INTRODUZIONE SOLIDEDGE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTRODUZIONE SOLIDEDGE"

Transcript

1 INTRODUZIONE SOLIDEDGE SOLIDEDGE So/ware di modellazione 3D Design by feature Definizione del modello per mezzo di primidve funzionali di alto livello (feature) e reladvi macro- operatori di modellazione protrusion - protrusioni cut out - tasche hole fori nervature raccordi smussi... Approccio History Based vs Sincrono Possibilità di modellazione basata sulla cronologia di costruzione delle features oppure modellazione sincrona Modellazione sincrona: convivenza modellazione parametrica e modellazione esplicita 2 1

2 SOLIDEDGE Modellazione parametrica- variazionale Le endtà geometriche e topologiche sono legate da relazioni Modellazione esplicita Assenza features e albero delle feature Modifica direra della geometria indipendente dalla logica di realizzazione del modello SOLID EDGE WITH SYNCHRONOUS TECHNOLOGY Approccio sincrono Features based Cronologia di costruzione delle features non vincolante Flessibilità modifiche 3 AMBIENTI DI LAVORO Part Costruzione di modelli 3- D solidi (pard) mediante feature parametriche Assembly Realizzazione di assiemi contenend pard e soroassiemi 4 2

3 AMBIENTI DI LAVORO Dra/ Disegno 2- D. Scambio dad con il modello 3- D KinemaDc SimulaDon PermeRe di realizzare simulazioni cinemadche sugli assiemi realizzad 5 INTERFACCIA UTENTE 1. Pulsante delle applicazioni 2. Barra degli strumenti di accesso rapido 3. Barre dei comandi raggruppate in schede 4. Barra dei comandi 5. PathFinder 6. Finestra grafica 7. Prompt bar 8. Barra di stato 6 3

4 ELEMENTI BASE INTERFACCIA 1/3 A B C D SCHEDA HOME: A. COMANDI PER LA COSTRUZIONE DELLA GEOMETRIA DI RIFERIMENTO B. COMANDO PER LA REALIZZAZIONE DI SCHIZZI 2D C. COMANDI PER LA CREAZIONE DI FEATURES SOLIDE D. COMANDI PER LE FUNZIONI DI RIPETIZIONI DELLE FEATURES: COMANDI DI MATRICE E COPIA SPECULARE 7 ELEMENTI BASE INTERFACCIA 2/3 A B SCHEDA SUPERFICI: A. COMANDI PER LA COSTRUZIONE DI GEOMETRIA DI RIFERIMENTO B. COMANDI PER LA CREAZIONE DI SUPERFICI SCHEDA ISPEZIONA: A. COMANDI PER LA MISURA DI DISTANZE E DIMENSIONI SUI MODELLI TRIDIMENSIONALI 8 4

5 ELEMENTI BASE INTERFACCIA 3/3 A B C SCHEDA VISUALIZZA: A. COMANDI PER LA VISUALIZZAZIONE DEL MODELLO MEDIANTE VISTE ORTOGONALI B. COMANDI PER LA MANIPOLAZIONE DELLA VISUALIZZAZIONE DEL MODELLO C. COMANDI PER LA GESTIONE DELLE MODALITA DI VISUALIZZAZIONE DEL MODELLO 9 ELEMENTI BASE SCHIZZO 1/2 A B C D E SCHEDA HOME: A. COMANDI PER LA REALIZZAZIONE DI PRIMITIVE PER IL DISEGNO PLANARE B. COMANDI PER L IMPOSIZIONE DI VINCOLI GEOMETRICI C. COMANDI PER VISUALIZZAZIONE DI RELAZIONI GEOMETRICHE TRA E PER LA VISUALIZZAZIONE DEI PUNTI NOTEVOLI DELLE PARTI DI UNO SCHIZZO D. COMANDI PER LA QUOTATURA DELLO SCHIZZO E. COMANDO PER IL RITORNO IN AMBIENTE 3D 10 5

6 ELEMENTI BASE SCHIZZO 2/2 SCHEDA ISPEZIONA: A. COMANDO PER L ANALISI DI VINCOLO DI UNO SCHIZZO SCHEDA VISUALIZZA: A. COMANDO PER POSIZIONARSI SUL PIANO DI SCHIZZO Realizzare uno schizzo Disegnare lo schizzo Vincolare lo schizzo 2. Costruire una feature base udlizzando lo schizzo Selezionare la feature di riferimento Selezionare lo schizzo/gli schizzi necessari alla realizzazione della feature 3. Creare feature aggiundve Ripetere le fasi 1 e 2 4. Creare features di deragliatura Smussi, raccordi, ecc.. 5. Modificare una parte Modificare uno schizzo Modificare una quota della feature 12 6

7 1. Realizzare uno schizzo Disegnare lo schizzo Vincolare lo schizzo Costruire una feature base udlizzando lo schizzo Selezionare la feature di riferimento Selezionare lo schizzo/gli schizzi necessari alla realizzazione della feature 14 7

8 3. Creare feature aggiundve Ripetere le fasi 1 e Creare features di deraglio Smussi, raccordi, ecc

9 5. Modificare una parte Modificare uno schizzo Modificare una quota della feature 17 FEATURES BASE: PROTUSIONE Si costruisce il solido mediante estrusione di una sezione lungo un percorso realineo ortogonale al piano della sezione 18 9

10 FEATURES BASE: PROTUSIONE DI RIVOLUZIONE Si realizza il solido per mezzo di rivoluzione di una sezione arorno ad un asse di rotazione ASSE DI ROTAZIONE 19 FEATURES BASE: PROTUSIONE SWEEP (O SCORRIMENTO) Si realizza il solido estrudendo un profilo lungo un percorso definito dall utente SEZONE TRASVERSALE PERCORSO 20 10

11 FEATURES BASE: PROTUSIONE LOFT Le protrusioni e gli scavi di lo/ vengono costruid estrudendo due o più sezioni trasversali per costruire una feature

Università degli Studi di Bergamo Valentino Birolini 2

Università degli Studi di Bergamo Valentino Birolini 2 INTRODUZIONE SOLIDEDGEDGE VALENTINO BIROLINI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE SOLIDEDGEDGE Software di modellazione 3D Design by feature Definizione del modello per mezzo di primitive funzionali

Dettagli

Modellazione Solida Feature Based Parametrico Associativa

Modellazione Solida Feature Based Parametrico Associativa Knowledge Aided Engineering Manufacturing and Related Technologies METODI PER LA PROTOTIPAZIONE VIRTUALE DI PRODOTTI E PROCESSI Modellazione Solida Feature Based Parametrico Associativa Prof. Caterina

Dettagli

Disegno di Macchine. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana

Disegno di Macchine. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Disegno di Macchine corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Lezione n 9 Sistemi di Computer Aided Design (CAD) Introduzione Il Computer ha un ruolo molto importante

Dettagli

Indice degli appunti:

Indice degli appunti: Indice degli appunti: Funzionalità di base di un CAD Introduzione alla modellazione solida: - concetto di feature geometrica - disegno di profili - parametrizzazione della forma del profilo attraverso

Dettagli

PROGETTAZIONE DI MACCHINE CON SOLID EDGE

PROGETTAZIONE DI MACCHINE CON SOLID EDGE Emiliano Cioffarelli PROGETTAZIONE DI MACCHINE CON SOLID EDGE CORSO PRATICO DI PROGETTAZIONE 3D DI MACCHINE E COMPONENTI MECCANICI In allegato tutti i files utilizzati nel corso TITOLO DELL EDIZIONE ORIGINALE

Dettagli

Corso di disegno C.A.D. 3D. sull uso di SolidDEdge

Corso di disegno C.A.D. 3D. sull uso di SolidDEdge Corso di disegno C.A.D. 3D sull uso di SolidDEdge Solid Edge è un sistema di computer-aided design (CAD) per assiemi meccanici, modellazione di parti e produzione di disegni. Sviluppato con la tecnologia

Dettagli

Alphacam è il sistema CAD/CAM ideale per le officine meccaniche moderne con esigenze di programmazione di centri di lavoro a 3 o 5 assi per la

Alphacam è il sistema CAD/CAM ideale per le officine meccaniche moderne con esigenze di programmazione di centri di lavoro a 3 o 5 assi per la Alphacam è il sistema CAD/CAM ideale per le officine meccaniche moderne con esigenze di programmazione di centri di lavoro a 3 o 5 assi per la produzione di particolari complessi. L interfaccia di lavoro,

Dettagli

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica ing. F. Campana a.a. 06-07 Lezione 9: La modellazione solida I metodi per il progetto esecutivo Il CAE (Computer Aided Engineering) è l insieme dei

Dettagli

MODELLAZIONE SOLIDA. Introduzione

MODELLAZIONE SOLIDA. Introduzione MODELLZIONE SOLID 504 Introduzione La modellazione solida ha per obiettivo la creazione di modelli completi e non ambigui di oggetti solidi. Le caratteristiche desiderabili di tale rappresentazione possono

Dettagli

Guida al curriculum Corsi in aula tradizionale

Guida al curriculum Corsi in aula tradizionale Guida al curriculum NOTE: For a graphical depiction of the curriculum based on job role, please visit this page: http://www.ptc.com/services/edserv/learning/paths/ptc/proe_wf5.htm Guida al curriculum Corsi

Dettagli

Capitolo 1 - Introduzione a Inventor... 1

Capitolo 1 - Introduzione a Inventor... 1 Sommario Note degli autori... IX Ringraziamenti... X Gli autori... X Per chi è scritto il libro... XI Organizzazione del libro... XI Convenzioni grafiche... XIV Il Booksite... XV Perché il Booksite...

Dettagli

attraverso l impiego convenzionale di linee, numeri e simboli Il disegno rappresenta un elemento chiave del ciclo di vita di un prodotto CAM CAM

attraverso l impiego convenzionale di linee, numeri e simboli Il disegno rappresenta un elemento chiave del ciclo di vita di un prodotto CAM CAM Il disegno tecnico di un oggetto è in grado di spiegarne: - la forma, - le dimensioni, - la funzione, - la lavorazione necessaria per ottenerlo, - ed il materiale in cui è realizzato. attraverso l impiego

Dettagli

Creazione di uno schizzo nella modellazione sincrona

Creazione di uno schizzo nella modellazione sincrona Creazione di uno schizzo nella modellazione sincrona Numero di pubblicazione spse01510 Creazione di uno schizzo nella modellazione sincrona Numero di pubblicazione spse01510 Informativa sui diritti di

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO A SOLID EDGE ST6

CORSO DI AGGIORNAMENTO A SOLID EDGE ST6 CORSO DI AGGIORNAMENTO A SOLID EDGE ST6 Piano di formazione sull aggiornamento alla nuova versione di Solid Edge with Synchronous Technology 6 LA PIU BELLA VERSIONE DALLA SUA NASCITA La generazione di

Dettagli

Fondamenti di CAD e Disegno del Prodotto Industriale T Corso di Laurea Triennale in Design del Prodotto Industriale

Fondamenti di CAD e Disegno del Prodotto Industriale T Corso di Laurea Triennale in Design del Prodotto Industriale Esercizio n. 1: "Comandi base (I)" Eseguire mediante CAD 2D il disegno sotto riportato. Usare solo comandi specifici del CAD. Non quotare (utilizzare le quote per la realizzazione del disegno) (lasciare

Dettagli

CORSO DI ALLINEAMENTO DA SOLID EDGE XX A SOLID EDGE ST5

CORSO DI ALLINEAMENTO DA SOLID EDGE XX A SOLID EDGE ST5 CORSO DI ALLINEAMENTO DA SOLID EDGE XX A SOLID EDGE ST5 Piano di formazione per il riallineamento delle versioni precedenti a Solid Edge with Synchronous Technology 5 LA PROGRESSIONE DELL INNOVAZIONE E

Dettagli

VOLUME I. Le impostazione del progetto 24 Conclusioni 28. Materiale di proprietà di 4m group Tutti i diritti riservati.

VOLUME I. Le impostazione del progetto 24 Conclusioni 28. Materiale di proprietà di 4m group  Tutti i diritti riservati. VOLUME I 01 La trama di un film di successo 1 Il progetto Rubicon 1 Caratteristiche e benefici di Inventor 2 La facilità d uso 2 La modellazione adattiva 4 La modellazione di forme complesse 4 La modellazione

Dettagli

Syllabus PEKIT CAD. Modulo Uno. Concetti di base

Syllabus PEKIT CAD. Modulo Uno. Concetti di base 1 Syllabus PEKIT CAD Modulo Uno Concetti di base 2.1 Cominciare a lavorare Campi di applicazioni del CAD Sistemi di disegno tecnico computerizzato (CAE, CAM, GIS) Autodesk e le versioni di AutoCAD, installazioni

Dettagli

Creo 2.0. Guida al curriculum

Creo 2.0. Guida al curriculum Creo 2.0 Guida al curriculum Guida al curriculum Corsi in aula tradizionale Aggiornamento di Creo Parametric 2.0 rispetto alla versione Creo Elements/Pro 5.0 Aggiornamento a Creo Parametric da Pro/ENGINEER

Dettagli

ESEMPIO DI DISEGNO TRIDIMENSIONALE

ESEMPIO DI DISEGNO TRIDIMENSIONALE ESEMPIO DI DISEGNO TRIDIMENSIONALE Si voglia disegnare il seguente pezzo rappresentante un componente di una gamba carrello di un FIAT G91. Per eseguire tale disegno in 3D esistono varie procedure, ed

Dettagli

Indice. Introduzione... IX

Indice. Introduzione... IX Indice Introduzione... IX Capitolo 1 Interfaccia utente...1 Schermata iniziale...2 Interfaccia di AutoCAD...2 Menu dell applicazione...5 Barra degli strumenti Accesso rapido...7 Barra del titolo di AutoCAD...8

Dettagli

Costruire feature procedurali

Costruire feature procedurali Costruire feature procedurali Numero di pubblicazione spse01535 Costruire feature procedurali Numero di pubblicazione spse01535 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso

Dettagli

RHINOCEROS FLAMINGO PENGUIN BONGO

RHINOCEROS FLAMINGO PENGUIN BONGO RHINOCEROS FLAMINGO PENGUIN BONGO INDICE:.02 07 / 0 introduzione a Rhinoceros struttura del programma: riga dei comandi, barra di stato, barra degli strumenti layer, proprietà oggetti, mouse e tastiera

Dettagli

Librerie dei sistemi di assiemi

Librerie dei sistemi di assiemi Librerie dei sistemi di assiemi Numero di pubblicazione spse01645 Librerie dei sistemi di assiemi Numero di pubblicazione spse01645 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d

Dettagli

Abilità Informatiche. Lezione II. Creazione di modelli 3D. arch. Gabriella Rendina

Abilità Informatiche. Lezione II. Creazione di modelli 3D. arch. Gabriella Rendina Abilità Informatiche Lezione II Creazione di modelli 3D arch. Gabriella Rendina Modellazione 3D La modellazione 3D consente di creare progetti utilizzando modelli di solidi, superfici e mesh. Un modello

Dettagli

Introduzione...xvii AutoCAD 2010... xvii Convenzioni utilizzate nel libro... xviii Il CD allegato... xix

Introduzione...xvii AutoCAD 2010... xvii Convenzioni utilizzate nel libro... xviii Il CD allegato... xix Indice generale Introduzione...xvii AutoCAD 2010... xvii Convenzioni utilizzate nel libro... xviii Il CD allegato... xix Capitolo 1 Capitolo 2 Installazione e attivazione delle licenze...1 Installazione

Dettagli

Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso

Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software e la relativa documentazione sono di proprietà di Siemens Product Lifecycle Management Software Inc. 2012

Dettagli

Indice generale Introduzione...xv Parte I I principi fondamentali del disegno 3D... 1 Capitolo 1 Introduzione al disegno tridimensionale...

Indice generale Introduzione...xv Parte I I principi fondamentali del disegno 3D... 1 Capitolo 1 Introduzione al disegno tridimensionale... Indice generale Introduzione...xv Perché disegnare in tre dimensioni... xv A chi è rivolto questo libro... xviii Il CD-ROM allegato al testo... xx L uso dei comandi... xx Ringraziamenti... xx Parte I I

Dettagli

Progetto speciale di azioni/iniziative promozionali sperimentali nella regione Emilia-Romagna

Progetto speciale di azioni/iniziative promozionali sperimentali nella regione Emilia-Romagna 2 CASO AZIENDALE PROGETTO FORMATIVO I 7 lavoratrici assunte a tempo indeterminato e determinato nell area accoglienza ai clienti nel ruolo front office Riorganizzazione delle modalità di lavoro Miglioramento

Dettagli

MODELLAZIONE SOLIDA COMPLESSIVO COSTITUITO DA SOLIDI PARAMETRICI TRASFORMARE I SOLIDI CON LA QUOTATURA VISIBILE IN COMPONENTI

MODELLAZIONE SOLIDA COMPLESSIVO COSTITUITO DA SOLIDI PARAMETRICI TRASFORMARE I SOLIDI CON LA QUOTATURA VISIBILE IN COMPONENTI AUTORE: CONTESTO: DATA: FUNZIONALITA DI PROGETTO DA SODDISFARE MODELLAZIONE SOLIDA I1 VINCOLI GEOMETRICI SUI PROFILI (VINCOLI INTERNI AI SOLIDI) MODELLARE CON SOLIDI RELAZIONATI TRA I PROFILI E SOLIDI

Dettagli

La modellazione tridimensionale

La modellazione tridimensionale La modellazione tridimensionale Uso delle tecniche di grafica al calcolatore (Computer Graphics) per rappresentare in modo tridimensionale un oggetto o manufatto. 1/31 La rappresentazione 3D e la simulazione

Dettagli

Modellazione di una parte mediante le Superfici

Modellazione di una parte mediante le Superfici Modellazione di una parte mediante le Superfici Numero di pubblicazione spse01560 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software e la relativa documentazione

Dettagli

Sostituzione di parti in un assieme

Sostituzione di parti in un assieme Sostituzione di parti in un assieme Numero di pubblicazione spse01665 Sostituzione di parti in un assieme Numero di pubblicazione spse01665 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni

Dettagli

STRUMENTI CAD SPECIFICI PER LA PROGETTAZIONE

STRUMENTI CAD SPECIFICI PER LA PROGETTAZIONE Università di Modena e Reggio Emilia Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Civile STRUMENTI CAD SPECIFICI PER LA PROGETTAZIONE Esercitazione 6 Presentazione Alberto Vergnano (alberto.vergnano@unimore.it)

Dettagli

Sommario. AUTOCAD - base AUTOCAD - avanzato AUTOCAD 3D Rendering... 3 INVENTOR REVIT - base... 5 REVIT 3D... 6

Sommario. AUTOCAD - base AUTOCAD - avanzato AUTOCAD 3D Rendering... 3 INVENTOR REVIT - base... 5 REVIT 3D... 6 CAD Sommario AUTOCAD - base... 1 AUTOCAD - avanzato... 2 AUTOCAD 3D Rendering... 3 INVENTOR... 4 REVIT - base... 5 REVIT 3D... 6 AUTOCAD - base AUTOCAD - base Imparare ad utilizzare il software CAD per

Dettagli

Laboratorio di Disegno Assistito dal Calcolatore

Laboratorio di Disegno Assistito dal Calcolatore Laboratorio di Disegno Assistito dal Calcolatore Luca Cortese c/o Dipartimento di Meccanica ed Aeronautica Ufficio n 20, via Eudossiana 18 tel. 06 44 585 236 e-mail: luca.cortese@uniroma1.it Laboratorio

Dettagli

RUOLO DELLA MODELLAZIONE GEOMETRICA PARTE IN QUESTA LEZIONE E LIVELLI DI MODELLAZIONE. Prof. Daniele Regazzoni

RUOLO DELLA MODELLAZIONE GEOMETRICA PARTE IN QUESTA LEZIONE E LIVELLI DI MODELLAZIONE. Prof. Daniele Regazzoni RUOLO DELLA MODELLAZIONE GEOMETRICA E LIVELLI DI MODELLAZIONE PARTE 2 Prof. Daniele Regazzoni... IN QUESTA LEZIONE Modelli 2D/3D Modelli 3D/3D Dimensione delle primitive di modellazione Dimensione dell

Dettagli

RenderCAD S.r.l. Formazione

RenderCAD S.r.l. Formazione Descrizione AutoCAD rappresenta sempre più, oltre che un software di disegno assistito, una piattaforma ed uno standard di lavoro dal quale non si può più prescindere per tutti coloro che operano in ambito

Dettagli

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni Strumenti di ausilio al disegno 45

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni Strumenti di ausilio al disegno 45 sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 AutoCAD, AutoCAD per Mac, e 1 L avvio di AutoCAD 2 I primi cenni sull interfaccia 2 L area di disegno 5 Il cursore grafico 6 L icona del sistema di

Dettagli

Utilizzo delle relazioni tra le facce

Utilizzo delle relazioni tra le facce Utilizzo delle relazioni tra le facce Numero di pubblicazione spse01525 Utilizzo delle relazioni tra le facce Numero di pubblicazione spse01525 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni

Dettagli

XpresRoute (tubature)

XpresRoute (tubature) XpresRoute (tubature) Numero di pubblicazione spse01695 XpresRoute (tubature) Numero di pubblicazione spse01695 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto

Dettagli

Progettazione nel contesto di un assieme

Progettazione nel contesto di un assieme Progettazione nel contesto di un assieme Numero di pubblicazione spse01670 Progettazione nel contesto di un assieme Numero di pubblicazione spse01670 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle

Dettagli

Corso. Rhinoceros. Strumenti di modellazione freestyle delle superfici

Corso. Rhinoceros. Strumenti di modellazione freestyle delle superfici Corso Rhinoceros Strumenti di modellazione freestyle delle superfici obiettivi Il corso si propone di trasmettere, attraverso esercizi e tutorial appositamente studiati, le tecniche e le strategie che

Dettagli

Spostamento e rotazione delle facce

Spostamento e rotazione delle facce Spostamento e rotazione delle facce Numero di pubblicazione spse01520 Spostamento e rotazione delle facce Numero di pubblicazione spse01520 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni

Dettagli

Indice. Introduzione. Capitolo 1 Primi passi con AutoCAD Comprensione della finestra di AutoCAD 1

Indice. Introduzione. Capitolo 1 Primi passi con AutoCAD Comprensione della finestra di AutoCAD 1 Indice Introduzione XV Capitolo 1 Primi passi con AutoCAD 1 1.1 Comprensione della finestra di AutoCAD 1 Componenti della finestra 6 Utilizzo della barra dei menu 13 Utilizzo della Plancia di comando 17

Dettagli

Laboratorio di Disegno Assistito dal Calcolatore

Laboratorio di Disegno Assistito dal Calcolatore Laboratorio di Disegno Assistito dal Calcolatore Luca Cortese c/o Dipartimento di Meccanica ed Aeronautica Ufficio n 20, via Eudossiana 18 tel. 06 44 585 236 e-mail: luca.cortese@uniroma1.it Laboratorio

Dettagli

MODELLAZIONE SOLIDA. Scheda Solidi. Disegno di un parallelepipedo

MODELLAZIONE SOLIDA. Scheda Solidi. Disegno di un parallelepipedo MODELLAZIONE SOLIDA Cliccando con il tasto destro sulla barra grigia in alto attiviamo la scheda dei Solidi > Gruppo di schede > Solidi. Tale scheda si compone di diversi gruppi: il gruppo di Modellazione

Dettagli

PACCHETTO CORSI: Interior Design, AutoCad, Rendering e Modellazione

PACCHETTO CORSI: Interior Design, AutoCad, Rendering e Modellazione PACCHETTO CORSI: Interior Design, AutoCad, Rendering e Modellazione IN COLLABORAZIONE CON Il corso Il corso di Interior Design è finalizzato a fornire gli strumenti necessari per imparare a ristrutturare

Dettagli

PIANO DI LAVORO PREVENTIVO. Piano di lavoro preventivo del Prof.: Fortunato LAURIA. Materia di: DISEGNO PROGETTAZIONE ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE

PIANO DI LAVORO PREVENTIVO. Piano di lavoro preventivo del Prof.: Fortunato LAURIA. Materia di: DISEGNO PROGETTAZIONE ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE Pag. 1 di 9 Piano di lavoro preventivo del Prof.: Fortunato LAURIA Materia di: DISEGNO PROGETTAZIONE ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE Classe : 4^ B MECCATRONICA Anno Scolastico: 2017/18 03/10/17 DOC Fortunato

Dettagli

Progetto sheet metal

Progetto sheet metal Progetto sheet metal Numero di pubblicazione spse01546 Progetto sheet metal Numero di pubblicazione spse01546 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software

Dettagli

Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello

Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello Livello I - Modellazione Base - In questi primi tre giorni di corso, gli allievi impareranno a disegnare e modificare accuratamente modelli in NURBS-3D.

Dettagli

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical CAD 2D / 3D Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical Autocad 2D / 3D Questo corso è indirizzato a chi intenda acquisire le conoscenze necessarie per utilizzare AutoCAD 2D e 3D

Dettagli

Componenti virtuali degli assiemi

Componenti virtuali degli assiemi Componenti virtuali degli assiemi Numero di pubblicazione spse01690 Componenti virtuali degli assiemi Numero di pubblicazione spse01690 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni

Dettagli

LEZIONE 5 AUTOCAD 3D

LEZIONE 5 AUTOCAD 3D TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO (TFA) - A.A. 2014 2015 DISEGNO TECNICO EDILE UNIVERSITÀ DI PISA LEZIONE 5 AUTOCAD 3D 1 DIFFERENZE TRA 2D E 3D La modalità 3D include una direzione in più (la profondità) oltre

Dettagli

STUDENTI: Fanton Matteo Gillia Roy Petrucci Gabriele. TUTORS: Di Pasquale Enrico Zolla Alessandro

STUDENTI: Fanton Matteo Gillia Roy Petrucci Gabriele. TUTORS: Di Pasquale Enrico Zolla Alessandro STUDENTI: Fanton Matteo Gillia Roy Petrucci Gabriele TUTORS: Di Pasquale Enrico Zolla Alessandro Apprendimento dell uso del software per la modellazione solida tridimensionale nella progettazione di elementi

Dettagli

La geometria con il CABRI

La geometria con il CABRI La geometria con il CABRI Cabrì è un micromondo dove si "materializzano" gli enti astratti della geometria elementare del piano (punti, rette, angoli, figure) sotto forma di disegni, su "fogli virtuali"

Dettagli

Realizzazione di un ventilatore con Solid Edge

Realizzazione di un ventilatore con Solid Edge Realizzazione di un ventilatore con Solid Edge Pugliese Luana 38/246 Scala Attilio 38/127 1 La realizzazione del progetto richiesto, per il corso di disegno assistito dal calcolatore, effettuata dagli

Dettagli

Indice a colpo d occhio

Indice a colpo d occhio a colpo d occhio Capitolo 1 Introduzione a Excel 1 Capitolo 2 L interfaccia di Excel 2002 15 Capitolo 3 Il foglio elettronico 37 Capitolo 4 Dentro il foglio: le celle 59 Capitolo 5 Dentro la cella: le

Dettagli

FORMAZIONE. Corso Serale di Formazione Autodesk Inventor. Calendario Giugno 2015. Corso Durata Costo

FORMAZIONE. Corso Serale di Formazione Autodesk Inventor. Calendario Giugno 2015. Corso Durata Costo Corso Serale di Formazione Autodesk Inventor Obiettivo del corso è fornire le conoscenze necessarie per concretizzare le tue idee con la progettazione tridimensionale, in ambito meccanico. Calendario Giugno

Dettagli

Novità di Autodesk Inventor 2012. 2011 Autodesk

Novità di Autodesk Inventor 2012. 2011 Autodesk Novità di Autodesk Inventor 2012 Novità di Autodesk Inventor 2012 Facile Veloce Aperto Novità di Autodesk Inventor 2012 Facile Interazione utente Modellazione avanzata Simulazione Apprendimento Installazione

Dettagli

SECONDO BIENNIO ITT Meccanica, Meccatronica e Energia

SECONDO BIENNIO ITT Meccanica, Meccatronica e Energia SECONDO BIENNIO ITT Meccanica, Meccatronica e Energia MATERIA: DISEGNO E PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE CLASSE: TERZA [ore 99(99)] e QUARTA [ore 165(99)] INDIRIZZO: ITT Meccanica, Meccatronica

Dettagli

TECNICHE DI MODELLAZIONE DIGITALE 3D Esercizi di modellazione con Rhinoceros. a cura di Luciano Fabale

TECNICHE DI MODELLAZIONE DIGITALE 3D Esercizi di modellazione con Rhinoceros. a cura di Luciano Fabale TECNICHE DI MODELLAZIONE DIGITALE 3D Esercizi di modellazione con Rhinoceros a cura di Luciano Fabale 2 2 PREMESSA Con la prima esercitazione ci siamo allenati all utilizzo di vari strumenti ed a mettere

Dettagli

Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni

Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni Numero di pubblicazione spse01650 Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni Numero di pubblicazione spse01650 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle

Dettagli

SketchUp. Al termine del percorso formativo verrà rilasciato un ATTESTATO DI FREQUENZA. Verranno rilasciati 16 CFP ai geometri.

SketchUp. Al termine del percorso formativo verrà rilasciato un ATTESTATO DI FREQUENZA. Verranno rilasciati 16 CFP ai geometri. SketchUp Teoria 8 h Pratica 8 h Obbligo di frequenza (con firma) 80% delle ore Il corso è a numero chiuso (max. 15 corsisti) Il corso permette ai partecipanti di imparare a usare in modo autonomo e subito

Dettagli

SOFTWARE CATIA V5 CORSO DI FORMAZIONE

SOFTWARE CATIA V5 CORSO DI FORMAZIONE SOFTWARE CATIA V5 CORSO DI FORMAZIONE SOFTWARE CATIA V5 CORSO DI FORMAZIONE Il successo e la professionalità delle Aziende Italiane che offrono servizi e prodotti altamente qualificati nel campo della

Dettagli

1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture

1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture Lezione 1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture Informazioni generali sulla progettazione delle strutture È possibile creare segmenti di percorso e strutture utilizzando l applicazione Progettazione

Dettagli

Pro/ENGINEER Wildfire 3.0 Guida al curriculum

Pro/ENGINEER Wildfire 3.0 Guida al curriculum Pro/ENGINEER Wildfire 3.0 Guida al curriculum NOTA: per una rappresentazione grafica del curriculum in base al ruolo professionale, visitare la pagina: http://www.ptc.com/services/edserv/learning/paths/ptc/proe_wf3.htm

Dettagli

1. Riconoscimento. Figura 1 Modulo Home

1. Riconoscimento. Figura 1 Modulo Home 1. Riconoscimento Il modulo di Riconoscimento realizza tanto le funzionalità finalizzate alla segmentazione degli elementi anatomici di interesse, quanto le operazioni di costruzione dei modelli 3D a partire

Dettagli

1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture

1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture Capitolo 1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture Informazioni generali sulla progettazione delle strutture È possibile creare segmenti di percorso e strutture utilizzando l applicazione Progettazione

Dettagli

REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed Istruzione, Politiche Sociali

REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed Istruzione, Politiche Sociali Istituto di Istruzione Superiore E. Mattei Vasto Dirigente Scolastico prof. Ing. Rocco CIAFARONE Progetto: Coordinatori: prof. Ing. Paolo CARACENI prof. Nicola D ALESSANDRO Tutor: sig. Alfredomaria CIRILLI

Dettagli

Istituto di istruzione superiore «Aldini Valeriani - Sirani» e Sportello Aldini Lavoro Bologna. Dall idea all oggetto: realizzazione di un androide

Istituto di istruzione superiore «Aldini Valeriani - Sirani» e Sportello Aldini Lavoro Bologna. Dall idea all oggetto: realizzazione di un androide Istituto di istruzione superiore «Aldini Valeriani - Sirani» e Sportello Aldini Lavoro Bologna Dall idea all oggetto: realizzazione di un androide Andrea Burnelli Istituto Aldini Sirani Andrea Burnelli

Dettagli

Numero di pubblicazione spse01685

Numero di pubblicazione spse01685 Assiemi alterni Numero di pubblicazione spse01685 Assiemi alterni Numero di pubblicazione spse01685 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software e

Dettagli

Capitolo 1 Introduzione a Inventor Professional

Capitolo 1 Introduzione a Inventor Professional 1 Capitolo 1 Introduzione a Inventor Professional Autodesk Inventor è un programma che racchiude al suo interno un set di strumenti per la progettazione manifatturiera. È stato presentato da Autodesk nel

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ DEL CORSO

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ DEL CORSO DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ DEL CORSO Modulo 1 - Colloquio conoscitivo e test d ingresso Lo scopo del primo modulo formativo è quello di acquisire il livello di conoscenza dei partecipanti alla progettazione

Dettagli

SAMPLE TEST ECDL CAD 3D

SAMPLE TEST ECDL CAD 3D SAMPLE TEST ECDL CAD 3D 60 Minuti Il seguente test per l Ecdl Cad 3D è formato da 20 domande di 5 punti ciascuna per un totale di 100 punti. Si richiede di lavorare su disegni completandoli e modificandoli

Dettagli

Parti e assiemi regolabili

Parti e assiemi regolabili Parti e assiemi regolabili Numero di pubblicazione spse01686 Parti e assiemi regolabili Numero di pubblicazione spse01686 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo

Dettagli

E possibile avere un extra fase per la cura della presentazione e del ritocco del rendering con photoshop.

E possibile avere un extra fase per la cura della presentazione e del ritocco del rendering con photoshop. CORSO AUTOCAD 3D Trattasi di fase avanzata del famoso programma di disegno 2d con evoluzione 3d, con la possibilità di realizzare rendering da un livello base fino al raggiungimento del medio livello.

Dettagli

Novità di Solid Edge with SynchronousTechnology 2

Novità di Solid Edge with SynchronousTechnology 2 Novità di Solid Edge with SynchronousTechnology 2 Fact sheet Siemens PLM Software www.solidege.it Sommario Solid Edge with Synchronous Technology 2 continua a sfruttare l innovativa tecnologia di progettazione

Dettagli

'HVFUL]LRQHLQWHUIDFFLD$'$06

'HVFUL]LRQHLQWHUIDFFLD$'$06 'HVFUL]LRQHLQWHUIDFFLD$'$06 )LQHVWUD$YYLR (1) (2) (3) (1): Creazione di un nuovo modello; (3): Nome del modello da creare; Direzione della forza di gravità; Unità di misura da utilizzare. Apertura di un

Dettagli

MODULO 2. Query normali e parametriche Query di:

MODULO 2. Query normali e parametriche Query di: MODULO 2 TITOLO DBMS e SQL In questo Modulo si affronta lo studio dei DBMS Access e MySQL. In particolare per Access, si descrive come progettare, impostare e modificare gli strumenti di lavoro (tabelle,

Dettagli

Sommario. Presentazione... 11

Sommario. Presentazione... 11 Presentazione... 11 1. L interfaccia utente... 21 Inizio di una sessione di lavoro: avvio di ArchiCAD...21 Gli elementi dell interfaccia: finestre, palette, strumenti...23 Presentazione degli strumenti...30

Dettagli

Sommario INTRODUZIONE... 11

Sommario INTRODUZIONE... 11 INTRODUZIONE... 11 1. INTRODUZIONE A SILVERLIGHT... 15 Che cos è Silverlight...15 Storia di Silverlight...16 Silverlight 1...16 Silverlight 2...16 Silverlight 3...17 Silverlight 4...18 Installazione di

Dettagli

Introduzione. Le immagini vettoriali se ingrandite non perdono in risoluzione. Le immagini vettoriali occupano meno spazio disco 2/32

Introduzione. Le immagini vettoriali se ingrandite non perdono in risoluzione. Le immagini vettoriali occupano meno spazio disco 2/32 LibreOffice Draw Introduzione Draw è la componente di LibreOffice per la Grafica Vettoriale. La grafica vettoriale si caratterizza per il fatto che l'immagine viene descritta mediante un insieme di primitive

Dettagli

Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni

Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni Numero di pubblicazione spse01650 Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni Numero di pubblicazione spse01650 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. 3D Computer Aided Design. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. 3D Computer Aided Design. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE 3D Computer Aided Design Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Modulo specialistico CAD 3D. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo

Dettagli

MESSA IN TAVOLA. Le tavole descrittive di una parte o di un assemblato, quindi, sono associate al modello solido:

MESSA IN TAVOLA. Le tavole descrittive di una parte o di un assemblato, quindi, sono associate al modello solido: MESSA IN TAVOLA L ambiente CAD per la messa in tavola realizza i disegni tecnici del componente (ovvero le viste in proiezione, le sezioni, i dettagli, ) a partire dalla lettura del file del modello solido.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO MECCANICO. Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica. Classe 2 AM A.S

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO MECCANICO. Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica. Classe 2 AM A.S PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO MECCANICO Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica Classe 2 AM A.S.2016 2017 Rev. 0 del 08-03-04 pag. 1 di 5 MODULO 01 DISEGNO DI MACCHINE E SIMBOLOGIA DEI

Dettagli

a. Abbina ad ogni tipologia di file prodotta da Inventor l estensione che il programma genera:

a. Abbina ad ogni tipologia di file prodotta da Inventor l estensione che il programma genera: 1) Saper distinguere le varie zone dell ambiente: a. Abbina ad ogni tipologia di file prodotta da Inventor l estensione che il programma genera: Questo Item è stato sviluppato anche in QuizFaber nelle

Dettagli

PROGRAMMA DELLA SEZIONE DI GRAFICA TECNICA (GT-1) Modulo di Autocad 2D Modulo di Autocad 3D

PROGRAMMA DELLA SEZIONE DI GRAFICA TECNICA (GT-1) Modulo di Autocad 2D Modulo di Autocad 3D Modulo di Autocad 2D Modulo di Autocad 3D Coordinamento didattico: Docenti: Sede delle lezioni: Calendario dei moduli: Destinatari: Iscrizione ai moduli: Supporti alla didattica: Attestato di frequenza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO ELETTRICO ELETTRONICO

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO ELETTRICO ELETTRONICO Progettazione Disciplinare PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO ELETTRICO ELETTRONICO TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA CLASSE 2 DM ANNO SCOLASTICO 2016/2017 pag. 1 di 5 Progettazione

Dettagli

Esplosione degli assiemi

Esplosione degli assiemi Esplosione degli assiemi Numero di pubblicazione spse01691 Esplosione degli assiemi Numero di pubblicazione spse01691 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto

Dettagli

Video Scrittura (MS Word) Prima Parte

Video Scrittura (MS Word) Prima Parte Video Scrittura (MS Word) Prima Parte Ripasso/approfondimento: Gestione Cartelle/File Crea una cartella UTE Informatica Base sul Desktop Click destro sul Desktop Posizionarsi su Nuovo Cliccare su Cartella

Dettagli

Introduzione alla Modellazione Solida

Introduzione alla Modellazione Solida Introduzione alla Modellazione Solida Obiettivi della Modellazione Solida e del CAD CAD e progettazione, CAD e sviluppo prodotto Esempio Evoluzione storica Competenze richieste Significato Con Computer

Dettagli

Modellazione di un anello

Modellazione di un anello Modellazione di un anello (foto da rivista L Orafo) 1 Nella foto sono state evidenziate le linee che dovranno essere disegnate. Si attiva la vista Front e si disegna il profilo blu come nella foto dopo

Dettagli

Nautico San Giorgio Istituto tecnico dei trasporti e logistica. Anno Scolastico 2011/ 2012 CLASSE 1

Nautico San Giorgio Istituto tecnico dei trasporti e logistica. Anno Scolastico 2011/ 2012 CLASSE 1 Nautico San Giorgio Istituto tecnico dei trasporti e logistica Anno Scolastico 2011/ 2012 CLASSE 1 DIPARTIMENTO DI TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Prof. ssa Irene Torre Prof. Salvatore

Dettagli

Poligoni. Creazione di un nuovo poligono...2. Opzioni di chiusura per i poligoni...4. Continuare un poligono con un arco...5

Poligoni. Creazione di un nuovo poligono...2. Opzioni di chiusura per i poligoni...4. Continuare un poligono con un arco...5 Poligoni Creazione di un nuovo poligono...2 Opzioni di chiusura per i poligoni...4 Continuare un poligono con un arco...5 Continuare un poligono con un segmento...6 1 Creazione di un nuovo poligono Potete

Dettagli

COPERCHIO DESCRIZIONE MODELLAZIONE:

COPERCHIO DESCRIZIONE MODELLAZIONE: COPERCHIO DESCRIZIONE : Il corpo in esame è caratterizzato da un design tondeggiante tale da consentire una comoda impugnatura del manico e altresì un gradevole aspetto estetico. Finalizzato, assieme al

Dettagli

Creare un Cablaggio preassemblato con Harness Design

Creare un Cablaggio preassemblato con Harness Design Creare un Cablaggio preassemblato con Harness Design Numero di pubblicazione spse01696 Creare un Cablaggio preassemblato con Harness Design Numero di pubblicazione spse01696 Informativa sui diritti di

Dettagli

IL BIM ARCHITETTONICO CON VECTORWORKS. Programma del corso BASE Università degli Studi di Firenze DIDALABS

IL BIM ARCHITETTONICO CON VECTORWORKS. Programma del corso BASE Università degli Studi di Firenze DIDALABS CON Università degli Studi di Firenze DIDALABS CON IMPOSTAZIONE DEL FILE, OGGETTO MURO Interfaccia del programma ed impostazioni iniziali. Lucidi e Categorie. I Piani Edificio. I muri. SOLAI, TETTI, FINESTRE,

Dettagli

VISUALIZZAZIONE 3D PER LA PROGETTAZIONE

VISUALIZZAZIONE 3D PER LA PROGETTAZIONE 1 VISUALIZZAZIONE 3D PER LA PROGETTAZIONE pag. 5 1. Introduzione 5 2. I sistemi di rappresentazione dei solidi 9 3. La modellazione solida parametrica 13 4. La simulazione del ciclo di vita del prodotto:

Dettagli