INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE AGOSTO 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE AGOSTO 2012"

Transcript

1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE AGOSTO 2012 CODICE DOCUMENTO POL002/I/BIM (Allegato 1) SOCIETA BANCA INTERMOBILIARE SPA

2 PREMESSA Ai sensi della disciplina in tema di best execution, introdotta dalla Direttiva 2004/39/CE e recepita dal Regolamento Intermediari della CONSOB, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. (di seguito anche BIM o la Banca ), è tenuta ai fini della trasmissione o dell esecuzione degli ordini per conto dei clienti ad adottare tutte le misure ragionevoli ed a mettere in atto meccanismi efficaci per ottenere il miglior risultato possibile. Si riportano di seguito le informazioni che ai sensi della richiamata normativa - BIM è tenuta a fornire agli investitori in merito alla propria strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Si ricorda che eventuali istruzioni specifiche del cliente possono pregiudicare le misure previste nella strategia di esecuzione (limitatamente agli elementi oggetto di tali istruzioni). 1. FATTORI E CRITERI DI DETERMINAZIONE DELLA BEST EXECUTION Nell eseguire un ordine del cliente, il Regolamento Intermediari dispone che le banche prendano in considerazione i seguenti fattori di esecuzione: 1) il prezzo degli strumenti finanziari ed i costi relativi all esecuzione; 2) la rapidità e la probabilità di esecuzione e di regolamento; 3) la dimensione dell ordine; 4) la natura dell ordine 5) qualsiasi altra considerazione pertinente ai fini della sue esecuzione. L importanza assegnata da BIM ai singoli fattori di esecuzione, potenzialmente configgenti, varia a seconda della tipologia degli strumenti finanziari e dei mercati nei quali vengono negoziati. Si precisa che la Strategia di Esecuzione e Trasmissione tiene in considerazione prezzo e costi quali fattori più importanti per raggiungere il miglior risultato possibile. Il cliente deve comunque essere consapevole che soprattutto in combinazione con i criteri di esecuzione sotto riportati BIM può dare precedenza ad altri fattori in quanto strumentali al raggiungimento del miglior risultato possibile, senza che ciò comporti un inadempimento di BIM in ordine alla Strategia comunicata. Ad esempio, nei mercati caratterizzati da una rilevante volatilità di prezzi, possono essere considerati particolarmente rilevanti la rapidità e la probabilità di esecuzione e di regolamento, oppure nei mercati caratterizzati da scarsa liquidità, il solo fatto di ottenere l esecuzione dell ordine può costituire il miglior risultato possibile per il cliente. Al fine di stabilire l importanza dei fattori di esecuzione, BIM tiene conto anche dei seguenti criteri: - le caratteristiche dell ordine; - le caratteristiche degli strumenti finanziari oggetto dell ordine; - le caratteristiche del cliente, compresa la sua classificazione come cliente al dettaglio o professionale; - le caratteristiche delle sedi di esecuzione alle quali l ordine può essere diretto. Qualora il cliente impartisca istruzioni specifiche sulle modalità di esecuzione di un ordine, BIM si atterrà a tali disposizioni, limitatamente agli elementi oggetto delle stesse. In tal caso, il cliente deve essere consapevole che eventuali istruzioni specifiche possono pregiudicare le misure previste nella strategia di esecuzione e trasmissione ordini adottata da BIM, limitatamente agli elementi oggetto di tali istruzioni. Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. Pagina 2 di 9

3 2. EQUITY, STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI, COVERED WARRANT, OPTIONS E FUTURES QUOTATI SU MERCATI REGOLAMENTATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA SPA BIM aderisce direttamente in qualità di negoziatore ai seguenti mercati regolamentati, organizzati e gestiti da Borsa Italiana SpA: - Mercato telematico azionario (MTA); - Mercato telematico dei securitised derivatives (SEDEX); - Mercato telematico degli OICR aperti e strumenti finanziari derivati cartolarizzati ETC (ETFplus); - Mercato Telematico delle Obbligazioni (MOT); - Mercato telematico degli investment vehicles (MIV); - Mercato degli strumenti derivati (IDEM - IDEX). BIM ritiene che Borsa Italiana rappresenti allo stato la sede di esecuzione (trading venue) in grado di offrire il miglior risultato possibile in riferimento ai fattori sopra evidenziati. BIM esegue pertanto sui mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana SpA gli ordini conferiti dalla propria clientela ed aventi ad oggetto strumenti finanziari quotati sui medesimi mercati, fermo quanto infra specificato e salvo che il cliente disponga diversamente. 3. EQUITY, STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI, COVERED WARRANT, OPTIONS E FUTURES QUOTATI ANCHE SU ALTRI MERCATI ITALIANI, AD ECCEZIONE DEGLI STRUMENTI OBBLIGAZIONARI. In caso di strumenti quotati sia sui mercati regolamentati gestiti da Borsa Italiana sia su altri mercati regolamentati, BIM salvo ipotesi residuali - esegue le negoziazioni (o, in caso di trasmissione ordini, fa in modo che le negoziazioni vengano eseguite) sul mercato regolamentato di riferimento 1 dell emittente. Per quanto riguarda l esecuzione di operazioni aventi ad oggetto strumenti finanziari quotati su mercati regolamentati esteri cui BIM non aderisce direttamente si rinvia alla successiva sezione 7) Ricezione e trasmissione di ordini. BIM esegue sul segmento MTA INTERNATIONAL e sul mercato ETF Plus le operazioni su strumenti finanziari ivi quotati aventi un controvalore (per singolo ordine) non superiore ad Euro al fine di contenere i costi di regolamento connessi all esecuzione dei predetto ordini su altri mercati, benché maggiormente liquidi. 4. STRUMENTI FINANZIARI QUOTATI SU SISTEMI MULTILATERALI DI NEGOZIAZIONE (MTF), AD ECCEZIONE DEGLI STRUMENTI OBBLIGAZIONARI BIM aderisce direttamente in qualità di negoziatore ai sistemi multilaterali di negoziazione AIM Italia e Trading After Hours organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. In caso di strumenti quotati sia su mercati regolamentati sia su MTF, BIM esegue gli ordini privilegiando il mercato regolamentato quale sede di esecuzione. BIM esegue tramite MTF gli ordini aventi ad oggetto strumenti non quotati su mercati regolamentati o quotati su mercati ove non sia garantita una sufficiente qualità di esecuzione (anche in termini di liquidità), 1 Per mercato di riferimento si intende il mercato di quotazione su cui un singolo strumento finanziario è maggiormente liquido. Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. Pagina 3 di 9

4 ferma restando la possibilità per BIM di effettuare le transazioni secondo le modalità indicate al successivo paragrafo STRUMENTI FINANZIARI NON QUOTATI SU MERCATI REGOLAMENTATI O QUOTATI SU MERCATI NON LIQUIDI, AD ECCEZIONE DEGLI STRUMENTI OBBLIGAZIONARI. In caso di strumenti finanziari non quotati su mercati regolamentati o quotati su mercati ove non sia garantita una sufficiente qualità di esecuzione (anche in termini di liquidità) gli ordini possono essere eseguiti tramite sistemi multilaterali di negoziazione (MTF), internalizzatori sistematici, controparti di mercato (le principali sono riportate nell Appendice della presente Informativa) od altri liquidity providers (ivi incluso l emittente in caso di impegno al riacquisto da parte di quest ultimo) ovvero tramite la stessa BIM in qualità di negoziatore in conto proprio. Nelle ipotesi suddette, la banca può, alternativamente: a) verificare, con i mezzi ragionevolmente disponibili al momento del conferimento dell ordine: (i) la possibilità di eseguire l ordine tramite MTF o (ii) l esistenza di un altra trading venue disposta a negoziare 2 ; b) porsi in contropartita diretta con il cliente. In caso di utilizzo di una sede di negoziazione diversa dal MTF, per la conclusione della transazione vengono presi a riferimento almeno i migliori prezzi esposti dagli aderenti al circuito informativo Bloomberg con i quali BIM è abilitata a negoziare. (i) operazioni in cambi (cash) poste in essere da clienti professionali o commodities poste in essere da clienti professionali e al dettaglio. BIM di norma utilizza le piattaforme elettroniche di negoziazione più diffuse tra gli operatori del mercato ed a cui aderiscono i principali contributori internazionali. Le operazioni in cambi (spot, forward e swap) vengono eseguite con l ausilio della piattaforma informatica FX All, tramite la quale l operatore seleziona almeno 3 market makers ricompresi tra quelli elencati nella Sezione II dell appendice alla presente Informativa ed attivi sullo specifico rapporto di cambio e conclude la transazione applicando la quotazione più favorevole. Per gli strumenti non negoziabili tramite le piattaforme elettroniche (ad es. cash financial commodities, divise che non prevedono consegna fisica dello strumento), la selezione del market maker con cui concludere l operazione viene effettuata per via telefonica. (ii) opzioni su cambi (poste in essere da clientela professionale) La negoziazione avviene previa elaborazione del relativo fair price mediante un applicativo fornito da società indipendente (Superderivatives) 3, che raccoglie dai maggiori operatori le singole variabili propedeutiche alla quotazione (tasso di cambio spot, curve di tasso di interesse della coppia di divise, curve di volatilità, correlazioni) ed elabora una media, utilizzata per calcolare il prezzo. Il suddetto applicativo fornisce una quotazione rappresentativa dei prezzi eseguibili tramite le principali controparti di mercato attive sullo specifico deal. In caso di ordini aventi size contenuta (in generale inferiore ad Euro di valore nozionale) BIM utilizza piattaforme elettroniche monobrand gestite dai principali operatori del mercato, tramite le quali ha accesso alle quotazioni rese disponibili dalle rispettive controparti 4. 2 E assimilabile a questa fattispecie la situazione in cui BIM chiude l operazione con un intermediario terzo ed, al fine di evitare rischi di controparte al cliente, figura nei suoi confronti come negoziatore in conto proprio. In tale caso, infatti, l interposizione del conto proprio rappresenta soltanto una modalità operativa e non una vera operazione in contropartita diretta. 3 In sua mancanza verrà utilizzato Bloomberg 4 Vengono utilizzate le seguenti piattaforme: (i) UBS options trader (fornitore UBS) per negoziare le opzioni OTC; (ii) Fx trader (fornitore UBS) per operazioni in spot, forward e metalli preziosi; (iii) Barx (fornitore Barclays) per operazioni su Foreign Exchange (Fx). Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. Pagina 4 di 9

5 BIM, in relazione ai principali cross tra divise ed anche in funzione delle caratteristiche del singolo deal, si riserva di chiudere l operazione tramite chiamata diretta via Bloomberg chat alle singole controparti. Ai fini dell esecuzione di operazioni OTC: (i) in cambi poste in essere dalla clientela al dettaglio; (ii) in derivati su tassi, derivati su equity, credit default swap poste in essere dalla clientela al dettaglio e professionale BIM effettua le operazioni con la controparte Veneto Banca, la quale ricerca le migliori condizioni confrontando il pricing dell applicativo Murex con la quotazione di almeno due controparti di Mercato. Le modalità di ricerca delle migliori condizioni devono essere documentate mediante: a) registrazione telefonica, oppure b) mail o stampa della videata di Bloomberg riportante le condizioni proposte dalla controparte. Gli ordini di compravendita sulle Azioni Veneto Banca vengono trasmessi al predetto intermediario che eseguirà in conto proprio gli ordini ricevuti. 6. STRUMENTI OBBLIGAZIONARI Bim, nell eseguire ordini su strumenti obbligazionari (ad esclusione delle obbligazioni BIM), utilizza un algoritmo denominato Bim Smart Bond System ( di seguito anche BS2 o SORM ) che determina l indirizzamento automatico dell ordine verso la trading venue - il cui elenco è riportato nella Sezione IV del presente documento che presenta la migliore qualità di esecuzione nel rispetto dei fattori di cui al punto sub 1. Nell esecuzione di ordini aventi valore nominale uguale o inferiore a Euro , il BS2 non considererà il mercato Over The Counter ma indirizzerà l ordine verso le trading venues caratterizzate da quotazioni ferme 5. In caso di obbligazioni non quotate su trading venues caratterizzate da quotazioni ferme il SORM procederà ad un diretto indirizzamento dell ordine nel mercato OTC. Gli ordini aventi una quantità nominale maggiore di Euro saranno indirizzati dal BS2 verso la migliore tra tutte le trading venues indicate nella Sezione IV del presente documento 6. Alcune regole specifiche sono tuttavia applicate a determinate tipologie di ordini. In particolare: nel caso di ordine cd al meglio, il sistema terrà conto di tutte le trading venues disponibili ; nel caso di ordine cd limitato, il sistema terrà conto di tutte le trading venues con proposte compatibili con il limite indicato 7 ; gli ordini cd curando o care (il cui controvalore minimo dovrà essere uguale o maggiore ad ) verranno gestiti dal sistema ricercando la migliore esecuzione per il primo rilascio. I restanti rilasci 5 Si definiscono ferme le quotazioni caratterizzate dall impegno all esecuzione alle condizioni esposte sul book di negoziazione, tipiche dei mercati regolamentati o dei sistemi multilaterali di negoziazione; le quotazioni indicative rappresentano invece un generico interesse alla conclusione della transazione (per il prezzo e la quantità ivi indicati), eventualmente confermato solo a fronte di una successiva e puntuale richiesta; queste ultime sono tipiche degli strumenti trattati in modalità OTC,(circuiti Internet, circuito Bloomberg, mailing list). 6 Per gli ordini impartiti su titoli obbligazionari governativi italiani (BTP, CCT, CTZ, BOT) i limiti quantitativi si innalzano a Nel caso di ordini di acquisto verrà verificata la trading venue con il prezzo lettera più vicino al limite dell ordine, indipendentemente dallo spread denaro-lettera e dal prezzo denaro. Viceversa per gli ordini in vendita, per i quali verrà presa in considerazione la trading venue con il prezzo denaro più vicino al limite dell ordine. Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. Pagina 5 di 9

6 verranno indirizzati presso la trading venue ove è stato eseguito il primo 8. L utilizzo dei care order esclude la trading venue OTC dalle possibili sedi di esecuzione. gli ordini cd a revoca verranno inviati esclusivamente sul mercato Bit-MOT (Domestic MOT ed Euro MOT), unica trading venue che consente tale tipologia di ordine; gli ordini impartiti successivamente alle ore (e fino alle ore 18.00) saranno inviati esclusivamente sul mercato EuroTlx; gli ordini impartiti in fase di asta di apertura verranno indirizzati unicamente sulla trading venue Bit- MOT (l unica che contempla tale tipologia di ordine). In caso di esecuzione parziale o di mancata esecuzione, tali ordini verranno inseriti, per la quantità residua non eseguita, sul book del Bit-MOT con il limite di prezzo indicato nell ordine o, se ordine al meglio, al prezzo elaborato in fase di asta. Gli ordini di compravendita su Obbligazioni BIM vengono negoziati direttamente dalla negoziazione in conto proprio. Tramite il sistema sopra descritto gli ordini vengono indirizzati in base al valore nominale degli stessi come da seguente schema: Titoli obbligazionari Titoli di Stato Italiano (BTP, Care order CCT, CTZ, BOT) <= 50K > 50K <= 500K > 500K <= 50K > 50K Domestic MOT Si Si Si Si No Si Euro MOT Si Si Si Si No Si Extra MOT Si Si Si Si No Si EuroTlx Si Si Si Si No Si Hi-Mtf Si Si Si Si No Si Bloomberg No Si No Si No No Conto proprio Si Si Si Si No Si BIM RetLots Si Si Si Si Si Si Euronext Bond Si Si Si Si Si Si 7. RICEZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI Per quanto riguarda i mercati regolamentati esteri, BIM effettua servizio di ricezione e trasmissione di ordini, avvalendosi principalmente dei brokers elencati in Appendice (Sezione III) al presente documento in qualità di negoziatori e/o trasmettitori di ordini. Al fine di dare applicazione agli obblighi di best execution, BIM istruisce i predetti brokers eseguano sui mercati regolamentati gli ordini aventi ad oggetto strumenti finanziari ivi quotati, salvo ipotesi residuali, in riferimento alle quali la banca richiede comunque al/ai broker(s) utilizzato/i di classificare BIM quale cliente professionale o di impegnarsi contrattualmente all adempimento degli obblighi di best execution e di adottare una strategia di esecuzione compatibile con l ordine di importanza dei fattori di cui al precedente punto 1. 8 L ordine tipo care dovrà rispettare i seguenti requisiti: a) il controvalore minimo del primo rilascio sarà pari al 50% della quantità nominale totale (con minimo Euro). b) il secondo rilascio non potrà avvenire se non dopo la completa esecuzione del primo. Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. Pagina 6 di 9

7 Resta ferma la possibilità per la Banca di trasmettere gli ordini a brokers diversi da quelli selezionati laddove ciò si renda necessario ai fini di best execution. 8. REVISIONE DELLA STRATEGIA La presente strategia di esecuzione / trasmissione degli ordini viene rivista con periodicità almeno annuale. Eventuali modifiche rilevanti vengono comunicate all investitore. APPENDICE Si riporta di seguito l elenco delle principali controparti su cui BIM fa notevole affidamento per l adempimento degli obblighi di best execution Sezione I Principali controparti utilizzabili da BIM per l esecuzione degli ordini (transazioni diverse dalle operazioni in cambi) in strumenti cash OTC - BANCA AKROS SPA; - BANCA IMI; - BANCO BILBAO VIZCAYA ARGENTARIA SA; - BARCLAYS CAPITAL; - BNP PARIBAS; - BOFA MERRILL LYNCH INTENATIONAL; - CREDIT AGRICOLE CHEUVREUX NA; - CITIBANK N.A; - CITIGROUP GLOBAL MARKETS LTD; - COMMERZBANK AG; - CREDIT SUISSE SECURITIES LTD; - DAIWA CAPITAL MARKETS; - DEXIA CREDIOP SPA; - DEUTSCHE BANK AG; - DZ BANK; - GOLDMAN SACHS INTL; - HSBC BANK PLC; - ING WHOLESALE BANKING; - JP MORGAN CHASE BANK NA; - KREDIETBANK LUXEMBOURG; - LANDESBANK BADEN-WUERTTEMBERG; - MITSUBISHI UFJ SECURITIES INTERNATIONAL PLC; - MIZUHO INTERNATIONAL PLC; - MORGAN STANLEY & CO INTL. LTD; - MPS CAPITAL SERVICE; - MPS FINANCE BANCA MOBILIARE; - NATIXIS; Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. Pagina 7 di 9

8 - NOMURA INTERNATIONAL PLC; - RABOBANK INTERNATIONAL; - ROYAL BANK OF CANADA; - SOCIETÈ GENERALE; - THE ROYAL BANK OF SCOTLAND PLC; - TD BANK FINANCIAL GROUP - UNICREDIT BANK AG - UBS LTD; Sezione II Controparti utilizzabili da BIM per l esecuzione delle operazioni in strumenti derivati OTC su cambi per clientela professionale - BANCA AKROS SPA; - BANCO BILBAO VIZCAYA ARGENTARIA SA; - BANK JULIUS BAER AND CO LTD; - BARCLAYS BANK PLC; - BNP PARIBAS; - CREDIT AGRICOLE CORP AND INVEST BANK; - CANADIAN IMPERIAL BANK OF COMMERCE; - CITIBANK N.A; - CREDIT SUISSE AG; - CREDIT SUISSE INTERNATIONAL; - DEUTSCHE BANK AG; - COMMERZBANK AG; - GOLDMAN SACHS INTERNATIONAL; - GOLDMAN SACHS INTERNATIONAL (J.Aron); - GRUPPO BANCA LEONARDO SPA; - HSBC BANK PLC; - INTESA SANPAOLO; - ING BANK NV; - JP MORGAN CHASE BANK NA; - MERRILL LYNCH INTERNATIONAL; - MERRILL LYNCH INTERNATIONAL BANK; - MORGAN STANLEY CAPITAL GROUP; - MORGAN STANLEY & CO INTL. LTD; - MPS CAPITAL SERVICE; - NATIXIS; - NOMURA INTERNATIONAL PLC; - SOCIETÈ GENERALE; - STANDARD BANK PLC; Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. Pagina 8 di 9

9 - UNICRREDIT BANK AG; - THE ROYAL BANK OF SCOTLAND PLC; - UBS AG; - UBS LTD; Sezione III Brokers utilizzabili da BIM ai fini della trasmissione degli ordini - BANCA IMI. - BLOOMBERG TRADEBOOK EUROPE LIMITED; - BNP PARIBAS SECURITIES JAPAN; - CITIGROUP GLOBAL MARKETS LTD; - CONVERGEX LIMITED; - CREDIT AGRICOLE CHEUVREUX; - CREDIT SUISSE AG; - DEUTSCHE BANK AG; - GOLDMAN SACHS; - GOLDMAN SACHS INTERNATIONAL; - HSBC BANK PLC; - ING WHOLESALE BANKING; - JP MORGAN SECURITIES; - MERRILL LYNCH INTERNATIONAL; - MORGAN STANLEY & CO INTL. LTD - UBS AG; Sezione IV Trading Venues utilizzate per l esecuzione degli ordini in strumenti obbligazionari 1) Mercati regolamentati a. Bit MOT (Domestic MOT, Euro MOT) b. Euronext Bond Market 2) Sistemi multilaterali di negoziazione a. EuroTlx b. Hi-Mtf c. Bit-MOT (Extra-MOT) 3) Internalizzatori sitematici a. Ret Lots Rex 4) Controparti per operazioni OTC a. Elenco delle controparti previste in execution policy 5) Negoziazione in conto proprio Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. Pagina 9 di 9

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015 CODICE DOCUMENTO REG044/I/BIM (Allegato 1) SOCIETA BANCA INTERMOBILIARE

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A.

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. EXECUTION POLICY Data decorrenza 09 dicembre 2013 Sede Sociale e Direzione

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI Nel rispetto della nuova disciplina comunitaria introdotta dalla direttiva 2004/39/CE

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. PREMESSA.3 2. RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 5 3. PRINCIPI GUIDA PER L ESECUZIONE E LA TRASMISSIONE DEGLI ORDINI..7 4. FATTORI DI ESECUZIONE

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob)

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Novembre 2011 1 Indice PREMESSA ALLE LINEE GUIDA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 3

Dettagli

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA 1 INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA Revisione del 01/08/2013 2 INDICE PREMESSA 1.RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 2.PRINCIPI GUIDA

Dettagli

INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI

INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI Banca Akros ha predisposto una politica di esecuzione e di gestione degli ordini (di seguito: politica di esecuzione degli ordini)

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Banca di Ancona Credito Cooperativo Soc. Cooperativa Sede Sociale in Ancona Via Maggini 63/a 60127 iscritta all Albo delle Banche al n. 186.70 all Albo delle Società Cooperative al n. A160770, al Reg.

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Approvato con delibera del consiglio di amministrazione del 26 Novembre 2014 Indice

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvata con delibera del C.d.A. del 29/10/2007 Aggiornata con delibera del C.d.A. del 26/11/2008 21/10/2009 29/10/2010 24/01/2011 04/06/2012 18/11/2013

Dettagli

UNIVERSITA DI URBINO Mercati regolamentati, sistemi multilaterali di negoziazione, internalizzatori sistematici, Best Execution dinamica

UNIVERSITA DI URBINO Mercati regolamentati, sistemi multilaterali di negoziazione, internalizzatori sistematici, Best Execution dinamica UNIVERSITA DI URBINO Mercati regolamentati, sistemi multilaterali di negoziazione, internalizzatori sistematici, Best Execution dinamica 17 Ottobre 2011 Indice Pag Sedi di esecuzione MiFID 2 Impatto della

Dettagli

scenari di liquidità: quali sfide per gli intermediari? Servizi d investimento e Best Execution a tre anni dalla MiFID

scenari di liquidità: quali sfide per gli intermediari? Servizi d investimento e Best Execution a tre anni dalla MiFID SECTORS AND Advisory THEMES Mercati Title alternativi heree scenari di liquidità: quali sfide per gli Additional information in Univers 45 Light 12pt on 16pt leading intermediari? kpmg.com Servizi d investimento

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini

Strategia di Trasmissione degli Ordini Strategia di Trasmissione degli Ordini Revisionato dal Consiglio di Amministrazione con delibera n. 1932 del 23 gennaio 2015 Indice 1 PRINCIPI GENERALI... 3 1.1 Principi generali in tema di best execution...

Dettagli

[B] INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

[B] INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Corso Unità d'italia 11, Cantù (Co) - info@cracantu.it - www.cracantu.it Tel 031/719.111 - Fax 031/7377.800 - Swift ACARIT22XXX Cod.Fisc/P.Iva n.00196950133 - R.E.A. n.43395 Como ABI n.08430 - Albo delle

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini DI CREDIO COOPERAIVO S.C. DEGLI OBBLIGAZIONISI 1 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Novembre 2014 eramo - 64100 - Via Savini, 1 el. 0861/ 25691 - Fax 0861/ 359919 DI CREDIO COOPERAIVO

Dettagli

Un ordine su misura per ogni taglia

Un ordine su misura per ogni taglia Un ordine su misura per ogni taglia Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Cross Order e BTF Introduzione I Cross Order e la Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini ai sensi dell art. 48 del Regolamento Intermediari CONSOB

Strategia di trasmissione degli ordini ai sensi dell art. 48 del Regolamento Intermediari CONSOB ai sensi dell art. 48 del Regolamento Intermediari CONSOB Visionato da: Dott. Martha Dichristin e Dott. Martin Selva Approvato dal CDA in data 21.10.2014 Sostituisce l edizione d.d. 08.05.2012 Indice 1.

Dettagli

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI I. Disposizioni generali 1. Le presenti Regole di esecuzione delle istruzioni dei clienti riguardanti i contratti di compensazione delle differenze (CFD) e gli strumenti

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Doti di leadership con forti capacità di coordinamento e motivazione dei team gestiti.

Doti di leadership con forti capacità di coordinamento e motivazione dei team gestiti. Sintesi Professionale Consolidata esperienza nella gestione di progetti complessi volti all introduzione di nuove attività e simmetricamente alla razionalizzazione ed efficientamento di strutture e reti

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli

Definizione di investment banking e commercial banking e finalità delle presenti FAQ

Definizione di investment banking e commercial banking e finalità delle presenti FAQ Domande frequenti (Frequently Asked Questions - FAQ) su argomenti selezionati in materia di antiriciclaggio di denaro nel contesto dell'investment banking e del commercial banking Preambolo Il Gruppo Wolfsberg

Dettagli

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 2 Agenda 17.00 17.15 Introduzione Matteo Carcano Orc Software 17.15 17.30 Le opportunità di

Dettagli

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG Indice absichern anlegen ausleihen bewegen Edizione: ottobre 2013 I. Informazioni generali sulla Banca ed i suoi servizi

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

ASSOSIM DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE DELLA CONSOB SUL RECEPIMENTO DELLA MIFID A. REGOLAMENTO INTERMEDIARI

ASSOSIM DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE DELLA CONSOB SUL RECEPIMENTO DELLA MIFID A. REGOLAMENTO INTERMEDIARI PIAZZA BORROMEO 1-20123 MILANO TEL. 02/86454996 R.A. TELEFAX 02/867898 e.mail assosim@assosim.it www.assosim.it ASSOSIM ASSOCIAZIONE ITALIANA INTERMEDIARI MOBILIARI DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE DELLA CONSOB

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL Le osservazioni al documento di consultazione dovranno pervenire entro il 21 Luglio 2014 on-line per il tramite del

Dettagli

V1pc Internet Banking

V1pc Internet Banking 2.6 Area Portafoglio In questa area è possibile ottenere informazioni sull'andamento del portafoglio titoli relativa al dossier selezionato tenendo così costantemente aggiornati l utente sul valore degli

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

L impatto della frammentazione degli scambi azionari sui mercati regolamentati europei

L impatto della frammentazione degli scambi azionari sui mercati regolamentati europei L impatto della frammentazione degli scambi azionari sui mercati regolamentati europei S.F. Fioravanti, M. Gentile L attività di ricerca e analisi della Consob intende promuovere la riflessione e stimolare

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

I regolamenti europei EMIR e REMIT

I regolamenti europei EMIR e REMIT I regolamenti europei EMIR e REMIT Implementazione pratica per un azienda NFC- Sommario I. L EMIR ed i suoi obblighi II. REMIT e i suoi obblighi III. EMIR: l implementazione pratica in azienda Che cos

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

ETFS Commodity Securities Limited

ETFS Commodity Securities Limited ETFS Commodity Securities Limited (Costituita e registrata in Jersey ai sensi della Companies (Jersey) Law 1991 (e successivi emendamenti) con numero di registrazione 90959. Sottoposta alla regolamentazione

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Transazioni in derivati OTC Obblighi di clearing e di trading Derivati su merci Requisiti di trasparenza

Transazioni in derivati OTC Obblighi di clearing e di trading Derivati su merci Requisiti di trasparenza Transazioni in derivati OTC Obblighi di clearing e di trading Derivati su merci Requisiti di trasparenza Martina Tambucci Consob, Divisione Mercati Le opinioni espresse sono a titolo personale e non impegnano

Dettagli

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore I principali prodotti derivati Elementi informativi di base Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice I - Premessa 3 II - Cosa sono i prodotti derivati 4 III - I principali prodotti

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli