Un grande progetto a servizio di Signa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un grande progetto a servizio di Signa"

Transcript

1 Signa Notizie Realizzato interamente con carta ecologica riciclata e riciclabile al 100%, ottenuta con tecnologie di sbianca non inquinanti. Anno 5 n. 19 dicembre 2009 trimestrale Numero copie: Proprietario/Editore: Comune di Signa - Piazza della Repubblica 1, Signa - Reg. Trib. di Firenze n del 15/11/ Direttore responsabile: Luca Lari Grafica e stampa: Tipografia Nova, Signa 2 Un grande progetto a servizio di Signa Il sindaco parla del progetto per la città, com è oggi e come sarà domani Cristianini: Tutti insieme per una Signa più bella, viva, accogliente e produttiva Per la prima volta, dalle pagine di questo giornale, mi rivolgo a tutti i signesi come sindaco. Nei prossimi anni capiterà molte volte, per tenervi al corrente delle scelte e dei progetti che interessano la nostra città. Sono passati pochi mesi da quando, sulla base del programma elettorale, è cominciato l impegno di questa amministrazione; non è importante quindi che io vi ricordi quali sono state le promesse, quanto che vi metta al corrente di quel che già è stato fatto. Il cittadino è al centro dei nostri pensieri; per questo abbiamo provveduto alla riapertura immediata del Comune il sabato mattina. Importante anche la partecipazione alla vita politica, amministrativa e sociale del nostro comune da parte di tutti. In quest ottica verranno presto istituite le commissioni consiliari, come stiamo cercando di dare un forte impulso al tessuto associativo del territorio. È prossima l approvazione del nuovo Ruc, il regolamento urbanistico del comune, lo strumento che disegnerà lo sviluppo del nostro territorio. Tra le priorità vi è quella di aiutare ogni signese ad avere il posto di lavoro; per questo stiamo attivando tutti gli strumenti possibili per attirare nuovi investimenti su Signa e per facilitare il mantenimento e lo sviluppo del tessuto economico e produttivo locale. È già cominciato il piano di miglioramento del decoro urbano, con interventi piccoli ma significativi nelle aree della costa e in piazza Cavour. Sul tema del welfare, è stato sottoscritto un importantissimo accordo che porterà a Signa un polo medico diagnostico d eccellenza. Allo stesso tempo stiamo mantenendo e in alcuni casi potenziando tutti i progetti volti a innalzare la qualità della vita dei cittadini e a alleviare le situazioni di disagio che si presentano. La sicurezza passa anche dalla capacità di controllare il proprio territorio, per questo ci siamo dotati di un sistema di videosorveglianza all altezza di questo compito. Con il demanio abbiamo raggiunto un accordo per l utilizzo dell ex caserma dei Carabinieri in viale Mazzini; con le Ferrovie dello Stato è stato portato avanti un lavoro per il mantenimento e il potenziamento delle funzioni della stazione di Signa. Vi ho citato apposta solo alcune delle cose fatte; per questo vi invito a leggere le pagine di questo giornale, per approfondire questi argomenti. Per quanto riguarda l ambiente, abbiamo inaugurato con Casa Spa il nuovo tetto fotovoltaico degli edifici pubblici di via della Croce a San Mauro, grazie al quale abbiamo immesso in atmosfera 17 tonnellate di anidride carbonica in meno in soli dieci mesi. Meno auto, più bici: per questo abbiamo cominciato a collocare le rastrelliere per parcheggiare le bici in diversi punti del nostro territorio. Questo è solo l inizio del grande progetto che abbiamo avviato per la nostra città; un progetto di evoluzione e di cambiamenti, ma con l obiettivo di avere tutti, nei prossimi anni, una Signa più bella, più viva, più accogliente e più produttiva. A mio avviso la qualità della vita che tutti cerchiamo passa inevitabilmente da questi fattori, e proprio su questi concentriamo i nostri sforzi. Vi invito anche a mantenere un rapporto diretto con l amministrazione, affinché l azione del nostro governo possa essere sempre in sintonia con i desideri e i bisogni dei cittadini. pag. 3 Alberto Cristianini Nuova vita per il Tiro a volo Sanità. A Signa un polo diagnostico all avanguardia pag. 4

2 Il nuovo regolamento urbanistico di Signa So che ci sono a Signa molte aspettative sul completamento del processo di approvazione del Regolamento Urbanistico (RUC) ed è più che comprensibile che sia così. L approvazione definitiva del RUC compare tra gli impegni prioritari del programma del Sindaco Cristianini ed in questi mesi, come assessore all urbanistica, oltre alla gestione quotidiana degli uffici ed allo studio del territorio e delle sue problematiche mi sono impegnato nella verifica delle quasi 350 osservazioni che singoli cittadini, associazioni, partiti politici ed imprese hanno presentato. Questa è un operazione delicata e complessa che per specifica volontà della legislazione urbanistica e per prima la legge urbanistica del 1942 n. 1150, costituisce parte integrante del processo di formazione degli strumenti urbanistici comunali. Non è un caso quindi che ad ogni singola osservazione vada data una specifica risposta, a meno che le osservazioni non siano di carattere generale o con finalità prettamente politiche che devono perciò essere affrontate nella sede più opportuna e cioè il consiglio comunale. Le osservazioni nella generale esperienza delle politiche locali affrontano una disparità di argomenti come la correzione di errori materiali, sempre possibili e spesso causati da una cartografia non sempre dettagliata, l inserimento in una categoria di intervento che consenta maggiori spazi operativi, una destinazione d uso diversa da quella prevista, un aumento di superficie edificabile, l inserimento di un area tra quelle edificabili in quanto ritenuta simile ad altre già definite come tali, una ridefinizione dei confini delle aree di intervento, una diversa collocazione di una strada ed infine richieste di modifica o di integrazione delle norme del regolamento edilizio. L analisi delle osservazioni e le risposte che vengono formulate in sede tecnica, se ben svolte, oltre a dare concrete risposte a diritti, interessi legittimi e bisogni della comunità locale possono portare ad un effettivo miglioramento dello strumento urbanistico e ciò nel rispetto degli orientamenti e delle prescrizioni del piano strutturale che sta a monte delle scelte del RUC. La qualità dell istruttoria delle osservazioni è molto importante e nel nostro caso il lavoro svolto, insieme agli uffici comunali, dall architetto Sergio Sozzi che ha collaborato con l architetto Silvia Viviani, alla elaborazione del Piano Strutturale e del RUC, è stato encomiabile per esperienza, competenza, equilibrio e imparzialità. Questo lavoro, come in molte altri casi, è stata anche l occasione sia per la parte politica che per quella tecnica di apportare a loro volta alcuni chiarimenti ed anche alcune modifiche che ritengo migliorative del RUC stesso. Ciò è accaduto non tanto perché io come nuovo assessore sono portatore di una mia visione del modo di gestire il territorio e le sue trasformazioni quanto perché l analisi delle osservazioni costringe ad un lettura del territorio più dettagliata di quanto si possa fare in sede di elaborazione del piano. Se si vuole ricorrere all esperienza clinica equivale al momento in cui il medico esplora il nostro corpo e registra le reazioni del paziente alla pressione delle dita su una parte piuttosto che su un altra. Questo lavoro si concluderà entro la prima quindicina di gennaio e dopo le modiche di carattere tecnico e cartografico si potrà iniziare il confronto nella commissione urbanistica e soprattutto nella commissione consiliare competente per materia che verrà insediata, come le altre commissioni, entro la fine dell anno. In questa occasione di contatto diretto con i cittadini voglio elencare gli obiettivi ed i principi che mi sono dato per assolvere all incarico che ho assunto con senso di responsabilità e con passione. Il primo obiettivo è quello di ridurre il più possibile i tempi di istruzione ed approvazione dei progetti anche attraverso una fattiva collaborazione con i progettisti nella prospettiva di una comune crescita culturale e professionale. Il disegno urbano, che è un preciso compito dell amministrazione comunale, deve fare un salto di qualità ma anche la progettazione edilizia deve accettare le nuove sfide che derivano dalla necessità di un diverso rapporto con l ambiente. Le tecnologie ed i materiali per ottenere significativi livelli di risparmio energetico sono ormai disponibili ed i tempi di recupero degli investimenti si riducono sempre di più, per cui alla doverosa responsabilità sociale si aggiungono i vantaggi economici. Ogni funzione deve darsi l obbiettivo di raggiungere livelli di qualità accettabili. Maggior impegno cercherò di dedicare alla progettazione dello spazio pubblico sia nelle aree urbane che nello spazio aperto delle zone collinari e della pianura. Non devono esistere zone privilegiate rispetto ad altre, ogni zona del territorio comunale deve avere i propri strumenti di tutela e raggiungere i necessari livelli di sostenibilità. L importante esperienza del parco dei Renai deve procedere e saldarsi con la cassa di espansione resa necessaria dalla realizzazione della bretella Lasta a Signa Prato. Queste due realtà del nostro territorio insieme ai laghi di Focognano, nel comune di Campi Bisenzio, devono costituire l ossatura del parco della piana del quale si parla da anni senza mai porre le condizioni per il suo concreto avverarsi. La indubbia anche se inevitabile ferita che la bretella determinerà sulla piana, già lacerata da ogni sorta di infrastrutture, deve rilanciare a livello di area vasta una forte e comune politica urbanistica. Non voglio in questa sede affrontare i temi specifici che costituiscono le scadenze che come giunta dovremo affrontare nei prossimi mesi dal progetto di estensione e di restauro del cimitero di San Miniato all area ormai nota come piazza del mercato o al recupero del ex scalo ferroviario per migliorare l accessibilità della stazione ferroviaria, non mancheranno le occasioni per affrontarle sia nelle sedi istituzionali che in apposite riunioni pubbliche. In questa occasione mi premeva fare il punto sui modi e sui tempi per l approvazione definitiva del Regolamento urbanistico e far conoscere alcuni degli orientamenti politici e culturali che ispireranno la mia azione e sui quali mi auguro presto di avere un confronto diretto con i cittadini. Paolo Pecile Assessore a Programmazione e Assetto del Territorio 2

3 Dopo anni di abbandono è tornato a vivere il Tiro a Volo del Bisenzio a Signa S ono durati meno di un anno i lavori di restauro dell edificio del tiro a Volo, di fianco allo stadio, abbandonato da quasi mezzo secolo e tornato a nuova vita. Avrebbe anche potuto finire diversamente la storia di questo pezzo di architettura in stile littorio, edificato durante il ventennio negli anni trenta del novecento e utilizzato fino agli anni sessanta per diverse attività, principalmente quella del tiro al piattello. Alcuni anni or sono, infatti, era stata avanzata l ipotesi di una sua demolizione per fare spazio alla nuova strada variante a via Roma, ma la sovrintendenza ai beni architettonici ne bloccò il proseguimento basando il divieto proprio sul valore storico e architettonico rappresentato dal Tiro a Volo.Così sono partiti i progetti di restauro e recupero, finanziati in gran parte con un mutuo a condizioni agevolate messo a disposizione dall Istituto di Credito Sportivo, in accordo con il Coni, la Regione Toscana e la Provincia di Firenze. Un operazione condotta con l appassionato impulso di Libero Sarchielli, infaticabile nel suo ruolo di promotore di iniziative sportive e sociali al campo sportivo. I lavori, costati in tutto 619mila euro, hanno portato alla realizzazione di un campo polivalente per basket, pallavolo e calcetto, oltre al consolidamento del tetto della struttura, che adesso è agibile e ha regalato una magnifica terrazza da cui vedere il panorama alla confluenza tra i due fiumi, Arno e Bisenzio. Il Tiro a Volo ospiterà quidi anche un bar, con sedie e tavolini sulla parte superiore, mentre al piano inferiore si trovano stanze e servizio ad uso delle società Signa Notizie, un giornale amico del lettore e dell ambiente sportive. Il campo polivalente è dotato di un manto in erba sintetica e una alta rete per tutto il perimetro, per evitare che durante il gioco la palla possa finire fuori dalla struttura. Oltre a questo è stata realizzata anche una nuova scala in muratura che collega la struttura con gli spogliatoi del campo sportivo. Ma non è finita qui; quelli terminati da poco sono i lavori per il primo lotto di intervento, cui ne seguirà un altro per il recupero strutturale e funzionale della parte bassa dell edificio. Un progetto importante, dunque, per un edificio che ha una superficie di oltre 500 metri quadrati e un terreno a disposizione di oltre 800 che si trova, oltre tutto, all ingresso della città e che ora, facendo bella mostra di sè, da il benvenuto a chi arriva a Signa dal ponte sull Arno. Per la gestione delle nuove attività l amministrazione comunale ha bandito una apposita gara, aperta a società, associazioni dilettantistiche, enti di promozione e federazioni sportive che negli ultimi tre anni hanno avuto in gestione impianti sportivi o attività simili. Proprio le associazioni sportive saranno i soggetti che, in base agli esiti della gara, si occuperanno della gestione quotidiana del Tiro a Volo. Cyclus Print, una carta nuova per un giornale nuovo Per la produzione del suo periodico, l amministrazione comunale ha scelto la strada dell ecologia Non erano poche o di poco conto le specifiche che il Vicesindaco Andrea Guarnieri ha posto come prioritarie per la produzione di questo giornale. Doveva essere una carta rispettosa dell ambiente per davvero, non solo una medaglietta da appuntare sulla prima pagina. Ecco che, dopo una ricerca attenta, la scelta è caduta sulla carta riciclata Cyclus Print, una carta prodotta dalla cartiera danese Dalum Papir, che rispetta l ambiente perché non soltanto è riciclata ma è anche completamente riciclabile. Infatti, nulla di quello che viene utilizzato durante tutto il processo produttivo viene eliminato, al contrario viene impiegato per le fasi di combustione e di produzione di fertilizzanti e di materiali per l edilizia. La naturalità della carta, è inoltre garantita da diverse certificazioni che ne attestano il valore intrinseco, tra cui Nordic Swan, Blauer Engel, Ecolabel. Cyclus è prodotta con energia pulita, è libera da acidi, priva di sbiancanti ottici e di cloro, resiste all invecchiamento ed è idonea sia al contatto con gli alimenti che con i giocattoli. Signa, comune videosorvegliato S ono già attive le sei telecamere posizionate in punti strategici per il controllo del territorio signese. Non si tratta di un grande fratello signese, impiccione o con intenti meramente sanzionatori. L amministrazione comunale ha ritenuto opportuno attivare questo servizio con l intento di perseguire due obiettivi: un migliore controllo del territorio e la prevenzione dell illegalità. Per questo sono state posizionate sei telecamere in altrettanti punti entro i confini del nostro comune: via dello Stadio angolo via Gramsci piazza Cavallotti piazza Pratelli via Roma angolo via del Castello via Roma angolo via Santelli largo dei Capitelloni via Indicatorio angolo via Tiziano Vecellio Oltre a queste, sono stati messi in funzione impianti per l accertamento automatico delle infrazioni al codice della strada (passaggio con il rosso) mediante il posizionamento di quattro telecamere nei seguenti punti: via dei Macelli incrocio con via Roma 2 telecamere via Indicatorio incrocio con via delle Prata 2 telecamere Infine è stata installata una telecamera all incrocio tra via Roma e via Santelli per il controllo del transito sulla corsia preferenziale di via Roma. I semafori e gli incroci che vengono controllati dall occhio elettronico sono quelli dove vi sono maggiori flussi di traffico e dove si sono registrati nel corso degli anni gli incidenti stradali più gravi. Questo funziona come importante deterrente dal commettere infrazioni, con l obiettivo di diminuire il più possibile i sinistri. L utilizzo della videosorveglianza consente quindi di poter sanzionare le infrazioni commesse, ovviando ai problemi di impiego del personale della Polizia Municipale. Con il lavoro di tutte le telecamere è inoltre possibile monitorare dalla sala operativa della centrale della Polizia Municipale tutto quanto avviene sulle strade e poter intervenire in tempo reale in caso di necessità, risparmiando il tempo che impiega una pattuglia a recarsi sul posto dove si verifica l emergenza. Grazie alla videosorveglianza, vengono controllati tutti i varchi di accesso al territorio comunale, registrando in ogni momento chi entra e chi esce, funzione importante sia per la prevenzione che per successive indagini di polizia quando se ne verificasse l esigenza. 3

4 A Signa un polo medico d Investito a Signa oltr Servizi per endoscopia gastrica, cardiologia, otorino-laringoiatra, centro prelievi. Prestazi D all impegno di due amministrazioni comunali, di due importanti realtà sociali e con la benedizione della Regione Toscana e della Asl, sta per nascere tra Signa e Scandicci un polo medico diagnostico all avanguardia. Si tratta di un progetto del valore di tre milioni di euro in termini economici, ma con una ricaduta inestimabile sui cittadini presentato recentemente dal sindaco di Sopralluogo al cantiere dei nuovi ambulatori della Pubblica Assistenza di Signa. Da sinistra Luca Lippi, Presidente della Pubblica Assistenza, Alberto Cristianini, Sindaco, Giovanni Bellini, Assessore alle Politiche Sociali del Comune Signa Alberto Cristianini, da quello di Scandicci Simone Gheri, dal presidente della Pubblica Assistenza di Signa Luca Lippi e dell Humanitas scandiccese Mario Pacinotti, dal direttore della Asl Luigi Marroni e dall assessore alla salute della Regione Enrico Rossi. Grazie all accordo stipulato, alla Pubblica di Signa arriverà presto un apparecchio per eseguire le analisi di endoscopia digestiva, mentre nell ambulatorio dell Humanitas le apparecchiature per eseguire tac e risonanza magnetica. Dalle due associazioni è stato anche preso l impegno per l apertura di un centro prelievi con lo scopo di ridurre i tempi di attesa sui rispettivi territori. I servizi ambulatoriali sono il punto focale di questa storica intesa, che ha preso le mosse dal forte impegno che le due associazioni hanno mantenuto nel corso degli anni in difesa soprattutto delle categorie più deboli, garantendo loro prestazioni di elevato livello in tutti gli ambiti della sanità e del sociale. Sul lavoro delle associazioni di volontariato, la collaborazione dell azienda sanitaria locale. In funzione di ciò, i due presidi saranno realizzati, anche nella stessa configurazione delle apparecchiature, secondo il modello dei servizi della Asl. In questo senso verranno gestiti in comune la programmazione dei carichi di lavoro dei singoli presidi sanitari e l orientamento specifico dei servizi, anche in ottica innovativa e sperimentale. Per garantire al massimo l accesso agli utenti, gli appuntamenti saranno gestiti in rete tra Signa e Scandicci. Come hanno spiegato le due associazioni, sarà garantito il trasporto gratuito agli Un momento della firma del protocollo: Alberto Cristianini, Enrico Ross utenti in effettivo stato di necessità per l esecuzione delle prestazioni, che anche per gli utenti che vi accedono in regime di pagamento, saranno soggette ad un tariffario sociale concordato con la Asl. Grazie a questa intesa proseguiranno e verranno consolidati il programma con la Asl per la prevenzione delle malattie cardiache, quello per la diagnosi precoce del melanoma, la collaborazione ai programmi regionali per la dia- Con il fotovoltaico, tetti verdi a San Mauro È stato inaugurato a novembre il nuovo impianto di pannelli fotovoltaci installato sui tetti delle case popolari di via della Croce a San Mauro. Una operazione di importanza strategica, che ha coinvolto Casa Spa, la società pubblica che gestisce gli alloggi di edilizia residenziale pubblica in molti comuni dell area di Firenze, e il Comune di Signa con gli assessorati alla casa e all ambiente. Un progetto importante, dicevamo, per almeno due motivi. Il primo: sui tetti di quelle case si trovava ancora una copertura in fibro-cemento, ovvero con la presenza di amianto, pericoloso per la salute pubblica. Secondo: la nuova copertura in normali laterizi sulla quale sono stati installati i pannelli solari, consente un notevole risparmio energetico e una importante riduzione nelle emissioni di anidride carbonica. Il tetto infatti, nei primi mesi di sperimentazione da gennaio a ottobre di quest anno, ha consentito di produrre qualcosa come 32mila kwh di energia elettrica, grazie ai quali è stato possibile non immettere in atmosfera 17 tonnellate di Co2. La superficie totale di tetti che ha visto sparire la presenza dell amianto in favore dei pannelli fotovoltaici è per più di 420 metri quadrati; durante i lavori è stata anche realizzata una nuova coibentazione, capace di isolare al meglio l edificio con l ambiente esterno. L intervento è costato a Casa spa 220mila euro, che saranno recuperati nel giro di alcuni anni grazie al risparmio di energia elettrica consumata dall edificio e dagli incentivi derivanti dalla vendita della quota di energia prodotta e non consumata, che viene trasferita al gestore del servizio. Si tratta di un intervento molto importante per il Comune di Signa afferma l assessore a casa e ambiente del Comune di Signa Federico La Placa - che traccia una strada sulla quale l amministrazione dovrà continuare ad investire. Un progetto che, promosso dal precedente assessore Giacomo De Lucia, permette al nostro comune di colmare quel ritardo che abbiamo su temi quali l efficienza energetica e la bioarchitettura. 4

5 iagnostico all avanguardia e 1 milione di euro. oni eseguite: all anno in convenzione con il Servizio Sanitario Regionale Toscano I commenti da sinistra Luca Lippi, Mario Pacinotti, i, Simone Gheri, Luigi Marroni gnosi del tumore del colon-retto, i servizi di specialistica mirati per la fascia dell infanzia, i servizi di odontoiatria per le fasce deboli secondo lo specifico progetto regionale. Infine ma non per ultimo, verrà attivato, prima su Scandicci e successivamente anche su Signa, il progetto defibrillazione precoce in collaborazione con il Dipartimento Emergenza Urgenza della Asl per l intervento immediato in caso di arresto cardiaco. Luca Lippi, presidente della Pubblica Assistenza di Signa Un accordo storico per l associazionismo Abbiamo sviluppato questo progetto in collaborazione con l Humanitas di Scandicci perchè nello stesso momento, anche loro stavano pensando ad un ampliamento delle loro attività ambulatoriali. E proprio nella collaborazione sta la bontà del progetto: le nostre associazioni non si sono sovrapposte, anzi, mettendo a disposizione le risorse di ognuna è stato possibile offrire una soluzione, anche se non definitiva, ai problemi per le attese che vi sono in diverse zone del territorio fiorentino per alcuni tipi di analisi. Si tratta quindi di un accordo storico, che vede per la prima volta in Toscana due associazioni presentare un progetto insieme e mettere in sinergia le proprie forze; per questo credo la Regione Toscana ha dato velocemente il suo parere favorevole, dando così un forte impulso al mondo del volontariato. In questi giorni sono in corso i lavori edili per mettere le nostre strutture in condizioni di poter operare con i nuovi servizi; entro febbraio dovremmo essere pronti con l offerta delle nuove attività ambulatoriali Alberto Cristianini, sindaco di Signa Grazie al volontariato e all associazionismo, un passo avanti per la nostra sanità Una volta di più il mondo delle associazioni e del volontariato si conferma come una risorsa inestimabile per il nostro territorio. Credo che come signesi si debba essere orgogliosi di questo progetto, i cui benefici ricadranno dal primo giorno di attività su tutti i cittadini. Un passo avanti molto importante, quindi, per la nostra sanità. Pensare che sarà possibile svolgere nel nostro territorio esami medici così importanti e complessi, togliendo alla popolazione il disagio di una lunga attesa e del trasferimento negli ospedali di Firenze, rende l idea di quanto prezioso sia il lavoro e la lungimiranza delle nostre associazioni. Per questo rivolgo alla Pubblica Assistenza di Signa e all Humanitas di Scandicci il mio ringraziamento per il loro impegno sul territorio Signa: superare la crisi insieme Stanziato un fondo speciale anticrisi di euro L a crisi economica ha dinamiche mondiali ed attanaglia anche il distretto industriale di Signa: le sue aziende ed i suoi lavoratori; in 6 mesi molti sono gli operai in cassaintegrazione e molte le aziende che hanno chiuso i battenti, fortunatamente bisogna pur segnalare come la qualità e la storia di molte aziende signesi permetta di resistere a questo calo di domanda e di accesso al credito. Per superare la crisi è necessario un impegno chiaro e deciso per innescare un sistema virtuoso al servizio di chi vuole scommettere su Signa sviluppando sul territorio produzione di qualità, per superare la crisi da parte del Comune è importante dar il via ad importanti lavori pubblici da distribuire sul territorio. E necessario snellire la burocrazia di chi vuol investire e portare lavoro e ricchezza, facilitare i passaggi affiche ci sia un attrattiva del nostro territorio attraverso un efficentamento della macchina comunale. Come amministratori crediamo di fondamentale importanza dare al nostro distretto industriale le infrastrutture che lo rendano competitivo su scala regionale e globale, prima fra tutte la bretella autostradale con il suo sbocco nella zona industriale, la cablatura in fibra ottica, un sistema di gestione dei rifiuti più attento e calibrato, uno sviluppo della zona industriale a partire dal nuovo Piano di Insediamenti Produttivi (PIP). Come sostegno straordinario alle lavoratrici e ai lavoratori che si trovano in difficoltà, abbiamo attivato un fondo anticrisi di euro, destinato a chi ha perso il posto di lavoro, nella misura di un contributo per bollette e tariffe di servizi pubblici fino ad un massimo di euro 750 per il lavoratore. Il distretto industriale della Piana, il quarto a livello Italiano, ed il primo in Toscana, rappresenta un valore aggiunto per il nostro Comune; siamo convinti che Lavoratori, l Amministrazione, Imprese e Banche dovranno collaborare attivamente per un rilancio della nostra economia, a tal fine a breve l amministrazione comunale promuoverà un monitoraggio delle necessità delle aziende in collaborazione con l Università degli studi di Firenze. Andrea Guarnieri Assessore Politiche del Lavoro, Commercio e Sviluppo Economico 5

6 Il Consiglio Comunale Spazio autogestito dai Gruppi Consiliari che si assumono la totale responsabilità formale e sostanziale di quanto pubblicato Arrivano in Consiglio Comunale le Commissioni Consiliari D opo un lungo e proficuo dibattito che si è svolto a Signa negli anni scorsi, ritengo che siano adesso maturi i tempi per l istituzione delle commissioni consiliari. Si tratta di un passaggio importante nella vita politica e amministrativa della nostra città, segnale anche di un evoluzione del confronto politico e dei suoi contenuti. L istituzione delle commissioni darà modo a tutti i gruppi consiliari di approfondire la conoscenza degli argomenti oggetto I gruppi consiliari di delibera e allo stesso tempo di snellire i lavori del Consiglio Comunale. Le commissioni che verranno a breve istituite sono: prima commissione, Affari Istituzionali; seconda commissione, Urbanistica; terza commissione, Cultura. Tutt e tre le commissioni, come organo consultivo del Consiglio Comunale, dovranno discutere e sviscerare temi importanti per la vita amministrativa del nostro comune e, nell immediatezza, occuparsi di tutte le questioni legate all approvazione del Regolamento Urbanistico, con il vaglio ad esempio di tutte le osservazioni pervenute, offrendo così un esempio di partecipazione politica. Gli affari istituzionali e la cultura, sono gli altri due temi di grande respiro su cui si è sentito maggiormente la necessità di un confronto, il più ampio possibile, con le forze politiche; anche su questi argomenti la nostra città sente il bisogno di esprimersi a livelli più alti, e dal lavoro delle commissioni potranno giungere importanti spunti e approfondimenti. Confido nell eccellente livello dei consiglieri di questa amministrazione e nell alto grado di preparazione e maturità da loro raggiunto, affinché i lavori del Consiglio Comunale possano procedere speditamente e senza intoppi, assolvendo nel migliore dei modi al compito istituzionale che gli compete. Domenico Zaccaria Presidente del Consiglio Comunale In qualità di Capogruppo del Partito Democratico del Consiglio Comunale di Signa, vorrei iniziare con un saluto a tutti i cittadini e con l augurio che questa pubblicazione che state sfogliando diventi un appuntamento consueto che sia un utile strumento per favorire una reale partecipazione alle scelte che il Consiglio e L amministrazione saranno chiamati a fare e specchio di quanto il Gruppo Consiliare opererà per adempiere al mandato affidatogli dagli elettori. Vi dirò che non è cosa facile descrivere in poche parole la nostra attività consiliare di questi primi mesi, per cui mi limito a soffermarmi sullo stile con cui l intero Gruppo Consiliare ha inaugurato il proprio mandato. Intanto, in un momento storico in cui così spesso _purtroppo a ragione_ chi fa politica viene accusato di vivere separato dal paese reale, l impegno alla continua ricerca del contatto con i cittadini attraverso il vivere quotidiano da signesi, gli appuntamenti nei circoli e le visite nelle frazioni ogni volta che se presenti l occasione, che sia istituzionale o meno. E poi, all interno del nostro Gruppo Consiliare costituito da una felice miscela tra l esperienza di governo di Consiglieri riconfermati e l entusiasmo delle nuove leve e comprese quattro consigliere donne, la pratica consolidata di una reale e franca discussione sulle questioni, avendo come obbiettivo la più ampia sintesi rispetto alle varie posizioni ed avendo come obbiettivo l interesse generale del Paese. A presto. Andrea Marretti PD L Italia dei Valori, è per la prima volta presente nel consiglio comunale di Signa. Un risultato lusinghiero anche perché ottenuto senza sfruttare il premio di maggioranza, di solito appannaggio della coalizione vincente. Abbiamo contribuito all elezione dell attuale Sindaco e siamo depositari con il PD, del programma di governo approvato durante il consiglio del 25 giugno; per tale motivo, siamo forza di maggioranza. Tuttavia il Sindaco, nel pieno potere conferitogli dalla Legge, ha assegnato le proprie deleghe senza tenere conto di questa forza politica. Premesso ciò, noi continueremo con lo spirito critico ed i principi che ci contraddistinguono, a lavorare nell interesse dei cittadini, affinché sia rispettato il programma sopra menzionato, sfruttando gli strumenti normativi di cui sono titolari i consiglieri comunali. Aggiungiamo che, appunto, come da progetto elettorale, il nostro impegno sarà sempre nella direzione dell assoluto rispetto delle regole e nella ricerca di uno sviluppo sostenibile che parte anche dalla realizzazione di una rete integrata di piste ciclabili. Visitando il nostro blog potrete seguire e commentare la nostra attività; all indirizzo: è possibile chiedere o fornire informazioni direttamente allo scrivente: l IDV è un partito aperto, NON DELEGATE ALTRI A DECIDERE PER VOI! Alessandro Mori Italia dei Valori - Lista di Pietro A qualche mese dalle elezioni comunali, un primo bilancio può essere delineato. Il Popolo della Libertà ha occupato lo spazio politico di un opposizione chiara, limpida, senza zone d ombra: la funzione di vera e, forse, unica opposizione alla maggioranza di sinistra. Questo senza perdere mai il senso della proposta virtuosa e costruttiva. Denunce, interrogazioni, mozioni e ordini del giorno hanno toccato punti nevralgici della vita comunale: ruolo del Consiglio Comunale, sblocco delle case popolari di San Mauro, ordine del giorno (votato all unanimità) per tutelare il diritto dei cittadini di non essere ingiustamente privati del bene primario dell acqua, ritardi della giunta comunale nella messa in sicurezza del fiume Arno attraverso la cassa di espansione, contenzioso fra Provincia di Firenze e Comune di Signa sulla demanialità degli inerti estratti nei renai, denuncia dell antidemocraticità di una Commissione Edilizia estranea all attuale Consiglio Comunale ed espressione esclusiva del PD, criticità legate all istituzione di corsi di arabo per bambini musulmani e osservazioni per includere cimiteri fatiscenti nel piano triennale delle opere pubbliche. All azione del gruppo consiliare si affiancherà il nuovo Coordinamento Comunale già individuato e prossimo alla nomina. Per il PdL-Signa non sarà la fine, ma l inizio di un percorso. Ogni contributo è non solo gradito, ma auspicato. Le porte del nuovo partito non sono aperte, ma spalancate. (Per chiarimenti e segnalazioni: Gianni Vinattieri Capogruppo PdL Aissa non ha mai avuto un grande feling con i giudici ne da vivo ne da morto. Fu condannato alla crocifissione pur non avendo commesso nessun reato, se non il predicare l amore, ed il rispetto della dignità dell uomo. Dopo 1976 anni dalla sua morte, alcuni giudici, hanno stabilito che la sua esposizione in luogo pubblico non sia opportuna, per rispetto di chi ha convinzioni religiose diverse. Le reazioni a questa sentenza sono state tante, ma nessuno ha detto che Gesù Crocifisso rappresenta anche il più grave errore giudiziario nella storia dell uomo. Non ci sorprende quindi, che siano stati dei giudici a sentenziare che quel simbolo doveva essere rimosso. Ciò che invece ci ha sorpreso sono state le dichiarazioni dei cosiddetti laici che vedono nella rimozione del Crocifisso una nuova forma di giustizia laica e liberale non condizionata dal potere e dalla politica. Ma chi era Aissa? Non è stato forse il primo che ci ha detto di dare a Cesare quello che era di Cesare e a Dio quello che era di Dio, riconoscendo per primo la laicità dello Stato? Non è forse Colui che fra i suoi seguaci ha avuto un certo Francesco di Assisi, che diede tutto ciò che aveva ai poveri e che oggi credenti, non credenti o diversamente credenti lo onorano ogni anno con la marcia della pace? Tanto ancora ci sarebbe da dire sull Uomo che ha diviso la storia del mondo in due periodi, prima e dopo di lui. Non crediamo che l esposizione del Crocifisso, possa condizionare la cultura religiosa di qualcuno. Crediamo invece che possa contribuire a far riflettere sul senso della giustizia,sulla dignità dell uomo, sui suoi diritti ma anche sui suoi doveri. Gruppo UDC Signa Sono passati quasi sei mesi dall insediamento di questa Amministrazione e tutto è rimasto come prima. Nessuna novità, nessuna idea nuova per il futuro di Signa. Certo, almeno per salvare le apparenze, Cristianini ha dato una riverniciata ai locali. Ecco allora le sospirate Commissioni Consiliari, ecco la disponibilità a concedere ai gruppi una stanza dove riunirsi, ecco l ingresso delle nuove tecnologie nell accessibilità agli atti. Ma dato a Cesare quello che è di Cesare, tolto il cappottino nuovo a questa Amministrazione rimangono gli abiti consunti di sempre. Le fabbriche continuano a chiudere o a minacciare licenziamenti (ultima la Gualchierani), i bambini continuano a rimanere fuori dagli asili, i servizi per i cittadini rimangono i più carenti di tutta la Piana. La conferma del solito malgoverno viene dall ennesima Delibera del Consiglio Comunale, recentemente approvata, che continua a male utilizzare i proventi delle urbanizzazioni secondarie scomputandoli ai privati per la realizzazione di opere primarie quali le fognature. Ci domandiamo allora e domandiamo a tutti i cittadini Signesi: ma se si spendono le risorse finalizzate alla realizzazione di asili, scuole, piscine ecc. per fare costruire opere come le fognature (per le quali esistono invece i fondi delle urbanizzazioni primarie ) quando potrà il nostro povero comune dotarsi degli standards di qualità della vita che competono ad ogni società che si definisce civile? Francesco Stellacci Giuseppe Renda 6

7 Torna il premio cinema e teatro Sorelle Gramatica A Paolo Seganti, Daniela Morozzi e Natalia Strozzi l edizione 2009 D opo un assenza di quattro anni, grazie all impegno dell Assessore alla Cultura Giampiero Fossi, è tornato a Signa con la sua ottava edizione Il tempo perduto e ritrovato, premio per il cinema e il teatro dedicato ad Irma e Emma Grammatica, attrici di teatro di chiara fama e talento, entrambe legate alla città di Signa, tanto da volere la propria sepoltura pr oprio nel cimitero comunale. Organizzato dall associazione Pollicino Onlus con il patrocinio del Comune di Signa, il premio nelle scorse edizioni è stato assegnato a grandi talenti italiani, da Ugo Pagliai a Lucia Poli, da Arnoldo Foà a Paola Gassman per fare alcuni esempi. Quest anno è stato conferito a Paolo Seganti, noto al grande pubblico per aver recitato in molte serie tv come CSI Miami, e Daniela Morozzi, protagonista della serie Distretto di Polizia. La menzione per i giovani talenti è andata a Natalia Strozzi, ballerina e attrice di teatro e cinema. Archiviata con successo l edizione 2009 del premio, l amministrazione comunale ha annunciato la presentazione imminente di una pubblicazione, curata dalla ricercatrice Stefania Accardi, dedicata alla storia, alla vita e alla carriera di una delle due sorelle e attrici, Irma Gramatica. Da sinistra: Paolo Seganti, Beppe Bonardi, Natalia Strozzi, Daniela Morozzi, Alberto Cristianini Scadenze PERIODO DICEMBRE MARZO A cura dell URP Ulteriori informazioni e aggiornamenti sono disponibili sul sito Bonus (GAS) (È possibile presentare per coloro che non l hanno già fatto la domanda per il con le stesse modalità del bonus gas) A partire dal 15 dicembre sarà possibile presentare presso il proprio Comune di residenza la domanda per accedere al Bonus Gas. Il Bonus Gas è l agevolazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di gas naturale, per dare sostegno alcune categorie economicamente disagiate. Avranno accesso al Bonus Gas (per la fornitura nell abitazione di residenza) - Clienti domestici con indicatore ISEE non superiore a Euro, - Le famiglie numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non superiore a Euro. Sono quindi confermati gli stessi parametri economici stabiliti per accedere al Bonus Energia per disagio economico. Per le domande presentate entro il 30 aprile, il Bonus avrà valore retroattivo al 1 gennaio 2009 Per maggior informazioni e per prenotare l appuntamento: ufficio URP TEL. 055/ / DAL 15 DICEMBRE 2009 Iscritti alle Pagamento TOSAP Entro il mese di Gennaio sarà possibile effettuare l iscrizione alle Scuole Primarie e dell Infanzia e Secondaria di primo grado. Per maggior informazioni è possibile rivolgersi alla Segreteria dell Istituto Comprensivo Statale di Signa (elementare L. da Vinci) in Via Roma, 230 Tel. 055/ nel seguente orario: dal Lunedì al Venerdì Mercoledì Sabato Entro il 31 gennaio deve essere effettuato il versamento della Tosap per l occupazione suolo pubblico permanente e passi carrabili. 27 FEBBRAIO 31 Agevolazioni Ricevute contributo canone di locazione Iscrizione al sottomarino Dal 1 Gennaio al 30 Aprile sarà possibile presentare la domanda per l agevolazione publiacqua. L'agevolazione consiste in un contributo pari ad un massimo di 20 metri cubi di consumo annuo per componente del nucleo familiare. Avranno diritto alle agevolazioni: - nuclei con indicatore ISEE fino a Euro - nuclei con indicatore ISEE fino a e almeno 5 componenti - nuclei con indicatore ISEE fino a Euro e almeno un soggetto che a causa di particolari condizioni mediche, adeguatamente certificate, necessiti di un maggior utilizzo d acqua. Per maggior informazioni: la richiesta sarà disponibile presso l Ufficio URP TEL. 055/ / Entro il 22 Gennaio è possibile presentare le ricevute dell affitto per il contributo del canone di locazione per l anno Per maggior informazioni: All URP in orario di apertura al pubblico: dal lunedì al Venerdì Martedì Giovedì Tel. 055/ Iscrizioni allo spazio gioco Il Sottomarino per il 2 turno da fine gennaio. Info: 055/ DAL 1 AL 30 APRILE Assegno nucleo familiare Consegna tesserino venatorio Entro il 31 Gennaio è possibile presentare la domanda per l assegno nucleo familiare. Per maggior informazioni è possibile rivolgersi presso l URP TEL / Entro il 20 Marzo presso l URP in orario di apertura al pubblico: Dal Lunedì al Venerdì / Martedì Giovedì Info: Tel. 055/ MARZO NUMERI UTILI QUADRIFOGLIO Ritiro Rifiuti ingombranti Mancata pulizia delle strade o dei cassonetti Tariffa igiene ambientale (nettezza) CONSORZIO BONIFICA AREA FIORENTINA Pulizia argini canali PUBLIACQUA Perdite sulla rete dell acquedotto e fognature

8 La giunta si presenta Alberto Cristianini, sindaco, deleghe e Lavori pubblici, Servizi manutentivi, Decoro urbano, Affari generali, Servizi demografici, Personale, Patrimonio Andrea Guarnieri, vicesindaco, deleghe a Bilancio e programmazione, Ufficio relazioni con il pubblico, Finanza di progetto, Entrate e politiche fiscali, Organizzazione aziendale interna, Servizi informatici, Politiche del lavoro, Commercio e sviluppo economico Giovanni Bellini, deleghe e Politiche sociali. Rapporti con la Società della Salute e Azienda Sanitaria Locale Giampiero Fossi, deleghe a Cultura, Formazione, Rapporti internazionali e gemellaggi, Pubblica istruzione, Educazione permanente, Valorizzazione tradizioni popolari, Turismo, Promozione culturale e territoriale, Politiche della memoria Marinella Fossi, deleghe a Pari opportunità, Sport per tutti, Rapporti con le Associazioni e con il volontariato, Protezione civile Federico La Placa, deleghe a Politiche della casa, Politiche giovanili, Ambiente, Agricoltura, Caccia e pesca, Politiche energetiche, Igiene pubblica e politiche di gestione dei rifiuti Adriano Paoli, deleghe a Trasporti e mobilità alternativa e integrata, Polizia municipale, Sicurezza, Coordinamento delle politiche di accoglienza e di integrazione Paolo Pecile, deleghe a assetto e programmazionedel territorio, edilizia privata Il consiglio si presenta PD IDV PDL Domenico Zaccaria, presidente del consiglio comunale Stefano Colzi Andrea Catarzi Alessandro Mori Capogruppo Gianni Vinattieri Capogruppo RC Elena Pacini Paola Bettarini Francesco Battagli Francesco Stellacci Capogruppo Massimo Scaffai Massimo Campigli Serena Nesti Sara Ambra Giuseppe Renda Nicola Nascosti UDC Andrea di Natale Andrea Marretti Capogruppo Maurizio Ricci Alessandro Del Taglia Stefano Simeoni

Relazione attività anno 2009

Relazione attività anno 2009 Relazione attività anno 2009 I DATI NUMERICI Nell anno 2009 sono aumentati notevolmente i cittadini che si sono rivolti all Ufficio Relazioni con il Pubblico. Dopo tre anni di sostanziale stabilità si

Dettagli

INCONTRO MIMMO GARGANO BITETTO. con. www.mimmogargano.it

INCONTRO MIMMO GARGANO BITETTO. con. www.mimmogargano.it INCONTRO BITETTO con www.mimmogargano.it MIMMO GARGANO Domenico Gargano Sono stato Assessore al Personale, Servizi Sociali e Sanitari, Anagrafe e Demografici, Polizia Municipale del Comune di Bitetto.

Dettagli

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE A far data 01/03/2015 la struttura organizzativa dell Ente viene articolata in 5 macroaree suddivise in 9 Servizi, ai quali sono preposti i Responsabili individuati

Dettagli

Il bilancio della doppia sfi

Il bilancio della doppia sfi 8 8 Il bilancio della doppia sfi Per la Provincia quello del 2005 è il bilancio della doppia sfida. Per rispondere ai tagli indiscriminati imposti dalla Finanziaria e all esigenza di rilancio dell economia

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 46 Seduta del 20/03/2012 All. 1 OGGETTO:

Dettagli

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët Progetto cofinanziato da 1 UNIONE EUROPEA Comune di SCANDICCI Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi SCANDICCI IN TASCA Guida ai servizi per i cittadini SCANDICCI IN YOUR POCKET Guide

Dettagli

Vogliamo una Bergamo sempre più di qualità

Vogliamo una Bergamo sempre più di qualità Vogliamo una Bergamo sempre più di qualità Cara amica bergamasca, caro amico bergamasco, sono Franco Tentorio, Sindaco di Bergamo. Ho deciso di ricandidarmi alla guida della coalizione che comprende Forza

Dettagli

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it Il piano generale di sviluppo 2010-2014 1 Cos è il piano generale di sviluppo Uno degli strumenti di programmazione e di rendicontazione finanziaria di mandato Citato (solamente citato) in due norme sull

Dettagli

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale BENVENUTO! In questo viaggio attraverso la Lombardia che si prepara ad Expo, potrai scoprire molte cose che forse ancora non sai della tua regione e della

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 162 Seduta del 06/10/2014 All. 2 OGGETTO:

Dettagli

3.7 La Città per la sicurezza

3.7 La Città per la sicurezza 3.7 La Città per la sicurezza 3.7.1 Gli obiettivi di mandato «Vogliamo una città aperta perché libera e sicura, una città dove la sicurezza non sia rappresentata solo dal controllo del territorio esercitato

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

PGT. 16 PdS. Piano dei Servizi. Fascicolo SCHEDE DI VALUTAZIONE DEI SERVIZI ESISTENTI COMUNE DI GERENZAGO PROVINCIA DI PAVIA

PGT. 16 PdS. Piano dei Servizi. Fascicolo SCHEDE DI VALUTAZIONE DEI SERVIZI ESISTENTI COMUNE DI GERENZAGO PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI GERENZAGO PROVINCIA DI PAVIA PGT Piano di Governo del Territorio ai sensi della Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12 16 PdS Piano dei Servizi Fascicolo SCHEDE DI VALUTAZIONE DEI SERVIZI ESISTENTI

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

L intervento del sindaco sullo strumento di programmazione finanziaria. di Leopoldo Di Girolamo

L intervento del sindaco sullo strumento di programmazione finanziaria. di Leopoldo Di Girolamo Nelle difficoltà un bilancio di attenzione alla città L intervento del sindaco sullo strumento di programmazione finanziaria di Leopoldo Di Girolamo Approvato il bilancio preventivo 2010 dal Consiglio

Dettagli

SOMMARIO. Presentazione Il progetto Il risultato

SOMMARIO. Presentazione Il progetto Il risultato SOMMARIO Presentazione Il progetto Il risultato PARTE I - Identità Le origini del nome La storia Ragusa patrimonio dell umanità Le persone Il territorio L amministrazione - Gli organi di governo - La struttura

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 121 Seduta del 20/06/2013 All. 1 OGGETTO:

Dettagli

CICLOPISTA DELL ARNO: DA FIRENZE (Ponte all Indiano) ALLE SIGNE

CICLOPISTA DELL ARNO: DA FIRENZE (Ponte all Indiano) ALLE SIGNE CICLOPISTA DELL ARNO: DA FIRENZE (Ponte all Indiano) ALLE SIGNE Resoconto di un sopralluogo sull anello Firenze (ponte all Indiano), Scandicci, Lastra a Signa, Signa, San Donnino, Firenze(ponte all Indiano)

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 211 Seduta del 28/10/2013 All.12 OGGETTO:

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte le donne e agli uomini che vivono in questa nostra

Dettagli

Discorso di insediamento Mi rivolgo ai presenti tutti, nell esprimere il mio più sentito ringraziamento per l alto onore e la responsabilità che

Discorso di insediamento Mi rivolgo ai presenti tutti, nell esprimere il mio più sentito ringraziamento per l alto onore e la responsabilità che Discorso di insediamento Mi rivolgo ai presenti tutti, nell esprimere il mio più sentito ringraziamento per l alto onore e la responsabilità che comporta il compito di realizzare questo progetto che ci

Dettagli

Livorno città digitale

Livorno città digitale Comune di Livorno Livorno città digitale Livorno città digitale Uno degli adempimenti dei primi 100 giorni del mandato è stata l ideazione e la formalizzazione nel Libro Bianco dell Innovazione tecnologica,

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2013-2018 CANDIDATO SINDACO DOMENICO GUARNERI

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2013-2018 CANDIDATO SINDACO DOMENICO GUARNERI ELEZIONI AMMINISTRATIVE 26-27 MAGGIO 2013 COMUNE DI ORBASSANO PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2013-2018 CANDIDATO SINDACO DOMENICO GUARNERI Il cittadino sarà al centro dell attività amministrativa dei Socialisti:

Dettagli

c. MIGLIORAMENTO ED ESPANSIONE DELLE INFRASTRUTTURE E CON- SEGUENTE VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

c. MIGLIORAMENTO ED ESPANSIONE DELLE INFRASTRUTTURE E CON- SEGUENTE VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO INFRASTRUTTURE E TERRITORIO Pag. 51 c. MIGLIORAMENTO ED ESPANSIONE DELLE INFRASTRUTTURE E CON- SEGUENTE VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO Quadro di riferimento Le infrastrutture sono lo scheletro del territorio,

Dettagli

EL NOST MILAN la nostra milano OUR MILAN

EL NOST MILAN la nostra milano OUR MILAN Progetto e realizzazione a cura di: Direzione Comunicazione - Comune di Milano Per maggiori informazioni www.comune.milano.it Infoline 02.02.02 Stampato su carta riciclata EL NOST MILAN la nostra milano

Dettagli

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 70 del 22.11.2012

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 70 del 22.11.2012 COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA OGGETTO: Progetto europeo Patto dei Sindaci Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Approvazione. Rientrano in aula i Cons. Pasqualetto Giuseppe e Stradiotto

Dettagli

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 ELEZIONI COMUNALI AL COMUNE DI FISCIANO - 15/16 MAGGIO 2011 Programma 1 Area Politiche Sociali e Servizi alla Persona 2 Ambiente e Territorio 3 Giovani -

Dettagli

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato Signor Presidente del Consiglio, Autorità civili, militari e

Dettagli

COMUNE DI RUFINA (Provincia di Firenze) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

COMUNE DI RUFINA (Provincia di Firenze) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA COMUNE DI RUFINA (Provincia di Firenze) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Adottato dalla Giunta Municipale con deliberazione n. 6 del 30.01.2014, dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ELENCO DEI LAVORI PUBBLICI PER L ANNO 2010 APPROVAZIONE PROGETTI.

DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ELENCO DEI LAVORI PUBBLICI PER L ANNO 2010 APPROVAZIONE PROGETTI. Servizio Lavori Pubblici e Progetti Ufficio Lavori Pubblici DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N 044 del 30.03.2010 OGGETTO: ELENCO DEI LAVORI PUBBLICI PER L ANNO 2010 APPROVAZIONE PROGETTI. L anno duemiladieci

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 205 Seduta del 21/10/2013 All. 1 OGGETTO:

Dettagli

Trasformiamo il passato in futuro: recuperiamo e diamo nuova vita alle risorse

Trasformiamo il passato in futuro: recuperiamo e diamo nuova vita alle risorse Main Sponsor: In collaborazione con: Sponsor: settimanaenergia.it Partner: Trasformiamo il passato in futuro: recuperiamo e diamo nuova vita alle risorse COMITATO TECNICO SCIENTIFICO Media Partner: La

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 30 Seduta del 02/03/2015 All. 2 OGGETTO:

Dettagli

STATO DI ATTUAZIONE al 15 SETTEMBRE 2011 BILANCIO DI PREVISIONE INVESTIMENTI ANNO 2011

STATO DI ATTUAZIONE al 15 SETTEMBRE 2011 BILANCIO DI PREVISIONE INVESTIMENTI ANNO 2011 STATO DI ATTUAZIONE al 15 SETTEMBRE 2011 BILANCIO DI PREVISIONE INVESTIMENTI ANNO 2011 (Approvato dal Consiglio comunale con delibera n. 108 del 27 maggio 2011) Anno 2011 Protezione e valorizzazione dell

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni come

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 La politica non è nelle competizioni degli uomini; non è nei sonanti discorsi. È, o dovrebbe essere, nell interpretare l epoca in cui si vive (..).

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E DOTAZIONE L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni

Dettagli

Comune di Pontassieve

Comune di Pontassieve Comune di Pontassieve PIANO TRIENNALE 2013-2015 PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA. PRIME MISURE ALLEGATO 1 MAPPATURA DEI RISCHI Legenda Rischio 1: Basso Rischio 2: Medio basso Rischio

Dettagli

Estratto del Verbale di Seduta DELLA GIUNTA COMUNALE DI REGGIO EMILIA

Estratto del Verbale di Seduta DELLA GIUNTA COMUNALE DI REGGIO EMILIA COMUNE DI REGGIO EMILIA Estratto del Verbale di Seduta DELLA GIUNTA COMUNALE DI REGGIO EMILIA I.D. n. 238 in data 20-09-2011 P.G. n. 16673 L'anno duemilaundici addì 20-venti- del mese settembre alle ore

Dettagli

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno REGOLAMENTO COMUNALE TELEFONIA MOBILE

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno REGOLAMENTO COMUNALE TELEFONIA MOBILE COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE Sportello Unico Attività Produttive Polo di Rosignano Marittimo

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE

ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE IL FUTURO È ADESSO Con le elezioni regionali del prossimo marzo abbiamo la possibilità di portare la nostra regione e il nostro territorio

Dettagli

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Programma Elettorale Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 1 Presentazione La lista civica OBIETTIVO COMUNE nasce dalla volontà di una numerosa squadra

Dettagli

1.0 Premessa. 1.1 Tipologia degli incarichi

1.0 Premessa. 1.1 Tipologia degli incarichi 1.0 Premessa Da decenni assistiamo, dopo l esito elettorale, alla scelta della Giunta Comunale del partito vincente sulla base di convenienze, amicizie, alleanze, scambi di favori e bacini elettorali:

Dettagli

NOTA ANCAb SUL PIANO CASA

NOTA ANCAb SUL PIANO CASA NOTA ANCAb SUL PIANO CASA Il Piano Casa del Governo, istituito dall art. 11 della legge n 133 del 2008, rivolto all incremento del patrimonio immobiliare ad uso abitativo attraverso l offerta di abitazioni

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

FORUM MARCONI RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL FORUM MARCONI GIUGNO 2011 GIUGNO 2012

FORUM MARCONI RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL FORUM MARCONI GIUGNO 2011 GIUGNO 2012 Prot. / 2012 Rif.FORUM : R.A.2012/MMP RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL GIUGNO 2011 GIUGNO 2012 Questa relazione viene redatta, utilizzando alcune parti di quanto scritto nelle precedenti relazioni annuali

Dettagli

Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 62 del 13 ottobre 2009

Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 62 del 13 ottobre 2009 COMUNE DI ALZANO LOMBARDO ASSESSORATO AL GOVERNO DEL TERRITORIO REGOLAMENTO PER IL RICONOSCIMENTO DI INCENTIVI FINALIZZATI ALLA RIQUALIFICAZIONE DEI CENTRI STORICI DI ALZANO LOMBARDO Approvato con Deliberazione

Dettagli

Programma Elettorale 2009-2014 AMBIENTE-TERRITORIO

Programma Elettorale 2009-2014 AMBIENTE-TERRITORIO AMBIENTE-TERRITORIO 1. PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE (PRGC) E stata approvata recentemente una variante di modesta entità per alcuni interventi che non impegnano in modo rilevante il nostro territorio.

Dettagli

PREMESSA Piano Strutturale

PREMESSA Piano Strutturale PREMESSA il Comune ha avviato la procedura di revisione ed aggiornamento del Piano Strutturale, il documento che disegna il futuro del territorio, sia per il suo sviluppo, sia per la sua tutela. Per permettere

Dettagli

SCHEDA INTERVENTO n.10.1.1.1- Riqualificazione urbana e residenziale Edilizia sociale: Immobile di edilizia sociale in Via Barbaroux

SCHEDA INTERVENTO n.10.1.1.1- Riqualificazione urbana e residenziale Edilizia sociale: Immobile di edilizia sociale in Via Barbaroux SCHEDA INTERVENTO n.10.1.1.1- Riqualificazione urbana e residenziale Edilizia sociale: Immobile di edilizia sociale in Via Barbaroux QUADRO CONOSCITIVO Breve descrizione dell intervento Gli interventi

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 191 Seduta del 08/10/2012 All. 3 OGGETTO:

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO II AFFIDAMENTO IN USO CAPO III AFFIDAMENTO IN GESTIONE

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO II AFFIDAMENTO IN USO CAPO III AFFIDAMENTO IN GESTIONE Apppprroovvaat too ccoonn ddeel libbeerraazzi ioonnee nn..003366/ /CC ddeel l 2200..0044..22000099 - REGOLAMENTO PPER L AFFFFIIDAMENTO IIN USSO E IIN GESSTIIONE DEGLII IIMPPIIANTII SSPPORTIIVII COMUNALII

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ESERCIZIO 2013 (Art. 151 comma 6 D.to Lgs. 267/2000) Premessa: L art.151 c.6 del D.to Lgs. 267/2000 prevede

Dettagli

PREMIO CASINO DI SANREMO-CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DA QUI

PREMIO CASINO DI SANREMO-CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DA QUI PREMIO CASINO DI SANREMO-CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DA QUI LA GLOBALIZZAZIONE NEL TERZO MILLENNIO: LA SFIDA DELLE ECCELLENZE (SANREMO, 18 OTTOBRE 2008) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON.

Dettagli

SOCIAL HOUSING: IL QUADRO NORMATIVO IL NUOVO ANNO INIZIA MALE

SOCIAL HOUSING: IL QUADRO NORMATIVO IL NUOVO ANNO INIZIA MALE SOCIAL HOUSING: IL QUADRO NORMATIVO IL NUOVO ANNO INIZIA MALE E il 3 gennaio 2012, quasi il primo giorno lavorativo del nuovo anno, quando arriva il comunicato della Corte dei Conti. Il Piano Casa non

Dettagli

Città di COLOGNO MONZESE. Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area

Città di COLOGNO MONZESE. Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area In questi mesi l Amministrazione ha presentato ai cittadini, nel corso di numerosi incontri pubblici, l ipotesi di riqualificazione

Dettagli

IL PIANO DI PROTEZIONE CIVILE partecipativo della val di bisenzio Conoscere il rischio per vivere in sicurezza

IL PIANO DI PROTEZIONE CIVILE partecipativo della val di bisenzio Conoscere il rischio per vivere in sicurezza IL PIANO DI PROTEZIONE CIVILE partecipativo della val di bisenzio Conoscere il rischio per vivere in sicurezza GIORNATA INFORMATIVA PER I RESIDENTI DEL COMUNE DI VERNIO 17 giugno 2015 REPORT Il terzo incontro

Dettagli

Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano

Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano Cari Concittadini, presentiamo questo opuscolo che ha lo scopo di fornire a tutti voi una semplice e migliore conoscenza di alcuni servizi che l Amministrazione

Dettagli

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Alfredo Bertelli Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Il convegno organizzato oggi dalla Prefettura di Bologna rappresenta un occasione importante di confronto. Proprio per

Dettagli

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione cattolica nel Mondo del Lavoro MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune I Promotori del Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione

Dettagli

Cinque anni passati e la sfida per i cinque anni futuri

Cinque anni passati e la sfida per i cinque anni futuri Cinque anni passati e la sfida per i cinque anni futuri E un resoconto ampio quello che attiene ai cinque anni (2009-2013) della prima amministrazione guidata da Paolo Lucchi, così come è dettagliato il

Dettagli

COMUNE DI TAURISANO Provincia di Lecce

COMUNE DI TAURISANO Provincia di Lecce COMUNE DI TAURISANO Provincia di Lecce EROGAZIONE Dl CONTRIBUTI ECONOMICI A FONDO PERDUTO PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO Dl M.C.A. (MATERIALI CONTENENTI AMIANTO) PRESENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 CANDIDATO SINDACO Patrizia Sbardolini CANDIDATI CONSIGLIERI Luca Felappi Raffaella Zanardini Serafino Frassi Luisa Manella Davide Morgera Alessandra Frassi

Dettagli

NEWSLETTER N 13 GENNAIO 2014 ************

NEWSLETTER N 13 GENNAIO 2014 ************ ************ Innanzitutto Buon Anno a tutti. In questi giorni sono ripresi i lavori Consiglio regionale e quindi Vi aggiorno su alcuni provvedimenti di interesse, anche per il nostro territorio. In primo

Dettagli

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Gentili ospiti Signore e Signori, Autorità e colleghi Costruttori, vi ringrazio della vostra presenza oggi alla

Dettagli

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 I conti del cittadino: come sono stati spesi i soldi di tutti Ecco le cifre del conto del bilancio 2005 LE ENTRATE ACCERTATE NEL 2005 SONO STATE PARI AD 43.962.251,42

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

BASE PROGRAMMATICA DELLA COALIZIONE PER IL RINNOVAMENTO DEL COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI 2015-2020

BASE PROGRAMMATICA DELLA COALIZIONE PER IL RINNOVAMENTO DEL COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI 2015-2020 ELEZIONI COMUNALI DI CIVIDALE DEL FRIULI DOMENICA 31 MAGGIO 2015 Candidato Sindaco: MASSIMO MARTINA Liste a sostegno: Partito Democratico Cittadini per Massimo Martina Sindaco Alternativa Libera Cividale

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE DI ATTIVITA' E DI PROMOZIONE INDUSTRIALE (2015 2016 2017)

PROGRAMMA TRIENNALE DI ATTIVITA' E DI PROMOZIONE INDUSTRIALE (2015 2016 2017) PROGRAMMA TRIENNALE DI ATTIVITA' E DI PROMOZIONE INDUSTRIALE (2015 2016 2017) Relazione triennale di attività e di promozione industriale (2015-2016-2017) Piano economico preventivo pluriennale (2015-2016-

Dettagli

numero 43 dicembre 2014

numero 43 dicembre 2014 EDITORIALE Care Donatrici e cari Donatori, anche quest anno ci accingiamo a celebrare il Santo Natale e a chiudere un altro anno che abbiamo vissuto con qualche difficoltà ma anche mi auguro con tante

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA SCARPERIA E SAN PIERO

PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA SCARPERIA E SAN PIERO PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA COMUNE di SCARPERIA E SAN PIERO La fusione tra i comuni di Scarperia e San Piero a Sieve, conclusasi il 31/12/2013 con lo scioglimento dei rispettivi Consigli Comunale,

Dettagli

Fotovoltaico. Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com

Fotovoltaico. Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com Fotovoltaico Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com Sì SENZA INCENTIVI, MI CONVIENE ANCORA SCEGLIERE IL FOTOVOLTAICO? ACCUMULI O GUADAGNI E SE PRODUCO TROPPA ENERGIA? È QUESTO

Dettagli

UN ANNO DI GOVERNO PER L AMBIENTE

UN ANNO DI GOVERNO PER L AMBIENTE UN ANNO DI GOVERNO PER L AMBIENTE LOTTA AL DISSESTO IDROGEOLOGICO Piano nazionale senza precedenti da 7 miliardi in 7 anni per la sicurezza del territorio. Recuperati 2,3 miliardi non spesi. Già aperti

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO

COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO Provincia di Arezzo Registro degli Atti del Sindaco N. 22 del 01/09/2014 OGGETTO: REGOLAMENTAZIONE DEL DIVIETO DI SOSTA PER CONSENTIRE LO SPAZZAMENTO MECCANIZZATO DELLE

Dettagli

SUNH HIGH PERFORMANCE HOMES LA CASA CHE PRODUCE VALORE. DAL SOLE.

SUNH HIGH PERFORMANCE HOMES LA CASA CHE PRODUCE VALORE. DAL SOLE. SUNH HIGH PERFORMANCE HOMES LA CASA CHE PRODUCE VALORE. DAL SOLE. UN NUOVO CONCETTO DI CASA SOSTENIBILE Dalle case tradizionali, ad altra dispersione e consumo energetico, negli ultimi anni vi è stata

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia. Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario. Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia. Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario. Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015 COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015 PGT Il percorso della Variante Generale: alcuni spunti

Dettagli

IL CONTRIBUTO DELLA TOSCANA ALLA STORIA DELLA SANITA NAZIONALE (1860-1968)

IL CONTRIBUTO DELLA TOSCANA ALLA STORIA DELLA SANITA NAZIONALE (1860-1968) CELEBRAZIONI PER IL 150 ANNIVERSARIO DELL UNITÀ D ITALIA REALIZZAZIONE DI UN CONVEGNO STORICO-SANITARIO DAL TITOLO IL CONTRIBUTO DELLA TOSCANA ALLA STORIA DELLA SANITA NAZIONALE (1860-1968) Ente proponente:

Dettagli

A REGISTRO DELLE OSSERVAZIONI

A REGISTRO DELLE OSSERVAZIONI VARIANTE PARZIALE AL REGOLAMENTO URBANISTICO PER MODIFICA SCHEDA NORMA 2-T2 NELLA FRAZIONE DI VADA E VARIANTE CARTOGRAFICA PER PRESA D ATTO DEL NUOVO TRACCIATO AUTOSTRADALE E DELLA VIABILITÀ SECONDARIA.

Dettagli

LAVORO, FUTURO, ITALIA RIPARTIAMO INSIEME! ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE ASSEMBLEA NAZIONALE 2013

LAVORO, FUTURO, ITALIA RIPARTIAMO INSIEME! ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE ASSEMBLEA NAZIONALE 2013 LAVORO, FUTURO, ITALIA RIPARTIAMO INSIEME! ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE ASSEMBLEA NAZIONALE 2013 LE COOPERATRICI E I COOPERATORI PROTAGONISTI DEL FUTURO DELL ITALIA UN NUOVO IMPEGNO PER LO SVILUPPO

Dettagli

MANIFESTO PER PARMA UNITA

MANIFESTO PER PARMA UNITA MANIFESTO PER PARMA UNITA Parma è una città piena di risorse, ricca di intelligenze vivaci, di saperi e cultura, fatta da persone intraprendenti che non possono non avvertire la responsabilità di questo

Dettagli

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Quali strade per il futuro? Il ruolo della regione nell ottica della devolution (*) Guido Della Frera Assessore

Dettagli

Programma Elettorale

Programma Elettorale ELEZIONI COMUNALI 2014 CASTRI DI LECCE Programma Elettorale Perché una società vada bene, si muova nel progresso, nell'esaltazione dei valori della famiglia, dello spirito, del bene, dell'amicizia, perché

Dettagli

SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI

SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI L E N E R

Dettagli

Rapporto del Garante della Comunicazione

Rapporto del Garante della Comunicazione PROVINCIA DI PISTOIA Il Garante della Comunicazione Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale Variante Generale Fase di Approvazione Rapporto del Garante della Comunicazione ex art. 5 del Regolamento

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO AFFARI GENERALI ISTRUZIONE - CULTURA SPORT ASSISTENZA DEMOGRAFICI - CIMITERIALI - PERSONALE TRATTAMENTO GIURIDICO

AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO AFFARI GENERALI ISTRUZIONE - CULTURA SPORT ASSISTENZA DEMOGRAFICI - CIMITERIALI - PERSONALE TRATTAMENTO GIURIDICO AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO AFFARI GENERALI ISTRUZIONE - CULTURA SPORT ASSISTENZA DEMOGRAFICI - CIMITERIALI - PERSONALE TRATTAMENTO GIURIDICO UFFICIO SEGRETERIA Responsabile: Fabio Forlani - e.mail:sindaco@mondaino.com

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI PROVINCIA DI RAVENNA: I POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E PREMESSA Il tema dei costi della politica e della qualità della spesa pubblica assume una importanza strategica, in momento come quello attuale

Dettagli

L etica come investimento:

L etica come investimento: L etica come investimento: il coinvolgimento in cause sociali ragione sociale: Monti Ascensori S.p.a. provincia: Bologna addetti: 140 settore: installazione, manutenzione e riparazione di ascensori sito

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 151 del 27/12/2012 OGGETTO: APPALTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E CONFERIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI,

Dettagli

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano www.stefanoboeri.it 5 modi per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. Stefano Boeri Cambiamo città. Restiamo a Milano. 5 PROPOSTE. Un altra Milano comincia da

Dettagli

QCD b INDAGINE SULLA PERCEZIONE DELTERRITORIO

QCD b INDAGINE SULLA PERCEZIONE DELTERRITORIO Piano Strutturale VERNIO Dicembre 2008 QCD b INDAGINE SULLA PERCEZIONE DELTERRITORIO Andrea Valzania La partecipazione dei cittadini: percezione del territorio e aspettative per il futuro Conoscere il

Dettagli

venerdì 13 dicembre 2013

venerdì 13 dicembre 2013 Ufficio Stampa CISL Bergamo Rassegna Stampa venerdì 13 dicembre 2013 venerdì 13 dicembre 2013 TERMOMETRO DELLA CRISI Salgono a 287 le istanze di fallimento depositate alla Camera di Commercio di Bergamo

Dettagli

CITTÀ DI BATTIPAGLIA - STRUTTURA ORGANIZZATIVA SEGRETERIA GENERALE GIUNTA COMUNALE SINDACO CONSIGLIO COMUNALE SEGRETARIO GENERALE SPORTELLO CONTRATTI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Gare Controllo strategico

Dettagli

COMUNE DI MEDE GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 62. Seduta del 23 MARZO 2009 ore 15.00. Presidente: GIORGIO GUARDAMAGNA SINDACO

COMUNE DI MEDE GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 62. Seduta del 23 MARZO 2009 ore 15.00. Presidente: GIORGIO GUARDAMAGNA SINDACO COMUNE DI MEDE GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 62 Seduta del 23 MARZO 2009 ore 15.00 Presidente: GIORGIO GUARDAMAGNA SINDACO Presenti gli Assessori comunali: MORENO BOLZONI ALBERTO GROSSI SILVA

Dettagli

LISTA N. 3 "SI PUO' FARE DI PIU'" candidato alla carica di Sindaco BERTI GIANPIERO. candidati alla carica di Consiglieri Comunali

LISTA N. 3 SI PUO' FARE DI PIU' candidato alla carica di Sindaco BERTI GIANPIERO. candidati alla carica di Consiglieri Comunali LISTA N. 3 "SI PUO' FARE DI PIU'" candidato alla carica di Sindaco BERTI GIANPIERO candidati alla carica di Consiglieri Comunali LOMBARDI GIULIANO CRESPIANI ROMANO FRANCINI GIUSEPPE MICHELI FRANCESCO MOSTI

Dettagli