TORO, BRUTTO SEGNO. Torino. Inter. Conto alla rovescia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TORO, BRUTTO SEGNO. Torino. Inter. Conto alla rovescia"

Transcript

1 Domenica 9 marzo 2014 Anno 4 n 11 COPIA OMAGGIO TORO, BRUTTO SEGNO Parola al Baffo Quando vedo il Toro mi emoziono Il commento della bandiera interista Sandro Mazzola pag 4 LA PARTITA Inter basta segni X Andrea Anelli SCOMMESSE PALLA ALL ONOREVOLE Lara Comi MERCATO pag 2 RIGORE SI MA ZERO POLEMICHE Pino Sardiello pag 3 intervista a Antonio Palmieri deputato Forza Italia INTER - TORINO pag 8 PODOLSKI VERSO L INTER Inter Torino Luigi Sada pag 9 FORMULA 1 Debora Cheli Conto alla rovescia pag 11

2 2 Pensiero Stupendo... di Beppe Vigani Ingiustizia è fatta, per l ennesima volta. Sepp Blatter e Michel Platini staranno brindando per l ennesima bufala accaduta sui campi di Serie A. Clarence Seedorf e Walter Mazzarri hanno reclamato la tecnologia, ma anche molti addetti ai lavori sono favorevoli all introduzione di norme che aiutino gli arbitri, neanche supportati da personaggi sicuramente poco saggi come Marcello Nicchi (presidente dell AIA) e Stefano Braschi (designatore dei direttori di gara). Una coppia che, secondo la buona regola della autocritica e dell umiltà, non mette al sicuro questi eroi della domenica, che da troppo tempo sono messi alla berlina, come se fossero il grande male del pallone. In Roma-Inter si è consumato il peggio che il calcio potesse offrire. Calci, pugni, senza che nessuno vedesse. Che le partite siano falsate per rigori non dati e gol non visti fa parte del gioco, prendere in giro chi paga il biglietto, chi scommette e presidenti che spendono milioni di euro, un bel «sti cazzi» e tutti a lavarsi le mani e così sia. Il risultato a occhiali ha minimizzato le clamorose sviste di Mauro Bergonzi e la sua ciurma. Niente instant replay, moviola, OMT, chiamatela come volete, durante la partita, così i direttori di gara rimangono continuamente soli, per poi dare i propri referti al Giudice Sportivo che attraverso la prova televisiva comminano le eventuali squalifiche ai cattivoni di giornata. Niente di più grottesco, fasullo e antisportivo. E nessuno fa niente. I tifosi dovrebbero protestare per queste storture. Ora Juan Jesus e Daniele De Rossi saranno fermi per tre turni, ma niente cambierà. Non si faranno regole per evitare ciò che d ingiusto c è, così tutto va in cavalleria. Ennesima presa per i fondelli a tifosi, appassionati, presidenti e tv. Le prove televisive si fanno in diretta, non in differita. Quelle del giorno dopo, si fanno contro i manigoldi e contro chi usa lo stadio come porcile o campo di battaglia. Questo è uno sport da cambiare. Vi sembra normale ammonire un giocatore perché dopo il gol si tira via la maglietta? E, invece, interventi da censurare (vedi quelli di De Rossi su Icardi e Cambiasso e di Juan Jesus) sono tralasciati perché non rilevati dagli occhi della cinquina famigerata? Ogni partita rischia di diventare una farsa, a meno di avere la fortuna che tutte siano dirette in modo eccellente (vedi Milan-Juventus), ma ciò è impossibile. Bisogna usare solo una parola per definire uno sport che sta diventando sempre meno bello e sempre più ingiusto: VERGOGNA! INTER, BASTA SEGNI X la partita Andrea Anelli Ancora un pareggio, forse il meno doloroso di questa lunghissima stagione costellata da alti e bassi, ma pur sempre l undicesimo X in campionato. A San Siro questa volta arriva il Torino, squadra rivelazione di questa straordinaria annata e capace di fermare l Inter proprio sul pari (3-3 firmato da Bellomo al 94 ) nella sfida di andata. Un pareggio (il terzo della stagione che ha lanciato un primo campanello d allarme) che, tuttavia, storicamente fa parte del dna di Walter Mazzarri un allenatore che predica un calcio propositivo ma che, allo stesso tempo, pretende una straordinaria attenzione dal punto di vista difensivo. Una predisposizione a non subire gol che, tuttavia, in questa stagione l allenatore nerazzurro non è riuscito ad attivare al 100% con la rosa che l Inter è riuscita a mettergli a disposizione. La mancanza di alternative sugli esterni, la scarsa fiducia nelle riserve dei centrali titolari, la scelta del solo Cambiasso come centrocampista centrale in grado di svolgere allo stesso tempo il ruolo di schermo davanti alla difesa e di regista capace di rilanciare l azione in verticale. Infine, l assenza di un alternativa di livello a quel Rodrigo Palacio spremuto fino all ultima goccia di energia nella prima parte di stagione, ha portato l allenatore toscano a confezionare una rosa In Casa Ultima Vittoria 9/2/14 Inter-Sassuolo 1-0 Ultimo Pareggio 23/2/14 Inter-Cagliari 1-1 Ultima Sconfitta 6/10/13 Inter-Roma 0-3 Fuori Casa Ultima Vittoria 16/2/14 Fiorentina-Inter 1-2 Ultimo Pareggio 2/3/14 Roma-Inter 0-0 Ultima Sconfitta 2/2/14 Juventus-Inter 3-1 Allenatore: Walter Mazzarri I nerazzurri in questo campionato hanno ottenuto ben undici pareggi in grado di resistere nella zona calda della classifica senza poter, però, piazzare l affondo decisivo. Come detto, quello di Roma è stato forse il più positivo dei pareggi perché, per una volta, ha mostrato quanto il lavoro svolto da Mazzarri in allenamento, aiutato dai recuperi di giocatori fondamentali per la squadra come quelli di Walter Samuel e Mauro Icardi e al lavoro svolto a gennaio dagli uomini mercato nerazzurri (che hanno garantito alternative sia sugli esterni che in mediana) possa prospettare all Inter un proseguo di campionato con prospettive di rivalsa. Contro il Torino, purtroppo, Walter Samuel, così come Juan Jesus, non ci saranno. Entrambi sono stati fermati dal giudice sportivo e, quindi, contro la più pericolosa delle coppie d attacco, per velocità e capacità di ripartire, dovrà fare a meno del suo difensore più rapido e di quello in grado di tenere alta la linea difensiva. Non una buona notizia ma, al contrario, un problema da risolvere con due giocatori le INTER INTER (3-5-2) Handanovic; STADIO cui quotazioni sono andate tramontando nel corso della stagione. Andrea Ranocchia e Hugo Campagnaro sono chiamati a riscattarsi e, soprattutto per il primo, a guadagnarsi sul campo la possibilità di un rinnovo con il club e una chiamata con la nazionale italiana. Per quanto riguarda il centrocampo è da valutare la situazione legata al duo Hernanes-Kovacic. Le dichiarazioni del gioiellino croato hanno, probabilmente, compromesso il rapporto con l allenatore di San Vincenzo che gli sta concedendo sempre meno minuti, ma è la posizione dell ex, Danilo D Ambrosio, a lasciare i più grandi dubbi: solo uno scampolo di partita per lui finora e poco spazio in favore di un Jonathan bisognoso di riposo. Una chance sarebbe gradita, soprattutto da chi per lui ha scelto di spendere invece che aspettare la naturale scadenza del contratto con i granata. Icardi-Milito-Palacio, per la prima volta in stagione in tre per due posti. Il giovane attaccante argentino sta facendo parlare il campo e sul campo si sta meritando i galloni da titolare. Il lavoro oscuro di Palacio, inoltre, garantisce copertura e profondità alla manovra, qualità fondamentali per la seconda punta del calcio di Mazzarri. In ballo c è l Europa e dall Indonesia il diktat è stato chiaro: fallire la qualificazione alle coppe continentali sarebbe un problema. Mazzarri non ha più Jolly da giocarsi e questa volta, un pareggio, potrebbe non bastare. MEAZZA ORE 15,00 Arbitro: Gianpaolo Calvarese di TERAMO SPETTACOLO E GOL A PORTATA DI MANO statistiche invece alla 19ª giornata della stagione : finì 1-0 con Severa un gol di Cravero. L ultima vittoria dei nerazzurri è stata con- Bisceglia seguita nella 15ª giornata della Inter-Torino è una della grandi stagione e terminò classiche del nostro calcio. Le con il punteggio di 4-0: a segno due squadre si sono affrontate Ibrahimovic, Cruz, Jimenez e nel campionato di Serie A per Cordoba. L anno scorso terminò 2-2 (subito in rete Chivu al 5 69 volte a Milano. I nerazzurri Nerazzurri e granata garantiscono sempre emozioni hanno vinto 36 incontri, contro i 9 dei granata. I pareggi sono 24. La vittoria più clamorosa della squadra di casa è sicuramente quella della stagione , quando nella 25ª giornata il match si concluse 5-1. Padroni di casa in vantaggio con Serantoni, pareggio del Torino su rigore con Feliciano Monti, poi doppiette di Meazza e Levratto. Il successo più spettacolare dei granata risale alla 18ª giornata della stagione : 3-2. Iniziano bene i nerazzurri che vanno in vantaggio con Guarnieri, pareggio di Menti, Petron porta in vantaggio gli ospiti, impatta Poli e gol della vittoria per il Torino di Felice Borel. Negli incontri Inter-Torino sono state realizzate complessivamente 154 reti, di cui 110 a favore dell Inter e 44 a favore del Torino. Le realizzazioni sono maggiori nel secondo tempo: 85, contro le 69 della prima frazione di gioco. Nel primo tempo i padroni di casa hanno segnato 48 reti, contro le 21 degli ospiti. La ripresa racconta che l Inter è andata a segno 62 volte, il Torino 23. L ultimo successo dei granata risale TORINO TORINO (3-5-2) Padelli; per i nerazzurri, poi doppietta di Meggiorini e gol del pareggio di Cambiasso. In Casa Ultima Vittoria 26/1/14 Torino-Atalanta 1-0 Ultimo Pareggio 12/1/14 Torino-Fiorentina 0-0 Ultima Sconfitta 2/3/14 Torino-Sampdoria 0-2 Fuori Casa Ultima Vittoria 16/2/14 Verona-Torino 1-3 Ultimo Pareggio 2/2/14 Milan-Torino 1-1 Ultima Sconfitta 23/2/14 Juventus-Torino 1-0 Allenatore: Giampiero Ventura Rolando, Ranocchia, Campagnaro; Jonathan, Guarin, Cambiasso, Alvarez, Nagatomo; Palacio, Icardi. Darmian, Rodriguez, Vesovic; Basha, Kurtic, Vives, Farnerud, Pasquale; Cerci, Immobile. Marcello Nicchi, presidente AIA

3 Inter-Torino, rigore sì! Ma zero polemiche... scommesse Pino Sardiello Giornata n 27 in Serie A e a San Siro l Inter di Mazzarri ospita il Torino di Ventura. Una sfida che, vista la situazione di classifica con i nerazzurri al quinto posto con 41 punti e i granata poco dietro a quota 36, ha il sapore d Europa in un contesto, quella della giornata odierna, che pone di fronte tra di loro otto delle prime nove in classifica. Se è chiaro che la questione legata ai primi tre posti sia abbastanza chiusa, diverso è il discorso per la zona Europa League in cui una posizione migliore può garantire un preliminare estivo meno impegnativo, dunque è il caso di fare punti ed eliminare una possibile concorrente. Momenti agli antipodi per le due formazione con i granata reduci da un ottima stagione ma non nella migliore condizione visti gli ultimi risultati (tre sconfitte nelle ultime quattro), come se si fosse tolto il piede dall acceleratore dopo essersi guadagnati con larghissimo anticipo la salvezza, ma chissà che i ragazzi di Ventura non possano, anche in virtù dell ottimo calcio mostrato finora, pensare di agguantare l Europa passando proprio da una grande prestazione a Milano. Deve dunque stare molto attento Mazzarri con la sua squadra reduce da quattro risultati Scontro Mazzarri-Ventura che vale l Europa utili (due pareggi con Cagliari e Roma e due successi con Sassuolo e Fiorentina) per non vedersi immischiato nella lotta EL e magari pensare di poter andare ad acchiappare la viola che dista solo 5 punti. Pronostico a favore dei nerazzurri e che ci sentiamo di condividere proponendovi la giocata 1 + Gol (vittoria nerazzurra con entrambe a segno) in lavagna a tre volte la posta. Permetteteci una dritta ma senza nessuna polemica sull opzione Rigore Sì, ovvero l ipotesi che nella gara sia fischiato un calcio di rigore (non importa a chi e non importa quale che sia l esito dello stesso per incassare la giocata); è da parecchio che non lo si vede a favore dell Inter ma se pure fosse assegnato ai granata andrebbe bene: 2,80 è la quota proposta per questa scommessa, ovviamente da giocare in singola. Non dimenticatevi che scommettere Live su questo evento è possibile, basta scaricare una delle tante applicazioni dei maggiori concessionari italiani dal vostro Smartphone, Iphone o Tablet ed entrare nel mondo della giocata durante lo svolgimento del match. Scommettete Live sulla vostra squadra del cuore ed esultate il doppio, ma ricordatevi di farlo con RESPONSABILITA. Infine vi proponiamo un consiglio per il posticipo del San Paolo tra Roma e Napoli: gara che può valere la speranza per gli azzurri di continuare ad inseguire i giallorossi nella lotta al secondo ICARDI PER LA VITTORIA Dalla lettura della biosituazione dei singoli giocatori garanzia. Nello specifico delle costituisce certamente una forte delle due squadre emerge un potenzialità di rendimento dei posto e, dunque, all accesso diretto in Champions, mentre per cofisico dell Inter 6.02 contro un risulta più tonica con 5,96 rispet- maggiore stato di benessere psi- singoli atleti, la squadra di casa Garcia match point a tutela della valore medio di 5.96 del Torino. to ai granata con 5,89: su tutti posizione attuale con un pensiero Secondo questa analisi il prono- Icardi e Botta 6.50 e Kusmano- verso la Juventus seppur stico dovrebbe favorire i neroazvic 6.49 contro Tachtsidis 6.49 e lontanissima: partita aperta che zurri e difendere la quinta posizione Darmian 6,41. Dal punto di vista in classifica dall assalto del creativo e dell umore personale i sicuramente sarà giocata a viso aperto tra due delle compagini micidiale Verona. La prova del granata sono avvantaggiati leggermente con 5.96 contro 5.90 migliori del torneo, con l opzione nove statistica è data dal valore assoluto di 6.13 della condizione dei neroazzurri con Kurti, Bovo Gol che si fa preferire ed offerta intuitiva contro quella espressa 6.45, e Cerci 6.39 contro Guarin in media a 1,70. Da non scartare dagli ospiti di Inoltre avere giocatori determinanti come Sul fronte delle energie intel- 6,42, Milito 6.45, Hernanes l ipotesi dell X + Gol mediamente pagata intorno al 3,40. In bocca al lupo. 6,24 in stato di grazia esaltante, 6.09 più dinamico Icardi 6.46, Guarin 6.42 e Palacio lettive l Inter si dimostrerà con mentalmente Aldo Colombo Non sarà un av Ventura! Battisti o non Battisti è arrivata l ora di non lasciare più punti a San Siro! Quale occasione migliore di un Toro reduce da tre sconfitte nelle ultime quattro partite? Attenti però, perché la plaza de toros insegna che il toro ferito e sanguinante è molto molto pericoloso ed imprevedibile, a San Siro potrebbe saltar fuori un match noiosissimo o una vera e propria battaglia. Ci sono versioni recenti davvero soporifere di Torino (con la Juve per esempio, tranne l ultimo quarto d ora) e di Inter (col Cagliari, idem) che non fanno ben sperare. Ma se all improvviso entrambe le squadre mettessero bene in vetrina i loro gioielli, se questi gioielli cominciassero a ballare la rumba come sanno (Cerci e Immobile da una parte, Guarin e Hernanes dall altra) allora fioccherebbero peana ed applausi. Dunque, che partita sarà? Per carità, l unica cosa che chiediamo è che non finisca con le cosiddette reti inviolate, o vogliamo chiamarle vergini che è più divertente ci scuseranno Handanovich e Padelli ma da un po di tempo lo spettacolo e il brivido latitano a San Siro e uno stadio simile non merita recite soporifere. Bisogna tornare, appunto, alla plaza de toros, alle maglie granata che sempre suscitano emozione, e a quelle nerazzurre che in casa stentano parecchio. Il Toro, come abbiamo detto, sembra dormiente, ma sarà importante non sfrucugliarlo più del dovuto. Mazzarri vive di ripartenze ma non dovrà sottovalutare quelle granate, velenosissime con gli artisti Cerci e Immobile: ci vorrà una difesa senza sbavature, attenta, cinica e perfetta, e se c è ti, più o meno. E allora che si osi, per la miseria, Walter per pietà, osa! Non tirare indietro il braccino, assalta, assedia, asfalta e il tiro da fuori? Non esiste più, sarebbe ora che arrivasse un gol da fuoriarea, sarebbe ora che la pareggite finisse come malattia indesiderata: la vitamina, ovviamente, deve arrivare dal centro- bioritmi Enzo Occhiuto 3 del Toro con 6.02 Jonathan 6.49, D Ambrosio 6.45, Palacio 6,41 contro Barreto, Farnerud e Immobile Ranocchia, come sembra, che sia quello scintillante e fisicamente tonico che si è visto più o meno solo una volta all anno. Restando nel tema della difesa allo sciagurato Torino mancherà quella cosiddetta titolare, tutti squalificacampo che il ritorno di Cambiasso, udite udite, sembra avere un filo rivitalizzato. Il Kuz è stato giustamente ridimensionato, servono anche le idee, serve qualche verticalizzazione, serve un briciolo di fantasia, tutte cose che Kuzmanovic non ha mostrato almeno fino a questo momento. E parlando di tiro da fuori che Guarin osi, la castagna nel piede ce l ha e non la usa spesso. Devono arrivare i tre punti, insomma, punto e basta, purtroppo ci sarà Thohir in tribuna e l effetto è stato sempre piuttosto controproducente: una sola cosa non vorremmo più vedere, gli sbadigli (purtroppo giustificati) del Presidente. Ventura studierà di mischiare le carte a centrocampo, lì può giocare le uniche carte per tenere lontana l Inter dall area di rigore: calcolando che la sua difesa potrebbe prendere un imbarcata, l esperto tecnico granata può sparigliare con una ragnatela che non permetta all Inter di arrivare in tre passaggi in zona gol. In due Parole, è l ora di veder giocare all Inter una partita decente a San Siro. Altra squadra non troppo in salute è l Udinese del mogio Guidolin che attende il Milan: risultato più probabile il pareggio, gli attacchi pur con tutti i fuoriclasse alla carta, sembrano parecchio annacquati. E in una terra dal vino eccezionale, non è un bel segnale. LA CLASSIFICA classifica marcatori Pos. Squadra P.ti G V N S Gf Gs +/- 1 Juventus Roma Napoli Fiorentina Inter Parma Verona Lazio Torino Milan Genoa Sampdoria Atalanta Cagliari Udinese Bologna Chievo Livorno Catania Sassuolo qualificate Champions League qualificate preliminari Champion League qualificate Europa League retrocesse in serie B Pos. Giocatore Gol Squadra 1. Carlos Tévez 15 Juventus 2 Giuseppe Rossi 14 Fiorentina 3 Luca Toni 13 Verona 3 Gonzalo Higuaín 13 Napoli 3 Ciro Immobile 13 Torino 6 Domenico Berardi 12 Sassuolo TURNO ODIERNO 27. Giornata Sabato 8 Marzo 18:00 Udinese-Milan Stadio Friuli, Udine 20:45 Catania-Cagliari Stadio Angelo Massimino, Catania Domenica 9 Marzo 12:30 Juventus-Fiorentina Juventus Stadium, Torino 15:00 Lazio-Atalanta Stadio Olimpico, Roma 15:00 Inter-Torino Stadio Giuseppe Meazza, Milano 15:00 Parma-Verona Stadio Ennio Tardini, Parma 15:00 Chievo-Genoa Stadio Marc Antonio Bentegodi, Verona 15:00 Bologna-Sassuolo Stadio Dall'Ara, Bologna 15:00 Sampdoria-Livorno Stadio Luigi Ferraris, Genova 20:45 Napoli-Roma Stadio San Paolo, Napoli PROSSIMO turno 28. Giornata Verona-Inter Atalanta-Sampdoria Livorno-Bologna Milan-Parma Sassuolo-Catania Cagliari-Lazio Genoa-Juventus Fiorentina-Chievo Torino-Napoli Roma-Udinese

4 4 QUANDO VEDO IL TORO MI EMOZIONO l ospite Alessandra Caronni Sandro Mazzola Arriva il Toro a Milano e quando vedo questa squadra a San Siro non posso dimenticare mio papà Valentino e tutti gli altri giocatori periti a Superga. Mi prende una stretta al cuore anche se sono trascorsi tantissimi anni dalla tragedia. Sullo striscione del derby meglio sorvolare perché purtroppo con queste persone è inutile discutere e farsi il sangue amaro. Pensando alla partita di oggi mi ritornano in mente tanti episodi particolari ma in questo momento il mio interesse personale è orientato sui risultati dell Inter, e perché no su quelli del Toro? In queste ultime uscite i ragazzi di Mazzarri, soprattutto all Olimpico con la Roma, mi sono sembrati in ripresa, anche se sei giorni prima era arrivato il pareggio casalingo col Cagliari a gelare gli entusiasmi venuti alla luce dopo la bella vittoria del Franchi con la Fiorentina. Il Toro è una signora squadra e per vincere l Inter dovrà giocare una partita perfetta. Un occhio lo avrò anche per la gara di Torino dove la Juventus cercherà di prendersi una rivincita con la Fiorentina autrice, come ricorderete, di una strepitosa rimonta nel match d andata del Franchi. Bella da vedere anche la gara del San Paolo fra il Napoli e la Roma. Li il divertimento è assicurato. il leader granata Valentino Mazzola con il piccolo Sandro Dopo una stagione senza alti né bassi nel Napoli, è arrivato al Torino. All ombra della Mole, Omar El Kaddouri si sta rendendo protagonista di una grande stagione. Probabilmente a fine anno Napoli e Torino avranno da discutere sul suo futuro. Il calciatore del Torino ha partecipato all iniziativa lanciata da Topolino in collaborazione con Panini: Uniti contro la discriminazione. In versione papero, il suo nome è diventato... El Karburi. Un gioco ma anche un passo importante per sensibilizzare anche le tifoserie più estreme, quello a cui si è prestato il giocatore nato in Belgio da genitori marocchini e cresciuto nelle giovanili dell Anderlecht. Durante il Torneo di Viareggio nel 2007 venne notato dalla rete di osservatori del Brescia, che l anno seguente lo acquistò a titolo definitivo inserendolo nella squadra Primavera. IL NUOVO ZIDANE Chi è Omar El Kaddouri Nato a Bruxelles, in Belgio, il 21 agosto del 90, Omar El Kaddouri è un centrocampista trequartista che milita nella Nazionale marocchina. Omar può giocare anche come regista e seconda punta. In patria viene considerato il... nuovo... Zidane. Con la maglia della Nazionale del Marocco esordisce il 14 agosto dello scorso anno nell amichevole contro il Burkina Faso. Con le rondinelle, El Kaddouri ha esordito nel 2008 in Serie B ma nel 2010 è stato ceduto in prestito in Lega Pro al Südtirol- Alto Adige. La stagione dopo è tornato al Brescia, concludendo la stagione con 38 presenze e 7 gol segnati in campionato. Il 24 agosto 2012 è stato acquistato dal Napoli con la formula della compartecipazione (2 milioni di euro). L esordio è in Europa League contro gli svedesi dell AIK. In campionato colleziona sette presenze. L 11 luglio del 2013 si trasferisce al Torino: prestito con diritto di riscatto della comproprietà. Debutta in granata con una sconfitta (1-2) il 17 agosto in Coppa Italia contro il Pescara subentrando nel secondo tempo a Farnerud. Segna i suoi primi due gol torinisti il 24 novembre nella sfida col Catania. Toro, non è un avventura gli ospiti Giovanni Labanca L anno scorso l esperienza di Ventura nella società torinese era data per chiusa e finiti, troppo presto, i propositi di una squadra di tutto rispetto, più per incomprensioni reciproche, che per motivi prettamente tecnici. Per fortuna, da una parte e dall altra è stata messa in campo la diplomazia del sorriso e dell intelligenza, scartando la voglia di vendetta. Bene hanno fatto, dunque, i due contendenti a non lasciarsi e, anzi, a rinnovare la reciproca fiducia. Tutte queste cose messe al loro posto, compresa la stima e la sacrosanta aspirazione di fare il bene della squadra e dei tifosi granata, hanno evitato il peggio che era alle porte. Ed eccolo, allora, questo Torello che era destinato alle banderillas prima ed alla macelleria, dopo. Una fine che francamente avrebbe fatto inorridire il popolo granata e dispiacere, sicuramente, i valorosi calciatori che avevano del Toro fatta una squadra di invincibili, di indomiti che solo una fitta nebbia assassina aveva fatto sparire dalla faccia della terra. La squadra di Cairo, oggi, è una bella realtà, nonostante lo scivolone in casa che è dispiaciuto solo per il risultato e non per il gioco. Ventura, snobbato come tecnico, da molte squadre dette grandi, vive un anno di rivincite e di soddisfazioni personali, oltre che da bravo trainer, da traghettatore d altri tempi, con la sua calma che non rassomiglia affatto a nessuna debolezza, anzi. E così, con le sue frecce ben raccolte nella faretra è sempre pronto a lanciarne in modo imprevedibile nel cuore delle difese avversarie, siano esse grandi o piccole. La squadra lo segue e gli ubbidisce, con in mente anche le gesta di quelli di Superga, contro cui sconsiderati e vigliacchi tifosi bianconeri hanno esposto striscioni dileggianti e sprezzanti, tanto da far rattristare tutti noi ed in special modo il nostro caro collega Sandrino Mazzola, a cui, logicamente, ha fatto piacere tutta la comprensione della gente che conta, meno della lieve punizione comminata allo stadium bianconero.. Per questo episodio increscioso, siamo certi che il Toro giocherà contro l Inter in modo rispettoso, quasi in punta di piedi, come se volesse farsi perdonare al posto degli imbecilli dirimpettai. Giocherà, però, anche per onorare gli intramontabili di una volta e darà molto filo da torcere alla compagine nerazzurra che sembra essere ripiombata, di colpo, nella pareggite dannosa per una squadra da ben altre aspirazioni, almeno per i tifosi. San Siro, di certo, si divertirà a seguire le incornate del Toro verso l allettante Biscione, che, a scanso di equivoci, rimane pur sempre un serpentello velenoso e micidiale. Come si dice, Toro avvisato, mezzo salvato.

5 intervista Emanuele Tramacere 1961, Benito e Giuseppe Panini hanno un sogno e decidono di realizzare il primo album di figurine dedicato ai calciatori. E l inizio di un percorso che ha portato la Panini alla storia, così come alla storia è passata la sua prima figurina che rappresentava il capitano dell Inter di allora: Bruno Bolchi. Soprannominato Maciste per la sua stazza e la sua forza in campo, Bolchi era un centrocampista roccioso e insuperabile che a Milano e nell Inter ci è nato e cresciuto. Con i nerazzurri vince 1 campionato e 1 coppa dei campioni, ma il talento di Suarez e la classe di Armando Picchi non concedevano i giusti spazi per chi del pallone era innamorato. Verona, Atalanta e Pro Patria l hanno accolto negli anni a venire, ma è il Torino il club con cui si rilancia, riuscendo a conquistare una Coppa Italia. BRUNO BOLCHI Mazzarri stia facendo un buon lavoro e le vittorie ricominceranno ad arrivare. Nell Inter mancheranno Fabrizio Miccoli arrivato a Samuel e Juan Jesus, quanto toccare la gioia della Nazionale. può pesare? Da doppio ex, che partita si aspetta fra Inter e Torino? Innanzitutto sarà una partita condizionata dalle assenze sia per l Inter con Samuel e Juan Jesus, ma soprattutto per il Toro con Ventura che dovrà fare i salti mortali in difesa. Entrambe le squadre non stanno vivendo un momento particolarmente sereno. Nonostante questo, il Torino sta portando avanti un campionato di altissimo livello, mettendo in vetrina una coppia d attacco strepitosa come quella formata da Cerci e Immobile. Il campionato dell Inter, invece, è solido dal punto di vista dei risultati, seppur non eccelsi, ma comunque all altezza delle aspettative. Io sono convinto che malgrado tutto quella di San Siro sarà una gara molto emozionante. L Inter afflitta da pareggite, a e questo condiziona molto i risultati. C è stato un periodo della stagione in cui Palacio segnava con regolarità e dava ampio respiro alla manovra offensiva, il problema era il fatto che l Inter in contemporanea Per il Maciste del calcio l Inter deve dimenticare il passato Da allenatore ha guidato molte squadre di provincia prestando soprattutto alla crescita dei giovani. È lui, infatti, ad aver scoperto e coltivato numerosi talenti italiani, non ultimo quel cosa è dovuto l elevato numero di X in stagione? Purtroppo l Inter non ha mai avuto un vero e proprio equilibrio in entrambe le fasi di gioco subiva molti gol. Ultimamente la squadra di Mazzarri ha trovato equilibrio difensivo però ha anche fatto grande fatica a segnare andando incontro a partite non entusiasmanti. Sono convinto che L Inter aveva trovato un suo assetto difensivo ben preciso nelle ultime partite. La squadra sembrava più solida e compatta dando Bruno Bolchi con la maglia dell Inter così possibilità ai centrocampisti di sganciarsi con più facilità. Sicuramente perdere questo equilibrio è una buona sfida per Mazzarri, però c è da dire che i sostituti a disposizione dell Inter sono diversi da quelli del Torino e Ranocchia e Campagnaro non sono così nettamente inferiori rispetto a Samuel e Juan Jesus da far temere i tifosi nerazzurri. Anche Ventura è alle prese con il problema difensori La squalifica di Glik, Bovo e Maksimovic è un vero problema. Anche nella gara di andata la Sarà la partita delle assenze situazione del reparto arretrato era allo stesso modo complicata. Ventura dovrà ancora una volta adattare gli esterni come Darmian o anche un centrocampista centrale come Vives nel ruolo di difensore per arginare l Inter. Quale può essere la chiave tattica dell incontro? Credo che il Torino non possa permettersi di attaccare l Inter in virtù degli stravolgimenti tattici che dovrà fare Ventura. Al contrario sono convinto che Mazzarri, dopo aver ritrovato Icardi e avendo a disposizione un folto numero di trequartisti che prima non aveva cercherà di fare la partita attaccando il Torino fin dall inizio della manovra cercando di sbloccare la partita il prima possibile. Ogni volta che la zona Europa si avvicina questo Torino 5 non riesce mai a fare il passo decisivo. A cosa è dovuto? No, credo che il Torino in questa stagione stia andando a prescindere al di là delle più rosee aspettative. Sta facendo un campionato strepitoso e anche se può essere arrivato qualche fallimento nel momento decisivo nel salto in avanti non bisogna dimenticare quanto di buono sia stato fatto. Rientra comunque in una grande stagione per il Torino. Non credo che possa inserirsi nei discorsi europei. L Inter a fine stagione lascerà partire 8 giocatori, fra cui i 4 argentini Zanetti, Milito, Samuel e Cambiasso. E la scelta più giusta? Chi meriterebbe il rinnovo? Credo che giunti ad una situazione come quella dell Inter bisogna avere il coraggio di chiudere un ciclo lasciarselo alle spalle e ricominciare da capo. Con tutta la gratitudine che possiamo avere per questi giocatori, arrivati a un certo momento bisogna avere la voglia e il coraggio di fare un cambiamento. Dispiace, emotivamente, perché sono ragazzi e professionisti seri, che hanno dato tanto, ma il passare del tempo è inesorabile per tutti, anche per loro. commento Marco Papetti Per l Inter ancora una partita da giocare alla domenica pomeriggio e per il popolo interista si preannuncia una giornata serena e piena di luce, certamente dal punto di vista meteorologico. Per quanto riguarda il match l undici di Mazzarri deve confermare la prestazione di domenica LUCI E OMBRE fondamentali punti in più utili alla Champions League. La partita di oggi quindi deve essere sfruttata sia per rimpinguare la classifica di ulteriori 3 lunghezze ma soprattutto per affinare i progressi di gioco, la fluidità nelle ripartenze, gli automatismi tra i reparti e la voglia di vincere per diventare una grande squadra. Nella formazione titolare di inizio e metà stagione racimolando nelle ultime quattro giornate solo 3 punti, frutto di una vittoria (a Verona) e collezionando tre pesanti sconfitte, nel derby e soprattutto contro le dirette concorrenti Sampdoria e Bologna. Il Toro si presenterà a San Siro quindi con forti motivazioni e la solita formazione ruvida e grintosa alla ricerca di TIENE BANCO JUVENTUS-FIORENTINA campionato Laura Tangari Juventus micidiale nella sfida di San Siro col Milan. La Vecchia Signora non perdona, prima lascia sfogare i rossoneri poi cinicamente li colpisce affondandoli con due siluri perfetti. Il Diavolo incassa e torna nel limbo della classifica proiettandosi sull Atletico Madrid avversario in Champions martedì 11 al Calderon nella gara di ritorno. I bianconeri di Conte, invece, oggi a mezzogiorno fanno intanto con la Fiorentina le prove di Europa League affrontando a Torino un avversario che non sa più vincere, considerando anche l ultimo passo falso in campionato al Franchi contro una Lazio circondata da mille polemiche e contestazioni dopo il crollo internazionale in Bulgaria con il Lugodorets. Se la Juventus tiene banco con la Viola nell ora di pranzo, stessa cosa si può dire questa sera quando al San Paolo scenderà in campo la Roma bloccata dall Inter sabato scorso contro un Napoli dal dente avvelenato per il pareggio di Livorno. Ma questo pomeriggio anche l Inter di Mazzarri ficile impegno della Fiorentina contro la formazione di Conte. Nei piani bassi della classifica lotta tremenda nel derby emiliano fra il Bologna e il Sassuo- sarà sotto osservazione contro un Torino che sta ancora meditando sulle due sconfitte consecutive rimediate con Juventus e Sampdoria. Per i nerazzurri è forse l ultimo autobus per l Europa League considerando il diflo ripreso in mano nuovamente da Di Francesco subentrato allo sfortunato Malesani reduce da cinque sconfitte consecutive. Infine, occhio alla sfida del Tardini dove Parma e Verona si giocano un pezzo d Europa. scorsa contro la Roma e cercare di fare ulteriori passi in avanti nella costruzione della manovra e nella finalizzazione del gioco. Non è impresa da poco vista la discontinuità, che in questa stagione sembra essersi impadronita della formazione neroazzurra, impedendole di fatto di avere potrebbe debuttare dall inizio il difensore Danilo D Ambrosio il giocatore che da gennaio è passato dal Torino all Inter e che potrebbe conoscere i segreti di Ventura. L allenatore del Torino deve invece gestire una situazione delicata: la squadra sembra aver smarrito il fluido positivo punti preziosi per garantirsi un finale di stagione tranquillo e sereno. Insomma nel cielo limpido di questa domenica entrambe le squadre sono alla ricerca della luce per proseguire nel cammino di questo campionato per illuminare una stagione con alcune ombre di troppo.

