COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE"

Transcript

1 Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio UO SUEAP DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 46 del 20/01/2016 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AD OGGETTO: DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AD OGGETTO: APPLICAZIONE DEL D.L. N. 133/2014 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 164/2014 COME RECEPITO DALLA L.R. 16 LUGLIO 2015 N 9 - MUTAMENTO DI DESTINAZIONE D'USO IL DIRIGENTE DELLA DIREZIONE OPERATIVA RIQUALIFICAZIONE e SVILUPPO DEL TERRITORIO DECISIONE 1. Suddividere gli usi previsti dagli strumenti urbanistici PRG vigente e RUE adottato in adeguamento all'art. 28 della L.R. 15/2013 come modificato dalla L.R. 9/2015 come nella tabella seguente: CATEGORIA FUNZIONALE USI RESIDENZIALE Funzione abitativa U/1 e U/2 COMMERCIALE - Commercio al dettaglio U2/1 - Pubblici esercizi (con esclusione di locali per il tempo libero) U2/2 - Artigianato di servizio U2/4 - Commercio all'ingrosso U2/8 - Attrezzature per il tempo libero e lo spettacolo U2/9 - Discoteche e attrezzature per la musica di massa U2/10 DIREZIONALE PRODUTTIVA RURALE TURISTICO RICETTIVE Terziario diffuso (Uffici e studi professionali, servizi alla persona, servizi per l'industria, la ricerca e il terziario avanzato, attività bancarie e finanziarie) U2/3 Attrezzature culturali e sedi istituzionali e rappresentative U2/5 Sedi di culto U2/11 Funzioni produttive manifatturiere U3/1,U3/2,U3/3 Funzioni agricole U4/1,U4/2,U4/3,U4/4 Funzioni alberghiere e congressuali U5/1,U5/2 2. Il cambio d'uso costituisce aumento di carico urbanistico quando: l'uso che viene assegnato all'immobile o all'unità immobiliare rientra in una diversa categoria funzionale come catalogato nella Tabella di cui al punto 1; pur rimanendo nella medesima categoria funzionale, per espressa previsione di

2 legge o atti regolamentari regionali, sono previsti maggiori dotazioni territoriali e/o localizzativi 3. La corresponsione degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria pari alla differenza tra gli oneri stabiliti per la nuova destinazione e gli oneri previsti, nelle nuove costruzioni, per la destinazione d'uso in atto è dovuto solo in caso di cambio d'uso con aumento di carico urbanistico come specificato al punto 2; 4. il reperimento delle dotazioni pertinenziali sono sempre dovuti fatti salvi i casi di monetizzazione previsti dalla normativa commerciale territoriale degli strumenti urbanistici vigenti e adottati (ora Variante anticipativa commerciale) 5. il reperimento delle dotazioni territoriali, in caso di intervento diretto, è monetizzato mediante il pagamento della percentuale degli oneri di urbanizzazione secondaria da versare, pari al 10% dell'onere finale di U1 e U2, come previsto dalla Delibera di C.C. n 41 del a cui si riferisce nel punto 1.5 dell'allegato B del RUE adottato ; 6. L'importo degli oneri di urbanizzazione è calcolato seguendo le tabelle parametriche delle deliberazioni di Consiglio Regionale n 849 e 850 del 1998 fino alla loro ridefinizione, come indicato nell'allegato B del RUE adottato; 7. i riferimenti alle categorie funzionali presenti negli elaborati dello strumento urbanistico vigenti ed adottato, dal 28 gennaio 2016 devono intendersi come specificati nella presente determinazione ; 8. l'esecuzione di cambi d'uso fra destinazioni appartenenti alla medesima categoria funzionale che non costituiscono aumento di carico urbanistico dovranno essere preventivamente comunicati attraverso la CIL ai sensi dell'art. 7 della L.R. 15/2013 e s.m.i esclusivamente per i casi in cui sia necessario, ai sensi delle vigenti disposizioni, procedere all'aggiornamento catastale ; anche nei casi in cui non si ritiene obbligatorio procedere alla presentazione della CIL è fatto salvo il rispetto degli usi consentiti dagli strumenti di pianificazione. MOTIVAZIONE Gli strumenti urbanistici PRG vigente e RUE adottato stabiliscono le destinazioni compatibili per tutti i diversi ambiti del territorio comunale ma raggruppano le destinazioni d'uso in 5 categorie funzionali : Funzione abitativa, Funzione terziara, Funzione produttiva manifatturiera, Funzioni agricole, Funzioni alberghiere e congressuali ; anziché in 6 categorie funzionali come previsto dalla L.R. 9/2015 : Funzione abitativa, Funzione turistico ricettiva, Funzione produttiva; Funzione direzionale; Funzione commerciale; Funzione rurale; occorre pertanto procedere a catalogare gli usi indicati agli art. 12 delle NTA del PRG vigente e all'art. 160 del RUE adottato nelle categorie funzionali previste dall'art. 28 della L.R. 15/2013 come modificato dalla L.R. 9/2015; EFFETTI E MODALITA' DI ATTUAZIONE L'art. 23 bis del DPR 380/2001 introdotto dall'art. 17 comma 1 lettera n) del decreto legge n 133 del 2014, convertito con modificazione della legge 11 novembre 2014 n 164, ha introdotto delle innovazioni riguardanti le categorie funzionali delle destinazioni d'uso caratterizzate da un diverso carico urbanistico, il cambio d'uso urbanisticamente rilevante,l'ammissibilità del cambio d'uso, il criterio per attribuire la destinazione d'uso di un fabbricato ; tali modifiche non sono state immediatamente operative nella Regione Emilia Romagna in quanto già dotata di una disciplina completa del mutamento di destinazione d'uso ai sensi dell'art. 28 della L.R. 15/2013, oltre alla disciplina relativa all'insediamento delle attività commerciali, tra cui la deliberazione del Consiglio Regionale n 1253/1999 (come modificata ed integrata) che individua diverse tipologie commerciali prescrivendo per la loro realizzazione differenti dotazioni territoriali; la Regione Emilia Romagna con L.R. 16 luglio 2015 n 9 Legge comunitaria regionale per

3 il 2015 la Regione Emilia Romagna ha adeguato poi la normativa edilizia esistente alla normativa statale di derivazione comunitaria, modificando l'art. 28 e 30 della L.R. 15/2013; tale modifiche, ai sensi del comma 2 dell'art. 34 della L.R. 9/2015, comportano la loro diretta applicazione a partire dal 28 gennaio 2016, in quanto prevalgono automaticamente sulle contrastanti previsioni degli strumenti di pianificazione e da tale data dovrà essere applicato quanto previsto dal paragrafo DECISIONE. PERCORSO ISTRUTTORIO Con delibera di Consiglio Comunale n 229 del , adottata in conformità alla deliberazione di C.R.E.R. n 1108 del , è stato definita la modalità di calcolo e gli importi del costo di costruzione, importo aggiornato annualmente con determinazione dirigenziale in base all'incremento ISTAT; con delibera di Consiglio Comunale n 41 del , adottata in conformità alle Deliberazioni di C.R.E.R. n 849 e n 850 del , sono stati definite le modalità di calcolo dell'onere di urbanizzazione ed i relativi importi, aggiornati poi con Delibera di G.C. n 308 del e quindi recepiti nella Delibera di C.C. n 13 del di adozione del RUE ; L'art. 23 bis del DPR 380/2001 introdotto dall'art. 17 comma 1 lettera n) del decreto legge n 133 del 2014, convertito con modificazione della legge 11 novembre 2014 n 164, ha introdotto delle innovazioni riguardanti le categorie funzionali delle destinazioni d'uso caratterizzate da un diverso carico urbanistico, il cambio d'uso urbanisticamente rilevante,l'ammissibilità del cambio d'uso, il criterio per attribuire la destinazione d'uso di un fabbricato ; tali modifiche non sono state immediatamente operative nella Regione Emilia Romagna in quanto già dotata di una disciplina completa del mutamento di destinazione d'uso ai sensi dell'art. 28 della L.R. 15/2013, oltre alla disciplina relativa all'insediamento delle attività commerciali, tra cui la deliberazione del Consiglio Regionale n 1253/1999 (come modificata ed integrata) che individua diverse tipologie commerciali prescrivendo per la loro realizzazione differenti dotazioni territoriali; la regione Emilia Romagna con la L.R. 16 luglio 2015 n 9 Legge comunitaria regionale per il 2015 ha adeguato la normativa edilizia esistente alla normativa statale di derivazione comunitaria, modificando l'art. 28 e 30 della L.R. 15/2013; le suddette modifiche comportano per gli strumenti urbanistici vigenti l'adeguamento alle stesse entro 180 gg dall'entrata in vigore ( 17 luglio 2015) della L.R. 9/2015 e comunque a partire dal 28 gennaio 2016 le stesse devono trovare diretta applicazione e prevalgono automaticamente sulle contrastanti previsioni degli strumenti di pianificazione (comma 2 dell'art. 34 della L.R. 9/2015); gli strumenti urbanistici PRG vigente e RUE adottato : stabiliscono le destinazioni compatibili per tutti i diversi ambiti del territorio comunale, quindi sono già adeguati per questo aspetto alla normativa, che in base all'ultima modifica lo richiede solo per il Centro Storico e per altri ambiti che per esigenze di interesse pubblico necessitano di una regolamentazione delle modifiche funzionali; raggruppano però le destinazioni d'uso in 5 categorie funzionali : Funzione abitativa, Funzione terziara, Funzione produttiva manifatturiera, Funzioni agricole, Funzioni alberghiere e congressuali e non in 6 categorie funzionali così come prevede la L.R. 9/2015 precisamente in : Funzione abitativa, Funzione turistico ricettiva, Funzione produttiva; Funzione direzionale; Funzione commerciale; Funzione rurale; occorre pertanto procedere a catalogare gli usi, indicati agli art. 12 delle NTA del PRG vigente e all'art. 160 del RUE adottato, nelle categorie funzionali previste dall'art. 28 della L.R. 15/2013 come modificato dalla L.R. 9/2015 al fine di applicare correttamente quanto

4 stabilito dall'art. 30 della L.R. 15/2013 come modificato dalla L.R. 9/2015 che richiede il pagamento degli oneri di urbanizzazione quando viene a determinarsi un incremento del carico urbanistico in funzione di un mutamento delle destinazioni d'uso degli immobili nei casi previsti dai commi 3 e 4 dell'articolo 28 che si verifica quando: vi è assegnazione dell'immobile o unità immobiliare ad una diversa categoria funzionale per espressa previsione di legge o di atto regolamentare sono previsti diversi criteri localizzativi e diverse dotazioni territoriali e pertinenziali anche se appartenenti alla medesima categoria funzionale (es: diverse tipologie commerciali o strutture ricettive o sale cinematografiche) come specificato anche dalla circolare regionale prot. Gen n del ai punti 2.2 e 2.6 ; Ai sensi dell'art. 30 comma 4 della L.R. 15/2013,come modificato, fino alla ridefinizione delle tabelle parametriche dal parte della Regione continuano a trovare applicazione le Delibere di Consiglio regionale n 849/98 e n 850/98 come anche specificato dalla circolare della Regione Emilia del prot. N e pertanto continua ad applicarsi quanto previsto dall'allegato B del RUE adottato, Disciplina del Contributo di Costruzione. Ai sensi del comma 2 dell'art. 34 della L.R. 9/2015 e come precisato al punto 2.3. della circolare della Regione Emilia del prot. N a partire dal 28 gennaio 2016 gli oneri conseguenti all'aumento di carico urbanistico si dovranno applicare solo nei due casi previsti dal punto 2.2 della circolare medesima e non in tutti i casi in cui maggiori dotazioni siano richieste solo dalla pianificazione urbanistic a La Legge regionale 15/2013 all'art. 28 prevede che ogni passaggio dall'uso in atto nell'immobile ad uno tra quelli individuati come compatibili dagli strumenti di pianificazione è rilevante ai fini urbanistici edilizi. L'esecuzione di cambi d'uso fra destinazioni appartenenti alla medesima categoria funzionale che non costituiscono aumento di carico urbanistico devono essere preventivamente comunicati attraverso la CIL ai sensi dell'art. 7 della L.R. 15/2013 e s.m.i. In questo periodo di incertezza economica capita spesso che in poco tempo per il medesimo immobile sia necessario cambiare l'uso, in base alle esigenze di mercato, come ad esempio laboratori per attività artigianali di servizio che cambiano l'uso in negozio e dopo poco tempo ritornano ad essere laboratori artigianali. Al fine di evitare onerose procedure burocratiche, si ritiene che si possa procedere come segue: nel rispetto delle previsioni degli strumenti urbanistici, l'esecuzione di cambi d'uso fra destinazioni appartenenti alla medesima categoria funzionale che non costituiscono aumento di carico urbanistico dovranno essere preventivamente comunicati attraverso la CIL ai sensi dell'art. 7 della L.R. 15/2013 e s.m.i esclusivamente per i casi in cui sia necessario, ai sensi delle vigenti disposizioni, procedere all'aggiornamento catastale. NORMATIVA e ATTI art. 23 bis del DPR 380/2001 e s.m.i artt. 28 e 30 della L.R. 15/2013 e s.m.i art. 34 della L.R. 9/2015 art. 80 del vigente Statuto Comunale; art. 16 del Regolamento di Organizzazione, Decreto sindacale in data , prot. gen. n di attribuzione dell'incarico di Dirigente della D.O. Riqualificazione e Sviluppo del Territorio all'arch. Taziano Giannessi FINANZIAMENTO

5 Il presente provvedimento non comporta spesa. PARERE Ai sensi art.147 bis del D.Lgs. 18 agosto 2000 n.267, visti i presupposti di fatto del presente atto e le ragioni e disposizioni di legge sopra richiamate si esprime parere favorevole di regolarità tecnica attestante la regolarità e la correttezza dell'azione amministrativa, dando altresì atto, ai sensi art.6 bis L. 241/90 così come introdotto dalla L. 190/2012, dell'assenza di conflitto di interessi in qualità di responsabile del procedimento. Piacenza, lì 20/01/2016 Sottoscritta dal Dirigente GIANNESSI TAZIANO con firma digitale

Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio UO SUEAP

Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio UO SUEAP Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio UO SUEAP DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 1630 del 19/11/2016 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AD OGGETTO: DEFINIZIONE DELLE MODALITA'

Dettagli

Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio UO SUEAP

Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio UO SUEAP Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio UO SUEAP DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 560 del 21/04/2017 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AD OGGETTO: SCHEMA DI ATTO UNILATERALE

Dettagli

Comune di Piacenza Direzione Operativa Servizi alla Persona e al Cittadino Servizio Servizi educativi, Formazione e Giovani A.P.

Comune di Piacenza Direzione Operativa Servizi alla Persona e al Cittadino Servizio Servizi educativi, Formazione e Giovani A.P. Comune di Piacenza Direzione Operativa Servizi alla Persona e al Cittadino Servizio Servizi educativi, Formazione e Giovani A.P. Formazione DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 1285 del 02/10/2015 DETERMINAZIONE

Dettagli

Il Responsabile Servizio Edilizia Privata -SUAP

Il Responsabile Servizio Edilizia Privata -SUAP di Pesaro Determinazione Servizio Ufficio SUAP Determinazione n 585 del 06/04/2016 documento n. 682 Oggetto: APPROVAZIONE DEI VERBALI RELATIVI ALLE SEDUTE DELLA CONFERENZA DI SERVIZI PER AMPLIAMENTO AL

Dettagli

COMUNE di VERUCCHIO PROVINCIA DI RIMINI. Proposta di consiglio n. 5 del 27/02/2016

COMUNE di VERUCCHIO PROVINCIA DI RIMINI. Proposta di consiglio n. 5 del 27/02/2016 Proposta di consiglio n. 5 del 27/02/2016 Oggetto: DETERMINAZIONE CONTRIBUTO STRAORDINARIO AI SENSI DELL'ART.16 4 COMMA LETT.D-TER DEL DPR N.380/2001 SMI - CRITERI E MODALITA' DI CALCOLO PREMESSO che:

Dettagli

Determinazione RG n del 29/12/2016

Determinazione RG n del 29/12/2016 CITTA DI SARONNO - Provincia di Varese UFFICIO EDILIZIA PRIVATA Determinazione RG n. 1142 del 29/12/2016 OGGETTO: COSTO BASE DI COSTRUZIONE (ART. 16 D.P.R. 6 GIUGNO 2001 N. 380 - ART. 48 LEGGE REGIONALE

Dettagli

CITTA DI BRA (PROVINCIA DI CUNEO)

CITTA DI BRA (PROVINCIA DI CUNEO) CITTA DI BRA (PROVINCIA DI CUNEO) CLASSIFICAZIONE D ARCHIVIO Pratica N. 100184 Reg. Gen N. 55 Del 12 febbraio 2015 RIPARTIZIONE URBANISTICA Determinazione Dirigenziale n. 3 del 14/01/2015 OGGETTO: REGOLAMENTO

Dettagli

Comune di SAN PANCRAZIO SALENTINO (Provincia di BRINDISI)

Comune di SAN PANCRAZIO SALENTINO (Provincia di BRINDISI) Comune di SAN PANCRAZIO SALENTINO (Provincia di BRINDISI) DETERMINAZIONE N. 1236 Data di registrazione 31/12/2015 OGGETTO: Aggiornamento ISTAT del Costo di Costruzione anno 2015, ai sensi dell`art. 16,

Dettagli

Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio AP Marketing Territoriale

Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio AP Marketing Territoriale Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio AP Marketing Territoriale DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 1146 del 17/08/2017 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AD OGGETTO: PROCEDURE

Dettagli

Comune di Piacenza Direzione Operativa Servizi alla Persona e al Cittadino Ufficio Turismo

Comune di Piacenza Direzione Operativa Servizi alla Persona e al Cittadino Ufficio Turismo Comune di Piacenza Direzione Operativa Servizi alla Persona e al Cittadino Ufficio Turismo Determinazione n. 686 del 11/06/2015 Oggetto: CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO DI EURO 3.000 ALL'ASSOCIAZIONE ARTI

Dettagli

Oggetto: aggiornamento degli importi relativi ai diritti di segreteria adeguamento ISTAT

Oggetto: aggiornamento degli importi relativi ai diritti di segreteria adeguamento ISTAT COMUNE DI NAPOLI Direzione Centrale VI, Riqualificazione Urbana, Edilizia e Periferie Servizio Edilizia Privata e Sportello Unico dell Edilizia Disposizione dirigenziale n. 19 del 20 gennaio 2016 Oggetto:

Dettagli

AREA URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Servizio URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA

AREA URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Servizio URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA N. DEL REGISTRO GENERALE DETERMINAZIONE N. 12 DEL 23-12-2015 AREA URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Servizio URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA OGGETTO: ADEGUAMENTO COSTO UNITARIO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELL'ART.

Dettagli

AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE

AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 17 del 4 febbraio 2009 OGGETTO: AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE Premesso e considerato che: i titoli abilitativi

Dettagli

Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio U.O. Sport

Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio U.O. Sport Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio U.O. Sport DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 1226 del 24/09/2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AD OGGETTO: EROGAZIONE DI UN

Dettagli

Comune di Brescia Oneri di Urbanizzazione

Comune di Brescia Oneri di Urbanizzazione Comune di Brescia Oneri di Urbanizzazione Tariffe Oneri di Urbanizzazione definite con deliberazione del Consiglio Comunale n. 260 P.G. n. 49199 del 20/12/2004 Adeguate in base alla L.R. n. 12 dell 11-03-2005

Dettagli

COMUNE DI VOLVERA. Città metropolitana di Torino DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEI SERVIZI PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO

COMUNE DI VOLVERA. Città metropolitana di Torino DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEI SERVIZI PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO COMUNE DI VOLVERA Città metropolitana di Torino DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEI SERVIZI PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO RESPONSABILE PERETTO GIANLUIGI SERVIZI PIANIFICAZIONE E GESTIONE TERRITORIO

Dettagli

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE Numero: 2016/DD/04341 Del: 14/06/2016 Esecutivo da: 14/06/2016 Proponente: Direzione Urbanistica OGGETTO: Oneri di urbanizzazione - costo di costruzione. Aggiornamento ISTAT.

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO

COMUNE DI FIRENZE DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNE DI FIRENZE DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO Numero: 2007/C/00073 - Proposta N. 2007/00786 Data Adozione: 26/11/2007 Oggetto: Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione, ed aggiornamento

Dettagli

COMUNE DI SAN BONIFACIO Provincia di Verona

COMUNE DI SAN BONIFACIO Provincia di Verona DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 43 DEL 26/05/2008 OGGETTO : CONTRIBUTO PER IL RILASCIO DEL PERMESSO DI COSTRUIRE. ADEGUAMENTO DELLE TABELLE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE (D.P.R. 380/01 ART.

Dettagli

,/ &216,*/,2 &2081$/(

,/ &216,*/,2 &2081$/( Richiamata la propria deliberazione n. 119 del 18.12.2008 con la quale furono aggiornati gli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria, il costo di costruzione e la monetizzazione per aree a servizi

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 385 COPIA UFFICIO: PERSONALE N

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 385 COPIA UFFICIO: PERSONALE N Palazzo Comunale Via Tizzoni,2 Telefono 02.92.781 Fax 02.92.78.235 C.A.P. 20063 Codice Fiscale e Partita Iva 01217430154 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 385 COPIA UFFICIO: PERSONALE Data N 41 29-04- IL RESPONSABILE

Dettagli

COMUNE DI FONTANETO D AGOGNA Provincia di Novara Piazza Della Vittoria n Fontaneto d Agogna Codice Fiscale e Partita I.V.

COMUNE DI FONTANETO D AGOGNA Provincia di Novara Piazza Della Vittoria n Fontaneto d Agogna Codice Fiscale e Partita I.V. COMUNE DI FONTANETO D AGOGNA Provincia di Novara Piazza Della Vittoria n.2 28010 Fontaneto d Agogna Codice Fiscale e Partita I.V.A : 00460900038 ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012

ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012 ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO 2012-12-11 DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012 QUADRO RIASSUNTIVO PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE A) Edifici residenziali e scolastici

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO COMUNE DI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 212/B del 06/02/2015 Dirigente: Istruttore: Area: Roberto Brami Stefano Milli Tecnica OGGETTO: TABELLE PARAMETRICHE PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO PER ONERI

Dettagli

Ripartizione Urbanistica ed Edilizia Privata Settore Sportello Unico per l' Edilizia

Ripartizione Urbanistica ed Edilizia Privata Settore Sportello Unico per l' Edilizia C O M UN E D I BARI Determinazione 2014/08557 2014/130/00130 Ripartizione Urbanistica ed Edilizia Privata Settore Sportello Unico per l' Edilizia Data Adozione: 01/07/2014 Altri Settori: Estensore: Responsabile

Dettagli

COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara

COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara COPIA DELIBERAZIONE N. 07 DEL 05.01.2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADEGUAMENTO ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2015. L anno duemilaquindici

Dettagli

Mutamenti di destinazione d uso e relativi titoli abilitativi

Mutamenti di destinazione d uso e relativi titoli abilitativi CASI E INTERPRETAZIONI Orvieto, 26.10.2015 Mutamenti di destinazione d uso e relativi titoli abilitativi Geom. Massimo Danti Orvieto, 26.10.2015 LEGGE REGIONALE 01/2015 (TESTO UNICO) Art. 155 (Mutamenti

Dettagli

r lt MUNICIPIO DI MESSINA ~Oi{ lpropo~nte:.g~ L'ASSESSORE A~~~POLlTICHEDEL TERRITORIO Dott. AVV '#j 'x...

r lt MUNICIPIO DI MESSINA ~Oi{ lpropo~nte:.g~ L'ASSESSORE A~~~POLlTICHEDEL TERRITORIO Dott. AVV '#j 'x... ~ ~Oi{ 1 ",,f;t ~~ J;5 1);' MUNICIPIO DI MESSINA ---_._--_. i I, [PROPOSTA ISTRUITA DA: DIPARTIMENTO ATTIVITA EDILIZIE E REPRESSIONE ABUSIVISMO I ~ I lpropo~nte:.g~ L'ASSESSORE A~~~POLlTICHEDEL TERRITORIO

Dettagli

ZONE URBANISTICHE. VEDI art. 16 L.R. 6/95 e art.2, comma 60 L. 662/96

ZONE URBANISTICHE. VEDI art. 16 L.R. 6/95 e art.2, comma 60 L. 662/96 Tabella A1 1a classe di comuni Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E 108.876 108.876 108.876 108.876 108.876 108.876

Dettagli

C I TT A D I F R A T T A M A G G I O R E

C I TT A D I F R A T T A M A G G I O R E C I TT A D I F R A T T A M A G G I O R E ( Provincia di Napoli ) ----------------------------------------------------------------------------------------------------- C.A.P. 80027 Piazza Umberto 1 - Tel.

Dettagli

COMUNE DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. OGGETTO n.

COMUNE DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. OGGETTO n. COMUNE DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE L anno in Modena il giorno del mese di ( ) alle ore regolarmente convocato, si è riunito il Consiglio Comunale in seduta pubblica per la trattazione

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DI PIACENZA

CONSIGLIO COMUNALE DI PIACENZA Oggetto: Variante al Piano particolareggiato di Iniziativa privata dell'ambito di trasformazione AID18 (Arbos), sito in Piacenza, via Emilia parmense, delle società O.S.A. Srl e Immobiliare Porta San Lazzaro

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 424 DEL 02/04/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 424 DEL 02/04/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 424 DEL 02/04/2014 SETTORE TERRITORIO SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA OGGETTO: RIVALUTAZIONE TARIFFE PER L ANNO 2014 RELATIVE A CONTRIBUTO PER PERMESSO DI COSTRUIRE, AREE STANDARDS

Dettagli

COMUNE DI VILLAVERLA

COMUNE DI VILLAVERLA COMUNE DI VILLAVERLA Provincia di Vicenza Proposta di deliberazione di Giunta Comunale N 11EDI/2014 del 27/11/2014 Oggetto:.APPROVAZIONE PIANO DI LOTTIZZAZIONE RESIDENZIALE DENOMINATO "C2/15 - VIA ROARE"

Dettagli

ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009

ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009 ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009 1- DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE PER L'EDILIZIA RESIDENZIALE 1.1- Per i nuovi edifici il costo di costruzione al mq di superficie

Dettagli

NOVITA' IN MATERIA DI EDILIZIA - INTEGRAZIONE TESTO PUBBLICATO IL 18 GENNAIO

NOVITA' IN MATERIA DI EDILIZIA - INTEGRAZIONE TESTO PUBBLICATO IL 18 GENNAIO Prot. n. 378/2017/A Verona, 14.02.2017 A TUTTI GLI ISCRITTI ALL ALBO LORO SEDI NOVITA' IN MATERIA DI EDILIZIA - INTEGRAZIONE TESTO PUBBLICATO IL 18 GENNAIO 2017 - APPROVAZIONE E PUBBLICAZIONE DELLA MODULISTICA

Dettagli

Il Dirigente Responsabile

Il Dirigente Responsabile Comune di Modena Settore Trasformazione Urbana e Qualità Edilizia SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA Via Santi 60 - Tel. 059/206224 - Fax 059/206164 E-mail giovanni.villanti@comune.modena.it Il Dirigente Responsabile

Dettagli

COMUNE DI GEROCARNE ( Provincia di Vibo Valentia ) Piazza Papa Giovanni Paolo II n. 3 - Tel.n.0963/ Fax n.0963/

COMUNE DI GEROCARNE ( Provincia di Vibo Valentia ) Piazza Papa Giovanni Paolo II n. 3 - Tel.n.0963/ Fax n.0963/ COPIA COMUNE DI GEROCARNE 89831 ( Provincia di Vibo Valentia ) Piazza Papa Giovanni Paolo II n. 3 - Tel.n.0963/356100 Fax n.0963/356487- DELIBERAZIONE DEL N.ro 46 del 29.07.2015 OGGETTO : Conferma Oneri

Dettagli

OGGETTO: AGGIORNAMENTO DIRITTI DI SEGRETERIA RELATIVI ALL ATTIVITA DEL SERVIZIO U.E.A. LA GIUNTA COMUNALE

OGGETTO: AGGIORNAMENTO DIRITTI DI SEGRETERIA RELATIVI ALL ATTIVITA DEL SERVIZIO U.E.A. LA GIUNTA COMUNALE Comune di Fiorano Modenese Provincia di Modena 26/04/2012 N.46 OGGETTO: AGGIORNAMENTO DIRITTI DI SEGRETERIA RELATIVI ALL ATTIVITA DEL SERVIZIO U.E.A. LA GIUNTA COMUNALE - VISTA la Delibera di C.C. n. 41/1997

Dettagli

PROVVEDIMENTO PROVVISORIO DI ASSIMILAZIONE TRA LE ZONE OMOGENEE (EX L.R. 47/78) E I NUOVI AMBITI ( EX L.R. 20/2002)

PROVVEDIMENTO PROVVISORIO DI ASSIMILAZIONE TRA LE ZONE OMOGENEE (EX L.R. 47/78) E I NUOVI AMBITI ( EX L.R. 20/2002) PROVVEDIMENTO PROVVISORIO DI ASSIMILAZIONE TRA LE ZONE OMOGENEE (EX L.R. 47/78) E I NUOVI ( EX L.R. 20/2002) DELIBERA DI G.M. N. 99 DEL 07/07/2005 AS (Centri Storici) IS (Insediamento Storici) ES (Edifici

Dettagli

Determinazione RG n. 33 del 17/01/2014

Determinazione RG n. 33 del 17/01/2014 CITTA DI SARONNO - Provincia di Varese UFFICIO EDILIZIA PRIVATA Determinazione RG n. 33 del 17/01/2014 OGGETTO: Aggiornamento costo base di costruzione IL DIRIGENTE PREMESSO CHE: 1. il D.P.R. 6 giugno

Dettagli

A relazione dell'assessore Valmaggia:

A relazione dell'assessore Valmaggia: REGIONE PIEMONTE BU11 17/03/2016 Deliberazione della Giunta Regionale 29 febbraio 2016, n. 22-2974 Determinazione del maggior valore generato da interventi su aree o immobili in variante urbanistica, in

Dettagli

C I TT A D I F R A T T A M A G G I O R E

C I TT A D I F R A T T A M A G G I O R E C I TT A D I F R A T T A M A G G I O R E ( Provincia di Napoli ) ----------------------------------------------------------------------------------------------------- C.A.P. 80027 Piazza Umberto 1 - Tel.

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA RISORSE DEL TERRITORIO GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA RISORSE DEL TERRITORIO GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Settore: RT Proponente: 38.A Proposta: 2017/727 del 28/04/2017 COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.D. 387 del 28/04/2017 RISORSE DEL TERRITORIO GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE Dirigente: MEGGIATO Arch.

Dettagli

COMUNE DI SALUGGIA *************************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 20 *******************************

COMUNE DI SALUGGIA *************************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 20 ******************************* COMUNE DI SALUGGIA *************************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 20 ******************************* OGGETTO: ADEGUAMENTO ONERI DI URBANIZZAZIONE L anno DUEMILADODICI, addì

Dettagli

N. DETERMINA REGISTRO GENERALE 93 IL RESPONSABILE DEL V SETTORE

N. DETERMINA REGISTRO GENERALE 93 IL RESPONSABILE DEL V SETTORE CITTÀ DI RICCIA PROVINCIA DI CAMPOBASSO ----------------------------------------------------------------- C.A.P. 86016 - RICCIA (CB) - Via Zaburri n. 3 - Tel. (0874) 716631-716216 - FAX (0874) 716513 V

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 833 / 2014 FUNZIONI DI CONTABILITA' ECONOMICA E FINANZIARIA DEGLI ENTI DELL'UNIONE DELLA ROMAGNA FAENTINA CONTRATTO REP. N. 5055 IMPEGNO

Dettagli

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Determinazione Settore UFFICIO TECNICO COMUNALE n. 42 del 12.09.2013 Oggetto: DETERMINAZIONE A CONTRATTARE PER AFFIDAMENTO INCARICO DI PROGETTAZIONE DEFINITIVA-ESECUTIVA,

Dettagli

COMUNE DI BRUSCIANO PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI BRUSCIANO PROVINCIA DI NAPOLI ORIGINALE COMUNE DI BRUSCIANO PROVINCIA DI NAPOLI DELIBERA DELLA GIUNTA MUNICIPALE VERBALE n. 190 del 23 settembre 2010 OGGETTO: Aggiornamento degli Oneri di Urbanizzazione ai fini del rilascio del Permesso

Dettagli

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA)

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) Settore Servizi alla Persona Sezione Istruzione ed Integrazione proposta n. 1527 / 2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 996 / 2015 OGGETTO: TRASFERIMENTO AGLI ISTITUTI COMPRENSIVI SCOLASTICI DI FONDI PER

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A1-1 classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A1-1 classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Tabella A1-1 classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D'INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq) (

Dettagli

Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano SINTESI SCHEMATICA DELLA DISCIPLINA DEI MUTAMENTI D USO

Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano SINTESI SCHEMATICA DELLA DISCIPLINA DEI MUTAMENTI D USO Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano N. 24/2015 SINTESI SCHEMATICA DELLA DISCIPLINA DEI MUTAMENTI D USO Disposizione tecnico organizzativa (DTO 24/2015) 1 (ai

Dettagli

di Argenta n. 54 del PROVINCIA DI FERRARA SETTORE Urbanistica Demanio Patrimonio

di Argenta n. 54 del PROVINCIA DI FERRARA SETTORE Urbanistica Demanio Patrimonio Comune Determinazione di Argenta n. 54 del 14-02-2013 PROVINCIA DI FERRARA SETTORE Urbanistica Demanio Patrimonio OGGETTO: Modifica agli allegati B e C del Regolamento Urbanistico Edilizio vigente con

Dettagli

COMUNE DI SASSETTA Provincia di Livorno

COMUNE DI SASSETTA Provincia di Livorno AREA 1 - UFFICIO TECNICO TABELLE RELATIVE AL CALCOLO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE (Titolo VII - Capo I - Legge regionale n.65/2014) Regolamentazione approvata con delibera Consiglio

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Lavori Pubblici e Mobilità Urbana DIRETTORE PAGLIARINI ing. MARCO Numero di registro Data dell'atto 133 31/01/2017 Oggetto : Lavori di realizzazione della

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 766 SETTORE Settore Lavori Pubblici NR. SETTORIALE 215 DEL 16/09/2016 OGGETTO: LAVORI DI COMPLETAMENTO DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE NELLE ZONE DI ESPANSIONE

Dettagli

Norme Tecniche Operative Variante adeguata alla D.C.C. n. 12 del 02/05/2013

Norme Tecniche Operative Variante adeguata alla D.C.C. n. 12 del 02/05/2013 Norme Tecniche Operative Variante adeguata alla D.C.C. n. 12 del 02/05/2013 1 Maggio 2013 I N D I C E (in rosso gli articoli e gli allegati variati o aggiunti) ART. 1 - DEFINIZIONE ED AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CASOLA VALSENIO Provincia di Ravenna ***** SETTORE TECNICO - TERRITORIO

COMUNE DI CASOLA VALSENIO Provincia di Ravenna ***** SETTORE TECNICO - TERRITORIO COMUNE DI CASOLA VALSENIO SETTORE TECNICO - TERRITORIO DETERMINAZIONE n. 200 / 2015 OGGETTO: VARIAZIONI CATASTALI DA ESEGUIRE PRESSO IL FABBRICATO DI PROPRIETA' COMUNALE AD USO SCUOLA MATERNA-ASILO NIDO.

Dettagli

CITTÀ DI IMOLA. Frontino DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 268 DEL OGGETTO: IMOLA IN MUSICA 2016: INCARICO PER PRESTAZIONE ARTISTICA

CITTÀ DI IMOLA. Frontino DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 268 DEL OGGETTO: IMOLA IN MUSICA 2016: INCARICO PER PRESTAZIONE ARTISTICA Frontino DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 268 DEL 27-05-2016 OGGETTO: IMOLA IN MUSICA 2016: INCARICO PER PRESTAZIONE ARTISTICA Documento informatico sottoscritto digitalmente da Benni Franco ai sensi dell

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N 60 DEL 16/12/2014 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: ADEGUAMENTO COSTO DI COSTRUZIONE DEGLI EDIFICI RESIDENZIALI PER L'ANNO 2015. L'anno duemilaquattordici addì sedici

Dettagli

Unione dei Comuni Valli e Delizie Argenta - Ostellato - Portomaggiore Provincia di Ferrara

Unione dei Comuni Valli e Delizie Argenta - Ostellato - Portomaggiore Provincia di Ferrara Unione dei Comuni Valli e Delizie Argenta - Ostellato - Portomaggiore Provincia di Ferrara Determinazione n. 86 del 30-12-2013 SETTORE Programmazione Territoriale OGGETTO: Adeguamento annuale del costo

Dettagli

IL RESPONSABILE DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA

IL RESPONSABILE DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA Pag. 1 / 4 comune di trieste piazza Unità d'italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA SCUOLA, EDUCAZIONE, CULTURA E SPORT SERVIZIO MUSEI E BIBLIOTECHE PO COORDINAMENTO AMMINISTRATIVO

Dettagli

Aggiornamento degli Oneri di Urbanizzazione Primaria e Secondaria COMUNE DI VIMERCATE UFFICIO EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO DELLE ALLEGATO A

Aggiornamento degli Oneri di Urbanizzazione Primaria e Secondaria COMUNE DI VIMERCATE UFFICIO EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO DELLE ALLEGATO A COMUNE DI VIMERCATE UFFICIO EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Determinazione degli oneri di urbanizzazione afferenti alle concessioni edilizie in applicazione degli artt. 5 e

Dettagli

Comune di Cinisello Balsamo Città Metropolitana di Milano

Comune di Cinisello Balsamo Città Metropolitana di Milano Comune di Cinisello Balsamo Città Metropolitana di Milano ORIGINALE Data: 16/06/2016 GC N. 115 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADEGUAMENTO ANNUALE DEGLI IMPORTI DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

Dettagli

SETTORE IV - URBANISTICA ED EDILIZIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE

SETTORE IV - URBANISTICA ED EDILIZIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE IV - URBANISTICA ED EDILIZIA Num Prop 1733 NUMERO DI REGISTRO DI RIPARTIZIONE 57 DEL 19/10/2016 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE OGGETTO : IMPEGNO DI SPESA PER PUBBLICITA' LEGALE A FAVORE DELLA

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 36 DEL 03/02/2014

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 36 DEL 03/02/2014 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 36 DEL 03/02/2014 Il Direttore Generale, Dott. Nicolò Pestelli su proposta della struttura aziendale U.O. Personale adotta la seguente deliberazione: OGGETTO: Dr.

Dettagli

COMUNE DI ARZIGNANO Provincia di Vicenza Cod. Fisc Settore: GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Amministrativo Unico

COMUNE DI ARZIGNANO Provincia di Vicenza Cod. Fisc Settore: GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Amministrativo Unico COMUNE DI ARZIGNANO Provincia di Vicenza Cod. Fisc.00244950242 Settore: GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Amministrativo Unico N. d ordine registro generale DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 03 del 08.01.2002

Dettagli

DETERMINAZIONE n del 06/12/2016

DETERMINAZIONE n del 06/12/2016 DETERMINAZIONE n. 1059 del 06/12/2016 OGGETTO: RESTITUZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE VERSATO, COSTITUENTE UNA PARTE DEL DOVUTO, AI SENSI DELL'ART. 16 DEL D.P.R. N. 380/2001 PER LAVORI DI PROGETTO

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A6-6 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A6-6 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Tabella A6-6 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq)

Dettagli

U , , , , U , , ,

U , , , , U , , , Tabella A6-6 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq)

Dettagli

U , , , , U , , ,

U , , , , U , , , Tabella A4-4 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq)

Dettagli

Città Metropolitana di Torino COMUNE DI FOGLIZZO DETERMINAZIONE : UFFICIO del SEGRETARIO C.LE REGISTRO GENERALE N. : 120

Città Metropolitana di Torino COMUNE DI FOGLIZZO DETERMINAZIONE : UFFICIO del SEGRETARIO C.LE REGISTRO GENERALE N. : 120 ESTRATTO Città Metropolitana di Torino COMUNE DI FOGLIZZO DETERMINAZIONE : UFFICIO del SEGRETARIO C.LE REGISTRO GENERALE N. : 120 Responsabile del Servizio : DOTT.SSA CLELIA PAOLA VIGORITO N. 11 OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA. Determinazione n del 06/10/2015

COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA. Determinazione n del 06/10/2015 COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA Via Marcello Provenzali, 15-44042 Cento (FE) www.com une.cento.fe.it - comune.cento@cert.comune.cento.fe.it SETTORE LAVORI PUBBLICI ED ASSETTO DEL TERRITORIO Determinazione

Dettagli

CITTA' DI FRANCAVILLA AL MARE Medaglia d'oro al Valor Civile Provincia di Chieti

CITTA' DI FRANCAVILLA AL MARE Medaglia d'oro al Valor Civile Provincia di Chieti CITTA' DI FRANCAVILLA AL MARE Medaglia d'oro al Valor Civile Provincia di Chieti COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Atto n. 161 Oggetto: ADEGUAMENTO DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI CUI ALLA L.10/77

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. ( P_ )

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. ( P_ ) PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. ( P_0000000000001142 ) OGGETTO: Esame osservazioni, controdeduzioni e approvazione variante in corso d'opera al piano di lottizzazione residenziale "Mercante

Dettagli

Verb. N. 66 del Registro COMUNE DI MARCIANISE PROVINCIA DI CASERTA

Verb. N. 66 del Registro COMUNE DI MARCIANISE PROVINCIA DI CASERTA Verb. N. 66 del Registro COMUNE DI MARCIANISE PROVINCIA DI CASERTA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO ( D.P.R. del 24.02.2009 ) (con i poteri di cui all art. 48 del d.lgs. n. 267/00 OGGETTO: Art.

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi AGENZIA LAVORO Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 27 del 15/09/2016 Proposta: DLV/2016/28 del 14/09/2016 Struttura proponente: Oggetto: Autorità

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA DETERMINAZIONE : AREA SERVIZI ALLA PERSONA ACCERTAMENTO CONTRIBUTO REGIONALE A FAVORE DELLA BANCA DEL TEMPO E IMPEGNO DI SPESA. NR. Progr. Data 392 12/07/2016

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A4-4 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A4-4 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Tabella A4-4 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq)

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CONTROLLO DIREZIONALE Contributi Opere Pubbliche

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CONTROLLO DIREZIONALE Contributi Opere Pubbliche REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE CONTROLLO DIREZIONALE Contributi Opere Pubbliche Proposta nr. 30 del 22/02/2016 - Determinazione nr. 326 del 23/02/2016 OGGETTO: Concessione di un contributo

Dettagli

Provincia del Verbano Cusio Ossola UFFICIO TECNICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO. Romeggio Geom. Maurizio N. 259 DEL 21/12/2015

Provincia del Verbano Cusio Ossola UFFICIO TECNICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO. Romeggio Geom. Maurizio N. 259 DEL 21/12/2015 COMUNE DI MONTECRESTESE Provincia del Verbano Cusio Ossola UFFICIO TECNICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Romeggio Geom. Maurizio N. 259 DEL 21/12/2015 OGGETTO: : DPR 6 giugno 2001, n. 380,

Dettagli

COMUNE DI PIEVE EMANUELE Provincia di Milano

COMUNE DI PIEVE EMANUELE Provincia di Milano ORIGINALE AREA GOVERNO DEL TERRITORIO Determinazione n. 294 Del 26/05/2014 OGGETTO: DETERMINAZIONE VALORE VENALE DI RIFERIMENTO DELLE AREE FABBRICABILI AI FINI DELL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE

Dettagli

COMUNE DI FERLA. (Provincia dl Siracusa) COPIA DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL'AREA TECNICA

COMUNE DI FERLA. (Provincia dl Siracusa) COPIA DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL'AREA TECNICA COMUNE DI FERLA (Provincia dl Siracusa) COPIA DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL'AREA TECNICA NUMERO REGISTRO GENERALE 330 Del 03 (05 DrYn NUMERO REGISTRO SETTORE 168/T Del 02 Settembre 2014 Affidamento

Dettagli

Legge regionale Veneto 5 novembre 2004, n. 21 Disposizioni in materia di condono edilizio (B.U. 9 novembre 2004, n. 113) Art. 1 Finalità 1.

Legge regionale Veneto 5 novembre 2004, n. 21 Disposizioni in materia di condono edilizio (B.U. 9 novembre 2004, n. 113) Art. 1 Finalità 1. Legge regionale Veneto 5 novembre 2004, n. 21 Disposizioni in materia di condono edilizio (B.U. 9 novembre 2004, n. 113) Art. 1 Finalità 1. La presente legge, in attuazione di quanto previsto dall'articolo

Dettagli

C O M U N E D I M A N T O V A LA GIUNTA COMUNALE

C O M U N E D I M A N T O V A LA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE C O M U N E D I M A N T O V A SEGRETERIA GENERALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 344 Reg. Deliberazioni G. N. di Prot. OGGETTO: Nuova determinazione dell incidenza degli oneri

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 Dipartimento Servizi Territoriali - Patrimonio Immobiliare e Fondiario Determinazione n. 1835 del 16/12/2013 Oggetto:

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 57 in data 10/03/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: AGGIORNAMENTO ALIQUOTE ONERI DI URBANIZZAZIONE E

Dettagli

COMUNE DI SASSO MARCONI Città Metropolitana di Bologna. Area Servizi alla Persona Servizi educativi, scolastici e sociali

COMUNE DI SASSO MARCONI Città Metropolitana di Bologna. Area Servizi alla Persona Servizi educativi, scolastici e sociali Area Servizi alla Persona DETERMINAZIONE N. 205 DEL 30/06/2016 OGGETTO: CONVENZIONE CANILE COMUNALE - CONTRIBUTO PER LA GESTIONE ANNO 2016 Premessa Il Comune di Sasso Marconi con delibera di Giunta Comunale

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E

D E T E R M I N A Z I O N E AREA AMBIENTE E TERRITORIO SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA D E T E R M I N A Z I O N E DETERMINAZIONE ACCERTAMENTO IN ENTRATA - OGGETTO: DELIBERA DI G.M. N. 3552001 E SUCCESSIVE DI MODIFICA ED INTEGRAZIONE

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regionale

Nuovo Piano Casa Regionale Nuovo Piano Casa Regionale Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Settembre 2011 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA DETERMINAZIONE : AREA TECNICA IMPEGNO DI SPESA A FAVORE DELL'ASSOCIAZIONE ENPA ONLUS SEZIONE PROVINCIALE DI BOLOGNA PER LA GESTIONE PROVVISORIA DI AREA

Dettagli

COMUNE DI OSIMO Provincia di Ancona

COMUNE DI OSIMO Provincia di Ancona DETERMINA DIRIGENZIALE DIPARTIMENTO DEL TERRITORIO SETTORE LAVORI PUBBLICI n. 03/619 del 13/09/2017 OGGETTO: ACQUISIZIONE GRATUITA DI AREE STRADALI, MARCIAPIEDI, PARCHEGGI E VERDE PUBBLICO, RICADENTI NEL

Dettagli

C O M U N E DI C A G L I

C O M U N E DI C A G L I COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Atto n. 58 Data 02/07/2015 Oggetto: APPROVAZIONE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2015-1^ FASE - ATTRIBUZIONE RISORSE. L'anno duemilaquindici, il giorno due del mese

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale COMUNE DI VENEZIA Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale N. 85 DEL 14 MAGGIO 2015 E presente il COMMISSARIO STRAORDINARIO: VITTORIO

Dettagli

C O M U N E D I P O D E N Z A N O Provincia di Piacenza

C O M U N E D I P O D E N Z A N O Provincia di Piacenza C O M U N E D I P O D E N Z A N O Provincia di Piacenza Determinazione Dirigenziale SERVIZI SOCIALI E ASSISTENZA MINORI L ACCESSO DISTRETTUALE (SIA) EX SERVIZIO ASSISTENZA ANZIANI - la deliberazione Giunta

Dettagli

Deli bera zio ne del Direttore Generale n.

Deli bera zio ne del Direttore Generale n. A Z I E N D A S A N I T A R I A L O C A L E AL Sede legale: Via Venezia 6 15121 Alessandria Partita IVA/Codice Fiscale n. 02190140067 Deli bera zio ne del Direttore Generale n. d el OGGETTO: PARERI DELLA

Dettagli

Determinazione num.710 Data adozione 11/12/2014 ORIGINALE COMUNE DI SILEA PROVINCIA DI TREVISO

Determinazione num.710 Data adozione 11/12/2014 ORIGINALE COMUNE DI SILEA PROVINCIA DI TREVISO Determinazione num.710 Data adozione 11/12/2014 ORIGINALE COMUNE DI SILEA PROVINCIA DI TREVISO --------------------------------- Unità Organizzativa Responsabile: Verbale di Determinazione GESTIONE INFRASTRUTTURE

Dettagli

Oneri di Urbanizzazione Primaria e Secondaria

Oneri di Urbanizzazione Primaria e Secondaria Oneri di Urbanizzazione Primaria e Secondaria Gli oneri si applicano alla superficie lorda, determinata ai soli fini del presente provvedimento, dalla somma delle S.U.L., così come previsto dall art. 3

Dettagli

COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari

COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 87 OGGETTO: CONFERMA DISPOSIZIONI DI CUI ALLA D.G.C. N. 159 DEL 30.10.2008 MONETIZZAZIONE PARCHEGGI. L anno 2010

Dettagli

COMUNE DI MARTIRANO LOMBARDO (Provincia di Catanzaro) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARTIRANO LOMBARDO (Provincia di Catanzaro) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARTIRANO LOMBARDO (Provincia di Catanzaro) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Deliberazione N.15 Data 23/01/2014 Oggetto: Costo di costruzione ai sensi dell art. 16 comma 9

Dettagli