voce dati internet larga banda I GIOCHI IN RETE Cremona Polizia di Stato COMUNE DI CREMONA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "voce dati internet larga banda I GIOCHI IN RETE Cremona Polizia di Stato COMUNE DI CREMONA"

Transcript

1 voce dati internet larga banda I GIOCHI IN RETE con il patrocinio in collaborazione Cremona COMUNE DI CREMONA Polizia di Stato

2 Tutti i diritti riservati a norma di legge. Indice: pag. 4 Giochiamo? pag. 6 World of PixieCraft pag. 12 Conosci la storia dei videogiochi? pag. 14 Di cosa stiamo parlando? pag. 20 Non esagerare! pag. 21 Lo sapevi che... pag. 22 Per non perdere la rotta pag. 23 Link Ideazione progetto e coordinamento: Relazioni esterne e comunicazione LGH Testi a cura di: Rita Morini e Max Schiavetta Ideazione grafica: Illustrazioni: Max Schiavetta Pubblicato: ottobre 2012 Stampa a cura di: Tipografia Fantigrafica Via delle Industrie, Cremona (CR)

3 voce dati internet larga banda RISPETTARELEREGOLE PEREVITAREBRUTTESORPRESE con il patrocinio in collaborazione Cremona COMUNE DI CREMONA Polizia di Stato

4 Giochiamo? Scommetto che anche tu, come la stragrande maggioranza dei tuoi amici, sei un appassionato di giochi online! Magari vorresti giocare più spesso o più a lungo mentre i tuoi genitori non approvano che tu stia troppo tempo al computer o con un controller in mano. Proprio sul più bello, quando stai per conquistare quel livello che rincorrevi da tempo devi spegnere e fare i compiti (prospettiva galattica). I giochi in rete sono davvero tanti, divertenti, appassionanti e non ci si rende conto che il tempo vola, a volte si salta persino la partita di pallone o la festina con le amiche. Invece mamma e papà sono irremovibili un ora al giorno, non di più!. Sai, loro si preoccupano che tu possa diventare troppo dipendente da Internet, perché negli ultimi anni sono sempre più numerosi i ragazzi che manifestano disturbi psico-fisici creati da un abuso della rete (fenomeno chiamato IAD: Internet Addiction Disorder), tanto che alcuni ospedali hanno aperto reparti dedicati proprio alla soluzione di tale problema. Senza contare che il mondo del web comporta una serie di rischi che è bene conoscere per evitarli e navigare in tutta tranquillità. Capita, però, che i genitori si preoccupino eccessivamente (bisogna riconoscerlo) perché troppo spesso non sanno cosa stai facendo, se per esempio quel gioco che tanto ti piace è adatto alla tua età, se sei collegato in rete con altri giocatori che potrebbero essere adulti camuffati da adolescenti, se il contenuto è troppo violento, ecc. Insomma un consiglio spassionato per evitare rimproveri e giocare in santa pace è quello di chiedere a mamma e papà di sedersi vicino a te e di spiegare come funziona il gioco, chissà magari si appassionano anche loro e iniziate una sfida familiare epocale. In questo libretto, dedicato solo ai giochi Online, troverai utili suggerimenti e preziose informazioni per sapere come ci si deve comportare in rete, cosa bisogna evitare e cosa è assolutamente vietato ai minori. Buona lettura da Pixie 4

5 Chi è Pixie? ciao! uploas Pixie è un piccolissimo alieno che proviene dal pianeta HOMPEIG a bordo della sua altrettanto minuscola astronave: la Upload. La sua missione è semplice e, nello stesso tempo, difficilissima: capire se sulla Terra esiste una forma di vita intelligente degna di entrare nella Grande Comunità Galattica delle Intelligenze Superiori (GCGIS, in gergo). Non appena sbarca sulla Terra decide di entrare nella Rete (grazie alle sue infinitesimali dimensioni, ovviamente) alla ricerca di tracce di Intelligenze superiori e qui iniziano i suoi guai! Una lunga serie di malintesi lo fa scontrare con le incongruenze umane e i pericoli di un uso inconsapevole del web, ma da essi trarrà molti insegnamenti anche se, fino ad oggi, non è ancora riuscito a decidere se noi umani siamo davvero degni di essere inclusi nella GCGIS. l alfabeto di Pixie Per navigare nel web spesso è necessario conoscere altre lingue, per cominciare potresti imparare la lingua di Pixie! a b c d e f g h i l mn o p q r s t u v w x y j k z a b c d e fg h i l mno p q r s t uvwxy j k z?! & % ?! & %

6 Un paesaggio fantastico si stendeva intorno a me: prati fioriti dai mille colori, boschetti e radure ombrose, un fiumiciattolo spumeggiante che serpeggiava verso la vallata e centinaia di farfalle colorate che svolazzavano qua e là. No, non era un sogno e non ero tornato sul mio pianeta natale, ero ancora nella Rete, all'interno di quell'immenso spazio digitale che gli umani chiamano Web. Per la precisione, alla ricerca della famigerata prova dell'intelligenza umana, mi ero addentrato in un Gioco di Ruolo Online. Mi avvicinai a un ridente villaggio, popolato di strani personaggi vestiti di pelli ma, giunto all'ingresso, fui fermato da due guardie piuttosto minacciose. Non puoi entrare qui vestito in quel modo: tieni, metti questi, così dicendo mi passarono una tunica tutta strappata e un paio di brache di un colore indefinito a cui era fissato un EHM... SALVE! 6

7 sacchettino di pelle che conteneva alcune monete. Ringraziai i due figuri e mi addentrai tra le viuzze chiedendomi che fare delle monete. La riposta mi fu presto chiara: tutti portavano delle spade o delle lance o comunque armi di varia fattura, ed erano protetti da armature più o meno vistose. Era chiaro che non sarebbe stato saggio girare in questi luoghi con dei semplici vestiti di stoffa strappata, per cui entrai in un negozio la cui insegna recitava; Il Guerriero imbattibile - armi e armature per genti dure! c'erano manichini ricoperti di armature scintillanti e, alle pareti, rastrelliere piene zeppe di armi di ogni tipo. Già mi vedevo vestito di una corazza di piastre d'argento con uno spadone, no anzi, due spadoni con l'elsa a forma di drago: Sir Pixie da Homepeig, cavaliere del Re!!! Scelsi quindi con cura la mia attrezzatura e, una volta deciso diedi tutto il sacchetto di monete al negoziante. Questi, un omone peloso con le braccia grandi come tronchi di quercia mi guardò dall'alto in basso e molto seriamente mi chiese: E tu vorresti comprare tutta questa roba con queste tre monete? Sì risposi io con un bel sorriso e se ci stà vorrei anche un pennacchio verde sull'elmo! Il gioco cominciava a piacermi: intorno a me 7 Tutti gli avventori si girarono verso di me e cominciarono dapprima a sorridere e poi a ridere sempre più forte, scambiandosi manate sulle spalle mentre io, un po' imbarazzato, mi sentii arrossire

8 tutto: avevo detto qualcosa di sbagliato? Per farla breve uscii dal negozio con una spada di ferro arrugginito e uno scudo di legno tra le risate e le battute dei clienti e del negoziante. Beh, meglio di niente pensai almeno adesso ho una spada e uno scudo!. Non feci in tempo a formulare questo pensiero che sentii un gran trambusto all'entrata del villaggio: sta arrivando u n D r a g o, f a t e attenzione gridava una donna correndo per le stradine fangose del villaggio. Tutti i guerrieri si misero a correre e anche io feci lo stesso. La porta del villaggio era sbarrata e un folto gruppo di energumeni in armatura pesante vi si era schierato Niubbo: dall inglese Newbie (letteralmente neofita) indica una persona inesperta di un certo contesto che mostra l'intenzione a migliorarsi. Il termine (che viene sfruttato anche in una grandissima quantità di varianti quali niubbo, newb, noob, n00b, nabbo, niubie, newbbone) è particolarmente usato nelle comunità virtuali in rete e nei giochi di ruolo Online. Mi diedi a una fuga rovinosa, mentre alcuni ragazzini mi seguivano ridendo sguaiatamente. Eh si, cominciavo a capire che anche qui, in questo bucolico mondo di avventuaiutoooo 8 davanti ma, all'improvviso, qualcuno disse: È solo un cucciolo di Viverna! e altri risposero Ma certo, falso allarme, è solo un draghetto di livello 1, roba da Niubbi *, andiamocene e così dicendo tutti se ne andarono per i fatti loro lasciandomi tutto solo con quel draghetto di livello 1 grosso come una mucca che mi guardava in modo decisamente poco amichevole. Ehm.. s-salve dissi io; in tutta risposta l'innocuo animal e t t o i n i z i ò a ringhiare e a emettere f u m o d a lle na r i c i gonfiando il petto. Sei un guerriero adesso pensai fatti valere!. Alzai lo scudo davanti a me e puntai la mia spada, ma quello aprì le fauci ed emise uno sbuffo di fuoco che in un nanosecondo ridusse il mio scudo a un mucchietto di cenere e rese la spada talmente arroventata che dovetti lasciarla cadere per non bruciarmi.

9 rieri, l'unica cosa che conta è il denaro. Niente denaro, niente armi e armature e niente Sir Pixie. Sigh. Me ne stavo seduto e sconsolato ai piedi di un albero di mele quando fui avvicinato da uno strano personaggio vestito con una tunica sgargiante e un alto cappello decorato con carte da gioco. Buongiorno Niubbo!- mi disse con voce squillante perché non vai anche tu in cerca di Fama& Gloria? Alzai lo sguardo e risposi: Perché non ho il denaro necessario per co mprarmi un'attrezzatura da g uer r iero, ecco perché. O h m a p e r questo c'è una soluzione: basta andare fuori dal villaggio a sconfiggere qualche mostro e rivenderne pelli e corna!! Si ma come faccio a sconfiggerlo? A parolacce?, risposi io. Beh, in effetti non hai proprio la stoffa dell'eroe. Però ci sarebbe un'altra possibilità: potresti andare al casinò del villaggio!! Al CASI cosa? chiesi, Al Casinò, un luogo dove si scommette denaro e si vince moltissimo denaro!! rispose con un sorrisetto malizioso. Ne avevo sentito parlare del Casinò, un posto fatto apposta per spe n na re i polli con false promesse di vincite stratosferiche, e poi, comunque, non avrei potuto scommettere niente visto che ero senza il becco di un 9

10 quattrino! A queste parole il signor Tuttofacile mise una mano in tasca, ne trasse un foglietto e una cospicua manciata di soldini dicendo: Caro amico, si dà il caso che io conosca un metodo INFALLIBILE per vincere un sacco di soldi, guarda qui: questo è un metodo scientifico, messo a punto da illustri studiosi di matematica per vincere al Casinò, se lo utilizzerai per me ti presterò tutte queste monete e me le restituirai solo quando avrai vinto e sarai ricco sfondato!. Quel signore mi sembrò un p o ' t r o p p o facilone ma, i n f o n d o, perché avrebbe dovuto prestarmi dei soldi se non fosse stato sicuro di riaverli? E così li accettai e mi diressi al Casinò pieno di fiducia. Il metodo era semplice, bastava fare delle puntate di denaro sui numeri o sui colori indicati dal foglietto: seguii scrupolosamente le indicazioni e, incredibilmente, cominciai a vincere!! Dapprima le somme erano basse, poche monete, ma dopo un po', reso sicuro dal metodo infallibile, cominciai ad alzare le mie puntate. Mi resi conto però che i numeri del bigliettino stavano per finire e così cominciai a chiedermi cosa avrei fatto dopo accidenti, questo il signor Tuttofacile non me l'aveva detto. E così presi una decisione: avrei puntato tutta la mia vincita sull'ultimo numero del foglietto! Purtroppo non si rivelò una grande idea: proprio quel numero era sbagliato e persi tutto! A c c i d e n t i! L ' u n i co er - rore del foglietto mi ha f r e g a t o pensai - ma forse si deve ricominciare da capo, se parto dal p r i m o n u m ero forse ricomincerò a vincere! L'idea non mi sembrò così folle, ma avevo un unico problema: non avevo più denaro! Allora tornai da Tuttofacile, gli spiegai la situazione e gli chiesi altri soldi, promettendo che non avrei giocato l'ultimo numero. «Ahi Ahi figliolo disse lui hai già 10

11 perso tutto il mio denaro e non mi fido a regalartene altro, però potremmo fare un accordo: ti darò altre monete e se vinci mi restituirai tutto ma, se perdi, dovrai lavorare per me gratis per un anno! Che ne dici? Sentii un brivido di pericolo ma poi pensai a tutti quei soldi che avrei sicuramente vinto e accettai con entusiasmo! Avrete già capito come andò a finire: il magico sistema matematico non funzionò più, io persi tutte le monete e dovetti tornare con la coda tra le gambe dal mio benefattore. Per adesso lavo i piatti e penso che la prossima volta che giocherò ai Giochi di Ruolo On line non mi farò più abbindolare dalla facile promessa di ricchezze ma mi accontenterò di una spada di ferro arrugginito, uno scudo di legno e tanta voglia di avventure! Da sei mesi lavo i piatti all'interno del Casinò, si, proprio lì, perché il suo proprietario si rivelò nientepopòdimenoche il signor Tuttofacile!! Eh si, ero proprio stato beffato come un gonzo: mi aveva aiutato a giocare sapendo perfettamente che poi non sarei più stato capace di fermarmi e in questo modo si era assicurato uno sguattero gratis per un anno. Ogni tanto valorosi guerrieri in armatura scintillante vengono a cercar fortuna nel locale raccontando delle loro gesta eroiche a caccia di Draghi e Orchi: io li ascolto mentre sbrigo le faccende e sogno di diventare, un giorno, come loro. 11

12 d Come nascono i videogiochi? A chi è venuta la prima idea? Sarà stato un papà rimasto un po' bambino? Su You Tube c'è un interessante servizio prodotto da Discovery: kufdg sono tre capitoli suddivisi in più parti nei quali esperti, tecnici e critici raccontano l'origine dei videogiochi. Guardali con i tuoi genitori e parlatene insieme. Tutto ebbe inizio attorno agli anni '50 durante il periodo della guerra fredda tra Usa e Urss, allora la gente era terrorizzata che il Presidente di una delle due nazioni potesse schiacciare quel fatidico bottone che avrebbe fatto scatenare una guerra nucleare. Oggi schiacci freneticamente i bottoni della tua console senza paura, perché sai che stai combattendo una guerra virtuale. Le prime notizie risalgono alla fine della seconda guerra mondiale, l'esercito iniziò a creare dei programmi di simulazione per l'addestramento delle truppe. Allora la tecnologia grafica, pur se molto primitiva, era esclusivamente nelle mani delle forze armate e solo dopo circa 10 anni iniziò gradualmente a diventare di dominio pubblico. I primi videogiochi furono creati anche per simulare lo sbarco sulla luna e una possibile guerra spaziale, oltre che per addestrare i piloti alla guida di aerei con esperienze di volo molto realistiche. Man mano si affinarono le tecniche e si riuscì a progettare un ambiente tridimensionale che consentiva al giocatore di diventare protagonista, di vedere e di interagire con tutto ciò che gli girava attorno. I progettisti impararono dal cinema a creare una buona storia fatta di eroi e personaggi capaci di trasferire emozioni. Gli sparatutto erano considerati una forma di trasgressione e di ribellione, come lo fu il rock and roll per la musica, ma all'inizio non ebbero vita facile, un gioco fu censurato dalla Germania perché utilizzava la svastica, il simbolo del nazismo. Nel '93 la violenza nei videogiochi divenne, negli Stati Uniti, un caso nazionale; in Parlamento si discusse a lungo dei rischi che potevano provocare nei ragazzi per l'eccessivo coinvolgimento; furono istituite commissioni di controllo dell'intrattenimento informatico e in Europa si approvò un codice di autoregolamentazione per limitare la vendita dei video- 12

13 giochi americani, considerati troppo violenti. Proprio in quel periodo alcuni fatti di cronaca nera furono condizionati dall'emulazione di Doom, un gioco particolarmente crudo, e si sparse il panico nelle famiglie (leggi a pag. 19 il capitolo: E' successo anche questo). Sull'argomento nel servizio sentirai pareri diversi e contrastanti, alcuni troppo estremi, cinici e non condivisibili, tu cosa ne pensi? Dopo l'11 settembre 2001, con l'attentato alle torri gemelle di New York, s'incrementò la produzione degli sparatutto, quella triste vicenda ebbe un forte impatto sull'opinione pubblica e sulla paura di attentati o di volare tranquillamente e, chissà, forse la gente pensò di poter esorcizzare un simile evento scaricando la propria rabbia nel gioco. Oggi il videogioco e le simulazioni restano sempre un metodo di addestramento molto utilizzato dall'esercito, anche per reclutare i giovani e arruolarli. Una scelta che è stata molto criticata perché s'insegna ai ragazzi molto giovani, appena diciottenni, a diventare soldati. Le guerre del futuro saranno molto simili a quelle dei videogiochi, la possibilità di guidare un carro armato azionando il joystick potrebbe rischiare di coinvolgere troppo i più giovani per l'eccesso di realismo, confondendo la finzione con la realtà. Ecco perché non bisogna dimenticare che il gioco non ha nulla a che vedere con la vita reale. 13

14 di cosa stiamo parlando? Dagli anni NOVANTA in poi l'industria dei videogiochi si è sviluppata moltissimo, tanto che nel 2007 ha superato il volume d'affari dell'industria musicale, in pratica si producono e si vendono più videogiochi che CD. In pochi anni la tecnologia ha fatto passi da gigante riuscendo a creare ambienti, situazioni ed emozioni strabi- lianti sia per il loro realismo, sia per le possibilità di gioco proposte. Internet ha dato un'accelerazione consentendo di giocare online anche con altri giocatori, rendendo il gioco ancora più av- vincente e competitivo, ma oggi pure chi gioca offline en- tra in rete per scambiare informazioni sui trucchi, ve- dere la classifica dei più forti e magari chiedere aiuto, fare azio- ni di disturbo, scambiare oggetti, ecc. La produzione di videogio- chi moderni richiede investimenti per decine di milioni di euro e può determinare incassi per centinaia di milioni di euro. Il mercato si è potuto sviluppare così velocemente perché sono stati creati vari generi di giochi per coinvolgere e appassionare il maggior numero possibile di persone di ogni età. I principali generi sono: GIOCHI DI RUOLO Si suddividono in due grandi gruppi, quelli che consentono a molti giocatori, anche migliaia, di giocare insieme in rete (MMORPG) e quelli che si giocano in offline su pc o console. In un gioco di ruolo si interpreta un personaggio fantastico al quale far compiere azioni e missioni sempre più difficili che, man mano, lo rendono più potente e in grado di affrontare nemici sempre più forti. Molto comune è l'ambientazione fantasy, con un mondo popolato da elfi, orchi, nani, umani, ecc., dove l'eterna lotta tra il bene e il male è rappresentata principalmente dai giocatori contro i mostri. World of Warcraft è il più famoso della categoria MMORPG, mentre per i singoli giocatori sono famosi Fable e Final Fantasy. Ultimamente i giochi di ruolo offrono più libertà di scelta, dando la possibilità di giocare, per esempio, nel ruolo del cattivo. La trama del gioco non cambia, ma si ha la possibilità di vederlo sotto una luce diversa. E' difficile resistere alla tentazione di vedere cosa accade nel mondo del male, ma alla fine si capisce che è meglio stare dalla parte dei buoni. Se giochi con i MMORPG lo saprai sicuramente, ma è comunque bene precisare che la maggior parte sono a pagamento (e non sono proprio economici), si trovano anche gratuiti ma spesso sono pieni di Bug (difetti) che impediscono di procedere nel gioco. 14

15 GIOCHI DI RUOLO pixie pensa che GIOCHI D AZIONE, SPARATUTTO pixie pensa che I giochi di ruolo insegnano ad aver pazienza, perché è sbagliato volere tutto e subito, solo imparando a conquistare nuove armi e poteri si può diventare più potenti. E' proprio come accade nella vita reale, per crescere bisogna affrontare ogni fase della vita e saper cogliere i giusti insegnamenti dalle difficoltà che si presentano. Chi ha fretta di crescere e vuole bruciare le tappe non cresce. GIOCHI D'AZIONE, SPARATUTTO Nella categoria dei giochi d'azione gli Sparatutto sono tra i preferiti, il tema è sempre la guerra, sia che si svolga nello spazio, negli oceani o sulla terra ferma. Si affrontano scontri a fuoco pazzeschi dove bisogna cercare di uccidere il maggior numero possibile di nemici, usando tutte le armi che si hanno a disposizione e, naturalmente, cercando di evitare d'essere colpiti. Nei giochi offline ognuno sceglie il grado di difficoltà che pensa di poter affrontare, mentre in quelli online più recenti c'è un sistema che classifica le capacità del giocatore e il livello di difficoltà che può affrontare per sfidare un avversario alla sua portata. Dagli Sparatutto si può imparare a riconoscere i propri limiti, a migliorare la propria concentrazione e a prendere le decisioni giuste più rapidamente. L'eccessivo realismo degli ambienti e dei personaggi di questi giochi, però, li rendono molto simili alla vita reale anche perché, non bisogna dimenticare che nascono proprio per addestrare i militari. Volendo scegliere è molto meglio sparare ai mostri che a una persona uguale a te che indossa una divisa diversa, non credi? Nelle fiabe i mostri sono stati creati apposta per rappresentare le paure e i disagi dei bambini, quindi imbottirli di piombo non può che fare bene. GIOCHI DI SIMULAZIONE Un videogioco di simulazione riproduce con grande realismo un certo tipo d'esperienza come, per esempio, la guida di un aeroplano, di una macchina da corsa o di una moto in una gara di velocità. Durante il gioco si ha la sensazione di vivere veramente quell'esperienza perché la cura dei dettagli, i suoni, gli effetti e la richiesta di una sempre maggiore abilità la rendono assolutamente vera. Anche i giochi per la simulazione di guida di veicoli sono stati creati per addestrare veri piloti allo scopo di migliorare la loro abilità e strategia di guida, stessa cosa vale per i giochi di guerra e di combattimento. Di tutt'altro genere sono invece i Simulatori di vita dove è possibile controllare l'intera vita dei personaggi (anche 15

16 animali) e far loro vivere esistenze normali o fuori dal comune. È una vera e propria vita secondaria dove tutto è possibile. Esiste anche il God Game nel quale il giocatore assume il ruolo di un Dio dai poteri soprannaturali che può modificare e plasmare l'intero universo favorendo la nascita di nuove civiltà o la loro rovina. In questo caso non si vince e non si perde, il giocatore deve usare i mezzi che preferisce (anche i miracoli) per mantenere il bene o il male nel mondo. GIOCHI DI SIMULAZIONE pixie pensa che Anche in questo caso i giochi sono molto simili alla realtà. E' normale desiderare d i d i v e n t a r e u n grande pilota di Formula 1, ma non bisogna dimenticare che una guida pericolosa nel gioco ha come unica conseguenza la fine del gioco, mentre nella vita reale le conseguenze sono molto più gravi. Simulare vuol dire far finta, mentire, questo tipo di giochi può illuderti che tutto sia possibile, ma è una bugia. SOCIAL GAMES Questi giochi si distinguono dagli altri perché si giocano all'interno di un social network, in pratica sono delle applicazioni di Facebook, Twitter, ecc. Quindi si gioca solo con persone a cui è stata data l'amicizia, con le quali c'è un continuo scambio di richieste per recuperare oggetti e materiali o per lanciarsi sfide che coinvolgono un numero sempre maggiore di giocatori. Le ragazze amano molto Mall World, un gioco dedicato alla moda femminile il cui scopo è quello di gestire un piccolo atelier, ma tra i social game più famosi c'è FarmVille (i giocatori sono ben 150 milioni!), una fattoria virtuale nella quale tu sei l'agricoltore che deve accudire gli animali, coltivare la terra, seminare ortaggi e attendere che crescano. Per esempio, ogni seme ha un suo tempo di crescita, un costo e un guadagno, ma se non curi la fattoria gli ortaggi marciscono e si perdono i soldi investiti. Però se hai tanti amici di buon cuore puoi sempre sperare che ti regalino qualcosa. Oppure, come ultima spiaggia, per avanzare di livello puoi pagare con soldi veri. SOCIAL GAMES pixie pensa che E divertente giocare in rete con gli amici, ma per non correre rischi bisogna dare l'amicizia solo a chi si conosce davvero. È anche importante non togliere tempo allo studio per dedicarsi a un social game e nemmeno bruciarsi la paghetta per saltare un livello, ogni piccola conquista deve essere fatta con le proprie forze, se il social game è troppo impegnativo meglio cambiare gioco. 16

17 GIOCHI SPORTIVI GIOCHI CREATIVI Dancer Se ti piace lo sport puoi divertirti provando tanti giochi sportivi che magari dal vivo non hai avuto la possibilità o il coraggio di provare. Ce n è per tutti i gusti: basket, tennis, sci, skateboard, automobilismo, vela, freccette, golf e naturalmente il mitico calcio. Sono previsti sia livelli per principianti, sia per giocatori già esperti che vogliono migliorare le proprie tecniche di gioco. Tra l'altro la possibilità di giocare online permette di scalare le classifiche e raggiungere le primissime posizioni mondiali, sfidando i giocatori più forti. Un esempio per tutti riguarda il calcio e si chiama Pro Evolution Soccer con il quale puoi, oltre che allenarti, anche giocare nella tua squadra preferita e sfidare gli amici. GIOCHI SPORTIVI pixie pensa che Molti appassionati di sport possono migliorare le proprie reali prestazioni con questo tipo di giochi. Anche i più esperti trovano pane per i loro denti e riescono ad aumentare le capacità di coordinazione e anche a utilizzare i muscoli visto che con le nuove tecniche di Motion Sensor si eseguono veri e propri movimenti di ginnastica video ludica. È un genere che va oltre il gioco, propone esperienze di grande creatività, capaci di appassionare e coinvolgere intere famiglie o gruppi di amici in modo davvero intelligente. Non c'è nulla di prestabilito, tutto si può esplorare e creare, l'unico limite è l'immaginazione. Due tra gli esempi di maggiore successo sono Little Big Planet e MineCraft. Nel primo si entra nei panni di un pupazzetto chiamato Sackboy (o Sackgirl) e si parte per un'avventura fantastica: quella di creare un nuovo mondo. Dopo aver visitato Little Big Planet, costituito da 8 capitoli di storia (La Savana, la Metropoli, i Templi, ecc.) e raccolto le bolle premio, si cominciano a creare scenari, territori, oggetti, personaggi bizzarri, vestiti, costumi, musiche, trabocchetti, per costruire un livello di gioco totalmente nuovo. E poi puoi condividere il tuo capolavoro online per far divertire tanti altri giocatori. Pensa che in rete ci sono centinaia di migliaia di livelli giocabili realizzati da altri autori. MineCraft è un altro divertentissimo gioco creativo, anche in questo caso lo scopo è inventare un nuovo mondo ma la struttura è com- 17

18 pletamente diversa. Si parte da uno scenario casuale molto primitivo e si inizia cercando materiali (legno, ferro, pietra, ecc.) per costruire utensili e armi di difesa, produrre provviste, costruirsi una casa e sopravvivere, anche con l'aiuto di lupi che imparerete ad ammaestrare, fino addirittura ad esplorare anche l'inferno. GIOCHI CREATIVI pixie pensa che La creatività sia un'abilità straordinaria, un valore impagabile che offre grandi vantaggi in ogni aspetto della vita, aiuta ad essere più intuitivi, a produrre buone idee e a facilitare qualsiasi tipo di attività, non solo artistica. E' molto stimolante affrontare questi giochi insieme a un amico o col papà ci si diverte di più e, confrontandosi, si sviluppa meglio la creatività. GIOCHI D'AZZARDO Slot machine, poker, scommesse sportive, roulette, gratta e vinci e molti altri, fanno parte della categoria Giochi d'azzardo. Sono tutti giochi accessibili in rete, ma assolutamente vietati ai minorenni perché richiedono l'impiego di soldi veri; giocare d'azzardo infatti significa scommettere denaro su un determinato risultato. Eppure sempre più ragazzi dai 10 ai 19 anni riescono ad aggirare i divieti e, secondo una recente indagine, giocano più volte la settimana sviluppando una dipendenza molto preoccupante. 18 GIOCHI D AZZARDO pixie pensa che La legge vieta i giochi d'azzardo ai minorenni per proteggerli dai gravi rischi a cui p o s s o n o a n d a r e incontro come, per esempio, scommettere più di quanto ci si possa permettere. Il gioco d'azzardo produce una forma di eccitazione che porta alla dipendenza, proprio come accade con la droga o con l'alcol. Dammi retta, non hai bisogno del gioco d'azzardo, per divertirti ci sono tanti altri giochi e sport in grado di darti soddisfazione per le tue capacità e non per la fortuna o sfortuna del momento. LE APP Utili o giocose, le App (abbreviazione di «application», inventata da Apple) hanno il compito di semplificare la vita delle persone, renderla più divertente, comoda o pratica. Si scaricano dal web, si installano direttamente sullo smart phone (o sul tablet) e possono essere gratuite o a pagamento (in questo caso serve il consenso dei genitori). Le più scaricate, sono Facebook (per collegarsi al social

19 network più famoso del mondo), Google maps (in pratica un navigatore gratuito), Skype (per parlare gratis con gli amici), Shazam (che riconosce una canzone ascoltandone le note), WhatsApp (per inviare sms gratis) e una serie di giochi. Ecco, appunto, i giochi: avrai sicuramente sentito parlare di Angry Birds, la App-rivelazione con un miliardo di download in un solo anno, magari ci stai giocando proprio in questo momento. Con una fionda, lanci i tuoi uccellini arrabbiati contro i maiali verdi, posizionati all'interno di varie strutture, e li distruggi per vendicarti del fatto che hanno rubato tutte le tue uova! C è poi il mitico «Plants VS Zombies», in cui devi fermare l invasione dei mostri facendo crescere un esercito di piantine «da guerra» e il recente «My singing Monsters» con dei simpaticissimi mostriciattoli canterini che compongono melodie davvero accattivanti. Ogni giorno ne escono di nuove,...ma attenzione a non diventarne schiavi! LE APP pixie pensa che Le App ti permettono di giocare direttamente dal tuo smart p h o n e, q u i n d i o v u n q u e t u s i a. Sull autobus, all oratorio, in automobile mentre vai in gita coi genitori... a scuola. Tutto questo è bello, sì, ma se invece di isolarti dal mondo ti guardassi intorno potresti scoprire che proprio accanto a te, sull autobus, c è la biondina di terza C che ti piace tanto; che i tuoi amici dell oratorio stanno giocando a pallone; che il panorama fuori dal finestrino è fantastico e che stare attenti a scuola porta sempre a prendere buoni voti. Insomma: va bene video-giocare, ma non esagerare, è molto più divertente giocare... e basta! e' successo anche questo! Incredibile storia: in Inghilterra un bimbo di 5 anni è stato lasciato incustodito dai genitori davanti al computer e in pochi minuti ha perso sterline (circa euro) su un sito di gioco. Colin Cochrane, appassionato di scommesse finanziarie e titolare di un account su Spreadex, un sito di financial betting (dove è possibile scommettere sull'andamento delle azioni e dei listini delle borse di tutto il mondo) aveva lasciato il figlio davanti al pc a giocare. Forse per un banale errore il bimbo di cinque anni ha piazzato scommesse (tutte perdenti) per sterline nell'arco di pochi minuti sulle quotazioni di oro, argento e petrolio. La vicenda a prima vista potrebbe far sorridere, ma fa riflettere sull'importanza della tutela dei minori su internet. Giudizi controversi: la violenza nei videogiochi è spesso oggetto di giudizi contrastanti, c'è chi sostiene che possano influenzare negativamente le giovani menti dei ragazzi e chi invece afferma che possono ispirare azioni criminali solo in chi non ha tutte le rotelle a posto. Questi sono due casi sui quali l'opinione pubblica si è divisa: il 20 aprile 1999, in Colorado, alla Columbine High School due ragazzi, armati di bombe, fucili e pistole, hanno trucidato tredici persone, ne hanno ferite ventitre e poi si sono tolti la vita emulando il gioco Doom, uno sparatutto particolarmente violento, diventato in poco tempo molto popolare in tutto il mondo. Nel 2004, in Inghilterra il diciassettenne Warren Leblanc è stato condannato per aver ucciso un amico seguendo lo stile efferato del suo gioco preferito: Man Hunt, vietato ai minori di 18 anni e censurato da molti Paesi, tra cui l'italia. Nel corso del processo la madre di Warren sostenne che il ragazzo era ossessionato dal gioco. 19

20 non esagerare! Ti è mai capitato di farti coinvolgere da un videogioco tanto da rinunciare a uscire con gli amici, saltare gli allenamenti del tuo sport preferito, dimenticarti di fare merenda, svegliarti durante la notte perché ti è venuto in mente come raggiungere un livello di gioco, essere distratto a scuola? Speriamo di no, ma se ti dovesse succedere devi sapere che questi sono tra i principali sintomi di un malessere che medici e studiosi ritengono essere una vera dipendenza da videogiochi. Per affrontare e risolvere questo problema è stato aperto, nel 2009 all'ospedale Policlinico Il Gemelli di Roma, il primo ambulatorio ospedaliero italiano specializzato nella dipendenza da Internet. In pochi a n n i s o n o s t a t i trattati centinaia di c a s i e l ' 8 0 % è costituito da giovanissimi tra gli 11 e i 23 anni. È un fenomeno in continuo aumento che desta non poca preoccupazione perché si traduce in cattivi risultati a scuola, sovrappeso causato dalla sedentarietà, scarsa concentrazione, tendenza all'isolamento, conflitti con i genitori e frequenti crisi d'ansia. Siamo certi che per te i videogiochi siano solo uno svago e niente più, ma se in alcuni momenti ti accorgi che stai esagerando col gioco tieni presente che è bene: Non dedicare tutto il tuo tempo libero ai videogiochi. È buona abitudine fare pause ogni 15 minuti, durante le quali dovresti guardare oggetti distanti almeno 6 metri, così riposi i muscoli degli occhi che restano contratti nel corso del gioco. Per non rischiare un eccessivo isolamento sfida i tuoi amici, giocando insieme ci si può confrontare ed è più divertente. Lascia spazio anche ad altre attività reali come lo sport e gli incontri con gli amici. Se sei con gli amici non isolarti per dedicarti al gioco che hai scaricato sul tuo cellulare. Non saltare mai un pasto, rimandare un impegno o, ancor peggio, andare a dormire tardi perché non vuoi smettere di giocare. Come vedi si tratta di regole molto semplici e di buon senso che puoi concordare con i tuoi genitori. L'obiettivo è quello di evitare un abuso, non di vietarti di giocare con i videogiochi che hanno il pregio di migliorare abilità manuali e mentali come l'immaginazione, la capacità di distinguere tra finzione e realtà, il sapersi calare in un ruolo, ecc. 20

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Proteggi la tua faccia

Proteggi la tua faccia Proteggi la tua faccia Tutorial per i minori sull uso sicuro e consapevole di Facebook a cura di Clementina Crocco e Diana Caccavale È come se ogni giorno intingessimo una penna nell inchiostro indelebile

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda.

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda. [D q Una delle domande più frequenti è: Cosa può fare la mia azienda per generare più richieste, avere più clienti e aumentare le vendite? Quasi tutte le aziende, anche le più piccole, oggi investono in

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma Produzioni dal Basso Manuale di utilizzo della piattaforma FolkFunding 2015 Indice degli argomenti: 1 - CROWDFUNDING CON PRODUZIONI DAL BASSO pag.3 2 - MODALITÁ DI CROWDFUNDING pag.4 3- CARICARE UN PROGETTO

Dettagli

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE BUONE AZIONI PER RISPARMIARE A cura del Servizio Socio Assistenziale della Comunità Alta Valsugana e Bersntol in collaborazione con i dipendenti delle Casse Rurali di Pergine Valsugana, Caldonazzo, Levico

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Opuscolo per i bambini

Opuscolo per i bambini I bambini hanno dei diritti. E tu, conosci i tuoi diritti? Opuscolo per i bambini Ref. N. Just/2010/DAP3/AG/1059-30-CE-0396518/00-42. Con approvazione e supporto finanziario del Programma della Unione

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo Domenica, 15 novembre 2009 Dov'è il tuo zelo Apocalisse 3:14-22- All'angelo della chiesa di Laodicea scrivi: queste cose dice l'amen, il testimone fedele e veritiero, il principio della creazione di Dio:

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

un gioco di acquisti e costruzioni

un gioco di acquisti e costruzioni un gioco di acquisti e costruzioni Creato da Ben Haskett Illustrazioni di Derek Bacon La storia........ 2 Obiettivo del gioco........ 3 Componenti... 3 Preparazione..... 4 Come giocare...... 6 Carte costruzione.........

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano Che cos è il social engineering? Il social engineering è l arte di raggirare le persone. Si tratta

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli