Iscrizione N: T Il Presidente della Sezione regionale del Piemonte dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Iscrizione N: T000629 Il Presidente della Sezione regionale del Piemonte dell'albo Nazionale Gestori Ambientali"

Transcript

1 J Abo Nazionae Gestori Ambientai SE ZIONE REGIONALE DEL PIEMONTE a presso a Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricotura di TORINO Iscrizione N: T I Presidente dea Sezione regionae de Piemonte de'abo Nazionae Gestori Ambientai Visto i decreto egisativo 3 aprie 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni e, in particoare, i decreto egisativo 3 dicembre 2010, n. 205, recante disposizioni di attuazione dea direttiva 2008/98/CE de Paramento Europeo e de Consigio de 19 novembre 2008, reativa ai rifiuti; Visto, in particoare, 'articoo 2 12, comma 5, de decreto egisativo 3 aprie 2006, n. 152, che individua tra e imprese e gi enti tenuti ad iscriversi a'abo nazionae gestori ambientai, in prosieguo denominato Abo, e imprese che svogono 'attività di raccota e trasporto dei rifiuti; Visto, atres, i comma O de' articoo 212 de D. Lgs. 152/06, come sostituito da'articoo 25, comma, ettera c), de D. Lgs. 205/1 O, i quae prevede che 'iscrizione a'abo per e attività di raccota e trasporto dei rifiuti pericoosi è subordinata aa prestazione di idonee garanzie finanziarie a favore deo Stato; Visto i decreto 28 aprie 1998, n. 406 de Ministro de'ambiente, di concerto con i Ministri de' industria, de commercio e de'artigianato, dei trasporti e dea navigazione, e de tesoro, de biancio e dea programmazione economica recante a discipina de'abo nazionae dee imprese che effettuano a gestione dei rifiuti, ed in particoare 'articoo 6, comma 2, ettere a) e b); " ' Visto i decreto 8 ottobre 1996 (pubbicato sua G.U. 2 gennaio 1997, n. 1), modificato con decreto 23 aprie 1999 (pubbicato sua G.U. 26 giugno 1999, n. 148) recante e modaità di prestazione dee garanzie finanziarie a favore deo Stato da parte dee imprese che effettuano 'attività di trasporto dei rifiuti e, in particoare 'articoo 3, comma 3; Considerato che 'impresa ha dichiarato che a quantità annua di rifiuti urbani pericoosi trattati sarà di 2999 tonneate; Viste e deiberazioni de Comitato nazionae de'abo n. de 30 gennaio 2003, reativa ai criteri e requisiti per 'iscrizione a'abo dee imprese che svogono e attività di raccota e trasporto dei rifiuti, e n. 3 de 16 ugio 1999, e successive modifiche e integrazioni, reativa ai requisiti professionai de responsabie tecnico; Vista a richiesta di revisione presentata in data 24/11/2010 registrata a numero di protocoo 30202/2010; Vista a deiberazione dea Sezione regionae de Piemonte in data 14/04/2011 con a quae ' impresa/ente M.M.G. DI MATIIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C. è stata iscritta a'abo nea categoria 4 casse E. Vista a deiberazione dea Sezione regionae de Piemonte in data 14/04/2011 con a quae è stata accota a domanda di iscrizione a'abo nea categoria 5 casse E de' impresa/ente M.M.G. DI MATTIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C.; Vista a deiberazione dea Sezione regionae de Piemonte in data 14/04/2011 con a quae è stata accota a domanda di iscrizione a' Abo nea categoria casse F de'impresa/ente M.M.G. DI MATTIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C.; Ingombranti/raccota differenziata R.U. c. F Trasporto R.U. da centri a impianti c. F Categoria - casse F (popoazione compessivamente servita inferiore a abitanti) Quantità di rifiuti urbani pericoosi 2999 tonneate annue Vista a deiberazione dea Sezione regionae de Piemonte in data 20/05/2011 con cui sono state accettate e garanzie finanziarie presentate con poizza fideiussoria assicurativa/fideiussione bancaria n. AR prestate da Atradius Credit Insurance N.V. per ' importo di Euro 51645,69 per e quantità annue compessivamente dichiarate di 2999 tonneate di rifiuti pericoosi de' impresa/ente M.M.G. DI MATTIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C.. VIsta a deiberazione dea Sezione regionae de Piemonte in data 20/05/2011 con cui sono state accettate e garanzie finanziarie presentate con poizza fideiussoria assicurativa/fideiussione bancaria n. AR prestate da Atradius Credit Insuraoce N.V. per 'importo di Euro ,38 per a categoria 5 casse E de'impresa/ente M.M.G. DI MATTIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C.... M.M.G. DI MATTIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C. Pagina di 8

2 SE ZIONE REGIONALE DEL PIEMONTE DISPONE Art. (iscrizione) Denominazione: M.M. G. DI MA ITIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C. Con Sede a: VERCELLI (VC) Indirizzo: Via Candido Sassone, 21 Locaità: Vercei CAP: C. F.: è iscritta a'abo Nazionae Gestori Ambientai come segue: MATTIUZZO MAURIZIO codice fiscae: MTTMRZ54C27L750P carica: socio Art. 2 (egae/i rappresentante i) (responsabie/i tecnico/i) MA TTIUZZO MAURIZIO codice fiscae: MTTMRZ54C27L750P abiitato per a/e categoriae e casse/i: 4 - E 5 - E 1 - F Eenco mezzi inerenti 'iscrizione Targa: AA48370 Categoria veicoo: RIMORCiO PER TRASPORTO DI COSE Targa: BH928CX Targa: BJ533MW Targa: BP029JG Targa: BP404JF Targa: BR679LG Note: Uso Proprio. Targa: CP284ZS Targa: CP336ZS M.M.G. DI MAITIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C. Numero Iscrizione T Prot. n.22691/20 de 20/05/2011 Pagina 2 di 8

3 Targa: DV973MN Targa: MN Categoria veicoo: RIMORCO PER TRASPORTO DI COSE Targa: VC Art. 3 (categorie, tipo/ogie di rifiuti e mezzi utiizzabii) Iscrizione Ordinaria categoria: 4 Raccota e trasporto di rifiuti speciai non pericoosi casse: E quantità annua compessivamente trattata superiore o uguae a t. e inferiore a t. inizio vaidità: 20/05/2011 fine vaidità: 20/05/2016 Eenco mezzi: Targa: VC Targa: BB928CX Targa: MN ( Categoria veicoo: RIMORCIDO PER TRASPORTO DI COSE Targa: BP02~JG Targa: BP404JF Targa: BR679LG Targa: CP284ZS n mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Targa: BJS33MW M.M.G. DI MATTIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C. L Pagina 3 di 8

4 Targa: DV973MN tr~sporto di cose e cassi di cose. Targa: AA48370 Categoria veicoo: RIMORCIDO PER TRASPORTO DI COSE Targa: CP336ZS Categoria veicoo: AtrrOCARRO Rifiuti per i mezzi sopraindicati [ ) [ ] [ ) [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ) [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] ( ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] ( ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] ( ] ( ] [ ] ( ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] ( ] [ ] [ ] [ ] ( ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] ( ] [ ) [ ] [ ] [ ) [ ] [ ) [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] ( ] [ ) [ ] [ ] ( ] [ ] [ ] [ ] [ ) [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ) [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ) [ ] ( ] [ ] [ ) [ ] [ ] [ ] [ ) [ ] [ ] [ ] ( ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [1?.04.04] [ ] ( ] [ ) [ ] ( ] [ ] [ ] [ ) ( ) [ ] [ ] [ ] [ ) [ ] ( ] ( ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ) [ ) ( ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] ( ) ( ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] categoria: S Raccota e trasporto di rifiuti pericoosi casse: E quantità annua compessivamente trattata superiore o uguae a t. e inferiore a t. inizio vaidità: 20/0S/2011 fine vaidità: 20/0S/2016 Targa: VC Targa: BB928CX n mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Categoria veicoo: AtrrOCARRO M.M. G. DI MA TTIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C. Pagina 4 di 8

5 Targa: MNOIS884 n mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Targa: BP029JG U mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Targa: BP404JF n mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Targa: BR679LG Targa: CP284ZS n mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Targa: BJS33MW n mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Targa: DV973MN n mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Targa: AA48370 n mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Targa: CP336ZS n mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Rifiuti per i mezzi sopraindicati [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] ( *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] ( *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] ( *] ( *] [ *] ( *] [ *] [ *] [ *] ( *] ( *] [ *] [ *] ( *] ( *] [ *] ( *] [ *] [ *] [ *] ( *] [ *] [ *] [ *] ( *] ( *] ( *] [ *) [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] ( *] ( *] ( *] [ *] [ *] [ *] ( *] [ *] ( *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] ( *] ( *] [ *] [ *] ( *] [ *] [ *] ( *] [ *] ( *] [ *] [ *] ( *] [ *] ( *] [ *] ( *] ( *] [ *] [ *] ( *] [16.1'1.05*] [ *] ( *) [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] ( *] [ *] [ *] ( *] [ *] ( *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] [ *] M.M.G. DI MATTIUZZO M.{\UUZIO & C. S.N.C. Numero Iscrizione T Prot. n.22691/2011 de20/0s/2011 Provyedimento di Rinnovo Pagina 5 di 8

6 categoria: 1 Raccota e trasporto di rifiuti tu;bani ed assimiabii casse: F popoazione compessivamente servita inferiore a abitanti - Racc.ota e trasporto rifiuti ingombranturaccota differenziata R.U. - Casse: F -Attività escusiva di trasporto R.U. da centri di stoccaggio a impianti di smatimento finae- Casse: F inizio vaidità: 20/05/2011 fine vaidità: 20/05/2016 Targa: VC n mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Categoria veicoo: RIMORCIDO PER TRASPORTO DI COSE Targa: BH928CX r mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Targa: MN I mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinc:ae reativa a Categoria veicoo: RIMORCIDO PER TRASPORTO DI COSE Targa: BP029JG i mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Targa: BP404JF I mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinc:ae reativa a Targa: BR679LG Targa: CP284ZS n mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzaziojte provinciae reativa a Targa: BJ533MW trasporto di cose e c:ass di cose. Targa: DV973MN In mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Categoria veìcoo: AUTOCARRO Targa: AA48370 I mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinc:ae reativa a Targa; CP336ZS I mezzo è vincoato a'osservanza de'autorizzazione provinciae reativa a Rifiuti per 1 mezzi sopraindicati [ ] [ ] [ ) [ ) [ ) [ ) [ ] [ ] ( ] [ ] M.M.G. DI MATTIUZZO ~URIZIO & C. S.N.C. ; Pagina 6 di 8.., : ~ :.. ~ t,,1, ;~ r --1 ~)' ~~~~,..._ ~.-~ r.._ '.J f ::.~ ' "~ 1 J- ~ f ;,'. \ :, ~'t. ;:... :..:.~.:.. ~ \...; ' ' )~, ~ t.i ; ' ; ' ';

7 [ ] [ ] ( ) [ZO.O.21*) [ *] [ *) ( ] [ *] [ ] [ ] [ ] Art. 4 (prescrizioni} La ditta è tenuta ad osservare e eguenti prescrizioni: ) Durante i trasporto i rifiuti devono essere accompagnati da copia autentica de presente provvedimento d'iscrizione o copia de provvedimento corredata daa dichiarazione di conformità a'originae resa da egae rappresentante ai sensi de'articoo 47 de D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445; 2) L'attività di trasporto dei rifiuti deve essere svota ne rispetto dee disposizioni de decreto egisativo 3 aprie 2006, n. 152, e dee reative norme regoamentari e tecniche di attuazione, e de D.M. 17 dicembre 2009 e successive modifiche e integrazioni; 3) L'idoneità tecnica dei mezzi, attestata daa perizia giurata, deve essere garantita con interventi periodici di manutenzione ordinaria e straordinaria. In particoare, durante i trasporto dei rifiuti deve essere impedita a dispersione, o sgoccioamento dei rifiuti, a fuoriuscita di esaazioni moeste e deve essere garantita a protezione dei rifiuti trasportati da agenti atmosferici; i mezzi devono essere sottoposti a bonifiche, prima di essere adbiti ad atri tipi di trasporto e, comunque, a bonifiche periodiche. Deve essere garantito i corretto funzionamento dei recipienti mobii destinati a contenere i rifiuti. 4) E' fatto obbigo a trasportatore di sincerarsi de'accettazione dei rifiuti da parte de destinatario prima di iniziare i trasporto e, comunque, di riportare i rifiuto a'insediamento di provenienza se i destinatario non o riceve; di accertarsi che i destinatario sia munito dee autorizzazioni o iscrizioni previste ai sensi de decreto egisativo 3 aprie 2006, n. 152; 5) Durante i trasporto dei rifiuti sanitari devono essere rispettate e prescrizioni stabiite dae specifiche disposizioni che discipinano a gestione di questa categoria di rifiuti con particoare riferimento ae norme di tutea sanitaria e ambientae sua gestione dei rifiuti sanitari a rischio infettivo. 6) I recipienti, fissi e mobii, utiizzati per i trasporto di rifiuti pericoosi devono essere sottoposti a trattamenti di bonifica ogni vota che siano destinati ad essere reimpiegati per trasportare atri tipi di rifiuti; tae trattamento deve essere appropriato ae nuove utiizzazioni. 7) E' in ogni caso vietato utiizzare mezzi e recipienti che hanno contenuto rifiuti pericoosi per ù trasporto di prodotti aimentari. Inotre, i recipienti mobii destinati a contenere i rifiuti devono possedere adeguati requisiti di resistenza in reazione ae proprietà chimico-fisiche ed ae caratteristiche di pericoosità dei rifiuti contenuti e devono essere 1 provvisti di: A - idonee chiusure per impedire a fuoriuscita de contenuto; B - accessori e dispositivi atti ad effettuare in condizioni di sicurezza e operazioni di riempimento e svuotamento; C - mezzi di presa per rendere sicure ed agevoi e operazioni di movimentazione. 8) Fatto savo quanto previsto da'articoo 187 de decreto egisativo 3 aprie 2006, n. 152, è vietato i trasporto contemporaneo su uno stesso veicoo di rifiuti pericoosi o di rifiuti pericoosi e rifiuti non pericoosi che tra oro risutino incompatibii ovvero suscettibii di reagire dando uogo aa formazione di prodotti esposivi, infiammabii o comunque pericoosi; 9) L'imbaaggio ed i trasporto dei rifiuti non pericoosi devono rispettare e norme previste daa discipina su'autotrasporto nonché, se de caso, quee previste per i trasporto dee me~i pericoose. L'imbaaggio ed i trasporto dei rifiuti pericoosi devono rispettare e seguenti disposizioni: a) sui veicoi deve essere apposta una targa di metao o un'etichetta adesiva di ato cm 40 a fondo giao, recante La ettera "R" di coore nero ata cm 20, arga cm 15 con arghezza de segno di cm 3. La targa va posta sua parte posteriore de veicoo, a destra ed in modo da essere ben visibie. b) sui coi deve essere apposta un'etichetta o un marchio inamovibie a fondo giao aventi e misure di cm 15x15, recante a ettera "R" di coore nero ata cm 10, arga cm 8, con arghezza de segno di cm 1,5. Le etichette devono resistere adeguatamente a'esposizione atmosferica senza subire sostanziai aterazioni; in ogni caso a oro coocazione deve permettere sempre una chiara e immediata ettura. Devono atresi essere rispettate, se de caso, e disposizioni previsto in materia di trasporto dee merci pericoose O) I veicoi adibiti a trasporto dei rifiuti pericoosi devono essere dotati di mezzi per provvedere ad una prima sommaria innocuizzazione e/o a contenimento dea dispersione dei rifiuti che dovessero accidentamente fuoriuscire dai contenitori, nonché di mezzi di protezione individuae per i personae addetto a trasporto. M.M.G. DI MATTIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C. Numero Iscrizione T Prot. o.22691/2011 de 20/05/2011 Pagina 7 di 8

8 11) In caso di spandimento accidentae dei rifiuti i materiai utiizzati per a oro raccota, recupero e riassorbimento dovranno essere smatiti secondo e modaità adottate per i rifiuti e insieme agi stessi. 12) Le imprese registrate ai sensi de regoamento (CE) n , de Paramento Europeo e de Consigio, de 25 novembre 2009 (EMAS) e e imprese in possesso dea certificazione ambientae ai sensi dea norma Uni En Iso che fruiscono de'agevoazionq prevista da'art. 212, comma 10, de Dgs. 152/06 in materia di riduzione dee garanzie finanziarie, sono tenute a comunicare aa Sezione regionae o provinciae competente ogni variazione, modifica, sospensione, revoca reativamente ae certificazioni o registrazioni sopra descritte. In difetto saranno appicati i provvedimenti di cui a'art. 16 de DM 406/98. 13} Entro e non otre 180 giomi da venir meno dee condizioni cui è subordinata a concessione dei benefici di cui a precedente punto, 'impresa iscritta deve adeguare 'importo dea garanzia finanziaria secondo quanto previsto da DM 8 ottobre 1996, cosi come modificato da DM 23 aprie ) I presente provvedimento è riasciato escusivamente ai fini e per gi effetti de decreto egisativo 3 aprie 2006, n Resta fermo 'obbigo de'ippresa a osservare e rispettare tutte e prescrizioni derivanti dae norme e disposizioni appicabii a caso, con particoare riguardo a quee in materia di igiene, di ambiente e di trasporto, che si intendono qui espressamente richiamate e singoarmente condizionanti a vaidità e 'efficacia de'iscrizione. Art. S (ricorso) Avverso i presente provvedimento, è ammesso, entro 30 giorni da ricevimento, ricorso gerarchico improprio a Comitato Nazionae de'abo Nazionae Gestori Ambientai, Via Cristoforo Coombo, Roma, od in aternativa entro 60 gg. aa competente Sezione de Tnòunae Amministrativo Regionae. t. D Segretano - Marina Frossasco - '..._. ~~~C:::> e dà- TORINO, 20/05/2011 M.M.G. DI MATTIUZZO MAURIZIO & C. S.N.C. Pagina 8 di 8

Albo Nazionale Gestori Ambientali. Iscrizione N: NA10736 Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Albo Nazionale Gestori Ambientali. Iscrizione N: NA10736 Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: NA10736 Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Art.2 (legale/i rappresentante /i)

Art.2 (legale/i rappresentante /i) istituita presso la Camera di Commercio ndustria Artigianale e Agricoltura di MLANO Numero d'iscrizione M02917 Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Dettagli

Art. 2 (legale/i rappresentante /i)

Art. 2 (legale/i rappresentante /i) Numero d iscrizione FI00150 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Art. 2 (legale/i rappresentante /i)

Art. 2 (legale/i rappresentante /i) Numero d iscrizione VE00056 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

S.I.L.C. S.r.l. Via Cascina Secchi, 211-24040 ISSO (BG) TRASPORTO RIFIUTI PERICOLOSI ELENCO AUTORIZZAZIONI (ISCRIZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI)

S.I.L.C. S.r.l. Via Cascina Secchi, 211-24040 ISSO (BG) TRASPORTO RIFIUTI PERICOLOSI ELENCO AUTORIZZAZIONI (ISCRIZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI) S.I.L.C. S.r.l. Via Cascina Secchi, 211-24040 ISSO (BG) TRASPORTO RIFIUTI PERICOLOSI ELENCO AUTORIZZAZIONI (ISCRIZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI) PROVVEDIMENTO DESCRIZIONE RILASCIATO DA SCADENZA Iscrizione

Dettagli

Numero d'iscrizione FI00075 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Numero d'iscrizione FI00075 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Numero d'iscrizione FI00075 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Iscrizione N: VE01891 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: VE01891 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: VE01891 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152; Visto, in particolare, l articolo 212,

Dettagli

Iscrizione N: FI17305 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI17305 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI17305 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152; Visto, in particolare, l articolo 212,

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 01/ALBO/CN 16 GEN. 2012 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 16 gennaio 2102 Iscrizione all Albo per il solo esercizio

Dettagli

IiltffiffiffiffiffiH,ÉH{tffiffiffi]t. Art,2 (le g ale/i r ap p r es entante /i) 4-C

IiltffiffiffiffiffiH,ÉH{tffiffiffi]t. Art,2 (le g ale/i r ap p r es entante /i) 4-C Dlgs 152/06 Numero d'iscrizione ve00783 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006,n. 152, e successive modificazioni

Dettagli

Iscrizione N: FI02041 II Presidente ' della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI02041 II Presidente ' della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI02041 II Presidente ' della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto l'articolo 212 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152, e successive modifiche

Dettagli

llllffiffiffiffih$ffitriffiffiffill1 Art.2

llllffiffiffiffih$ffitriffiffiffill1 Art.2 ' Albo Nazionale Gestori Ambientali Via Capitan Bavastro, 116 Numero d'iscrizione RMO1399 Il Presidente della Sezione regionale del Lazio dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo

Dettagli

Iscrizione N: FI20219 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI20219 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI20219 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

AUTORIZZAZIONI BONIFICA BENI CONTENENTI AMIANTO FI 10335 10 - A

AUTORIZZAZIONI BONIFICA BENI CONTENENTI AMIANTO FI 10335 10 - A AUTORIZZAZIONI BONIFICA BENI CONTENENTI AMIANTO FI 10335 Categoria 10 - A Aggiornato al 4 maggio 2016 Selin S.r.l. Via Antonino Caponnetto, 1/Int 50041 Calenzano (FI) Tel. 055.318071 Fax. 055.3436770 Codice

Dettagli

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiiare Convenzione fra 'Amministrazione provinciae di Pistoia e a PROD. 84 di Pistoia (PT) ai sensi de'art. 5 Legge 381191 e S. di puizia dei

Dettagli

UTOTRASPORTI. i GHIDIGHIMO ANGIOL NO & FlGLlO s n c. Gat. 5 Classe F. del 12 Aprile 2012. lscrizione No CZ 00137

UTOTRASPORTI. i GHIDIGHIMO ANGIOL NO & FlGLlO s n c. Gat. 5 Classe F. del 12 Aprile 2012. lscrizione No CZ 00137 UTOTRASPORTI i GHIDIGHIMO ANGIOL NO & FGLO s n c RECUPERO E COMMERCIO MATERIALI FERROSI E NON FERROSI TRASPORTO E SMATTIMENTO RIFIUTINDUSTRIATI - NOTECCIO CONTAINERS Gat 5 Casse F scrizione No CZ 7 de

Dettagli

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA AMBITO 27 egge 328/00 Determinazione nr. 3 -i de 21 APR. 20!4 N 3't L; de Registro Generae de 2 3 APR. 2014 Oggetto: Tirocinante Di Maio Serena : autorizzazione ad effettuare

Dettagli

c. r.. 0043367017\ è iscritta all' Albo Nazionale Gestori Ambientali come segue:

c. r.. 0043367017\ è iscritta all' Albo Nazionale Gestori Ambientali come segue: Albo Nazionale Cestori AmbientaJi SEZIONE REGIONALE DELLA LOMBARDIA Numcro d'iscrizione MJOI052 Il Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto

Dettagli

ffil$1jffiffiffih#ffiffihtrffii I I di 5 Visto VIA REPETTO, 33 R. lilt

ffil$1jffiffiffih#ffiffihtrffii I I di 5 Visto VIA REPETTO, 33 R. lilt AUTORIZZAZIONE L'INTENDENZA DI FINANZA DI c.f.00796640100 B istituita presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Piazza De Ferrari,2 Dlgs 12106 Numero d'iscrizione G80033 Il Presidente

Dettagli

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015 Tit. SETTRE: DIRIGENTE: SERVIZI: Ambiente e Difesa de Suoo Arch. Donatea Venti Gestione amm.va contabie Repertorio U.. dee determinazioni dirigenziai n. 2 de 26/01/2015 GGETT: Piano di Azione Ambientae

Dettagli

i ilîúiliftflfifiiîírrfiîîtittt

i ilîúiliftflfifiiîírrfiîîtittt i ilîúiliftflfifiiîírrfiîîtittt Albo Nazione Gestori Ambienti la Camera di Commercio Industria Arlrgianato e Agricoltura di TORINO Via S. Francesco dapaola,24 Iscrizione N: TO02258 Il Presidente della

Dettagli

www.dirittoambiente.net

www.dirittoambiente.net LE PRESCRIZIONI CHE CONDIZIONANO L EFFICACIA DELL ISCRIZIONE ALL ALBO PER LE IMPRESE DI TRASPORTO RIFIUTI: MEZZI CHE TRASPORTANO RIFIUTI PERICOLOSI E MEZZI CHE TRASPORTANO RIFIUTI E PRODOTTI ALIMENTARI

Dettagli

Art. 2 (lega/eli rappresentante

Art. 2 (lega/eli rappresentante ~ Genova ~ IMPOSTADI BOLLO ASSOL- TA IN MOOO VIRTUALE - AUTORIZZAZIONE DELL'IN- TENDENZA DI FINANZA 01 C.F. 00796640100 \ istituita presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di

Dettagli

Iscrizione N: VE00342 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: VE00342 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: VE00342 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

il DM 27012004 "Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia

il DM 27012004 Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia carica presso a sede de'università; e La Federazione CONFAL-UNSA Coordinamento Nazionae Beni Cuturai (di seguito denominata Federazione) con sede c/o Ministero per i Beni e e AttivitA Cuturai. Via de Coegio

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 PROVINCIA DI ASTI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 OGGETTO APPROVAZIONE REGOLAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE 20/62 L anno duemiasei i giorno trenta de

Dettagli

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE Eugenio Onori Presidente dell Albo Nazionale Gestori Ambientali Modifiche all art.212

Dettagli

CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE

CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE Protocoo N. 12 D C 2011 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE - ()&-j DETERMINAZIONE No DEL.1 8 NOV ZUH OGGETIO: Oggetto: Arredamento scoastico anno 201t/

Dettagli

-- -1. n. l istanza. nel termine di scadenza previsto dal bando, è pervenuta CONCESSIONE PER POSTEGGIO AL MERCATO COPERTO DI P MARZOLI.

-- -1. n. l istanza. nel termine di scadenza previsto dal bando, è pervenuta CONCESSIONE PER POSTEGGIO AL MERCATO COPERTO DI P MARZOLI. { CONCESSONE PER POSTEGGO AL MERCATO COPERTO D P MARZOL. L'anno duemiaquindici (20L5) addì...-...( ) de resid enza comunae di Bernada, con a presente scrittura privata da vaere ad ogni effetto di egge

Dettagli

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali 74 Per i beni mobii registrati, con costo ammortizzabie ai fini fiscai in un periodo non inferiore a dieci anni, a cui utiizzazione richieda un equipaggio di ameno sei persone, quaora siano concessi in

Dettagli

Iscrizione N: FI01273 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI01273 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI01273 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE Focus TU Articoo SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE di Fausto Di Tosto, primo tecnoogo, Sezione Impianti e apparecchiature eettriche - ISPESL

Dettagli

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015 CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoi ) SETTORE AMBIENTE Via De Turris n.16 "Paazzo S.Anna" Te. 081 3900212 Fax 081 39005382 PEC: ambiente.stabia@asmepec.it SETTORE : AMBIENTE DETERMINAZIONE

Dettagli

Albo Nazionale Gestori Ambientali.SEZIONE REGIONALE LOMBARDIA. di Commercio Industria Artigianato Via Meravigli,9/B Dlss 152/06

Albo Nazionale Gestori Ambientali.SEZIONE REGIONALE LOMBARDIA. di Commercio Industria Artigianato Via Meravigli,9/B Dlss 152/06 istituita presso la Camera Albo Nazionale Gestori Ambientali.SEZIONE REGIONALE LOMBARDIA. di Commercio Industria Artigianato Dlss 152/06 e Agricoltura di Milano Iscrizione N: MI000701/OS Prot. No l{10340221

Dettagli

25/11/2015 IL DEPOSITO TEMPORANEO

25/11/2015 IL DEPOSITO TEMPORANEO IL DEPOSITO TEMPORANEO 1 1 IL DEPOSITO TEMPORANEO È: (ART. 183, CO. 1, LETT. BB) bb) deposito temporaneo : il raggruppamento dei rifiuti effettuato, "e il deposito preliminare alla raccolta ai fini del

Dettagli

AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335. 1o F 3 bis 4 E 5 F

AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335. 1o F 3 bis 4 E 5 F AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335 Categorie 1o F 3 bis 4 E 5 F Aggiornato al 6 marzo 2015 Selin S.r.l. Via Antonino Caponnetto, 1/Int 50041 Calenzano (FI) Tel. 055.318071 Fax. 055.3436770 Codice

Dettagli

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Linee guida per utiizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Introduzione I vetro stratificato è prodotto assembando due o più astre di vetro foat con uno o più intercaari.

Dettagli

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE.

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. Lavori Pubbici Urbanistica Ecoogia e Ambiente Ediizia Privata Moniga de Garda, ì 28/09/2015 CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. IL RESPONSABILE DELL'AREA

Dettagli

GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008

GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generae dee Risorse Materiai, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I M IRIRIRIR IY IIIIIIII GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008

Dettagli

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI Deliberazione 27 settembre 2000, n. 4 Contenuti dell attestazione, a mezzo di perizia giurata, dell idoneità dei mezzi di trasporto di

Dettagli

~~~(!?d;ne Jf/~~. @rouffu.~~.e @r~.j~

~~~(!?d;ne Jf/~~. @rouffu.~~.e @r~.j~ ~~~(!?d;ne Jf/~~ @rouffu~~e @r~j~ Jt~U&?o r~/if:~/m::u r 96~"g~ 96ur: n o ~ 30110/2009 4228/2009 AS/amp Ai Sigri Presidenti degi Ordini Provinciai dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestai Ai Sigri Presidenti

Dettagli

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 15 dicembre 2010 Criteri per l iscrizione all Albo nella categoria 8: intermediazione e commercio dei rifiuti. IL COMITATO NAZIONALE Visto il decreto legislativo

Dettagli

Master Gestione Rifiuti Modulo 6 Albo Gestori Ambientali. A cura di ing. Francesco Sicilia

Master Gestione Rifiuti Modulo 6 Albo Gestori Ambientali. A cura di ing. Francesco Sicilia Master Gestione Rifiuti Modulo 6 Albo Gestori Ambientali A cura di ing. Francesco Sicilia Organizzazione e struttura Per poter effettuare l attività di trasporto rifiuti occorre iscriversi all Albo Gestori

Dettagli

I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI

I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI CIGO, CIGS, CdS, Fondi biaterai Roberto Benagia - Giugno 2015 Lavoratori beneficiari Operai, impiegati, quadri + apprendisti in professionaizzante per Cigo e Cigs crisi aziendae

Dettagli

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Istituto Statae d Istruzione Superiore Vincenzo Manzini di San Daniee de Friui Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine)

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO 1tEGIONiì CAABR ~~~."fscoastico Regionae ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI 1 GRADO DI AMENDOLARA, ORIOLO E ROSETO CAPO SPULICO Via Roma, 1-87071- AMENDOLARA (CS) I PROT.

Dettagli

rffi rl rfl irúfl irîiiu ÍÍfi rflr

rffi rl rfl irúfl irîiiu ÍÍfi rflr '' Albo Nazionale Gestori Ambientali istituita presso la camera di Commercio lndustria Artigianato e Agricoltua di MILANO Numero d'iscrizione Mr03473 Il Presidente della Sezione regionale della Lombardia

Dettagli

SCHEMA DI D.LGS SULLE TIPOLOGIE CONTRATTUALI L APPRENDISTATO

SCHEMA DI D.LGS SULLE TIPOLOGIE CONTRATTUALI L APPRENDISTATO SCHEMA DI D.LGS SULLE TIPOLOGIE CONTRATTUALI L APPRENDISTATO A cura deo studio egae Aberto Guariso Livio Neri Aggiornamento a 04.03.2015 Art 39: Definizione I contra*o di apprendistato è definito secondo

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI SEDE Ergife Paace Hote Roma Via Aureia, 619-00165 ROMA Come raggiungere a sede IN AEREO: Da Aeroporto Internazionae Leonardo da Vinci di Fiumicino a km.25 taxi treno Fiumicino/Roma

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I MOD. 40/255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generae dee Risorse Materiai, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I LETTERA CIRCOLARE Ai Proweditori Regionai LORO SEDI AUfficio

Dettagli

BANDO DI GARA D' APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento

BANDO DI GARA D' APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento , ROMA CAPTALE '21M~ BANDO D GARA D' APPALTO SEZONE ) AMMNSTRAZONE AGGUDCATRCE. N PUBBLCAZONE DAL~...1:Jj~jM.~ A L _.2 /~L-MZ: = 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitae Dipartimento

Dettagli

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU eezioni de 3-4-5 marzo 2015 3 Caendario e tempistica dee procedure eettorai e termine per e adesioni 13 gennaio 2015 annuncio

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 11 SETTEMBRE 2013 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 11 settembre 2013 Regolamento per la gestione telematica

Dettagli

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Gim 41 Cutrtt ""mare d s.a ; ~rmrr ~,.,,tj,,mi~:u Finauiario 'rofocoo N. 'i. 8 DI C 2011 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Determinazione

Dettagli

UOC: Sviluppo Competenze e Formazione DIRETTORE: Dott. M. Bizzoca Te!' 0746 278769 - FAX 0746 278742 - e-mail: formazione@as!.rieti.

UOC: Sviluppo Competenze e Formazione DIRETTORE: Dott. M. Bizzoca Te!' 0746 278769 - FAX 0746 278742 - e-mail: formazione@as!.rieti. +ASL RET AZENDA UNTÀ SANTARA LOCALE RET Via de Terminio, 42-02100 RET - Te. 0746.2781 - PEe: as.rieti@pec.it C.F. e P.1. 00821180577 REGONE T LAZO.. UOC: Sviuppo Competenze e Formazione DRETTORE: Dott.

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Apporre marca da bollo valore corrente ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI SEZIONE REGIONALE/PROVINCIALE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA

Dettagli

La gestione dei rifiuti prodotti in siti potenzialmente contaminati

La gestione dei rifiuti prodotti in siti potenzialmente contaminati La gestione dei rifiuti prodotti in siti potenzialmente contaminati Pordenone, martedì 26 maggio 2009 Paolo Verardo Settore Tutela Ambientale della Provincia di Pordenone Normativa di riferimento D.Lgs.

Dettagli

Garanzie finanziarie da prestare da parte di commercianti e intermediari dei rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi

Garanzie finanziarie da prestare da parte di commercianti e intermediari dei rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi Garanzie finanziarie da prestare da parte di commercianti e intermediari dei rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 20 giugno

Dettagli

COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tolu, n.30 07033 Osilo T el. 079 3242211-3242200 - 324221 O - Fax 079 3242245

COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tolu, n.30 07033 Osilo T el. 079 3242211-3242200 - 324221 O - Fax 079 3242245 COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tou, n.30 07033 Osio T e. 079 32422-3242200 - 32422 O - Fax 079 3242245 I presente documento, inviato via Pec agi indirizzi Pec dei Comuni e Provincia sottoindicati

Dettagli

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE di Fausto Di Tosto dipartimento Certificazione e Conformità dei Prodotti e Impianti INAIL, ex ISPESL Osservatorio a cura de Ufficio Reazioni

Dettagli

U.N.I.T.A.L.S.I. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO ELETTORALE

U.N.I.T.A.L.S.I. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO ELETTORALE U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionae Itaiana Trasporto Ammaati a Lourdes e Santuari Internazionai REGOLAMENTO GENERALE * * * * REGOLAMENTO ELETTORALE * * * * SECONDA EDIZIONE INDICE GENERALE PREFAZIONE ALLA

Dettagli

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LAGESTIONE DEI RIFIUTI

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LAGESTIONE DEI RIFIUTI Prot. n. 01 /CN/ALBO ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LAGESTIONE DEI RIFIUTI Deliberazione 30 gennaio 2003. Criteri e requisiti per l iscrizione all Albo delle imprese che svolgono le attività

Dettagli

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI La sicurezza ne azienda agricoa e nei cantieri forestai Le opportunità per i dottori agronomi e forestai SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI Prof. Danio MONARCA Art. 26 Obbighi connessi ai contratti

Dettagli

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE -~ ' UNIVERSITÀ AREA AFFARI GENERAU mtuzionali E LEGAU Ufficio Ediizia Universitaria e Contratti prot SòeaA dei cd?;\ o:t..wx::. G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ART, -OGGETTO, 1. L'Università

Dettagli

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato Esente da imposte di boo e registro ex artt. 6-8 Legge 266/1991. Atto costitutivo de'associazione di voontariato ART. 1 - È costituita fra i suddetti comparenti 'associazione di voontariato costituita

Dettagli

Iscrizione N: MI07349 Il Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali. DISPONE Art.

Iscrizione N: MI07349 Il Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali. DISPONE Art. Albo Nazionale Gestori Ambientali SEZIONE REGIONALE DELLA LOMBARDIA istituita ai sensi del d.lgs 152/2006 presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO Via Meravigli, 9/B

Dettagli

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014;

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014; UNGAS DSTRBUZONE S.R.L. - VA LOMBARDA N. 27-24027 NEMBRO (BG) - C.F. P..V.A. 03083850168 LBRO DELLE DECSON DEGL AMMNSTRATOR VERBALE DEL CONSGLO D AMMNSTRAZONE DEL 26 FEBBRAO 2015 Oggi, 26 febbraio 2015,

Dettagli

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti Materiae didattico per a formazione dei Preposti I Preposto Stress da avoro correato, gestanti, sicurezza negi uffici Cutura dea sicurezza patrimonio comune de mondo de avoro: impresa, avoratori e parti

Dettagli

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI PROT. N. 003/CN/ALBO Deliberazione del 16 luglio 1999, n. 3 - Criteri e modalità di svolgimento dei corsi di formazione per responsabili

Dettagli

Art.2 ( e g ale/í r ap p r e s e nt ant e/í)

Art.2 ( e g ale/í r ap p r e s e nt ant e/í) Albo Nazionale GestorÍ Ambientali - Albo Gestori Ambientali - Sezíone Campania Corso Meridionale, 58 - c/o Borsa Merci - Dlgs 152106 a Iscrizione N: NA00366 Il Presidente della Sezione regionale della

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 07/ALBO/CN 25 novembre 2014 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 25 novembre 2014. Variazioni dell iscrizione all Albo.

Dettagli

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una Articoo In arrivo una nuova norma per a quaificazione dee imprese Le procedure di avoro per garantire a sicurezza negi ambienti confinati Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento

Dettagli

n.68/1999, attraverso la copertura dei seguenti posti disponibili per

n.68/1999, attraverso la copertura dei seguenti posti disponibili per Università degi St di di Cagiari DREZONE PER L PER$ NALE Dirigente: Dott.ssa FaJ izia Biggio A DRETTOR GENERAL DELLE UNVERSTA' Prot. n. 16520 A TUTTE LE PP.AA. Cagiari, 11 maggio 2015 Pubbicato ne sito

Dettagli

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti Tra i tanti, acque di fada e terre e rocce, MISE e Conferenza dei Servizi Bonifiche in siti produttivi: quai gi aspetti più critici? La bonifica dei siti contaminati è un tema su quae, da diversi anni,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Ufficio 4

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Ufficio 4 Ministero de struzione, de Università e dea Ricerca Ufficio Scoastico Regionae per a Sardegna Direzione Generae Ufficio 4 AOODRSA.REG.UFF. prot. n. 7373 Cagiari, 9 maggio 206 Ai Dirigenti Scoastici Direzioni

Dettagli

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015)

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015) Sistemi di gestione per a quaità UNI EN ISO 9001 (edizione 2015) 1 4) CONTESTO DELL'ORGANIZZAZIONE 4.1 Comprendere 'organizzazione e i suo contesto L'organizzazione deve determinare i fattori esterni ed

Dettagli

SEZIONE 1 INTRODUZIONE

SEZIONE 1 INTRODUZIONE SEZIONE 1 INTRODUZIONE Sezione 1 INTRODUZIONE Gi argomenti trattati in questa sezione sono Veicoi commerciai Cassi, autorizzazioni e imitazioni dea patente di guida per uso commerciae Requisiti per a patente

Dettagli

li. -.. COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli)

li. -.. COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli) i. -.. COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoi) SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO Determinazione n r. ) 5 OGGETTO: Attivazione no2 abbonamenti triennai a.a rivista onine "Juris Data Top Major"

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 16 SETTEMBRE 2015 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 16 settembre 2015. Criteri per l applicazione dell

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONE ALL ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI IMPORTI DEL DIRITTO ANNUALE E DELLA GARANZIA FINANZIARIA (D.M.

ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONE ALL ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI IMPORTI DEL DIRITTO ANNUALE E DELLA GARANZIA FINANZIARIA (D.M. ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONE ALL ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI IMPORTI DEL DIRITTO ANNUALE E DELLA GARANZIA FINANZIARIA (D.M. 3 giugno 2014, n. 120, artt. 8, 9, 17 e 24) Categoria

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI D.A. n.152/gab REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI * * * * Modalità e requisiti per il rilascio delle

Dettagli

IL COMITATO NAZIONALE DELL'ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI

IL COMITATO NAZIONALE DELL'ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI Tipo: Deliberazione Numero: PROT. N. 003/CN/ALBO Data: 16.07.99 Oggetto: "criteri e modalità di svolgimento dei corsi di formazione per responsabili tecnici" e "integrazione della tabella di cui all'allegato

Dettagli

AUTORIZZAZIONI INTERMEDIAZIONE RIFIUTI FI D

AUTORIZZAZIONI INTERMEDIAZIONE RIFIUTI FI D AUTORIZZAZIONI INTERMEDIAZIONE RIFIUTI ŀ FI 10335 Categoria 8 D Aggiornato al 1 giugno 2016 Selin S.r.l. Via Antonino Caponnetto, 1/Int 50041 Calenzano (FI) Tel. 055.318071 Fax. 055.3436770 Codice Fiscale

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Vista la legge 23 dicembre 1996, n. 662 e, in particolare, l articolo 2, comma 100, lettera a), che ha istituito il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese;

Dettagli

DOMANDA IN FORMA ORDINARIA. Il sottoscritto

DOMANDA IN FORMA ORDINARIA. Il sottoscritto ALLEGATO 1 Modello di domanda da compilare in stampatello, e da recapitare tramite raccomandata A.R., ovvero mediante consegna a mano, entro il 31 gennaio 2014. DOMANDA DI AMMISSIONE AI CONTRIBUTI di cui

Dettagli

Iscrizione N: MI39692 Il Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: MI39692 Il Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: MI39692 della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni e, in

Dettagli

&RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR

&RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR &23,$ 'HOLEHUDQž 'DWD &RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR Provincia di Verona 9HUEDOHGLGHOLEHUD]LRQHGHOOD*LXQWD&RPXQDOH 2JJHWWR ATTO DI INDIRIZZO PER L UTILIZZO DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI ANNO

Dettagli

PROT. N. 370 Ozieri 11/06/2014 AVVISO PUBBLICO

PROT. N. 370 Ozieri 11/06/2014 AVVISO PUBBLICO PROT. N. 370 Ozieri 11/06/2014 AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI CANDIDATURE PER LA NOMINA DI REVISORE UNICO DEI CONTI DELL UNIONE DI COMUNI DEL LOGUDORO PER IL TRIENNIO 2014-2017 VISTA la propria

Dettagli

REGOLAMENTO DI FOGNATURA

REGOLAMENTO DI FOGNATURA Comune di aglatc CO\-(ASco REGOLAMENTO DI FOGNATURA NOTA: Gi articoi scritti con carattere incinato dipendono daa normativa nazionae e regionae o sono correati con i regoamento consortie; essi non possono

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA art.. 146 Decreto Legisativo 22/01/200 n. 42 AL COMUNE DI FARRA DI SOLIGO SPORTELLO UNICO EDILIZIA RESIDENZIALE SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO PROTOCOLLO ATTIVITÀ

Dettagli

Guida alle applicazioni ESF Lexmark

Guida alle applicazioni ESF Lexmark Guida ae appicazioni ESF Lexmark Aiutate i vostri cienti a sfruttare a massimo e stampanti e e mutifunzione Lexmark abiitate per e souzioni Le appicazioni Lexmark sono state progettate per consentire ae

Dettagli

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Un modo migiore di avorare, attraverso un coinvogimento che iberi energie, capacità e potenziaità per a crescita dea motivazione, dea partecipazione e dea

Dettagli

- La REGIONE BASILICATA, in qualità di TITOLARE del servizio di Trasporto

- La REGIONE BASILICATA, in qualità di TITOLARE del servizio di Trasporto GRUPPO FERROVE DELLO STATO REGONE BASLCAT i CONTRATTO D SERVZO REGONALE SERVZ D TRASPORTO FERROVAR ED AUTOMOBLSTC SOSTTUTV ex art. 9 D.Leg.vo 42297 e succ. modificazioni PERODO 0.0.2009-3. 2.204 n Potenza.

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo

COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo PROCEDURA APERTA (Criterio di aggiudicazione prezzo più basso) Decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163 e s.m.i. Contratto Aperto Servizio di nolo a caldo

Dettagli

La Carta della statistica pubblica svizzera

La Carta della statistica pubblica svizzera La Carta dea statistica pubbica svizzera Fritz Faser, Ufficio di statistica de Canton Argovia La Carta I frontaieri I 24 maggio 2002 a Conferenza svizzera degi uffici regionai di statistica (CORSTAT) ha

Dettagli

2.1 Caratteristiche generali delle garanzie da prestare per l esercizio delle operazioni di recupero o smaltimento dei rifiuti escluse le discariche

2.1 Caratteristiche generali delle garanzie da prestare per l esercizio delle operazioni di recupero o smaltimento dei rifiuti escluse le discariche Allegato A della deliberazione della Giunta regionale 6 agosto 2012, n. 743 Art. 19, comma 2 bis della L.R. 25/1998 e successive modifiche e integrazioni: Approvazione deliberazione per la definizione

Dettagli