ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)"

Transcript

1 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Fondi Strutturali e attuazione programmi regionali in materia di sviluppo economico Decreto n del 07/09/2016 Oggetto: POR CREO FESR Linee d`intervento 1.1C Sostegno a progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale congiunti tra piccole e medie imprese e organismi di ricerca in materia di salute Avviso di procedura negoziale Pagamento a SALDO - GALILEO RESEARCH SRL (Codice fiscale: ) Progetto Prodotto orfano a base di cellule citotossiche (TALL-104) contro il carcinoma ovarico (CUP ARTEA: ) Allegati: Allegato 1) Allegato 2) Allegato 3) Dirigente responsabile: Giovanni Vignozzi Estensore: Patrizia Mori Atto non soggetto a controllo dei sindaci revisori ai sensi dell'art. 11, comma 3, della L.R. 60/99 Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione sulla Banca Dati degli atti amministrativi dell ARTEA con esclusione dalla pubblicazione dell Allegato 2 (PBD_ESC_ALL 2)

2 IL DIRETTORE Vista la legge regionale 19 novembre 1999, n. 60 istitutiva dell Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura (ARTEA) e successive modifiche ed integrazioni; Visto il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 50 del 29/03/2011 con il quale si è provveduto alla nomina del sottoscritto quale Direttore dell ARTEA dal 1 aprile 2011 e confermato con decreto n. 204 del 26/11/2015; Visto il proprio decreto n. 232 del 28 dicembre 2011, modificato con i decreti nn. 160/2012, 15/2013, 106/2014, 70/2015 e 130/2015, con il quale si è approvata l attuale struttura organizzativa dell Agenzia; Visto il proprio decreto n. 79 del 03/07/2015 avente ad oggetto: "Modifiche assetto organizzativo incarico dirigenziale ad interim" con il quale il sottoscritto assume ad interim la responsabilità del Settore Fondi strutturali e attuazione programmi regionali in materia di sviluppo economico, in via temporanea e in attesa di soluzioni organizzative diverse, a decorrere dal 3 luglio 2015; Vista la deliberazione della GRT 10 luglio 2007 n. 66 di approvazione del PRSE e la deliberazione della GRT 30 novembre 2015 n di approvazione della versione XXV del Documento di Attuazione Regionale (DAR) del POR FESR ; Vista la deliberazione della Giunta Regionale n. 597 del 28/07/2008 con la quale ARTEA è stato individuato come organismo pagatore di tutti gli interventi attivati con i Fondi Strutturali nella programmazione ; Vista la deliberazione della Giunta Regionale n. 998 del 01/12/2008 e successive modifiche con la quale ARTEA è stato individuato come organismo intermedio, ai sensi dell art. 59 par. 2 del regolamento (CE) 1083/2006, per lo svolgimento dell attività di controllo e pagamento; Visto il decreto dirigenziale della Regione Toscana n del 05/03/2010 con cui si approva il Disciplinare tra Regione Toscana e ARTEA per l affidamento dei compiti di gestione, pagamento e controllo di primo livello per la linea di intervento 1.1.c; Visto il bando approvato con decreto dirigenziale della Regione Toscana n del 29/12/2009 avente ad oggetto "POR CREO FESR Linee d`intervento 1.1C Sostegno a progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale congiunti tra piccole e medie imprese e organismi di ricerca in materia di salute Approvazione avviso di procedura negoziale"; Visto il decreto dirigenziale della Regione Toscana n del 28/12/2010 avente ad oggetto POR CREO FESR Linee d'intervento 1.1C Approvazione elenco beneficiari a seguito di avviso di procedura negoziale (d.d. 7094/2009). Impegno e liquidazione a favore di ARTEA con il quale sono stati approvati l elenco dei beneficiari e l importo dei contributi concessi ai vari beneficiari e sono stati impegnati i fondi a copertura della suddetta graduatoria per il trasferimento ad ARTEA in qualità di Organismo intermedio preposto al controllo e pagamento dei progetti finanziati; Visto il decreto dirigenziale della Regione Toscana n del 25/07/2011 avente ad oggetto D.D. 7094/2009. Avviso di procedura negoziale POR CREO FESR Linee d'intervento 1.1C. Modifica impegni assunti con D.D. 6746/2010 con il quale sono stati modificati gli impegni precedentemente assunti;

3 Vista la domanda di pagamento a titolo SALDO (prot. n del 23/12/2015) presentata ad ARTEA dall'impresa Capofila di ATS GALILEO RESEARCH SRL (Codice fiscale: ) relativamente al progetto Prodotto orfano a base di cellule citotossiche (TALL-104) contro il carcinoma ovarico (CUP ARTEA: ); Considerato che è stata verificata la presenza e la conformità dei documenti presentati dal Capofila in base a quanto prestabilito dalla normativa comunitaria e dal bando; Visto il nulla osta della Regione Toscana (prot. ARTEA n del 20/05/2016) con il quale è stato comunicato l esito positivo della valutazione finale per il progetto Prodotto orfano a base di cellule citotossiche (TALL-104) contro il carcinoma ovarico presentato dalla società Capofila di ATS GALILEO RESEARCH SRL (Codice fiscale: ) e la conseguente autorizzazione a provvedere alla liquidazione del saldo finale del contributo; Considerato che per la suddetta domanda sono stati rispettati i termini e le modalità previste dal bando e che è già stato acquisito il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) con esito regolare delle imprese costituite in ATS; Considerato che in base all art. 83, comma 3, lett. a), del D.Lgs 159/2011 Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione.. la documentazione circa la sussistenza di una delle cause di decadenza, di divieto o di sospensione e dei tentativi di infiltrazione mafiosa non è comunque richiesta per i rapporti fra i soggetti pubblici; Visto che in base all art. 91 del D.Lgs n. 159/2011 Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136 le pubbliche amministrazioni e gli enti pubblici devono acquisire le informazioni antimafia per la concessione di contributi, finanziamenti e agevolazioni su mutuo o altre erogazioni dello stesso tipo per lo svolgimento di attività imprenditoriali di importo superiore a ,00 euro; Considerato che in base all art. 83, comma 3, lett. a), del D.Lgs 159/2011 Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione.. la documentazione circa la sussistenza di una delle cause di decadenza, di divieto o di sospensione e dei tentativi di infiltrazione mafiosa non è comunque richiesta per i rapporti fra i soggetti pubblici; Considerato che in base all'art. 92, comma 1 del suddetto D.Lgs n. 159/2011 "Il rilascio dell'informazione antimafia è immediatamente conseguente alla consultazione della Banca Dati Nazionale Unica quando non emerge, a carico dei soggetti ivi censiti, la sussistenza di cause di decadenza, di sospensione o di divieto di cui all'articolo 67 o di un tentativo di infiltrazione mafiosa di cui all'articolo 84, comma 4.."; Considerato che secondo il disposto dell art.92, comma 2 del suddetto D.Lgs n. 159/2011..quando dalla consultazione della banca dati nazionale unica emerge la sussistenza di cause di decadenza, di sospensione o di divieto di cui all'articolo 67 o di un tentativo di infiltrazione mafiosa di cui all'articolo 84, comma 4, il prefetto dispone le necessarie verifiche e rilascia l'informazione antimafia interdittiva entro trenta giorni dalla data della consultazione. Quando le verifiche disposte siano di particolare complessità, il prefetto ne dà comunicazione senza ritardo all'amministrazione interessata, e fornisce le informazioni acquisite nei successivi quarantacinque giorni..";

4 Considerato che secondo il disposto dell art.92, comma 3 del suddetto DPR 159/2011 Decorso il termine di cui al comma 2, primo periodo, ovvero, nei casi di urgenza, immediatamente, i soggetti di cui all'articolo 83, commi 1 e 2, procedono anche in assenza dell'informazione antimafia."; Vista l'informazione antimafia rilasciata, ai sensi dell art. 91 del D. Lgs n.159/2011 così come emendato dal D. Lgs n. 218/2012 e tramite le risultanze della Banca Dati Nazionale Antimafia, dalla Prefettura di Pisa in data 04/08/2016 per l'impresa Capofila GALILEO RESEARCH SRL (Codice fiscale: ) (prot. ARTEA n del 04/08/2016); Considerato che, in base all art. 92, comma 3 del D. Lgs n. 159/2011 i contributi, i finanziamenti, le agevolazioni e le altre erogazioni sono corrisposti sotto condizione risolutiva e i soggetti di cui all'articolo 83, commi 1 e 2, revocano le autorizzazioni e le concessioni o recedono dai contratti.. e che, in base al comma 4, La revoca e il recesso... si applicano anche quando gli elementi relativi a tentativi di infiltrazione mafiosa siano accertati successivamente alla stipula del contratto, alla concessione dei lavori o all'autorizzazione del subcontratto ; Dato atto che alla società Capofila GALILEO RESEARCH SRL (Codice fiscale: ) è già stato liquidato l anticipo sul contributo e che la presentazione della domanda di pagamento a titolo di saldo determina lo svincolo della polizza fideiussoria presentata; Vista la check list di processo elaborata in data 07/09/2016 dalla P.O. Supporto gestionale e Revisione Contabile ; Vista la circolare della Giunta Regionale - Direzione Generale Organizzazione e Risorse prot. n. AOOGRT/129489/B del 19/05/2011, relativamente alla gestione dei pagamenti mediante ARTEA; Viste le note della Giunta Regionale - Direzione Generale Organizzazione e Risorse prot. n. AOO- GRT/183162/B del 18/07/2011 e prot. n. AOO-GRT/ /B del 10/06/2011 in merito alle indicazioni operative per la gestione dei pagamenti a favore di ARTEA; DECRETA 1) di autorizzare la liquidazione dell importo complessivo di euro ,94= (Euro centoquarantanovemilaottocentonovantanove/94=) quale contributo a titolo di saldo, con imputazione ai capitoli di spesa e a favore della società GALILEO RESEARCH SRL (Codice fiscale: ) elencata nell Allegato 1) al presente atto, di cui ne costituisce parte integrante e sostanziale, in quanto impresa capofila di ATS alla quale i singoli beneficiari costituenti il raggruppamento di impresa con capofila la stessa GALILEO RESEARCH SRL hanno dato mandato di incassare il contributo, con la modalità di pagamento indicata nell Allegato 2) al presente atto, di cui ne costituisce parte integrante e sostanziale; 2) Di autorizzare le registrazioni contabili dei contributi spettanti ai soggetti indicati nell Allegato 3), facenti parte del raggruppamento di impresa con Capofila GALILEO RESEARCH SRL (Codice fiscale: ), per l importo complessivo di euro ,94= (Euro centoquarantanovemilaottocentonovantanove/94=) sui capitoli di spesa indicati nell allegato stesso e versati complessivamente al soggetto capofila come da Allegato 1);

5 3) Di autorizzare lo svincolo della polizza fideiussoria presentata a garanzia della domanda di pagamento a titolo di anticipo dalla società Capofila GALILEO RESEARCH SRL (Codice fiscale: ); 4) Di trasmettere alla P.O. Ragioneria ed alla P.O. Supporto Gestionale e revisione contabile il presente atto per gli adempimenti di competenza. Il presente atto è pubblicato sulla banca dati degli atti amministrativi di ARTEA ai sensi dell art. 18 della L.R. 23/2007. E escluso dalla pubblicazione l Allegato 2) nel rispetto dei limiti alla trasparenza posti dalla normativa statale. IL DIRETTORE (Giovanni Vignozzi) Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del testo unico D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445 e del D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82 e norme collegate, il quale sostituisce il testo cartaceo e la firma autografa.

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Fondi Strutturali e attuazione programmi regionali in materia di sviluppo economico Decreto n. 266 del 11/03/2016

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Fondi strutturali e attuazione programmi regionali in materia di sviluppo economico Decreto n. 2297 del 23/12/2015

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Direzione. Decreto n. 198 del 22/02/2017

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Direzione. Decreto n. 198 del 22/02/2017 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Direzione Decreto n. 198 del 22/02/2017 Oggetto: POR CReO 2007-2013 - Misura/Linea 4.1.c Accessibilità nodi scambio

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 659 del 25 maggio 2016 Oggetto: Fondo Europeo

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 567 del 11 Maggio 2016 Oggetto: Fondo Europeo

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 581 del 13/05/2016 Oggetto: Fondo Europeo

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 921 del 21 Luglio 2017 Reg. UE 1305/2013

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Fondi Strutturali e attuazione programmi regionali in materia di sviluppo economico Decreto n. 996 del 12/08/2016

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1085 del 21 Maggio 2015 Oggetto: Reg. CE

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1501 del 10/11/2017 Reg. UE 1305/2013 - PSR

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 401 del 28 Marzo 2017 Reg. UE 1305/2013 -

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 2884 del 29/12/2014 Oggetto: Reg. CE 1698/05

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 445 del 13/04/2016 Oggetto: Reg. UE n. 1308/2013

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1196 del 26 Settembre 2017 Reg. UE 1305/2013

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 719 del 31 marzo 2015 Oggetto: Reg. CE 1698/05

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1083 del 08/09/2016 Oggetto: Reg. UE n. 1308/2013

Dettagli

TABELLA RIEPILOGATIVA COMUNICAZIONE ANTIMAFIA (ex art. 87 D. Lgs. 06/09/2011, n. 159, modificato dal D. Lgs. 15/11/2012, n.218)

TABELLA RIEPILOGATIVA COMUNICAZIONE ANTIMAFIA (ex art. 87 D. Lgs. 06/09/2011, n. 159, modificato dal D. Lgs. 15/11/2012, n.218) TABELLA RIEPILOGATIVA COMUNICAZIONE ANTIMAFIA (ex art. 87 D. Lgs. 06/09/2011, n. 159, modificato dal D. Lgs. 15/11/2012, n.218) consiste nell'attestazione della sussistenza o meno di una delle cause di

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1568 del 12 Agosto 2015 Oggetto: Reg. CE

Dettagli

Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Servizio Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Servizio Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Servizio Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1431 del 29/09/2011 Oggetto: Reg. CE n. 1234/07

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 46

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 46 33 di Comuni. Proroga termini di presentazione delle domande di pagamento relative alla Fase III (fondi 2010). Vista la nota prot 12673/4.2.1 del 19/10/2011, agli atti del Settore, con la quale il Presidente

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 34

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 34 96 21.8.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 34 REGIONE TOSCANA Direzione Generale Competitività del Sistema Regionale e Sviluppo delle Competenze Area di Coordinamento Industria, Artigianato,

Dettagli

REGIONE TOSCANA LUCIANI ANGELITA. Il Dirigente Responsabile:

REGIONE TOSCANA LUCIANI ANGELITA. Il Dirigente Responsabile: REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO INDUSTRIA, ARTIGIANATO, INNOVAZIONE TECNOLOGICA SETTORE RICERCA INDUSTRIALE, INNOVAZIONE

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Fondi Strutturali e attuazione programmi regionali in materia di sviluppo economico Decreto n. 1076 del 20/05/2015

Dettagli

DECRETO N. 642 Del 25/01/2017

DECRETO N. 642 Del 25/01/2017 DECRETO N. 642 Del 25/01/2017 Identificativo Atto n. 421 PRESIDENZA Oggetto PROGRAMMA OPERATIVO DI COOPERAZIONE TRANSFRONTALIERA ITALIA-SVIZZERA 2007-2013. IMPEGNO E LIQUIDAZIONE DELLA QUOTA NAZIONALE

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 62 del 17 Giugno 2016 Oggetto: Fondo Europeo

Dettagli

REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE PRESIDENZA AREA DI COORDINAMENTO CULTURA SETTORE BENI CULTURALI

REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE PRESIDENZA AREA DI COORDINAMENTO CULTURA SETTORE BENI CULTURALI REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE PRESIDENZA AREA DI COORDINAMENTO CULTURA SETTORE BENI CULTURALI. Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Sandra Logli Decreto N

Dettagli

BANDO FAR FAS 2014 LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CREDITO AGEVOLATO (ALLEGATO B)

BANDO FAR FAS 2014 LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CREDITO AGEVOLATO (ALLEGATO B) BANDO FAR FAS 2014 LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CREDITO AGEVOLATO (ALLEGATO B) ARTICOLO 1.2 DOTAZIONE FINANZIARIA La frase ai fini del presente bando le risorse a credito agevolato sono erogate direttamente

Dettagli

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 135 del 18/02/2016 Oggetto: Reg. CE 1305/013

Dettagli

Direzione Centrale Sviluppo del Territorio Direzione. Allegato A alla disposizione di servizio n. 1/2016

Direzione Centrale Sviluppo del Territorio Direzione. Allegato A alla disposizione di servizio n. 1/2016 Direzione Centrale Sviluppo del Territorio Direzione Allegato A alla disposizione di servizio n. 1/2016 DOCUMENTAZIONE ANTIMAFIA: INDICAZIONI E PROCEDURA OPERATIVA 1. INFORMAZIONI GENERALI Presso il Ministero

Dettagli

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 476 del 20/04/2016 Oggetto: Reg. CE 1305/013

Dettagli

Determinazione Dirigenziale. N. 296 del 01/03/2016

Determinazione Dirigenziale. N. 296 del 01/03/2016 Determinazione Dirigenziale N. 296 del 01/03/2016 Classifica: 013.05.02 Anno 2016 (6703332) Oggetto IMPEGNI A SEGUITO DD 1395/15, 169/16 SUCCESSIVE VARIAZIONI DI BILANCIO, RELATIVAMENTE AI BANDI: ADDETTO

Dettagli

Allegato I Check list PROGRAMMAZIONE DESCRIZIONE SI NO NA NOTE DESCRIZIONE SI NO NA NOTE

Allegato I Check list PROGRAMMAZIONE DESCRIZIONE SI NO NA NOTE DESCRIZIONE SI NO NA NOTE Allegato I Check list PROGRAMMAZIONE Nell organigramma dell Agenzia sono chiaramente identificate le funzioni del personale assegnato? Le pratiche sono state assegnate formalmente al TOD e al responsabile

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN FIORE - Provincia di Cosenza -

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN FIORE - Provincia di Cosenza - COMUNE DI SAN GIOVANNI IN FIORE - Provincia di Cosenza - SERVIZIO N.5 PUBBLICA ISTRUZIONE REGISTRO GENERALE DETERMINE N. 1237 DEL 02/11/2016 DETERMINAZIONE N. 245 del 2 novembre 2016 OGGETTO: Aggiudicazione

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture (AT) Servizio Agricoltura (AR)

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture (AT) Servizio Agricoltura (AR) Registro generale n. 3211 del 2011 Determina senza Impegno DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture (AT) Servizio Agricoltura (AR) Oggetto PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE

Dettagli

Servizio Risorse agricole, sviluppo rurale e foreste Agricoltura - Ufficio sviluppo rurale

Servizio Risorse agricole, sviluppo rurale e foreste Agricoltura - Ufficio sviluppo rurale Servizio Risorse agricole, sviluppo rurale e foreste Agricoltura - Ufficio sviluppo rurale DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE SENZA IMPEGNO DI SPESA Determinazione n 3334 del 22/07/2014 Oggetto: Reg.CE 1698/05

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Decreto n del 17 novembre 2017

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Decreto n del 17 novembre 2017 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Aiuti Diretti ed Interventi di Mercato Decreto n. 1525 del 17 novembre 2017 Oggetto: Reg. (CE) n. 1307/13 -

Dettagli

Regione Siciliana Assessorato dell'istruzione e della formazione professionale Dipartimento dell'istruzione e della formazione professionale

Regione Siciliana Assessorato dell'istruzione e della formazione professionale Dipartimento dell'istruzione e della formazione professionale Il Dirigente Generale Servizio I Programmazione per gli interventi in materia di formazione professionale Oggetto: impegno della somma di euro 3.217.009,61 per l erogazione del saldo, sul capitolo di spesa

Dettagli

Burc n. 40 del 1 Settembre 2014

Burc n. 40 del 1 Settembre 2014 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA - FORESTE FORESTAZIONE SETTORE 4 Servizi di sviluppo agricolo fitosanitario e valorizzazione patrimonio ittico e faunistico DECRETO DEL DIRIGENTE

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 88 del 09/09/2016 Oggetto: Reg. (UE) n. 1308/2013

Dettagli

SETTORE POLITICHE ORIZZONTALI DI SOSTEGNO ALLE IMPRESE BALDI SIMONETTA

SETTORE POLITICHE ORIZZONTALI DI SOSTEGNO ALLE IMPRESE BALDI SIMONETTA REGIONE TOSCANA DIREZIONE ATTIVITA' PRODUTTIVE SETTORE POLITICHE ORIZZONTALI DI SOSTEGNO ALLE IMPRESE Il Dirigente Responsabile: BALDI SIMONETTA Decreto soggetto a controllo di regolarità amministrativa

Dettagli

Il Dirigente Andrea Zei

Il Dirigente Andrea Zei 128 9.7.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 27 quietanzata in regola con le vigenti leggi fiscali dovrà essere presentata dal Settore Pianificazione del Territorio al Settore Infrastrutture

Dettagli

Visto il Regolamento di funzionamento dell' ARPEA approvato con Deliberazione della Giunta Regionale 17 dicembre 2007, n ;

Visto il Regolamento di funzionamento dell' ARPEA approvato con Deliberazione della Giunta Regionale 17 dicembre 2007, n ; ARPEA- ORGANISMO PAGATORE DELLA REGIONE PIEMONTE DECRETO N 11 del 26/05/2016 - Domanda Unica Oggetto: REGOLAMENTO (UE) N. 1307/2013 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 17 dicembre 2013; REGOLAMENTO

Dettagli

INAIL LIQUIDAZIONE SANZIONI E INTERESSI VERSAMENTI ANNO PRECEDENTE IL RESPONSABILE AMBITO

INAIL LIQUIDAZIONE SANZIONI E INTERESSI VERSAMENTI ANNO PRECEDENTE IL RESPONSABILE AMBITO DETERMINAZIONE N. 101 REG. SETTORE N. 22 Data di registrazione 28/02/2017 OGGETTO: INAIL LIQUIDAZIONE SANZIONI E INTERESSI VERSAMENTI ANNO PRECEDENTE IL RESPONSABILE AMBITO VISTA la legge n. 328/2000;

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Patrimonio

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Patrimonio Registro generale n. 4241 del 2011 Determina di liquidazione di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture Servizio Patrimonio Oggetto Servizio patrimonio. Contratti

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 140 del 31 dicembre 2015

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 140 del 31 dicembre 2015 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE Decreto n. 140 del 31 dicembre 2015 Oggetto : Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE Dipartimento regionale delle Attività Produttive

Regione Siciliana ASSESSORATO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE Dipartimento regionale delle Attività Produttive D.D.G. n. 258/5S Unione Europea REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE Dipartimento regionale delle Attività Produttive IL DIRIGENTE GENERALE VISTO lo Statuto della

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO Determinazione nr. 2246 Trieste 05/09/2013 Proposta nr. 671 Del 02/09/2013 Oggetto: Avviso pubblico per la presentazione di domande di contributo destinate

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto del Direttore n. 52 del 22 Aprile 2016

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto del Direttore n. 52 del 22 Aprile 2016 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE Decreto del Direttore n. 52 del 22 Aprile 2016 Oggetto: Stipula convenzioni ARTEA-CAA Centri di Assistenza

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE Dipartimento regionale delle Attività Produttive IL DIRIGENTE GENERALE

Regione Siciliana ASSESSORATO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE Dipartimento regionale delle Attività Produttive IL DIRIGENTE GENERALE D.D.G. n. 3541/5 Unione Europea REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE Dipartimento regionale delle Attività Produttive IL DIRIGENTE GENERALE VISTO lo Statuto della

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Centro di Responsabilità

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Centro di Responsabilità DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Centro di Responsabilità CITTA' METROPOLITANA DI FIRENZE - PO GESTIONE E TUTELA AMBIENTALE DEL TERRITORIO, AGRICOLTURA, SVILUPPO RURALE, CACCIA E PESCA NELL EMPOLESE VALDELSA

Dettagli

UNITA OPERATIVA SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI - MINORI E FAMIGLIA SETTORE III SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA'

UNITA OPERATIVA SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI - MINORI E FAMIGLIA SETTORE III SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA' UNITA OPERATIVA SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI - MINORI E FAMIGLIA SETTORE III SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA' DETERMINAZIONE Oggetto: L.R. 11/2006 art. 13 comma 3 lettera b) - Interventi regionali

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Aiuti Diretti ed Interventi di Mercato

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Aiuti Diretti ed Interventi di Mercato ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Aiuti Diretti ed Interventi di Mercato Decreto n. 889 del 21 luglio 2016 Oggetto: Reg. (CE) n. 1122/2009, art.

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione, Lavoro, Sviluppo Economico e Servizi.

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione, Lavoro, Sviluppo Economico e Servizi. Registro generale n. 3544 del 15/12/2015 Determina con Impegno di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione, Lavoro, Sviluppo Economico e Servizi Servizio Turismo Oggetto

Dettagli

COMUNE DI VIGGIANO PROVINCIA DI POTENZA AREA: AREA F SPORTELLO SVILUPPO

COMUNE DI VIGGIANO PROVINCIA DI POTENZA AREA: AREA F SPORTELLO SVILUPPO COMUNE DI VIGGIANO PROVINCIA DI POTENZA AREA: AREA F SPORTELLO SVILUPPO DETERMINAZIONE N DetSet 00274/207 del 06/0/207 Responsabile dell'area: SIMONA AULICINO Istruttore proponente: ANGELA NOTO OGGETTO:

Dettagli

DOCUMENTAZIONE ANTIMAFIA

DOCUMENTAZIONE ANTIMAFIA DOCUMENTAZIONE ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore del provvedimento: 13 ottobre 2011 D.P.C.M. 30 ottobre 2014, n.

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO Determinazione nr. 1762 Trieste 16/07/2013 Proposta nr. 349 Del 24/05/2013 Oggetto: Avviso pubblico per la presentazione di domande di contributo destinate

Dettagli

PIANO DI ZONA. Il Responsabile REGISTRO GENERALE. N 748 Del 03/06/2016 REGISTRO SETTORE N 65 DEL 30/05/2016

PIANO DI ZONA. Il Responsabile REGISTRO GENERALE. N 748 Del 03/06/2016 REGISTRO SETTORE N 65 DEL 30/05/2016 REGISTRO GENERALE N 748 Del 03/06/2016 PIANO DI ZONA REGISTRO SETTORE N 65 DEL 30/05/2016 PROGRAMMA NAZIONALE SERVIZI DI CURA ALL INFANZIA E AGLI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI I RIPARTO. AFFIDAMENTO DI SERVIZI

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO FORESTE E FAUNA Prot. n. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 427 DI DATA 03 Ottobre 2016 OGGETTO: Regolamento (UE) n. 1305/2013 - Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

Dettagli

l intensità di aiuto (IDA) spettante al medesimo progetto è pari al 50% del costo ammesso;

l intensità di aiuto (IDA) spettante al medesimo progetto è pari al 50% del costo ammesso; REGIONE PIEMONTE BU44 02/11/2017 Codice A1905A D.D. 17 ottobre 2017, n. 495 Programma 2006/2010 attivita' produttive (L.R. 34/2004) - Asse 2 - Misura CR3. Attuazione interventi nei Distretti industriali

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO Determinazione nr. 97 Trieste 19/01/2015 Proposta nr. 20 Del 19/01/2015 Oggetto: Regolamento di cui agli artt. 29, 30, 31, 32, 33 e 48 L. R. 18/05

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Sviluppo Economico e Valorizzazione dei Servizi. Servizio Sport, Caccia e Pesca

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Sviluppo Economico e Valorizzazione dei Servizi. Servizio Sport, Caccia e Pesca Registro generale n. 2996 del 10/09/2013 Determina di liquidazione di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Sviluppo Economico e Valorizzazione dei Servizi Servizio Sport, Caccia e Pesca

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Decreto n del 21 settembre 2017

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Decreto n del 21 settembre 2017 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Aiuti Diretti ed Interventi di Mercato Decreto n. 1169 del 21 settembre 2017 Oggetto: Reg. (CE) n. 1307/13

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO Determinazione nr. 3432 Trieste 09/12/2013 Proposta nr. 1174 Del 05/12/2013 Oggetto: Incentivi per l'assunzione di soggetti disabili ai sensi dell'art.

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE SETTORE RICERCA, INNOVAZIONE E RISORSE UMANE ZANOBINI ALBERTO

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE SETTORE RICERCA, INNOVAZIONE E RISORSE UMANE ZANOBINI ALBERTO REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE SETTORE RICERCA, INNOVAZIONE E RISORSE UMANE Il Dirigente Responsabile: ZANOBINI ALBERTO Decreto soggetto a controllo di regolarità

Dettagli

SETTORE RICERCA INDUSTRIALE, INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO LUCIANI ANGELITA

SETTORE RICERCA INDUSTRIALE, INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO LUCIANI ANGELITA REGIONE TOSCANA DIREZIONE ATTIVITA' PRODUTTIVE SETTORE RICERCA INDUSTRIALE, INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO Il Dirigente Responsabile: LUCIANI ANGELITA Decreto soggetto a controllo di regolarità

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE ISTRUZIONE E DIRITTO ALLO STUDIO ##numero_data##

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE ISTRUZIONE E DIRITTO ALLO STUDIO ##numero_data## DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE ISTRUZIONE E DIRITTO ALLO STUDIO ##numero_data## Oggetto: POR MARCHE FSE 2014/2020. ASSE 3 P.I. 10.4 OS RA 10.6 DGR 1326 del 02/05/2016 AVVISO PUBBLICO

Dettagli

PIANO DI ZONA. Il Responsabile REGISTRO GENERALE. N 1052 Del 20/07/2016 REGISTRO SETTORE N 90 DEL 18/07/2016

PIANO DI ZONA. Il Responsabile REGISTRO GENERALE. N 1052 Del 20/07/2016 REGISTRO SETTORE N 90 DEL 18/07/2016 REGISTRO GENERALE N 1052 Del 20/07/2016 PIANO DI ZONA REGISTRO SETTORE N 90 DEL 18/07/2016 ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI SOCIALE ED INTEGRATA NEI COMUNI DELL'AMBITO S3 (EX S5). LIQUIDAZIONE, ALLA COOP.

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 4 del 28/04/2017

Decreto Dirigenziale n. 4 del 28/04/2017 Decreto Dirigenziale n. 4 del 28/04/2017 Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive U.O.D. 8 - UOD Concorrenza e aiuti di stato - Tutela del consumatore Oggetto

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO Determinazione nr. 1513 Trieste 17/06/2013 Proposta nr. 388 Del 14/06/2013 Oggetto: Regolamento di cui agli artt. 29, 30, 31, 32, 33 e 48 L. R.

Dettagli

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Comune di Udine Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Oggetto: Legge 23.12.1998 n. 448, articolo 65 "Assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori". Ammissione al beneficio.

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE Dipartimento regionale delle Attività Produttive IL DIRIGENTE GENERALE

Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE Dipartimento regionale delle Attività Produttive IL DIRIGENTE GENERALE D.D.G. n. 2927/5S Unione Europea REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE Dipartimento regionale delle Attività Produttive IL DIRIGENTE GENERALE VISTO lo Statuto

Dettagli

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Francesca Giovani. Decreto N 3147 del 11 Giugno 2010

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Francesca Giovani. Decreto N 3147 del 11 Giugno 2010 REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE POLITICHE FORMATIVE, BENI E ATTIVITA' CULTURALI AREA DI COORDINAMENTO ORIENTAMENTO, ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO SETTORE LAVORO. Il Dirigente Responsabile/

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Gestione sistemi informatici e finanziari ed esecuzione dei pagamenti n. 105 del 23 Ottobre 2014 Oggetto: Corso

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. FORMAZIONE E LAVORO E COORDINAMENTO PRESIDI TERRITORIALI DI FORMAZIONE E LAVORO N. 179/SIM DEL 27/05/2016

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. FORMAZIONE E LAVORO E COORDINAMENTO PRESIDI TERRITORIALI DI FORMAZIONE E LAVORO N. 179/SIM DEL 27/05/2016 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. FORMAZIONE E LAVORO E COORDINAMENTO PRESIDI TERRITORIALI DI FORMAZIONE E LAVORO N. 179/SIM DEL 27/05/2016 Oggetto: DDPF n. 41/SIM/2011 Avviso pubblico stabilizzazioni.

Dettagli

DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO FORMAZIONE, ORIENTAMENTO E LAVORO

DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO FORMAZIONE, ORIENTAMENTO E LAVORO REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO FORMAZIONE, ORIENTAMENTO E LAVORO SETTORE FORMAZIONE E ORIENTAMENTO Il Dirigente

Dettagli

SETTORE SERVIZI PUBBLICI LOCALI E BONIFICHE CASELLI RENATA LAURA

SETTORE SERVIZI PUBBLICI LOCALI E BONIFICHE CASELLI RENATA LAURA REGIONE TOSCANA DIREZIONE AMBIENTE ED ENERGIA SETTORE SERVIZI PUBBLICI LOCALI E BONIFICHE Il Dirigente Responsabile: CASELLI RENATA LAURA Decreto soggetto a controllo di regolarità amministrativa e contabile

Dettagli

REGIONE TOSCANA LUCIANI ANGELITA. Il Dirigente Responsabile:

REGIONE TOSCANA LUCIANI ANGELITA. Il Dirigente Responsabile: REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO INDUSTRIA, ARTIGIANATO, INNOVAZIONE TECNOLOGICA SETTORE RICERCA INDUSTRIALE, INNOVAZIONE

Dettagli

DIREZIONE POLITICHE MOBILITA', INFRASTRUTTURE E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

DIREZIONE POLITICHE MOBILITA', INFRASTRUTTURE E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE REGIONE TOSCANA DIREZIONE POLITICHE MOBILITA', INFRASTRUTTURE E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE SETTORE PROGRAMMAZIONE PORTI COMMERCIALI, INTERPORTI E PORTI E APPRODI TURISTICI Il Dirigente Responsabile: POGGIALI

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione e Lavoro. Servizio Lavoro

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione e Lavoro. Servizio Lavoro Registro generale n. 4632 del 2011 Determina senza Impegno di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione e Lavoro Servizio Lavoro Oggetto P.O.R. Toscana Ob. 2 2007/2013

Dettagli

CITTA DI RHO DETERMINAZIONE

CITTA DI RHO DETERMINAZIONE Copia Conforme CITTA DI RHO Provincia di Milano AREA 2 Ufficio: Pubblica Istruzione DETERMINAZIONE N. 94 del 06/03/2017 Oggetto: APPROVAZIONE GRADUATORIA E CONSEGUENTE EROGAZIONE BORSE DI STUDIO AGLI ALUNNI

Dettagli

D E T E R M I N A ZI ONE DEL DIRIGENTE

D E T E R M I N A ZI ONE DEL DIRIGENTE D E T E R M I N A ZI ONE DEL DIRIGENTE Del 11/06/2014 n. 79 IV SETTORE ISTRUZIONE FORMAZIONE RENDICONTAZIONE E LAVORO Centro per l Impiego, l Orientamento e la Formazione di Fabriano Oggetto: F.P. PROGRAMMA

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE UFFICIO POLITICHE DEL LAVORO E POLITICHE SOCIALI N. 1256 del 30.04.2010 OGGETTO: Contratto di collaborazione coordinata e continuativa per sociologo del lavoro esperto a supporto

Dettagli

AGRICOLTURA E SVILUPPO RURALE, CACCIA E PESCA DETERMINAZIONE. Estensore MARANGI ANTONIO. Responsabile del procedimento MARANGI ANTONIO

AGRICOLTURA E SVILUPPO RURALE, CACCIA E PESCA DETERMINAZIONE. Estensore MARANGI ANTONIO. Responsabile del procedimento MARANGI ANTONIO REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: AGRICOLTURA E SVILUPPO RURALE, CACCIA E PESCA USI CIVICI, CREDITO E CALAMITA NATURALI DETERMINAZIONE N. G14826 del 31/10/2017 Proposta n. 19069 del 30/10/2017 Oggetto:

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 022 del 03/03/2016

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 022 del 03/03/2016 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE Decreto n. 022 del 03/03/2016 Oggetto: servizio di medicina del lavoro, compiti propri del medico competente

Dettagli

GABINETTO DELLA PRESIDENZA U.O. SERVIZI CULTURALI E VALORIZZAZIONE BENI DEL TERRITORIO

GABINETTO DELLA PRESIDENZA U.O. SERVIZI CULTURALI E VALORIZZAZIONE BENI DEL TERRITORIO GABINETTO DELLA PRESIDENZA U.O. SERVIZI CULTURALI E VALORIZZAZIONE BENI DEL TERRITORIO Determinazione nr. 3113 Trieste 26/11/2013 Proposta nr. 1056 Del 22/11/2013 Oggetto: : Interventi ai sensi dell'art.

Dettagli

Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 162 del 18/12/2015

Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 162 del 18/12/2015 Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 162 del 18/12/2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 novembre 2015, n. 2139 Regolarizzazione Contabile e Variazione amministrativa al Bilancio di previsione

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Decreto n. 61 del 25 gennaio 2017

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Decreto n. 61 del 25 gennaio 2017 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Aiuti Diretti ed Interventi di Mercato Decreto n. 61 del 25 gennaio 2017 Oggetto: Reg. (CE) n. 1307/13 - Regimi

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 1371/ASPAL DEL PROPOSTA N. 830 DEL DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO N 1371 del

DETERMINAZIONE N. 1371/ASPAL DEL PROPOSTA N. 830 DEL DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO N 1371 del Servizio: SERVIZIO PROGETTI E POLITICHE DEL LAVORO Settore: PROGETTI A FINANZIAMENTO DIRETTO UE DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO N 1371 del 13-12-2016 Adottata ai sensi del regolamento per l'adozione

Dettagli

CITTA DI CORLEONE Provincia di Palermo Ufficio Tecnico - V Settore - Servizio LL.PP.

CITTA DI CORLEONE Provincia di Palermo Ufficio Tecnico - V Settore - Servizio LL.PP. CITTA DI CORLEONE Provincia di Palermo Ufficio Tecnico - V Settore - Servizio LL.PP. TRASPARENZA VALUTAZIONE E MERITO Art. 35 del 33 del 14/03/13 PERIODO DI RIFERIMENTO ANNO 13 N PROCEDIMENTO UNITA ORGANIZZATIVA

Dettagli

Città di Nardò (Provincia di Lecce)

Città di Nardò (Provincia di Lecce) Città di Nardò (Provincia di Lecce) ATTO DI LIQUIDAZIONE N. 531 Data di registrazione 07/04/2017 OGGETTO: PRO.V.I. 2^ annualità - A.T.S. di Nardò. Sig.ra P.E. - cod. pratica n. W6UL6R3 residente nel Comune

Dettagli

SETTORE SISTEMA REGIONALE DELLA FORMAZIONE. PROGRAMMAZIONE IEFP, APPRENDISTATO E TIROCINI GRONDONI GABRIELE

SETTORE SISTEMA REGIONALE DELLA FORMAZIONE. PROGRAMMAZIONE IEFP, APPRENDISTATO E TIROCINI GRONDONI GABRIELE REGIONE TOSCANA DIREZIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE SETTORE SISTEMA REGIONALE DELLA FORMAZIONE. PROGRAMMAZIONE IEFP, APPRENDISTATO E TIROCINI Il Dirigente Responsabile: GRONDONI GABRIELE Decreto soggetto

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI ED EDILIZIA PUBBLICA UFFICIO EDIFICI STORICI - PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N.

SETTORE LAVORI PUBBLICI ED EDILIZIA PUBBLICA UFFICIO EDIFICI STORICI - PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. (Cat.. Cl. Fasc..) CITTA DI ASTI SETTORE LAVORI PUBBLICI ED EDILIZIA PUBBLICA UFFICIO EDIFICI STORICI - PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 837 in data 12/05/2016 Oggetto: CUP MASTER

Dettagli

Proposta di Deliberazione del Consiglio Metropolitano

Proposta di Deliberazione del Consiglio Metropolitano Classifica: 014. Anno: 2015 (6111353) Oggetto CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE ATTINENTI LA PROGRAMMAZIONE ATTUATIVA DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FSE

Dettagli

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE CON IMPEGNO DI SPESA IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE CON IMPEGNO DI SPESA IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Comune di Udine Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE CON IMPEGNO DI SPESA Oggetto: Legge regionale n. 20 del 06.08.2015, art. 9. Assegno una tantum per le nascite e adozioni di minori avvenute nell'anno

Dettagli

Cώrα Mαrtάnα SERVIZIO CIVILE NAZIONALE: PHRONESIS SELEZIONE CONCORRENTI. NOMINA COMMISSIONE. CIG ZB21F30717

Cώrα Mαrtάnα SERVIZIO CIVILE NAZIONALE: PHRONESIS SELEZIONE CONCORRENTI. NOMINA COMMISSIONE. CIG ZB21F30717 Città di Martano (Provincia di Lecce) Cώrα Mαrtάnα EllάV tού Derentού DETERMINAZIONE N. 319 REG. SETTORE N. 79 Data di registrazione 29/06/2017 OGGETTO: SERVIZIO CIVILE NAZIONALE: PHRONESIS 2016. SELEZIONE

Dettagli

Mod. B - copia DECRETO N. 381 DEL 13/07/2017

Mod. B - copia DECRETO N. 381 DEL 13/07/2017 DECRETO N. 381 DEL 13/07/2017 OGGETTO: POR FSE Regione Veneto 2014/2020 Reg.to UE n. 1303/2013 e 1304/2013. Asse II Inclusione sociale - Obiettivo Tematico 9 Priorità d investimento 9.i Obiettivo Specifico

Dettagli

COMUNE DI VIGGIANO PROVINCIA DI POTENZA AREA: AREA F SPORTELLO SVILUPPO

COMUNE DI VIGGIANO PROVINCIA DI POTENZA AREA: AREA F SPORTELLO SVILUPPO COMUNE DI VIGGIANO PROVINCIA DI POTENZA AREA: AREA F SPORTELLO SVILUPPO DETERMINAZIONE N DetSet 0009/207 del 2/04/207 Responsabile dell'area: SIMONA AULICINO Istruttore proponente: MICHELINA BALZANO OGGETTO:

Dettagli

Provincia di Roma. Dipartimento 03 Servizio 00. Servizi per la Formazione, il lavoro e la qualita' della vita.

Provincia di Roma. Dipartimento 03 Servizio 00. Servizi per la Formazione, il lavoro e la qualita' della vita. Provincia di Roma Dipartimento 03 Servizio 00 Servizi per la Formazione, il lavoro e la qualita' della vita e-mail: a.fusco@provincia.roma.it Proposta n. 11 del 03/01/2014 RIFERIMENTI CONTABILI Atto Privo

Dettagli

DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO TURISMO, COMMERCIO E TERZIARIO

DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO TURISMO, COMMERCIO E TERZIARIO REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO TURISMO, COMMERCIO E TERZIARIO SETTORE DISCIPLINA, POLITICHE E INCENTIVI DEL COMMERCIO

Dettagli

CITTÀ DI MODUGNO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO REG. GEN. N. 93 / Copia

CITTÀ DI MODUGNO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO REG. GEN. N. 93 / Copia CITTÀ DI MODUGNO PROVINCIA DI BARI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO REG. GEN. N. 93 / 2016 Copia RIFERIMENTI PROPONENTE ufficio Piano di zona OGGETTO: MISURE SOSTEGNO ECONOMICO PER FAMIGLIE

Dettagli