6 6 amarcord Álvaro Alexander Recoba Rivero, soprannominato El Chino, esordisce nel campionato italiano nella stagione proprio con la maglia dell Inter che lo aveva acquistato per 7 miliardi di lire. Nelle 8 partite giocate segna 3 gol e conquista la Coppa UEFA battendo la Lazio in finale. Già al suo esordio, contro il Brescia, fu amore a prima vista con i tifosi: nerazzurri sotto di un gol contro le rondinelle e nel secondo tempo Recoba, che giocava in coppia con Ronaldo, con un tiro dai 30 metri segna il pareggio e subito dopo il gol vittoria a conclusione di una punizione con palla a girare sotto l incrocio sinistro. Dopo una pausa al Venezia, torna in nerazzurro fino al In 176 partite con la Benamata ha segnato 53 reti. Il 31 agosto 2007 passa in prestito al Torino dove, nell unica stagione, segna un solo gol in 22 partite giocate.

7 club Giovanni Labanca Sono ben 63 le nazioni, oltre all Italia, in cui è presente almeno un Inter Club. La Grecia annovera uno tra più attivi che fa capo nella capitale Atene. Fondato nel 2007, il Club non ha mai fatto mancare il suo sostegno alla squadra, sia a Milano che in altre città. Anche in occasione di Inter-Cagliari una appassionata piccola delegazione del Club, composta da 5 soci, è arrivata dalla capitale della Grecia per assisterete alla partita. E la fortuna li ha baciati in fronte. Come da tradizione il giorno prima dell incontro, i soci hanno visitato il negozio Solo Inter di via Berchet n 1 per il classico shopping nerazzurro e INTER CLUB ATENE In occasione di Inter vs Fiorentina alcuni soci dell Inter Club Los Angeles si sono ritrovati per assistere in compagnia al successo dell Inter firmato Palacio e Icardi. Grande gioia tra i tifosi della città degli angeli che, grazie alla passione del presidente Ricardo Galiano e di tutto il consiglio direttivo, hanno dal 2010 un punto di ritrovo presso I Polentoni Restaurant, sede del club dove tifosi di tutte le età manifestano l amore per i nostri colori a 9714 km di distanza. in questa occasione hanno avuto la fortuna di incontrare Erik Thohir. Il Presidente si è intrattenuto con il sodalizio, anche se solo per qualche minuto, per le foto di rito e per gli autografi. L intensità dell incontro è stata tale da ripagare i soci ellenici della loro passione ed anche dei sacrifici affrontati. L Inter Club Atene, presieduto da Emanuele Orfanos, nella stagione in corso ha raggiunto 132 soci. Per maggiori informazioni sull attività e per iscriversi, visitare il sito del club (anche in italiano) oppure scrivere a INTER CLUB Los Angeles INTER CLUB Wolketswil Torna il Torneo di calcio a 5 che si è svolto domenica 16 febbraio, giunto alla ventiduesima edizione, organizzato dall'inter Club Wolketswil. Il Torneo, quest anno, assume un particolare significato perché coincide con i festeggiamenti del 25 anno di attività Ha coinvolto, come da tradizione, squadre provenienti, oltre dal Cantone di Zurigo, anche dai Cantoni di Argovia, Turgovia, Zugo, Glarus e Schwyz. I risultati del torneo, a cui hanno partecipato 10 squadre, hanno visto assegnare i seguenti premi: - miglior portiere del torneo Yannik Scrugli, della squadra Assi di Mazza di Zurigo; - Trofeo Disciplina alla squadra Merola Transporte di Neerach ZH - 1 posto Club Internazionale di 7 Zug - 2 posto Filadelfia di Windisch AG - 3 posto Merola Transporte di Neerach ZH 4 posto SSC Napoli di Schwanden GL L'Inter Club Volketswil, presieduto da Claudio Celli, in questa stagione ha raggiunto quota 155 soci. Per iscriversi o avere maggiori informazioni sull'attività del sodalizio potete scrivere a

8 8 intervista Lara Comi europarlamentare È vero che fa parte dell Inter Club Montecitorio? Sì, ne faccio parte dalla sua fondazione. Come ultima iniziativa lo scorso 9 dicembre ho promosso la presentazione dell autobiografia del Capitano Zanetti ( Giocare da uomo ). La partita con la Roma ha dato buoni segnali. Rimpianti? No, nessun rimpianto, anzi. L Inter ha giocato una buona partita, Antonio Palmieri deputato e membro dell Inter Club Montecitorio mettendo più volte in difficoltà gli avversari. Certo, abbiamo avuto diverse occasioni, ma un pareggio fuori casa con la seconda in classifica non è un risultato negativo. Si è mai chiesto perché l Inter sia l unica squadra di serie A che non abbia ancora avuto rigori a favore? Buona domanda. Anche perché, così come tutte le altre squadre del campionato, anche l Inter durante le partite entra in area di rigore. Perché non si riesce ad avere la moviola in campo? Pochi giorni fa Jerome Valcke, segretario generale della Fifa, ha motivato l ennesimo no alla richiesta d introduzione della moviola in campo sostenendo che il calcio rischierebbe di essere snaturato. Credo invece che la moviola, usata con discernimento nelle poche azioni contestate realmente decisive, consentirebbe di evitare polemiche e di ridurre la violenza. Icardi si sta confermando un buon attaccante, giusto investire su di lui al posto di Milito o serve comunque il prossimo anno una punta con esperienza Moviola in campo per fermare polemiche e violenze internazionale? Milito è ancora un buon attaccante. Icardi è il futuro, se avrà umiltà, voglia di migliorare, a cominciare dalla condizione fisica, e confermerà che è giusto investire su di lui. Hernanes vale i circa 20 milioni pagati per acquistarlo? Alla Lazio negli ultimi quattro anni ha fatto bene, speriamo si ripeta anche con noi. Thohir ha detto che ammira il lavoro di De Boer all Ajax. È un segnale indiretto a Mazzarri? Ha anche detto di essere contento di Mazzarri, definendolo uno tra i migliori allenatori in circolazione. Oriali profetizza che un giorno tornerà Mourinho. Anche Herrera tornò all Inter qualche anno dopo averla lasciata. E non fu come la prima volta. Come vede la partita col Toro? Il Torino è una buona squadra, sta facendo bene. L Inter, però, Inspiegabile che l Inter sia l unica squadra senza rigori a favore Irrisorie le sanzioni per gli striscioni contro la tragedia di Superga voli striscioni allusivi a Superga esposti nel derby con la Juve. Che ne pensa? Le sanzioni sono state irrisorie. Non è giusto che per colpa di alcuni paghino tutti, però si deve indagare per trovare i singoli responsabili e punirli. Bisogna anche instancabilmente promuovere la cultura del rispetto reciproco, per evitare il ripetersi di cose di questo tipo. L INTER PROVA A RESTARE IN SCIA EUROPA il punto preparano a dare il benvenuto alla partita di oggi che vede l Inter impegnata contro un Torino a Nemanja Vidic e Luis Carlos di Severa Bisceglia Almeida da Cunha, noto, per che non lascerà nulla al caso. Ha nostra fortuna, semplicemente dimostrato fin qui, nonostante le Riprende l ambizione nerazzurra alla conquista di un cioè Vidic capitano del Manchediate contro la Vecchia Signora e come Nani. Il difensore serbo, due sconfitte consecutive rime- posto in Europa, bisogna tenere duro in attesa di rinforzi che arriveranno, però, non prima di giugno. Sembra fatta, dopo la notizia non ancora confermata, dell arrivo del tecnico Arsene Wenger, i tifosi nerazzurri si ster United, ha firmato un contratto di tre anni. Il portoghese di origini capoverdiane, invece, arriverà in prestito con diritto di riscatto. In attesa di ricevere notizie sull altro obiettivo nerazzurro Patrice Evra, torniamo la Sampdoria, di sapersi giocare tutte le partite con schemi ordinati e pronto a colpire con Cerci e Immobile. Faticherà non poco la coppia Guarin-Hernanes nel tentativo di tenerli a bada, ma l Inter non può permettersi l en- In attesa della ricostruzione a giugno Luis Carlos Almeida da Cunha ROLANDO Parecchio sottovalutato agli inizi, definito un cocco di Mazzarri, si è conquistato la fiducia di tutti, con gol e personalità da top player, sarà riscattato. TOP nonostante due assenze pesanti come quelle di Samuel e Juan Jesus per squalifica, può farcela perché la squadra viene da buone prestazioni. Mazzola in lacrime per i deploredi Aldo Colombo FLOP nesimo pareggio e confida nei guizzi di Mauro Icardi che non dovrebbe neppure prendere pugni in faccia, proprio come non potrà darli lo squalificato Juan Jesus. Difficile pensare ad uno 0-0 come è accaduto all Olimpico contro la Roma, nonostante le tante occasioni create. Il Torino, se in partita, sbaglia poco, e per Mazzarri sarebbe già un problema il pareggio, la sconfitta potrebbe essere addirittura letale. BOTTA Una botta e via, altre volte si era mostrato incisivo e propositivo, sempre partendo dalla panchina. L ultima volta invece non entra nel match, svogliato come una minerale sgasata. MOGGI AMA L INTER tante altre, l Inter corre unicamente a uno della Covisoc. Beni facil- a saperlo...! con le sue gambe e gioca mente monetizzabili dal valore sempre con undici uomini e, di milioni di lire che venivano come se non bastasse, quando consegnati per il tramite di decide di vincere lo fa battendo società terze a soggetti terzi per ogni record, non si fa mancare ogni gratificazione. Terzi legati un piccolo record neppure nelle agli arbitri da rapporti di parentela. sconfitte. Anche questo dei rigori L arbitro Pairetto era di casa negati è un record. E proprio alla Juve -. L ex dirigente bianconero amore. Viene da chiedersi come chiarisce anche i rapporti possa, proprio lui, Luciano Moggi, tra la società zebrata e la Semana parlare di arbitri alla luce del- srl - (in quota al 30% Juve e 70% le continue notizie che arrivano di una ragnatela di fiduciarie che a confermare quanto già risaputo, portano a Giraudo), società vo- e sono proprio gli uomini che luta da Giraudo ed attraverso la hanno lavorato con lui a parlare, quale, con Moggi, finanziavano chi altri potrebbe conoscere le curve-. Capobianco va avanti i fatti così bene, come Maurizio tutta: - Moggi e Giraudo in Figc Capobianco, ex dirigente della facevano quello che volevano. Juventus: - Solo agli inizi del Io rimasi molto colpito da come 2005 sono venuto a conoscenza ne 97 venne coperto un caso di almeno quattro casi in cui la di positività alla cannabis di un Juve ha fatto arrivare beni di ingente giocatore. Lo scoprì l UEFA. Lo valore a due arbitri italia- comunicò alla Figc e finì tutto lì-. ni, a un esponente della Figc, e Meditate gente, meditate. Severa Bisceglia Difficile immaginare Moggi, giustizia sportiva permettendo, all Inter. Eppure i nerazzurri sono costantemente nei pensieri dell ex dirigente bianconero, ormai ex di tutto, almeno ufficialmente. Il suo hobby preferito è parlare della Beneamata. La scorsa settimana, intervenendo alla trasmissione radiofonica la Zanzara, ha commentato la stagione dei nerazzurri a digiuno di rigori a favore, unica squadra italiana: Giovinco ha ragione quando dice che i perdenti parlano sempre di arbitri. La verità è che la Juventus sta dominando il campionato e l unica squadra che prova a inseguirla è la Roma. Thohir si lamenta delle decisioni arbitrali, ma non guarda come gioca la sua squadra, che non attacca e non va quasi mai nell area di rigore avversaria Chi disprezza ama anzi compra. Costantemente nei suoi pensieri, è amore vero. L Inter perdente si, anche il Torino è perdente, come il Milan, la Roma e la Fiorentina, tutto grazie alla classe arbitrale che non ha ancora smaltito le vecchie abitudini. La Juve, invece, gode ancora dei vecchi benefici anch essi duri da smaltire. A differenza della Juventus, in realtà ve ne sono il duo Giraudo-Moggi

9 PODOLSKI VERSO L INTER notizia già data qualche mese fa invece su Puyol che a fine campionato primavera lascerà il Barcellona. La mercato da Stadio5 in merito dell addio al Chelsea del camerunense. Mourinho Lazio, dopo il bel successo di Fi- deve dare spazio a Torres renze, ha intanto blindato Mar- e se resta Eto o è facile capire che chetti. Guardiola sta facendo un il giocatore s arrabbia stando pensierino per Puyol ma l obiettivo in panchina. L Inter è in corsa sembrerebbe Montoya altro pure per Nani del Manchester blaugrana che saluterà i catalani. in scadenza di contratto ma dietro Intanto da Napoli la soluzione l angolo c è anche la Juve che per il vice Higuain è nell aria con da tempo ha messo gli occhi sul il ritorno del Pocho Lavezzi mai centrocampista. La Roma punta dimenticato dai tifosi azzurri. Luigi Sada Prove tecniche per Podolski all Inter per assicurarsi il gioiello dell Arsenal a fine stagione. I giornali britannici lo danno quasi per sicuro alla corte di Mazzarri, anche se alcune voci di spogliatoio che si incrociano a Londra parlano apertamente che sia proprio Wenger (prossimo tecnico nerazzurro) a volere fortemente il giocatore, anche se alcune voci provenienti dall Olanda mormorano che sia De Boer il futuro mister dell Inter. ma il club di corso Vittorio Emanuele non si ferma qui. Sul taccuino di Thohir pare che ci sia un altro nome eccellente, cioè Dzeko, ormai al divorzio col City di Pellegrini. Un altra anticipazione è quella di Eto o, tra l altro L Inter acquista un difensore serbo. Per ora, dunque, Thohir può dire veni e Vidic : aspettiamo vinci. Malesani è sollevato dall incarico. I tifosi del Sassuolo, invece, sono sollevati e basta. Nella squadra di Renzi ci sono 4 indagati. Ma poi per qualche oscura ragione con la questione morale la menano a Prandelli. INTER ALLA CACCIA DEL PRIMATO IN CLASSIFICA Daniel Rizzo LA GRANDE BELLEZZA L ho conosciuta tempo fa, quando giù al nord il Napoli era allenato da Luis Vinicio Fiore Marro In questi giorni non si parla d altro che del film di Paolo Sorrentino e Tony Servillo e dell oscar vinto negli States con il film La grande bellezza. La mia grande bellezza fu il Napoli di O Lione alias Luis Vinicius de Menezes più semplicemente Vinicio. Il tecnico brasiliano trapiantato in Italia nel lontano 1955, inizia la carriera di trainer nel 1968 a 36 anni con l Internapoli dei vari Giorgio Chinaglia, Pino Wilson e Ciccio Cordova; la sua consacrazione avvenne però con il Brindisi che portò dalla Serie C alla Serie B nel Chi ama il calcio ed è mio coetaneo non può non aver apprezzato la bravura del brasiliano che nel 1973 grazie all occasione della Serie A e del Napoli applica per primo in Italia il new deal del gioco all olandese. La grande bellezza del suo gioco a zona dava l opportunità a tutti i suoi calciatori di esprimersi al meglio e di donare al pubblico pagante la possibilità di godere di un buon calcio, fluido, partecipato. Persino calciatori normali come Gigi Pogliana o Spartaco Landini regalano alle platea gesti tecnici inimmaginabili fino all anno prima. Certo come accade nel cinema, anche nel calcio c è bisogno comunque di buoni interpreti. Gabriele Salvatores e Diego Abatantuono si completano al punto di vincere un oscar con Mediterraneo, la strana anomalia sta nel fatto che questi due campioni del cinema sono trapiantati nel milanese pur restando di chiara origine terronica e come nel caso della coppia Sorrentino Servillo da campani doc, d incanto diventano semplicemente italiani, come accade spesso quando si avverano eventi positivi, viceversa invece se le situazioni si mostrano in maniera negativa, come ad esempio nel caso di un omicidio, una rapina o comunque attraverso un fatto negativo per la società, d improvviso l individuo nato nel Sud smette di essere italiano e diventa meramente o napoletano o calabrese o meridionale. Ci vorrebbe un minimo di coerenza anche in queste cose. Tornando al Napoli d O Lione, non furono tutte rose e fiori, ci furono debacle dure da digerire come il 6 a 2 subito dalla Juventus al San Paolo, ma una volta assimilato il modulo, gli azzurri disputarono un campionato straordinario. Tant è che nella stagione successiva, nel campionato 1974/75 il Napoli giunse secondo a due punti dalla Juventus. Una delle tante cose che ci inorgoglirono di quella squadra, di quel modo di stare in campo, furono i complimenti che arrivarono da John Cruyff che in una intervista disse che se avesse avuto modo di giocare in Italia avrebbe preferito farlo con il Napoli che giocava un modulo che lui apprezzava molto. Con l arrivo di Giuseppe Savoldi cambiarono le cose, la squadra partenopea passò da un gioco corale al mettersi al servizio del bomber Mister 2 miliardi. La stagione e la permanenza a Napoli di Vinicio si concluse però con un deludente quinto 9 ragazzi di Cerrone, dopo un I inizio anno di appannamento, hanno ripreso a marciare spediti, e dopo la grandissima vittoria esterna sul campo della capolista Atalanta, hanno strappato altri tre punti importanti nell ultima giornata contro l Udinese, una vittoria ottenuta con otto giocatori del 96 in campo, a dimostrazione di quanti baby talenti stiano crescendo in casa Inter. Ora la truppa di Cerrone, per non perdere di vista la caccia ai primi due posti, deve superare l ostacolo Padova, match. Il tecnico nerazzurro carica cosi la squadra in vista del prossimo match: Voglio vedere ancora la squadra vista contro l Atalanta, anche come compattezza, voglia e spirito di sacrificio. Stiamo costruendo qualcosa di buono. La vittoria di settimana scorsa ci ha dato morale per ripartire. Contro l Udinese abbiamo sofferto com è giusto che sia, anche perché incontravamo una buona squadra, ma soprattutto c è stata una seconda risposta al pareggio contro il Pescara, la nostra seconda vittoria consecutiva, tenendo anche bene il campo. Chiaro che poi ci sono stati degli errori che ci possono stare, ma ho visto i ragazzi aiutarsi a vicenda. Stiamo lavorando su questo: essere compatti e correre per il compagno, sacrificarsi per la squadra. Vorrei menzionare Alessandro Capello ad esempio, che per tre volte è tornato indietro ad aiutare Eguelfi, cosa che era un po che non gli vedevo fare. I ragazzi hanno capito che bisogna pedalare per fare bene e raggiungere gli obiettivi. Contro l Udinese avevamo otto 96 in campo, una squadra giovane che ha dimostrato maturità e di saper stare in campo. E la dimostrazione che questa squadra ha qualità, i giocatori sanno far vedere delle buone cose come oggi. Hanno tirato fuori qualcosa di più della qualità: è così che si diventa giocatori di calcio. Dopo il pareggio col Pescara conclude Cerrone - ho detto ai ragazzi che ci mancavano dieci partite: l obiettivo era e resta fare più punti possibile. Alla fine vedremo quanti ne avremo fatti e dove saremo arrivati. Ora ne mancano otto, vediamo dove possiamo arrivare. Pensiamo a fare bene partita dopo partita, all ultima giornata tireremo le somme. Con questo atteggiamento e questa convinzione possiamo dire la nostra. Il Milan, invece, è riuscito a cancellare il brutto ko subito in Youth League grazie al difficile successo esterno sul Cagliari grazie al solito Pinato. Una vittoria che ha ridato morale e soprattutto fiducia per lo sprint finale in ottica Final Eight. La squadra di Inzaghi, ora quarta in classifica a quota 35 punti, deve ancora recuperare due partire per via degli impegni di Viareggio, pertanto l obiettivo Final Eight è alla portata. I baby rossoneri nel prossimo match ospiteranno i pari età del Varese. posto seppur mitigato da una Coppa Italia. Ripartì dalla Lazio per poi ritornare sotto il Vesuvio nel 1978, ma quella grande bellezza non avemmo più avuto modo di riscontrarla. Sempre in Campania Vinicio ripropose un gran bel calcio ad Avellino, chiamato dal vulcanico presidente Sibilia, che l ingaggiò per salvare gli irpini, zavorrati dalla penalizzazione del calcio-s commesse, i bianco-verdi partirono da -5. O Lione riuscirà nell impresa valorizzando oltretutto due talenti giovanissimi come Stefano Tacconi e Beniamino Vignola, oltre a svezzare per il calcio italiano il talentuoso Juary. Più che di Grande Bellezza si dovrebbe parlare di Miracolo Italiano.

10 Sada Se questa è l Italia dei sogni costruita per il Mundial del Brasile c è poco da stare allegri. La squadra messa in campo da Prandelli mercoledì sera al Vicente Calderon di Madrid contro la Spagna è stata un autentico flop che fa venire i brividi da polo nord in prospettiva della prossima trasferta iridata di luglio. E vero, anche lo stesso Prandelli a fine partita ha ammesso le pesanti lacune degli azzurri messe in mostra durante la gara con gli iberici ma a tutto c è un limite. Chi ha seguito il match in tv ha infatti potuto constatare in prima persona quanta pochezza ha nelle sue vene la nostra Nazionale messa in piedi in tutta fretta per l appuntamento con i campioni del mondo, e tirare le somme. Buffon e compagni, fin dalle prime battute, sono stati in balia dell undici di Del Bosque proponendosi al rallentatore, con tanto di fiatone, agli avversari tanto da provocare gli Olè a raffica del Calderon a ogni giocata promossa sulle fasce dalle Furie rosse. La Spagna, fortuna per noi, nel suo continuo e asfissiante assedio alla porta di Buffon, non ha mai pigiato il piede sull acceleratore dando così l illusione all Italia di poter tenere il risultato di parità fino al fischio di chiusura. David Villa e soci hanno messo alla frusta la nostra difesa per tutto il primo tempo, tanto da suscitare un rimprovero dietro l altro di Prandelli. Il tiki taka iberico ha divertito il pubblico madrileno per oltre metà gara, fino a quando il citì azzurro, a inizio ripresa, si è deciso a gettare in campo Pirlo col compito di mettere un po di ordine a centrocampo, letteralmente dominato dagli spagnoli. con i nostri giocatori a passo lento di dressage ippico dell Ottocento, senza la minima reazione. Nella ripresa Pedro ha poi messo le cose a posto regalando il successo ai campioni del mondo grazie alla complicità di Buffon beffato da un rimpallo velenoso. Ah, stavamo per dimenticarci che al 4 Cerci aveva colpito un palo. Ma è stato l unico acuto di questa Nazionale che va cambiata per nove undicesimi. Severa Bisceglia Milan all ultima spiaggia martedì 11 al Calderon con l Atletico di Cholo Simeone. Per passare il turno i rossoneri devono vincere, dal momento che a San Siro nel match d andata sono stati infilati come tordi da Diego Costa, l asso nella manica della squadra di Madrid. Ci vuole il miracolo perché i Cholchoneros nel derby giocato una settimana fa col Real di Ancelotti hanno dimostrato di esseri vivi e vegeti a dis p e t t o delle voci che correvano in Liga dopo le due sconfitte consecutive rimediate nel Pae- 10 FLOP SPAGNOLO DELL ITALPRANDELLI MILAN CI VUOLE IL MIRACOLO si Baschi. Insieme alla sfida del nazionale Calderon nella giornata di martedì ci sarà lo scontro frontale champions in programma all Allianz Arena Luigi di Monaco fra il Bayern e l Arse- nal, partita dove i londinesi si giocano l intera stagione, dal momento che nella Premier stanno andando maluccio avendo perso con lo Stoke e con Chelsea e Manchester City avanti in classifica. E sarà proprio il City di Pellegrini a tenere banco al Camp Nou il giorno successivo affrontando il Barcellona di Messi chiamato a cancellare l opaca prova dell andata. Impegno d ordinaria amministrazione invece per il Psg di Blanc che al Parco dei Principi ospiterà il Bayer Leverkusen trafitto e chiuso in bara nel match d andata alla Bayer Arena. Fra una settimana toccherà, invece, al Real Madrid passeggiare, visto il risul- t a t o dell andata, con lo Shalke al Bernabeu mentre lo United proverà a riscattarsi con l Olympiacos. Tutte da seguire Chelsea-Galatasaray e Borussia Dortmund con lo Zenit San Pietroburgo di Spalletti. VINCONO GLI AZZURRINI IN IRLANDA COLPO DELLA SERBIA IN BELGIO under21 Bianca Elton Ara ragazzi di Di Biagio ce l hanno I fatta. Hanno battuto per 0-2 i tenaci irlandesi del nord grazie ai gol di Rugani e Trotta in una partita giocata su un campo pessimo ridotto dalla pioggia a un autentico terreno di patate. Ma non è stato tanto facile come qualcuno aveva scritto alla vigilia della gara. Gli azzurrini si sono trovati di fronte un avversario combattivo capace di ribattere colpo su colpo, bravo a colpire in contropiede ogni qualvolta il nostro centrocampo calava il ritmo. Bardi, specialmente nel finale, ha rischiato di incassare il pareggio che forse sarebbe stato un risultato giusto per gli irlandesi per quanto hanno fatto vedere durante i novanta minuti di partita. L Irlanda Nord era il fanalino di coda del girone di qualificazione con soli tre punti nel tabellino su sette partite disputate, quindi pronto al sacrificio quale vittima predestinata. Per l Italia vincere era fondamentale perché le aveva buscate dal Belgio, Belgio che però, fortuna nostra, è capitolato davanti al pubblico amico con un sonante 0-3 inflittogli dalla Serbia, la quale a sua volta ha agganciato in classifica al primo posto la squadra di Bruxelles. Per il resto gli azzurrini di Di Biagio aspettiamo Malta il prossimo settembre. LA JUVE RICEVE LA VIOLA IL NAPOLI VA A OPORTO europa league Marjlja Bisceglia L obbiettivo attuale della Juventus è battere la Fiorentina per aprirsi la strada alla finalissima di Europa League in programma il prossimo 14 maggio a Torino. Una sfida che arriva quattro giorni dopo il match di campionato che va in onda oggi alle 12,30 allo Juventus Stadium. Due partite al prezzo di una, direbbe Roberto Crema il noto venditore di orologi in tv. Ma la Fiorentina non scherza perché Montella e i suoi ragazzi hanno il dente avvelenato per via della sconfitta interna incassata contro la Lazio la scorsa settimana. Molto dell impegno di giovedì sera dipenderà dal risultato di oggi a mezzogiorno perché una delle due squadre potrebbe pagare alto il prezzo di una sconfitta. A tenere banco nel programma degli ottavi di Europa League non c è comunque solo Juventus-Fiorentina; In Portogallo il Napoli di Benitez scenderà in campo incrociando le armi con il Porto rifatto a nuovo dal tecnico Castro subentrato a Fonseca. I partenopei con lo Swansea hanno sudato le proverbiali sette camice per conquistare il passaggio del turno ma col Porto sicuramente sarà ancora più dura. Altro partitone degli ottavi è quello di Londra dove il Tottenham riceverà un avversario difficile e ostico come il Benfica. Stesso discorso per gli olandesi della Az chiamati a respingere gli attacchi dell Anzhi e del Basilea, vincitore a Tel Aviv col Maccabi in campo con il sorprendente Salisburgo che si è preso il lusso di eliminare dalla competizione l Ajax di De Boer. Da seguire il derby spagnolo fra il Siviglia e il Real Betis e la sfida di Sofia fra il Ludogorets e il Valencia coi bulgari reduci dal pareggio qualificazione con la Lazio. Chiude il Lione con il Viktoria Plzen, gasato per aver superato il turno battendo gli ucraini dello Shakhtar Donetz di Mircea Lucescu. REAL AL COMANDO estero Luigi Sada una settimana dal derby di A Madrid, pareggiato con l Atletico al Calderon, il Real torna in campo oggi affrontando al Bernabeu il Levante, modesta squadra di Valencia che occupa attualmente il centro classifica in Liga. Per l undici di Ancelotti, la gara col Levante è l aperitivo per il prossimo formale impegno casalingo di Champions contro lo Schalke 04 sotterrato, come ricorderete, di reti a Gelsenkirchen nella sfida d andata. Il Real è solitario al comando delle operazioni e un successo terrebbe lontana la coppia inseguitrice formata da Barcellona e Atletico impegnate ieri sera nei due anticipi di campionato. Se in Spagna prosegue la lotta a tre per il vertice, stessa cosa non si può dire in Germania dove il Bayern Monaco di Guardiola ha portato il vantaggio sulla seconda, il Borussia Dortmund, a distanza siderale. All Alianz Arena, tanto per cambiare, l undici campione d Europa ha seppellito di gol il povero Schalke 04 con una tri- pletta firmata da Robben e gol siglati da Alaba e Mandzucik. Per contro il Leverkusen ci ha lasciato le penne perdendo in casa con il Mainz, col Borussia di Kloop che manda al tappeto (3-0) il Norimberga. In Francia il Psg non si ferma più mentre il Monaco cade a Sant Etienne. In Premier inciampa l Arsenal con lo Stoke City e ne approfittano il Chelsea e il Manchester City.

11 PROVE DI ALLUNGO basket Beppe Vigani Stasera (20.30), l EA7 Armani è ospite al PalaBigi di Reggio Emilia, contro la Grissi Bon. La squadra allenata da Massimiliano Menetti occupa il settimo posto in classifica e non è da sottovalutare. I reggiani sono molto incostanti, ma in giornata sono capaci di battere chiunque: Cantù e Siena ne hanno fatto già le spese. I Banchi-boys, reduci dalla trasferta del Pireo, nella tana dell Olympiacos, nello stadio della pace e amicizia, nell ottava giornata delle Top Sixteen di Eurolega, fanno le prove di un allungo, poiché, se è vero che Brindisi è in casa con Caserta, è altrettanto vero che Cantù è a Siena contro i campioni d Italia. L obiettivo numero, oltre a L EA7 cerca di approfittare della trasferta di Cantù per fare il vuoto vincere, è quello di cominciare a fare selezione. Nell ultimo turno i milanesi hanno vinto con il minimo sforzo contro Venezia (91-82), mentre i reggiani hanno perso contro Pistoia (74-66). Gli emiliani sono un team solido, cominciando dalla cabina di regia in cui annovera Andrea Cinciarini, ottimo talento anche con la maglia della Nazionale. Le sue cifre sono discrete nel tiro da due (52.3%), mentre da tre (31%) non è proprio un cecchino. Ottima visione di gioco e i suoi 6.4 assist a partita lo dimostrano. Ottimo anche sotto le plance con 4.6 rimbalzi catturati di media. La guardia è Rimantas Kaukenas è il fenomeno di questa squadra. Il lituano, vincitore di cinque scudetti con Siena, nonostante i 37 anni (li compirà ad aprile) ha percentuali sempre considerevoli al tiro (47.7% da due e 47.1% da tre) oltre a tanta leadership in mezzo al campo. James White è l altro vero fenomeno di Menetti. L ala piccola (che può giocare anche da guardia) di Derwood, ha giocato in NBA con Portland e con San Antonio ha vinto un anello nel Percentuali di tutto rispetto per lui: 55.3% da due e 35.7% da tre con quasi 5 rimbalzi a partita. Non è un gran difensore, ma è un attaccante temibilissimo capace di infilare serie che spaccano la partita come una mela. Viaggia con 15.5 punti di media. Reggio Emilia ha una batteria di ali a cominciare da Ojars Silins, lettone di Riga che a soli 20 anni è un punto fermo per la squadra. Buona mano da due (53.1%) e da tre (37.1%). Michele Antonutti è un altra ala con mani interessanti da due (63.3%) e da tre (46.5%). E quasi infallibile ai tiri liberi (90%). Sotto le plance c è Angelo Gigli è appena arrivato da Milano: per lui le cifre sono ancora in stato embrionale, ma il talento c è e se la salute torna a essere quella di una volta, farebbe la differenza. Altro giocatore che gioca centro è Riccardo Cervi: 70.9% da due e ottima presenza sotto canestro, tanto da piazzare 1 stoppata a partita. C è un altro ex in questa partita: è Ariel Filloy. Per lui un passato milanese con molti andirivieni. Guardia con buona mano, è argentino di nascita, ma ha cittadinanza italiana. CONTO ALLA ROVESCIA formula 1 Debora Cheli Fra sette giorni parte il Mondiale con il GP d Australia. Manca una settimana all inizio del Mondiale, ma è ancora presto per prevedere chi dominerà la stagione. Gli ultimi test invernali, conclusi in Bahrain domenica scorsa, non hanno definitivamente chiarito le gerarchie, anzi. La conferma che il passaggio ai motori V6 ha spiazzato quasi tutti i team, si è percepito quando sono emersi alcuni problemi anche presso le scuderie che fino a quel momento avevano macinato chilometri senza difficoltà. Una su tutte la McLaren, che ha pagato un ritardo negli aggiornamenti e la rottura di un motore. Nel complesso sono due le favorite per un inizio col botto. La prima è certamente la Mercedes, a oggi la monoposto apparsa più affidabile, anche se qualche problema meccanico ha riportato tutti coi piedi per terra. Come il cambio ballerino sulla vettura di Hamilton, che ha ritardato il programma dell ultima giornata al Sakhir. Al team di Brackley sembra mancare ancora qualche dettaglio e le dichiarazioni di Rosberg lo confermano. «Potremmo essere in vantaggio rispetto ad alcuni team -ha affermato il pilota-, ma dobbiamo anche arrivare in fondo alla gara e non sono sicuro che possa avvenire. Per noi rappresenterà una grande sfida. L ultimo giorno è stato abbastanza difficile, tra piccoli problemi e il grande vento presente a Sakhir, ma non mi posso lamentare, seppur abbia preoccupazione. Ciò non ha impedito a lui e ad Hamilton di segnare rispettivamente il secondo e il terzo miglior tempo nell insieme delle due sessioni di prove. Perché, a sorpresa, il migliore in assoluto è stato Felipe Massa, a bordo della Williams. Ed è proprio la squadra inglese a partire fra le favorite per le prime gare della stagione. Sia il brasiliano che il compagno di squadra Bottas hanno percorso meno giri solo delle due Mercedes, mostrando velocità e affidabilità. Al terzo posto virtuale fra le squadre più in forma per assaggiare l asfalto australiano si colloca la Ferrari. Il team principal Stefano Domenicali lo ha dichiarato domenica scorsa, in conclusione della quattro giorni di prove. «Per quello che si è visto fin qui ci sono due squadre davanti a tutte: Mercedes e Williams, poi ci potremmo essere noi - ha affermato su Ferrari.com-. Ritengo che potremmo vedere forti cambiamenti dalla prima alla seconda gara e dalla seconda alla 11 terza, con degli sviluppi continui da parte di tutti. All inizio sarà fondamentale essere affidabili perché senza affidabilità non si fanno punti». Dello stesso avviso è anche Fernando Alonso, il quale ha posto l accento sul motore, vero protagonista della stagione in arrivo. «Ci sono molte cose del power unit che stiamo imparando per migliorare le prestazioni della vettura ma non siamo ancora dove vorremmo essere. Siamo tutti molto competitivi e continueremo a lavorare giorno e notte per riuscire ad estrarre tutto il potenziale della F14 T nel minor tempo possibile». La Red Bull invece naviga ancora in alto mare. Il patron Chris Horner ha dichiarato che la scuderia ha almeno dieci giorni di ritardo sugli altri team, cosa che avrebbe fatto andare Vettel su tutte le furie e costretto Newey a rimettere mano al progetto RB10. Il team principal smentisce le malelingue, tuttavia ammette che ora più che mai c è bisogno di aggiornamenti costanti: «Faremo come tutti gli anni, ovvero porteremo in pista la nostra macchina e l aggiorneremo strada fecendo. Non ci sono formule magiche ma soluzioni ingegneristiche. Vettel? Capisce che deve lavorare per il bene della squadra, ma è sereno. Non ha mai alzato la voce, nessun malumore. Ha piena fiducia nel team». formula 1 Marjlja Bisceglia Si inizia a correre sul serio. Sul circuito australiano di Phillip Island, nella prima giornata di test utile a valutare la resistenza delle gomme Bridgestone, si divertono la Yamaha e la Ducati. Il più veloce è risultato Jorge Lorenzo con seguito, con 363 millesimi di ritardo, da Cal Crutchlow felice di riportare la Ducati nelle prime posizioni. Solo terzo, a oltre mezzo secondo dal compagno di squadra, Valentino Rossi sull altra Yamaha. Tutti i conti, però, sono stati fatti senza l oste, a tavola mancava il più atteso dei piloti, il campione in carica Marc Marquez che salterà i test pre-stagionali a causa dell infortunio al perone destro. Il campione più giovane di tutti i tempi che ha letteralmente frantumato il primato di Freddie Spencere, campione del mondo in classe regina a poco più di 21 anni. Marquez è riuscito a strappare il primato incoronandosi poco più che ventenne. L ex pilota statunitense della Honda non ha dubbi, il mondiale lo vincerà ancora Marquez: Marc è senza dubbio il favorito anche per questo mondiale e credo che farà meglio dell anno scorso. E unico e farà un grande campionato, di lui mi piace la sua capacità di improvvisare sulla moto. Spencer spende anche qualche parola su Dani Pedrosa: Dani mi ha impressionato per la sua determinazione. E da tanti anni a caccia del titolo e non si è mai arreso nonostante sfortuna ed infortuni. Un commento l ha riservato anche a Valentino Rossi: YAMAHA E DUCATI VINCENTI Sarà difficile per lui gareggiare agli stessi livelli degli altri tre, ma spero che sarà della partita e che possa giocarsi il mondiale anche lui. E quasi tutto pronto per l inizio del mondiale, previsto per il prossimo 21 marzo sul circuito di Losail, in Qatar. Dopo i test di Sepang e questi australiani, si parte per l ultima sessione prevista in Qatar prima che scatti il primo semaforo verde della stagione. Tutte le scuderie sono impegnati negli ultimi preziosissimi interventi che varranno una stagione. Sicuramente le Honda proveranno a dettare ancora i tempi senza sottovalutare, però, le Yamaha ed un ringiovanito Valentino Rossi oltre alle Ducati di Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow che, dopo anni disastrosi, hanno riportato la Rossa nelle prime file. Nico Rosberg su Mercedes è uno dei grandi attesi del Mondiale Cal Crutchlow sulla sua Ducati

12 12 COLOMBO STRITOLA I CAIMANI rugby di Toni Morandi Dopo due sconfitte, è tornato il sereno in casa Rugby Grande Milano che, domenica scorsa al Giuriati, ha difeso il quarto posto dall assalto dei Caimani. Una vittoria sicura, ottenuta con un gioco piacevole che ha fruttato anche il punto di bonus offensivo. Cinque punti che in classifica consolidano la quarta posizione alla vigilia di una nuova trasferta, questa volta sul campo del Lecco, squadra che si sta tirando fuori dalla zona pericolosa della classifica. Il grande protagonista della vittoria sui Caimani è stato Corrado Colombo, classe 1995, una delle note più positive della stagione di RGM: Corrado ha segnato due L esplosione del mediano di mischia di RGM fa ben sperare per il futuro bino della squadra, coccolato da tutti: Avessi 22 giocatori con l attitudine di Corrado - sospira il coach degli avanti Mauro Vaghi -. E migliorato tantissimo e finalmente si è convinto che il suo ruolo è il mediano di mischia e inizia a capire che con la sua rapidità e un pizzico di coraggio può far male davvero. Come è successo domenica, quando è andato in meta due volte, bruciando gli avversari sulla reattività e sulla rapidità. Domenica contro i Caimani il suo compito è stato facilitato da una mischia che ha dominato più pesanti avversari: Il ritorno del nostro capitano Morabito - dice Antonio Raimondi - è stato fondamencomplimenti dei nostri avversari per il gioco espresso. Domenica RGM sarà di scena a Lecco, che fa ricordare il momento peggiore della stagione di RGM, quello delle tre sconfitte consecutive del girone d andata. Una vittoria su Lecco, sarebbe una rivincita, anche se la situazione oggi è molto diversa, e l inizio di novembre e la crisi sembrano tanto lontani: Oggi siamo nella condizione migliore per divertirci - continua Antonio Raimondi - la motivazione dei ragazzi è sempre molto forte e adesso abbiamo la mente sgombra da condizionamenti, possiamo giocare spingendo al massimo il nostro desiderio di divertimento. La mischia è cre- OGGI PARTE IL 26 TROFEO SEMPIONE atletica di Chiara Franzetti Nel 1977 si è corsa la prima edizione, si chiamava Passo del Ciovasso. Un passeggiata o poco di più che partiva da Brera, via Ciovasso (da qui il nome), si raggiungevano i giardini di Porta Venezia, poi una tonella Bizioli. Per diversi anni le distanze variano da 8 a 11 km, dal 2002 si stabilizzano in 10 chilometri e così resterà negli anni. Tanti, tantissimi campioni hanno pestato lo sterrato del parco Sempione, difficile menzionarne qualcuno senza dimenticarne altri. Oggi si corre il 26 Trofeo Per il suo ritorno alla distanza classica, il Trofeo Sempione ospiterà il Campionato Provinciale di Corsa su Strada Senior Master: quale migliore situazione per misurarsi con i pari categoria? Il Trofeo Sempione sarà anche gara nella gara perché sarà valida come Cam- Corrado Colombo, mediano di mischia RGM mete - inizia il ds Antonio Raimondi - ma la sua prestazione va oltre le marcature, che sono comunque un giusto premio al grande lavoro svolto. E il giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero, sempre presente, sempre pronto ad allenamento extra, determinato. Si è guadagnato la maglia da titolare quando ancora non aveva compiuto diciotto anni e, partita dopo partita, sta acquisendo sempre più sicurezza in questa categoria. Ha l approccio giusto per continuare a migliorarsi. Colombo è il bamtale, perché è un punto di riferimento per i nostri giovani. Con lui non ci siamo smarriti, come invece era successo la settimana prima nel recupero contro il Marco Polo Cus Brescia, quando abbiamo dilapidato un vantaggio di venti a zero. Contro i Caimani, nel secondo tempo, abbiamo praticamente raddoppiato, concludendo sul 39 a 10 finale. Un risultato ancora più positivo, se pensiamo a com era andata la partita di andata, persa per 19 a 7. Siamo migliorati tantissimo e abbiamo spesso raccolto i sciuta molto e i tre quarti, quando possono creare pericoli agli avversari da qualsiasi parte del campo. Possiamo provare tutto, sapendo che è tutta esperienza che ci servirà per la prossima stagione. Con questi giovani e il lavoro dei nostri tecnici, sappiamo che ci manca davvero poco per fare un nuovo salto. Stiamo già lavorando per la prossima stagione. Intanto, c è da pensare ad un quarto posto e magari di togliersi ancora qualche soddisfazione nelle ultime sette giornate di campionato. passaggio davanti al teatro della Scala, per concludere infine in via Ciovassino. Passano i chilometri, passano gli anni, la partecipazione aumenta, da qui la necessità di lasciare le vie trafficate per trasferirsi in uno dei (pochi) polmoni verdi di Milano, quel parco Sempione che tutt oggi rappresenta il luogo ideale per correre, rimanendo nel centro di Milano. Nel 1989 diventa Trofeo Sempione, vincono la prima edizione Genny Di Napoli e An- Sempione, gli anni cominciano ad essere tanti e collocano di diritto questa manifestazione tra le più antiche a livello italiano. Sempre apprezzata da molti runner perché la distanza di 10 k rappresenta quel test che ti può dire molto sul tuo stato di forma, in un periodo decisamente strategico in prospettiva delle molte gare di primavera ed inizio estate sarà, come ormai accade da 9 anni, anche la prima prova, delle dodici, del circuito Corrimilano pionato Regionale Forze di Polizia ( Molte le premiazioni previste, fra cui anche le prime 5 società che avranno totalizzato il miglior risultato cronometrico sommando i tempi dei loro primi cinque classificati (uomini e donne). Per il dettaglio completo dei premiati, così come per le informazioni sulle modalità di iscrizione e il regolamento completo si rimanda al sito della gara C è una bella storia da raccontare ed è quella di un ragazzino di soli 23 anni, sardo purosangue, che sta spopolando in Inghilterra, nel regno assoluto del galoppo. Si chiama Andrea Atzeni e ha sempre avuto i cavalli nel cuore. Fa il fantino di galoppo, mestiere duro, anzi durissimo. Si è sempre a dieta, ci si sveglia alle sei del mattino tutta la vita, bisogna condurre la cosiddetta vita da atleta senza sgarrare manco una volta. Se poi tutte ste cose devi farle all estero e non a casa tua, il sacrificio diventa quasi insopportabile. E invece Andrea è tosto e ha la testa dura, ha lasciato prima la Sardegna, e poi le scuderie di San Siro, per approdare a Newmarket, un posto che per chi ama le corse è il top dei top. Lì, sei anni orsono, è iniziata la lunga gavetta, primo problema la lingua visto che il sardo dalla regina Elisabetta non è previsto. E difatti cerca di fare l esame per diventare professionista e viene bocciato proprio per la lingua! Si mette di buzzo buono, studia e ristudia, e l anno dopo ecco il patentino di fantino professionista in Inghilterra, tramite il British Racing Course. Ovviamente la concorrenza è fortissima e tecnicamente agguerrita, un altro fantino italiano a rompere le scatole, c era già stato Frankie Dettori ma quella è un altra storia. Proprio Dettori, che in Inghilterra è un idolo ed è baronetto nonostante le brutte storie di cocaina, ha dato una mano all inizio al giovane Atzeni che ancora oggi lo ricorda. Arrivano così le prime monte e le prime vittorie, il giovane sardo è fortunato perché a Newmarket si appoggia ad un altro italiano che lì ha fatto fortuna, Marco Botti, trainer di grido che si coccola il piccolo fantino e lo fa crescere senza fretta, come si fa con le cose importanti. E così eccolo in sella il piccolo-grande uomo sardo: ha un bellissimo stile da subito, non un gesto di troppo, elegante, usa poco la frusta ed è energico quanto basta. Già nel primo anno di attività colleziona una trentina di vittorie, l altro giorno a Lingfield in un pomeriggio solo ne ha vinte ben tre! E non sull erba ma sull all weather, la sabbia in parole povere. Un fondo pista molto particolare, sul quale bisogna essere bravissimi a cogliere l attimo fuggente, quello cioè nel quale devi chiedere tutto al cavallo. Dura un attimo, appunto, se lo fai un secondo prima o dopo hai perso, e con te tutti quelli che hanno scommesso sul tuo cavallo Atzeni è bravissimo e ben presto diventa un idolo degli ippodromi inglesi: l anno scorso, nel 2013, le vittorie hanno superato quota 100 ma soprattutto è arrivato il trionfo in un gran premio. E dove? Ironia della sorte in Italia, precisamente a Roma all ippodromo delle Capannelle. La soddisfazione glie l ha regalata una cavalla dal nome elegante e bellissimo, Sortilege, nel Premio Lydia Tesio.

13 13 musica ROCK ED ELETTRONICA NELL'ARIA Riccardo Sada Madonna, Liberaci da Putin Un libro che parla di musica, ribellione e soprattutto delle Pussy Riot, che scuotono la Russia e non solo. Scritto da Andrea Vania e curato da Daniele Paletta, Mikhail Amozov e Claudio Fucci, Madonna, liberaci da Putin (edizioni VoloLibero) è anche una preghiera e analizza il fenomeno che ruota intorno a queste bad girls. Quello delle Pussy Riot é un fenomeno da co- noscere per poter capire sino in fondo la loro protesta, il loro impegno ed iniziare ad approfondire quello che sta diventando un fenomeno politico e di costume più ancora che musicale e che sta strappando, a livello internazionale, un velo sulla gestione politica ed umanitaria della Russia. Per la cronaca, Amosov è un musicista, autore di testi, insegnante di russo e traduttore. Wild Beasts, l Inghilterra che non ti aspetti Il Sonar consacra i Downliners Sekt Su Infine, Silent Ascent mette d accordo gli amanti dell elettronica, del post dubstep, dell IDM e del leftfield. Un incrocio musicale intrigante tra più generi, questi Downliners Sekt, forse una delle più piacevoli e intriganti sorprese dell ultima edizione del Sonar di Barcellona. Il suono del duo fa riferimento alla scienza musicale e alle sperimentazioni degli Autechre, ai movimenti spettrali di Burial e ai frammenti di My Bloody Valentine. La loro reputazione li ha portati sino a qui, a questo terzo album realizzato a Berlino e mixato da Rashad Becker. Dovremmo trovare qualcosa, come le parole e le formule giuste, per dire cosa aspettarsi dalla nostra musica, dicono i due. Ma è sempre così difficile descrivere a parole un suono. Suoneranno all'elita Design Week Festival il 10 aprile e sono usciti da poco con il loro nuovo album, Present Tense. Sono i Wild Beasts che ora circolano con il singolo Wanderlust. Dopo tanti live show annunciati, eccoli su Domino, label orgogliosa di presentare il quarto della band che prende spunto da un suono elettronico sempre più intenso, che sembra provenire degli anni '80 e '90 (ma ripensato per l'era attuale). Hayden Thorpe, Tom Fleming, Chris Talbot e Ben Little si sono presi un intero anno per concepire e costruire in studio le undici tracce del progetto. Registrato al Konk Studios di Londra e al The Distillery di Bath, l'album proviene dalla mente di Lexxx e di Leo Abrahams (pupillo di Brian Eno). The Fray, album a sostegno del Pianeta Helios è il quarto album dei The Fray. La foto di coper- tina riproduce l immagine della più grande infrastruttura per la produzione di energia solare, il Solar Energy Generating System, situata nel suggestivo deserto del Mojave, dove è stato girato il video del nuovo singolo che ha fatto da apripista all album, Love Don t Die. Impegnati nel cercare di diffondere la consapevolezza che l energia solare è una soluzione che può preservare il pianeta che popoliamo, The Fray premettono: Non è quello che dici, ma quello che fai, nella vita. Registrato in California agli Henson Studios di Los Angeles, l album è composto da undici brani tutti prodotti da Stuart Price (The Killers, Madonna, Keane), tranne Love Don t Die, al quale si aggiunge Ryan Tedder (Adele, One Repubblic). Deep Purple, Made In Japan riprende vita Made In Japan dei Deep Purple venne registrato nell arco di tre serate dal 15 al 17 agosto 1972 alla Festival Hall di Osaka e al Budokan di Tokyo durante il tour intrapreso da quella che molti considerano la loro formazione classica. Divenne così uno degli album seminali della band ed uno dei più grandi dischi dal vivo di tutti i tempi. Questo doppio album rappresenta la quintessenza di ciò che eravamo in quel periodo. Non è stato pensato per essere pubblicato al di fuori del Giappone, dice Jon Lord. Così l intero lavoro sarà disponibile dal 19 maggio in un nuova rimasterizzazione e in un multiformato. La versione in Box Limited Edition Deluxe conterrà un dvd con materiale video inedito, registrazioni audio bonus, memorabilia e un libro di 60 pagine.

14 14 arte di Marby Sembra una marchetta, eppure non lo è. La storia di un prodotto e un marchio che fanno a pugni con la globalizzazione, oggi sono riscoperti in modo clamoroso nella meravigliosa cornice di Villa Necchi Campiglio, proprietà del FAI-Fondo Ambiente Italiano, in occasione della mostra mercato di piante e fiori. Cedri, arance limoni e bergamotti sono celebrati e riprodotti in arte grafica nella mostra Tassoni: la tradizione di un azienda italiana tra arte, gusto e design. Questo è il primo evento di una serie che la storica azienda di Salò ha programmato per far conoscere al grande pubblico il patrimonio, grafico e pubblicitario raccolto nel corso di un secolo di comunicazione aziendale. La storia di quest azienda tutta italiana ha saputo rinnovarsi per stare al passo con i tempi e mantiene nel tempo la propria tradizione produttiva sempre di qualità come lo è anche la comunicazione pubblicitaria che attraverso le epoche ha saputo comunicare seguendo i canoni estetici del momento e utilizzando illustratori, artisti e poi pubblicitari in grado di valorizzare il prodotto attraverso diversi media, dal manifesto xilografato alla locandina stampata in litografia fino alla tv negli anni 70. L azienda nasce e si sviluppa sul lago di Garda, un territorio favorevole per la coltivazione degli agrumi e del cedro calabro, un agrume originario dell Asia e introdotto nelle colture della zona dai frati francescani. Il frutto, utilizzato per l estrazione dell aroma, ha per tradizione secolare una lavorazione che inizia a novembre mediante l asportazione del flavedo, la parte superficiale della scorza che viene macerata in una soluzione idroalcolica per poterne ricavare gli olii essenziali che verranno poi distillati con uno storico alambicco risalente agli anni 30. L aroma ottenuto è la base dei tradizionali prodotti che l azienda continua a produrre ed esportare come vero marchio Made in Italy insieme a partnership virtuosi come il Fai e Slow Food ma non solo perché l azienda Tassoni sempre attenta all immagine aziendale, si propone per il futuro la creazione di un museo che possa rendere pubblico ai visitatori, lo straordinario archivio storico grafico corredato da etichette, bozzetti, manifesti e design packaging che hanno ottenuto i migliori premi e riconoscimenti. Nella mostra si possono vedere alcune creazioni pubblicitarie dagli anni 20 e 30 che erano il fiore all occhiello per l immagine aziendale Tassoni. E proprio in quegli anni che dal sistema xilografico, incisione su legno e stampa attraverso la matrice in legno, si passa agli inizi del 900 alla tecnica litografica, disegno con pastelli grassi e stampa su matrice in pietra. L arte grafica nasce in occidente già nel XV secolo con la stampa su torchio dall esigenza di produrre più esemplari di una stessa immagine e nei secoli, sempre per i cambiamenti socio-economici, William Morris, artista e scrittore, antesignano dei moderni La tradizione in una mostra Il celeberrimo marchio Tassoni celebrato a Villa Necchi Campiglio designer fonda in Inghilterra nel 1888 l Arts and Craft Exhibition Society, un associazione di arti e mestieri che si prefiggeva di conciliare la produzione industriale con l arte, in modo che ogni oggetto, pur se di serie e di basso Pubblicità anni 50 bottiglia blu Club ignoranti costo, avesse un bel disegno e godesse di un certo pregio artistico. Anche in Francia il famoso Alfons Maria Mucha pittore e scultore ceco è stato uno dei più importanti artisti dell Art Nouveau e creatore di tanti manifesti grafici-pubblicitari per l allora nascente industria francese. In Italia l Art Nouveau, declinata con il nome di Liberty, ha i suoi addetti ai lavori, numerosi scultori, architetti e grafici, illustratori di prestigio che producono Cedral duplex Scalata Accademia Filarmonica per l allora nascente industria i manifesti e i bozzetti che in questo caso per l azienda Tassoni, potete vedere in mostra. Tra i manifesti raccolti e organizzati in modo cronologico, alcuni sono stati realizzati dal noto illustratore francese Achille Luciano Mauzan ( ), che produsse oltre 1500 locandine per i film dell epoca e lavorò per la presentazione aziendale degli storici magazzini della Rinascente di Milano. Manifesto di Achille Luciano Mauzan Manifesto della mostra Info: Villa Necchi Campiglio Milano Ingresso gratuito Tassoni: la tradizione di un azienda italiana tra arte, gusto e design da sabato 1 marzo a domenica 30 marzo dalle alle Cedral Tassoni Spa

15 Fiorello sembra essere fuori pericolo dopo l incidente che lo ha visto protagonista lunedì scorso con la sua vespa. Lo Condizioni cliniche stazionarie, si segnala un modesto quadro di edema cerebrale con cefalea e sintomi di nausea e vomito aga letto prima di ricominciare a mobilizzarsi Fiore è seguito dal prof. Giulio Maira e la sua equipe di neurochirurgia: E ricoverato per trauma cranico con commozione celebrale e amnesia dei fatti derivati dal trauma, che ha causato un importante ferita lacero-contusa frontale e trauma della spalla destra. Questo il quadro clinico dichiarato dal primario di neurochirurgia. personaggio famoso, perché le prime notizie hanno subito messo in evidenza che Fiore ha superato tutte le auto ferme e, evidentemente, non ha rallentato in prossimità dell attraversamento pedonale. Conosciamo la sensibilità di Rosario e non abbiamo dubbi sul suo senso di colpa. Il fratello Beppe, ovviamente prende le sue difese nella speranza di calmare gli animi di coloro che tutti. Sappiamo che, per un certo tipo di giornalismo, fa più rumore un albero che cade che cento che crescono. Rosario sta male, molto male, e non si rende conto neppure di quale sia il suo stato d animo perché lo stato confusionale e il dolore sono molto importanti e non gli permettono neppure di valutare certe emozioni. Una emozione riesce a valutarla: chiede continuamente e costantemente del signor Mario, l altro ferito nell incidente, vuole sapere come sta e spera che stia bene, forse meglio di come sta 15 lui stesso. Ovviamente siamo sempre in costante apprensione per il signor Mario e siamo in costante rapporto telefonico con i suoi familiari per sapere come sta. Siamo due famiglie coinvolte in un incidente molto grave e siamo in attesa di un miglioramento per entrambi che speriamo arrivi presto. Ad entrambi l augurio di Stadio5 di tornare presto a casa, sani e salvi e l auspicio ad una maggiore prudenza di tutti noi che spesso pensiamo di essere soli sulle strade cittadine e non. showman è ancora ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma, il bollettino medico parla di gravati dall assunzione della posizione eretta; il paziente quindi necessita di 15 giorni di riposo Auguriamo un pronto recupero a Fiore e facciamo un salto all accaduto. Lunedì scorso Fiore, percorrendo con la sua vespa via della Camilluccia a Roma, ha investendo Mario Bortolozzi un pensionato di 73 anni. Il sig. Bortolozzi è ricoverato alla clinica Villa Stuart, ha riportato le fratture di tibia, perone, bacino e spalla. Tanto clamore ha suscitato la notizia, certo si tratta di un lo vorrebbero pirata della strada: E stato un incidente stradale come ce ne sono molti che però sembrerebbe diverso dagli altri perché c è di mezzo una persona più nota dagli altri. Sembra come se fosse sua abitudine uscire di casa e investire una persona. A 54 anni Fiorello ha 50 punti sulla patente e non ha mai fatto male a nessuno. E stato un semplice incidente come può succedere a intervista vip Luca De Franco Da Unti e bisunti, Il cacciatore di tifosi e Rugby Social Club sono i programmi che hanno dato grande popolarità a Chef Rubio ed hanno contribuito Cosa le piace particolarmente della Roma? L impronta che le ha dato l allenatore: Rudi Garcia ha fatto capire ai giocatori che quello che conta è il gruppo, che devono remare tutti nella stessa direzione. Chi ha praticato sport agonistico, come me, percepisce quando una squadra è affiatata e la Roma lo è. Garcia ripete sempre che l importante è costruire un percorso, giornata dopo giornata, una vittoria dopo l altra e poi alla fine i risultati arriveranno. Non parla di vincere lo scudetto al primo anno, né cerca alibi per i risultati negativi scaricando la colpa sugli arbitri o sulla sfortuna. E un grande. Crede che la lotta per lo scudetto sia chiusa? No. E non penso che lo credano neppure l allenatore e i giocatori della a fidelizzare gli spettatori di DMAX (canale 52 del digitale terrestre in costante crescita di ascolti). Oltre ad essere un cuoco provetto ha studiato alla scuola di Gualtiero Marchesi Gabriele Rubini è anche ex giocatore di rugby e appassionato di calcio tifosissimo della Roma. Lo racconta lui stesso ai lettori di Stadio5. Roma. Il campionato è ancora lungo, la Juve ha l Europa League, e sono sicuro che Garcia motiverà i suoi uomini a dare il massimo Il popolare chef, volto noto di alcuni programmi televisivi, ha giocato a rugby Rubio: Il segreto della Roma è Rudi Garcia fino all ultima giornata. Detto questo, è vero che nella storia del calcio sono rari i casi di squadre forti che hanno vinto lo scudetto al primo anno. Pensiamo alla Juventus della stagione : era piena di campioni del mondo cui si unirono Zibi Boniek e Michel Platini (che vinse la classifica dei cannonieri con 16 gol). Tutti pensavano che la Juve avrebbe vinto lo scudetto a mani basse, ma lo vinse la Roma e i bianconeri arrivarono secondi. Non considererei un eventuale secondo posto della Roma un risultato negativo, ma la base su cui costruire vittorie future. Milan, Inter e Juve hanno un giocatore che farebbe comodo alla Roma? Ce l ha il Milan: il francese Adil Rami. Corre sulle fasce, crossa e tira da lontano, sarebbe un arma in più per la Roma. Ci parli di Rugby Social Club. E un programma che precede e segue le partite del 6 nazioni. Sono in studio con Paul Griffen, un giocatore neozelandese tostissimo. Per dire una: a Milano nevica e lui si presenta con la maglietta leggera. Il conduttore è Daniele Piervincenzi. Abbiamo sempre un ospite. Cerco di spiegare il rugby senza usare termini troppo tecnici, considero il mio ruolo a metà strada tra quello dell esperto e del comico. Quanti anni ha giocato a rugby? Ho iniziato da ragazzino ed ho fatto tutta la trafila arrivando a giocare il mondiale Under 19 con la nazionale italiana. Ho giocato con le squadre di Frascati, Parma, Roma, Piacenza, Rovigo e perfino con il Poneke di Wellington in Nuova Zelanda. Quando lo racconto, la gente si stupisce perché in televisione sembro più basso e magro di quel che sono: peso 110 chili per 188 cm di altezza. Sono l unico al mondo a essere rimpicciolito dalla telecamera. Gli infortuni mi hanno convinto a ridurre l attività agonistica, poi mi sono iscritto alla scuola di cucina di Gualtiero Marchesi (il corso durava quattro anni) e alla fine ho scelto una strada diversa dal rugby. Per quale motivo i tifosi del rugby non creano gli stessi problemi di quelli del calcio? Perché si adeguano all ambiente. Da quando il rugby è diventato popolare (al Meazza c erano spettatori per Italia-Nuova Zelanda) ha attratto anche molti tifosi di calcio. Quando entrano allo stadio, notano che l atmosfera è completamente diversa rispetto a quella del calcio e si adeguano. E come quando si va all estero in uno di quei Paesi in cui le strade sono pulitissime: non buttiamo le carte per terra perché non lo fa nessuno.

16 Editore Edizioni SBM Via Domodossola, 21 Milano Tel/fax Sito internet Amministrazione mail: Concessionaria pubblicità Edizioni SBM Tel mail: Direttore responsabile Beppe Vigani - mail: Grafica Team grafico Edizioni SBM mail: Collaboratori: Andrea Anelli, Marjlja Bisceglia, Severa Bisceglia, Alessandra Caronni, Debora Cheli, Aldo Colombo, Lara Comi, Luca De Franco, Bianca Elton Ara, Giovanni Labanca, Marby,Fiore Marro, Sandro Mazzola, Toni Morandi, Enzo Occhiuto, Marco Papetti, Paolo Pirovano, Daniel Rizzo, Luigi Sada, Riccardo Sada, Pino Sardiello, Laura Tangari, Emanuele Tremacere, Daniela Veronese, Gustavo Vitali, Federico Zanon Registrazione del Tribunale di Milano: n 446 del 3 agosto 2011

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011 Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE IL PRONOSTICO DI... Per il doppio ex mister di Napoli e Cagliari, il

Dettagli

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1 Settimanale di scommesse sportive QUOTE 2 LA SCOMMESSA Puntiamo su Napoli, Milan, Cesena e Palermo. OVER in Genoa-Roma Prevalenza del fattore casalingo di Vincenzo

Dettagli

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE Inserto settimanale di scommesse sportive www.pianetazzurro.it il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli QUOTE IL PRONOSTICO L ex centrocampista azzurro si augura però che la squadra di Mazzarri

Dettagli

Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa

Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa di NICOLO' AMORUSO I posticipi del Lunedì Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa 1 / 6 Juventus 2 Livorno 0. Con questo successo

Dettagli

E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo:

E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo: E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo: 1) Toro-Inter 2) Sampdoria Toro 3) Toro Verona 4) Cagliari Toro

Dettagli

SERIE A Cifre e curiosità 17^ Giornata

SERIE A Cifre e curiosità 17^ Giornata SERIE A Cifre e curiosità 17^ Giornata Sono in totale 24116 i match disputati fino ad oggi nella massima serie. Si annoverano 16752 vittorie (di cui 11904 in casa e 4848 in trasferta) e 7364 pareggi totali;

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00. Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010

Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00. Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010 Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00 Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010 TROPPI ASSENTI IN AVANTI OKAKA LONDRA ROMA LONDRA E una Roma in chiara emergenza

Dettagli

Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto :

Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto : Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto : A1...... A2...... A3... paolo Cont... Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto : A4...... A5...... A6... paolo

Dettagli

campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1

campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1 Stagione 2013-2014 campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1 26-01-2014 13:46 - serie D Femminile - campionato FENICE C5 - COMPAGNIA MONTE DI MALO 0-1 19-01-2014 11:26 - serie D

Dettagli

FIORENTINA - MILAN. Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45. Copia Omaggio EFFETTO SOUSA

FIORENTINA - MILAN. Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45. Copia Omaggio EFFETTO SOUSA FIORENTINA - MILAN Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45 Copia Omaggio 191 2015 EFFETTO SOUSA 2 3 Editore: Publialpi sas Direttore Editoriale: Massimo Pieri Direttore responsabile:

Dettagli

SETTORE TECNICO F.I.G.C.

SETTORE TECNICO F.I.G.C. SETTORE TECNICO F.I.G.C. CORSO MASTER 200-2005 TESI CARATTERISTICHE DEI TRE CENTROCAMPISTI IN UN CENTROCAMPO A TRE Relatore: Prof. Franco FERRARI Candidato: Massimiliano ALLEGRI Coverciano 7 luglio 2005

Dettagli

Dentro o fuori per Ferrara, che sfide in zona Champions

Dentro o fuori per Ferrara, che sfide in zona Champions Anno 3 - N 19 - Lunedì 4 gennaio 2010 Settimanale di scommesse sportive www.pianetazzurro.it il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Dentro o fuori per Ferrara, che sfide in zona Champions

Dettagli

LA PROVA DEL NOVE PER IL DIAVOLO ROSSONERO

LA PROVA DEL NOVE PER IL DIAVOLO ROSSONERO Anno 4 - N 22 - Sabato 5 marzo 201 1 Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive LA PROVA DEL NOVE PER IL DIAVOLO ROSSONERO IL PRONOSTICO DI... L ex bresciano,

Dettagli

il Dribbling MAINI DANIELE Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 Lezione ideata da

il Dribbling MAINI DANIELE Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 Lezione ideata da Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 il Dribbling Lezione ideata da MAINI DANIELE Si ringraziano Gli Esordienti dell U.S.D. BORGONOVESE In collaborazione con BERNINI GIANNI RATAZZI

Dettagli

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5.

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. 1) Ciao Laura e ben trovata, parliamo del Campionato appena terminato, un ottimo risultato della vostra squadra

Dettagli

NEWS ROMA NUN FA LA STUPIDA!

NEWS ROMA NUN FA LA STUPIDA! NEWS Anno 3 - N 7 - dicembre 2014 ROMA NUN FA LA STUPIDA! Ultima giornata decisiva per la qualificazione agli ottavi di Champions League. Per i giallorossi contro il Manchester City conta solo vincere,

Dettagli

NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO. Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo)

NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO. Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo) NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo) Siamo così giunti all ultima partita di campionato e, i nostri ragazzi

Dettagli

Se un grande campione come Ronaldinho, al termine della prima fase della stagione, ha lasciato il Milan per accordarsi con il Flamengo, in un clima

Se un grande campione come Ronaldinho, al termine della prima fase della stagione, ha lasciato il Milan per accordarsi con il Flamengo, in un clima Introduzione Il Milan ha appena concluso una partita di campionato, a Genova, contro la Sampdoria. È una partita di fine novembre, con la nuova squadra di Zlatan Ibrahimovic reduce da un positivo impegno

Dettagli

Numero 4 Giugno 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 4 Giugno 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 4 Giugno 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Un bovolonese di serie A Matteo Gianello nazionalità: Italia nato a: Bovolone (VR) il: 7 Maggio 1976 ruolo: Portiere altezza: 189 cm peso: 85 kg Società

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Catalogo 2013 2014 Serie A

Catalogo 2013 2014 Serie A Catalogo 2013 2014 Serie A www.sportmaniatravel.it S P O R T S W O R L D W I D E Segui le tue Passioni!! JUVENTUS 2013/2014 La Juventus Football Club S.p.A., nota anche come Juventus o, più semplicemente,

Dettagli

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO I primi Giochi Easy : Il Palleggio ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO Insalata Mista. (stimolare l abitudine all utilizzo del palleggio) Dal palleggio in libertà tuttocampo dei bambini, dividere il campo in

Dettagli

ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015)

ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015) ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015) MARCATORI Mauri (L) al 25', Felipe Anderson (L) al 29' p.t.; Totti (R) al 2' e 19' s.t. ROMA De Sanctis; Maicon, Manolas, Astori, Holebas; Pjanic, De

Dettagli

Programmazione Annuale

Programmazione Annuale Programmazione Annuale Scuola Calcio Milan di Vieste CATEGORIE Pulcini 2001-2002-2003 I BAMBINI IMPARANO CIÒ CHE VIVONO...: Se un bambino vive nella tolleranza impara ad essere paziente. Se un bambino

Dettagli

Campionato : la Juve risponde al Napoli e resta in testa

Campionato : la Juve risponde al Napoli e resta in testa Campionato : la Juve risponde al Napoli e resta in testa LLa Juventus si conferma in testa al campionato anche al termine il 28 turno, il Napoli comunque tiene il passo della capolista, Roma e Inter non

Dettagli

PRONOSTICI E CONSIGLI DEGLI ESPERTI PER SCOMMETTERE. Sabato 26 ottobre 2013: Campionati Nazionali

PRONOSTICI E CONSIGLI DEGLI ESPERTI PER SCOMMETTERE. Sabato 26 ottobre 2013: Campionati Nazionali INTER - VERONA = OVER 2,5 La quota offerta per la vittoria dei nerazzurri, più che probabile, è a nostro avviso troppo bassa in rapporto al rischio di errore determinato dalla discontinuità di rendimento

Dettagli

FANTACALCIO 2014/2015

FANTACALCIO 2014/2015 FANTACALCIO 2014/2015 Sommario INTRODUZIONE... 3 SQUADRE PARTECIPANTI E QUOTA DI PARTECIPAZIONE... 4 Squadre Partecipanti... 4 COMPETIZIONI E PREMI... 5 CAMPIONATI... 5 COPPE NAZIONALI... 6 COPPE EUROPEE...

Dettagli

PIVOTTI GIORGIO I GOL IMPARABILI VIDEOCASSETTA VHS 4 - DVD 4 GOL PARTITE DA 340 A 461 - (STAGIONI 200/7/8/910/11)

PIVOTTI GIORGIO I GOL IMPARABILI VIDEOCASSETTA VHS 4 - DVD 4 GOL PARTITE DA 340 A 461 - (STAGIONI 200/7/8/910/11) VIDEOCASSETTA VHS 4 - DVD 4 GOL PARTITE DA 340 A 461 - (STAGIONI 200/7/8/910/11) (inevitabili) si riferiscono a quei gol a fronte dei quali il portiere poco o nulla può fare per impedire alla palla di

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

REGOLAMENTO FANTA MANACORE LEAGUE. Stagione 2005-2006. (Versione BETA 1.1b)

REGOLAMENTO FANTA MANACORE LEAGUE. Stagione 2005-2006. (Versione BETA 1.1b) REGOLAMENTO FANTA MANACORE LEAGUE Stagione 2005-2006 (Versione BETA 1.1b) I N D I C E # REGOLA 01: OGGETTO DEL GIOCO # REGOLA 02: MODALITA DEL GIOCO # REGOLA 03: LA LEGA # REGOLA 04: LE SOCIETA # REGOLA

Dettagli

REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015*

REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015* REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015* * evidenziate in verde le modifiche apportate al Regolamento 201 3-201 4 * testo barrato arancione i paragrafi eliminati rispetto al Regolamento 201 3-201 4 INDICE:

Dettagli

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati REGOLAMENTO FANTA PLAZET: Ciao a tutti ragazzi! Anche questa edizione è passata più o meno in maniera perfetta Le piccole cosa da sistemare sono state riviste, tipo qualche partecipante furbetto! Quindi

Dettagli

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9 1.Introduzione... 2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8 4.Conclusione... 9 Elisa Boffi 2009/2010 Opzione Storia 2 1) Introduzione In questo lavoro parlerò del mio sport, il nuoto sincronizzato.

Dettagli

Numero:1 Data : 7 dicembre 2012 LO SCOOP Scuola Media Statale Demetrio Cosola Chivasso È NATO IL GIORNALINO DELLA 1ªE

Numero:1 Data : 7 dicembre 2012 LO SCOOP Scuola Media Statale Demetrio Cosola Chivasso È NATO IL GIORNALINO DELLA 1ªE Numero:1 Data : 7 dicembre 2012 LO SCOOP Scuola Media Statale Demetrio Cosola Chivasso È NATO IL GIORNALINO DELLA 1ªE 1 INDICE PAGINA TITOLO 3 PRESENTAZIONE 5 PER STUDIARE: consigli utili per... LETTERE:

Dettagli

Regolamento ufficiale

Regolamento ufficiale 1 Lega delle Medie Regolamento ufficiale Titolo I: Principi generali Art. 1 La Lega delle Medie (LdM) è un gruppo di amici senza scopo di lucro unito dalla passione per il fantacalcio. Art. 2 La LdM dà

Dettagli

Autore: Maurizio Bruni Sito proponente: Alleniamo.com MESE DI SETTEMBRE 2007 CATEGORIA ESORDIENTI 1995. Allenatore Maurizio Bruni

Autore: Maurizio Bruni Sito proponente: Alleniamo.com MESE DI SETTEMBRE 2007 CATEGORIA ESORDIENTI 1995. Allenatore Maurizio Bruni Autore: Maurizio Bruni Sito proponente: Alleniamo.com MESE DI SETTEMBRE 2007 CATEGORIA ESORDIENTI 1995 Allenatore Maurizio Bruni MESE DI SETTEMBRE OBIETTIVI TECNICI Palleggio individuale Conduzione della

Dettagli

La Coppa di Algeria è tricolore

La Coppa di Algeria è tricolore l'allenatore primo piano La Coppa di Algeria è tricolore di Enrico Fabbro A dicembre stavo per imbarcarmi in una situazione difficile in C1 con una squadra che aveva perso quattro gare di seguito. Avevo

Dettagli

1 Campionato Lega A HAPPINESS

1 Campionato Lega A HAPPINESS 1 Campionato Lega A HAPPINESS 2012-2013 Regolamento Il Centro sportivo HAPPINESS organizza una manifestazione a carattere amatoriale che si svolgerà a Nardò ( Le) in Via Penta 1 Campionato Lega A Calcio

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

Memorial Silvano Recalcati Fanta Calcio Techno Sky

Memorial Silvano Recalcati Fanta Calcio Techno Sky Memorial Silvano Recalcati Fanta Calcio Techno Sky COMPETIZIONI Il campionato vedrà le squadre suddivise in due gironi: serie A - squadre risultate prime nella fase regolare e le 3 promosse della stagione

Dettagli

PARTITE A TEMA. Introduzione

PARTITE A TEMA. Introduzione PARTITE A TEMA Introduzione Per partita a tema o anche gioco a tema s intende un confronto tra due o più squadre che, all interno di una sessione di allenamento, devono rispettare un vincolo, una restrizione

Dettagli

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Art.1 : Ogni gara è giocata da due squadre formate ciascuna da 5 giocatori (di cui un portiere); Art.2 : Ogni gara non può iniziare, o proseguire,se una squadra

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 5 DEL 13 LUGLIO 2012 PRIMAVERA TIM CUP 2012/2013 REGOLAMENTO

COMUNICATO UFFICIALE N. 5 DEL 13 LUGLIO 2012 PRIMAVERA TIM CUP 2012/2013 REGOLAMENTO COMUNICATO UFFICIALE N. 5 DEL 13 LUGLIO 2012 PRIMAVERA TIM CUP 2012/2013 REGOLAMENTO 1) ORGANIZZAZIONE Organizzatrice esclusiva della Primavera TIM Cup 2012/2013 è la Lega Nazionale Professionisti Serie

Dettagli

Sembra ieri, ma sono già 107 anni! BUON COMPLEANNO ATALANTA!

Sembra ieri, ma sono già 107 anni! BUON COMPLEANNO ATALANTA! Sembra ieri, ma sono già 107 anni! BUON COMPLEANNO ATALANTA! Il 17 Ottobre 1907, dalla scissione della Giovane Orobia, 5 studenti liceali Eugenio Urio, Giulio e Ferruccio Amati, Alessandro Forlini e Giovanni

Dettagli

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015 Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015 REGOLA 1: OGGETTO DEL GIOCO 1. Il fantacalcio è una simulazione del gioco del calcio, che permette di gestire una squadra virtuale (fantasquadra), formata

Dettagli

Corso di perfezionamento I giochi di transizione

Corso di perfezionamento I giochi di transizione Contenuto della lezione pratica Osservazioni preliminari Corso di perfezionamento I giochi di transizione La durata del gioco dipende dall intensità. L allenatore deve controllare lo stato fisico dei suoi

Dettagli

TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016

TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016 Numero squadre partecipanti : 80 TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016 IL NUOVO TORNEO PREVEDERA VARIE SFIDE E COMPETIZIONI TRA I CONCORRENTI : Ci saranno infatti : CAMPIONATI : quattro campionati da 20 squadre

Dettagli

La scuola Calcio Barcellona

La scuola Calcio Barcellona La scuola Calcio Barcellona di Raffaele Barra Istruttore CONI FIGC, laureando in Comunicazione, dopo varie esperienze in altre società (nelle categorie pulcini ed esordienti) da 2 anni milita nel Sottomarina

Dettagli

REGOLE DEL GIOCO v1.7.3

REGOLE DEL GIOCO v1.7.3 REGOLE DEL GIOCO v1.7.3 REGOLE GENERALI 1. Il presente regolamento si applica a tutti i partecipanti del Fantacalcio; la risoluzione di una qualsiasi situazione non prevista dal regolamento, o non chiarita

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Torneo "Città di Spoleto":

RASSEGNA STAMPA Torneo Città di Spoleto: RASSEGNA STAMPA Torneo "Città di Spoleto": marzo 2016 Milano Roma Genova Berlin Brussels London New York INDICE ITALMATCH CHEMICALS 16/03/2016 Il Giornale dello Sport.net 6 Italmatch Chemicals Group: il

Dettagli

FANTACHEVANTON 2015/2016 http://fantachevanton.altervista.org/index.php

FANTACHEVANTON 2015/2016 http://fantachevanton.altervista.org/index.php FANTACHEVANTON 2015/2016 http://fantachevanton.altervista.org/index.php REGOLA 1: LA LEGA 1. La lega è costituita da quattordici società. 2. La Lega è governata dal Presidente di Lega, Giovanni Borraccino

Dettagli

Periodico di approfondimento sportivo regionale

Periodico di approfondimento sportivo regionale COPIA OMAGGIO - Anno XIII n 2 - Venerdì 28 agosto 2015 Periodico di approfondimento sportivo regionale All interno il poster del Napoli 2015/16 È GIÀ TEMPO DI ESAMI 2 OBIETTIVO NAPOLI Pessimo inizio di

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE Edizione 9 REGOLAMENTO UFFICIALE STAGIONE 2012-13 STAGIONE 2012-13 DURATA Il campionato avrà svolgimento dalla seconda giornata fino giornata del campionato di Calcio di serie A. Saranno giocate un totale

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere La ROMA NORD CHAMPIONSHIP organizza la SERIE A, torneo di calcio a 5 infrasettimanale e serale; il torneo, che si svolgerà tutti gli anni, vuole caratterizzarsi per il livello tecnico e la serietà di tutti

Dettagli

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 Alla tredicesima edizione del campionato amatoriale di calcio a 5 partecipano 40 squadre che vengono suddivise per sorteggio in 4 gironi da 10 squadre che daranno vita

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE TORNEO A GIRONI 2012-13 LEGHE DI AMICI

REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE TORNEO A GIRONI 2012-13 LEGHE DI AMICI REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE TORNEO A GIRONI 2012-13 LEGHE DI AMICI IL GIOCO Lo scopo del gioco Tuttosport League - Torneo a Gironi 2012-13 Leghe di Amici (di seguito chiamato Gioco ) è creare

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

FANTA CAMPIONATO 2006/07 ABSOLUTE FIVE, REGOLAMENTO

FANTA CAMPIONATO 2006/07 ABSOLUTE FIVE, REGOLAMENTO FANTA CAMPIONATO 2006/07 ABSOLUTE FIVE, REGOLAMENTO SCOPO Il Fanta Campionato Absolute Five 2006/07 nasce con lo scopo principale di intrattenere, con un attività ludica senza fini di lucro legata al mondo

Dettagli

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio REGOLAMENTO FANTA PLAZET: ISCRIZIONE E SOLDI L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio del mercato. Oltre ai 25 Euro dovranno essere consegnati ulteriori

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

F.I.G.C. FIGC LEGA SERIE A AIA INCONTRO ARBITRI DIRIGENTI ALLENATORI CAPITANI

F.I.G.C. FIGC LEGA SERIE A AIA INCONTRO ARBITRI DIRIGENTI ALLENATORI CAPITANI F.I.G.C. FIGC LEGA SERIE A AIA INCONTRO ARBITRI DIRIGENTI ALLENATORI CAPITANI FIUMICINO 23 MARZO 2015 PROGRAMMA DELL INCONTRO 1. DATI STATISTICI DELLA SERIE A TIM 2. FALLO DI MANO - Precisazioni 3. FUORIGIOCO

Dettagli

www.fiorentinacamp.it fiorentinacamp.tarvisio@gmail.com TARVISIO info line +39 335 7863079

www.fiorentinacamp.it fiorentinacamp.tarvisio@gmail.com TARVISIO info line +39 335 7863079 TARVISIO www.fiorentinacamp.it info@fiorentinacamp.it MAURIZIO GANZ El segna semper lu - (Tolmezzo, 13 ottobre 1968) Presenze Reti Campionato italiano Serie A 260 77 Serie B 215 73 Capocannoniere Serie

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

regolamento stagione 2012-2013

regolamento stagione 2012-2013 regolamento stagione 2012-2013 www.carifa.it IL PRESIDENTE CARDOLINI RIZZO FABIO Riunita la commissione Carifantacalcio in data 09 agosto 2012 con la presenza di: CARRIERI MINO, ANCORA CIRO, CARRIERI GIOVANNI

Dettagli

lunedì 20 luglio alle ore 18:30 INFO Chiara Ivone 3315995249 timesportgarbatella@libero.it - chiaraivon@libero.it

lunedì 20 luglio alle ore 18:30 INFO Chiara Ivone 3315995249 timesportgarbatella@libero.it - chiaraivon@libero.it I N V I T O Roma, 15/07/2015 La Time Sport Roma Garbatella, informa che in data 02/07/2015 è stato raggiunto l accordo con il Signor Fabio Petruzzi, che assumerà l incarico di responsabile della scuola

Dettagli

FANTACALCIO 2014-15. Regolamento Ufficiale (12 squadre)

FANTACALCIO 2014-15. Regolamento Ufficiale (12 squadre) FANTACALCIO 2014-15 Regolamento Ufficiale (12 squadre) 1. SPESE D ISCRIZIONE I pagamenti al fantacalcio di quest anno saranno uguali a quello dell anno scorso con un importo totale che sarà per tutti di

Dettagli

Attaccare con il modulo 4-2-3-1: gli sviluppi offensivi del Manchester United.

Attaccare con il modulo 4-2-3-1: gli sviluppi offensivi del Manchester United. articolo N. NOVEMBRE 200 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N DEL /0/0 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO SEDE

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE DELLA LEGA DELLE MEDIE

REGOLAMENTO UFFICIALE DELLA LEGA DELLE MEDIE REGOLAMENTO UFFICIALE DELLA LEGA DELLE MEDIE Titolo I: Principi generali Art. 1 La Lega delle Medie (LdM) è un gruppo di amici senza scopo di lucro unito dalla passione per il fantacalcio. Art. 2 La LdM

Dettagli

5^ giornata campionato GIOVANISSIMI B: PETRARCA C5 - FENICE C5 B 1-9 (1-6 d.p.t.)

5^ giornata campionato GIOVANISSIMI B: PETRARCA C5 - FENICE C5 B 1-9 (1-6 d.p.t.) Stagione 2014-2015 5^ giornata campionato GIOVANISSIMI B: PETRARCA C5 - FENICE C5 B 1-9 (1-6 d.p.t.) 27-10-2014 18:25 - Campionato GIOVANISSIMI B Nella 5 gara di campionato i giovanissimi B incontrano

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 25 DEL 2 SETTEMBRE 2015

COMUNICATO UFFICIALE N. 25 DEL 2 SETTEMBRE 2015 COMUNICATO UFFICIALE N. 25 DEL 2 SETTEMBRE 2015 REGOLAMENTO DEL CAMPIONATO PRIMAVERA TIM 2015/2016 TROFEO GIACINTO FACCHETTI 1) SOCIETA PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE La Lega Nazionale Professionisti

Dettagli

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016 Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016 REGOLA 1: OGGETTO DEL GIOCO 1. Il fantacalcio è una simulazione del gioco del calcio, che permette di gestire una squadra virtuale (fantasquadra), formata

Dettagli

Federazione Italiana Rugby

Federazione Italiana Rugby 1 Federazione Italiana Rugby Norme che disciplinano l attività di Coppa Italia a 7 Femminile per la stagione sportiva 2014/2015. Coppa Italia a 7 Femminile 2014/2015. La Coppa Italia è considerata una

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015

REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015 SITO UFFICIALE: http://fantalegasalento.altervista.org/ E-MAIL: fantalegasalento@gmail.com N partecipanti: 8 1) ASTA INIZIALE e MERCATO DI RIPARAZIONE

Dettagli

Allenare nel settore giovanile

Allenare nel settore giovanile ALLENARE NEL SETTORE GIOVANILE: la sovrapposizione, sviluppo tattico offensivo ANDREA PAGAN Allenatore di BASE diploma B UEFA PREMESSA Credo che la programmazione e l allenamento della fase offensiva sia

Dettagli

Geografia del fuorigioco

Geografia del fuorigioco Geografia del fuorigioco Sono a ottomila chilometri da casa, qui. Mezzo pianeta di differenza, eppure il fuso orario non è cambiato, perché la città dove vivo e quella dove ora mi trovo sono sullo stesso

Dettagli

A.S. ACQUACHIARA Sabato, 21 febbraio 2015

A.S. ACQUACHIARA Sabato, 21 febbraio 2015 Sabato, 21 febbraio 2015 Sabato, 21 febbraio 2015 21/02/2015 La Gazzetta dello Sport PALLANUOTO 1 21/02/2015 TuttoSport Pagina 22 Brescia, c' è Posillipo in affanno Recco, la Lazio non fa paura 2 21/02/2015

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio obiettivo del corso Informazioni Un altro modo di vedere il calcio Un modo per ri-ordinare le informazioni Un metodo, base per costruire il vostro Motivazioni (vostra e nostra) Il QUADRATO Quanti quadrati

Dettagli

I calciatori verranno scelti esclusivamente dalla serie A. Numero giocatori stranieri ed extracomunitari illimitato

I calciatori verranno scelti esclusivamente dalla serie A. Numero giocatori stranieri ed extracomunitari illimitato Regolamento 1) Giocatori per rosa 3 Portieri 8 Difensori 8 Centrocampisti 6 Attaccanti I calciatori verranno scelti esclusivamente dalla serie A. Numero giocatori stranieri ed extracomunitari illimitato

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO. Sommario (Clicca per raggiungere la pagina desiderata)

REGOLAMENTO DI GIOCO. Sommario (Clicca per raggiungere la pagina desiderata) REGOLAMENTO DI GIOCO Sommario (Clicca per raggiungere la pagina desiderata) REGOLA 1: LA ROSA... 2 REGOLA 2: LA GARA... 2 REGOLA 3: FORMAZIONE E CONSEGNA... 2 REGOLA 4: RISERVE E SOSTITUZIONI... 3 REGOLA

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Lo staff. Cesare Prandelli. Allenatore

Lo staff. Cesare Prandelli. Allenatore Lo staff Cesare Prandelli Allenatore Nato a Orzinuovi il 19 agosto 1957, Prandelli è il nuovo Commissario tecnico della Nazionale. Alle spalle ha una brillante carriera da giocatore ed altrettanto da allenatore.

Dettagli

Difesa Elastica e Difesa a Zona, due sistemi a confronto con tattiche difensive diverse.

Difesa Elastica e Difesa a Zona, due sistemi a confronto con tattiche difensive diverse. Difesa Elastica e Difesa a Zona, due sistemi a confronto con tattiche difensive diverse. Proseguendo la mia tesi sulla disamina della Difesa Elastica attuata con il controllo visivo attivo ho ritenuto

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

''Ciao Stefano, Eroe"

''Ciao Stefano, Eroe FAIR PLAY NEWS Comitato Nazionale Italiano FAIR PLAY Member du Comitè International pour le Fair Play Member European Fair Play Movement FAIR PLAY NEWS * 28 giugno 2013 (Aut. Trib. di Roma n.411 del 7.10.2004

Dettagli

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari 3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016 Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari Regolamento del Torneo IL TORNEO E RISERVATO A TUTTI I GIOCATORI CHE ABBIANO COMPIUTO IL 30 ANNO DI ETA AL MOMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO GC CUP 5 UNDER 21

REGOLAMENTO GC CUP 5 UNDER 21 REGOLAMENTO GC CUP 5 UNDER 21 ART. 0 Principi e Obiettivi L articolo zero si chiama tale perché viene prima di tutto. Se ci fossero dubbi e/o divergenze di pensiero con quanto segue all interno di questo

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO. Stagione 2015/2016

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO. Stagione 2015/2016 REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO Stagione 2015/2016 1. Ogni squadra deve avere un numero minimo di 22 giocatori sempre presente in organico. Per evitare turbative o danneggiamenti d asta, ogni squadra,

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE

REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE ASTA INIZIALE L'Asta iniziale è il momento più importante della stagione. Qui vengono assegnati i 25 calciatori che costituiranno la Rosa di ogni fantallenatore. La

Dettagli

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO Sommario Nel primo capitolo di questo quaderno lei ha ritenuto che il gioco d azzardo sta causando problemi nella sua vita. Si è posto obiettivi

Dettagli

FANTACALCIO FantaFolleRaul 2014/2015

FANTACALCIO FantaFolleRaul 2014/2015 FANTACALCIO FantaFolleRaul 2014/2015 REGOLAMENTO 1. Numero Fantasquadre 16 2. Quotazioni e punteggi di riferimento presso www.fantagazzetta.com sezione di Milano 3. Sito ufficiale www.fantafolleraul.altervista.org

Dettagli

REGOLAMENTO FANTANAVIGLI

REGOLAMENTO FANTANAVIGLI REGOLAMENTO FANTANAVIGLI 1. Creazione Squadra 1.1 Ogni presidente deve creare una rosa di 23 calciatori tra quelli che prendono parte al Campionato di Calcio di Serie A. 1.2 Il presidente ha a disposizione

Dettagli

www.fantascudetto.it www.fantacalcio.it REGOLAMENTO FANTACALCIO UNIONE FANTACALCIO ON-LINE

www.fantascudetto.it www.fantacalcio.it REGOLAMENTO FANTACALCIO UNIONE FANTACALCIO ON-LINE www.fantascudetto.it www.fantacalcio.it REGOLAMENTO FANTACALCIO UNIONE FANTACALCIO ON-LINE Stagione 2008 2009 I N D I C E # ARTICOLO 1 - PREMESSA.................................................. pag.

Dettagli

GUIDA AL FANTADIVANO

GUIDA AL FANTADIVANO GUIDA AL FANTADIVANO INDICE Introduzione I Ruoli Amministratore di lega Allenatore Gli Strumenti Il Campionato La tua squadra Il Calendario La Classifica Le Statistiche La Bacheca Le Regole del gioco L

Dettagli

il MODIFICATORE DEL PORTIERE ed il MODIFICATORE DELLA DIFESA (Vedi regolamento alla fine)

il MODIFICATORE DEL PORTIERE ed il MODIFICATORE DELLA DIFESA (Vedi regolamento alla fine) REGOLAMENTO FANTACALCIO 2013/14 Le squadre saranno 8 Si gioca con: il MODIFICATORE DEL PORTIERE ed il MODIFICATORE DELLA DIFESA (Vedi regolamento alla fine) CAMPIONATO a 35 giornate Dalla 3 di serie A

Dettagli