Presentazione attività di Daniele Orlando

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presentazione attività di Daniele Orlando"

Transcript

1 Presentazione attività di Daniele Orlando La mia attività si è svolta presso il Servizio Tecnologie Meccaniche e dei Materiali dei Laboratori Nazionali di Legnaro. In particolare ho seguito la realizzazione di un attuatore a vite alimentato da un motore pneumatico per l apertura e la chiusura della valvola da vuoto della camera porta target in Ucx del progetto SPES. 1

2 Il progetto SPES prevede la realizzazione di un acceleratore di fasci radioattivi. In prossimità della camera porta target la radioattività sarà così alta che tutte le parti meccaniche presenti dovranno avere dei requisiti di affidabilità molto alti in modo da garantire la sicurezza del sistema Camera porta target Front End Spes 2

3 Particolare del riscaldatore target realizzato in tantalio che all interno ospiterà le pastiglie lamellari in Ucx. La temperatura di lavoro è di circa 2000 C ed è ottenuta attraverso il riscaldamento per effetto joule (10V, 1000A ca.) Vista dell apparato di test installato 3

4 Gli attuatori realizzati durante lo stage sostituiranno gli attuali, costituiti da dei cilindri pneumatici. La sostituzione si è resa necessaria per la difficoltà nel controllare la velocità degli stessi nonché per l impossibilità di posizionamento a stadi intermedi. Attuatori meccanici sostituiti Pattini in ottone Assieme mobile Guide parallele Giunto rigido Supporti cuscinetti radiali e assiali Motore pneumatico Flangie di fissaggio Nell esploso a lato si possono notare tutti gli elementi principali dell assieme. In particolare durante il periodo di stage ho realizzato le flange di fissaggio, i supporti dei cuscinetti, il montaggio e l aggiustaggio dell assieme nonché la verifica del corretto funzionamento. 4

5 Macchine utensili utilizzate: Fresatrice Schaublin53N; La fresatrice è una macchina utensile ad asportazione di truciolo. In questa macchina l utensile fresa provvisto di taglienti è messo in rotazione da un motore e i tre movimenti principali lungo i tre assi x,y e z permettono di realizzare spianature, contornature e forature sul pezzo fissato alla morsa. 5

6 EDM (macchina ad elettroerosione) L EDM è una macchina utensile che sfrutta il principio dell elettroerosione per la lavorazione di pezzi essenzialmente metallici. L elettroerosione è una tecnologia di lavorazione che utilizza le capacità erosive della scarica elettrica. Tra il pezzo in lavorazione a massa ed il filo in ottone caricato positivamente viene a crearsi un arco voltaico pulsato in grado di portare la zona interessata ad una temperatura di circa 2000 C. Lo shock termico creato dal dielettrico interposto (acqua demineralizzata) consente la polverizzazione del pezzo attorno al filo. In questa maniera si possono realizzare profili di elevata complessità. Elettroerosione a filo CNC FANUC Grafica CNC di un pezzo realizzato EDM CNC FANUC in lavoro 6

7 Trapano maschiatore Il trapano maschiatore è una macchina usata per la filettatura di fori, ovvero la realizzazione di un incavo elicoidale da usare per l avvitatura di bulloni. Utensile utilizzato nella maschiatura Trapano maschiatore 7

8 Per ottenere questo pezzo finito è stata adoperata la fresatrice per forare i lati(1) e per praticare un foro passante nell estremità superiore(2) successivamente filettata 2 1 Nella lavorazione del particolare a lato è stata utilizzata la fresatrice per praticare le spianature ortogonali e i fori ai lati e successivamente il trapano maschiatore. Entrambi i pezzi erano stati realizzati precedentemente al tornio. 8

9 Partendo da una piastra grezza di alluminio trafilato, mediante l EMD si è realizzato il profilo esterno dei supporti per i cuscinetti, assicurando così una tolleranza geometrica di 20 µm ca. Sulla base dei disegni tecnici dei pezzi abbiamo definito il percorso del filo elaborando un programma secondo un codice specifico del CNC della macchina. 9

10 Una volta ottenuto il pezzo lavorato abbiamo praticato dei fori in tolleranza H7 (da 0 a mm) in modo da alloggiarci dei cuscinetti assiali. Per fare dei fori così precisi abbiamo utilizzato la testina alesatrice,un utensile speciale che permette di raggiungere tolleranze dimensionali su fori di circa 5 micron. Testina alesatrice Per monitorare costantemente che la misura del foro fosse corretta ho utilizzato un micrometro,cioè uno strumento di misura in grado di misurare diametri con precisione del micron (1/1000 mm). Micrometro per diametri interni 10

11 In queste immagini si può vedere le varie fasi del montaggio dell attuatore pneumatico a vite 11

12 Sopra a confronto l attuatore vecchio a sinistra con quello nuovo appena installato a destra 12

13 Ed ecco un filmato con il sistema in azione! Ringrazio i Laboratori di Legnaro per l ospitalita e per l opportunita che mi è stata offerta in queste due settimane di studio e lavoro. In particolare ringrazio Denis Conventi, responsabile del reparto nel quale ho lavorato e il tutor Michele Lollo che in questa esperienza mi ha seguito da vicino. 13

TECNOLOGIE MECCANICHE E DEI MATERIALI

TECNOLOGIE MECCANICHE E DEI MATERIALI TECNOLOGIE MECCANICHE E DEI MATERIALI A cosa serve un officina nei laboratori di fisica? Per realizzare gli esperimenti dei LNL sono necessari dei componenti unici, creati appositamente. La presenza di

Dettagli

Tecnologie Meccaniche. A cura di: Biasio F., Lavezzi G., Mattarolo D., Leonardi G., Salvadego F.

Tecnologie Meccaniche. A cura di: Biasio F., Lavezzi G., Mattarolo D., Leonardi G., Salvadego F. Tecnologie Meccaniche A cura di: Biasio F., Lavezzi G., Mattarolo D., Leonardi G., Salvadego F. Perché avere un officina meccanica in un laboratorio di fisica nucleare? Come viene creato un progetto Ricercato

Dettagli

Tema E Stage Luca Grigoletto Luca Lazzarini Luca Toscan Giovanni Stella Federico Ettori

Tema E Stage Luca Grigoletto Luca Lazzarini Luca Toscan Giovanni Stella Federico Ettori TECNOLOGIE MECCANICHE E DEI MATERIALI Tema E Stage 2015 Luca Grigoletto Luca Lazzarini Luca Toscan Giovanni Stella Federico Ettori I IC FF O NA Perché un officina nel INFN? Un officina serve per la manutenzione

Dettagli

Processi per asportazione C.N. Processi per asportazione C.N. Generalità sui parametri di taglio. La tornitura. Foratura, fresatura e rettifica

Processi per asportazione C.N. Processi per asportazione C.N. Generalità sui parametri di taglio. La tornitura. Foratura, fresatura e rettifica Processi per asportazione C.N. Processi per asportazione C.N. Generalità sui parametri di taglio La tornitura Il controllo numerico (C.N.) Ottimizzazione del processo 2 2006 Politecnico di Torino 1 Obiettivi

Dettagli

Stage Estivo 2002 INFN-Laboratori Nazionali di Frascati SSCR-Officina Meccanica

Stage Estivo 2002 INFN-Laboratori Nazionali di Frascati SSCR-Officina Meccanica Stage Estivo 2002 INFN-Laboratori Nazionali di Frascati SSCR-Officina Meccanica Stagisti: Fabrizio Pacchetti Fulvio Ricci Tutori: Giovanni Bisogni Alberto De Paolis Durante lo svolgimento dello stage presso

Dettagli

Riferimenti: Levi/Zompì Tecnologia meccanica cap. 6 Giusti/Santochi Tecnologia meccanica cap. 9

Riferimenti: Levi/Zompì Tecnologia meccanica cap. 6 Giusti/Santochi Tecnologia meccanica cap. 9 LAVORAZIONI DI FORATURA - ALESATURA Riferimenti: Levi/Zompì Tecnologia meccanica cap. 6 Giusti/Santochi Tecnologia meccanica cap. 9 1 FORATURA 2 FORATURA a z D/2 Moto di taglio: moto rotatorio dell utensile

Dettagli

Tecnologia dei Processi di Produzione. Tecnologie di Lavorazione Meccanica ad asportazione di truciolo

Tecnologia dei Processi di Produzione. Tecnologie di Lavorazione Meccanica ad asportazione di truciolo Tecnologia dei Processi di Produzione Tecnologie di Lavorazione Meccanica ad asportazione di truciolo Lavorazioni ad asportazione di truciolo: Dalla piallatura in falegnameria... Truciolo alla tornitura

Dettagli

L INDUSTRIA MECCANICA

L INDUSTRIA MECCANICA Centro di formazione Clerici Lecco e e Merate Associazione Piccole e Medie Industrie della provincia di Lecco Progetto per L INDUSTRIA MECCANICA Corso di formazione Professionale per Operatore Meccanico

Dettagli

MACCHINA TRANSFER AD ALTE PRESTAZIONI

MACCHINA TRANSFER AD ALTE PRESTAZIONI INDICE: TRANSFER - Componenti - Moduli - Tecnologia L evoluzione tecnologica, le nuove normative sugli ottoni senza piombo, la necessità sempre presente di aumentare efficienza e produttività delle nostre

Dettagli

LE LAVORAZIONI INDUSTRIALI

LE LAVORAZIONI INDUSTRIALI LE LAVORAZIONI INDUSTRIALI Tornitura Foratura Fresatura Rettifica Altre lavorazioni 1 LAVORAZIONI INDUSTRIALI Nelle lavorazioni industriali per asportazione di truciolo sono sempre presenti: Pezzo Grezzo

Dettagli

SISTEMI DI BLOCCAGGIO DEL PEZZO SULLA MACCHINA

SISTEMI DI BLOCCAGGIO DEL PEZZO SULLA MACCHINA SISTEMI DI BLOCCAGGIO DEL PEZZO SULLA MACCHINA SONO DIVERSISSIMI. E opportuno conoscere quelli tipici di più largo impiego. IN OGNI CASO IL BLOCCAGGIO SCELTO DEVE ASSICURARCI: la stabilità del pezzo che

Dettagli

ELEMENTI ELASTICI MODULARI ROSTA GAMMA DEI PRODOTTI

ELEMENTI ELASTICI MODULARI ROSTA GAMMA DEI PRODOTTI GAMMA DEI PRODOTTI Tipo DR-S: elementi elastici modulari Rosta in gomma Corpo esterno e tubo interno a sezione quadrata in acciaio. Atti al fissaggio, su uno o entrambi i lati, di leve dotate di un profilato

Dettagli

Tolleranze dimensionali e Rugosità

Tolleranze dimensionali e Rugosità Knowledge Aided Engineering Manufacturing and Related Technologies DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE Tolleranze dimensionali e Rugosità Prof. Giorgio Colombo Dipartimento di Meccanica POLITECNICO DI MILANO 1...

Dettagli

le lavorazioni a freddo asportazione di

le lavorazioni a freddo asportazione di le lavorazioni a freddo asportazione di le lavorazioni ad asportazione di truciolo la struttura truciolo delle macchine utensili lo studio del processo di asportazione di truciolo riveste un importanza

Dettagli

Quotatura. Prof. Giorgio Colombo Dipartimento di Meccanica III FACOLTA DI ARCHITETTURA DISEGNO INDUSTRIALE POLITECNICO DI MILANO 1

Quotatura. Prof. Giorgio Colombo Dipartimento di Meccanica III FACOLTA DI ARCHITETTURA DISEGNO INDUSTRIALE POLITECNICO DI MILANO 1 Knowledge Aided Engineering Manufacturing and Related Technologies DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE Quotatura Prof. Giorgio Colombo Dipartimento di Meccanica POLITECNICO DI MILANO 1... nella precedente lezione

Dettagli

CLASSIFICAZIONI DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE

CLASSIFICAZIONI DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE CLASSIFICAZIONI DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE Le lavorazioni meccaniche possono essere classificate secondo diversi criteri. Il criterio che verrà esposto si è dimostrato quello più utile a chiarire tale

Dettagli

Il ciclo di lavorazione

Il ciclo di lavorazione INTRODUZIONE AI CICLI DI LAVORAZIONE 1 Il ciclo di lavorazione DEFINIZIONE: Si dice CICLO DI LAVORAZIONE tutto l insieme di operazioni necessarie a fabbricare un singolo elemento attraverso una successione

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO TECNOLOGIA MECCANICA IL CICLO DI LAVORAZIONE

POLITECNICO DI TORINO TECNOLOGIA MECCANICA IL CICLO DI LAVORAZIONE POLITECNICO DI TORINO TECNOLOGIA MECCANICA IL CICLO DI LAVORAZIONE DEFINIZIONE Il ciclo di lavorazione è, in senso lato, la successione logica di tutte le operazioni necessarie per trasformare un pezzo

Dettagli

IL PRODOTTO DA REALIZZARE

IL PRODOTTO DA REALIZZARE IL PRODOTTO DA REALIZZARE 1 Parte 1: analisi della funzionalità del prodotto La trancia Una cinghia cui viene impresso un moto rotatorio da un motore esterno è collegata alla puleggia; la puleggia trasmette

Dettagli

Stampante 3D Prusai3 Hephestos

Stampante 3D Prusai3 Hephestos Stampante 3D Prusai3 Hephestos Il nostro progetto Il progetto consiste nell assemblaggio di una stampante 3D Prusa i3. Inoltre abbiamo stilato un manuale d uso per la stampante stessa. La ragione per cui

Dettagli

Micro-pinze parallele HGPM

Micro-pinze parallele HGPM A07_04_001_E-HGPM! Miniaturizzate e facili da montare! Versatili e disponibili in diverse varianti 2007/03 Con riserva di modifiche Prodotti 2007 1/-1 A07_04_002_F-HGPM Caratteristiche G6: G7: G9: Con

Dettagli

STUDENTI: Fanton Matteo Gillia Roy Petrucci Gabriele. TUTORS: Di Pasquale Enrico Zolla Alessandro

STUDENTI: Fanton Matteo Gillia Roy Petrucci Gabriele. TUTORS: Di Pasquale Enrico Zolla Alessandro STUDENTI: Fanton Matteo Gillia Roy Petrucci Gabriele TUTORS: Di Pasquale Enrico Zolla Alessandro Apprendimento dell uso del software per la modellazione solida tridimensionale nella progettazione di elementi

Dettagli

COMBYAX L EVOLUZIONE DEL TRANSFER

COMBYAX L EVOLUZIONE DEL TRANSFER INDICE: COMBYAX - Componenti - Moduli tradizionali - Moduli caratteristici - Tecnologia L evoluzione tecnologica, le nuove normative sugli ottoni senza piombo, la necessità sempre presente di aumentare

Dettagli

C ARPAN O EQUIPMENT. Joda micro - Tornio modulare

C ARPAN O EQUIPMENT. Joda micro - Tornio modulare MICRO C ARPAN O EQUIPMENT Joda micro - Tornio modulare Tornio con componenti modulari per creare la macchina ideale per le tue esigenze produttive I moduli disponibili: - Testa motrice - Contropunta pneumatica

Dettagli

IMPEX TECNICHE LINEARI SRL 05/16.

IMPEX TECNICHE LINEARI SRL 05/16. I prodotti MOVITEC trovano impiego in moltissime applicazioni industriali e la struttura aziendale è in grado di soddisfare le moltissime richieste dei clienti. Automotive Imballaggi Manipolazione Taglio

Dettagli

Mikron VX-10. Lavorazione sulle 6 facce da barra, filo o prestampato

Mikron VX-10. Lavorazione sulle 6 facce da barra, filo o prestampato Mikron VX-10 Lavorazione sulle 6 facce da barra, filo o prestampato 2 Mikron VX-10 Lavorazione sulle 6 facce da barra, filo o prestampato La Mikron VX-10 è fra i sistemi di lavorazione più precisi e flessibili

Dettagli

Progettazione meccanica: dalla scelta dei componenti di base alla realizzazione del sistema cartesiano completo. Andrea Piatti Bosch Rexroth S.p.A.

Progettazione meccanica: dalla scelta dei componenti di base alla realizzazione del sistema cartesiano completo. Andrea Piatti Bosch Rexroth S.p.A. Progettazione meccanica: dalla scelta dei componenti di base alla realizzazione del sistema cartesiano completo Andrea Piatti Bosch Rexroth S.p.A. Meccatronica Livello di performance Molto elevato Macchine

Dettagli

Disegno di Macchine. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana

Disegno di Macchine. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Disegno di Macchine corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Lezione n 8 Cenni sulle tolleranze geometriche e la rugosità superficiale Introduzione Le imprecisioni

Dettagli

6 7 Meccanismo di funzionamento Il fenomeno fisicoi alla base del funzionamento di un accoppiamento filettato e l ATTRITO. L avvitamento di una vite (sup. esterna) nella madrevite (sup. interna) genera:

Dettagli

Rugosità e Tolleranze geometriche

Rugosità e Tolleranze geometriche Knowledge Aided Engineering Manufacturing and Related Technologies DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE Rugosità e Tolleranze geometriche Prof. Caterina Rizzi Dipartimento di Ingegneria 1 Finiture superficiali

Dettagli

Progetto di tecnologia meccanica. Plan selection Gruppo 26

Progetto di tecnologia meccanica. Plan selection Gruppo 26 Progetto di tecnologia meccanica. Plan selection Gruppo 26 Analisi del CICLO DI LAVORO consegnatoci dal gruppo n.7 Il pezzo da lavorare è il particolare n.12 Il ciclo proposto prevede 1 unica fase e 2

Dettagli

MU CNC I COMPONENTI MECCANICI. Tornio parallelo costruito intorno al 1900

MU CNC I COMPONENTI MECCANICI. Tornio parallelo costruito intorno al 1900 MU CNC I COMPONENTI MECCANICI Tornio parallelo costruito intorno al 1900 Tornio con volano, manovella e pedale da uno schizzo di Leonardo da Vinci (XVI sec.) TORNIO Disposizione del bancale inclinata di

Dettagli

TECNOLOGIE 86 MECCANICHE. dicembre

TECNOLOGIE 86 MECCANICHE. dicembre 86 MECCANICHE Basamento per macchina di estrusione La costruzione di macchine industriali, come per esempio gli estrusori, richiede a volte la realizzazione di pezzi molto complessi, che richiedono alle

Dettagli

Esame di Stato di Istituto Tecnico Industriale Seconda prova scritta

Esame di Stato di Istituto Tecnico Industriale Seconda prova scritta Esame di Stato di Istituto Tecnico Industriale Seconda prova scritta L'albero conduttore di un piccolo cambio a due velocità deve trasmettere una potenza di 4kW a 78rad/s. Due ruote dentate cilindriche

Dettagli

U.C. Capacità 3 anno 2 anno 1 anno riconoscere le. 1. Approntamento

U.C. Capacità 3 anno 2 anno 1 anno riconoscere le. 1. Approntamento U.C. Capacità 3 anno 2 anno 1 anno 1. Approntamento macchine utensili 1.01 riconoscere le macchine utensili (tradizionali, a controllo numerico computerizzato, centri di lavoro, sistemi FMS) da utilizzare

Dettagli

LUREN Precision Co.LTD.

LUREN Precision Co.LTD. Precision Co.LTD. Sede principale: Li Hsing Factory Location: Hsin Chu Science Park - Taiwan www.luren.com.tw Sede principale: Via Marconi, 8 Viganò Brianza (LC)- Italy www.fubri.it per l Europa Rettifiche

Dettagli

Scheda. Descrizione della macchina. chiamato: fresa (figura 1).

Scheda. Descrizione della macchina. chiamato: fresa (figura 1). Scheda 5 Lavorazione: Macchina: FRESATURA FRESATRICE Descrizione della macchina Le frese sono macchine utensili destinate alla lavorazione di superfici piane, di scanalature a profilo semplice o complesso,

Dettagli

V magnetici. Schermi di protezione. Supporti magnetici. Supporti pneumatici.

V magnetici. Schermi di protezione. Supporti magnetici. Supporti pneumatici. V magnetici Schermi di protezione Supporti magnetici Supporti pneumatici UVAT - Corso Bramante 65-10126 TORINO - ITALY Telefono: +(39) 011-6638846 - Telefax: +(39) 011-6638802 - www.uvat.it Supporti magnetici

Dettagli

Attrezzi ad asta di spinta a corsa variabile

Attrezzi ad asta di spinta a corsa variabile 4.1 Attrezzi ad asta a corsa variabile Serie FO Sistema di fissaggio: ortogonale a piede Tipo di realizzazione: Impugnatura a crociera o leva manuale (azionamento con una sola mano) Leva di fissaggio e

Dettagli

DISEGNO DI MACCHINE IV FACOLTA DI INGEGNERIA POLITECNICO DI MILANO 1

DISEGNO DI MACCHINE IV FACOLTA DI INGEGNERIA POLITECNICO DI MILANO 1 DISEGNO DI MACCHINE POLITECNICO DI MILANO 1 ... in questa lezione Tolleranze dimensionali Rugosità Tolleranze geometriche (cenni) POLITECNICO DI MILANO 2 Errori di lavorazione ERRORI DI REALIZZAZIONE DI

Dettagli

Rullatura a freddo di trasmissioni cardaniche

Rullatura a freddo di trasmissioni cardaniche Rullatura a freddo di trasmissioni cardaniche 1. Rullatura a freddo di trasmissioni cardaniche... 1 1.1 Dentature... 1 1.2 Materiali... 1 1.3 Precisione di dentatura... 2 1.4 Modulo... 2 1.5 Esempio velocità

Dettagli

IL TAGLIO ORBITALE DELLE VITI SENZA FINE UNA TECNOLOGIA ECOSOSTENIBILE

IL TAGLIO ORBITALE DELLE VITI SENZA FINE UNA TECNOLOGIA ECOSOSTENIBILE IL TAGLIO ORBITALE DELLE VITI SENZA FINE UNA TECNOLOGIA ECOSOSTENIBILE Marco Benincasa (Benincasa Meccanica) Giampaolo Giacomozzi (Varvel SpA) Massimiliano Turci (Studio Tecnico Turci) Riduttori a vite

Dettagli

[ significa: Design to Cost. EMCOTURN E25. Tornio CNC per lavorazioni da barra fino a Ø 25 mm e da autocentrante

[ significa: Design to Cost. EMCOTURN E25. Tornio CNC per lavorazioni da barra fino a Ø 25 mm e da autocentrante [ E[M]CONOMY] significa: Design to Cost. EMCOTURN E25 Tornio CNC per lavorazioni da barra fino a Ø 25 mm e da autocentrante EMCOTURN E25 [ Campo di lavoro] - Caduta libera di trucioli - Migliore ergonomia

Dettagli

I CICLI DI LAVORAZIONE

I CICLI DI LAVORAZIONE Generalità I CICLI DI LAVORAZIONE Si dice CICLO DI LAVORAZIONE tutto l insieme di operazioni necessarie a fabbricare un singolo elemento attraverso una successione di processi tecnologici (fusione, stampaggio,

Dettagli

[ significa: Massima precisione nelle lavorazioni pesanti. EMCO FAMUP MMV LINEAR. Centri di lavoro CNC a montante mobile con motori lineari

[ significa: Massima precisione nelle lavorazioni pesanti. EMCO FAMUP MMV LINEAR. Centri di lavoro CNC a montante mobile con motori lineari [ E[M]CONOMY] significa: Massima precisione nelle lavorazioni pesanti. EMCO FAMUP MMV LINEAR Centri di lavoro CNC a montante mobile con motori lineari EMCO FAMUP MMV Linear Drive [ Interno macchina] -

Dettagli

Lavorazioni non convenzionali

Lavorazioni non convenzionali Lavorazioni non convenzionali Lavorazioni non convezionali Le lavorazioni non convezionali sono quei processi che utilizzano tecniche di rimozione del materiale per via meccanica, elettrica, termica e

Dettagli

Lavorazioni per asportazione di truciolo.

Lavorazioni per asportazione di truciolo. Lavorazioni per asportazione di truciolo carmelo.demaria@unipi.it Asportazione di materiale Dalla piallatura in falegnameria... Truciolo alla tornitura in officina Asportazione di materiale Taglio Abrasivi

Dettagli

CENTRO DI TORNITURA E FRESATURA ML 1000

CENTRO DI TORNITURA E FRESATURA ML 1000 CENTRO DI TORNITURA E FRESATURA ML 1000 Indice 1. Dati tecnici 2. Descrizione tecnica 1. DATI TECNICI Diametro tornibile mm 1100 Diametro volteggiabile mm 1300 Altezza d albero minima per carico/scarico

Dettagli

Aumentare la produttività in assoluto silenzio. Silent Tools

Aumentare la produttività in assoluto silenzio. Silent Tools Aumentare la produttività in assoluto silenzio Silent Tools Godetevi il silenzio Silent Tools è da lungo tempo un marchio affermato per una famiglia di utensili antivibranti per tornitura, fresatura, barenatura

Dettagli

SCHEDA 24A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO LAMBORGHINI R235 DT E SIMILI (LAMBORGHINI R350 DT, etc.

SCHEDA 24A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO LAMBORGHINI R235 DT E SIMILI (LAMBORGHINI R350 DT, etc. SCHEDA 24A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO LAMBORGHINI R235 DT E SIMILI (LAMBORGHINI R350 DT, etc.) Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di

Dettagli

Esercitazione n 6 Ciclo di lavorazione alle macchine utensili

Esercitazione n 6 Ciclo di lavorazione alle macchine utensili Esercitazione n 6 Ciclo di lavorazione alle macchine utensili Si deve lavorare meccanicamente il lotto composto dai pezzi prodotti in fonderia secondo quanto richiesto nell esercitazione n 4. A partire

Dettagli

Azzeratori. Con speciale meccanismo brevettato che evita l operazione di posizionamento iniziale dello zero. Con comparatore e segnale luminoso

Azzeratori. Con speciale meccanismo brevettato che evita l operazione di posizionamento iniziale dello zero. Con comparatore e segnale luminoso Con comparatore e segnale luminoso 440200 R0CL Altezza : 0 mm Dimensione base : 0x6 mm Azzeratori Con speciale meccanismo brevettato che evita l operazione di posizionamento iniziale dello zero. Lo 0 viene

Dettagli

FRESATURA. Fresatura 1

FRESATURA. Fresatura 1 FRESATURA -FR Fresatura 1 FRESATURA La fresatura è una lavorazione per asportazione di materiale che consente di ottenere una vasta gamma di superfici (piani, scanalature, spallamenti, ecc.) mediante l

Dettagli

Portastampi con guide a colonna

Portastampi con guide a colonna A2 Portastampi con guide a colonna Portastampi con guide a colonna in acciaio e piastre in acciaio ed aluminio Indicazioni e direttive Esecuzione Nei portastampi con guide a colonna in acciaio e nelle

Dettagli

TORNIO CNC FAT TUR FTM 165 A BANCO INCLINATO

TORNIO CNC FAT TUR FTM 165 A BANCO INCLINATO TORNIO CNC FAT TUR FTM 165 A BANCO INCLINATO ESECUZIONE STANDARD DESCRIZIONE TECNICA Facile da usare: genera il programma con supporto grafico, nessuna conoscenza ISO / DIN richiesta Funzioni di impostazione

Dettagli

FP 85 per la lavorazione di alluminio

FP 85 per la lavorazione di alluminio I nuovi utensili FP 85 per la lavorazione di alluminio Jongen Italia s.r.l. 1.) Caratteristiche Tempi di lavorazione minimi impiegando alti parametri di taglio Alte prestazioni di taglio grazie all ottima

Dettagli

Cilindri Pneumatici. Caratteristiche

Cilindri Pneumatici. Caratteristiche 12.1 Cilindri Pneumatici Caratteristiche Le vostre richieste Elementi di azionamento per macchine, utensili e dispositivi per le seguenti applicazioni: Fissaggio Coniatura Perforazione Chiodatura Stampaggio

Dettagli

Utensili per trapani. Attacchi per punte 192. Punte intercambiabili 193. Punte ad attacco cilindrico 194. Punte per perni 198. Punte tipo Forstner 200

Utensili per trapani. Attacchi per punte 192. Punte intercambiabili 193. Punte ad attacco cilindrico 194. Punte per perni 198. Punte tipo Forstner 200 Utensili per trapani Attacchi per punte 192 Punte intercambiabili 193 Punte ad attacco cilindrico 194 Punte per perni 198 Punte tipo Forstner 200 Punte elicoidali 202 Fresa per macchina Festool mod. omino

Dettagli

QUOTATURA PARTE 2. î IN QUESTA LEZIONE PROF. CATERINA RIZZI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA GESTIONALE,

QUOTATURA PARTE 2. î IN QUESTA LEZIONE PROF. CATERINA RIZZI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA GESTIONALE, QUOTATURA PARTE 2 PROF. CATERINA RIZZI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA GESTIONALE, DELL INFORMAZIONE E DELLA PRODUZIONE î IN QUESTA LEZIONE CLASSIFICAZIONE punto di vista geometrico quote di grandezza quote

Dettagli

Fondamenti per la Programmazione delle Macchine a Controllo Numerico

Fondamenti per la Programmazione delle Macchine a Controllo Numerico Fondamenti per la Programmazione delle Macchine a Controllo Numerico Sistemi di Coordinate I sistemi di coordinate, permettono al programmatore di definire i punti caratteristici del profilo da lavorare.

Dettagli

MODUS Centro di Lavoro a 3 assi controllati con rotazione tavolo porta profili -90, 0, +90

MODUS Centro di Lavoro a 3 assi controllati con rotazione tavolo porta profili -90, 0, +90 A (mm) B (mm) C (mm) Kg 4027 1760 2065 2200 Caratteristiche tecniche Carenatura perimetrale con apertura portellone verticale pneumatica Consolle sospesa lato Sx macchina completa di PC + software FOMCAM

Dettagli

Anno accademico

Anno accademico Universita degli Studi di Firenze Dipartimento di Meccanica e Tecnologie Industriali CORSO DI: DISEGNO MECCANICO (FI) CORSO DI: DISEGNO TECNICO IND.LE (PO) Docenti: Anno accademico 2005-2006 Modulo 6:

Dettagli

SCHEDA 32A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STRETTA MODELLO FIAT 300 DT E SIMILI

SCHEDA 32A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STRETTA MODELLO FIAT 300 DT E SIMILI SCHEDA 32A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STRETTA MODELLO FIAT 300 DT E SIMILI Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla convenzione

Dettagli

SCHEDA 15A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO FIAT 450 DTH E SIMILI (FIAT 350 DT)

SCHEDA 15A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO FIAT 450 DTH E SIMILI (FIAT 350 DT) SCHEDA 15A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO FIAT 450 DTH E SIMILI (FIAT 350 DT) Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla

Dettagli

Riduce i tempi di approntamento macchina aumentando la produttività della lavorazione di piccoli lotti.

Riduce i tempi di approntamento macchina aumentando la produttività della lavorazione di piccoli lotti. pallets per morse Riduce i tempi di approntamento macchina aumentando la produttività della lavorazione di piccoli lotti. Ora è possibile eseguire dei fissaggi senza rimuovere le vostre morse. Questi pallets

Dettagli

SCHEDA 17A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD FIAT 415R E SIMILI (FIAT 215, FIAT 315, etc.)

SCHEDA 17A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD FIAT 415R E SIMILI (FIAT 215, FIAT 315, etc.) SCHEDA 17A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD FIAT 415R E SIMILI (FIAT 215, FIAT 315, etc.) Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista:

Dettagli

SCHEDA 11A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 955 E SIMILI (FIAT 95-55, etc.)

SCHEDA 11A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 955 E SIMILI (FIAT 95-55, etc.) SCHEDA 11A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 955 E SIMILI (FIAT 95-55, etc.) Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla convenzione stipulata

Dettagli

it #1 pinza per FlowDrill - ER25 D=6 UTENSILERIA Materiale Lavorato PORTAUTENSILI codice:

it #1 pinza per FlowDrill - ER25 D=6 UTENSILERIA Materiale Lavorato PORTAUTENSILI codice: it #1 pinza per FlowDrill - ER25 D=6 Categoria UTENSILERIA Materiale Lavorato codice: 272565 Le pinze portafresa Emmegi sono raccomandate per tutte le lavorazioni di foratura e fresatura ad alta velocità;

Dettagli

COMPARATORE 1/100 COMPARATORE GRADUATO

COMPARATORE 1/100 COMPARATORE GRADUATO COMPARATORE 1/100 CLASSIFICAZIONE DELLO STRUMENTO: COMPARATORE GRADUATO Avente una approssimazione di 0,01 mm ESIGENZE DI VERIFICA: E utilizzato per il controllo di errori di forma dei pezzi e per misurazioni

Dettagli

Processi per asportazione C.N. Processi per asportazione C.N. Generalità sui parametri di taglio

Processi per asportazione C.N. Processi per asportazione C.N. Generalità sui parametri di taglio Processi per asportazione C.N. Processi per asportazione C.N. La tornitura Foratura, fresatura e rettifica Il controllo numerico (C.N.) Ottimizzazione del processo 2 2006 Politecnico di Torino 1 Obiettivi

Dettagli

La rugosità superficiale

La rugosità superficiale La rugosità superficiale Tutte le superfici lavorate sono caratterizzate da una rugosità superficiale che è, in sostanza, l irregolarità della superficie rispetto alla superficie teorica. Le irregolarità

Dettagli

SCHEDA 29A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO OM 615 E SIMILI (OM 715, ETC.)

SCHEDA 29A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO OM 615 E SIMILI (OM 715, ETC.) SCHEDA 29A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO OM 615 E SIMILI (OM 715, ETC.) Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla

Dettagli

Sensori di posizionamento pneumatici EH

Sensori di posizionamento pneumatici EH Maschinen- Componenti und per Vorrichtungsteile macchine e attrezzaturesensori di posizionamento Sensori di posizionamento pneumatici EH 800. Il sensore è usato per il controllo del corretto posizionamento

Dettagli

SFU (DIN FORMA B)

SFU (DIN FORMA B) Indice 1.1 Tipo di ricircolo pag. 4 1.2 Profilo del filetto pag. 4 2.1 Materiali pag. 5 2.2 Lubrificazione pag. 5 2.3 Protezione del filetto pag. 5 3.1 Classi di precisione pag. 6 3.2 Tolleranze geometriche

Dettagli

Dispensa di LAVORAZIONE alle M.U. asportazione del truciolo

Dispensa di LAVORAZIONE alle M.U. asportazione del truciolo Dispensa di LAVORAZIONE alle M.U. asportazione del truciolo TABELLE PARAMETRI TECNICI ISTRUZIONI AL CALCOLO DEI PARAMETRI TECNICI Redatto da Cipro Massimo 14 Novembre 2005 Ultima revisione: 24/02/2011

Dettagli

Foratura. Moto di taglio utensile rotatorio. Moto di avanzamento utensile. Moto di registrazione pezzo. lavorazioni. Asportazione di truciolo 120

Foratura. Moto di taglio utensile rotatorio. Moto di avanzamento utensile. Moto di registrazione pezzo. lavorazioni. Asportazione di truciolo 120 Foratura Moto di taglio utensile rotatorio Moto di avanzamento utensile rettilineo Moto di registrazione utensile pezzo Moto di lavoro elicoidale lavorazioni Asportazione di truciolo 120 Struttura trapani

Dettagli

ASSE ELETTRICO SERIE ELEKTRO SVAK ATTUATORI

ASSE ELETTRICO SERIE ELEKTRO SVAK ATTUATORI ASSE ELETTRICO SERIE ELEKTRO SVAK 1 ASSE ELETTRICO SERIE ELEKTRO SVAK Questo asse elettrico senza stelo a cinghia è caratterizzato dal fatto che il gruppo motore e riduttore è solidale con il carrello,

Dettagli

TUTTE LE NOSTRE SQUADRE per la produzione e il controllo

TUTTE LE NOSTRE SQUADRE per la produzione e il controllo M99 pag26 aiuta l' officina TUTTE LE NOSTRE SQUADRE per la produzione e il controllo SQUADRE RETTIFICATE PER ATTREZZAGGIO adatte ad eseguire attrezzature di piccole e medie dimensioni SQUADRE RETTIFICATE

Dettagli

MATERIA: LABORATORIO DI MECCANICA

MATERIA: LABORATORIO DI MECCANICA UF1 - PRODURRE ALLA FRESATRICE Norme del disegno tecnico. Tolleranze di lavorazione. Lettura degli strumenti di misura e di controllo Conoscenza degli utensili per fresare Calcolo dei parametri di taglio.

Dettagli

SCHEDA 26A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME D.A. 30 E SIMILI

SCHEDA 26A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME D.A. 30 E SIMILI SCHEDA 26A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME D.A. 30 E SIMILI Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla convenzione

Dettagli

Foratura di fori in serie con sistema da 32 mm

Foratura di fori in serie con sistema da 32 mm N 04 Foratura di fori in serie con sistema da 3 mm A Descrizione L'industria impone standard: le serie di fori vengono sempre eseguite con fori di diametro di 5 o 3 mm e con una distanza tra i fori di

Dettagli

SCHEDA 12A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO FIAT 411R E SIMILI (FIAT 312R, etc.)

SCHEDA 12A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO FIAT 411R E SIMILI (FIAT 312R, etc.) SCHEDA 12A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO FIAT 411R E SIMILI (FIAT 312R, etc.) Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista:

Dettagli

Corso di controllo numerico (Cnc iso)

Corso di controllo numerico (Cnc iso) Corso di controllo numerico (Cnc iso) A cura di Ferrarese Adolfo. - Copyright 2007 - Ferrarese Adolfo - Tutti i diritti riservati - 1 Prefazione: Il corso si articola in 8 sezioni: 7 lezioni più un'ampia

Dettagli

Foratura e lavorazioni complementari. LIUC - Ingegneria Gestionale 1

Foratura e lavorazioni complementari. LIUC - Ingegneria Gestionale 1 Foratura e lavorazioni complementari LIUC - Ingegneria Gestionale 1 Foratura È la più comune delle operazioni effettuate mediante il trapano e serve per ottenere fori di precisione grossolana LIUC - Ingegneria

Dettagli

Tecnologia Meccanica FRESATURA. Tecnologia Meccanica FRESATURA

Tecnologia Meccanica FRESATURA. Tecnologia Meccanica FRESATURA FRESATURA 1 FRESATURA La fresatura è una lavorazione per asportazione di materiale che consente di ottenere una vasta gamma di superfici (piani, scanalature, spallamenti, ecc.) mediante l azione di un

Dettagli

Laboratorio di Tecnologie Biomediche

Laboratorio di Tecnologie Biomediche Laboratorio di Tecnologie Biomediche Collegamenti meccanici Carmelo De Maria carmelo.demaria@unipi.it Imbiettamenti collegamenti di tipo smontabile che hanno per scopo quello di impedire la rotazione relativa

Dettagli

SCHEDA 23A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME DELFINO 35 DT E SIMILI

SCHEDA 23A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME DELFINO 35 DT E SIMILI SCHEDA 23A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME DELFINO 35 DT E SIMILI R2. : il testo compreso fra i precedenti simboli si riferisce all aggiornamento di Aprile 2014 Il

Dettagli

ISTRUZIONI DI MANUTENZIONE

ISTRUZIONI DI MANUTENZIONE ISTRUZIONI DI MANUTENZIONE 1. In sede di montaggio della torretta PARAT, tutti i cuscinetti vanno lubrificati con il grasso fornito in dotazione (Mobilux EP 1 idrorepellente)! 2. Gli intervalli di manutenzione

Dettagli

CENTRO DI LAVORO M64

CENTRO DI LAVORO M64 Meccaniche Arrigo Pecchioli Via di Scandicci 221-50143 Firenze (Italy) - Tel. (+39) 055 70 07 1 - Fax (+39) 055 700 623 e-mail: pear@pear.it - www.pear.it Altri file a disposizione per informazioni complementari

Dettagli

UN AZIENDA FATTA DI PERSONE

UN AZIENDA FATTA DI PERSONE UN AZIENDA FATTA DI PERSONE L'AZIENDA La ditta SALA, nata negli anni 50 come studio di progettazione meccanica, ha iniziato fin dai primi anni 60 la costruzione di macchine di tornitura di precisione.

Dettagli

efi Hartner Multiplexlex è pensare in grande!

efi Hartner Multiplexlex è pensare in grande! efi Hartner Multiplexlex è pensare in grande! multiplexlex Hartner Foratura a spirale con placchetta intercambiabile Nuova placchetta intercambiabile MP 05 con geometria die taglienti ottimizzata Art.

Dettagli

Impianti di propulsione navale

Impianti di propulsione navale Motori diesel 4T Interfacce con il sistema nave Ogni motore installato a bordo ha sostanzialmente quattro tipologie di interfacce con la nave, precisamente: Trasmissione potenza: collegamento meccanico

Dettagli

Filiere tonde per filettature esterne

Filiere tonde per filettature esterne Filiere tonde per filettature esterne Le filiere tonde sono utensili per filettare, ancor oggi molto usati, sebbene il loro impiego sia limitato a produzioni di piccole serie. Esistono infatti altri sistemi,

Dettagli

Informazioni tecniche. QM eco Macchina ad elettroerosione a disco per la lavorazione di utensili in diamante policristallino (PCD)

Informazioni tecniche. QM eco Macchina ad elettroerosione a disco per la lavorazione di utensili in diamante policristallino (PCD) Informazioni tecniche QM eco Macchina ad elettroerosione a disco per la lavorazione di utensili in diamante policristallino (PCD) QM eco Lavorazione ad alta precisione di utensili in PCD La QM eco VOLLMER

Dettagli

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC Riferimento al linguaggio di programmazione STANDARD ISO 6983 con integrazioni specifiche per il Controllo FANUC M21. RG - Settembre 2008

Dettagli

AKA 41013/4/6/7 Motori per Deviatoio ad Azionamento lento Manuale di Installazione, Configurazione e Uso

AKA 41013/4/6/7 Motori per Deviatoio ad Azionamento lento Manuale di Installazione, Configurazione e Uso AKA 41013/4/6/7 Motori per Deviatoio ad Azionamento lento Manuale di Installazione, Configurazione e Uso 1. Introduzione I Motori AKA per deviatoio ad azionamento lento sono disponibili in diverse versioni,

Dettagli

Jongen Italia s.r.l. La nuova fresa del tipo FP 49. permette un impegno assiale fino a 17 mm

Jongen Italia s.r.l. La nuova fresa del tipo FP 49. permette un impegno assiale fino a 17 mm Jongen Italia s.r.l. La nuova fresa del tipo FP 49 permette un impegno assiale fino a 17 mm GLI UTENSILI F Nuova serie per spallamento retto che garantisce la massima produttività e precisione riducendo

Dettagli

SCHEDA 28A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO SAME FALCON C E SIMILI

SCHEDA 28A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO SAME FALCON C E SIMILI SCHEDA 28A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO SAME FALCON C E SIMILI Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla convenzione stipulata dalla Regione

Dettagli

SCHEDA 7A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO LANDINI 6500 DT E SIMILI (5500 DT, 4500 DT etc.)

SCHEDA 7A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO LANDINI 6500 DT E SIMILI (5500 DT, 4500 DT etc.) SCHEDA 7A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO LANDINI 6500 DT E SIMILI (5500 DT, 4500 DT etc.) Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca

Dettagli

PRINCIPALI LAVORAZIONI MECCANICHE

PRINCIPALI LAVORAZIONI MECCANICHE di Tecnologia Meccanica PRINCIPALI LAVORAZIONI MECCANICHE A cura dei proff. Morotti Giovanni e Santoriello Sergio GENERALITA Si intende per lavorazione meccanica una operazione eseguita manualmente o facendo

Dettagli