MESSI POKER STORICO PALLONE D ORO QUARTA VITTORIA DI FILA PER L ARGENTINO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MESSI POKER STORICO PALLONE D ORO QUARTA VITTORIA DI FILA PER L ARGENTINO"

Transcript

1 martedì 8 gennaio ,20 REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO Anno anno 117 Numero n 6 ITALIA MILAN IL PRESIDENTE PARLA ANCHE DI GUARDIOLA:«POCHE POSSIBILITÀ». RAZZISMO: INDAGATO ASSESSORE LEGHISTA Berlusconi: «Balo mela marcia». E gela Allegri «Mario infetterebbe lo spogliatoio». Sul futuro del tecnico:«a questa non rispondo». In arrivo Zaccardo 3 Mario Balotelli, 22 anni, attaccante del Manchester City di Roberto Mancini IMAGE LAUDISA, LICARI, PASOTTO, VELLUZZI ALLE PAGINE 8 9 PALLONE D ORO QUARTA VITTORIA DI FILA PER L ARGENTINO 1) ) ) 2011 MESSI STORICO POKER Ha battuto Ronaldo e Iniesta, supera Cruijff, Platini e Van Basten. Tecnici: Del Bosque su Mou. Guardiola, terzo, annuncia:«pronto a tornare» NellaTop11c èsololiga DECALO,LICARIDAPAGINA2APAGINA5 ilcommento di PAOLO CONDO PERCHE LA GAZZETTA GLI HA PREFERITO INIESTA L ARTICOLO A PAGINA 2 4) 2012 Lionel Messi, 25 anni, con il sorprendente smoking firmato Dolce&Gabbana. Nelle altre foto l argentino del Barcellona è con il Pallone d oro che vince dal 2009 SCOMMESSE CHIUSE LE INDAGINI La Procura di Bari «libera» Conte Ranocchia, solo omessa denuncia? Il difensore verso l archiviazione. Ma si aspetta Palazzi. Neiguaialtri21 3 Antonio Conte, 43 anni RAMELLA CENITI, GALDI A PAGINA 14 L INCONTRO«MA DECIDE LO SHANGHAI» Drogba: «Juve e Milan sono la storia d Italia» CASTALDINI, GRAZIANO, LAUDISA A PAGINA 6 IL CALO MORATTI SCUOTE ANCHE STRAMA L Inter guarda avanti Pista Dzeko per giugno BREGA, DALLA VITE, ELEFANTE, GARLANDO, TAIDELLI PAG PERSONAGGIO RITOCCO DELL INGAGGIO? Cavani, l oro di Napoli E il suo prezzo cresce MALFITANO, G. MONTI A PAGINA 12 ILCASONODELCDACOMETECNICO Vicenza boccia Baggio Il presidente si dimette MANTOVANI A PAGINA 20 IL ROMPI PALLONE di GENE GNOCCHI w Zamparini tentato dalla politica: «Se mi votano tutti i miei ex allenatori ho la maggioranza assoluta». f o r m a z i o n e v i n c e n t e >

2 2 LA GAZZETTA DELLO SPORT MARTEDÌ 8 GENNAIO 2013 PRIMO PIANO LA PARABOLA DI MESSI Il giurato italiano di PAOLO CONDO Perché la Gazzetta gli ha preferito Iniesta Ora che ha vinto il suo quarto Pallone d oro Leo Messi si eleva definitivamente dalla compagnia dei fuoriclasse fermatisi a tre, Cruijff, Platini e Van Basten, per salire all attico dove da tempo lo aspettavano Pelé e Maradona. Ai loro tempi il premio più prestigioso era riservato ai giocatori europei; con le regole odierne - tutti eleggibili e voto allargato al mondo in ossequio al patrocinio Fifa - ne avrebbero portati a casa dai cinque ai dieci ciascuno, il bottino prevedibile per Messi, del quale a volte si dimentica l età. Leo ha soltanto 25 anni. E dunque non ci sono limiti alle sue potenzialità di successo, individuali e di squadra, anche perché nulla lascia pensare che la sua stabilità tecnica verrà alterata: Messi giocherà per sempre nel Barcellona, che gli ha cucito addosso una squadra di campioni coetanei destinata a vincere un altro bel mazzetto di Champions. Non proverà mai la difficoltà (o se vogliamo lo stimolo) di adattarsi a un nuovo ambiente, o meglio a costringere un nuovo ambiente ad adattarsi al suo genio, e dunque l intero dibattito sul suo ruolo nella storia del calcio - numero uno, due o tre? - girerà attorno al prossimo Mondiale, a quello del 2018 e magari a quello del 2022, quando in fondo avrà «appena» 35 anni. Quest anno Messi ha finalmente giocato molto bene anche nella Seleccion, ma è alla prova del Mondiale che lo attendiamo per lavignetta di VALERIO MARINI dichiarare caduto anche l ultimo tabù; e provate soltanto a immaginare cosa vorrebbe dire per l Argentina infliggere al Brasile un secondo Maracanazo dopo quello dell Uruguay nel Celebrata la grandezza di Messi, che è il miglior giocatore del mondo con due giri di vantaggio sui rivali, confesso di non averlo votato nella terna richiestami da France Football in qualità di membro giornalistico italiano della giuria internazionale. Il motivo è semplice, nostalgico del criterio che ispirava il vecchio Pallone d oro: si premia il miglior giocatore dell anno, non il migliore in assoluto. E siccome vincere non è un lato secondario del gioco, ma la sua essenza, le 91 reti segnate da Leo nel 2012 mi hanno esaltato, trascinato e in certi casi commosso, ma non convinto, perché alla fine dell anno hanno voluto dire soltanto una Copa del Rey (e la Liga 2013 ormai blindata, ma qui parliamo del futuro). Dopo lunga riflessione la mia prima scelta è caduta su Andres Iniesta, che non è un fenomeno alieno come Leo ma un atleta del tutto normale che raccoglie in sé scienza e poesia del pallone. In estrema sintesi, Iniesta è il gioco del calcio fatto persona e il leader tecnico della Spagna che, per la prima volta nella storia, ha vinto il terzo grande torneo consecutivo: e se nel 2008 don Andres era l assistente di Xavi e nel 2010 il suo alter ego con licenza di risolvere la finale, nel 2012 è stato appunto il faro dell Europeo. Appena un po più luminoso di Cristiano Ronaldo - il mio «argento» - arresosi in semifinale soltanto ai rigori ma capace in Liga di segnare al Camp Nou il gol del titolo, la grande rivincita del Real Madrid. Terzo - e lo sciovinismo non ha ruolo - Andrea Pirlo, perché sia la Juve vincendo che l Italia arrivando seconda sono state guidate dalla sua burbera classe. Scelte coerenti nel voto agli allenatori: primo Del Bosque, secondo Mourinho, terzo Mancini, perché soltanto la necessità di battere Messi e il suo Barcellona rende la Liga più difficile della Premier. 4 L ALBO D ORO 1956 Matthews 1957 Di Stefano 1958 Kopa 1959 Di Stefano 1960 Suarez 1961 Sivori 1962 Masopust 1963 Yascin 1964 Law 1965 Eusebio 1966 B. Charlton 1967 Albert 1968 Best 1969 RIVERA 1970 Müller 1971 Cruijff 1972 Beckenbauer 1973 Cruijff 1974 Cruijff 1975 Blokhin 1976 Beckenbauer 1977 Simonsen 1978 Keegan 1979 Keegan 1980 Rummenigge 1981 Rummenigge 1982 ROSSI 1983 Platini 1984 Platini 1985 Platini Nessuno come Leo 4 o Pallone d oro «È incredibile» L argentino tra record e modestia:«non credo che questo sia stato il mio anno migliore» DAL NOSTRO INVIATO FABIO LICARI ZURIGO (Svizzera) Messi, uffa. Se il calcio è uno sport che si gioca in 11 e vinceva sempre la Germania, il Pallone d oro è un premio al quale partecipano in 23 e vince soltanto l argentino. Ancora Messi: 2009, 2010, 2011, Ma questo è il più importante, è il record: quarto consecutivo. Storia da riscrivere. Cancellato Michel Platini. Mandata al diavolo la presunta rivalità con Cristiano Ronaldo: no, il fenomeno è soltanto lui. Gli manca il Mondiale: Brasile 2014 non è in teoria il luogo in cui astri e bioritmi dovrebbero baciare l Argentina. Ma il giorno in cui solleverà la coppa e accadrà Messi avrà superato Pelé, Maradona, Di Stefano e tutti gli altri. Tutti. Ieri ha messo in fila Cristiano Ronaldo e il silenzioso Iniesta. Qualcuno aveva dubbi? «Maradona? Nooo» Avesse con le parole la stessa facilità con la quale tocca il pallone, potrebbe recitare la Divina Commedia. Invece ingolfato oltretutto in un inguardabile giacca a pallini bianchi, tipo clown non va oltre frasi di circostanza mentre CR7, figo, sfrontato, multilingue, ha gli occhi umidi di pianto ma regge la scena, fa le smorfie e scherza con i giovani tifosi. Ecco Messi: «Non credo sia stato il mio miglior anno. È... è incredibile, sono qui per la quarta volta, impressionante». La platea del Gala Fifa si alza in piedi per applaudire, evento a memoria piuttosto raro. Tra le dediche, le più toccanti a moglie, figlio e al tecnico del Barça Tito Vilanova «che si sta riprendendo». Solo una cosa fa annoiare Messi: il confronto con Maradona. Risponde con un «noooo» scocciato e, per la prima volta, aspetta l altra domanda. Superato Platini, che ne aveva vinti tre di fila Dedica a moglie, figlio e Vilanova Che percentuale La percentuale vincente di Messi è 41,60, un po meno dello stratosferico 47,88% del 2011, ma molto meglio del 22,65% del Per superare la sua quota servono, messi assieme, i voti di Ronaldo (23,68%), Iniesta (10,91%), Xavi (4,08%) e Falcao (3,67%). «Quando avevo otto anni non sognavo di diventare il migliore, mai. Mi interessava soltanto giocare e divertirmi». Oggi è impossibile. Se il calcio è lo sport più famoso al mondo, oggi lui è lo sportivo più celebre benché in Argentina, nel 2012, gli abbiano preferito un pugile. Gullit show Per una volta lo show Fifa è veloce e divertente. Merito soprattutto di Ruud Gullit, presentatore nato. Di Scolari che s impappina sul palco per consegnare il premio alla c.t. svedese Sundhage (che si mette a cantare). Della simpatia di Ronaldo, quello originale, dimagrito ma neanche troppo. Di Shevchenko («ho spazio a casa, ho vinto una sola edizione»). E di Platini: «Il mio Pallone d oro più importante? Il primo, nell 83, dopo il Mondiale e dopo Paolo Rossi: una stagione straordinaria, una grandissima Juve». Prima o poi andrà anche a lui il premio speciale del presidente Blatter: ieri è toccato a Franz Beckenbauer. Tra i tecnici, inequivocabile il successo di Del Bosque, c.t. della Spagna campione d Europa, davanti a Mourinho e Guardiola. Mentre quello del fair play è stato assegnato all Uzbekistan. Tra le donne, la statunitense Wambach. E adesso tutti in attesa del quinto titolo nel Ma Fifa e France Football staranno studiando qualcosa: altrimenti presto dovranno lanciare un altro premio oltre a quello, ormai personale, per l argentino.

3 MARTEDÌ 8 GENNAIO 2013 LA GAZZETTA DELLO SPORT 3 IL TOP 11 Barcellona, Real e Falcao: è la «nazionale» della Liga Leo style L attaccante del Barcellona e dell Argentina Lionel Messi, 25 anni, riceve a Zurigo il Pallone d oro edizione Indossa uno smoking «Dolce & Gabbana» EPA GAZZETTA DELLO SPORT La storia del trofeo Chi ha vinto di più? CLASSIFICA PER CLUB SOCIETÀ PUNTI Barcellona 10,5 JUVENTUS 8,5 MILAN 7 Bayern 5 Real Madrid 4,5 Manchester United 4 INTER 2 Amburgo 2 Dinamo Kiev 2 *Se il calciatore ha militato nel club per metà stagione, alla squadra è stato assegnato mezzo punto CLASSIFICA PER LEGHE CAMPIONATI PUNTI ITALIA 17,5 Spagna 15 Germania 9 Inghilterra 6 Urss 3 Olanda 2 Francia 1,5 Portogallo 1 Ungheria 1 Repubblica Ceca 1 CLASSIFICA PER PAESI NAZIONI PUNTI Germania 7 Olanda 7 Francia 6 Brasile 5 Inghilterra 5 ITALIA 5 Argentina 4 Spagna 3 Ucraina (2 con Urss) 3 Portogallo 3 Repubblica Ceca 2 Russia (con Urss), Bulgaria, Danimarca, Nord Irlanda, Liberia, Scozia e Ungheria 1 CLASSIFICA PER ATLETI GIOCATORI TROFEI Messi 4 Cruijff 3 Platini 3 Van Basten 3 Beckenbauer 2 Di Stefano 2 Keegan 2 Ronaldo 2 Rummenigge 2 Altri 34 giocatori 1 (f.li.) Che esagerazione: il Top 11 Fifa/Fifpro, votato dagli stessi calciatori, è la nazionale della Liga. Cinque del Real Madrid, cinque del Barça e uno (Falcao) dell Atletico Madrid. Una squadra straordinaria e quasi perfetta: Bale è forse superiore a Marcelo, e Pirlo non ha niente da invidiare a Xabi Alonso. L attacco Ronaldo-Falcao-Messi è favoloso, il meglio che c è. Nella foto da sinistra Ronaldo, Marcelo, Ramos, Piqué, Dani Alves, Casillas. Sotto Falcao, Messi, Iniesta, Xavi, Xabi Alonso. 4 L ALBO D ORO 1986 Belanov 1987 Gullit 1988 Van Basten 1989 Van Basten 1990 Matthäus 1991 Papin 1992 Van Basten 1993 BAGGIO 1994 Stoichkov 1995 Weah 1996 Sammer 1997 Ronaldo 1998 Zidane 1999 Rivaldo 2000 Figo 2001 Owen 2002 Ronaldo 2003 Nedved 2004 Shevchenko 2005 Ronaldinho 2006 CANNAVARO 2007 Kakà 2008 C.Ronaldo 2009 Messi 2010 Messi 2011 Messi 2012 Messi lo Spunto Ma così non è più il magico trofeo che ci conquistava ALESSANDRO DE CALÒ Se non volete vedere assegnato il Pallone d oro a Leo Messi per dieci anni di fila, dovete sperare in un paio di cose. Almeno due. La prima: che compaia sulla scena un marziano più forte di lui. La seconda: che la Fifa cambi le regole dei criteri di voto per l attribuzione del trofeo. Dieci anni di Messi finirebbero col rendere dimesso anche questo premio. Se tutto è scontato, manca la suspense, cala l interesse della gente, diminuisce il giro d affari. Il rischio che la fusione col Fifa World Player mandi a picco il fascino del vecchio Ballon d or è molto, molto concreto. C è un problema. Continuiamo a chiamare con lo stesso nome una cosa ormai molto diversa. Fino al 1994, per vincere il trofeo un giocatore doveva avere la nazionalità europea. Ora non è più così. Gli argentini Alfredo Di Stefano e Omar Sivori avevano dribblato la questione grazie al doppio passaporto. Pelé, Maradona e Zico hanno fatto in tempo a vincere il Balon de oro sudamericano (ora Rey del futbol de America) ma sono rimasti tagliati fuori dal vecchio riconoscimento eurocentrico, pensato a Parigi dalla rivista sportiva France Football. Dal 1995, la distinzione di nazionalità è stata superata premio assegnato al liberiano George Weah ma fino al 2006 è rimasto vivo il vincolo di militare in una squadra affiliata all Uefa. Poi si sono sfondati tutti gli argini: non ci sono più limiti e confini di nazionalità e squadre. Sotto l imprinting della Fifa di Sepp Blatter il Pallone d oro viene sottratto ai giornalisti (ora esprimono soltanto un terzo dei voti) e consegnato a giocatori (un terzo dei voti) e allenatori (l altro terzo). I criteri di attribuzione della scelta sono diventati più generici: non più quattro input, ma soltanto due. La voce che riguardava l insieme delle performance individuali e collettive nell anno preso in considerazione è stata sostituita da un più generico accenno alle performance sul campo. Non sono cose note a tutti. Per questo probabilmente tanti non capiscono perché Messi vince sempre. Fino a qualche anno fa, nell anno del Mondiale, contava essere stati la stella o il capitano della nazionale che aveva vinto il titolo. Il Pallone d oro a Fabio Cannavaro seguiva questo schema. La stessa prassi che aveva portato Matthias Sammer sul podio più alto nel 1996, grazie al grigio Europeo vinto dai tedeschi in Inghilterra. Possibile che né Casillas, né Xavi o Iniesta siano stati premiati dopo i due titoli europei e il Mondiale conquistati di fila? Possibile, basta guardare in faccia la realtà, leggere le regole e prendere atto dei nuovi rapporti di forza. Conviene cambiare le regole, oppure Messi vincerà per 10 anni di fila Pelé e Maradona erano esclusi dal premio. Ora la Pulce si misura con loro C è un vuoto e qualche nostalgia. Non a caso l Uefa di Michel Platini ha istituito un premio europeo per rilanciare lo spirito originario del Pallone d oro. Tutte queste considerazioni un po come la giacca esibita ieri da Messi non tolgono nulla allo straordinario talento del piccolo grande campione del Barça. L argentino sta segnando un epoca, come erano stati capaci di fare Beckenbauer e Cruijff, Platini e Van Basten e come avrebbe fatto il Ronaldo brasiliano, se non fosse stato perseguitato dagli infortuni. E evidente, ormai, che Messi si misura con la storia. In fondo alla collezione dei Palloni dorati i suoi avversari restano Maradona e Pelé, i più grandi di sempre.

4 4 LA GAZZETTA DELLO SPORT MARTEDÌ 8 GENNAIO 2013

5 PRIMO PIANO MARTEDÌ 8 GENNAIO 2013 LA GAZZETTA DELLO SPORT 5 I DELUSI L ATTACCANTE PER LA TERZA VOLTA DIETRO A MESSI, MOURINHO DECLINA L INVITO E BLATTER LO PUNGE: «I CAMPIONI DEVONO ANCHE SAPER PERDERE» Ronaldo eterno secondo si consola con Irina CR7 punge: «Non ho vinto? La vita va avanti. Però non capisco i criteri del premio» DAL NOSTRO INVIATO ZURIGO (Svizzera) «Non è questione di vita o di morte. Non è la fine del mondo. Non ho vinto, ma la vita va avanti. Ho la coscienza tranquilla. D altra parte non ho ancora capito qual è il criterio del Pallone d oro: un anno premia il gioco, un altro i successi». E sempre Messi. Non è una questione di vita o di morte, ma la rabbia che Cristiano Ronaldo si porta dentro non sbollirà tanto presto: sta diventando l eterno secondo, o comunque la controfigura di Messi. Non si parla più di dualismo, c è solo l argentino. Rabbia come quella di José Mourinho, per il secondo anno di fila assente semi-giustificato alla premiazione: «C è da preparare il ritorno in Copa del Rey» la versione ufficiale. Fifa, immaginate, contentissima: Mou è sul libretto dei «cattivi» di Zurigo. Le parole di Blatter sui «campioni che devono anche saper perdere» sembravano dedicate a lui. Eterno perdente? Ronaldo, alla premiazione con la fidanzata Irina, rischia di passare alla storia come il gran perdente. Vinto il Pallone d oro nel 2008 davanti al rivale Messi (ancora non assurto al ruolo di nuovo Maradona), il portoghese ha poi collezionato tre secondi posti negli ultimi quattro anni. Sempre dietro, sempre a inseguire. Neanche la Liga e la semifinale all Euro hanno ribaltato un voto che sembra ormai un destino: Messi, poi gli altri. Ma Ronaldo non si sente un «altro». Nato nell epoca sbagliata? Niente Mou Neanche Mourinho si sente secondo a nessuno. Sempre sul podio in tre edizioni, il tecnico portoghese ha però un rapporto sofferto con il Pallone d oro. Assente quest anno e nel 2011, sicuro che non avrebbe vinto, Mou aveva declinato anche l invito del 2010, la Deluso ma consolato dalla fidanzata Irina: Cristiano Ronaldo AP stagione del «triplete» con l Inter, quando da Zurigo gli avevano fatto capire che il successo sarebbe andato a Del Bosque. La mattina della premiazione, però, la telefonata dalla Fifa preoccupata dell assenza: «Vieni, hai vinto!». Mou si precipitò a Zurigo con un volo privato, arrivando in ritardo. Qualcuno, un giorno, racconterà la vera storia di quel voto. Oggi, però, resta l autogol di Mou assente, arrabbiato per il rapporto con il Madrid, la squadra, i tifosi e per una stagione forse sprecata. La Copa del Rey pur con l obbligo di recuperare l 1-2 dell andata non ha tenuto lontani Ronaldo e gli altri. f.li. Del Bosque re, Pep c è Guardiola: «Sono pronto a tornare» Lo spagnolo campione d Europa ha superato Mourinho e il catalano che prepara il rientro «Ma non so ancora dove». E gli italiani? Di Matteo quarto, Prandelli settimo, Mancini ottavo DAL NOSTRO INVIATO FABIO LICARI ZURIGO Hai in squadra Casillas, Ramos, Puyol, Pique, Xavi, Iniesta, Xabi Alonso, Villa, Cesc, Torres, Pedro e un insalata mista di fenomeni: quasi più difficile fallire che vincere. Eppure il calcio non è matematica. E ripetersi ancor più complicato. Se la Spagna, conquistato l Euro 2008, ha infilato in successione anche Mondiale 2010 ed Euro 2012, è soprattutto merito di Vicente Del Bosque, il c.t. gentiluomo. Liquidato dal Real Madrid nel 2003, dopo aver vinto la Liga, perché non «mediatico», il c.t. con i baffi ha gestito il post-aragones come nessuno avrebbe potuto, ricomponendo la profonda ferita Madrid-Barça per il bene della Nazionale. Dovesse conquistare il Mondiale anche in Brasile difficilissimo, visti i padroni di casa diventerebbe il più vincente della storia. Da ieri è, logicamente, il c.t. Pallone d oro. Di Matteo quarto Del Bosque vince con il 34,51% dei voti, davanti a Mourinho (20,49%) e Guardiola (12,91%). Roberto Di Matteo, campione d Europa con il Chelsea, poi esonerato, è 4 (e primo degli italiani) con 12,02%: precede Ferguson (United), Klopp (Borussia Do.), Cesare Prandelli (7 con 3,10%) e Roberto Mancini (8 con 1,15%). Un po d Italia, ormai paese d allenatori. Vicente Del Bosque, 62 anni, c.t. della Spagna, e Pep Guardiola, 41 EPA IL NOSTRO INSERTO ExtraTime torna domani con la Gazzetta Oggi, in edicola con la Gazzetta dello Sport, non c è il nuovo numero di ExtraTime. Era annunciato: ET, l inserto settimanale della Gazzetta dedicato al calcio internazionale, uscirà eccezionalmente domani, con un giorno di ritardo e come sempre senza un costo aggiuntivo. All interno, servizi da Europa, Sudamerica (sta per cominciare il sudamericano Under 20) e Africa. Etica e orgoglio Di poche e sfuggenti parole, Del Bosque nasconde l emozione e una vita privata meno fortunata di quella professionale dietro i baffi e un volto d altri tempi che un po ricorda l omino Bialetti. «Sono orgoglioso del premio: il mio Paese è al vertice in questo sport. I miei sono ragazzi eccezionali anche nel comportamento. Ci stiamo già preparando per il futuro: perché il calcio è una sfida permanente». Il calcio che deve imparare a mettere in primo piano valori anche diversi da quelli sportivi: «Tutti noi che vogliamo bene al nostro sport dobbiamo mettere in campo l etica e la miglior condotta personale». Voti Del Bosque Il c.t. spagnolo ha votato Casillas, Xavi e Iniesta «come riconoscimento generale per quel che ha fatto il calcio spagnolo. Ma non possiamo evitare di lottare con due fenomeni quali Messi e Ronaldo». Al quotidiano El Pais, ventiquattrore prima, aveva però confessato che «Messi sarebbe il migliore anche senza Iniesta e Xavi al suo fianco nel Barça». Piccola contraddizione? O il segnale che nel sistema della votazioni qualcosa va aggiustato? lafotonotizia Capelli al vento Tra gli ospiti della serata del Pallone d oro anche il colombiano Carlos Valderrama, oggi 51 anni, già nazionale colombiano che ha partecipato ai Mondiali del 1990 in Italia e del 1994 negli Stati Uniti. Valderrama ha ancora gli stessi capelli di quando giocava. E Ruud Gullit, presentatore della serata, per adeguarsi ha indossato una parrucca di riccioli neri. Ve lo ricordate l olandese ai tempi del Milan? Era proprio così. AFP Futuro Guardiola Parlando di sfide permanenti: chissà dove sarà nel 2014, al tempo del Mondiale, Pep Guardiola. Il «sabbatico» sta per finire, la voglia di campo si fa più forte. «Sono stato bene fuori dal calcio, ho visto le partite in tv, mi sono goduto giocatori e squadre come un tifoso, ma è tempo di tornare perché sono giovane, ho 41 anni. Non ho però ancora deciso dove: non ho una squadra, per ora». Ufficialmente sul mercato, Guardiola deve soltanto scegliere: s era parlato di un innamoramento del Bayern e addirittura del Brasile. «Il Bayern ha un grande allenatore, Jupp Heynckes, e sarebbe una mancanza di rispetto parlare di questa cosa o di qualsiasi squadra che abbia un tecnico. Il Brasile mi rende orgoglioso. Però è giusto che sia stato nominato Scolari: il c.t. deve sempre appartenere alla nazione». Probabile, invece, che presto Guardiola appartenga alla Premier League. 4 GLI ALTRI PREMI Gli altri premi assegnati. Allenatore Del Bosque (Spa) Allenatrice Sundhage (Usa) Giocatrice Wambach (Usa) Gol dell anno Stoch (Slv- Fenerbahce) Fair Play Uzbekistan Speciale Fifa Beckenbauer italiani nelle retrovie Pirlo solo 7 o La Palestina vota Balotelli DAL NOSTRO INVIATO ZURIGO Mettiamola così, per sorridere un po : il primo in classifica che non arriva dalla Spagna è Andrea Pirlo. Preceduto, oltre che da Messi, CR7 e Iniesta, anche da Xavi, Falcao e Casillas. Soltanto 7 il play juventino (2,66%), risultato ingiusto dopo scudetto e finale all Europeo: davanti a Drogba, Van Persie e Ibrahimovic. Peggio per Buffon (16, 0,35%) e addirittura ultimo Balotelli (23, 0,07%). Insomma, non che l Italia scompaia, benché l ultimo podio risalga al 2006 (Cannavaro campione, Buffon 2 ), ma è in seconda fascia e in buona compagnia di Inghilterra, Germania e Francia. Esiste soltanto la Spagna. Amicizia Per Pirlo hanno votato il capitano danese Agger, quello dello Yemen Awad e il collega azzurro Buffon, al quale ha invece dedicato la sua preferenza il capitano del Montenegro Vucinic. Con tutto il rispetto, sembra un po il gioco dell amicizia: Casillas sceglie Ramos, il capitano della Colombia Yepes vota Falcao, il c.t. tedesco Löw preferisce Özil. Prandelli indica, in ordine, Pirlo, Buffon e Messi. Anche il c.t. delle Seychelles vota il play azzurro, come i giornalisti di India e Moldova (oltre al nostro Paolo Condò). Le liste «chiuse» (23 giocatori, 10 allenatori) evitano scelte scandalose, ma il sistema andrà in qualche modo aggiornato. Palestina for Mario Balotelli riceve 3 voti (come terzo): dai capitani di Austria (Fuchs), Laos (Phaphouvaninh) e Palestina (Attal). Poco convincenti il primo posto a Benzema (capitano Algeria), a Rooney (capitano Georgia), a Xabi Alonso (capitano Giamaica). Questi i voti degli altri c.t. italiani: Zaccheroni (Giappone), Trapattoni (Irlanda), Capello (Russia) e De Biasi (Albania) dicono Messi; Ghedin (Malta) sceglie Buffon e Mazza (San Marino) Pirlo. f. li.

6 6 LA GAZZETTA DELLO SPORT MARTEDÌ 8 GENNAIO 2013 LA CAPOLISTA TRA LA DOMENICA NERA E IL MERCATO DOPO IL K.O. CON LA SAMP IERI LA RIPRESA, MARRONE TITOLARE A CENTROCAMPO IN COPPA Juve a rapporto, la scossa di Conte «Umiltà, fame e tanto lavoro» Mezzora di faccia a faccia tra squadra e tecnico. A Vinovo pure Agnelli. Domani col Milan forse riposa Pirlo DAL NOSTRO INVIATO MIRKO GRAZIANO TORINO «Qui di marziani non ce ne sono, per vincere abbiamo bisogno di lavorare, lavorare e ancora a lavorare. Piedi ben piantati per terra», aveva detto Conte subito dopo la sconfitta di domenica pomeriggio. Concetto che in maniera ancora più decisa (e probabilmente anche più colorita) ha ribadito ieri mattina nello spogliatoio di Vinovo. Come dopo l Inter: squadra subito in vantaggio, e poi una forte sensazione di sufficienza nel gestire il risultato. Conte vuole in campo gente affamata, con la bava alla bocca. E pretende di rivedere gli occhi della tigre già domani sera contro il Milan, quarto di finale secco di Coppa Italia. Il «discorso-sveglia» è durato una mezzoretta circa: nello spogliatoio solo tecnico e giocatori. Ad assistere all allenamento, invece, tutto lo stato maggiore. Avviene spessissimo, ancor di più nei momenti delicati. Presenti, dunque, il presidente Agnelli, l amministratore delegato Marotta, il direttore sportivo Paratici e il consigliere Nedved. Di solito è riscossa Probabile che i vertici del club si presentino al campo pure oggi. In programma rifinitura e prove tattiche in vista del Milan. Conte parla con i giornalisti al mattino, poi via all allenamento. Calendario alla mano, finora la Juventus ha reagito sempre bene alle sconfitte. Dopo l 1-3 subito dall Inter (storico k.o. allo Juventus Stadium), erano per esempio arrivati i netti successi con Nordsjaelland (4-0 in casa) e Pescara (6-1 in trasferta), prima dello sfortunatissimo 0-0 interno con la Lazio. Addirittura esaltante il cammino post sconfitta di San Siro, contro il Milan: sei vittorie consecutive. Le vittime? Torino, Shakhtar Donetsk, Palermo, Cagliari due volte (una in Coppa Italia) e Atalanta. Serie interrotta proprio domenica pomeriggio dalla Sampdoria. E in un certo senso, infine, c era stata la giusta reazione anche dopo l unico stop della scorsa stagione, in coppa Italia contro il Napoli. Quella era l ultima gara ufficiale del : alla ripresa, ecco l immediata vendetta nei confronti della banda Mazzarri (in Supercoppa italiana), poi i successi in campionato contro Parma, Udinese e Genoa, con a ruota lo spettacolare 2-2 nella tana del Chelsea. Ricorsi piuttosto incoraggianti alla vigilia del Milan, partita che Conte e la società sentono moltissimo: per il prestigio della sfida e per una sconfitta in campionato che ancora brucia. Marrone titolare Domani rientrano dal primo minuto Vucinic e Vidal, mentre Lichtsteiner (squalificato in campionato) è in ballottaggio con Isla. Dentro pure Marrone, ma a centrocampo. Potrebbe infatti riposare Andrea Pirlo. Antonio Conte, 43 anni AFP il retroscena Coi bianconeri c è feeling Altri 10 giorni per l ok cinese CARLO LAUDISA MILANO Il fil rouge che unisce la Juventus e Didier Drogba resiste anche alle frasi di circostanza del centravanti ivoriano nel ritiro arabo della sua nazionale. Il dialogo tra il suo entourage eil club di corso Galileo Ferraris proprio in queste ore sta entrando nel vivo. E l ostacolo dello Shangai Shenua è ormai virtuale. L ex attaccante del Chelsea deve salvare la faccia perché in effetti il pallino è in mano ai cinesi per almeno altri dieci giorni. Ciò spiega la sua cautela di facciata. In realtà Drogba è in possesso di un documento liberatorio per il mercato europeo e la Juve è ben informata di tutto ciò. E questa circostanza perché il dialogo stia proseguendo nonostante gli apparenti ostacoli. Il vero nodo resta quello dell ingaggio. Da tempo il club bianconero ha prospettato all attaccante un contratto di diciotto mesi e lui ha accettato questa soluzione temporale. Resta da chiarire, invece, l aspetto economico. L offerta bianconera è di 2,5 milioni di euro netti per la stagione in corso e di 5 milioni per la prossima. Non oltre. Al momento Drogba sta riflettendo, anche perché intende vagliare altre proposte. Ma è altrettanto vero che lo stuzzica l idea di sbarcare nel campionato italiano e di condividere un progetto importante come quello bianconero. A tutto ciò sta lavorando con attenzione Thierno Seydi, il suo agente: l unico abilitato a rappresentarlo. E anche su quest aspetto la Juve ha scelto sin dall inizio l interlocutore giusto. A questo proposito è interessante la precisazione del giocatore che ha messo in guardia sull'operato degli intermediari non abilitati a rappresentarlo. E in effetti in queste settimane non sono mancate le incursioni. Generando un bel po di confusione. Ma ora è importante che l a.d. bianconero Beppe Marotta sia sulla strada maestra. E uno dei presupposti più importanti per capire che la Juve ha in mano tutti gli elementi per gestire al meglio la trattativa. L impressione è che tutto entrerà nel vivo solo negli ultimi giorni del mercato. Un po perché tutti vogliono attendere l uscita di scena contrattuale dello Shangai. Un po perché il club juventino vuole fare gli ultimi tentativi per avere subito Fernando Llorente dall Athletic Bilbao. Insomma, la Juve e Drogba si stanno annusando prima che la partita entri davvero nel vivo. Ancora un po di pazienza, allora. Poi, potremo capire davvero come andrà a finire questa storia. Adesso basti sapere che la carne a cuocere c è di certo. Nessuno sta bluffando, anche se ciascuno sta facendo i propri interessi. E ima sfida in ogni caso intrigante. Il valore aggiunto di Drogba non si discute. Vale la pena aspettarlo. v identikit & CARRIERA Didier Drogba, 34 anni, attaccante ivoriano con passaporto francese REUTERS Rebus Drogba «Per me la storia d Italia è solo Juventus e Milan» L attaccante della Costa d Avorio prepara la Coppa d Africa «La A mi piace, ma chi mi vuole deve parlare con lo Shanghai» DAL NOSTRO INVIATO LUCA CASTALDINI ABU DHABI (Emirati Arabi) «Non pensavo di essere diventato così famoso in Italia». Parte con un mezzo bluff neanche troppo convinto la prima uscita ufficiale di Didier Drogba sulle sue vicende di mercato. Ma la frase successiva dell attaccante ivoriano è già più limpida: «Io non ho mai detto che Juventus e Milan mi stiano cercando. Sono sotto contratto con lo Shenhua, perciò se qualcuno fosse interessato a me dovrebbe andare a parlare con i miei dirigenti a Shanghai. Non mi sembra di dire una cosa fantascientifica, non è questa la prassi che si deve seguire quando esiste una trattativa tra due società?». Frasi lineari, pronunciate con tono garbato e tranquillo, cui seguono soltanto uno zuccherino per i due club («Milan e Juventus sono le squadre italiane più prestigiose e dalla storia più importante, questo è sicuro») e l altro per il nostro campionato («La Serie A mi piace molto, così come la Liga e, ovviamente, la Premier dove ho giocato otto anni»). In ritiro Strategie di mercato a parte, non è casuale che l ex Chelsea abbia parlato proprio in questo momento. Drogba è appena arrivato nell emirato dove la Costa d Avorio, allenata dallo scorso maggio dall ex centrocampista francese di Parma, Inter e Genoa, Sabri Lamouchi, sta preparando la Coppa d Africa e, oltre a queste parole, sarà molto difficile che a breve, dal ritiro degli Elefanti già oggi chiuso per esempio a telecamere e macchine fotografiche durante gli allenamenti, possano uscire altre dichiarazioni legate alle trattative con le italiane. Rivincita Lamouchi, subentrato lo scorso maggio a un altro ex «italiano» come François Zahoui, attaccante-meteora dell Ascoli di trent anni fa, sta infatti cercando di isolare dal mondo esterno i suoi, reduci dalla bruciante sconfitta in finale e ai rigori contro la Zambia nella gara in cui lo stesso Drogba sbagliò il penalty dell 1-0 al 25 della ripresa. Non a caso il c.t. ha deciso di organizzare la preparazione a più di 6 mila chilometri da Abidjan, dove lo straordinario affetto dei tifosi rischierebbe, in questo periodo, di risultare soffocante. IN EDICOLA SABATO CON LA GAZZETTA Sportweek alla scoperta del mondo di Drogba Didier Drogba sarà il protagonista del prossimo numero di Sportweek (sopra la copertina), in edicola sabato 12. Problema date La nazionale ivoriana resterà ad Abu Dhabi e nel suo quartier generale, praticamente attiguo allo stadio Sceicco Zayed, fino al 16 gennaio. Quindi, con nelle gambe la sola amichevole contro l Egitto di lunedì 14, partirà per il Sudafrica, dove il 22 debutterà a Rustenburg in Coppa d Africa contro il Togo. Proprio le date del torneo rappresentano uno dei tasselli da non sottovalutare nell ambito del mercato. Nonostante sia stata inserita nel girone più difficile della prima fase e comprendente anche Algeria e Tunisia, la Costa d Avorio, che oltre a Drogba può puntare tra gli altri sui fratelli Yaya e Kolo Touré e sul giovane compagno d attacco di Eto o all Anzhi, Lacina Traoré, punta parecchio sulla conquista della Coppa che le sfugge da 21 anni (e che ha perso in finale un anno fa e anche nel 2006). E la finale di Johannesburg, guarda caso, cadrebbe il 10 febbraio, quindi a ridosso degli ottavi di Champions. Per la gara d andata, quindi, Drogba sarebbe in pratica inutilizzabile.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche Parte Prima Il censimento del calcio italiano Sezione 1 Statistiche 17 La Federazione Italiana Giuoco Calcio Settori Settore tecnico Settore Giovanile e Scolastico Società 14.90 di cui: Professionistiche

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE FEDERAZIONE FANTACALCIO

REGOLAMENTO UFFICIALE FEDERAZIONE FANTACALCIO REGOLAMENTO UFFICIALE FEDERAZIONE FANTACALCIO STAGIONE 2011 2012 INTRODUZIONE Qui di seguito trovate le Regole Ufficiali della Federazione Fantacalcio. Ogni anno, se necessario, vengono modificate e aggiornate

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI ALTRE DISPOSIZIONI Vengono di seguito fornite le informazioni relative a: campo di gioco attrezzature controlli preliminari modulo CAMP3 componenti delle squadre assenza della squadra o degli Ufficiali

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

1 von 6 04.02.2012 18:49

1 von 6 04.02.2012 18:49 1 von 6 04.02.2012 18:49 Serie A Calendario Classifica Statistiche Squadre Alleghe Asiago Bolzano Cortina Fassa Pontebba Ritten Sport Valpellice Val Pusteria Vipiteno Serie A2 Classifica A2 Serie C Serie

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO ALL. D) REGOLA 5 Persone ammesse nel recinto di gioco 1) Per le gare organizzate dalla LNP, dalla Lega PRO e dalla Lega Nazionale Dilettanti in ambito nazionale sono ammessi

Dettagli

Cenni sul calcolo combinatorio

Cenni sul calcolo combinatorio Cenni sul calcolo combinatorio Disposizioni semplici Le disposizioni semplici di n elementi distinti di classe k con kn sono tutti i gruppi di k elementi scelti fra gli n, che differiscono per almeno un

Dettagli

UEFA EUROPA LEAGUE - STAGIONE 2014/15 CARTELLE STAMPA

UEFA EUROPA LEAGUE - STAGIONE 2014/15 CARTELLE STAMPA UEFA EUROPA LEAGUE - STAGIONE 2014/15 CARTELLE STAMPA Liverpool FC Anfield - Liverpool Giovedì, 19 febbraio 2015 21.05CET (20.05 ora locale) Sedicesimi di finale, Andata Beşiktaş JK Ultimo aggiornamento

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore )

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore ) REGOLAMENTO ART.11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001,430 CONCORSO A PREMI DENOMINATO MAGIC+3 CAMPIONATO 2014-2015 PROMOSSO DALLA SOCIETA RCS MEDIAGROUP SPA MILANO CL 410/2014 SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA

Dettagli

Uno contro uno in movimento attacco

Uno contro uno in movimento attacco Uno contro uno in movimento attacco Utilizzando gli stessi postulati di spazio/tempo, collaborazioni, equilibrio analizziamo l uno contro uno in movimento. Esso va visto sempre all interno del gioco cinque

Dettagli