Programma di attività della Fondazione Memoria della Deportazione svolto nel 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programma di attività della Fondazione Memoria della Deportazione svolto nel 2011"

Transcript

1 Fondazione Memoria della Deportazione Biblioteca Archivio Pina e Aldo Ravelli Centro Studi e Documentazione sulla Resistenza e sulla Deportazione nei lager nazisti ONLUS Via Dogana Milano, tel. 02/ fax 02/ sito internet: ANED Associazione Nazionale Ex Deportati politici nei campi nazisti Programma di attività della Fondazione Memoria della Deportazione svolto nel Attività nell ambito dell Archivio 2. Attività relativa alla Biblioteca 3. Valorizzazione della Biblioteca e dell Archivio 4. Attività culturale e didattica 5. Ricerca 6. Formazione e valorizzazione delle risorse umane 1. Attività nell ambito dell Archivio Progetto: Riordino e inventariazione del fondo d archivio ANED Durante l anno 2011 è proseguito l intervento di riordino e inventariazione, anche informatizzata, del fondo ANED nazionale, con la schedatura con software ISIS, distribuito dall UNESCO, delle buste comprese nel fondo. Nel complesso, è stata portata a termine la schedatura delle iniziali 287 buste, che sono diventate ora 373 (per 1455 fascicoli) a seguito dell integrazione della documentazione pertinente al fondo, pervenuta in seguito al trasloco della sede ANED (anno 2010). Sono state inserite carte afferenti a tutte le serie; la quantità maggiore ha riguardato quelle amministrative e contabili fino al 1991 (20 buste). Sono, inoltre, stati esaminati, smistati, fascicolati e schedati atti concernenti l indennizzo, il vitalizio e l indennizzo ai lavoratori coatti (18 buste). Si è, inoltre, proceduto alla selezione e scarto della documentazione che abbia maturato i termini di conservazione ed è stata compilata una proposta di scarto per circa 120 chilogrammi di carta (4/5 metri lineari). 2. Attività relativa alla Biblioteca Nell anno 2011 sono stati inseriti nella rete SBN, con il supporto economico della Regione Lombardia, in seguito all erogazione di un contributo riferito al Bando per la realizzazione di interventi in materia di servizi culturali di biblioteche di Enti Locali o di interesse locale (l.r. 81/1985) anno Titolo del progetto: Catalogazione in SBN di cinque fondi italiani inerenti alla Deportazione, alla Resistenza italiana, alla storia contemporanea e alla storia d Italia. L attività di catalogazione dei documenti librari presso la Fondazione, è iniziata nel febbraio 2011 ed è stata portata a compimento nel mese di luglio dello stesso anno. Essa ha interessato i seguenti fondi: Fondo Fondazione: si tratta di volumi editi dagli anni 40 al Sono stati catalogate le nuove acquisizioni avvenute tra il 2008 e il 2010 per acquisto, scambio e omaggio. I volumi

2 riguardano la storia della II Guerra mondiale; la deportazione in tutti suoi diversi aspetti e la memorialistica su di essa; la storia dei campi di concentramento. Fondo Giorgio Gimelli ( ): si tratta di volumi editi dal , donati dai familiari di Giorgio Gimelli alla sua morte. Si tratta dell intera biblioteca di argomento storico-politico di Gimelli, genovese, partigiano, storico della Resistenza e presidente dell ANPI di Genova. Il fondo raccoglie opere sulla lotta partigiana in Liguria, sulla storia d Italia, monografie sulla seconda guerra mondiale, biografie di personaggi storici e politici, storia dell antifascismo italiano. Fondo Italo Tibaldi ( ): si tratta di volumi di un ex deportato nel campo di Mauthausen, membro del Comitato internazionale di Mauthausen, già Vice Presidente dell ANED. Il fondo raccoglie circa 700 volumi italiani, pubblicazioni dal 1945 ad oggi. Fondo Adolfo Scalpelli (1926): giornalista e storico. Il fondo raccoglie 100 volumi, editi tra il 1950 e il 2004 che trattano di storia del movimento operaio, storia del pensiero politico, dei partiti e dei movimenti politici (socialismo, nazionalcomunismo, Fiom etc.), saggio di storia locale su episodi di Resistenza e antifascismo, Resistenza in Europa, Storia d Italia. Fondo Ennio Elena ( ): giornalista, redattore de Il Triangolo Rosso, de l Unità. Funzionario sin dalla gioventù del PCI sezione di Savona. Il fondo comprende 50 volumi ( ) raccolti da Elena nell ambito dei sui interessi storici e politici. L attività di catalogazione ha interessato, inoltre, un ampia sezione di libri in lingua straniera (lingua inglese, francese, tedesca, russa, polacca, spagnola, greca), in parte donati dalla Fondazione del Goethe Institut di Milano. Sono state utilizzate risorse esterne ed interne, le prime sono rappresentate dalla Cooperativa Progetti & Immagine, supportata da un lavoro preventivo di selezione dei testi dei fondi in catalogazione, per lo scarto dei doppioni, e dalla revisione dell operato a conclusione dei lavori. Per la catalogazione sono stati utilizzati i seguenti strumenti: 1. soggettario per i cataloghi delle biblioteche italiane curato dalla Biblioteca centrale di Firenze; 2. guida all indicizzazione per soggetto curato dall AIB; 3. RICA Per le pubblicazioni in alfabeti diversi dal latino, in alfabeto greco, cirillico ed ebraico, si sono utilizzate le tavole di traslitterazione riportate nell Appendice VI delle RICA. I volumi trattati sono complessivamente In numerosi casi, come risulta dal Bollettino della Regione Lombardia, si tratta di libri di particolare pregio e interesse per la loro rarità perché non presenti nel catalogo nazionale. 3. Valorizzazione della Biblioteca e dell Archivio Premio Pina e Aldo Ravelli per una tesi di dottorato sulla deportazione politica I edizione 2010 Assegnato nel 2011 La Fondazione Memoria della Deportazione ha bandito nel 2010 un concorso a premio annuale intitolato alla memoria di Aldo Ravelli ex deportato a Mauthausen. Il premio era destinato a una tesi di dottorato di ricerca inedita, discussa presso una università italiana nei tre anni accademici precedenti la data del presente bando ( ). Il premio, consistente nella pubblicazione della tesi di dottorato prescelta, è stato assegnato alla dott. Elisabetta Ruffini, autrice della tesi di dottorato in Letteratura 2

