Importo ripartito euro GENOVA ,00 IMPERIA ,00 LA SPEZIA ,00 SAVONA ,00

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Importo ripartito euro GENOVA 2.680.000,00 IMPERIA 670.000,00 LA SPEZIA 730.000,00 SAVONA 920.000,00"

Transcript

1 Bando regionale per il finanziamento dell acquisto della prima casa di abitazione da recuperare o dell acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di abitazione ed imprese di costruzione 1. Prescrizioni generali La deliberazione del Consiglio regionale Assemblea legislativa della Liguria n. 9 del 28 aprile 2009 di approvazione del Programma Quadriennale regionale 2008/2011 per l edilizia residenziale ha previsto il finanziamento dei contributi in conto capitale per l accesso alla proprietà della prima casa di abitazione di cui all art. 17 della legge regionale 3 dicembre 2007, n. 38. Il contributo in oggetto è concesso, in via prioritaria, ai nuclei familiari di recente o prossima formazione (art. 25, comma 5, lett. c, l.r. n. 38/2007), ai nuclei familiari monoparentali con figli a carico e ai nuclei familiari con tre o più figli a carico, che intendano acquistare un immobile da destinare ad abitazione principale. Le risorse disponibili per il presente bando ammontano ad euro ,00 ed il contributo concedibile è quantificato in misura fissa pari a euro ,00 per ogni domanda evasa con esito positivo dal Comune competente a ricevere la stessa. Dette risorse sono suddivise nei quattro ambiti provinciali in relazione al fabbisogno abitativo individuato dal Programma Quadriennale sopra citato inerente ai Comuni a media ed alta problematicità abitativa, come di seguito schematizzato: Province Importo ripartito euro GENOVA ,00 IMPERIA ,00 LA SPEZIA ,00 SAVONA ,00 Si riportano di seguito gli ambiti territoriali e i rispettivi Comuni capifila, come individuati dalla deliberazione della Giunta regionale n.1263 del 26 ottobre 2001, in ordine all esercizio delle funzioni amministrative in materia di edilizia residenziale. Ambiti territoriali e Comuni capifila Ambito Territoriale A Ambito Territoriale B comune capofila: VENTIMIGLIA: Ventimigliese costiero Bordighera, Camporosso, San Biagio della Cima, Seborga, Soldano, Vallebona, Vallecrosia, Ventimiglia. Ventimigliese montano Airole, Apricale, Baiardo, Castelvittorio, Dolceacqua, Isolabona, Olivetta San Michele, Perinaldo, Pigna, Rocchetta Nervina. comune capofila: SANREMO: Sanremese costiero Castellaro, Ospedaletti, Pompeiana,

2 Riva Ligure, San Remo, Santo Stefano al mare, Taggia, Terzorio. Sanremese montano Badalucco, Carpasio, Ceriana, Molini di Triora, Montalto Ligure, Triora. Ambito Territoriale C comune capofila: IMPERIA Imperiese costiero Cervo, Cipressa, Civezza, Costarainera, Diano Arentino, Diano Castello, Diano Marina, Diano San Pietro, Dolcedo, Imperia, Pietrabruna, Prelà, San Bartolomeo al Mare, San Lorenzo al Mare, Vasia, Villa Faraldi. Imperiese intermedio Aurigo, Borgomaro, Caravonica, Cesio, Chiusanico, Chiusavecchia, Lucinasco, Pontedassio. Imperiese montano Aquila d Arroscia, Armo, Borghetto d Arroscia, Cosio d Arroscia, Mendatica, Montegrosso Pian Latte, Pieve di Teco, Pornassio, Ranzo, Rezzo, Vessalico. Ambito Territoriale D Ambito Territoriale E Ambito Territoriale F comune capofila: ALBENGA Albenganese costiero Alassio, Albenga, Andora, Ceriale Cisano sul Neva, Garlenda, Laigueglia, Villanova d Albenga. Albenganese montano Arnasco, Casanova Lerrone, Castelbianco, Castelvecchio di Roccabarbena, Erli, Nasino, Onzo, Ortovero, Stellanello, Testico, Vendone,Zuccarello. comune capofila: FINALE LIGURE Finalese Balestrino, Boissano, Borghetto Santo Spirito, Borgio Verezzi, Calice Ligure, Finale Ligure, Giustenice, Loano, Magliolo, Noli, Orco Feglino, Pietra Ligure, Rialto, Spotorno, Toirano, Tovo San Giacomo, Vezzi Portio. comune capofila: CAIRO MONTENOTTE Bormida Altare, Bardineto, Bormida, Cairo Montenotte, Calizzano, Carcare, Cengio, Cosseria, Dego, Mallare, Massimino, Millesimo, Murialdo, Osiglia, Pallare, Piana Crixia, Plodio,

3 Roccavignale. Ambito Territoriale G Ambito Territoriale H comune capofila: SAVONA Savonese costiero Albissola Marina, Albisola Superiore, Bergeggi, Celle Ligure, Quiliano, Savona, Vado Ligure, Varazze. Savonese montano Giusvalla, Mioglia, Pontinvrea, Sassello, Stella, Urbe. comune capofila: GENOVA Genovese Genova, Arenzano, Cogoleto, Masone, Mele, Tiglieto, Rossiglione, Campo Ligure, Davagna, Bargagli, Campomorone, Ceranesi, Mignanego, Serra Riccò, Sant Olcese, Isola del Cantone, Savignone, Ronco Scrivia, Busalla, Casella. Ambito Territoriale I Ambito Territoriale L Ambito Territoriale M Ambito Territoriale N Ambito Territoriale O comune capofila: TORRIGLIA Alto Scrivia Trebbia Crocefieschi, Fascia, Fontanigorda, Gorreto, Montebruno, Montoggio, Propata, Rondanina, Rovegno, Torriglia, Valbrevenna, Vobbia. comune capofila: MOCONESI Fontanabuona Carasco, Cicagna, Moconesi, Lumarzo, Tribogna, Neirone, Lorsica, Coreglia Ligure, Favale di Malvaro, Orero, San Colombano Certenoli, Borzonasca, Mezzanego, Rezzoaglio, Santo Stefano D Aveto. comune capofila: RECCO Paradiso Avegno, Bogliasco, Camogli, Pieve Ligure, Sori, Recco, Uscio. comune capofila: RAPALLO Golfo Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Zoagli. comune capofila: CHIAVARI Tigullio orientale Chiavari, Casarza Ligure, Castiglione Chiavarese, Cogorno, Lavagna, Leivi, Moneglia, Nè, Sestri Levante.

4 Ambito Territoriale P comune capofila: LEVANTO Riviera Spezzina Levanto, Bonassola, Framura, Deiva Marina, Riomaggiore, Vernazza, Monterosso al Mare. Ambito Territoriale Q Ambito Territoriale R comune capofila: RICCO DEL GOLFO Vara Beverino, Borghetto di Vara, Brugnato, Calice al Cornoviglio, Carro, Carrodano, Maissana, Pignone, Riccò del Golfo, Rocchetta di Vara, Sesta Godano, Varese Ligure, Zignago. comune capofila: LA SPEZIA La Spezia Magra Ameglia, Arcola, Bolano, Castelnuovo Magra, Follo, La Spezia, Lerici, Ortonovo, Portovenere, Santo Stefano di Magra, Sarzana, Vezzano Ligure. Le domande (allegato 1 o 1A) devono essere trasmesse al Comune capofila dell ambito territoriale di pertinenza tramite mezzo postale. Per dette domande, esaminate tempestivamente nel rispetto dell ordine cronologico d arrivo, se istruite con esito positivo, il Comune competente compila l apposito attestato (allegato 2 o 2A) di sussistenza dei previsti requisiti soggettivi ed oggettivi e lo trasmette in Regione con raccomandata postale. Al fine dell ammissione a finanziamento le domande trasmesse dai Comuni capifila, sono ordinate in ambito regionale suddiviso nei quattro ambiti provinciali, secondo le modalità previste al successivo paragrafo Requisiti I requisiti per la concessione del contributo a fondo perduto per l accesso alla proprietà della prima casa di abitazione sono di due tipi: a) requisiti di carattere soggettivo; b) requisiti di carattere oggettivo. Requisiti soggettivi (devono sussistere alla data di presentazione della domanda): cittadinanza italiana o di un Paese che aderisce all Unione europea oppure cittadinanza di Paesi che non aderiscono all Unione europea in regola con le vigenti norme in materia di immigrazione; residenza anagrafica o attività lavorativa esclusiva o principale in un Comune appartenente all ambito territoriale di riferimento (vedi elenco ambiti territoriali);

5 (*) non titolarità del diritto di proprietà su di un alloggio sito sul territorio nazionale; (*) non titolarità dei diritti di usufrutto, di uso o di abitazione su di un alloggio adeguato al proprio nucleo familiare, ubicato sul territorio regionale; (*) non aver ottenuto l assegnazione in proprietà o con patto di futura vendita di un alloggio costruito a totale carico o con il contributo o con il finanziamento agevolato, in qualunque forma concesso, dallo Stato o da altro ente pubblico e non aver ottenuto finanziamenti agevolati per l'acquisto e/o il recupero di un altro alloggio, salvo che quest ultimo non sia più utilizzabile senza aver dato luogo ad indennizzo o a risarcimento del danno. Tale requisito non è richiesto per i soggetti già membri di nuclei familiari che hanno fruito di contributi o finanziamenti per l abitazione rimasta in proprietà ad altro membro del nucleo familiare originario; situazione economica del nucleo familiare calcolata secondo i criteri stabiliti dal d.lgs. 31 marzo 1998, n.109 e s.m.i. (I.S.E.E.), non superiore a ,00. * i requisiti devono essere posseduti anche dai componenti del nucleo familiare del richiedente. Requisiti soggettivi: categorie prioritarie. a) Nuclei familiari (*) di recente o prossima formazione. Rientrano in questa categoria i nuclei familiari in cui entrambi i componenti non abbiano superato i 30 anni di età alla data di pubblicazione del presente bando. Si intende per nucleo familiare di recente costituzione quello i cui componenti abbiano assunto la residenza anagrafica comune da non più di due anni alla data di pubblicazione del bando. Si intende per nucleo familiare di prossima formazione quello i cui componenti sono in procinto di contrarre matrimonio (nubendi). I componenti del nucleo familiare di recente o prossima formazione devono assumere la residenza nell unità immobiliare per la quale viene concesso il contributo in oggetto, entro il termine di 6 mesi dall acquisto, salvo l ipotesi in cui l alloggio necessiti di particolari opere di manutenzione o sia di nuova costruzione, nel qual caso il termine è aumentato in relazione alle prescrizioni del titolo edilizio. Resta a carico dei beneficiari del contributo comprovare con adeguata documentazione l esecuzione di tali opere edilizie, pena la revoca del contributo. Con riferimento ai soli nubendi, l accertamento sul possesso dei requisiti soggettivi deve essere effettuato solo nei confronti di entrambi e non anche degli altri eventuali componenti del nucleo familiare d appartenenza, dal quale gli stessi stanno per staccarsi. I nubendi in questione devono contrarre matrimonio entro un anno decorrente dalla presentazione della domanda di ammissione a finanziamento a pena di decadenza dal contributo. (*) Per nucleo familiare s intende quello che il Regolamento anagrafico, di cui al d.p.r. 30 maggio 1989, n.223, all art.4, individua come Famiglia anagrafica 1. Agli effetti anagrafici per famiglia si intende un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso Comune. 2. Una famiglia anagrafica può essere costituita da una sola persona. La coabitazione in senso anagrafico si ha in presenza di persone che abitano in un unico appartamento e, come tale, autonomo e libero rispetto al fabbricato ove è situato, indipendentemente dal fatto che abbia uno o più ingressi.

6 b) Nuclei familiari monoparentali con figli a carico. Genitore single con figli esclusivamente a carico. Rientrano in questa categoria i genitori naturali, i genitori divorziati, i genitori legalmente separati, in forza di sentenza di separazione giudiziale o verbale di separazione consensuale omologato dal Tribunale, e i genitori vedovi. c) Nuclei familiari con tre o più figli. Rientrano in questa categoria i nuclei familiari numerosi che abbiano almeno tre figli a carico. Requisiti oggettivi L alloggio oggetto dell acquisto deve risultare adeguato al nucleo familiare del richiedente, non avere caratteristiche di lusso, né essere accatastato alle categorie A1, A7, A8, A9. Si considera adeguato l alloggio avente una superficie utile non superiore a mq. 95 (art. 16, comma 3 della legge 5 agosto 1978 n. 457), misurata al netto dei muri perimetrali e di quelli interni, e comunque non inferiore ai parametri riportati nella seguente tabella. Non è ammissibile a contributo: Superficie utile riconoscibile Numero utenti mq ) l acquisto di un alloggio occupato, a meno che non lo sia da parte del richiedente o dei componenti del suo nucleo familiare, 2) l acquisto di un alloggio o di quota parte di esso fra ascendenti e discendenti di primo grado in linea retta (genitori e figli e viceversa) e di secondo grado in linea retta (nonni e nipoti e viceversa) nonché l acquisto di un alloggio o di quota parte di esso di proprietà di parenti in linea collaterale di secondo grado (fratelli e sorelle) e di affini dei richiedenti entro il secondo grado (suoceri, cognati, generi e nuore); 3) l acquisto di un alloggio che rientra nel patrimonio disciplinato dalla legge 24 dicembre 1993 n. 560 e dalla legge regionale 29 giugno 2004 n. 10 s.m.i., nonché l acquisto di un alloggio del patrimonio degli enti previdenziali, in quanto comunque fruenti di agevolazioni nella determinazione del prezzo di vendita, 4) l acquisto di un alloggio con un prezzo di vendita superiore a ,00, al netto di IVA; 5) l acquisto di un alloggio senza il supporto della stipulazione di un mutuo bancario. L alloggio oggetto dell acquisto deve necessitare di un intervento di manutenzione ordinaria e/o straordinaria ai sensi degli articoli 6 e 7 della legge regionale 6 giugno 2008 n. 16 s.m.i., che non deve essere ultimato alla data di presentazione della domanda di

7 contributo, ovvero, se trattasi di alloggio di nuova costruzione, deve essere acquistato da un impresa di costruzione o assegnato da una cooperativa di abitazione. L atto di compravendita dell alloggio (o atto equipollente) deve avere data non anteriore all anno in corso. 5. Modalità di presentazione della domanda Il soggetto interessato deve trasmettere al Comune capofila dell ambito territoriale di pertinenza l originale della domanda (allegato 1 o allegato 1 A), sottoscritta ai sensi della vigente normativa, entro il termine perentorio del 30 settembre 2009, a pena di inammissibilità della stessa, a tal fine fa fede il timbro postale di spedizione. La domanda deve essere corredata dalla seguente documentazione: copia autenticata dell atto di compravendita (o atto equipollente) di data non anteriore all anno in corso, munito degli estremi di registrazione e trascrizione, e copia autenticata del contratto di mutuo o del contratto di accollo della relativa quota di mutuo, di cui il richiedente deve risultare intestatario. È consentita la presentazione della domanda corredata della copia autenticata dell atto di compravendita (o atto equipollente) anche se ancora in corso di registrazione e/o trascrizione, purché accompagnata da una dichiarazione del notaio rogante che attesti tale circostanza ovvero copia autenticata dell atto di compromesso d acquisto (o atto equipollente) registrato nelle forme di legge in epoca non anteriore all anno in corso e copia della richiesta di finanziamento bancario presentata dal richiedente ad un Istituto di Credito. La condizione di priorità deve essere dichiarata dal richiedente sulla domanda di ammissione a finanziamento e documentata. Ugualmente dichiarata dal richiedente deve essere la necessità dell intervento di manutenzione in corso o da effettuare sull alloggio oggetto del contributo. La contrazione di matrimonio deve invece essere verificata dal Comune nei registri di stato civile. La domanda deve essere redatta sull apposito modulo allegato al presente bando e disponibile, altresì, sul sito internet della Regione Liguria ( ambiente e territorio, edilizia, bandi e contributi, buono casa). 6. Modalità di concessione dei contributi I Comuni procedono all istruttoria delle domande pervenute, nel rispetto dell ordine cronologico di arrivo, redigono correttamente e integralmente i relativi attestati di sussistenza dei requisiti (allegato 2 e allegato 2 A) e li inoltrano tempestivamente all Amministrazione regionale, a mezzo posta. La domanda di ammissione a finanziamento e la documentazione presentata dai richiedenti a corredo della stessa rimane agli atti del Comune che ha effettuato l istruttoria.

8 Il termine ultimo per trasmettere gli attestati alla Regione è fissato inderogabilmente entro il 16 ottobre 2009, a tal fine fa fede la data del timbro postale di spedizione. Qualora la spedizione intervenga successivamente detto termine, gli attestati verranno automaticamente archiviati. La Regione, sulla base degli attestati sopra indicati, predispone per ciascuno dei quattro ambiti provinciali la graduatoria delle domande evase con esito positivo. Si soddisfano in primo luogo le domande presentate dalle categorie prioritarie; le risorse residuali, fino alla loro concorrenza, vengono utilizzate per il soddisfacimento delle domande ulteriori, graduate in ordine crescente di ISEE. All interno delle categorie prioritarie, le domande sono graduate in ordine crescente di ISEE. A parità di ISEE: nell ambito della categoria a) nuclei di recente o prossima costituzione, ha priorità la coppia con minore età media; nell ambito della categoria b) nuclei monoparentali con figli a carico, ha priorità il maggior numero di figli a carico; nell ambito della categoria c) nuclei con tre o più figli a carico, ha priorità il maggior numero di figli a carico. Le domande non finanziate sono archiviate. L Amministrazione regionale comunica l esito della graduatoria di competenza e trasferisce ai Comuni capifila il contributo spettante, quantificato sulla base delle domande utilmente collocate in seno ad essa. I Comuni provvedono a concedere e liquidare i contributi trasferiti agli aventi diritto con le seguenti modalità: in un unica soluzione se l acquisto dell alloggio è già intervenuto al momento della domanda di ammissione a finanziamento e risulta documentato come da prescrizioni concorsuali; in due tranches di pari importo di cui la prima sulla base della domanda corredata della copia autenticata dell atto di compromesso registrato (o atto equipollente) e la seconda sulla base della successiva trasmissione della copia autenticata dell atto di compravendita (o atto equipollente) munito degli estremi di registrazione e trascrizione. I Comuni interessati provvedono ad inviare alla Regione entro il 31 marzo di ogni anno la rendicontazione dei finanziamenti trasferiti, fino a conclusione della procedura di liquidazione di ogni pratica ammessa a finanziamento. Controlli generalizzati o a campione sono effettuati dalla competente Struttura regionale e/o comunale al fine di accertare la veridicità di quanto dichiarato dai soggetti beneficiari delle agevolazioni di cui trattasi. 7. Vincoli e sanzioni

9 È previsto, a decorrere dall atto di acquisto degli alloggi oggetto del finanziamento, un vincolo quinquennale all occupazione degli stessi da parte dei rispettivi beneficiari con divieto per tale periodo, di alienazione o locazione dei medesimi se non previa autorizzazione comunale (l.r n. 3, art. 5, lett. g) da concedersi solo in presenza di motivi gravi, sopravvenuti e documentati (art. 26 bis della legge regionale 23 aprile 1982, n.22; legge 17 febbraio 1992, n. 179 e s.m.i.). Gli acquirenti devono assumere la residenza nell unità immobiliare per la quale viene concesso il contributo entro il termine di 6 mesi dall acquisto, salvo l ipotesi in cui l alloggio necessiti di particolari opere di manutenzione o sia di nuova costruzione nel qual caso il termine è aumentato in relazione alle prescrizioni del titolo edilizio. Resta a carico dei beneficiari del contributo comprovare con adeguata documentazione l esecuzione di tali opere edilizie, pena la revoca del contributo. Il mancato rispetto delle prescrizioni sopra indicate comporta la decadenza dal finanziamento ed il recupero dei contributi a suo tempo liquidati, maggiorati dagli interessi legali computati a decorrere dalla data di liquidazione fino alla restituzione degli stessi.

10 Allegato 1 REGIONE LIGURIA GIUNTA REGIONALE legge regionale n. 38 e P.Q.R. 2008/2011 Bando regionale per il finanziamento dell acquisto della prima casa di abitazione da recuperare o dell acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di abitazione ed imprese di costruzione DATI ANAGRAFICI Il sottoscritto.. nato a (prov.). il.. residente a.(prov.) Via.. n..c.a.p.. Cod. fiscale Tel../. in qualità di: Promissario acquirente Assegnatario in via preliminare Proprietario Assegnatario dell abitazione sita nel Comune di (prov.). Via.. n Comproprietario al % con. Cod. fiscale facente parte dello stesso nucleo familiare, dell abitazione sita nel Comune di. Via.n di cui il nucleo suddetto ha la piena proprietà. presenta domanda* per ottenere la concessione del contributo pubblico a fondo perduto: per l acquisto della prima casa di abitazione da recuperare sita nel Comune di. Via.n per l acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di abitazione ed imprese di costruzione sita nel Comune di.. Via. n Consapevole delle sanzioni penali, in caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall articolo 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 dichiara:

11 a) di essere cittadino italiano, comunitario ovvero straniero in regola con le vigenti norme in materia di immigrazione; b) di essere residente o di svolgere attività lavorativa, esclusiva o principale, nel Comune di. appartenente all ambito territoriale di ; c) (*) di non essere titolare del diritto di proprietà su di un alloggio sito sul territorio nazionale; d) (*) di non essere titolare dei diritti di usufrutto, di uso o di abitazione su di un alloggio adeguato al proprio nucleo familiare, ubicato sul territorio regionale; e) (*) di non aver ottenuto l assegnazione in proprietà o con patto di futura vendita di un alloggio costruito a totale carico o con il contributo o con il finanziamento agevolato, in qualunque forma concesso, dallo Stato o da altro ente pubblico e non aver ottenuto finanziamenti agevolati per l acquisto e/o il recupero o di un altro alloggio, salvo che quest ultimo non sia più utilizzabile senza aver dato luogo ad indennizzo o a risarcimento del danno. Tale requisito non è richiesto per i soggetti già membri di nuclei familiari che hanno fruito di contributi o finanziamenti per l abitazione rimasta in proprietà ad altro membro del nucleo familiare originario; (*) i requisiti di cui alle lettere c), d) ed e) devono essere posseduti anche dai componenti il nucleo familiare del richiedente f) di fruire di una situazione economica del nucleo familiare calcolata secondo i criteri stabiliti dal d.lgs. 31 marzo 1998, n. 109 e s.m.i. (I.S.E.E.), pari a ; g) che la composizione del proprio nucleo familiare è la seguente: COGNOME E NOME LUOGO E DATA DI NASCITA RAPPORTO DI PARENTELA CODICE FISCALE h) di poter usufruire della condizione di PRIORITA in quanto: nucleo familiare di recente formazione (data residenza anagrafica.....); nucleo familiare monoparentale con n.... figli a carico; nucleo familiare con n.... figli a carico (tre o più); i) che l alloggio per il quale è stato richiesto/stipulato un mutuo bancario: oggetto di atto di compromesso d acquisto (o atto equipollente) numero di registrazione in data. oggetto di atto di compravendita (o atto equipollente)

12 a rogito Notaio.... numero di repertorio in data. numero di registrazione... in data numero di trascrizione. in data. ha una superficie utile abitabile pari a mq.., come da planimetria allegata al rogito o come indicato nell atto di compravendita, è accatastato alla categoria catastale..; al momento del compromesso o dell acquisto non era locato; oppure era occupato dal richiedente con regolare contratto di locazione stipulato in data...; che il medesimo alloggio necessita di lavori di: manutenzione ordinaria; manutenzione straordinaria; per cui è richiesta la presentazione al competente ufficio comunale della documentazione prevista dalla vigente normativa edilizia e che tali lavori: sono attualmente in corso; devono ancora iniziare. Dichiaro di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all articolo 10 della legge 675/1996 che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa e che saranno inseriti nell anagrafe dell utenza di edilizia agevolata prevista dalla l.r.38/2007. (luogo e data) (*) (firma) (*) Allegare fotocopia del documento di riconoscimento.

13 Allegato 1A REGIONE LIGURIA GIUNTA REGIONALE legge regionale n. 38 e P.Q.R. 2008/2011 Bando regionale per il finanziamento dell acquisto della prima casa di abitazione da recuperare o dell acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di abitazione ed imprese di costruzione DATI ANAGRAFICI Il sottoscritto.. nato a (prov.). il.. residente a.(prov.) Via.. n..c.a.p.. Cod. fiscale Tel../. in qualità di soggetto in procinto di contrarre matrimonio (nubendo) con Cod. fiscale promissario acquirente/ assegnatario in via preliminare o comproprietario/assegnatario dell abitazione sita nel Comune di (prov.) Via n... di cui il nucleo suddetto acquisirà o ha acquisito la piena proprietà. presenta domanda* per ottenere la concessione del contributo pubblico a fondo perduto: per l acquisto della prima casa di abitazione da recuperare sita nel Comune di. Via n per l acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di abitazione ed imprese di costruzione sita nel Comune di.. Via. n *La domanda deve essere presentata in originale unitamente a quella dell altro promissario acquirente/ assegnatario in via preliminare o comproprietario/ assegnatario nubendo. Consapevole delle sanzioni penali, in caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall articolo 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 dichiara: a) di essere cittadino italiano, comunitario ovvero straniero in regola con le vigenti norme in materia di immigrazione;

14 b) di essere residente o di svolgere attività lavorativa, esclusiva o principale, nel Comune di. appartenente all ambito territoriale di ; c) (*) di non essere titolare del diritto di proprietà su di un alloggio sito sul territorio nazionale; d) (*) di non essere titolare dei diritti di usufrutto, di uso o di abitazione su di un alloggio adeguato al proprio nucleo familiare, ubicato sul territorio regionale; e) (*) di non aver ottenuto l assegnazione in proprietà o con patto di futura vendita di un alloggio costruito a totale carico o con il contributo o con il finanziamento agevolato, in qualunque forma concesso, dallo Stato o da altro ente pubblico e non aver ottenuto finanziamenti agevolati per l acquisto e/o il recupero o di un altro alloggio, salvo che quest ultimo non sia più utilizzabile senza aver dato luogo ad indennizzo o a risarcimento del danno. Tale requisito non è richiesto per i soggetti già membri di nuclei familiari che hanno fruito di contributi o finanziamenti per l abitazione rimasta in proprietà ad altro membro del nucleo familiare originario; (*) i requisiti di cui alle lettere c), d) ed e) devono essere posseduti anche dai componenti il nucleo familiare del richiedente f) di fruire di una situazione economica del nucleo familiare calcolata secondo i criteri stabiliti dal d.lgs. 31 marzo 1998, n. 109 e s.m.i. (I.S.E.E.), pari a..; g) di poter usufruire della condizione di PRIORITA in quanto: nucleo familiare di prossima formazione (nubendo) h) che l alloggio per il quale è stato richiesto/stipulato un mutuo bancario: oggetto di atto di compromesso d acquisto (o atto equipollente) numero di registrazione in data. oggetto di atto di compravendita (o atto equipollente) a rogito Notaio.... numero di repertorio in data. numero di registrazione... in data numero di trascrizione. in data. ha una superficie utile abitabile pari a mq.., come da planimetria allegata al rogito o come indicato nell atto di compravendita, è accatastato alla categoria catastale..; al momento del compromesso o dell acquisto non era locato; oppure era occupato dal richiedente con regolare contratto di locazione stipulato in data...; i) che il medesimo alloggio necessita di lavori di:

15 manutenzione ordinaria; manutenzione straordinaria; per cui è richiesta la presentazione al competente ufficio comunale della documentazione prevista dalla vigente normativa edilizia e che tali lavori: sono attualmente in corso; devono ancora iniziare. Dichiaro di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all articolo 10 della legge 675/1996 che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa e che saranno inseriti nell anagrafe dell utenza di edilizia agevolata prevista dalla l.r.38/2007. (luogo e data) (*) (firma) (*) Allegare fotocopia del documento di riconoscimento. Allegato 2 ATTESTATO REGIONE LIGURIA COMUNE CAPOFILA..PROV. Prot.n...data. Oggetto: legge regionale n. 38 e P.Q.R. 2008/2011.

16 Bando regionale per il finanziamento dell acquisto della prima casa di abitazione da recuperare o dell acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di abitazione ed imprese di costruzione. IL DIRIGENTE RESPONSABILE Vista la domanda presentata in data... dal/la Signor/a.. nato/a a prov..... il residente in...prov.... via.n.. codice fiscale congiuntamente con nato/a a prov.... il codice fiscale attesta che è stata effettuata con esito positivo la verifica della sussistenza dei requisiti soggettivi e oggettivi per l ottenimento della concessione dell agevolazione: per l acquisto della prima casa da recuperare; per l acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di abitazione ed imprese di costruzione; nei confronti del/la Signor/a.. Promissario/a acquirente Assegnatario/a in via preliminare Proprietario/a Assegnatario/a dell abitazione sita nel Comune di..prov. Via..n... oppure nei confronti dei Signori Promissari acquirenti Assegnatari invia preliminare Proprietari Assegnatari

17 facenti parte dello stesso nucleo familiare, dell abitazione sita nel Comune di prov.... Via..n che sussiste la condizione di PRIORITA in quanto: nucleo familiare di recente formazione (data residenza anagrafica.....); nucleo familiare monoparentale con n.... figli a carico; nucleo familiare con n.... figli a carico (tre o più); che il nucleo familiare del richiedente fruisce di una situazione economica calcolata secondo i criteri stabiliti dal d.lgs. 31 marzo 1998, n. 109 e s.m.i. (I.S.E.E.) pari a che l alloggio necessita di lavori di manutenzione ordinaria; manutenzione straordinaria; per cui è richiesta la presentazione al competente ufficio comunale della documentazione prevista dalla vigente normativa edilizia e che tali lavori: sono attualmente in corso; devono ancora iniziare. Allegato 2A IL DIRIGENTE RESPONSABILE ATTESTATO REGIONE LIGURIA COMUNE CAPOFILA..PROV. Prot.n...data. Oggetto: legge regionale n. 38 e P.Q.R. 2008/2011. Bando regionale per il finanziamento dell acquisto della prima casa di abitazione da recuperare o dell acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di abitazione ed imprese di costruzione. IL DIRIGENTE RESPONSABILE

18 Vista la domanda presentata in qualità di soggetti in procinto di contrarre matrimonio (nubendi) in data.. dal/la Signor/a nato/a a prov il. residente in...prov..... via.n... codice fiscale dal/la Signor/a nato/a a prov..... il residente in...prov.... via.n.. codice fiscale e attesta che è stata effettuata con esito positivo la verifica della sussistenza dei requisiti soggettivi e oggettivi per l ottenimento della concessione dell agevolazione: per l acquisto della prima casa da recuperare; per l acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di abitazione ed imprese di costruzione; nei confronti dei Signori Promissari acquirenti Assegnatari in via preliminare Proprietari Assegnatari dell abitazione sita nel Comune di..prov. Via..n... che sussiste la condizione di PRIORITA in quanto: nucleo familiare di prossima formazione (nubendi); che il nucleo familiare del richiedente fruisce di una situazione economica calcolata secondo i criteri stabiliti dal d.lgs. 31 marzo 1998, n. 109 e s.m.i. (I.S.E.E.) pari a

19 che l alloggio necessita di lavori di manutenzione ordinaria; manutenzione straordinaria; per cui è richiesta la presentazione al competente ufficio comunale della documentazione prevista dalla vigente normativa edilizia e che tali lavori: sono attualmente in corso; devono ancora iniziare. IL DIRIGENTE RESPONSABILE

OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2013 dai Comuni della Liguria

OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2013 dai Comuni della Liguria D.G.R. n. 774 del 20.06.2014 OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2013 dai Comuni della Liguria Richiamati: - Il d.lgs. 3 aprile 2006, n.152:

Dettagli

Zona di Allertamento. Comune costiero

Zona di Allertamento. Comune costiero 008 001 IMPERIA AIROLE A X X X F. ROJA 008 002 IMPERIA APRICALE A X X X 008 003 IMPERIA AQUILA DI ARROSCIA A X X X 008 004 IMPERIA ARMO A X X 008 005 IMPERIA AURIGO A X X X 008 006 IMPERIA BADALUCCO A

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza -Liguria

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza -Liguria CODICE FISCALE COMUNE PROVINCIA REGIONE NUMERO SCELTE IMPORTO 00238700082 AIROLE IM LIGURIA 3 45,63 00277920096 ALASSIO SV LIGURIA 73 1.649,45 00279480099 ALBENGA SV LIGURIA 115 2.611,06 00340950096 ALBISOLA

Dettagli

Zona di Allerta. Comuni Costieri

Zona di Allerta. Comuni Costieri Bacini Grandi AIROLE 001 IMPERIA 008 A X X X F. ROJA APRICALE 002 IMPERIA 008 A X X X AQUILA DI ARROSCIA 003 IMPERIA 008 A X X X ARMO 004 IMPERIA 008 A X X AURIGO 005 IMPERIA 008 A X X X BADALUCCO 006

Dettagli

Movimento turistico comunale

Movimento turistico comunale Movimento turistico comunale ANNI 2011-2012 - PREMESSA - I dati sul movimento turistico comunale riportato di seguito si riferiscono al flusso dei turisti Italiani e Stranieri che hanno soggiornato in

Dettagli

Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ELENCO COMUNI AREE RURALI E

Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ELENCO COMUNI AREE RURALI E Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ALLEGATO ELENCO COMUNI AREE RURALI E PREMIO CCI Tipo di programma Paese Regione 2014IT06RDRP006 Programma di sviluppo rurale Italia Liguria Periodo

Dettagli

Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ELENCO COMUNI SVANTAGGIATI

Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ELENCO COMUNI SVANTAGGIATI Italy - Rural Development Programme (Regional) - Liguria ALLEGATO ELENCO COMUNI SVANTAGGIATI CCI Tipo di programma Paese Regione 2014IT06RDRP006 Programma di sviluppo rurale Italia Liguria Periodo di programmazione

Dettagli

COMUNE Provincia Funzionario Airole IMPERIA Gambaro Alassio SAVONA Starnini Albenga SAVONA Starnini Albisola Superiore SAVONA Bulgarelli Albissola

COMUNE Provincia Funzionario Airole IMPERIA Gambaro Alassio SAVONA Starnini Albenga SAVONA Starnini Albisola Superiore SAVONA Bulgarelli Albissola Aggiornato al 01-set-13 COMUNE Provincia Funzionario Airole IMPERIA Gambaro Alassio SAVONA Starnini Albenga SAVONA Starnini Albisola Superiore SAVONA Bulgarelli Albissola Marina SAVONA Bulgarelli Altare

Dettagli

Zona di Allerta. Presenza Bacini Grandi (nome) AIROLE 001 IMPERIA 008 A X X X F. ROJA ALASSIO 001 SAVONA 009 A X X.

Zona di Allerta. Presenza Bacini Grandi (nome) AIROLE 001 IMPERIA 008 A X X X F. ROJA ALASSIO 001 SAVONA 009 A X X. Istat Bacini Grandi AIROLE 001 IMPERIA 008 A X X X F. ROJA ALASSIO 001 SAVONA 009 A X X ALBENGA 002 SAVONA 009 A X X X F. CENTA T. ARROSCIA ANDORA 006 SAVONA 009 A X X X APRICALE 002 IMPERIA 008 A X X

Dettagli

Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 Circoscrizione X - Liguria

Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 Circoscrizione X - Liguria Comune % votanti % astenuti % voti validi su votanti bianche nulle Forz.Ita All.Naz. UDC LN-MPA DC-NPSI Alt.Soc. Airole 79,9 20,1 95,9 1,7 2,5 22,8 17,7 6,5 2,2-1,3 Apricale 70,4 29,6 94,2 4,0 1,8 24,8

Dettagli

Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 Circoscrizione X - Liguria

Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 Circoscrizione X - Liguria distribuzione dei voti per Comune Comune Iscritti Votanti Elezioni della Camera dei deputati del 9 e 10 aprile 2006 validi bianche nulle contestati Forz.Ita All.Naz. UDC LN-MPA DC-NPSI Alt.Soc. Airole

Dettagli

Stima indicativa degli abitanti residenti nelle aree a rischio

Stima indicativa degli abitanti residenti nelle aree a rischio Stima indicativa degli abitanti residenti nelle aree a rischio Al fine di individuare il numero indicativo di abitanti potenzialmente interessati da possibili eventi alluvionali, è stata effettuata una

Dettagli

I Comuni Ricicloni sono amici del clima: grazie alle raccolte differenziate i cittadini hanno contribuito al risparmio di 2.968.658 tonn.

I Comuni Ricicloni sono amici del clima: grazie alle raccolte differenziate i cittadini hanno contribuito al risparmio di 2.968.658 tonn. Con il patrocinio della REGIONE LIGURIA www.achabgroup.it 2011 I Comuni Ricicloni sono amici del clima: grazie alle raccolte differenziate i cittadini hanno contribuito al risparmio di 2.968.658 tonn.

Dettagli

Il portale Ortofotoliguria La nuova piattaforma di utilizzo e di download geografico per il mondo professionale

Il portale Ortofotoliguria La nuova piattaforma di utilizzo e di download geografico per il mondo professionale Il portale Ortofotoliguria La nuova piattaforma di utilizzo e di download geografico per il mondo professionale Azienda ligure, dal 1991 si occupa di Cartografia Numerica e di Sistemi Informativi Territoriali

Dettagli

La Governance del Servizio Idrico Integrato nei quattro Ambiti Territoriali Ottimali della Regione Liguria

La Governance del Servizio Idrico Integrato nei quattro Ambiti Territoriali Ottimali della Regione Liguria La Governance del Servizio Idrico Integrato nei quattro Ambiti Territoriali Ottimali della Regione Liguria La situazione del Servizio Idrico Integrato della Regione Liguria non èomogenea, sia dal punto

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. GENOVA a cura dell Ufficio Statistiche e Studi

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. GENOVA a cura dell Ufficio Statistiche e Studi NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Statistiche e Studi data di pubblicazione: 28 novembre periodo di riferimento: primo semestre

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Mercoledì 11 Giugno 2003 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 16.05.2003 N. 530 Individuazione, formazione ed aggiornamento dell elenco delle zone sismiche dei

Dettagli

SISTEMA STATISTICO REGIONALE. Bollettino regionale di statistica

SISTEMA STATISTICO REGIONALE. Bollettino regionale di statistica REGIONE LIGURIA SISTEMA STATISTICO REGIONALE Bollettino regionale di statistica N. 10 ANNO 2001 BOLLETTINO REGIONALE DI STATISTICA Hanno collaborato a questo numero: Direttore Responsabile Ing. Guido Audasso

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA Registrata con Regolamento (CE) n 123/97 della commissione del 23/01/97, ai sensi

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2011

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2011 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 REGIONE AGRARIA N.1-ALTE VALLI ARROSCIA Comuni di: AQUILA D`ARROSCIA, ARMO, BORGHETTO D`ARROSCIA, COSIO D`ARROSCIA, MENDATICA, MONTEGROSSO PIAN LATTE, PIEVE

Dettagli

OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2014 dai Comuni della Liguria.

OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2014 dai Comuni della Liguria. D.G.R. n. 785 del 21.07.2015 OGGETTO Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell anno 2014 dai Comuni della Liguria. Richiamati: - Il d.lgs. 3 aprile 2006, n.152:

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Provincia di Genova Area 08 Ambiente Ufficio Segreteria Tecnica ESTRATTO dal processo verbale della Conferenza dei Sindaci

Dettagli

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2007 dai Comuni della Liguria.

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2007 dai Comuni della Liguria. D.G.R. n. 738 del 27.06.2008 OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2007 dai Comuni della Liguria. Richiamati: - l articolo 205 del decreto legislativo 3 marzo

Dettagli

Legge regionale 29 marzo 2004 n. 5

Legge regionale 29 marzo 2004 n. 5 Legge regionale 29 marzo 2004 n. 5 DISPOSIZIONI REGIONALI IN ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGGE 30 SETTEMBRE 2003 N. 269 (DISPOSIZIONI URGENTI PER FAVORIRE LO SVILUPPO E LA CORREZIONE DELL'ANDAMENTO DEI CONTI

Dettagli

OPCM 3519/2006. Aggiornamento classificazione sismica del territorio della Regione Liguria. LA GIUNTA REGIONALE

OPCM 3519/2006. Aggiornamento classificazione sismica del territorio della Regione Liguria. LA GIUNTA REGIONALE Anno 48 - N. 16 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte II 19.04.2017 pag. 9 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17/03/2017 N. 216 OPCM 3519/2006. Aggiornamento classificazione sismica del territorio

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI GENOVA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Provincia di Genova Direzione Ambiente Energia Segreteria Tecnica A.T.O. ESTRATTO dal processo verbale della Conferenza

Dettagli

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2012 dai Comuni della Liguria.

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2012 dai Comuni della Liguria. D.G.R. n. 722 del 21.06.2013 OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2012 dai Comuni della Liguria. Richiamati: - l articolo 205 del decreto legislativo 3 marzo

Dettagli

ALLEGATO 2 SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI

ALLEGATO 2 SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI ALLEGATO 2 SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI Sistemi Produttivi Locali Comuni di appartenenza Diano Marina Cervo, Diano Arentino, Diano Castello, Diano Marina, Diano S. Pietro, San Bartolomeo al Mare, Villa Faraldi.

Dettagli

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2011 dai Comuni della Liguria.

OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2011 dai Comuni della Liguria. D.G.R. n. 788 del 29.06.2012 OGGETTO: Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell anno 2011 dai Comuni della Liguria. Richiamati: - l articolo 205 del decreto legislativo 3 marzo

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA. Art.

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA. Art. DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA 'RIVIERA LIGURE' RIFERITA ALL'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA Art.1 Denominazione La denominazione di origine protetta "Riviera Ligure" accompagnata

Dettagli

SCHEMA DI AVVISO RECANTE CRITERI E MODALITA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI FAMIGLIE IN DIFFICOLTA

SCHEMA DI AVVISO RECANTE CRITERI E MODALITA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI FAMIGLIE IN DIFFICOLTA Allegato A) SCHEMA DI AVVISO RECANTE CRITERI E MODALITA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI FAMIGLIE IN DIFFICOLTA In attuazione di quanto disposto dalla Deliberazione

Dettagli

IL FENOMENO DELLE SECONDE CASE IN LIGURIA

IL FENOMENO DELLE SECONDE CASE IN LIGURIA Osservatorio Turistico della Regione Liguria IL FENOMENO DELLE SECONDE CASE IN LIGURIA Rapporto 2009 Marzo 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Liguria

Dettagli

EVOLUZIONE DEL METODO TARIFFARIO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

EVOLUZIONE DEL METODO TARIFFARIO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO EVOLUZIONE DEL METODO TARIFFARIO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Dal Metodo Tariffario Normalizzato al Nuovo Metodo Transitorio A.E.E.G. Commissione Consiliare Comune di Genova 28 novembre 2012 IL METODO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. PARTE SECONDA Genova - Via Fieschi 15

REPUBBLICA ITALIANA. PARTE SECONDA Genova - Via Fieschi 15 Mercoledì 24 gennaio 2007 Anno XXXVIII - N. 4 REPUBBLICA ITALIANA Direzione, Amministrazione: Tel. 010 54.851 Redazione: Tel. 010 5485663-5068 - Fax 010 5484815 Abbonamenti e Spedizioni: Tel. 010 5485363

Dettagli

15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. 9 ottobre 2011. Struttura demografica della popolazione in Liguria

15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. 9 ottobre 2011. Struttura demografica della popolazione in Liguria 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni 9 ottobre 2011 Struttura demografica della popolazione in Liguria Settore Statistica Direzione Centrale, Affari Legali, Giuridici e Legislativi

Dettagli

CRITERI E PROCEDURE FINALITA

CRITERI E PROCEDURE FINALITA Allegato A) CONTRIBUTI A FAVORE DI GIOVANI COPPIE PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA CRITERI E PROCEDURE FINALITA La presente normativa ha la finalità di agevolare l acquisto della prima casa da parte di

Dettagli

Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Turismo

Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Turismo Inquadramento del tema Il turismo in provincia è un settore economico importante e soprattutto attivo. Esso rappresenta il legame che esiste tra le occasioni di sviluppo economico e la tutela dell ambiente,

Dettagli

LA BANDA LARGA. Accedere alle nuove tecnologie digitali è sempre più importante nello sviluppo sociale, economico e culturale.

LA BANDA LARGA. Accedere alle nuove tecnologie digitali è sempre più importante nello sviluppo sociale, economico e culturale. I risultati del POR FESR 2007-2013 (1) Newsletter n 34 SPECIALE Settembre 2015 La Newsletter diventa quindicinale. Alla Newsletter mensile (con la quale vi aggiorniamo sui bandi aperti e di prossima apertura,

Dettagli

Lo stato dell Ambiente in Liguria 99

Lo stato dell Ambiente in Liguria 99 Fra le problematiche ambientali riguardanti l acqua, gli scarichi idrici prodotti dalle attività umane rappresentano un impatto rilevante sullo stato dell ambiente. La disciplina nazionale e regionale

Dettagli

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO AVVISO PUBBLICO COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO AVVISO PUBBLICO Il Sindaco rende noto che: A seguito della pubblicazione del Decreto n. 4363 del 15/08/2010 Del. C.R. 29/07/2009 n. 43 Misure straordinarie, urgenti e sperimentali,

Dettagli

1. Prescrizioni generali

1. Prescrizioni generali Bando regionale per il finanziamento dell acquisto della prima casa di abitazione da recuperare o dell acquisto di nuova unità immobiliare da destinare a residenza primaria realizzata da cooperative di

Dettagli

Il sottoscritto... nato a... il... residente in... Via... n... codice fiscale:

Il sottoscritto... nato a... il... residente in... Via... n... codice fiscale: Domanda per l assegnazione di alloggi di Edilizia Convenzionata GIOVANI COPPIE COMPLESSO RESIDENZIALE BORGO DEI MOLINI PLC COMPARTO B3/a IN VIA LA FORMA Al Sig. Sindaco del Comune di 60020 S I R O L O

Dettagli

Denominazione Comune Superficie (kmq) Denominazione Zona di Allerta Cod Zona di Allerta Regione Provincia Cod Provincia

Denominazione Comune Superficie (kmq) Denominazione Zona di Allerta Cod Zona di Allerta Regione Provincia Cod Provincia VILLA SANTINA 13,00 Bacino del Tagliamento Friu B Friuli Venezia Giulia Udine UD VILLA VICENTINA 5,43 Pianura di Udine Gorizia Trieste Friu C Friuli Venezia Giulia Udine UD VILLESSE 11,75 Pianura di Udine

Dettagli

PROGRAMMA EDILIZIO 3.000 CASE PER L AFFITTO E LA PRIMA CASA DI PROPRIETÀ

PROGRAMMA EDILIZIO 3.000 CASE PER L AFFITTO E LA PRIMA CASA DI PROPRIETÀ PROGRAMMA EDILIZIO 3.000 CASE PER L AFFITTO E LA PRIMA CASA DI PROPRIETÀ I locatari o assegnatari in godimento a termine e permanente e gli acquirenti e assegnatari in proprietà degli alloggi devono essere

Dettagli

ART. 1 ART. 2. Le operazioni di finanziamento verranno perfezionate alle seguenti condizioni:

ART. 1 ART. 2. Le operazioni di finanziamento verranno perfezionate alle seguenti condizioni: CONVENZIONE TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PONZANO VENETO E GLI ISTITUTI DI CREDITO RIGUARDANTE LE MODALITA RELATIVE ALLA CONCESSIONE ED EROGAZIONE DI CONTRIBUTI SU MUTUI PER L ACQUISTO, LA COSTRUZIONE

Dettagli

COMUNE DÌ MONTECALVO IN FOGLIA (Provincia di Pesaro e Urbino) SCHEMA DEL BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

COMUNE DÌ MONTECALVO IN FOGLIA (Provincia di Pesaro e Urbino) SCHEMA DEL BANDO DI CONCORSO PUBBLICO COMUNE DÌ MONTECALVO IN FOGLIA (Provincia di Pesaro e Urbino) SCHEMA DEL BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE A FONDO PERDUTO PER L ACQUISTO O L ACQUISTO CON RECUPERO

Dettagli

PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA.

PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA. COMUNE DI SANT URBANO PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA. Allegato alla Delibera di Consiglio

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA. Via n. e residente a CAP Prov. Via n.

DOMANDA DI CONTRIBUTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA. Via n. e residente a CAP Prov. Via n. Allegato B ( domanda di contributo) Regione Toscana D.G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale Settore politiche abitative Via di Novoli 26-50127 Firenze AVVERTENZE. Compilare la domanda in stampatello.

Dettagli

BANDO PROGRAMMA RIGENERAZIONE URBANA, EDILIZIA RESIDENZIALE SOCIALE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO PUBBLICO

BANDO PROGRAMMA RIGENERAZIONE URBANA, EDILIZIA RESIDENZIALE SOCIALE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO PUBBLICO BANDO PROGRAMMA RIGENERAZIONE URBANA, EDILIZIA RESIDENZIALE SOCIALE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO PUBBLICO 1. DEFINIZIONE DEL PROGRAMMA Il Programma di intervento sul territorio prevede la convergenza

Dettagli

Costo totale

Costo totale Liguria Costo totale 18.629.469 di cui Asse I (Strategie Pilota) 16.766.522 di cui Asse II (Cooperazione) 1.490.354 di cui Asse IV (Gestione, sorveglianza e valutazione) 372.594 Obiettivi Gli obiettivi

Dettagli

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA COMUNE DI SOMMACAMPAGNA Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO SUI MUTUI CONTRATTI PER L ACQUISTO O IL RECUPERO EDILIZIO DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE

Dettagli

Bando di assegnazione di contributi per l acquisto della prima casa a famiglie e coppie di nuova costituzione con figli.

Bando di assegnazione di contributi per l acquisto della prima casa a famiglie e coppie di nuova costituzione con figli. ALLEGATO A Bando di assegnazione di contributi per l acquisto della prima casa a famiglie e coppie di nuova costituzione con figli. Finalità Agevolare l acquisto della prima casa a favore di famiglie e

Dettagli

COMUNE DI CAMPOFIORITO

COMUNE DI CAMPOFIORITO COMUNE DI CAMPOFIORITO PROVINCIA DI PALERMO ****************** BANDO GENERALE DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI POPOLARI COSTRUITI NEL COMUNE DI CAMPOFIORITO In esecuzione della deliberazione di

Dettagli

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov.

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. finestra PERIODO DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: dal 15 ottobre al 21 dicembre 2012 Allegato B ( domanda di contributo) Regione Toscana D.G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale Settore politiche

Dettagli

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE REGIONE LIGURIA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI AGEVOLAZIONI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE CON ALMENO UN FIGLIO MINORE PER LA RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE BANDO PUBBLICO IL DIRETTORE

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE BANDO PUBBLICO IL DIRETTORE COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE BANDO PUBBLICO IL DIRETTORE VISTA la deliberazione n. 2009/G/00513 (proposta n. 2009/00685) del 23.10.2009 con la quale la Giunta Comunale ha approvato

Dettagli

Città di Roncade Provincia di Treviso

Città di Roncade Provincia di Treviso Città di Roncade Provincia di Treviso REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SU MUTUI PER ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA Approvato con Delibera di Consiglio Comunale

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA Il SENATO DELLA REPUBBLICA X LEGISLATURA N. DISEGNO DI LEGGE d'iniziativa dei senatori ANGELONI, BUTlNI, GRAZIANI, CARIGLIA, FAVILLA e POLLINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 17 LUGLIO 1987 Modificazioni

Dettagli

CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE

CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale in data 19/12/2001

Dettagli

COMUNE DI CUPRAMONTANA - Città del Verdicchio

COMUNE DI CUPRAMONTANA - Città del Verdicchio COMUNE DI CUPRAMONTANA - Città del Verdicchio Tel. 0731 786811 Fax 0731 786860 6003 Provincia di Ancona E-mail comune.cupramontana@provincia.ancona.it P.I. 00083907 PROTOCOLLO COMUNALE Bollo 1,6 Riservato

Dettagli

7.1 Arrivi e Presenze per strutture ricettive (2010) 7.2 Tasso di turisticità. 7. Turismo

7.1 Arrivi e Presenze per strutture ricettive (2010) 7.2 Tasso di turisticità. 7. Turismo 7. Turismo 7.1 Arrivi e Presenze per strutture ricettive (2010) Nel 2010 sono arrivati nella Provincia di Genova 1.373.441 turisti (+ 6,1% rispetto al 2009) che hanno soggiornato in prevalenza in Alberghi

Dettagli

Rilascio attestato di accertamento dei requisiti soggettivi

Rilascio attestato di accertamento dei requisiti soggettivi Rilascio attestato di accertamento dei requisiti soggettivi Documentazione da presentare Premessa Per avere diritto all acquisto o alla locazione di alloggi di edilizia agevolata-convenzionata i beneficiari

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, IN CONTO INTERESSI SU MUTUI PER ACQUISTO, COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, IN CONTO INTERESSI SU MUTUI PER ACQUISTO, COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, IN CONTO INTERESSI SU MUTUI PER ACQUISTO, COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA IX LEGISLATURA (N. 887) DISEGNO DI LEGGE d'iniziativa dei senatori ANGELONI, BOTTI, ROSSI, VELLA, PACINI, BUTINI, PASQUINI, POLLINI e VIOLA COMUNICATO ALLA PRESI DI--KZA IL 27 LUGLIO

Dettagli

C O M U N E D I CASELLA P R O V I N C I A D I G E N O V A

C O M U N E D I CASELLA P R O V I N C I A D I G E N O V A Allegato 1 C O M U N E D I CASELLA P R O V I N C I A D I G E N O V A SERVIZI SOCIALI BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO ALLE LOCAZIONI ABITATIVE Il presente bando stabilisce i requisiti

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI NUCLEI FAMILIARI MONOPARENTALI

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI NUCLEI FAMILIARI MONOPARENTALI Allegato A) BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI NUCLEI FAMILIARI MONOPARENTALI DIREZIONE PROGRAMMAZIONE INNOVAZIONE E COMPETITIVITA DELL UMBRIA SERVIZIO POLITICHE

Dettagli

Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Imperia

Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Imperia Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Imperia BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 6 ALLOGGI IN LOCAZIONE PERMANENTE DI CUI AL PROGRAMMA SPERIMENTALE REGIONALE DI EDILIZIA

Dettagli

COMUNE DI CESANO BOSCONE

COMUNE DI CESANO BOSCONE CENTRO COSTRUZIONI CASE S.a.s. COMUNE DI CESANO BOSCONE BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN VENDITA A PREZZO CONVENZIONATO NUOVI INTERVENTI RESIDENZIALI PIANI ATTUATIVI VIA VESPUCCI/SALVO D ACQUISTO

Dettagli

Un ringraziamento particolare va all Osservatorio Regionale sui Rifiuti che ha collaborato con sollecita e paziente cortesia.

Un ringraziamento particolare va all Osservatorio Regionale sui Rifiuti che ha collaborato con sollecita e paziente cortesia. 3 Con il patrocinio della Regione Liguria Con il contributo di Novamont Con il contributo di Amiu Si ringraziano per l indispensabile collaborazione: Ecosportello Rifiuti Regione Liguria Arpal Novamont

Dettagli

CRITERI, PARAMETRI E MODALITA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO REGIONALE PREVISTO DALL ART. 4, COMMA 5, L.R. N. 10/03

CRITERI, PARAMETRI E MODALITA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO REGIONALE PREVISTO DALL ART. 4, COMMA 5, L.R. N. 10/03 Allegato al D.A.n 1571 del 14/06/2004 CRITERI, PARAMETRI E MODALITA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO REGIONALE PREVISTO DALL ART. 4, COMMA 5, L.R. N. 10/03 OBIETTIVI La Regione riconosce e promuove quale soggetto

Dettagli

Il Ministro delle Attività Produttive

Il Ministro delle Attività Produttive Il Ministro delle Attività Produttive Visto il decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, in materia di disciplina dell intervento straordinario

Dettagli

Istruzioni per la compilazione dei moduli

Istruzioni per la compilazione dei moduli Istruzioni per la compilazione dei moduli Anno Scolastico 2002/2003 1 (Nome scuola) 2 (Indirizzo Codice postale - Comune) Telefono 3.. Fax 4. e-mail 5.. Dirigente scolastico 6. (barrare la casella) 7 Sede

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNO 2015 indetto ai sensi della Legge 9 dicembre 1998, n. 431, del Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici 7 giugno 1999,

Dettagli

ORDINANZA PRESIDENZIALE Numero 011 - del 02/04/2015

ORDINANZA PRESIDENZIALE Numero 011 - del 02/04/2015 POLIZZA INTEGRATIVA INFORTUNI VOLONTARI CRI DELLA REGIONE LIGURIA. INDIVIDUAZIONE CONTRAENTE E DETERMINAZIONE A SOTTOSCRIVERE IL RELATIVO CONTRATTO SU MANDATO DEI COMITATI LOCALI E PROVINCIALI IL PRESIDENTE

Dettagli

COMUNE DI MASSA POLITICHE SOCIALI, DELLA CASA E PARI OPPORTUNITA UFFICIO CASA

COMUNE DI MASSA POLITICHE SOCIALI, DELLA CASA E PARI OPPORTUNITA UFFICIO CASA COMUNE DI MASSA POLITICHE SOCIALI, DELLA CASA E PARI OPPORTUNITA UFFICIO CASA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE Indetto ai sensi dell art. 11 della legge 9

Dettagli

23 e 24 AGOSTO 2014 LINEE: VENTIMIGLIA-GENOVA-LA SPEZIA; VENTIMIGLIA-GENOVA-MILANO; VENTIMIGLIA-GENOVA-BERGAMO MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI

23 e 24 AGOSTO 2014 LINEE: VENTIMIGLIA-GENOVA-LA SPEZIA; VENTIMIGLIA-GENOVA-MILANO; VENTIMIGLIA-GENOVA-BERGAMO MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI LINEE: VENTIMIGLIA-GENOVA-LA SPEZIA; VENTIMIGLIA-GENOVA-MILANO; VENTIMIGLIA-GENOVA-BERGAMO MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI Sabato 23 e Domenica 24 agosto 2014, per interventi di manutenzione nella tratta

Dettagli

AZIENDA CASA EMILIA-ROMAGNA (ACER) FERRARA

AZIENDA CASA EMILIA-ROMAGNA (ACER) FERRARA AZIENDA CASA EMILIA-ROMAGNA (ACER) FERRARA Ente Pubblico Economico ex L.R. 24/2001 Corso Vittorio Veneto, 7 44121 Ferrara - C.F. - Partita IVA 00051510386 Centralino Tel. 0532 230311 - Servizio Clienti

Dettagli

Allegato 1) Scheda tecnica veicolo Tipo A. Veicolo Tipo A. Caratteristiche Tecniche kw. Anteriore. Consumi. Allestimenti

Allegato 1) Scheda tecnica veicolo Tipo A. Veicolo Tipo A. Caratteristiche Tecniche kw. Anteriore. Consumi. Allestimenti Allegato 1) Scheda tecnica veicolo Tipo A Veicolo Tipo A Carrozzeria berlina 5 porte trazione anteriore Categoria di veicolo: M1 Autovettura a ridotto impatto ambientale Anteriore Posti 5 3,7 4,8 l/100

Dettagli

Comune di Castelfidardo

Comune di Castelfidardo Comune di Castelfidardo BANDO DI CONCORSO SU AMBITO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DELLE GIOVANI COPPIE Articolo 1 OGGETTO E RISORSE

Dettagli

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov.

La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. Via n. CAP. La / il sottoscritt. nat_ a Prov., il. residente nel Comune di Prov. FINESTRA Allegato B (domanda di contributo PERIODO DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: 15 DICEMBRE 2014 31 GENNAIO 2015 Regione Toscana D.G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale Settore politiche abitative

Dettagli

COMUNE di BUCCINASCO Provincia di Milano

COMUNE di BUCCINASCO Provincia di Milano COMUNE di BUCCINASCO Provincia di Milano EGR. SIGNOR SINDACO COMUNE DI BUCCINASCO Richiesta di alienazione anticipata alloggio in deroga al termine convenzionalmente previsto 1) il sottoscritto C.F. Tel.

Dettagli

COMUNE DI ADELFIA. provincia di bari SETTORE TECNICO

COMUNE DI ADELFIA. provincia di bari SETTORE TECNICO COMUNE DI ADELFIA provincia di bari SETTORE TECNICO BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DEL FONDO PER IL SOSTEGNO ALL ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCA- ZIONE RELATIVO DELL ANNO 2012 - DELIB. G.R. N. 2199

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI COMUNALI FINALIZZATI ALL ACQUISTO, COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI COMUNALI FINALIZZATI ALL ACQUISTO, COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE COMUNE DI MERCATO SARACENO Provincia di Forlì Cesena Settore Segreteria Affari Generali REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI COMUNALI FINALIZZATI ALL ACQUISTO, COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE DELLA

Dettagli

La Responsabile dell Area

La Responsabile dell Area BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI STRAORDINARI A SOSTEGNO DELL AFFITTO IN FAVORE DI NUCLEI FAMILIARI CON LAVORATORI COLPITI DALLA CRISI ECONOMICA La Responsabile dell Area In applicazione

Dettagli

COMUNI RICICLONI. www.legambienteliguria.org www.ambienteinliguria.it

COMUNI RICICLONI. www.legambienteliguria.org www.ambienteinliguria.it COMUNI RICICLONI LIGURIA2014 EDIZIONE www.legambienteliguria.org www.ambienteinliguria.it Comuni Ricicloni LIGURIA 2014 3 Gran parte di questi sacchetti si trasformeranno in terriccio. Indice EcoComunicazione.it

Dettagli

15/01/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 5. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori

15/01/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 5. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 30 dicembre 2014, n. 929 Contributi a favore delle famiglie in difficoltà per l'acquisto della prima casa ai sensi dell'art. 9,

Dettagli

DECRETO del Dirigente n.170/2010 Diffusione in Liguria del punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus) - Secondo aggiornamento.

DECRETO del Dirigente n.170/2010 Diffusione in Liguria del punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus) - Secondo aggiornamento. DECRETO del Dirigente n.170/2010 Diffusione in Liguria del punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus) - Secondo aggiornamento. Visto il decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 214 Attuazione

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO. Provincia di Udine n 3151 Protocollo Lì, 28/04/2009

COMUNE DI DIGNANO. Provincia di Udine n 3151 Protocollo Lì, 28/04/2009 COMUNE DI DIGNANO Provincia di Udine n 3151 Protocollo Lì, 28/04/2009 BANDO 2009 PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LE SPESE SOSTENUTE PER IL PAGAMENTO DI CANONI DI LOCAZIONE (L. 09.12.1998, N.431, ART.

Dettagli

COMUNE DI TOIRANO PROVINCIA DI SAVONA

COMUNE DI TOIRANO PROVINCIA DI SAVONA COMUNE DI TOIRANO PROVINCIA DI SAVONA --------------------------------------------------- In attuazione del D.M. 7 giugno 1999 e della Legge n. 431 del 9 dicembre 1998 e della deliberazione della Giunta

Dettagli

COMUNE DI APOLLOSA Provincia di Benevento

COMUNE DI APOLLOSA Provincia di Benevento COMUNE DI APOLLOSA Provincia di Benevento Prot. 6262 BANDO DI CONCORSO Legge 9 dicembre 1998, n. 431 art. 11- Fondo Nazionale per il sostegno all accesso alle abitazioni in locazione. Erogazione contributi

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER L ACQUISTO IN PROPRIETA DI ALLOGGI DI EDILIZIA CONVENZIONATA PRESSO IL COMPARTO PISCINA

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER L ACQUISTO IN PROPRIETA DI ALLOGGI DI EDILIZIA CONVENZIONATA PRESSO IL COMPARTO PISCINA Marca da bollo 14,62 CITTA DI CASTELFRANCO DELL EMILIA PROVINCIA DI MODENA SETTORE PIANIFICAZIONE ECONOMICO-TERRITORIALE Ufficio Politiche Abitative Piazza Aldo Moro n 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO

Dettagli

Il/la sottoscritto / a. nato/a prov. il cittadinanza. nº tel. stato civile (celibe,nubile,separato/a, divorziato/a, vedovo/a) C H I E D E

Il/la sottoscritto / a. nato/a prov. il cittadinanza. nº tel. stato civile (celibe,nubile,separato/a, divorziato/a, vedovo/a) C H I E D E SCADENZA 30/06/2015 Domanda n º AL COMUNE DI MOSCUFO Servizio Amministrativo Il/la sottoscritto / a nato/a prov. il cittadinanza codice fiscale residente in Moscufo in via nº tel. stato civile (celibe,nubile,separato/a,

Dettagli

BANDO PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIA PER L ACQUISTO DI ALLOGGI DI EDILIZIA A PREZZO CONVENZIONATO IN VIA CURIEL

BANDO PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIA PER L ACQUISTO DI ALLOGGI DI EDILIZIA A PREZZO CONVENZIONATO IN VIA CURIEL BANDO PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIA PER L ACQUISTO DI ALLOGGI DI EDILIZIA A PREZZO CONVENZIONATO IN VIA CURIEL SI RENDE NOTO che l Amministrazione Comunale, nell ambito delle proprie politiche abitative

Dettagli

AVVISO PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI

AVVISO PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI AVVISO PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI 1. Definizioni Prima casa ammessa a contributo. Si intende l abitazione che usufruisce delle agevolazioni

Dettagli

COMUNE DI SORI PROVINCIA DI GENOVA. Certificato ISO 14001 AREA SOCIALE

COMUNE DI SORI PROVINCIA DI GENOVA. Certificato ISO 14001 AREA SOCIALE COMUNE DI SORI PROVINCIA DI GENOVA Certificato ISO 14001 AREA SOCIALE BANDO PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI DEL FONDO NAZIONALE PER IL SOSTEGNO ALL ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE Il presente bando

Dettagli

CITTÀ DI PORTICI Provincia di Napoli

CITTÀ DI PORTICI Provincia di Napoli CITTÀ DI PORTICI Provincia di Napoli BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI COSTRUENDI ALLOGGI DI E.R.P. (N. 22) SOSTITUTIVI DEGLI ALLOGGI PROVVISORI POST SISMA 80 E PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI DI CUI AL DECRETO

Dettagli

SCADENZA: 11 APRILE 2014 - ore 11.00

SCADENZA: 11 APRILE 2014 - ore 11.00 SCADENZA: 11 APRILE 2014 - ore 11.00 CONDUTTORI SI PREGA DI SCRIVERE IN MANIERA CHIARA E LEGGIBILE IN TUTTE LE CASELLE, ALTRIMENTI L'AMMINISTRAZIONE NON RISPONDERA' PER ERRORI DI COMPILAZIONE. RISERVATO

Dettagli

COMUNE DI FRASSINORO - PROVINCIA DI MODENA Piazza Miani 16-41044 Frassinoro tel. 0536/971811 fax 0536/971002

COMUNE DI FRASSINORO - PROVINCIA DI MODENA Piazza Miani 16-41044 Frassinoro tel. 0536/971811 fax 0536/971002 COMUNE DI FRASSINORO - PROVINCIA DI MODENA Piazza Miani 16-41044 Frassinoro tel. 0536/971811 fax 0536/971002 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI AFFITTO PER LE GIOVANI

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI VOUCHER RIVOLTI A FAMIGLIE CON FIGLI 0 36 MESI CHE FREQUENTANO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA.

BANDO PER L EROGAZIONE DI VOUCHER RIVOLTI A FAMIGLIE CON FIGLI 0 36 MESI CHE FREQUENTANO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA. BANDO PER L EROGAZIONE DI VOUCHER RIVOLTI A FAMIGLIE CON FIGLI 0 36 MESI CHE FREQUENTANO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA. Premessa Sul territorio del Distretto n.5 Sebino sono più di 180 i bambini che frequentano

Dettagli

ANNO DI RIFERIMENTO: 2009. (ai sensi della Legge Regionale n. 6/2003 art. 6 - secondo periodo)

ANNO DI RIFERIMENTO: 2009. (ai sensi della Legge Regionale n. 6/2003 art. 6 - secondo periodo) BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI SOGGETTI PUBBLICI O PRIVATI CHE METTONO A DISPOSIZIONE ALLOGGI A FAVORE DI LOCATARI MENO ABBIENTI ANNO DI RIFERIMENTO: 2009 (ai sensi della Legge

Dettagli