Nucleo di Valutazione di Ateneo. La valutazione sulle opinioni degli studenti frequentanti in merito alle attività didattiche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nucleo di Valutazione di Ateneo. La valutazione sulle opinioni degli studenti frequentanti in merito alle attività didattiche"

Transcript

1 DOC NdV 03/11 Nucleo di Valutazione di Ateneo La valutazione sulle opinioni degli studenti frequentanti in merito alle attività didattiche Anno accademico 2009/2010 Aprile 2011 A cura dell Ufficio Pianificazione e Valutazione

2 Il Nucleo di valutazione di Ateneo dell Università Ca Foscari di Venezia è composto da: prof.ssa Maria Bergamin Barbato, Università Ca' Foscari, presidente prof. Paolo Sacchetta, Università di Chieti-Pescara prof. Luciano D Amico, Università di Teramo prof. Ottorino De Lucchi, Università Ca' Foscari prof. Fausto Fantini, Università di Modena e Reggio Emilia dott.ssa Manuela Savoia, Università Ca' Foscari dott.ssa Emanuela Stefani, CRUI, Roma I documenti prodotti dal Nucleo sono reperibili nel sito INTERNET L ufficio di supporto all attività del Nucleo è l Ufficio Pianificazione e Valutazione tel fax

3 INDICE INTRODUZIONE METODOLOGIA ADOTTATA NELLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LO STRUMENTO DI RILEVAZIONE - QUESTIONARIO SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI L ORGANIZZAZIONE DELLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI IL GRADO DI COPERTURA DELLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LAUREA TRIENNALE E DI SECONDO LIVELLO I RISULTATI DELL INDAGINE SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LAUREA TRIENNALE LIVELLO DI SODDISFAZIONE DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LAUREA TRIENNALE I RISULTATI DELL INDAGINE SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LAUREA SPECIALISTICA/MAGISTRALE LIVELLO DI SODDISFAZIONE DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LAUREA SPECIALISTICA/MAGISTRALE ANALISI DEGLI ASPETTI CRITICI RILEVATI NELL INDAGINE SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI UTILIZZO DEI RISULTATI DELL INDAGINE SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LA DIFFUSIONE DEI RISULTATI DELL INDAGINE SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI GRAFICI PER FACOLTÀ - LAUREA TRIENNALE GRAFICI PER FACOLTÀ - LAUREA DI SECONDO LIVELLO... 40

4 Nucleo di Valutazione di Ateneo INTRODUZIONE Con questa relazione il Nucleo di Valutazione di Ateneo presenta una sintesi della valutazione della didattica basata sulle opinioni degli studenti, come richiesto dalla Legge 370 del 1999 (art.1, comma 2). La relazione è stata organizzata recependo le indicazioni del Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario (in particolare vedi DOC 05/04 e DOC 04/04): i paragrafi 1 e 3 descrivono la metodologia e l organizzazione della rilevazione; al paragrafo 2 viene descritto lo strumento di rilevazione. Il paragrafo 4 presenta il grado di copertura della rilevazione; nel 5 e nel 6 si descrivono i risultati dell indagine e il livello di soddisfazione rispettivamente per le lauree triennali e per le lauree di secondo livello. Nel paragrafo 7 si trova un analisi degli aspetti critici rilevati, mentre nei paragrafi 8 e 9 si trovano informazioni sull utilizzo e la diffusione dei risultati ottenuti dall indagine. Nell ultimo paragrafo sono riportate le conclusioni e i commenti. A questa relazione si allega il questionario. Si sottolinea inoltre che, per avere un quadro generale dei risultati della valutazione degli studenti di Ca Foscari sulla didattica e sui servizi, non si può fare a meno di considerare la relazione sui risultati del questionario annuale e l indagine AlmaLaurea sulle opinioni dei laureandi. Si ricorda infine che la somministrazione e raccolta questionari rivolti agli studenti frequentanti è stata gestita dalla Divisione Servizi agli Studenti e Offerta Formativa, mentre le elaborazioni sono state condotte dall Ufficio Pianificazione e Valutazione, ufficio di supporto al Nucleo di Valutazione. 4

5 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti 1. METODOLOGIA ADOTTATA NELLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI Le prime esperienze in tema di raccolta ed utilizzo delle opinioni degli studenti risalgono al 1991, quando la facoltà di Economia ha cominciato a distribuire i questionari agli studenti frequentanti. Dall anno accademico 1995/1996 il Senato Accademico, su sollecitazione del Nucleo di Valutazione, ha reso obbligatoria la distribuzione dei questionari per tutti i corsi e per tutte le facoltà. La sintesi dei risultati dei primi anni accademici è stata presentata nella relazione dell anno Nel corso del 2002 il Nucleo di Valutazione ha varato una ridefinizione completa del quadro di rilevazione delle opinioni degli studenti che ha comportato l introduzione di un nuovo questionario annuale, da somministrare a tutti gli studenti (matricole escluse), non solo ai frequentanti, per avere un quadro più ampio delle opinioni sulla didattica, sui servizi e sul funzionamento dell Ateneo. Tale iniziativa ha consentito di snellire molto i questionari che riguardano i singoli insegnamenti, per focalizzare l attenzione sulla capacità di soddisfacimento delle esperienze di tutti gli studenti (e quindi anche dei non frequentanti) in ordine alla realizzazione dei loro obiettivi formativi. Il Nucleo di Valutazione ha ritenuto fondamentale separare nella valutazione gli aspetti esclusivamente didattici (insegnamenti, lezioni, docenti) dagli aspetti sui servizi (struttura, attrezzature, orari e calendario esami). Questionario frequentanti La prima rilevazione delle opinioni degli studenti sulla funzionalità delle strutture didattiche e sull insegnamento è stata avviata a Venezia dalla facoltà di Economia a partire dall anno accademico 1991/1992, molto prima dell entrata in vigore della Legge 370/99, che l ha resa obbligatoria. L indagine era condotta mediante un questionario rivolto agli studenti frequentanti e distribuito nel corso delle ultime settimane di lezione. Il questionario era distribuito dai docenti che accettavano di sottoporsi alla valutazione, ma era comunque assicurato l anonimato delle risposte. Dall anno accademico 1995/96, il Senato Accademico ha esteso la raccolta delle opinioni degli studenti a tutte le facoltà, rendendo inoltre obbligatoria la partecipazione dei docenti alla valutazione. Questa modalità ha permesso di garantire in modo più evidente agli studenti frequentanti l anonimità delle risposte. Dall anno accademico 2002/2003 si è proceduto ad un ulteriore modifica del questionario, riducendo il numero di domande rivolte agli studenti, vista l introduzione del questionario annuale. In particolare il Nucleo ha ritenuto di spostare le informazioni sulle strutture e l organizzazione didattica nel questionario annuale, in modo da raccogliere anche le opinioni di chi non frequenta. Dal 2004/2005 il Nucleo di Valutazione ha riscontrato la necessità di estendere il questionario frequentanti anche agli insegnamenti delle lauree specialistiche al fine di monitorare eventuali criticità presenti. L estensione del questionario a questi corsi e l inserimento di alcune domande specifiche per gli studenti iscritti alle lauree specialistiche è andato a regime solo nel secondo semestre del 2004/ Tutte le relazioni del Nucleo di Valutazione sono rinvenibili nel sito INTERNET: sotto la sezione Relazioni e documenti. 5

6 Nucleo di Valutazione di Ateneo Il questionario adottato da Ca Foscari rispetta le indicazioni fornite dal Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario (vedi DOC 09/02 Proposta di un insieme minimo di domande per la valutazione della didattica da parte degli studenti frequentanti ), ma non contiene le domande sulle caratteristiche dei frequentanti e sulle infrastrutture, che compaiono invece in maniera ampia e dettagliata nel questionario annuale. La scelta del Nucleo di Valutazione è stata quella di non appesantire il questionario rivolto ai frequentanti con dati sulle caratteristiche dello studente e giudizi sulle infrastrutture, che lo studente sarebbe costretto a ripetere più volte nell arco dello stesso anno, qualora compili, come avviene, il questionario per più insegnamenti. Inoltre il questionario frequentanti, depurato delle domande ripetitive di tipo generale, consente di disporre di uno strumento con informazioni sulla didattica di un corso e focalizzato sul singolo insegnamento e sul singolo docente. La scala di valutazione è espressa da 1 a 10 ed è stata scelta per tentare di evitare fenomeni di appiattimento di giudizio che, nella lunga esperienza di valutazione condotta a Ca Foscari, si erano verificati con i precedenti questionari (in precedenza Ca Foscari aveva adottato una scala da 1 a 5, con la maggior parte dei giudizi che confluivano sulla valutazione intermedia). Questionario annuale Il primo questionario annuale è stato somministrato all apertura delle iscrizioni all anno accademico 2002/2003 (agosto 2002) ed era relativo alle opinioni degli studenti maturate nel 2001/2002. Nel documento del CNVSU (DOC 07/03 2 ) viene citata la struttura di rilevazione di Ca Foscari come esperienza innovativa che potrà costituire punto di riferimento per lo sviluppo delle metodologie e la diffusione delle indagini in tutto il sistema universitario. Dall anno accademico 2003/2004 la somministrazione del questionario annuale, che è rivolto a tutti gli studenti (con esclusione delle matricole), avviene via WEB, ed è riferita all anno accademico precedente. Allo studente che non compila il questionario viene inibita la possibilità di utilizzare lo sportello telematico di segreteria nel sito web dell Ateneo. La data di chiusura della somministrazione è fissata per il 31 gennaio di ogni anno. La scelta di somministrare il questionario via web era stata dettata dagli studenti stessi, intervistati con un indagine campionaria telefonica effettuata a febbraio 2003, utilizzando il metodo CATI. Ricordiamo che nel 2009/2010 i questionari compilati sono stati pari ad un tasso di risposta del 69,2%. Il Nucleo, nell auspicio che i risultati del questionario annuale diventino un occasione di riflessione sulle criticità dell Ateneo, ha organizzato in passato degli incontri rivolti in particolare ai Collegi Didattici e ai responsabili dei servizi e delle strutture. Grazie a questi incontri sono state attuate alcune azioni di miglioramento e si è deciso, a partire dal 2004/2005, di ampliare la gamma di domande relative ai servizi agli studenti (orientamento, tutorato e stage, diritto allo studio ). Nel questionario 2009 si è deciso di integrare 2 Il documento citato, come tutti i documenti pubblicati dal Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario, è reperibile nella pagina web: 6

7 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti ulteriormente la rilevazione includendo ulteriori domande sulla residenzialità e sui servizi di mensa. Il questionario annuale 2010 è diviso in cinque sezioni: la struttura e le attrezzature didattiche; servizi agli studenti; il carico di lavoro, orari, calendario esami (sezione distinta per gli studenti del vecchio e del nuovo ordinamento). altre informazioni (tra cui residenzialità e servizio mensa) commenti liberi Questionario laureandi e indagine sugli sbocchi professionali A partire dal 1999 si somministra un questionario ai laureandi al fine di ottenere opinioni riguardanti l attività didattica durante l intera carriera universitaria. L attività di monitoraggio si allarga ad abbracciare la valutazione effettuata dagli studenti al termine del loro percorso universitario, al fine di raccogliere il loro giudizio sull esperienza universitaria considerata nel suo complesso. Da novembre 2002 il Nucleo ha provveduto ad una rielaborazione, riducendo il numero delle domande, anche di questa rilevazione, nel quadro della ridefinizione complessiva delle rilevazioni delle opinioni degli studenti sulla didattica dell Ateneo. A partire da gennaio 2004 l Ateneo di Ca Foscari si è consociato con il Consorzio AlmaLaurea, per la somministrazione del questionario laureandi e per le indagini sugli sbocchi professionali. La valutazione della didattica attraverso i vari questionari è oggetto di relazioni apposite redatte dal Nucleo di Valutazione con il supporto dell Ufficio Pianificazione e Valutazione e sono rinvenibili nel sito a cui si rimanda per i dettagli. 2. LO STRUMENTO DI RILEVAZIONE - QUESTIONARIO SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI Il questionario frequentanti utilizzato nel 2009/2010 è diviso in 6 sezioni: Dati personali (4 domande, di cui 2 solo per gli iscritti alle lauree di secondo livello); Informazioni riguardanti il singolo insegnamento (7 domande, di cui 1 solo per gli iscritti alle lauree di secondo livello); Le lezioni (3 domande); Il docente (4 domande); Modalità didattiche (2 domande); Valutazione complessiva (1 domanda). Il questionario viene allegato alla presente relazione. 7

8 Nucleo di Valutazione di Ateneo Il testo del questionario frequentanti utilizzato nel 2009/2010 è stato rivisto rispetto al testo degli anni precedenti, rendendolo più breve, sono state riformulate alcune domande rendendole più chiare per lo studente, in particolare è stata rivista la sezione relativa al Docente qui di seguito riportata. IL DOCENTE: Il docente espone gli argomenti in modo chiaro? Il docente è reperibile per chiarimenti e spiegazioni? Il docente stimola/motiva l'interesse verso la disciplina? Il docente è presente regolarmente a lezione? 8

9 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti 3. L ORGANIZZAZIONE DELLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI La somministrazione e la raccolta dei questionari di valutazione della didattica per l anno accademico 2009/2010 è stata gestita, a livello di Ateneo, dalla Divisione Servizi agli Studenti e Offerta formativa. Si è scelto di procedere alla distribuzione dei questionari a due terzi dell insegnamento, in modo che essa non avvenga a ridosso dell esame ma comunque dopo un significativo numero di lezioni. La distribuzione viene concentrata in una settimana, tenendo a disposizione una seconda settimana in cui recuperare corsi eventualmente persi. Prima della distribuzione dei questionari, tutti i docenti vengono personalmente contattati via mail o telefonicamente. Tale contatto risponde ad una serie di esigenze: sensibilizzare i docenti; avvisare in quale settimana avverrà la distribuzione; ricevere comunicazioni su eventuali spostamenti di orario, aula o sospensione dell attività didattica; prendere accordi con i docenti su una data precisa in cui effettuare la distribuzione anche al di fuori del periodo stabilito. L attività di distribuzione nelle aule è curata dalla Cooperativa Costruendo Scarl, attraverso collaboratori adeguatamente formati. A ridosso di ogni periodo di distribuzione, il personale della Divisione Servizi agli Studenti e Offerta formativa fornisce alla Cooperativa gli orari degli insegnamenti, i codici dei corsi, le buste in cui riporre i questionari compilati, l indicazione delle sedi in cui trovare il materiale e lasciare le buste. I collaboratori della Cooperativa sono muniti di un tesserino di riconoscimento: si qualificano con i docenti e trasmettono agli studenti le indicazioni per una corretta compilazione del questionario. I docenti sono chiamati a firmare le buste contenenti i questionari compilati, un modo per far loro accertare l esattezza dei dati relativi all insegnamento e per verificare che la somministrazione dei questionari sia avvenuta correttamente, presente il docente titolare dell insegnamento. La definizione del questionario, che ricordiamo è a lettura ottica, e le indicazioni di merito su come organizzare la rilevazione sono state definite dal Nucleo di Valutazione, con il supporto dell Ufficio Pianificazione e Valutazione, in collaborazione con le strutture amministrative e con le facoltà. La redazione della relazione (unica e a livello di Ateneo) e l elaborazione dei dati è curata dall Ufficio Pianificazione e Valutazione con la supervisione e l approvazione del Nucleo di Valutazione di Ateneo. 9

10 Nucleo di Valutazione di Ateneo 4. IL GRADO DI COPERTURA DELLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LAUREA TRIENNALE E DI SECONDO LIVELLO Nell anno accademico 2009/10 sono stati raccolti questionari relativi agli insegnamenti di laurea triennale e relativi agli insegnamenti di laurea specialistica/magistrale. Rispetto all anno accademico precedente è stata registrata una diminuzione di questionari triennali (nel 2008/09 erano state raccolte schede, -4,7%) e una leggera diminuzione di questionari specialistici/magistrali (nel 2008/09 erano state raccolte schede, -1,3%). Si ricorda che nell anno accademico 2008/2009 è entrato in vigore il nuovo ordinamento didattico ex DM 270/04. Non sono state condotte elaborazioni distinte fra ordinamenti: è stato indicato con lauree triennali o lauree di primo livello l insieme dei corsi triennali ex DM 509 e ex DM 270, così come con lauree di secondo livello l insieme di corsi specialistici ex DM 509 e magistrali ex DM 270. Per gli insegnamenti triennali la maggior parte dei questionari rilevati sono della facoltà di Economia e di Lingue, mentre in misura minore di Lettere e Scienze; quelli specialistici/magistrali provengono soprattutto dalla Facoltà di Economia e Lingue 3. La tabella 4.1 mostra il grado di copertura dell indagine, che risulta inferiore rispetto allo scorso anno: a livello di Ateneo è pari al 70,6%. Le differenze fra le facoltà sono rilevanti: ad Economia si raggiunge l 88,8% di corsi rilevati rispetto ai corsi attivati, a Lingue il grado di copertura è pari all 84,2% (valore nettamente superiore allo scorso anno quando non superava il 60%), a Lettere è del 72,2% mentre a Scienze non si raggiunge il 70%. Tab Grado di copertura Indagine 2009/2010, insegnamenti di primo e secondo livello Indicatori Facoltà Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo N questionari Lauree primo livello N questionari Lauree secondo livello Totale questionari rilevati Totale corsi rilevati N corsi attivi N studenti Lauree primo livello N studenti Lauree secondo livello Totale Studenti N questionari sul N corsi rilevati 49,6 21,3 33,3 16,2 32,9 Percentuale di copertura (N corsi rilevati sul N corsi attivi) 88,8% 72,2% 84,2% 67,0% 70,6% N questionari sul N corsi attivi 44,0 15,4 28,0 10,9 23,2 N questionari su N studenti 3,4 1,9 3,0 2,5 2,8 3 Ricordiamo che la rilevazione degli insegnamenti delle specialistiche è partita solo dal secondo semestre dell anno accademico 2004/05. 10

11 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti 5. I RISULTATI DELL INDAGINE SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LAUREA TRIENNALE Di seguito riportiamo le analisi e i principali risultati delle elaborazioni relative ai soli questionari relativi agli insegnamenti delle lauree triennali. Come per gli anni precedenti, la trattazione dei risultati dei questionari delle specialistiche/magistrali verrà inserita in una parte a sé stante per analizzare meglio le loro specificità. Come già sottolineato, nell a.a. 2009/2010 sono stati raccolti questionari triennali e sono stati valutati 965 insegnamenti. Emerge, quindi, che per ogni insegnamento triennale sono stati raccolti mediamente 40,6 questionari. Si può stimare che ogni studente ha compilato 3 schede (e quindi seguito altrettanti corsi). Tab Questionari raccolti, moduli rilevati, studenti iscritti per Facoltà e grado di copertura Indicatori Facoltà Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo N Questionari N Moduli Rilevati N Studenti N Questionari su N Moduli Rilevati 61,1 26,6 38,1 22,1 40,6 N Questionari sul N Studenti 3,5 2,0 3,2 2,6 3,0 Nell ultimo anno il 37,3% dei moduli è stato seguito da 20 frequentanti o meno (in linea con quanto riscontrato nella rilevazione precedente) e il 79,8% da meno di 60 frequentanti. I corsi con più di 100 studenti aumentano rispetto alla rilevazione precedente, passando dal 6,1% del 2008/09 all 8,3% del 2009/10. Per analizzare il fenomeno più in dettaglio sono state riportate le distribuzioni dei moduli per numero di frequentanti e facoltà dell insegnamento. Come si può osservare dalla tabella 5.2 la facoltà di Economia presenta una bassa percentuale di moduli con meno di 20 frequentanti (pari al 24% contro una media di Ateneo del 37,3%) e, allo stesso tempo, una proporzione elevata di corsi con più di 100 frequentanti (19,6% contro una media di Ateneo dell 8,3%), in aumento rispetto all anno accademico precedente, quand erano pari al 12,7%. In termini di valore assoluto, a Ca Foscari nel 2009/2010 si sono rilevati 50 corsi con 5 studenti o meno presenti in aula (nel 2008/09 erano 71), di cui 4 ad Economia, 18 a Lettere, 21 a Lingue e 7 a Scienze. 11

12 Nucleo di Valutazione di Ateneo Tab Distribuzione dei moduli triennali per numero di frequentanti. Valori percentuali Numero di frequentanti 2001/ / / / / / / / / ,9% 42,5% 41,6% 41,1% 43,3% 39,5% 39,2% 38,7% 37,3% ,9% 26,9% 28,2% 27,6% 28,2% 30,5% 30,0% 29,5% 28,2% ,5% 13,0% 14,6% 15,6% 11,5% 13,8% 13,8% 15,1% 14,3% ,0% 7,6% 6,3% 6,1% 7,0% 7,1% 6,8% 5,9% 6,9% ,4% 4,1% 3,6% 2,8% 3,4% 3,8% 3,5% 4,8% 5,0% ,8% 2,0% 1,8% 2,1% 2,6% 2,3% 3,0% 2,5% 2,9% ,2% 1,6% 1,8% 1,9% 1,9% 2,1% 1,9% 1,8% 2,4% ,9% 1,4% 1,0% 1,4% 1,2% 0,4% 1,0% 1,3% 1,3% ,2% 0,5% 0,6% 0,8% 0,2% 0,4% 0,2% 0,4% 0,4% ,4% 0,2% 0,3% 0,4% 0,3% 0,1% 0,4% 0,2% 0,3% >200 0,7% 0,3% 0,1% 0,1% 0,3% 0,0% 0,2% 0,0% 1,0% Totale 100% 100% 100% 100% 100% 100% 100% 100% 100,0% Tab Distribuzione dei moduli triennali per numero di frequentanti e facoltà dell insegnamento. Valori percentuali Numero di frequentanti Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo 3 0,0% 0,0% 1,8% 0,0% 0,6% 4 1,0% 4,5% 1,8% 3,0% 2,3% 5 0,3% 4,5% 2,7% 2,2% 2,3% ,1% 18,0% 10,9% 17,2% 12,1% ,5% 21,5% 18,8% 30,6% 20,0% ,6% 32,5% 27,6% 35,8% 28,2% ,2% 12,0% 17,0% 9,0% 14,3% ,1% 3,0% 8,5% 1,5% 6,9% ,4% 2,0% 5,8% 0,0% 5,0% ,4% 1,5% 2,7% 0,0% 2,9% ,4% 0,5% 1,5% 0,7% 2,4% ,7% 0,0% 0,3% 0,0% 1,3% ,7% 0,0% 0,6% 0,0% 0,4% ,0% 0,0% 0,0% 0,0% 0,3% >200 3,4% 0,0% 0,0% 0,0% 1,0% Totale complessivo 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% Nota: non vengono considerati i corsi con meno di 3 frequentanti Tab Distribuzione degli insegnamenti per numero di studenti, per Facoltà. Distribuzione Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Primo quartile Media 61,5 26,9 38,1 22,2 40,8 Mediana Terzo quartile Da questa tabella che permette di descrivere in modo sintetico la distribuzione degli insegnamenti per numero di frequentanti, si evidenzia come nelle facoltà di Lettere e Scienze i 12

13 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti corsi frequentati da meno di 20 studenti rappresentino all incirca il 50% della totalità dei corsi rilevati. Il valore mediano è più alto per la facoltà di Economia seguito da quello di Lingue. Si può notare che in tutte le facoltà la media è più alta della mediana. La percentuale di questionari compilati per genere mostra negli anni una diminuzione dei maschi e una presenza maggiore delle femmine a livello di Ateneo, anche se dal 2004/2005 la composizione risulta abbastanza stabile. Nelle diverse facoltà si rilevano situazioni molto eterogenee. Tab Distribuzione dei frequentanti per anno accademico e genere. Insegnamenti triennali A.A. Maschi Femmine 2001/02 39,0% 61,0% 2002/03 34,7% 65,3% 2003/04 34,7% 65,3% 2004/05 33,5% 66,5% 2005/06 33,2% 66,8% 2006/07 32,6% 67,4% 2007/08 33,2% 66,8% 2008/09 32,6% 67,4% 2009/10 33,6% 66,4% Fig. 5.1 Distribuzione dei frequentanti per facoltà dell insegnamento e sesso. Insegnamenti triennali 100% 80% 60% 58% 71% 82% 45% 66% 40% 20% 0% 55% 42% 29% 34% 18% Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Maschi Femmine Nella prima sezione del questionario, dove sono state rilevate informazioni riguardanti il singolo insegnamento, è stato chiesto allo studente frequentante quando pensasse di sostenere l esame. La figura 5.2 mostra in maniera evidente che la grande maggioranza degli studenti frequentanti continua a seguire e studiare per sostenere l esame alla fine delle lezioni (83,4%). Per quanto riguarda invece la difficoltà dell insegnamento seguito, ricordiamo che negli anni 13

14 Nucleo di Valutazione di Ateneo precedenti si era verificato per tutte le facoltà un netto calo della quota di studenti che riteneva molto difficile la materia: si passa, infatti, da 25,7% del 2004/05 al 16,6% del 2009/10 per la facoltà di Economia, dal 13,4% al 3,8% per la facoltà di Lettere, dal 20,1% all 10,5% per la facoltà di Lingue, dal 19,1% all 12,2% per la facoltà di Scienze. Il calo, che è stato più netto nel 2005/06, è comunque significativo anche nell ultimo anno accademico. Analogo discorso si può fare per la quota di studenti che ritiene facile o molto facile la materia, in aumento dalla rilevazione 2005/06 rispetto agli anni accademici precedenti e costante successivamente. Si passa, infatti, dal 12,4% del 2004/05 al 16,4% del 2009/10 per Economia, dal 19,9% al 42,3% per Lettere, dal 17,6% a 29,9% per Lingue e dal 15,2% a 25,4% per Scienze. Nell ultimo anno, è da segnalare l aumento della quota di studenti che ritiene facile la materia per la facoltà di Lettere che passa dal 35,2% del 2008/09 al 41,3% del 2009/10. Fig. 5.2 Quando lo studente frequentante pensa di sostenere l esame. Insegnamenti triennali Seguo e studio per sostenere l'esame alla fine delle lezioni; 83,4% Seguo, ma ho programmato l'esame con almeno una sessione di ritardo; 6,5% Non risposta; 1,4% Seguo, ma non so quando potrò sostenere l'esame; 8,8% Tab Difficoltà della materia per facoltà dell insegnamento triennale Livello difficoltà Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Molto facile 0,5% 1,0% 0,6% 1,0% 0,7% Facile 15,9% 41,3% 29,2% 24,3% 24,3% Difficile 65,2% 51,8% 58,0% 61,3% 60,7% Molto difficile 16,6% 3,8% 10,5% 12,2% 12,5% Non risposta 1,8% 2,1% 1,7% 1,2% 1,8% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 14

15 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti L 88,9% degli studenti dichiara di non aver mai frequentato l insegnamento in precedenza. A livello di facoltà, il 3,9% dei rispondenti di Economia dichiara di averlo già frequentato in precedenza e di aver sostenuto l esame finale con esito negativo, quota più alta rispetto alle altre facoltà dove la percentuale non raggiunge il 2%. Tab Informazioni riguardanti i singoli moduli triennali, distinti per facoltà dell insegnamento Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Corso già frequentato ma esame mai sostenuto prima 4,4% 3,1% 2,8% 4,6% 3,7% Corso già frequentato ed esame sostenuto con esito negativo 3,9% 1,0% 1,3% 1,8% 2,5% Corso mai frequentato prima 86,3% 93,3% 91,0% 88,0% 88,9% Non risposta 5,4% 2,5% 4,9% 5,6% 4,9% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% La percentuale di studenti che non ritiene le conoscenze preliminari sufficienti per la comprensione degli argomenti trattati nel corso è pari al 33,9% a livello di Ateneo, con la sola facoltà di Economia sopra la media generale (38,9). Tab. 5.8 Le conoscenze preliminari che possiede sono risultate sufficienti? Facoltà % voti negativi % voti positivi Economia 38,9% 58,1% Lettere 26,3% 71,5% Lingue 31,0% 66,5% Scienze 29,4% 68,2% Ateneo 33,9% 63,4% La figura 5.3 riporta le motivazioni per le quali le conoscenze preliminari non sono sufficienti: la percentuale di studenti che ritengono le conoscenze acquisite nella scuola superiore non sufficienti è pari al 56,3%, ma raggiunge il 64,8% nella facoltà di Lettere. Il 13,4% dei frequentanti ritiene, invece, che siano necessarie conoscenze che l Università non ha fornito in corsi propedeutici/altri insegnamenti. Questa percentuale varia da un minimo di 8,9% della facoltà di Lettere ad un massimo di 18,4% per la facoltà di Scienze. 15

16 Nucleo di Valutazione di Ateneo Fig Motivazione principale di chi ritiene che le conoscenze preliminari non siano risultate sufficienti, distinte per facoltà dell insegnamento triennale 100% 80% 60% 28,6% 26,3% 15,0% 8,9% 34,8% 30,0% 30,3% 11,4% 18,4% 13,4% 40% 56,3% 64,8% 53,8% 51,6% 56,3% 20% 0% Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Altro Sono necessarie conoscenze che l'università non ha fornito precedentemente Non sono sufficienti le conoscenze acquisite nella scuola superiore 16

17 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti 5.1. LIVELLO DI SODDISFAZIONE DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LAUREA TRIENNALE La tabella 5.9 riporta una sintesi delle votazioni medie su lezioni, docenti e modalità didattiche. In particolare, come nelle rilevazioni scorse, si notano valori più alti (vicini o maggiori di 8) sui comportamenti del docente (rispetto degli orari, reperibilità per chiarimenti e spiegazioni, presenza regolare a lezione) mentre i giudizi più critici continuano ad evidenziarsi sul carico di studio in proporzione ai crediti assegnati, anche se si segnala un leggero miglioramento con un voto medio pari a 7,19 rispetto a 6,85 del 2008/09. Nel complesso, si osservano valutazioni migliori per le facoltà di Lettere e Lingue, rispetto a Scienze ed Economia. Tab Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche degli insegnamenti triennali (vedi legenda pag. 19) Variabili Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Le Lezioni Il Docente Modalità Didattiche C1 7,49 7,76 7,59 7,56 7,59 C2 8,22 8,36 8,61 8,16 8,38 C3 6,94 7,47 7,40 6,84 7,19 Media 7,55 7,86 7,86 7,52 7,72 D1 7,52 8,16 8,05 7,54 7,84 D2 8,10 8,51 8,53 8,16 8,34 D3 7,34 8,05 7,85 7,33 7,66 D4 8,71 8,94 9,03 8,71 8,87 Media 7,91 8,41 8,36 7,94 8,18 E1 7,11 7,95 7,69 7,21 7,50 E2 7,29 7,66 7,68 7,76 7,57 Media 7,20 7,80 7,69 7,49 7,53 La tabella 5.10 evidenzia, invece, come le opinioni degli studenti dipendano fortemente dal numero di frequentanti: gli insegnamenti con pochi studenti ricevono in generale giudizi più alti rispetto agli insegnamenti affollati. Si passa, infatti, da una votazione media di 8,29 per gli insegnamenti con 10 frequentanti o meno, a 7,82 per quelli da 11 a 50 frequentanti fino a 7,51 per gli insegnamenti con più di 50 studenti. 17

18 Nucleo di Valutazione di Ateneo Tab Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche degli insegnamenti triennali, per numero di frequentanti. Numero di frequentanti Variabili C1 8,06 7,59 7,29 Le Lezioni C2 8,71 8,32 8,28 C3 7,75 7,18 6,88 Media 8,17 7,70 7,48 D1 8,39 7,82 7,53 D2 8,88 8,31 8,05 Il Docente D3 8,30 7,65 7,30 D4 9,10 8,81 8,82 Media 8,67 8,15 7,92 E1 7,98 7,50 7,20 Modalità Didattiche E2 8,08 7,74 7,04 Media 8,03 7,62 7,12 Media delle tre variabili 8,29 7,82 7,51 Come ultima domanda del questionario viene chiesto di dare una valutazione complessiva su come è stato svolto l insegnamento, dalla tabella 5.11 si evidenzia come a livello di Ateneo l 87,4 degli studenti frequentanti è complessivamente soddisfatto di come è stato svolto l insegnamento, infatti ha dato un voto compreso fra 6 e 10. Salgono rispetto all anno accademico precedente le percentuali di insegnamenti con giudizio medio positivo (dall 89,6% al 92,7% a livello di Ateneo) e i voti medi degli insegnamenti. Tab Valutazione complessiva, insegnamenti triennali % di voti positivi * % di insegnamenti con Voto medio degli giudizio medio insegnamenti positivo ** Economia 85,4% 90,3% 7,30 Lettere 91,6% 98,0% 8,00 Lingue 88,3% 93,0% 7,82 Scienze 88,1% 89,6% 7,32 Ateneo 87,4% 92,7% 7,63 * Percentuale calcolata sul totale degli studenti rispondenti al questionario ** Percentuale calcolata sul totale degli insegnamenti rilevati *** Voto medio calcolato come media dei voti medi dei singoli insegnamenti 18

19 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti Legenda CODIFICA VARIABILI Valutazione delle lezioni C1 C2 C3 Valutazione dei docenti D1 D2 D3 D4 VARIABILI CONSIDERATE Le modalità e le regole di accertamento o dell'esame sono state diffuse fin dall'inizio? Vengono rispettati gli orari di inizio e fine lezione? Il carico di studio richiesto da questo insegnamento è proporzionato ai crediti assegnati? Il docente espone gli argomenti in modo chiaro? Il docente è reperibile per chiarimenti e spiegazioni? Il docente stimola/motiva l'interesse verso la disciplina? Il docente è presente regolarmente a lezione? Valutazione delle modalità didattiche E1 E2 I materiali didattici sono adeguati per lo studio della materia? Le attività didattiche integrative (esercitazioni, laboratori, seminari, ecc.) sono utili ai fini dell'apprendimento? 19

20 Nucleo di Valutazione di Ateneo 6. I RISULTATI DELL INDAGINE SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LAUREA SPECIALISTICA/MAGISTRALE Riportiamo ora le analisi e i principali risultati delle elaborazioni dei questionari relativi agli insegnamenti delle lauree specialistiche/magistrali. Come già specificato si è indicato con laurea di secondo livello l insieme delle lauree specialistiche (ex DM 509) e magistrali (ex DM 270). Nell a.a. 2009/2010 sono stati raccolti questionari di secondo livello e sono stati valutati 531 insegnamenti. Emerge, quindi, che per ogni insegnamento di secondo livello sono stati raccolti mediamente 19 questionari. Si può stimare che ogni studente ha compilato 2,3 schede (e quindi seguito altrettanti corsi). Tab Questionari raccolti, moduli rilevati, studenti iscritti per Facoltà e grado di copertura Indicatori Facoltà Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo N Questionari N Moduli Rilevati N Studenti N Questionari su N Moduli Rilevati 28,3 14,2 21,0 7,4 19,0 N Questionari sul N Studenti 2,9 1,6 2,4 2,3 2,3 A livello di Ateneo risulta in diminuzione la percentuale di corsi con pochi frequentanti: i corsi seguiti da 10 studenti o meno passano da 44,4% nel 2008/2009 a 41,8% nel 2009/10. Ma si evidenziano comportamenti molto differenti nelle diverse facoltà: ad Economia si scende da 30,0% a 25%, a Lingue da 50,0% a 34,9% mentre a Lettere la percentuale sale da 37,3% a 41,7%, e a Scienze sale da 71,9% a 82%. I moduli affollati con più di 60 frequentanti sono solo 26 di cui 17 ad Economia e 9 a Lingue. Rimane ancora critico il numero di insegnamenti di secondo livello frequentati da 5 studenti o meno (77, pari al 14,6%). Anche nell anno precedente gli insegnamenti con 5 frequentanti o meno erano pari al 14,6%, cioè 83 in valore assoluto. 20

21 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti Tab Distribuzione dei moduli per numero di frequentanti e facoltà dell insegnamento. Valori percentuali Numero di frequentanti Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo 3 0,6% 1,3% 0,0% 1,1% 0,8% 4 2,5% 7,9% 1,6% 21,3% 7,0% 5 2,5% 5,3% 5,4% 19,1% 6,8% ,4% 27,2% 27,9% 40,4% 27,2% ,4% 36,4% 28,7% 15,7% 27,4% ,5% 15,9% 14,0% 2,2% 13,6% ,5% 4,6% 10,1% 0,0% 6,0% ,8% 1,3% 3,1% 0,0% 3,8% ,3% 0,0% 2,3% 0,0% 2,5% ,8% 0,0% 6,2% 0,0% 2,6% ,5% 0,0% 0,8% 0,0% 0,9% ,9% 0,0% 0,0% 0,0% 0,6% ,3% 0,0% 0,0% 0,0% 0,4% >101 1,3% 0,0% 0,0% 0,0% 0,4% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% Nota: non vengono considerati i corsi con meno di 3 frequentanti Dalla tabella 6.3 che permette di descrivere in modo sintetico la distribuzione degli insegnamenti per numero di frequentanti, si evidenzia come nelle facoltà di Lettere e Lingue i corsi frequentati da meno di 15 studenti rappresentino il 50% della totalità dei corsi rilevati, a Economia il valore mediano è di 21 invece a Scienze si registra il valore più basso sotto i 10 frequentanti. Si può notare che in tutte le facoltà la media è più alta della mediana. Tab Distribuzione degli insegnamenti per numero di studenti, per Facoltà. Distribuzione Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Primo quartile Media 28,5 14,2 21 7,5 19 Mediana Terzo quartile Dalla figura 6.1 si evidenzia come la quota di questionari compilati da femmine risulti maggiore in tutte le facoltà ad eccezione della facoltà di Scienze, con il 63% di maschi e il 37% di femmine. 21

22 Nucleo di Valutazione di Ateneo Fig Distribuzione dei frequentanti per facoltà dell insegnamento e sesso. Insegnamenti di secondo livello. 100% 80% 60% 58% 71% 82% 37% 66% 40% 63% 20% 42% 29% 18% 34% 0% Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Maschi Femmine La figura 6.2 riporta la percentuale di studenti frequentanti che segue e studia per sostenere l esame alla fine delle lezioni (85,5% in linea con la percentuale delle triennali). Rispetto all anno accademico precedente, per due facoltà su quattro è aumentata la percentuale di studenti che ritengono la materia difficile o molto difficile: per Economia sale dal 78,4%, all 80,9%, per Lingue dal 65,9% al 69,3%. Nelle altre due facoltà, invece, la percentuale diminuisce: a Lettere scende dal 63,3% al 58,3%, a Scienze dal 67,8% al 66,5%. Fig. 6.2 Quando lo studente frequentante pensa di sostenere l esame. Insegnamento di secondo livello Seguo e studio per sostenere l'esame alla fine delle lezioni; 85,5% Seguo, ma ho programmato l'esame con almeno una sessione di ritardo; 6,8% Non risposta; 1,2% Seguo, ma non so quando potrò sostenere l'esame; 6,6% 22

23 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti Tab Difficoltà della materia per facoltà dell insegnamento di secondo livello. Livello difficoltà Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Molto facile 0,2% 0,7% 0,4% 0,4% 0,4% Facile 17,5% 38,2% 28,5% 31,5% 25,8% Difficile 63,3% 54,4% 61,9% 55,6% 60,5% Molto difficile 17,6% 4,0% 7,5% 10,9% 11,5% Non risposta 1,4% 2,7% 1,7% 1,5% 1,8% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% Il 93,9% degli studenti dichiara di non aver mai frequentato l insegnamento in precedenza. A livello di facoltà, l 1,4% dei rispondenti di Economia dichiara di averlo già frequentato in precedenza e di aver sostenuto l esame finale con esito negativo, quota più alta rispetto alle altre facoltà dove la percentuale non raggiunge l 1%. Tab Informazioni riguardanti i singoli moduli, distinte per facoltà dell insegnamento Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Corso già frequentato ma esame mai sostenuto prima 3,5% 2,9% 2,4% 3,4% 3,1% Corso già frequentato ed esame sostenuto con esito negativo 1,4% 0,4% 0,3% 0,9% 0,8% Corso mai frequentato prima 93,2% 93,5% 95,2% 94,3% 93,9% Non risposta 1,9% 3,2% 2,2% 1,3% 2,2% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% La percentuale di studenti che non ritiene le conoscenze preliminari sufficienti per la comprensione degli argomenti trattati nel corso è pari al 22,9% a livello di Ateneo, con la sola facoltà di Economia sopra la media generale (25,7%). Tab. 6.6 Le conoscenze preliminari che possiede sono risultate sufficienti? Facoltà % voti negativi % voti positivi Economia 25,7% 72,2% Lettere 21,5% 76,1% Lingue 21,4% 76,1% Scienze 13,5% 83,4% Ateneo 22,9% 74,8% La figura 6.3 riporta le motivazioni per le quali le conoscenze preliminari non sono sufficienti: la percentuale di studenti che ritengono siano necessarie conoscenze che l Università non ha fornito in corsi propedeutici/altri insegnamenti è pari al 45,1% a livello di Ateneo. Solo il 12,8% dei frequentanti ritiene, che le conoscenze acquisite nella scuola superiore non siano sufficienti, questa percentuale varia da un massimo di 21,1% per la facoltà di Lettere ad un minimo del 3,3% per la facoltà di Scienze. A livello di Ateneo il 42,1% ritiene che le motivazioni siano altre. 23

24 Nucleo di Valutazione di Ateneo Fig Motivazione principale di chi ritiene che le conoscenze preliminari non siano risultate sufficienti, distinte per facoltà dell insegnamento di secondo livello 100% 80% 39,7% 41,9% 45,8% 45,9% 42,1% 60% 40% 51,1% 37,1% 39,5% 50,8% 45,1% 20% 0% 21,1% 9,2% 14,7% 12,8% 3,3% Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Non sono sufficienti le conoscenze acquisite nella scuola superiore Sono necessarie conoscenze che l'università non ha fornito precedentemente Altro 24

25 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti 6.1. LIVELLO DI SODDISFAZIONE DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI LAUREA SPECIALISTICA/MAGISTRALE La tabella 6.7 riporta una sintesi delle votazioni medie sulle lezioni, sul docente e sulle modalità didattiche. I giudizi dati dagli studenti che frequentano insegnamenti di secondo livello risultano complessivamente migliori rispetto a quelli che frequentano insegnamenti triennali. Le valutazioni con punteggio più basso (sotto il 7,5) riguardano ancora una volta il carico di studio in proporzione ai crediti assegnati. Nel complesso, come per le triennali, le votazioni migliori si osservano nelle facoltà di Lettere e di Lingue. Tab Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche. Insegnamenti di secondo livello (vedi legenda pag. 27) Variabili Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Le Lezioni Il Docente Modalità Didattiche C1 7,61 7,71 7,75 7,94 7,73 C2 8,18 8,29 8,53 8,30 8,32 C3 6,94 7,47 7,47 7,03 7,24 Media 7,58 7,83 7,92 7,76 7,76 D1 7,66 8,26 8,22 7,96 8,02 D2 8,25 8,54 8,71 8,51 8,49 D3 7,36 8,06 8,12 7,77 7,81 D4 8,67 8,84 8,91 8,92 8,82 Media 7,98 8,43 8,49 8,29 8,29 E1 7,16 7,85 7,75 7,43 7,55 E2 7,84 7,97 7,87 7,85 7,89 Media 7,50 7,91 7,81 7,64 7,72 25

26 Nucleo di Valutazione di Ateneo La tabella 6.8 evidenzia come, anche per gli insegnamenti di secondo livello, le opinioni degli studenti dipendano fortemente dal numero di frequentanti: gli insegnamenti con pochi studenti ricevono in generale giudizi più alti rispetto agli insegnamenti affollati. Si passa, infatti, da una votazione media di 8,01 per gli insegnamenti con 10 frequentanti o meno, a 7,93 per quelli da 11 a 50 frequentanti fino a 7,41 per gli insegnamenti con più di 50 studenti. Tab Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche degli insegnamenti di secondo livello, per numero di frequentanti. Numero di frequentanti Variabili C1 7,81 7,69 7,55 Le Lezioni C2 8,35 8,35 7,90 C3 7,40 7,21 6,54 Media 7,85 7,75 7,33 D1 8,11 8,06 7,26 D2 8,61 8,47 7,96 Il Docente D3 7,88 7,86 7,13 D4 8,89 8,82 8,41 Media 8,37 8,30 7,69 E1 7,64 7,56 6,91 Modalità Didattiche E2 7,95 7,90 7,52 Media 7,80 7,73 7,22 Media delle tre variabili 8,01 7,93 7,41 Alla domanda del questionario in cui viene chiesto di dare una valutazione complessiva su come è stato svolto l insegnamento, si vede dalla tabella 6.9 come a livello di Ateneo l 86,2% degli studenti frequentanti è complessivamente soddisfatto, infatti ha dato un voto compreso fra 6 e 10. Rispetto all anno accademico precedente la percentuale di insegnamenti con giudizio medio positivo passa dal 91,4% al 90,4% a livello di Ateneo, in particolare scende la percentuale di Scienze da 93,3% a 84,3%. Rimane invariato rispetto all anno accademico precedente il voto medio degli insegnamenti confermando un valore pari a 7,6 a livello di Ateneo. Tab. 6.9 Valutazione complessiva, insegnamenti di secondo livello % di voti positivi * % di insegnamenti con Voto medio degli giudizio medio insegnamenti positivo ** Economia 83,1% 86,3% 7,29 Lettere 90,1% 94,7% 7,94 Lingue 88,3% 94,6% 7,86 Scienze 85,5% 84,3% 7,55 Ateneo 86,2% 90,4% 7,66 * Percentuale calcolata sul totale degli studenti rispondenti al questionario ** Percentuale calcolata sul totale degli insegnamenti rilevati *** Voto medio calcolato come media dei voti medi dei singoli insegnamenti 26

27 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti Legenda CODIFICA VARIABILI Valutazione delle lezioni C1 C2 C3 Valutazione dei docenti D1 D2 D3 D4 VARIABILI CONSIDERATE Le modalità e le regole di accertamento o dell'esame sono state diffuse fin dall'inizio? Vengono rispettati gli orari di inizio e fine lezione? Il carico di studio richiesto da questo insegnamento è proporzionato ai crediti assegnati? Il docente espone gli argomenti in modo chiaro? Il docente è reperibile per chiarimenti e spiegazioni? Il docente stimola/motiva l'interesse verso la disciplina? Il docente è presente regolarmente a lezione? Valutazione delle modalità didattiche E1 E2 I materiali didattici sono adeguati per lo studio della materia? Le attività didattiche integrative (esercitazioni, laboratori, seminari, ecc.) sono utili ai fini dell'apprendimento? 27

28 Nucleo di Valutazione di Ateneo 7. ANALISI DEGLI ASPETTI CRITICI RILEVATI NELL INDAGINE SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI In linea con gli anni precedenti, a Ca Foscari risulta che gli studenti siano più soddisfatti dei comportamenti del docente (rispetto degli orari, reperibilità per chiarimenti e spiegazioni, presenza regolare a lezione) che degli aspetti relativi alle lezioni, come il carico di studio in proporzione ai crediti assegnati, e alle modalità didattiche. Il Nucleo di Valutazione da qualche anno ha ritenuto necessario evidenziare le situazioni critiche di singoli insegnamenti emerse dall analisi dei questionari e comunicarle ai Presidi di Facoltà. Di seguito riportiamo il numero di moduli che presentano valutazioni negative. Tab Moduli con valutazioni medie inferiori a 6 (valori assoluti e percentuali sul totale corsi) insegnamenti triennali Facoltà Moduli con valutazioni medie inferiori a 6 (valori assoluti e percentuali) Lezioni Docenti Modalità didattiche Totale* Economia 12 4,0% 8 2,7% 27 9,1% 10 3,4% Lettere 7 3,5% 0 0,0% 1 0,5% 0 0,0% Lingue 10 3,0% 5 1,5% 17 5,2% 11 3,3% Scienze 6 4,4% 4 3,0% 7 5,2% 6 4,4% Ateneo 35 3,6% 17 1,8% 52 5,4% 27 2,8% *Media non ponderata delle medie di lezioni, docenti e modalità didattiche Tab Moduli con valutazioni medie inferiori a 6 (valori assoluti e percentuali sul totale corsi) insegnamenti di secondo livello Facoltà Moduli con valutazioni medie inferiori a 6 (valori assoluti e percentuali) Lezioni Docenti Modalità didattiche Totale* Economia 8 5,0% 7 4,3% 13 8,1% 5 3,1% Lettere 9 6,0% 5 3,3% 8 5,3% 4 2,6% Lingue 4 3,1% 2 1,6% 8 6,2% 3 2,3% Scienze 6 6,7% 6 6,7% 11 12,2% 7 7,8% Ateneo 27 5,1% 20 3,8% 40 7,5% 19 3,6% *Media non ponderata delle medie di lezioni, docenti e modalità didattiche Si riscontra anche quest anno la criticità riguardante la bassa numerosità di frequentanti soprattutto nei moduli delle lauree di secondo livello. Nelle tabelle 7.3 e 7.4 è indicato il valore assoluto del numero di frequentanti negli insegnamenti di primo e secondo livello. 28

29 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti Tab Distribuzione dei moduli per numero di frequentanti e facoltà. Valori assoluti. Insegnamenti triennali Numero di frequentanti Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo > Totale Nota: non vengono considerati i corsi con meno di 3 frequentanti Tab Distribuzione dei moduli per numero di frequentanti e facoltà. Valori assoluti. Insegnamenti di secondo livello Numero di frequentanti Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo > Totale Nota: non vengono considerati i corsi con meno di 3 frequentanti Dall elaborazione dei questionari risulta che il 78% degli studenti iscritti alle lauree di secondo livello proviene da una laurea triennale di Ca Foscari, mentre il 15,1% da una triennale di un altro Ateneo. Complessivamente, il 13,3% degli studenti provenienti da una laurea triennale ha avuto accesso alla laurea di secondo livello con debiti formativi. Valori al di sopra del totale di Ateneo si registrano per Lettere e Lingue (rispettivamente con il 15,7% e 14,9%). 29

30 Nucleo di Valutazione di Ateneo Inoltre, il 17,1% degli studenti di secondo livello ha dichiarato di frequentare un insegnamento mutuato da una laurea triennale, di cui il 2,1% a recupero di debiti formativi. All interno delle singole facoltà si osservano andamenti simili. Si segnala che sono soprattutto gli studenti di Lettere (21,5%) a provenire da lauree triennali non di Cà Foscari mentre per la facoltà di Scienze il 91% dei rispondenti ha conseguito una laurea triennale a Ca Foscari. Inoltre è ad Economia che si registra il dato più alto di rispondenti iscritti a lauree di secondo livello che dichiarano di seguire un insegnamento mutuato da una laurea triennale per motivi diversi dal recupero debiti formativi. Tab Laurea precedente conseguita per facoltà (SOLO per iscritti lauree di secondo livello). Valori percentuali Titolo Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Triennale Ca' Foscari 79,9% 67,3% 80,5% 86,7% 78,0% Triennale in altro Ateneo 15,0% 21,5% 12,5% 6,9% 15,1% V.O. Ca' Foscari 2,5% 2,6% 1,2% 2,3% 2,1% V.O. altro Ateneo 0,7% 2,0% 0,7% 0,2% 0,9% Altro 1,8% 6,6% 5,1% 3,8% 3,9% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% Tab. 7.6 Se la laurea precedentemente conseguita era una laurea triennale, tale laurea permetteva l accesso a questa laurea di secondo livello senza debiti formativi? Distribuzione percentuale per facoltà (SOLO per iscritti lauree di secondo livello). Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Sì 88,1% 84,3% 85,1% 91,0% 86,7% No 11,9% 15,7% 14,9% 9,0% 13,3% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% Tab L insegnamento che sta frequentando, è un insegnamento mutuato da una laurea triennale? (SOLO per iscritti lauree secondo livello)? Economia Lettere Lingue Scienze Ateneo Sì, lo sto seguendo per recuperare debiti formativi 2,2% 2,2% 1,9% 2,4% 2,1% Sì, lo sto seguendo per altri motivi 18,3% 10,6% 14,3% 7,3% 15,0% No, non è mutuato 79,5% 87,2% 83,8% 90,3% 82,9% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 30

31 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti 8. UTILIZZO DEI RISULTATI DELL INDAGINE SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI Dall anno accademico 2002/2003 la facoltà di Economia, ha istituito un premio per la qualità della didattica, i cui beneficiari sono docenti e dipartimenti che, durante il precedente anno accademico, si siano distinti per la qualità della didattica, valutata in base ai risultati ottenuti dalle rilevazioni delle opinioni degli studenti. Il premio è assegnato sotto la forma di fondi di ricerca individuali e dipartimentali. La facoltà, tra le prime in Italia a introdurre la rilevazione delle opinioni degli studenti sulla funzionalità delle strutture didattiche e sull insegnamento, continua a porre in essere una serie di iniziative al fine di migliorare i servizi offerti agli studenti. L istituzione del premio ha risposto alla necessità di rendere visibili agli studenti e alla cittadinanza l utilizzo della valutazione da parte degli studenti. Inoltre, sono disponibili sul sito internet della facoltà (www.unive.it/economia) i voti medi per ogni domanda del questionario per i docenti che hanno dato il loro consenso scritto alla divulgazione dei risultati della valutazione. Per ulteriori informazioni sulla metodologia di calcolo sui voti ottenuti dai docenti di ruolo e dai dipartimenti fare riferimento al sito della facoltà ed ai documenti correlati. Per l a.a. 2009/10 il premio è stato assegnato nel consiglio di facoltà di marzo. Questa iniziativa è stata anche segnalata dal CNVSU nel documento Analisi delle relazioni dei Nuclei di valutazione sulle opinioni degli studenti frequentanti in merito alle attività didattiche per il 2003 (DOC 05/04). I voti dati dagli studenti sono, inoltre, utilizzati dalla Giunta di Facoltà in fase di assegnazione degli insegnamenti sia ai docenti esterni che ai docenti interni. La Facoltà di Lettere ha tenuto conto dei risultati delle valutazioni espresse dagli studenti frequentanti con attenzione intervenendo nei pochi casi in cui emergevano criticità. Per rispondere alle esigenze di coloro che ritengono inadeguate le conoscenze acquisite nella scuola superiore la Facoltà di Lettere ha previsto dei test di verifica delle competenze all accesso ai corsi di laurea per l Italiano, l Inglese e alcune nozioni di cultura generale (negli ambiti della storia, della geografia, dell ordinamento dello stato, delle arti). Sono previsti corsi di recupero per gli studenti che non superano tali prove ed un blocco delle carriere al primo anno di corso fino al loro superamento. A sostegno degli studenti part time la Facoltà di Lettere e filosofia organizza oramai da diversi anni un offerta didattica dedicata in orario serale o in modalità telematica. Tenendo conto delle esigenze espresse dagli studenti sono stati incrementati i corsi on line o in modalità mista questi ultimi hanno ottenuto un indice di gradimento significativo. Utilizzando i fondi ex DM 198/2003, la Facoltà di Lettere ha potenziato ulteriormente il tutorato prevedendo le seguenti tipologie: -tutor di corso di laurea -tutor per gli studenti part time 31

32 Nucleo di Valutazione di Ateneo -tutor per insegnamenti specifici con un numero di studenti frequentanti elevato -tutor per gruppi di studio in cui inserire studenti con disabilità La Facoltà ha inoltre provveduto al potenziamento delle informazioni riguardanti le attività didattiche reperibili on line anche attraverso l utilizzo di un database generale di Ateneo che garantisce una maggiore omogeneità dei siti. La Facoltà di Lingue ha attuato le seguenti azioni di miglioramento anche in seguito alla visione dei questionari: corsi on line di Lingua inglese a livello zero per la preparazione al test di verifica dei requisiti di ingresso ai corsi di laurea ad accesso libero della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere (conoscenza della Lingua inglese a livello B1); corso on line di preparazione all esame Ulteriori conoscenze linguistiche: Inglese veicolare rivolto agli studenti iscritti ai corsi di laurea ad accesso libero della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere; corso on line di preparazione all esame Ulteriori conoscenze linguistiche: Italiano di base rivolto agli studenti iscritti al corso di laurea in Lingue e Civiltà Moderne e Contemporanee; incremento dell offerta formativa rivolta agli studenti part-time; implementazione della didattica on line delle lingue inglese, spagnola, cinese e giapponese: istituzione di corsi blended con progettazione di materiali e svolgimento di corsi di supporto on line; test di verifica dei requisiti di ingresso ai corsi di laurea triennale; verifica dei requisiti di accesso ai corsi di laurea magistrale; organizzazione orari per evitare il più possibile le sovrapposizioni nonostante il notevole numero di moduli di insegnamento; nuovo calendario accademico; distribuzione del numero di appelli d'esame degli insegnamenti linguistici e degli insegnamenti culturali nelle tre sessioni annuali; implementazione e rafforzamento del tutorato didattico di Facoltà (Attività di tutorato, didattico - integrative, propedeutiche, di recupero ex art. 2 D.M. 198/ Fondo Moratti): a) tutorato didattico di Lingua inglese zero, Inglese veicolare e Italiano di base, attivazione e gestione forum e dedicate; b) svolgimento attività didattico-integrative per studenti part-time di Lingua cinese, giapponese, inglese e spagnola il sabato mattina, attivazione e gestione forum e dedicate; organizzazione di seminari, convegni e giornate di studio su tematiche specifiche (es. Conversazioni e incontri di studio nell ambito del corso di laurea magistrale in Relazioni Internazionali Comparate e Convegno con pubblicazione del volume Le Semantiche dell Impero ); 32

33 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti rafforzamento dell assistenza telematica e dei contatti via mail con gli studenti su: orientamento, iscrizioni, sostenimento esami, compilazione piani di studio, parttime, mobilità internazionale e stages, esami di laurea, equipollenze insegnamenti e titoli accademici; incremento delle attività della Commissione Lifelong Learning Program e sua collaborazione con il Servizio Mobilità Internazionale e con i docenti coordinatori degli scambi Erasmus; aumento della mobilità e degli stage internazionali degli studenti; pubblicazione integrale on line della Guida di Facoltà (Manifesto degli studi); pubblicazione on line dei programmi degli insegnamenti/syllabus; ampliamento e aggiornamento costante delle informazioni nel sito di Facoltà La Facoltà di Scienze MM.FF.NN. ha attuato le seguenti azioni di miglioramento, anche in seguito alla visione dei questionari: Maggiore reperibilità on line delle informazioni destinate agli studenti: sviluppo e aggiornamento del sito di Facoltà e dei corsi di laurea; potenziamento del database on line della programmazione della didattica in maniera omogenea rispetto alle altre Facoltà. Rafforzamento del tutorato didattico di Facoltà (Attività di tutorato, didattico integrative, propedeutiche, di recupero ex art. 2 D.M. 198/2003 Fondo Moratti), svolgimento di pre-corsi per agevolare la formazione e l inserimento delle matricole e potenziamento dell offerta didattica rivolta agli studenti part-time. Test di verifica dei requisiti di ingresso ai corsi di laurea triennale. Verifica dei requisiti di accesso ai corsi di laurea magistrale. Pubblicazione integrale on line della Guida di Facoltà (Manifesto degli studi). Pubblicazione on line dei programmi degli insegnamenti/syllabus. 33

34 Nucleo di Valutazione di Ateneo Il Nucleo continua a segnalare ogni anno ai Presidi i casi di votazioni insufficienti riguardo insegnamenti e docenti riscontrati in seguito alla rilevazione dei questionari. I Presidi si dimostrano in genere molto sensibili ai problemi emersi e hanno sviluppato una serie di interventi. In particolare alcuni di loro hanno riferito di essere intervenuti direttamente nei confronti dei docenti con valutazioni peggiori nel caso di docenti interni, assegnando corsi più adatti alle loro caratteristiche, e nel caso di docenti esterni, considerando le opinioni degli studenti nella valutazione dei curricula e nelle decisioni di rinnovo di contratti e supplenze. Il Nucleo continua a distribuire ai Presidi un estrapolazione dei risultati dei questionari relativa ai docenti che hanno ottenuto voti alti da parte degli studenti per indagare le cause di tali valutazioni, che potrebbero corrispondere a una minore selettività in fase di esame. Il Nucleo precisa che i dati emersi dai questionari frequentanti sono molto confortanti circa la qualità della didattica di Ca Foscari, infatti la valutazione complessiva risulta ottima e costante nel tempo; è quindi proprio in questo quadro di buone e ottime prestazioni che appare importante governare ed intervenire in situazioni anomale, alcune delle quali anche di facile e possibile soluzione. Sempre al fine della pubblicizzazione e dell utilizzo delle valutazioni ottenute, il Nucleo continua a rendere disponibili nel sito le relazioni sulle varie valutazioni, gli allegati statistici e alcune sintesi sui risultati dei questionari. 34

35 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti 9. LA DIFFUSIONE DEI RISULTATI DELL INDAGINE SULLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI I risultati dell indagine relativi ad ogni singolo corso sono attualmente proposti al docente come strumento di valutazione e di eventuale miglioramento dell offerta didattica. Per decisione del Senato Accademico, inoltre, i risultati relativi ai singoli docenti sono resi noti solo ai docenti interessati e ai rispettivi Presidi di facoltà. Il Senato Accademico ha deliberato nella seduta del 20 marzo 2007 in merito alla proposta di rendere visibili i risultati delle valutazioni dei docenti anche ai Presidenti dei Collegi Didattici decidendo di lasciare ai Presidi, fermo restando l'obbligo di riservatezza, di rendere noti e accessibili i dati analitici dei singoli insegnamenti a componenti di organismi istituzionali al solo fine di utilizzarli come strumento di miglioramento della didattica e dei servizi offerti dall'ateneo. Il Nucleo di valutazione con il supporto dell Ufficio Pianificazione e Valutazione elabora i risultati in forma aggregata predisponendo la presente relazione e utilizzandone i risultati per i documenti e relazioni che produce nell anno. Il Nucleo di Valutazione negli anni scorsi ha incontrato i responsabili della didattica e degli uffici amministrativi al fine di promuovere azioni di miglioramento e cercare di rimuovere alcune criticità emerse dai risultati dei questionari. Il Nucleo di Valutazione ha inoltre comunicato al Senato Accademico e agli organi di governo i principali risultati, focalizzando in particolare le criticità emerse dai giudizi degli studenti. Come già indicato, i Presidi hanno ricevuto in maniera dettagliata la sintesi dei giudizi degli studenti per gli insegnamenti che hanno ottenuto giudizi non sufficienti e per gli insegnamenti che hanno ricevuto voti molto alti. Annualmente vengono predisposti dei documenti di sintesi con le principali informazioni desunte dalle elaborazioni del questionario annuale e del questionario dei frequentanti. Una volta venivano spediti via posta agli studenti, negli ultimi anni invece i risultati dei questionari vengono pubblicati nel sito di Ateneo. 35

36 Nucleo di Valutazione di Ateneo 10. GRAFICI PER FACOLTÀ - LAUREA TRIENNALE Fig Quando lo studente frequentante pensa di sostenere l esame. Insegnamento triennale Seguo e studio per sostenere l'esame alla fine delle lezioni 85% Economia Seguo, ma ho programmato l'esame con almeno una sessione di ritardo 6% Non risposta 1% Seguo, ma non so quando potrò sostenere l'esame 8% Fig Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche degli insegnamenti triennali Economia 9,00 8,00 7,00 6,00 5,00 4,00 3,00 2,00 1,00 0,00 8,71 8,22 8,10 7,91 7,49 7,55 7,52 7,34 6,94 7,11 7,29 7,20 C1 C2 C3 Media D1 D2 D3 D4 Media E1 E2 Media Le Lezioni Il Docente Modalità Didattiche 36

37 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti Fig Quando lo studente frequentante pensa di sostenere l esame. Insegnamento triennale Seguo e studio per sostenere l'esame alla fine delle lezioni 81% Lettere Seguo, ma ho programmato l'esame con almeno una sessione di ritardo 9% Non risposta 1% Seguo, ma non so quando potrò sostenere l'esame 9% Fig Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche degli insegnamenti triennali Lettere 9,00 8,50 8,00 7,50 7,76 8,36 7,47 7,86 8,16 8,51 8,05 8,94 8,41 7,95 7,66 7,80 7,00 6,50 C1 C2 C3 Media D1 D2 D3 D4 Media E1 E2 Media Le Lezioni Il Docente Modalità Didattiche 37

38 Nucleo di Valutazione di Ateneo Fig Quando lo studente frequentante pensa di sostenere l esame. Insegnamento triennale Seguo e studio per sostenere l'esame alla fine delle lezioni 83% Non risposta 1% Lingue Seguo, ma ho programmato l'esame con almeno una sessione di ritardo 7% Seguo, ma non so quando potrò sostenere l'esame 9% Fig Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche degli insegnamenti triennali Lingue 10,00 9,00 8,00 7,00 6,00 5,00 4,00 3,00 2,00 1,00 0,00 8,61 9,03 8,53 7,59 7,86 8,05 8,36 7,85 7,40 7,69 7,68 7,69 C1 C2 C3 Media D1 D2 D3 D4 Media E1 E2 Media Le Lezioni Il Docente Modalità Didattiche 38

39 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti Fig Quando lo studente frequentante pensa di sostenere l esame. Insegnamento triennale Seguo e studio per sostenere l'esame alla fine delle lezioni 78% Scienze Seguo, ma ho programmato l'esame con almeno una sessione di ritardo 7% Non risposta 1% Seguo, ma non so quando potrò sostenere l'esame 14% Fig Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche degli insegnamenti triennali Scienze 9,00 8,00 7,00 6,00 5,00 4,00 3,00 2,00 1,00 0,00 8,71 8,16 8,16 7,94 7,56 7,52 7,54 7,76 7,33 7,21 7,49 6,84 C1 C2 C3 Media D1 D2 D3 D4 Media E1 E2 Media Le Lezioni Il Docente Modalità Didattiche 39

40 Nucleo di Valutazione di Ateneo 11. GRAFICI PER FACOLTÀ - LAUREA DI SECONDO LIVELLO Fig Quando lo studente frequentante pensa di sostenere l esame. Insegnamento di secondo livello Seguo e stu dio per sosten ere Econom ia l'esa m e a lla fine delle lezio ni 91% Seguo, m a ho progra m m a to l'esa m e co n a lm eno un a sessione d i rita rdo 4% Non risposta 1% Seguo, m a non so qua ndo p otrò sostenere l'esa m e 4% Fig Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche degli insegnamenti di secondo livello Economia 9,00 8,00 7,00 6,00 5,00 4,00 3,00 2,00 1,00 0,00 7,61 8,18 6,94 7,58 7,66 8,25 7,36 1 C 2 C 3 C ia d e M 1 D 2 D 3 D 8,67 7,98 4 D ia d e M 7,16 7,84 7,50 E 1 E 2 ia d e M Le Lezioni Il Docente Modalità Didattiche 40

41 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti Fig Quando lo studente frequentante pensa di sostenere l esame. Insegnamento di secondo livello Seguo e studio per sostenere l'esame alla fine delle lezioni 78% Lettere Seguo, ma ho programmato l'esame con almeno una sessione di ritardo 10% Non risposta 2% Seguo, ma non so quando potrò sostenere l'esame 10% Fig Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche degli insegnamenti di secondo livello Lettere 9,00 8,50 8,00 7,50 7,71 8,29 7,47 7,83 8,26 8,54 8,06 8,84 8,43 7,85 7,97 7,91 7,00 6,50 C1 C2 C3 Media D1 D2 D3 D4 Media E1 E2 Media Le Lezioni Il Docente Modalità Didattiche 41

42 Nucleo di Valutazione di Ateneo Fig Quando lo studente frequentante pensa di sostenere l esame. Insegnamento di secondo livello Seguo e studio per sostenere l'esame a lla fine delle lezioni 83% Lingue Seguo, ma ho programmato l'esa me con almeno una sessione di rita rdo 8% Non risposta 2% Seguo, ma non so quando potrò sostenere l'esame 7% Fig Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche degli insegnamenti di secondo livello Lingue 9,00 8,50 8,00 7,50 7,75 8,53 7,47 7,92 8,22 8,71 8,12 8,91 8,49 7,75 7,87 7,81 7,00 6,50 1 C 2 C 3 C ia d e M 1 D 2 D 3 D 4 D ia d e M E 1 E 2 ia d e M Le Lezioni Il Docente Modalità Didattiche 42

43 La valutazione delle opinioni degli studenti frequentanti Fig Quando lo studente frequentante pensa di sostenere l esame. Insegnamento di secondo livello Seguo e studio per sostenere l'esa me a lla fine delle lezioni 81% Scienze Seguo, ma ho progra mmato l'esa me con a lmeno una sessione di rita rdo 6% Non risposta 1% Seguo, m a non so qua ndo potrò sostenere l'esa me 12% Fig Opinioni relative alle lezioni, al docente e alle modalità didattiche degli insegnamenti di secondo livello Scienze 9,00 8,00 7,00 6,00 5,00 4,00 3,00 2,00 1,00 0,00 7,94 8,30 7,03 7,76 7,96 8,51 7,77 1 C 2 C 3 C ia d e M 1 D 2 D 3 D 8,92 8,29 7,43 7,85 7,64 4 D ia d e M E 1 E 2 ia d e M Le Lezioni Il Docente Modalità Didattiche 43

Nucleo di Valutazione di Ateneo. La valutazione sulle opinioni degli studenti frequentanti in merito alle attività didattiche

Nucleo di Valutazione di Ateneo. La valutazione sulle opinioni degli studenti frequentanti in merito alle attività didattiche DOC NdV 03/12 Nucleo di Valutazione di Ateneo La valutazione sulle opinioni degli studenti frequentanti in merito alle attività didattiche Anno accademico 2010/2011 Aprile 2012 A cura dell Ufficio Valutazione

Dettagli

Rilevazione delle opinioni degli studenti frequentanti i corsi della Facoltà di Ingegneria per l anno accademico 2007/2008.

Rilevazione delle opinioni degli studenti frequentanti i corsi della Facoltà di Ingegneria per l anno accademico 2007/2008. Rilevazione delle opinioni degli studenti frequentanti i corsi della Facoltà di Ingegneria per l anno accademico 00/008. La valutazione delle attività didattiche dell Università, da parte degli studenti

Dettagli

Valutazione della didattica da parte degli studenti frequentanti a.a. 2011/12

Valutazione della didattica da parte degli studenti frequentanti a.a. 2011/12 I --- U --- A --- V Università Iuav di Venezia Nucleo di Valutazione Valutazione della didattica da parte degli studenti frequentanti a.a. 2011/12 Premessa... 2 1. Esiti questionario cartaceo... 2 2. Esiti

Dettagli

DESCRIZIONE E VALUTAZIONE DELLE MODALITA E DEI RISULTATI DELLA RILEVAZIONE DELL OPINIONE DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI E DEI LAUREANDI

DESCRIZIONE E VALUTAZIONE DELLE MODALITA E DEI RISULTATI DELLA RILEVAZIONE DELL OPINIONE DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI E DEI LAUREANDI UNIVERSITA DEGLI STUDI Niccolò Cusano TELEMATICA ROMA NUCLEO DI VALUTAZIONE Via Don Carlo Gnocchi, 3 00166 Roma DESCRIZIONE E VALUTAZIONE DELLE MODALITA E DEI RISULTATI DELLA RILEVAZIONE DELL OPINIONE

Dettagli

Relazione del Presidio della Qualità

Relazione del Presidio della Qualità Relazione del Presidio della Qualità sulla rilevazione dell Opinione degli Studenti sulla Qualità della Didattica a.a. 2013-2014 Le opinioni degli studenti sulla qualità della didattica, così come quelle

Dettagli

Rapporto di Riesame Iniziale 2013

Rapporto di Riesame Iniziale 2013 Rapporto di Riesame Iniziale 2013 Corso di laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica Classe LM33 Ingegneria Meccanica Università degli Studi di Cagliari Denominazione del Corso di Studio: Ingegneria Meccanica

Dettagli

Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014

Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014 Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014 Direttore del corso: prof.ssa Laura Badalucco Servizio Quality Assurance e gestione banche dati ministeriali

Dettagli

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n.

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. 73) anno accademico 2008/2009 Aprile 2010 INDICE 1. Obiettivi 2. Metodologia

Dettagli

Tabelle di sintesi "pubbliche"

Tabelle di sintesi pubbliche Page 1 of 9 A.A. 2009/2010 RISULTATI DELLA VALUTAZIONE DEGLI INSEGNAMENTI Tabelle di sintesi "pubbliche" Facoltà di "MEDICINA E CHIRURGIA" Corso di Studio in "MA004 - IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE

Dettagli

Relazione annuale sulla valutazione della didattica da parte degli studenti A.A. 2009/2010

Relazione annuale sulla valutazione della didattica da parte degli studenti A.A. 2009/2010 UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE Relazione annuale sulla valutazione della didattica da parte degli studenti A.A. 2009/2010 Aprile 2011 Indice Premessa 1. La metodologia adottata. 3 2. Lo

Dettagli

La valutazione dell opinione degli studenti sulla didattica

La valutazione dell opinione degli studenti sulla didattica La valutazione dell opinione degli studenti sulla didattica Gli esiti della rilevazione 2012-2013 Anna Maria Milito 26 novembre 2013 La rilevazione dell opinione degli studenti sulla didattica Importanza

Dettagli

UNISU UNIVERSITA TELEMATICA DELLE SCIENZE UMANE

UNISU UNIVERSITA TELEMATICA DELLE SCIENZE UMANE UNISU UNIVERSITA TELEMATICA DELLE SCIENZE UMANE Niccolò Cusano Relazione del Nucleo di Valutazione Relazione in ordine alle opinioni degli studenti frequentanti sulle attività didattiche telematiche Nucleo

Dettagli

QUESTIONARIO. Grazie

QUESTIONARIO. Grazie QUESTIONARIO Il questionario, anonimo, serve a rilevare in modo sistematico le opinioni degli studenti che hanno completato un corso di studi. Queste conoscenze potranno aiutare a valutare la qualità dei

Dettagli

ANALISI DEI QUESTIONARI PER LA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI SUI SINGOLI INSEGNAMENTI

ANALISI DEI QUESTIONARI PER LA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI SUI SINGOLI INSEGNAMENTI ANALISI DEI QUESTIONARI PER LA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI SUI SINGOLI INSEGNAMENTI Anno Accademico 008/009 Rapporto statistico riassuntivo Corso di Laurea in Scienze politiche e delle Relazioni

Dettagli

Università degli Studi di SIENA

Università degli Studi di SIENA Page 1 of 6 Università degli Studi di SIENA Relazione del NdV Indicazioni e raccomandazioni home Appendice degli Allegati 4. Descrizione e valutazione delle modalità e dei risultati della rilevazione dell'opinione

Dettagli

RELAZIONE SULLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI SULLE ATTIVITÀ DIDATTICHE A.A. 2007/08

RELAZIONE SULLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI SULLE ATTIVITÀ DIDATTICHE A.A. 2007/08 RELAZIONE SULLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI SULLE ATTIVITÀ DIDATTICHE A.A. 2007/08 Indice 1. Premessa... 2 2. Caratteristiche della rilevazione... 3 2.1. Lo strumento di rilevazione:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA. Manuale del Rilevatore Valutazione della Didattica AA 2011-12

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA. Manuale del Rilevatore Valutazione della Didattica AA 2011-12 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA Manuale del Rilevatore Valutazione della Didattica AA 2011-12 Caro Rilevatore, Ti ringraziamo sin da adesso per la tua preziosa collaborazione. La tua attività è estremamente

Dettagli

Proposta operativa per l avvio delle procedure di rilevamento dell opinione degli studenti per l A.A. 2013-2014

Proposta operativa per l avvio delle procedure di rilevamento dell opinione degli studenti per l A.A. 2013-2014 Proposta operativa per l avvio delle procedure di rilevamento dell opinione degli studenti per l A.A. 2013-2014 Procedure di rilevamento dell opinione degli studenti A.A. 2013-2014 Testo aggiornato al

Dettagli

Dimensione 4: Rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti

Dimensione 4: Rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti Dimensione 4: Rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti L Università Unitelma Sapienza nel corso dell a.a. 2013/2014 ha attivato i 2 questionari previsti dall ANVUR relativi alla valutazione

Dettagli

2. La rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti nei quattro atenei indagati

2. La rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti nei quattro atenei indagati 2. La rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti nei quattro atenei indagati Per tracciare un primo quadro dei contesti indagati si presentano di seguito alcuni macro indicatori riguardanti

Dettagli

DIIIE - Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell'informazione e di Economia. Corsi di Ingegneria Università degli Studi dell Aquila

DIIIE - Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell'informazione e di Economia. Corsi di Ingegneria Università degli Studi dell Aquila DIIIE - Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell'informazione e di Economia Corsi di Ingegneria Università degli Studi dell Aquila Oggetto: relazione sul questionario relativo alle opinioni sulla

Dettagli

ANALISI DEI QUESTIONARI PER LA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI SUI SINGOLI INSEGNAMENTI

ANALISI DEI QUESTIONARI PER LA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI SUI SINGOLI INSEGNAMENTI ANALISI DEI QUESTIONARI PER LA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI SUI SINGOLI INSEGNAMENTI Anno Accademico 008/009 Rapporto statistico riassuntivo Scuola di specializzazione per gli insegnanti della

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Rapporto di Riesame Iniziale relativo all a.a. 2011/12 Denominazione del Corso di Studio: Scienze Forestali e Ambientali Classe: LM73 Sede: Potenza Gruppo di Riesame:

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI RIESAME CdS

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI RIESAME CdS Pagina 1 di 6 A1 L INGRESSO, IL PERCORSO, L USCITA DAL CDS a AZIONI CORRETTIVE GIÀ INTRAPRESE ED ESITI In questa sezione vanno illustrati i risultati raggiunti a seguito delle azioni correttive proposte

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Rapporto di Riesame Iniziale relativo all a.a. 2011/12 Denominazione del Corso di Studio: Scienze e Tecnologie Alimentari Classe: LM70 Sede: Potenza Indicare chi

Dettagli

Rapporto di Riesame 2016

Rapporto di Riesame 2016 Rapporto di Riesame 2016 Denominazione del Corso di Studio : Laurea in Ingegneria Civile Classe : L-7 Ingegneria civile ed ambientale Sede: Università degli Studi del Sannio (Benevento) - Dipartimento

Dettagli

Rilevazione dell opinione degli Studenti e dei Docenti sugli insegnamenti Linee guida

Rilevazione dell opinione degli Studenti e dei Docenti sugli insegnamenti Linee guida UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI Presidio della Qualità di Ateneo Polo Centrale Rilevazione dell opinione degli Studenti e dei Docenti sugli insegnamenti Linee guida 13 novembre 2014 Sommario 1. Premessa...

Dettagli

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA NUCLEO DI VALUTAZIONE FACOLTÀ DI FARMACIA E MEDICINA MEDICINA E ODONTOIATRIA Relazione sulle opinioni degli studenti frequentanti a.a. 2010-2011 Facoltà di Medicina e Odontoiatria

Dettagli

Manuale della qualità

Manuale della qualità Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Manuale della qualità 1 INTRODUZIONE 3 4 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ 4 4.1 Requisiti generali 4 4.2 Requisiti

Dettagli

La valutazione dei corsi da parte degli studenti: confronto fra carta e web

La valutazione dei corsi da parte degli studenti: confronto fra carta e web La valutazione dei corsi da parte degli studenti: confronto fra carta e web Lorenzo Bernardi e Gianpiero Dalla Zuanna Dipartimento di Scienze Statistiche Nel 2011, l Ateneo di Padova ha introdottola procedura

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA. Nucleo di Valutazione

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA. Nucleo di Valutazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Nucleo di Valutazione Relazione sulla rilevazione delle opinioni degli studenti laureandi per l anno solare 2009 Roma 11 Maggio 2010 INDICE INTRODUZIONE 3 CARATTERISTICHE

Dettagli

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Anno 2010 Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Il questionario, anonimo, serve a conoscere in modo sistematico le opinioni

Dettagli

Nota di accompagnamento ANVUR al primo Rapporto di Riesame

Nota di accompagnamento ANVUR al primo Rapporto di Riesame Nota di accompagnamento ANVUR al primo Rapporto di Riesame Si mette a disposizione degli atenei lo schema del primo Rapporto di Riesame contenente le indicazioni operative e le informazioni che dovrebbero

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Rapporto del Riesame iniziale 2013 Corso di Laurea Magistrale in Laurea Magistrale in Chimica Industriale Dipartimento di riferimento: Dipartimento di Chimica Classe: LM-71 Scienze e Tecnologie della Chimica

Dettagli

Università Telematica Internazionale Uninettuno Nucleo di Valutazione Rilevazione sulle opinioni degli studenti a.a. 2012/13 aprile 2014

Università Telematica Internazionale Uninettuno Nucleo di Valutazione Rilevazione sulle opinioni degli studenti a.a. 2012/13 aprile 2014 Università Telematica Internazionale Uninettuno Nucleo di Valutazione Rilevazione sulle opinioni degli studenti a.a. 2012/13 aprile 2014 1. Le caratteristiche degli studenti di Uninettuno... 3 2. Il questionario

Dettagli

11/11/2014: discussione sulla organizzazione del rapporto e sua compilazione

11/11/2014: discussione sulla organizzazione del rapporto e sua compilazione Schede tipo per la Redazione dei Rapporti di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : Storia e Civiltà Europee Classe : LM 84 Sede: Potenza, Dipartimento di Scienze Umane Primo anno accademico

Dettagli

Tab. 1 Iscritti al test/iscritti/immatricolati. Tab. 2 Provenienza geografica degli immatricolati al 1 anno [n e %]

Tab. 1 Iscritti al test/iscritti/immatricolati. Tab. 2 Provenienza geografica degli immatricolati al 1 anno [n e %] Corso di Studio: Laurea in Ingegneria Edile-Architettura Classe: LM- Architettura e Ingegneria Edile-Architettura Sede: Pavia RAPPORTO DI RIESAME INIZIALE 21 APPENDICE AL RAPPORTO DI RIESAME -21 Tab. 1

Dettagli

SCIENZE E TECNOLOGIE AGROALIMENTARI (STAgAl)

SCIENZE E TECNOLOGIE AGROALIMENTARI (STAgAl) RIESAME DEL CORSO DI LAUREA SCIENZE E TECNOLOGIE AGROALIMENTARI (STAgAl) Classe L-26 Scienze e tecnologie alimentari Denominazione del Corso di Studio: SCIENZE E TECNOLOGIE AGROALIMENTARI (STAgAl) Classe:

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento disciplina,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO Relazione sull Opinione degli Studenti sulla didattica A.A. 2009-2010 Premessa Ai sensi dell art. 1, comma 1 e 2, della Legge 19 ottobre 1999, n.370 le università adottano un sistema di valutazione interna

Dettagli

In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo.

In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo. In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo. Le risposte negative vengono memorizzate con i valori 1 e 2. Le risposte positive

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

Sistema di indicatori sulle carriere accademiche degli studenti

Sistema di indicatori sulle carriere accademiche degli studenti Sistema di indicatori sulle carriere accademiche degli studenti Premessa: finalità e obiettivi La necessità di disporre di dati relativi alle carriere accademiche degli studenti e ai risultati delle attività

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN FARMACIA (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA INDUSTRIALE) Art. 1

Dettagli

Corso di laurea magistrale. Lingue e letterature moderne europee e americane

Corso di laurea magistrale. Lingue e letterature moderne europee e americane Corso di laurea magistrale Lingue e letterature moderne europee e americane (LM-37) SEZIONE INFORMATIVA Denominazione corso Classe Facoltà o struttura didattica proponente Natura della proposta Rinnovo

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico (14 dicembre 2010) Art. 1 - Autonomia didattica 1. Il presente regolamento, conformemente a quanto previsto dallo Statuto

Dettagli

Università degli Studi di Torino

Università degli Studi di Torino Università degli Studi di Torino Questionario sulla valutazione della didattica Anno Accademico: 2008 / 2009 - Primo Semestre FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE Riepilogo delle valutazioni fornite dagli studenti

Dettagli

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE D.R. N. 1002/14 IL RETTORE Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168, istitutiva del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; Vista la Legge n. 240 del 30 dicembre 2010; Visto lo

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE DELLA COMMISSIONE PARITETICA ( CP) DEL DIPARTIMENTO DI MECCANICA, MATEMATICA E MANAGEMENT ( DMMM)

RELAZIONE ANNUALE DELLA COMMISSIONE PARITETICA ( CP) DEL DIPARTIMENTO DI MECCANICA, MATEMATICA E MANAGEMENT ( DMMM) RELAZIONE ANNUALE DELLA COMMISSIONE PARITETICA ( CP) DEL DIPARTIMENTO DI MECCANICA, MATEMATICA E MANAGEMENT ( DMMM) (Approvata nella seduta del 20 DICEMBRE 2013) RELAZIONE ANNUALE DELLA COMMISSIONE PARITETICA

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA CONSULTAZIONE DI ISTITUZIONI ED ATTORI SOCIALI ED ECONOMICI

LINEE GUIDA PER LA CONSULTAZIONE DI ISTITUZIONI ED ATTORI SOCIALI ED ECONOMICI LINEE GUIDA PER LA CONSULTAZIONE DI ISTITUZIONI ED ATTORI SOCIALI ED ECOMICI 0. INDICE 0. INDICE... 1 1. LINEE GUIDA EUROPEE E RMATIVA NAZIONALE... 2 2. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA CONSULTAZIONE... 3

Dettagli

Valutazione a.a. 2012-13 in % C. di L. Mag. in SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE

Valutazione a.a. 2012-13 in % C. di L. Mag. in SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Valutazione a.a. 2012-13 in % C. di L. Mag. in SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE DOMANDA NR. Decisame nte Più che SI Più SI che Decisame nte SI Non previste 1) Il carico di studio complessivo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

Area Gestione dei Laboratori Scientifici e didattici ad Indirizzo Informatico del Polo Roio - Facoltà di Ingegneria

Area Gestione dei Laboratori Scientifici e didattici ad Indirizzo Informatico del Polo Roio - Facoltà di Ingegneria Area Gestione dei Laboratori Scientifici e didattici ad Indirizzo Informatico del Polo Roio - Facoltà di Ingegneria Oggetto: relazione sul questionario relativo alle opinioni sulla didattica degli studenti

Dettagli

Presidio Qualità di Ateneo

Presidio Qualità di Ateneo Premessa Le Commissioni Paritetiche di Scuola (CP) previste dal D.Lgs. 19/2012 e dal DM 47/2013 devono redigere annualmente una Relazione che, attingendo dalle SUA-CdS, dai risultati delle rilevazioni

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Relazione Annuale 2015 della Commissione Paritetica Docenti Studenti Dipartimento/Facoltà di : Fisica Dipartimento di afferenza a partire dal 1 novembre 2015 (se modificato): Denominazione del Corso di

Dettagli

Commissione Didattica Paritetica Linee guida per la Relazione Annuale

Commissione Didattica Paritetica Linee guida per la Relazione Annuale Commissione Didattica Paritetica Linee guida per la Relazione Annuale 12 ottobre 2015 1 QUALITA 2 IL PROCESSO AVA DELLA DIDATTICA.. Un circolo virtuoso Programmazione 2 Valutazione Monitoraggio Corso di

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.R.S.T. - DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE, IL COORDINAMENTO E GLI AFFARI ECONOMICI SERVIZIO PER L AUTONOMIA UNIVERSITARIA E GLI STUDENTI Prot.: 1216 Roma, 8/8/2003 Ai Rettori delle Università LORO

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009)

CARTA DEI SERVIZI. (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA STRUTTURA PER L INTEGRAZIONE DEGLI STUDENTI DISABILI CARTA DEI SERVIZI (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009) Art.1 - Principi e finalità

Dettagli

Corso di laurea in Comunicazione Pubblica, Sociale e d Impresa (cl. 14)

Corso di laurea in Comunicazione Pubblica, Sociale e d Impresa (cl. 14) Corso di laurea in Comunicazione Pubblica, Sociale e d Impresa (cl. 14) RELAZIONE SULLA VALUTAZIONE DELLE ATTIVITA DIDATTICHE DA PARTE DEGLI STUDENTI a.a. 2006/2007 1 1. MODALITA E TEMPI DI DISTRIBUZIONE

Dettagli

OPINIONE DEGLI STUDENTI

OPINIONE DEGLI STUDENTI OPINIONE DEGLI STUDENTI Nell A.A. 2013-14 l attività didattica del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Farmacia, attivato nell ambito della classe LM-13 Farmacia e Farmacia industriale, nel quale,

Dettagli

UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA. Nucleo di Valutazione. Sintesi della opinione degli studenti frequentanti a.a. 2012/13

UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA. Nucleo di Valutazione. Sintesi della opinione degli studenti frequentanti a.a. 2012/13 UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA Nucleo di Valutazione ntesi della opinione degli studenti frequentanti a.a. 2012/13 Venezia 08/11/2013 Il presidente del Nucleo di Valutazione Avv. Daniela Salmini 1 Lo studente

Dettagli

Relazione sulle opinioni degli studenti frequentanti sulle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. 73)

Relazione sulle opinioni degli studenti frequentanti sulle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. 73) Relazione sulle opinioni degli studenti frequentanti sulle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. 73) anno accademico 2013/2014 Aprile 2015 Il Nucleo di Valutazione di Ateneo dell

Dettagli

1. LA PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELLA DIDATTICA DA PARTE DEGLI STUDENTI. Criticità emerse e proposte di miglioramento e integrazione

1. LA PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELLA DIDATTICA DA PARTE DEGLI STUDENTI. Criticità emerse e proposte di miglioramento e integrazione Università degli Studi di Siena Nucleo di Valutazione NVA, All. 1 1. LA PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELLA DIDATTICA DA PARTE DEGLI STUDENTI Criticità emerse e proposte di miglioramento e integrazione 1. Introduzione

Dettagli

I giudizi sull esperienza universitaria

I giudizi sull esperienza universitaria . I giudizi sull esperienza universitaria Tra i laureati si rileva una generale soddisfazione per l esperienza universitaria nei suoi diversi aspetti. Sono molto apprezzati il corso di studio inteso come

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN LINGUE PER LA COMUNICAZIONE NELL IMPRESA E NELLE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO MIEX INTERNATIONAL

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA (CLASSE L-31 - Scienze e tecnologie informatiche)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (CLASSE L-2 BIOTECNOLOGIE) Art. 1 Premesse e finalità 1.

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRO-AMBIENTALI E TERRITORIALI COMMISSIONE PARITETICA RELAZIONE ANNUALE 2015

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRO-AMBIENTALI E TERRITORIALI COMMISSIONE PARITETICA RELAZIONE ANNUALE 2015 DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRO-AMBIENTALI E TERRITORIALI COMMISSIONE PARITETICA RELAZIONE ANNUALE 2015 relativa ai seguenti corsi di studio n. classe denominazione Struttura didattica di riferimento 1 L-25

Dettagli

TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 (Ambito di applicazione) ALLEGATI: Allegato 1 Proposta di progetto

TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 (Ambito di applicazione) ALLEGATI: Allegato 1 Proposta di progetto REGOLAMENTO INTERNO IN MATERIA DI CORSI FORMAZIONE FINALIZZATA E PERMANENTE, DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO E DEI MASTER DI ALTO APPRENDISTATO (emanato con decreto rettorale

Dettagli

APPENDICE AL RAPPORTO DI RIESAME - 2015

APPENDICE AL RAPPORTO DI RIESAME - 2015 Corso di Studio: Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale Classe: L-7 Ingegneria Civile e Ambientale Sede: Pavia RAPPORTO DI RIESAME 2015 APPENDICE AL RAPPORTO DI RIESAME - 2015 Tab. 1 Iscritti/Immatricolati

Dettagli

CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016

CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016 CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016 Date e scadenze comuni Inizio dell Anno Accademico: 1 ottobre 2015. Inizio delle attività didattiche: 1 ottobre 2015. Per motivi di organizzazione ed efficacia della didattica,

Dettagli

Università degli Studi di Brescia Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Brescia Facoltà di Ingegneria REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DELLE PROVE FINALI PER I CORSI DI LAUREA EX DM 270/04 (Approvato CDF 9-3-2011) 1. Riferimenti normativi. 1.1. Decreto Ministeriale 22-10-2004 n. 270, art. 10 (Obiettivi ed attività

Dettagli

Gruppo di Riesame (per i contenuti tra parentesi si utilizzino i nomi adottati dell Ateneo)

Gruppo di Riesame (per i contenuti tra parentesi si utilizzino i nomi adottati dell Ateneo) Denominazione del Corso di Studio : Ingegneria Informatica e delle Tecnologie dell Informazione Classe : LM-32 Ingegneria Informatica Sede : Scuola di Ingegneria dell Università degli Studi della Basilicata

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento

Dettagli

PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE X A.A.

PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE X A.A. PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE X A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master ha lo scopo di qualificare sul piano glottodidattico:

Dettagli

Relazione del Nucleo sulla Valutazione della didattica: indagine sulle opinioni degli studenti

Relazione del Nucleo sulla Valutazione della didattica: indagine sulle opinioni degli studenti UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA Relazione del Nucleo sulla Valutazione della didattica: indagine sulle opinioni degli studenti A.A. 2009/2010 Aprile 2011 COMPONENTI PROF. VALERIO ABBATE, PRESIDENTE PROF.

Dettagli

CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017

CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017 CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017 Presentazione Il Master ha lo scopo di qualificare professionalmente nell ambito della consulenza filosofica i laureati

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Domande frequenti a.a. 2014-2015 Corso di Studio triennale: Lingue e Letterature Straniere Moderne (LLSM) 1. Sono previsti test obbligatori? Sì. Benché il Corso di Studio non sia a numero chiuso, e dunque

Dettagli

Allegato I Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS)

Allegato I Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Allegato I Allegato II Allegato III Allegato IV Allegato V Allegato VI ALLEGATI Scheda Unica Annuale del Corso di Studio Requisiti per i Presidî della Qualità Scheda Unica Annuale della Ricerca dei Dipartimenti

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Domande frequenti a.a. 2015-2016 Corso di Studio triennale: Scienze della Comunicazione (SCO) 1. Sono previsti test obbligatori? Sì. Benché il Corso di Studio non sia a numero chiuso, e dunque l immatricolazione

Dettagli

Gestionale Customer Satisfaction Day 2015 13 Maggio 2015 ore 10 Aula Magna Scuola Politecnica

Gestionale Customer Satisfaction Day 2015 13 Maggio 2015 ore 10 Aula Magna Scuola Politecnica Gestionale Customer Satisfaction Day 2015 13 Maggio 2015 ore 10 Aula Magna Scuola Politecnica Prof. Rosa Di Lorenzo Coordinatore del Consiglio Interclasse dei Corsi di Studio in Ingegneria Gestionale 1

Dettagli

Sintesi dell esito della discussione del Consiglio del Corso di Studio

Sintesi dell esito della discussione del Consiglio del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio : Economia Aziendale Classe : L-18 Sede : Università degli Studi della Basilicata, Dipartimento di Matematica Informatica ed Economia- DiMIE, sede di Potenza Primo anno

Dettagli

Gli adulti all università

Gli adulti all università 13. Gli adulti all università La riforma universitaria ha allargato soprattutto nei primi anni di applicazione - la presenza degli studenti universitari immatricolati dopo i 19 anni. I laureati immatricolati

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Direzione Orientamento e Comunicazione

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Direzione Orientamento e Comunicazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI Direzione Orientamento e Comunicazione Sbocchi occupazionali dei laureati nel 2007 dell Università degli Studi di Cagliari ad un anno dalla laurea Laureati Specialistici a Ciclo

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

Dipartimento di Lingue, Letterature straniere e Comunicazione CALENDARIO DIDATTICO a.a. 2015/2016

Dipartimento di Lingue, Letterature straniere e Comunicazione CALENDARIO DIDATTICO a.a. 2015/2016 Dipartimento di Lingue, Letterature straniere e Comunicazione CALENDARIO DIDATTICO a.a. 2015/2016 Immatricolazioni per tutti i corsi che non prevedono pre-iscrizione Dal 13 Luglio al 8 Settembre 2015 In

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA UFFICIO STATISTICHE E CONTROLLO DI GESTIONE

DIREZIONE AMMINISTRATIVA UFFICIO STATISTICHE E CONTROLLO DI GESTIONE DIREZIONE AMMINISTRATIVA UFFICIO STATISTICHE E CONTROLLO DI GESTIONE ANALISI DOMANDA FORMATIVA Indagiine conosciitiiva sugllii iimmatriicollatii aii corsii dii llaurea triiennalle dellll Uniiversiità dell

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica

Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica Laurea di primo livello Classe L-31 Scienze e Tecnologie Informatiche (studenti immatricolati negli

Dettagli

Rapporto di Riesame Iniziale Anno 2015

Rapporto di Riesame Iniziale Anno 2015 Rapporto di Riesame Iniziale Anno 2015 SCUOLA DI SCIENZE AGRARIE, FORESTALI, ALIMENTARI ED AMBIENTALI (SAFE) Denominazione del Corso di Studio : Scienze e Tecnologie Agrarie Classe : LM69 Sede : Potenza

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA (CLASSE LM-6 BIOLOGIA) Art. 1 Premesse e finalità

Dettagli

Rapporto di Riesame - novembre 2014

Rapporto di Riesame - novembre 2014 Rapporto di Riesame - novembre 2014 Corso di laurea in FISIOTERAPIA L/SNT2 PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE Università degli Studi di Cagliari 1 Denominazione del Corso di Studio : Fisioterapia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI ECONOMIA MARCO BIAGI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI ECONOMIA MARCO BIAGI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI ECONOMIA MARCO BIAGI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ANALISI, CONSULENZA E GESTIONE FINANZIARIA (INTERCLASSE LM-16 FINANZA

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN SOCIAL WORK

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN SOCIAL WORK UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEL SERVIZIO SOCIALE (Classe L-39 Servizio sociale) UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL

Dettagli

Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca - 2013. https://nuclei.cineca.it/php5/2013/re...

Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca - 2013. https://nuclei.cineca.it/php5/2013/re... Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca - 2013 4. Descrizione e valutazione delle modalità e dei risultati della rilevazione dell'opinione degli studenti frequentanti

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà MARKETING E COMUNICAZIONE 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI AGRARIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI AGRARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI AGRARIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN Scienze e Tecnologie Agrarie e degli Alimenti (interclasse L-25 - Scienze e Tecnologie Agrarie

Dettagli