15 SIR REGIONE Campania

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "15 SIR REGIONE Campania"

Transcript

1 Sir n. 76 (1.516) 17 novembre 2006 SIR quotidiano The daily RIS news bulletin for the European network GIOVANI E ADULTI Dal fallimento alla speranza? ANNO18 RELIGIOUS INFORMATION SERVICE SERVICIO DE INFORMACIÓN RELIGIOSA SERVIZIO INFORMAZIONE RELIGIOSA SERVICE D INFORMATION RELIGIEUSE RELIGIÖSER NACHRICHTENDIENST Tre vicende che riguardano i giovani, ma non esonerano gli adulti, tengono le prime pagine dei giornali. La prima riguarda il raddoppio delle dosi di cannabis per uso personale motivata soprattutto dall evitare ai ragazzi il carcere. In questa giustificazione c è il segno di un fallimento dello Stato in ambito educativo che è stato immediatamente denunciato da chi nel nostro Paese, al di là di ogni appartenenza, ha a cuore la vita delle nuove generazioni e non accetta che si giochino sulla loro pelle partite ideologiche e politiche. Insomma, invece di richiamare tutti i cittadini al senso di responsabilità il governo garantisce libertà di droga. Con un grande grazie da parte degli spacciatori. Dopo la presa di posizione di moltissime realtà, soprattutto ma non solo cattoliche, impegnate da sempre nell educazione, nella prevenzione nel recupero di giovani usciti dal tunnel della droga, 27 senatori e 24 deputati hanno chiesto un confronto con il ministro. Ribadire un fermo no a questa deriva significa prima di tutto accrescere l impegno educativo e, quindi, denunciare le assenze, le carenze, le fughe dalla responsabilità del mondo adulto. Ed ancora è un tentativo di dare credibilità e speranza alla stessa politica quando si muove in questi terreni. La seconda vicenda è apparsa addirittura su Internet con un filmato messo su un grande motore di ricerca: un gruppo di ragazzi di una scuola professionale di Torino che se la prendono con un compagno di classe affetto dalla sindrome di down, lo picchiano, lo prendono a calci, lo umiliano, gli buttano addosso i dizionari. Fatto gravissimo: ma ancor più grave che su Google il filmato sia apparso tra i video divertenti rimanendovi alcuni giorni e, oltre tutto, risultando tra i più cliccati. A completare la tematica scuola ecco i dati sul bullismo in classe, che parlano di oltre il 30% di ragazzi di liceo che se ne dichiara vittima e oltre il 40% che subisce violenze verbali. Dispetti su libri e quaderni, rubati, stracciati, buttati dalla finestra; ragazzi ricattati e derubati, quando non addirittura fatti oggetto di estorsione. Bullismo in crescita esponenziale non solo tra i maschi, ma anche tra le ragazze, e non solamente tra chi vive in realtà degradate, ma spesso tra studenti di buona famiglia. La scusante degli extracomunitari qui non vale: sono in gran parte ragazzi e ragazze italianissimi. Insomma: cosa succede alla scuola? La domanda è mal posta. Succede nella scuola, ma riguarda tutta la società italiana; interessa anzitutto le famiglie. La domanda da porre è quindi: cosa succede alla famiglia, cosa succede alla nostra società, ai nostri ragazzi e giovani? Come può una giovane insegnante arrivare a non rendersi conto della gravità di quanto sta facendo? Come possono dei ragazzi - delle scuole medie: non lo si dimentichi! - dopo una simile avventura, vantarsene orgogliosamente in piazzetta con gli amici, mentre questi ultimi approvano: Che fortuna avete avuto... peccato che io non c ero. Come possono dei giovani normali pensare che sia lecito maltrattare un compagno di classe solo perché è più sfortunato? Il problema è allora la famiglia, la capacità di educare ancora i ragazzi a qualche valore. Il problema è una società dove la trasgressione diventa moda, lecita nella misura in cui risponde ai propri istinti, ai propri gusti; dove l individuo ha tanti diritti e pochi o nessun dovere. VINCENZO RINI direttore La Vita Cattolica - Cremona ITALIA 2 VISITA AD LIMINA Alla sede degli apostoli M.Semeraro 6 SOSTENTAMENTO CLERO Un segno di maturità La XVIII Giornata nazionale 13 BULLISMO Vittime del nulla int. con A.Oliverio Ferraris 15 SIR REGIONE Campania Servizi per le vittime della criminalità EUROPA 19 PRIMA PAGINA Pellegrino di unità L.Pelatre 22 RUSSIA Cattolici e ortodossi Incontro a Mosca 24 PARLAMENTO UE Prima le persone Approvata la Direttiva servizi Direzione, redazione, amministrazione: Via Aurelia, Roma t f Stampa in proprio Abbonamento annuo: postale 130,00 Internet 60,00 Versamento su ccp n intestato a: Sir Società per l Informazione Religiosa s.p.a. Via Aurelia, Roma Editrice: Società per l Informazione Religiosa (SIR) s.p.a. Presidente: Giuseppe Cacciami Registro Tribunale di Roma n. 581/88 del Direttore: Paolo Bustaffa Bisettimanale di informazione Spedizione in abbonamento postale 45% art. 2 comma 20/B legge 662/96 filiale di Roma

2 VISITA AD LIMINA Alla sede degli apostoli Dal 20 novembre 2006 al 28 aprile 2007 i vescovi italiani incontrano Benedetto XVI Cominciano il 20 novembre, le visite ad limina apostolorum dei vescovi italiani: primi saranno gli abruzzesi e i molisani. Da questo numero gli speciali SIR. Lecclesiastico, le memorie degli apostolorum sono, secondo un tradizionale linguaggio Limina apostoli ossia i luoghi sacri di Roma, dove sono custoditi e venerati i sepolcri degli apostoli Pietro e Paolo, i Padri Santi per i quali Roma è il centro dell unità cattolica e sede della Cattedra di Pietro, nella quale tutti i fedeli e, con loro, i vescovi - sia come singoli, sia stretti tra loro da vincoli collegiali - trovano il perpetuo e visibile principio e fondamento dell unità della fede e della comunione. La visita a queste memorie apostoliche (in latino chiamata visitatio liminum, oppure ad limina apostolorum) è testimoniata sin dal II secolo in forma costante sicché nel IV secolo il pellegrinaggio a Roma è ritenuta la principale forma di pellegrinaggio nell Occidente, parallelo e convergente, nella sua idea religiosa, con quello verso Gerusalemme, nell Oriente, che custodiva il sepolcro del Signore (cfr scheda storica, pag.5). Ciò continua ancora oggi, come tutti hanno avuto modo di costatare specialmente durante il Grande Giubileo del Nel caso dei vescovi, poi, a questa visita si riconosce, in particolari circostanze, un significato tutto speciale sicché essa è intesa come una manifestazione e insieme un mezzo di comunione tra i vescovi e la Cattedra di Pietro. È questa la sintetica descrizione che della visita ad limina ha dato Giovanni Paolo II nella Pastores Gregis. Il n. 57 di questa esortazione apostolica (firmata il 16 ottobre 2003) è interamente dedicato ad essa e riprende, riassumendoli, i documenti precedenti, in particolare la costituzione apostolica Pastor Bonus del Ad esso s ispira pure il Direttorio per il ministero pastorale dei vescovi pubblicato nel 2004 dalla Congregazione per i vescovi. Giovanni Paolo II, nell Angelus del 9 settembre 1979, spiegava così il senso della visita ad limina: Attraverso la loro visita alla Sede degli apostoli [i vescovi] esprimono il legame con Pietro, che unisce la Chiesa su tutta la terra. Venendo a Roma ogni cinque anni, portano qui, in un certo senso, tutte le Chiese, cioè le diocesi che, tramite il loro ministero episcopale e nello stesso tempo tramite l unione con la Sede di Pietro, si mantengono nella comunità cattolica della Chiesa universale. Insieme alla loro visita alla Sede apostolica i vescovi portano a Roma anche le notizie sulla vita delle Chiese di cui sono i pastori, sul progresso dell opera di evangelizzazione, sulle gioie e le difficoltà degli uomini e dei popoli tra i quali essi compiono la loro missione. Più in concreto, i classici momenti della visita ad limina sono: a) l omaggio alle tombe degli apostoli Pietro e Paolo. Questo primo momento è indicativo del fatto che non si tratta di una visita protocollare, o di un fatto amministrativo ma di un vero pellegrinaggio col quale ci si riferisce a quell unica fede, che fu testimoniata dal martirio di Pietro e di Paolo; b) l incontro col Successore di Pietro. Anche qui si va oltre il semplice scambio d informazioni per significare l affermazione e il consolidamento della collegialità episcopale. Il dovere della collaborazione di tutti i vescovi con il Successore di Pietro è fondato sulla loro comunione cum Petro et sub Petro. L esortazione Pastores gregis afferma esplicitamente che proprio a motivo di ciò la visita ad limina è diretta al bene della Chiesa intera e quindi di ogni Chiesa particolare; c) un ultimo aspetto della visita è l incontro coi responsabili dei dicasteri della Curia romana perché i vescovi abbiano accesso diretto alle loro rispettive competenze e siano così introdotti ai molteplici aspetti della comune sollecitudine pastorale. I vescovi italiani si sono preparati da tempo a vivere, sia personalmente sia collettivamente radunati in distinte Regioni ecclesiastiche, questo incontro col Papa. È pur vero che, avendo nel vescovo di Roma il loro Primate, (e pure per ragioni geografiche) essi hanno più degli altri la possibilità d incontrarlo, non solo personalmente ma anche congiunti nella Conferenza episcopale nazionale. Questo è già accaduto più volte anche con Benedetto XVI; più recentemente a Verona, nello scorso mese di ottobre. Ciò, però, non muta il valore teologico, spirituale e pastorale di questo evento. I vescovi hanno, perciò, messo a punto e inviato apposite e dettagliate relazioni sullo stato delle diocesi. Queste, come hanno già permesso di fare il punto della situazione, così saranno principale punto di riferimento per lo scambio di pareri in vista dell incremento dell azione ecclesiale. A questo la segreteria della Cei ha dato un importante contributo col fornire ai vescovi delle schede utili a rilevare la situazione sociale e religiosa del Paese. Allo scopo, inoltre, di meglio mostrare la dimensione teologica e spirituale del momento, la stessa segreteria generale della Cei ha pure disposto un apposito Sussidio per le celebrazioni liturgiche, utile anche per altri pellegrinaggi nella città di Roma. Perché, da ultimo, si comprendesse ancora di più il valore ecclesiale della visita ad limina è incoraggiata la partecipazione, almeno in rappresentanza, sia al pellegrinaggio, sia alle celebrazioni liturgiche di sacerdoti e fedeli delle Chiese particolari di volta in volta interessate. Anche così la visita ad limina apparirà quale momento espressivo non soltanto della comunione dei Vescovi intorno al Vescovo di Roma e fra loro, ma pure della consonanza delle Chiese con la Chiesa di Roma la quale, secondo una notissima e ripetuta frase di S.Ignazio d Antiochia, presiede alla comunione universale della carità. MARCELLO SEMERARO vescovo di Albano 2

3 VISITA AD LIMINA : ABRUZZO-MOLISE Terre di migrazione I vescovi abruzzesi e molisani dal Papa, dal 20 al 25 novembre IL CALENDARIO 2006 Abruzzo-Molise (20-25 novembre) Basilicata (27-30 novembre) Lazio (1-9 dicembre) Calabria (11-16 dicembre) La Regione ecclesiastica Abruzzo-Molise è composta da 11 diocesi (Avezzano, Campobasso-Boiano, Chieti-Vasto, Isernia-Venafro, Lanciano-Ortona, L Aquila, Pescara-Penne, Sulmona-Valva, Teramo- Atri, Termoli-Larino, Triveneto). Presidente della Conferenza episcopale abruzzese-molisana è mons. Carlo Ghidelli, arcivescovo di Lanciano-Ortona; vicepresidente è mons. Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne. Le parrocchie sono 1.059, i sacerdoti secolari 942, quelli regolari 418, i diaconi permanenti 81. La Regione ecclesiastica copre un territorio di chilometri quadrati; gli abitanti sono Le Province sono complessivamente 6 (4 per l Abruzzo: L Aquila, Chieti, Pescara, Teramo; 2 per il Molise: Campobasso e Isernia). I Comuni sono 441 (305 per l Abruzzo; 136 per il Molise). Dal punto di vista ecclesiale, il cristianesimo giunse molto presto in queste terre, che ai tempi dell Impero di Roma erano denominate Regione Valeria della IV Regione Italica. Le popolazioni dei monti più alti della catena appenninica furono tra le prime ad accogliere la parola del Vangelo. La fede cristiana mise subito radici molto profonde in queste genti, al punto da rimanere intatta anche quando cadde l impero e irruppero nelle valli i barbari. Le radici diedero frutti negli eremi, nei monasteri, nelle abbazie e soprattutto nelle chiese, sobrie e serene, in contrasto con le linee aspre del territorio. La viva religiosità popolare sbocciò ardente nelle leggende agiografiche, nelle feste, nelle processioni agresti, nella diffusione dei santuari, che testimoniano il profondo legame degli abruzzesi e molisani con i propri santi. Per il IV Convegno ecclesiale nazionale di Verona, il testimone scelto dalla Conferenza episcopale abruzzese-molisana è stato Giuseppe Capogrossi, filosofo del diritto di fama internazionale. Nato a Sulmona nel 1889, fu tra i fondatori dell Ugci (Unione giuristi cattolici italiani) di cui fu anche primo presidente. DIVERTIMENTI ECCESSIVI. Sono molteplici i problemi che affliggono l Abruzzo e il Molise, benché siano in gran parte condivisi con le altre Regioni italiane. Di questo è convinto mons. CARLO GHIDELLI, arcivescovo di Lanciano-Ortona e presidente della Conferenza episcopale abruzzese molisana. Innanzitutto, si registra una grande disoccupazione, soprattutto tra i giovani, per cui sottolinea il presule molti, specialmente quelli che noi definiamo i cervelli, cioè i più preparati e competenti, emigrano. Contemporaneamente, Abruzzo e Molise sono diventate terre che accolgono anche immigrati, albanesi, africani, polacchi ed esistono esperienze positive di convivenza. Un altra grave preoccupazione è il numero eccessivo di infortuni sul lavoro, dovuti alla mancata adozione di adeguate forme di prevenzione e sicurezza. Anche il fenomeno dell usura è presente: per contrastarlo, la Conferenza episcopale abruzzese molisana ha dato impulso ai comitati anti-usura, con l obiettivo non solo di aiutare le vittime ma di renderle protagoniste del loro riscatto. I giovani, poi, sono motivo di preoccupazione non solo per la mancanza di lavoro, ma anche perché spesso prediligono forme di divertimento eccessivo e sconsiderato evidenzia l arcivescovo - talvolta anche a rischio della vita. Noi vescovi dichiara mons. Ghidelli siamo addolorati da tale situazione. Per questo, molti di noi vanno nelle scuole per intraprendere un dialogo con gli studenti. La pastorale giovanile regionale promuove, poi, iniziative, ma abbiamo la certezza, purtroppo, che la maggior parte dei giovani è attratta da ben altre cose. COORDINAMENTO PROFICUO. L arcivescovo avverte, quindi, la necessità di un ulteriore sviluppo della pastorale giovanile, ma non solo. Sarebbe bene incentivare dice il turismo religioso nelle nostre zone. Già da 5/6 anni abbiamo cercato di incrementarlo, soprattutto perché l Abruzzo è una regione che possiede molte attrattive: come non ricordare il miracolo eucaristico di Lanciano, il volto di Manopello, gli eremi di S.Celestino? Il turismo religioso, poi, offre anche l opportunità di creare occupazione, ma soprattutto di evangelizzare. C è molta attenzione da parte della Chiesa pure verso gli anziani, qui spiega il presule - vivono persone molto longeve, per lo più accudite in casa, ma si stanno diffondendo anche le case di riposo, che hanno una funzione sociale forte, verso il clero e la pastorale vocazionale, dopo un periodo di crisi, c è adesso un cenno di ripresa delle vocazioni. Sul fronte delle comunicazioni sociali, i vescovi hanno dato vita alla fondazione Cultura e comunicazioni sociali, che può essere un valido strumento per approfondire le tematiche riguardanti la comunicazione. Con la Federazione italiana settimanali cattolici (Fisc) stiamo anche studiando rivela mons. Ghidelli un coordinamento tra i vari fogli diocesani esistenti. In generale, oltre a questo settore, cerchiamo di coordinare il lavoro delle diocesi a livello regionale: si tratta di un impegno bello, interessante e soprattutto proficuo. L ultimo documento della Conferenza episcopale abruzzese molisana è di quest anno e concerne la formazione permanente del clero. Vorrei sottolineare conclude mons. Ghidelli - un ultimo aspetto: nel giro di pochi anni quasi tutto l episcopato, per ragioni di età, sarà rinnovato: l immissione di energie nuove sicuramente gioverà alla nostra Chiesa. 3

4 VISITA AD LIMINA : BASILICATA Scommessa sui laici I vescovi lucani andranno dal Papa, dal 27 al 30 novembre IL CALENDARIO 2007 Campania (11-20 gennaio) Emilia-Romagna (22-27 gennaio) Liguria (29 gennaio-3 febbraio) Lombardia (5-10 febbraio) Marche (12-17 febbraio) Umbria (19-24 febbraio) Piemonte (5-10 marzo) Puglia (12-17 marzo) Sardegna (20-24 marzo) Sicilia (26-31 marzo) Toscana (16-21 aprile) Triveneto (23-28 aprile) La Regione ecclesiastica Basilicata è composta da 6 diocesi (Acerenza, Matera-Irsina, Melfi-Rapolla- Venosa, Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo, Tricarico, Tursi-Lagonegro). Presidente della Conferenza episcopale lucana è mons. Agostino Superbo, arcivescovo di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo; vicepresidente è mons. Salvatore Ligorio, arcivescovo di Matera-Irsina; segretario è mons. Gianfranco Todisco, vescovo di Melfi-Rapolla-Venosa. Le parrocchie sono 268, i sacerdoti secolari 333, quelli regolari 85, i diaconi permanenti 38. La regione ecclesiastica copre un territorio di chilometri quadrati; gli abitanti sono Le Province sono 2 (Matera e Potenza); i Comuni sono 131 (31 nella provincia di Matera; 100 in quella di Potenza). Dal punto di vista ecclesiale, per quanto siano rimaste poche notizie sulla storia religiosa dell antica Lucania, certamente nel IV sec. il territorio vedeva già la presenza di alcune comunità cristiane organizzate. Teatro di battaglie e di scorrerie nei secoli delle invasioni barbariche, la regione rifiorì durante il dominio bizantino, fra IX e X sec., fase in cui anche la fisionomia religiosa iniziò a delinearsi con maggiore precisione attraverso l influsso del mondo greco. In questo periodo si fece intensa la penetrazione di monaci basiliani, fuggiti dalla persecuzione iconoclasta, che costellarono il territorio di chiese scavate nelle rocce delle gravine, creando insediamenti assai caratteristici, di cui oggi rimangono preziose testimonianze nella zona di Matera. Per il IV Convegno ecclesiale nazionale di Verona, il testimone scelto dalla Conferenza episcopale della Basilicata è stata Maria Marchetta. Nata a Grassano (Mt), il 16 febbraio 1939, fu colpita in piena adolescenza da paraplegia flaccida. La malattia la condusse progressivamente all immobilità. Il letto, dove rimase bloccata per 14 anni, si trasformò, per la sua volontà tenace e l amore appassionato a Gesù e alla Chiesa, in un luogo di preghiera e di missione per la conversione del mondo al Vangelo. FEDE POPOLARE E FAMIGLIA. La Regione ha due punti forti: la fede popolare e la famiglia. A presentare un quadro della situazione in Basilicata, in occasione della prossima visita ad limina dei vescovi lucani dal Papa (27-30 novembre), è mons. AGOSTINO SUPERBO, arcivescovo di Potenza - Muro Lucano - Marsico Nuovo e presidente della Conferenza episcopale della Basilicata. La fede di popolo chiarisce il presule emerge dalla quasi totale partecipazione degli abitanti alle messe domenicali e ai sacramenti, dalla scelta di celebrare i matrimoni in chiesa, dall opzione dell insegnamento della religione per i figli nelle scuole. Anche la famiglia tiene da noi, sottolinea l arcivescovo, ma non possiamo vivere di eredità, bisogna avere nuove energie. Un impegno della Chiesa lucana è, quindi, formare i formatori di pastorale familiare, che s impegnano nelle parrocchie con corsi di preparazione al matrimonio o sostenendo famiglie in difficoltà e giovani coppie. Importante, poi, anche la formazione dei seminaristi e quella permanente dei sacerdoti più giovani perché sono necessari preti validi per accompagnare i laici ed ottenere buoni risultati. Il mondo in cui viviamo, infatti, crea molte fragilità e povertà, come è stato sottolineato anche durante il Convegno ecclesiale nazionale di Verona, e noi sottolinea il presule dobbiamo essere attenti a queste nuove situazioni. Proprio per non disperdere i frutti del Convegno di Verona i delegati s incontreranno, il 18 dicembre, con i vescovi lucani per una riflessione comune. Non manca, comunque, già un fermento nelle nostre diocesi dopo l appuntamento nella città scaligera. SPOPOLAMENTO E DISOCCUPAZIONE. I principali problemi della Regione sono, per il presule, essenzialmente due, collegati tra di loro: Lo spopolamento dei piccoli centri e la mancanza di lavoro. Il primo, chiarisce mons. Superbo, è conseguenza della seconda. Infatti, è forte soprattutto l emigrazione di giovani qualificati. Inoltre, pure alcune industrie sorte dopo il terremoto del 1980 grazie alla ricostruzione stanno chiudendo o andando via. Anche il Progetto Policoro non riesce a incidere significativamente ; di qui la volontà dei vescovi di rilanciarlo per creare una nuova cultura del lavoro. Purtroppo, osserva il presule, qui c è ancora l abitudine di ottenere i posti di lavoro attraverso rapporti clientelari. Per cambiare questa mentalità sono necessari tempi lunghi, ma noi operiamo con speranza. Disoccupazione e spopolamento, a giudizio dell arcivescovo, richiamano, dunque, un nuovo impegno dei cattolici in politica : di conseguenza, un altra scommessa riguarda la formazione dei laici. Da oltre due anni, è stato avviato un cammino di collaborazione tra associazioni, gruppi e movimenti ecclesiali, basato sulla stima reciproca. Il 29 aprile 2006 racconta mons. Superbo c è stata la convocazione del laicato cattolico voluto dalla conferenza episcopale lucana sul tema Costruttori di futuro, che si è conclusa con la consegna di un mandato dei vescovi della Basilicata al laicato lucano ed ai responsabili dei movimenti e delle associazioni ecclesiali della Regione. 4

5 VISITA AD LIMINA : SCHEDA Le ansie e le speranze I vescovi condividono con il Papa la fatica apostolica Cominciano il 20 novembre, le visite ad limina apostolorum dei vescovi italiani. Si tratta di una tradizione antichissima, regolata nei secoli da appositi documenti, che vede i vescovi di tutto il mondo recarsi ogni cinque anni in Vaticano per fare il punto sulla fede e sulla religiosità nel proprio Paese. Le visite servono, altresì, al Papa per avere informazioni sulle singole diocesi, sui problemi, le iniziative, le difficoltà e l evangelizzazione. Nei prossimi mesi, dunque, i vescovi delle 16 Regioni ecclesiastiche italiane saranno impegnati, in base alla suddivisione del territorio ecclesiastico, nel loro pellegrinaggio presso la Santa Sede. Primi ad essere ricevuti i vescovi dell Abruzzo-Molise, dal 20 al 25 novembre. Le diocesi italiane sono 226. Quali le ragioni delle visite ad limina apostolorum? E quale il loro sviluppo storico? DA PIETRO E PAOLO AD OGGI. La ragione delle visite ad limina apostolorum si trova nella lettera di San Paolo ai Galati, quando l apostolo racconta della sua permanenza presso Pietro per 15 giorni, durante i quali fecero il punto sulla diffusione della fede. Quello può essere considerato il primo incontro di aiuto reciproco e di confronto su tematiche particolari. Circa il termine visite ad limina apostolorum : nei primi secoli della storia della Chiesa, le tombe degli apostoli Pietro e Paolo vennero definite, nel linguaggio canonico, limina apostolorum ; per questo, si chiamarono visite ad limina i pellegrinaggi che avevano come meta quelle stesse tombe e, più precisamente, le visite che i vescovi dovevano fare a Roma a determinati intervalli, secondo l obbligo imposto nel 743 da Papa San Zaccaria. Inserito nel Decreto di Graziano, tale obbligo venne riconfermato successivamente da Sisto V con la costituzione Romanus Pontifex del 20 dicembre 1585, che diede a tali visite cadenza triennale, e da Benedetto XIV con la costituzione Quod sancta del 23 novembre Con il decreto della Congregazione concistoriale A remotissima del 31 dicembre 1909 (can.iv, 2), recepito nel vecchio Codice di diritto canonico (can.341), le visite ad limina apostolorum, a cui sono tenuti non solo i vescovi diocesani, ma anche rutti i soggetti ad essi equiparati (ovvero prelati e abati territoriali, amministratori e vicari apostolici, nonché i prelati di una circoscrizione ecclesiastica personale per il rito o altri motivi, come gli Ordinari militari o castrensi), furono portate a cadenza quinquennale o decennale per gli Ordinari delle sedi extraeuropee, facoltà quest ultima non più contemplata dal vigente Codice (can.400). Tutto ciò che concerne le visite ad limina e la loro cadenza quinquennale è stato ulteriormente riordinato dalla Congregazione per i vescovi con il decreto Ad Romanam Ecclesiam del 29 giugno 1975, in base al quale le zone per i quinquenni sono state ridistribuite. Nel Codice di diritto canonico del 1983 le visite ad limina apostolorum sono prescritte da due canoni: 399 e 400. Dopo la Costituzione Pastor Bonus del 1988, le visite consistono, diversamente da quanto prevede il can , in tre momenti principali: Il pellegrinaggio ai sepolcri dei principi degli Apostoli, l incontro con il Sommo Pontefice e i colloqui presso i dicasteri della Curia romana. Sempre nel 1988, con la pubblicazione del Direttorio per la visita ad limina, è stato istituito in seno alla Congregazione dei vescovi l Ufficio di coordinamento delle visite ad limina. Nel 2003, Giovanni Paolo II ha dato una sintetica descrizione della visita ad limina nella Pastores Gregis. Il n. 57 di questa esortazione apostolica è interamente dedicato a essa e riprende, riassumendoli, i documenti precedenti, in particolare la costituzione apostolica Pastor Bonus del Ad esso s ispira pure il Direttorio per il ministero pastorale dei vescovi pubblicato nel 2004 dalla Congregazione per i Vescovi. IL SENSO DELLE VISITE. Le visite ad limina viene spiegato nel Direttorio della Congregazione dei vescovi, pubblicato nel non sono un semplice atto giuridico-amministrativo consistente nell assolvimento di un obbligo rituale, protocollare e giuridico. Esse portano un arricchimento di esperienze al ministero del Papa e al suo servizio di illuminare i gravi problemi della Chiesa e del mondo, diversi a seconda dei luoghi, dei tempi e delle culture. Giovanni Paolo II, parlando all assemblea straordinaria dei vescovi italiani il 26 febbraio 1986, disse di annettere grande importanza alle visite ad limina : Esse costituiscono un occasione privilegiata di comunione pastorale: il dialogo pastorale con ciascuno di voi mi consente di partecipare alle ansie e alle speranze che si vivono nelle Chiese da voi guidate in atteggiamento di ascolto per i suggerimenti dello Spirito. Concetti ribaditi da Benedetto XVI, nell intervista concessa in lingua tedesca, il 5 agosto 2006, a tre testate televisive tedesche e alla Radio Vaticana, in preparazione al viaggio apostolico in Germania: Le visite ad limina, che ci sono sempre state, vengono ora valorizzate molto di più, per parlare veramente con tutte le istanze della Santa Sede e anche con me. Io parlo personalmente con ogni singolo vescovo. [...] In questi incontri, in cui appunto centro e periferia si incontrano in uno scambio franco, cresce il corretto rapporto reciproco in una tensione equilibrata. A CURA DI VINCENZO CORRADO 5

6 CEI: SOSTENTAMENTO CLERO Un segno di maturità La XVIII Giornata nazionale in tutte le diocesi I sacerdoti aiutano tutti. Aiuta tutti i sacerdoti : è lo slogan per la XVIII Giornata nazionale per il sostentamento del clero, che si celebrerà domenica 26 novembre. La Giornata sarà un occasione per informare tutti i fedeli sul nuovo sistema di sostentamento del clero diocesano e, in particolare, sulle offerte deducibili dirette all Istituto centrale sostentamento clero e sarà anche un opportunità per formare le comunità sul valore perequativo e solidale di questa forma di partecipazione alla vita della Chiesa, scaturita dalla revisione concordataria del RESPONSABILITÀ COMUNE. Da ormai 20 anni i sacerdoti non ricevono più la congrua dallo Stato ed è responsabilità di ogni fedele partecipare al loro sostentamento, anche attraverso le offerte deducibili. Prima del 1989 la remunerazione dei sacerdoti diocesani (solo parroci, vescovi e canonici) si basava sui redditi dei benefici (beni immobili donati dalla comunità il cui reddito era destinato al sostentamento del clero). Nel caso in cui le rendite dei benefici fossero state insufficienti per sostenere il parroco, lo Stato le integrava con un assegno mensile chiamato congrua. Dal 1989, con l avvio del nuovo sistema, lo Stato non ha più versato la congrua ai sacerdoti e sono nate le offerte per il sostentamento dei sacerdoti. Esse, dunque, nascono come strumento di comunione ecclesiale ed equità, per contribuire non solo alle necessità del proprio parroco, ma anche ai bisogni di tanti sacerdoti che vivono in comunità piccole e bisognose, per sostenere i sacerdoti malati e anziani e i 600 fidei donum che operano nelle missioni all estero. L impegno dei parroci e delle loro comunità a celebrare la Giornata nazionale può contribuire a far crescere sempre più la corresponsabilità e la partecipazione alla vita della Chiesa, afferma PAOLO MASCARINO, responsabile del Servizio Cei per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica. Ogni offerta donata a tutti i sacerdoti chiarisce Mascarino - sarà così un gesto di comunione fraterna e di stima verso tutti i nostri presbiteri. Pur non conoscendo tutti i sacerdoti che riusciremo a sostenere con le nostre offerte deducibili, permetteremo comunque a tutti loro di dedicarsi a tempo pieno al Vangelo, con la stessa tranquillità, contando sugli stessi mezzi. A FAVORE DI TUTTI. Nel 2005 sono state raccolte circa offerte, per un totale di oltre 17 milioni di euro, lievemente inferiori agli anni precedenti. Queste offerte concorrono a rendere possibile la remunerazione dei sacerdoti, il cui valore, nel caso di un parroco appena ordinato per il 2006, è pari a 833 euro per 12 mesi. Solo per alcuni di loro questa cifra è coperta dalle offerte della propria comunità o da eventuali stipendi da insegnante. Per altri, Scheda invece, queste fonti non bastano e si deve ricorrere alle offerte per il sostentamento. Tali offerte arrivano all Istituto centrale sostentamento clero e sono distribuite tra tutti i sacerdoti, specialmente quelli che ne hanno più bisogno. In questo modo, tutti i sacerdoti, anche quelli delle comunità più piccole e povere, potranno contare su una distribuzione equa delle offerte. Per sostenere i sacerdoti diocesani con le offerte per il sostentamento, si hanno a disposizione quattro modalità: con versamenti sul c/c postale n ; per titolari della carta di credito Cartasì con offerte al numero verde oppure collegandosi al sito o a quello con bonifici bancari; con versamenti direttamente presso gli Istituti diocesani sostentamento clero. Le offerte per il sostentamento dei sacerdoti versate a favore dell Istituto centrale sostentamento clero sono deducibili dal proprio reddito complessivo, ai fini del calcolo dell Irpef e delle relative addizionali, fino ad un massimo di 1032,91 euro annui. La raccolta delle offerte per il sostentamento del clero contribuisce, assieme ad altre fonti, al sostentamento del clero diocesano in Italia. In particolare, nel 2005 sono stati i sacerdoti secolari e religiosi a servizio delle 226 diocesi italiane: hanno esercitato il ministero attivo, tra i quali circa 600 sono stati impegnati nelle missioni nei Paesi in via di sviluppo come fidei donum, mentre sacerdoti, per ragioni di età o di salute, sono stati in previdenza integrativa. Nel consuntivo relativo al 2005, il fabbisogno complessivo annuo per il loro sostentamento è ammontato a ,40 euro lordi, comprensivi delle integrazioni nette mensili ai sacerdoti (12 all anno), delle imposte Irpef, dei contributi previdenziali e assistenziali e del premio per l assicurazione sanitaria. A coprire il fabbisogno annuo provvedono per il 22,2% gli stessi sacerdoti, grazie agli stipendi da loro percepiti (per esempio quali insegnanti di religione); per il 9,5% le remunerazioni percepite dagli enti presso cui prestano servizio pastorale (parrocchie e diocesi). Il resto è coperto per l 8% dalle rendite degli Istituti diocesani per il sostentamento del clero, per il 60,4% l Istituto centrale sostentamento clero attraverso le offerte deducibili per il sostentamento del clero e con una parte dei fondi derivanti dall otto per mille. 6

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE AI PRESBITERI E AI DIACONI AI FRATELLI E ALLE SORELLE DI VITA CONSACRATA AI FEDELI LAICI E A TUTTI GLI UOMINI E LE DONNE DI BUONA VOLONTÀ DI QUESTA NOSTRA

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Facoltà di assolvere da tutte le censure non riservate e non dichiarate L.V.D. XCI (2000) pp. 127-131 per tutto l anno Santo L anno giubilare in corso ha come

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM)

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) Un Ordine Secolare, fin dall inizio, è un gruppo di fedeli cristiani che, inseriti e lavorando nella società, vivono la spiritualità di un Ordine religioso e

Dettagli

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To)

Dettagli

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Numeri 5/6 1 luglio 2004 IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Nota pastorale dell Episcopato italiano Introduzione Pag. 129 I. Comunicare e vivere il Vangelo tra la gente in un

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione

Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione Arcidiocesi di Salerno Campagna Acerno CONVEGNO PASTORALE DIOCESANO 16-17-18 giugno 2015 Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione STRUMENTO DI LAVORO alla

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE 1 Reverendissimo P. Abate, Reverendi Presbiteri, Diaconi, Religiosi, Reverende Religiose, cari Seminaristi, amati fedeli Laici, siamo convocati nella Chiesa Cattedrale,

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

L AMORE DI CRISTO CI SOSPINGE. Lettera del Consiglio Episcopale Permanente alle comunità cristiane per un rinnovato impegno missionario

L AMORE DI CRISTO CI SOSPINGE. Lettera del Consiglio Episcopale Permanente alle comunità cristiane per un rinnovato impegno missionario L AMORE DI CRISTO CI SOSPINGE Lettera del Consiglio Episcopale Permanente alle comunità cristiane per un rinnovato impegno missionario Il Convegno Nazionale missionario del settembre 1998 a Bellaria, intitolato

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE Documento preparatorio Città del Vaticano 2013 I Il Sinodo: famiglia ed evangelizzazione

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Dai cantieri alle linee diocesane

Dai cantieri alle linee diocesane DUOMO DI MILANO, 28 MAGGIO 2013 Dai cantieri alle linee diocesane Convocazione Diocesana del Clero e intervento dell Arcivescovo Supplemento RIVISTA DIOCESANA MILANESE Mensile della Diocesi di Milano ANNO

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO

SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO DIOCESI DI ROMA CONVEGNO DIOCESANO 2009 SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO APPARTENENZA ECCLESIALE E CORRESPONSABILITÀ PASTORALE RELAZIONI DI SINTESI 1 SINTESI DELLE RELAZIONI

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Linee orientative per la gestione dei beni negli Istituti di vita consacrata e nelle Società di vita apostolica

Linee orientative per la gestione dei beni negli Istituti di vita consacrata e nelle Società di vita apostolica Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto; a chi fu affidato molto, sarà richiesto molto di più (Lc 12, 48) Linee orientative

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Conferenza Episcopale Italiana Commissione Episcopale per la dottrina della fede, l annuncio e la catechesi ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Lettera alle comunità, ai presbiteri e ai catechisti

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi dal Notiziario n. 21/2010 del Pontificio Consiglio per i Laici Negli ultimi mesi il Santo Padre è intervenuto ripetutamente a proposito dei

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI 1. Il rinnovamento della catechesi, pubblicato nel 1970 sotto la spinta del Concilio Vaticano II, ha segnato decisamente,

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013

INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013 INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013 Interventi -------------------------------------------------------------------------------------------------------- FRANCESCO E LA CHIESA DEL SUO TEMPO

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

Decreto generale sul matrimonio canonico, 5 novembre 1990 Testo del Decreto generale

Decreto generale sul matrimonio canonico, 5 novembre 1990 Testo del Decreto generale Decreto generale sul matrimonio canonico, 5 novembre 1990 Testo del Decreto generale PREMESSA Tutti possono contrarre matrimonio, ad eccezione di coloro ai quali il diritto lo proibisce (can. 1058 CIC).

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

L amore più grande I II III. Anno Pastorale 2014-2015

L amore più grande I II III. Anno Pastorale 2014-2015 L amore più grande Anno Pastorale 2014-2015 I II III Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it L amore più grande Anno Pastorale

Dettagli

DECRETO Inter mirifica SUGLI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE SOCIALE INTRODUZIONE

DECRETO Inter mirifica SUGLI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE SOCIALE INTRODUZIONE Significato dei termini DECRETO Inter mirifica SUGLI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE SOCIALE INTRODUZIONE 1. Tra le meravigliose invenzioni tecniche che, soprattutto nel nostro tempo, l ingegno umano è riuscito,

Dettagli

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA La spinta, il coraggio, lo spunto alla Chiesa per vivere in uscita, evangelizzatrice,

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Omelia. «Voi siete nel mondo, ma non del mondo. Voi siete per il mondo!»

Omelia. «Voi siete nel mondo, ma non del mondo. Voi siete per il mondo!» 1 Omelia «Voi siete nel mondo, ma non del mondo. Voi siete per il mondo!» Concelebrazione eucaristica in occasione del 30 o anniversario di fondazione della Comunità «Shalom» Summit Hotel, Roma, Sabato

Dettagli

I Quaderni del Sovvenire

I Quaderni del Sovvenire Muolo.qxd 6-07-2009 18:49 Pagina 1 MIMMO MUOLO L ABC DEL SOSTEGNO ECONOMICO ALLA CHIESA CATTOLICA Concordato e nuovo sistema Edizione aggiornata e ampliata I Quaderni del Sovvenire sul sostegno economico

Dettagli

Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 INTRODUZIONE

Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 INTRODUZIONE Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 L ATTEGGIAMENTO DELLA CHIESA DI FRONTE AI SEGUACI DI ALTRE RELIGIONI (Riflessioni e orientamenti su dialogo e missione) Una tappa nuova INTRODUZIONE 1.

Dettagli

PROMOSSI ALLA GLORIA. Curtatone, non lontano dalla stazione Termini, ospite il pastore di origine svizzera Herman Parli, Francesco

PROMOSSI ALLA GLORIA. Curtatone, non lontano dalla stazione Termini, ospite il pastore di origine svizzera Herman Parli, Francesco Pagina 1 di 5 Francesco Toppi 1928-2014 di Eliseo Cardarelli PROMOSSI ALLA GLORIA Francesco Toppi 1928 2014 Il pastore Francesco Toppi era nato a Roma il 1 gennaio del 1928, da Gioacchino e Gina Gorietti,

Dettagli

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo DIOCESI DI ROMA Convegno pastorale 2013 Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo Relazione del Cardinale Vicario Basilica di San Giovanni in Laterano,

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Linee di ricerca e progettazione sociale. sommario. A cura di Tiziana Ciampolini. 1. Le attività di ricerca

Linee di ricerca e progettazione sociale. sommario. A cura di Tiziana Ciampolini. 1. Le attività di ricerca Linee di ricerca e progettazione sociale A cura di Tiziana Ciampolini sommario 1. Le attività di ricerca 2. Le conoscenze maturate grazie all attività di ricerca 3. Dalla ricerca alla sperimentazione Tiziana

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia Il Credo del Popolo di Dio è una Professione di Fede che Paolo VI ha formulato e presentato il 30 giugno

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli