KIT I D SALVATAGGIO/EVACUAZIONE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "KIT I D SALVATAGGIO/EVACUAZIONE"

Transcript

1 KIT I D SALVATAGGIO/EVACUAZIONE

2 XSafety Sviluppo e Sicurezza Kit I D Salvataggio/Evacuazione STANDARD EVO MISTO SPECIAL HOT 1

3 KIT I D Il SISTEMA DI SALVATAGGIO è uno dei 5 sistemi di protezione contro le cadute previsti dalla EN 363 (trattenuta, posizionamento, arresto caduta, accesso mediante funi). Ogni nota informativa dei DPI anti caduta prescrive di prevedere un sistema di salvataggio che consenta di ridurre i tempi di sospensione a seguito di un malore o una caduta, definibile emergenza. La gestione delle emergenze e la preliminare valutazione dei rischi sono un obbligo di Legge. Perchè un Kit Per soddisfare l utenza con un livello di competenza non alto. Per fornire un sistema assemblato che riduca al minimo i rischi nell uso in condizioni di emergenza e di stress correlato. Per evitare assemblaggi pericolosi in momenti potenzialmente di panico. Destinatari e utenza Lavoratori autonomi ed aziende che operano in quota con tutti i sistemi di protezione contro le cadute (poco indicato per chi lavora in fune, hanno competenze formative che gli consentono di allestirne uno in proprio). La formazione L addestramento dell utilizzatore è obbligatorio ed è a carico del datore di lavoro. Xsafety propone corsi di addestramento sia all utilizzatore sia al formatore. Il corso per i lavoratori è di minimo 8 ore corso 3 (effettuabile solo dopo un corso Xsafety 1 o 2 o con l attestazione di frequenza a corsi equivalenti). Il corso per i formatori è di minimo 16 ore corso 9, con i seguenti contestuali prerequisiti di accesso: tre anni di comprovata esperienza nell ambito della formazione specifica sicurezza nei lavori in quota, attestato di addestramento ai sistemi di protezione contro le cadute, attestato di preposto ai lavori in quota mediante funi. Prescrizioni tassative I kit possono essere assemblati in Italia solo ed esclusivamente da Xsafety srl. I kit devono essere dotati di apposita etichetta con codice di assemblaggio. L etichetta deve essere attaccata al foglio illustrativo. Ogni tipo di assemblaggio deve avere il suo specifico foglio illustrativo. L addestramento ufficiale può essere erogato solo da Xsafety srl o da persone appositamente formate da Xsafety srl. 2

4 INFORMAZIONI GENERALI Informazioni generali del discensore Discensore mono camma con segnalatore di usura. Lo scorrimento della corda nella camma consente di creare un paranco. Carico di lavoro kg per 200 metri di discesa continui ID S Carico max in discesa 250 kg (vd. Istruzioni) ID L Carico max in discesa 272 kg (vd. Istruzioni) Velocità max 2 m/s Pulsante si inibisce in caso di pressione accidentale Leva a tre funzioni discesa, blocco, antipanico La discesa, grazie al rinvio, è molto fluida e resa più sicura dalla funzione antipanico in caso di eccessiva trazione sulla leva. La leva in posizione di blocco consente di permanere con il carico sospeso a lungo. L eventuale scorrimento varia in funzione della sezione, tipologia e usura della corda e/o dell usura della camma). ATTENZIONE La capacità di sollevamento dei paranchi che sfruttano il principio di reversibilità del I D è limitato. È ideale per sollevare l infortunato di pochi cm quanto basta per scollegare l anticaduta. Se si vuole sollevare una persona per lunghezze maggiori o addirittura effettuare un recupero verso l alto occorre prevedere un sistema di carrucole più efficienti. Effettuare una valutazione dei rischi specifici. Qualora non sia possibile raggiungere l infortunato sospeso è necessario ricorrere a un sistema di accesso mediante funi. Domande frequenti Quando è obbligatorio il rinvio su un moschettone? In caso di discesa di due persone contemporaneamente (discensore al soccorritore, infortunato appeso al soccorritore); in caso di discensore all ancoraggio (salvataggio statico). A cosa serve il rinvio? (Discensore al soccorritore) aumenta l attrito per la discesa di due persone. (discensore sull ancoraggio) rende fluida la discesa, fa funzionare l antierrore in caso di erroneo inserimento della corda (kit manomessi o non previsti del blocco, ad esempio alcune versioni del assemblaggio SPECIAL HOT). Perché il discensore è chiuso? Per evitare che si estragga la corda e si reinserisca nel verso sbagliato. Perché un capo ha l asola chiusa? Per evitare o scoraggiare l inversione del lato carico con il lato frenaggio. 3

5 Utilizzo principale Salvataggio di una persona sospesa/auto-evacuazione. Settori consigliati Noleggio Piattaforme elevabili Ponteggi Gru Caratteristiche del kit Semplice: Compatto: Leggero: corda già inserita in modalità rinvio (discesa di un infortunato, evacuazione di due persone) permette una partenza in spazi ristretti Kg 2,6 (corda minima) Corda Già lavata (lavare la corda prima dell uso è una prescrizione del fabbricante), asole cucite (fine corsa garantito) di cui una chiusa per evitare l errore di inserire il connettore nel capo opposto al verso di discesa, cuciture protette da guaina gommata. La lunghezza della corda raffigurata si intende minima Discensore Antipanico e chiave di bloccaggio Connettori Ancoraggi In acciaio per una maggiore sicurezza in caso di leve pericolose Vasta gamma di varianti per soddisfare tutte le esigenze Principio di funzionamento per salvataggio statico Sfrutta un paranco di fortuna, creato con la corda lato frenaggio infilata doppia nell anello anticaduta dove è appeso l infortunato. Sollevamento di un infortunato per pochi cm, sgancio dell anticaduta, discesa dell infortunato, il rinvio obbligatorio è già predisposto nel Vulcan. Nota: consigliare di aggiungere un utensile, tipo tronchesina, per tagliare l anticaduta solo qualora vi sia scetticismo sull efficacia del paranco. Principio di funzionamento per auto-evacuazione Da usare come un classico discensore, utilizzabile con imbracatura per il corpo EN 361, cintura di posizionamento con cosciali EN 813, triangolo di evacuazione EN Domande frequenti Perché il Vulcan? Ha un elevata resistenza a leva aperta. Può accadere che per fare il paranco semplice si preferisca togliere la corda dal moschettone, che una volta sotto carico, dovrà essere riaperto per il rinvio obbligatorio. Qual è l efficienza del paranco? su 100kg ne toglie circa 35. Perché? per l attrito nella camma del discensore, per l attrito sull anello dove passa il paranco. È indicato per tirare pochi cm. Storia È la semplificazione del kit I D storico. Tipo di corso da effettuare: CORSO 3 salvataggio 8 ore 4

6 XSAFETY CORSO LOMBARDIA 75 AUTOPORTO PESCARITO SAN MAURO TORINESE (TO) TEL FAX XSAFETY Srl Corso Lombardia 75 Autoporto Pescarito San Mauro Torinese (To) Tel Fax

Dispositivi di Discesa/Recupero/Evacuazione/Salvataggio Dispositivo Retrattile e di Recupero EN 360/EN 1496

Dispositivi di Discesa/Recupero/Evacuazione/Salvataggio Dispositivo Retrattile e di Recupero EN 360/EN 1496 Dispositivi di Discesa/Recupero/Evacuazione/Salvataggio Dispositivo Retrattile e di Recupero EN 360/EN 1496 Dispositivo retrattile EN 360 con cavo metallico. Dispositivo di recupero integrato con perno

Dettagli

CORSO LAVORI IN QUOTA DPI III^cat. DPI e SISTEMI ANTICADUTA

CORSO LAVORI IN QUOTA DPI III^cat. DPI e SISTEMI ANTICADUTA CORSO LAVORI IN QUOTA DPI III^cat. DPI e SISTEMI ANTICADUTA Caratteristiche tecniche e modalità d impiego MARCATURA Tutti i DPI di qualsiasi categoria devono riportare una marcatura (CE) che li identifica

Dettagli

Spazi confinati. Protezione anticaduta A C A C TREPPIEDE VERRICELLO RECUPERATORE MANHANDLER MN

Spazi confinati. Protezione anticaduta A C A C TREPPIEDE VERRICELLO RECUPERATORE MANHANDLER MN Spazi confinati TREPPIEDE Benefici: facilmente installabile da una sola persona autobloccante e regolabile Treppiede in alluminio. Le gambe completamente regolabili si bloccano in sicurezza in posizione

Dettagli

No. ARTICOLO taglia articolo confezione fr./pz fr./pz unica

No. ARTICOLO taglia articolo confezione fr./pz fr./pz unica - SICUREZZA ANTICADUTA KAPRIOL IMBRAGO 2 ATTACCHI Imbragatura facile e veloce da indossare grazie alla diversa colorazione delle fettucce. Ideale per ogni tipo di lavoro che richiede sistemi anticaduta.

Dettagli

LAVORI IN CORDA Know how e Sicurezza

LAVORI IN CORDA Know how e Sicurezza Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma LAVORI IN CORDA Know how e Sicurezza Edizione 1/4 18/12/2015-11/02/2016 Know-how e sicurezza aziendale Responsabile Area Centro Italia Ediliziacrobatica srl

Dettagli

PONTEGGI E SISTEMI ANTICADUTA

PONTEGGI E SISTEMI ANTICADUTA PONTEGGI E SISTEMI ANTICADUTA PREMESSA Il presente volume ha lo scopo di fornire i criteri teorici e pratici di esecuzione e le misure di sicurezza per lo svolgimento dei lavori temporanei in quota per

Dettagli

Il recupero dell INFORTUNATO dal ponteggio. Collana PREVENZIONE E PROTEZIONE

Il recupero dell INFORTUNATO dal ponteggio. Collana PREVENZIONE E PROTEZIONE kiker Il recupero dell INFORTUNATO dal ponteggio Collana PREVENZIONE E PROTEZIONE Recupero dell INFORTUNATO dal ponteggio KIT DI SOCCORSO Le procedure di salvataggio, comprendono una serie di operazioni

Dettagli

Può essere usato come: cordino di sicurezza aggiungendo l assorbitore d energia ABM (solo per LB ) cordino di trattenuta

Può essere usato come: cordino di sicurezza aggiungendo l assorbitore d energia ABM (solo per LB ) cordino di trattenuta CORDINO FISSO LB-101 Il cordino universale può essere dotato di uno dei seguenti moschettoni: ASOLE FUNE CON GUAINA Ø 10,5 mm ATTENZIONE: Non usare come cordino anticaduta! Può essere usato come: cordino

Dettagli

Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi di discesa.

Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi di discesa. UNI EN 341 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi di discesa. UNI EN 353-1 UNI EN 353-2 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi

Dettagli

SISTEMI DI CONNESSIONE

SISTEMI DI CONNESSIONE SISTEMI DI CONNESSIONE Connettori AM009 Fissaggio rapido in acciaio inossidabile. Grande apertura 150 mm. Occhiello di ancoraggio R > 22 kn. 80 g 1 kg 240 g 10 g AM022X2 Kit di 2 connettori a chiusura

Dettagli

CINTURE DI POSIZIONAMENTO RICAMBI - CINTURE DI POSIZIONAMENTO

CINTURE DI POSIZIONAMENTO RICAMBI - CINTURE DI POSIZIONAMENTO CINTURE ANT ANTINFORTUNISTICHE DI SICUREZZA COMPLETE DI ACCESSORI ANT/CP/S1 (FA 10 402 00 FA 40 900 20) ANT/CP/S1N (FA 10 402 00 FA 40 901 20) CINTURE DI POSIZIONAMENTO Cintura di Posizionamento sul lavoro

Dettagli

RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA

RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA Rischio di Caduta Il tempo di esposizione a tale rischio senza protezioni deve essere uguale a zero RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA Rischi

Dettagli

DPI IMBRACATURE DPI IMBRACATURE. DPI - Imbracature. L imbracatura giusta per il lavoro giusto. Newton. Duraflex MA04. Fluo. Kappa.

DPI IMBRACATURE DPI IMBRACATURE. DPI - Imbracature. L imbracatura giusta per il lavoro giusto. Newton. Duraflex MA04. Fluo. Kappa. IMBRACATURE IMBRACATURE Duraflex MA04 Imbracatura confortevole ed elasticizzata Idonea per le lavorazioni su coperture e all interno di cestelli elevatori Newton Utilizzo semplice e modulabile Idonea per

Dettagli

DPI - Imbracature. L imbracatura giusta per il lavoro giusto. Duraflex MA04. Newton. Fluo. Kappa. Move reflex. Gilet duraflex.

DPI - Imbracature. L imbracatura giusta per il lavoro giusto. Duraflex MA04. Newton. Fluo. Kappa. Move reflex. Gilet duraflex. IMBRACATURE IMBRACATURE Duraflex MA04 Imbracatura confortevole ed elasticizzata Idonea per le lavorazioni su coperture e all interno di cestelli elevatori Newton Utilizzo semplice e modulabile Idonea per

Dettagli

ACCESS EN EN 813 EN 361 EN 813

ACCESS EN EN 813 EN 361 EN 813 ACCESS 18.02.13 ACCESS Imbracatura "Access Sit" Art.1962.01 Pettorale "Access Chest" Art.1962.02 Attacco mobile "Access Bridge" Art.1962.03 Seggiolino "Access Swing" Art.1963 La prima imbracatura per sospensione

Dettagli

DPI III CAT. ED ATTREZZATURE SPECIALISTICHE PER LAVORI IN QUOTA

DPI III CAT. ED ATTREZZATURE SPECIALISTICHE PER LAVORI IN QUOTA DPI III CAT. ED ATTREZZATURE SPECIALISTICHE PER LAVORI IN QUOTA Apt Services rivenditore autorizzato C.A.M.P. Vi propone un ampia scelta di soluzioni per qualsiasi tipologia di lavoro in altezza. Leggerezza,

Dettagli

PROTECCIÓN CABEZA Y ANTICAÍDAS

PROTECCIÓN CABEZA Y ANTICAÍDAS PROTECCIÓN CABEZA Y ANTICAÍDAS SISTEMI DI POSIZIONAMENTO, ANTICADUTA E PROTEZIONE DEL CAPO IMBRAGATURA KOALA 3/1 Cod. N002 Imbragatura anticaduta in materiale 100% poliammide con punti di ancoraggio sternale

Dettagli

NEW. à ANTICADUTA JAG SYSTEM JAG JAG TRAXION. Moschettone con ghiera di bloccaggio automatico Am D TRIACT-LOCK (vedi pag. 33) Kit di recupero

NEW. à ANTICADUTA JAG SYSTEM JAG JAG TRAXION. Moschettone con ghiera di bloccaggio automatico Am D TRIACT-LOCK (vedi pag. 33) Kit di recupero JAG SYSTEM Kit di recupero NEW Moschettone con ghiera di bloccaggio automatico Am D TRIACT-LOCK (vedi pag. 33) Polivalenza d uso: permette di sganciare l infortunato, realizzare un ancoraggio sbloccabile,

Dettagli

CADUTE DALL ALTO. Protezioni Collettive ed Individuali

CADUTE DALL ALTO. Protezioni Collettive ed Individuali CADUTE DALL ALTO Protezioni Collettive ed Individuali D.LGS. 81/08 capo II Ex D.LGS. 626/94 Art. 107 LAVORO IN QUOTA Attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta

Dettagli

ACCESSORI PER IMBRACATURE FETTUCCIA EN 795 Fettuccia chiusa in poliestere, per creare un punto di ancoraggio su di qualunque struttura. cod. AM450 (FA

ACCESSORI PER IMBRACATURE FETTUCCIA EN 795 Fettuccia chiusa in poliestere, per creare un punto di ancoraggio su di qualunque struttura. cod. AM450 (FA IMBRACATURE CERTIFICATE EN361 IMBRACATURA HT 22 Imbracatura anticaduta con 2 punti di ancoraggio sternale e dorsale, cinghie in poliestere da 45 mm con colore differenziato tra spalle e cosciali, con 5

Dettagli

Carrucole. Trovate le descrizioni complete di tutti i prodotti sul sito Due fattori determinano il rendimento di una carrucola:

Carrucole. Trovate le descrizioni complete di tutti i prodotti sul sito  Due fattori determinano il rendimento di una carrucola: 106 Carrucole Attaching caged ladders to a derrick boat. vuedici.org / Profil Energy Due fattori determinano il rendimento di una carrucola: La dimensione della puleggia: più è grande il diametro della

Dettagli

CORDINO DI POSIZIONAMENTO SUL LAVORO

CORDINO DI POSIZIONAMENTO SUL LAVORO CORDINO DI POSIZIONAMENTO SUL LAVORO Il cordino universale regolabile può essere Cordino PROT-11 Cordino di posizionamento con lunghezza di 2 m, regolabile anche sotto carico tramite apposito dispositivo

Dettagli

Latchways PRD (Latchways Dispositivo di salvataggio)

Latchways PRD (Latchways Dispositivo di salvataggio) Brochure prodotto Latchways PRD (Latchways Dispositivo di salvataggio) Sistema di imbracatura integrato per auto-salvataggio R20 Latchways plc Latchways è leader mondiale nello sviluppo di sistemi di protezione

Dettagli

ESTRATTO dell'allegato XXI T.U. D.Lgs. 81/2008

ESTRATTO dell'allegato XXI T.U. D.Lgs. 81/2008 ESTRATTO dell'allegato XXI T.U. D.Lgs. 81/2008 SOGGETTI FORMATORI, DURATA, INDIRIZZI E REQUISITI MINIMI DEI CORSI DI FORMAZIONE TEORICO-PRATICO PER LAVORATORI ADDETTI AI SISTEMI DI ACCESSO E POSIZIONAMENTO

Dettagli

TECNICA D ACCESSO SU TRALICCIO CON CORDA

TECNICA D ACCESSO SU TRALICCIO CON CORDA Il traliccio di arrampicata è costituito da due torri aventi altezza di 6 metri. Questi sono formati da vari elementi metallici e collegati tra loro mediante perni e/o bulloni e staffe. All interno delle

Dettagli

Corso di Formazione per il ruolo di Istruttore e Soccorritore di Parchi acrobatici in altezza

Corso di Formazione per il ruolo di Istruttore e Soccorritore di Parchi acrobatici in altezza Corso di Formazione per il ruolo di Istruttore e Soccorritore di Parchi acrobatici in altezza La norma europea sui Parchi Avventura UNI EN 15567-2:2008 stabilisce, per la gestione di un impianto acrobatico

Dettagli

Corso di Formazione per il ruolo di Istruttore e Soccorritore di Parchi acrobatici in altezza

Corso di Formazione per il ruolo di Istruttore e Soccorritore di Parchi acrobatici in altezza Corso di Formazione per il ruolo di Istruttore e Soccorritore di Parchi acrobatici in altezza La norma europea sui Parchi Avventura UNI EN 15567 2:2008 stabilisce, per la gestione di un impianto acrobatico

Dettagli

P-01-S IMBRACATURA DI SICUREZZA P-01 IMBRACATURA DI SICUREZZA. XXL 650 g. M - XL 630 g. Taglia Peso 0082 EN 361

P-01-S IMBRACATURA DI SICUREZZA P-01 IMBRACATURA DI SICUREZZA. XXL 650 g. M - XL 630 g. Taglia Peso 0082 EN 361 P-01 FIBBIA PLASTICA IMBRACATURA DI SICUREZZA FIBBIA PLASTICA CINGHIA SOTTOGLUTEALE 630 g 650 g Imbracatura con punto d ancoraggio dorsale Fibbie di regolazione sui cosciali Colore arancione con cucirini

Dettagli

3Tecniche di ESEMPIO. soccorso improvvisate COMPENDIO DEL SOCCORSO ALPINO

3Tecniche di ESEMPIO. soccorso improvvisate COMPENDIO DEL SOCCORSO ALPINO 3Tecniche di soccorso improvvisate COMENDIO DE SOCCORSO AINO COMENDIO DE SOCCORSO AINO Edizioni Soccorso Alpino Svizzero 2 a edizione 2013 Una fondazione di Club Alpino Svizzero CAS Club Alpin Suisse Schweizer

Dettagli

Modello per la redazione del PIMUS

Modello per la redazione del PIMUS Modello per la redazione del PIMUS (con utilizzo linea vita FOL) Committente: dato ricavabile dal PSC o dal cartello di cantiere. Impresa appaltatrice: dato ricavabile dal PSC o dal cartello di cantiere

Dettagli

MATERIALI SACCA EVACUAZIONE IMPIANTI A FUNE PER MANOVRE TIPO A - B

MATERIALI SACCA EVACUAZIONE IMPIANTI A FUNE PER MANOVRE TIPO A - B MATERIALI SACCA EVACUAZIONE IMPIANTI A FUNE PER MANOVRE TIPO A - B NUMERO DI RIFERIMENTO NELLE FOTO DELLA DISPENSA ARTICOLO PRODOTTO TIPO D'IMPIEGO CARATTERISTICHE TECNICHE NORMATIVA EN DA SODDISFARE N

Dettagli

CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI

CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI FETTUCCIA AZ-900 EN 354 PINZA PER TUBI AZ-200 EN 362 AZ-200-01 lungh.: 340 mm - apertura 80 mm AZ-200-02 lungh.: 390 mm - apertura 125 mm AZ-200-03 lungh.: 440 mm - apertura

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO N.R. ARTICOLO DESCRIZIONE U.M. QUANTITA' PREZZO INC. OS - ONERI PER LA SICUREZZA (Allegato XV 4 D.Lgs. 81/08) OS.1.a - APPRESTAMENTI PREVISTI 11 307 Rete plastica stampata 100,00 mq 100,00 0,176 17,60

Dettagli

L ESPERIENZA AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA

L ESPERIENZA AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA RETI ANTICADUTA L ESPERIENZA AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA w www. w w. f f a ar-reti.it r - r e t i. i t RETI DI PROTEZIONE ANTICADUTA E RETI PER L' EDILiZIA CONFORMI AGLI STANDARD EUROPEI ED ACCURATAMENTE

Dettagli

Attrezzature per i Lavori in Quota

Attrezzature per i Lavori in Quota Attrezzature per i Lavori in Quota Abinata a LA01 Linea di ancoraggio temporanea a nastro LA01-10 10 m LA01-20 20 m UNI-EN 795-B LA02 Linea di ancoraggio temporanea a fune LA02-10 10 m LA02-20 20 m UNI-EN

Dettagli

EVAK 500 è esclusivamente riservato ai professionisti che abbiano ricevuto l addestramento richiesto per manovre di soccorso.

EVAK 500 è esclusivamente riservato ai professionisti che abbiano ricevuto l addestramento richiesto per manovre di soccorso. evak 500 argano-paranco a corda a corsa illimitata concepito per operazioni di salvataggio e di evacuazione SOMMARIO Pagina Avvertenze importanti 2 1. Generalità 2 2. Sicurezza 3 3. Installazione 3 4.

Dettagli

SISTEMI DI SICUREZZA LINEA DI VITA. a Norma EN 795-C. Travspring. DA 144 A 159 OK :44 Pagina 10

SISTEMI DI SICUREZZA LINEA DI VITA. a Norma EN 795-C. Travspring. DA 144 A 159 OK :44 Pagina 10 DA 144 A 159 OK 8-01-2007 12:44 Pagina 10 SISTEMI DI SICUREZZA a Norma EN 795-C 154 6 LINEA DI VITA 5 1 Travspring La linea di vita Travspring e una linea di vita flessibile orizzontale, montata su supporti

Dettagli

Protezione Anticaduta. Imbracatura anti-caduta. Sistemi di mantenimento sul lavoro. Cordini. Anti-caduta assorbitori di energia

Protezione Anticaduta. Imbracatura anti-caduta. Sistemi di mantenimento sul lavoro. Cordini. Anti-caduta assorbitori di energia Protezione Anticaduta Safety Expert Imbracatura anti-caduta Sistemi di mantenimento sul lavoro Cordini Anti-caduta assorbitori di energia Anti-caduta su supporto di fissaggio Dispositivi d ancoraggio Connettori

Dettagli

Attrezzature per i Lavori in Quota

Attrezzature per i Lavori in Quota Attrezzature per i Lavori in Quota Abinata a LA01 Linea di ancoraggio temporanea a nastro 20 m ancoraggi da almeno 15 KN 110,00 LA02 Linea di ancoraggio temporanea a fune 20 m Dispositivo anticaduta guidato

Dettagli

LA SICUREZZA NEI CANTIERI: LAVORI IN QUOTA CORSO DPI III CATEGORIA CADUTE DALL'ALTO. Tipologie di di caduta LAVORI IN QUOTA

LA SICUREZZA NEI CANTIERI: LAVORI IN QUOTA CORSO DPI III CATEGORIA CADUTE DALL'ALTO. Tipologie di di caduta LAVORI IN QUOTA LA SICUREZZA NEI CANTIERI: LAVORI IN QUOTA CORSO DPI III CATEGORIA CADUTE DALL'ALTO LAVORI IN QUOTA Per l esecuzione di lavori temporanei in quota devono essere scelte soluzioni dando priorità alle misure

Dettagli

Attrezzatura di MINIMA obbligatoria: come riportato nel campo successivo in un sacchetto personale si dovrà portare il seguente materiale:

Attrezzatura di MINIMA obbligatoria: come riportato nel campo successivo in un sacchetto personale si dovrà portare il seguente materiale: Oggetto SACCHETTO PERSONALE ISL B-01 Attrezzatura di MINIMA obbligatoria: come riportato nel campo successivo in un sacchetto personale si dovrà portare il seguente materiale: - 1 cordino, di diametro

Dettagli

Cinture e cordini per il posizionamento sul lavoro Cinture con cosciali

Cinture e cordini per il posizionamento sul lavoro Cinture con cosciali DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO EN 341 Dispositivi di discesa EN 353-1 Dispositivi anticaduta di tipo guidato su una linea di ancoraggio rigida EN 353-2 Dispositivi anticaduta

Dettagli

SOCCORSOERECUPEROPERSONE

SOCCORSOERECUPEROPERSONE SOCCORSOERECUPEROPERSONE Treppiede telescopico per ancoraggio e recupero persone EN 795 TRACPODE STRUTTURA Struttura + punto di ancoraggio EN 795 B con fascia di collegamento piedi. 086509 Altezza: min.

Dettagli

Lavori su corda 09/2015

Lavori su corda 09/2015 Lavori su corda 09/2015 Lezione n. 4 di 7 1 Sistemi anticaduta 2 Punti di ancoraggio 3 Spazi Confinati 4 Lavori su corda 5 Rescue 6 Linee vita 7 Ispezione LAVORI SU CORDA In altezza In spazi confinati

Dettagli

LAVORI IN QUOTA D.P.I. 3A CATEGORIA. Corso di formazione

LAVORI IN QUOTA D.P.I. 3A CATEGORIA. Corso di formazione LAVORI IN QUOTA D.P.I. 3A CATEGORIA Corso di formazione La valutazione del rischio IL FENOMENO DELLA CADUTA Tempo (s) Caduta (m) Velocità (km/h) 0,5 1,3 17,7 0,55 1,5 19,6 0,64 2,0 22,6 1,0 4,9 35,3 1,1

Dettagli

SISTEMI ANTICADUTA. Assorbitori di energia AN245200CDD AN235200CD AN240CDD AN230CD

SISTEMI ANTICADUTA. Assorbitori di energia AN245200CDD AN235200CD AN240CDD AN230CD Assorbitori di energia AN500CDD AN3500CD Lunghezza Connettore AN500CDD Anticaduta assorbitore di energia a cinghia doppia (Y). Terminali capocorda a treccia. Lunghezza m. moschettone e connettori. AN3500CD

Dettagli

Lavori in quota. Manuale dei pompieri di Torino 1857

Lavori in quota. Manuale dei pompieri di Torino 1857 Lavori in quota Manuale dei pompieri di Torino 1857 Rischio di caduta paracadute con una tenda di lino a forma piramidale con base larga 12 braccia Ognuno si potrà gettare da qualsiasi altezza senza alcun

Dettagli

TREE ACCESS

TREE ACCESS TREE ACCESS 15.02.13 216201 TREE ACCESS Imbracatura da tree-climbing di ultima generazione: concepita da tree-climbers, testata da tree-climbers ed approvata da tree-climbers! Struttura ed imbottiture

Dettagli

CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/ Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA

CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/ Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/2009 23.49.00 Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA 1. Distanza libera di caduta 2. Tirante d aria 3. Distanza di Arresto Descrizione: Nella corretta progettazione

Dettagli

Azienda con sistema di qualità certificato

Azienda con sistema di qualità certificato Azienda con sistema di qualità certificato SISTEMA ANTICADUTA A BINARIO SISTEMA ANTICADUTA A BINARIO Sicurezza in copertura con bassissimo impatto visivo Binario utilizzabile per creare: Linee Vita rigide

Dettagli

GUANTO IN POLIAMMIDE SPALMATO POLIURETANO VE 703N GUANTO IN COTONE POLIESTERE SPALMATO LATTICE VE 740

GUANTO IN POLIAMMIDE SPALMATO POLIURETANO VE 703N GUANTO IN COTONE POLIESTERE SPALMATO LATTICE VE 740 GUANTO IN POLIAMMIDE SPALMATO POLIURETANO VE 703N 08 100% poliammide Guanti in maglia a filo continuo senza cuciture in poliammide, con spalmatura in poliuretano. polsino elasticizzato e la parte superiore

Dettagli

USCITE DIDATTICHE (nodi e materiali)

USCITE DIDATTICHE (nodi e materiali) USCITE DIDATTICHE (nodi e materiali) I materiali portati in uscita possono permetterci di affrontare difficoltà impreviste che si siano presentate lungo il percorso, ma anche di affrontare in sicurezza

Dettagli

SI.AL. SIstemi Anticaduta Linee vita

SI.AL. SIstemi Anticaduta Linee vita SIstemi Anticaduta Linee vita SI.AL. SIstemi Anticaduta Linee vita Presentazione linea produttiva SICURKIT D.P.I. Dispositivi di Protezione Individuale 1 Art. SKMS Moschettone connettore di sicurezza di

Dettagli

Protezione anticaduta Lavori in quota

Protezione anticaduta Lavori in quota Protezione anticaduta Lavori in quota doc EPI ITA ind11 2011.qxd:broch_EPI_Groupe 28/10/11 15:38 Page 2 Prevenire le cadute nelle situazioni più disparate è più che mai il leitmotiv per il Gruppo Tractel,

Dettagli

Anticaduta - Cintura Art. *ANC1268L. Anticaduta - Cintura Art. *ANC1268M. Anticaduta - Imbracatura Art. *ANC0106

Anticaduta - Cintura Art. *ANC1268L. Anticaduta - Cintura Art. *ANC1268M. Anticaduta - Imbracatura Art. *ANC0106 Anticaduta - Cintura Art. *ANC1268L Descrizione prodotto: Cintura di Posizionamento mis. L Cintura di posizionamento sul lavoro. Per l utilizzo da solo o in abbinamento alle imbracature qualora previsto.

Dettagli

UTILIZZO IN SICUREZZA DELLE PIATTAFORME DI LAVORO ELEVABILI: LUCCA 21 maggio 2010 LUCCA 1 giugno 2010

UTILIZZO IN SICUREZZA DELLE PIATTAFORME DI LAVORO ELEVABILI: LUCCA 21 maggio 2010 LUCCA 1 giugno 2010 UTILIZZO IN SICUREZZA DELLE PIATTAFORME DI LAVORO ELEVABILI: LUCCA 21 maggio 2010 LUCCA 1 giugno 2010 Gruppo Venpa 3 CHI SIAMO Il Gruppo Venpa 3 Le origini del Gruppo Venpa3 risalgono al 1981, anno in

Dettagli

Formazione della cordata su ghiacciaio e sistema di legatura con i nodi a palla

Formazione della cordata su ghiacciaio e sistema di legatura con i nodi a palla Formazione della cordata su ghiacciaio e sistema di legatura con i nodi a palla Esistono due tipi di cordata: la cordata da 2 e da 3 persone. La cordata più consigliata è quella composta da tre elementi

Dettagli

PORTA LA DI SOSPENSIONE AL LIVELLO NEX EXOFIT NEX INDOSSARE IL MEGLIO IMBRACATURA VERSATILE E MULTIUSO, IDEALE PER OPERAZIONI

PORTA LA DI SOSPENSIONE AL LIVELLO NEX EXOFIT NEX INDOSSARE IL MEGLIO IMBRACATURA VERSATILE E MULTIUSO, IDEALE PER OPERAZIONI EXOFIT NEX IMBRACATURA PER ACCESSO SU FUNE E LAVORAZIONI SOSPESE Prestazioni Eccellenti PORTA LA SOSPENSIONE AL LIVELLO NEX IMBRACATURA DI SOSPENSIONE VERSATILE E MULTIUSO, IDEALE PER OPERAZIONI DI SOCCORSO,

Dettagli

GESTIONE DELL EMERGENZA IN ASSISTENTE OO LL OPERATORE OPERATORE CHE IN CASO CASO DI DI EMERGENZA EMERGENZA IMPROVVISA, IMPROVVISA, LL ASSISTENTE CHE S

GESTIONE DELL EMERGENZA IN ASSISTENTE OO LL OPERATORE OPERATORE CHE IN CASO CASO DI DI EMERGENZA EMERGENZA IMPROVVISA, IMPROVVISA, LL ASSISTENTE CHE S AMBIENTI CONFINATI o SOSPETTI DI INQUINAMENTO Gestione dell Emergenza: Organizzazione della squadra Ruoli del preposto e degli operatori Procedure di intervento Attrezzature di emergenza e recupero 134

Dettagli

MODULO PRATICO (ORE) RSPP 16/32/48 // // Provana Quality Center. Aggiornamento RSPP 6/10/14 // // Provana Quality Center

MODULO PRATICO (ORE) RSPP 16/32/48 // // Provana Quality Center. Aggiornamento RSPP 6/10/14 // // Provana Quality Center CATALOGO CORSI ANNO 2016 1. RIEPILOGO CORSI Area SICUREZZA SUL LAVORO ATTREZZATURA MODULO TEORICO (ORE) MODULO PRATICO (ORE) SEDE DEL CORSO Piattaforma di Lavoro mobili elevabili (PLE) 4 4 per PLE con

Dettagli

NOVITA BLOCFOR 10 AES LISTINO 2013

NOVITA BLOCFOR 10 AES LISTINO 2013 DISPOSITIVI ANTICADUTA EN360 A RIAVVOLGIMENTO AUTOMATICO CON ASSORBITORE DI ENERGIA OMOLOGATI PER L USO VERTICALE ED ANCHE ORIZZONTALE BLOCFOR 10 AES VANTAGGI: - Presa di trasporto più ergonomica - Facilmente

Dettagli

SISTEMA ANTICADUTA 04/2015

SISTEMA ANTICADUTA 04/2015 SISTEMA ANTICADUTA 04/2015 Lezione n. 1 di 7 1 Sistema anticaduta 2 Punti di ancoraggio 3 Spazi confinati 4 Sistemi di accesso 5 Salvataggio 6 Linea vita 7 Ispezione LAVORI IN ALTEZZA Per lavorare a più

Dettagli

Francesco Giberti Presidente ASSOSIC Associazione Italiana fabbricanti e commercianti prodotti antinfortunistici

Francesco Giberti Presidente ASSOSIC Associazione Italiana fabbricanti e commercianti prodotti antinfortunistici Francesco Giberti Presidente ASSOSIC Associazione Italiana fabbricanti e commercianti prodotti antinfortunistici SPAZI ED AMBIENTI CONFINATI Venerdì 28 ottobre 2011 CHI SIAMO ASSOSIC è l associazione nata

Dettagli

Accordo Stato Regioni 2429 del 26/1/06: Lavori in sospensione che impiegano sistemi di accesso e posizionamento mediante funi

Accordo Stato Regioni 2429 del 26/1/06: Lavori in sospensione che impiegano sistemi di accesso e posizionamento mediante funi Corsi di formazione destinati al personale di Poste Italiane addetto alla manutenzione presso il Centro Nazionale Materiali di Scanzano DIPENDENZA CHIEF NETWORK AND SALES OFFICE Accordo Stato Regioni 2429

Dettagli

Anticaduta. Anticaduta

Anticaduta. Anticaduta Imbracature H-Design 2 punti tg.1 1032839 Art: 025107 EN361 Tag: imbracatura - arresto caduta 1032839 I mbracatura Miller H-Design 1032840 a 2 punti con fibbie accoppiate e 2 anelli - Taglia 1. Create

Dettagli

EN 358/1999 Peso: 500 gr.

EN 358/1999 Peso: 500 gr. nastro in poliestere da 45 mm rosso, Work positioning belt with 2 ancoring points Cintura di posizionamento con cordino di posizionamento integrato Peso: 1050 gr Work positioning belt with 2 ancoring points

Dettagli

SISTEMI INDIVIDUALI PER LA PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE

SISTEMI INDIVIDUALI PER LA PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE SISTEMI INDIVIDUALI PER LA PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE RISCHIO CADUTA DALL ALTO LAVORI IN QUOTA RISCHIO DA SOSPENSIONE La sospensione cosciente, prolungata e continuativa, nel dispositivo di presa del

Dettagli

TABELLA RIASSUNTIVA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

TABELLA RIASSUNTIVA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO TABELLA RIASSUNTIVA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO Ricordiamo che la formazione dei lavoratori deve essere periodicamente ripetuta in relazione a: evoluzione

Dettagli

LE IMBRACATURE DI SICUREZZA

LE IMBRACATURE DI SICUREZZA LE IMBRACATURE DI SICUREZZA L attività di montaggio, trasformazione e smontaggio dei ponteggi, richiede necessariamente l utilizzo di un complesso di dispositivi di protezione individuale che, una volta

Dettagli

ACCESSO E SALVATAGGIO IN SPAZI CONFINATI. Decreto Legislativo 81/08 - DPR settembre 2011

ACCESSO E SALVATAGGIO IN SPAZI CONFINATI. Decreto Legislativo 81/08 - DPR settembre 2011 ACCESSO E SALVATAGGIO IN SPAZI CONFINATI Decreto Legislativo 81/08 - DPR 177 14 settembre 2011 2 Forte di una esperienza di più di sessant anni, ha creato una reale cultura della sicurezza grazie alle

Dettagli

ATTO DIRIGENZIALE DEL DIRETTORE GENERALE

ATTO DIRIGENZIALE DEL DIRETTORE GENERALE ATTO DIRIGENZIALE DEL DIRETTORE GENERALE 50 26.05.2016 N DEL Oggetto: Organismo di Formazione ASI BR Approvazione nuovo corso IL DIRETTORE GENERALE L'anno duemilasedici il giorno 26 del mese di maggio,

Dettagli

PROGRAMMA SINTETICO DEL CORSO SCUOLE CENTRALI ANTINCENDIO 1 SETTIMANA 08,00-09,30 09,40-11,20 11,30-12,30 12,30-13,30 13,30-15,00 15,10-17,00

PROGRAMMA SINTETICO DEL CORSO SCUOLE CENTRALI ANTINCENDIO 1 SETTIMANA 08,00-09,30 09,40-11,20 11,30-12,30 12,30-13,30 13,30-15,00 15,10-17,00 SAF BASE PROGRAMMA SINTETICO DEL CORSO SCUOLE CENTRALI ANTINCENDIO 1 SETTIMANA 08,00-09,30 09,40-11,20 11,30-12,30 12,30-13,30 13,30-15,00 15,10-17,00 lunedi' obiettivi e programma del corso materiali

Dettagli

Certificato di Conformità

Certificato di Conformità SISTEMA DI SICUREZZA - VIE D'ACCESSO VERTICALI PERMANENTI, ZINCATE O INOX Il sistema è stato commercializzato dal 1995. E' l'evoluzione logica del sistema iniziale, più piccolo e leggero. Per contro il

Dettagli

Sicurezza ad alto livello

Sicurezza ad alto livello Sicurezza ad alto livello Mission La ventennale esperienza nel campo della sicurezza ed igiene del lavoro e la passione per l alpinismo hanno portato alla nascita di Vertika, un sogno e un progetto di

Dettagli

MONTAGGIO SMONTAGGIO PONTEGGI

MONTAGGIO SMONTAGGIO PONTEGGI MONTAGGIO SMONTAGGIO PONTEGGI Lo studio ha lo scopo di rappresentare degli esempi per individuare i metodi più idonei e convenienti per effettuare il montaggio e smontaggio in sicurezza dei ponteggi. art.

Dettagli

ANCORAGGI. Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche

ANCORAGGI. Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche 112 Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche Ancoraggi roccia e calcestruzzo Elementi che consentono la realizzazione di ancoraggi fissi smontabili o installati permanentemente.

Dettagli

SEMINARIO L INSTALLAZIONE DELLE LINEEVITA

SEMINARIO L INSTALLAZIONE DELLE LINEEVITA SEMINARIO L INSTALLAZIONE DELLE LINEEVITA DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO- UNI EN 795 CPT PAVOVA 26 Giugno 2012 Relatore: Dott. Ing. Simona Spinaci OBIETTIVI: 1. UNI EN 795:2002 2. DPI ANTICADUTA 3. INSTALLAZIONE

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA. Tipo A. HB SECURITY S.r.l. HB SECURITY S.r.l. Via Dell Adige, Cortaccia - BZ Via Dell Adige, Cortaccia - BZ

RAPPORTO DI PROVA. Tipo A. HB SECURITY S.r.l. HB SECURITY S.r.l. Via Dell Adige, Cortaccia - BZ Via Dell Adige, Cortaccia - BZ Foglio 1 di 14 DATI IDENTIFICATIVI DEL CAMPIONE Norme di riferimento UNI EN 795:2012 [EN 795:2012] Tipo Dispositivi individuali per la protezione contro le cadute - Dispositivi di ancoraggio Modello HB

Dettagli

Latchways PRD (Dispositivo di salvataggio)

Latchways PRD (Dispositivo di salvataggio) Brochure prodotto Latchways PRD (Dispositivo di salvataggio) Sistema di imbracatura integrato per auto-salvataggio R20 Latchways plc Latchways è leader mondiale nello sviluppo di sistemi di protezione

Dettagli

DISPOSITIVI ANTICADUTA FALL PREVENTION EQUIPMENT

DISPOSITIVI ANTICADUTA FALL PREVENTION EQUIPMENT DISPOSITIVI ANTICADUTA FALL PREVENTION EQUIPMENT Cinture E Imbracature Work positioning belt PR8420 Cintura di posizionamento, schienalino termoformato blu, nastro in poliestere da 45 mm rosso, 2 ancoraggi

Dettagli

PREVENZIONE RISCHI CADUTA DALL ALTO

PREVENZIONE RISCHI CADUTA DALL ALTO Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione infortuni Cassa edile lucchese Scuola edile lucchese in collaborazione con Dipartimenti di prevenzione Aziende USL 2 e 12 Ordini Architetti e Ingegneri

Dettagli

I NDICE. Presentazione... p. VII» VIII

I NDICE. Presentazione... p. VII» VIII I NDICE Presentazione... Autori... p. VII» VIII Capitolo 1 - Cantieri e lavori in quota ai sensi del D.Lgs. n. 81/ 2008 e s.m.i., Titolo IV, Capo II 1.1 Il Titolo IV, Capo II, del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.:

Dettagli

La catena di assicurazione

La catena di assicurazione 56 corso di roccia La catena di assicurazione 2 parte relatore: Barbara Ferrario Volo diretto sulla sosta Con la corda bloccata la stessa FdA che si esercita sull alpinista, si esercita anche sulla sosta

Dettagli

Autosoccorso della cordata - parte 1 - Corso di Alpinismo su Neve e Ghiaccio AG

Autosoccorso della cordata - parte 1 - Corso di Alpinismo su Neve e Ghiaccio AG Scuola di Alpinismo, Scialpinismo Arrampicata Libera C.A.I. Lucca Corso di Alpinismo su Neve e Ghiaccio AG1 2015-2016 Autosoccorso della cordata - parte 1 - Lucca 30 Novembre 2016 Massimo Tardelli Italo

Dettagli

SISTEMI DI POSIZIONATO

SISTEMI DI POSIZIONATO SISTEMI DI POSIZIONATO MEDIANTE FUNI NORMATIVA DI RIFERIMENTO VALUTAZIONE DEL RISCHIO ADDESTRAMENTO DEGLI OPERATORI PROCEDURE DI EMERGENZA Nicolini Ing. Nicola Corso di aggiornamento per Coordinatori della

Dettagli

CALENDARIO FORMAZIONE 2017 CORSI RSPP/RLS

CALENDARIO FORMAZIONE 2017 CORSI RSPP/RLS CALENDARIO FORMAZIONE 2017 CORSI RSPP/RLS Datore di Lavoro con incarico diretto di RSPP basso rischio (Corso erogato da AIFOS Responsabile Progetto Formativo Cristiano Battelli) Datore di Lavoro con incarico

Dettagli

Il fattore di caduta H _ altezza _ di _ caduta Fattore _ di _ caduta = L _ lunghezza _ di _ corda

Il fattore di caduta H _ altezza _ di _ caduta Fattore _ di _ caduta = L _ lunghezza _ di _ corda Il fattore di caduta Fattore _ di _ caduta = H _ altezza _ di _ caduta L _ lunghezza _ di _ corda Il nostro obiettivo è sempre quello di ridurre il più possibile il FATTORE DI CADUTA H _ altezza _ di _

Dettagli

Procedura d'ispezione

Procedura d'ispezione Verifica DPI Procedura d'ispezione Oltre ai controlli di routine prima di ogni utilizzo, un DPI deve essere sottoposto regolarmente a un'ispezione approfondita, effettuata da una persona competente. raccomanda

Dettagli

Sicurezza ad alto livello

Sicurezza ad alto livello Sicurezza ad alto livello Mission La ventennale esperienza nel campo della sicurezza ed igiene del lavoro e la passione per l alpinismo hanno portato alla nascita di Vertika, un sogno e un progetto di

Dettagli

2 N-E-XT. Innovazione e tecnologia per l'immobilizzazione e il soccorso estremo PNEUSPINE SINCTOCK. Medical Journal. Giugno 2016.

2 N-E-XT. Innovazione e tecnologia per l'immobilizzazione e il soccorso estremo PNEUSPINE SINCTOCK. Medical Journal.  Giugno 2016. Me.Ber. s.r.l. Via Langhirano, 270-430 Fontanini (Parma) Italy Tel. 0521 648770 - Fax 0521 648780 e-mail: contact@meber.it Giugno 2016 29 Numero www.meber.it Organo di informazione aziendale realizzato

Dettagli

DPI Anticaduta per le PLE tipologie, generalità

DPI Anticaduta per le PLE tipologie, generalità 1 DPI Anticaduta per le PLE tipologie, generalità Marco Ruggeri, Spanset Italia SRL Bologna Fiere, 19-21 Ottobre 2016 Il Gruppo SpanSet Il Gruppo SpanSet si colloca a livello mondiale come uno dei più

Dettagli

Cordata a due componenti Cordata a tre componenti

Cordata a due componenti Cordata a tre componenti LA PROGRESSIONE IN GHIACCIAIO Nella progressione in cordata su ghiacciaio sono fondamentali alcuni accorgimenti utili a trattenere la caduta accidentale in un crepaccio. Parte fondamentale di tali accorgimenti

Dettagli

AFFARI SAFETY. prezzi IVA ESCLUSA

AFFARI SAFETY. prezzi IVA ESCLUSA AFFARI SAFETY prezzi IVA ESCLUSA INDICE PRODOTTI Imbracature 03 Dissipatori di energia: cordini anticaduta 07 Dispositivi anticaduta retrattili e su corda 10 Ancoraggio 13 Connettori 17 Kit soccorso 19

Dettagli

DISPOSITIVI ANTICADUTA RETRATTILI A NASTRO

DISPOSITIVI ANTICADUTA RETRATTILI A NASTRO ANTICADUTA SEKURBLOK 2.5 + CARTER sekurblok 2,5 m 083029 2,5 m 1,38 Kg ANTICADUTA KOALA 3.3 m Koala 3,3 m 0860072 3,3 m 1,53 Kg Dispositivo anticaduta retrattile con sistema di recupero automatico con

Dettagli

Ufficio Gestione e Coordinamento dell Emergenza - Colonne Mobili e Servizi Specializzati -

Ufficio Gestione e Coordinamento dell Emergenza - Colonne Mobili e Servizi Specializzati - dipvvf.dcemer.registro UFFICIALE.U.0016938.22-11-2016 DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE Roma, data del protocollo Oggetto: Direzioni Regionali ed Interregionali

Dettagli

DISPOSITIVI ANTICADUTA

DISPOSITIVI ANTICADUTA DISPOSITIVI ANTICADUTA I DPI presentati dalla SOCIM SpA su questo catalogo sono in grado, se utilizzati correttamente, di risolvere la totalità dei problemi derivanti dai lavori in zone pericolose a grande

Dettagli

UNA SOLUZIONE DI SICUREZZA COMPLETA IN UN PALMO DI MANO

UNA SOLUZIONE DI SICUREZZA COMPLETA IN UN PALMO DI MANO NANO-LOK DISPOSITIVI ANTICADUTA RETRATTILI UNA SOLUZIONE DI SICUREZZA COMPLETA IN UN PALMO DI MANO COLLEGAMENTO SINGOLO O DOPPIO COMBINA LE CARATTERISTICHE DI CORDINO E RETRATTILE. UTILIZZABILE CON ANCORAGGIO

Dettagli

-Durata 9 ore- DESTINATARI CONTENUTI ED OBIETTIVI ARTICOLAZIONE DEL CORSO

-Durata 9 ore- DESTINATARI CONTENUTI ED OBIETTIVI ARTICOLAZIONE DEL CORSO Corsi di aggiornamento per Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione (rif. Art. 32 del D.Lgs 81/2008) B016 Dispositivi di protezione individuali (DPI), caratteristiche e scelta -Durata

Dettagli

Procedura d'ispezione

Procedura d'ispezione Verifica DPI Procedura d'ispezione Oltre ai controlli di routine prima di ogni utilizzo, un DPI deve essere sottoposto regolarmente a un'ispezione approfondita, effettuata da una persona competente. Petzl

Dettagli

CESTELLO PORTA PERSONE RAMOTER PER CARRELLI ELEVATORI

CESTELLO PORTA PERSONE RAMOTER PER CARRELLI ELEVATORI CESTELLO PORTA PERSONE RAMOTER PER CARRELLI ELEVATORI CONTENITORE IN RETE PER LA MANUTENZIONE AEREA STRAORDINARIA Siamo distributori e noleggiatori di carrelli elevatori da oltre 40 anni e in questo settore

Dettagli