3 generale e comparata, discussa nell anno 2007, nell ambito del dottorato in Letterature comparate, in cotutela tra l Université de Paris 3 - Sorbonne Nouvelle e l Università degli Studi di Bologna. Titolo originale: «Cela devient une histoire»: Auschwitz et ses récits. Charlotte Delbo et Primo Levi, a giudizio insindacabile della Commissione (Nina Ravelli, Gianni Perona, Giovanna Massariello). Consegna degli 8 bozzetti restaurati del Memoriale italiano di Auschwitz, opera di Pupino Samonà Consegna, il 27 gennaio 2011, al Presidente della Fondazione e dell ANED, Gianfranco Maris, dei bozzetti restaurati dal Corso di Restauro dell Arte contemporanea di Brera , presso l Accademia di Belle Arti di Brera, sotto l Alto Patronato del Presidente della Repubblica italiana. Sono stati consegnati all Archivio della Fondazione i condition report dei lavori svolti, le fotografie della mostra e della consegna e i bozzetti originali restaurati. 4. Attività culturale e didattica Giorno della Memoria Gennaio 2011 Il valore della testimonianza Gianfranco Maris, ex-deportato a Mauthausen e presidente della Fondazione Memoria della Deportazione, incontra gli studenti. Sala convegni della Fondazione, Via Dogana 3, Milano, ore , per studenti e docenti delle scuole superiori. Mostra Oltre quel muro La Resistenza nel campo di Bolzano Sempre in occasione della Giornata della Memoria, la Fondazione ha ricevuto numerose richieste di noleggio della mostra Oltre quel muro - La Resistenza nel campo di Bolzano , realizzata da Dario Venegoni e Leonardo Visco Gilardi, progetto grafico di Franco e Silvia Malaguti. Quest anno e stata stampata in altre quattro copie formato ridotto per far fonte alle richieste di Circoli, Comuni, Sezioni dell ANED. La mostra è stata presentata nelle seguenti località: ANPI di Bressana (PV), dal 22 al 29/1/2011 Teatro Le Mschere di Arzano (NA), dal 24/1 al 29/1/2011 Istituto Comprensivo di Appiano Gentile (CO), dal 24/1 al 31/1/2011 Comune di Cerro Maggiore (MI), dal 27/1 al 26/2/2011 Centro Culturale COOP di Novate Milanese (MI), dal 28/1 al 12/2/2011 Istituto Comprensivo S. Quasimodo di Milano, dal 31/1/ al5/2/2011 ANED di Firenze, dal 7/3 all 11/3/2011 Circolo Culturale Italo Calvino di Milano, dal 13/3 al 20/4/2011 Giorno del Ricordo 2011 Mostra Fascismo, foibe, esodo Il Parlamento italiano con legge 30 marzo 2004, ha approvato per il 10 febbraio l istituzione del Giorno del ricordo in memoria delle vittime delle foibe e dell esodo giuliano dalmata e delle vicende 3

4 del confine orientale. In quel giorno, al fine di conservare e rinnovare la memoria di quelle tragedie, la Fondazione Memoria della Deportazione ha preparato una mostra dal titolo Fascismo, foibe, esodo, che è dedicata interamente alle tragedie del confine orientale e ripercorre la storia di quelle terre dalla fine della I Guerra mondiale agli anni 50 al fine di favorire, soprattutto nei giovani, una più completa comprensione di quegli avvenimenti. La mostra è stata esposta in diverse località: Comune di Novellara (RE) ANPI di Mira (VE) Istituto Superiore Cardano di Milano Corso di formazione "Perché non possiamo (non) dirci italiani" In occasione del 150 dell unificazione italiana la Fondazione Memoria della Deportazione ha organizzato un corso di formazione per docenti delle scuole secondarie. Il corso si è articolato in quattro incontri e una tavola rotonda finale presso la sede della Fondazione Memoria della Deportazione, in via Dogana 3, Milano. Gli incontri hanno proposto ai docenti percorsi di approfondimento da svolgere in classe con gli studenti su alcuni aspetti specifici dell identità italiana. La tavola rotonda, momento conclusivo del corso, ha visto la presenza di storici e studiosi di scienze sociali, chiamati a riflettere e discutere sulle cause che rendono a tutt oggi problematico, nel nostro paese, il riconoscimento di un senso di identità collettivo. La pubblicazione delle relazioni e dei materiali proposti nel corso di ciascun incontro è avvenuta sul sito Gli incontri 14 marzo 2011, ore Identità recenti e miti antichi Relatori: Giorgio De Vecchi, Marco Fossati Giorgio De Vecchi già docente di storia e filosofia nei licei. Marco Fossati insegna storia e filosofia al Liceo classico G. Berchet di Milano 24 marzo 2011, ore L identità nazionale italiana fra memorie private, memorie pubbliche e (ri)costruzioni storiche Relatori : Fabio Cereda, Rita Innocenti Fabio Cereda insegna storia e filosofia al Liceo classico G. Casiraghi di Cinisello Balsamo. Rita Innocenti docente di storia e filosofia al Liceo scientifico G. Casiraghi, Cinisello Balsamo; responsabile area didattica Fondazione Memoria della Deportazione. 28 marzo 2011, ore Tracce di storia dell italianità linguistica Relatrice: Teresa Poggi Salani Teresa Poggi Salani, già ordinaria di storia della lingua italiana presso l Università degli studi di Siena, è vice presidente dell Accademia della Crusca. 4

5 31 marzo 2011, ore Così fan tutti. Il problema del senso della legalità nello sviluppo dell identità nazionale degli italiani Relatore: Duilio Catalano Duilio Catalano insegna storia e filosofia al Liceo scientifico F. Severi di Milano. 6 aprile 2011, ore Tavola rotonda Perché non possiamo (non) dirci italiani Laura Balbo, David Bidussa, Aldo Bonomi e Salvatore Lupo Laura Balbo sociologa, ha insegnato nelle università di Milano, Roma, Ferrara e Padova. Visiting Scholar all Università di California e alla University of Sydney. David Bidussa storico sociale delle idee, dal 1989 lavora presso la Biblioteca della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Aldo Bonomi sociologo, fondatore e direttore del Consorzio Aaster; alla Triennale di Milano ha curato le mostre La Città Infinita, La rappresentazione della pena, La vita nuda, La città fragile. Salvatore Lupo autore di numerosi studi sulla storia della società meridionale e della mafia, insegna storia contemporanea presso l Università degli studi di Palermo. Con il patrocinio dell Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia. Conferenze, presentazione di libri, convegni 24 gennaio 2011 Presentazione del volume Una sola voce: scritti e discorsi contro l'oblio In occasione del 90 compleanno del Presidente Gianfranco Maris, presentazione del volume, Gianfranco Maris, Una sola voce: scritti e discorsi contro l'oblio, a cura di Giovanna Massariello, Mimesis, Milano 2011 Sala Convegni Fondazione Memoria della Deportazione, ore febbraio 2011 Il sistema concentrazionario nazista e fascista Conferenza del Prof Claudio Natoli, docente di storia contemporanea, Università degli Studi di Cagliari. Terzo incontro per la costruzione del Dizionario della Deportazione, ciclo di conferenze che ha preso avvio nel marzo del 2008 con la tavola rotonda su Deportazione, deportati, displaced person ed è proseguito nel 2009 con l'incontro su Le deportate europee nei Lager nazisti. Sala Convegni Fondazione Memoria della Deportazione, ore marzo 2011 La Costituzione: ieri, oggi, domani Conferenza del Prof. Gianfranco Pasquino, docente di scienza politica presso l Università degli studi di Bologna, in occasione dell'uscita del volume G. Pasquino, Il buongoverno. Commento alla 5

6 Costituzione italiana, Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori. In collaborazione con Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori e Athena Forum per la filosofia. Aula Magna Liceo G. Berchet, Via della Commenda 26, Milano 4 maggio 2011 Musica e deportazione Arteigen und deutsch, artfremd und undeutsch. Wagner, Bruckner, Mahler, Schönberg, Křenek, Orff: l'intelligenza musicale umiliata dalla barbarie dell'ordine. Conferenza con ascolto musicale a cura di Danilo Faravelli, musicologo e compositore. Sala Convegni Fondazione Memoria della Deportazione, ore maggio 2011 Convegno internazionale Comitato Internazionale del Lager di Ravensbrück La Fondazione, su mandato del Presidente ANED e della Fondazione stessa, ha organizzato l incontro annuale del Comitato Internazionale del Lager di Ravensbrück, nei giorni, presso l isola di San Sèrvolo a Venezia. Il Comitato riunisce le donne deportate, politiche ed ebree, sopravvissute al disegno di sterminio nazista,attuato per le donne e i bambini nel Lager denominato l inferno delle donne. L iniziativa, ha coinvolto donne di numerosi paesi europei. Le delegazioni presenti provenivano da: Austria, Belgio, Bielorussia, Catalogna, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Russia, Slovenia, Ucraina. Le delegate italiane nel Comitato sono Giovanna Massariello e Ambra Laurenzi. 28 novembre 2011 Presentazione del volume Ho scelto il Lager. Memorie di un internato militare italiano In collaborazione con l ANEI, presentazione del libro di Aldo Lucchini, Ho scelto il Lager. Memorie di un internato militare italiano, a cura di Mario Avagliano e Marco Palmieri, Marlin Editore. Sono intervenuti: Donato Esposito, Presidente ANEI di Milano, Marco Palmieri, storico e co-curatore del libro, Alda Lucchini, figlia dell'autore. Sala Convegni Fondazione Memoria della Deportazione, ore Ricerca Protesta operaia, repressioni nazifasciste, deportazione e lavoro coatto (coordinatore Prof. Brunello Mantelli, Università di Torino) Ancora aperta la ricerca, promossa e finanziata con mezzi propri dalla Fondazione Memoria della Deportazione ed in corso dal 2006 a tutt oggi. Ha affrontato un tema mai finora indagato analiticamente dalla storiografia italiana e toccato solo marginalmente da quelle straniere. Attraverso un indagine capillare condotta nei diversi archivi centrali italiani e tedeschi nonché negli archivi di Stato e comunali delle aree più oltre specificate si è puntato sia a ricostruire il quadro generale in cui 6

7 versava l economia di guerra tedesca nel periodo, quadro caratterizzato ad un tempo da un acuta carenza di manodopera e dall inaridirsi delle fonti in precedenza utilizzate per farvi fronte: i territori occupati dell Europa centrale ed orientale e la Francia parimenti occupata, sia ad approfondire i meccanismi del reclutamento coatto in 9 aree considerate cruciali: Torino ed il suo hinterland, Milano ed il suo hinterland; Genova ed il suo hinterland, Trieste ed il confine orientale (territorio allora amministrato direttamente dal Terzo Reich attraverso l OZAK), l asse emiliano Piacenza-Bologna, l alta Toscana, le Marche e le Romagne, l Umbria, Roma ed il suo hinterland, a cui si è aggiunta una specifica indagine sul sistema carcerario italiano come serbatoio di manodopera coatta, grazie ad intese specifiche tra il III Reich e la RSI, che impegnavano quest ultima a consegnare all alleato/occupante quei cittadini italiani che fossero detenuti per reati comuni. All analisi quantitativa si è aggiunta la ricostruzione di elenchi e schede biografiche dei lavoratori coatti stessi, intrecciando percorsi individuali e quadri generali. Ovviamente l indagine, avviatasi nel 2006 ed ora prossima alla conclusione, si è avvalsa di una équipe di ricercatori sperimentati (Sara Bergamasco, Francesca Cavarocchi, Annalisa Cegna, Giovanna D Amico, Irene Guerrini, Toni Rovatti, Antonella Tiburzi, Costantino Di Sante, Andrea Ferrari, Marco Pluviano, Massimiliano Tenconi, buona parte dei quali in possesso del titolo di dottore di ricerca e tutti con all attivo cospicue pubblicazioni, tra monografie e saggi pubblicati in riviste scientifiche); il coordinamento è stato assunto dal Prof. Brunello Mantelli. Nell analizzare lo svolgersi concreto del reclutamento coatto la ricerca ha attraversato ampiamente le tematiche della Resistenza partigiana, dell atteggiamento della popolazione civile e dei diversi gruppi in cui essa si articola nel periodo considerato, le modalità di controllo del territorio e di repressione messe in atto dall occupante tedesco e dalle autorità fasciste repubblicane, il nesso cruciale tra utilizzo e sfruttamento del territorio, recupero coatto di manodopera, deportazione in Konzentrationslager, stragi di civili, aspetti questi ultimi su cui la storiografia ha già lavorato ma senza prestare la debita attenzione all intreccio esistente tra essi medesimi e con il reclutamento di manodopera. Obiettivo dello studio è contribuire ad una migliore comprensione dei meccanismi, di portata italiana ed internazionale, che gravarono sull Italia e su tutta quanta l Europa teatro di guerra nel biennio terminale del conflitto (Germania compresa), nonché alla ricostruzione di come specifici territori vissero i Venti mesi intercorsi tra il settembre 1943 e l aprile 1945, ed infine anche riportare alla luce le soggettività ed i percorsi individuali delle persone coinvolte, il cui numero può essere indicato in oltre se si considerano solo coloro che furono portati oltre Brennero con la forza e costretti a lavorare nei campi e nelle officine del Reich, ma che facilmente può essere quintuplicato se si prendono in considerazione anche i loro familiari, che spesso ebbero notizie dei loro cari solo al termine delle ostilità. Una prima esposizione della ricerca è stata fatta nel settembre 2009 nell ambito del convegno Cantieri di Storia V, organizzato dalla Società italiana per lo studio della storia contemporanea (SISSCO) a Trieste, ed ha sortito riscontri assai positiva da parte degli studiosi presenti. Nel 2011 si è svolta la seguente attività: a) la stesura dei testi da parte dei diversi ricercatori in versione rivista ed aggiornata dopo l'incontro del dicembre 2010; b) l avvio della revisione con annesso lavoro di uniformazione ed editing da parte del coordinatore; 7

8 c) una prima definizione del saggio introduttivo (cornice) che inquadrerà i diversi saggi del gruppo di ricerca. 6. Formazione e valorizzazione delle risorse umane Nella prospettiva di fare acquisire al personale della Fondazione competenze sempre più aderenti alle esigenze di organizzazione culturale e scientifica, la Fondazione ha finanziato la partecipazione di Elena Gnagnetti, segretaria generale, ai seguenti corsi formativi: Giugno, luglio, settembre 2011 Corso di Gestione di Archivi Fotografici presso la Fondazione Alinari Firenze. Il corso ha affrontato le problematiche legate alla gestione e conservazione di archivi fotografici nella prospettiva di una formazione e aggiornamento professionale, ed era indirizzato a coloro che si occupano di gestione, direzione e coordinamento di archivi fotografici presso istituzioni pubbliche e private. Formatori: esperti della Fondazione Alinari, Opificio delle Pietre Dure di Firenze, Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo ed esperti del settore (docenti universitari, restauratori, conservatori). 11 ottobre 2011 Seminario organizzato dalla Biblioteca Civica di Cologno M.se, con il patrocinio di Regione Lombardia e Provincia di Milano Il servizio di document delivery in biblioteca e le opportunità offerte da Nilde ottobre 2011 Corso di aggiornamento per bibliotecari a cura di Maria Laura Trapletti - Regione Lombardia Introduzione alla catalogazione nel Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) 30 novembre - 1 dicembre 2011 Seminario di formazione di base per archivisti presso l Archivio di Stato di Firenze. Ente organizzatore: ANAI (Associazione nazionale archivistica italiana) Docenti del Seminario: Giorgetta Bonfiglio-Dosio - Università degli Studi di Padova, Concetta Damiani - Archivista Libero Professionista, Napoli, Sara Pollastri - Biblioteca e Archivio Storico, Comune di Sesto Fiorentino. 8

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

L uso dell articolo con i nomi propri italiani regole generali Verwendung des Artikels bei italienischen Eigennamen - generelle Regeln

L uso dell articolo con i nomi propri italiani regole generali Verwendung des Artikels bei italienischen Eigennamen - generelle Regeln L uso dell articolo con i nomi propri italiani regole generali Verwendung des Artikels bei italienischen Eigennamen - generelle Regeln 1. Nomi di persona/battesimo (Personennamen) e cognomi (Familiennamen)

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Sergio dal Maso Viale C.Colombo, 165 Foggia Telefono 328/2775122 Fax 0881/720007 E-mail Nazionalità

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

LA TESINA DI MATURITÀ

LA TESINA DI MATURITÀ Prof. Matteo Asti LA TESINA DI MATURITÀ INDICE 1. COS'È LA TESINA DI MATURITÀ 2. LE INDICAZIONI DI LEGGE 3. COME DEVE ESSERE LA TESINA 4. LA PRESENTAZIONE DELLA TESINA 5. GLI ARGOMENTI DELLA TESINA 6.

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale.

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale. PROCEDUM VALUTATIVA DI CHIAMATA RISERVATA PER I.A COPERTUM DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ORDINARIO AI SENSI DELL',ART. 24 CO. 6 DEL -A LEGGE N.240l2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/G1, SETTORE SCIENTIFICO

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni : criteri e indicazioni di Ilaria Moroni Ultimo aggiornamento: giugno 2010 A) Sistema classico (autore-titolo) nel corpo del testo: es. frase citata da un libro ¹ [N nota in apice] in nota a piè di pag.:

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano GO FAR! Comenius Regio Project La matematica ci fa andare lontano MA QUALE DISTANZA? IL PARTERNARIATO ITALIANO USR-EMILIA ROMAGNA DS Rosanna Rossi Coordinator Prof. Annalisa Martini Collaborator Dr. Monica

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Antonino Gaudesi. Curriculum vitae. Informazioni personali. Settore professionalegaudesi. Esperienza professionale. Data di nascita 21/07/1961

Antonino Gaudesi. Curriculum vitae. Informazioni personali. Settore professionalegaudesi. Esperienza professionale. Data di nascita 21/07/1961 Curriculum vitae Antonino Gaudesi Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) GAUDESI ANTONINO Cittadinanza ITALIANA Data di nascita 21/07/1961 Sesso MASCHILE Settore professionalegaudesi COMUNICAZIONE/PUBBLICHE

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione Concorso nazionale La mia

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio XIII - Cremona Prot. MIUR AOO USPCR RU/5402 Cremona, 30 Agosto 2012 IL DIRIGENTE VISTO il

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Prot. N. 3156/B33 Crema, 24 Novembre 2014

Prot. N. 3156/B33 Crema, 24 Novembre 2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Crema Uno Via Borgo S.Pietro 8-26013 Crema (CR) Tel. 0373-256238 Fax 0373-250556 E-mail ufficio: segreteriacircolo1@libero.it

Dettagli

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Versione 1.1 2 dicembre 2014 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Cosa devono fare docenti, ricercatori,

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca SEZIONE SITUAZIONE ANAGRAFICA SEZIONE POSIZIONE GIURIDICA (barrare la casella relativa) Pagina 1 di 7 SEZIONE DATI DI INSEGNAMENTO SEZIONE TIPOLOGIA DOMANDA (Barrare la casella di interesse) Pagina 2 di

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016 decima edizione In collaborazione con Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Dipartimento di Scienze linguistiche e letterature straniere

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca SEZIONE SITUAZIONE ANAGRAFICA SEZIONE POSIZIONE GIURIDICA (barrare la casella relativa) Pagina 1 di 7 SEZIONE DATI DI INSEGNAMENTO SEZIONE TIPOLOGIA DOMANDA (Barrare la casella di interesse) Pagina 2 di

Dettagli

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Tirocinio indiretto per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Studentesse/Studenti senza riduzione oraria: 75 ore indiretto, di queste 15 ore dedicate all inclusione Studentesse/Studenti

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PREMESSE In considerazione del cospicuo numero di assunzioni di personale tecnicoamministrativo, recentemente inquadrato nelle diverse strutture di Ateneo, a far data dal 1 gennaio 2007, l Amministrazione

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Prof. PAOLO SECLÌ Docente di Attività motoria per l età evolutiva

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali Allegato A Legenda Elenco degli enti autorizzati per paese straniero: L asterisco (*) sta ad indicare l obbligo di accreditamento nel Paese straniero secondo una specifica procedura. In questo caso e stato

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli