BILANCIO 2012 PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO SOCIETA PARTECIPATE ED ENTI COLLEGATI AREA STRATEGICA SERVIZI ECONOMICO-FINANZIARI.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BILANCIO 2012 PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO SOCIETA PARTECIPATE ED ENTI COLLEGATI AREA STRATEGICA SERVIZI ECONOMICO-FINANZIARI."

Transcript

1 PROVINCIA DI NAPOLI AREA STRATEGICA SERVIZI ECONOMICO-FINANZIARI BILANCIO 2012 ALLEGATO SOCIETA PARTECIPATE ED ENTI COLLEGATI Pagina 1 di 126

2 INDICE CONTI CONSUNTIVI ALLEGATI... 4 CLASSIFICAZIONE DEGLI ENTI... 5 CLASSIFICAZIONE DEI CONSORZI... 6 FONDAZIONI/ASSOCIAZIONI... 7 SOCIETA... 8 PARTECIPATE PER AREE FUNZIONALI AL 31/12/ SCHEDE SINTETICHE ADVANCED SERVICES UTILITY BUILDING S.p.A. (A.S.U.B.) SOCIAL INNOVATION SERVICES SpA S.A.P.NA. Sistema Ambiente Provincia di Napoli S.p.A COMPAGNIA TRASPORTI PUBBLICI SpA (CTP) Agenzia di Sviluppo dell Area Metropolitana di Napoli S.p.A GESTIONE SERVIZI AEROPORTUALI DI NAPOLI G.E.SA.C SpA AUTOSTRADE MERIDIONALI SpA CEINGE BIOTECNOLOGIE AVANZATE S.C.A.R.L MOSTRA D OLTREMARE SpA CENTRO AGROALIMENTARE NAPOLI CAAN S.C.P.A ACN S.R.L IG STUDENT CAMPANIA SRL in liquidazione TRIANON SpA BAGNOLI FUTURA SpA CITTA DEL FARE S.C.P.A Agenzia Locale di Sviluppo dei Comuni dell Area Nolana S.c.p.A PATTO TERRITORIALE NAPOLI ORIENTALE S.C.P.A in liquidazione TESS SpA PUBLIC DIGITAL FACTORY SPA in liquidazione ENTE D AMBITO SARNESE-VESUVIANO ENTE D AMBITO NAPOLI - VOLTURNO AUTORITA PORTUALE DI NAPOLI CONSORZIO SOLE CONSORZIO PER L AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI NAPOLI CONSORZIO ANEA AGENZIA NAPOLETANA PER L ENERGIA E PER L AMBIENTE CONSORZIO Antico Borgo Orefici Pagina 2 di 126

3 Patto Territoriale Penisola Sorrentina S.C.p.A Agenzia di promozione della risorsa mare S.C.P.A STOA S.C.P.A FONDAZIONE ENTE LIRICO TEATRO SAN CARLO FONDAZIONE IDIS FONDAZIONE LA COLOMBAIA DI LUCHINO VISCONTI FONDAZIONE PREMIO NAPOLI FONDAZIONE PREMIO CIMITILE FONDAZIONE ANNALI DELL ARCHITETTURA E DELLE CITTA FONDAZIONE C.I.V.E.S. - ONLUS FONDAZIONE CASTELCAPUANO TEATRO STABILE CITTA DI NAPOLI AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA Pagina 3 di 126

4 CONTI CONSUNTIVI ALLEGATI Ai sensi dell art. 172, comma 1 lett.b) del D.Lgs. 18 agosto, 2000, n.267, al bilancio di previsione sono allegati (..) i rendiconti o conti consolidati delle unioni di comuni, aziende speciali, consorzi, istituzioni, società di capitali costituite per l esercizio di servizi pubblici, relativi al penultimo esercizio antecedente quello cui il bilancio si riferisce. Pertanto, si allegano al Bilancio di Previsione 2012 i rendiconti pervenuti, relativi all esercizio 2010 degli enti partecipati esercenti servizi pubblici, contenenti la sintesi dei dati dei conti consuntivi 2008/2009/2010 e relativa analisi. Pagina 4 di 126

5 CLASSIFICAZIONE DEGLI ENTI ENTI PUBBLICI ENTI NAZIONALI - Autorità Portuale di Napoli ENTI REGIONALI - Ambito Territoriale di Caccia Pagina 5 di 126

6 CLASSIFICAZIONE DEI CONSORZI CONSORZI OBBLIGATORI - Ente d Ambito per le risorse idriche Napoli-Volturno ; - Ente d Ambito per le risorse idriche Sarnese-Vesuviano ; ALTRI CONSORZI - Consorzio antico Borgo Orefici; - Consorzio ASI della Provincia di Napoli; - Consorzio ANEA. Pagina 6 di 126

7 FONDAZIONI/ASSOCIAZIONI - Fondazione Ente Lirico Teatro San Carlo - Fondazione IDIS Città della Scienza Onlus - Fondazione Premio Napoli - Fondazione La Colombaia - Fondazione Premio Cimitile - Fondazione CIVES - Fondazione Annali dell architettura e delle Città - Fondazione CASTELCAPUANO - Teatro Stabile Città di Napoli Pagina 7 di 126

8 SOCIETA - Advanced Service Utilità Building S.p.A.; - Social Innovation Services S.p.A.; - Sistema Ambiente Provincia di Napoli S.p.A.; - Compagnia Trasporti Pubblici S.p.A.; - Agenzia Sviluppo Area Metropolitana di Napoli S.p.A.; - Gestione Servizi Aeroportuali di Napoli - GE.S.A.C. S.p.A.; - Autostrade Meridionali S.p.A.; - Ceinge Biotecnologie Avanzate S.c.a.r.l.; - Mostra d Oltremare S.p.A.; - Centro Agro Alimentare Napoli C.A.A.N. S.p.A.; - Campania e Napoli per l America s Cup S.r.l.; - IG Student Campania S.r.l. in liquidazione; - Trianon (Teatro Viviani) S.p.A.; - Bagnoli Futura S.p.A.; - Città del Fare Sc.p.a.; - Agenzia di Sviluppo dell Area Nolana S.c.p.a.; - Patto Territoriale Napoli Orientale S.c.p.a.; - Patto Territoriale Penisola SorrentinaS.c.p.a.; - TESS S.p.A.; - Public Digital Factory S.p.A.; - Agenzia Promozione della risorsa mare S.c.p.a. (ex Patto Pesca e Acquocoltura); - STOA S.c.p.a.. Pagina 8 di 126

9 PARTECIPATE PER AREE FUNZIONALI AL 31/12/2011 ASUB SpA 100% PROVINCIA DI NAPOLI - PARTECIPATE PER AREE FUNZIONALI SIS SpA 100% Fondazione IDIS Città della Scienza Fondazione Castel Capuano GESAC SpA 12,50% Fondazione Teatro San Carlo Fondazione La Colombaia di Visconti - recesso dal 1/1/2013 CTP SpA 100% Ass. Teatro Stabile Città di Napoli Fondazione C.I.V.E.S. Autostrade meridionali 5% Fondazione Annali Architettura e Città Trianon Viviani SpA - 40,43% S.A.P.NA SpA 100% Fondazione Premio Napoli Fondazione Premio Cimitile Servizi pubblici locali / Servizi strumentali Cultura Sviluppo territoriale Altri servizi al territorio Partecipazioni di diritto Bagnolifutura SpA 2,50% Agenzia di Sviluppo dell Area Metropolitana di Napoli SpA 100% Ceinge biotecnologie avanzate Scarl 18,57% Consorzio Antico Borgo Orefici Autorità Portuale di Napoli Napoli Orientale ScpA 9,8% in liquidazione Città del fare ScpA 15,22% (effettuato recesso) Centro Agro Alimentare Napoli ScpA 5,84% Public Digital Factory Spa in liq. 40% ATO Napoli Volturno 2,5% TESS Costa del Vesuvio SpA 9,15% Agenzia promozione risorsa mare ScpA 78,75% Mostra d'oltremare SpA 4,41% Consorzio S.O.L.E. 100% ATO Sarnese Vesuviano 5% Agenzia Locale di Sviluppo dei Comuni dell'area Nolana S.c.p.A. 7,84% Patto territoriale penisola Sorrentina S.c.p.A. 9,57% STOA' Scpa 2,71% Agenzia napoletana energia e ambiente Consorzio Aree Sviluppo Industriale Napoli ACN Srl 30,.00% IG Students Campania Srl in liquidazione A cura di : Direzione Pianificazione Strategica ed Enti Partecipati Aggiornato al 31/01/2012 Pagina 9 di 126

10 SCHEDE SINTETICHE ADVANCED SERVICES UTILITY BUILDING S.p.A. (A.S.U.B.) SOCIAL INNOVATION SERVICES SpA S.A.P.NA. Sistema Ambiente Provincia di Napoli S.p.A COMPAGNIA TRASPORTI PUBBLICI SpA (CTP) Agenzia di Sviluppo dell Area Metropolitana di Napoli S.p.A GESTIONE SERVIZI AEROPORTUALI DI NAPOLI G.E.SA.C SpA AUTOSTRADE MERIDIONALI SpA CEINGE BIOTECNOLOGIE AVANZATE S.C.A.R.L MOSTRA D OLTREMARE SpA CENTRO AGROALIMENTARE NAPOLI CAAN S.C.P.A ACN S.R.L IG STUDENT CAMPANIA SRL in liquidazione TRIANON SpA BAGNOLI FUTURA SpA CITTA DEL FARE S.C.P.A Agenzia Locale di Sviluppo dei Comuni dell Area Nolana S.c.p.A PATTO TERRITORIALE NAPOLI ORIENTALE S.C.P.A in liquidazione TESS SpA PUBLIC DIGITAL FACTORY SPA in liquidazione ENTE D AMBITO SARNESE-VESUVIANO ENTE D AMBITO NAPOLI - VOLTURNO AUTORITA PORTUALE DI NAPOLI CONSORZIO SOLE CONSORZIO PER L AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI NAPOLI CONSORZIO ANEA AGENZIA NAPOLETANA PER L ENERGIA E PER L AMBIENTE CONSORZIO Antico Borgo Orefici Patto Territoriale Penisola Sorrentina S.C.p.A Agenzia di promozione della risorsa mare S.C.P.A STOA S.C.P.A FONDAZIONE ENTE LIRICO TEATRO SAN CARLO FONDAZIONE IDIS FONDAZIONE LA COLOMBAIA DI LUCHINO VISCONTI FONDAZIONE PREMIO NAPOLI Pagina 10 di 126

11 FONDAZIONE PREMIO CIMITILE FONDAZIONE ANNALI DELL ARCHITETTURA E DELLE CITTA FONDAZIONE C.I.V.E.S. - ONLUS FONDAZIONE CASTELCAPUANO TEATRO STABILE CITTA DI NAPOLI AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA Pagina 11 di 126

12 ADVANCED SERVICES UTILITY BUILDING S.p.A. (A.S.U.B.) Advanced Services Utility Building S.p.A. Capitale sociale: ,00 Euro Partecipazione 100% Sede legale: Via Emanuele Granturco, 31/C- Napoli Direzione competente: Servizi affidati: Direzione Pianificazione Strategica Partecipate attività di monitoraggio-controllo e manutenzione immobili scolastici, manutenzione ed igiene ambientale immobili dell Ente, global service delle sedi dei Servizi per l Impiego Provinciali, tutela Acque Pubbliche, controllo impianti termici e gestione catasto impianti termici, realizzazione impianti fotovoltaici, controllo afflussi utenza scolastica, custodia e portierato sedi della Provincia, vigilanza Bosco Reggia di Portici, videosorveglianza, job center. Dati e notizie Sorta sull iniziativa della PdN e di Italia Lavoro SpA mediante la partecipazione al capitale sociale con una quota rispettivamente del 51 e 49%, la società trae origine dalla crescente esigenza d innovazione gestionale della P.A., orientata sempre più alla terziarizzazione e all'esternalizzazione dei servizi pubblici. Nell'esercizio della sua missione l'azienda ha dato il suo contributo alla lotta alla disoccupazione avvalendosi dei lavoratori socialmente utili (LSU) ai sensi della L.95/95. Per effetto della menzionata disposizione di legge la SpA ha beneficiato di un sistema protetto che le ha consentito di operare per vari anni con affidamenti diretti da parte della PdN e di godere per il passato di sgravi sui contributi dei lavoratori dipendenti. Negli ultimi anni l ASUB acquisendo, sempre di più, il ruolo di multi-utility della PdN, ha portato quest ultima ad acquisire, nel corso del 2006, la quota detenuta dalla società Italia Lavoro SpA, sancendo così nei fatti il nuovo stato di società in house-providing. Nel corso del 2009 le ulteriori modifiche apportate allo statuto societario hanno consentito all ASUB di diventare ente strumentale vero dell Amministrazione Provinciale di Napoli. Il core-business della SpA a seguito soprattutto della possibilità di ricevere affidamenti senza gara è abbastanza eterogeneo. L attività della società spazia dai tradizionali settori delle acque, alle verifiche degli impianti termici, alle ricerche ambientali, alla manutenzione ordinaria e pulizia degli edifici della Provincia, alla manutenzione degli impianti di video-sorveglianza, alla realizzazioneprogettazione del fotovoltaico, alla manutenzione degli impianti solari per la produzione di acqua calda sanitaria. Infine, l attività di call center. Elenco affidamenti esercizi futuri Esercizio Sevizio affidato Area/Direzione di competenza 2012/2013/2014 Verifica impianti termici Tutela della qualità dell aria e dell energia 2012/2013/2014 Tutela attività della Acque Pubbliche Tutela delle acque e delle coste Importo Previsto per esercizio , ,00 Importo definitivo 2012/2013/2014 Manutenzione edifici scolastici Edilizia Scolastica ,00 Pagina 12 di 126

13 Esercizio Sevizio affidato Area/Direzione di competenza Importo Previsto per esercizio Importo definitivo 2012/2013/2014 Manutenzione e igiene ambientale immobile Reggia di Portici 2012/2013/2014 Global service delle sedi dei Servizi per l impiego della PdN 2012/2013/2014 Servizi vari: custodia e portierato, video-sorveglianza, sicurezza Patrimonio ,86 Patrimonio ,00 Politiche del lavoro , /2013/2014 Impianti fotovoltaici Tutela della qualità dell aria e dell energia ,11 Composizione capitale sociale Il capitale sociale dopo la sensibile riduzione subita nel corso del 2010 ammonta ad ,00 ed è composto da n azioni, dal valore nominale di 1,00 cadauna, tutte detenute dalla Provincia di Napoli. Sistema di amministrazione prescelto: tradizionale. La società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione mentre l organo di controllo è il Collegio Sindacale che esercita anche il controllo contabile. Norme di funzionamento e finanziamento L acquisizione della quota Italia Lavoro e la variazioni effettuate allo statuto della partecipata, necessarie ad effettuare il controllo analogo, consentono all ASUB di ottenere il riconoscimento di società in-house e di conseguenza usufruire del vantaggio determinato dall affidamento diretto del servizio dell ente locale che non deve, quindi, ricorrere a gara pubblica per la concessione di servizi inseriti all interno dell oggetto sociale. Società soggetta al controllo analogo di cui alle Modalità operative per l esercizio del controllo analogo sulle società partecipate approvate con Deliberazione di Giunta Provinciale 480/2011. Impatto sul bilancio della Provincia come partecipata negli ultimi anni: Esercizio Descrizione della spesa Importo/imp. Importo/liq. Permutazione patrimoniale 1999 Versamento 3/10 del capitale sociale , , Versamento residui 7/ , , Acquisto quota Italia Lavoro SpA , , Ricostituzione del capitale mediante conferimento in natura , Ricapitalizzazione per completa erosione del capitale per perdite: prima sottoscrizione aumento scindibile del c.s , ,00 Analisi di bilancio Situazione economico-reddituale Il bilancio 2010 evidenzia a differenza di quello del 2008 e del 2009 un risultato seppur esiguo ma positivo. Un risultato però che: 1. non rispetta la previsione di quella che doveva essere l evoluzione prevedibile della gestione al 31/12/2010; 2. non produce elementi di tranquillità per la società. Pagina 13 di 126

14 Infatti, in merito al primo punto il management proprio in occasione della delibera assembleare del 27/05/2010, con la quale si disponeva la riduzione del capitale sociale per il ripianamento delle perdite conseguite, prospettava un evoluzione della gestione 2010 con un risultato positivo di , maggiore di quello conseguito, pari ad In effetti si è verificato che la perdita esercizio precedente, riportata nel passivo tra le poste del P.N. del bilancio al 31/12/2010, corrisponde esattamente all utile (di ,00), di periodo della Situazione Economico-Patrimoniale al 31/03/2010 1, utilizzato per la rideterminazione del capitale sociale di ,00. L analisi di alcune poste che compongono il conto economico 2010 mostra un miglioramento rispetto agli esercizi , in special modo per quanto riguarda gli aggregati economici della gestione operativa. All incremento del valore della produzione (passato da del 2009 a nel 2010), c è stato un riscontro positivo con il miglioramento sia del MOL che del risultato operativo, passati da una situazione negativa ad una situazione di avanzo. Tuttavia, emerge che il miglioramento di cui sopra è il risultato dei benefici derivanti dall esecuzione di commesse straordinarie (episodiche), molto lucrative per la società (lavori di edilizia scolastica a misura) che peraltro risentono a differenza delle altre commesse una bassa incidenza del costo del lavoro. Infatti, analizzando il dato relativo al personale emerge un incremento dello stesso rispetto all esercizio precedente nonostante ci sia stata una riduzione dell organico passato da 374 a 354 unità lavorative. Le ragioni di ciò, come noto, sono riconducibili essenzialmente ad una bassa produttività individuale (presenza di personale non abile alle specifiche mansioni), ad un elevata età e all aggravarsi delle condizioni di salute di alcuni lavoratori: tutti elementi che non facilitano una politica di risanamento aziendale. Il costo del personale è nettamente superiore a quello di settore (CCNL metalmeccanici) del 40% circa. Anche se in calo rispetto al 2009, il costo del lavoro cresce in valore assoluto nonostante ci sia stata una riduzione della forza lavoro (da 374 a 354 unità lavorative) con un incidenza di oltre il 60% sul valore della produzione della società. In tale contesto, emerge che la gestione operativa soffre della rigidità della spesa del personale e della spesa per prestazioni servizi2 a cui l azienda è costretta, ancora a far ricorso per assicurare il corretto adempimento degli impegni contrattuali assunti, contraddicendo il suo ruolo di gestione diretta e contravvenendo alla normativa europea laddove l importo complessivo delle esternalizzazioni venisse considerato unitariamente3. Si soprassiede, proprio per l incidenza sul fatturato di ricavi relativi a commesse straordinarie, sia scarsamente indicativo od addirittura fuorviante, per una corretta comprensione dello stato di salute della SpA, dal prendere in considerazione indicatori economici come il ROI ed il ROS. Gestione Finanziaria La gestione finanziaria evidenzia la presenza di oneri finanziari che però sono rimasti nei limiti dei valori canonici: l incidenza degli interessi passivi sul fatturato è pari a 1,05. Situazione economica-extra-caratteristica (accessoria). La società ha concluso la gestione extra-caratteristica con un risultato negativo di euro a cui hanno contribuito sopravvenienze passive per euro e sopravvenienze attive per E regola, nonché buona prassi metodologica, utilizzare per la copertura delle perdite d esercizio, utili certi e non in corso di formazione. L assemblea è sovrana, ma soltanto previa approvazione del bilancio d esercizio, di destinare interamente o parte dell utile conseguito alla copertura di perdite. 2 Di cui non si dispone la composizione. 3 Cfr pag. 2 della Relazione del Collegio Sindacale esercente attività di controllo contabile al bilancio 31/12/2009. Pagina 14 di 126

15 La situazione finanziaria La situazione finanziaria di breve periodo, in calo rispetto a quella del 2009, versa in una condizione di quasi equilibrio. Infatti, la collocazione dell indice di disponibilità e dell indice di liquidità su valori prossimi all unità è segnale che nel breve periodo l azienda a stento riesce a far fronte agli impegni di natura corrente. La situazione finanziaria, tuttavia, come nel 2009, risente dell appesantimento della gestione del circolante, sostenuto in parte dalle anticipazioni bancarie (il cui ricorso, passando da da ad , è aumentato rispetto all esercizio precedente). Inoltre, il maggior fabbisogno di capitale circolante netto è dovuto ad un peggioramento del ciclo commerciale con una riduzione della dilazione media clienti/fornitori (si veda la forbice rappresentata dalla rotazione media dei pagamenti rispetto alla media degli incassi). L indice/grado d indebitamento (dato dal rapporto tra le passività correnti + le passività consolidate ed il capitale netto), pari a 7,78, segnala una dipendenza della situazione finanziaria da medio periodo dell azienda dai finanziatori esterni. La situazione patrimoniale Emerge chiaramente un peggioramento della situazione patrimoniale. Infatti, la ripresa della perdita a nuovo, di cui già si è detto sopra, dopo la riduzione del capitale effettuata nel corso del 2010, contribuisce a consolidare un processo di erosione in atto del patrimonio netto, confermando l immagine di un azienda che è sempre sostenuta dal socio con interventi sul capitale e con la concessione di continue commesse. Il comparto delle immobilizzazioni materiali non ha fatto registrare particolari variazioni degne di nota. L immobile conferito dalla PdN poiché versa in uno stato ancora fatiscente la società ha ritenuto opportuno non procedere anche per questo esercizio all ammortamento. Il comparto delle immobilizzazioni immateriali ha fatto registrare al lordo degli ammortamenti esigui incrementi dovuti a lavori manutenzione straordinaria dei locali in locazione siti in via E.Gianturco 23,23/b e 31/c e all acquisto di un software. Per quello delle immobilizzazioni finanziarie e precisamente per quello relativo alla partecipazione nella Smartway SpA, dopo la messa in liquidazione della società, nel 2006 la società è stata dichiarata fallita dal tribunale, si continua a riportare l importo di (valore nominale della quota di partecipazione) sia tra le voci dell attivo immobilizzato, che nel passivo come accantonamento al f/do rischi. Per quanto concerne, invece, le poste contabili più importanti si citano: - la voce "crediti v/controllanti" di , crediti vantati nei confronti della PdN, di cui con scadenza oltre i 12m; - la voce crediti verso clienti di fa riferimento essenzialmente a crediti nei confronti di clienti terzi (vari comuni); - la voce debiti v/fornitori per euro inerisce a debiti verso fornitori (cfr l importo delle spese per prestazioni servizio) a cui la società è costretta a far ricorso per assicurare lo svolgimento delle attività affidatele. Fatti intervenuti dopo l approvazione del bilancio al 31/12/2010 La società nel 2011 (31/10/2011) è incorsa nella fattispecie disciplinata dall art.2447 del codice civile (patrimonio netto negativo). Pertanto, la Proprietà con delibera del C.P. N. 141 del 29/12/11, nel prendere atto del piano industriale presentato dal management societario ed approvato con atto di Giunta 1160/2011, valutata la prevalenza dell interesse a garantire la regolare esecuzione delle commesse affidate all ASUB SpA, ha autorizzato la ricapitalizzazione scindibile della partecipata Pagina 15 di 126

16 per ,00. Ciò ha comportato per la PdN, quale socio unico della SpA, l adesione alle operazioni, adottate con delibera di assemblea straordinaria, di azzeramento del capitale per perdite e contestuale aumento dello stesso, scisso in due momenti, per ,00 entro il 31/12/2011 ed ,00 successivamente alla presentazione del bilancio trimestrale al 31/03/2012 ed alla verifica del rispetto dei risultati previsti dal piano. Teatro San Carlo Conto economico Valore della produzione Costi di produzione Margine operativo Gestione finanziaria Gestione straordinaria Imposte Risultato netto Stato del patrimonio Attivo Immobilizzazioni Rimanenze Attività Liquide Ratei e risconti attivi Totale Passivo Patrimonio netto Debiti a m.l.t Debiti a b.t Ratei e risconti passivi Totale Indici di bilancio Reddituali ROI 2,45% 1,10% 0,01% ROE 0,13% 0,12% 0,08% Redditività Vendite 64,60% 43,27% 0,34% Rotazione capitale investito 0,44 0,31 0,25 Patrimoniali Margine di struttura Rapporto di solvibilità 0,06 0,05 0,04 Grado di indebitamento 15,91 21,25 26,54 Finanziari Current ratio 0,27 0,16 0,28 Acid test 0,27 0,16 0,28 CCN O.F.Netti/Fatturato 47,66% 31,30% 11,24% Margine autofinanziamento Pagina 16 di 126

17 SOCIAL INNOVATION SERVICES SpA S.I.S. SpA in house-providing Capitale sociale: ,00 Partecipazione: 100% Direzione competente: Servizi affidati: Direzione Pianificazione Strategica Partecipate Guardiania plessi scolastici ed altri siti di proprietà della Provincia di Napoli. Dati e notizie Costituita in data 19 dicembre 2005 per atto del notaio Sabatino Santangelo a seguito di delibera di Consiglio Provinciale n.205 del 29 novembre 2005, a totale partecipazione della Provincia di Napoli, secondo il modello che regola le società in house providing per svolgere i seguenti servizi di rilevanza sociale: attività e servizi ausiliari di vigilanza e sicurezza per le strutture scolastiche; indagine ricognitiva per la mobilità dei diversamente abili ai sensi della legge 104/92; servizio di trasporto e realizzazione di un sistema di mobilità destinato ai soggetti appartenenti a categorie svantaggiate ed ai soggetti diversamente abili; servizio di call-center di sicurezza stradale e le emergenze della viabilità delle strade provinciali. Elenco affidamenti esercizi futuri Esercizio Sevizio affidato Area/Direzione di competenza Importo Previsto per esercizio Importo definitivo / /2013/ Guardiania scolastica Custodia Siti Guardiania Reggia di Portici Patrimonio , ,93 Patrimonio , , /2013/2014 Verifica plessi scolastici, Presidio antincendio Edilizia Scolastica Composizione capitale sociale Il capitale sociale al 31/12/2010 ammonta a ed è composto da n azioni dal valore nominale di 1,00 cadauna. La Provincia di Napoli è unico socio con una quota del 100% del capitale sociale. Sistema di amministrazione prescelto: tradizionale. La società è amministrata da un Amministratore Unico mentre l organo di controllo è rappresentato dal Collegio Sindacale che esercita anche il controllo contabile. Norme di funzionamento e finanziamento Le società in house-providing rappresentano una forma ulteriore di società di capitali introdotta recentemente nella legislazione comunitarie e nella legislazione nazionale. Le società in house differiscono dalle normali società di capitali per alcuni vincoli imposti dal legislatore. - Capitale totalmente pubblico; - Controllo dell ente/i proprietario/i analogo a quello esercitato dal medesimo/i sui propri servizi; Pagina 17 di 126

18 - Realizzazione della parte più importante (prevalente) dell attività a favore dell ente/i proprietario/i. - Società soggetta al controllo analogo di cui alle Modalità operative per l esercizio del controllo analogo sulle società partecipate approvate con Deliberazione di Giunta Provinciale 480/2011. Impatto sul bilancio della Provincia: Esercizio Descrizione spesa di gestione Descrizione spese d investimento Importo/imp. Importo/liq Versamento del capitale sociale , , Trasferimento straordinario per copertura perdite al 30/09/ Ricapitalizzazione per completa erosione del capitale sociale per perdite 2011 Trasferimento corrente per esodo incentivato dipendenti , , , , ,00 Analisi di bilancio Situazione economico-reddituale L esercizio chiusosi al 31/12/2010 riporta un risultato negativo pari ad euro originato essenzialmente da una gestione caratteristica deficitaria. Infatti, da un analisi delle poste reddituali più significative, così come dimostrano i grafici sotto riportati, emerge un ulteriore incremento dei costi di produzione rispetto ad un curva dei ricavi di produzione, in miglioramento rispetto al dato 2009 ma non sufficiente a coprire l aumento più che proporzionale dei costi. Il fatturato, rappresentato da servizi commissionati dalla PdN, è passato da del 2009 a del Tab.1 Andando a disaggregare le varie voci che compongono i costi di produzione è possibile notare (cfr tab.2), un andamento delle curve complessivamente in calo, nel triennio , tranne per la curva relativa alle spese del personale che per il triennio in esame ha evidenziato un continuo aumento. La collocazione delle spese del personale su valori alti (incidenti per circa il 99,40% sul valore della produzione), dovuta essenzialmente all ampliamento dell organico passato da 164 unità lavorative a tempo indeterminato nel 2008 (170 unità nel 2009) a 174 nel 2010 ed ai miglioramenti per passaggi di categoria e di merito dei dipendenti, denota una situazione di perdita strutturale. Pagina 18 di 126

19 Tab.2 Di conseguenza l aumento complessivo dei ,00 costi non contrastato da un adeguato aumento dei ricavi ha precluso alla SpA ogni pos ,00 sibilità di concludere l esercizio con un risultato positivo. Infatti, al risultato già nega , ,00 tivo conseguito dalla gestione caratteristica del 2009 si è aggiunto quello relativo ,00 all ultimo esercizio conclusosi con un ulteriore peggioramento (R.O. 2009: ; ,00 R.O. 2010: ). La consistenza della ,00 perdita patita dalla gestione operativa è stata tale da non consentire agli utili conseguiti ,00 dalla gestione finanziaria ed extracaratteristica un ribaltamento del risultato finale del conto economico. L esercizio Consumi m.p con l iscrizione di oneri tributari per Servizi si è chiuso con una perdita complessiva di Pertanto, tutti gli indi- Beni di terzi Personale ci di redditività maggiormente significativi (ROI e ROS), son rimasti collocati come nel 2009 su valori negativi (ROI-25,62%; ROS-12,00%). La situazione finanziaria Tuttavia, la situazione finanziaria è da considerarsi ancora buona. Gli indici finanziari maggiormente significativi current ratio ed acid test, collocati su valori al di sopra dell unità, evidenziano un miglioramento rispetto al 2009 (da 1,83 a 2,13). Soddisfacente si presenta il valore assunto dal capitale circolante netto in relazione all ammontare dei debiti correnti. Infine, ancora accettabile si evidenzia l indice d indebitamento, pari a 1,05. La situazione patrimoniale La situazione patrimoniale evidenzia un incremento in termini relativi del patrimonio netto al 31/12/2010, rispetto a quello al 31/12/2009, dovuto non ad una migliore gestione e/o conduzione aziendale bensì ad un conferimento di denaro, di , effettuato nel corso del 2010 da parte della proprietà, a copertura delle perdite conseguite dalla società sino al 30/09/2010 nei modi in appresso meglio specificati: - perdita a nuovo: ; - perdita 01/01/ /09/2010: ; - utilizzo parziale degli utili esercizi precedenti di per 2.316; - imputazione degli utili residui esercizi precedenti ( 9.691) al F/Riserva con incremento di quest ultimo da 140 ad Il trasferimento a copertura delle perdite sopra menzionato è servito esclusivamente ad evitare alla società il pericolo di incorrere nella fattispecie di cui dall art. 2446, comma 1 del codice civile (diminuzione del capitale di oltre un terzo in conseguenza di perdite). Pericolo scampato temporaneamente e non definitivamente. Pagina 19 di 126

20 Per quanto concerne, infine, le poste che compongono lo stato patrimoniale non si riferiscono problemi sulla loro chiarezza ed intelligibilità. Si segnalano soltanto alcune variazioni più significative: le variazioni evidenziate dalle immobilizzazioni immateriali comprendono incrementi per ed ammortamenti per ; le variazioni evidenziate dalle immobilizzazioni materiali comprendono incrementi per ed ammortamenti per ; la voce crediti v/controllanti rappresenta il debito della PdN verso la società per servizi ricevuti e fatturati ma pagati nei primi mesi del 2011; la voce ratei passivi inerisce, così come nel 2009, ai ratei della 13 e 14 mensilità dei lavoratori dipendenti in carico al 31/12/2010; il TFR invece, presenta un valore al netto di aumenti per euro pari all accantonamento del TFR relativo all esercizio 2010 e di diminuzioni per euro quali anticipi a dipendenti e trasferimenti alla previdenza complementare così come previsto dalla normativa vigente in materia. Fatti intervenuti dopo l approvazione del bilancio al 31/12/2010 La società nel 2011 (30/11/2011) è incorsa nella fattispecie disciplinata dall art.2447 del codice civile (patrimonio netto negativo). Pertanto, la Proprietà con delibera del C.P. N. 140 del 29/12/11, nel prendere atto del piano industriale presentato dal management societario ed approvato con atto di Giunta 1159/2011, valutata la prevalenza dell interesse a garantire la regolare esecuzione delle commesse affidate alla SIS SpA, ha autorizzato la ricapitalizzazione della partecipata per ,00. Ciò ha comportato per la PdN, quale socio unico della SpA, l adesione alle operazioni di azzeramento del capitale per perdite e contestuale ricostituzione dello stesso per un importo massimo pari a quello previsto per il minimo legale ( ,00), adottate con delibera di assemblea straordinaria dei soci del 30/12/2011. Pagina 20 di 126

BILANCIO 2011 PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO SOCIETA PARTECIPATE ED ENTI COLLEGATI AREA RISORSE FINANZIARIE E BILANCIO

BILANCIO 2011 PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO SOCIETA PARTECIPATE ED ENTI COLLEGATI AREA RISORSE FINANZIARIE E BILANCIO PROVINCIA DI NAPOLI AREA RISORSE FINANZIARIE E BILANCIO BILANCIO 2011 ALLEGATO SOCIETA PARTECIPATE ED ENTI COLLEGATI A cura dell Area Risorse Finanziarie e Bilancio Ufficio Analisi Bilanci Partecipate

Dettagli

Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2013

Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2013 ESATTO S.P.A. Sede legale in Piazza unità d'italia 4, cap 34121 Trieste Capitale Sociale euro 1.800.000,00 i.v. Iscritta al Registro delle Imprese di Trieste 01051150322 Codice Fiscale 01051150322 Relazione

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2011 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha consentito - insieme ai benefici fiscali

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

Analisi di bilancio per indici

Analisi di bilancio per indici Analisi di bilancio per indici Al 31/12/n la Carrubba spa, svolgente attività industriale, presenta la seguente situazione contabile finale: SITUAZIONE PATRIMONIALE Software 20.000,00 Fondo ammortamento

Dettagli

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014 ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA Sede in VIALE TRIESTE 11-30020 ANNONE VENETO (VE) Capitale sociale Euro 7.993.843,00 i.v. Codice fiscale: 04046770279 Iscritta al Registro delle Imprese di Venezia

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

Calcolo e commento dei principali indici di bilancio

Calcolo e commento dei principali indici di bilancio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 10 Calcolo e commento dei principali indici di bilancio Antonia Mente COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Interpretare i sistemi aziendali nei loro

Dettagli

Relazione sulla gestione Bilancio ordinario al 31/12/2014

Relazione sulla gestione Bilancio ordinario al 31/12/2014 COLFERT S.P.A. Sede legale: VIA DEI MILLE N. 32 - FRESCADA PREGANZIOL (TV) Iscritta al Registro Imprese di TREVISO C.F. e numero iscrizione: 00401460266 Iscritta al R.E.A. di TREVISO n. 120644 Capitale

Dettagli

BILANCIO 2009 PROVINCIA DI NAPOLI AREA RISORSE FINANZIARIE E BILANCIO ALLEGATO SOCIETA PARTECIPATE ED ENTI COLLEGATI

BILANCIO 2009 PROVINCIA DI NAPOLI AREA RISORSE FINANZIARIE E BILANCIO ALLEGATO SOCIETA PARTECIPATE ED ENTI COLLEGATI PROVINCIA DI NAPOLI AREA RISORSE FINANZIARIE E BILANCIO BILANCIO 2009 ALLEGATO SOCIETA PARTECIPATE ED ENTI COLLEGATI A cura dell Area Risorse Finanziarie e Bilancio - Ufficio Analisi Bilanci Partecipate

Dettagli

Esame di Stato 2014 Indirizzo Giuridico Economico Aziendale Svolgimento Tema di Economia aziendale a cura di Lucia Barale

Esame di Stato 2014 Indirizzo Giuridico Economico Aziendale Svolgimento Tema di Economia aziendale a cura di Lucia Barale Esame di Stato 2014 Indirizzo Giuridico Economico Aziendale Svolgimento Tema di Economia aziendale a cura di Lucia Barale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale (nell'indirizzo Giuridico

Dettagli

RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO DEL PATRIMONIO

RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO DEL PATRIMONIO RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO DEL PATRIMONIO Lo schema del conto del patrimonio previsto dal D.P.R n. 194/96 è strutturato a sezioni divise e contrapposte e presenta un impostazione in cui le attività sono

Dettagli

Riclassificazione del bilancio e analisi con indici

Riclassificazione del bilancio e analisi con indici Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 23 Riclassificazione del bilancio e analisi con indici Risultati attesi Saper fare: riclassificare lo Stato patrimoniale e il Conto economico;

Dettagli

INDIRIZZO ECONOMICO GIURIDICO CLASSE A017 - n. 2

INDIRIZZO ECONOMICO GIURIDICO CLASSE A017 - n. 2 INDIRIZZO ECONOMICO GIURIDICO CLASSE A017 - n. 2 l) Le riserve di capitale: a) costituiscono autofinanziamento per l impresa b) derivano da sottovalutazione di elementi dell attivo c) costituiscono una

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Economia ed Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici prof. Michele Meoli 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici Sommario della lezione

Dettagli

ANALISI ANDAMENTO ECONOMICO

ANALISI ANDAMENTO ECONOMICO ANALISI ANDAMENTO ECONOMICO per passare all analisi del fabbisogno e della copertura finanziaria occorre terminare l analisi economica. i ricavi sono stati previsti nel dossier mercato alcuni costi sono

Dettagli

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2012

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2012 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2012 31/12/2011 31/12/2012 A ATTIVO Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti B Immobilizzazioni 274.850,12 204.984,48 I Immobilizzazioni immateriali II Immobilizzazioni

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL VIA PALLODOLA 23 19038 - SARZANA (SP) CODICE FISCALE 00148620115 CAPITALE SOCIALE EURO 844.650 BILANCIO DI ESERCIZIO CHIUSO AL 31.12.2013 Nota integrativa La presente

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale 2006

Commento al tema di Economia aziendale 2006 Commento al tema di Economia aziendale 2006 Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici Commerciali è incentrato sulla gestione finanziaria dell impresa ed è articolato in

Dettagli

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 24 Analisi per flussi: il rendiconto finanziario Conoscenza: componenti di reddito monetari e componenti di reddito non monetari; flussi corrispondenti

Dettagli

Principali indici di bilancio

Principali indici di bilancio Principali indici di bilancio Descrizione Il processo di valutazione del merito creditizio tiene conto di una serie di indici economici e patrimoniali. L analisi deve sempre essere effettuata su un arco

Dettagli

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici Tracce di temi 2010 Scuola Duemila 1 Traccia n. 1 Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir tire e da indici Olivia Leone Il candidato illustri brevemente quali sono i principali vincoli da

Dettagli

FONDAZIONE PIERO E LUCILLE CORTI - ONLUS SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 30/06/2013. - Programmi software 355,05 710,00 355,05 710,00

FONDAZIONE PIERO E LUCILLE CORTI - ONLUS SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 30/06/2013. - Programmi software 355,05 710,00 355,05 710,00 FONDAZIONE PIERO E LUCILLE CORTI - ONLUS SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 30/06/2013 STATO PATRIMONIALE 30/06/2013 30/06/2012 ATTIVITA' Immobilizzazioni immateriali - Programmi software 355,05 710,00

Dettagli

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009 SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Reg. Imp. 02329330597 Rea 162878 Sede in PIAZZA GARIBALDI SNC - 04010 SONNINO (LT) Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

Dettagli

Pianificazione economico-finanziaria Prof. Ettore Cinque. Modelli e tecniche di simulazione economico-finanziaria

Pianificazione economico-finanziaria Prof. Ettore Cinque. Modelli e tecniche di simulazione economico-finanziaria Modelli e tecniche di simulazione economico-finanziaria Bilanci preventivi e piani finanziari perché utilizzarli? Simulazione di scenari e valutazione impatto variabili di business Analisi compatibilità

Dettagli

Relazione del Consiglio di Amministrazione sul secondo punto all ordine del giorno della parte straordinaria

Relazione del Consiglio di Amministrazione sul secondo punto all ordine del giorno della parte straordinaria Relazione del Consiglio di Amministrazione sul secondo punto all ordine del giorno della parte straordinaria Aumento di capitale sociale ai sensi dell art. 2441, quarto comma, secondo periodo, c.c.; deliberazioni

Dettagli

Attivo anno n+1 anno n Passivo anno n+1 anno n A) Crediti verso i soci per versamenti ancora dovuti. - - A) Patrimonio netto

Attivo anno n+1 anno n Passivo anno n+1 anno n A) Crediti verso i soci per versamenti ancora dovuti. - - A) Patrimonio netto ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 Analisi di bilancio per indici di Lucia BARALE Materie: Economia aziendale (Classe 5 a IGEA) La verifica consente di valutare le conoscenze e le abilità acquisite dagli studenti sulla

Dettagli

RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO DEL PATRIMONIO

RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO DEL PATRIMONIO RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO DEL PATRIMONIO Lo schema del conto del patrimonio previsto dal D.P.R 194/96 è strutturato a sezioni divise e contrapposte e presenta un impostazione in cui le attività sono

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo

L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo Partendo dal bilancio di verifica della società TWENTY SpA si effettui un analisi delle tre dimensioni della: - Liquidità - Solidità - Redditività STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2012 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha permesso unitamente ai benefici fiscali

Dettagli

Le analisi di bilancio per indici

Le analisi di bilancio per indici Riclassificazione e interpretazione Le analisi di bilancio per indici di Silvia Tommaso - Università della Calabria Obiettivo delle analisi di bilancio è quello di ottenere informazioni adeguate a prendere

Dettagli

Estratto dalla Relazione al bilancio consuntivo per l esercizio finanziario 2012 (aggiunti alcuni schemi di sintesi).

Estratto dalla Relazione al bilancio consuntivo per l esercizio finanziario 2012 (aggiunti alcuni schemi di sintesi). Estratto dalla Relazione al bilancio consuntivo per l esercizio finanziario 2012 (aggiunti alcuni schemi di sintesi). 1 Il bilancio consuntivo per l esercizio 2012 è stato approvato con Delibera del Cda

Dettagli

Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo

Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo Tracce di temi 2013 Scuola Duemila 1 Traccia n. 1 Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo Michele Devastato A fronte di una crisi che ha investito l intero settore, l impresa industriale

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo I.G.E.A. è incentrato sulla differenza tra reddito

Dettagli

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Il Piano Economico Finanziario Il piano economico-finanziario costituisce la porzione più

Dettagli

TECNICA DI DETERMINAZIONE DEL FLUSSO DI CASSA BASATA SUL CONFRONTO TRA STATI PATRIMONIALI SUCCESSIVI.

TECNICA DI DETERMINAZIONE DEL FLUSSO DI CASSA BASATA SUL CONFRONTO TRA STATI PATRIMONIALI SUCCESSIVI. TECNICA DI DETERMINAZIONE DEL FLUSSO DI CASSA BASATA SUL CONFRONTO TRA STATI PATRIMONIALI SUCCESSIVI. SP0 SP1 SP2 FCND1 FCND2 Analizziamo le voci che compongono lo Stato Patrimoniale. SP31/12/t0 SP31/12/t1

Dettagli

Contiene le coperture finanziarie necessarie per l acquisizione delle risorse produttive, con l eventuale avanzo o disavanzo finanziario.

Contiene le coperture finanziarie necessarie per l acquisizione delle risorse produttive, con l eventuale avanzo o disavanzo finanziario. Il processo di formulazione del budget dell impresa si conclude con il consolidamento dei singoli budget settoriali in un unico bilancio previsionale (MASTER BUDGET), che si compone dei seguenti documenti

Dettagli

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2013 Ricavi a 61,3 milioni (67,5 milioni nel 2012) EBITDA 1 a -2,1 milioni (-2,6 milioni nel 2012) EBIT 2 a -7,2 milioni (-8,0

Dettagli

rendiconto economico 2

rendiconto economico 2 rendiconto economico 034 rendiconto economico 2 In questa sezione del bilancio sociale Finpiemonte rappresenta, attraverso appositi prospetti, la dimensione economica e monetaria della gestione, secondo

Dettagli

Relazione al bilancio e nota integrativa

Relazione al bilancio e nota integrativa Alla C.A. dei membri del Co.P.E. Catania, lì 22.04.2014 Relazione al bilancio e nota integrativa Il bilancio chiuso al 31/12/2013, di cui la presente relazione costituisce parte integrante, corrisponde

Dettagli

Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A.

Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A. S&A Strumenti 1/97 93 Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A. di MARIAERSILIA LISI RICATTI Da Relazione e bilancio al 31 dicembre 1995 pubblicati dalla, si riportano

Dettagli

AUSER INSIEME PROVINCIALE DI TORINO Associazione di Promozione Sociale. Sede in Torino Via Salbertrand n. 57/25 Codice fiscale 97702630019

AUSER INSIEME PROVINCIALE DI TORINO Associazione di Promozione Sociale. Sede in Torino Via Salbertrand n. 57/25 Codice fiscale 97702630019 AUSER INSIEME PROVINCIALE DI TORINO Associazione di Promozione Sociale Sede in Torino Via Salbertrand n. 57/25 Codice fiscale 97702630019 Nota integrativa del bilancio al 31 dicembre 2011 ** ** ** I. STRUTTURA

Dettagli

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009 ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009 1. PREMESSA: ANALISI DEGLI SCHEMI Il gruppo Datalogic redige il proprio bilancio consolidato, in migliaia di euro, in conformità agli

Dettagli

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE Sede in TORRE EUROPA - VIA ANNOVAZZI, 00053 CIVITAVECCHIA (RM) Codice Fiscale 03908900586 - Numero Rea RM 911152 P.I.: 01259061008 Capitale Sociale Euro - i.v. Forma

Dettagli

NOTE ESPLICATIVE ALLA SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 31 MARZO 2005

NOTE ESPLICATIVE ALLA SITUAZIONE PATRIMONIALE ED ECONOMICA AL 31 MARZO 2005 EMAN SOFTWARE S.P.A. SEDE LEGALE: MILANO Viale Monza 265 CAPITALE SOCIALE: Euro 120.000.= i.v. CODICE FISCALE: 04441590967 CCIAA di Milano nº 1747663 REA REGISTRO IMPRESE di Milano nº 04441590967 Società

Dettagli

2.1 Sostenibilità economica, finanziaria e patrimoniale

2.1 Sostenibilità economica, finanziaria e patrimoniale 2.1 Sostenibilità economica, finanziaria e patrimoniale La sostenibilità economica La sostenibilità economica che caratterizza l Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna viene rappresentata attraverso

Dettagli

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 Bilancio 2014 Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 AITR ASSOCIAZIONE ITALIANA TURISMO RESPONSABILE Codice fiscale 97219890155 Partita iva 08693820964 VIA TOMMASO DA CAZZANIGA SNC - 20144

Dettagli

GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE

GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE Si differenziano soprattutto per il trattamento delle poste patrimoniali. Il criterio della liquidità/esigibilità: attività in ordine di liquidità decrescente, passività

Dettagli

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014 Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014 Introduzione Ai sensi delle disposizioni contenute nel Codice Civile in tema di bilancio di esercizio e in ottemperanza a quanto previsto dall art. 2427,

Dettagli

In particolare nel 2009 sono stati distribuiti dividendi alla Capogruppo per 51,4 /mln.

In particolare nel 2009 sono stati distribuiti dividendi alla Capogruppo per 51,4 /mln. Risultati ed andamento della gestione L esercizio in esame rileva un risultato economico positivo che conferma l equilibrio economico della Capogruppo nel compimento della propria attività di holding.

Dettagli

La riclassificazione del bilancio d esercizio

La riclassificazione del bilancio d esercizio La riclassificazione del bilancio d esercizio Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani), Mc Graw-Hill 2001, cap. 4 1 Il bilancio pubblico. Il sistema informativo di bilancio secondo

Dettagli

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI V/S SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI B) IMMOBILIZZAZIONI C) ATTIVO CIRCOLANTE D) RATEI E RISCONTI PASSIVO A) PATRIMONIO NETTO B) FONDI PER RISCHI

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2012/2013 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2012/2013 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2012/2013 Svolgimento Tema di Economia aziendale La traccia assegnata come seconda prova di Economia aziendale (nell'indirizzo Giuridico Economico Aziendale) è incentrato

Dettagli

STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi

STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Impianti e Macchinari 3.043 Attrezzature industriali 1.500 Automezzi 2.900 Fabbricati Industriali Mobili e Arredi 12.900 2.000 22.343

Dettagli

Svolgimento Tema di Economia d azienda

Svolgimento Tema di Economia d azienda Svolgimento a cura di Lucia Barale Pag. 1 a 10 Esame di Stato 2015 Indirizzi: Tecnico della Gestione Aziendale ad Indirizzo Linguistico Tecnico della Gestione Aziendale ad Indirizzo Informatico Svolgimento

Dettagli

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2013

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2013 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2013 31/12/2012 31/12/2013 A ATTIVO Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti B Immobilizzazioni 204.984,48 328.310,48 I Immobilizzazioni immateriali II Immobilizzazioni

Dettagli

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 RISULTATI CONSOLIDATI Ricavi a 60,5 milioni (69,3 milioni nel 2014) EBITDA 1 a 2,9 milioni (0,4 milioni nel 2014) EBIT 2

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO DEL PATRIMONIO

RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO DEL PATRIMONIO RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO DEL PATRIMONIO Lo schema del conto del patrimonio previsto dal D.P.R n. 194/96 è strutturato a sezioni divise e contrapposte e presenta un impostazione in cui le attività sono

Dettagli

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea tema 14 Controllo di gestione; costi di produzione per commessa. Bilancio con dati a scelta, budget e Nota integrativa. Analisi di bilancio per indici. Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo

Dettagli

S.E.A.B. S.p.A. Nota Integrativa Bilancio al 31/12/2011

S.E.A.B. S.p.A. Nota Integrativa Bilancio al 31/12/2011 B.9. Costi per il personale La voce comprende l intera spesa per il personale dipendente ivi compresi i passaggi di categoria, i miglioramenti di merito e contrattuali, gli accantonamenti di legge e derivanti

Dettagli

PARTE TEORICA. A questi margini relativi alla parte consolidata dello stato patrimoniale corrispondono i seguenti, per la parte corrente:

PARTE TEORICA. A questi margini relativi alla parte consolidata dello stato patrimoniale corrispondono i seguenti, per la parte corrente: SOLUZIONE ESAME DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE Indirizzo Giuridico Economico Aziendale (Testo valevole per i corsi di ordinamento e per i corsi sperimentali del progetto Sirio ) Tema di economia aziendale

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2013/2014 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2013/2014 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2013/2014 Svolgimento Tema di Economia aziendale La traccia assegnata come seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo Giuridico Economico Aziendale è focalizzata

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici è incentrato sul controllo di gestione ed è articolato in una parte obbligatoria e tre

Dettagli

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 GALLERIA DELLE ESPERIENZE Controllo di Gestione: Best Practices COMUNE DI ALESSANDRIA DIREZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA SERVIZIO ECONOMICO-FINANZIARIO Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 Premessa

Dettagli

Schema di stato patrimoniale. Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale. Stato patrimoniale - ATTIVO. Stato patrimoniale - ATTIVO

Schema di stato patrimoniale. Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale. Stato patrimoniale - ATTIVO. Stato patrimoniale - ATTIVO Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale analisi bilancio 1 Schema di stato patrimoniale ATTIVO PASSIVO A) Crediti verso soci A) Patrimonio netto B) Immobilizzazioni B) Fondi per rischi e oneri C)

Dettagli

L equilibrio finanziario

L equilibrio finanziario L equilibrio finanziario La riclassificazione del bilancio d esercizio Prof. Andrea Calabrò E-mail: andrea.calabro@uniroma2.it Il bilancio pubblico Il Bilancio è il documento contabile in cui trovano rappresentazione

Dettagli

Analisi per flussi. 1. Considerazioni generali

Analisi per flussi. 1. Considerazioni generali Capitolo 8 Analisi per flussi 1. Considerazioni generali Il rendiconto finanziario è un prospetto che raggruppa, in relazione a determinati scopi di formazione, le variazioni (flussi) intervenute nella

Dettagli

Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali

Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali Esame di Stato anno scolastico 2014/2015 Svolgimento seconda prova di Economia aziendale La

Dettagli

MELI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI Walter Meli Franco Confalonieri Riccardo Albanesi Francesca Oltolini Davide Valla Luca Bandera ottobre 2000

MELI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI Walter Meli Franco Confalonieri Riccardo Albanesi Francesca Oltolini Davide Valla Luca Bandera ottobre 2000 Walter Meli Franco Confalonieri Riccardo Albanesi Francesca Oltolini Davide Valla Luca Bandera ottobre 2000 IL TRATTAMENTO DEL LEASING NELL'ANALISI DI BILANCIO DELLE IMPRESE LOCATARIE PUBBICATO SU AMMINISTRAZIONE

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 La contabilità esterna Il conto economico La redazione del documento finale di bilancio

Dettagli

Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014

Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014 N.A.A.A. ONLUS Via San Maurizio, 6 10073 CIRIE -TO- C.F. 92023940015 Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014 PREMESSA Il bilancio consuntivo dell esercizio chiuso al 31/12/2014 si compone di

Dettagli

- Il rimborso dei prestiti e le spese da servizi per conto terzi -

- Il rimborso dei prestiti e le spese da servizi per conto terzi - 71 - Il rimborso dei prestiti e le spese da servizi per conto terzi - Il Titolo 3 delle uscite è costituito dai rimborsi di prestiti e dalle anticipazioni di cassa. La contrazione di mutui a titolo oneroso

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS PRIMA APPLICAZIONE DEGLI PRIMA APPLICAZIONE DEGLI Nella presente nota vengono riportate le informazioni richieste dall 1 e, in particolare, la descrizione degli impatti che la transizione agli ha determinato

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Sessione ordinaria 2012 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M730 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO

Dettagli

SANITASERVICE ASL TA S.R.L. UNIPERSONALE

SANITASERVICE ASL TA S.R.L. UNIPERSONALE SANITASERVICE ASL TA S.R.L. UNIPERSONALE VIALE VIRGILIO 31-74121 - TARANTO (TA) Codice fiscale: 02775310739 Capitale sociale sottoscritto Euro 100.000 parte versata Euro 100.000 Registro Imprese n 02775310739

Dettagli

Stato patrimoniale al 31/12/n

Stato patrimoniale al 31/12/n Tema d esame Gestione economica delle imprese ristorative, analisi di bilancio e fonti di finanziamento di Grazia BATARRA ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE ECONOMICHE (Classe 5 a IP Tecnico servizi ristorativi)

Dettagli

SECONDO AGGIORNAMENTO DEL PREVENTIVO ECONOMICO PER L ESERCIZIO 2015

SECONDO AGGIORNAMENTO DEL PREVENTIVO ECONOMICO PER L ESERCIZIO 2015 SECONDO AGGIORNAMENTO DEL PREVENTIVO ECONOMICO PER L ESERCIZIO 2015 Il Preventivo Economico 2015, approvato dal Consiglio con delibera n.13 del 16/12/2014, è stato redatto secondo le indicazioni dettate

Dettagli

Esempi scritture contabili Costituzione Spa

Esempi scritture contabili Costituzione Spa Esempi scritture contabili Costituzione Spa 1 Esempi scritture contabili Vincolo 25% 2 Esempi scritture contabili Versamento restante parte del capitale sociale 3 Esempi scritture contabili Registrazione

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10 TEMI SPECIALI DI BILANCIO Il rendiconto finanziario OIC 10 Parma, 1 Ottobre 2014 1 Indice 1. Finalità del principio 3 2. Ambito di applicazione 4 3. Definizioni 5 4. Contenuto e struttura 6 5. Classificazione

Dettagli

LA NOTA INTEGRATIVA GLI ALLEGATI AL BILANCIO

LA NOTA INTEGRATIVA GLI ALLEGATI AL BILANCIO LA NOTA INTEGRATIVA E GLI ALLEGATI AL BILANCIO NOTA INTEGRATIVA ART. 2423 comma 1 del Codice Civile: GLI AMMINISTRATORI DEVONO REDIGERE IL BILANCIO DI ESERCIZIO, COSTITUITO DALLO STATO PATRIMONIALE, DAL

Dettagli

PRINCIPALI ASPETTI ECONOMICO-FINANZIARI DEI BILANCI CONSUNTIVI RELATIVI ALL ANNO 2003

PRINCIPALI ASPETTI ECONOMICO-FINANZIARI DEI BILANCI CONSUNTIVI RELATIVI ALL ANNO 2003 NOTA METODOLOGICA I dati elaborati per la presente pubblicazione sono quelli riportati nell allegato D ed F al rendiconto finanziario, rilevati dall Istat non più con un suo proprio modello ma a partire

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia Oggetto: Parere del Responsabile dell Area Economico-Finanziaria ai sensi dell art. 153 del D.Lgs 267/2000. Bilancio di previsione anno 2014. Bilancio Pluriennale 2014/2016. Il sottoscritto Stefano Baldoni,

Dettagli

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI IL RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE (SECONDO L ATTUALE PRINCIPIO APPLICATO) E costituito dal fondo di cassa esistente al

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE PROGETTO BROCCA

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE PROGETTO BROCCA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE PROGETTO BROCCA Anno 2000 Tema di: ECONOMIA AZIENDALE Il candidato sta esaminando, con alcuni amici neo-diplomati, la possibilità di iniziare un attività imprenditoriale in

Dettagli

2.2 Gli Enti previdenziali: risultati dei primi nove mesi del triennio 2007 2009

2.2 Gli Enti previdenziali: risultati dei primi nove mesi del triennio 2007 2009 I CONTI DEL SETTORE PUBBLICO 2.2 Gli Enti previdenziali: risultati dei primi nove mesi del triennio 2007 2009 Il conto degli Enti previdenziali (Tabella 2.2-1) a tutto il terzo trimestre 2009 evidenzia

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema di Economia aziendale proposto negli Istituti Tecnici è incentrato sulla crisi finanziaria ed è articolato in una parte obbligatoria e tre percorsi alternativi

Dettagli

Il bilancio d esercizio

Il bilancio d esercizio ESAME DI STATO 2005 - TEMA DI ECONOMIA AZIENDALE - INDIRIZZO IGEA di Monica Ceccherelli Il bilancio d esercizio Il bilancio d esercizio è il principale documento di sintesi redatto per dare informazioni

Dettagli

2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto)

2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto) 2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto) 2.1. Dati significativi di gestione Nelle pagine che seguono sono rappresentate le principali grandezze economico-patrimoniali, ottenute dalla

Dettagli

LIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE

LIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE LIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE ----------------------- NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO D'ESERCIZIO 2013 PREMESSA Il Bilancio che viene sottoposto alla vostra approvazione è costituito dallo

Dettagli

Indici Basilea 2 + Business Plan Società di persone e Autonomi

Indici Basilea 2 + Business Plan Società di persone e Autonomi Indici Basilea 2 + Business Plan Società di persone e Autonomi La procedura è quasi tutta automatizzata restando a carico dell'utente le seguenti, limitate, attività: 1. Inserimento degli ultimi 2 Bilanci

Dettagli

Bilancio 2014 Car Server S.p.A.

Bilancio 2014 Car Server S.p.A. Car Server S.p.A. Sede legale 42124 Reggio Emilia, Via G. B. Vico, 10/c Capitale sociale: Euro 11.249.859 P. IVA e numero di Iscrizione Registro Imprese RE N 01610670356 Il presente bilancio è stato approvato

Dettagli

ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO AZIENDALE

ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO AZIENDALE Sessione ordinaria 2006 Seconda prova scritta ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO AZIENDALE Tema di: ECONOMIA AZIENDALE La funzione finanza

Dettagli

Applicazione n. 2. Analisi della solidità e della liquidità

Applicazione n. 2. Analisi della solidità e della liquidità Applicazione n. 2 Analisi della solidità e della liquidità Alfa S.p.A. Bilancio separato al 31.12.2010 Stato patrimoniale 31.12.2010 31.12.2009 Attività non correnti Immobili, impianti e macchinari 7.418.159

Dettagli

INDICI DI BILANCIO. Lo stato patrimoniale, riclassificato, assume la forma che schematizziamo di seguito:

INDICI DI BILANCIO. Lo stato patrimoniale, riclassificato, assume la forma che schematizziamo di seguito: INDICI DI BILANCIO L analisi per indici del bilancio consiste nel calcolare, partendo dai dati dello Stato patrimoniale e del Conto economico, opportunamente revisionati e riclassificati, indici (quozienti,

Dettagli

Indici di Bilancio. Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo. Milano-Bicocca University All rights reserved

Indici di Bilancio. Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo. Milano-Bicocca University All rights reserved Indici di Bilancio Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo Milano-Bicocca University All rights reserved Milano, marzo 2012 Gli indici di bilancio I dati desumibili dal bilancio possono essere trasformati

Dettagli

BILANCIO CIVILISTICO E BILANCIO RICLASSIFICATO

BILANCIO CIVILISTICO E BILANCIO RICLASSIFICATO BILANCIO CIVILISTICO E BILANCIO RICLASSIFICATO La riclassificazione del bilancio Lo schema di bilancio attualmente utilizzato nell'unione Europea non soddisfa interamente le esigenze degli analisti. E'

Dettagli

COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DI MONZA E BRIANZA. Sede legale: Via G. Ferrari 39 20052 MONZA (MI) C.F. 94606270158

COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DI MONZA E BRIANZA. Sede legale: Via G. Ferrari 39 20052 MONZA (MI) C.F. 94606270158 COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DI MONZA E BRIANZA Sede legale: Via G. Ferrari 39 20052 MONZA (MI) C.F. 94606270158 NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 Premessa Il Bilancio che

Dettagli

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO S.P.A.

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO S.P.A. ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO S.P.A. Sede ad Annone Veneto (VE), Viale Trieste, n. 11 Capitale sociale: 7.993.843, i.v. Codice fiscale, partita IVA e n. di iscrizione al Registro delle Imprese di

Dettagli