Viaggio tra le rovine delle Ville Vesuviane torresi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Viaggio tra le rovine delle Ville Vesuviane torresi"

Transcript

1 Assemblaggio di notizie prelevate dalla carta stampata e dal web su e da Torre del Greco numero 74 GENNAIO "Il piacere di comunicare di tutto... per il diritto di essere informati su tutto" Domenica 22 Turris e Casertana calano il sipario: addio promozione, al Liguori e' 0-0 Un pareggio che non serve a nessuna delle due La Casertana può recriminare per non aver capitalizzato le tante occasioni, la Turris invece deve considerarsi salva per non aver imbarcato almeno 2 gol da parte dei falchetti. Finisce 0-0 allo stadio Liguori, un pareggio, quello tra i corallini e i rossoblù che non serve a nessuno e che forse, anzi molto probabilmente, spegne i sogni, per quei pochi che ancora ci credevano, di promozione. Un punto che sta più stretto ai casertani che a- vrebbero meritato molto di più del misero bottino conquistato in terra torrese. La formazione corallina invece inanella il terzo pari del 2012 e fortunatamente non prende gol nei minuti finali, come accaduto nelle ultime tre uscite dei biancorossi. Passando alla partita, comincia decisamente meglio la formazione allenata da Giovanni Ferraro che nei primi minuti prima con Majella e poi con Pastore prova a scardinare la difesa rossoblù. La reazione della Turris è tutta in un tiro di Allegretta all 11 e un tiro di Cosa al 18 che mettono però poca apprensione al portiere Roncone. Dall altra parte tante azioni, ma Volturo c è sempre. Il più pericoloso per gli ospiti è Siclari che ingaggerà con Volturo un duello che vedrà però vincere l estremo difensore corallino. La ripresa comincia sulla falsa riga del primo tempo con la Casertana a fare gioco e la Turris che attende e riparte, preferibilmente con i lanci lunghi, che però porteranno a poco o nulla. Qualcosa cambia con l ingresso di Occhiuzzi al posto di Somma che dà più profondità, e un pizzico di qualità in più, alla manovra corallina. Non sarà una gran cosa però. Al 61 la Casertana va vicina al vantaggio con una deviazione sottoporta di Pastore su assist in rovescia di Majella, la palla però termina alta.al 77 i falchetti chiedono un rigore per un fallo presunto di Mariniello su Majella solo davanti al portiere. Il rigore sembra esserci, ma sembra esserci precedentemente una posizione irregolare dello stesso attaccante ospite. Nulla di fatto. I tifosi cominciano a rumoreggiare per la pochezza di azioni create. La Turris ha dunque uno scatto d orgoglio, ma sarà solo un fuoco di paglia, 78 : lancio dalla difesa per Foderaro che in area raccoglie e da posizione leggermente defilata lascia partire un bolide verso la porta di Roncone che con un miracolo salva la Casertana. Sarebbe stata francamente una beffa. Di lì in poi non accadrà più nulla di interessante, salvo un colpo di testa di Allegretta al 94 che però termina a lato senza creare grattacapi alla retroguardia. Finisce 0-0 con i tifosi che fischiano e che rinnovano a Gaglione l offerta di andarsene da Torre del Greco, ma questa ormai non è più una notizia. Di Andrea Ripa resport Viaggio tra le rovine delle Ville Vesuviane torresi Il Miglio d'oro è il territorio che attraversa i quartieri napoletani di San Giovanni a Teduccio e Barra, proseguendo poi per i comuni di San Giorgio a Cremano, Portici ed Ercolano, fino a Torre del Greco; è definito "d'oro" per la ricchezza storica e paesaggistica e per la presenza di splendide ville vesuviane costruite a partire dal Settecento. I proprietari delle ville vesuviane, per lo più eredi degli aristocratici borbonici che le avevano costruite, non furono in grado di garantirne la conservazione, già pregiudicata dai saccheggi ed i bombardamenti della Seconda guerra mondiale e dalla successiva speculazione edilizia. Il Parlamento Italiano, con la legge n. 578 del 29 luglio 1971 istituì l'ente per le Ville Vesuviane "allo scopo di provvedere alla conservazione, al restauro e alla valorizzazione del patrimonio artistico costituito dalle Ville Vesuvia- 1

2 ne".nonostante tutto il 17 Marzo 2011 crolla una villa nel comune di Portici, il Palazzo Lauro Lancellotti a causa dell'abbandono (la maggior parte delle ville versa in condizioni anche peggiori, con crolli continui). Nella giornata di oggi (22 Gennaio 2012) i Giovani Democratici di Torre del Greco, durante una "escursione culturale" hanno potuto constatare come le ville vesuviane torresi NON sono affatto salvaguardate, valorizzate, ne sponsorizzate. In particolare, Villa delle Ginestre (ex Villa Ferrigni, residenza vesuviana di Giacomo Leopardi) risulta "chiusa per lavori", Villa Bruno-Prota (una delle più belle ville del territorio torrese) è inaccessibile e fatiscente e Masseria Donna Chiara (che ha già subito vari crolli) è completamente abbandonata...i Giovani Democratici considerano inestimabile il patrimonio storico- culturale di Torre del Greco, ricchezza che invece di essere preservata spesso e volentieri è completamente abbandonata e/o dimenticata. Uno dei pilastri per il rilancio economico di Torre del Greco, soprattutto in questa fase storica di recessione, è rappresentato proprio dal rilancio del patrimonio storico- culturale, all'interno del quale le Ville Vesuviane hanno un ruolo principale Nella speranza che le nostre segnalazioni vengano ascoltate e ci venga data quanto prima una risposta esaustiva CHIEDIAMO all'amministrazione comunale di Torre del Greco, alla Provincia di Napoli, alla Regione Campania e alla Fondazione Ente Ville Vesuviane, di conoscere le destinazioni d'uso e le scelte progettuali relative alle Ville Vesuviane di Torre del Greco e se vi sono stanziamenti economici per una riqualificazione nel breve-medio periodo. Giuseppe Stasio Segretario Giovani Democratici di Torre del Greco Torre del Greco, grande successo per le opere di Giusiana Scarano L artista torrese in mostra nella kermesse Natale in Vetrina Estemporanee, varie tecniche di pitture e opere mozzafiato. Sono queste le caratteristiche che nei scorsi mercatini natalizi hanno attirato le attenzioni dei numerosi partecipanti della kermesse Natale in Vetrina. Nella centralissima piazza Santa Croce, infatti, sono state esposte le opere di Giusiana Scarano, diciannovenne torrese studentessa dell Accademia delle Belle Arti che ha partecipato con l associazione culturale Hobbisti Millemani. Un debutto quello della giovane artista torrese con associazione degli artigiani che è andato oltre le più rosee previsioni, attirando le attenzioni di numerosi passanti che ammiravano le opere esposte: Un debutto davvero speciale commenta Giusiana Scarano -. Le opere esposte sono piaciute a chi si avvicinava al mio stand, molti si fermavano per vedere come dipingessi. Per le mie opere utilizzo varie tecniche dato che amo sperimentare cose nuove. Dalla semplice matita, all acquerello passando per gli acrilici e colori ad olio. Amo, inoltre, riutilizzare e riciclare qualsiasi cosa e in molte occasioni dipingo su materiali diversi per vedere l effetto che ne deriva. Un successo quello della New Entry dell associazione Hobbisti Millemani che nasce dalla forte passione per la pittura, che dallo scorso Natale si è tramutata in una vera e propria mostra in piazza. Il profilo. Diplomata con il massimo dei voti al liceo artistico statale di Napoli, Giusiana Scarano frequenta il primo anno dell Accademia delle Belle Arti. L artista torrese, da sempre con la passione per la pittura, ha già collezionato numerose partecipazioni a concorsi e mostre nonostante la giovane età. Le sue capacità di spaziare nei numerosi campi artistici come la pittura e la scultura le hanno permesso di primeggiare nelle varie competizioni, fino a ricevere un riconoscimento dalla celebre casa editrice De A- gostini che ha scelto il suo acrilico su tela Bosco incantato come opera più bella da esporre sul proprio sito internet. Da segnalare anche la partecipazione all annuale mostra di Castel dell Ovo organizzata dall associazione Finanzieri, dove il ricavato delle opere vendute viene investito nelle attività dei carcerati di Nisida. L opera esposta nell occasione della mostra da Giusiana Scarano era una lastrina di rame sbalzato che raffigurava il Dio Nilo. Le opere di Giusiana Scarano sono raccolte anche nella pagina del social network Facebook dal nome Creazioni Varie.Andrea Scala No al rapporto tra politica e camorra! Questo è il tema trattato nell'incontro organizzato venerdì scorso dalla sezione di Sinistra Ecologia Libertà di Torre del Greco presso la sede di via Salvator Noto. Un tema forte che ha suscitato grande interesse tra il folto pubblico intervenuto all'iniziativa.ha introdotto il dibattito Antonio Boschetti che ha affermato. "Abbiamo concepito quest'incontro come presentazione del libro di Tonino Scala per evidenziare i pericolosi legami che ci possono essere tra la politica e la camorra anche nella nostra città". Il coordinatore cittadino di SEL ha ricordato, tra l'altro, che Torre anche in passato è stato teatro di vicende tragiche legate al rapporto tra camorra e politica come il tentato omicidio del consigliere comunale di sinistra Eugenio Torrese o il caso Cirillo e che " spesso gli appalti sono vinti da imprese sospette o vicine alla camorra: dobbiamo sensibilizzare la città facendogli aprire gli occhi ed è per questo che prepareremo un dossier sull'amministrazione attuale e cercheremo di fare un codice etico che veda prima di tutto l'esclusione dal centro sinistra di persone che sono state implicate nell'amministrazione Borriello e di tutti quelli che hanno problemi con la giustizia".gli fa eco l'avvocato Ivan Severino che ricorda come "in passato la camorra dava i voti alla politica, ora ci troviamo in Campania di fronte a politici che spesso sono imprenditori e camorristi. Bisogna fare una politica mirata volta all'eliminazione di questioni quali le estorsioni, prendendo esempio dal caso del Comune di Ercolano che, attraverso 2

3 sgravi fiscali per le imprese che denunciano il fenomeno del racket, hanno abbattuto questa piaga sociale; oppure, battere ancora di più su temi quali lo snellimento delle procedure legate al sequestro e confisca dei beni dei camorristi".nel suo intervento Tonino Scala spiega gli argomenti principali del suo libro Disonorevoli. Politica e camorra:un matrimonio all italiana, evidenziando soprattutto il cambiamento che c'è stato nell'organizzazione della camorra che, a partire dal 1980, si è concentrata sugli appalti grazie all'aiuto anche di politici ed il ruolo attuale di importanti esponenti del PDL campano come Cosentino e Cesaro, quest ultimo conosciuto anche come Giggino a purpetta. E poi ha continuato cercando di chiarire la sua posizione su Torre del Greco che, a suo parere, non deve essere sottovalutata e considerata meno inquietante di altre realtà ad alto inquinamento camorristico in quanto la città è in una fase avanzata di corruzione: Basta pensare ai casi dell'arresto dei vigili urbani e di consiglieri di maggioranza, all indagine che riguarda il sindaco ed alla vicenda che ha coinvolto l assessore Sofia Flauto.Infine, è intervenuto il segretario regionale di SEL Arturo Scotto che ha sottolineato la necessità di "ripartire per cercare di dare una svolta a questa congiuntura negativa che attanaglia il Paese, dando un taglio a politiche restrittive e mettere il Paese di nuovo in una fase di crescita per evitare che i giovani siano penalizzati e per fare questo abbiamo bisogno al Sud di amministrazioni trasparenti che gestiscano correttamente le risorse sempre più scarse ". Si aggancia,poi, al discorso di Tonino Scala sottolineando che "SEL aspetta risposte dal Sindaco Borriello su questioni del tipo: Perchè ha nominato l'assessore Sofia Flauto che in passato non aveva mai avuto rapporti con Torre del Greco e che notoriamente era coniugata con una persona a capo di un impresa colpita da interdittiva antimafia? Su consiglio di chi è stata presa questa decisione? Perché si davano appalti ad un consorzio di imprese di assistenza sociale guidato dal marito di quest'assessore?". Per avere risposte a queste e altre domande Scotto ha concluso ricordando che i segretari regionali e provinciali del centro sinistra hanno chiesto anche l intervento del Prefetto di Napoli.http://www.marigliano.net RUGBY:PRONOSTICO RISPETTATO NUCERIA- AMA- TORI TORRE 0 33 Tutto come era... nei pronostici della vigilia: la vittoria, la concentrazione e la determinazione a vincere, il man of the match, e finanche il largo margine di punteggio. L unica cosa che non è andata come da previsione, è stato lo spettacolo. Che il Nuceria fosse una squadra non semplice da battere lo si sapeva, così come si sapeva che solo impostando il nostro gioco, avremmo giocato come sappiamo fare bene. Così non è stato, il Nocera ci ha tenuto a bada per molto tempo, con un efficace gioco di mischia, penalizzando le nostre individualità, e solo una forte concentrazione e determinazione, unita alla voglia di portare a casa un bottino pieno, hanno fatto si che si vincesse con il punto di bonus. Sugli spalti poi si notava un certo malumore per come andavano le cose, e anche per la formazione schierata. Stiamo cominciando anche noi come i calciatori ad essere tutti un po tecnici? Chissà? Vero è che avremmo preferito vedere questa partita chiuderla presto, e divertirci, dopo, vedendo un bel gioco, come di solito accade. LA PARTITA Veniamo alla partita: nella prima frazione di gioco, si è visto un po di gioco da parte nostra che veniva però neutralizzato puntualmente dagli avversari, che disponevano di un buon pacchetto di mischia ed anche di alcune buone individualità. Dalla nostra l esperienza, e dopo un gran lavoro degli avanti, conquistiamo i primi punti: prima Antonio Di Giacomo e poi Enzo Russo vanno in meta. Trasforma Ottavio Borrelli- 1 anno nel Parma- oggi particolarmente efficace sui piazzati. Nel secondo tempo inizia una girandola di sostituzioni per trovare l assetto migliore da dare alla squadra, ma è solo un continuo entrare ed uscire di giocatori. La mossa giusta è azzeccata a 10 dalla fine, con l entrata in campo di Silvio Lopez. Altre 3 mete portano la firma del solito Enzo Russo e di Raffaele Di Donna. La partita si conclude 33 a 0. La cronaca è volutamente sintetica, perché avremmo dovuto raccontare di decine e decine di mischie, di decine e decine di touche, di tiri al piede per rimandare l ovale nella metà campo avversaria, come detto abbiamo subito il gioco avversario, non imposto il nostro. MAN OF THE MATCH Enzo Russo. di Mario Friano Gastronomia all'ombra del Vesuvio La crescita gastronomica della zona nei piatti dello chef Carmine Mazza del ristorante Il Poeta Vesuviano di Torre del Greco Come per la ginestra del Leopardi. Un fiore del deserto che simboleggia la natura che si adatta, resiste e riprende il suo ciclo vitale dopo le violenti eruzioni. Una speranza che supera il pessimismo per proiettarsi verso un avvenire migliore, dove uomini e natura riprendono insieme il cammino. All ombra del Vesuvio la vita è scandita da sempre da questo dualismo. A cui negli ultimi decenni si è aggiunto un grave degrado socio economico. Ma all ombra del Vesuvio le ginestre continuano a fiorire. E c è chi ha il coraggio di partire da zero per riprendere il cammino, per contribuire allo sviluppo economico e sociale, della zona, con nuove attività. Anche un ristorante può fare la sua parte. Come la sta facendo lo chef Carmine Mazza con il suo Il Poeta Vesuviano, non a caso ispirato al grande Giacomo Leopardi che abitò proprio a Torre del Greco, nella Villa Ferrigni (poi ribattezzata Le Ginestre), a pochi metri dal viale Europa dove ha sede il locale. Nel 2007, a soli 23anni, Mazza insieme alla compagna Amalia Guida (addetta alla sala), decide che è venuta l ora di impegnarsi in prima persona nella conduzione di un ristorante che riesca a raccontare, anche qui, l importante evoluzione della cucina regionale. E ovvio che lo chef è partito ben preparato, scuola alberghiera a Vico, stage in ristoranti stellati come L Olivo di Anacapri e una bella esperienza umana e professio- 3

4 nale al Don Alfonso di Sant - Agata sui due Golfi. Un esperienza che lo stesso Mazza definisce a 360gradi, dalla preparazione di sott oli o conserve come le bottiglie di pomodori, fino alla creazione di piatti gourmet. Soprattutto, da Alfonso Iaccarino ha appreso l importanza del rapporto con la materia prima, che i prodotti vanno scelti con cura possibilmente dal proprio orto, l amore per la propria terra, il rispetto della stagionalità e l ispirazione alla tradizione mediterranea. Oggi, a 27anni, ha convertito quella lezione di vita nella propria filosofia a tavola, riuscendo a trasformare i piatti in messaggi chiari e decisi. Messaggi che parlano di tradizione, creatività, tecniche di cottura, abbinamenti e che rappresentano appieno la crescita gastronomica della zona. Spesa giornaliera di pescato fresco ai porti di Torre del Greco o Torre Annunziata, pani aromatizzati fatti in casa, cioccolatini preparati giornaliermente, ortaggi coltivati in proprio con l aiuto del padre, formaggi e olio del Cilento(terra natia di Amalia), mozzarella di bufala del casertano e pomodorini vesuviani sono gli ingredienti di una cucina di successo che si rivela in piatti come: Arancino di riso di mare con cassè di San Marzano a salsa allo zafferano ; Pesce bandiera marinato con patate all erba cipollina, insalatina di campo e salsa all arancio ; Risotto alla rana pescatrice con alghe di mare, pepe bianco e scorretta di limone ; Cappellacci ripieni di finocchio e spigola su vongole e broccoli vesuviani ; Gnocchetti al limone ; Calamaro fritto su spuma di patate alla liquirizia, scarola riccia e noci, Semifreddo con cioccolato e nocciole, salsa strega e mandarino e Tortino di mela annurca con gelato alla vaniglia e salsa di frutti di bosco. Insomma, una cucina che sa parlare al palato ed al cuore per ricordare che all ombra del Vesuvio le idee come le ginestre continuano a fiorire. SALVATORE TUCCILLO Lunedì 23 Torre del Greco - Il sindaco Borriello firma accordo di Programma del PIU Europa Il primo cittadino torrese: "Un provvedimento straordinario e senza precedenti per Torre del Greco che ha avuto 22milioni di euro finalizzati alla riqualificazione del cuore storico della città". "Con immensa soddisfazione comunico che stamani abbiamo sottoscritto in regione Campania alla presenza del Governatore Stefano Caldoro e dell'assessore all'urbanistica Marcello Taglialatela l'accordo di Programma del PIU Europa. Un provvedimento straordinario e senza precedenti per Torre del Greco che ha avuto 22milioni di euro finalizzati alla riqualificazione del cuore storico della città". Così Ciro Borriello, sindaco di Torre del Greco. "Un importantissimo documento di impegni per il Comune e la regione - prosegue - che interessa il prestigioso patrimonio pubblico dell'ente torrese. In particolare, la riqualificazione infrastrutturale e ambientale del tessuto urbano inserito in una logica di ampia riqualificazione che prevede interventi su due storici complessi, come la Palestra Gil e l'orfanotrofio della Santissima Trinità. Gli stabili sono destinati a funzioni sociali, nonché promuovere servizi e attrezzature di opportunità per il sistema produttivo ed artigianale locale. Ci saranno notevoli lavori nel complesso archeologico industriale dei Molini Meridionali Marzoli. In proposito, sarà realizzata la cittadella del Mare". "Un luogo suggestivo - sottolinea il Primo cittadino - che evocherà il rapporto peculiare delle tradizioni marinare dei torresi, come quelli della marineria, del corallo, dell'imprenditoria armatoriale e non da ultimo la costruzione di un polo formativo nautico. Ci saranno lavori di ristrutturazione anche per le strade adiacenti: Cesare Battisti e corso Vittorio Emanuele. Tale logica troverà tutti quegli aspetti specifici relativi anche alla riqualificazione del porto e del tessuto connesso con la parte antica. Questa sarà la vera punta di diamante del Più Europa". "Mi piace inoltre sottolineare - afferma il Sindaco - che il sistema produttivo e progettuale, oggetto di attenzione del Più Europa è quello di tipo endogeno, riferito tra l'altro alla cantieristica e alle eccellenze delle nostre produzioni tradizionali, in primis quelle del corallo e dei cammei". "Fin da adesso - 4

5 conclude Ciro Borriello - ringrazio tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito a raggiungere risultati così importanti per il rilancio strutturale, economico, sociale e culturale di Torre del Greco. La città, i cittadini lo meritano. Questi sono fatti concreti, significativi che rispecchiano fedelmente il percorso presentato nel Programma di governo da questa Amministrazione che, fin dal suo insediamento, sta dimostrando un costante ed efficace impegno per ricostruire una nuova e più bella Torre del Greco". Torre del Greco - "Incontri con gli Autori" Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina. Con questa citazione di Sant Agostino si dà inizio alla quinta edizione della rassegna dedicata ad Incontri con gli Autori presso l Istituto Comprensivo Statale Francesco d Assisi a Torre del Greco.Il dirigente scolastico Grazia Paolella, particolarmente sensibile alla crescita culturale dei giovani allievi, ha predisposto un programma intenso e ricco di temi sociali su cui riflettere. Lunedì 23 gennaio per la Giornata della solidarietà si terrà l incontro con Leonilda Colamarino per riflettere su storie di solidarietà e impegno sociale. Martedì 24 gennaio proseguiranno gli incontri con il giornalista Ermanno Corsi e si dibatterà sul testo Il nostro Novecento di Ermanno Corsi e Piero Antonio Toma, Edizione Compagnia dei Trovatori, nella giornata dedicata all impegno sociale. Corsi porrà l accento sui contrasti, le violenze, le inadempienze e le illusioni della città più raccontata d Italia: Napoli.Il 25 gennaio i ragazzi incontreranno Pino Aprile per riflettere sulla questione meridionale e il dibattito verterà sul testo Giù al Sud edizione Piemme. Il 26 gennaio, in occasione della giornata dedicata alle donne nella narrativa, gli alunni della Francesco d Assisi incontreranno Mariolina Bencivenga per parlare della Terra di fuoco, Edizioni Duemme. Con Claudia Palumbo si discuterà di amori impossibili leggendo il testo Damned Edizioni Sperling & Kupfer. Brigida Musella Pappalardo racconterà alcune parti del suo libro Tre vite in una Edizioni Duemme.Infine, venerdì 27 gennaio, sempre alle ore 11:00 nell Aula Magna dell Istituto d Assisi, si inserisce a pieno titolo la giornata dedicata alla poesia con Vincenzo Ambrosanio che discuterà su Attimi di imperfetta felicità, Giovanni D Amiano che presenterà il suo libro L anguria e Maria Serritiello che parlerà di Poesie.L evento sarà accompagnato da canzoni, drammatizzazione a cura degli allievi dell Istituto. La manifestazione ospiterà per tutta la durata della rassegna, la mostra delle opere pittoriche del professore Claudio Morelli, docenti dell Istituto d - Assisi.di Rossella Saluzzo Verdi: " Sindaco di Torre del Greco scrive al Presidente della Repubblica una vergognosa lettera per fermare gli abbattimenti degli abusi edilizi in palese conflitto d' interesse" NAPOLI- "La lettera del Sindaco di Torre del Greco al Presidente della Repubblica - dichiara il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli - per fermare gli abbattimenti degli abusi edilizi è davvero,a nostro avviso, vergognosa. Non solo perchè in aperto conflitto d' interessi visto che lo stesso Sindaco è oggetto di contestazioni per gli abusi della sua abitazione che dovrà abbattere ma perchè si chiede al Presidente Napolitano di sostenere una battaglia palesemente contro la legge. Non entriamo nel merito dei singoli casi e della vicenda nel suo complesso ma è davvero assurdo che questo Sindaco come altri, prevalentemente esponenti del PDL, continuino ad impegnarsi solo a sostegno di battaglie palesemente contro la legge"."non dimentichiamo - continua Borrelli - che anche il sindaco di Bacoli, anche lui del PDL, poche settimane fa ha chiamato in causa il Presidente il Capo dello Stato per chiedergli di bloccare gli abbattimenti degli abusi nel suo comune. Mai questi stessi Sindaci si sono attivati con la stessa determinazione e passione civile contro la camorra o la criminalità. La verità è che per anni questi politici hanno creato una parte del loro consenso promettendo condoni e sanatorie e sanno che l' applicazione della legge comporterà una drastica diminuzione dei loro "pacchetti di voti". Forse anche grazie agli abbattimenti nei prossimi anni potremmo avere sui nostri territori un voto più libero".http://www.napolivillage.com Martedì 24 Venditti wine tour il 3 febbraio al ristorante "Il poeta vesuviano" Il "Venditti Wine Tour" fa tappa a Torre del Greco il 3 febbraio, con una cena dai sapori sublimi, al ristorante Il Poeta Vesuviano di Torre del Greco. Ai fornelli naturalmente lo chef patron Carmine Mazza. La serata del 3, inizierà con un saluto di Carmine Mazza, chef e patron del Poeta Vesuviano. A seguire, l'enologo Nicola Venditti presenterà la sua azienda illustrandone la filosofia. Sarà aiutato dalle bellissime immagini proiettate su uno schermo, che vanno dalla cantina in legno lamellare alle suggestive foto dell'innesto a gemma e a spacco inglese realizzate nel "vigneto didattico", per finire le suggestive foto della vendemmia notturna. Il "vigneto didattico" è un'idea originale di Nicola Venditti realizzato nel Sarà spiegato nei particolari la coltivazione biologica e le scelte che tali normative comportano. A seguire un menu enogastronomico molto interessante con l'abbinamento di specialità culinarie ai vini biologici dell'antica Masseria Venditti.Un benvenuto con Bruschettina con concasse' di pomodori San Marzano, capperi, pinoli e olive nere con Olio extra vergine d'oliva di Venditti. A seguire Calamaro Fritto su crudo di riccia e noci, spuma di patate alla liquirizia verrà abbinato il Vàndari Falanghina 2010 DOC bianco insignito della Gran Menzione all'ultimo Concorso enologico Internazionale del Vinitaly di Verona. Ai Cappellacci ripieni di spigola d'amo e finocchi, su guaz- 5

6 zetto di vongole veraci e broccoli vesuviani verrà abbinato il Bacalàt 2010 DOC bianco, cru ottenuto dalla omonima vigna con tutti i dati catastali dichiarati in etichetta, compresa la mappa. Una Variazione di maiale Cilentano, Il filetto con carciofi scottati all'aglio, la polpetta alle erbe mediterranee, la braciolina con provola di Agerola e mandorle, in abbinamento con il Barbetta 2008 DOC rosso, vino ottenuto dall'originale ed unico vitigno salvato dalla fillossera negli anni '30 da un antenato Venditti, su consiglio delle "cattedre ambulanti". Le uniche Sfogliatelle agli agrumi su salsa al limone e canditi, specialità dello chef Carmine Mazza e un caloroso brindisi con la "Grappa di Barbetta", un distillato unico nel suo genere ci saluteranno magnificamente. Crisi Deiulemar, l incubo degli investitori di Torre del Greco. Cedole sospese Lo spettro della crisi economica della Deiulemar incombe sulla città di Torre del Greco. Giorno dopo giorno le voci inseguono le voci, mentre le certezze diminuiscono. Di mezzo ci sono i soldi, tanti soldi, di piccoli e grandi risparmiatori, c è l affetto per un marchio che ha portato il nome della città in giro per il mondo sulle navi, c è anche l orgoglio, il sentimento di appartenenza, e quelle lacrime di Michele Iuliano, il grande vecchio che ha avuto il coraggio di parlare a centinaia di torresi preoccupati del fallimento. Il capitano aveva gridato la sua rabbia, aveva dato la sua parola, aveva messo a garanzia degli investimenti tutti i beni della compagnia. Abbastanza da poter tranquillizzare gli investitori. Eppure, la situazione diventa sempre meno rosea. Le famiglie di Torre del Greco hanno paura, soprattutto perché «gli uffici della Deiulemar ormai sono chiusi».e allora, sotto alla promessa del grane vecchio in lacrime si allunga la lista dei messaggi «postati» su Metropolisweb.Chiedono certezze gli investitori, chiedono di sapere la verità. «E crisi o no?», insomma «avremo i nostri soldi?», oppure «le parole di Iuliano dovevano solo tenere sotto controllo una situazione esplosiva?». Poche risposte, per ora. Nemmeno quando gli investitori chiedono l incasso delle cedole di interesse in scadenza. La Deiulemar fa sapere di aver sospeso i pagamenti perché in giro ci sarebbero cedole false di speculatori che vorrebbero approfittare del caos e della situazione. Un rischio che ha convinto i vertici della compagnia di navigazione a chiudere gli uffici dell hotel Sakura per procedere a un conteggio di tutte le cedole in circolazione e per quantificare i crediti degli investitori. Operazioni che dureranno fino al 30 gennaio. RAFFAELE SCHETTINO - ALBERTO DORTUCCI Torre del Greco al voto, il Pd «chiude» alla società civile: «Il candidato sindaco dalla politica» Doveva essere l incontro per cominciare a tracciare il profilo del candidato sindaco «ideale» e per avviare il discorso sul programma di governo cittadino. Invece, la riunione organizzata nella storica sede di Torre Civica - in casa dell ex primo cittadino di Forza Italia, Valerio Ciavolino - si è chiusa con un inattesa battuta d arresto per il tavolo del centrosinistra. Una battuta d arresto innescata dalla «bocciatura» del Pd al nome suggerito da Italia dei Valori: l ipotesi del vice prefetto Gioacchino Ferrer - 60 anni, figlio dell ex sindaco Ciro Ferrer e attuale responsabile dell area «ordine e sicurezza pubblica» a Napoli - proprio non piace a Vittorio Cuciniello e ai suoi fedelissimi.niente di personale, ovviamente: lo stop al candidato sindaco proposto direttamente dall onorevole Nello Formisano rientra nella strategia per imporre la «scelta obbligata» in casa Pd, l ex capogruppo della Margherita Luigi Mennella. Un nome che, fino a oggi, non è uscito fuori ufficialmente. Ma che ha già provocato le prime frizioni nel centrosinistra: l atteggiamento del Pd - altolà alla società civile per puntare su un nome già noto in politica - ha scatenato forti perplessità tra i vertici locali di Idv E gli stessi esponenti di Sel - a 48 ore dalle parole di Arturo Scotto che aveva sottolineato la necessità di «optare per un nome che rappresenti una rottura rispetto alla scena politica degli ultimi cinque anni» - si sono riservati di tracciare un profilo del candidato sindaco ideale solo se dovesse scadere il termine del 31 gennaio e dovesse così prendere seriamente corpo l ipotesi-primaria. A fare da pompiere per spegnere i primi malumori accesi dall altolà a Gioacchino Ferrer è proprio il segretario cittadino del Pd: «Innanzitutto non si tratta di un altolà - afferma Vittorio Cuciniello. Il ragionamento fatto va nella direzione di privilegiare in questa fase scelte che ricadano su personalità dei partiti capaci di parlare a tutta la città. A nostro giudizio non deve esistere il concetto società civile contro società politica».alberto DORTUCCI 6

7 Porno- casalinghe a Torre del Greco: condannato il manager del sesso Un anno e sei mesi di reclusione per favoreggiamento della prostituzione, con il beneficio della sospensione condizionale della pena. E una multa da 400 euro per scrivere definitivamente la parola fine al business a luci rosse. A due mesi del blitz Afrodite, l operazione che ha portato a galla il giro di squillo messo in piedi a Torre del Greco, arriva il primo verdetto per i manager del sesso all ombra del Vesuvio: il gip Claudio Marcopido del tribunale di Torre Annunziata ha accolto la richiesta di patteggiamento avanzata da Vincenzo Viscovo, il socio dell agenzia di scommesse Bet Point di via Cesare Battisti ritenuto il trait d union tra la «Cicciolina del Vesuvio» - la pornocasalinga di 47 anni intorno a cui ruota l intera inchiesta condotta dal pubblico ministero Barbara Aprea - e gli insospettabili protagonisti degli incontri hot nella pausa pranzo. Assistito dall avvocato Patrizia Magliulo, Cenzino - com è noto il cinquantunenne, l unico indagato inizialmente finito dietro le sbarre del carcere e successivamente agli arresti domiciliari - aveva scelto tra Natale e Capodanno di «vuotare il sacco» sul business organizzato insieme a Enrichetta D Agosto, la parrucchiera da cui erano partite le indagini dei carabinieri della stazione Centro: durante l interrogatorio-fiume con il pm Barbara Aprea, Vincenzo Viscovo confermò i sospetti avanzati dagli investigatori sul ruolo di gestore dell agenda hot della «Cicciolina del Vesuvio». Una scelta che ha consentito al socio dell agenzia di scommesse Bet Point di strappare una condanna «ridotta» a un anno e mezzo, con il beneficio della pena sospesa. Fino al giorno in cui la sentenza diventerà esecutiva, Vincenzo Viscovo sarà sottoposto all obbligo di firma presso la caserma dei carabinieri. Poi sarà completamente libero. Non sono intenzionati a ricorrere a riti alternativi, invece, i fratelli Gennaro Acampora e Vincenzo Acampora: i due indagati eccellenti dello scandalo a luci rosse - entrambi assistiti dall avvocato Giancarlo Panariello - vogliono dimostrare che i «bunga bunga» organizzati nel retrobottega della loro attività commerciale erano «semplici incontri personali a scopo sessuale». Una tesi confermata in diverse occasioni dai titolari della Cosmetica di corso Avezzana - conosciuti in città perché ex presidenti della Turris - intenzionati a portare avanti la propria linea difensiva fino al termine del procedimento giudiziario per vedere riconosciuta la propria estraneità ai fatti contestati dalla procura di Torre Annunziata. Entrambi, al momento, sono sottoposti al semplice obbligo di firma. Stesso obbligo per Luigi D Orlando - il titolare dell agenzia di scommesse Bet Point, assistito dall avvocato Maurizio Toscano - e per Nicola Magliacane, l ex agente immobiliare, titolare de «Alla via così» di via Purgatorio, ritenuto manager delle porno-casalinghe che facevano riferimento alla Cicciolina del Vesuvio, alla sorella e alla cognata. VOLLEY:BRAVA TORRE CONCEDE IL BIS La ASD Brava Torre concede il bis. Nella seconda giornata del Campionato di Seconda Divisione Femminile Fipav la compagine del Presidente avvocato Gerardo Balzano,reduce dalla vittoria casalinga con lo Striano Volley, affrontava fuori casa il Volley Meta in una gara che si presentava insidiosa alla luce della sorprendente vittoria della squadra ospite sul difficile campo dell Ercolano. La squadra corallina,invece,entrava in campo affatto intimorita anzi denotava una grande tranquillità e sicurezza. Il sestetto torrese prendeva subito in mano l iniziativa del gioco mettendo sotto le avversarie che non riuscivano mai ad impensierirle,riuscendo a sopperire alla assenza dell opposto Marika De Chiara. Aggiudicatosi il primo set,anche il secondo set filava via senza grossi problemi per la squadra dei coach Pernice- Cuciniello che alternavano nel ruolo di centrale il capitano Sorrentino Virna,non ancora al top della forma dopo l infortunio alla spalla,e Michela De Luca,autrice di una prova autoritaria. Nel terzo set,complice una non perfetta ricezione delle ragazze della Brava Torre ed alcune sviste arbitrali,il Volley Meta imprimeva maggior efficacia al suo gioco di attacco riuscendo a rimanere in partita fino al punteggio di 20 a 20. Poi,il libero Angora Federica riprendeva il comando della difesa e le schiacciatrici Zaffino Colomba e Garofalo Cinzia facevano il resto, imprimendo la accelerazione decisiva per l aggiudicazione del set e dell incontro per 3 set a 0. La squadra denota serenità e consapevolezza delle proprie potenzialità,commenta a fine gara il presidente Balzano, un plauso agli allenatori che hanno saputo infondere nelle ragazze tranquillità e consapevolezza. Formazione:Sorrentino V.,De Luca M.,Pellegrino M.,Zaffino C.,Garofalo V.,Montella F.,Palomba G.,Palomba F.,Alario I.,Cacciottolo S.,Angora F. (L). Ma la ASD Brava Torre non si ferma alla Seconda Divisione. Sebbene in formazione rimaneggiata,la squadra Under 14 Femminile ha vinto venerdì scorso 20 gennaio il derby con la Fiamma Torrese di Torre Annunziata, aggiudicandosi la gara per 3 set ad 1. La squadra giovanile ha avuto il merito di non abbattersi dopo il primo set,giocato bene ma vinto dalla Fiamma,e di credere nella vittoria rimontando nei successivi set ma soprattutto offrendo un ottimo gioco collettivo. Formazione: Perrotti, Cappa, Carolla, Balsamo, Di Donna, Galatola, Cozzolino, Aurilia, Di Cristo, Miele, Zantino. 7

8 Turris, alla ripresa i tifosi incontrano la squadra: "Vogliamo maggior impegno!" LA PROTESTA Come di consueto la Turris si è ritrovata oggi nel primo pomeriggio al Liguori, per riprendere la preparazione in vista della gara di domenica in quel di Grottaglie. Stavolta però al campo c era una sorpresa per il team di Liquidato: una delegazione di tifosi che ha voluto ed ottenuto dei chiarimenti, circa le poco brillanti prestazioni dei corallini nelle ultime tre gare, che di fatto hanno compromesso il cammino verso la Lega Pro. Proprio come dopo la gara di Caserta dell andata, quando i corallini inanellarono tre sconfitte consecutive, nel mirino dei contestatori ci è finita la squadra, comunque non esente da colpe, e rea di essere troppo molle e senza spina dorsale. La contestazione infatti incentrata sull operato di patron Gaglione non deve comunque far sentire i calciatori e tecnico immuni da colpe e distratti dalle proteste dei tifosi verso la sola società. Questo in sostanza il messaggio che si vuol far passare, giustamente aggiungiamo noi. ALLENAMENTI, TUTTI DISPONIBILI Tornando al rettangolo verde, i corallini hanno ripreso a correre regolarmente. Tutti presenti compresi gli infortunati doc Sardo e Lamattina. Entrambi tenuti a riposo contro la Casertana, i due potrebbero prendere parte alla gara di domenica prossima a Grottaglie. Difficile azzardare pronostici di sorta, ma almeno Sardo dovrebbe essere della contesa, visto che oramai sono due settimane che si allena regolarmente in gruppo. In ogni caso per entrambi si saprà qualcosa in più giovedì pomeriggio, allorquando mister Liquidato proverà la squadra titolare da opporre ai blu tarantini a caccia di punti salvezza. Mercoledì 25 Torre del Greco, spaccio dagli arresti domiciliari: condannato gregario del clan Falanga Due anni e quattro mesi di reclusione dietro le sbarre del carcere di Poggioreale. A 10 giorni dall arresto, arriva il verdetto del giudice monocratico Emma Aufieri del tribunale di Torre del Greco per Giuseppe Di Donna, finito in manette con l accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il quarantenne - conosciuto in città come a patana e ritenuto un gregario del clan Falanga - ha scelto di essere giudicato con la formula del rito abbreviato: una decisione che ha consentito al pregiudicato di strappare lo sconto di un terzo della pena per il droga-shop messo in piedi all interno della sua abitazione. Un abitazione dove Giuseppe Di Donna si trovava agli arresti domiciliari: un «dettaglio» che, evidentemente, non aveva scoraggiato l esperto spacciatore. Secondo la ricostruzione degli investigatori, infatti, bastava arrivare sotto la finestra dell - abitazione del pregiudicato e suonare ripetutamente il clacson per fare in modo che il quarantenne andasse a ricevere i clienti sotto l uscio di casa per effettuare il consueto scambio droga-soldi. Gli agenti di polizia del locale commissariato, conoscendo il «segnale», erano intervenuti proprio mentre era in corso una trattativa: alla vista degli agenti, a patana non aveva battuto ciglio vedendo gli agenti, accogliendo tranquillamente in casa gli uomini in divisa. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, all interno della camera da letto, i poliziotti avevano rinvenuto una dose di hascisc. Non solo: convinto di non essere notato, lo spacciatore aveva nascosto negli slip 4 dosi di marijuana e una dose di cocaina. A chiudere il quadro, il ritrovamento (e sequestro) la somma di 240 euro, nascosta nelle tasche dei pantaloni. Prove schiaccianti che hanno portato Giuseppe Di Donna prima all arresto e poi alla condanna a due anni e 4 mesi di carcere. ALBERTO DORTUCCI Paradosso Turris: nonostante il periodaccio, meglio ora che all'andata Il pareggio a reti bianche di domenica contro la Casertana non è certo un risultato positivo per la squadra di Torre del Greco; tuttavia, se confrontiamo i risultati delle prime tre giornate d andata con quelli di queste prime tre sfide del ritorno, bisogna sottolineare che la squadra di Liquidato ha migliorato il suo ruolino di marcia. Infatti all andata, dopo tre partite, la Turris era ultima in classifica, avendo perso le sfide con Casarano (1-0), Nardò (1-2) e Casertana (3-0); al ritorno, contro le stesse avversarie, sono arrivati tre pareggi, per 1-1 con Casarano e Nardò e per 0-0 con la Ca- 8

9 sertana di Ferraro. La vittoria manca da troppo tempo e la classifica non è certamente quella sognata dai tifosi ad inizio stagione, con la zona play off distante 4 lunghezze; a questo punto, la partita di domenica contro il Grottaglie diventa di fondamentale importanza, per poter cullare anche quel sogno promozione nel quale il presidente Gaglione, contestato dai tifosi, ha detto ancora di credere. La trasferta in terra pugliese non è certamente facile: anche il Grottaglie non sta attraversando un buon momento di forma e viene da 4 sconfitte consecutive; l ultima vittoria risale alla 15esima giornata, contro l Internapoli, battuto 2-1. Il precedente dell andata, quando la Turris ha ottenuto la sua prima vittoria in campionato proprio contro il Grottaglie, sconfitto 2-1, fa ben sperare i tifosi di Torre del Greco, ma occorrerà una grande prestazione per battere gli avversari, desiderosi di riscattarsi, e per regalare una gioia alla tifoseria, che non potrà seguire la squadra in trasferta per il divieto imposto dalle autorità, come ormai capita da tempo. Di Angelo Mirante Stangata per la banda dell'usura di Torre del Greco Hanno tutti scelto di essere giudicati con il rito abbreviato per strappare lo sconto di un terzo della pena: una decisione che non ha salvato la «banda dell usura» guidata da Anna Ramondo - 45 anni, nota come a Varriale - da una vera e propria stangata. Sono complessivamente 18 gli anni di carcere distribuiti in primo grado dai giudici del tribunale di Torre Annunziata per la holding a gestione familiare capace di mettere in piedi un business da 1,5 milioni di euro. Un tesoro che gli «strozzini della porta accanto» avevano accumulato attraverso prestiti con tassi d interesse che fino al 1.000% annuo: un affare costato alla regista della gang una condanna a quattro anni e undici mesi di reclusione. Mano pesante pure per il convivente Giuseppe Scognamiglio: il quarantaduenne - conosciuto come cerasiello, volto noto alle forze dell ordine che operano sul territorio - dovrà scontare quattro anni e 4 mesi di carcere, mentre l unico incensurato del gruppo - il gioielliere Aniello Nocerino di 32 anni - ha incassato una pena di tre anni e mezzo. A chiudere il quadro della sentenza di primo grado, i quattro anni di galera patteggiati da Nunzio Avvoltoio. Un verdetto che scrive la parola fine all inchiesta scattata dopo la denuncia di una vittima dei cravattari.era il 26 giugno del 2010 quando la donna raccontò ai carabinieri della caserma Dante Iovino l inferno con cui era costretta a convivere da quando aveva deciso di acquistare un regalo presso l oreficeria di Aniello Nocerino: una vera prova di coraggio, considerato che gli usurai non esitavano a ricorrere alle maniere forti per convincere imprenditori e casalinghe a tacere. Una strategia del terrore che aveva consentito di alzare un invalicabile muro d omertà intorno al business criminale messo in piedi da Anna Ramondo e dai suoi uomini d oro. Ma il racconto dettagliato e ricco di particolari della casalinga fece accendere la spia degli investigatori. Così, dopo i primi riscontri effettuati dagli agenti di polizia e dalle fiamme gialle che confermarono i sospetti avanzati nella denuncia, arrivò la decisione di mettere sotto controllo i telefoni del gioielliere: una decisione provvidenziale per ricostruire l intricato mosaico di rapporti tra il commerciante e il gruppo di via Cupa Cianfrone - lo storico fortino dei Varriale nel quartiere Vallelonga - e per portare a galla il giro di strozzo che sfruttava la povertà delle vittime. Come accertato dagli investigatori, infatti, la stragrande maggioranza dei prestiti - complessivamente sono una quarantina gli episodi contestati ai 4 arrestati - erano relativi a somme comprese tra i 400 euro e i mille euro. Somme che, in soli dieci giorni, aumentavano già del 20% e costringevano i debitori a invocare immediatamente un rinvio del pagamento. Un business costato complessivi 18 anni di carcere alla banda dell usura, pronta a presentare appello per ridurre le condanne in secondo grado. ALBERTO DORTUCCI Giovedì 26 Villa Guerra una nuova sede alla Guardia di Finanza Per la storica Villa Guerra, da destinare alla Guardia di Finanza, con soddisfazione comunico che è stato redatto il progetto definitivo, sul quale si è espressa favorevolmente la Soprintendenza ai Beni Architettonici di Napoli e Provincia in punto storico architettonico. A breve sarà conseguito anche il parere sotto il profilo per l aspetto paesaggistico, atteso che la commissione locale per il paesaggio ha già rilasciato il proprio assenso. Così Ciro Borriello, sindaco di Torre del Greco. Quanto prima inizieranno i lavori prosegue - per destinare una nuova sede alla Guardia di Finanza. La struttura, di proprietà del Comune, sita in località San Gennariello, come è noto, versa da anni in stato di inaccettabile degrado sia per la valenza storico -artistico che ambientale. L amministrazione comunale, pur nei limiti perentori e ristretti del bilancio, si sta adoperando con fermezza per garantire tutte le attività finalizzate alla riqualificazione e alla valorizzazione della Villa. Ciò spiega il Primo cittadino - conferma un altro notevolissimo obiettivo raggiunto da questa Am- 9

10 ministrazione finalizzato all abbattimento dei fitti passivi nonché ad una ulteriore riqualificazione urbana, sociale e soprattutto per la tutela dell ordine e della sicurezza pubblica. Ricordo che l area di San Gennariello ha avuto una serie di servizi significativi per i residenti e non solo. Ad esempio l area è stata interamente ristrutturata con una nuova piantumazione, fogne, illuminazione e installazione di una isola ecologica. In proposito, l Ente ha attivato e sta mettendo in campo tutte le proprie risorse umane, finanziarie e strumentali, affinché Torre del Greco possa assicurarsi anche un prezioso ed insostituibile contributo operativo- strutturale di mezzi, servizi e agenti delle gloriose Fiamme gialle a beneficio della collettività amministrata. L azione progettuale, pertanto, prevede oltre al recupero del sito, la definitiva valorizzazione degli spazi circostanti alla Villa. Da parte di questa Amministrazione conclude Ciro Borriello - v è tutta la piena e determinata volontà di sostenere la presenza di un istituzione insostituibile e rilevante come quella della Guardia di Finanza. Con questi propositi, il progetto risulta prioritario in questo scorcio di consiliatura, soprattutto per garantire ulteriori ed indispensabili condizioni di legalità, su un territorio vasto e con una densità abitativa di oltre 90mila abitanti come quello torrese. Torre del Greco - "La Deiulemar è un colosso per la città e non solo" L'assessore del Comune di Torre del Greco, Vittorio Guarino, e l'avvocato dell'ugl mare nazionale, Giuseppe Fontanarosa, parlano del caso Deiulemar. Nel corso della prima puntata del programma "Mezz'ora di Torre", in onda ogni martedì sera alle 21,30 su Tele Torre, l'assessore del Comune di Torre del Greco, Vittorio Guarino, e l'avvocato dell'ugl mare nazionale, Giuseppe Fontanarosa, hanno rilasciato alcune dichiarazioni sul caso Deiulemar."La Deiulemar è un colosso per la città e non solo. - ha detto Vittorio Guarino, rispondendo alle domande del giornalista Salvatore Formisano - È una realtà consolidata sul nostro territorio e nella nostra Regione. Ha tantissimi dipendenti, ed offre tante risorse. Torre del Greco basa la sua economia sulla navigazione, non a caso il 45% dei marittimi in Italia sono nativi di Napoli e provincia. Quella degli investimenti è una tradizione che la Deiulemar Navigazione SpA ha portato avanti nel tempo. I nostri nonni hanno investito i propri risparmi in loro. Piccoli investitori e grandi imprenditori hanno creduto in questa realtà, e per questo spero che nel migliore dei modi si possa uscire da questa empasse. Logico pensare però, dato il momento economico mondiale, che la Deiulemar non è immune alle difficoltà attuali. Ciò che però ci rassicura è la diversificazione degli investimenti fatta dagli armatori. Ricordiamoci che sono persone che vivono a Torre, hanno i propri investimenti qui, e sono persone capaci di guardare al futuro ed oltre il proprio naso. Io dico che c'è un legame strettamente correlato tra i cittadini e questa società. Ma credo anche che la città continui ad amare la Deiulemar, anche perché è e resta difficile pensare all'economia torrese lontano dalla Deiulemar". Poi una nota politica: "Abbiamo il dovere di avvicinare l'imprenditoria alla politica. Molto spesso le parti sono state lontane. Credo che dobbiamo utilizzare questo momento di buio, per avere un giorno più chiaro nel prossimo futuro e lasciare un segno tangibile alla città e ai cittadini torresi".di lato tecnico le considerazioni dell'avv. Fontanarosa: "L'attenzione delle organizzazioni sindacali è maggiore proprio a Torre del Greco. Siamo attenti ad eventuali sviluppi, anche critici, della Deiulemar. In realtà allo stato attuale noi non abbiamo alcun dato, neanche indiretto, di particolare crisi della società. La UGL resta attenta, avendo anche molti iscritti sul territorio torrese, le stesse persone che nella maggior parte dei casi hanno investito i propri risparmi in questa realtà. Esiste probabilmente un problema liquidità. E quello è un problema vero e reale, che però appartiene a tantissime grandi imprese. La liquidità viene messa ancora più in discussione se tutti gli obbligazionisti corrono a ritirare le proprie economie". Sull'ipotesi di concordato: "Il concordato è un pagamento parziale delle azioni, ed è una fase che può portare anche alla chiusura della società attraverso il controllo dell'autorità giudiziaria e del Tribunale sezione fallimentare. Non penso che comunque questo sia il caso, e fino ad ora siamo sereni".stabiachannel.it Crisi Deiulemar, i Consumatori pronti alla battaglia legale Il responsabile di Torre del Greco: «Basta silenzi, serve chiarezza» Era stato il più agguerrito tra i «difensori d ufficio» della Deiulemar. Al punto da affiancare - durante l assemblea pubblica convocata all hotel Mercure-Sakura - il «capitano» Michele Iuliano, suggerendo a tutti di non cedere al panico e di avere fiducia nella storica compagnia di navigazione di Torre del Greco. Una presa di posizione netta e decisa che - a una settimana di distanza - il responsabile dell Unione Consumatori di Torre del Greco è costretto ora a rivedere. Davanti all atteggiamento di «chiusura e silenzio» dei vertici della società per azioni di via Tironi dopo la decisione di sospendere il pagamento delle cedole presentate dagli investitori, infatti, l avvocato Antonio Cardella rompe gli indugi e scende in campo per difendere i diritti delle famiglie di risparmiatori che da dieci giorni vivono con 10

11 il fiato sospeso: «L assordante silenzio della Deiulemar - afferma il legale dei Consumatori - ci induce a essere attenti e vigili, affinché i sacrifici di migliaia di onesti cittadini siano degnamente tutelati in tutte le opportune sedi». Un chiaro «invito» ai vertici della Deiulemar a cambiare immediatamente rotta nel rapporto con gli obbligazionisti «per evitare azioni estemporanee che si potrebbero rivelare dannose per tutte le parti in causa». A scatenare i dubbi e le perplessità del responsabile dei Consumatori, la comunicazione distribuita dalla compagnia di navigazione ai titolari di certificati al portatore per annunciare la sospensione dei rimborsi al fine di effettuare una sorta di censimento di coloro che sono in possesso di cedole della compagnia di navigazione e dei relativi ammontari: «Un atteggiamento - prosegue l avvocato Antonio Cardella - che si presta a due contrapposte chiavi di lettura che, certamente, non intendiamo analizzare adesso.intendiamo, invece, censurare l atteggiamento di chiusura e silenzio assunto successivamente dai responsabili della Deiulemar nei confronti dell Unione Consumatori. Dopo avere prontamente risposto al loro invito, avevamo e abbiamo il diritto e il dovere di essere costantemente informati su ogni sviluppo dell incresciosa vicenda, in maniera tale da contribuire a tranquillizzare i risparmiatori».un diritto/dovere che, invece, si è scontrato contro il muro di gomma alzato davanti la sede di via Tironi. Da dove, fino a oggi, non sono arrivate parole ufficiali. Convincendo il responsabile dell Unione Consumatori a passare alle vie di fatto per tutelare gli investitori e alimentando lo psicodramma in cui sono piombati migliaia di risparmiatori. «C è bisogno di chiarezza, vogliamo conoscere la verità», lo sfogo degli obbligazionisti. Pronti a prendere d assalto i numeri telefonici della Deiulemar, mandando in tilt il centralino. Problemi tecnici che hanno contribuito a diffondere il panico sul «silenzio assordante» degli armatori, ma che dovrebbero essere risolti già in giornata. ALBERTO DOR- TUCCI Guerriglia Turris-Ebolitana: gli ultrà violenti vogliono lo sconto Gli ultrà violenti della Turris vogliono lo sconto per la guerriglia urbana scatenata al termine del derby della vergogna con l Ebolitana. A un anno esatto dalle scene da incubo registrate a due passi dallo stadio Amerigo Liguori, in arrivo il primo verdetto per i protagonisti dell ennesima pagina nera per il calcio all ombra del Vesuvio: davanti al gup Elena Conte del tribunale di Torre Annunziata - chiamata a ordinare o meno il processo per i 15 imputati finiti sotto accusa - in quattro hanno deciso di scegliere la formula del rito abbreviato, in modo da strappare lo sconto di un terzo della pena. In primis, Domenico D Urzo - arrestato a ottobre per il raid alla stazione Circum contro i tifosi del Savoia, assistito dall avvocato Antonio Cirillo - e poi Luigi Como (difeso dall avvocato Gennaro Malinconico), Marco Vicidomino e Giuseppe Langella, assistiti rispettivamente dall avvocato Michele Polese e dall avvocato Daniela Boccardo. Per i quattro ultrà che hanno deciso di chiudere la partita con la giustizia senza affrontare il processo, il verdetto arriverà già a metà febbraio. E sempre a metà febbraio, il gup Elena Conte si pronuncerà sulle richieste di rinvio a giudizio formulate dal pubblico ministero Sergio Raimondi per i restanti imputati per il derby della vergogna. Una sfida di cartello del campionato dilettanti, rovinata da vecchie ruggini e antichi dissapori tra le opposte tifoserie: una miscela esplosiva che - era il 16 gennaio del trasformò prima gli spalti dell impianto sportivo di viale Ungheria e poi il centro cittadino di Torre del Greco in una sorta di campo di battaglia. La miccia fu innescata da un gruppo di ultras dell Ebolitana, pronti a lanciare sul rettangolo di gioco - all inizio del primo tempo - cinque bombe carta. Identica scena nel secondo tempo, quando un ordigno lanciato dalla curva Vesuvio scoppiò nel pressi della porta difesa dall estremo difensore della Turris, costretto a lasciare il campo. Un insostenibile «affronto» che fece saltare il tappo della pazienza ai tifosi della Turris. Gli scontri scoppiarono al fischio finale: la rabbia degli ultras-teppisti si scatenò contro gli agenti del locale commissariato di polizia, costretti a richiedere l intervento dei rinforzi del reparto celere di Napoli. Una fitta sassaiola obbligò gli uomini in divisa a sparare diversi lacrimogeni per disperdere i tifosi della Turris e consentire l uscita dei tifosi dell Ebolitana, asserragliati nel settore dello stadio riservato agli ospiti. Immediate scattarono le indagini che portarono all arresto di 5 tifosi della Turris e, poi, all identificazione - attraverso i filmati degli scontri ripresi dagli agenti di polizia - di 10 protagonisti delle violenze, tra cui i due ultrà dell Ebolitana che fecero esplodere le bombe carta. Metropolis 11

12 Venerdì 27 Deiulemar, folla di risparmiatori davanti alla sede Sale la tensione a Torre del Greco, preoccupazione per il futuro dell'azienda Mattinata di tensione davanti alla sede della Deiulemar. Gli uffici di via Tironi sono stati presi d assalto da una folla di risparmiatori a caccia di chiarimenti sull attuale situazione economica della compagnia di navigazione. Un capannello di obbligazionisti che si è lentamente ingrossato fino a richiedere l intervento della polizia per ripristinare l ordine. Una scena che si era già verificata la scorsa settimana, quando le voci incontrollate sulle difficoltà della Deiulemar avevano portato centinaia di risparmiatori fuori la sede di traversa Vittorio Veneto (nella foto) costringendo i vertici della compagnia di navigazione a chiudere gli uffici del centro storico. Intorno alle 11,30 la situazione è tornata alla normalità: all esterno degli uffici di via Tironi è stato affisso un cartello sul quale i vertici Deiulemar hanno spiegato che l unico posto dove prenotarsi per il censimento degli obbligazionisti sono gli uffici dell Hotel Sakura. ALBERTO DORTUCCI L allarme Deiulemar costretta a rinegoziare i contratti Napoli - Non ce la possiamo fare, vanno rinegoziati i contratti di affitto delle navi. Deiulemar mette in agitazione lo shipping internazionale: la società di Torre del Greco, oltre 60 navi gestite, tredici di proprietà, si sta guadagnando in questi giorni le prime pagine dei giornali dello shipping specializzato dopo aver convocato una riunione degli armatori da cui ha in prestito alcune navi chiedendo di rinegoziare i contratti. A un passo dal panico gli operatori si chiedono se sarà l armatore campano la prossima vittima di un settore - quello del dry bulk, cioè il trasporto di merce alla rinfusa come minerali, carbone, granaglie - che più di altro ha sentito la crisi perché più di altri ha scommesso al rialzo negli anni passati. Bruciandosi le dita. Il meccanismo è semplice: nel , quando qualcuno si poteva illudere che il crac Lehman non travolgesse anche l economia reale, i prezzi a cui le navi venivano affittate continuavano a crescere da oramai 4-5 anni, sull onda della convinzione che la crescita mondiale avrebbe spinto in avanti la domanda di trasporto. Al picco del ciclo positivo, nel 2008, alcuni armatori hanno stipulato contratti di noleggio di lungo periodo a valori molto alti, scommettendo sul fatto che sarebbero cresciuti ancora. Non è stato così, come si può vedere dalla tabella qui a fianco. La nave che garantiva dollari al giorno nel 2008, nel 2011 ne garantiva , per effetto del mercato depresso che ha contratto i prezzi del trasporto.deiulemar, e con lei altri armatori, si sono trovati con contratti stipulati a prezzi stellari che non garantivano più adeguati ritorni per il crollo dei noli. Il gruppo di Torre del Greco ha un giro d affari di circa 70 milioni di euro l anno e ha chiuso i bilanci in lieve utile. Secondo il quotidiano dello shipping Lloyd s List, considerando i contratti in essere e i prezzi di mercato Deiulemar deve sopportare, spalmata su diversi anni, una perdita teorica di 100 milioni di dollari, a meno che ovviamente non si risollevi il mercato. Cosa che non sta succedendo. Di qui le richieste agli armatori: i primi a venire allo scoperto perché società quotata è stata Paragon Shipping, tenuta a notificare ai mercati che Deiulemar aveva chiesto il rinegoziamento dei contratti in essere. Altri armatori sono seguiti. Secondo fonti di mercato, sarebbero 17 i contratti che l armatore campano vorrebbe rivedere. Con due ipotesi sul tavolo: la prima è la sospensione per tre mesi dei pagamenti, dietro l assicurazione che non verranno intrapresi azioni legali contro la compagnia per bloccare le navi o citare in giudizio l armatore. La seconda ipotesi punterebbe invece a convertire i contratti in essere a prezzi più vicini a quelli di mercato. Una terza opzione, poi, sarebbe chiudere i contratti anzitempo. Un operatore, a questo proposito, ha però commentato che gli sarebbero state offerte peanuts, noccioline. Nel frattempo desta preoccupazione in più di un operatore il fatto che la Deiulemar abbia le navi in proprietà in una società, Deiulemar Shipping, diversa da quella cui fanno capo i contratto di noleggio. Lo spettro è ovviamente quello della bad company. Ma se gli armatori che hanno contratti con Deiulemar sono preoccupati, chi è invece già nel panico è la popolazione di Torre del Greco che ha prestato e presta i soldi agli armatori per sostenere gli investimenti: praticamente delle obbligazioni che ora i cittadini, temendo il crac, vogliono convertire immediatamente in denaro sonante. Samuele Cafasso Amatori Rugby Torre Del Greco: assalto al IV Circolo A volte si può dare l impressione di essere particolarmente polemici, ma se si deve essere obiettivi o quanto meno critici, capita anche di andare a cercare il pelo nell uovo. Il comportamento dell Amatori Torre fino a questo momento è stato abbastanza positivo, seppur altalenante. All ottimo comportamento con le piccole non ha fatto eco un altrettanto comportamento con le grandi: è stata GRANDE con le piccole e PICCOLA con le grandi. Un rendimento balbettante che ha fatto nascere qualche dubbio sulla bontà della formazione schierata, sulla panchina, sulla concentrazione dei giocatori, sulla volontà della società di ambire a determinati traguardi. La circostanza che il duo Panariello Stornaiuolo abbia utilizzato, minuti alla mano, tutto il parco giocatori, non può che aumentare i dubbi sulla capacità e volontà della squadra di raggiungere quei risultati prestigiosi, che la tifoseria si aspetta. 12

13 Sabato 28 Torre del Greco, un attivista del comitato Pro-Maresca aggredisce dipendente dell'ospedale Temendo che il trasferimento organizzato in fretta e furia in una stanza del terzo piano fosse il primo segnale di un nuovo declassamento dell ospedale di Torre del Greco, non ha esitato a impugnare e lanciare un crocifisso contro i dipendenti dell Asl che stavano spostando sedie e scrivanie: un gesto che poteva costare carissimo a S.A., centrato in pieno viso dall oggetto in legno e costretto a ricorrere alle cure dei medici in servizio al pronto soccorso. A scatenare il caos all interno del nosocomio di via Montedoro - secondo la successiva denuncia presentata alle forze dell ordine - un attivista del Pro-Maresca, il comitato civico che da circa un anno occupa abusivamente il quarto piano della struttura sanitaria per scongiurare il rischio-chiusura per l ospedale di Torre del Greco. Proprio l incubo che il trasferimento in corso fosse un avvisaglia dell attuazione del piano di dimensionamento sanitario approvato dalla Regione Campania - in realtà i dipendenti stavano lasciando il reparto perché eccessivamente freddo, a causa di un guasto alla caldaia - ha fatto scattare l aggressione: prima gli insulti, poi il folle gesto del lancio del crocifisso. Un gesto che ha riacceso le polemiche sulla sicurezza all interno dell ospedale Maresca, legata alla presenza non autorizzata degli esponenti del comitato civico nato a difesa del diritto alla salute all ombra del Vesuvio: «La misura è colma - tuona il direttore generale dell Asl Napoli 3 Sud, Maurizio D Amora - Non bastasse la presenza permanente dei manifestanti, tollerata perché eravamo certi che l iniziativa fosse portata avanti per garantire il bene della struttura sanitaria, adesso siamo costretti a fronteggiare insopportabili e intollerabili atti di violenza. Sull episodio, le forze dell ordine dovranno fare piena luce». Un episodio che getta più di un ombra sul comitato civico Pro-Maresca: «Azioni come l aggressione ai danni del dipendente dell - ospedale - afferma in una nota il segretario generale della Cisl funzione pubblica di Napoli, Salvatore Altieri - sono da condannare in maniera ferma e assoluta». Senza fare, tuttavia, di tutt erba un fascio: «Piena solidarietà al collega e amico S.A. - puntualizza il sindacalista - ma che nessuno tenti di criminalizzare un movimento, quello del comitato Pro-Maresca, perché queste azioni di violenza non appartengono al lavoro svolto dal gruppo di cittadini a difesa del diritto alla salute, ma sono da imputare esclusivamente alle intemperanze di un singolo».alberto DORTUCCI Elezioni a Torre del Greco, il Pd «sforna» Mennella. Ma Idv non molla Ferrer Il Pd rompe gli indugi e «sforna» il candidato sindaco per il voto del 6 e 7 maggio. Nessuna sorpresa rispetto alle aspettative: l esecutivo del primo partito del centrosinistra ha dato, infatti, ufficialmente via libera all ex capogruppo della Margherita Luigi Mennella (nella foto). Un nome caldeggiato in primis dal segretario cittadino Vittorio Cuciniello (e sponsorizzato dal presidente Velia Matarese con un articolata presentazione nella sede di via Circumvallazione) perché «si tratta di un profilo perfettamente incardinato con il ragionamento che stiamo portando avanti con gli alleati». Ovvero: un politico capace di parlare alla gente e di rappresentare una valida alternativa a Ciro Borriello. «Ma l approvazione all interno dell esecutivo - ha precisato il numero uno del Pd all ombra del Vesuvio -rappresenta solo il primo step del percorso: adesso il nome di Luigi Mennella dovrà essere presentato al direttivo cittadino e, successivamente, valutato insieme a tutte le forze politiche sedute al tavolo del centrosinistra».dove, in effetti, l ipotesi di puntare sull ex capogruppo della Margherita potrebbe provocare il primo vero strappo tra gli alleati. A partire da Italia dei Valori che - a dispetto della «bocciatura» da parte degli stessi esponenti del Pd di candidature provenienti dalla società civile - non sembra orientata a mollare l idea legata al vice-prefetto Gioacchino Ferrer, ritenuto un elemento di «rottura» rispetto ai «soliti noti» sempre in rampa di lancio. Insomma, a breve, il centrosinistra si potrebbe trovare davanti al primo bivio verso le elezioni. Intanto - alla riunione convocata nella sede di Sel, a cui per la prima volta hanno partecipato i Verdi, rappresentati da Dino Cozzolino - gli alleati hanno incontrato i vertici locali del terzo polo (Udc-Api e Fli) per tracciare le basi per un eventuale accordo: «è stato un incontro costruttivo - spiega il commissario cittadino dell Udc, Filippo Colantonio - per individuare punti di convergenza: ci siamo confrontati su programmi e idee. Adesso incontreremo i rappresentanti del centrodestra, poi faremo le valutazioni del caso».alberto DORTUCCI 13

14 L'avversario di domani il Grottaglie a caccia di punti salvezza Domenica la Turris sarà di scena a Grottaglie. I tarantini hanno 18 punti in graduatoria e vengono dalla sonante sconfitta di Casarano(4-0). Un campionato iniziato male e mai decollato con la contestazione al presidente Ciracì che va avanti da due anni oramai. Quel poco di buono che c era in materia di calciatori, è partito verso lidi più floridi nel mercato dicembrino, visto anche uno "sciopero" dei calciatori che lamentavano alcuni stipendi arretrati. Su tutti il difensore Solidoro, autentica diga, e i centrocampisti Fraschini e Arcadio. Agli ordini di mister Pizzonia troveremo quindi una squadra giovane con Laghezza tra i pali, classe 88, e la coppia centrale difensiva composta da Mistrotti e Mastronardi. È squalificato il jolly Pinto(così come nella gara d andata), adattabile sia in difesa che a centrocampo. Ai lati ci saranno Miggiano e Basile. A centrocampo spazio a Salvestroni e D Arcante in cabina di regia, con ai lati l ex Brindisi Giancarlo Lenti, e Carta, autore sin ora di 2 reti in campionato. In avanti una buona coppia gol con Lucà, ex Trivento e di proprietà del Lecce, e De Angelis, classe 90, gioiello fatto in casa. Una coppia giovane ma capace di saper pungere. 14

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

L ACQUA A ERICE una storia di mala vita, ma anche una battaglia di civiltà Per maggiori informazioni visita il sito del Comune di Erice: www.comune.erice.tp.it OGGETTO: Attivazione iniziative emergenziali

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da:

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da: N. 00513/2015 REG.PROV.COLL. N. 06522/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente ORDINANZA sul ricorso

Dettagli

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI appunti dalla lezione del 19 maggio 2002 al Clinic di Riccione relatore Maurizio Cremonini, Istruttore Federale Set. Scol. e Minibasket I BAMINI DEVONO SCOPRIRE CIO DI CUI

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Giornata dell Economia 2004

Giornata dell Economia 2004 Giornata dell Economia 2004 Premio Camera di Commercio Comunicato stampa n. 22 del 13 luglio 2004 La società ha bisogno oggi più che mai, dinanzi ad una congiuntura sfavorevole e all insicurezza determinata

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli