Il Piccolo 20 luglio 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Piccolo 20 luglio 2015"

Transcript

1 Il Piccolo 20 luglio 2015 Regione Nuovi criteri per la sanità regionale La giunta vara il documento che detta le regole per la stesura degli atti aziendali TRIESTE. La giunta regionale, su proposta dell assessore alla Salute Maria Sandra Telesca, ha approvato il documento Principi e criteri per l adozione dell Atto aziendale, che costituisce il riferimento di metodo per la stesura di una proposta di Atto aziendale da parte delle Aziende per l assistenza sanitaria (Aas n.2, Aas n.3 e Aas n.5), dell Ente per la gestione accentrata dei servizi condivisi (Egas) e degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs). La delibera approvata fissa, inoltre, al 30 settembre il termine ultimo per l invio della proposta alla direzione della Salute della Regione. Fanno eccezione l Aas n.1, l AouTs, l Aas n.4 e l AouUd che dovranno presentarlo a valle della stipula dei protocolli d intesa fra Regione e Università. «Con la nuova configurazione delle Aziende per l assistenza sanitaria conseguente all applicazione della legge 17/2014 che ha dato avvio alla riforma del Servizio sanitario regionale - ha sottolineato l assessore Telesca - è necessaria la riformulazione, da parte dei nuovi enti, degli atti aziendali. Questi dovranno esplicitare i valori sui quali si fonda l Azienda per perseguire la propria missione di sanità pubblica, che pone il cittadino al centro di ogni forma organizzativa». La delibera apre, dunque, a una nuova filosofia organizzativa che punta a un modello più attuale e consono a garantire la continuità delle cure nell ambito di percorsi assistenziali integrati multi- professionali. «Le caratteristiche dei pazienti, sempre più complessi - ha precisato Telesca -, richiedono infatti, con sistematicità un approccio multi- disciplinare e multi- professionale, con percorsi assistenziali che travalicano l unità operativa, il dipartimento e il presidio ospedaliero. Questo impone di realizzare un sistema di relazioni stabili fra le diverse strutture aziendali che favorisca la cooperazione tra le organizzazioni. Inoltre, la realizzazione di reti regionali per il trattamento di diverse patologie deve tradursi nel saper stare all interno di un sistema più ampio fatto di regole, comportamenti e relazioni». L atto aziendale è lo strumento per attuare un modello di ente che risponda a una chiara identificazione delle articolazioni presenti nella struttura aziendale. Questo documento definisce chi e cosa fa nell organizzazione e stabilisce anche come, in relazione al contesto aziendale. Trieste cronaca Più posti a Medicina, Economia " a dieta " Pubblicati i bandi per i corsi di laurea a numero chiuso che, dal nuovo anno accademico, includono Scienze dell Educazione di Giulia Basso. Per gli studenti che vogliono iscriversi ai corsi di laurea a numero chiuso, regolati dalle singole università o ad accesso programmato, in cui i posti sono decisi a livello nazionale dal Miur, sarà una lunga estate a base di Alphatest. L Università di Trieste ha pubblicato pochi giorni fa sul proprio sito web tutti i bandi relativi ai corsi che prevedono una o più prove d ammissione. Tra le novità di quest anno un taglio drastico dei posti disponibili per il corso in Economia e Gestione Aziendale, praticamente dimezzati rispetto all anno scorso, e un lieve aumento dei posti a Medicina, in controtendenza rispetto al numero previsto a livello nazionale dal Miur, in calo del 5% (dai posti dell anno scorso ai di quest anno). Non solo. Passa a numero chiuso Scienze dell Educazione, che fino all anno scorso era ad accesso libero, e nasce un nuovo corso di laurea triennale con prova d ammissione, Tecniche della riabilitazione psichiatrica, che quest anno apre a 16 matricole. 1

2 Per quanto riguarda i corsi ad accesso programmato regolati dal Miur (Medicina e Odontoiatria, Professioni sanitarie, Veterinaria e Architettura), a livello nazionale i posti sono in calo rispetto al passato per tutti i corsi di laurea dell area Scienze Mediche, Chirurgiche e della Salute, anche per far fronte a tutti gli ingressi su ricorso che puntualmente vanno a ingrossare le fila degli iscritti. Cambiano i test, che secondo quanto stabilito dal ministero quest anno saranno meno generalisti e più specialistici: si ridurranno le domande di cultura e logica a vantaggio dei quesiti prettamente settoriali. Se si riconfermerà la tendenza dell anno scorso i corsi più richiesti saranno ancora quelli afferenti all area Scienze Mediche, Chirurgiche e della Salute, oltre a Scienze e Tecniche Psicologiche, Scienze e Tecniche Biologiche, Farmacia, Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, Scienze Internazionali Diplomatiche e Comunicazione interlinguistica applicata con l inglese come prima lingua, che l anno scorso aveva visto ben 579 candidati battersi per 80 posti. Ma vediamo nel dettaglio i posti disponibili per ogni corso di laurea, la scadenza per l immatricolazione e la data d esame. Area Scienze della Vita e della Salute. Per il nuovo corso di laurea in Tecniche della riabilitazione psichiatrica ci si potrà immatricolare fino al 24 agosto, con esame d ammissione il 4 settembre. Stesse date anche per Fisioterapia, con 30 posti più 3 riservati a studenti extracomunitari, Igiene Dentale (20), Infermieristica ( ), Ostetricia (16 + 3) e per i corsi interateneo di Tecniche di Laboratorio Biomedico, Tecniche di radiologia e Tecniche della prevenzione dell ambiente e nei luoghi di lavoro (16). Medicina quest anno mette a disposizione 121 posti più 13 per gli studenti extracomunitari (l anno scorso erano ), Odontoiatria 25 posti: per ambedue i corsi di laurea le prove d ammissione sono fissate per l 8 settembre. Restano invariati invece i posti per i corsi di laurea afferenti a Scienze della Vita: i triennali Scienze e Tecniche Psicologiche ( ), Scienze e Tecnologie Biologiche ( ), Scienze e Tecnologie per l ambiente e la natura (73 + 2) e il corso di laurea magistrale in Psicologia ( ). Immatricolazioni fino al 27 agosto e prova d ammissione il 7 settembre. Area Tecnologico- Scientifica. I posti disponibili sono gli stessi dell anno scorso: per Architettura (immatricolazioni fino al 31 luglio ed esame il 10 settembre), e per Production Engineering and Management (immatricolazioni fino al 14 settembre e prova il 15 settembre). Dovranno comunque sostenere un esame, anche se non è previsto numero chiuso, gli iscritti a Ingegneria civile e ambientale, dell informazione, industriale e navale. Per il corso triennale in Chimica sono i posti a disposizione, per il corso magistrale a ciclo unico di Farmacia e per il magistrale a ciclo unico in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche : per tutti immatricolazioni fino al 27 agosto ed esame il 7 settembre. Area Scienze Sociali e Umanistiche. Dimezzati i posti a disposizione per il corso in Economia e gestione aziendale che passano dai dell anno scorso ai di quest anno. Sono invece i posti per il corso in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari, mentre aumentano i posti a disposizione degli studenti italiani e comunitari per i corsi in lingua inglese di Business and Management ( ) e di Economics and Financial Markets (30 + 5). Per questi corsi immatricolazioni fino al 18 agosto e test il 25 e 26 agosto. Passa a numero chiuso da quest anno Scienze dell educazione, con posti disponibili, immatricolazioni entro il 25 agosto ed esame il 4 settembre. Sono i posti disponibili per Servizio Sociale, con immatricolazioni fino al 27 agosto ed esame il 14 settembre. A Scienze internazionali e diplomatiche sono invece i posti a disposizione, con esame scritto e orale il 3 e 4 settembre. Posti limitati ed esame d ammissione anche per Comunicazione interlinguistica applicata ( per l inglese come prima lingua, per lo spagnolo, per il francese e per il tedesco), con immatricolazioni entro il 20 agosto e prova d ammissione l 1 e il 2 settembre. 2

3 Brevi SANITÀ: Despar dona al Burlo un ecografo Oggi alle 11.30, all ospedale infantile Burlo Garofolo, ci sarà la cerimonia di consegna di un ecografo di ultima generazione donato dalla Despar a seguito della raccolta fondi Un eco per la vita che ha fruttato oltre 70mila euro. Interveranno per il Burlo il direttore generale Gianluigi Scannapieco e Tamara Stampalija e per Despar Fabrizio Cicero IPASVI: L Infermiere dell anno al rush finale Poker di finalisti per la seconda edizione del Premio Sossi Infermiere dell anno, promosso dal Collegio Ipasvi di Trieste: in corsa ci sono Adriano Bosich (terapia intensiva dell ospedale di Cattinara), Lucia Cociancich (Servizio Domiciliare distretto 3 di Muggia), Michele Blasina (in fase di perfezionamento a Ferrara con il corso di laurea in scienze infermieristiche) e Lucia Sambo (reparto di oncologia ospedale Maggiore). Il vincitore sarà annunciato venerdì 24 luglio, nel corso della Serata di Solidarietà Ipasvi organizzata quest anno a Grignano. Info I 90 anni di Camerini fra cuore e politica Oggi il compleanno del cardiologo di fama internazionale ed ex senatore. Una vita all insegna dell impegno per la collettività di Paola Bolis. Medico di fama internazionale, fondatore della Cardiologia di Trieste, autore di centinaia di lavori scientifici, senatore, consigliere comunale. È il curriculum essenziale di Fulvio Camerini, che oggi festeggia i novant anni. Anni di impegno e di una umanità, di una capacità di empatia che tutti gli hanno sempre riconosciuto. Nella professione quanto nell impegno politico. Due capitoli precisi della vita del professore. Il primo, quello della medicina, inizia dopo la maturità classica conseguita al liceo Petrarca. Camerini si iscrive all Università di Padova, dove si laurea nel Tornato nella sua Trieste, lavora nella divisione medica del professor Slavich per poi trascorrere un lungo periodo di perfezionamento all estero: nel 53 vince una borsa di studio dell Organizzazione mondiale della sanità e lavora al National Heart Hospital, una delle più prestigiose sedi cardiologiche dell epoca. E poi a Hammersmith, Uppsala, Stoccolma. Rientrato in città, dà vita nel 1964 al servizio e agli inizi degli anni 70 alla divisione di Cardiologia, di cui è primario, e dell Unità coronarica. Sono gli anni in cui mette a frutto l attività vissuta all estero, forte della scoperta di un mondo di rigore e di avanzamento scientifico, portando quanto ha visto e imparato in un ambiente che - come ricorderà lui stesso - pure ricco di persone di spessore è rimasto sin lì ancorato alla vecchia medicina e una certa tradizione conservativa dell università italiana. Ma la medicina e la cardiologia stanno uscendo dall autarchia. Aiutati anche dall irrompere delle nuove tecnologie. Tecnologie sempre più precise, che però comportano il rischio di perdere il rapporto personale medico- paziente. Quell empatia che Camerini - non si stancherà mai di ripeterlo, anche ai suoi allievi - mira a mantenere intatta, aspetto fondante della professione. Camerini si dedica alla medicina fino al 1996, anno in cui viene eletto senatore, nel gruppo Sinistra democratica - L Ulivo. Il primo impegno diretto, anche se già negli anni precedenti il professore è persona ascoltata nell area del centrosinistra: assieme a nomi come Paolo Budinich e Franco Panizon, per esempio, siede nel 1993 in un comitato di saggi, esponenti della società civile, che in quel periodo contribuisce all identificazione di un candidato sindaco. Che verrà trovato in Riccardo Illy. L attività di Camerini al Senato - dove sarà segretario della Commissione igiene e sanità - si caratterizza anche per la Legge per l indennizzo dei beni abbandonati, di cui è primo firmatario assieme a Darko Bratina. Un impegno che si affianca al sostegno alla legge di tutela della minoranza: due capitoli di uno stesso impegno per la crescita della città che Camerini in quegli anni vede legata anche alla ricomposizione delle 3

4 ferite dolorose, retaggio del drammatico Novecento di queste terre, ancora ben presenti. Così come un contributo convinto Camerini porta anche alla costruzione di quella rete scientifica del Sistema Trieste. Tutti tasselli di una città alla quale, come scriverà sul Libro d oro del Comune ricevendo la Civica benemerenza nel 2012, il professore augura di essere «civile, aperta, attiva, accogliente». Senatore, non più medico in prima linea. Ma a chi lo rimprovera di avere tradito la medicina, lui risponde sempre: sono due volti di uno stesso servizio alla collettività. Quel servizio che lo porta, lasciato il Senato, a essere dal 2001 al 2006 consigliere comunale dell Ulivo, di cui sarà capogruppo. Per i novant anni di Fulvio Camerini in Cardiologia pochi giorni fa è stata organizzata una festa. E un altra ne organizza oggi il Pd, alle 18 al Caffè San Marco. Un incontro cui il professore parteciperà, come sempre, con affetto. Accanto all inseparabile moglie Bianca. Lui lo dice partendo, al solito, dal rigore dei dati scientifici: «Non c è tanto da festeggiare, perché statisticamente fra gli 80 e i 90 anni le cose diventano complesse, il 50% delle persone ha più di tre patologie. Questi sono i fatti. Ma poi ci sono cose che si svolgono malgrado i fatti. E sono i sentimenti, l amicizia, il rispetto degli uni per gli altri. Questo sono contento di condividere». Anche nel giorno dei suoi novant anni. La Società europea " premia " Cardiologia Riconoscimento a Londra per i risultati nel trattamento dell insufficienza mitralica dell equipe di Sinagra di Lorenza Masè. Un'eccellenza per le cure del cuore. Cardiologia di Trieste, diretta da Gianfranco Sinagra, si conferma all'avanguardia internazionale nel trattamento dei difetti cardiaci. La Società europea di cardiologia ha selezionato la casistica caratterizzata dai clinici e ricercatori della Cardiologia Ospedaliero- Universitaria di Trieste per il trattamento dell'insufficienza mitralica, la seconda valvulopatia più frequente nel mondo occidentale, mediante dei dispositivi introdotti per via percutanea e i risultati saranno presentati al convegno internazionale che si terrà a Londra dal 29 agosto al 2 settembre. «Negli ultimi anni - spiega Sinagra - sono stati introdotti una serie di avanzamenti tecnologici dedicati al trattamento dei cosiddetti difetti strutturali del cuore cioè le patologie delle valvole cardiache e per i pazienti che ne soffrivano una volta era precluso ogni trattamento perché giudicati ad alto rischio operatorio». Adesso a Trieste grazie al progresso tecnologico, in pazienti opportunamente selezionati il trattamento di difetti della valvola aortica o di quella mitrale può avvenire attraverso la tecnica percutanea che non ha cioè una invasività chirurgica. La Società europea di cardiologia ha premiato il rigore nella selezione dei pazienti, l'accuratezza della loro caratterizzazione e l'attenzione nel correlare le caratteristiche dei pazienti prima delle procedure con i risultati poi osservati sui pazienti in termini di benessere, sopravvivenza e possibilità di riguadagnare una progettualità e autonomia di vita. Davide Stolfo è il cardiologo e ricercatore che in particolare ha seguito questo gruppo di pazienti, mentre il team di professionisti che si occupa di questa procedura è coordinato da Alessandro Salvi. Il centro triestino punta anche sulla collaborazione transfrontaliera, in particolare «esiste una convenzione - dichiara il direttore - con l'ospedale di Isola e con la casa della salute di Capodistria, che prevede per i cittadini europei che maturino un infarto miocardico in territorio sloveno, al fine di avere la coronaria riaperta nei più brevi tempi possibili, il trasferimento presso l'ospedale di Trieste dove è attivo un servizio di reperibilità 24 ore su 24, invece di essere trasferiti con tempi più lunghi presso l'ospedale di Lubiana». A confermare l'eccellenza ci sono i dati: 1800 procedure di cardiologia invasiva diagnostica e interventistica, mortalità durante il ricovero pari all'1.5% e del 3% a 3 mesi. La mortalità ospedaliera per infarto miocardico acuto è del 4.6% e a 30 giorni del 4.7%. Su 2500 ricoveri annui, il 35% ha interessato pazienti residenti fuori provincia e provenienti da altre regioni d'italia, in parte per la natura hub dell'ospedale di Cattinara che ne fa il centro di riferimento 4

5 della Provincia di Gorizia e in parte del basso Friuli. Ma soprattutto la cardiologia triestina è famosa dagli anni '70 per il trattamento di cardiomiopatie, cioè delle malattie piuttosto rare del muscolo cardiaco, geneticamente determinate e che colpiscono soprattutto giovani portando spesso al trapianto cardiaco. Trieste è diventata oggi uno dei centri di riferimento a livello internazionale grazie all'intensa attività di ricerca che ha prodotto una vasta letteratura scientifica. Uno dei filoni principali di ricerca - spiega Sinagra è condotto in collaborazione al team dei ricercatori dell'icgeb coordinato dal direttore Mauro Giacca e da Serena Zacchigna sulla Medicina rigenerativa in ambito cardiovascolare che utilizza delle tecniche innovative con la somministrazione di sostanze biologiche in grado di stimolare la riparazione delle cellule stesse che compongono il cuore, rimettendole in moto senza necessitare di cellule staminali. La chiave del successo della cardiologia triestina è dunque saper coniugare il progresso scientifico con l'attenzione umana al paziente. GORIZIA " La Regione non ha mantenuto le promesse " Romoli: «Quella decisione fu uno scandalo. Non ci ha nemmeno garantito il pediatra su 24 ore. Gorizia la più penalizzata» di Roberto Covaz. Domani ricorre il primo anniversario della chiusura del Punto nascita di Gorizia. Dalla mezzanotte di domenica 21 luglio 2014 è sparita dalla demografia la dicitura: nato a Gorizia. Nella torrida seduta del Consiglio comunale dell 11 luglio la presidente della Regione Serracchiani e l assessore alla Sanità Telesca confermarono la condanna senza appello della maternità goriziana. Condanna non impugnabile: pochi parti, poca sicurezza. Serracchiani in quell occasione promise che sarebbe tornata a Gorizia una volta al mese a spiegare l evoluzione della riforma sanitaria, con ciò rassicurando i goriziani che non c era alcun fumus persecutionis della Regione nei confronti di Gorizia, città ultimo baluardo del centrodestra. Le cose sono andate diversamente. Serracchiani ha disatteso le sue promesse, la riforma ha comportato l accorpamento delle Ass isontina e della Bassa, dei Punti nascita ad essere chiuso è stato solo quello di Gorizia, «città più popolosa, mi pare, rispetto a Monfalcone, Palmanova e Latisana», chiosa il sindaco. Romoli, Serracchiani non ha mantenuto la promessa. Nel frattempo la sanità goriziana come sta? «Non ho mai capito cosa volesse dire la presidente quando fece quella promessa. Si è trattato di una dichiarazione estemporanea, senza senso». Se venisse oggi a Gorizia che sanità troverebbe? «Un ospedale privato ingiustamente del Punto nascita e con una pediatria che chiude alle 18. Le avevo chiesto di attivare una guardia pediatrica 24 ore su 24. Ora i bimbi goriziani sono pregati di ammalarsi il giorno dopo». Che idea si è fatto delle dimissioni del direttore generale dell Ass Bassa friulana- Isontina, Giovanni Pilati? L assessore Telesca ha assicurato che si trattava di motivi personali, ora pare ci stia ripensando. «Non ho mai creduto che le dimissioni di Pilati siano riconducibili a problemi di famiglia o di malattia. Ho la sensazione che si tratti di contrasti tra Pilati e Telesca, la quale gli impone altri tagli salvaguardando però Palmanova e Latisana, ma non, ovviamente, Gorizia». Al di là della sanità, in quest ultimo anno la Regione quanto e come è stata vicina a Gorizia? «Abbiamo ricevuto un milione di euro per la ristrutturazione della casa di riposo Culot. Grazie. Tuttavia l importo di un milione è assai poca cosa rispetto ad altre poste messe a disposizione della Regione per altre zone». E i tre milioni e mezzo per Villa Louise? «Già, li dimenticavo. Ma ne riparleremo quando concretamente si procederà alla realizzazione di questa sorta di incubatore di idee prospettato dall assessore Torrenti». Torrenti significa gestione degli immigrati. Su questo fronte lei non si può certo lamentare... «Infatti, la Regione si è dimostrata molto generosa con Gorizia lasciandoci centinaia e centinaia di profughi, al contrario di quanto fatto in altre città. Temo sarà sempre peggio». A suo avviso quanto sta a cuore Gorizia 5

6 alla giunta regionale? «Beh, non si può dire che siamo al vertice dei suoi pensieri. Ma Gorizia si sta arrangiando lo stesso, penso al progetto di rilancio dell aeroporto. Spero che almeno la Regione proceda nella ristrutturazione dei consorzi industriali con ciò consentendo la soluzione dei problemi della Sdag». Riaprirà mai il Punto nascita? «No, sarebbe ammettere un grave errore. Ma chiuderlo è stato uno scandalo». L ASSESSORE DEL SORDI " Un rischio non calcolato Sempeter? Progetto fallito " Ad una prima occhiata il tempo, al San Giovanni di Dio, sembra essersi fermato. Ma dodici mesi dopo, dove c'era il piccolo, colorato e gradevole Punto nascita dell'ospedale di Gorizia, non c'è nulla. Una prima porta si apre ancora, verso il reparto dove un tempo era facile sentire gli strilli dei bebè o veder entrare ed uscire mamme in attesa o parenti e amici con mazzi di fiori in mano. La seconda alle sue spalle, invece, è chiusa, e lascia solo intravedere dietro ai vetri il corridoio vuoto (ma ancora illuminato dalle luci al neon) dove si affacciavano le stanze delle mamme e, più in là, le sale per il travaglio e il parto. Sono se vogliamo i resti di un a battaglia persa, quella per salvare il Punto nascita goriziano. «Cosa resta un anno dopo di quella battaglia? - dice l'assessore comunale Francesco Del Sordi, fin dalla prima ora una delle anime del comitato Voglio nascere a Gorizia -. Beh, in questi casi c'è qualcuno che vince e qualcuno che perde, e noi purtroppo abbiamo perso. Come comitato abbiamo fatto davvero tutto il possibile, ma non è bastato. Quel che ci rimane è la grande amarezza nel constatare che la Regione e la presidente Serracchiani, al di là di tutte le dichiarazioni in senso contrario, alla fine hanno trattato Gorizia in modo differente rispetto ad altre realtà. Dove i reparti dovevano essere chiusi ed invece si è atteso, e si sta ancora discutendo. Le sbandierate questioni di sicurezza sono state applicate senza possibilità di replica solo a Gorizia, a dimostrazione del fatto che c'è stata un'azione di tipo punitivo per la nostra città. Poi le giustificazioni per quel che è stato fatto o non fatto, le troveranno sempre, ma i fatti parlano chiaro». Del Sordi ha sempre detto di voler continuare a condurre la sua battaglia. «Non posso dire di essermi sentito lasciato solo in questo percorso dice - : sono riuscito a coinvolgere il sindaco e tante persone si sono interessate al problema, ma ormai era troppo tardi. Forse il rischio che correvamo, da tanti, non è stato percepito fino in fondo». E il futuro, senza più Punto nascita, come si delinea? «Innanzitutto mi sembra che il progetto transfrontaliero con l'ospedale di Sempeter sia fallito miseramente dice Del Sordi -. Solo le mamme che seguono da principio tutto l'iter oltreconfine possono partorirvi, e non a caso molte coppie che conosco hanno dovuto rinunciare proprio per questo motivo. Non resta che sperare nella Casa del parto. «Perso il Punto nascita, credo che il vero fatto criminale sia l'assenza di Pediatria conclude l'assessore goriziano -, una mancanza enorme per i bambini e le famiglie della città». Marco Bisiach Messaggero Veneto 20 luglio 2015 Malato di gioco d azzardo? Ora ti cura la sanità pubblica Per la prima volta l Aas 4 apre uno sportello. Il direttore Piani: casi in continuo aumento Anziani e imprenditori indebitati e rovinati da videopoker, scommesse on line e di Stato di Alessandra Ceschia. C è chi, a forza di comprare gratta a vinci dal tabaccaio ogni mattina, prosciuga la pensione. Chi al casinò ha ipotecato l azienda e chi con il videopoker ha 6

7 accumulato debiti di diverse centinaia di migliaia di euro. Vengono definiti giocatori d azzardo patologici, malati che hanno bisogno di cure specialistiche e che, da questo mese, possono contare su uno sportello di accoglienza dedicato all Azienda per l assistenza sanitaria 4 del Friuli Centrale. «Il servizio informa il direttore Francesco Piani è stato attivato dal Dipartimento delle dipendenze, che fornisce informazioni inerenti il gioco d azzardo, di valutazione, ed eventualmente un trattamento specifico». L accesso è diretto, non serve l impegnativa del medico curante e le prestazioni sono esenti da ticket. In passato i malati in provincia di Udine avevano come riferimento solo l Agita, un associazione che da un decennio si occupa con impegno e competenza di queste dipendenze. Visto che si tratta di dipendenze che muovono un volume d affari valutato sugli miliardi di euro l anno, una decina dei quali vengono incamerati dallo Stato, era doveroso che anche le strutture sanitarie pubbliche aprissero sportelli dedicati. «Una trentina le persone che sono già seguite dal servizio dall Ass4, fa il punto Piani, a fronte di 518 pazienti seguiti per dipendenza da tabacco, da alcol e da stupefacenti». Ma a livello regionale le vittime del gioco d azzardo sono ben più numerose: oltre 250 le persone seguite dall associazione Agita di Campoformido, 390 i giocatori d azzardo patologici seguiti a livello regionale, 198 i nuovi ingressi ogni anno. «Mediamente si tratta di persone di età compresa fra i 30 e i 50 anni, anche se non mancano i pensionati fa il punto Piani di norma il 70 per cento è di sesso maschile». Ma il numero delle donne aumenta con l avanzare dell età. Livello di scolarizzazione medio, spesso in possesso di un diploma, il giocatore tipo possiede una fonte di reddito, un lavoro o una pensione e una famiglia, che resta all oscuro della situazione per lungo tempo. «Purtroppo osserva Piani, la crisi non fa che accentuare questo problema, perché materializza la possibilità di risolvere le difficoltà economiche affidandosi alla fortuna. Oltre al lavoro dei casinò, ad attrarre queste persone sono giochi apparentemente innocui come i gratta e vinci e abbiamo pazienti che spendono migliaia di euro al mese per comprarli, oltre ai vecchi videopoker e alle slot nei bar. A fare breccia, rispetto a giochi più noti come quello del Totocalcio osserva Piani è la gratificazione immediata, l idea quindi di tentare la sorte e di avere subito un risultato». E i risultati a distanza di tempo purtroppo si vedono: travolgono aziende e famiglie. «Per questo ragiona il direttore del servizio la nostra attività si muove su due binari: da un lato vi sono aspetti di tipo clinico che devono essere trattati da medici e psicologi per curare i disturbi comportamentali, d altro canto però bisogna anche agire sulla protezione del patrimonio, predisponendo i piani di rientro per le situazioni debitorie, puntando alla salvaguardia del patrimonio, disponendo un controllo del denaro e delle carte di credito del paziente». L accesso avviene per appuntamento telefonico al centralino del dipartimento delle dipendenze, ( oppure ) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17. Le risorse, al momento, sono ridotte e non vi sono stati aumenti in organico, d altro canto, fanno sapere dal servizio, il problema sta diventando talmente ampio che c è da aspettarsi un notevole afflusso allo sportello. Nel frattempo, prosegue anche l attività dell Agita di Campoformido, che ha avviato un metodo esportato anche in Sardegna, in Spagna e in Argentina. Telesca: pronto un bando da 60 mila euro Fondi per finanziare i progetti destinati al contrasto del gioco d azzardo patologico e una legge per la prevenzione, il trattamento delle dipendenze. Così la Regione ha deciso di fronteggiare una vera e propria emergenza. Risale al febbraio del 2014 la legge regionale che è andata a colmare un vuoto legislativo, dettando disposizioni in materia. Una legge, fa presente l assessore regionale alla salute Maria Sandra Telesca, con la quale si è cercato di facilitare l accesso delle persone affette da dipendenza da gioco ai trattamenti sanitari e assistenziali adeguati e si è promosso il marchio regionale Slot Free- Fvg da distribuire agli esercizi 7

8 pubblici e ai circoli privati che scelgono di non installare o disinstallano apparecchi per il gioco. «Abbiamo anche predisposto un bando regionale per finanziare i progetti in materia di contrasto del gioco d azzardo patologico annuncia Telesca mettendo a disposizione 60 mila euro. La proposte inviate dalle aziende sanitarie o dalle associazioni saranno valutate dal tavolo tecnico e quelle migliori otterranno un finanziamento». E non è l unica forma di sostegno economico che la Regione ha programmato. «Abbiamo predisposto il piano di prevenzione aggiorna Telesca un documento di 200 pagine centrato sulla promozione, anche per la dipendenza dal gioco. Complessivamente tira le somme la Regione ha riservato alla prevenzione il 5 per cento delle risorse destinate alle Aziende sanitarie, pari a un centinaio di milioni di euro».(a.c.) Spilimbergo LA POLEMICA Ospedale, il Pd contro la giunta «Documento non condiviso» SPILIMBERGO Non un documento congiunto ma preconfezionato dalla sola maggioranza. Tale, secondo il circolo Pd di Spilimbergo, sarebbe l ordine del giorno Ospedale e territorio, dalle criticità alle soluzioni concrete presentato ai componenti della commissione consiliare Sanità, convocata giovedì scorso dal presidente Carlo Roman. Documento che, una volta approvato in consiglio comunale (convocato alle 18 di giovedì) verrà illustrato all assessore regionale alla Salute Maria Sandra Telesca, in città giovedì 30 luglio. «L opposizione, nonostante due sollecitazioni inviate per iscritto al presidente di commissione dalla capogruppo Pd Gabriella Ius (foto), è stata messa a conoscenza del contenuto solo ad inizio riunione quando il presidente ha distribuito le copie fresche di stampa e ne ha dato lettura ai presenti attaccano dal Pd locale. «Perciò, come ribadito dalla stessa capogruppo e dal consigliere regionale Armando Zecchinon, presente in commissione si precisa in una nota il documento, per la parte politica partitica necessita certamente di approfondimenti e modifiche se, come si vuol far credere, vuole essere trasversale».(g.z.) 8

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Dott.ssa Lorenza Donati Convegno Agli albori della salute: prevenzione

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN)

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) VALUTAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA PER LA CURA DEI COMPORTAMENTI PROBLEMATICI IN SOGGETTI CON SINDROME DI PRADER WILLI State per compilare un questionario sull'utilizzo

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli