Manuale OptionCube Light

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale OptionCube Light"

Transcript

1 Manuale OptionCube Light Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2012 Versione software: 9.6 Derivatives & Consulting Srl Via Martiri della Libertà 244/D Mestre (VE) Tel Fax Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 1

2 Indice dei contenuti 1. Installazione OptionCube Light Requisiti Hardware Configurazione Internet Requisiti Software Requisiti ulteriori per le API delle diverse piattaforme Download file di installazione Procedura di installazione Procedura di Autenticazione QuickTrade e OptionCube Light TraderWorkstation e OptionCube Light T3 Open e OptionCube Light Sella Trading Bridge e OptionCube Light Operazioni Sull Account Impostazioni di base Tassi di interesse Impostazioni finestra Opzioni e Strategie Sezione 1 - Dati relativi al sottostante Sezione 2 - Dati sintetici Dati sintetici sulle opzioni filtrate Times Sales Sezione 3 - Ricerca Opzioni Configurazione colonne Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 2

3 2.4 Sezione 4 - Ricerca Opzioni Sezione 5 - Ricerca Strategie Connettori Impostazioni Gestione Portafoglio Sezione 1 - Modalità visualizzazione grafico Sezione 2 - Grafico Sezione 3 - Dati relativi al sottostante Sezione 4 - Visualizzazione delle posizioni Pulsanti vari Visualizzazione verticale delle posizioni (VVO) Impostazioni Grafico Storico Sezione 1 - I Comandi del grafico Sezione 2 - Grafico Pulsanti Impostazioni Grafico Volatilità Sezione 1 - I comandi del grafico Sezione 2 - Grafico Statistiche Grafico Profilo Sezione 1 - Selezione degli strumenti Sezione 2 - Modalità visualizzazione grafico Sezione 3 - Grafico Pulsanti Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 3

4 7 Option Chain Ricerca opzioni e visualizzazione Calcolatore opzioni Sezione 1 - Parametri sottostante di input Sezione 2 Modalità visualizzazione grafico Sezione 3 Analisi Analisi delle greche Analisi Obiettivo Probabilità Sezione 4 Grafico Analisi di scenario Impostazioni Guida veloce Costruzione strategie Come effettuare una ricerca automatica di strategie sullo stesso sottostante Come simulare una strategia Come visualizzare le opzioni sullo stesso sottostante (chain di opzioni) Come visualizzare le greche di opzioni quotate Come visualizzare il grafico storico dello strumento sottostante Come analizzare la volatilità dello strumento sottostante Come visualizzare il Book a 5 livelli Come inviare, modificare o revocare ordini a mercato Come analizzare la probabilità di successo di una strategia più o meno complessa Come effettuare il back testing di una strategia simulata Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 4

5 Come salvare e riprendere una strategia simulata Gestione Portafoglio Come visualizzare le posizioni presenti in portafoglio Come calcolare le greche delle posizioni in portafoglio Come effettuare l analisi di scenario sulle posizioni in portafoglio Come simulare l effetto di posizioni simulate sulle posizioni presenti in portafoglio Funzioni trasversali Backtesting Summary Daily Equity Line Statistics Analisi di scenario Calcolo della volatilità implicita Calcolo delle greche Book a 5 livelli La gestione di simulazioni e ordini Simulations Orders Revoca di un ordine Portfolio Strategy Builder Configurazioni Configurazione generale Dividendi e strumento spot Mark to market Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 5

6 14.4 Commissioni Ricerca opzioni Ordini Gestione Portafoglio Setup Price Chart Ricerca Strategie Setup Vanilla Calculator Times and Sales Alerts Option Chain Manager Scarico anagrafica opzioni per la QuickTrade Scarico anagrafica opzioni per la TWS Wish List Appendice Significato dei campi in Ricerca Opzioni di Opzioni e Strategie Significato dei campi in Ricerca Strategie di Opzioni e Strategie Significato dei filtri in "Ricerca Opzioni" Significato delle impostazioni in "Ricerca Strategie" Significato dei campi della tabella di portafoglio Significato dei campi del Book a 5 livelli Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 6

7 1. Installazione OptionCube Light. 1.1 Requisiti Hardware. La Configurazione Hardware minima richiesta è: processore Intel Pentium 4; RAM: 1 GB; hard Disk: 20 GB disponibili; video: Risoluzione 1024x Configurazione Internet. Il Software prevede il collegamento diretto con un fornitore di dati a flusso continuo. Per questo motivo viene richiesta una connessione internet veloce, minimo 30 kb effettivi al secondo. In presenza di firewall con accesso limitato alla rete internet è necessario abilitare il sito 1.3 Requisiti Software I sistemi operativi supportati sono Windows 2000 SP4 o successivi, Windows XP Home o Professional, Windows Vista Home o Professional, Windows 7 tutte le versioni,. Viene richiesto il FRAMEWORK.NET 4.0 FULL da installare sul computer se non fosse già disponibile scaricandolo a questo indirizzo: ull_x86_x64.exe 1.4 Requisiti ulteriori per le API delle diverse piattaforme All indirizzo è possibile trovare i manuali di installazione specifici delle varie piattaforme di trading (ogni piattaforma presenta tecnologia differente e, pertanto, presenta requisiti diversi). 1.5 Download file di installazione Il file di installazione di OptionCube Light è scaricabile al link, 1.6 Procedura di installazione. Premessa: l installazione è predisposta per disinstallare automaticamente la versione precedentemente installata di OptionCube Light ma è preferibile disinstallare completamente la versione precedente e poi procedere con l installazione della nuova versione. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 7

8 Dopo aver scaricato il software dal link menzionato precedentemente è possibile procedere all installazione. Immagine 1.1 Aprire il file di installazione e seguire le indicazioni date dal software d installazione. Immagine 1.2 Una volta comparsa la finestra come in immagine 1.2, fare click su Avanti. Immagine 1.3 A questo punto della procedura di installazione è possibile scegliere la cartella dove installare il software (Immagine 1.3). OptionCube Light crea automaticamente una cartella seguendo il precorso C:\Programmi\...\OptionCubeLight\ E possibile inoltre stabilire se il software possa essere utilizzato solo dall utente attuale al momento dell installazione o anche dagli eventuali altri utenti presenti nel computer. Viene data la possibilità di verificare in anticipo se il proprio disco ha lo spazio libero richiesto dal software, mediante il pulsante Spazio richiesto sul disco (Immagine 1.4). Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 8

9 Immagine 1.4 Una volta verificata la capienza ancora disponibile del disco e scelto la cartella di destinazione del software fare click su OK per ritornare alla procedura di installazione Immagine 1.5 Se non si sono riscontrati problemi nello spazio disponibile, fare click nuovamente su Avanti e attendere alcuni secondi il completamento della installazione dei componenti di OptionCube Light (Immagine 1.6). Immagine 1.6 Una volta terminato il caricamento, compare l ultima finestra della procedura di installazione (Immagine 1.7), Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 9

10 Immagine 1.7 dove viene riferito se il software è stato installato correttamente. Infine fare click su Chiudi per terminare la procedura di installazione. Ora, per poter cominciare ad utilizzare OptionCube Light, basta fare doppio click sull icona presente nel desktop: Immagine Procedura di Autenticazione La procedura di autenticazione avviene in automatico ogni volta che si utilizza il software. La prima finestra che ci compare richiede l inserimento delle username e password fornite dal Broker o da Derivatives & Consulting (per i residenti in Italia) o da Cube Finance (per i residenti all estero) e la possibilità di scegliere la piattaforma dati da cui operare (Immagine 1.9). Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 10

11 Immagine 1.9 Completare a questo punto i campi username, password e piattaforma (il software riconosce automaticamente le piattaforme per cui l utente è abilitato e presenterà la lista automaticamente), poi fare click su verifica per poter accedere al programma, il quale apparirà a video come in immagine Immagine 1.10 È sempre possibile monitorare lo stato della connessione al servizio OptionCube Light ricorrendo alla Barra di Stato posta in basso (Immagine 1.11), dove è anche possibile vedere il nome utente. Immagine 1.11 A volte è possibile che il software, prima di iniziare la sessione, effettui l aggiornamento dell anagrafica facendo apparire la finestra gialla con le informazioni di dettaglio (Immagine 1.12). Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 11

12 Immagine 1.12 A quel punto sarà necessario attendere pochi secondi prima di poter utilizzare il software QuickTrade e OptionCube Light Sistemi operativi supportati: attualmente OptionCube Light è compatibile con Windows XP Home, Windows XP Professional, Windows 7 tutte le versioni ( 32 e 64 bit). Operazioni preliminari: 1) Verificare che la propria utenza QuickTrade sia abilitata per il servizio API di denominato PEI (interfaccia che permette lo scarico dei dati di mercato e di portafoglio dalla piattaforma QuickTrade) ; 2) verificare che la propria utenza di OptionCube Light sia abilitata. Se il broker distribuisce direttamente l OptionCube Light sarà anche il fornitore delle credenziali di accesso (USERNAME e PASSWORD), in caso contrario dovrete richiederle direttamente a Derivatives e stipulare il contratto con Derivatives se risiedete in Italia oppure con Cube Finance se risiedete all estero Installazioni preliminari: 1) installare il FRAMEWORK 4.0 (se non è già installato nel PC) disponibile qui 2) scaricare la versione di OptionCube Light: Procedura di installazione di OptionCube Light: 1) Fare doppio click su OptionCubeLight.msi o OptionCubeLight_64bit.msi 2) Seguire le istruzioni clickando sempre Next (Immagine 1.13) Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 12

13 3) Clickare Next e poi Close. Il programma a questo punto è pronto per l utilizzo: facendo doppio click sul link OptionCubeLight. visibile sul desktop. Immagine 1.13 Procedura di autenticazione: 1) Verificare che la piattaforma QuickTrade sia attiva ed operante e che il flusso dati sia regolare. 2) fare doppio click sul link OC_LIGHT presente sul Desktop 3) Digitare lo username e password legati al servizio OptionCube. 4) Selezionare la piattaforma QuickTrade. 5) Premere il pulsante Verifica ed attendere da 10 a 20 secondi, periodo di tempo in cui avverrà l autenticazione. *** 6) A questo punto apparirà la maschera di autenticazione QT Platform login (immagine 1.14) per procedere all autenticazione QUICKTRADE: si dovrà inserire lo Username della QuickTrade ripetendolo nei due campi visibili. 7) A questo punto apparirà la maschera Validazione Interfaccia Esterna nella quale si dovrà inserire la password utilizzata nella QuickTrade. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 13

14 Immagine 1.14 *** Nota per Windows 7: nel caso in cui appaia questo errore di Accesso al percorso. (immagine 1.15) occorre eseguire il programma come amministratore. Per farlo occorre aprire la cartella in cui è contenuto il file eseguibile, di norma C:\ProgramFiles\Derivatives\OptionCubeLight_64bit\, cliccare col pulsante destro sul file OptionCube.exe, selezionare Proprietà, quindi Compatibilità, e attivare l opzione Esegui questo programma come amministratore. Cliccare Applica e quindi OK. In questo modo l errore non dovrebbe più apparire. Immagine 1.15 Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 14

15 1.7.2 TraderWorkstation e OptionCube Light Sistemi operativi supportati: attualmente OptionCube Light è compatibile con Windows XP Home, Windows XP Professional, Windows 7 tutte le versioni ( 32 e 64 bit). Operazioni da eseguire preliminarmente: 1) su Trader Workstation Configuration che sia selezionata la voce alla sezione API Enable ActiveX and Socket Clients (interfaccia che permette lo scarico dei dati di mercato e di portafoglio dalla piattaforma Trader Workstation); 2) verificare che la propria utenza di OptionCube Light sia abilitata. Se il broker distribuisce direttamente l OptionCube Light sarà anche il fornitore delle credenziali di accesso (USERNAME e PASSWORD), in caso contrario dovrete richiederle direttamente a Derivatives e stipulare il contratto con Derivatives se risiedete in Italia oppure con Cube Finance se risiedete all estero Installazioni preliminari: 1) installare il FRAMEWORK 4.0 (se non è già installato nel PC) disponibile qui 2) scaricare la versione di OptionCube Light: Procedura di installazione di OptionCube Light: 1) Fare doppio click su file..msi 2) Seguire le istruzioni clickando sempre Next (immagine 1.13) 3) Clickare Next e poi Close. Il programma a questo punto è pronto per l utilizzo: facendo doppio click sul link OC_Light. visibile sul desktop. 1) Verificare che la piattaforma Trader Workstation sia attiva ed operante e che il flusso dati sia regolare. 2) fare doppio click sul link OptionCube Light presente sul Desktop 3) Digitare lo username e password legati al servizio OptionCube forniti dal broker o da Derivatives o da Cube Finance e selezionare la piattaforma Trader Workstation. (immagine 1.14 finestra Autenticazione ) Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 15

16 4) Premere il pulsante Verifica ed attendere circa 10 secondi, periodo di tempo in cui avverrà l autenticazione. ***(nota presente al paragrafo 1.7.1) 5) Inserire nella maschera di inserimento Trader Workstation Platform Login sia in alto che in basso il proprio conto di Interactive Brokers (normalmente di 8 cifre) e cliccare OK (immagine 1.16) Immagine ) A questo punto apparirà la maschera di autenticazione IB Trader Workstation della piattaforma per consentire l utilizzo delle API da parte di applicativi esterni (immagine 1.17). Immagine ) Cliccando Yes si accetta il collegamento delle API e l applicativo è pronto per l utilizzo T3 Open e OptionCube Light Sistemi operativi supportati: attualmente OptionCube Light è compatibile con Windows XP Home, Windows XP Professional, Windows 7 tutte le versioni ( 32 e 64 bit). Operazioni da eseguire preliminarmente: 1) verificare che funzioni correttamente la piattaforma T3 Open (che riceva normalmente i prezzi di mercato) 2) verificare che la propria utenza di OptionCube Light sia abilitata. Se il broker distribuisce direttamente l OptionCube Light sarà anche il fornitore delle credenziali di accesso (USERNAME e PASSWORD), in caso contrario dovrete richiederle direttamente a Derivatives e stipulare il contratto con Derivatives se risiedete in Italia oppure con Cube Finance se risiedete all estero Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 16

17 Installazioni preliminari: 1) installare il FRAMEWORK 4.0 (se non è già installato nel PC) disponibile qui 2) scaricare la versione di OptionCube Light: Procedura di installazione di OptionCube Light: 1) Fare doppio click su file..msi 2) Seguire le istruzioni clickando sempre Next (immagine 1.13) 3) Clickare Next e poi Close. Il programma a questo punto è pronto per l utilizzo: facendo doppio click sul link OC_Light. visibile sul desktop. 1) Verificare che la piattaforma T3 Open sia attiva ed operante e che il flusso dati sia regolare cliccando il pulsante i sulla barra della T3 Open (immagine 1.18) Immagine ) fare doppio click sul link OptionCube Light presente sul Desktop 3) Digitare lo username e password legati al servizio OptionCube forniti e selezionare la piattaforma T-Cube. (immagine 1.14 finestra Autenticazione ) 4) Premere il pulsante Verifica ed attendere circa 10 secondi, periodo di tempo in cui avverrà l autenticazione. ***(nota presente al paragrafo 1.7.1) 5) A questo punto appare la maschera di inserimento per settare l utenza di portafoglio: si dovrà inserire il conto di riferimento dopo aver schiacciato Reset (da ripetere sopra e sotto), quindi cliccare OK (immagine 1.19). Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 17

18 Immagine Sella Trading Bridge e OptionCube Light Sistemi operativi supportati: attualmente OptionCube Light è compatibile con Windows XP Home, Windows XP Professional, Windows 7 tutte le versioni ( 32 e 64 bit). Operazioni da eseguire preliminarmente: 1) verificare presso la filiale di riferimento di avere i permessi per accedere alle API Sella Trading Bridge 2) verificare che la propria utenza di OptionCube Light sia abilitata. Se il broker distribuisce direttamente l OptionCube Light sarà anche il fornitore delle credenziali di accesso (USERNAME e PASSWORD), in caso contrario dovrete richiederle direttamente a Derivatives e stipulare il contratto con Derivatives se risiedete in Italia oppure con Cube Finance se risiedete all estero Passi da svolgere per l installazione: 1) installare il FRAMEWORK 4.0 (se non è già installato nel PC) disponibile qui Full_x86_x64.exe Attenzione! Non va bene la versione del FRAMEWORK Client Profile, è necessaria la versione FULL! 2) scaricare la versione di OptionCube Light a 32 bit (va bene anche per i sistemi a 64 bit) 3) scaricare questo file.zip e posizionare i due file in esso contenuti nella directory di Windows chiamata System32: A.zip Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 18

19 Procedura di installazione di OptionCube Light: 1) Fare doppio click su file..msi 2) Seguire le istruzioni clickando sempre Next (immagine 1.13) 3) Clickare Next e poi Close. Il programma a questo punto è pronto per l utilizzo: facendo doppio click sul link OC_Light. visibile sul desktop. Procedura di autenticazione: 1) Verificare che la piattaforma Sella Trading Bridge sia attiva ed operante e che il flusso dati sia regolare 2) fare doppio click sul link OC_LIGHT presente sul Desktop 3) Digitare lo username e password legati al servizio OptionCube. 4) Selezionare la piattaforma Sella Trading Bridge. 5) Premere il pulsante Verifica ed attendere da 10 a 20 secondi, periodo di tempo in cui avverrà l autenticazione. ***(nota presente al paragrafo 1.7.1) 4) A questo punto appare la maschera di inserimento per inserire tutti i dati di autenticazione normalmente richiesti da Banca Sella (5 valori distinti) (immagine 1.20): Voce da inserire Data di nascita (giorno, mese e anno) Codice utente (normalmente di 6 caratteri) Il codice dell account (normalmente di 13 caratteri) con veri caratteri, senza X Il PIN (normalmente di 4 caratteri) Il token (valore che appare sul dispositivo elettronico fornito dalla banca) Dove Nei tre campi in alto In Please input login string In Account ID In pwd In token Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 19

20 Immagine Operazioni Sull Account La password di OptionCube Light è soggetta a scadenza. Nel momento in cui questo accade apparirà a video una schermata dove viene richiesta la modifica della password. Per poter continuare sarà dunque necessario digitare la password corrente (obsoleta) e due volte la nuova password. Qualora gli utenti abbiano acquistato OptionCube Light direttamente da Derivatives & Consulting e abbiano in quella sede rilasciato il loro indirizzo , verrà inviata tramite posta elettronica una notifica del cambiamento della password. L operazione è eseguibile dal menù della voce Pagina in alto a sinistra. 1.9 Impostazioni di base OptionCube Light nella pagina principale si presenta come nella figura di seguito. In alto a sinistra è collocato un menù a tendina con le voci Pagina, Trading, Strumenti, Finestre ed Aiuto. La prima voce, Pagina, permette di eseguire le operazioni di base comuni a molti software come: creare file nuovi, aprire quelli già salvati e salvarne di nuovi. Il software di default rileva la risoluzione video dei monitor su cui lavora. Immagine 1.21 Qui è possibile mediante il comando Apri aprire sessioni di lavoro salvate in precedenza (sono presenti delle pagine salvate relative alle varie risoluzioni video diverse da quella rilevata dal software) o crearne di nuove mediante il comando Nuovo. Supponiamo ora di voler aprire una sessione di lavoro Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 20

21 salvata in precedenza. Come prima cosa Andiamo su Pagine e selezioniamo la voce Apri che troviamo all apice de menù a tendina. Immagine 1.22 A questo punto ci appare la classica finestra dove ci viene richiesto di indicare il file precedentemente salvato che vogliamo aprire. Immagine 1.23 A questo punto si seleziona il file salvato in precedenza e facendo click su apri è possibile recuperare le modifiche e le operazioni fatte in quella sessione. Da evidenziare il fatto che se si lavora su più monitor è possibile salvare, aprire o creare nuove sessioni di lavoro solamente utilizzando il monitor principale (non è possibile in modalità estesa come descritta successivamente). Nel menù Pagine sono presenti, oltre alle operazioni di base, alcuni controlli di carattere generale. in particolare sono presenti i controlli per effettuare la riconnessone nel caso in cui si fosse interrotta nel mezzo di una seduta di lavoro e gestire la comparsa a video della barra di stato in basso. Inoltre, sono presenti i comandi Stampa dove è possibile stampare la situazione attuale a video creando, sul desktop, un file formato immagine (utile per l eventuale assistenza) ed è possibile mediante la voce Cambio Password rinnovare la Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 21

22 password qualora dovesse essere scaduta. Per terminare la sessione di lavoro è possibile chiudere il programma mediante il pulsante Exit. In caso di problemi legati all operatività con il software OptionCube, è possibile richiedere assistenza tecnica in modo semplice ed immediato. Nel menù Aiuto cliccare sulla voce to Support. Seguendo le indicazioni scritte sulla finestra Support potrete inviare un immagine istantanea della piattaforma e una descrizione della problematica rilevata. Se si desidera creare altre stampe a video cliccate sulla voce Stampa del menù Pagina. Per una maggiore semplificazione dell utilizzo di OptionCube Light è stato creato il pulsante (ulteriore accesso dal menù Aiuto Manuale online ). All interno è presente un manuale semplificato che descrive in modo veloce e sintetico le varie funzionalità del software tramite l utilizzo di video e non solo Tassi di interesse OptionCube Light tra i vari input che utilizza per il calcolo del valore teorico delle opzioni e per il calcolo delle grece utilizza anche il valore dei tassi di interesse differenziati per valuta e duration. Nel caso in cui la piattaforma di trading non fosse in grado di riceverli l utente può andarli a modificare manualmente per ogni duration (Days) / valuta (Currcy). Accedere dal menù Strumenti Tassi di interesse e procedere, se necessario, all inserimento manuale. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 22

23 Immagine Impostazioni finestra Immagine 1.25 Dal menù finestre (presente solamente in modalità multiple window descritta di seguito) è possibile selezionare varie modalità differenti di visualizzazione, in prima istanza si ha la possibilità di creare delle finestre indipendenti per il modulo che si sta utilizzando. Ad esempio, cliccando su Figlia Indipendente è possibile fare in modo che Opzioni e Strategie risulti in una finestra indipendente al programma con la possibilità di essere controllato dalla barra delle applicazioni come è possibile vedere dalla immagine 1.25 (modalità utile se si desidera trascinare le finestra in altri monitor). Immagine 1.26 Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 23

24 È possibile inoltre posizionare le tabelle in modo da poterle vedere a cascata come nella immagine sotto: Immagine 1.27 O in alternativa ridurle ad icona come nella immagine seguente: Immagine 1.28 Inoltre, è possibile configurare il software nella modalità con più finestre, utile per l operatività con grandi monitor o con monitor multipli. Dal menù Strumenti seguire il seguente percorso: Configurazioni Configurazione Generale Miscellaneous. A questo punto selezionare Multiple Window. Immagine 1.29 Questa modalità permette di visualizzare più finestre contemporaneamente inserite in una finestra principale che le contiene. Se si opera con più monitor, estendere la finestra principale (immagine 1.10) trascinandola dai bordi in modo da coprire tutta la superficie desiderabile. Per la corretta funzionalità del Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 24

25 software, posizionare lo schermo principale nella parte estrema a sinistra rispetto alla vostra visuale; estendere quindi (trascinando le estremità della finestra) lo schermo da sinistra verso destra e, nel caso di schermi superiori, dall alto verso il basso. In alternativa potete utilizzare la modalità Figlia -- >Indipendente dal menù Finestre (come descritto a pagina 23). Sempre grazie a questa modalità di visualizzazione è possibile aprire dei layout prestabiliti cliccando su uno dei seguenti pulsanti (schermata ). In tale percorso è presente anche la modalità Single Window che permette di visualizzare una finestra alla volta tra: Opzioni e Strategie, Grafico Profilo, Option Chain e Gestione Portafoglio. Le finestre Grafico Storico, Grafico Volatilità, Strategy Builder e il Book si presentano solo come popup. 2 Opzioni e Strategie Overview Immagine 2.1 Il modulo, date migliaia di opzioni sullo stesso sottostante, permette di filtrare le opzioni secondo vari criteri e di scegliere la strategia più idonea da intraprendere in funzione delle attuali condizioni di mercato, delle ipotesi dell utente circa l andamento del sottostante e delle propensioni al rischio dell utente stesso. Una volta scelta la strategia più idonea, il software indica le strategie migliori per massimizzare i profitti attesi o altre variabili impostate dall utente. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 25

26 Immagine 2.2 E possibile suddividere la pagina in cinque sezioni come indicato nell immagine 2.2. Quest ultime verranno descritte accuratamente nei paragrafi che seguono. 2.1 Sezione 1 - Dati relativi al sottostante Immagine 2.3 In questa sezione è possibile scegliere il mercato di riferimento e il ticker del sottostante di cui si vogliono visualizzare le opzioni e le strategie. La selezione dei mercati avviene mediante i menù a tendina: i codici che definiscono i mercati variano a seconda della piattaforma a cui il software si collega. Oltre ai mercati, nel primo menù è possibile ricercare gli ordini live (selezionare ORDERS ), il portafoglio ( PORTFOLIO ) ed infine le simulazioni ( SIMULATION ) precedentemente create. Nel campo prezzo Spot è possibile visualizzare l orario relativo all ultimo prezzo rilevato dalla piattaforma passando sopra con la freccia del mouse. È inoltre possibile effettuare il calcolo della volatilità storica (HV) per il sottostante di riferimento semplicemente scegliendo il numero di giorni di back period. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 26

27 2.2 Sezione 2 - Dati sintetici Dati sintetici sulle opzioni filtrate In alto a destra, contrassegnato nella immagine 2.2 col numero 2, vengono presentati una serie di indicatori di base sulle opzioni filtrate con gli strumenti messi a disposizione da OptionCube Light, dei quali parleremo in dettaglio in seguito nella sezioni Ricerca Opzioni e Ricerca Strategie. Immagine 2.4 In particolare vengono presentati la volatilità implicita ATM (At the Money) sia per le opzioni call che per le opzioni put, i volumi e le posizioni aperte. All estrema destra di ogni indicatore si ha un rapporto Put/Call per poter avere un indicatore sintetico di sentiment. Normalmente il rapporto Put/ Call dell implicita ATM deve avere un valore vicino ad 1, salvo che il mercato sia chiuso o che alcuni parametri del software inseriti dall utente siano errati (ad esempio, se l utente non ha inserito i giusti dividendi per un certo sottostante il rapporto potrà discostarsi di molto dal valore pari a 1) Times Sales Nella sezione 2 sono inoltre presentati i dati riguardanti gli ultimi scambi delle opzioni filtrate. In particolare, vengono visualizzati l ora, il volume e la volatilità implicita del singolo scambio. Tale strumento risulta utile per vari motivi: 1) Aiuta a capire dove il mercato si sta orientando (su quali opzioni si concentra) negli ultimi minuti; 2) Il valore TradeIV, ossia la volatilità implicita riferita al trade, confrontata col valore HistMidIV, ossia la volatilità implicita media nell istante del trade, fa capire se il trade è stato originato da una tensione in acquisto o in vendita. In pratica si capisce se quella singola opzione CALL o PUT è stata comprata o venduta. Per semplificarne la lettura il software evidenzia un colore per il campo TradeIV che avrà quattro possibilità: verde scuro: acquisto di CALL, segnale di rialzo verde chiaro: vendita di PUT, segnale di modesto rialzo Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 27

28 arancione: vendita di CALL, segnale di modesto ribasso rosso: acquisto di PUT, segnale di ribasso In pratica questo strumento potrebbe essere utilizzato da un trader intraday per avere indicazioni preziose sul sentiment a breve termine di chi specula sulle opzioni di un certo sottostante. La predominanza del colore verde dovrebbe dare segnali rialzisti, quella del colore rosso dovrebbe dare segnali ribassisti sempre di breve termine. Immagine Sezione 3 - Ricerca Opzioni La sezione 3 della pagina, Ricerca Opzioni, visualizza i dati di mercato delle opzioni filtrate secondo i criteri di filtro indicati in basso a sx. I pulsanti appena sopra la finestra centrale (nell immagine Book, Greeks, Hedge, Stat, Misc ) corrispondono a varie combinazioni di campi predefinite e modificabili dall utente. Modificando i campi di una certa combinazione e poi premendo CTRL+S si potrà salvare la stessa combinazione e ritrovarla al successivo utilizzo del software. Il menù a tendina a destra dei pulsanti permette di filtrare le opzioni per le scadenze disponibili. I campi visualizzabili sono sia relativi a dati grezzi di mercato come i prezzi Bid, Ask oppure i valori High, Low di giornata sia a dati calcolati dal software come i dati relativi alla volatilità implicita e le greche (Delta, Gamma, Theta, Vega). Si rimanda, in ogni caso, all Appendice di questo manuale per la descrizione di tutti i campi disponibili. Per quanto riguarda i singoli indicatori in questa sezione è da tener presente che non tengono conto di nessuna quantità né del segno dell opzione: si presumono riferiti alle singole opzioni a prescindere che siano poi acquistate o vendute. Ad esempio, il Delta riferito alla singola opzione sarà sempre positivo per le CALL (da 0 a 100) e negativo per le PUT (da -100 a 0). Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 28

29 Immagine Configurazione colonne Immagine 2.7 Tutti i campi disponibili sono visualizzabili cliccando sulla tabella il pulsante destro del mouse e selezionando Configura Disposizione Colonne. Le colonne selezionate sono quelle a destra, quelle a sinistra sono quelle ancora disponibili. Non è possibile impostare più di 15 campi a destra. 2.4 Sezione 4 - Ricerca Opzioni La sezione 4 serve a impostare i parametri di scelta per la selezione delle opzioni riferite al sottostante selezionato che ci interessano maggiormente. E su queste ultime che l utente potrà concentrare la sua analisi e poi, eventualmente, passare alla ricerca manuale o automatica delle strategie. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 29

30 Immagine 2.8 In particolare è possibile effettuare la selezione andando a impostare vari parametri (espandere la tabella tramite il pulsante + posto a lato di tale riquadro nel caso non fossero visualizzati tutti i parametri come nell immagine 2.8): i giorni a scadenza (impostando minimo e massimo), la distanza tra gli strike in % rispetto al valore attuale del sottostante, il range degli strike (tali valori di minimo e di massimo sono collegati ai valori indicati nei campi relativi alla variazione % rispetto al prezzo Spot del sottostante), quantità e valore dell opzione (quest ultimo sia in valore assoluto che in % sul nominale del contratto). Sono inoltre disponibili ulteriori filtri per moneyness, scelta tra call e put, volumi minimi, distanza % tra valori bid e ask e open interest minimi. Nel riquadro è visualizzato il numero di opzioni che il software ha filtrato ed è riuscito a trovare, questo compare sopra il pulsante filtro contrassegnato dal colore rosso. Con il pulsante Da capo è possibile reimpostare i valori senza nessun filtro. Selezionando in basso a sinistra dal controllo combinato un etichetta e cliccando carica è possibile richiamare una combinazione di parametri già prestabiliti. Gli stessi parametri, se modificati, possono essere salvati cliccando su salva (si sovrascrive la combinazione di parametri desiderata su quella preimpostata). E possibile che i parametri preimpostati nei campi Distanza Strike % e Distanza Strike in valore assoluto relativi alla Ricerca Opzioni vengano decrementati in modo automatico in quanto è presente un limite massimo di opzioni che si possono visualizzare (riferimento finestra Sezione 3 Ricerca Opzioni ). Se si desidera mantenere come parametro fisso la distanza dallo strike in termini % o assoluti è quindi necessario ridurre i giorni a scadenza. 2.5 Sezione 5 - Ricerca Strategie La sezione 5 è dedicata all impostazione dei filtri per la ricerca automatica delle strategie. I risultati della ricerca delle strategie sono visibili nella sezione 3 andando a selezionare Ricerca Strategie. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 30

31 Le strategia che tale sezione produce vengono costruite con le opzioni presenti nella tabella Ricerca Opzioni descritta precedentemente. Immagine 2.9 Dall immagine 2.9 è possibile vedere la sezione dedicata alla ricerca automatica delle strategie con due strade possibili: 1) La prima strada è quella di farsi guidare dal software nella scelta delle strategia, selezionando nelle caselle combinate a destra le proprie attese di mercato su prezzi e volatilità e le proprie propensioni di rischio e guadagno: il software selezionerà sulla lista delle strategie a sinistra quelle più adatte. Combinando i criteri verranno selezionate nella lista a sinistra solo le strategie che corrispondono agli stessi. Ed esempio, selezionando Bullish dalla lista Direzione verranno selezionate a sinistra solo le strategie rialziste; proseguendo e selezionando perdita Limited verranno selezionate a sinistra strategie rialziste e con perdita limitata; e così via. 2) La seconda strada è quella di selezionare una o più strategie nella lista a sinistra In entrambi i casi la ricerca effettiva delle combinazioni di queste strategie all interno delle opzioni filtrate in precedenza avviene cliccando il pulsante Find che si trova nella sezione Ricerca Strategie dedicata, al di sotto dei pulsanti di selezione delle schede. Tale ricerca viene attivata anche quando si passa dalla visualizzazione delle opzioni in Ricerca Opzioni alla visualizzazione delle strategie in Ricerca Strategie. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 31

32 Immagine 2.10 Una volta premuto (pulsante Find ), la cosiddetta progress bar alla sua destra si riempirà indicando il caricamento delle opzioni trovate relative alle strategie selezionate. A ricerca conclusa è possibile osservare due risultati. La barra si colorerà di rosso nel caso il software non trovi nessuna strategia possibile (si ricorda che tale risultato puó essere legato alla mancata presenza delle opzioni necessarie per costruire la strategia nella tabella Ricerca Opzioni ; in tale caso è necessario filtrare in modo corretto le opzioni prima di effettuare la ricerca di strategie) mentre sarà verde nel caso la ricerca risulti positiva. Premendo il pulsante da capo si deselezionano le strategia nella tabellina posta a lato e inoltre, si azzerano i risultati della strategia precedentemente selezionata. Le opzioni da scegliere quindi vengono visualizzate al di sotto del pulsante di ricerca. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 32

33 Immagine 2.11 Qui è possibile vedere nel dettaglio le varie strategie da adottare e come poterle attuare. In particolare, per ogni strategia vengono evidenziate le opzioni che le compongono e i flussi di debito e di credito che queste generano. Oltre alla visualizzazione delle strategie i pulsanti REW, GREEKS, HEDGE e Ratios in alto a sinistra permettono di visualizzare anche altre informazioni sulle strategie. Ordinamento dei campi: al di sopra delle strategie visualizzate è presente un menù a tendina che permette di ordinare le strategie secondo criteri diversi, come ad esempio esposizione, perdita o guadagno massimo, ecc.. Lo stesso ordinamento è ottenibili cliccando sulle intestazioni delle colonne: alternativamente l ordinamento sulla colonna selezionata sarà ascendente o discendente. Immagine 2.12 Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 33

34 In questa sezione cliccando sulla tabella il pulsante destro del mouse e selezionando Configura Disposizione Colonne sarà possibile scegliere i campi che si desidera e la loro disposizione (immagine 2.12). 2.6 Connettori Nella parte superiore sono presenti alcuni pulsanti che permettono di riportare le opzioni e le strategie selezionate in altre funzionalità di OptionCube Light. In particolare, permettono di collegare le opzioni o le strategie al grafico profilo e al cruscotto ordini (per poi essere inoltrate al broker). Il pulsante Link permette di assegnare ad altre finestre già aperte del software lo stesso sottostante selezionato nella finestra Opzioni e Strategie. Ad esempio, se in questa finestra è presente il sottostante FTSEMIB e sulla finestra Grafico Storico è presente il grafico del sottostante DAX30, cliccando questo pulsante apparirà sul Grafico Storico il grafico del FTSEMIB. Si dovrà selezionare il pulsante ( To Profile ) per inviare al Grafico Profilo una singola opzione (dopo averla selezionata in Ricerca Opzioni ) o una singola strategia (dopo averla selezionata in Ricerca Strategie ). Infine il pulsante ( To Simulations ) permette di inviare un opzione o una strategia, selezionate nelle apposite tabelle, al Cuscinetto ordini (finestra Simulations ). 2.7 Impostazioni Alla destra dei connettori sono presenti due pulsanti che permettono di configurare i dividendi e le finestre di ricerca opzioni e ricerca strategie. Cliccando le impostazioni dividendi si aprirà una finestra da cui è possibile modificare e inserire dividendi del sottostante desiderato. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 34

35 Immagine 2.13 La possibilità è duplice: si possono inserire, in alternativa: 1) I divendi e la data / le date di stacco nella tabella a sinistra 2) I cosiddetti cutoff : nel riquadro a destra vanno inseriti, per ogni scadenza, i valori in euro o in punti indice dati da A + B dove A = differenza fra il sottostante e il valore dello Spot Symbol in alto a sinistra (A sarà pari a 0 se lo strumento è lo stesso sottostante, positivo se lo strumento vale meno del sottostante e negativo se vale più del sottostante) e B = dividendi futuri che saranno distribuiti entro la data della stessa scadenza. Nel caso in cui il sottostante sia un indice corretto per i dividendi (EX: DAX) allora B sarà pari a 0. La seconda soluzione è leggermente meno intuitiva ma permette di comprendere in un unico valore per ogni scadenza sia i dividendi che altri fattori. Nel caso in cui, per esempio, si selezioni come strumento Spot il future invece che l indice (Ex nel caso del FTSEMIB si selezioni il FIB alla prossima scadenza) si dovrà tener conto nel cutoff della differenza tra future e indice, differenza che in mesi senza stacchi di dividendi sarà pari al valore dei tassi di interesse sull indice, nel caso dei mesi con stacchi di dividendi sarà pari a quest ultimo diminuito del valore degli stacchi di dividendi. Le configurazioni delle finestre differiscono nel caso in cui il pulsante venga cliccato in ricerca opzioni o in ricerca strategie. Per quanto riguarda le opzioni, è possibile modificare l'ordinamento di visualizzazione, la grandezza carattere, i nomi dei pulsanti e il guadagno teorico, scegliendo tra last e mid market. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 35

36 Immagine 2.14 Le configurazioni di ricerca strategie permettono oltre che di modificare i colori, il carattere e i nomi dei pulsanti, anche di scegliere alcuni vincoli nella ricerca, come ad esempio la visualizzazione di risultati con determinati profili di guadagno, perdita, rischio, ecc. È possibile inoltre inserire alcuni parametri per prezzo e numero di deviazioni standard nel calcolo della perdita massima. Immagine Gestione Portafoglio Overview Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 36

37 Immagine 3.1 Il modulo permette il controllo in tempo reale delle posizioni su ogni singolo sottostante presente in portafoglio integrando posizioni cash con posizioni in opzioni e futures. L analisi prevede il monitoraggio sia delle greche valutate a livello composto che dell esposizione a rischio dell insieme delle posizioni. Il trader in questo modo può conoscere sinteticamente qual è la sua esposizione al rialzo e al ribasso e quali operazioni deve fare per ottenere una posizione delta neutrale Immagine 3.2 E possibile suddividere la pagina in quattro sezioni come indicato nell immagine 3.2: nella prima zona, contrassegnata da numero 1, è possibile vedere tutti i controlli dell area del grafico partendo dagli assi fino alle legenda delle scadenze. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 37

38 3.1 Sezione 1 - Modalità visualizzazione grafico Immagine 3.3 In questa sezione è possibile scegliere tra una serie di voci per poter modificare i valori dell asse Y a proprio piacimento; in particolare è possibile impostare il grafico rispetto al valore della strategia, rispetto alle guadagno della stessa, rispetto alle greche e rispetto all esposizione. È presente inoltre una legenda dove è possibile riconoscere un colore differente per ogni scadenza che poi verrà visualizzata nel grafico. Le scadenze possono essere scelte manualmente ad intervalli regolari, oppure si possono impostare automaticamente le scadenze relative al terzo venerdì del mese, al ciclo trimestrale o a quelle presenti in portafoglio. È infine possibile scegliere la visualizzazione del grafico in due o tre dimensioni (la terza dimensione sarà il tempo nelle prime quattro soluzioni a video, sarà la volatilità nel caso in cui l utente selezioni come variabile dell asse z la volatilità). La seconda scheda della sezione 1, riportata qui sotto nell immagine 3.4, descrive i parametri di Delta Hedging. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 38

39 Immagine 3.4 In questa scheda è possibile scegliere lo strumento con cui coprirsi dai rischi di oscillazione dei prezzi tramite delta hedging. Una volta scelto lo strumento il software indicherà alla casella Hedge il numero di contratti da comprare o vendere sullo strumento selezionato per coprire il rischio di perdita in seguito a oscillazioni del valore del sottostante. A questo punto esistono due possibilità: 1) Auto hedging: selezionando la casella Auto hedging il software genera automaticamente gli ordini utili a riportare il valore di esposizione vicino allo zero (il valore alla casella Risk attraverso l ordine sarà riportato al valore Final ) 2) Heding manuale: cliccando sul pulsante Add Order, apparirà la schermata presente nell immagine 3.5, che permetterà di inviare l ordine di copertura al modulo Cruscotto ordini. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 39

40 Immagine 3.5 In entrambi i casi gli ordini saranno parcheggiati nel Cruscotto Ordini (sempre accessibile col comando CTRL+O ) e pronti ad essere inviati a mercato. Sono ordini sullo strumento sottostante scelto per la copertura (non sulle singole opzioni) e normalmente sono generati col parametro di prezzo limitato. 3.2 Sezione 2 - Grafico La parte del grafico, contrassegnata nella immagine principale con il numero 2, presenta la possibilità di scegliere il mercato e il ticker del sottostante da cui partire per l analisi. Il grafico può rappresentare le posizioni reali (in questo caso il grafico avrà un sottofondo bianco), le posizioni reali con l aggiunta di quelle virtuali (in questo caso il grafico avrà un sottofondo grigio) ed infine è possibile includere gli ordini presenti sul Cuscinetto Ordini non ancora eseguiti. Immagine 3.6 Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 40

41 3.3 Sezione 3 - Dati relativi al sottostante La sezione si divide in tre schede, come riportato nell immagine 3.7. In particolare, sono presenti una scheda riassuntiva delle greche sia per posizioni solo reali (caselle bianche) che per posizioni reali e virtuali (caselle grigie), una scheda sintetica della composizione del portafoglio riportante inoltre le posizioni in azioni e futures e una scheda che, per tipo di strumento, descrive il valore intraday di perdita o guadagno rispetto ai valori di chiusura della giornata precedente. Immagine Sezione 4 - Visualizzazione delle posizioni L ultima sezione del modulo ripropone un ampia finestra dove sono elencate le posizioni sia reali (righe bianche) che virtuali (righe gialle) in essere al momento. Nell immagine 3.8 è possibile vedere come vengono visualizzati in dettaglio le posizioni. E da notare come tutti i valori tradotti in termini monetari (valore delle posizioni, greche, ecc) si riferiscano alla singola posizione tenendo conto anche della quantità della stessa (campo Qty ), salvo che non sia espressamente indicato con Single + dicitura del campo: in quest ultimo caso il valore si riferirà al singolo strumento prescindendo dalla quantità in portafoglio. Immagine 3.8 È qui possibile vedere i dati relativi agli strumenti selezionati, come prezzi, quantità e moltiplicatore. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 41

42 I pulsanti in basso a sinistra permettono di richiamare diverse combinazioni salvate di colonne visualizzate. Nell esempio dell immagine 3.9 le combinazioni si chiamano Positions, Greeks, Values, PL and Greeks e Values2. E possibile modificare, oltre che la disposizione delle colonne per ogni combinazione, anche il nome della combinazione nella pagina di configurazione, accessibile cliccando il pulsante destro del mouse in prossimità della tabella stessa. Immagine 3.9 Nell immagine 3.9, la combinazione Greeks prevede i valori di Volatility (volatilità implicita), Exposure (delta equivalente in termini monetari), Theta1dd (theta calcolato su base giornaliera). Nell immagine 3.10 si possono notare IntradayPL (valori intraday di P/L), il TimeValue (valore temporale), il PositionValue (valore di ogni singola posizione). Immagine 3.10 Mentre in Value2 è possibile avere degli indicatoti di volatilità e degli indicatori di sensibilità per le varie posizioni. Immagine Pulsanti vari Nella parte superiore sono presenti alcuni pulsanti che presentano funzioni differenti. All estrema sinistra è presente il pulsante Link, già descritto nel modulo Opzioni e Strategie. Alla sua destra sono presenti tre pulsanti (immagine 3.12) che permettono rispettivamente di aprire una finestra di visualizzazione verticale delle opzioni, di aprire una finestra che riporta il Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 42

43 backtesting del portafoglio e di eliminare le posizioni virtuali presenti in portaglio. Immagine Visualizzazione verticale delle posizioni (VVO) Una volta cliccato sul pulsante, si aprirà la finestra riportata nell immagine 3.13, che permette l inserimento di strumenti all interno del portafoglio in modalità semplificata: la colonna centrale indica gli strike delle posizioni, la parte sinistra indica le opzioni CALL e la parte destra indica le opzioni PUT. Si segua la seguente tabella per il significato dei singoli campi Campo CRealPrice Significato prezzo di carico delle opzioni CALL in portafoglio CRealQty Quantità delle opzioni CALL in portafoglio (long se positiva, short se negativa) PRealPrice PRealQty CVirtualPrice CVirtualQty PVirtualPrice PVirtualQty RealQty RealPrice VirtualQty VirtualPrice prezzo di carico delle opzioni PUT in portafoglio Quantità delle opzioni PUT in portafoglio (long se positiva, short se negativa) prezzo medio di opzioni CALL simulate Quantità di opzioni CALL simulate (long se positiva, short se negativa) prezzo medio di opzioni PUT simulate Quantità di opzioni PUT simulate (long se positiva, short se negativa) Quantità di futures simulati (long se positiva, short se negativa) prezzo medio di posizioni futures in portafoglio Quantità di futures simulati (long se positiva, short se negativa) prezzo medio di posizioni in futures Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 43

44 simulate Immagine 3.13 Solo le colonne in giallo sono modificabili dall utente che può inserire rapidamente la quantità (positiva se acquisto e negativa in caso di vendita) ed, eventualmente, il prezzo dell ordine (altrimenti quest ultimo è preso in automatico). Le altre colonne, quelle bianche, sono direttamente riempite dall applicativo se la piattaforma riconosce gli stessi strumenti nel portafoglio dell utente. Inoltre, le righe di colore celeste, presenti nella tabella in cui si deve inserire la quantità e l eventuale prezzo dell opzione, si riferiscono alle opzioni ATM (At the Money). I filtri in alto permettono di visualizzare solo gli strumenti di interesse, in particolare imputando i giorni residui a scadenza (minimo e massimo), lo strike (minimo e massimo) ed, eventualmente, richiedendo gli strumenti presenti in portafoglio selezionando il comando My Chains. Cliccando sul pulsante al paragrafo si visualizzerà il backtesting, spiegato nel manuale Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 44

45 Un altra serie di pulsanti, riportati nell immagine 3.14, permettono di spostare lateralmente il centro del grafico (le frecce verdi) o di ingrandire o diminuire il range dello asse delle ascisse (funzione di zoom). Immagine 3.14 Alla destra di questi, sono presenti delle icone (Immagine 3.15) che permettono di visualizzare o nascondere rispettivamente l analisi di scenario al di sotto del grafico (descritta nel paragrafo 9.2), le posizioni e i dati relativi al sottostante. Immagine Impostazioni Alla destra dei pulsanti sopra descritti sono presenti due pulsanti che permettono di configurare i dividendi e la finestra di gestione portafoglio. Cliccando le impostazioni dividendi si aprirà la finestra già descritta per il modulo Opzioni e Strategie al paragrafo 2.7. Per quanto riguarda le configurazioni del modulo Gestione Portafoglio (Immagine 3.16), è possibile scegliere varie caratteristiche delle tabelle, come la grandezza e l ordinamento, gli scostamenti percentuali del sottostante nell analisi di scenario e i nomi dei pulsanti. Immagine Grafico Storico Overview Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 45

46 Immagine 4.1 Questo strumento permette di poter effettuare una analisi grafica di un titolo preso in considerazione. Immagine 4.2 Come si può notare dall immagine 4.2, lo strumento è composto di due parti, i comandi sulla destra e il grafico sulla sinistra. 4.1 Sezione 1 - I Comandi del grafico In questa sezione è innanzitutto possibile scegliere lo strumento di cui si vuole visualizzare il grafico storico. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 46

47 Immagine 4.3 I comandi prevedono la possibilità di scegliere il tipo di grafico che si intende visualizzare, in modo particolare: comando Tipo Spot Volumi Volumi opzioni Open interest Significato presenta la possibilità di scegliere tra un grafico giornaliero o infragiornaliero. Nel caso DAILY apparirà nella casella combinata Giorni la lista delle combinazioni possibili di giorni a ritroso nel tempo, rese disponibili dalla piattaforma a cui il software si collega. Nel caso INTRADAY apparirà nella casella combinata Giorni la lista delle combinazioni possibili di giorni a ritroso nel tempo (=back period) e nella casella intervallo la lista delle combinazioni di intervallo corrispondenti al back period selezionato visualizzazione dell ultimo valore dello strumento visualizzazione dei volumi dello strumento visualizzazione dei volumi intraday delle opzioni CALL e PUT riferite allo stesso sottostante e con scadenza pari a quella selezionata nella casella Scadenza come per i volumi delle opzioni ma il dato, ove disponibile (dipende dal flusso della piattaforma) in genere si riferisce a dati di fine Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 47

48 giornata, non è aggiornato nell intraday H T M.A. B.B. comando per visualizzare i supporti statici e le resistenze statiche (orizzontali) con sensibilità dell analisi da 1 a 3 comando per visualizzare i supporti dinamici (obliqui) e le resistenze dinamiche (oblique) con sensibilità dell analisi da 1 a 3 visualizzazione della media mobile a n giorni dove i giorni sono impostabili direttamente dall utente Bande di Bollinger a n deviazioni standard dove il numero di deviazioni standard è impostabile direttamente dall utente Vty Forecast visualizzare delle previsioni di volatilità alla destra del grafico (Immagine 4.4). Queste ultime sono tre previsioni rispettivamente ipotizzando un andamento stabile, crescente e decrescente del sottostante. Immagine Sezione 2 - Grafico In questa area del modulo (Immagine 4.5) verrà visualizzato il grafico storico aggiornato con le impostazioni scelte tramite la sezione Comandi e i pulsanti presenti al di sopra dello stesso. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 48

49 Immagine Pulsanti Nella parte superiore sono presenti alcuni pulsanti che presentano funzioni differenti (Immagine 4.7). Immagine 4.7 Nell ordine da sinistra verso destra: - il primo permette di visualizzare nella parte sottostante i volumi scambiati; - il secondo pulsante permette di nascondere e visualizzare il pannello Comandi ; - il terzo permette di cambiare il tipo di grafico (è possibile scegliere tra un grafico a linee, un grafico a barre e un grafico a candele); - premendo il quarto pulsante si apre una finestra dove è possibile visualizzare i valori dei supporti e delle resistenze calcolati automaticamente dal software (Immagine 4.8). In particolare, è possibile visualizzare il valore del supporto/resistenza, la sua distanza percentuale dal prezzo spot e la forza dello stesso; Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 49

50 Immagine il quinto e ultimo pulsante apre il pannello di impostazioni (Immagine 4.9). 4.4 Impostazioni Premendo il pulsante Configure è composta da tre pannelli., si apre la finestra di impostazioni. Questa Nel primo (Immagine 4.9) è possibile modificare lo strumento da visualizzare e modificare parametri di visualizzazione del grafico, come lo stile e il tipo di grafico. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 50

51 Immagine 4.9 Il secondo pannello (Immagine 4.10) permette di modificare i parametri e il calcolo dei supporti e delle resistenze e la distanza percentuale degli strike delle opzioni quando si tracciano di volumi e open interest delle opzioni. Immagine 4.10 Nell ultimo pannello (Immagine 4.11) si possono impostare parametri di esportazione verso file.csv.ma è disabilitato nella versione Light. Immagine 4.11 Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 51

52 5 Grafico Volatilità Overview Immagine 5.1 È uno strumento di analisi per lo studio della volatilità storica a diversi periodi. L obiettivo è quello di intuire se la volatilità si trovi a livelli bassi o alti rispetto al passato e quindi se tenderà a salire o scendere. In caso di alta correlazione con i prezzi lo strumento può essere utilizzato per fini previsivi. Immagine 5.2 Come è possibile vedere dall immagine 5.2, la finestra si divide principalmente in due sezioni: una adibita ai parametri per la visualizzazione di particolari indicatori e una adibita al grafico. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 52

53 5.1 Sezione 1 - I comandi del grafico Immagine 5.3 comando Ultimo Periodo Spot Volume Vol. Storica Forecast Significato Prezzo Spot del sottostante con variazione percentuale Tipo è sempre DAILY : nella casella combinata Periodo la lista delle combinazioni possibili di giorni a ritroso nel tempo, rese disponibili dalla piattaforma a cui il software si collega. visualizzazione del valore dello strumento sottostante sovrapposto al grafico della volatilità storica per evidenziare ad occhio nudo eventuali correlazioni positive o negative visualizzazione dei volumi dello strumento Visualizzazione dell andamento storico della volatilità storica con periodicità selezionata a destra (tre livelli possibili) visualizzare delle previsioni di volatilità : sono tre previsioni rispettivamente ipotizzando un andamento stabile, crescente e decrescente del sottostante (Spot Flat, Spot Up, Spot Down) Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 53

54 5.2 Sezione 2 - Grafico È possibile inoltre inserire nel grafico gli andamenti della volatilità storica per vari periodi. Nell immagine 5.4 si può notare come sia possibile effettuare tre calcoli differenti per la volatilità storica e vederli tutti rappresentati nel grafico con colori differenti. È inoltre possibile visualizzare i volumi dello strumento sottostante, il valore del titolo e la previsione dei valori di volatilità sulla parte destra del grafico. Immagine Statistiche In alto, a lato della ricerca del sottostante, sulla destra è possibile vedere un pulsante Statistiche che permette di ottenere in modo veloce e semplice una serie di risultati statistici sulla volatilità del sottostante oggetto di osservazione: i risultati si presenteranno nella forma dell immagine 5.5: Immagine 5.5 Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 54

55 In particolare, è possibile visualizzare, per le volatilità storiche selezionate, l ultimo valore, il percentile in cui si trova rispetto ai valori verificatosi nel periodo temporale selezionato, la media, il minimo, il massimo e la correlazione con il prezzo del titolo nei periodi indicati nei parametri del grafico. 6 Grafico Profilo Overview Immagine 6.1 Strumento per una visione sintetica della strategia da attuare, con indicazione nello stesso grafico di scenari futuri per ogni valore del sottostante. Questo tool concepisce una simulazione sia grafica che quantitativa di strategie composte anche da decine di opzioni differenti. In tempo reale le singole componenti sono valorizzate secondo una delle metodologie presenti in "Parametri grafico". La sezione "Valori cumulati" permette di valutare l'impatto complessivo della strategia con il calcolo cumulativo delle greche e altri parametri come somma di tutte le componenti. Ogni leg della strategia viene aggiornato in tempo reale sia nei prezzi che nelle volatilità implicite corrispondenti e lo stesso avviene per il tracciamento del grafico. Vengono rese disponibile tre modalità di simulazione: prezzo a piacere (con prezzo di carico impostato dall utente), prezzo teorico (calcolato dal software partendo dalla volatilità) e prezzo di mercato (prezzo pari alla media bid-ask o al valore last delle singole opzioni). Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 55

56 Immagine 6.2 Come è possibile vedere dall immagine 6.2, il modulo si divide in tre parti. la prima contiene gli strumenti con cui si intende effettuare la strategia, la parte contrassegnata dal numero due consente di controllare il grafico e scegliere il sottostante, dal quale dipenderanno anche gli strumenti disponibili per l impostazione delle strategie nella parte superiore ed infine la parte contrassegnata dal numero 3 è quella che conterrà il grafico una volta selezionate le strategie. 6.1 Sezione 1 - Selezione degli strumenti Nella sezione contrassegnata nell immagine 6.2 con il numero 1 è possibile effettuare la selezione degli strumenti. La ricerca dell opzione puó avvenire nel seguente modo: - selezionare il sottostante desiderato ricercandolo nei due menù a tendina posti in alto a sinistra (prima il mercato e poi il sottostante); - cliccare sul pulsante (VVO o gestione verticale delle posizioni), ricercare l opzione modificando i campi Strike e Days to Expiry ed inserire nell apposito campo ( CVirtualQty per le Call oppure PVirtualQty per le Put) la quantità di opzioni (per una descrizione più esaustiva di tale finestra leggere il paragrafo dedicato 3.5.1). - Chiudere la finestra Gestione Verticale Posizioni. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 56

57 Immagine 6.3 Inoltre, cliccando sul il pulsante (presente sul modulo Opzioni e Strategie ) è possibile inviare al Grafico Profilo una singola opzione (dopo averla selezionata in Ricerca Opzioni ) o una singola strategia (dopo averla selezionata in Ricerca Strategie ). All interno della finestra della parte alta contrassegnata dal numero 1 nell immagine 6.2 è possibile, dopo aver cliccato con il tasto destro del mouse, selezionare dal menù a tendina tutte le opzioni relative al sottostante prima ricercato nelle apposite caselle esterne (cliccare Inserisci strumento per completare inserimento). Allo stesso modo il menù consente di eliminare una riga o tutte le righe della tabella. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 57

58 Immagine 6.4 All interno della tabella (Immagine 6.5) sarà possibile visualizzare vari campi: oltre ai valori fondamentali delle posizioni, come prezzi, quantità e moltiplicatore, sono infatti presenti le greche, la volatilità e valori cumulati come l esposizione e il flusso iniziale. Immagine 6.5 Nella seconda scheda della sezione 1 è possibile visualizzare i dati dell analisi di scenario descritta nel paragrafo 9.2. Per modificare una singola leg (opzione/i) della strategia riportata sulla tabella dedicata (immagine 6.5), cliccare due volte su di essa (riga corrispondente). Dalla finestra cosi visualizzata è possibile modificare il prezzo, la quantità, acquisto/vendita e l abilitazione o meno di essa (utile per escludere una o piú opzioni dall analisi che il Grafico Profilo permette di effettuare). Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 58

59 Se si desidera effettuare un analisi degli ordini, cliccare il pulsante From Orders posto di seguito agli altri. 6.2 Sezione 2 - Modalità visualizzazione grafico Una volta selezionati gli strumenti finanziari è possibile selezionare i controlli del grafico che sono posti sulla sinistra della schermata e sono divisi in tre schede: Valori cumulati, Parametri grafico e Probability. Nella prima scheda (Immagine 6.6) è possibile visualizzare vari valori relativi al profilo selezionato, come il flusso iniziale, l esposizione, i profitti e le perdite, il valore delle greche, i margini richiesti e il VaR. Tutti i valori sono disponibili sia in termini assoluti che percentuali (percentuale calcolata, a scelta, sul valore delle posizioni o sul valore del nozionale del contratto). Immagine 6.6 La seconda scheda, denominata Parametri grafico (Immagine 6.7), permette, oltre che di scegliere il sottostante come spiegato precedentemente, di scegliere il prezzo per la simulazione, il tick giornaliero delle curve teoriche e il periodo a ritroso nel tempo nel caso in cui si visualizzi il grafico di profilo verticale. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 59

60 Immagine 6.7 Infatti é possibile cambiare la visualizzazione del grafico in modalità verticale (immagine 6.8). Questo affianca al grafico profilo il grafico storico del sottostante. Immagine 6.8 La terza scheda riporta le probabilità calcolate per vari range del sottostante. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 60

61 Immagine Sezione 3 - Grafico All interno dell ultima sezione è possibile visualizzare il grafico della strategia, che, oltre a presentare il profilo alla scadenza, visualizza curve rappresentanti i payoff teorici a date intermedie (la cui frequenza viene scelta nella scheda Parametri grafico ) e i valori di probabilità relativi ai vari intervalli. Immagine 6.10 Il grafico verticale viene anch esso visualizzato all interno di questa sezione del modulo. Cliccando con il tasto destro sul grafico è possibile esportare l immagine di quest ultimo, visualizzare i punti di break even, i payoff futuri e modificare, cliccando su Impostazioni..., il tick percentuale del valore del sottostante nell analisi di scenario. 6.4 Pulsanti Nella parte superiore sono presenti alcuni pulsanti che presentano le funzionalità di seguito spiegate. All estrema sinistra è presente il pulsante Link, già presente nei moduli Opzioni e Strategie e Gestione portafoglio. Alla sua destra sono presenti tre pulsanti (immagine 6.11) che permettono rispettivamente di aprire una strategia precedentemente salvata, di salvare la strategia corrente e di aprire la finestra di gestione verticale delle posizioni. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 61

62 Immagine 6.11 Salvando la strategia si aprirà una maschera (immagine 6.12) dove indicare il file di destinazione della stessa. Il nome del file presenterà giù la piattaforma, la data e l ora in formato yyyymmddhhmmss_sottostante_ e potrà essere modificato prima di salvarlo. La destinazione di default è il desktop del PC dove viene utilizzato il software. Immagine 6.12 Le strategie salvate potranno poi essere richiamate cliccando il primo pulsante, al quale seguirà la maschera (Immagine 6.13) dove indicare il file della strategia: selezionando lo stesso e cliccando il pulsante Open si aprirà nel Grafico Profilo la strategia precedentemente salvata. Immagine 6.13 Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 62

63 Alla destra di questi, sono presenti due pulsanti (Immagine 6.14) che permettono il primo di visualizzare il backtesting della strategia (paragrafo 9.1) e il secondo di aprire la scheda di analisi di scenario (paragrafo 9.2). Immagine 6.14 Successivamente sono presenti una serie di pulsanti (Immagine 6.15) che permettono di muoversi all interno del grafico, di zoomare sullo stesso e di visualizzare la griglia dei tick del sottostante sull area del grafico. Immagine 6.15 I due pulsanti successivi (Immagine 6.16) esportano verso il cruscotto ordini ed importano dal cruscotto ordini gli strumenti finanziari. Immagine 6.16 Alla destra di questi sono presenti due tasti (Immagine 6.17) che permettono di cancellare gli strumenti presenti nel modulo e di aggiungere il sottostante alla strategia selezionata. Immagine 6.17 Infine, all estrema destra (Immagine 6.16) sono riportati il pulsante che apre le impostazioni del grafico e due pulsanti che permettono di nascondere e visualizzare rispettivamente le sezione 1 e 2 del modulo. Immagine Option Chain Overview Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 63

64 Immagine 7.1 Strumento utile a visualizzare i prezzi delle opzioni sullo stesso sottostante in modo chiaro e veloce. Quest ultime vengono ordinate in modo crescente per quanto riguarda lo strike relativo ad una data prestabilita dall utente. 7.1 Ricerca opzioni e visualizzazione Dai menu a tendina posti in alto a sinistra (immagine 7.1) è possibile selezionare il sottostante (impostando il mercato di riferimento) di cui si vogliono visualizzare le opzioni. Di seguito è possibile decidere la scadenza ed il range relativo allo strike cui l opzione deve sottostare. La tabella principale è cosi descritta: ctheta clast cbidsize cbidiv cbid cask caskiv Variazione del valore della call al trascorrere di ogni settimana Prezzo dell ultimo contratto negoziato. In questo caso di un opzione call Quantità del miglior prezzo in acquisto Volatilità implicita del miglior prezzo in acquisto relativo alla call Miglior prezzo in acquisto Miglior prezzo in vendita Volatilità implicita del miglior prezzo in vendita relativo alla call Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 64

65 casksize cdelta Quantità del miglior prezzo in vendita Variazione del valore della call rispetto all aumento di 1 punto in valore assoluto del sottostante cexp Strike Expiry Strike price o prezzo di esercizio Data di scadenza dell opzione Stesso significato per le restanti colonne relative all opzione put (iniziale p). E possibile accedere al Book di negoziazione cliccando direttamente sul campo cbid o pbid per vendere l opzione (risulta attivo solo il pulsante corrispondente SELL in verde) mentre nel caso di acquisto, è necessario cliccare sul campo cask o pask (risulta attivo solo il pulsante corrispondente BUY in rosso). Premendo il pulsante Activate si abilita il Book di negoziazione in tutte le sue funzionalità (modalità BUY e SELL ). 8 Calcolatore opzioni Overview Immagine 8.1 Questo modulo è un calcolatore di opzioni arricchito dall analisi grafica e di scenario per le variabili scelte dall utente, che sia il valore dell opzione o il valore delle greche (Delta, Gamma, Theta, Vega e Rho). Per ottenere calcoli ll più possibile accurati, vengono utilizzati modelli di pricing standard come Black&Scholes per le opzioni europee, Cox Ross Rubinstein e Barone Adesi per le opzioni di stile americano. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 65

66 Come è possibile vedere dall immagine 8.2, il modulo è diviso in quattro sezioni. Le sezioni 2, 3 e 4 si ricavano espandendo la finestra Calcolatore opzioni tramite il pulsante +. Immagine Sezione 1 - Parametri sottostante di input Contrassegnato nell immagine 8.2 dal numero 1, nel modulo si ha una maschera dove è possibile inserire una serie di valori per il calcolo delle opzioni (Immagine 8.3) Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 66

67 Immagine 8.3 In particolare è possibile scegliere il sottostante (selezionando inizialmente il mercato di riferimento dai menù a tendina) e inserire una serie di valori, tra cui il tasso di interesse, il lotto di riferimento nel contratto da prendere in esame e lo stile dell opzione. Sotto la maschera Input opzione è possibile inserire le quantità, il tipo di opzione, lo strike, la scadenza, il prezzo e la volatilità implicita. Questi ultimi, essendo direttamente legati l un l altro, possono essere input o output: nel caso in cui l utente inserisca un valore nella casella del prezzo e clicchi INVIO il software calcolerà la volatilità implicita da quel prezzo e gli altri parametri; nel caso in cui, invece, l utente inserisco un valore nella casella della volatilità implicita il software calcolerà il valore teorico corrispondente a quest ultima e agli altri parametri. 8.2 Sezione 2 Modalità visualizzazione grafico Nella parte centrale del modulo, contrassegnato con il numero 2 nell immagine 8.2, è possibile notare alcune funzioni per il controllo del grafico (Immagine 8.4). Queste sono a noi già note in quanto sono presenti anche nel modulo Gestione Portafoglio descritto in precedenza. In questa parte è possibile scegliere le modalità di visualizzazione del grafico. In particolare è possibile scegliere se la variabile z deve essere il tempo o la volatilità: scegliendo Data (gg) ogni curva rappresenterà una data ogni n giorni (da impostare il tick), scegliendo invece Volatilità ogni curva rappresenterà un valore di volatilità (da impostare il tick). È inoltre possibile scegliere, tramite un menù a tendina nella parte superiore, che grandezza visualizzare nell asse delle ordinate. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 67

68 Immagine Sezione 3 Analisi Contrassegnato nell immagine 8.2 con il numero 3, è presente una sezione composta da tre schede: analisi delle greche, analisi obbiettivo e analisi probabilità Analisi delle greche Nella scheda riguardante le greche (Immagine 8.5) è possibile ottenere i valori della volatilità storica per i vari giorni. Inoltre presentati i valori di elasticità e per tutti i valori delle greche è possibile avere oltre ai soli valori puntuali anche un giudizio qualitativo di tali valori (Opinion) e una stima della sua tendenza durante la vita dell opzione (Trend). Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 68

69 Immagine Analisi Obiettivo La scheda analisi obiettivo (Immagine 8.6) è divisa in due sezioni, una denominata Variabili dove è possibile avere il prezzo spot obiettivo, la variazione delle volatilità attesa e la data dell obiettivo. Mentre la seconda sezione presenta il prezzo dell opzione, il profitto e la probabilità di realizzo secondo le variabili inserite sopra. Immagine Probabilità La scheda probabilità si divide anch essa in due parti, come si può osservare dall immagine 8.7. La prima denominata impostazioni, presenta tre possibili alternative sulle ipotesi di volatilità, implicita, storica, a piacere. In base alla scelta di queste tre è possibile immettere in ognuna dei valori e ottenere nella Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 69

70 seconda parte delle scheda, Risultati a scadenza, una serie di valori in the money e punto di pareggio, restituendo i valori spot, la distanza in termini percentuali dallo strike e la probabilità. Immagine Sezione 4 Grafico In questa area del modulo (Immagine 8.8) verrà visualizzato il grafico aggiornato con le impostazioni scelte tramite la sezione Parametri sottostante. È possibile la visualizzazione in due o tre dimensioni del grafico. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 70

71 Immagine Analisi di scenario Cliccando con il tasto destro sull area del grafico, si apre un menù (Immagine 8.9) dal quale è possibile aprire una finestra che descrive l analisi di scenario del tipo di grafico scelto, come descritto nel paragrafo Immagine Impostazioni Sempre cliccando con il tasto destro sull area del grafico è possibile aprire la finestra di impostazioni (Immagine 8.10). Da qui è possibile scegliere se si vogliono utilizzare prezzi spot a piacere o in tempo reale, se si desidera avere i dati delle opzioni aggiornate in tempo reale o meno, se si vuole visualizzare il theta a un giorno oppure a una settimana, nonchè il delta percentuale delle greche. È inoltre possibile impostare le oscillazioni percentuali del sottostante per l analisi di scenario è la precisione per l analisi di probabilità. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 71

72 Immagine Guida veloce 9.1 Costruzione strategie Come effettuare una ricerca automatica di strategie sullo stesso sottostante 1. individuare le opzioni sottostanti le strategie desiderate nella tabella Ricerca Opzioni 2. selezionare nella sezione Ricerca Strategie le strategie che si intendono utilizzare (riferimento paragrafo 2.5) 3. schiacciare il pulsante Find nella finestra Ricerca Strategie 4. al termine della ricerca la progress bar indicherà due possibili risultati quali: nessuna strategia trovata (colore rosso) oppure una o più strategie trovate (colore verde). Il numero di strategie trovate è visualizzato in alto a destra della finestra Ricerca strategie. E possibile ricercare la strategia anche attraverso il modulo Strategy Builder (pulsante dal menù Strumenti ). Quest ultimo permette di creare strategie complesse in opzioni, di eseguirle sia come simulazioni e inviarle al Book di negoziazione. Spiegazione paragrafo Come simulare una strategia 1. ricercare la strategia desiderata attraverso la funzionalità Ricerca Strategie nel modulo Opzioni e strategie Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 72

73 2. tasto destro sulla riga corrispondente alla strategia desiderata presente nell elenco fornito 3. cliccare su Aggiungi agli ordini 4. si aprirà il modulo Cruscotto ordini con la strategia posizionata tra le simulazioni ( Simulations ). E possibili analizzare gli effetti sul portafoglio di tale simulazione procedendo con quanto esposto al punto Un ulteriore modalità di simulazione di strategie più o meno complesse è possibile utilizzando il modulo Strategy Builder seguendo i punti descritti nel paragrafo 13. E possibile analizzare la strategia simulata riportandola sul Grafico Profilo (trascinandola se si utilizza la modalità Multiple Window o cliccando sul pulsante To Profile posto nella parte superiore della finestra Opzioni e Strategie dopo aver selezionato la strategia desiderata) Come visualizzare le opzioni sullo stesso sottostante (chain di opzioni) 1. aprire il modulo Option Chain (pulsante diretto o dal menù Trading ) 2. selezionare il mercato nella casella combinata in alto a sx (è inoltre possibile ricercare il sottostante presente tra gli ordini, nel portafoglio oppure nelle simulazioni) 3. selezionare il sottostante nella casella combinata a destra della precedente e nella casella posta sotto a quest ultima, selezionare la scadenza. Nel caso in cui si ricerchino le opzioni nella finestra Opzioni e Strategie : 1. dopo aver selezionato il mercato ed il sottostante di riferimento nelle apposite caselle impostare i filtri nella sezione Ricerca Opzioni per effettuare una ricerca più accurata 2. schiacciare il pulsante nella sezione Ricerca Opzioni. Il numero di opzioni trovate verrà visualizzato in rosso sopra tale pulsante Come visualizzare le greche di opzioni quotate 1. selezionare il mercato nella casella combinata in alto a sx (è inoltre possibile ricercare il sottostante presente tra gli ordini, nel portafoglio oppure nelle simulazioni) 2. selezionare il sottostante nella casella combinata a destra della precedente Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 73

74 3. cliccare sul pulsante Greeks per visualizzare le greche delle opzioni quotate Come visualizzare il grafico storico dello strumento sottostante 1. dopo aver aperto il modulo Grafico Storico selezionare un mercato nella prima casella in alto a sinistra (immagine 4.2) 2. selezionare un sottostante nella casella a lato della precedente E possibile cliccare sul pulsante Link di Opzioni e Strategie (o altro modulo) per collegare i due moduli. 3. impostare il periodo temporale nella casella Giorni Come analizzare la volatilità dello strumento sottostante 1. dopo aver aperto il modulo Grafico Volatilità selezionare un mercato nella casella in alto a sinistra (immagine 5.3) 2. selezionare un sottostante nella casella a lato della precedente E possibile cliccare sul pulsante Link di Opzioni e Strategie (o altro modulo) per collegare i due moduli. 3. selezionare il periodo temporale nella casella Periodo 4. selezionare i giorni su cui viene calcolata la volatilità utilizzando le frecce posizionate accanto al tick Vol. Storica Come visualizzare il Book a 5 livelli 1. dalla barra dei menù cliccare su Strumenti - Book per accedere direttamente al Book a 5 livelli E possibile accedere al Book cliccando direttamente sul campo Bid o Ask presenti nei moduli Opzioni e Strategie ed Option Chain. Nei moduli Grafico Profilo e Strategy Builder è presente un pulsante dedicato che apre il Book delle opzioni visualizzate Come inviare, modificare o revocare ordini a mercato Per inviare ordini al mercato è necessario: 1. accedere al Book di negoziazione grazie hai pulsanti di collegamento (To Book) da Grafico Profilo o da Strategy Builder o cliccando due volte sull opzione desiderata presente nella tabella Opzioni e Strategie Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 74

75 2. accettare la trasmissione dell ordine al mercato. Verrà di seguito riportato nella finestra Orders del modulo Cuscinetto ordini. E possibile inviare una simulazione al mercato premendo il tasto destro su di essa (presente sul modulo Cuscinetto ordini ) e cliccando su Manda gli ordini a mercato. L ordine puó essere trasmesso dalla tabella Simulations del Cuscinetto Ordini cliccando il tasto destro sulla riga corrispondente e selezionando Manda gli ordini a mercato. Per modificare l ordine nel Grafico Profilo o nella tabella Simulations del Cuscinetto Ordini, cliccare due volta sulla riga corrispondente. Ora è possibile modificare la quantità, il prezzo, acquisto/vendita e la selezione o meno dell opzione. Per revocare un ordine è necessario: 1. posizionarsi sull ordine presente nel Cuscinetto ordini 2. premere il tasto destro e cliccare Revoca ordine Come analizzare la probabilità di successo di una strategia più o meno complessa 1. Simulare la strategia seguendo il punto Visualizzare la strategia simulata sul Grafico Profilo e tramite la tabella (immagine 6.6) a lato del grafico, cliccare su Probability. Per ogni range relativo al sottostante è possibile sapere la corrispettiva probabilità di realizzazione. Tale probabilità è riportata anche sul grafico Come effettuare il back testing di una strategia simulata 1. creare la strategia desiderata attraverso la selezione di essa da Opzioni e Strategie (in Ricerca Strategia ) 2. posizionarsi sul Grafico Profilo dopo aver inviato la strategia (pulsante To Profile ) e premere il pulsante 10.1). (spiegazione dettagliata paragrafo E possibile effettuare il back testing anche dal modulo Gestione Portafoglio premendo sul pulsante dedicato Come salvare e riprendere una strategia simulata 1. seguire il punto per simulare una strategia Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 75

76 2. una volta giunti al modulo Cuscinetto ordini cliccate su Salva con nome dal menù Pagina (salvate il file con estensione *.pag) 3. per riprendere una strategia salvata in precedenza cliccate su Apri dal menù Pagina e ricercate il file salvato. È possibile salvare una strategia dal Grafico Profilo premendo sul pulsante dedicato. Per riprendere tale strategia simulata premete sul pulsante posto a lato di quello precedente. 9.2 Gestione Portafoglio Come visualizzare le posizioni presenti in portafoglio 1. selezionare il sottostante nella casella combinata in alto (azionando "PORTFOLIO" la stessa sarà popolata dei soli sottostanti presenti in portafoglio) 2. premere il pulsante "OK" per visualizzare l'analisi delle posizioni in portafoglio. Eventuali posizioni simulate precedenti saranno visualizzate da subito come righe gialle e aggiunte nella tabella alle posizioni reali. Se non fosse presente la tabella che schematizza le posizioni presenti in portafoglio è necessario premere il pulsante dedicato ( Show Positions ) Come calcolare le greche delle posizioni in portafoglio 1. Accedere, tramite il pulsante dedicato, alla gestione del portafoglio 2. Dopo aver selezionato il portafoglio, includendo o meno gli Orders, i virtuali e i Reali è possibile analizzare le greche delle posizioni in portafoglio poste nella tabella di sintesi a lato (immagine 3.2 Sezione 3). Se non fosse presente questa tabella è necessario premere il pulsante di riferimento ( Show Analysis ) Come effettuare l analisi di scenario sulle posizioni in portafoglio 1. Cliccare sul pulsante dedicato ( Show Scenario ) per accedere all analisi di scenario del portafoglio in essere. E possibile, anche per questa funzione, includere nell analisi i Reali, i Virtuali e gli Orders (vedi figura presente nel paragrafo che segue) Come simulare l effetto di posizioni simulate sulle posizioni presenti in portafoglio 1. selezionare il sottostante nella casella combinata in alto inserendo nel primo elenco a discesa la voce PORTFOLIO Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 76

77 2. premere il pulsante "OK" per visualizzare l'analisi delle posizioni in portafoglio. Eventuali posizioni simulate precedenti saranno visualizzate da subito come righe gialle e aggiunte nella tabella alle posizioni reali 3. Inserire all analisi di portafoglio, oltre ai valori Reali, la voce Includi VIRTUALI per simulare l effetto delle simulazioni sul portafoglio in essere. 4. cliccare il pulsante VVO (Gestione Verticale delle Posizioni) 5. inserire le quantità e i prezzi nelle celle a sx per le CALL e a dx per le PUT. Inserendo solo le quantità si prenderanno i prezzi di mercato (media bid-ask o last) 6. Chiudere la finestra 10 Funzioni trasversali OptionCube Light presenta delle funzioni accessibili tramite diversi moduli dell applicativo. Queste sono le simulazioni, il Backtesting, l analisi di scenario, il calcolo della volatilità implicita e il calcolo delle greche Backtesting Per visualizzare il backtesting, occorre cliccare sul pulsante di aprire una finestra come in immagine 10.1., che permetterà Immagine Summary Essa presenta quattro schede differenti. La prima scheda, Summary, riporta valori riassuntivi del backtesting come il profitto totale, la volatilità e la perdita massima cumulata. E da prestare massima attenzione ai semafori visualizzati: ve ne sono sei, uno per ogni variabile considerata nell analisi, ed uno che li riassume a destra. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 77

78 Quest ultimo è quello da considerare come responso sintetico dell analisi: se è verde significa che il backtesting ha dato esito positivo, se è giallo ha dato esito incerto, se è rosso ha dato esito negativo. Significato di ogni semaforo analitico: semaforo Price / moving average Historical Volatility Total Profit Var Volatility Forecast Var % Price Forecast significato Verifica se il rapporto prezzo spot/ media mobile è simile a quello presente all inizio di tutti i periodi con risultato finale positivo (se il rapporto attuale è inferiore a 1 il semaforo sarà verde se nei casi positivi lo stesso rapporto era anch esso inferiore a 1) Verifica che la volatilità storica attuale abbia un valore simile a quello presente all inizio di tutti i periodi con risultato finale positivo Verifica se il backtesting ha dato complessivamente un risultato positivo Verifica se la previsione attuale della volatilità coincide con la variazione media effettiva della volatilità nei periodi con risultato finale positivo Verifica se la previsione attuale dei prezzi coincide con la variazione media effettiva dei prezzi nei periodi con risultato finale positivo I riquadri finali della prima scheda visualizzano i valori medi delle variabili nei casi di guadagno (Winning Trades Scenario) e nei casi di perdita (Losing Trades Scenario): Voce Spot Change % (Mean) Significato Variazione media dei prezzi nei periodi considerati HV Change % (Mean) Variazione media della volatilità storica nei periodi considerati HV Begin Range Intervallo medio di volatilità storica Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 78

79 iniziale nei periodi considerati Price vs M.A. Rapporto medio spot / media mobile nei periodi considerati Daily Equity Line La scheda Daily Equity Line (Immagine 10.2) riporta un grafico rappresentante l andamento dei guadagni o delle perdite giornaliere della strategia oggetto del backtesting: è possibile integrare il grafico con l andamento di altre variabili, come ad esempio il valore del sottostante o le greche selezionandole dal menu a tendina presente sulla parte superiore destra. È inoltre possibile scegliere di visualizzare i dettagli riguardanti il grafico oltrechè la volatilità e le greche e un grafico a istogramma delle variazioni giornaliere. Immagine Statistics La terza scheda, Statistics (Immagine 10.3), riporta in dettaglio tutte le statistiche riguardanti perdite e guadagni del backtesting. Immagine 10.3 Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 79

80 Infine, la scheda Trades Equity Line (Immagine 10.4) riporta un grafico rappresentante l andamento dei guadagni o delle perdite della strategia oggetto del backtesting al termine di ogni scadenza. E quindi un grafico meno dettagliato rispetto alla scheda Daily Equity Line ma più utile nel caso in cui interessi il dettaglio solo al termine di ogni scadenza. Immagine Analisi di scenario L analisi di scenario (presente nel modulo Grafico di Profilo ) riporta, a varie scadenze, il valore della grandezza scelta in caso di variazioni predefinite dello strumento sottostante. La grandezza normalmente visualizzata è il Profit Loss, ossia il guadagno o la perdita rispetto ai prezzi di carico in cui incorrerebbe la strategia. Ogni colonna rappresenta un preciso valore del sottostante a intervalli percentuali predefiniti, ogni riga rappresenta un istante temporale. Nell immagine 10.5 il tick % del sottostante è dell 1% mentre le date sono distanziate di 10 giorni solari. In alcuni casi, ad esempio, nel modulo Gestione Portafoglio, invece che avere la variabile temporale per ogni riga è possibile avere diverse volatilità implicite: in questo caso si farà riferimento alla data odierna e a diversi livelli di volatilità. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 80

81 Immagine Calcolo della volatilità implicita OptionCube Light presenta il calcolo e la possibilità di visualizzare la volatilità implicita nel modulo principale di Opzioni e Strategie (Immagine 10.6), Immagine 10.6 Nella tabella delle posizioni di Gestione Portafoglio (Immagine 10.7), Immagine 10.7 e nella tabella delle posizioni in Grafico Profilo (Immagine 10.9) Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 81

82 Immagine Calcolo delle greche La funzione presente in gran parte dei moduli è il calcolo delle greche, derivate parziali ottenute dalla formula di Black Scholes. In Opzioni e Strategie come in Gestione Portafoglio sono presenti appositi campi dedicati alle greche come riportato rispettivamente dall immagine e Immagine Immagine Nel modulo Grafico Profilo, le greche sono riportate all interno del pannello Valori cumulati (Immagine 10.12). Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 82

83 Immagine Nel modulo Calcolatore opzioni le greche occupano un pannello apposito nella schermata principale, come evidenziato nell immagine Immagine Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 83

84 11 Book a 5 livelli Overview Immagine 11.1 Strumento utile per una completa gestione dell invio ordini per una specifica opzione, il Book rappresenta l' elenco di tutte le proposte di acquisto e vendita valide al momento. Presenta una profondità a 5 livelli, fornendo un analisi completa per lo scalper ed il daytrader che operano aggressivamente. Per visualizzarlo, cliccare direttamente sul campo Bid o Ask dell opzione desiderata dalla finestra Opzioni e Strategie o dalla finestra Option Chain. Se si accede al Book dal menú Strumenti Book per inserire l opzione su cui operare è necessario: - Premere il pulsante posto in alto a sinistra - Ricercare l opzione dalla Symbol Guide (immagine 11.2) attraverso i menú a tendina iniziando dalla selezione della tipologia di ricerca (Search Type). All interno di quest ultimo selezionare FeedCode, ChainSearch o IsinCode e proseguire con gli altri filtri per una piú mirata ricerca - Premere Search per visualizzare le opzioni ricercate nell apposita tabella - Selezionare l opzione desiderata all interno della tabella - Premere Apply per confermare. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 84

85 Immagine 11.2 E possibile modificare la quantità di opzioni che si vogliono acquistare o vendere attraverso il campo Quantity ed il prezzo dell opzione ( Price ). Cliccando direttamente sul prezzo desiderato (bid o ask), presente su uno dei livelli del Book, quest ultimo verrà visualizzato nell apposito campo di riferimento rilevando inoltre lo scostamento percentuale dall ultimo prezzo eseguito. Attivando il Bid Ask Track (immagine 11.3) è possibile, grazie al cursore posto accanto visualizzato dopo l attivazione, posizionarsi tra il prezzo di acquisto e vendita. Dopo tale operazione verrà visualizzata la percentuale di spread ottenuta. Immagine 11.3 Se si espande la finestra tramite la freccia verde posizionata in basso a destra, è possibile indicare ed impostare il prezzo limite, prezzo di mercato. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 85

86 Infine, per acquistare o vendere l opzione, premere sul pulsante BUY o SELL (se entrambi o uno dei due sono disabilitati, premere sul pulsante Activate posto sulla sinistra). La finestra Order Preview (immagine 12.2) riassume l ordine da trasmettere al mercato indicando tutti i parametri prestabiliti nel Book. Si introduce cosi un maggior livello di sicurezza nell invio degli ordini al mercato. Cliccare TRANSMIT BUY/SELL quantità at prezzo per completare l operazione. L ordine verrà riportato nel Cuscinetto Ordini nella sezione Orders (immagine 12.2). Per alcune particolari impostazioni di Windows 7 è possibile che il Book presenti 4 livelli invece che La gestione di simulazioni e ordini Il software è concepito per inviare gli ordini a mercato attraverso la piattaforma di trading di appoggio dopo aver simulato l operazione stessa. Quindi prima di generare un ordine ed inviarlo a mercato è necessario aver creato la simulazione. Tutte le simulazioni sono visibili nel Cruscotto ordini, finestre composta di tre riquadri: Simulations, Orders e Portfolio. Nel software si possono così riconoscere tre livelli delle posizioni: - le posizioni Reali presenti nel riquadro Portfolio - le posizioni virtuali presenti nel riquadro Simulations ; - gli ordini presenti nel riquadro Orders Simulations Simulations è il riquadro con la lista delle simulazioni generate nei vari moduli del software. Quando si utilizza il Grafico Profilo, ad esempio, le stesse posizioni in quella tabella sono visibili anche nel Cruscotto ordini nel riquadro Simulations e sono sincronizzate con le prime. Lo stesso avviene nella Gestione portafoglio : quando vengono aggiunte delle posizioni virtuali attraverso il VVO. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 86

87 Da questo riquadro è possibile inviare gli ordini a mercato cliccando il pulsante destro del mouse sulla riga interessata (dopo aver modificato eventualmente il prezzo dell ordine con doppio click sulla stessa riga: finestra di modifica ordine) e cliccando Manda gli ordini a mercato. La simulazione trasformata in ordine non verrà più conteggiata come posizione virtuale nei vari moduli del software inviato alla piattaforma. Immagine 12.1 Si aprirà in questo caso una finestra di riepilogo dell ordine dove l utente potrà verificare il prezzo inserito, la quantità, il ticker e il segno dell operazione. Cliccando TRANSMIT BUY(rosso) or SELL(verde) l ordine sarà trasmesso alla piattaforma di trading. Se l utente desidera non trasmettere l ordine dovrà cliccare Close. Immagine Orders Orders è il riquadro con la lista degli ordini ricevuti dalla piattaforma di trading collegata a OptionCube. Ogni volta che un ordine viene ricevuto dalla piattaforma o dal mercato, eseguito dal mercato o cancellato viene ricevuta una notifica e quindi viene aggiornata la riga corrispondente all ordine nel riquadro Orders. L analisi dell ordine è possibile cliccando sul pulsante (From Orders) nel Grafico Profilo. Immagine 12.3 Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 87

88 Revoca di un ordine E possibile cancellare solo gli ordini visibili nel riquadro Orders del Cruscotto Ordini che non siano in stato Cancelled o Revoked o Executed. In pratica sono revocabili gli ordini in stato Acknowledged. Si riepiloga brevemente la lista degli stat possibili degli ordini ed il loro significato: OrderStatus Acknowledged from market Acknowledged from broker Acknowledged Cancelled Executed Significato Accettato dal mercato Accettato dal broker Accettato dal mercato Cancellato Ordine eseguito 12.3 Portfolio Immagine 12.4 Portfolio è il riquadro con la lista delle posizioni di portafoglio passate dalla piattaforma di trading di appoggio a OptionCube. Le stesse vengono aggiornate ad ogni eseguito. Questo riquadro non permette particolari analisi o simulazioni, per effettuarle è necessario utilizzare il modulo Gestione Portafoglio. 13 Strategy Builder Overview Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 88

89 Il modulo Strategy Builder permette di ricercare, costruire e simulare strategie più o meno complesse in opzioni. Permette inoltre l invio al Book di negoziazione di quest ultime e la creazione e l inoltro di ordini Combo. Per quanto riguarda gli ordini Combo è possibile ricercare le opzione singolarmente premendo il pulsante (spiegazione al capitolo 11 di Symbol Guide ). Dopo aver trovato l opzione, premere il pulsante posto a lato del pulsante precedente per inserirla nell apposita finestra. Procedere nello stesso modo per inserire le successive opzioni. Per ricercare la strategia desiderata, premere il pulsante. In questo modo verranno visualizzati i campi necessari alla ricerca del sottostante prima e della strategia poi. Ogni singola leg di qualsiasi strategia è modificabile nei campi Buy Sell, Expiry, Type e Strike. Ottimata la strategia, aggiungerla alla finestra sottostante tramite il pulsante (posto alla destra del pulsante To Simulations ); successivamente inviarla al Book di negoziazione (pulsante ) oppure al Cuscinetto ordini come simulazione (pulsante ordini a mercato. ). In queste due finestre sarà possibile inviare gli 14 Configurazioni OptionCube Light presenta la possibilità di configurare molte delle impostazioni in modo da rendere OptionCube Light il più conforme possibile alle esigenze e peculiarità dell utente. È possibile accedere alle configurazioni andando sul menù Strumenti e portandosi con il mouse sulla voce Configurazioni (Immagine 14.1). Alcune della configurazioni qui presenti sono raggiungibili anche dai moduli direttamente interessati dalle stesse. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 89

90 Immagine 14.1 Il menù che compare a video presenta varie voci. La prima, molto rilevante da la possibilità di salvare le attuali configurazioni in corso. Le altre permettono di agire su vari aspetti del software, impostando sia configurazioni valide per tutti i moduli, ma anche configurazioni specifiche Configurazione generale La prima voce che compare, configurazione generale, si divide in 9 schede: Scegli lingua, Parametri pricing, Value at risk, Back testing, Connessioni, Margins, Equivalent Delta, Misc e Auto Trading. Nella prima scheda (Immagine 14.2) è possibile cambiare la lingua del software, attualmente è fornito in inglese, spagnolo, francese, ed italiano. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 90

91 Immagine 14.2 La seconda scheda, Miscellaneous, è descritta di seguito. La scheda parametri pricing (Immagine 14.3), permette di poter scegliere se utilizzare per prezzare tutte le opzioni la formula Black & Scholes, questa possibilità permette di poter accelerare la velocità del software quando è richiesto tale calcolo. Inoltre, nella stessa scheda è possibile vincolare i valori di volatilità implicita ad un massimo definito dall utente, di default OptionCube Light presenta il vincolo di non poter superare un valore di 100%, ma questo può essere modificato secondo le esigenze dell utente. Immagine 14.3 La scheda Value at Risk (Immagine 14.4) presenta la possibilità di settare i parametri Var presenti in OptionCube, in particolare è possibile selezionare i giorni a cui fare riferimento come back period. Immagine 14.4 La quarta scheda (Immagine 14.5) presenta le impostazioni per il back testing: Voce Significato Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 91

92 Capitale investito Capitale di riferimento nel backtesting (le statistiche in % saranno calcolate su quest ultimo) Spread bid-ask (% sullo spot) Spread impostato per calcolare implicitamente i costi commissionali ed eventuali inefficienze di prezzo (in caso di strumenti poco liquidi) Giorni a piacere per chiusura anticipate Giorni di ogni simulazione (se non disponibili) Prezzo apertura o chiusura Il software calcola la perfomance a scadenza e la performance ipotizzando una chiusura anticipata della strategia dopo n giorni Giorni di simulazione nel caso in cui la strategia non presenti un valore di scadenza (solo strumenti azionari ad esempio) Prezzo del sottostante a cui fa riferimento il backtesting nel calcolo dei valori teorici Immagine 14.5 La quinta scheda (Immagine 14.6) rende modificabili le seguenti impostazioni: Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 92

93 Immagine 14.6 Voce Avvisa l utente Significato L intervallo temporale oltre il quale OptionCube Light avvisa l utente se non riceve più flussi di dati Avverti sempre Se la casella è selezionata l avvertimento di cui al punto precedente avviene continuamente, altrimenti solo la prima volta Portfolio data feed options Sono tre modalità differenti per ricevere gli aggiornamenti del portafoglio, si consiglia di mantenere l opzione di default Exclude Portfolio instruments with ZERO qty Exclude bid ask price older than 8 hours Se la casella è selezionata non si vedranno nella tabella di Gestione Portafoglio le posizioni con quantità pari a 0 Questa impostazione esclude, se selezionata, i bid ask vecchi di oltre 8 ore Nella scheda Margins (Immagine 14.7) è possibile impostare i parametri per il calcolo dei margini di garanzia per i singoli titoli. Nella colonna AssetClass va scritto esattamente lo strumento sottostante (con stessa simbologia della piattaforma di appoggio), sulla colonna MarginInterval il margine di variazione relativo allo stesso sottostante. Tali valori sono comunicati dalla Cassa di Compensazione e Garanzia per il mercato italiano, dalle altre Clearing House negli altri mercati. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 93

94 Immagine 14.7 Nella settima scheda (Immagine 14.8) possono essere impostati i moltiplicatori dei future. Nella colonna AssetClass va scritto esattamente lo strumento sottostante (con stessa simbologia della piattaforma di appoggio), nella colonna FutureMultiplier il moltiplicatore del future. Immagine 14.8 Nella scheda Miscellaneous (Immagine 14.9) si può scegliere il separatore decimale e il tipo di pulsanti della barra di comando. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 94

95 Immagine 14.9 Nella scheda Auto Trading (Immagine 14.10) è possibile impostare parametri di auto trading del modulo Gestione Portafoglio, come la quantità minima e massima per far scattare la generazione del delta hedging e il tipo di prezzo. La casella Exposure Inversion, inoltre, permette di generare degli ordini che portino l esposizione ad avere un segno opposto a quello attuale. Ad esempio, se l Exposure è pari a euro e il minifuture italiano vale punti indice, vendendolo si andrebbe a euro di exposure. Se tale casella è selezionata l ordine è permesso, altrimenti no. Immagine Dividendi e strumento spot Nella voce dividendi (Immagine 14.11) è possibile impostare i valori dei dividendi dei singoli titoli. Immagine Per quanto riguarda i dividendi OptionCube Light permette una duplice possibilità: Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 95

96 1) inserire nella tabella dei dividendi (tabella di sinistra dell immagine 14.11) i valori di stacco delle cedole con data e importo in euro. 2) Inserire nella tabella dei cutoff (tabella di destra dell immagine 14.11) per ogni scadenza quotata delle opzioni di quel sottostante il valore da decurtare del sottostante. Probabilmente lavorando su opzioni su titoli azionari la prima strada è la più semplice, lavorando su opzioni su indice azionari, invece, la seconda è la più agevole. Nella stessa maschera è possibile selezionare per il sottostante indicato lo strumento spot a cui fare riferimento. Per farlo si potrà selezionare uno degli strumenti spot disponibili nella casella combinata e cliccando il pulsante. In questo modo ogni volta che sarà selezionato questo sottostante nel software apparirà come strumento spot di riferimento quello selezionato. Immagine Nel caso di sottostanti azionari normalmente lo strumento spot è il titolo azionario e difficilmente si va a selezionare un future al posto dello stesso. Nel caso di sottostanti come indici azionari, invece, talvolta è utile poter inserire come strumento spot il future sull indice invece che l indice stesso. Le motivazioni che possono portare a questo utilizzo sono diverse, ne ricordiamo alcune: 1) L indice potrebbe avere una sensibilità maggiore dell indice a cui si riferisce, potrebbe quindi anticipare, anche se di poco, il calcolo dell indice stesso. 2) La quotazione dell indice potrebbe non essere disponibile per vari motivi: in questo caso l utilizzo del future risulta una scelta obbligata. E ben da tener presente che utilizzando il future invece che l indice occorre inserire i dividendi e i punti di tassi di interesse nella tabella dei cutoff già descritta sopra. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 96

97 Per conoscere i punti da inserire nella stessa tabella talvolta il metodo migliore è quello di procedere per tentativi fino a che la volatilità implicita At the Money di CALL e PUT di ogni scadenza converge (lo si può vedere in Opzioni e Strategie in alto a destra). Quindi partendo dalla prima scadenza e proseguendo per le altre scadenze di interesse si dovranno impostare nella tabella a destra dell immagine i valori da decurtare o aggiungere facendo convergere i valori della volatilità implicita Mark to market OptionCube Light mostra la priorità di valutazione di ogni strumento presente in portafoglio (Immagine 14.13). Le versioni più evolute (la Platinum, ad esempio) permettono di impostare la priorità stessa in modo da poter ottenere un output quanto più aderente alle proprie esigenze. Nella versione Light queste impostazioni non sono modificabili. Immagine Commissioni OptionCube Light presenta inoltre la possibilità di adeguare i propri calcoli secondo le commissioni sugli strumenti finanziari praticate dal vostro broker, in particolare tramite il menù Strumenti, poi configurazioni è possibile inserire le proprie commissioni (Immagine 14.14). Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 97

98 Immagine In particolare il modulo Configurazione profilo commissionale si divide in più schede, la prima, denominata scheda primaria, dà la possibilità di scegliere in quali moduli i calcoli debbano tenere presenti le commissioni. Come è possibile vedere dall immagine è possibile scegliere tra Opzioni e strategie, Portafoglio, Calcolatore Opzioni e Grafico Profilo. Nella seconda scheda (Immagine 14.15) è possibile scegliere non in base al modulo di riferimento ma in base agli strumenti finanziari. In questo modo sarà possibile modificare i margini in modo specifico per le azioni, le opzioni e i futures. Immagine L ultimo pannello in immagine dà la possibilità all utente di inserire le commissioni per tipo e per simbolo (come riportato nell apice della scheda). Viene data all utente la possibilità di porre per ogni sottostante delle commissioni particolari sia fisse che variabili (con la possibilità comunque di porre delle barriere) Immagine Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 98

99 14.5 Ricerca opzioni La ricerca opzioni presenta varie possibilità di configurazione generale (Immagine 14.17) dando la possibilità di modificare l ordinamento multiplo della tabella da visualizzare e la grandezza del carattere. Immagine Nella scheda misto (Immagine 14.18) è possibile modificare il nome dei pulsanti e impostare se il guadagno teorico sia riferito ai valori MID market o agli ultimi prezzi. Immagine Ordini OptionCube Light premette di poter effettuare varie configurazioni per quanto riguarda gli ordini. È possibile impostare dei parametri per la quantità da acquistare e per i prezzi da visualizzare. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 99

100 Immagine Gestione Portafoglio Il modulo di configurazione del modulo Gestione Portafoglio si divide in due schede, una di carattere generale ed una riferita in particolare alle tabelle. La prima delle due schede (Immagine 14.20) permette in particolare di modificare la grandezza carattere e formato data nelle tabelle, aggiornamenti automatici e valori nel grafico di scenario. Immagine Per quanto riguarda la scheda Tabelle (Immagine 14.21), questa permette di immettere nuovi ordinamenti per le tabelle (con la possibilità anche di inserire eventuali ordinamenti, se crescenti o decrescenti), e inserire la dicitura dei pulsanti. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 100

101 Immagine Setup Price Chart Si veda il paragrafo Ricerca Strategie Lo strumento Ricerca Strategie presenta varie configurazioni. La prima scheda (Immagine 14.22) presenta alcuni filtri sulle strategie, in particolare è possibile determinare il massimo costo per la strategia ed il minimo incasso per strumento. In particolare è possibile poi impostare due condizioni in dettaglio per i vari parametri presi in oggetto nella ricerca delle strategie. Immagine Nella seconda scheda (Immagine 14.23) è possibile effettuare modifiche sul carattere, determinandone grandezza, colore sfondo e colore carattere ed altre impostazioni più dettagliate riguardanti le proiezioni, gli ordinamenti con cui presentare i dati, Quantità e prezzi. È inoltre possibile determinare i parametri di scenario modificando la volatilità e la deviazione standard. Manuale OptionCube Light 12 settembre 2012 Cube Finance All Rights Reserved 101

Manuale OptionCube Educational

Manuale OptionCube Educational Manuale OptionCube Educational Versione corrente: 6.4.5 Derivatives & Consulting Srl Via A. da Mestre, 19 30174 Mestre (VE) OptionCube Educational - Derivatives & Consulting All Rights Reserved Indice

Dettagli

OptionCube Educational

OptionCube Educational OptionCube Educational Derivatives & Consulting Srl Via Martiri della Libertà 244 30174 Mestre (VE) Sommario Sommario... 2 La descrizione di OptionCube... 3 OptionCube Educational... 3 OptionCube Educational

Dettagli

OptionCube Platinum Descrizione e condizioni economiche 2011

OptionCube Platinum Descrizione e condizioni economiche 2011 OptionCube Platinum Descrizione e condizioni economiche 2011 Derivatives & Consulting Srl Via Martiri della Libertà 244/D 30174 Mestre (VE) Sommario Sommario...2 La descrizione di OptionCube...3 OptionCube

Dettagli

Descrizione generale

Descrizione generale 1 Descrizione generale - OptionCube Educational è un prodotto dedicato al mondo delle opzioni finanziarie, nato per soddisfare le esigenze di chi voglia approfondire con l utilizzo di uno strumento professionale

Dettagli

Secondo l impostazione della figura precedente a partire dall alto e da sinistra a destra, sono presenti:

Secondo l impostazione della figura precedente a partire dall alto e da sinistra a destra, sono presenti: La Metatrader4 Molti broker hanno scelto di utilizzare la piattaforma Trading Platform Meta Trader 4 che è stata realizzata dalla MetaQuotes Software Corporation, sicuramente una tra le piattaforme più

Dettagli

OptionCube Standard Suite 2009

OptionCube Standard Suite 2009 OptionCube Standard Suite 2009 Descrizione e condizioni economiche Derivatives & Consulting Srl Via A. da Mestre, 19 30174 Mestre (VE) Sommario Sommario... 2 La descrizione di OptionCube... 3 OptionCube

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT

MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT Pagina 1 di 36 Requisiti necessari all installazione... 3 Configurazione del browser (Internet Explorer)... 4 Installazione di una nuova Omnistation... 10 Installazione

Dettagli

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE 1. Introduzione 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione 3. Accessi Successivi al Menù Gestione 4. Utilizzo

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

- il grafico di payout alla scadenza e alla data odierna per acquisto/vendita di opzioni call e put;

- il grafico di payout alla scadenza e alla data odierna per acquisto/vendita di opzioni call e put; GUIDA OPTION PRICER SOMMARIO Che cos è 3 Dati e orari di disponibilità 3 Modalità di accesso al tool 4 Sezione Pricer 5 Cronologia utilizzo sezione Pricer 8 Sezione Strategia 9 Cronologia utilizzo sezione

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Presentazione Vi ringraziamo per aver scelto Evoluzioni SL. Evoluzioni SL, è un software appositamente studiato per la gestione degli studi legali, in ambiente monoutente e multiutente,

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

WHS opzioni FX. La guida per iniziare con le opzioni FX. Predire il trend dei mercati valutari e coprire le posizioni con le opzioni FX.

WHS opzioni FX. La guida per iniziare con le opzioni FX. Predire il trend dei mercati valutari e coprire le posizioni con le opzioni FX. La guida per iniziare con le opzioni FX WHS opzioni FX Predire il trend dei mercati valutari e coprire le posizioni con le opzioni FX. Affina il tuo stile di trading e la visione dei mercati. Impara ad

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

Guida alla piattaforma AVA Metatrader 4

Guida alla piattaforma AVA Metatrader 4 Guida alla piattaforma AVA Metatrader 4 Guida alla piattaforma MetaTrader 4 AVA MT4 REAL http://www.avatrade.it/join-ava/real-account?tradingplatform=2&dealtype=1&mtsrv=mt2&tag=55163&tag2=~profile_default

Dettagli

Software centralizzazione per DVR

Software centralizzazione per DVR Software centralizzazione per DVR Manuale installazione ed uso 2 INTRODUZIONE Il PSS (Pro Surveillance System) è un software per PC utilizzato per gestire DVR e/o telecamere serie VKD. Tramite esso è possibile

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Manuale d uso Mercurio

Manuale d uso Mercurio Manuale d uso Mercurio SOMMARIO Pagina Capitolo 1 Caratteristiche e Funzionamento Capitolo 2 Vantaggi 3 3 Capitolo 3 Cosa Occorre Capitolo 4 Prerequisiti Hardware e Software Prerequisiti hardware Prerequisiti

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT

MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT Pagina 1 di 31 Requisiti necessari all installazione:... 3 Configurazione Browser per WIN7... 3 Installazione Software... 6 Configurazione Java Runtime Environment...

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12)

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12) Manuale utente per l ordine online del materiale pubblicitario e modulistica, biglietti da visita e timbri Versione 1.0 del 18/6/12 Login Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede

Dettagli

CGM ACN2009 RICETTE GUIDA OPERATIVA CGM ACN2009 RICETTE (MIR) CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it. ver. 3.1.0.5 (build 20/02/2014 14.

CGM ACN2009 RICETTE GUIDA OPERATIVA CGM ACN2009 RICETTE (MIR) CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it. ver. 3.1.0.5 (build 20/02/2014 14. GUIDA OPERATIVA CGM ACN2009 RICETTE 1 di 18 INDICE 1 CGM ACN2009 RICETTE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 1.2.1 Prerequisiti... 3 1.2.2 Verifiche preliminari... 3 1.2.3

Dettagli

Configurazione e gestione del software del Partenariato Business Vector, OptionsET (Interactive Brokers)

Configurazione e gestione del software del Partenariato Business Vector, OptionsET (Interactive Brokers) MANUALE RAPIDO INTERACTIVE BROKERS (DEMO) Configurazione e gestione del software del Partenariato Business Vector, OptionsET (Interactive Brokers) Il software OptionsET per funzionare ha bisogno che sul

Dettagli

Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno

Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno Azzurra S.r.l. Via Codopé, 62-33087 Cecchini di Pasiano (PN) Telefono 0434 611056 - Fax 0434 611066 info@azzurrabagni.com - www.azzurrabagni.com Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

Amico EVO Manuale dell Installazione

Amico EVO Manuale dell Installazione Amico EVO Manuale dell Installazione Versione 1.0 del 14.05.2013 Manuale dell installazione di AMICO EVO rev. 1 del 18.05.2013 Pag. 1 Amico EVO è un software sviluppato in tecnologia NET Framework 4.0

Dettagli

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Pagina 1 di 29 Versione Emissione Approvazione Modifiche Apportate Autore Data Autore Data 1 Maggini 01/03/06 - - Prima emissione. Pagina 2 di

Dettagli

SOFTWARE DI GESTIONE PSS

SOFTWARE DI GESTIONE PSS Rev. 1.0 SOFTWARE DI GESTIONE PSS Prima di utilizzare questo dispositivo, si prega di leggere attentamente questo manuale e di conservarlo per future consultazioni. Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta S.

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved Versione 2014 Installazione GSL Copyright 2014 All Rights Reserved Indice Indice... 2 Installazione del programma... 3 Licenza d'uso del software... 3 Requisiti minimi postazione lavoro... 3 Requisiti

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client Introduzione Le applicazioni CIA,

Dettagli

Manuale Print and fax

Manuale Print and fax Manuale Print and fax Print And Fax è l applicativo che consente ai Clienti FastWeb che hanno sottoscritto il servizio Fax, di spedire fax dall interno di qualsiasi programma che preveda un operazione

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

Note webinar Ponderazione per Beta in IB Risk Navigator

Note webinar Ponderazione per Beta in IB Risk Navigator Note webinar Ponderazione per Beta in IB Risk Navigator Panoramica Il nostro Risk Navigator è stato potenziato, accessibile all'interno di Trader Workstation, offre ora le metriche ponderate per il beta.

Dettagli

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton SOMMARIO CENNI GENERALI... 3 STAMPA ORDINI... 18 STAMPA PACKING LIST... 21 STAMPA SCONTRINI... 24 STAMPA ARTICOLI VENDUTI... 30 STAMPA

Dettagli

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET MANUALE OPERATORE CMS ASMENET 2.0 Pag. 1 di 46 INDICE Termini e definizioni... pag. 3 Introduzione... pag. 4 Descrizione generale e accesso al back office... pag. 5 1 Gestione della pagina... pag. 6 1.1

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Olga Scotti. Basi di Informatica. Il sistema operativo Windows

Olga Scotti. Basi di Informatica. Il sistema operativo Windows Basi di Informatica Il sistema operativo Windows Perchè Windows? MS-DOS: Interfaccia di solo testo Indispensabile conoscere i comandi Linux & Co. : Meno diffuso soprattutto nelle aziende Bella interfaccia

Dettagli

Business Vector s.r.l.

Business Vector s.r.l. Business Vector s.r.l. CONFIGURAZIONE E GESTIONE DI OptionsET SU PIATTAFORMA IWBANK Le figure di questa parte di manuale non sono uguali a quelle che troverete nell attuale configurazione in quanto ci

Dettagli

GENIUSPRO. Installazione del software Installazione del driver Configurazione del software Registrazione Attivazione

GENIUSPRO. Installazione del software Installazione del driver Configurazione del software Registrazione Attivazione 1 GENIUSPRO REQUISITI DI SISTEMA PC con Processore Pentium Dual-Core inside 2 Gb di memoria RAM Porta USB 2 Gb di spazio disponibile su HD Scheda video e monitor da 1280x1024 Sistema operativo: Windows

Dettagli

GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 RICETTA CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it INFANTIA TS RICETTA 1 of 34

GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 RICETTA CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it INFANTIA TS RICETTA 1 of 34 GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 RICETTA 1 of 34 SOMMARIO 1 INSTALLAZIONE ACN2009... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti minimi... 4 1.3 Procedure di installazione

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services)

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Rev. 01-15 ITA Versione Telenet 2015.09.01 Versione DB 2015.09.01 ELECTRICAL BOARDS FOR REFRIGERATING INSTALLATIONS 1 3232 3 INSTALLAZIONE HARDWARE

Dettagli

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net - Introduzione Con questo articolo chiudiamo la lunga cavalcata attraverso il desktop di Windows XP. Sul precedente numero ho analizzato il tasto destro del mouse sulla Barra delle Applicazioni, tralasciando

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale programma CMS Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4. Responsabile di redazione: Francesco Combe Revisione: Ottobre 2012

Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4. Responsabile di redazione: Francesco Combe Revisione: Ottobre 2012 Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4 Responsabile di redazione: Francesco Combe FH056 Revisione: Ottobre 2012 CSN INDUSTRIE srl via Aquileja 43/B, 20092 Cinisello B. MI tel. +39 02.6186111

Dettagli

LGVision. Terminale Braille, Zoom e Sintesi Vocale per Promelit Progetto Open IP. Rel. 1.0. Sistel S.r.l. Suno - No - 1 -

LGVision. Terminale Braille, Zoom e Sintesi Vocale per Promelit Progetto Open IP. Rel. 1.0. Sistel S.r.l. Suno - No - 1 - Terminale Braille, Zoom e Sintesi Vocale per Promelit Progetto Open IP Rel. 1.0-1 - Sistel S.r.l. Suno - No Sommario Descrizione Prodotto 3 Prerequisiti 4 Installazione SW 4 Abilitazione del SW 4 Installazione

Dettagli

Stress-Lav. Guida all uso

Stress-Lav. Guida all uso Stress-Lav Guida all uso 1 Indice Presentazione... 3 I requisiti del sistema... 4 L'installazione del programma... 4 La protezione del programma... 4 Per iniziare... 5 Struttura delle schermate... 6 Password...

Dettagli

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15 Xpress I440I04_15 Software di configurazione e controllo remoto MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 3 3 SETUP... 3 4 PASSWORD... 4 5 HOME PAGE... 4 6 CANALE...

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE. Gruppo Sportello

Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE. Gruppo Sportello Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE Gruppo Sportello i M A N U A L E U T E N T E SofTech srl SofTech srl Via G. Di Vittorio 21/B2 40013 Castel Maggiore (BO) Tel 051-704.112 (r.a.) Fax 051-700.097

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

Manuale. Print And Fax

Manuale. Print And Fax Manuale Print And Fax Print And Fax è l'applicativo che consente ai Clienti FastWeb che hanno sottoscritto il servizio Fax, di spedire fax dall interno di qualsiasi programma che preveda un operazione

Dettagli

Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali

Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali Prerequisiti Configurazione consigliata : Windows 2000 / Windows XP

Dettagli

PROVA VALUTATIVA GUIDA PER L INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL SOFTWARE

PROVA VALUTATIVA GUIDA PER L INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL SOFTWARE PROVA VALUTATIVA GUIDA PER L INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL SOFTWARE OAM Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi Piazza Borghese, 3 00186 Roma

Dettagli

Istruzioni per creare un file PDF/A tramite software PDFCreator

Istruzioni per creare un file PDF/A tramite software PDFCreator Istruzioni per creare un file PDF/A tramite software PDFCreator Il formato PDF/A rappresenta lo standard dei documenti delle Pubbliche Amministrazioni adottato per consentire la conservazione digitale

Dettagli

CIVIB@NK QUOTAZIONI MANUALE SERVIZIO

CIVIB@NK QUOTAZIONI MANUALE SERVIZIO CIVIB@NK QUOTAZIONI MANUALE SERVIZIO Gruppo Banca Popolare di Cividale SOMMARIO CIVIB@NK QUOTAZIONI...1 SOMMARIO...2 1. ACCESSO ALLA FUNZIONE...3 2. PAGINA DI SINTESI...3 2.1 Navigazione del servizio...4

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Versione ridotta Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client 21 1 - Prerequisiti

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

CARATTERISTICHE 1 TRADING+ GUIDA OPERATIVA SOMMARIO

CARATTERISTICHE 1 TRADING+ GUIDA OPERATIVA SOMMARIO TRADING+ GUIDA OPERATIVA CARATTERISTICHE 1 1 CARATTERISTICHE PAG. 2 1.1 REQUISITI DI SISTEMA PAG. 2 1.2 INSTALLAZIONE E AVVIO DELL APPLICAZIONE PAG. 3 1.3 AUTENTICAZIONE PAG. 3 2 DESCRIZIONE GENERALE PAG.

Dettagli

Posta Elettronica Certificata. Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies

Posta Elettronica Certificata. Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies Documento Interno Pag. 1 di 28 Indice degli argomenti Indice degli argomenti... 2 1 Introduzione...

Dettagli

Manuale di Attivazione. Edizione Ottobre 2008

Manuale di Attivazione. Edizione Ottobre 2008 Manuale di Attivazione Edizione Ottobre 2008 Manuale attivazione BT Internet Banking - 2008 INDICE 1. REQUISITI PRELIMINARI 3 2. DATI PER L ACCESSO AL SERVIZIO 4 2.1 UTENTI CHE UTILIZZANO IL CERTIFICATO

Dettagli

foglio di calcolo celle Lotus 1-2-3 celle macro.

foglio di calcolo celle Lotus 1-2-3 celle macro. Fogli di calcolo Un foglio di calcolo è composto da celle nelle quali è possibile inserire dati. Il programma consente di effettuare calcoli complessi utilizzando valori inseriti nelle celle dalle quali

Dettagli

Manuale Operativo. Il presente Manuale Operativo è a disposizione del Cliente sul sito all indirizzo https://www.greentradesanpaolo.com Pag.

Manuale Operativo. Il presente Manuale Operativo è a disposizione del Cliente sul sito all indirizzo https://www.greentradesanpaolo.com Pag. Manuale Operativo Sanpaolo Sanpaolo Banco di Napoli Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo Carisbo Cassa di Risparmio di Venezia Banca Popolare dell Adriatico Friulcassa Pag. 1 INDICE INTRODUZIONE A GREENTRADE

Dettagli

CREVAL QUOT@ZIONI MANUALE SERVIZIO. Gruppo bancario Credito Valtellinese SOMMARIO CREVAL QUOT@ZIONI1

CREVAL QUOT@ZIONI MANUALE SERVIZIO. Gruppo bancario Credito Valtellinese SOMMARIO CREVAL QUOT@ZIONI1 CREVAL QUOT@ZIONI MANUALE SERVIZIO Gruppo bancario Credito Valtellinese SOMMARIO CREVAL QUOT@ZIONI1 1. ACCESSO ALLA FUNZIONE 2 2. PAGINA DI SINTESI 2 2.1 Navigazione del servizio 3 3. SEZIONE LISTE PERSONALI

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE

PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE ENTERPRISE 2006 INTERFACCIA GRAFICA PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE DI SISTEMI 1019 MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Enterprise-ITA-27-05-2008 2006 1 Sommario Introduzione... 3 Release... 3 Principali caratteristiche...

Dettagli

CAPITOLO 1 Impostare progetti, spazio di lavoro, e programma-2

CAPITOLO 1 Impostare progetti, spazio di lavoro, e programma-2 CAPITOLO 1 Impostare progetti, spazio di lavoro, e programma-2 Che cos'è EDIUS EDIUS è un software di editing non lineare per il montaggio video su PC. Questo programma offre una vasta gamma di possibilità

Dettagli

AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0

AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0 AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0 Procedura per l installazione di AxWin6 AxWin6 è un software basato su database Microsoft SQL Server 2008 R2. Il software è composto da AxCom: motore di comunicazione AxWin6

Dettagli

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 SISTEMA A SUPPORTO DEI PROCESSI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE NELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 Copyright 2010 CSIO Società di Informatica

Dettagli

WHS FutureStation. Manuale di avvio rapido

WHS FutureStation. Manuale di avvio rapido WHS FutureStation Manuale di avvio rapido Copyright : Tutti i diritti d autore applicabili a questa guida sono di proprietà esclusiva di WH Selfinvest SA. Sono vietati la riproduzione anche parziale del

Dettagli

Shop Remote Client. Manuale Utente

Shop Remote Client. Manuale Utente Shop Remote Client Manuale Utente Indice 1 Installazione del sistema Shop Remote Client... 2 1.1 Requisiti di base... 2 1.2 Installazione del client... 2 1.3 Impostazione stampante... 3 2 Utilizzo del

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Struttura logica di un programma

Struttura logica di un programma Struttura logica di un programma Tutti i programmi per computer prevedono tre operazioni principali: l input di dati (cioè l inserimento delle informazioni da elaborare) il calcolo dei risultati cercati

Dettagli

Guida operativa servizi online. Versione: 1.00 del 30/9/2011. ATHENA PORTAL Software Amministrazione Associazioni Sportive Dilettantistiche Pag.

Guida operativa servizi online. Versione: 1.00 del 30/9/2011. ATHENA PORTAL Software Amministrazione Associazioni Sportive Dilettantistiche Pag. Guida operativa servizi online Versione: 1.00 del 30/9/2011 ATHENA PORTAL Software Amministrazione Associazioni Sportive Dilettantistiche Pag. 1 INDICE PREMESSA... 3 SCOPO DEL MANUALE... 3 COS È ATHENAPORTAL...

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli

Excel 2010 Base I edizione

Excel 2010 Base I edizione Excel 2010 Base I edizione Fondazione IRCCS - Policlinico San Matteo - Pavia Anno formativo 2015 Luigi Santangelo luigi.santangelo@gmail.com Concetti di base Hardware: componenti tangibili Unità centrale

Dettagli

Manuale di Attivazione. Edizione Novembre 2008

Manuale di Attivazione. Edizione Novembre 2008 Manuale di Attivazione Edizione Novembre 2008 Manuale attivazione Internet Banking - 2008 INDICE 1. REQUISITI PRELIMINARI...3 2. DATI PER L ACCESSO AL SERVIZIO...4 2.1 UTENTI CHE UTILIZZANO IL CERTIFICATO

Dettagli

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici GUIDA RAPIDA Sistema Web CONSORZIO CO.D.IN. M A R C H E Gestione Documenti Elettronici INDICE Capitolo 1: Avvio Applicazione Capitolo 2: Autenticazione Utente e Accesso al Sistema Capitolo 3: Navigazione

Dettagli

VICARIATO DI ROMA PAR.CO.

VICARIATO DI ROMA PAR.CO. VICARIATO DI ROMA PAR.CO. Software per la gestione della Contabilità Parrocchiale Manuale d uso e d installazione Versione 3.0 - Novembre 2007 Software PAR.CO. Per la gestione della Contabilità Parrocchiale

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8JZGL450591 Data ultima modifica 22/07/2011 Prodotto Tuttotel Modulo Tuttotel Oggetto: Installazione e altre note tecniche L'utilizzo della procedura è subordinato

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes Guida per gli utenti ASL AT Posta Elettronica IBM Lotus inotes Indice generale Accesso alla posta elettronica aziendale.. 3 Posta Elettronica... 4 Invio mail 4 Ricevuta di ritorno.. 5 Inserire un allegato..

Dettagli

RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE. Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE

RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE. Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE SGR-ILA: SISTEMA DI GESTIONE DELLA RILEVAZIONE Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE Introduzione... 3 Sistema di autenticazione... 4 OPERATORI...

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

Wireless USB 150 MANUALE UTENTE. Adattatore USB Wireless 802.11n HNWU150N. www.hamletcom.com

Wireless USB 150 MANUALE UTENTE. Adattatore USB Wireless 802.11n HNWU150N. www.hamletcom.com Wireless USB 150 Adattatore USB Wireless 802.11n MANUALE UTENTE HNWU150N www.hamletcom.com Indice dei contenuti INTRODUZIONE...4 CONTENUTO DELLA SCATOLA...4 INTRODUZIONE ALL ADATTATORE USB WIRELESS...4

Dettagli

Appendice al manuale d uso del software di apprendimento linguistico

Appendice al manuale d uso del software di apprendimento linguistico Corso di lingua in blended learning 2008/2009 Appendice al manuale d uso del software di apprendimento linguistico Sincronizzazione dei dati di apprendimento pagina 1 Fruizione dei contenuti da DVD-Rom

Dettagli

CGM REFI Ricetta Elettronica e Flussi Informativi. GUIDA OPERATIVA aggiornata al 22/10/2013 (ver. 1.1.0.3)

CGM REFI Ricetta Elettronica e Flussi Informativi. GUIDA OPERATIVA aggiornata al 22/10/2013 (ver. 1.1.0.3) Ricetta Elettronica e Flussi Informativi GUIDA OPERATIVA aggiornata al 22/10/2013 (ver. 1.1.0.3) 1 INSTALLAZIONE... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti minimi di sistema... 3 1.2.1 Requisiti

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

SendMedMalattia v. 1.0. Manuale d uso

SendMedMalattia v. 1.0. Manuale d uso 2 SendMedMalattia v. 1.0 Pagina 1 di 25 I n d i c e 1) Introduzione...3 2) Installazione...4 3) Prima dell avvio di SendMedMalattia...9 4) Primo Avvio: Inserimento dei dati del Medico di famiglia...11

Dettagli

Installation Guide. Pagina 1

Installation Guide. Pagina 1 Installation Guide Pagina 1 Introduzione Questo manuale illustra la procedura di Set up e prima installazione dell ambiente Tempest e del configuratore IVR. Questo manuale si riferisce alla sola procedura

Dettagli

Procedura Operativa Guida GESTIONE AZIENDA

Procedura Operativa Guida GESTIONE AZIENDA Procedura Operativa Guida GESTIONE AZIENDA 16/11/2011 Guida GESTIONE AZIENDA Pagina 1 di 64 Sommario 1. Introduzione... 4 2. Accesso a GESTIONE AZIENDA... 5 3. Modifica Anagrafica...10 3.1 Menu Principale:

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli