COMUNE DI SEDRINA PROVINCIA DI BERGAMO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SEDRINA PROVINCIA DI BERGAMO"

Transcript

1 COMUNE DI SEDRINA PROVINCIA DI BERGAMO PRIMO ANNO DI AMMINISTRAZIONE COMUNALE Sedrina, Maggio 2015 Cari Concittadini, con questa introduzione al volantino desidero portare il mio saluto e dell Amministrazione comunale che un anno fa di questi giorni iniziava l esperienza amministrativa, dal fiducioso mandato elettorale di 1000 voti e il 67,61% delle preferenze ottenute dalla Lista Civica - Impegno Comune, divenendo così l Amministrazione più giovane d Italia (età media 28 anni). Di seguito troverete riassunte alcune tra le più rilevanti attività di questo 1 anno di amministrazione. Un anno fa iniziavo questa avventura con assoluta inesperienza in ambito amministrativo e dopo un anno trascorso da Sindaco il sentimento che prevale in me è quello della gratitudine per la fiducia e per questa importante opportunità di crescita personale. Innanzitutto ringrazio la Provvidenza e quanti quotidianamente condividono con me questa esperienza; gli Assessori e i Consiglieri che instancabilmente si danno da fare e lavorano sodo per portare avanti con sacrificio e costanza le varie attività, ognuno secondo le proprie deleghe e competenze. Come più volte ribadito, nemmeno un giorno solo potrei fare il Sindaco senza il supporto e il consiglio costruttivo di ciascuno di loro. Grazie! Un particolare ringraziamento va anche alle persone più care, che porto nel cuore e che letteralmente mi sopportano oltre che supportano nei momenti più difficili. Vi confido che sono stati molti, e la tentazione di mollare tutto qualche volta è stata forte a motivo della sensazione di non essere all altezza dell incarico, di cui avverto quotidianamente tutta la responsabilità e il peso; poi però la condivisione delle difficoltà e preoccupazioni, il confronto reciproco e il supporto delle idee oltre all impegno comune hanno permesso di superare gli ostacoli e difficoltà, trasformandoli in opportunità condivise di crescita personale. In questo percorso l Amministrazione è stata sostenuta dalle figure professionali del Comune, in particolare dal nuovo segretario Comunale Elena Ruffini e dal revisore dei conti Franco Torda a cui siamo particolarmente grati per aver preso a cuore il nostro caso ed averci aiutato nella gestione della pesante eredità. Un ringraziamento anche al personale degli uffici per la fiducia e la collaborazione che spero continui con sempre maggior vigore e spirito di squadra. Ringrazio anche i Consiglieri del gruppo Lega Nord gruppo di minoranza in Consiglio Comunale. Sebbene a volte si possano avere idee e posizioni politicamente diverse, sono sempre più convinto che la diversità è una ricchezza per tutti, soprattutto quando vi è il sano obiettivo di mettersi in gioco con intelligenza ed impegno a servizio della propria Comunità. In questi mesi si sono attivate anche le Commissioni consultive, costituite da molti cittadini che si sono resi disponibili ad incontrarsi periodicamente per confrontarsi e portare idee e consigli utili sia per organizzare eventi educativi in sinergia con le scuole che ad elaborare valutazioni o studi su particolari argomenti socioeconomici, permettendo all Amministrazione comunale di potersi avvalere anche delle loro indicazioni e consigli. Sito Internet: 1

2 Un particolare riconoscimento ai Cittadini e alle Associazioni della frazione Botta che hanno dimostrato esemplare umanità ed intelligenza collaborando nella gestione dell accoglienza dei migranti che da agosto del 2014 si trovano ospitati dalla Caritas Diocesana, presso la Casa dei ritiri San Giuseppe. Vorrei ringraziare tutti coloro che si rivolgono a noi per qualsiasi problematica, riconoscendoci così stima e volontà di ricercare soluzioni; ricordiamo che l'amministrazione comunale è aperta alla collaborazione dei Cittadini che possono inviare le loro osservazioni presso gli uffici comunali, o direttamente agli Amministratori. Un particolare riconoscimento a tutti coloro che nei vari Gruppi e Associazioni o in autonomia, con la loro opera lavorano per il bene del paese Credetemi, sono tanti, e meritano tutta la nostra riconoscenza e stima. Il paese è di tutti e chi opera per esso opera a vantaggio di tutti. Leggere questo volantino e venire a conoscenza di certe situazioni è probabile che a molti faccia emergere risentimenti; questo è comprensibile e naturale ed è accaduto anche a noi nei mesi scorsi. Poi però, riflettendo bene, ci si rende conto che questo tipo di atteggiamento serve a poco se non ad alimentare rancore. Il nostro compito è stato quello di aver relazionato oggettivamente agli organi competenti quanto è emerso; spetta ad altre Istituzioni indagare e dare giudizi nel merito. Personalmente mi auguro che quanto è successo serva di lezione e da monito innanzitutto a noi! Grazie a tutti per la vicinanza, la pazienza, la comprensione e la collaborazione dimostrata in questo primo anno. Un cordiale saluto, Il Sindaco - Stefano Micheli Bilancio Il primo tema su cui vogliamo porre l attenzione riguarda la pessima situazione del bilancio comunale che influisce notevolmente sulle scelte dell Amministrazione. Infatti, il Comune di Sedrina, risulta essere tra i Comuni italiani con il maggior debito pro capite (1.800 /abitante circa). Ad inizio del nostro mandato, oltre a questo dato statistico, ci siamo scontrati con numerose questioni pendenti ed altre completamente sconosciute e poco chiare. Non è stato facile ed immediato scovare tutti i problemi di tipo finanziario. L attività di ricerca ed analisi di ogni capitolo ha portato ad un importante lavoro di revisione totale delle controversie in esame che ci ha tenuti impegnati un anno intero. Di seguito cercheremo di descrivere con la maggior chiarezza possibile le fasi e gli aspetti più rilevanti del lavoro svolto. 1) La situazione ereditata Poco dopo il nostro insediamento abbiamo approvato il bilancio di previsione 2014 in negativo di circa A questo dato vanno aggiunte le seguenti questioni: Presenza di debiti mai inseriti nel bilancio comunale per importi di circa ; Ritrovamento di lettere di garanzia (ovvero mandati di pagamento) emesse con la sola firma dell ex Sindaco per un importo totale di circa 1 milione e mezzo di euro e senza l approvazione dell ex Consiglio comunale (passaggio necessario alla validità dei provvedimenti); Presenza di crediti difficilmente riscuotibili per importi di circa , causati dalla complessa situazione di SCS; Sito Internet: 2

3 Anticipazioni di cassa (ovvero soldi anticipati dalle banche) per circa a fine 2013; 24 mutui in essere per il nostro Comune per un totale pari a circa 5,8 milioni di euro, di cui restano da saldare circa 4,2 milioni entro il MUTUI ATTIVI ANNO INIZIO ANNO FINE IMPORTO INIZIALE 1 COSTRUZIONE OPERE VARIE MISTE ,57 2 COSTRUZIONE NUOVO MUNICIPIO SECONDO LOTTO ,19 3 MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE STRADA MEDIGLIO ,78 4 COSTRUZIONE RETE FOGNARIA QUARTO LOTTO ,75 5 COSTRUZIONE OPERE VARIE MISTE BARRIERE ARCHITETTONICHE ,88 6 MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE STRADA CLER ,56 7 NUOVA SEDE MUNICIPALE TERZO LOTTO ,21 8 OPERE IDRICHE - CLER E VIA FIENILI ,61 9 COSTRUZIONE RETE FOGNARIA SECONDO LOTTO VALLE SCAGNOLA ,16 10 MANUTENZIONE STRAORDINARIA OPERE VARIE VIA ROMA , COMPLETAMENTO AULE E REALIZZAZIONE PALESTRA SCUOLE ELEMENTARI ADEGUAMENTO SEDE STRADALE VIA LEGA LOMBARDA CON FORMAZIONE DI GIARDINI ACQUISTO IMMOBILE USO PUBBLICO DA DESTINALE A PARCHEGGIO , , ,54 14 MANUTENZIONE STRAORDINARIA CIMITERI CIMITERO BOTTA ,20 15 AMPLIAMENTO RETE IDRICA MEDIGLIO , FINANZIAMENTO DA REGIONE LOMBARDIA (FINLOMBARDA) PER REALIZZAZIONE AREA INDUSTRIALE CASSETTONE MANUTENZIONE STRAORDINARIA OPERE VARIE SISTEMAZIONE VIA ROMA FOGNATURA , ,34 18 REALIZZAZIONE STRUTTURA GIARDINO D INVERNO ,00 19 NUOVA STRADA CLER ,00 20 ADEGUAMENTO STANDARD MATERNA BOTTA ,98 21 GIARDINO D INVERNO , ADEGUAMENTO IMPIANTO ELETTRICO SCUOLE MEDIE DI SEDRINA ACQUISTO IMMOBILE FONDAZIONE SAN GIACOMO ADIBITO A SCUOLA MATERNA CONTRIBUTO PER LAVORI DI CONSOLIDAMENTO PONTE IN LOCALITA CAMPANA , , ,00 TOTALE ,07 2) Le azioni intraprese dall attuale Amministrazione D intesa con la Corte dei Conti, preso atto delle numerose situazioni critiche emerse, l Amministrazione Comunale ha attivato la Procedura di riequilibrio finanziario predisponendo il Piano di rientro decennale approvato dalla stessa Corte nel Gennaio L accesso al Piano di rientro è stato necessario per scongiurare il Commissariamento del Comune che avrebbe portato sia alla chiusura dei servizi (fra i quali l Asilo) sia all aumento generalizzato delle tariffe e delle tasse comunali. Sito Internet: 3

4 E stata richiesta la riduzione e rateizzazione della sanzione per il mancato rispetto del patto di stabilità nell anno Tale istanza è stata concessa e pertanto si è passati da una penale di in un anno a spalmati su 10 anni. Debiti fuori bilancio: sono stati riconosciuti e pagati debiti fuori bilancio per circa relativi all affido, da parte del Tribunale, di 2 bambini all Asilo Mariuccia di Milano. Lettere di garanzia: l Amministrazione ha deciso, d intesa con la Corte dei Conti, di non riconoscere come valida nessuna delle lettere di garanzia a firma dell ex Sindaco che erano state emesse tutte senza autorizzazione da parte dell ex Consiglio comunale. Al momento solo una delle garanzie (per un importo di circa ) si è risolta positivamente con una sentenza del tribunale che ha sollevato il Comune dall obbligo di pagare la società garantita. Nel caso specifico si trattava della SCS, società venduta a fine 2013 dal Comune, dalla quale sono stati incassati a fine 2014 i relativi alla vendita. Le altre garanzie continuano a essere un rischio per le casse comunali in quanto le banche potrebbero venire a chiedere al Comune il pagamento della somma garantita. L Amministrazione ha posto in essere un rilevante sforzo di riduzione dei costi attraverso: - la riorganizzazione interna del personale; - la parziale Statalizzazione dell Asilo comunale; - la revisione della quasi totalità degli appalti e forniture in essere con risparmi totali per circa Grazie all attivazione del Piano di rientro ci è stata concessa l assegnazione di un Fondo di rotazione di circa Il prestito erogato è vincolato al pagamento dei debiti fuori bilancio e dovrà essere rimborsato in 10 anni allo Stato. Tale onere viene concesso per situazioni particolarmente critiche, è a tasso zero e consente di non pagare interessi alle banche ottenendo così un risparmio di circa all anno. 3) La situazione attuale Grazie alle manovre effettuate la situazione finanziaria del Comune risulta oggi sensibilmente migliorata. Il bilancio a consuntivo del 2014 si è concluso con un deficit pari a , che rappresenta sicuramente un netto miglioramento rispetto al passivo di circa del bilancio di previsione, ereditato dalla precedente Amministrazione. Nel corso del 2014 è stato anche rispettato il Patto di stabilità (a differenza del 2013). A fine 2014 abbiamo registrato un conto corrente in attivo di circa , rispetto al debito di quasi di fine ) Cosa ci aspetta Nonostante l impegno dell Amministrazione comunale che ha portato ad una condizione di miglioramento delle casse comunali permangano situazioni di criticità. Tra queste, motivo di preoccupazione sono le lettere di garanzia ed un indebitamento molto elevato dovuto ai mutui in essere (restano da pagare 4,2 milioni di euro entro il 2035), che graveranno sul bilancio ogni anno. L attivazione della procedura di riequilibrio finanziario ha gettato le basi per il risanamento economico del Comune. Risulterà tuttavia fondamentale che nei prossimi anni si risolvano favorevolmente i problemi sopra Sito Internet: 4

5 accennati e sarà necessario continuare con il contenimento dei costi. Il buon risultato ottenuto, frutto anche di scelte difficili e sacrifici da parte dei cittadini, fa sperare in un futuro più tranquillo e sereno, pur nelle difficoltà che continueranno ad esserci. IMU, TARI e TASI Le Aliquote IMU e TASI per l anno 2015 sono state mantenute uguali a quelle dell anno Per quanto riguarda la TARI l introduzione della raccolta differenziata non ha variato sostanzialmente l importo a carico dei cittadini rispetto al 2014, anzi dovreste riscontrare una leggera diminuzione del tributo (circa il 5%). TARI La TARI è il tributo destinato a finanziare i costi di raccolta e smaltimento dei rifiuti, in sostituzione alla TARES. Le tariffe sono finalizzate ad assicurare la copertura integrale dei costi del servizio di igiene urbana sulla scorta del Piano Economico Finanziario approvato dal Consiglio Comunale. La TARI è pagabile tramite modello F24 emesso dal Comune e inviato tramite posta a tutti gli utenti in questi giorni. Nel caso di mancata ricezione rivolgersi all ufficio tributi o al numero La TARI è pagabile in 2 rate: ACCONTO con scadenza 16 giugno 2015, SALDO con scadenza 16 dicembre TASI La TASI è destinata al finanziamento dei servizi indivisibili, ovvero a quelle attività che il Comune rivolge indistintamente a tutta la collettività, al contrario dei servizi a domanda individuale (come, ad esempio, gli asili nido, il trasporto scolastico, ecc.). Esempi di servizi indivisibili erogati dal Comune sono l illuminazione pubblica, la manutenzione del manto stradale, la manutenzione del verde, ecc. E disponibile un link sul sito del Comune di Sedrina per il calcolo e per la stampa del relativo modello F24 utilizzabile per il pagamento. In alternativa è possibile rivolgersi a centri professionisti abilitati (CAF, ecc..). Il codice catastale del Comune è I567. La TASI è pagabile in 2 rate: ACCONTO con scadenza 16 giugno 2015, SALDO con scadenza 16 dicembre L ufficio tributi è disponibile a fornire tutti i chiarimenti del caso, anche tramite il numero IMU L IMU sostituisce l Imposta Comunale sugli Immobili (ICI). E disponibile un link sul sito del Comune di Sedrina per il calcolo e per la stampa del relativo modello F24 utilizzabile per il pagamento. In alternativa è possibile rivolgersi a centri professionali abilitati (CAF, ecc..). Il codice catastale del Comune è I567. L IMU è pagabile in 2 rate: ACCONTO con scadenza 16 giugno 2015, SALDO con scadenza 16 dicembre L ufficio tributi è disponibile a fornire tutti i chiarimenti del caso, anche tramite il numero Riorganizzazione dei Servizi comunali Grazie all accesso al Piano di rientro finanziario è stato possibile mantenere tutti i servizi principali. Per ottenere questo risultato l Amministrazione si è impegnata in un lavoro di ottimizzazione dei costi che ha permesso di garantire tali servizi con un buon standard di qualità. Gli appalti sono stati assegnati attraverso procedure pubbliche trasparenti su piattaforma telematica. Ecco come sono cambiati i principali servizi svolti dal Comune: Sito Internet: 5

6 Ufficio Tecnico A causa del mancato rispetto del patto di stabilità non è stato possibile continuare il rapporto con l Ing. Maurizi; di conseguenza il Comune di Sedrina è rimasto sprovvisto di tecnico per 2 mesi. Per questo motivo l unico modo per poter garantire al Comune un tecnico è stato quello di ottenere una convenzione con un altro Ente pubblico. Dopo una serie di colloqui, vista l indisponibilità della figura richiesta, grazie al supporto dell Amministrazione Comunale di Val Brembilla, è stata fortunatamente sottoscritta una convenzione per l utilizzo di 2 tecnici per 16 ore settimanali. La responsabilità del servizio tecnico è stata assegnata al Segretario Comunale. I tecnici hanno orario di ricevimento al pubblico nella giornata di Venerdì dalle 16:00 alle 18:00. Vista la mole di richieste e l abbondante lavoro arretrato vi invitiamo a fissare un appuntamento presso l ufficio della Segreteria comunale (telefono: ). Manutenzione del Territorio Precisiamo che il Comune di Sedrina negli ultimi anni non ha mai avuto nessun operatore ecologico (stradino) alle sue dipendenze. Le figure che operavano sul territorio erano dipendenti della Cooperativa Pegaso la quale, sino a fine 2014, aveva in carico la Manutenzione del Territorio, la Pulizia degli immobili comunali e l attività di Spazzamento neve (con un costo annuo di ). A seguito di numerose inadempienze della Cooperativa Pegaso, a fine 2014, è stato sciolto l appalto a cui ha fatto seguito un contenzioso legale con una prima sentenza favorevole al Comune di Sedrina. Per quanto riguarda la manutenzione del territorio è stata effettuata una nuova gara d appalto per svolgere i lavori stradali ordinari, che è stata aggiudicata a inizio 2015 alla ditta Salvi di Brembilla ( /anno). L impresa si occupa della gestione dei cimiteri, della pulizia del verde pubblico e di tutte le opere che riguardano le strade e le strutture comunali. Compatibilmente con le scarse risorse disponibili, viste le numerose criticità presenti sul territorio dovute a una prolungata mancanza di manutenzione negli ultimi anni, sono stati effettuati alcuni degli interventi che l Amministrazione riteneva più urgenti: Pulizia di tutte le griglie e messa in sicurezza di quelle che risultavano pericolose; Messa in sicurezza di alcune strutture comunali; Pulizia e ripristino Parco di Botta e taglio di alcune piante pericolose al parco dietro il Municipio; Rappezzamenti delle più evidenti buche stradali e messa in sicurezza dei bordi tombini scoperti dall asfalto ; Siamo consapevoli che la condizione delle nostre strade è pessima, sia per quanto riguarda la presenza di buche sia per la mancanza della segnaletica stradale, ma ci confrontiamo con una situazione di bilancio che al momento consente di garantire solo il minimo indispensabile. Per darvi un idea, per riasfaltare completamente il paese di Sedrina servirebbero oltre , che non sono ora disponibili. Sito Internet: 6

7 Pulizia immobili comunali L appalto di pulizia degli stabili comunali (Biblioteca e Uffici) è stato assegnato per 3 anni alla ditta Magistrelli di Bracca per un importo di circa annui. Spazzamento Neve Nel corso dell inverno lo spazzamento Neve è stato realizzato dalla ditta Orobica Srl che si è aggiudicata l appalto a ribasso legato a questo servizio. Il costo nell inverno è stato di circa Illuminazione pubblica Ad inizio del 2015 è stato rinnovato l appalto di Illuminazione pubblica assegnato alla ditta Rasmo Gaspare di Gerosa. Eventuali segnalazioni di malfunzionamenti e/o danneggiamenti (per questa ed altre questioni) possono essere inviate in forma scritta all Ufficio tecnico o alla Segreteria del Comune tramite l apposito modulo o sul sito internet comunale Raccolta differenziata Da Febbraio 2015 è stata introdotta la raccolta differenziata completa, effettuata dall azienda Servizi Comunali Srl, che prevede, oltre alla differenziazione già esistente, quella della plastica e dell umido e la possibilità di conferire in discarica ulteriori rifiuti quali oli, cartucce e toner. I primi 2 mesi di introduzione hanno visto un andamento della percentuale di rifiuto differenziato passata dal 34,8% del mese di Gennaio al 74,5% del mese di Marzo. Il livello raggiunto grazie all impegno di tutti i cittadini ci pone in linea con i paesi limitrofi e ci consente di rispettare le normative dell Unione Europea relative alla differenziazione dei rifiuti. Precisiamo che in alcune vie della frazione di Botta la raccolta dell umido e del secco avviene con un unico furgone per questioni di difficoltà di transito del mezzo. Il furgone è provvisto di una doppia vasca di raccolta che permette la separazione dei due rifiuti, in modo da non vanificare il lavoro del cittadino ed il vantaggio dell impresa stessa nell attività di differenziazione. L appello dell Amministrazione è di continuare a porre il giusto impegno in questa preziosa attività, poiché una più alta qualità del rifiuto raccolto genera un maggior guadagno dalla vendita dello stesso e quindi la possibilità di diminuire la TARI negli anni successivi. Biblioteca Dall inizio di ottobre il servizio Biblioteca è gestito da nuove persone pronte ad accogliere e a mostrare tutti i servizi che la nostra biblioteca mette a disposizione: richiedere in prestito libri e DVD non presenti nella nostra biblioteca; prenotare i libri anche da casa attraverso apposito portale; leggere libri in prestito su Tablet o e-reader; rimanere a studiare nella sala consiliare riorganizzata con postazioni idonee allo studio. Sito Internet: 7

8 Purtroppo attualmente il computer presente in Biblioteca non è funzionante; per questo stiamo cercando aziende o privati che lo possano donare (anche usato, se funzionante). Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi direttamente alla Biblioteca negli orari di apertura: Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì: dalle 14:00 alle 18:00 Mercoledì: dalle 9:00 alle 13:00 Pasti anziani Il servizio di preparazione e distribuzione a domicilio dei pasti per gli anziani è affidato alla Punto Ristorazione con un costo di 7,40 a pasto. Servizi organizzati con LSU Il Piano di rientro e le scarse disponibilità economiche del Comune non permettono, al momento, di assumere altro personale. Per questo motivo sono stati riorganizzati alcuni servizi che vengono svolti dagli LSU (Lavoratori Socialmente Utili), ovvero tutte quelle persone che in attesa di un nuovo impiego svolgono attività di pubblica utilità (20 ore settimanali da lunedì a venerdì). Attualmente abbiamo 4 LSU sul nostro territorio, 2 vengono impiegati per l apertura della Biblioteca (in quanto la bibliotecaria è in aspettativa per 2 anni), e 2 per la pulizia delle palestre comunali. Il vantaggio, per il Comune, è quello di avere personale a costo quasi zero, se non per i soli costi assicurativi. Scuola, Trasporti e Assistenza educativa Asilo L Amministrazione si è insediata con una situazione fortemente critica per la continuazione del servizio di Scuola dell Infanzia. Grazie ai solleciti e alle istanze presentate presso il Provveditorato agli studi di Bergamo è stata ottenuta una storica parziale statalizzazione della parte antimeridiana del servizio (le 5 ore del mattino, sulle 8 totali). Si sottolinea che tale possibilità è stata concessa dal Ministero dell Istruzione in seguito alla perdita di sezioni nella provincia di Bergamo: si tratta di una forma sperimentale, nella quale viene chiesto al comune beneficiario, un impegno quinquennale nella copertura della fascia pomeridiana. Grazie a questo è stata possibile la continuità del servizio con una retta di 170,00 a bambino per il servizio base (8 ore) comprensivo di pasti. La retta è stata confermata anche per l anno prossimo Attualmente la gestione dell Asilo, come per la mensa, è affidata alla Cooperativa In Cammino con sede a San Pellegrino Terme. Questa Cooperativa gestisce altri asili in Val Brembana e ha in essere una convenzione con la Comunità Montana. Sino ad ora il riscontro avuto relativamente alla nuova gestione, nonostante le tante novità introdotte a livello organizzativo è stato, da parte dei genitori, complessivamente positivo. Il numero di bambini iscritti di quest anno è stato di circa 40. Per chi ancora non l avesse fatto è possibile effettuare le iscrizioni presso l ufficio segreteria. Qualora fossero necessari ulteriori chiarimenti è possibile contattare gli uffici comunali negli orari di apertura, al numero di telefono Sito Internet: 8

9 Asilo nido Nell anno in corso hanno frequentato l Asilo Nido Peter Pan 14 bambini. L organizzazione del servizio, anche in questo caso, è stata affidata alla Cooperativa In Cammino. Si informa quanti fossero interessati che in data 20 Giugno, dalle alle 12.00, ci sarà l Open Day: un occasione per i genitori e i bambini tra gli 8 e i 36 mesi, per conoscere gli spazi e le possibili attività del Nido. È ancora possibile iscriversi e vi invitiamo a contattare la segreteria del comune al numero di telefono Servizi scolastici: Trasporti, Assistenza scolastica e Mensa Per quanto riguarda i servizi che ruotano attorno alla sfera scolastica sono stati garantiti: TRASPORTO SCOLASTICO sulle tratte necessarie per il collegamento con le frazioni. Per l anno le tariffe e le tratte rimangono invariate: - 245,00 /anno per il primo figlio; - 175,00 /anno per il secondo figlio - 100,00 /anno per il terzo Queste tariffe coprono circa il 45% della spesa totale per il servizio di trasporto scolastico. La rimanente parte è a carico del Comune di Sedrina. Per le iscrizioni al servizio ci si può rivolgere all ufficio segreteria negli orari di apertura. ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA. Nell anno sono state garantite la totalità delle ore di assistenza educativa scolastica di cui necessitano i bambini con difficoltà. Premura dell attuale Amministrazinoe è stato garantire il servizio in modo completo, a differenza della precedente Amministrazione che ha scelto di assicurarlo solo in modo parziale. La Cooperativa incaricata è stata Città del Sole che ha in essere una convenzione con la Comunità Montana. Il riscontro in merito al supporto fornito ai docenti e ai bambini è stato molto positivo. MENSA. E stato possibile usufruirne del servizio mensa scolastica nella giornata di mercoledì previo acquisto dei buoni presso la Segreteria del Comune al costo di 5,00 l uno. Questo servizio verrà confermato anche per l anno SPAZIO GIOCO. A Botta, nell ex Asilo Nido Peter Pan è stata ricavata un area dove ogni venerdì mattina le mamme o le nonne, con i bambini dagli 0 ai 3 anni circa, si possono trovare per condividere momenti di gioco. Qualora si fosse interessati è possibile contattare la responsabile dello Spazio gioco Barbara Stachetti al numero NON SOLO COMPITI. A partire da metà dell anno scolastico è stato attivato per un giorno alla settimana il servizio di Non solo compiti per la scuola primaria che intendiamo riproporre anche per il prossimo anno a partire già da settembre. Vi invitiamo pertanto a contattare l ufficio segreteria del Comune per la formalizzazione delle iscrizioni indicando le vostre necessità in funzione anche di un possibile ampliamento dell orario. BIBLIOTECA. In collaborazione con il personale educativo dell Asilo Nido, delle due sezioni della Scuola dell Infanzia e delle classi Prima e Seconda Elementare, sono state previste ogni mese visite alla biblioteca dove i bambini hanno potuto conoscere dove vivono i libri, prenderne familiarità e scegliere con assoluta libertà il più adatto a loro. Sito Internet: 9

10 Fondazione S. Giacomo Maggiore Apostolo Molti di voi si chiederanno come mai in un volantino comunale si parla di Fondazione S. Giacomo M. A., spesso associata ai servizi all infanzia. Per far chiarezza vogliamo riassumere brevemente cosa sia la Fondazione e quale è l obiettivo del suo statuto. Lo scopo della Fondazione S. Giacomo M.A. è quello di realizzare i servizi alla persona e provvedere all educazione dei bambini che negli anni ha visto come presidenti: Fustinoni Lauretta, Carminati Ilario e Agostino Lenisa. La Fondazione ha gestito i servizi all infanzia dell asilo fino al 2012, anno in cui il Comune ha acquistato lo stabile. Successivamente l organizzazione del servizio è stata data in gestione prima alla SCS e poi alla Cooperativa Pegaso, sino a Giugno Da allora la Fondazione è sostanzialmente inattiva e priva del suo scopo. A seguito delle elezioni comunali dello scorso anno, come previsto dallo statuto, Stefano Micheli in qualità di Sindaco del Comune di Sedrina è diventato il Presidente della Fondazione S. Giacomo M.A.. Il Consiglio di Amministrazione (CdA) era composto dal Presidente e dai consiglieri Tarcisio Canova e Pesenti Paolo. A causa delle dimissioni di Tarcisio Canova si è provveduto a costituire un nuovo Consiglio di Amministrazione, attualmente presieduto da Stefano Micheli (Presidente), Giorgio Ghisalberti e Paolo Pesenti. Quest anno l Assemblea dei Soci ha visto nuovi ingressi ed attualmente è composta da Stefano Micheli (Presidente), Giuseppe Gotti, Silvia Vitali, Geremia Ghisalberti e Alessandro Dario Gotti. Vista l inattività della Fondazione e la non sussistenza dello scopo per cui era stata costituita (ovvero la gestione dell Asilo), il CdA attuale sta cercando di chiudere i debiti ereditati e che risultano ancora pendenti per procedere in ogni caso alla liquidazione della stessa in tempi brevi. Immobili comunali Vista la situazione di bilancio, l Amministrazione comunale ha iniziato un processo di razionalizzazione degli immobili comunali. Possibilità prevista dal piano di rientro è la messa in vendita di alcune strutture di proprietà del Comune di Sedrina: tra questi il secondo piano dell ex Peter Pan e l ex ambulatorio pediatrico. Nonostante la proposta dell Amministrazione di utilizzare gli ambulatori nella struttura comunale, la Dott.ssa Musitelli ha deciso di non mantenere l apertura a Sedrina, ma di aprire una struttura a Zogno. In base a tale scelta l Amministrazione ha provveduto successivamente alla messa in vendita di tale struttura. Sempre nella struttura dell ex Peter Pan sono stati assegnati spazi, attraverso convenzioni, all Antincedio boschivo di Botta e allo Spazio Gioco. Gli altri immobili comunali sono: Municipio, Asilo, Scuole, Palestre, Sede AVIS AIDO e Centro Anziani di Botta e Sedrina, Minialloggi e lo IAT (attualmente utilizzato dalla Comunità Montana Valle Brembana e dall Associazione Alpini). Per qualsiasi richiesta di utilizzo degli spazi comunali potete rivolgervi all ufficio segreteria del Comune. UniAcque Dopo un anno dalla richiesta dei cittadini di Sedrina ad Uniacque per il rimborso dei costi di depurazione erroneamente pagati, Uniacque ha predisposto la modulistica per ottenere i rimborsi a partire dal 2003 sino al Per il periodo che va dal 16 ottobre 2008 al 31 dicembre 2014, il rimborso viene automaticamente scalato dalla prossima bolletta, ma deve essere verificato sul sito o presso lo sportello di Zogno. Sito Internet: 10

Calendario Parrocchiale 2014-2015

Calendario Parrocchiale 2014-2015 Calendario Parrocchiale 2014-2015 Unità Pastorale del Centro Storico di Brescia Parrocchia di sant Afra e santa Maria in Calchera Piccola legenda dei colori Appuntamenti liturgici Appuntamenti di Pastorale

Dettagli

OTTOBRE 2009. 18.30 Inizio Mondo erre. 20.45 Lectio Arcivescovo 16.00 Staff fuori orario 19.30 serata sportiva animatori vs Orsa olimpia.

OTTOBRE 2009. 18.30 Inizio Mondo erre. 20.45 Lectio Arcivescovo 16.00 Staff fuori orario 19.30 serata sportiva animatori vs Orsa olimpia. OTTOBRE 2009 1 G 2 V Comunione ammalati 18.00 S. Messa dei nonni e festa Inizio catechismo con giochi 17.00 genitori Cresimandi 4 D FESTA DELL ORATORIO 10.30 mandato educativo 5 L 6 M FESTA DELL ORATORIO

Dettagli

CALENDARIO PASTORALE 2013-2014 SETTEMBRE 2013 PARROCCHIA Parrocchia Decanato Decanato Diocesi DOM 1 I dopo il Martirio

CALENDARIO PASTORALE 2013-2014 SETTEMBRE 2013 PARROCCHIA Parrocchia Decanato Decanato Diocesi DOM 1 I dopo il Martirio Parrocchia San Maurizio di Solbiate Arno CALENDARIO PASTORALE 2013-2014 SETTEMBRE 2013 DOM 1 I dopo il Martirio L 2 Ma 3 Ore 21 Riunione Festa San Maurizio Ore 21 Riunione Asso Me 4 G 5 Ore 19-22 Educatori

Dettagli

La vera felicità del dono è tutta nell immaginazione della felicità del destinatario. Theodor Adorno. Servizi Sociale e Famiglia

La vera felicità del dono è tutta nell immaginazione della felicità del destinatario. Theodor Adorno. Servizi Sociale e Famiglia La vera felicità del dono è tutta nell immaginazione della felicità del destinatario. Theodor Adorno Legge quadro 328/00: Il servizio sociale si sostanzia in una serie di interventi per e con i soggetti

Dettagli

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIA SAN BERNARDINO DA SIENA TORINO 1907: anno di fondazione della Parrocchia 20.000: abitanti della Parrocchia 5 frati operanti in Parrocchia 1 diacono permanente diocesano

Dettagli

COMUNE DI CREDARO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CREDARO Provincia di Bergamo PIANO DEI SERVIZI: SCHEDA DI SINTESI SERVIZI DI COLLETTIVO: VALUTAZIONE DELLO STATO DI FATTO Studio Dott. Arch. Piergiorgio Tosetti via Paglia 22/A - Bergamo Tipologie di attrezzature valutate: MUNICIPIO

Dettagli

Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI

Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI Largo Fermo Stella, 3 23100 - Sondrio Bilancio dell anno 2013 Caro Socio, anche quest anno, come previsto dallo statuto vigente, la nostra Associazione

Dettagli

Continuità con le Elementari Opportunità di scambio di informazioni e consigli in sede di riunioni collegiali tra insegnanti delle elementari e professori delle medie Continuità dell attività didattica:

Dettagli

FEBBRAIO 2015. Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica. 2 3 4 5 6 7 8 Consegna Schede Classi I Primaria ore 15.00 17.

FEBBRAIO 2015. Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica. 2 3 4 5 6 7 8 Consegna Schede Classi I Primaria ore 15.00 17. FEBBRAIO 2015 26 27 28 29 30 31 1 Consegna Schede Infanzia 1 2 3 4 5 6 7 8 Consegna Schede Classi I Primaria ore 15.00 17.00 Volontariato I e II Liceo (Pomeriggio) Consegna Schede Classi II e III Primaria

Dettagli

COMUNE DI PASSIRANO EVENTI dell anno 2015 organizzati da associazioni, enti e Parrocchie

COMUNE DI PASSIRANO  EVENTI dell anno 2015 organizzati da associazioni, enti e Parrocchie COMUNE DI PASSIRANO EVENTI dell anno 2015 organizzati da associazioni, enti e Parrocchie GENNAIO Sabato 24 ore 20,00 c/o Palaverde Partita serie C regionale tra Valtrompia Volley e Pallavolo Mantova, a

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

Servizio ricerca [Comune di Magnago]

Servizio ricerca [Comune di Magnago] Ricerca contenuti Elenco risultati sabato 19 novembre 2011 - Giornata Pulizia Boschi Ultima modifica: 22/11/2011 2014 orari cimiteri Ultima modifica: 03/11/2014 Con un'ordinanza il Sindaco ha disposto

Dettagli

COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA

COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA L anno duemilaquindici, addì del mese di., in Vittuone presso la

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

Periferie educative 2014 - LA SPEZIA

Periferie educative 2014 - LA SPEZIA Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA della Caritas Diocesana della LA SPEZIA TITOLO DEL PROGETTO

Dettagli

Centro residenziale Monsignor Ciccarelli. Via C. Alberto, 18. 37057 San Giovanni Lupatoto (VR) Tel. 045 8296111. Fax 045 8751111

Centro residenziale Monsignor Ciccarelli. Via C. Alberto, 18. 37057 San Giovanni Lupatoto (VR) Tel. 045 8296111. Fax 045 8751111 Le diverse attività culturali, ludiche, spirituali e sociali che vengono prop o s t e p u n t a n o a c r e a r e un occasione di scambio di relazioni, di esperienze e di affetti significativi all interno

Dettagli

SCUOLA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE

SCUOLA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE 2015/2016 2015/2016 2015/2016 CALENDARIO SCUOLA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE VIA DALMAZIA ROMA SCUOLA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Dettagli

AI GENITORI DEGLI ALUNNI SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO

AI GENITORI DEGLI ALUNNI SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO AI GENITORI DEGLI ALUNNI SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO SERVIZIO INFORMATIZZATO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA a.s. 2015/2016 Il servizio di ristorazione scolastica, offerto dall Amministrazione

Dettagli

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI. Il sostegno ai minori in difficoltà

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI. Il sostegno ai minori in difficoltà Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI Il sostegno ai minori in difficoltà Edizione maggio 2002 1 LA MISSION ED I VALORI LA MISSION Ciascuna persona è titolare di diritti, ad ognuno deve essere

Dettagli

Prima di addentrarci nelle cifre, vogliamo, però, fare anche alcune considerazioni per comprendere meglio questa serie di numeri.

Prima di addentrarci nelle cifre, vogliamo, però, fare anche alcune considerazioni per comprendere meglio questa serie di numeri. Contemporaneamente con i lavori sono iniziati anche i pagamenti dei vari stralci di lavoro, che al 31 maggio ammontano a 396.860,36 Euro. Ci sostiene soprattutto in questo periodo la continua solidarietà

Dettagli

Una biblioteca da vivere

Una biblioteca da vivere servizi sociali Assegnati i due posti per i volontari in Servizio Civile Una biblioteca da vivere C on il secondo Bando Ordinario per la selezione di 4-43 volontari da impiegare in progetti di Servizio

Dettagli

COMUNE DI GIAVERA DEL MONTELLO Provincia di Treviso

COMUNE DI GIAVERA DEL MONTELLO Provincia di Treviso Prot. n. 7369 6 settembre 2013 Ai Genitori degli alunni della Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado e, p.c. Alla Dirigente Scolastica Istituto Comprensivo Statale di Giavera del Montello

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate Via Codussi, 5 24124 Bergamo Tel 035243373 Fax: 0353831961 e-mail: segreteria@darosciate.it -bgic81400p@pec.istruzione.it

Dettagli

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO Via Simone Barbacovi, 4-38012 Frazione Taio Tel. 0463-468114 Fax 0463-468521 e-mail comune@comune.predaia.tn.it pec: comune@pec.comune.predaia.tn.it Decreto n. 73

Dettagli

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più Interventi dei Sigg. consiglieri Bilancio 2014 Ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri (art. 193 d.lgs n. 267/00 e degli art. 82 del regolamento di contabilità.

Dettagli

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it Il piano generale di sviluppo 2010-2014 1 Cos è il piano generale di sviluppo Uno degli strumenti di programmazione e di rendicontazione finanziaria di mandato Citato (solamente citato) in due norme sull

Dettagli

Scuola Primaria Trento TROVA

Scuola Primaria Trento TROVA Scuola Primaria Trento TROVA Carissimi genitori e bambini, sono lieto di farvi giungere il mio più cordiale saluto e, al tempo stesso, presentarvi il Collegio Arcivescovile. È una scuola di lunga tradizione

Dettagli

Cose in Comune. Capralba 2004-2014: DIECI ANNI DI FATTI. Cose in Comune

Cose in Comune. Capralba 2004-2014: DIECI ANNI DI FATTI. Cose in Comune Cari cittadini di Capralba, il prossimo Maggio terminerà il mandato di questa Amministrazione, in questi ultimi 10 anni, mossi da passione e senso civico, abbiamo trasformato Capralba; vogliamo, continuando

Dettagli

MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE

MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE L AMMINISTRAZIONE COMUNALE SI IMPEGNA A 1. promuovere forme di collaborazione con la scuola, con le famiglie, gli Enti e le Associazioni locali

Dettagli

C O M U N E D I C R E M A REGOLAMENTO SCUOLA INFANZIA COMUNALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

C O M U N E D I C R E M A REGOLAMENTO SCUOLA INFANZIA COMUNALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O M U N E D I C R E M A REGOLAMENTO SCUOLA INFANZIA COMUNALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 2012/00093 DEL 20 DICEMBRE 2012 PA RT E I N O R M E G E N E R A L I ART. 1 PREMESSA Il

Dettagli

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët Progetto cofinanziato da 1 UNIONE EUROPEA Comune di SCANDICCI Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi SCANDICCI IN TASCA Guida ai servizi per i cittadini SCANDICCI IN YOUR POCKET Guide

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI GE.S.IDR.A. S.p.A. Gestione Servizi Idrici Ambientali Via Lazio sn 24055 Cologno al Serio (Bg) Tel. 035 4872331 - Fax 035 4819691 e-mail: protocollo@gesidra.it SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

Dettagli

La Scuola dell Infanzia

La Scuola dell Infanzia La Scuola dell Infanzia Un ambiente educativo accogliente e stimolante; nel quale sia naturale sviluppare, attraverso esperienze, attività e giochi, alcune competenze di base che strutturino la crescita

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Non lasciamoci rubare l amore per la scuola (Papa Francesco all incontro con il mondo della scuola del 10 maggio 2014) CALENDARIO PASTORALE

Non lasciamoci rubare l amore per la scuola (Papa Francesco all incontro con il mondo della scuola del 10 maggio 2014) CALENDARIO PASTORALE Non lasciamoci rubare l amore per la scuola (Papa Francesco all incontro con il mondo della scuola del 10 maggio 2014) CALENDARIO PASTORALE DEL MONDO DELLA SCUOLA 2014-2015 CALENDARIO PASTORALE DEL MONDO

Dettagli

Il bilancio di previsione 2013 del Comune di Albino

Il bilancio di previsione 2013 del Comune di Albino Il bilancio di previsione 2013 del Comune di Albino Presentazione al Consiglio Comunale e alla Cittadinanza Città di Albino Provincia di Bergamo 1 Il bilancio 2013: Con cosa dobbiamo fare i conti (le novità

Dettagli

SOTTOSEZIONE DI PALERMO

SOTTOSEZIONE DI PALERMO SOTTOSEZIONE DI PALERMO 2014 VIA CARTAGINE 39 90135 PALERMO TEL 091 340994-5 FAX 091 307795 E-mail: palermo@unitalsi.it Sito: www.unitalsipalermo.it Orario di segreteria Lunedì e Venerdì dalle ore 9,00

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

Città di Racconigi. Oggetto: relazione gestionale 2014 per l Area Servizi socio assistenziali e culturali

Città di Racconigi. Oggetto: relazione gestionale 2014 per l Area Servizi socio assistenziali e culturali Città di Racconigi Al Dottor Paolo FLESIA CAPORGNO Segretario Comunale In Sede Prot. n. Oggetto: relazione gestionale 2014 per l Area Servizi socio assistenziali e culturali In riferimento al Piano integrato

Dettagli

Comune di Cogliate Provincia di Monza e della Brianza

Comune di Cogliate Provincia di Monza e della Brianza PIANO DI INTERVENTO PER L ATTUAZIONE DEL DIRITTO ALLO STUDIO Relazione introduttiva ANNO SCOLASTICO 2013/2014 (Approvato con deliberazione di C.C. del..) Nel predisporre la presente proposta di approvazione

Dettagli

ORATORIO VENITE E VEDRETE Gruppo Giovanissimi AC PSLGB Gruppo Giovani AC PSLGB Gruppo ASD Virtus San Giovanni 2000

ORATORIO VENITE E VEDRETE Gruppo Giovanissimi AC PSLGB Gruppo Giovani AC PSLGB Gruppo ASD Virtus San Giovanni 2000 ORATORIO VENITE E VEDRETE Gruppo Giovanissimi AC PSLGB Gruppo Giovani AC PSLGB Gruppo San Giovanni 2000 0771.22690 / 328.13.66.964 www.lorenzoegiovannibattistaformia.com oratorio.vev.formia@gmail.com parrocchia.lorenzoegiovanni@gmail.com

Dettagli

Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità di enti locali decreto legge

Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità di enti locali decreto legge Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità di enti locali decreto legge Il Consiglio dei Ministri ha approvato, su proposta del Presidente, Matteo

Dettagli

RELAZIONE ATTIVITÀ 2014

RELAZIONE ATTIVITÀ 2014 RELAZIONE ATTIVITÀ 2014 Dall analisi dei dati relativi all attività dell anno, emerge una continuità con quella dei precedenti anni: sempre maggiori richieste di sostegno da parte della popolazione anziana

Dettagli

Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO

Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO PUNTO DI INCONTRO E SPAZIO DI ASCOLTO 1. Premessa 1.1 - Il percorso fatto nella scuola e nel rione Esquilino L Associazione Genitori Scuola Di Donato nasce

Dettagli

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013.

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. La scuola rappresenta un campo privilegiato per la formazione dei cittadini di domani.

Dettagli

CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra

CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra il Consorzio di gestione del Parco regionale delle Orobie Bergamasche, di seguito

Dettagli

da lunedì 9 giugno a venerdì 4 luglio

da lunedì 9 giugno a venerdì 4 luglio COMUNITÀ PASTORALE SAN FRANCESCO D ASSISI PARROCCHIA SACRA FAMIGLIA - ORATORIO P.G. FRASSATI Via Frassati 2-20900 Monza (Mi) Tel. e Fax. 039.831361 Web-site: www.sanfrancescomonza.it e-mail: oratoriofrassati@sacrafamigliamonza.it

Dettagli

SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali

SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali Il settore dei servizi sociali comprende varie aree: anziani, handicap, minori, disagio. AREA ANZIANI L'assistenza alle persone

Dettagli

SERVIZI SOCIALI CARTA DEI SERVIZI COMUNALI. (Socio-assistenziali, culturali e scolastici)

SERVIZI SOCIALI CARTA DEI SERVIZI COMUNALI. (Socio-assistenziali, culturali e scolastici) SERVIZI SOCIALI CARTA DEI SERVIZI COMUNALI (Socio-assistenziali, culturali e scolastici) 1 INDICE FAMIGLIA E SOCIETA Introduzione pag. 3 Ufficio unico Servizi Sociali pag. 4 Servizio Territoriale Handicap

Dettagli

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago.

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago. 31 gennaio 2009 Consiglio comunale ragazzi Verbale Consiglio Comunale dei di sabato 31 gennaio 2009 La riunione si apre alle ore 11.05 con il seguente Ordine del Giorno: 1. Elezione del Sindaco 2. Varie

Dettagli

Piano Offerta Formativa Sintesi del POF anno scolastico 2009-2010

Piano Offerta Formativa Sintesi del POF anno scolastico 2009-2010 S C U O L A P R I M A R I A M A R I A C O N S O L AT R I C E Piano Offerta Formativa Sintesi del POF anno scolastico 2009-2010 Identità L istituto Maria Consolatrice ospita una Scuola dell Infanzia (con

Dettagli

REGOLAMENTO ASILI NIDO COMUNALI - AMBITO TERRITORIALE - VALLE SERIANA -

REGOLAMENTO ASILI NIDO COMUNALI - AMBITO TERRITORIALE - VALLE SERIANA - REGOLAMENTO ASILI NIDO COMUNALI - AMBITO TERRITORIALE - VALLE SERIANA - Art. 1 Finalità del Regolamento Questo Regolamento è finalizzato alla realizzazione del processo di coordinamento e d integrazione

Dettagli

PASTORALE ANNO 2015/201 ANNUALI /2016 PERCORSI ADULTI GIOVANI. in blu gli appuntamenti foraniali. in verde gli appuntamenti straordinari CONGREGHE

PASTORALE ANNO 2015/201 ANNUALI /2016 PERCORSI ADULTI GIOVANI. in blu gli appuntamenti foraniali. in verde gli appuntamenti straordinari CONGREGHE Aggiornato al l 1 Ottobre 2015 ANNO PASTORALE 201 2015-201 2016 CALENDARIO PARROCCHIALE (IN PROGRESSIONE) AGGIORNATO COSTANTEMENTE SU: www.parrocchiacodroipo.it in blu gli appuntamenti foraniali. in viola

Dettagli

CONSULTA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE. Premessa della Dirigente

CONSULTA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE. Premessa della Dirigente Allegato n. 1 C.I. del 29.04.2014 ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEMARCIANO MARINA Via G. Marotti, 26 60018 MONTEMARCIANO (AN) ic.montemarciano@libero.it - www.icsmontemarciano.it Tel. 071 915239 - Fax 071 915050

Dettagli

CENTRO GIOVANILE VALDOCCO

CENTRO GIOVANILE VALDOCCO O ratorio di Don Bosco Primo CENTRO GIOVANILE VALDOCCO Via Salerno, 12-10152 Torino Tel. 011.52.24.279 e-mail: valdocco@libero.it www.oratoriovaldocco.it L educazione è cosa di cuore. Don Bosco Orario

Dettagli

OGGETTO: REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI SUL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI (TARES)

OGGETTO: REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI SUL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI (TARES) COMUNE DI SALERANO ------------------------------------------ Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.28 OGGETTO: REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI SUL TRIBUTO

Dettagli

Scuola dell Infanzia: Orario settimanale

Scuola dell Infanzia: Orario settimanale p.za S. M. Ausiliatrice, 60 Roma INTEGRAZIONE P.O.F. ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Premessa Il presente documento è una integrazione al POF valido per il triennio 2013-2015. Di seguito sono presentati i dati

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE 1 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE VIA DON BOSCO,57-57124 - LIVORNO TEL.0586444269 Email fmacolline@gmail.com 2 L anno scolastico 2014/2015 prevede un percorso formativo che vuole aiutare

Dettagli

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti Questa che andrete a leggere è una simulazione di un bellissimo progetto realizzato a Canegrate, 12000 abitanti, nel milanese. Abbiamo sostituito date, nomi, cifre e progetti per renderlo aderente alla

Dettagli

Titolo CARTA DEI SERVIZI CONTATTI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA MONUMENTO AI CADUTI ZERO BRANCO

Titolo CARTA DEI SERVIZI CONTATTI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA MONUMENTO AI CADUTI ZERO BRANCO CONTATTI Inseri re q ui il m essag gio. N on su per are le d ue o tr e fr asi. Scuola dell Infanzia Monumento ai caduti Via Trento Trieste 16 31059 ZERO BRANCO tel e fax 0422.97032 e-mail: scuolainfanziazero@libero.it

Dettagli

Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE

Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE Urbanistica Piano Strutturale Varianti. Edilizia privata- Edilizia Sociale Lavori pubblici Progettazione, Direzione Lavori Espropriazioni

Dettagli

ONLINE: DALL 11 LUGLIO AL 30 AGOSTO 2015 nel seguente modo:

ONLINE: DALL 11 LUGLIO AL 30 AGOSTO 2015 nel seguente modo: CITTÀ DI PIOSSASCO Provincia di Torino DIPARTIMENTO SERVIZI ALLA PERSONA Prot.n. 11138/15 SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Anno scolastico 2015-2016 IMPORTANTE Con l inizio del nuovo anno scolastico prenderà

Dettagli

Comune di Vernate P r o v i n c i a d i M i l a n o

Comune di Vernate P r o v i n c i a d i M i l a n o Comune di Vernate P r o v i n c i a d i M i l a n o Vernate, 15 settembre 2015 AGLI ALUNNI FREQUENTANTI LA SCUOLA DELL OBBLIGO AI LORO GENITORI AL PERSONALE DOCENTE AL PERSONALE AUSILIARIO A tutti gli

Dettagli

Provincia di Siena Area Affari Generali G.A. REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Provincia di Siena Area Affari Generali G.A. REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SINALUNGA Provincia di Siena Area Affari Generali G.A. REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario n. 41 del 7/10/2013 Modificato

Dettagli

Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione

Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione La lista civica Libertà e Partecipazione, con il programma di seguito riportato, propone un cambiamento del concetto di politica adottato in passato,

Dettagli

Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare

Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare 10 giugno 2011 Introduzione Nel corso dell ultima fase del processo partecipato i partecipanti, con il supporto di un plastico della colonia messo a

Dettagli

"Che Avventura quest'estate!"

Che Avventura quest'estate! L assessorato alle Politiche Educative del Comune di Triuggio Il Sindaco di Albiate Per info e contatti: De m e t r a O N L U S Settore Educazione Ambientale http://www.demetra.net aea@demetra.net Tel:

Dettagli

Bilancio per il cittadino

Bilancio per il cittadino Bilancio il cittadino Comune di Marano Vicentino 1 informa informa 1 BILANCIO CONSUNTIVO 2008 DEL COMUNE DI VICENTINO Spiegare in modo semplice e capibile a tutti i cittadini il Bilancio Comunale non è

Dettagli

OGGETTO: Servizio di refezione scolastica a.s. 2013/2014.

OGGETTO: Servizio di refezione scolastica a.s. 2013/2014. AI GENITORI DEGLI ALUNNI SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO OGGETTO: Servizio di refezione scolastica a.s. 2013/2014. In qualità di gestori del servizio di refezione scolastica

Dettagli

Comune dell'aquila. Assessore al Bilancio. Il Bilancio 2012. Le risorse e le principali iniziative

Comune dell'aquila. Assessore al Bilancio. Il Bilancio 2012. Le risorse e le principali iniziative Il Bilancio 2012 Le risorse e le principali iniziative Lelio De Santis Assessore al Bilancio Massimo Cialente Sindaco I perché di un bilancio quasi alla fine dell anno Il Bilancio di previsione per il

Dettagli

Regolamento Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze

Regolamento Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze ASSESSORATO alle POLITICHE SCOLASTICHE, FORMATIVE ED EDUCATIVE. EDILIZIA SCOLASTICA Regolamento Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze Assessore proponente dott. Sabato Simonetti Aprile 2009 Regolamento

Dettagli

LINEE PROGRAMMATICHE

LINEE PROGRAMMATICHE LINEE PROGRAMMATICHE SVILUPPO E LAVORO VALORIZZAZIONE AMBIENTE E TURISMO LAVORI PUBBLICI ED URBANISTICA SERVIZI SOCIALI E SANITARI ISTRUZIONE CULTURA E TEMPO LIBERO SERVIZI VARI SVILUPPO E LAVORO Agricoltura,

Dettagli

Anno scolastico 2008/09

Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO SAN PAOLO Il presente opuscolo, che racchiude le linee programmatiche essenziali utili ad identificare la nostra scuola, costituisce una sintesi del Piano dell Offerta Formativa;

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 144 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE N. 144 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI QUINZANO D'OGLIO Provincia di Brescia DELIBERAZIONE N. 144 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PRESA D ATTO DETERMINAZIONI ADOTTATE DAI RESPONSABILI DI SETTORE E/O DI SERVIZIO

Dettagli

Il giorno 30 gennaio si è riunito il Comitato Genitori della Scuola S. T. Fabbri per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

Il giorno 30 gennaio si è riunito il Comitato Genitori della Scuola S. T. Fabbri per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno: VERBALE Riunione Comitato Genitori in data 30 Gennaio 2012 Il giorno 30 gennaio si è riunito il Comitato Genitori della Scuola S. T. Fabbri per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno: -

Dettagli

VERBALE N. 13 CONSIGLIO DI ISTITUTO. Anno scolastico 2014-15

VERBALE N. 13 CONSIGLIO DI ISTITUTO. Anno scolastico 2014-15 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI Via Solferino, 45 25038 Rovato (BS) C.F. 80051780171 Tel: 030 7721457 Fax: 030 723130 Email: bsic843007@istruzione.it

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO)

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) Votazioni del giorno 25/05/2014 P

Dettagli

Presentazione Programma Amministrativo. Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010

Presentazione Programma Amministrativo. Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010 Presentazione Programma Amministrativo Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010 FILOSOFIA E PRINCIPI ISPIRATORI DELLA LISTA N.1 INSIEME PER DIANO - al servizio della

Dettagli

Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano

Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano Cari Concittadini, presentiamo questo opuscolo che ha lo scopo di fornire a tutti voi una semplice e migliore conoscenza di alcuni servizi che l Amministrazione

Dettagli

ALLEGATO 3 SPECIFICHE TECNICHE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI PER L INFANZIA FASCIA 0/6 ANNI DI ETA

ALLEGATO 3 SPECIFICHE TECNICHE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI PER L INFANZIA FASCIA 0/6 ANNI DI ETA ALLEGATO 3 SPECIFICHE TECNICHE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI PER L INFANZIA FASCIA 0/6 ANNI DI ETA PERIODO 27 AGOSTO 2015-31 LUGLIO 2018 CON OPZIONE DI RINNOVO PER ALTRI 3 ANNI

Dettagli

Avviso n. 7 del 1 luglio 2011

Avviso n. 7 del 1 luglio 2011 Avviso n. 7 del 1 luglio 2011 Relazione sulle attività socio-culturali proposte e partecipate dal gruppo consiliare di maggioranza L attenzione e gli interventi messi in atto dall amministrazione nell

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015 ATTIVITA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE 1) CALENDARIO SCOLASTICO Definito per le parti di propria competenza, dal Ministro dell Istruzione, dalla

Dettagli

Comune di Maddaloni Provincia di Caserta Piazza Matteotti, 9 C.A.P. 81024 cod Fisc: 80004330611 Partita IVA 00136920618

Comune di Maddaloni Provincia di Caserta Piazza Matteotti, 9 C.A.P. 81024 cod Fisc: 80004330611 Partita IVA 00136920618 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE/2013 Delibera n. 36 del 25/07/2013 Oggetto: Approvazione dell ipotesi di Bilancio stabilmente riequilibrato 2012 della Relazione e Programmatica e del Bilancio Pluriennale

Dettagli

PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA

PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA PREGHIERA DIGIUNO tutto crede, tutto spera, tutto sopporta tutto copre, carita Esercizi spirituali sull Amore che possiamo vivere in famiglia Esercizi

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 VERBALE DEL CONSIGLIO D ISTITUTO DEL 18 OTTOBRE 2012 L anno 2012 il giorno 18 del mese

Dettagli

Associazione A.M.A. Amarcord Sede Intercomunale di Castello d Argile. Statuto

Associazione A.M.A. Amarcord Sede Intercomunale di Castello d Argile. Statuto Associazione A.M.A. Amarcord Sede Intercomunale di Castello d Argile Statuto TITOLO I Art. 1: Denominazione e sede. Associazione A.M.A. Amarcord Sede Intercomunale di Castello d Argile Provincia di Bologna

Dettagli

COOPERAZIONEFAMIGLIE

COOPERAZIONEFAMIGLIE COOPERAZIONEFAMIGLIE Chi siamo La Cooperativa Sociale CAF nasce nel 2011 a Romano di Lombardia ( BG ) dalla filiazione dell Associazione di Volontariato Sociale CAF Centro Aiuto Famiglia, sorta nel 1986,

Dettagli

Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia

Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia Delibera Collegio dei Docenti scuola dell infanzia D 90 del 10.12.2009 Delibera Consiglio d Istituto n. 22 del 3.2.2010 e Delibera n. 8 del 17.02.2012 INDICE

Dettagli

SCUOLA INFANIZA 2014-20152015

SCUOLA INFANIZA 2014-20152015 Istituto Comprensivo Statale Caprino veronese SCUOLA INFANIZA VIA SANDRO PERTINI, 22 37013 CAPRINO VERONESE - Tel. 045/7241026 Fax 045/6230723 E-mail: vric86300e@istruzione.it WWW.ICSCAPRINOVERONESE.IT

Dettagli

REGOLAMENTO LUDOTECA DELLA FILANDA CITTA DELLA FAMIGLIA

REGOLAMENTO LUDOTECA DELLA FILANDA CITTA DELLA FAMIGLIA REGOLAMENTO LUDOTECA DEL CITTA DELLA FAMIGLIA Premessa Il presente regolamento disciplina il servizio Ludoteca della Filanda quale servizio socio-educativo per il benessere delle famiglie. La ludoteca

Dettagli

L'approccio iniziale all esperienza nella struttura educativa sarà quindi interpretato nel rispetto dei principi di "gradualità" e "continuità".

L'approccio iniziale all esperienza nella struttura educativa sarà quindi interpretato nel rispetto dei principi di gradualità e continuità. 1 Accogliere un bambino in un servizio educativo per la prima infanzia, significa accogliere tutta la sua famiglia, individuando tutta una serie di strategie di rapporto fra nido/centro gioco e casa, volte

Dettagli

COMUNE DI GAZZO VERONESE

COMUNE DI GAZZO VERONESE COMUNE DI GAZZO VERONESE PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO DI ACCESSO E FRUIZIONE DEI SERVIZI SCOLASTICI DI TRASPORTO E MENSA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 27 in data 06 agosto 2010,

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO Provincia di Bologna

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO Provincia di Bologna COMUNE DI PIANO Provincia di Bologna ALLEGATO 7 SPECIFICHE TECNICHE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEI BAMBINI ED ALUNNI DISABILI, DEI SERVIZI INTEGRATIVI E DELL

Dettagli

COMUNE di BRACIGLIANO BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2010 PARTE I - ENTRATA : Pag. 1

COMUNE di BRACIGLIANO BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2010 PARTE I - ENTRATA : Pag. 1 PARTE I - ENTRATA : Pag. 1 Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA 1 TITOLO I ENTRATE TRIBUTARIE 1 1 Categoria 01 - IMPOSTE 1010020 I.C.I 354.100,00 374.003,00 6.731,37 367.271,63 1010021

Dettagli

PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 CANDIDATO SINDACO Patrizia Sbardolini CANDIDATI CONSIGLIERI Luca Felappi Raffaella Zanardini Serafino Frassi Luisa Manella Davide Morgera Alessandra Frassi

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE

BILANCIO DI PREVISIONE Comune di Cernusco Lombardone BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2015 al 19 maggio 2015 www.comune.cernuscolombardone.lc.it BILANCIO COME FUNZIONA Il bilancio di previsione del Comune risulta in pareggio: il

Dettagli

Prot. n. 4447 /C27 COMUNICAZIONE 1/a Lonato del Garda, 15 giugno 2012

Prot. n. 4447 /C27 COMUNICAZIONE 1/a Lonato del Garda, 15 giugno 2012 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO UGO DA COMO Via Marchesino, snc - 25017 Lonato del Garda (Bs) Tel.03099968 Fax 03099968222 Cod. Mecc BSIC82400T C.F. 93014360171

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA 2009

PROGRAMMAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA 2009 PROGRAMMAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA 2009 Nel complesso quadro normativo di riferimento della programmazione e previsione economico-finanziaria degli enti locali, predisporre il bilancio di previsione

Dettagli

COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO PROVINCIA DI CATANIA

COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO PROVINCIA DI CATANIA Testo definitivo del Regolamento approvato con delibera di C.C. n. 7 del 13/02/09 con le modifiche ed integrazioni apportate con gli emendamenti approvati. COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO PROVINCIA DI CATANIA

Dettagli