1. Quadro legislativo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Quadro legislativo"

Transcript

1 1. Quadro legislativo Le Direttive Comunitarie relative agli appalti pubblici costituiscono la base della legislazione nazionale irlandese sugli appalti pubblici. Le Direttive entrano legalmente in vigore per effetto di leggi delegate (L.D.) emanate dal Ministero delle Finanze conformemente alla Legge 1972 delle Comunità Europee. I regolamenti attualmente in vigore sono i seguenti: L.D. n. 104 del 1993 L.D. n. 292 del L.D. n. 293 del L.D. n. 309 del L.D. n. 51 del 1995 L.D. n. 378 del L.D. n. 379 del L.D. n. 380 del L.D. n. 31 del 1999 Titolo Procedure di riesame per l'aggiudicazione di appalti da parte di Procedure di riesame per l aggiudicazione di appalti di, pubblici e servizi pubblici (n. 2) Aggiudicazione di appalti da parte di servizi (Emendamenti) Aggiudicazione di appalti da parte di 1993 Direttiva Direttiva 92/13/CEE Direttiva 93/36/CEE Direttiva 93/37/CEE Direttiva 89/665/CEE 1995 Direttiva 93/38/CEE Direttive 92/50/CEE e 97/52/CE Direttiva 97/52/CE Direttiva 97/52/CE 1999 Direttiva 98/4/CE L.D. n. 334 del L.D. n. 611 del servizi 1

2 L.D. N. 612 del L.D. n. 343 del 2002 Bandi di appalti pubblici (formulari standard) 2002 I regolamenti finalizzati all attuazione delle direttive emendate relative agli appalti pubblici per il settore pubblico e per il settore dei servizi di pubblica utilità sono in fase di ultimazione. I regolamenti finalizzati all attuazione della direttiva relativa al settore pubblico dovrebbero essere pronti per la sottoscrizione entro due settimane (20/3/2006). I regolamenti relativi al settore dei servizi di pubblica utilità dovrebbero essere ultimati poco dopo quelli relativi al settore pubblico. 2. Quadro istituzionale Il Ministero delle Finanze ha la responsabilità ministeriale della politica relativa agli appalti pubblici. La funzione è espletata dalla NPPU (National Public Procurement Policy Unit Unità per la politica nazionale sugli appalti pubblici) del Ministero delle Finanze. Nella formulazione della politica e nella divulgazione delle best practice, la NPPPU è coadiuvata dal GCC (Government Contracts Committee Comitato statale per gli appalti). Il GCC è un comitato formato da funzionari di ministeri o enti governativi che svolgono funzioni importanti nell ambito degli appalti, o ancora da funzionari di ministeri che sono responsabili di settori con importanti funzioni dal punto di vista degli appalti. Un gruppo di esperti responsabile del settore delle costruzioni si occupa delle questioni edilizie. Il GCC non dispone di una base legislativa formale; gli enti pubblici vengono controllati verificando che agiscano conformemente alle best practice indicate dal GCC e rispondono nei confronti del Parlamento attraverso il Public Accounts Commitee (Comitato per i conti pubblici). Ai sensi dei regolamenti finalizzati all attuazione delle Direttive sui rimedi giurisdizionali, la High Court (Alta Corte o Corte Suprema) è l organo avente la facoltà di rivedere le procedure di aggiudicazione degli appalti. La High Court può revocare una delibera di aggiudicazione e/o ordinare un risarcimento per perdite o danni subiti, a seconda di quanto ritenga più opportuno. 3. Tipi di appalti pubblici e delibere di aggiudicazione Tipi di appalti pubblici Il regime degli appalti pubblici è disciplinato dai principi esposti nei trattati dell'ue e dalle disposizioni contenute nelle direttive UE relative agli appalti pubblici. I regolamenti che conferiscono effetto alle Direttive UE si applicano agli appalti per, e servizi sopra soglia UE, appalti che vengono aggiudicati dalle autorità contraenti nel settore pubblico e nel settore dei servizi di pubblica utilità. I regolamenti non si applicano agli appalti sotto soglia UE, i quali sono invece soggetti ai principi dei Trattati dell UE. Ai sensi delle direttive nazionali, tutte le autorità contraenti devono rispettare di norma i principi di concorrenza, apertura e trasparenza, cercando di promuovere le best practice e di far sì che i fondi pubblici vengano impiegati al meglio. 2

3 Forme di pubblicità Gli appalti sopra soglia UE vengono pubblicizzati nel Giornale Ufficiale dell'unione Europea (OJEU), oltre che su un portale nazionale dedicato agli appalti pubblici ( Questo portale consente anche di formulare e trasmettere on-line i bandi di gara, incluse le comunicazioni all'ojeu. Anche gli appalti di valore stimato sopra i Euro vengono pubblicizzati sul portale nazionale dedicato agli appalti pubblici ( Le autorità contraenti vengono incitate a mettere a disposizione delle parti interessate la documentazione sulle gare elettronicamente, tramite il portale. La pubblicità sull OJEU e sul portale viene spesso integrata dalla pubblicità effettuata su mezzi nazionali o di altro tipo, purché appropriati. Anche gi avvisi di aggiudicazione di appalto vengono pubblicati sul portale Procedure relative all'aggiudicazione degli appalti Gli appalti vengono aggiudicati applicando procedure aperte, ristrette o negoziate. Quelle utilizzate più di frequente sono le procedure aperte e ristrette. Procedure d appello Le direttive relative agli appalti e alla libertà d'informazione incitano le autorità contraenti a fornire un feedback costruttivo riguardo alla selezione e alle delibere di aggiudicazione ai candidati e agli offerenti che non si sono aggiudicati l'appalto. Ai sensi dei regolamenti finalizzati all attuazione delle Direttive sui rimedi giurisdizionali, un candidato o un offerente che pensa di essere stato danneggiato può fare ricorso alla High Court affinché il processo venga riesaminato. Nel caso in cui una denuncia venga confermata, la High Court ha la facoltà di revocare una delibera di aggiudicazione e/o di ordinare un risarcimento per perdite o danni subiti. Una parte lesa può anche chiedere alla Commissione Europea di riesaminare il processo qualora ritenga che sia stata commessa una violazione. 4. Nuovi accordi organizzativi e gestionali Partnership Pubblico-Privato Il Governo irlandese ha intrapreso un programma che prevede l'approvvigionamento di alcuni e servizi attraverso accordi di partnership pubblico-privato (PPP). L approccio è descritto nel documento The Framework for Public Private Partnership in Ireland (Il modello di riferimento delle partnership pubblico-privato ), che delinea una politica di alto livello introdotta dal Ministero delle Finanze in novembre. L accordo quadro descrive le PPP come un accordo fra i settori pubblico e privato con una chiara definizione degli obiettivi condivisi per la fornitura da parte del settore privato di infrastrutture pubbliche e/o servizi pubblici che altrimenti sarebbero stati forniti attraverso appalti pubblici di tipo tradizionale. 3

4 Nell intento di offrire un supporto ottimale ai fini dello sviluppo del processo delle PPP, il Governo ha istituito una Central Public Private Partnership Unit (Unità centrale per le partnership pubblico-privato) presso il Ministero delle Finanze, avente il compito di condurre, guidare e coordinare il processo delle PPP. La funzione principale di questa unità centrale consiste nell elaborare il quadro legislativo così come le direttive tecniche e politiche volte a supportare il processo delle PPP e divulgare le best practice nell ambito di detto processo. Ulteriori informazioni sulle PPP sono reperibili sul sito web della Central Public Private Partnerships Unit Strutture giuridiche Per corroborare gli accordi relativi alle PPP con la massima certezza dal punto di vista legale e per favorire la massima partecipazione possibile al processo delle PPP da parte delle autorità statali irlandesi è stata emanata la State Authorities (Public Private Partnership Arrangements) Act 2002 (legge del 2002 sulle autorità statali - accordi sulle partnership pubblico-privato). Questa legge consente alle autorità statali irlandesi di prendere parte alle PPP e riconosce alle autorità locali la facoltà di partecipare a delle joint venture. Inoltre, contribuisce alla creazione di un ambiente in cui le PPP possano svilupparsi ed affermarsi in qualità di metodo per lo svolgimento di un appalto pubblico. Un altra legge, la National Development Finance Agency Act 2002 (legge del 2002 sull ente finanziario per lo sviluppo nazionale) ha portato all istituzione del National Development Finance Agency (ente finanziario per lo sviluppo nazionale), un organo costituito in base a legge formale che favorisce l erogazione di finanziamenti efficaci dal punto di vista dei costi per progetti che coinvolgono investimenti pubblici. Le autorità statali sono obbligate a richiedere consulenza al suddetto ente in merito alle questioni finanziare, anche se non sono poi obbligate a mettere in pratica la consulenza ricevuta. Strutture amministrative Il processo delle PPP è supportato da una serie di strutture amministrative. Comitato di Gabinetto per le Infrastrutture, l edilizia abitativa e le PPP, presieduto dal Taoiseach (Primo Ministro); Team interdipartimentale: gruppo di alto livello preposto a servizi civili che supporta il Comitato di Gabinetto; Ministero delle Finanze, che supervisiona lo sviluppo delle PPP attraverso un'unità Centrale per le Politiche. L implementazione dei progetti è supervisionata da sei Unità Ministeriali/Settoriali per le PPP. Vi sono poi altri due gruppi consultivi: un gruppo interdipartimentale per le PPP, in cui i responsabili di tutte le Unità Ministeriali/Settoriali per le PPP si scambiamo informazioni e cercano di risolvere problemi; un Gruppo di Consulenza Informale Pubblico-Privato (IAG), formato da rappresentanti del Congresso dei Sindacati Irlandese (ICTU), dal Consorzio delle Imprese e dei Datori di Lavoro Irlandesi (IBEC), dalla Federazione del Settore Edilizio (CIF) e dai responsabili delle Unità Ministeriali/Settoriali. Il responsabile dell Unità Centrale per le PPP del Ministero delle Finanze presiede entrambi i suddetti gruppi consultivi. 4

5 Anche la National Development Finance Agency, precedentemente citata, costituisce un importante risorsa fra le strutture amministrative preposte allo sviluppo delle PPP. e-procurement In aprile 20025, il Ministero delle Finanze ha introdotto una Strategia per l Implementazione dell e-procurement nel Settore Pubblico Irlandese". La strategia è stata adottata come progetto per il lancio dell'e-procurement in tutto il settore pubblico. All interno del Ministero delle Finanze è stata istituita la National Public Procurement Policy Unit, incaricata dell implementazione della suddetta strategia. Si sa che i risparmi e i benefici sono riconducibili per la maggior parte ad una gestione più efficace degli appalti, e non ad un puro e semplice utilizzo di mezzi. La fase iniziale del processo d'implementazione della strategia prevede azioni volte a favorire una riforma dei metodi di gestione degli appalti, supportata da iniziative di e-procurement a basso costo e basso rischio. Si punta principalmente ad ottenere cambiamenti il più possibile duraturi garantendo il consenso di tutte le parti interessate, trasferire conoscenze e competenze, acquisire capacità organizzative e accrescere le capacità individuali. 5

Le sfide della nuova direttiva per la centrale di committenza

Le sfide della nuova direttiva per la centrale di committenza Le sfide della nuova direttiva per la centrale di VALUTAZIONE DELL EFFICIENZA E DELL EFFICACIA DELLA DIRETTIVA 2004/18 1 Frammentazione ed eterogeneità delle stazioni appaltanti (250.000); 2 Le piccole

Dettagli

1. Quali sono le norme legali in materia di appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia?

1. Quali sono le norme legali in materia di appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? in 1. Quali sono le norme legali in materia di appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? In, gli appalti pubblici sopra soglia sono disciplinati principalmente dalle

Dettagli

Procurement Training Program Area Giuridica La nuova normativa sugli appalti

Procurement Training Program Area Giuridica La nuova normativa sugli appalti Procurement Training Program Area Giuridica La nuova normativa sugli appalti Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che

Dettagli

Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Denominazione ufficiale: Numero di identificazione nazionale: 2

Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Denominazione ufficiale: Numero di identificazione nazionale: 2 Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea Info e formulari on-line: http://simap.ted.europa.eu Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice Servizi sociali e altri servizi specifici Appalti

Dettagli

Direttive UE Direttiva Data Descrizione Direttiva 89/665/CEE

Direttive UE Direttiva Data Descrizione Direttiva 89/665/CEE L appalto pubblico 1. Contesto normativo Direttive UE Direttiva Data Descrizione Direttiva 89/665/CEE 21 dicembre 1989 Coordinamento delle leggi, normative e disposizioni amministrative relative all applicazione

Dettagli

La disciplina comunitaria degli appalti pubblici. L attuazione

La disciplina comunitaria degli appalti pubblici. L attuazione La disciplina comunitaria degli appalti pubblici. L attuazione La direttiva: obiettivi e strategie. Appalti e concorrenza Semplificazioni e rafforzamento della disciplina Modernizzazione: appalti e nuove

Dettagli

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 30 aprile 2012;

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 30 aprile 2012; Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione; Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza, nell ambito dell azione del Governo volta all analisi ed alla revisione della spesa pubblica, di emanare disposizioni

Dettagli

SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE FERROVIARIO SULLA RETE DI PROPRIETA DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE FERROVIARIO SULLA RETE DI PROPRIETA DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE FERROVIARIO SULLA RETE DI PROPRIETA DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA RELAZIONE D.L. 18.10.2012, N.179, ART.34, CO. 20 E 21, CONVERTITO CON MODIFICHE DALLA L. N.221/2012

Dettagli

visto il trattato sul funzionamento dell Unione europea,

visto il trattato sul funzionamento dell Unione europea, 17.11.2012 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 320/3 REGOLAMENTO (UE) N. 1077/2012 DELLA COMMISSIONE del 16 novembre 2012 relativo a un metodo di sicurezza comune per la supervisione da parte delle

Dettagli

COMUNE DI USSANA. Area Giuridica. DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015

COMUNE DI USSANA. Area Giuridica. DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015 COMUNE DI USSANA Area Giuridica DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015 OGGETTO: Acquisizione di servizi mediante ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione. Acquisizione espansione

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751/2/3/4 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Ambito di applicazione

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Ambito di applicazione Regolamento per l affidamento degli appalti di lavori, servizi e forniture di importo inferiore alla soglia di rilevanza comunitaria, ai sensi dell articolo 238, comma 7 del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163.

Dettagli

Procedure per l acquisizione di beni e servizi

Procedure per l acquisizione di beni e servizi Procedure per l acquisizione di beni e servizi Prof. Roberto CAVALLO PERIN Ordinario di Diritto amministrativo Università degli Studi di Torino Via Bogino, n. 9 10123 Torino roberto@cavalloperin.com Le

Dettagli

Evoluzione delle Linee guida: la Direttiva CE/18/2004 sull appalto pubblico

Evoluzione delle Linee guida: la Direttiva CE/18/2004 sull appalto pubblico Evoluzione delle Linee guida: la Direttiva CE/18/2004 sull appalto pubblico Annalisa Quagliata Componente del gruppo di lavoro Linee Guida Convegno Forum PA Linee guida sulla Qualità delle Forniture ICT:

Dettagli

Allegato 12 al verbale CdP 23 febbraio 2012 CHECK LIST SU APPALTI E PROCEDURE DI AFFIDAMENTO GUIDA ALLA COMPILAZIONE E APPROFONDIMENTI NORMATIVI

Allegato 12 al verbale CdP 23 febbraio 2012 CHECK LIST SU APPALTI E PROCEDURE DI AFFIDAMENTO GUIDA ALLA COMPILAZIONE E APPROFONDIMENTI NORMATIVI Allegato 12 al verbale CdP 23 febbraio 2012 CHECK LIST SU APPALTI E PROCEDURE DI AFFIDAMENTO GUIDA ALLA COMPILAZIONE E APPROFONDIMENTI NORMATIVI 1. GUIDA ALLA COMPILAZIONE QUANDO DEVE ESSERE COMPILATA?

Dettagli

Codice postale: Telefono: (+39) 06 54 25 2159. Fax: (+39) 06 54 25 2113

Codice postale: Telefono: (+39) 06 54 25 2159. Fax: (+39) 06 54 25 2113 UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (+352) 29 29 42 670 E-mail: mp-ojs@opoce.cec.eu.int In fo e formulari

Dettagli

PARLAMENTO EUROPEO. Commissione per le petizioni COMUNICAZIONE AI MEMBRI

PARLAMENTO EUROPEO. Commissione per le petizioni COMUNICAZIONE AI MEMBRI PARLAMENTO EUROPEO 2004 Commissione per le petizioni 2009 21.10.2008 COMUNICAZIONE AI MEMBRI Oggetto: Petizione 1285/2007, presentata da Giovanni Maria Turra, cittadino italiano, a nome della Società Centro

Dettagli

Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Denominazione ufficiale: Numero di identificazione nazionale: 2

Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Denominazione ufficiale: Numero di identificazione nazionale: 2 Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea Info e formulari on-line: http://simap.ted.europa.eu Bando di gara Direttiva 2014/24/UE Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice I.1) Denominazione

Dettagli

(Finalità e ambito di applicazione)

(Finalità e ambito di applicazione) 6 15.1.2003 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 3 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 7 gennaio 2003, n. 3/R Regolamento per lo svolgimento delle procedure telematiche di acquisto

Dettagli

COMUNE DI. (Provincia di.)

COMUNE DI. (Provincia di.) COMUNE DI (Provincia di.) Deliberazione della Giunta Comunale N... del Oggetto : Adozione della politica di Green Public Procurement (Acquisti Verdi GPP) L' anno duemilaedodici, il giorno del mese, nella

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 GARANTIRE LA VISIBILITÀ DELLA POLITICA DI COESIONE: NORME IN MATERIA DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE PER IL PERIODO 2014-2020 POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea

Dettagli

MAPPATURA DEI PROCESSI, IDENTIFICAZIONE ED ANALISI DEL RISCHIO APAC - SERVIZIO APPALTI LAVORI PUBBLICI

MAPPATURA DEI PROCESSI, IDENTIFICAZIONE ED ANALISI DEL RISCHIO APAC - SERVIZIO APPALTI LAVORI PUBBLICI MAPPATURA DEI PROCESSI, IDENTIFICAZIONE ED ANALISI DEL RISCHIO APAC - SERVIZIO APPALTI LAVORI PUBBLICI Il Pubblici svolge funzione di stazione appaltante a favore del sistema unico provinciale e delle

Dettagli

STAZIONE UNICA APPALTANTE DELLA PROVINCIA DI TREVISO

STAZIONE UNICA APPALTANTE DELLA PROVINCIA DI TREVISO STAZIONE UNICA APPALTANTE DELLA PROVINCIA DI TREVISO BOZZA DI CONVENZIONE L anno duemilaquattordici (2014) addì (.) del mese di in Treviso Via Cal di Breda, 116, nella sede della Provincia di Treviso,

Dettagli

BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI

BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo (352) 29 29 42 670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info e formulari on-line:

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di concessione di credito 2014/S 181-319654. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di concessione di credito 2014/S 181-319654. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:319654-2014:text:it:html Italia-Roma: Servizi di concessione di credito 2014/S 181-319654 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

Bando di gara. Servizi

Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:166639-2012:text:it:html I-Trento: Servizi di finanziamento delle imprese e servizi di capitali di rischio 2012/S 100-166639 Bando di

Dettagli

Indirizzo del profilo di committente: http://ec.europa.eu/research/dgs/tenders/open_en.cfm

Indirizzo del profilo di committente: http://ec.europa.eu/research/dgs/tenders/open_en.cfm Studio a sostegno della politica di ricerca e innovazione nei settori dell'energia rinnovabile, della cattura e stoccaggio del carbonio e del carbone pulito 2015/S 036-060449 Bando di gara Servizi Direttiva

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA INDUSTRIALE E LA COMPETITIVITA

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA INDUSTRIALE E LA COMPETITIVITA Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA INDUSTRIALE E LA COMPETITIVITA Oggetto: Linee guida per l attuazione da parte di Amministrazioni e altri soggetti diversi dal Ministero

Dettagli

LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA

LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA L UE è uno Stato, una confederazione, una federazione, un organizzazione internazionale? È un organizzazione internazionale dotata di ampi poteri che configurano cessioni

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di e-procurement. Linee guida per l utilizzo del Sistema dinamico d acquisizione della Pubblica Amministrazione (SDAPA)

Manuale d uso del Sistema di e-procurement. Linee guida per l utilizzo del Sistema dinamico d acquisizione della Pubblica Amministrazione (SDAPA) Manuale d uso del Sistema di e-procurement Linee guida per l utilizzo del Sistema dinamico d acquisizione della Pubblica Amministrazione (SDAPA) Data ultimo aggiornamento: 19 dicembre 2014 Pagina 1 di

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA AMENDOLA, 18 TEL E FAX 0985/81036 CSIC836001@istruzione.it Sito web : www.icdiamantebuonvicino.gov.it 87023 DIAMANTE

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE. IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI, FORNITURE (D.L.vo 12 aprile 2006 n. 163)

CORSO DI FORMAZIONE. IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI, FORNITURE (D.L.vo 12 aprile 2006 n. 163) CORSO DI FORMAZIONE IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI, FORNITURE (D.L.vo 12 aprile 2006 n. 163) 30 novembre - 1 dicembre 2010 1 LE RAGIONI Fino al 2004 il diritto comunitario disciplinava

Dettagli

Calendario Corso Diploma di esperto in appalti pubblici

Calendario Corso Diploma di esperto in appalti pubblici Calendario Corso Diploma di esperto in appalti pubblici 1^ EDIZIONE CASERTA I giorno 9 settembre 2015 II giorno 10 settembre 2015 ARGOMENTI L obiettivo della regolazione: gli aspetti giuridici Normativa

Dettagli

REQUISITI FUNZIONALI DELLE PROCEDURE ELETTRONICHE PER GLI APPALTI PUBBLICI NELL UE VOLUME I

REQUISITI FUNZIONALI DELLE PROCEDURE ELETTRONICHE PER GLI APPALTI PUBBLICI NELL UE VOLUME I REQUISITI FUNZIONALI DELLE PROCEDURE ELETTRONICHE PER GLI APPALTI PUBBLICI NELL UE VOLUME I GENNAIO 2005 eprocurement pubblico Clausola di esclusione della responsabilità Commissione europea Original document

Dettagli

Italia-Trento: Servizi di formazione professionale 2014/S 238-419388. Bando di gara. Servizi

Italia-Trento: Servizi di formazione professionale 2014/S 238-419388. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:419388-2014:text:it:html Italia-Trento: Servizi di formazione professionale 2014/S 238-419388 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

LA DOCUMENTAZIONE DELL UNIONE EUROPEA

LA DOCUMENTAZIONE DELL UNIONE EUROPEA LA DOCUMENTAZIONE DELL UNIONE EUROPEA Come ci si può documentare sull UE? Il modo più veloce per documentarsi sull UE è la consultazione del sito ufficiale dell Unione europea (http://europa.eu), dal quale

Dettagli

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA Il project management nella scuola superiore di Antonio e Martina Dell Anna 2 PARTE VII APPENDICE I CASI DI STUDIO Servizi pubblici territoriali online

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale,

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, ordinaria, programmata e a carattere di urgenza, pronto intervento e reperibilità degli impianti

Dettagli

Revisione febbraio 2014

Revisione febbraio 2014 REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE NEI SETTORI SPECIALI (ai sensi dell art. 206 del D.lgs. 163/06 e della direttiva 2004/17/CE) Modifica dir. CEE 2004/17/CE e 2004/18/CE nuove

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Autorità Nazionale Anticorruzione PROTOCOLLO DI AZIONE VIGILANZA COLLABORATIVA CON L AGENZIA NAZIONALE PER L ATTRAZIONE DEGLI INVESTIMENTI E LO SVILUPPO D IMPRESA S.P.A. (INVITALIA) PREMESSO CHE - L art.

Dettagli

I-Vignola: Servizi cimiteriali e servizi di cremazione 2013/S 066-110579. Bando di gara. Servizi

I-Vignola: Servizi cimiteriali e servizi di cremazione 2013/S 066-110579. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:110579-2013:text:it:html I-Vignola: Servizi cimiteriali e servizi di cremazione 2013/S 066-110579 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

Traduzione non ufficiale

Traduzione non ufficiale Traduzione non ufficiale Proposta di RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO sulla costituzione del Quadro europeo delle Qualifiche per l apprendimento permanente (testo con attinenza all

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA AGENZIA NAZIONALE PER I GIOVANI PROTOCOLLO D INTESA Tra la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e l Agenzia Nazionale per i Giovani in relazione alle attività e

Dettagli

Le istituzioni politiche dell Unione europea. Le funzioni delle istituzioni politiche CONSIGLIO EUROPEO

Le istituzioni politiche dell Unione europea. Le funzioni delle istituzioni politiche CONSIGLIO EUROPEO Le istituzioni politiche dell Unione europea Le funzioni delle istituzioni politiche Riflettono il loro carattere rappresentativo delle istanze che coesistono nell UE Il centro nevralgico dell Unione europea

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture

Ministero delle Infrastrutture Ministero delle Infrastrutture DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE STATALI, L EDILIZIA E LA REGOLAZIONE DEI LAVORI PUBBLICI Direzione generale per la regolazione dei lavori pubblici CIRCOLARE N. 24734 Del

Dettagli

La Centrale Regionale Acquisti per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP

La Centrale Regionale Acquisti per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP La per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP Relatore: Direttore, Dott. Andrea Martino Milano, 7 ottobre 2008 L approccio di Regione Lombardia al procurement Centrale regionale acquisti 1 CENTRALE

Dettagli

Servizi di consulenza informatica nel settore dello sviluppo, gestione e funzionamento di flussi di dati spaziali

Servizi di consulenza informatica nel settore dello sviluppo, gestione e funzionamento di flussi di dati spaziali Servizi di consulenza informatica nel settore dello sviluppo, gestione e funzionamento di flussi di dati spaziali 2015/S 212-383990 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione I: Amministrazione

Dettagli

Avviso pubblico per l assegnazione di n.1 Borsa di Ricerca sulla Finanza Pubblica

Avviso pubblico per l assegnazione di n.1 Borsa di Ricerca sulla Finanza Pubblica Avviso pubblico per l assegnazione di n.1 Borsa di Ricerca sulla Finanza Pubblica Art. 1 - Oggetto La Fondazione Rosselli, istituto di ricerca indipendente e no-profit che opera nell ambito delle scienze

Dettagli

Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, 21100 Varese Tel 0332 252111 Fax 0332 235626 C.F. N 80000710121 P.I. N 00397700121 - www.provincia.va.

Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, 21100 Varese Tel 0332 252111 Fax 0332 235626 C.F. N 80000710121 P.I. N 00397700121 - www.provincia.va. CARTA PER GLI ACQUISTI VERDI E CONSUMI RESPONSABILI DELLA PROVINCIA DI VARESE: impegni, regolamento, modulo di adesione 1. IMPEGNI Premesse Gli acquisti verdi e consumi responsabili rappresentano lo strumento

Dettagli

BANDO DI GARA (CIG n. 464491511E)

BANDO DI GARA (CIG n. 464491511E) REGIONE LAZIO Dipartimento Programmazione Economica e Sociale BANDO DI GARA (CIG n. 464491511E) (Pubblicato nella GU della Repubblica Italiana n. 126 del 29.10.2012, V Serie Speciale) SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Denominazione ufficiale: REGIONE BASILICATA Dip. Ambiente, Territorio, Politiche della Sostenibilità Uff. Prevenzione e Controllo Ambientale

Denominazione ufficiale: REGIONE BASILICATA Dip. Ambiente, Territorio, Politiche della Sostenibilità Uff. Prevenzione e Controllo Ambientale UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (+352) 29 29 42 670 E-mail: mp-ojs@opoce.cec.eu.int In fo e formulari

Dettagli

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/2001. Parte 01 PRESENTAZIONE DEL MODELLO

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/2001. Parte 01 PRESENTAZIONE DEL MODELLO Parte 01 PRESENTAZIONE DEL MODELLO 1 01.00 PREMESSA Recordati è un gruppo farmaceutico europeo fondato nel 1926, quotato alla Borsa Italiana, che si dedica alla ricerca, allo sviluppo, alla produzione

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita istituto d'istruzione superiore liceo classico e scientifico v. julia ACRI (CS) PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita Anni 2014-2016 Deliberato dal Consiglio d Istituto in data 04/06/2014

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Opere Sociali di N.S. di Misericordia Savona

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Opere Sociali di N.S. di Misericordia Savona PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA La trasparenza è uno strumento per il controllo diffuso da parte dei cittadini dell attività amministrativa e un elemento dell azione di prevenzione

Dettagli

COMUNE DI TURRIACO Provincia di Gorizia Piazza Libertà, 34 34070- C.F. 00122480312

COMUNE DI TURRIACO Provincia di Gorizia Piazza Libertà, 34 34070- C.F. 00122480312 COMUNE DI TURRIACO Provincia di Gorizia Piazza Libertà, 34 34070- C.F. 00122480312 Servizio Tecnico U.O. Lavori Pubblici e Patrimonio DETERMINAZIONE n 30/TEC 20 febbraio 2013 Oggetto: Determinazione a

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1. Oggetto

DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1. Oggetto DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1 Oggetto Il presente disciplinare regolamenta le modalità di funzionamento della Centrale Acquisti

Dettagli

BOZZA. L anno il giorno del mese di in, nella sede della Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese in Ceva, Via Case Rosse, 1,

BOZZA. L anno il giorno del mese di in, nella sede della Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese in Ceva, Via Case Rosse, 1, BOZZA CONVENZIONE TRA LA COMUNITA MONTANA ALTO TANARO CEBANO MONREGALESE ED I COMUNI DI PER LA COSTITUZIONE DELL UFFICIO UNICO/CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA PER LA GESTIONE DEGLI APPALTI L anno il giorno

Dettagli

I.1 Denominazione, Indirizzi e Punti di contatto - Denominazione. ufficiale: Autorità per l energia elettrica e il gas - indirizzo postale: piazza

I.1 Denominazione, Indirizzi e Punti di contatto - Denominazione. ufficiale: Autorità per l energia elettrica e il gas - indirizzo postale: piazza BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1 Denominazione, Indirizzi e Punti di contatto - Denominazione ufficiale: Autorità per l energia elettrica e il gas - indirizzo postale: piazza

Dettagli

Italia-Foggia: Servizi di assicurazione di responsabilità civile 2015/S 133-245739. Bando di gara. Servizi

Italia-Foggia: Servizi di assicurazione di responsabilità civile 2015/S 133-245739. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:245739-2015:text:it:html Italia-Foggia: Servizi di assicurazione di responsabilità civile 2015/S 133-245739 Bando di gara Servizi Direttiva

Dettagli

Canada-Ottawa: Studio di fattibilità per un fondo UE Canada per gli investimenti nel settore minerario

Canada-Ottawa: Studio di fattibilità per un fondo UE Canada per gli investimenti nel settore minerario Canada-Ottawa: Studio di fattibilità per un fondo UE Canada per gli investimenti nel settore minerario 2016/S 010-012484 Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione: Canada e Unione europea

Dettagli

Servizi di somministrazione di lavoro a tempo determinato

Servizi di somministrazione di lavoro a tempo determinato PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E SS.MM.II.) Servizi di somministrazione di lavoro a tempo P.O. FSE Campania 2007-2013 BANDO DI GARA CODICE IDENTIFICATIVO GARA (CIG 4136430205) CODICE UNICO

Dettagli

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT Informationssystem für Öffentliche Verträge Manuale CIG Vers. 2012-09 IT AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE PROVINZIA AUTONOMA DE BULSAN - SÜDTIROL Informationssystem

Dettagli

Indirizzo generale dell'amministrazione aggiudicatrice: http://ec.europa.eu/echo/en/fundingevaluations/public-procurement/calls-for-tender

Indirizzo generale dell'amministrazione aggiudicatrice: http://ec.europa.eu/echo/en/fundingevaluations/public-procurement/calls-for-tender Contratti quadro di servizi relativi all'offerta di capacità di progettazione, pianificazione, conduzione e valutazione di corsi di formazione relativi al meccanismo unionale di protezione civile (8 lotti)

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE 75 REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 105/I0029624P.G. NELLA SEDUTA DEL 27/04/2004 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

Provincia di Forlì-Cesena

Provincia di Forlì-Cesena Provincia di Forlì-Cesena PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE FABBRICATI Fascicolo n. 2013/06.06.02/000002 DETERMINAZIONE N. 1976 del 30/09/2013 OGGETTO: DETERMINA A CONTRATTARE PER SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA

Dettagli

Stralcio Allegato 1 - Titolo IV Disposizioni generali Punto 14) Informazione e comunicazione degli interventi

Stralcio Allegato 1 - Titolo IV Disposizioni generali Punto 14) Informazione e comunicazione degli interventi Progr.Num. 1298/2015 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 14 del mese di settembre dell' anno 2015 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

STATUTO DELL'AGENZIA NAZIONALE PER I GIOVANI. Art. 1. Natura giuridica

STATUTO DELL'AGENZIA NAZIONALE PER I GIOVANI. Art. 1. Natura giuridica STATUTO DELL'AGENZIA NAZIONALE PER I GIOVANI Art. 1. Natura giuridica 1. L'Agenzia nazionale per i giovani, di seguito denominata: "Agenzia", e' agenzia di diritto pubblico ai sensi dell'articolo 8 del

Dettagli

Gara per l assunzione di n.1 mutuo con oneri a carico dello Stato, destinati agli investimenti relativi Piano Irriguo Nazionale.

Gara per l assunzione di n.1 mutuo con oneri a carico dello Stato, destinati agli investimenti relativi Piano Irriguo Nazionale. Gara per l assunzione di n.1 mutuo con oneri a carico dello Stato, destinati agli investimenti relativi Piano Irriguo Nazionale. Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice BANDO DI GARA I.1) Denominazione,

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO

BANDO DI GARA D APPALTO UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Telefax (+352) 29 29 44 619, (+352) 29 29 44 623, (+352) 29 29 42 670 E-mail:

Dettagli

la legge regionale 7 gennaio 1977, n. 1 e successive modificazioni e integrazioni, Norme sull organizzazione amministrativa della Regione Sarda ;

la legge regionale 7 gennaio 1977, n. 1 e successive modificazioni e integrazioni, Norme sull organizzazione amministrativa della Regione Sarda ; Direzione Generale DETERMINAZIONE N. 23089/934 DEL 28 NOVEMBRE 2012 Oggetto: Indizione di un indagine di mercato ai sensi dell art. 125, comma 11, del d.lgs. n. 163/2006 e degli articoli 8 e 9 del Regolamento

Dettagli

QUESTIONARIO. NB: Deve essere indicata un unica risposta e segnandola con una X.

QUESTIONARIO. NB: Deve essere indicata un unica risposta e segnandola con una X. QUESTIONARIO NB: Deve essere indicata un unica risposta e segnandola con una X. 1. L accesso civico di cui all art. 5 del D.Lgs. 33/2013 e il diritto di accesso agli atti di cui alla Legge 241/90 e s.m.i.

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo +352 29 29 42 670 ojs@publications.europa.eu Info e formulari on-line:

Dettagli

Settore: - LAVORI PUBBLICI PIANIFICAZIONE TERRITORIALE - URBANISTICA AVVISO PUBBLICO

Settore: - LAVORI PUBBLICI PIANIFICAZIONE TERRITORIALE - URBANISTICA AVVISO PUBBLICO PUBBLICATO ALL ALBO PRETORIO DAL 16/12/2015 AL 30/12/2015 COMUNE DI ORROLI Via Cesare Battisti, 25 08030 Orroli (CA) Codice Fiscale: 00161690912 - Partita IVA 00161690912 Centralino: 0782 847006 - Fax:

Dettagli

COMUNE DI BIANCHI (Provincia di Cosenza)

COMUNE DI BIANCHI (Provincia di Cosenza) COMUNE DI BIANCHI (Provincia di Cosenza) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013/2015 Il principio di Trasparenza deve essere inteso come accessibilità totale, anche attraverso lo strumento

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 1920/ARL DEL 10.12.2014

DETERMINAZIONE N. 1920/ARL DEL 10.12.2014 DETERMINAZIONE N. 1920/ARL Oggetto: DETERMINAZIONE A CONTRARRE: AVVISO PUBBLICO D'INDAGINE DI MERCATO CONOSCITIVA FINALIZZATA AD UNA MANIFESTAZIONE D INTERESSE E ALL'INDIVIDUAZIONE DI UN ESPERTO IN MATERIA

Dettagli

ASSE STORICO SOCIALE

ASSE STORICO SOCIALE ASSE STORICO SOCIALE 1 ASSE STORICO SOCIALE competenze attese d asse indicatori descrittori Competenze di asse Indicatori Descrittori 1. Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una

Dettagli

Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile.

Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile. C.C. n. 12 del 14/04/2010 Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile. Il Sindaco-Presidente riferisce che: 1. nel novembre 2005 la Commissione Europea ha lanciato

Dettagli

Un nuovo strumento per promuovere crescita e investimenti sostenibili nelle aree urbane con i finanziamenti dell UE. Che cos è JESSICA?

Un nuovo strumento per promuovere crescita e investimenti sostenibili nelle aree urbane con i finanziamenti dell UE. Che cos è JESSICA? JESSICA Un nuovo strumento per promuovere crescita e investimenti sostenibili nelle aree urbane con i finanziamenti dell UE Che cos è JESSICA? JESSICA (Joint European Support for Sustainable Investment

Dettagli

UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax: (352) 29 29 42 670

UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax: (352) 29 29 42 670 UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo (352) 29 29 42 670 E-mail: mp-ojs@opoce.cec.eu.int Info e formulari on-line:

Dettagli

E-PROCUREMENT E GARE TRADIZIONALI NEL MINISTERO DELLA DIFESA

E-PROCUREMENT E GARE TRADIZIONALI NEL MINISTERO DELLA DIFESA E-PROCUREMENT E GARE TRADIZIONALI NEL Consip e Commiservizi Deliberazione n. 3/2013/G della Corte dei conti in data 16/5/2013. Sono riportati gli esiti dell indagine condotta su: L attività contrattuale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS INDICE 1) OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2) NORMATIVA DI RIFERIMENTO PARTE I PRINCIPI GENERALI PARTE II CONTRATTI SOPRA SOGLIA 3) ACQUISTO

Dettagli

Italia-Milano: Servizi di consulenza nel campo delle assicurazioni 2014/S 033-053669. Bando di gara. Servizi

Italia-Milano: Servizi di consulenza nel campo delle assicurazioni 2014/S 033-053669. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:53669-2014:text:it:html Italia-Milano: Servizi di consulenza nel campo delle assicurazioni 2014/S 033-053669 Bando di gara Servizi Direttiva

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 23 DEL 23 APRILE 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 23 DEL 23 APRILE 2007 DECRETO DIRIGENZIALE N. 40 del 29 marzo 2007 AREA GENERALE DI COORDINAMENTO ECOLOGIA, TUTELA DELL'AMBIENTE, DISIN- QUINAMENTO, PROTEZIONE CIVILE SETTORE PROGRAMMAZIONE INTERVENTI DI PROTE- ZIONE CIVILE

Dettagli

LA GIUNTA MUNICIPALE

LA GIUNTA MUNICIPALE DG 84.2012 OGGETTO: PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2012-2014 LA GIUNTA MUNICIPALE PREMESSO che l art. 11 c. 1 del D.Lgs n. 150/2009 definisce la trasparenza come: accessibilità

Dettagli

I-Selargius: Servizi di tesoreria 2010/S 215-330383 BANDO DI GARA. Servizi

I-Selargius: Servizi di tesoreria 2010/S 215-330383 BANDO DI GARA. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:330383-2010:text:it:html I-Selargius: Servizi di tesoreria 2010/S 215-330383 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Dettagli

Gara per l appalto denominato: Affidamento del servizio di Formazione prepartenza per immigrati lavoratori in agricoltura.

Gara per l appalto denominato: Affidamento del servizio di Formazione prepartenza per immigrati lavoratori in agricoltura. Gara per l appalto denominato: Affidamento del servizio di Formazione prepartenza per immigrati lavoratori in agricoltura. CUP: J39J14000460006 CIG: 587759265A BANDO DI GARA Direttiva 2004/18/CE SEZIONE

Dettagli

La Sezione Regionale di Controllo per il Piemonte, composta dai Magistrati:

La Sezione Regionale di Controllo per il Piemonte, composta dai Magistrati: CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE Delibera n. 28/2014/SRCPIE/VSGF La Sezione Regionale di Controllo per il Piemonte, composta dai Magistrati: Dott. Mario PISCHEDDA Dott. Giancarlo

Dettagli

BANDO DI GARA N. 2/2012

BANDO DI GARA N. 2/2012 Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Via Salaria n. 1027 00138 Roma tel/fax : 06/85082189 BANDO DI GARA N. 2/2012 BANDO PUBBLICATO SULLA GAZZETTA UFFICIALE

Dettagli

Appalto di forniture - 288106-2015

Appalto di forniture - 288106-2015 Appalto di forniture - 288106-2015 15/08/2015 S157 Stati membri - Appalto di forniture - Avviso di gara - Procedura aperta I.II.III.IV.VI. Italia-Verona: Prodotti farmaceutici Direttiva 2004/18/CE 2015/S

Dettagli

Codice di Comportamento

Codice di Comportamento Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 15 del 3 maggio 2005 e successivamente modificato con deliberazione n. 12 del 2 marzo 2009 Indice Premessa 1 Codice Etico 2 Regolamento gare

Dettagli

AVVISO DI GARA PER PROCEDURA NEGOZIATA PER AFFIDAMENTO SERVIZI ASSICURATIVI DIVERSI

AVVISO DI GARA PER PROCEDURA NEGOZIATA PER AFFIDAMENTO SERVIZI ASSICURATIVI DIVERSI AVVISO DI GARA PER PROCEDURA NEGOZIATA PER AFFIDAMENTO SERVIZI ASSICURATIVI DIVERSI Questo Comune indice una procedura negoziata per l affidamento di servizi assicurativi diversi per anni tre, dal 01.01.2004

Dettagli

Unione Europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale dell'unione Europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxemburg

Unione Europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale dell'unione Europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxemburg Unione Europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale dell'unione Europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxemburg (352) 29 29 42 670 mp-ojs@opoce.cec.eu.int Info e formulari online:: http://simap.eu.int

Dettagli

Allegato 3. Indice generale 1. OGGETTO DEL SERVIZIO... 3 2. SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO... 5 3. OBBLIGHI DEL BROKER... 5 4. OBBLIGHI DI ANSF...

Allegato 3. Indice generale 1. OGGETTO DEL SERVIZIO... 3 2. SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO... 5 3. OBBLIGHI DEL BROKER... 5 4. OBBLIGHI DI ANSF... AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLE FERROVIE CAPITOLATO SPECIALE Procedura aperta per l affidamento del servizio di brokeraggio assicurativo per le esigenze dell Agenzia Nazionale per la Sicurezza

Dettagli

Italia-Milano: Lavori di costruzione di stadi 2013/S 250-438243. Bando di gara. Lavori

Italia-Milano: Lavori di costruzione di stadi 2013/S 250-438243. Bando di gara. Lavori 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:438243-2013:text:it:html Italia-Milano: Lavori di costruzione di stadi 2013/S 250-438243 Bando di gara Lavori Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di assicurazione contro gli infortuni 2015/S 167-304934. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di assicurazione contro gli infortuni 2015/S 167-304934. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:304934-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di assicurazione contro gli infortuni 2015/S 167-304934 Bando di gara Servizi Direttiva

Dettagli

UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax: (352) 29 29 42 670

UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax: (352) 29 29 42 670 Autonome Provinz Bozen - Südtirol Informationssystem der öffentlichen Aufträge und Arbeiten www.provinz.bz.it/ausschreibungen Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige Sistema informativo su appalti e

Dettagli

COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI INDICE

COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI INDICE COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI 39/2010 AGLI ENTI ASSOCIATI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI INDICE Decreto relativo al contributo erariale spettante alle unioni di

Dettagli

I-Milano: Veicoli a motore 2008/S 188-248823 BANDO DI GARA. Forniture

I-Milano: Veicoli a motore 2008/S 188-248823 BANDO DI GARA. Forniture 1/5 I-Milano: Veicoli a motore 2008/S 188-248823 BANDO DI GARA Forniture SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: Spea Ingegneria Europea SpA, Via Gerolamo

Dettagli

Bando di gara. Servizi

Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:113029-2014:text:it:html Italia-Roma: Servizi per le imprese: servizi giuridici, di marketing, di consulenza, di reclutamento, di stampa

Dettagli

International Scientific And Technical Commitee For Developement Of Digital Skills STATUTO. ver. 3.0

International Scientific And Technical Commitee For Developement Of Digital Skills STATUTO. ver. 3.0 International Scientific And Technical Commitee For Developement Of Digital Skills STATUTO ver. 3.0 Pagina 1 di 4 Art. 1 Costituzione dell International Scientific And Tecnhincal Committe For Developement

Dettagli