidiano Energia 9 Intervista a Carlo Malacarne - "Nuova Confindustria Energia" - "Entro l'anno la nuova Confindustria Energia" - Aggiornato ATTUALITA' POLITICO ISTITUZIONALE ED ECONOMICA 05/07/14 Repubblica 11 La Lettera - Un secolo dopo per l'italia un'altra sfida da vincere - Europa più unita così il ricordo della prima guerra rafforzerà la pace C.M. 34 Napolitano Giorgio 37 08/07/14 Repubblica 24 Lettera - "Si all'intervento pubblico per dare più competitività" De Vincenti Claudio 40 11/07/14 Sole 24 Ore 7 L'attività industriale cade di nuovo a maggio - Industria in caduta a maggio Iotti Roberto 41

2 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Roberto Napoletano 06-LUG-2014 da pag. 15 ENEA 1

3 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Virman Cusenza 07-LUG-2014 da pag. 17 ENEA 2

4 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Virman Cusenza 07-LUG-2014 da pag. 17 ENEA 3

5 Lettori: Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Marino Longoni 07-LUG-2014 da pag. 16 ENEA 4

6 Lettori: Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Marino Longoni 07-LUG-2014 da pag. 16 ENEA 5

7 RASSEGNA WEB corriere.it Data Pubblicazione: 07/07/2014 SARÀ LANCIATA NEL LUGLIO 2016Milano, 4 luglio :54 Una sonda europea per risolvere i misteri di Mercurio di A- A + TO TALE V O TI 2 2 La sonda spaziale più complessa mai costruita dall Europa è pronta nelle camere bianche di Thales Alenia Space di Torino. È un gigante di oltre quattro tonnellate, in realtà formato da due sonde più una terza parte che permetterà la lunga esplorazione per la quale è nata: indagare i misteri di Mercurio. Realizzata dall Esa porta il nome dello scienziato italiano che maggiormente ha segnato la storia del pianeta più vicino al Sole: è Giuseppe (Bepi) Colombo, meccanico celeste dell Università di Padova e collaboratore della Nasa nello studio delle orbite interplanetarie. Il Colombo di Mercurio Colombo non solo aveva scoperto gli esatti movimenti di Mercurio, ma in quegli anni suggeriva all ente spaziale americano la giusta via per triplicare il bottino scientifico della prima spedizione Mariner-10 verso quel pianeta nel Da allora nessun altro viaggio seguì per trent anni fino al 2004, quando partì la sonda americana Messenger. Ma entrambe non furono in grado di sciogliere i numerosi enigmi del pianeta al quale lo stesso Colombo aveva rivolto le attenzioni proponendo all Esa addirittura uno sbarco. Lo scienziato padovano scomparve ENEA 6

8 RASSEGNA WEB corriere.it Data Pubblicazione: 07/07/2014 prematuramente, ma l Esa raccolse il suo e gli altri suggerimenti della comunità astronomica per avviare il progetto che meritava di essere battezzato, appunto, Bepi Colombo. Lancio nel luglio 2016 Ora da Torino andrà nel centro Estec dell Esa per iniziare i collaudi prima di essere lanciata nel luglio La traversata sarà lunga giungendo a destinazione nel 2024, ma a quel punto i due veicoli spaziali (l Mpo europeo e l Mmo giapponese frutto della partecipazione dell agenzia spaziale nipponica Jaxa), una volta separati, inizieranno a dare risposte ai molti quesiti ancora aperti. I misteri di Mercurio Come mai ad esempio Mercurio ha un campo magnetico come la Terra anche se cento volte più debole? Quale è l origine dei ghiacci nelle zone polari nonostante le elevate temperature che il pianeta deve sopportare essendo vicino al Sole? Quali sono le caratteristiche dell atmosfera che lo avvolge? Quale è la sua struttura interiore e la sua evoluzione? Di questo si occuperanno gli undici strumenti della sonda europea, quattro dei quali studiati e costruiti dalla partecipazione italiana sotto la guida dell Agenzia spaziale Asi unendo l Università La Sapienza di Roma, l ENEA, l Inaf e le società costruttrici Selex Es, Cgs e Amdl. L intera sonda veniva poi integrata in Thales Alenia Space che con Airbus Difesa e Spazio condivideva la gestione dell impresa alla quale contribuivano 35 società europee. 35 anni dopo «A cinquant anni dal lancio del primo satellite italiano San Marco», ricorda Roberto Battiston, presidente dell Asi, «la partecipazione a Bepi Colombo dimostra la lunga e ricca strada di sviluppo intrapresa dallo spazio italiano sul fronte scientifico e industriale. Una capacità che si manifesta nelle grandi imprese dell Esa su vari fronti della ricerca cosmica». «La sonda ha richiesto lo sviluppo di nuove tecnologie per poter affrontare e resistere alle severe condizioni ambientali intorno a Mercurio», ENEA 7

9 RASSEGNA WEB corriere.it Data Pubblicazione: 07/07/2014 sottolinea Elisio Prette, presidente e amministratore delegato di Thales Alenia Space Italia. «Una sfida della conoscenza permessa dalle elevate competenze maturate dai nostri specialisti nel corso di oltre vent anni di partecipazioni alle missioni internazionali di esplorazione dell Asi, dell Esa e della Nasa». Exomars Nella camera bianca accanto a Bepi Colombo sta nascendo anche la prima sonda europea Exomars che sbarcherà su Marte. Citiamo un solo dato per far capire il senso della sfida del nuovo robot spaziale per Mercurio. Esso dovrà lavorare e sopravvivere in condizioni di temperatura oltre i 350 gradi centigradi con sensori che rimarranno in grado di rilevare immagini ad alta risoluzione e dati particolari sulla natura del pianeta. E tutto ciò per oltre un anno di attività che probabilmente sarà esteso a due. La missione è costata all Esa 1,2 miliardi di euro, mentre la quota italiana tra sonda e strumenti è di 200 milioni di euro. ARTICOLI CORRELATI Marte: fissata la data di partenza della prima sonda europea Pronta IXV, la prima navicella spaziale automatica europea Mercurio, il pianeta che è diventato più piccolo ENEA 8

10 RASSEGNA WEB repubblica.it Data Pubblicazione: 07/07/2014 CERCA CON WIKIPEDIA EDIZIONE ELETTRONICA Repubblica Extra Consulta l'archivio» Servizio Clienti PORTATILE ultimo Minuto Repubblica.it sul telefono Notizie via sms EDIZIONI LOCALI» Bari» Bologna» Firenze» Genova» Napoli» Milano» Palermo» Parma» Roma» Torino 24ORE - AMBIENTE Le altre news powered by Rinnovabili.it Stampa ENEA presenta Spazia, la microcar ibrida da città, 13:09 Invia (Rinnovabili.it) Villa Ada Roma incontra il mondo, la storica manifestazione dell estate romana dà il benvenuto all innovazione; quella tecnologica, ma anche quella culturale e sociale, tre fili della stessa matassa che si dipaneranno nel nuovo parco urbano realizzato per la ventunesima edizione dell evento, il Villa Ada Smart Camp. Nell iniziativa è coinvolta anche l ENEA con il laboratorio Veicoli a basso impatto ambientale e la presentazione di Spazia, il prototipo di microcar ibrida da città. Il veicolo è una ibridizzazione low-cost di una urban car in grado di viaggiare in modalità tradizionale, elettrica o, per l appunto, ibrida. Il merito va all aggiunta di una piccola macchina elettrica (2.5 kw) sull asse di trazione del powertrain tradizionale e di un piccolo sistema di accumulo in grado di muovere il veicolo a seconda delle necessità nelle tre modalità di trazione. Le principali caratteristiche di Spazia consistono in un motore termico bicilindrico a gasolio in alluminio da 440 cc, 4 kw, iniezione diretta common rail, raffreddamento a liquido, generatore elettrico sincrono a magneti permanenti da 48 V, 3 kw e batterie polimeriche agli ioni di litio nichel cobalto manganese da 88 V, 40 Ah. Nella microcar - spiega l ENEA è installato un gruppo propulsivo consistente in un motore diesel commerciale modificato con l aggiunta di un motore elettrico sulla puleggia condotta del variatore di giri. Inoltre il prototipo integra un piccolo sistema di accumulo con batterie al litio che occupa lo stesso spazio dei motori tradizionali, rendendoli quindi intercambiabili. Innovazioni che permetteranno alla microcar di ridurre consumi ed emissioni. SERVIZI LAVORO - l'offerta del giorno Tutte le offerte FORMAZIONE Conferenze Eventi SCUOLA Master almalaurea Guida Universit Test Universit GIOCHI & Scommesse Lotto Superenalotto Tris Totocalcio Totogol BigMatch Scommesse sportive Giochi Online MAIL con Katamail INTERATTIVITA' FORUM SONDAGGI SERVICES SUPPLEMENTI Diario Domenica New York Times D la Repubblica PERIODICI L'Espresso National Geographic Le Scienze Micromega Limes ENEA 9

11 stampa chiudi Copyright RIP Srl Segnalazioni Note Tecniche lunedì 07 luglio 2014 Idrogeno da fonti fossili, Enea coordina il progetto Ascent Nell'ambito del Programma Ue: Energy - New generation high-efficiency capture processes del 7 Programma Quadro Enea coordina il progetto Ascent - Advanced Solid Cycles with Efficient Novel Technologies, il cui obiettivo è la produzione sostenibile di idrogeno da carbone e metano nell'ambito del Programma Ue: Energy - New generation high-efficiency capture processes del 7 Programma Quadro. In particolare, informa una nota, il progetto Ascent propone tre tecnologie per la produzione di idrogeno e la decarbonizzazione di gas combustibili contenenti carbonio (monossido di carbonio o metano), attraverso la separazione della CO2 ad alta temperatura con l'utilizzo di speciali sistemi di assorbimento. In questo modo si ottengono soluzioni tecnologiche più efficienti ed economiche di quelle ottenibili a temperature più basse. L'Enea, oltre ad essere coordinatore del progetto, svolge attività sperimentali relative allo sviluppo e al test di materiali multifunzionali per la cattura della CO2 e per la produzione contemporanea di idrogeno da metano, avendo già sviluppato specifiche competenze in tale settore, grazie anche al Programma sulla Ricerca di Sistema Elettrico, finanziato dal ministero dello Sviluppo Economico. Lo studio di queste tecnologie, ormai prossime a condizioni operative di livello industriale, viene condotto attraverso interazioni tra ricercatori, aziende, operatori del settore, amministrazioni pubbliche. L'Enea è anche il rappresentante del Consorzio di partner presso la Commissione Europea ed è leader per le attività di disseminazione e divulgazione dei risultati del progetto. La produzione dell'idrogeno da combustibili fossili costituisce una delle priorità di HORIZON 2020, ed è di interesse per i Fondi Strutturali dell'unione Europea. Ascent, conclude la nota, è stato recentemente presentato nel corso di un confronto scientifico tra i partner europei e quelli australiani, tenutosi a Sydney alla presenza di esponenti della Commissione Europea e di membri del governo australiano. ENEA 10

12 RASSEGNA WEB ilsole24ore.com Data Pubblicazione: 08/07/2014 ambiente&sicurezza24 archinfo tecnici24 excellent str vision Accedi Inserisci i termini da cercare... multimedia shopping24 Home Norme Sportello edilizia Bandi Regioni Città Sicurezza e Lavoro Infrastrutture24 Progetti e Concorsi Social housing Real Estate Materiali e tecnologie Vedi Archivio News» Tweet Accedi a My ENEA Al via Stati Generali dell'efficienza energetica Con l'iniziativa Stati Generali dell'efficienza Energetica, promossa dall' ENEA, e presieduta dall'ing. Ortis (già Presidente dell'autorità per l'energia), è stata lanciata una consultazione pubblica tesa a mobilitare tutti i soggetti interessati (istituzioni, operatori pubblici o privati, associazioni, imprese, professionisti, istituti di ricerca e cittadini) al fine di promuovere un utilizzo sempre più efficiente delle risorse energetiche del nostro Paese. Obiettivo dell'iniziativa Stati Generali dell'efficienza Energetica è quello di mettere a disposizione di tutti una piattaforma di consultazione pubblica via web per contribuire al conseguimento degli obiettivi individuati dalle strategie energetiche nazionali ed europee in materia di efficienza energetica (Piano Nazionale per l'efficienza Energetica e dalla Direttiva europea 2012/27/UE). Compilando un apposito questionario online, presente sul sito tutti i soggetti interessati (istituzioni, operatori pubblici o privati, associazioni, imprese, professionisti, istituti di ricerca e cittadini) possono prender parte alla consultazione pubblica che resterà aperta fino al 25 luglio Cinque sono le tematiche identificate come principali aspetti da considerare per contribuire ad una migliore diffusione dell'efficienza energetica: semplificazioni normative, finanziabilità dei progetti, comunicazione, formazione e capacità tecnico industriali mobilitabili. L' ENEA, con il supporto tecnico - scientifico di EfficiencyKNow, raccoglierà i contributi ricevuti attraverso la consultazione via web, al fine di elaborare un rapporto finale contenente proposte concrete; ciò anche in vista dell'imminente semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell'unione Europea. Tale rapporto finale sarà presentato durante il convegno «Stati Generali dell'efficienza Energetica» che si terrà a Smart Energy Expo, la fiera internazionale sull'efficienza energetica che si svolgerà a Verona dall'8 al 10 ottobre Dossier CREDITO, FISCO, BANDI, ESTERO: LE RISPOSTE ALLA CRISI Guida operativa per le imprese di costruzione In collaborazione con la Luiss Business School un vademecum per le imprese di costruzione, per reggere alla crisi e programmare il rilancio. Guida agli strumenti di sostegno al credito (fondi statali e di Cassa Depositi), consigli su come presentarsi alle banche. Come selezionare le gare e calcolare un ribasso "sostenibile". Come farsi invitare dai sindaci nelle gare sotto il milione di euro, come proporsi nel project financing "fuori programmazione". I vantaggi fiscali del gruppo e nei casi di cessione dell'attività. La gestione della tesoreria. L'analisi del mercato e la capacità di innovarsi. I mercati esteri. La gestione del personale. Norme Accesso Abbonati CLICCA PER CONDIVIDERE Commenta la notizia RIPRODUZIONE RISERVATA Leggi e scrivi Architetti: Stp troppo simili agli studi, serve un diverso regime fiscale Il presidente Freyrie: chiederemo al Parlamento di intervenire, perché con questo sistema si rischia il definitivo azzeramento delle nuove società Permalink Edilizia e Territorio risponde Abbonandoti potrai inviare quesiti ai nostri esperti e consultare l'archivio delle risposte IN EVIDENZA: Speciale Appalti Dodici provvedimenti in nove mesi per riscrivere il ENEA 11

13 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Quotidiano Energia 09-LUG-2014 da pag. 12 ENEA 12

14 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. E7 Quotidiano Energia 09-LUG-2014 da pag. 5 ENEA 13

15 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. E7 Quotidiano Energia 09-LUG-2014 da pag. 4 ENEA 14

16 RASSEGNA WEB repubblica.it Data Pubblicazione: 09/07/2014 Mobile Facebook Twitter Google + Network RICERCA TITOLO Home Finanza con Bloomberg Calcolatori Finanza Personale Osserva Italia UTENTI REGISTRATI Listino Portafoglio Sei in: Repubblica> Economia > Finanza > In Inghilterra il primo impianto... Stampa Mail In Inghilterra il primo impianto cattura Co2 La Ue lo finanzia con 300 milioni di euro Nello Yorkshire prende il via il progetto per immagazzinare sottoterra il 90% delle emissioni della centrale a carbone del gruppo Drax. In Italia progetto sperimentale dell'enel a Brindisi e Porto Tolle. Ma i tecnici sono divisi di LUCA PAGNI STRUMENTI MILANO - Nonostante lo scetticismo di tecnici e addetti ai lavori abbia - fino ad ora - frenato progetti di questo tipo, sta per partire in Gran Bretagna il primo impianto europeo per la cattura e l immagazzinamento della Co2 di grandi dimensioni. Un progetto che ha pure convinto i funzionari dell Unione Europa, la quale co-finanzierà il progetto con circa 300 milioni di euro, su un costo totale pari a 2,5 miliardi di euro (oltre 2 miliardi di sterline). ilmiolibro Storiebrevi TAG CO2, stoccaggio, ambiente, Yorkshire, enel, Drax, unione europea L impianto verrà realizzato sulla costa dello Yorkshire, vicino alla cittadina di Selby, e sarà a servizio della centrale a carbone gestita dal gruppo Drax, la più grande d Inghilterra, la quale fornisce energia elettrica per oltre 630mila famiglie nel nord-est del paese. Grazie all impianto, denominato White Rose e che darà lavoro a duemila persone, sarà possibile catturare il 90% delle emissioni inquinanti che saranno convogliate prima sottoterra e poi immagazzinate in una grande cavità a un chilometro in profondità sotto il mare del Nord per oltre 90 chilometri di lunghezza. Per ridurre le emissioni inquinanti, l impianto è studiato anche per utilizzare un 10% di biomasse da mischiare con il carbone. Contrariamente a quanto avviene nel resto d Europa, dove la cosidetta tecnologia CCS (carbon capture and storage) non ha ancora convinto appieno - sia per limiti tecnici che per convenienza economica - la Gran Bretagna crede nella possibilità della cattura della Co2: è stata la Commissione parlamentare per la lotta al cambiamento climatico a chiedere una corsia preferenziale per l approvazione del progetto dello Yorkshire. L obiettivo che si è data la Commissione è quella di arrivare a catturare il 20% delle emissioni di Co2 di tutto il paese entro il In Italia, il progetto sperimentale più avanzato fa capo al gruppo Enel. L ex monopolista - nell ambito dello stesso progetto (European Energy Programme for Recovery) che ha finanziato Drax - ha ricevuto 100 milioni per lo sviluppo della tecnologia di cattura post-combustione presso la centrale Federico II di Brindisi e la successiva realizzazione di un impianto dimostrativo su scala industriale presso la centrale di Porto Tolle. L impianto pilota di Brindisi - si legge nel sito Enel - permetterà di maturare l esperienza di progettazione e di esercizio degli impianti di cattura post combustione della CO2, di ottimizzare il processo e di valutare il suo impatto ambientale. Nonostante la fiducia dei britannici, gli esperti sono divisi sul tema. Basta leggere quello che si trova a proposito sul sito dell ENEA, l agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile. Le tecnologie di cattura della CO2 presentano ad oggi stadi di maturità diversi anche se è accettato che esse possono ridurre le emissioni di CO2 dell 80-90%. Tali tecnologie possono essere applicate ad impianti già esistenti, con costi però maggiori rispetto a quelli per nuovi impianti (capture ready) che le utilizzino, e tutte richiedono ulteriori attività di ricerca e sviluppo. Non è infatti al ENEA 15

17 RASSEGNA WEB repubblica.it Data Pubblicazione: 09/07/2014 momento possibile definire l opzione più promettente dal punto di vista dei costi, della gestione e della diffusione. E opportuno realizzare al più presto impianti dimostrativi in modo da passare alla fase di commercializzazione entro il ( 08 luglio 2014 ) RIPRODUZIONE RISERVATA Fai di Repubblica la tua homepage Mappa del sito Redazione Scriveteci Per inviare foto e video Servizio Clienti Aiuto Pubblicità Parole più cercate Divisione Stampa Nazionale Gruppo Editoriale L Espresso Spa - P.Iva Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di CIR SpA ENEA 16

18 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Marco Tarquinio 10-LUG-2014 da pag. 21 ENEA 17

19 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. 10-LUG-2014 da pag. 30 ENEA 18

20 RASSEGNA WEB qualenergia.it Data Pubblicazione: 10/07/2014 Mappa & RSS Segui QualEnergia.it su Login NEWSLETTER Redazione Editoriali Statistiche Eventi Video Advertising RICERCA E INDUSTRIA ENERGIA DAL BASSO NORMATIVA COME FARE LAVORI VERDI Home Clima Energia Rinnovabili Efficienza Fossili Nucleare Mobilità Rifiuti English ricerca avanzata Energia dal mare in Italia, le prospettive e i progetti L'Europa prevede 188 GW di energia dal mare al Il mondo delle tecnologie per ottenere energia da onde, correnti e maree ferve di innovazioni, alcune delle quali italiane: frangiflutti con turbine ad aria, zattere che producono energia, aquiloni subacquei. Ne parliamo con Gianmaria Sannino, che coordina per l ENEA le ricerche sull energia marina. Alessandro Codegoni 10 luglio 2014 A - A + A Commenti (0) Newsletter L energia dal mare è come uno di quei fiumi carsici, che appare e scompare: ogni tanto qualche notizia genera molto entusiasmo - pensiamo all installazione del Pelamis, il serpentone di galleggianti articolati, pensato per sfruttare le onde atlantiche in Portogallo - ma poi alla prima difficoltà - vedi proprio il malfunzionamento del suddetto Pelamis - l entusiasmo scema. In realtà le prospettive di estrarre energia dal mare restano altissime. Con le tecnologie attuali si potrebbero estrarre TWh di energia dai moti marini, un decimo dei consumi elettrici totali mondiali. Notevoli sono anche le possibilità del nostro paese di giocare una parte importane in questo settore. Queste almeno sembrano essere le conclusioni di un workshop che l ENEA ha tenuto sul tema il primo luglio e che ha raccolto i principali operatori italiani nel campo della ricerca sull energia marina. Ci siamo fatti raccontare le motivazioni di questo ottimismo dall oceanografo Gianmaria Sannino, che coordina per l ENEA le ricerche sull energia marina. Dottor Sannino, ma non si diceva sempre che il Mediterraneo è un luogo inadatto all estrazione di energia dal mare, per le sue scarse onde e correnti? È un errore. Sicuramente è vero che onde e correnti hanno bisogno di venti costanti e grandi spazi per crescere di intensità, mentre nel Mediterraneo le dimensioni ridotte e le molte isole e penisole che ne interrompono il movimento, rendono onde e correnti relativamente deboli. Ma è anche vero che la potenza media delle onde oceaniche include anche quella scatenata da terribili tempeste, che obbligano gli impianti di sfruttamento a fermarsi. Quindi da noi le energie sono sì inferiori, ma le si può sfruttare con più continuità, mentre la sperimentazione di nuovi dispositivi è più facile. Inoltre, il fatto che nel Mediterraneo le risorse siano molto variabili nel tempo, obbliga i nostri ricercatori a ingegnarsi per creare sistemi flessibili, che funzionino in quasi ogni condizione, e che saranno quindi più facile da vendere ovunque nel mondo. Infine, una nostra ricerca del 2012, che, usando un modello matematico ha valutato le potenze disponibili lungo le coste mediterranee, ha rivelato che l Italia è l unico paese dell area con serie possibilità di sfruttare l energia marina, soprattutto lungo le coste occidentali sarde e nel canale di Sicilia. Lì la potenza delle onde arriva a 12 kw/metro nel primo caso e 9 kw/metro nel secondo. Apparentemente poco rispetto ai 50 kw/m delle coste del nord Atlantico, ma in realtà, per i motivi detti prima, quasi ugualmente valida. Quindi spetta a noi italiani, che non abbiamo sbocchi sull oceano, muoverci per creare le tecnologie adatte. Speciali Prodotti Aziende Pompa di calore elettrica per la climatizzazione domestica Nel prossimo Speciale di luglio alcuni aspetti tecnologici, impiantistici, prestazionali ed economici grazie ai quali decidere se installare, ad uso domestico, una pompa di calore elettrica e di quale tipologia. L integrazione con le fonti solari (FV e termico). Gli incentivi e la nuova tariffa elettrica flat D1 per la climatizzazione domestica. Lo Speciale sarà corredato da Schede Tecniche di Aziende del settore. Viessmann investe nel solare acquistando la divisione Nuove Energie di Schüco Italia Nasce Nuove Energie srl Viessmann Group, nuovo referente italiano per i prodotti dedicati all energia solare, frutto dell acquisizione da parte di Viessmann del business Nuove Energie di Schüco... Come ottimizzare i processi di produzione industriali? Consulenza Metalpress alle aziende Metalpress ha inaugurato nel 2014 una linea di servizi di consulenza esterna alle aziende che desiderano migliorare l intero ciclo dei processi produttivi, ottimizzando tempi e costi di produzione. Il servizio di consulenza di Metalpress per ottimizzare tempi e costi Lo sviluppo di questa nuova area, nata nel 2014, è frutto proprio delle richieste di clienti che desiderano migliorare e governare l intero ciclo dei processi produttivi. NUOVE SCHEDE PRODOTTO E questo sta accadendo? Al di là persino di quanto ci aspettassimo. Nel 2011 abbiamo tenuto un primo workshop sul tema in cui erano stati presentate alcune idee di sistemi di sfruttamento di onde e correnti. Nel 2014, nonostante finanziamenti pubblici risibili, gli stessi ricercatori si sono presentati con prototipi funzionanti o persino realizzazioni su grande scala. L Italia, quindi, si sta posizionando molto bene nella corsa all «oro blu». Retrofit energetico di Requality Lab Ci può fare alcuni esempi di progetti italiani? Quello con lo stato di avanzamento più progredito è il REWEC3, ideato dal team dell ingegner Felice Arena dell Università di Reggio Calabria (si veda qui e schema sotto, ndr). Consiste in cassoni in cemento armato, da disporre lungo moli, dighe foranee o frangiflutti, dentro ai quali le onde in arrivo Sistema di Risparmio Energetico Super Solar ENEA 19

21 RASSEGNA WEB qualenergia.it Data Pubblicazione: 10/07/2014 cemento armato, da disporre lungo moli, dighe foranee o frangiflutti, dentro ai quali le onde in arrivo comprimono dell aria, facendo girare una turbina. Dopo vari prototipi di piccole dimensioni, adesso lo si sta installando lungo 600 metri di nuovo molo nel porto di Civitavecchia. Secondo le loro stime, un chilometro di questo sistema, produrrebbe ogni anno circa 5 GWh di elettricità nel Tirreno, 7 GWh nel Canale di Sicilia, 10 GWh in Sardegna e intorno a 50 GWh annui lungo coste oceaniche. Il tutto con una tecnologia robustissima, che aggiunge appena il 5% al costo dello sbarramento. Pensiamo alle possibilità che si aprirebbero, per esempio, integrando questo sistema nei tanti frangiflutti istallati a difesa delle spiagge. Sunny Boy Smart Energy di SMA Italia Stazioni di ricarica distribuite da Tecno-Lario Ma le onde a ridosso della costa hanno ormai perso buona parte della loro energia Per sfruttare quelle più al largo, il gruppo della professoressa Giuliana Mattiazzo del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale del Politecnico di Torino, sta sperimentando a Pantelleria, con ottimi risultati, l ISWEC, Inertial Sea Wave Energy Converter, un sistema estremamente ingegnoso, il cui cuore è un giroscopio sigillato all interno di una zattera libera di oscillare sulle onde (qui per approfondire, immagine a fianco, ndr). Un giroscopio in rotazione, come noto, tende a mantenere sempre lo stesso orientamento nello spazio, quindi, nell ISWEC lo scafo si muove, mentre il giroscopio resta fermo, così, tramite un collegamento snodato fra i due, da questa differenza si può ricavare energia. Ma non basta: variando la velocità del giroscopio si può rendere più o meno elastica la sua risposta, adattandola in tempo reale all intensità e frequenza delle onde, così da mantenere sempre al massimo l efficienza del sistema e rendendolo adatto a ogni condizione. L ISWEC consentirebbe di realizzare veri e propri campi di sfruttamento delle onde, simili a quelli eolici, che potrebbero essere anche usati per smorzare l impatto distruttivo delle onde sulla costa. Secondo le loro stime, in Italia, un ISWEC da 1 MW fornirebbe fra 2 e 3 GWh di corrente l anno. Ma non sarebbe meglio sfruttare le più costanti e meno distruttive maree? Nel Mediterraneo le maree sono in genere minime, il loro dislivello non è sfruttabile direttamente. Ma si possono sfruttare, in due luoghi del Mediterraneo, le correnti che il moto ciclico delle maree provoca. Uno è Gibilterra, l altra lo stretto di Messina, dove la conformazione dei fondali, produce a ogni marea crescente o calante, correnti fino a 2,5 metri al secondo. Sfruttare correnti di marea rende la produzione energetica perfettamente prevedibile, dipendendo solo dal moto di Luna e Sole, aumentando il valore della produzione. Per questo il professore di ingegneria aerospaziale Domenico Coiro, dell Università Federico II di Napoli, ha inventato il GEM, l aquilone subacqueo, che consiste in una sorta di siluro ancorato al fondo, dotato di due turbine ai lati, che trasformano in elettricità il moto dell acqua. Dopo anni di sperimentazione il sistema è ormai in fase di commercializzazione, ed è stato già acquistato da una società francese, mentre una coreana lo sta valutando. E secondo nostre stime prudenziali si potrebbero installare il GEM per la potenza di almeno 1 GW nello Stretto (si veda immagine in alto accanto al titolo; per informazioni qui, ndr). Al vostro workshop è intervenuto anche il matematico Michele Grassi, inventore del sistema Wave Energy Converter che sfrutta le onde, restando completamente sommerso (si veda immagine a fianco e altro nostro articolo). Ci sono novità su questo progetto? Si, è intervenuto. Ma, probabilmente per ragioni di riservatezza industriale, non è che ci abbia molto ragguagliato sui progressi del suo lavoro. Sappiamo solo che le sperimentazioni continuano e che Enel, dopo aver acquistato una sua macchina, ne ha ora opzionato altre tre. Evidentemente i risultati non sono male. "Fotovoltaico in evoluzione", a luglio parte il tour di Fronius Italia Avrà luogo il 3 luglio a Padova la prima tappa del Convegno itinerante organizzato da Fronius, azienda produttrice di inverter fotovoltaici, rivolto a installatori, architetti e progettisti. Il tour... Flexiae presenta la nuova pompa di calore FLX270 Flexiae ha introdotto sul mercato dell'efficienza energetica un sistema a pompa di calore per la produzione di acqua calda sanitaria e per il riscaldamento, con una capacità di 270 litri,... Moroni&Partners verso nuovi mercati esteri: Regno Unito e Arabia Saudita Moroni & Partners esporta all estero la propria esperienza nella consulenza energetica integrata aprendo un ufficio a Londra e siglando un accordo di partnership con due società attive in Medio... eta Blades: "la sfida del minieolico si gioca su velocità e costi" Per l'installazione del minieolico ricerca del sito idoneo, negoziazione con i proprietari dei terreni e verifica della disponibilità di una connessione alla rete elettrica possono portare via... Solar Frontier presenta a Intersolar il nuovo portafoglio prodotti Solar Frontier presenta a Intersolar Europe (4-6 giugno 2014) nuovi moduli innovativi basati sulla propria tecnologia CIS dal prezzo concorrenziale e soluzioni di sistema ottimizzate per il settore... Danfoss cede a SMA il proprio comparto di inverter fotovoltaici SMA Solar Technology AG e Danfoss A/S hanno siglato il 3 giugno una partnership che prevede che Danfoss acquisirà il 20% di SMA e cederà a quest ultima l intero comparto degli inverter fotovoltaici. AzzeroCO2 compie 10 anni. La festa è il 5 giugno Il 5 giugno a Roma AzzeroCO2 festeggerà i suoi dieci anni di impegno per la sostenibilità con un aperitivo a km zero. Durante l evento verranno illustrati i risultati del bilancio di sostenibilità... Concludendo, ma non è che tutti questi progetti sono belli sulla carta, ma poi, una volta alla prova delle durissime condizioni marine, fra tempeste, corrosione e incrostazioni, si riveleranno inaffidabili o troppo costosi? No, tutti i progetti di cui abbiamo parlato, sono stati pensati prima di tutto per massimizzare la loro resistenza al mare e minimizzare la necessità di riparazioni e manutenzione, ed essere così competitivi con le altre fonti energetiche rinnovabili. Del resto l Europa crede molto all energia del mare e investirà ENEA 20

A cura di: G. Sannino e V. Artale

A cura di: G. Sannino e V. Artale A cura di: G. Sannino e V. Artale INDICE 1. STATO E PROSPETTIVE DELLE TECNOLOGIE 5 2. CONVERTITORI DI ENERGIA DALLE CORRENTI DI MAREA 6 3. CONVERTITORI DI ENERGIA DAL MOTO ONDOSO 7 3 1. STATO E PROSPETTIVE

Dettagli

Il Comune di Predazzo da anni è impegnato nella promozione e realizzazione di impianti di produzione energetica derivanti dalle energie rinnovabili.

Il Comune di Predazzo da anni è impegnato nella promozione e realizzazione di impianti di produzione energetica derivanti dalle energie rinnovabili. Il Comune di Predazzo da anni è impegnato nella promozione e realizzazione di impianti di produzione energetica derivanti dalle energie rinnovabili. Per creare una sensibilità e maggior conoscenza di questa

Dettagli

Articoli Selezionati ... 3. Bellinazzo Marco 4 ... 5

Articoli Selezionati ... 3. Bellinazzo Marco 4 ... 5 Articoli Selezionati EQUITALIA 10/09/14 businesspeople.it 0 Equitalia Giustizia: allo Stato 800 milioni... 1 10/09/14 repubblica.it 0 Equitalia: da sequestri e confische versati 800 mln allo Stato... 2

Dettagli

NEWS.STEEEP. In questo numero: Gentilissimi,

NEWS.STEEEP. In questo numero: Gentilissimi, NEWS.STEEEP link sito ufficiale Progetto STEEEP: www.steeep.eu Gentilissimi, in occasione della prima uscita della nostra newsletter, è con grande piacere che rivolgo un caloroso saluto a tutte le imprese

Dettagli

REWEC3: nuove dighe portuali. di energia elettrica dalle onde di mare

REWEC3: nuove dighe portuali. di energia elettrica dalle onde di mare www.wavenergy.it ANNO ACCADEMICO DUEMILADODICI/DUEMILATREDICI Università di Bari 12 e 13 novembre 2012 Green City Energy MED REWEC3: nuove dighe portuali per la produzione di energia elettrica dalle onde

Dettagli

Habitas Green, la prima polizza per edifici certificati CasaClima

Habitas Green, la prima polizza per edifici certificati CasaClima Lunedì, 7 Aprile, 2014 - Ore 9:01 CHI SIAMO CONTO ENERGIA NEWSLETTER JOBS PUBBLICITÀ/ADV MYPARTNERING WARMFLOW DOVE SIAMO CONTATTI Habitas Green, la prima polizza per edifici certificati CasaClima Venerdì,

Dettagli

Le azioni di Enel per la sostenibilità energetica

Le azioni di Enel per la sostenibilità energetica Le azioni di Enel per la sostenibilità energetica Franco Donatini Resp. Rinnovabili Politiche di Ricerca e Sviluppo Enel I&I S.p.A Ravenna, 1 ottobre 2010 Il problema epocale La sfida del cambio climatico

Dettagli

Acqua, vento, terra, sole

Acqua, vento, terra, sole Acqua, vento, terra, sole Energie rinnovabili nella generazione elettrica in Italia Roberto Meregalli 12 agosto 2010 Il 2009 sarà ricordato a lungo come l annus horribilis 1 dell economia mondiale. A livello

Dettagli

ENERGIA RAPPORTI. (Arup) e Scottish Carbon Capture and Storage (SCC)che

ENERGIA RAPPORTI. (Arup) e Scottish Carbon Capture and Storage (SCC)che ENERGIA RAPPORTI Fondazione EnergyLab Energia Nucleare in Italia. Come Proseguire il Percorso gennaio 2011... pag.3 A che punto è il nostro Paese nel suo cammino verso un ritorno al nucleare? Una risposta

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Prodotti e processi per il miglioramento dell efficienza energetica nell elettromobilità

Prodotti e processi per il miglioramento dell efficienza energetica nell elettromobilità Accordo di Programma MiSE-ENEA Prodotti e processi per il miglioramento dell efficienza energetica nell elettromobilità Un progetto della Ricerca di Sistema Elettrico Vincenzo Porpiglia ENEA Roma, 15 luglio

Dettagli

Con la partecipazione del

Con la partecipazione del Con la partecipazione del Siete pronti per un inedito viaggio in una vera e propria smart city su rotaie? Benvenuti a bordo del Treno Verde 2013, una speciale mostra che ci conduce, carrozza dopo carrozza,

Dettagli

Soluzioni green oggi per vivere meglio domani.

Soluzioni green oggi per vivere meglio domani. Soluzioni green oggi per vivere meglio domani. Enel è la più grande azienda di energia elettrica d Italia e la seconda utility quotata d Europa per capacità installata. È un operatore integrato, attivo

Dettagli

L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI.

L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI. L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI. www.assoelettrica.it INTRODUZIONE Vieni a scoprire l energia dove nasce ogni giorno. Illumina, nel cui ambito si svolge la terza edizione

Dettagli

TECNOLOGIE PER IL RISPARMIO. Mini guida per la Tua abitazione

TECNOLOGIE PER IL RISPARMIO. Mini guida per la Tua abitazione TECNOLOGIE PER IL RISPARMIO Mini guida per la Tua abitazione IL PRESENTE MANUALE VUOLE ESSERE UNA GUIDA PER DIFFONDERE I CONCETTI E LE TECNOLOGIE DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE. SPESSO NON CONOSCIAMO

Dettagli

Energia elettrica dagli oceani

Energia elettrica dagli oceani Energia elettrica dagli oceani Aseguito degli accordi di Kyoto e dell interpretazione stringente che ne ha dato l Unione Europea, le principali Nazioni europee sono impegnate su tre fronti per la riduzione

Dettagli

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea 1 Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea CONVEGNI E WORKSHOP della manifestazione programma preliminare 12 e 13 Novembre 2012 Palazzo di Ateneo e Centro

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli

Stato e prospettive dell efficienza energetica in Italia Alessandro Costa Fondazione Centro Studi Enel

Stato e prospettive dell efficienza energetica in Italia Alessandro Costa Fondazione Centro Studi Enel Stato e prospettive dell efficienza energetica in Italia Alessandro Costa Fondazione Centro Studi Enel «La ripresa vuole efficienza» Roma, 27 novembre 2013 Fondazione Centro Studi Enel Istituzione, senza

Dettagli

FONTI PRO CONTRO. Produce un'energia doppia rispetto al legno. Ha un elevato potere energetico ed è la principale fonte di energia utilizzata

FONTI PRO CONTRO. Produce un'energia doppia rispetto al legno. Ha un elevato potere energetico ed è la principale fonte di energia utilizzata ENERGIA RINNOVABILE (fonti alternative energie pulite green energy) Si definisce energia rinnovabile "una qualsiasi fonte energetica che si rigenera almeno alla stessa velocità con cui si utilizza". In

Dettagli

SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE

SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE s i n c e 2 0 0 7 PROFESSIONISTI NEL SETTORE DELLE ENERGIE RINNOVABILI Solar Geo Tech è nata dall incontro di tecnici e operatori commerciali

Dettagli

Il progetto LIFE+ del mese

Il progetto LIFE+ del mese Il progetto LIFE+ del mese LIFE12 INF/IT/000465 Beneficiario coordinatore: LEGAMBIENTE ONLUS - Ufficio Progetti Territoriali Coordinatore del progetto: Nicola Corona Telefono: +39 0686268363 Fax: +39 0686218474

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Linee di sviluppo governative in tema di efficienza energetica Marcello Capra Dipartimento per l Energia EFFICIENZA ENERGETICA, POLITICHE TERRITORIALI E TELERISCALDAMENTO EGEA - Alba, 18 novembre 2011

Dettagli

IL FOTOVOLTAICO E L ARCHITETTURA

IL FOTOVOLTAICO E L ARCHITETTURA IL FOTOVOLTAICO E L ARCHITETTURA Prof. Paolo ZAZZINI Ing. Nicola SIMIONATO LA QUESTIONE ENERGETICA Riduzione dei consumi energetici Adozione di strategie e tecnologie più efficienti di produzione, distribuzione

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

GSE: pubblicato rapporto attività 2009 su certificati verdi, CIP 6 e conto energia

GSE: pubblicato rapporto attività 2009 su certificati verdi, CIP 6 e conto energia http://www.ilsostenibile.it/2010/09/15/gse-pubblicato-rapporto-attivita-2009-su-certificati-verdi-cip-6-... Page 1 of 5 Home Mappa del sito Chi siamo Contatti Search... GO Pannelli Fotovoltaici Confronta

Dettagli

Il geotermico. Dati Statistici al 31 dicembre 2008. a cura dell Ufficio Statistiche

Il geotermico. Dati Statistici al 31 dicembre 2008. a cura dell Ufficio Statistiche Il geotermico Dati Statistici al 31 dicembre 2008 a cura dell Ufficio Statistiche INDICE Introduzione... 2 Glossario... 3 Impianti geotermoelettrici... 4 Gli impianti geotermoelettrici in Italia dal 1997

Dettagli

Ministero per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione italia degli innovatori

Ministero per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione italia degli innovatori Ministero per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione italia degli innovatori innovazione selezionata expo shanghai 2010 Progetto BINARIO Località Padova Utente commerciale Sistema teleclimatizzazione

Dettagli

Solare termico: Assolterm integrata in

Solare termico: Assolterm integrata in Venerdì, 14 Giugno, 2013 - Ore 13:40 CHI SIAMO CONTO ENERGIA NEWSLETTER JOBS PUBBLICITÀ/ADV MYPARTNERING DOVE SIAMO CONTATTI Solare termico: Assolterm integrata in Assotermica Venerdì, 14 Giugno 2013 Rinnovabili

Dettagli

www.progettoscer.it PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA

www.progettoscer.it PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA nuovo S istema di C limatizzazione di edifici artigianali in ambito urbano basato sulle fonti Energetiche Rinnovabili PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA www.progettoscer.it Il progetto

Dettagli

In allegato trovi il numero di Ottobre di MyNews, la newsletter periodica di Myenergy con informazioni sulle energie rinnovabili.

In allegato trovi il numero di Ottobre di MyNews, la newsletter periodica di Myenergy con informazioni sulle energie rinnovabili. Mynews Ottobre 2008 In questo numero Gentile lettore, In allegato trovi il numero di Ottobre di MyNews, la newsletter periodica di Myenergy con informazioni sulle energie rinnovabili. Ecco le ultime novità:

Dettagli

ISWEC: varo del sistema in scala reale nel mare di Pantelleria

ISWEC: varo del sistema in scala reale nel mare di Pantelleria ISWEC: varo del sistema in scala reale nel mare di Pantelleria Giuliana Mattiazzo - giuliana.mattiazzo@waveforenergy.com Wave for Energy 2014 ISWEC https://www.youtube.com/watch?v=avyvfrbpfrg Page 2 Wave

Dettagli

La situazione delle energie rinnovabili. Il bilancio del Conto Energia. MEF (Ministero dell Economia e delle Finanze)

La situazione delle energie rinnovabili. Il bilancio del Conto Energia. MEF (Ministero dell Economia e delle Finanze) Il gruppo GSE MSE (Ministero dello Sviluppo Economico) Direttive MEF (Ministero dell Economia e delle Finanze) Proprietà 100% AEEG (Autorità per l Energial Elettrica ed il Gas ) Delibere Fiera di Verona,

Dettagli

Il mondo produttivo e la Green Economy

Il mondo produttivo e la Green Economy Bologna Venerdì, 22 ottobre 2010 Verso un nuovo PER: linee di indirizzo per un Piano partecipato Il mondo produttivo e la Green Economy LA POLITICA ENERGETICA EUROPEA, LE GREEN TECHNOLOGIES, IL PIANO ANTICRISI

Dettagli

Edizione del: 21/09/15 Dir. Resp.: Luciano Fontana

Edizione del: 21/09/15 Dir. Resp.: Luciano Fontana Dir. Resp.: Luciano Fontana Estratto da pag.: 11 Sezione: INAIL NAZIONALE Tiratura: 409.226 Diffusione: 399.439 Lettori: 2.531.000 Foglio: 1/2 104-115-080 Peso: 57% Estratto da pag.: 11 Sezione: INAIL

Dettagli

Scheda sintesi dei progetti bando di ricerca

Scheda sintesi dei progetti bando di ricerca Scheda sintesi dei progetti bando di ricerca Azienda Progetto Totale investito (contributo concesso) Enel Realizzazione e sperimentazione nelle città di Milano, Pisa e Roma di un infrastruttura di ricarica

Dettagli

Home Chi Siamo Contattaci Download La tua Azienda quì Newsletter Petizione

Home Chi Siamo Contattaci Download La tua Azienda quì Newsletter Petizione Home Chi Siamo Contattaci Download La tua Azienda quì Newsletter Petizione Software Risorse Utili Master Fiere & workshop solare termico fotovoltaico eolico energy days altro Energy news Corsi Operatori

Dettagli

Green Economy ed il Mare

Green Economy ed il Mare Green Economy ed il Mare Roberto Danovaro Dipartimento di Scienze del Mare Università Politecnica delle Marche www.dismar.univpm.it Il Mare copre circa il 70% della superficie terrestre Si estende fino

Dettagli

Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia

Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia Briefing Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia Luglio 2009 I leader del G8 a L Aquila hanno l opportunità di dare impulso all economia e all occupazione

Dettagli

01-AGO-2012 da pag. 20. Lettori: 1.179.000 Diffusione: 266.088. Dir. Resp.: Roberto Napoletano. art. art EQUITALIA 1

01-AGO-2012 da pag. 20. Lettori: 1.179.000 Diffusione: 266.088. Dir. Resp.: Roberto Napoletano. art. art EQUITALIA 1 Lettori: 1.179.000 Diffusione: 266.088 Dir. Resp.: Roberto Napoletano da pag. 20 art EQUITALIA 1 Lettori: 203.000 Diffusione: 81.139 Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi da pag. 28 EQUITALIA 2 RASSEGNA WEB

Dettagli

Tutti sappiamo che il consumo attuale di energia in Europa dipende largamente

Tutti sappiamo che il consumo attuale di energia in Europa dipende largamente Azioni per il pianeta Focus Verso il 2050 Come e perché decarbonizzare l Europa conviene di Jules Kosternhorst Il messaggio è chiaro: la decarbonizzazione del settore energetico europeo rappresenta una

Dettagli

I satelliti COSMO-SkyMed osservano Eco 40: la barca a impatto zero in viaggio intorno al globo.

I satelliti COSMO-SkyMed osservano Eco 40: la barca a impatto zero in viaggio intorno al globo. I satelliti COSMO-SkyMed osservano Eco 40: la barca a impatto zero in viaggio intorno al globo. Ormai da 25 giorni, l eco-barca Eco 40 (di soli 12 m di lunghezza) a impatto zero sull'ambiente è in viaggio

Dettagli

41 Intervista a Corrado Clini - Rifiuti, Clini: se hanno mentito denuncio tutti - Clini: «Sui rifiuti raccontano delle balle»

41 Intervista a Corrado Clini - Rifiuti, Clini: se hanno mentito denuncio tutti - Clini: «Sui rifiuti raccontano delle balle» Articoli Selezionati ENEA 26/01/13 Avvenire 21 Efficienza energetica, intesa Gse-Enea... 1 26/01/13 Staffetta Quotidiana 16 Efficienza Energetica, Italia all'avanguardia ma attenzione al futuro E.V. 2

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Ricerche in Canton Ticino in Lingua Italiana

Ricerche in Canton Ticino in Lingua Italiana Ricerche in Canton Ticino in Lingua Italiana gruppo parole chiavi Ricerca: Mar 2013 Ricerca: Apr 2013 Ricerca: Mag 2013 Ricerca: Giu 2013 Ricerca: Lug 2013 Ricerca: Ago 2013 Ricerca: Set 2013 3 Kw costo

Dettagli

GARDA UNO S.P.A. Via Italo Barbieri n. 20 25080 Padenghe sul Garda (BS) Telefono 030 9995401 030 9995411

GARDA UNO S.P.A. Via Italo Barbieri n. 20 25080 Padenghe sul Garda (BS) Telefono 030 9995401 030 9995411 GARDA UNO S.P.A. Via Italo Barbieri n. 20 25080 Padenghe sul Garda (BS) Telefono 030 9995401 030 9995411 Azienda Fax Speciale 030 9995420 Consorzio 030 Garda 9995447 Uno Cod- Fisc. 87007530170 P.IVA 00726790983

Dettagli

"Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico" Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE

Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE "Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico" Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE Azienda Speciale della Camera di Commercio di Forlì - Cesena: costituita nel 1996 come braccio

Dettagli

Le Energie Rinnovabili

Le Energie Rinnovabili Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il progetto è uno studio personale svolto durante il corso di apprendistato, pertanto il format scelto è stato

Dettagli

26-11-2014 18 1. Fedagri. Quotidiano. Data Pagina Foglio. Pag. 2. Codice abbonamento:

26-11-2014 18 1. Fedagri. Quotidiano. Data Pagina Foglio. Pag. 2. Codice abbonamento: 8 Fedagri Pag. 2 27 Fedagri Pag. 5 / 2 domenica24 24 casa24 24 moda24 24 food24 24 motori24 24 job 24 stream24 24 viaggi24 24 salute24 24 shopping24 24 radio24 24 altri Cerca Accedi NEW! How To Spend It

Dettagli

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI 1 Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI Massimo Gallanti Direttore Dipartimento Sviluppo del Sistema Elettrico Workshop Fondazione idi Milano, 11 Novembre 2010 www.gsel.it1

Dettagli

Motilità Elettrica l energia che sposta le persone. Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini

Motilità Elettrica l energia che sposta le persone. Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini Motilità Elettrica l energia che sposta le persone Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini Motilità ecologica? L automazione elettrica delocalizza l inquinamento? polveri

Dettagli

I nostri impegni per l ambiente

I nostri impegni per l ambiente I nostri impegni per l ambiente Il Sole e la Luna ha scelto di impegnarsi quotidianamente per l ambiente, puntando sull eccellenza ambientale del marchio Ecolabel europeo per ridurre gli impatti generati

Dettagli

soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia

soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia Progettazione Installazione e Vendita Impianti Fotovoltaici chiavi in mano Solare Termico Mini Eolico soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia NELLE ABITAZIONI E NEGLI AMBIENTI DI LAVORO HORUS ENERGY,

Dettagli

FOR A NEW LIFESTYLE. www.cleanpowerenergia.it

FOR A NEW LIFESTYLE. www.cleanpowerenergia.it FOR A NEW LIFESTYLE www.cleanpowerenergia.it LA CITTÀ STA CAMBIANDO: CAMBIA IL TUO STILE DI VITA. www.cleanpowerenergia.com LA FILOSOFIA DI CLEANPOWER PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO COSTRUISCI

Dettagli

Argomenti. Quali sono solare termico solare fotovoltaico eolico minieolico biomasse geotermia mare e moto ondoso

Argomenti. Quali sono solare termico solare fotovoltaico eolico minieolico biomasse geotermia mare e moto ondoso ENERGIE RINNOVABILI Argomenti Quali sono solare termico solare fotovoltaico eolico minieolico biomasse geotermia mare e moto ondoso Argomenti Perché le energie rinnovabili? Vantaggi Incentivi Esempi Formazione

Dettagli

Risparmio Energetico: una strada di sviluppo per l Italia Chiavari, 26 gennaio 2013

Risparmio Energetico: una strada di sviluppo per l Italia Chiavari, 26 gennaio 2013 Risparmio Energetico: una strada di sviluppo per l Italia Chiavari, 26 gennaio 2013 I temi scelti Il risparmio e l efficienza energetica applicati agli stabilimenti industriali; L utilizzo intelligente

Dettagli

SIRAM al servizio del progresso energetico

SIRAM al servizio del progresso energetico SIRAM al servizio del progresso energetico Il Gruppo Siram in Italia SIRAM SPA Leader in Italia nei servizi energetici e multitecnologici per il mercato Pubblico e Privato sede legale Milano 4 Unità di

Dettagli

SUNNY DAYS Bologna 18 set embre 2014

SUNNY DAYS Bologna 18 set embre 2014 SUNNY DAYS Bologna 18 settembre 2014 SUNNY BOY SMART ENERGY La migliore soluzione che integra un inverter fotovoltaico e un sistema di accumulo energetico PERCHE SCEGLIERE UN SISTEMA CON ACCUMULO INTEGRATO

Dettagli

LA SITUAZIONE IMPIANTISTICA IN ITALIA Introduzione

LA SITUAZIONE IMPIANTISTICA IN ITALIA Introduzione LA SITUAZIONE IMPIANTISTICA IN ITALIA Introduzione INTRODUZIONE SITUAZIONE PARCO IMMOBILIARE IN ITALIA Edifici residenziali STATISTICHE 2013 11,7 milioni di EDIFICI RESIDENZIALI 29 milioni di ABITAZIONI

Dettagli

Lo Specchio Lineare II

Lo Specchio Lineare II Lo Specchio Lineare II fornisce energia solare termica anche in inverno e nei paesi nordici. Sia d'inverno che d'estate si raggiungono: 100 ºC per il riscaldamento degli edifici (usando l'acqua) e 180

Dettagli

517millioni. Tonnellate di CO2 risparmiate all anno

517millioni. Tonnellate di CO2 risparmiate all anno MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Inizia subito a risparmiare energia e CO2 Le soluzioni sono pronte! 517millioni Tonnellate di CO2 risparmiate all anno se in Europa venisse raddoppiato l utilizzo del teleriscaldamento

Dettagli

COMUNICATO LGE SOFCPOWER COMUNE DI MORI

COMUNICATO LGE SOFCPOWER COMUNE DI MORI Mezzolombardo, Lunedi 22 Dicembre, 2014 COMUNICATO LGE SOFCPOWER COMUNE DI MORI Le celle a combustibile a ossidi solidi della trentina SOFCpower S.p.a., azienda leader nel settore delle tecnologie pulite,

Dettagli

Convegno Regionale : Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico.

Convegno Regionale : Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico. Convegno Regionale : Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico. Nocera Torinese ( Cz ) Intervento di Luigi Sbarra Segretario Generale Cisl Calabria. Quando si osservano i dati statistici riguardanti la

Dettagli

CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE

CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE D.SANTONICO APAT Dipartimento Stato dell Ambiente e Metrologia

Dettagli

LA COGENERAZIONE DIFFUSA E GLI UTENTI FINALI: rapporti con gli operatori del settore e casi di successo

LA COGENERAZIONE DIFFUSA E GLI UTENTI FINALI: rapporti con gli operatori del settore e casi di successo LA COGENERAZIONE DIFFUSA E GLI UTENTI FINALI: rapporti con gli operatori del settore e casi di successo Dario Di Santo Introduzione La FIRE, Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia, è un

Dettagli

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE)

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO POMPE DI CALORE clima / comfort / risparmio Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) tel. 085 9771404 cell. 334 7205 930 MAIL energie@icaro-srl.eu WEB www.icaro-srl.eu

Dettagli

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese CONFINDUSTRIA Avviso Comune CGIL CISL UIL Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese Il contesto Con l accordo europeo 20-20-20 l Italia dovrà raggiungere importanti ed onerosi obiettivi

Dettagli

info@consorzioingauno.it

info@consorzioingauno.it Chi siamo Cosa facciamo Brevi cenni sull energia fotovoltaica Parlano di noi Chi siamo Siamo un gruppo di cittadini del Ponente ligure che, dopo mesi di approfonditi studi e ricerche, ha deciso di impegnarsi

Dettagli

PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO

PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO www.cleanpowerenergia.it FOR A NEW LIFESTYLE CONTRIBUISCI A CREARE UNA CITTÀ MIGLIORE. PASSA A CLEANPOWER. www.cleanpowerenergia.it LA FILOSOFIA DI CLEANPOWER

Dettagli

L autosufficienza energetica

L autosufficienza energetica Convegno «Vigonovo si rinnova» Patto dei Sindaci, efficienza energetica e qualità della vita L autosufficienza energetica Ing. Gianfranco Padovan, Presidente EnergoClub Onlus Vigonovo 08 novembre 2012

Dettagli

L energia del vento Leggi con attenzione il seguente testo, poi rispondi alle domande.

L energia del vento Leggi con attenzione il seguente testo, poi rispondi alle domande. L energia del vento Leggi con attenzione il seguente testo, poi rispondi alle domande. Una delle prime forme di energia che i popoli impararono a sfruttare fu il vento, che gonfiava le vele e faceva muovere

Dettagli

SUNNY BOY SMART ENERGY. La migliore soluzione che integra un inverter fotovoltaico e un sistema di accumulo energetico

SUNNY BOY SMART ENERGY. La migliore soluzione che integra un inverter fotovoltaico e un sistema di accumulo energetico Evento Strano spa SUNNY BOY SMART ENERGY La migliore soluzione che integra un inverter fotovoltaico e un sistema di accumulo energetico PERCHE SCEGLIERE UN SISTEMA CON ACCUMULO INTEGRATO E COME FUNZIONA?

Dettagli

SUNNY DAYS Bari 25 Novembre 2014

SUNNY DAYS Bari 25 Novembre 2014 SUNNY DAYS Bari 25 Novembre 2014 SUNNY BOY SMART ENERGY La migliore soluzione che integra un inverter fotovoltaico e un sistema di accumulo energetico PERCHE SCEGLIERE UN SISTEMA CON BATTERIA INTEGRATA

Dettagli

GENERAZIONE DISTRIBUITA + ELETTRIFICAZIONE DEI CONSUMI = EFFICIENZA ENERGETICA

GENERAZIONE DISTRIBUITA + ELETTRIFICAZIONE DEI CONSUMI = EFFICIENZA ENERGETICA ITALIA, PENSI DI AVERE GLI E FACTOR? Milano, 14 dicembre 2015 GENERAZIONE DISTRIBUITA + ELETTRIFICAZIONE DEI CONSUMI = EFFICIENZA ENERGETICA Agostino Re Rebaudengo Presidente assorinnovabili ASSORINNOVABILI

Dettagli

Il 2014 sarà l anno della pompa di calore? 2014 riscaldamento pompa di calor clienti tariffa dedicata risparmiare tariffazione calcolo

Il 2014 sarà l anno della pompa di calore? 2014 riscaldamento pompa di calor clienti tariffa dedicata risparmiare tariffazione calcolo Il 2014 sarà l anno della pompa di calore? di Maghdi Abo Abia - 12/01/2014 - L'Autorità per l'energia elettrica ed il gas ha dato il via libera ad una tariffa sperimentale studiata per questi sistemi con

Dettagli

Green economy Le attività della Ricerca ENEL Sauro Pasini Ricerca ENEL Ingegneria e Innovazione

Green economy Le attività della Ricerca ENEL Sauro Pasini Ricerca ENEL Ingegneria e Innovazione Green economy Le attività della Ricerca ENEL Sauro Pasini Ricerca ENEL Ingegneria e Innovazione Green City Energy Pisa, 18 Dicembre 2009 La sfida climatica Le energie verdi rappresentano un'occasione da

Dettagli

La nostra azienda. Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica.

La nostra azienda. Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica. La nostra azienda Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica. I servizi proposti riguardano in special modo progettazione e installazione

Dettagli

ROMA. SEDE CONFINDUSTRIA

ROMA. SEDE CONFINDUSTRIA . SEDE CONFINDUSTRIA ENERGY IL CONTO TERMICO Meccanismo di sostegno per interventi di piccole dimensioni per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per l incremento dell efficienza energetica.

Dettagli

Il trasporto è uno dei settori maggiormente responsabili delle emissioni di gas serra; in Italia

Il trasporto è uno dei settori maggiormente responsabili delle emissioni di gas serra; in Italia del trasporto dei rifiuti, mentre sarebbe interessante studiarne l impatto dal punto di vista economico ambientale. Tutti i rifiuti che vengono prodotti, del resto, sono oggetto di operazioni di trasporto,

Dettagli

IMPIANTO PILOTA PER LA PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE DI IDROGENO A BOLZANO: PRIMO PASSO VERSO UN CORRIDOIO VERDE

IMPIANTO PILOTA PER LA PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE DI IDROGENO A BOLZANO: PRIMO PASSO VERSO UN CORRIDOIO VERDE IMPIANTO PILOTA PER LA PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE DI IDROGENO A BOLZANO: PRIMO PASSO VERSO UN CORRIDOIO VERDE ing. Carlo Costa Bolzano, 22 settembre 2011 LA SITUAZIONE ENERGETICA MONDIALE Consumo mondiale

Dettagli

Articoli Selezionati. Ruggiero Antonio Jr 8

Articoli Selezionati. Ruggiero Antonio Jr 8 Articoli Selezionati ENEA 23/01/15 Quotidiano Energia 5 Efficienza, in Gazzetta la cabina di regia... 1 23/01/15 Arena 31 Scienziati tengono la lezione in diretta dall'antartide Adami Maria Vittoria 2

Dettagli

E NON RINNOVABILI. La Forza Della Natura. Ricerca Scolastica! 1

E NON RINNOVABILI. La Forza Della Natura. Ricerca Scolastica! 1 FONTI RINNOVABILI E NON RINNOVABILI La Forza Della Natura Ricerca Scolastica! 1 FONTI RINNOVABILI Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica

Dettagli

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO Prof. Ing. Ciro Aprea Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Salerno DEFINIZIONE SI POSSONO DEFINIRE

Dettagli

Obiettivo di Kyoto 2012

Obiettivo di Kyoto 2012 Un miliardo e seicentonovantadue milioni di euro in fumo: l autogol dell Italia su Kyoto L Italia continua a non definire una strategia per il rispetto del protocollo di Kyoto e paga dazio. L anno che

Dettagli

Rassegna del 10/11/2015

Rassegna del 10/11/2015 Rassegna del 10/11/2015... 10/11/2015 Sole 24 Ore 37 Per l'aie necessari cinque anni per rivedere il petrolio a 80$ - «Sarà l'india, non più la Cina a trainare i consumi energetici» 10/11/2015 Sole 24

Dettagli

La burocrazia frena l energia solare che convince

La burocrazia frena l energia solare che convince protectaweb.it La burocrazia frena l energia solare che convince by Scritto Da Roberta Di Giuli 3 min read original Scritto da Roberta Di Giuli Il XIII rapporto sugli italiani e il solare sottolinea la

Dettagli

In.I.M.I. INIZIATIVA ITALIANA MOBILITÀ A IDROGENO

In.I.M.I. INIZIATIVA ITALIANA MOBILITÀ A IDROGENO In.I.M.I. INIZIATIVA ITALIANA MOBILITÀ A IDROGENO Verso un Piano Nazionale di Sviluppo delle Infrastrutture per il Rifornimento di Idrogeno nei Trasporti Marzo 2015 2 SELEZIONE DI DATI PRELIMINARI Valore

Dettagli

ENERGIA A IMPATTO ZERO, EMISSIONI ZERO E COSTO ZERO OTTENUTA ATTRAVERSO L UNICA FONTE RINNOVABILE GIORNALMENTE E PULITA DISPONIBILE: IL SOLE.

ENERGIA A IMPATTO ZERO, EMISSIONI ZERO E COSTO ZERO OTTENUTA ATTRAVERSO L UNICA FONTE RINNOVABILE GIORNALMENTE E PULITA DISPONIBILE: IL SOLE. powered by ENERGIA A IMPATTO ZERO, EMISSIONI ZERO E COSTO ZERO OTTENUTA ATTRAVERSO L UNICA FONTE RINNOVABILE GIORNALMENTE E PULITA DISPONIBILE: IL SOLE. L esplosione inarrestabile verso l alto dei prezzi

Dettagli

Progetto HEAT4U: risultati del primo anno di attività e prossimi step

Progetto HEAT4U: risultati del primo anno di attività e prossimi step Progetto HEAT4U: risultati del primo anno di attività e prossimi step Luigi Tischer Coordinatore del Progetto HEAT4U HEAT4U: Il Progetto La sfida europea Nella UE l edilizia è il settore che consuma la

Dettagli

Pacchetto Unione dell Energia

Pacchetto Unione dell Energia Pacchetto Unione dell Energia Audizione presso le Commissioni riunite del Senato 10ª (Attività produttive, commercio e turismo) e 13ª (Territorio, ambiente, beni ambientali) Aldo Chiarini Amministratore

Dettagli

NASCE IL NUOVO SISTEMA SOLARE Energy Independence

NASCE IL NUOVO SISTEMA SOLARE Energy Independence L ENERGIA CAMBIA IL MONDO, ENERPOINT CAMBIA IL MONDO DELL ENERGIA L evoluzione tecnologica deve essere qualcosa che permette a tutti di poter accedere a risorse sempre maggiori e di qualità sempre più

Dettagli

degli edifici pubblici

degli edifici pubblici ENTE PER LE NUOVE TECNOLOGIE L ENERGIA E L AMBIENTE Il contesto normativo energetico ambientale nazionale Marco Citterio ENEA TER ENE SIST citterio@enea.it Situazione ione settore Civile: ile ~29 MTep

Dettagli

Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi

Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi Con 23.859 MW installati e 58.164 GWh prodotti nel 2008, con un incremento del 21 % rispetto all anno precedente: le energie

Dettagli

Energia dalle onde SERIE - IL FUTURO ENERGETICO. di Annette Bruhns, traduzione Uwe Wienke

Energia dalle onde SERIE - IL FUTURO ENERGETICO. di Annette Bruhns, traduzione Uwe Wienke SERIE - IL FUTURO ENERGETICO Energia dalle onde di Annette Bruhns, traduzione Uwe Wienke Come trasformare la forza delle onde marine in energia elettrica? In gara ci sono tre concorrenti: il serpente marino,

Dettagli

Consorzio Solidarietá cooperativa sociale ONLUS

Consorzio Solidarietá cooperativa sociale ONLUS Il Consorzio Solidarietà è un consorzio di cooperative sociali costituito ai sensi dell art. 8 della Legge 381/91 ed ha maturano un esperienza venticinquennale nel settore del welfare. In tutti questi

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 112 ore in 14 giorni, di cui 40 ore di workshop ed esame di verifica

Dettagli

7 marzo 30 maggio 2013

7 marzo 30 maggio 2013 Gli organizzatori del Piano Casa Tour 2010 dei Tour Edifici a Energia Quasi Zero 2011 e 2012 e dello Smart Village 2012 presentano 7 marzo 30 maggio 2013 segreteria organizzativa: Agorà via Boncompagni,

Dettagli

mhtml:file://e:\articoli DA PUBBLICARE\Facebook sotto indagine in Germania...

mhtml:file://e:\articoli DA PUBBLICARE\Facebook sotto indagine in Germania... Page 1 of 9 Argomenti del Sole Persone Aziende Autori Dossier Newsletter Versione Digitale Servizi Mappe Meteo Mobile Cerca Avvocato Abbonamenti Mutui Trova Casa Prestiti Trova auto Giochi Widget Tutti

Dettagli

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro.

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Reti intelligenti Reti intelligenti Generalità Una rete elettrica intelligente è in grado di integrare le azioni di tutti gli attori connessi, produttori

Dettagli