Rassegna Stampa. Parametri di Ricerca impostati: Intervallo di tempo: dal 17/11/2012 al 19/11/2012 Argomento :

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa. Parametri di Ricerca impostati: Intervallo di tempo: dal 17/11/2012 al 19/11/2012 Argomento :"

Transcript

1 Rassegna Stampa Parametri di Ricerca impostati: Intervallo di tempo: dal 17/11/2012 al 19/11/2012 Argomento :

2 Rassegna del 19 novembre 2012 KINEXIA Borsa&finanza 5 Piano industriale kinexia 1 Finanza 20 Mezzo mac in bilico nel passaggio all'aim Luisa Leone 2 Finanza 16, 1 Industria, vincono i big Morlacchi/ricciardi 3 Finanza 7 Incontri/milano. 8 Il Sole 24 Ore Plus 23 Incontri con gli analisti 9 Mf Dowjones L'agenda della settimana 10

3 Piano industriale Kinexia Il presidente Pietro Colucci presenta il piano industriale di Kinexia. Alle ore Ila Palazzo Clerici, via Clerici 5,. KINEXIA Pag. 1

4 Mezzo Mac in bilico nel passaggio all' Aim Potrebbero essere cinque su 11 le aziende che tre non è dato sapere che cosa farà Aerea Impianti, non passeranno dal Mercato alternativo del che ha risposto con un «no comment» alla richiesta capitale (Mac) all'aim Italia. Eppure si trat dta di una strada obbligata, pena la sospensione piattaforma per le piccole e medie imprese di Borsa informazioni in merito al trasloco sulla nuova dalle contrattazioni prima e la revoca poi, come Italiana. In ogni caso, se non dovessero riuscire a è stato deciso da Borsa Italiana dopo l'acquisto perfezionare il trasloco entro il 30 dicembre, le società non sarebbero immediatamente revocate dalla del Mac e la decisione di unificare i due listini per lepmi. Il termine per richiedere il passaggio è quotazione e nel corso dei 60 giorni di sospensione fissato per il 30 dicembre e, a poco più di un me previstse dalla scadenza, non tutte le società quotate sul a sbrigare le pratiche per il passaggio, i cui tem prima della revoca potrebbero provvedere Mac si sono attrezzate per il passaggio. E non è pi dipendono anche da come vorranno procedere detto che tutte lo faranno, anzi una di loro, Centro le società. La procedura per passare dal Mercato Servizi Metalli, ha già ufficializzato di non voler alternativo del capitale ad Aim Italia prevede in una due diligence semplificata se a portare traslocare sull'aim Italia. La scelta è stata comu fattnicata afineottobre, in occasione dell'annuncio di sul nuovo listino l'azienda è lo stesso Nomad che un'operazione straordinaria che l'azienda, specializzata nel taglio plasma e meccanico dell'acciaio tano un po' più approfonditi. Anche perché Borsa l'ha quotata al Mac, altrimenti i controlli diven inossidabile, concluderà con una società slovena, SU-Slovenska Industria. Csm dunque ha le da parte del Nomad, che quindi si assume in qual Italiana richiede una dichiarazione di congruità idee chiare, mentre ancora in bilico ci sono almeno che modo la responsabilità dell'adeguatezza della quattro società. Si tratta di Effegi, Area Impianti, società proveniente dal Mac. Il trasloco ha comunque un peso anche economico, tra i 25 ei35 mila Raffaele Caruso e Sei Energia. Per quanto riguarda il gruppo Effegi, che opera nel settore del credito euro, fattore che potrebbe scoraggiare quelle società al consumo e in quello assicurativo, la decisione sul che non pensano di aver ottenuto grandi vantaggi passaggio all'aim non sarebbe ancora stata presa, anche perchéfinoa pochi giorni fa la società no ai 100 mila euro. Resta il fatto che la maggior dalla quotazione sul Mac, che già costava intor era impegnata nel portare a termine l'acquisto del parte delle società (sei su undici) vedono l'aim 51% di Finsolution Italia, che però allafinenon si Italia come un'opportunità. Rossetti Marino, che è perfezionato. Ancora da decidere anche il destino fornisce servizi di ingegneria e costruzione per il di Sei Energia, attiva nel comparto dell'efficienza settore oil & gas, per esempio, dovrebbe debuttare energetica, che fa capo al gruppo Kinexia. Secondo sulla nuova piattaforma già il 6 dicembre. In anticipo rispetto al termine ultimo potrebbe arrivare quanto risulta a MF- Finanza, il destino di Sei Energia si deciderà nel corso di un cda che anche Softech e hanno già avviato i motori anche si terrà nelle prossime settimane. Non ha ancora Softstrategy, Valore Italia, Are Real Estate e Imvest, avviato le pratiche per passare dal Mac all'aim tutte affiancate da Methorios Capital, (riproduzione riservata) Italia neanche la Raffaele Caruso, attiva nel settore dell'abbigliamento maschile d'alta gamma, men Luisa Leone KINEXIA Pag. 2

5 BILANCI Nei nove mesi le società non finanziarie quotate hanno registrato 2,5 miliardi di utili in più rispetto a un anno prima. Adesso più della metà delle aziende fa profitti. Ma a tirare sono solo i grandi nomi dell'italia spa Industria, vincono i big di Patrizia Morlacchi e Raffaele Ricciardi Il clima economico italiano non vive certo mesi di euforia, anche sulla scorta delle ultime rilevazioni dell'istat, che giovedì 15 novembre ha certificato un calo del 2,4% del pil nel terzo trimestre del 2012 rispetto allo stesso periodo del L'andamento tendenziale del prodotto interno lordo ha bissato così quanto fatto nel periodo aprile-giugno e portato l'istituto di statistica ad acquisire per l'intero anno una recessione del 2%. Eppure i bilanci delle società industriali di Piazza Affari, limitatamente ai primi nove mesi dell'anno, sembrano fotografare una situazione differente. Tutti i principali indicatori economici dell'aggregato delle aziende quotate risultano infatti in miglioramento. I ricavi delle industrie italiane con il capitale aperto al mercato sono cresciuti del 13,85% nel gennaio-settembre 2012 rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, portando il totale a quasi 440 miliardi di euro. Nel medesimo lasso di tempo l'ebitda è cresciuto del 6% a 77,4 miliardi. Nell'ultima riga del bilancio aggregato delle industrie di Piazza Affari spicca un incremento degli utili del 17%: dalla fine di settembre 2011 a quello scorso sono passati da 15,2 a 17,8 miliardi. I 2,5 miliardi di profitti in più non devono però lasciar andare a eccessivi entusiasmi; la variazione in termini assoluti, infatti, è dovuta infatti a pochi, grandi gruppi. La sola Telecom Italia sposta gli equilibri se si considera che nel settembre 2011 faceva segnare una perdita di 1,2 miliardi, imputabile per la maggior parte alla svalutazione dell'avviamento effettuata a suo tempo dalla società di telecomunicazioni. Alla fine dello scorso settembre Telecom ha invece fatto segnare profitti per 1,93 miliardi (in linea con il dato del 2011 al netto della svalutazione). Gioca comunque a favore di una valutazione positiva dei nove mesi dell'anno il fatto che, sulle 209 società esaminate nell'elaborazione di MF- Finanza, 115 hanno chiuso in utile il periodo gennaio-settembre. Il nero prevale quindi sul rosso, visto che le industrie in perdita sono risultate 76 (per 18 società non è stato possibile stabilire un raffronto). In valore assoluto la regina di profitti di Piazza Affari è stata ancora una volta Eni, che nei nove mesi ha fatto segnare 6,1 miliardi di utili (il 10,3% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso). Il dato apprezzato maggiormente dal mercato è stato però il risultato netto delle continuing operations, cioè con l'esclusione dal perimetro di Snam: in questo caso il risultato dei nove mesi è stato di 5,61 miliardi, con un progresso del 5,6% rispetto al Il contributo maggiore ai risultati del Cane a sei zampe, come ha sottolineato l'amministratore delegato Paolo Scaroni presentando i conti al mercato alla fine di ottobre, oltre che dal rafforzamento del dollaro è arrivato dal miglioramento delle attività in Libia, che si è riflesso in una aumento della produzione di idrocarburi del 16% nel solo terzo trimestre. Una piccola spinta è arrivata anche dal carico fiscale: sempre guardando al terzo trimestre il tax rate per Eni è sceso al 54% dal precedente 56%. Un effetto opposto si è visto nei nove mesi di Enel, sui quali ha fatto sentire il suo impatto la Robin Tax. Al 30 settembre 2011 il tax rate era infatti al 33,8%, mentre quest'anno il dato è salito al 38,9%. Anche per questa ragione i profitti sono diminuiti del 19% a 2,8 miliardi; i ricavi, in compenso, sono cresciuti del 7,7% a un passo da 62 miliardi. Quanto agli obiettivi per fine anno, l'ad Fulvio Conti ha confermato il target di ebitda a 16,5 miliardi e ha posto l'accento sul contenimento del debito. Sempre nell'ambito dell'energia elettrica si è fatta notare la performance di Terna, che grazie alla riduzione di costi operativi e oneri finanziari è riuscita ad amplificare la crescita dei ricavi (+7% a 1,2 miliardi nei nove mesi) nelle righe inferiori del conto economico, coronato dalla crescita dell'utile a doppia cifra a 355 milioni. Anche in questo caso l'attenzione va sul debito, in calo nell'ultimo trimestre ma più alto rispetto alla chiusura del 2011 (5,5 miliardi contro 5,1). Nel comparto automotive l'annuncio del nuovo piano per le attività europee da parte di Sergio Marchionne (rilancio di Alfa Romeo e Maserati con il brand Lancia messo ai margini) e la revisione al ribasso dei target 2012 ha quasi fatto passare in secondo piano i conti dei nove mesi di Fiat. Sul punto è bene ricordare che il Lingotto consolida Chrysler dal 1 giugno La comparazione più significativa è quindi quella tra il terzo trimestre scorso e quello del 2011, dalla quale emerge una crescita dei ricavi del 16% oltre 20 miliardi e un utile netto passato da 112 a 286 milioni, proprio grazie all'andamento negli Stati Uniti e alle immatricolazioni in Brasile. Il mercato, però, ha punito i dati complessivi (l'utile dei nove mesi è calato nel raffronto tra i due anni) con due giorni di ribassi superiori al 4%; gli analisti hanno poi puntato il dito sull'indebitamento netto industriale (6,7 miliardi al 30 settembre contro i 5,4 di fine giugno), che ha scon- KINEXIA Pag. 3

6 tato l'assorbimento di cassa di Fiat esclusa Chrysler, accentuato dalle condizioni del mercato in Europa. Nel solo terzo trimestre dell'anno i debiti finanziari sono aumentati del 26,5%. Diverso il discorso per Fiat Industriai, in cui la controllata Cnh ha fatto la parte del leone nel progresso di ricavi e utili. Se Marchionne ha giocato la carta del «premium» per provare a invertire la tendenza in Europa, c'è chi deve la tenuta dei conti proprio ad aver fatto questa scelta già da qualche esercizio. E il caso di Pirelli, che pure ha abbassato i target di ricavi da 6,4 a 6,15 miliardi per fine anno. Non è un caso se la società della Bicocca nei nove mesi del 2012 ha già messo insieme lo stesso ebit (611 milioni) registrato nell'intero 2011 (609 milioni). La dinamica per settori non premia certo il comparto dell'editoria, i cui rappresentanti figurano compatti in fondo alla graduatoria ordinata per grado di profittabilità. In questo contesto pesano in particolar modo i 380 milioni di passivo evidenziati da Rcs, al centro di una profonda riorganizzazione. Il mercato pubblicitario asfittico ha zavorrato anche Mediaset, che per la prima volta nella sua storia di azienda quotata ha chiuso un trimestre in rosso (per oltre 88,4 milioni), portando in perdita anche il computo da inizio anno (-45 milioni contro l'utile di 164 alla fine del settembre 2011). I dati riportati in tabella permettono anche di valutare quali sono state le industrie più dinamiche dal punto di vista dei profitti; in questa particolare classifica si segnalano i progressi degli utili a tripla cifra per Edison, DeLclima, la già citata Telecom, Gas Plus, Prysmian (consolidando Draka dal 1 marzo 2011), Prima Industrie, Ima o Dada. Sul fronte del fatturato, invece, il premio va a scattisti quali Kinexia, Brioschi, Olidata o Emak, capaci di far crescere il proprio giro d'affari con variazioni che vanno dal +170 al +69%. Tra le società di dimensione maggiore si segnala Erg, che nei primi nove mesi del 2011 fatturava 4,8 miliardi e nello stesso periodo di quest'anno è cresciuta fino a 6,5 miliardi, oppure Iren, passata da 2,2 miliardi di ricavi a un soffio da quota 3 miliardi. L'ultimo accenno va fatto alla situazione dei debiti. Complessivamente il dato (228 miliardi di indebitamento finanziario alla fine di settembre 2012) è in leggero calo rispetto alla situazione di un anno fa (231 miliardi), ma in aumento nel confronto con giugno. Sulle oltre 200 società industriali del campione, solamente 31 hanno una situazione debitoria negativa, mentre in tutti gli altri casi sono iscritti debiti finanziari a bilancio. A guidare la classifica delle società più indebitate alla fine di settembre è Enel (58 miliardi), seguita da Telecom ed Eni. Anche Atlantia e Snam sono in doppia cifra, mentre spicca la ristrutturazione del debito di Seat Pagine Gialle, che ha permesso alla società di passare da 2,6 a 1,3 miliardi nel corso dell'ultimo trimestre, (riproduzione riservata) KINEXIA Pag. 4

7 KINEXIA Pag. 5

8 KINEXIA Pag. 6

9 KINEXIA Pag. 7

10 Incontri/. Pietro Colucci presenta il piano industriale di Kinexia (via Clerici 5, ore 11,00). KINEXIA Pag. 8

11 Incontri con gli analisti Kinexia 20/11/2012, ore Piano Industriale KINEXIA Pag. 9

12 L'agenda della settimana MILANO (MF-DJ)-Questi gli appuntamenti economici, finanziari e politici più' rilevanti della settimana: Martedi' 2 0 novembre FINANZA llhoo II Presidente Pietro Colucci presenta il Piano Industriale di Kinexia spa. Palazzo Clerici CDA ASSEMBLEE ECONOMIA POLITICA Roma Roma 09h00 Appuntamento Luiss dal titolo 'La Governance dell'energia. Intervengono Emma Marcegaglia, Presidente LUISS; Luciano Violante, presidente Associazione 1 Italiadecide'; Alessandro Ortis, Fondazione Luigi Einaudi Roma, Claudio De Vincenti Sottosegretario allo Sviluppo Economico; Guido Bortoni, presidente Autorità' per l'energia Elettrica e il Gas ; Giovanni Pitruzzella, presidente Autorità' Garante della Concorrenza e del Mercato; Bruno Tabacci, assessore al bilancio Comune di ; Stefano Lucchini Eni, Ugo Patroni Griffi Federutility; Stefano Saglia, Federico Testa. Sala delle Colonne - Sede LUISS di Viale Pola, hl5 FIMI Forum Internazionalizzazione Made in Italy Tecnologia, design e fashion alla conquista dei mercati internazionali : quali sono le strategie vincenti?. Con Angelo Ballar ini AD Ballarini, Aldo Bonomi Fondatore e Direttore Istituto di Ricerca Aaster, Giuliano Busetto Presidente AssoAutomazione AMIE, Ennio Franceschetti Presidente Gefran, Riccardo Monti Presidente ICE, Alberto Paccanelli AD, Martinelli Ginetto - Presidente Euratex, Andrea Parodi Presidente TexClub Tee, Michele Tronconi Presidente Sistema Moda Italia, Bruno Vianello Presidente Texa. Via Monte Rosa h30 'Forum Italia-Brasile: opportunità' commerciali e di investimento'. Dalle ore 14h30 alle 16h30 saranno organizzati Tavoli Settoriali tra imprenditori italiani e le aziende brasiliane presenti, riguardo le opportunità' di business nell'ambito dell'innovazione tecnologica nei diversi settori merceologici. Saranno presenti tra gli altri Bruno Ermolli, Presidente Promos, Azienda Speciale per le Attività' Internazionali - CCIAA, Presidente Promos, Azienda Speciale per le Attività' Internazionali - CCIAA ; Alberto Meomartini, Presidente Assolombarda. Palazzo Turati, via Meravigli 9/B 09h30 Eurispes - convegno dal titolo 'Plastica e riciclo dei materiali: un'altra via e' possibile'. Nel corso dei lavori verrà' presenta la ricerca realizzata dall'eurispes che affronta in particolare il problema della gestione dei rifiuti e le nuove opportunità' della green economy (Sala Conferenze di piazza Montecitorio, 123) lohoo Confapi Industria e the FinC presento i risultati dell'osservatorio sul Risk Management nelle PMI. Politecnico di, Sala F.lli Gastiglioni, via Durando 10 (Campus Bovisa). lohoo Inaugurazione della nuova filiale di Banca Sistema. Corso Monforte 20 KOIUd 1UI1UU XI1JJS _l l_.i3_l_l<_iil!j_lu ÙUCldlH ZU11. _L _LdVOJ_. _L, ad._ld.ihio presieduti e introdotti da Alessandro Vecchietti, Vicepresidente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza (CIV) dell'istituto. E' previsto l'intervento del KINEXIA Pag. 10

13 Presidente del Cnel, Antonio Marzano, cui seguirà' la Relazione illustrativa del Bilancio Sociale a cura di Guido Abbadessa, Presidente del CIV dell'inps. Seguiranno gli interventi di Mauro Nori, DG dell'inps e Antonio Mastrapasqua, Presidente dell'inps. Conclude Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero {Sala del Parlamentino del CNEL, in viale Lubin 2) Roma llhoo L'Agenzia delle Entrate presenta il Redditest, il nuovo in una conferenza stampa (via Cristoforo Colombo 42 6 c/d Roma llh30 Presso la Farnesina, l'ad della Società' EXPO 2015 Giuseppe Sala e il Commissario Generale cinese Wang Jinzhen firmeranno il Contratto di Partecipazione della Repubblica Popolare Cinese ad Expo La cerimonia di firma sarà' presieduta dal Sottosegretario agli Affari Esteri Marta Dassu' e vedrà' la partecipazione del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Paolo Peluffo, del Commissario Generale di Expo Roberto Formigoni e dell'ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese S.E. Ding Wei. Sala Aldo Moro, Piazzale della Farnesina 1 Roma 18h0 0 Lancio del libro 'Anatomia di una rivoluzione' Giustizia, ambiente e lavoro per invertire la rotta e battere la crisi di Giuseppe De Marzo. Sara' presente anche Maurizio Landini Segretario Nazionale FIOM-CGIL. c/o Libreria Feltrinelli di Via Orlando Roma 18h30 II Centro Studi Cives promuove la presentazione del libro Quattro Anni per Roma. Fatti e progetti della Giunta Alemanno curato dal Sindaco di Roma, dedicato alle iniziative realizzate da Roma Capitale ed ai progetti futuri per la Citta', la Residenza di Ripetta in Via Ripetta 231. ECONOMIA INTERNAZIONALE Mercoledì'21 novembre FINANZA CDA ASSEMBLEE ECONOMIA POLITICA Roma 09h30 Authority nazionali ed europee: prospettive per la tutela dei cittadini. Con Fabio Picciolini Presidente Consumers' Forum, Ferruccio Dardanello Presidente Unioncamere, Francesco Beltrame Presidente Agenzia per l'italia Digitale (gestione ex DigitPA), Guido Pier Paolo Bortoni Presidente Autorità' per 1'Energia Elettrica e il Gas, Angelo Marcello Cardani Presidente Autorità' per le Garanzie nelle Comunicazioni, Vittorio Conti Commissario Consigliere Commissione Nazionale per le Società' eia Borsa, Giovanni Pitruzzella Presidente Autorità' Garante della Concorrenza e del Mercato, Sergio Santoro Presidente Autorità' per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture, Luigi Federico Signorini Direttore Centrale Area Vigilanza bancaria e finanziaria Banca d'italia, Antonello Soro Presidente Autorità' Garante per la Protezione dei Dati Personali, Giovanna Giurgola Trazza Presidente Organismo per la tenuta Albo dei Promotori Finanziari (Unioncamere Piazza Sallustio 21) lohoo Comitato Esecutivo Ahi. Via Olona 2 10h30 Colazione da Saxo Bank. Corso Venezia 2 9 llhoo II Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione Filippo Patroni Griffi ha convocato le organizzazioni sindacali, per 1'apertura del tavolo tecnico sul precariato 14h0 0 Unioncamere -10 Forum camere di commercio italo-estere KINEXIA Pag. 11

14 Roma ed estere in Italia il sistema camerale a fianco delle imprese ali'estero (Piazza Sallustio, 21) lbhoo Osservatorio Energy Management. Interviene tra gli altri Marco Patuano, AD Telecom Italia. Sede Telecom ltaira Piazza degli Affari, 2 - Sala Stampa 17h30 Lancio del libro 'Anatomia di una rivoluzione'. Giustizia, ambiente e lavoro per invertire la rotta e battere la crisi di Giuseppe De Marzo. c/o Libreria Hoepli di Via Hoepli 17h30 Evento Luiss dal titolo 'Il peso della durata del processo nello sviluppo economico'. Con il Ministro della Giustizia Paola Severino, Antonio Catricala', Gianni Letta, Mario Catania, Anna Finocchiaro. ECONOMIA INTERNAZIONALE Giovedi' 22 novembre FINANZA CDA ASSEMBLEE ECONOMIA POLITICA Roma Roma Torino Inizia il grande convegno annuale CBI Corporate Banking, Billing e Fattura Elettronica. Palazzo Altieri. Termina domani Al via la Ter za Giornata Nazionale delle PMI di Piccola Industria Confindustria e la V edizione di Apertamente (dal 17 al 2 6 novembre) promossa da Federalimentare e su tutto il territorio nazionale. Termina il 24.L'evento si svolge su tutto il territorio nazionale. 0 9h0 0 Primo Brazilian Corporate Communication Day di, la tappa italiana del roadshow di ABERJE, Associazione Brasiliana della Comunicazione d'impresa, per presentare le principali aziende verdeoro e le best practice di comunicazione corporate del paese, c/o Officina 22 - Barabino & Partners, Foro Buonaparte 22 09h00 XIII Conferenza annuale sulla produttività' e l'organizzazione del lavoro. Interverranno: Alberto Dal Poz, Luigi Galante, Gabriele Caragnano, Bill Emmott, Luciano Pero, Francesco 3. Violante, Ivan Lavatelli, (MORE TO FOLLOW) Dow Jones Newswires November 19, :01 ET (07:01 GMT) Copyright (e) 2012 MF-Dow Jones News Sri. KINEXIA Pag. 12

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina Roma, 18/10/2012 Francesco La Manno Borsa Italiana Il Codice di Autodisciplina 1999: Prima versione del Codice

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile Approccio al Mercato - Brasile A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile 1 Brasile 6ª economia mondiale, previsione di 2,1% di crescita nel 2012. Mercato consumatore in crescita: 30 millioni sono entrati nella

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES - Highlights

COMUNICATO STAMPA. FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES - Highlights FCA ha chiuso il terzo trimestre con ricavi in crescita del 14% a 23,6 miliardi di euro e l EBIT in crescita del 7% a 0,9 miliardi di euro. L Indebitamento netto industriale si è attestato a 11,4 miliardi

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

Una Crescita Possibile

Una Crescita Possibile Accordo 2014/2015 Intesa Sanpaolo e Confindustria Piccola Industria Una Crescita Possibile INTESA SANPAOLO S.p.A. in seguito denominata Intesa Sanpaolo o "Banca" con sede in Torino, Piazza San Carlo 156,

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Venerdì 27 febbraio 2015 (0) Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Lunedì 2 marzo a partire dalle 15,30 il ciclista Ivan Basso, oggi corridore per il team Tinko!- Saxo,

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

LA QUOTAZIONE IN BORSA

LA QUOTAZIONE IN BORSA LA QUOTAZIONE IN BORSA Facoltà di Economia dell'università di Parma 20 febbraio 2012 Martino De Ambroggi L attività del broker Equity Sales & Trading Equity Research Francesco Perilli (CEO) Investment

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013 COMUNICATO STAMPA Milano, 28 aprile 2015 SAES Group: l Assemblea approva il bilancio 2014 Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI

PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI Milano, 17 Marzo 2010 AGENDA 1. Il Gruppo 2. Il mercato 3. Dati economico-finanziari 4. Il titolo Pag. 2 RELATORI LUIGI LUZZATI Presidente del CDA di Centrale del Latte di Torino

Dettagli

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015.

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

GRADUATORIA DOCENTI DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (GIA' D.O.P.) - SCUOLA SECONDARIA II GRADO NOTA ESPLICATIVA

GRADUATORIA DOCENTI DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (GIA' D.O.P.) - SCUOLA SECONDARIA II GRADO NOTA ESPLICATIVA INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione XXI Registro delle Imprese Roma, 29 agosto 2014, prot.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto Dott. Gianluca Odetto ART. 33 DL 83/2012 Novità Inserimento del piano di ristrutturazione del debito tra le procedure concorsuali. Inserimento tra le ipotesi di non sopravvenienza attiva della riduzione

Dettagli

I costi della crisi. Licia Mattioli. In Italia, dall inizio della crisi:

I costi della crisi. Licia Mattioli. In Italia, dall inizio della crisi: I costi della crisi In Italia, dall inizio della crisi: Licia Mattioli abbiamo perso 9 punti di PIL abbiamo perso il 25% della produzione industriale il reddito disponibile è calato dell 11% in termini

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500 - CLASSIFICA 1989 CLASSIFICA 1990

GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500 - CLASSIFICA 1989 CLASSIFICA 1990 GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500-1 LEONARDI GIULIA 5 CERCHI SEREGNO 1990 2 SERQUEIRA LEINA AICS BIASSONO 1990 3 MANZONI SILVIA GSA BRUGHERIO 1989 4 TAINO ALBA POL. NOVATE 1990 5 SCIARRINO VALENTINA

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Evento annuale dei Confidi Siciliani Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Un ruolo maggiore nella filiera del credito per la sostenibilità del sistema dei Confidi

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, Marzo 2014 Premessa Il presente documento (il «Documento») è stato predisposto da Tamburi Investment Partners S.p.A. («TIP») con l obiettivo di fornire una descrizione il più possibile esaustiva

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE Oggi aprono le pre-iscrizioni sul sito www.nuvolarosa.eu 150 corsi gratuiti,

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO CONCESSIONI ==============REGISTRO DELLE CONCESSIONI============= ANNO 2014

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO CONCESSIONI ==============REGISTRO DELLE CONCESSIONI============= ANNO 2014 1 1 PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO CONCESSIONI ==============REGISTRO DELLE CONCESSIONI============= ANNO 2014 N PROVV. DATA TITOLARE OGGETTO PROVV. (1) 1414 08.01.2014 TELECOM S.P.A. Autorizzazione

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

Anno Scolastico 2014-2015

Anno Scolastico 2014-2015 Corso: MECCANICA, MECCATRONICA E ENERGIA - BIENNIO COMUNE RELIGIONE CATTOLICA 9788805070985 SOLINAS LUIGI TUTTI I COLORI DELLA VITA + DVD - EDIZIONE MISTA / IN ALLEGATO U SEI 16,35 No No No GIORDA, DIRITTI

Dettagli

Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2012

Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2012 Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 311 dicembre 2012 BILANCIO SEPARATO DADA A S.P..A. E CONSOLIDATO GRUPPO DADA AL 31 DICEMBRE 2012 (REDATTO SECONDO I PRINCIPI

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

RISOLUZIONE N. 15/E. Roma, 12 febbraio 2015

RISOLUZIONE N. 15/E. Roma, 12 febbraio 2015 Direzione b Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 15/E Roma, 12 febbraio 2015 OGGETTO: Istituzione dei codici tributo per il versamento, mediante i modelli F24 ed F24 Enti pubblici, dell IVA

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario 9 Signori azionisti, il 2005 è stato per Manutencoop Facility Management S.p.A. un anno di particolare impegno: il completamento delle

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli