COMUNE DI GATTEO Sabato, 18 ottobre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI GATTEO Sabato, 18 ottobre 2014"

Transcript

1 COMUNE DI GATTEO Sabato, 18 ottobre 2014

2 COMUNE DI GATTEO Sabato, 18 ottobre 2014 Prime Pagine 18/10/2014 Prima Pagina Il Resto del Carlino (ed. Forli) 1 18/10/2014 Prima Pagina La Voce di Romagna (ed. Forli) 2 cultura e turismo 18/10/2014 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 17 Presentazione libro 3 18/10/2014 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 21 Miss Mamma, ritornano le qualificazioni 4 18/10/2014 La Voce di Romagna (ed. Forlì) Pagina 33 Miss Mamma Italiana torna a Cesenatico 5 politica locale 17/10/2014 Cesena Today Redazione Pd, weekend di tesseramento nelle sedi del partito nel cesenate 6 17/10/2014 Cesena Today Redazione Si sta per concludere il progetto "Assistenti familiari: un percorso per /10/2014 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 17 I sindacati dal sindaco per l' addizionale Irpef 8 18/10/2014 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 45 Circuito della Chiusaccia, gli Amatori insieme ai Professionisti 9 17/10/2014 Forli Today Redazione Elezioni regionali, sabato il "Firma Day" del Movimento /10/2014 La Voce di Romagna (ed. Forlì) Pagina 32 "Irpef, diminuirla dal prossimo bilancio" 11 sport 18/10/2014 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) Pagina 9 Calcio a 5 Serie C2, il Nostop sorprende il S. Maria Nuova 12 18/10/2014 La Voce di Romagna (ed. Forlì) Pagina 28 Sporty Ravenna, è tempo di fuga Lo Start Five si avvicina all' pubblica amministrazione 18/10/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 10 GIOVANNI MINOLI «Evasione, obiettivo 15 miliardi» 14 18/10/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 19 Per le fatture alla Pa addebito dell' Iva ordinario 16 18/10/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 21 MARCO BELLINAZZO Cantone: regole anticorruzione inadeguate 18 18/10/2014 Italia Oggi Pagina 2 MARCO BERTONCINI Dopo il Pd e i sindacati Renzi rottama enti 20 18/10/2014 Italia Oggi Pagina 3 EMILIO GIOVENTÙ Regioni, una proposta per Renzi 21 18/10/2014 Italia Oggi Pagina 5 TINO OLDANI La dieta dimagrante imposta da Renzi alle Regioni è sacrosanta, il /10/2014 Italia Oggi Pagina 5 STEFANO CINGOLANI Le Regioni hanno torto marcio 26 18/10/2014 Italia Oggi Pagina 10 GIORGIO PONZIANO Abolita la Tasi sulla prima casa 28 18/10/2014 Italia Oggi Pagina 25 DANIELE MENCIASSI L' imposta fantasma alla cassa 31 economia nazionale 18/10/2014 Corriere della Sera Pagina 8 Mario Sensini Legge di Stabilità, Napolitano approva Chiamparino tratta 33 18/10/2014 Corriere della Sera Pagina 11 Antonella Baccaro Tfr in busta paga, ecco a chi conviene Meno tasse solo fino a 15 mila euro 35 18/10/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 6 LINA PALMERINI «Da manovra passi importanti per crescita» 37 18/10/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 9 Renzi incalza le Regioni Chiamparino media 39 politica nazionale 18/10/2014 Corriere della Sera Pagina 5 Marco Galluzzo «Paghino le Regioni, non i cittadini» 41 18/10/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 6 «Così il Tfr è a rischio incostituzionalità e... 43

3 18/10/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 10 ISABELLA BUFACCHI Effetto riforme: il debito/pil prima cresce, poi si riduce 45

4 Il Resto del Carlino (ed. Forli) Prima Pagina 1

5 La Voce di Romagna (ed. Forli) Prima Pagina 2

6 Pagina 17 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) LONGIANO. Presentazione libro cultura e turismo Oggi alle 17 al Castello Malatestiano per Autorjtinera presentazione del libro di Daniele Ferroni "I volti delle parole". Interverranno insieme all' autore i poeti Federica Bologna, Luciano Benini Sforza, Gregor Ferretti, Gianfranco Miro Gori e Gian Ruggero Manzoni. Partecipazione straordinaria di Ivano Marescotti. 3

7 Pagina 21 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) cultura e turismo Miss Mamma, ritornano le qualificazioni Domani pomeriggio la selezione al Mo.Ma Mondialmarittimo Café. CESENATICO. A pochi mesi dalla finale nazionale di "Miss Mamma Italiana 2014", che si è tenuta a Gatteo Mare lo scorso 29 giugno e che ha visto trionfare la 34enne Francesca Di Raimondo di Jolanda di Savoia (Ferrara), è già tempo di qualificazioni per l' edizione Infatti proseguono le selezioni del concorso nazionale di bellezza simpatia "Miss Mamma Italiana", evento riservato alle mamme aventi un' età tra i 25 e i 45 anni, con fascia "Gold" per le mamme dai 46 ai 55 anni, giunto alla sua 22ª edizione, curato dalla Te.Ma Spettacoli di Paolo Teti, ideatore del concorso. Domani pomeriggio alle 16 l' appuntamento è al Mo.Ma Mondialmarittimo Cafè a Cesenatico. Alla selezione, parteciperanno concorrenti provenienti da tutta la Romagna, per partecipare non sono richiesti requisiti particolari se non quello di essere mamma. Le iscrizioni al concorso, sono gratuite, come gratuito sarà anche domani l' ingresso al Mo.Ma Mondialmarittimo Cafè. Le protagoniste dell' appuntamento, oltre a fare passerella, dovranno sostenere alcune prove di abilità, nelle quali potranno coinvolgere il marito e/o i figli, come ballare, cantare, illustrare una ricetta gastrono mica, recitare una poesia o una filastrocca, raccontare una favola e altre prove creative. La manifestazione sarà presentata da Paolo Teti, patron del concorso, e da Monica Baù, madrina di serata sarà la cesenate Michela Zavalloni, vincitrice dalla fascia nazionale "Miss Mamma Italiana Radiosa" alla Finale Nazionale La manifestazione sarà ripresa da Tele Romagna. "Miss Mamma Italiana" sostiene "Arianne" Associazione Onlus per la lotta all' Endometriosi, una malattia ancora poco conosciuta, che colpisce 3 milioni di donne italiane in età fertile. 4

8 Pagina 33 La Voce di Romagna (ed. Forlì) cultura e turismo IL CONCORSO. Miss Mamma Italiana torna a Cesenatico A pochi mesi dalla finale nazionale di Miss Mamma Italiana 2014, che si è tenuta a Gatteo Mare lo scorso 29 giugno e che ha visto trionfare la 34enne Francesca di Raimondo di Jolanda di Savoia (Ferrara), proseguono le selezioni del concorso nazionale di bellezza e simpatia Miss Mamma Italiana, evento riservato a tutte le mamme tra i 25 e i 45 anni, con fascia "Gold" per le mamme dai 46 ai 55 anni, giunto quest' anno alla sua 22 edizione, curato dalla Te.Ma Spettacoli di Paolo Teti. L' appuntamento è domani (ore 16) al Mo.Ma Cafè di Cesenatico quando si svolgerà una selezione valida per l' anno 2015 del concorso nazionale di bellezza e simpatia dedicato alle mamme italiane. Alla selezione, parteciperanno concorrenti provenienti da tutta la Romagna. Le iscrizioni al concorso, sono gratuite, gratuito sarà anche l' ingresso al Mo.Ma Cafè in viale Trento. Madrina di serata sarà Michela Zavalloni, vincitrice dalla fascia Miss Mamma Italiana Radiosa 2014 (info ). 5

9 17 ottobre 2014 Cesena Today politica locale Pd, weekend di tesseramento nelle sedi del partito nel cesenate Tutti coloro che vogliono rinnovare l' adesione al Pd per il 2014 e chi vorrà farlo per la prima volta, possono recarsi sabato mattina dalle 10 alle 12 nella sede Pd "Enzo Biagi" in piazza del Popolo 1 a Cesena. "Il Pd cambia l' Italia": recita così il manifesto con cui i Democratici cesenati lanciano una tre giorni di tesseramento straordinario con le sedi e i Circoli del territorio aperti. L' iniziativa si terrà nelle giornate di sabato e domenica. Tutti coloro che vogliono rinnovare l' adesione al Pd per il 2014 e chi vorrà farlo per la prima volta, possono recarsi sabato mattina dalle 10 alle 12 nella sede Pd "Enzo Biagi" in piazza del Popolo 1 a Cesena; al Circolo Pd di Borello in via Tarantelli 4; nella Sede Pd di Mercato Saraceno in via Saffi 1; nella sede Pd di Gatteo in via Garibaldi; al banchetto c/o sede Pd di S. Mauro Pascoli in via XX Settembre 1; nella sede Pd di Longiano in via Borgo Fausto 27/A; e nella sede Pd di Sogliano in piazza Mazzini 6. Domenica dalle 10 alle 12 è possibile sottoscrivere o rinnovare la tessera al Circolo Aurora di San Giorgio; Sede PD Vigne in piazza Partigiani a Cesena; nella sede del Quartiere "Rubicone" in via Capranica a Calisese; nella sede Pd di Roncofreddo in via C. Battisti 131; nella sede Pd di Savignano sul Rubicone in piazza Amati 20; nella sede Pd di Gambettola in corso Mazzini 113; nella sede Pd di Longiano in via Borgo Fausto 27/A; nella sede Pd di Sogliano in piazza Mazzini 6; ed infine nella sede Pd di Mercato Saraceno in via Saffi 1. Per informazioni dettagliate su orari e indirizzi delle sedi si può consultare il sito oppure chiamare il numero della sede PD di Cesena. Redazione 6

10 17 ottobre 2014 Cesena Today politica locale Si sta per concludere il progetto "Assistenti familiari: un percorso per l' inserimento lavorativo" Si sta avviando verso la conclusione il progetto "Assistenti familiari: un percorso per l' inserimento lavorativo", approvato e finanziato dalla Provincia di Forlì Cesena. Si sta avviando verso la conclusione il progetto "Assistenti familiari: un percorso per l' inserimento lavorativo", approvato e finanziato dalla Provincia di Forlì Cesena e che si poneva come obiettivo generale la qualificazione dell' assistenza e del lavoro di cura, il supporto alla famiglia nel loro ruolo datoriale, il rafforzamento dell' inserimento in famiglia attraverso un' azione di tutorato. Engim Emilia Romagna insieme ad Asp distretto di Cesena e Valle Savio, Asp del Rubicone e Cisl Forlì Cesena partner del progetto, hanno voluto far incrociare bisogni diversi e dare vita ad un circolo virtuoso che crea occupazione e sostiene il lavoro di cura a domicilio, garantendo ai familiari una "prestazione di assistenza e cura" adeguata alle esigenze della famiglia e della persona in situazione di fragilità (anziano non autosufficiente, fragile, disabili e malati). Sono stati svolti tre percorsi di formazione di 50 ore ciascuno svolti nei territori di Forlì, Cesena e Savignano, che hanno visto la partecipazione di 36 persone interessate ad approfondire le tematiche relative all' assistenza famigliare. Si è svolta inoltre una fase di accompagnamento e inserimento in famiglia, ancora in atto, con l' obiettivo di sostenere le famiglie nella fase iniziale dell' inserimento della badante in famiglia per facilitare l' incontro con l' assistente familiare e definire il proprio ruolo di datore di lavoro; erogare un servizio di tutoraggio per l' assistente familiare nelle fasi iniziali di lavoro. Engim Emilia Romagna sono a disposizione i nominativi delle persone che hanno partecipato al percorso formativo pertanto le famiglie interessate possono rivolgersi alla segreteria al seguente recapito: 0547/ Redazione 7

11 Pagina 17 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) politica locale Gatteo. Promessa una riduzione futura. I sindacati dal sindaco per l' addizionale Irpef GATTEO. I sindacati confederali avevano tuonato contro l' amministrazione comunale di Gatteo, che aveva aumentato l' addizionale Irpef per il 2014 senza avvisarli. E avevano chiesto un incontro con il sindaco Gianluca Vincenzi. Le parti si sono viste mercoledì. I sindacati raccontano che il sindaco ha detto loro quanto già illustrato più volte: per un errore di calcolo del Ministero dell' Economia e delle Finanze, che per l' anno 2013 aveva assegnato al Comune maggiori risorse per euro; ora il Comune deve restituire la cifra. Le organizzazioni sindacali hanno «preso atto della situazione contingente» e «hanno richiesto che fin dalla predisposizione del prossimo bilancio di previsione, siano riviste in diminuzione le aliquote dell' addizionale, anche attraverso una modulazione in senso progressivo e in proporzione alle fasce di reddito». Il sindaco si è impegnato a ridurre il prelievo fiscale. 8

12 Pagina 45 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) politica locale Ciclismo. Domattina alle 10 a Cotignola. Circuito della Chiusaccia, gli Amatori insieme ai Professionisti Crono Amatori&Professionisti. A Cotignola sono di scena i professionisti Daniel Oss (iridato cronosquadre Ponferrada), Adriano Malori (azzurro a Ponferrada), Alessandro De Marchi (azzurro a Ponferrada), Dario Cataldo (azzurro a Ponferrada), oltre a Manuel Belletti, Marco Frapporti, Simone Ponzi, Mauro Fi netto, Marco Bandiera, Giacomo Nizzolo, Simone Stortoni, Matteo Busato, Nicola Dal Santo, Giairo Ermeti, Enrico Rossi, Alan Marangoni e Gianni Bugno. La gara è il Circuito della Chiusaccia di km 10. Squadre da 6 amatori più un "accompagnatore" professionista, partenza Parco Pertini ore 10. Al termine, professionisti nella prova del km da fermo. Organizza Sc Cotignolese, patrocinio del comune di Cotigola. Giovanissimi a Ravenna. Al Pala De Andrè alle 9.15 si svolge la finalissima, specialità gimcane, maschi e femmine, con in gara i vincitori delle prove svoltesi nelle scuole elementari del Comune nel corso del precedente anno scolastico. Organizzazione Ped Azzurro Sc Rinascita, patrocinio del comune. Giovanissimi a Sant' Angelo di Gatteo. Alle 10 la Pol. Fiumicinese Fait Adriatica e la Sidermec F.lli Vitali organizzano una gimcana ciclistica fino a 12 anni in occasione dell' inaugurazione del "circuito protetto" realizzato da Sidermec e amministrazione comunale di Gatteo. Il percorso, lungo gli argini del canale emiliano romagnolo nel tratto S.Angelo Fiumicino con caratteristiche "ciclopedonali". Alle 11 l' inaugurazione ufficiale, con il sindaco di Gatteo Gianluca Vincenzi, Pino Buda (Sidermec), Tarcisio Paolucci (presidente Sidermec Vitali Juniores) e Tonino Buda (presidente Fiumicinese Giovanissimi e Allievi). J uniores. Romagnoli in gara a Besnate (Va) nel 37 Trofeo Caduti. E lite&under. A Biassono (Mb) 93ª Coppa d' Inverno. 9

13 17 ottobre 2014 Forli Today politica locale Elezioni regionali, sabato il "Firma Day" del Movimento 5 Stelle Ai banchetti saranno presenti i portavoce del MoVimento 5 Stelle eletti nei vari comuni e i candidati del M5S alla Regione Emilia Romagna per la circoscrizione della provincia di Forlì Cesena. Si terrà sabato il "Firma Day"per consentire al Movimento 5 stelle di presentare la propria candidatura alla guida della Regione per le prossime elezioni del 23 Novembre e contrastare il partito egemone che da mezzo secolo governa i nostri territori. Gli attivisti del M5S saranno presenti coi loro colorati gazebo informativi anche nella nostra provincia. Ai banchetti saranno presenti i portavoce del MoVimento 5 Stelle eletti nei vari comuni e i candidati del M5S alla Regione Emilia Romagna per la circoscrizione della provincia di Forlì Cesena, pronti a confrontarsi coi cittadini sulle tematiche locali, a raccogliere critiche, contributi ed idee. Ecco l' elenco delle piazze in cui potrete sottoscrivere la lista: FORLI' ore 9:00 18:00, Via delle Torri, N. 3 (angolo Piazza Saffi) CESENA ore 9:00 19:00, Piazza Almerici SAN MAURO PASCOLI ore 9,30 12,30, PiazzaG. Mazzini SAVIGNANO SUL RUBICONE ore 15:00 18:00, Piazza Bartolomeo Borghesi FORLIMPOPOLI ore 9,30 12,30, Piazza Garibaldi CESENATICO ore 14:00 18:00, Porto canale Via Garibaldi DOVADOLA ore 9:00 12:00, Piazza Marconi GAMBETTOLA ore 9:00 12:00, presso l' ufficio Elettorale del Comune di Gambettola GALEATA ore 10:00 12:00, Piazza Palareti LONGIANO ore 09:00 12:00, Piazza Tre Martiri. Redazione 10

14 Pagina 32 La Voce di Romagna (ed. Forlì) politica locale "Irpef, diminuirla dal prossimo bilancio" GATTEO Incontro tra i sindacati e l' amministrazione comunale dopo l' aumento al massimo dell' addizionale. "Il sindaco si è impegnato a ridurre il prelievo a carico dei cittadini" Mercoledì scorso si è svolto l' incontro tra le Organizzazioni Sindacali e il Comune di Gatteo, rappresentato dal sindaco Gianluca Vincenzi. L' incontro richiesto dalle organizzazioni sindacali, si è reso necessario in conseguenza alla decisione assunta dall' Amministrazione Comunale di "aumentare l' Addizionale Irpef con decorrenza 1 gennaio 2014, e non discussa in occasione del confronto avvenuto in precedenza che aveva visto fra le parti una sostanziale condivisione sulle scelte di bilancio", spiegano Lidia Capriotti (Cgil), Fi lippo Pieri (Cisl) e Giuliano Zignani (Uil). "Il sindaco ha illustrato le ragioni per le quali è stata assunta la decisione di portare l' addizionale comunale all' aliquota massima, (0,8% fermo restando l' esenzione sui redditi inferiori a euro), con un incremento di 0,3 punti. Ragioni riconducibili ad un errore di calcolo da parte del Ministero dell' Economia e delle Finanze, che per l' anno 2013 aveva assegnato al comune maggiori risorse per euro; errore dal quale derivano conseguenze immediate e sui bilanci futuri osservano i sindacalisti in quanto il Comune è obbligato a ricercare le ri sorse da restituire fin dal bilancio 2014, pena il rischio di "dissesto finanziario" del comune". I sindacati, preso atto della situazione contingente, hanno richiesto che fin dalla predisposizione del prossimo bilancio di previsione, siano riviste in diminuzione le aliquote dell' addizionale, anche attraverso una modulazione in senso progressivo e in proporzione alle fasce di reddito. "Il sindaco concludono Capriotti, Pieri e Zignani si è impegnato a ridurre il prelievo a carico dei cittadini, assumendo l' impegno ad operare nella direzione richiesta". 11

15 Pagina 9 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) sport Calcio a 5 Serie C2, il Nostop sorprende il S. Maria Nuova Forlì NEL QUINTO turno della C2 dio calcioa 5 il Forlì Nostop mette a segno il colpaccio imponendosi sul campo dell' ex capolista Polisportiva 80 Santa Maria Nuova per 4 3 grazie alle reti di Zanetti (2), Zarà e Valzania. Sconfitta a domicilio per il S.Sofia con lo Sporty Ravenna per 7 3. Classifica : Sporty Ravenna 15; Polisportiva 80 12; Rubicone 10; Forlì Nostop Città del Rubicone 11; Futsal Romagna, Osteria Grande 9; Fossolo, Star Five 6; Bellaria 5; Santa Sofia, Ceisa Gatteo, San Gabriele 4; Modigliana 1; Eclisse Re 0. Prossimo turno: Forlì Nostop Fossolo, Modigliana Futsal Romagna, Osteria Grande Polisportiva 80, San Gabriele Santa Sofia. 12

16 Pagina 28 La Voce di Romagna (ed. Forlì) sport Sporty Ravenna, è tempo di fuga Lo Start Five si avvicina all' Eclisse CALCIO A 5 C2/B La capolista potrebbe vincere contro Savignano. RAVENNA C' è voglia di riprendersi la categoria cui hanno rinunciato per lo Sporty Ravenna. I strani casi del futsal hanno messo i romagnoli nelle condizioni di aver messo il muso in avanti già alla sesta giornata: avversario di turno il forte Savignano. Il Romagna Cesena, finora rivelazione, potrebbe vedersela facile contro il Modigliana. La neopromos sa Forlì No Stop ospiterà il Fossolo, mentre lo Start Five Imola se la giocherà con l' ultima della classe, L' Eclisse Bologna. 6a giornata Bellaria Ceisa Gatteo, Gunners Modigliana Romagna Cesena, Osteria Grande Pol S.ta Maria Nuova, Forlì NoStop Fossolo 76, S. Gabriele S.ta Sofia, Sporty RA Città del Rubicone, Start Five Imola L' Eclisse BO. Classifica Sporty RA 15; Pol S.ta Maria Nuova 12; Città del Rubicone e Forlì No Stop 11; Romagna Cesena e Osteria Grande 9; Fossolo 76 e Start Five Imola 6; Bellaria 5; Ceisa Gatteo, S.ta Sofia e S. Gabriele 4; Gunners Modigliana* 1 e L' Eclisse BO* 0. * una partita in meno G.P.T. 13

17 Pagina 10 Il Sole 24 Ore pubblica amministrazione Speciale legge di stabilità. «Evasione, obiettivo 15 miliardi» Rossella Orlandi: «Per la riscossione del canone Rai non possiamo fare niente» Giovanni Minoli Rossella Orlandi, laureata in Giurisprudenza all' Università di Firenze, inizia il suo percorso professionale nell' amministrazione finanziaria nel 1981, nell' ufficio imposte dirette di Empoli. A metà giugno è stata scelta dal Governo per succedere ad Attilio Befera come direttore dell' agenzia delle Entrate. Dottoressa Orlandi, è vero che si arrabbia se le dicono che fa parte del cerchio magico di Renzi? Non mi arrabbio. Dico che non è vero. Io non ho mai conosciuto Renzi prima della nomina, e credo che la mia nomina dipenda soprattutto dalla mia storia. Lei ha detto che per capire come doveva pagare l' Imu di casa sua ci ha messo un pomeriggio. Non è un' istigazione a delinquere una complessità così? Assolutamente sì. Perché io credo che il cittadino abbia diritto di avere una semplicità nei propri adempimenti come ha il dovere di pagare le tasse e quindi contribuire al benessere della collettività. Lei per la Legge di stabilità di Renzi deve trovare 4,8 miliardi più o meno. Pensa di farcela? Bisogna essere ottimisti. Sicuramente noi stiamo provando in ogni modo a far emergere una parte di sommerso, di nero, di un' economia che non si traccia. Lei però vorrebbe fare un Fisco costruito non sui controlli ma sulla fiducia. Belle parole, ma come? Cambiando innanzitutto la mentalità nostra e dei contribuenti. Bisogna partire dalla convinzione che il contribuente per principio è una persona onesta. Nella Legge di stabilità c' è una norma che qualcuno ha definito "Cambia verso": bisogna passare dall' idea secondo cui c' è un contribuente che dichiara e poi noi lo inseguiamo, ad una in cui noi forniamo al contribuente una serie di elementi per dichiarare il giusto. Bisogna quindi impedire l' evasione più che inseguirla successivamente. Chiaramente occorre fare tutt' e due le cose, ma bisogna partire soprattutto dall' idea di rendere difficile evadere o impossibile o comunque non utile. Dall' unità d' Italia ad oggi ci sono stati 80 condoni. Non è che per "cambiare verso" intanto si fa un bel condono per risolvere un po' di problemi? Lo escludo. Non solo perché per me, per noi, per la mia struttura sarebbe assolutamente sbagliato e deleterio. Ma perché la Commissione europea ci ha già detto nell' ultimo condono che siamo in infrazione se facciamo una cosa del genere. Continua > 14

18 Pagina 10 < Segue Il Sole 24 Ore pubblica amministrazione Con l' evasore funziona la strategia della paura? Non ha mai funzionato fino a oggi, perché sono quarant' anni che noi cerchiamo di far paura agli evasori e quelli continuano. È meglio costringerli, non con grida o minacce ma seguendoli punto punto e dimostrando che quello non lo possono fare. Qual è l' obiettivo 2015 per l' Agenzia delle entrate sull' evasione? Sui 15 miliardi. Voi riscuotete anche una delle tasse più evase dagli italiani che è il canone televisivo. Perché non riuscite a farvi pagare? Il canone televisivo è regolato da una legge del 1938 che è talmente astrusa e consente così pochi poteri che di fatto è molto difficile da applicare. Quindi voi non potete applicarla? Il canone Rai sta sotto i 2mila euro. Per una legge dello Stato fino a questo importo con la riscossione coattiva noi non possiamo fare niente. In Svizzera si calcola che ci siano circa 70 miliardi in fuga dal fisco italiano. Dopo gli accordi che sono stati fatti, di quei 70 miliardi quanti potrebbero essere veramente rimpatriati o recuperati? È stata approvata stanotte (ieri notte, ndr) dalla Camera una legge che si chiama voluntary disclosure su cui stiamo lavorando intensamente per recuperarne una gran parte. Questa legge che strumenti vi dà in più? Unita al fatto che ci sono gli accordi internazionali, consente al cittadino che deve riportare i soldi di presentarsi a noi. Noi faremo un riscontro puntuale, gli faremo pagare le tasse e le sanzioni ma la norma depenalizza, che è una delle preoccupazioni che hanno. RIPRODUZIONE RISERVATA. GIOVANNI MINOLI 15

19 Pagina 19 Il Sole 24 Ore pubblica amministrazione «Split payment». Le regole per i fornitori delle pubbliche amministrazioni. Per le fatture alla Pa addebito dell' Iva ordinario Massimo Sirri Riccardo Zavatta I fornitori di beni e servizi interessati dal nuovo sistema di pagamento dell' Iva previsto per le operazioni nei confronti delle pubbliche amministrazioni (split payment) dovranno continuare a emettere fattura addebitando l' imposta ai propri committenti/cessionari, anche se il versamento del tributo è di competenza dell' ente destinatario che non sia debitore dell' imposta in base alle norme della disciplina Iva (operazioni in reverse charge). È quanto si desume dalla relazione di accompagnamento al disegno di legge di stabilità 2015, in base alla quale, il destinatario della fattura accrediterebbe al fornitore solo il corrispettivo, «al netto dell' Iva indicata in fattura» che, pertanto, dovrebbe essere esposta secondo le ordinarie regole. La procedura appare allineata al principio secondo cui lo speciale sistema di pagamento, previsto da una norma ad hoc (articolo 17 ter Dpr n. 633/1972), non configura «tecnicamente» un' ulteriore ipotesi di reverse charge (in cui anche l' obbligo di assolvere il tributo è posto in capo all' acquirente del bene o servizio, che assume appunto la veste di debitore d' imposta), bensì solo una modalità di pagamento dell' Iva che, anziché essere pagata al cedente/prestatore, è versata direttamente dal l' ente pubblico/cliente in apposito conto dell' erario (le modalità saranno stabilite con Dm di cui non è però indicato il termine di emanazione). La specificità dello split payment rispetto al meccanismo dell' inversione contabile, inoltre, è comprovata anche dall' inclusione delle operazioni in esame, espressamente prevista dal Ddl, fra quelle che legittimano la richiesta di rimborso (annuale e trimestrale) dell' imposta, ai sensi dell' articolo 30, comma 2, lettera a) del decreto Iva. Dalla lettura della norma si rileva che, sotto il profilo oggettivo, le operazioni interessate coincidono sostanzialmente con quelle già individuate dall' articolo 6, comma 5, Dpr n. 633/1972. La disposizione prevede che le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate nei confronti dello Stato e degli altri enti ivi indicati (enti pubblici territoriali, camere di commercio eccetera) si considerano a esigibilità differita. Pertanto, per queste operazioni, l' Iva diviene esigibile solo all' atto del pagamento, pur considerandosi l' operazione effettuata secondo gli ordinari criteri che regolano il momento impositivo a norma dell' articolo 6 del decreto Iva, anche ai fini della determinazione dell' aliquota. Poiché la relazione illustrativa del provvedimento richiama espressamente il quinto comma dell' articolo 6, si può ritenere che tale norma mantenga la propria efficacia anche con l' entrata in funzione del nuovo sistema di pagamento. Da ciò dovrebbe derivare che le amministrazioni interessate procederanno al Continua > 16

20 Pagina 19 < Segue Il Sole 24 Ore pubblica amministrazione versamento dell' imposta solo dopo aver pagato il corrispettivo, esattamente come fanno ora i fornitori di tali soggetti. Il decreto d' attuazione dovrà semmai precisare come procedere in caso di pagamenti frazionati delle fatture, stabilendo se si debba dar corso a un' imputazione proporzionale dell' importo pagato fra imponibile e imposta, per versare solo una quota dell' Iva addebitata. RIPRODUZIONE RISERVATA. 17

21 Pagina 21 Il Sole 24 Ore pubblica amministrazione Accademia della GdF. Il presidente dell' Autorità nazionale anticorruzione ha inaugurato a Bergamo il corso di studi 2014/2015. Cantone: regole anticorruzione inadeguate Marco Bellinazzo BERGAMO. Dal nostro inviato Un' alleanza tra la Guardia di Finanza e la nuova Autorità nazione anticorruzione. È quella che ha di fatto proposto il presidente Raffaele Cantone inaugurando ieri il corso di studi 2014/15 del l' Accademia di Bergamo. Cantone, tenendo la prolusione davanti agli allievi e ai futuri ufficiali delle Fiamme Gialle (che rafforzeranno la loro preparazione grazie alle sinergie rinnovate fra l' Accademia e le Università di Bergamo, Roma Tor Vergata e Milano Bicocca e a una più intensa internazionalizzazione dei percorsi formativi) ha rimarcato come sia indispensabile ricreare argini normativi e culturali efficaci per far fronte al dilagare dei fenomeni di malaffare. Fenomeni che troppo spesso negli ultimi vent' anni sono stati volutamente sottovalutati o trascurati, dopo la stagione di Tangentopoli («nella quale ha riconosciuto Cantone sono stati commessi errori e ci sono state esagerazioni, ma si è condotto indagini di portata storica che purtroppo ci si è solo illusi potessero cambiare davvero il Paese»). E oggi, ha sottolineato Cantone, a essere coinvolti negli scandali si scoprono personaggi che provengono da quella stessa epoca. Parole che pronunciate a poche decine di chilometri e di mesi da Expo 2015 rappresentano un' accusa molto circostanziata all' intero Sistema Italia. «Sono stati abbattuti i sistemi di controllo degli enti di prossimità ha esemplificato Cantone nei quali si annidano corrotti e corruttori, e si sono modificate norme penali, dal falso in bilancio all' abuso d' ufficio, alla prescrizione breve, come se la corruzione in Italia fosse stata debellata. Come se ci fossero in Italia gli stessi indici per questa tipologia di crimini di Finlandia o Norvegia». Il punto è che se si vanno a consultare le statistiche giudiziarie questo effetto "ottico" si ha. «Oggi in Italia ha aggiunto infatti l' ex pm che ha condotto le più pericolose inchieste contro i Casalesi e le organizzazioni criminali campane abbiamo meno di cinque persone in carcere per reati contro la pubblica amministrazione, perché il quadro normativo non permette che alle procure arrivino le relative notizie di reato, per la natura stessa della corruzione in cui corrotto e corruttore hanno lo stesso interesse all' occultamento, e perché non si riesce a punire i colpevoli». Ecco perché la nuova Autorità nazionale anticorruzione sulla scia della legge 190 del 2012 intende agire sia in ambito preventivo che repressivo incentivando Governo e Parlamento a legiferare per ripristinare un adeguato arsenale di regole e sanzioni. I pilastri della nuova battaglia contro il malaffare sono, per Cantone, nei piani anticorruzione che gli enti pubblici devono adottare, e nelle misure, da applicare Continua > 18

22 Pagina 21 < Segue Il Sole 24 Ore pubblica amministrazione altrettanto rigorosamente, dirette a garantire l' integrità dei pubblici funzionari e la trasparenza degli appalti e delle decisioni della Pa («come abbiamo imposto alla società Expo»). «Ecco perché ha concluso Cantone la Guardia di Finanza sarà in prima linea nel tutelare le istituzioni e perché sono sicuro che staremo dalla stessa parte della trincea». RIPRODUZIONE RISERVATA. MARCO BELLINAZZO 19

23 Pagina 2 Italia Oggi pubblica amministrazione la nota politica. Dopo il Pd e i sindacati Renzi rottama enti locali Ci si aspettava che il rottamatore esercitasse la propria opera nel partito alla cui conquista si era volto. Il conculcare la concertazione era atteso (meno). È invece fuori di qualsiasi previsione la rottura con regioni ed enti locali. Anzi, un coacervo di circostanze faceva pensare a un adattarsi di Matteo Renzi ai comuni: la propria formazione amministrativa, talune designazioni ai massimi livelli fiduciari nel governo, alcuni richiami precedenti, certune indicazioni legislative. Adesso, è un coro senza stecche di tutti gli amministratori locali, piangenti per i tagli costretti ad apportare ai propri bilanci. Finirà che le pressioni dei presidenti regionali, portavoce Sergio Chiamparino, e dei sindaci, portavoce Piero Fassino (c' è altresì il portavoce delle vive, vivissime province, il poco noto mantovano Alessandro Pastacci), determineranno una trattativa con il governo. Solo allora capiremo fino a che punto alle secche dichiarazioni di R. corrisponderanno i fatti. Il richiamo all' esigenza che gli enti locali taglino le spese è più che fondato: se la spesa pubblica deve scendere (fatto negato soltanto dai difensori strenui del fallimentare Stato del benessere), essa non può calare nell' indifferenza conclamata delle regioni a statuto speciale (di cui non si può che sognare, invano, la cancellazione istituzionale), delle regioni ordinarie e degli enti territoriali minori. Il ricatto taglio dei servizi o crescita delle tasse è inaccettabile. Almeno, fin quando resteranno in piedi migliaia di comuni superflui, fin quando opereranno migliaia di società partecipate pubbliche, fin quando si assisterà allo scandalo dei costi difformi per la stessa siringa acquistata a spese di tutti. Riproduzione riservata. MARCO BERTONCINI 20

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO

MILENA GABANELLI IN STUDIO COME VA A FINIRE? Contanti saluti al nero aggiornamento del 15/4/2012 Di Stefania Rimini MILENA GABANELLI IN STUDIO Il 15 aprile scorso abbiamo proposto di ridurre drasticamente l uso del contante. Perché

Dettagli

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO 2 RAPPORTO UIL SUI COSTI DELLA POLITICA (LUGLIO 2012) COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO OLTRE 1,1 MILIONI DI PERSONE VIVONO DI POLITICA, IL 4,9% DEL TOTALE

Dettagli

I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE

I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE CGIL SPI TORINO TORINO TORINO I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE Nel corso degli ultimi anni la fase di contrattazione con i Comuni sulle loro politiche di bilancio, è andata incontro a molte difficoltà.

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI 1057 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: Editoriale de Il Giornale, 1 novembre 2015 1 novembre 2015 a cura di Renato Brunetta 2 Era fine agosto e la confusione

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI PROVINCIA DI RAVENNA: I POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E PREMESSA Il tema dei costi della politica e della qualità della spesa pubblica assume una importanza strategica, in momento come quello attuale

Dettagli

Legge di stabilità 2015. Dipartimento Formazione Cisl ER Versione 1.0

Legge di stabilità 2015. Dipartimento Formazione Cisl ER Versione 1.0 Legge di stabilità 2015 Dipartimento Formazione Cisl ER Versione 1.0 1 Indice L Europa e la legge di stabilità Il DEF La direzione complessiva della manovra Cosa non c è I principali provvedimenti Primo

Dettagli

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore di Gianni Trovati19 maggio 2015 il sole 24 ore Un rimborso quasi integrale per le più basse fra le pensioni coinvolte dal blocco-monti appena bocciato dalla

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Martedì, 24.02.2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante. 1 Split payment, rimborsi semplificati

RASSEGNA STAMPA. Martedì, 24.02.2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante. 1 Split payment, rimborsi semplificati RASSEGNA STAMPA Martedì, 24.02.2015 Il Sole 24 Ore 1 Split payment, rimborsi semplificati 2 Precompilata, deleghe dettagliate 3 Statali, pronte le tabelle per la mobilità Il Secolo XIX - Ed. Levante 1

Dettagli

Studio Dott. Begni & Associati news 03 / 2015

Studio Dott. Begni & Associati news 03 / 2015 Oggetto: LO SPLIT PAYMENT E LE FATTURE EMESSE AGLI ENTI PUBBLICI DALL 01.01.2015 Nell ambito della Finanziaria 2015 è contenuto un nuovo metodo antievasione per il versamento dell IVA all Erario, in base

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli

TRE LEGGI: UN SOLO GRANDE REGALO PER LE IMPRESE IRREGOLARI

TRE LEGGI: UN SOLO GRANDE REGALO PER LE IMPRESE IRREGOLARI TRE LEGGI: UN SOLO GRANDE REGALO PER LE IMPRESE IRREGOLARI A cura di Alessandro Genovesi Dipartimento Politiche Attive del Lavoro CGIL Nazionale Premessa In questo studio prenderemo in esame gli effetti

Dettagli

In quali casi i reati tributari diventano penalmente rilevanti?

In quali casi i reati tributari diventano penalmente rilevanti? FAQ su riforma del sistema sanzionatorio dei reati tributari In quali casi i reati tributari diventano penalmente rilevanti? Nella legislazione vigente fissata nel decreto legislativo 74 del 2000 sono

Dettagli

BONUS IRPEF: CHI CI GUADAGNA E CHI CI PERDE

BONUS IRPEF: CHI CI GUADAGNA E CHI CI PERDE a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 664 BONUS IRPEF: CHI CI GUADAGNA E CHI CI PERDE 28 aprile 2014 INDICE 2 10 milioni

Dettagli

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più Interventi dei Sigg. consiglieri Bilancio 2014 Ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri (art. 193 d.lgs n. 267/00 e degli art. 82 del regolamento di contabilità.

Dettagli

RassegnaStampa 03/08/2015. ViaGiacintoGigante3/b80136Napoli ph/fax+390815640547

RassegnaStampa 03/08/2015. ViaGiacintoGigante3/b80136Napoli ph/fax+390815640547 RassegnaStampa 03/08/2015 ViaGiacintoGigante3/b80136Napoli ph/fax+390815640547 Rassegna del 03 agosto 2015 ATTIVITA' ECONOMICHE Corriere Della Sera 7 LA CORSA CONTRO IL TEMPO PER INVESTIRE I 12 MILIARDI

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA. riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013

ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA. riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013 ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013 Considerato che: Il 7 agosto u.s. si è tenuto un incontro tra il Presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta, affiancato

Dettagli

Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015

Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015 Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015 Rapporti con la PA - dal 01.01.2015 l IVA non viene incamerata dal privato ma versata dall ente pubblico (Legge di stabilita per il 2015 - art. 1 commi 629, 630, 632

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

22 proposte per l Abruzzo

22 proposte per l Abruzzo Un fisco locale più equo per tornare a crescere: 22 proposte per l Abruzzo Premessa Da 15 anni a questa parte, con il decentramento amministrativo, è aumentata l autonomia impositiva delle Autonomie Locali.

Dettagli

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale ed un altra politica industriale Roma Camera dei Deputati 14 Gennaio 2015 Maurizio LANDINI segretario generale

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Mercoledì 1 aprile 2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX 1 Esenzioni ticket, le autocertificazioni sono valide fino al 31 marzo 2016

RASSEGNA STAMPA. Mercoledì 1 aprile 2015. Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX 1 Esenzioni ticket, le autocertificazioni sono valide fino al 31 marzo 2016 RASSEGNA STAMPA Mercoledì 1 aprile 2015 Il Sole 24 Ore 1 La Pa fuori dallo spesometro 2 E-fattura, guardia alta sulle ricevute 3 Possibili risparmi fino a 1,5 miliardi Il Secolo XIX 1 Esenzioni ticket,

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

FISCO Gli sconti per la casa

FISCO Gli sconti per la casa Con le novità introdotte in Parlamento FISCO Gli sconti per la casa Per i proprietari: Ici, interessi sui mutui, ristrutturazioni ed efficienza energetica. Per gli inquilini: sconti Irpef Redistribuzione

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

GUIDA UIL IL CONTRASTO ALL EVASIONE E AL SOMMERSO DA PARTE DEI COMUNI

GUIDA UIL IL CONTRASTO ALL EVASIONE E AL SOMMERSO DA PARTE DEI COMUNI Servizio Politiche Territoriali Servizio Politiche Fiscali e Previdenziali GUIDA UIL IL CONTRASTO ALL EVASIONE E AL SOMMERSO DA PARTE DEI COMUNI 1 COMPARTECIPAZIONE DEI COMUNI AL CONTRASTO ALLA LOTTA ALL

Dettagli

Alle Ust Cisl della Calabria ; Alle Federazioni Regionali ; Agli Enti e Associazioni ; LL.SS.

Alle Ust Cisl della Calabria ; Alle Federazioni Regionali ; Agli Enti e Associazioni ; LL.SS. Lamezia Terme, 19/05/2009 Prot. N 192 /09 Alle Ust Cisl della Calabria ; Alle Federazioni Regionali ; Agli Enti e Associazioni ; LL.SS. Oggetto : Sanità, Fiscalità e Ticket. Cari Amici, come sicuramente

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN AMMINISTRAZIONE E ORGANIZZAZIONE CORSO DI DIRITTO TRIBUTARIO L EVASIONE FISCALE DI:CLAUDIO ISONI (MATR:27893) ANNO ACCADEMICO

Dettagli

POLITICHE PER LA FAMIGLIA

POLITICHE PER LA FAMIGLIA Segreteria Confederale Servizio Politiche di Cittadinanza e della Salute POLITICHE PER LA FAMIGLIA Documento in preparazione alla Conferenza sulla Famiglia 1 Premessa I provvedimenti del Governo sono serviti

Dettagli

Per il rafforzamento dell identità culturale e politica della UIL.

Per il rafforzamento dell identità culturale e politica della UIL. Per il rafforzamento dell identità culturale e politica della UIL. Una proposta per il futuro. La natura solidaristica e democratica del sindacato si accompagna per la UIL alla sua indipendenza e alla

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Elezioni 2013 - MANIFESTO - 10 punti per ricominciare

Elezioni 2013 - MANIFESTO - 10 punti per ricominciare Elezioni 2013 - MANIFESTO - 10 punti per ricominciare In vista delle Elezioni 2013 e della prossima Legislatura, Cittadinanzattiva abbraccia con convinzione la prospettiva europea. L Europa chiede, allo

Dettagli

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE ALDO SMOLIZZA* Qualche anno fa svolgevo un attività internazionale e a seguito di quell attività conoscevo molto bene le indicazioni del Fondo Monetario Internazionale.

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 Politica locale 23/01/2015 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 7 SILVIA BIGNAMI Riforme, i renziani ai dissidenti Pd:

Dettagli

Donne tra passato e futuro in rapporto alla famiglia, il lavoro, la società e la politica

Donne tra passato e futuro in rapporto alla famiglia, il lavoro, la società e la politica Donne tra passato e futuro in rapporto alla famiglia, il lavoro, la società e la politica Il Segretario Confederale Liliana Ocmin Indice I valori delle donne, i valori della Cisl pg. 3 Il sistema di Welfare

Dettagli

Circolare 1 del 31 gennaio 2015

Circolare 1 del 31 gennaio 2015 Circolare 1 del 31 gennaio 2015 IN BREVE Pubblicata la legge di Stabilità 2015 Interessi legali allo 0,5% dal 1 gennaio 2015 Le nuove tabelle Aci per la determinazione dei fringe benefit 2015 Niente modello

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

Bologna, 5 febbraio 2015. Circolare n. 05/2015. Oggetto: le novità in tema di Split Payment e Reverse Charge

Bologna, 5 febbraio 2015. Circolare n. 05/2015. Oggetto: le novità in tema di Split Payment e Reverse Charge Dott. Rag. Giorgio Palmeri Rag. Tiberio Frascari Dott. Fabio Ceroni Dott. Carlo Bacchetta Dott. Filippo Foresti Dott. Mariangela Frascari Dott. Marta Lambertucci Dott. Lorenzo Nadalini Dott. Valentina

Dettagli

SANITA': E-R; SINDACATI, 500 POSTI IN MENO NEL

SANITA': E-R; SINDACATI, 500 POSTI IN MENO NEL Ansa SANITA': E-R; SINDACATI, 500 POSTI IN MENO NEL 2012 'EFFETTO BLOCCO DEL TURN-OVER, TAGLIO DEI COSTI PER 25 MILIONI' BOLOGNA, 28 GIU - A fine 2012, come effetto del blocco del turn-over, il sistema

Dettagli

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE INDAGINE: COME I MANAGER VIVONO LA CRISI REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE Il sondaggio effettuato a fine anno da Astra Ricerche per Manageritalia parla chiaro: i manager sentono la crisi sulla propria

Dettagli

L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché?

L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché? 1 L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché? La crisi che ormai da alcuni anni sta sconvolgendo la nostra economia ed il nostro lavoro ha colpito più di altri, alcuni comparti, caratterizzati dalla presenza

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MARIO PEPE (PD)

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MARIO PEPE (PD) Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5318 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MARIO PEPE (PD) Disposizioni concernenti l erogazione di prestiti d onore e agevolazioni

Dettagli

Legge 186 del 15 dicembre 2014 Voluntary Disclosure

Legge 186 del 15 dicembre 2014 Voluntary Disclosure Legge 186 del 15 dicembre 2014 Voluntary Disclosure Premessa Dopo la falsa partenza del D.L. 4 del 2014 promosso dal governo Letta, provvedimento che durante l iter parlamentare venne epurato degli articoli

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1 Settimanale di scommesse sportive QUOTE 2 LA SCOMMESSA Puntiamo su Napoli, Milan, Cesena e Palermo. OVER in Genoa-Roma Prevalenza del fattore casalingo di Vincenzo

Dettagli

L ALTRA MANOVRA POSSIBILE PATRIMONIALE PER LA GIUSTA CRESCITA

L ALTRA MANOVRA POSSIBILE PATRIMONIALE PER LA GIUSTA CRESCITA L ALTRA MANOVRA POSSIBILE PATRIMONIALE PER LA GIUSTA CRESCITA I contenuti della manovra Monti ci fanno esprimere un giudizio del tutto negativo. Sembrano passati secoli dal discorso d insediamento in cui

Dettagli

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE 1. MONETA ELETTRONICA PER LE PENSIONI 2. LIBRETTI DI DEPOSITO AL PORTATORE BANCARI O POSTALI 3. I.S.E.E. 4. DETRAZIONI RISTRUTTURAZIONI ED INTERVENTI PER RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

schema: Dagli agronomi ai periti industriali una fotografia in chiaroscuro per gli altri Ordini).

schema: Dagli agronomi ai periti industriali una fotografia in chiaroscuro per gli altri Ordini). fonte: Il sole 24 Ore, lunedì 1 dicembre 2014 _ Professionisti, formazione a rilento : A un mese esatto dalla scadenza del primo anno della riforma per la formazione dei professionisti, tra ritardi mancanza

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

TRADUZIONE NON UFFICIALE ITALIA - ARTICOLO IV 2014 DICHIARAZIONE FINALE DELLA MISSIONE DEL FMI 1 SBLOCCARE IL POTENZIALE DI CRESCITA DELL ITALIA

TRADUZIONE NON UFFICIALE ITALIA - ARTICOLO IV 2014 DICHIARAZIONE FINALE DELLA MISSIONE DEL FMI 1 SBLOCCARE IL POTENZIALE DI CRESCITA DELL ITALIA TRADUZIONE NON UFFICIALE ITALIA - ARTICOLO IV 2014 DICHIARAZIONE FINALE DELLA MISSIONE DEL FMI 1 17 GIUGNO 2014 SBLOCCARE IL POTENZIALE DI CRESCITA DELL ITALIA Il nostro è un paese arrugginito, un paese

Dettagli

OBIETTIVI RIDUZIONE DEL DEFICIT 14.8. - 5,5 Taglio cuneo fiscale - 13.1 Interventi vari. dal 2007 dal 2006

OBIETTIVI RIDUZIONE DEL DEFICIT 14.8. - 5,5 Taglio cuneo fiscale - 13.1 Interventi vari. dal 2007 dal 2006 SCHEDA FINANZIARIA 2007 ( Prima bozza ) PORTATA DELLA MANOVRA FINANZIARIA 33,4 MILIARDI DI EURO ENTRATE ATTESE 13.0 TAGLI ALLA SPESA 20.4 Effetti revisione IRPEF 2.0 Patto di stabilità interno 4.3 Misure

Dettagli

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese.

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese. I COMUNI RISPARMIANO, MA LE AMMINISTRAZIONI CENTRALI SPENDONO. TAGLIARE ANCORA VUOL DIRE TOGLIERE 6 MILIARDI DI EURO ALLE IMPRESE E MOLTI SERVIZI AI CITTADINI. I Comuni sono oggetto di una ingiusta campagna

Dettagli

Associazione Nazionale Comuni Siciliani BOZZA UNA PROPOSTA CIVICA DAI TERRITORI

Associazione Nazionale Comuni Siciliani BOZZA UNA PROPOSTA CIVICA DAI TERRITORI Associazione Nazionale Comuni Siciliani BOZZA UNA PROPOSTA CIVICA DAI TERRITORI PER INIZIARE A CONFRONTARSI IN OCCASIONE DELL ASSEMBLEA DEL 21 APRILE 2015 PERCHE LA SICILIA SI TROVA IN UNO STATO DI CALAMITÀ

Dettagli

Novità fiscali 2013 1. AUTO AZIENDALI 2. AUMENTO IVA 3. NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE, FATTURAZIONE SEMPLIFICATA ED ELETTRONICA

Novità fiscali 2013 1. AUTO AZIENDALI 2. AUMENTO IVA 3. NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE, FATTURAZIONE SEMPLIFICATA ED ELETTRONICA Novità fiscali 2013 1. AUTO AZIENDALI A partire dal periodo d imposta 2013 la deducibilità degli oneri relativi alle auto aziendali e dei professionisti, finora pari al 40%, sarà ridotta al 20%. La modifica

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Legge di stabilità n. 220 del 13/12/2010

Legge di stabilità n. 220 del 13/12/2010 Circolare n. 1/2011 del 20 Gennaio 2011 PROVVEDIMENTI FISCALI 2011 L inizio del nuovo anno comporta l entrata in vigore di numerose novità fiscali contenute in diversi provvedimenti, alcuni di tipo legislativo

Dettagli

Per una legge di Possibilità

Per una legge di Possibilità Per una legge di Possibilità a cura del Comitato scientifico di Possibile Sulla base delle prime analisi e delle informazioni finora emerse riguardanti la legge di Stabilità formuliamo una serie di valutazioni

Dettagli

STUDIO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI DANIELE GUARDUCCI, GIANNI BELLUCCI

STUDIO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI DANIELE GUARDUCCI, GIANNI BELLUCCI STUDIO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI DANIELE GUARDUCCI, GIANNI BELLUCCI Viale Vittorio Veneto 60 I-59100 Prato Telefono 0574 25629 Telefax 0574 22380 E-mail info@studio-dca.it - PEC pec@pec.studio-dca.it

Dettagli

Avv. Salvatore Forello Avv. Salvatore Caradonna Dott. Valerio D Antoni

Avv. Salvatore Forello Avv. Salvatore Caradonna Dott. Valerio D Antoni STUDIO LEGALE Avv. Salvatore Forello Avv. Salvatore Caradonna Dott. Valerio D Antoni Via della Libertà n.197-palermo Tel.091-305978 / Fax 091-7303171 Parere pro-veritate La questione giuridica in esame

Dettagli

Comune dell'aquila. Assessore al Bilancio. Il Bilancio 2012. Le risorse e le principali iniziative

Comune dell'aquila. Assessore al Bilancio. Il Bilancio 2012. Le risorse e le principali iniziative Il Bilancio 2012 Le risorse e le principali iniziative Lelio De Santis Assessore al Bilancio Massimo Cialente Sindaco I perché di un bilancio quasi alla fine dell anno Il Bilancio di previsione per il

Dettagli

Dossier sulla non autosufficienza

Dossier sulla non autosufficienza 1 Dossier sulla non autosufficienza Tanti soldi (quasi 30 mld) ma spesi male E al Sud boom di invalidità ma niente servizi La spesa, la domanda di assistenza, le strutture e i servizi. La situazione nelle

Dettagli

STATO E RIDISTRIBUZIONE DELLE RISORSE

STATO E RIDISTRIBUZIONE DELLE RISORSE STATO E RIDISTRIBUZIONE DELLE RISORSE CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE, FACOLTÁ DI SOCIOLOGIA A.A. 2008-2009 ANNA TEMPIA 7 LEZIONE IL DECENTRAMENTO FISCALE: IL CASO ITALIANO (ottobre 2008) BIBLIOGRAFIA:

Dettagli

LA RELAZIONE CONTABILE

LA RELAZIONE CONTABILE LA RELAZIONE CONTABILE Struttura del Bilancio di Previsione Il bilancio di previsione comunale è il documento di indirizzo politicofinanziario con il quale il Consiglio Comunale, su proposta della Giunta,

Dettagli

Indice. il contesto. i tagli. le tasse comunali. le linee guida. il bilancio

Indice. il contesto. i tagli. le tasse comunali. le linee guida. il bilancio Indice il contesto i tagli le tasse comunali le linee guida il bilancio 02 La crisi: meno risorse, meno investimenti, più domanda di servizi 03 La finanza dei comuni dal 2008 ad oggi: meno risorse, meno

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SUL CUNEO FISCALE E NESSUNO VI HA MAI SPIEGATO

TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SUL CUNEO FISCALE E NESSUNO VI HA MAI SPIEGATO 760 TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SUL CUNEO FISCALE E NESSUNO VI HA MAI SPIEGATO 10 Settembre 2014 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà

Dettagli

Novità IVA 2015 Split payment Dichiarazione di intento. Latina 04 maggio 2015 Dott. Gianluca Galatà

Novità IVA 2015 Split payment Dichiarazione di intento. Latina 04 maggio 2015 Dott. Gianluca Galatà Novità IVA 2015 Split payment Dichiarazione di intento Latina 04 maggio 2015 Dott. Gianluca Galatà Split Payment - Normativa Art. 1, commi da 629 a 633, L. 23/12/2014 n. 190 (legge di stabilità 2015) Introduce

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

AGENDA DIGITALE: DECRETO DEL FARE

AGENDA DIGITALE: DECRETO DEL FARE AGENDA DIGITALE: DECRETO DEL FARE di Emanuele Bellano CONFERENZA STAMPA PALAZZO CHIGI 15/06/2013 ENRICO LETTA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO Buonasera, questo decreto rilancia l'agenda Digitale. È un intervento

Dettagli

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 Odg Fondi contrattuali, varie ed eventuali. Per l'azienda sono presenti: dott.ssa Valori, dott.ssa Biancheri, dott.ssa Battistoni, dott.ssa Pellegrini, dott. Orlando Valori

Dettagli

I COSTI DELLA POLITICA

I COSTI DELLA POLITICA III RAPPORTO I COSTI DELLA POLITICA DICEMBRE 2013 I costi della politica, diretti e indiretti, ammontano a circa 23,2 miliardi di euro, tra funzionamento di organi istituzionali, società pubbliche, consulenze

Dettagli

C i r c o l a r e d e l 3 0 g e n n a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5

C i r c o l a r e d e l 3 0 g e n n a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5 C i r c o l a r e d e l 3 0 g e n n a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5 Circolare numero 11/2015 Oggetto SPLIT PAYMENT Sommario Rapporti con la PA: dal 01.01.2015 l IVA non viene incamerata dal fornitore privato

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012 CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Di seguito evidenziamo i principali adempimenti del mese di aprile. Versamenti Iva mensili Scade Il 16 aprile il termine di versamento

Dettagli

IL PERCHÉ DELL INIZIATIVA

IL PERCHÉ DELL INIZIATIVA Roma, 12 febbraio 2014 IL PERCHÉ DELL INIZIATIVA Le imprese, in attesa da troppo tempo di una ripresa che sembra non arrivare mai, chiedono azioni concrete e rapide e non più progetti astratti per la soluzione

Dettagli

Circolare per il cliente 7 gennaio 2015

Circolare per il cliente 7 gennaio 2015 Circolare per il cliente 7 gennaio 2015 Versione Completa IN BREVE Pubblicata la legge di Stabilità 2015 Interessi legali allo 0,5% dal 1 gennaio 2015 Le nuove tabelle Aci per la determinazione dei fringe

Dettagli

l'unione delle province siciliane 18 gennaio 2010 pag. 0 ANNO XXVIII - N 1 Palermo, 18 Gennaio 2010

l'unione delle province siciliane 18 gennaio 2010 pag. 0 ANNO XXVIII - N 1 Palermo, 18 Gennaio 2010 l'unione delle province siciliane 18 gennaio 2010 pag. 0 ANNO XXVIII - N 1 Palermo, 18 Gennaio 2010 IN QUESTO NUMERO Nota dell Urps all Assessore alle AA.LL. / ERRATA APPLICAZIONE NEL D.A. DELL ASSEGNAZIONE

Dettagli

Giovedi 3 ottobre 2013 CONI LAZIO

Giovedi 3 ottobre 2013 CONI LAZIO Giovedi 3 ottobre 2013 CONI LAZIO Quotidiano Milano 03-OTT-2013 Diffusione: 477.910 Lettori: 2.765.000 Direttore: Ferruccio de Bortoli da pag. 59 Quotidiano Milano 03-OTT-2013 Diffusione: 621.004 Lettori:

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Giovedì, 26.03.2015. Il Sole 24 Ore 1 Stretta sulle stazioni appaltanti

RASSEGNA STAMPA. Giovedì, 26.03.2015. Il Sole 24 Ore 1 Stretta sulle stazioni appaltanti RASSEGNA STAMPA Giovedì, 26.03.2015 Il Sole 24 Ore 1 Stretta sulle stazioni appaltanti Il Secolo XIX - Ed. Levante 1 Statali via libera ai licenziamenti. Cambiano i concorsi 2 La sforbiciata delle partecipate

Dettagli

Le Casse Tecniche per la semplificazione della previdenza privata: 10 proposte per il Governo

Le Casse Tecniche per la semplificazione della previdenza privata: 10 proposte per il Governo Le Casse Tecniche per la semplificazione della previdenza privata: 10 proposte per il Governo Fausto Amadasi Presidente CIPAG Sala delle Colonne, Camera dei Deputati MILANO 17 MAGGIO 2013 ROMA 23 LUGLIO

Dettagli

Il decreto legge è finalmente arrivato a chiarire chi deve pagare e chi non per l Imu sui terreni montani 2014 e 2015.

Il decreto legge è finalmente arrivato a chiarire chi deve pagare e chi non per l Imu sui terreni montani 2014 e 2015. fonte: : Il sole 24 Ore, sabato 24 gennaio 2015 _ Imu terreni, si paga il 10 febbraio : Il decreto legge è finalmente arrivato a chiarire chi deve pagare e chi non per l Imu sui terreni montani 2014 e

Dettagli

CONFESERCENTI Martedì, 10 marzo 2015

CONFESERCENTI Martedì, 10 marzo 2015 CONFESERCENTI Martedì, 10 marzo 2015 CONFESERCENTI Martedì, 10 marzo 2015 10/03/2015 Gazzetta di Modena Pagina 10 «Rifiuti, leggi scoordinate» 1 10/03/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 «Siamo

Dettagli

LEGGE DI STABILITÀ 2013

LEGGE DI STABILITÀ 2013 LEGGE DI STABILITÀ 2013 La Camera dei deputati ha definitivamente approvato il 21 dicembre 2011 la legge Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DELLE ENTRATE COMUNALI

REGOLAMENTO GENERALE DELLE ENTRATE COMUNALI REGOLAMENTO GENERALE DELLE ENTRATE COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 12 del 03/02/2000 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 8 del 31/01/2002 Modificato con

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

Concorso L evasione fiscale in Italia

Concorso L evasione fiscale in Italia Concorso L evasione fiscale in Italia Materiale realizzato dall Agenzia delle Entrate, a cura di: Daniela Berlese, Maria Macchia, Edoardo Mizzon, Luciano Morlino, Luca Ostellino, Roberta Quarto, Marco

Dettagli

Caro vita, al Sud come al Nord Sintesi analisi dei prezzi per capoluogo di provincia Iper Ugl

Caro vita, al Sud come al Nord Sintesi analisi dei prezzi per capoluogo di provincia Iper Ugl Caro vita, al Sud come al Nord Sintesi analisi dei prezzi per capoluogo di provincia Iper Ugl L indagine vuole dimostrare come sia ormai superato l assunto in base al quale al nord la vita costi di più

Dettagli

DECRETI ATTUATIVI DELLA LEGGE DI RIFORMA FISCALE (Consiglio dei ministri venerdì 4 settembre 2015)

DECRETI ATTUATIVI DELLA LEGGE DI RIFORMA FISCALE (Consiglio dei ministri venerdì 4 settembre 2015) DECRETI ATTUATIVI DELLA LEGGE DI RIFORMA FISCALE (Consiglio dei ministri venerdì 4 settembre 2015) Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan,

Dettagli

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 Contributi di licenziamento, nuova Aspi, «decantierizzazione». La macchina

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. - Reddito complessivo dichiarato. prodotte dall Istat e disponibili sul sito http://www.istat.it/.

COMUNICATO STAMPA. - Reddito complessivo dichiarato. prodotte dall Istat e disponibili sul sito http://www.istat.it/. COMUNICATO STAMPA Il Dipartimento delle Finanze pubblica le statistiche sulle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche (IRPEF) relative all'anno d'imposta 2012, a sei mesi dal termine di presentazione

Dettagli

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà NO TAX DAY 29-30 novembre 2014

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà NO TAX DAY 29-30 novembre 2014 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 838 NO TAX DAY 29-30 novembre 2014 GETTITO DA TASSAZIONE IMMOBILI 2011 (governo Berlusconi:

Dettagli

Candidato Sindaco Danilo D Agliano Programma amministrativo Sommario

Candidato Sindaco Danilo D Agliano Programma amministrativo Sommario Candidato Sindaco Danilo D Agliano Programma amministrativo Sommario Il coraggio di cambiare Programma amministrativo... 1 Premessa... 1 Cambiare con... 3 1. I principi ispiratori... 3 2. Bilancio... 3

Dettagli

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari"

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli arresti domiciliari I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari" Parte la campagna #maipiùsoli : uno spot video, lanciato oggi in rete e prossimamente su reti Rai e Mediaset, racconta la quotidianità

Dettagli

Legge di Stabilità 2015 Misure in materia di credito e finanza

Legge di Stabilità 2015 Misure in materia di credito e finanza Legge di Stabilità 2015 Misure in materia di credito e finanza Febbraio 2015 INDICE 1. Premessa 2. Fondo di Garanzia per le PMI 3. Liquidazione TFR in busta paga 4. Moratoria dei mutui 5. Pagamento debiti

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

A cura del Dipartimento Ds infanzia e adolescenza PROSPETTO SPESA PER INFANZIA E ADOLESCENZA DAL 2001 AL 2006

A cura del Dipartimento Ds infanzia e adolescenza PROSPETTO SPESA PER INFANZIA E ADOLESCENZA DAL 2001 AL 2006 A cura del Dipartimento Ds infanzia e adolescenza PROSPETTO SPESA PER INFANZIA E ADOLESCENZA DAL 2001 AL 2006 Capitolo/Anno 2001 2002 2003 2004 2005 2006 Legge 451 Capitolo 1655/3284 Centro Nazionale e

Dettagli

DIMEZZAMENTO IRES. Nota esplicativa. Il dettaglio della nostra proposta

DIMEZZAMENTO IRES. Nota esplicativa. Il dettaglio della nostra proposta Un Italia che intenda uscire dal tunnel della crisi e porre fine all emergenza occupazionale ha bisogno di una cura shock che riduca drasticamente il peso del fisco, divenuto ormai insostenibile per imprese

Dettagli