Introduzione 2. Versioni 4. Componenti di base e accessori 10. Dettagli tecnici generali 33. Dati elettrici 35. Pesi in funzionamento 36

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione 2. Versioni 4. Componenti di base e accessori 10. Dettagli tecnici generali 33. Dati elettrici 35. Pesi in funzionamento 36"

Transcript

1 Condizionatori e pompa di calore monoblocco per installazione esterna roof-top raffreddati ad aria, con sistema di recupero energetico e compressori scroll ETF / ETH kw

2 INDICE Introduzione 2 Versioni 4 Componenti di base e accessori 10 Dettagli tecnici generali 33 Dati elettrici 35 Pesi in funzionamento 36 Spazi di rispetto e dimensioni principali 37 Dati tecnici ventilatori di mandata 38 Dati tecnici ventilatori di ripresa 42 Prestazioni in raffreddamento ET-S/M 46 Prestazioni in riscaldamento ET-S/M 49 Prestazioni in raffreddamento ET-L 52 Prestazioni in riscaldamento ET-L 55 Prestazioni in raffreddamento ET-R1 58 Prestazioni in riscaldamento ET-R1 61 Prestazioni in raffreddamento ET-R2 64 Prestazioni in riscaldamento ET-R2 67 Prestazioni in raffreddamento ET-R3 70 Prestazioni in riscaldamento ET-R3 73 Limiti di funzionamento 76 Livelli di emissione sonora 77 Perdita di carico componenti opzionali 82 Dati tecnici moduli di riscaldamento a combustione 84 Dati tecnici batterie ad acqua calda 87 Dati tecnici post riscaldamento a gas caldo 91 Schemi dimensionali e spazi di rispetto 93 Ci riserviamo il diritto, ferme restando le caratteristiche essenziali, di modificare dati, fotografie e quant altro riportato in questo catalogo senza preavviso.

3 CONDIZIONATORI ROOF-TOP SOLO FREDDO E A POMPA DI CALORE Il progetto L utilizzo di condizionatori roof-top costituisce la soluzione più economica e versatile per la climatizzazione delle grandi e medie superfici del terziario. Le unità roof-top serie ETF (freddo) ETH (pompa di calore) sono state progettate per rispondere alle diverse esigenze (civili ed industriali) ed offrire la massima modularità e configurazione in funzione delle richieste. Nelle unità roof-top sono concentrate tutte le funzioni e componenti per permettere il controllo della temperatura, il ricambio, la filtrazione, l umidificazione e la deumidificazione dell aria. Massima attenzione è stata posta nel progetto al fine di offrire un prodotto in grado di rispettare criteri di risparmio energetico e contenimento dei livelli sonori. ET, specializzata nel settore della climatizzazione e forte della collaborazione di primarie ditte specialistiche, presenta la nuova serie di unità roof-top adatte al trattamento dell aria delle medie e grandi superfici; estremamente versatili, possono essere impiegate per applicazioni molto diverse tra loro, come ad esempio supermercati, centri congressuali, centri commerciali, cinema multisala. Questi condizionatori offrono una grande versatilità di utilizzo, disponendo di optional che ne permettono un ampia capacità di personalizzazione e, soprattutto, consentono con moderni accorgimenti un elevata efficienza energetica. Le scelte costruttive sono mirate a garantire il comfort climatico ideale durante tutto l anno, operando nelle diverse condizioni esterne e fornendo un apporto termico costante. Tali scelte permettono di ottenere valori elevati di efficienza EER. Particolare attenzione viene posta ai sistemi di recupero: la serie è sviluppata con modelli che prevedono l adozione di recuperi statici con recuperatori a flusso incrociato, recuperi entalpici con recuperatori rotativi igroscopici, recuperi termodinamici con il riutilizzo dell aria espulsa convogliata verso la sezione esterna del circuito frigorifero dell unità. I punti di forza Rispetto per l ambiente La serie ETF e ETH utilizza refrigerante R410A: Il parametro TEWI (Total Equivalent Warming Impact), atto a misurare l effetto serra indiretto, viene ridotto conseguendo elevati valori di efficienza, grazie al recupero termodinamico sull aria espulsa e adattando il funzionamento dell unità al carico richiesto. Le modalità di funzionamento free-cooling e free-heating nelle mezze stagioni consentono lo spegnimento dei compressori e dunque un minore dispendio di energia elettrica, a tutto vantaggio dell ambiente. Prestazioni essa opera per la maggior parte del tempo a carico parziale. temperatura di condensazione. da estendere il funzionamento dell unità anche in condizioni particolarmente gravose. Semplicità di installazione e manutenzione Nelle versioni standard condensate ad aria, è sufficiente provvedere a semplici collegamenti: 2

4 La struttura modulare dell unità consente una forte personalizzazione della stessa, a seconda delle esigenze del cliente, previa consultazione del nostro ufficio tecnico. Il facile accesso alle sezioni interne permette di eseguire in sicurezza la manutenzione dei componenti soggetti a periodica verifica (es. filtri). Comfort Il benessere termoigrometrico dell ambiente da climatizzare è assicurato mediante: Controllo climatico L unità è dotata di microprocessore elettronico che ne gestisce tutte le principali funzioni. Le funzioni principali del programma sono: Mediante il terminale utente è possibile visualizzare e modificare i seguenti dati in ogni momento: da password;

5 LE UNITÀ DI SERIE Le varianti costruttive dei roof-top sono di seguito descritte. L ordine seguito è dalla versione base a quelle via via più accessoriate. Le modifiche riguardano la sola parte di trattamento aria. Per ogni versione di serie sono previste due configurazioni costruttive: una lavora con flusso d aria parallelo - degli spazi interni alla struttura di contenimento e quindi la riduzione dell ingombro complessivo dell unità. Per semplicità di visualizzazione, si riportano gli schemi funzionali delle unità più piccole. Modello ET-S E costituito da una serranda per l ingresso dell aria, filtro a celle G4, batteria di espansione diretta, ventilatore di mandata. Il funzionamento è a tutt aria di ricircolo. 4

6 LE UNITÀ DI SERIE Modello ET-M E costituito da camera di miscela a due serrande tra aria esterna e aria di ripresa dall ambiente, possibilità mandata. ingresso aria esterna a comando manuale. do la ventilazione è attiva; na regolate da attuatori modulanti, pilotati dal segnale della sonda qualità dell aria; na regolate da attuatori modulanti, pilotati dal segnale della sonda di temperatura esterna nel momento in 5

7 LE UNITÀ DI SERIE Modello ET-L E costituito da camera di miscela a tre serrande tra aria esterna e aria di ripresa dall ambiente (la terza serranda consente l espulsione di parte dell aria di ripresa), recupero termodinamico sull aria espulsa, pos- di mandata e di ripresa. Il recupero termodinamico comporta immediati vantaggi sull efficienza dell unità, in particolare se a pompa di calore reversibile, in quanto: maggiore in inverno), dunque si ha un avvicinamento tra le temperature di evaporazione e di condensazio- condizioni gravose dell aria esterna, quindi risulta più ampio il campo di funzionamento dell unità. La regolazione delle serrande è automatica. 6

8 LE UNITÀ DI SERIE CON RECUPERO LE UNITA DI SERIE CON RECUPERO Le unità di serie con recupero sono pensate per trasferire calore dall aria espulsa all aria esterna in ingresso, in modo da riscaldarla o raffreddarla (a seconda della stagione) prima che essa si misceli con l aria di ripresa e venga dunque trattata nella batteria interna. Questo apporto di calore gratuito all aria esterna favorisce un più ampio campo funzionamento dell unità e ne permette quindi il lavoro in condizioni particolarmente gravose. Per ogni versione di serie sono previste due configurazioni costruttive, a seconda che la portata d aria ela- Per semplicità di visualizzazione, si riportano gli schemi funzionali delle unità più piccole. Modello ET-R1 E costituito dalla versione ET-L con l aggiunta di recuperatore di calore statico a flussi incrociati per una Il recuperatore a flussi incrociati è dimensionato in modo da consentire un efficienza di recupero con free cooling nel disegno sovrastante: tale eventualità si presenta quando è sufficiente immettere aria esterna in ambiente per abbatterne i carichi termici. L aria espulsa è ancora convogliata in aria di condensazione per attuare il recupero termodinamico. 7

9 LE UNITÀ DI SERIE CON RECUPERO Modello ET-R2 E costituito dalla versione ET-L con l aggiunta di recuperatore di calore statico a flussi incrociati per una Il recuperatore a flussi incrociati è dimensionato in modo da consentire un efficienza di recupero tando la serranda aria esterna indicata con free cooling nel disegno sovrastante: tale eventualità si presenta quando è sufficiente immettere aria esterna in ambiente per abbatterne i carichi termici. L aria espulsa è ancora convogliata in aria di condensazione per attuare il recupero termodinamico.

10 LE UNITÀ DI SERIE CON RECUPERO Modello ET-R3 E costituito dalla versione ET-L con l aggiunta di recuperatore di calore rotativo entalpico per una portata Il recuperatore a flussi incrociati è dimensionato in modo da consentire un efficienza di recupero rispetto alle versioni ET-R1 ed ET-R2, non ha senso convogliare l aria in uscita dal recuperatore verso l aria di condensazione (recupero termodinamico) in quanto il guadagno non sarebbe significativo in termini di efficienza. Tale scelta comporta peraltro una migliore gestione degli spazi e dunque un minor ingombro complessivo dell unità. 9

11 ACCESSORI φ 0.9 in modalità pompa di calore a partire dal segnale inviato da una sonda di temperatura ambiente Gli optional generali della serie standardizzata sono: 10

12 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 1. STRUTTURA L unità appare esternamente come un insieme di pannelli, montati su di un telaio costituito da profili di semplice, preciso e rapido assemblaggio. La lavorazione delle lamiere è realizzata mediante macchina opera- nei particolari costruttivi ed elevata precisione della finitura superficiale, nonché semplificazione del ciclo Accanto allo standard proposto, l azienda valuta la richiesta di particolari esecuzioni che prevedano l utilizzo di componenti strutturali speciali. 1.1 Profili L esecuzione standard prevede profili estrusi in alluminio pressofuso EN AW 6060 aventi le seguenti caratteristiche: In corrispondenza degli spigoli delimitanti le facce dell unità, i profili sono a sezione quadra (Fig. 1.1a). All interno di una stessa faccia dell unità, la giunzione modulare dei diversi pannelli è realizzata mediante l utilizzo del profilo omega senza cava (Fig. 1.1b): l assenza della cava conferisce una maggiore leggerezza al profilo e, in quanto internamente piatto, consente all aria e all acqua di scorrere liberamente sulla sua superficie; anche l accumulo di polvere è ridotto e risultano più semplici le operazioni di pulizia e manutenzione. Ai vertici dell unità sono posizionati dei giunti a tre vie (Fig. 1.1c) aventi forma tubolare chiusa tale da garantire un appropriato accoppiamento senza giuoco con i profili. A B C Fig. 1.1: Profili a sezione quadra (a); a sezione omega (b); giunto a tre vie (c). Accanto all esecuzione standard, sono disponibili come optional profili di sezione 70 mm per pannelli di spessore 50 mm. 11

13 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 1.2 Pannelli I pannelli sono del tipo sandwich, ossia formati da due lamiere con interposto uno strato di materiale isolante. Lo spessore totale dei pannelli è di 25 mm nella versione standard, o in alternativa 50 mm come optional. In tabella sono descritti i componenti del pannello nella versione standard e optional dell unità. Lamiere Standard Lamiera in acciaio zincato di spessore non inferiore a 8/10, preverniciata colore bianco-grigio se esterna. Su entrambi i lati della lamiera è applicato un primo strato di primer (aggrappante) di 5 micron, su cui viene steso il film a secco di 20 micron di spessore; il tutto viene protetto da pellicola antigraffio (da rimuovere in cantiere). Ottima resistenza in ambienti salini e ottima resistenza agli agenti aggressivi. Temperatura massima in continuo pari a 90 C. Optional Lega di alluminio peralluman P-Al-Mg. 2.5-UNI3574 protetta da pellicola antigraffio (da rimuovere in cantiere) contro ogni eventualità di danno durante la manipolazione dei pannelli in officina e durante il trasporto dell unità. Isolante Poliuretano espanso a cellule chiuse con densità >45 kg/m3. Resistenza alla fiamma secondo ISO 3580 ASTM 1692 corrispondenti alle classi M2 NF P , B2 DIN 4102 e 2 CSE. Conduttività termica W/mK. Trasmittanza 0.9 W/m2K per pannello sp. 25 mm, 0.5 W/ m2k per pannello sp. 50 mm Il riempimento avviene per iniezione su pressa a piani riscaldati in modo tale da garantire l omogeneità Materassino in lana di vetro, apprettata con resine termoindurenti, avente densità >40 Kg/m3. Spessore 25/50 mm. Conducibilità termica W/mK. Trasmittanza 1.1 W/m2K per pannello sp. 25 mm, 0.6 W/ m2k per pannello sp. 50 mm Comportamento alla fiamma ignifugo, conforme a tutte le normative sulla reazione al fuoco di materiali combustibili. CLASSE 0 C.S.E.RF 2/75-3/77-4/83 Fig. 1.2: Bussola di fissaggio. Il fissaggio dei pannelli al telaio è ottenuto mediante viti autofilettanti, previo inserimento di speciale guarnizione in resina anti-invecchiamento che garantisce nel tempo una perfetta tenuta aeraulica alla differenza corrispondenza delle forature per irrigidire la zona e creare lo spazio necessario per l inserimento di appo- 1.2), al fine di proteggere le viti dagli agenti atmosferici e di rendere priva di asperità la superficie esterna del pannello. Tutte le pannellature sono di semplice rimozione; inoltre per le sezioni soggette a manutenzione o ispezione sono previste porte dotate di maniglie e cerniere in lega di alluminio presso-fuso. 12

14 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI In evidenza una bussola di fissaggio. 1.3 Basamento rantisce una minima deflessione: ogni blocco (sezione o insieme di sezioni) è dotato del proprio basamento che lo rende indipendente dagli altri. L anello perimetrale viene collegato da opportuni longheroni trasversali in modo da distribuire uniformemente i carichi; l unione dei profilati è eseguita con bulloni e dadi. L assemblaggio del basamento al telaio è del tipo a doppio appoggio e consente di incastrare i pannelli di fondo, garantendo la pedonabilità sugli stessi, senza l utilizzo di viti sporgenti, in accordo alle norme di sicurezza antinfortunistiche. 1.4 Tetto di protezione Poiché l unità è da installarsi all esterno, è previsto un tettuccio di protezione da agenti atmosferici nella tondato ai bordi in modo da facilitare il distacco delle gocce d acqua e da risultare antinfortunistico. e riparo dal sole (optional).

15 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 2. SEZIONE MOTOCONDENSANTE L unità frigorifera, condensata ad aria, è disponibile in due versioni: Il refrigerante utilizzato è R410A. 2.1 Compressori L unità monta compressori scroll, il cui principio di funzionamento è illustrato in Fig Rispetto ad altri sistemi di compressione utilizzati nel campo del condizionamento dell aria, gli scroll consentono una più bassa emissione sonora, maggiori efficienza ed affidabilità, compatibilità con il funzionamento a pompa di calore. I compressori sono completi di: In funzione della potenza frigorifera nominale del rooftop, le soluzioni di compressione sono le seguenti: I compressori sono posizionati fuori dall aria di condensazione, di fianco alla sezione di trattamento aria o in alternativa sotto il quadro elettrico in un vano a parte, al fine di evitare il contatto con l aria elaborata dai ventilatori assiali. ASPIRAZIONE COMPRESSIONE SCARICO lungo una circonferenza attorno al centro della spirale fissa (in nero). Il moto relativo tra le due spirali individua due volumi aperti simmetricamente disposti, che vanno via via allargandosi, favorendo l aspirazione del gas. La fase di aspirazione termina con l unione di detti volumi in un unico volume chiuso, la cui progressiva restrizione determina la compressione del gas ivi contenuto. La compressione termina quando lo spazio chiuso raggiunge il centro della spirale fissa, dove è localizzata la luce di scarico. Le tre fasi avvengono contemporaneamente. 14

16 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 2.2 Batterie lato aria esterna evaporatore quando viene invertito il ciclo frigorifero in modalità pompa di calore) presentano telaio in acciaio zincato, alette in alluminio corrugate high-performance e tubi in rame rigati internamente a spaziatura elevata. Le alette sono provviste di collarini autodistanziati, ricavati da imbutitura, che assicurano il perfetto contatto con i tubi, opportunamente mandarinati, favorendo di conseguenza un migliore scambio termico. I fori di passaggio dei tubi sono imbutiti per permetterne lo scorrimento dovuto alle dilatazioni termiche durante il funzionamento. 2.3 Circuiti frigoriferi Il circuito refrigerante include: Fig. 2.4: Valvole di espansione termostatica (a); valvola di inversione a 4 vie (b); filtro deidratore (c). 15

17 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 3. SEZIONE DI TRATTAMENTO ARIA I componenti standard nella sezione di trattamento aria del roof-top sono: nenti opzionali. 3.1 Sezioni ventilanti Le sezioni ventilanti, per ciascuna grandezza della serie standard, sono progettate per contenere al loro in- - in linea con la sezione oppure verso l alto, o verso il basso a seconda delle esigenze impiantistiche. Il montaggio del gruppo motore-ventilatore all interno della sezione è stato studiato in modo da garantire al massimo l isolamento dalla struttura, riducendo al minimo le vibrazioni e quindi la rumorosità. tramite interposizione di ammortizzatori in gomma (a molla su richiesta). Il ventilatore è collegato alla struttura tramite un giunto elastico sulla bocca premente. Quest ultimo è di tipo smontabile grazie all impiego di una doppia flangia imbullonata e non rivettata che facilita l eventuale estrazione del ventilatore per sostituzione o manutenzione straordinaria. In corrispondenza della bocca di mandata il pannello è esternamente dotato di collare per il collegamento ai canali dell aria. Peraltro, particolare cura viene dedicata all allineamento della trasmissione tra motore e ventilatore in modo da garantire le condizioni di lavoro previste senza che si abbiano anomali consumi delle cinghie e siano indotte fastidiose vibrazioni. tilante è dotata, sulla portina di accesso, di micro-interruttore di sicurezza del tipo a baionetta, non escludibile o, in alternativa, di rete di protezione o di chiusura con chiave. Fig. 3.1: Montaggio del gruppo motore-ventilatore su piattaforma comune isolata dalle vibrazioni. 16

18 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI Caratteristiche dei ventilatori I ventilatori adottati di serie sono centrifughi e si distinguono in base a portate e relative prevalenze: Fig. 3.2: Assieme girante e dischi portapale/ricoprimento a pale avanti (a) e rovesce (b). E accessoria la regolazione di velocità tramite inverter. Tutti i ventilatori installati di serie sono eseguiti in acciaio zincato per piccole e medie dimensioni, in acciaio verniciato con vernice epossidica per grossi modelli. ricoperti con verniciatura anticorrosiva e sono montati su cuscinetti di tipo orientabile, lubrificati a vita con Tutti i ventilatori di media e grande dimensioni sono dotati di telaio. datura (metodo Pittsbourgh) per evitare la formazione di ossidazioni. quelli centrifughi classici. Il loro principale vantaggio consiste in un ingombro decisamente contenuto che permette la realizzazione di gruppi aspiranti compatti e modulari, facilmente accessibili per operazioni di ispezione. Altro vantaggio è l assenza di una direzione definita di scarico dell aria, che invece caratterizza i classici ventilatori dotati di cassa di ricoprimento della girante: di conseguenza il livello di emissione sonora tro, l assenza di una voluta, che converta parte dell energia cinetica della vena fluida all uscita della girante in incremento di pressione statica, determina un efficienza inferiore. o quadrata che permette la loro facile installazione sull impianto. I plug fans sono disponibili nelle versioni: shless a commutazione elettronica (solo taglie medio piccole); Fig. 3.3: Esempio di plug fan con motore elettrico direttamente accoppiato alla girante 17

19 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI Caratteristiche motori Ai ventilatori centrifughi sono abbinati motori elettrici asincroni trifasi a gabbia di scoiattolo a singola velocità - adatta al funzionamento delle macchine centrifughe come i ventilatori. I motori installati sono dimensionati come consigliato dalle migliori case costruttrici di ventilatori, tenendo conto della potenza assorbita in accordo a questa semplice regola: Pvent inst vent x 1.2 Pvent inst vent x 1.15 Per quanto riguarda l alimentazione tutti i motori sono Euro tensione ossia per l utilizzazione della rete Tutti i motori sono adatti ad essere regolati con inverter. Tutti i motori standard sono costruiti per operare ad una temperatura ambiente non superiore ai 40 e ad una altitudine non superiore ai 1000 mt sul livello del mare, per altitudini e temperature superiori considerare i coefficienti riportati nella tabella sottostante. Temperatura ambiente [ C] Potenza consentita in % della potenza nominale Altitudine sul livelo del mare [m] Potenza consentita in % della potenza nominale esecuzione con trattamento anticorrosivo, per installazione in atmosfere aggressive ; - esecuzione antideflagrante per ambienti a rischio esplosione, in grado di isolare scintille e alte temperature dall atmosfera pericolosa. Tabella giri massimi per motori asincroni Polarità motore 2 4 4/6 4/8 Giri a 50 Hz / /750 Giri a 60 HZ / /900

20 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI Fig. 3.4: Dispositivo di filtrazione primaria a celle sintetiche pieghettate. Fig. 3.5: Dispositivo di filtrazione fine a tasche rigide. Fig. 3.6: Filtro elettrostatico 3.2 Sezioni filtranti L unità monta di default una sezione di pre-filtraggio a celle sintetiche pieghet- celle hanno telaio in acciaio zincato e racchiudono un materassino pieghettato, in fibra sintetica autoestinguente, supportato da rete zincata elettrosaldata. La pieghettatura consente di avere una grande superficie filtrante e quindi basse perdite di carico pur con volumi d ingombro ridotti. Il materassino è in fibra di poliestere ed è rigenerabile mediante lavaggio con acqua e detersivo oppure con aria soffiata in controcorrente nel caso di polveri secche. La massima tem- eventualmente abbinati ai pre-filtri a celle in una stessa sezione. Le tasche sono in carta di vetrocellusa, non rigenerabili, ma totalmente inceneribili, ad elevata capacità di ritenzione delle polveri. Appositi ganci a molla tengono premute le tasche al contotelaio, in acciaio zincato, previa interposizione di guarnizione in neoprene, garantendo un montaggio totalmente ermetico e una facile manutenzione. Il setto filtrante risulta inerte, non igroscopico, inodore e non propaga batteri. Questi filtri sono disponibili con efficienza colorimetrica Più precisamente: L accessibilità ai filtri per la manutenzione è garantita da una portina con maniglia e cerniere che ne consente, di regola, l estrazione a monte rispetto al flusso dell aria. che comprende una sezione di ionizzazione e una sezione di captazione. La nati a piastre di alluminio a potenziale di terra. La seconda consiste in piastre terra. Le particelle contenute nel flusso d aria vengono caricate elettricamente (positive) quando attraversano il campo elettrostatico della sezione di ionizzazione per poi essere attirate, aderendovi, alle piastre collettrici della sezione di captazione, le quali sono il polo negativo di un campo elettrostatico. La captazione elettrostatica permette la separazione dell aria di una qualsiasi particella indipendentemente dalla sua dimensione; infatti è possibile la se- massimo di carico di polveri fini. L impiego di filtri elettrostatici permette quindi di ottenere aria completamente esente da impurità (polvere, fumo, spore, batteri, polline, etc.). Le celle elettrostatiche sono montate all interno di sezioni fuori standard dimensionate di volta in volta in funzione della portata d aria e dell efficienza richiesta. 1 Il metodo ponderale o gravimetrico (più correttamente arrestanza) per la determinazione dell efficienza di filtrazione di un filtro (a bassa media efficienza) si basa sulla misura della variazione di peso di un filtro assoluto (efficienza unitaria) a valle del filtro testato, una volta immessa in aria una quantità nota di polveri sintetiche di test; maggiore è la variazione del peso del filtro assoluto, minore sarà l efficienza del filtro testato. 2 misura mediante colorimetro del diverso grado di annerimento tra due carte di filtro disposte una a monte e una a valle del filtro campione. 19

21 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 3.3 Batteria a espansione diretta high-performance e tubi in rame del diametro di 16 mm, spessore 0.75 mm. Il telaio è dotato di bacinella scarico, montata al di sopra del pannello sandwich di fondo (riempito di poliuretano o lana, come il resto dei pannelli) e, quindi, termoisolata dall ambiente esterno. La sezione che contiene le batterie è stata accuratamente progettata affinché sia consentita l estrazione a cassetto, su apposite guide, sia dal lato degli attacchi idraulici, che dal lato opposto, rimuovendo semplicemente un pannello laterale. In tal modo sono facilitate le operazioni di manutenzione e di pulizia del pacco alettato della batteria. I collettori sono in acciaio protetto da vernice anti-corrosione o in rame e vengono dimensionati in funzione del numero dei circuiti dello scambiatore. Per le batterie funzionanti ad acqua ed a vapore sono previsti, di serie, attacchi in acciaio con filettatura gas conica; a richiesta possono essere forniti attacchi dotati di flange e contro-flange. Le batterie ad espansione diretta con gas refrigerante prevedono di serie attacchi in rame a saldare e, in base alla richiesta, possono essere a più circuiti per il collegamento ad altrettanti compressori. Tutte le batterle prima della saldatura vengono sottoposte a lavaggio in vapori di percloroetilene. La saldatura del pacco alettato avviene in atmosfera controllata con gas inerte. 3.4 Modulo di riscaldamento a combustione (optional) Generalmente il modulo di riscaldamento a combustione viene utilizzato in alternativa alla pompa di calore per climi molto freddi, pertanto è dimensionato in modo da fornire una potenza termica pari a quella di progetto. - del bruciatore abbinato (esterno) ad aria soffiata a gas o gasolio, a calore in acciaio di qualità (versione standard) oppure casse fumi in le superfici della camera di combustione e con i tubi entro cui sono inviati i fumi combusti. Fig. 3.7: Modulo termico tradizionale. da un bruciatore a gas metano, propano o gasolio, modulante a bas- aria: entro tubo sono inviati i fumi del processo di combustione, sui tubi e sulla superficie della camera di combustione impatta l aria che dunque si riscalda. stente alle alte temperature e alla condensa. Infatti l acqua che risulta tra i prodotti della combustione è in forma condensata: si libera così Fig. 3.8: Modulo termico a condensazione. anche il calore latente di condensazione e il rendimento termico del mica nominale erogata, se riferito al potere calorifico inferiore. Il bruciatore è costruito completamente in acciaio inox mediante particolari lavorazioni meccaniche, tali da assicurare elevate affidabilità, resistenza meccanica e termica. 20

22 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI L espulsione dei fumi è predisposta con apposito camino coassiale (camino esterno a cura dell installatore). Il vantaggio principale di entrambe le soluzioni descritte consiste nella totale indipendenza del modulo termico e dunque del roof-top da generatori di calore esterni, che altrimenti risulterebbero necessari per batterie a vapore o ad acqua calda. Per la loro messa in funzione, è sufficiente eseguire la connessione alla rete elettrica e il collegamento alla rete gas. Nella tabella sottostante sono indicate le prestazioni dei due moduli per le diverse grandezze dell unità roof-top, per diversi range di temperatura dell aria. Il calcolo è stato eseguito con portata d aria standard, indicata nella tabella dei dati tecnici generali. L unità di combustione, sia essa del tipo tradizionale o a condensazione, costituisce un modulo che va inte- il diverso collocamento del modulo a seconda della posizione del ventilatore di mandata. La macchina rimane un monoblocco. allestimenti ET-S / ET-M allestimenti ET-L / ET-R A.M. MODULO DI RISCALDAMENTO A.M. MODULO DI RISCALDAMENTO Fig. 3.9a Fig. 3.9b lunghezza della macchina. A.M. MODULO DI RISCALDAMENTO Fig. 3.9c 21

23 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 3.5 Batterie calde integrative e di post riscaldamento estivo (optional) A seguito del raffreddamento e della deumidificazione dell aria sulla batteria ad espansione diretta, la tem- alta l umidità relativa dell aria stessa. In questo caso, è possibile optare per una batteria di post riscaldamento estivo, al fine di garantire un migliore benessere termoigrometrico nell ambiente da climatizzare. Le suddette batterie, ad eccezione di quella a gas caldo, possono essere utilizzate anche in regime invernale come integrazione o sostituzione della pompa di calore. La sezione di trattamento aria è già predisposta ad accogliere una tra le suddette batterie calde, di seguito - calda davanti a quella di espansione non comporta l incremento della larghezza della macchina (essendo il flusso d aria trasversale alla lunghezza dell unità). allestimenti ET-S / ET-M A.M. Fig. 3.10a allestimenti ET-L / ET-R batteria di post riscaldamento estivo A.R. A.M. Fig. 3.10b 22 batteria di post riscaldamento estivo

24 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI Batteria ad acqua calda Questa soluzione necessita di collegamento idraulico con la rete di distribuzione acqua proveniente da una caldaia. La portata d acqua da inviare in batteria dipende dalla potenza termica scambiata, nonché dalla differenza di temperatura tra mandata e ritorno dell acqua in caldaia, dipendente a sua volta dalla tipologia di caldaia installata (es. tradizionale o a condensazione). sione, passo tubi 60 mm, spessore tubi 0.4 mm, spessore alette 0.12 mm. La valvola a tre vie è inserita all interno della carpenteria; i tubi di adduzione vengono portati all esterno in posizione di facile accesso. aria standard (quella indicata in tabella dati tecnici generali) Batteria elettrica Fig. 3.11: Batteria elettrica di post-riscaldamento. tubo alettato di acciaio inossidabile, assemblate su un telaio in acciaio zincato verniciato che ne consente l inserimento, all interno delle unità di trattamento, su apposite guide, analogamente agli scambiatori ad acqua. Il numero di stadi è corredato di termostato di sicurezza a riarmo automatico (manuale su do- utilizzata d inverno come batteria di preriscaldamento dell aria all ingresso della batteria in sezione trattamento. Nella tabella sottostante sono riportati gli abbinamenti tra resistenze elettriche di riscaldamento e grandezza unità roof-top. unità Corrente assorbita [A] N stadi 1, , , ,8 2 Potenza (kw) , , , , ,0 2 unità Corrente assorbita [A] N stadi , ,6 2 Potenza (kw) 36-52, , , ,6 2

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

INDICE. Caratteristiche tecniche 1 Opzioni modulo idraulico 2 Versioni Accessorie 2 Accessori 3

INDICE. Caratteristiche tecniche 1 Opzioni modulo idraulico 2 Versioni Accessorie 2 Accessori 3 ALFA CF 4,9 65 kw Catalogo 202320A01 Emissione 09.03 Sostituisce 10.00 Refrigeratore d acqua ALFA CF Pompa di calore reversibile ALFA CF /HP Unità con serbatoio e pompa ALFA CF /ST Unità motocondensante

Dettagli

Allegato 7) MATERIALI PROPOSTI. Scheda 1: 38.1.12.10 - Centrale di trattamento aria Tipo ROCCHEGGIANI CTA 12.9

Allegato 7) MATERIALI PROPOSTI. Scheda 1: 38.1.12.10 - Centrale di trattamento aria Tipo ROCCHEGGIANI CTA 12.9 Allegato 7) MATERIALI PROPOSTI Scheda 1: 38.1.12.10 - Centrale di trattamento aria Tipo ROCCHEGGIANI CTA 12.9 Scheda 2: 53.5.10 - Pannello solare TSOL 25 Scheda 3: 63.3.35.80 - Apparecchio illuminante

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

Non hai spazio???? Per lei basta!

Non hai spazio???? Per lei basta! Non hai spazio???? Per lei basta! Lo spessore del fancoil abbinato alla potenza della UTA Venus Clima S.n.c. Via Marradi 47/49 59100 Prato ( PO ) Tel. 0574690793 Fax. 0574/695210 PAGINA 1 DI 8 CARATTERISTICHE

Dettagli

Vers. Marzo 2011 URC-SMART. Unità di recupero. calore compatte. Snc

Vers. Marzo 2011 URC-SMART. Unità di recupero. calore compatte. Snc Vers. Marzo 2011 URC-SMART Unità di recupero calore compatte NOZIONI GENERALI Negli anni passati per eliminare cattivi odori o per rimuovere l aria satura e viziata dagli ambienti si ricorreva unicamente

Dettagli

Krio. Refrigeratore e Pompa di Calore Aria/Acqua con Ventilatori Elicoidali

Krio. Refrigeratore e Pompa di Calore Aria/Acqua con Ventilatori Elicoidali Krio Refrigeratore e Pompa di Calore Aria/Acqua con Ventilatori Elicoidali Le serie KS M.E.R/M.E.H KS /T.E.H ad compressore sono disponibili in grandezze con potenze comprese tra 4,9 e,9 in versione refrigeratore

Dettagli

CZT CZT. Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I E.V.I. ALTRE VERSIONI ACCESSORI

CZT CZT. Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I E.V.I. ALTRE VERSIONI ACCESSORI Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I -15 C +63 C +43 C E.V.I. C.O.P. 4,1 HP Le pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza serie sono particolarmente adatte per applicazioni

Dettagli

TERMOVENTILANTI EBH EDS INTEGRATED COMFORT SYSTEMS

TERMOVENTILANTI EBH EDS INTEGRATED COMFORT SYSTEMS IT TERMOVENTILANTI EBH EDS INTEGRATED COMFORT SYSTEMS EBH EDS TERMOVENTILANTI EBH EDS Le unità termoventilanti da incasso delle serie EBH - EDS, grazie ai loro ventilatori ad alta prevalenza, sono indicate

Dettagli

AQUA 2. pompe di calore aria-acqua per installazione splittata con compressore ad inverter NEW MODEL >>> POMPE DI CALORE.

AQUA 2. pompe di calore aria-acqua per installazione splittata con compressore ad inverter NEW MODEL >>> POMPE DI CALORE. ECO -FRIENDLY FRIGERANT G AQUA 2 pompe di calore aria-acqua per installazione splittata con compressore ad inverter NEW MODEL f i n a n z i a i a r >>> POMPE DI CALORE POMPE DI CALORE > I VANTAGGI DEL

Dettagli

POMPE DI CALORE CONDENSATE AD ACQUA CON COMPRESSORI SCROLL (SINGOLI E TANDEM)

POMPE DI CALORE CONDENSATE AD ACQUA CON COMPRESSORI SCROLL (SINGOLI E TANDEM) PWE 352 Ka+CF H 2 O R-407C R-134a Serie PWE... Potenza da 32 a 350 kw - 1 e 2 circuiti Le pompe di calore della serie PWE, condensate ad acqua, sono progettate per installazione interna e sono particolarmente

Dettagli

Direttamente dal Produttore all Utente Privato. sistema solare termodinamico

Direttamente dal Produttore all Utente Privato. sistema solare termodinamico Direttamente dal Produttore all Utente Privato sistema solare termodinamico M A D E I N I T A L Y Il nuovo sistema solare termodinamico per avere l acqua calda risparmiando fino all 85% Acqua calda Risparmio

Dettagli

rt pool soluzioni speciali per piscine

rt pool soluzioni speciali per piscine rt pool soluzioni speciali per piscine una missione, tre obiettivi climatizzazione - alta efficienza - risparmio energetico Missione Primaria è offrire soluzioni per il trattamento e il ricambio dell

Dettagli

COOLSIDE box R410A SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE INVERTER E C

COOLSIDE box R410A SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE INVERTER E C COOLS SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE COOLSIDE box INVERTER R410A E C 2 COOLSIDE box INTRODUZIONE COOLSIDE BOX è un sistema split composto da una unità motocondensante

Dettagli

Voci di capitolato. Generatore termofrigorifero EcoPower Accorroni mod. HPE/C 22

Voci di capitolato. Generatore termofrigorifero EcoPower Accorroni mod. HPE/C 22 Generatore termofrigorifero EcoPower Accorroni mod. HPE/C 22 Classificazione apparecchio: Pompa di calore monoblocco aria/acqua per installazione da esterno con integrato generatore termico a gas metano.

Dettagli

CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000

CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000 CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000 1 Indice 1. Generalità 4 1.1 Descrizione della macchina e componenti principali 4 1.2 Descrizione del funzionamento 5 2. Caratteristiche tecniche 6 2.1 Caratteristiche

Dettagli

Refrigeratori d acqua condensati ad aria Pompe di calore aria/acqua reversibili da 270 kw a 1000 kw

Refrigeratori d acqua condensati ad aria Pompe di calore aria/acqua reversibili da 270 kw a 1000 kw R Refrigeratori d acqua condensati ad aria Pompe di calore aria/acqua reversibili da 270 kw a 1000 kw according to 97/23/CEE n 0496 Serie: LCAE V Catalogo: DI 84 Emissione: 05/06 Sostituisce: 08/05 LCAE-V

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CENTRALI TECNOLOGICHE

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CENTRALI TECNOLOGICHE 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CENTRALI TECNOLOGICHE 2 COMPONENTI DI UN IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO Impianti a tutt aria: 1. terminali di immissione dell aria; 2. rete di distribuzione

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

RAFFRESCAMENTO E RISCALDAMENTO RADIANTE A PAVIMENTO CLIMATIZZAZIONE E RAFFRESCAMENTO A PANNELLI RADIANTI

RAFFRESCAMENTO E RISCALDAMENTO RADIANTE A PAVIMENTO CLIMATIZZAZIONE E RAFFRESCAMENTO A PANNELLI RADIANTI RAFFRESCAMENTO E RISCALDAMENTO RADIANTE A PAVIMENTO CLIMATIZZAZIONE E RAFFRESCAMENTO A PANNELLI RADIANTI Contrariamente al passato dove, di norma, venivano annegati nel pavimento delle linee in acciaio,

Dettagli

Unità di recupero del calore

Unità di recupero del calore ventilazione residenziale rfi-in Unità di recupero del calore RFI-IN Gamma modello con portata d aria 0 m /h. Filtri Classe G per aria di estrazione. Classe F a bassa perdita di carico per aria di rinnovo.

Dettagli

trattamento aria PORTATA ARIA DA 1.100 A 124.000 m 3 /h

trattamento aria PORTATA ARIA DA 1.100 A 124.000 m 3 /h unità trattamento aria PORTATA ARIA DA 1.100 A 124.000 m 3 /h CHI SIAMO Con più di 80 anni di esperienza al suo attivo, Daikin è leader affermato di fama mondiale nella produzione di sistemi di condizionamento

Dettagli

COND SYSTEM Caldaia a condensazione da esterno/interno abbinata con aerotermi da interno

COND SYSTEM Caldaia a condensazione da esterno/interno abbinata con aerotermi da interno Caratteristiche tecniche e costruttive Caldaie a Condensazione CSN 5 E CSN 35 E (per installazione esterna con protezione IP X50) SISTEMA A CONDENSAZIONE Aerotermo Aeroclima STYLE 0/5 caldo/freddo COMANDO

Dettagli

Pompe di calore Polar

Pompe di calore Polar Pompe di calore Polar Sistemi di riscaldamento a pompe di calore aria-acqua Pompe di calore ad alta efficienza per il risparmio energetico Templari energie rinnovabili Nel 2006 i fratelli Gianluca e Massimo

Dettagli

i migliori gradi centigradi RFA CONDIZIONATORI E POMPE DI CALORE AUTONOME MONOBLOCCO - ROOF TOP PER INSTALLAZIONE ESTERNA MANUALE INSTALLAZIONE ED USO

i migliori gradi centigradi RFA CONDIZIONATORI E POMPE DI CALORE AUTONOME MONOBLOCCO - ROOF TOP PER INSTALLAZIONE ESTERNA MANUALE INSTALLAZIONE ED USO i migliori gradi centigradi RFA ECO-FRIENDLY REFRIGERANT GAS CONDIZIONATORI E POMPE DI CALORE AUTONOME MONOBLOCCO - ROOF TOP PER INSTALLAZIONE ESTERNA MANUALE INSTALLAZIONE ED USO 1 Gentile cliente, La

Dettagli

acqua calda sanitaria. distributed by

acqua calda sanitaria. distributed by POMPE di calore per riscaldamento, raffreddamento e produzione di acqua calda sanitaria. distributed by Pompa di calore ad inverter per riscaldamento, raffreddamento e produzione di acqua calda sanitaria.

Dettagli

PER SALE CHIRURGICHE. I condizionatori d aria. Tecnologia UNA SOLA MACCHINA PER SALA CHIRURGICA

PER SALE CHIRURGICHE. I condizionatori d aria. Tecnologia UNA SOLA MACCHINA PER SALA CHIRURGICA I condizionatori d aria PER SALE CHIRURGICHE Devono abbattere la contaminazione chimica e batteriologica, mantenere in sovrappressione la sala chirurgica, garantire la filtrazione assoluta e la costanza

Dettagli

2. DESCRIZIONE IMPIANTO

2. DESCRIZIONE IMPIANTO INDICE 1 PREMESSA 2 DESCRIZIONE IMPIANTO 2.1 Impianto di condizionamento... 2.2 Regolazione... 3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELL IMPIANTO PROPOSTO 3.1 Tecnologia ad inverter... 3.2 Carica automatica del

Dettagli

Piede di supporto per 7/7-9/7-9/9-5,00 Piede di supporto per 10/10-12/9-12/12-8,00

Piede di supporto per 7/7-9/7-9/9-5,00 Piede di supporto per 10/10-12/9-12/12-8,00 Nuova gamma di ventilatori a bassa pressione Nuovo motore chiuso protezione IP.55 Nuovo supporto motore mediante bracci articolati caratteristiche SERIE MONOFASE Modello R.P.M. Intensità Potenza Kw Portata

Dettagli

Scambiatore Condensing

Scambiatore Condensing Mynute Green S Caratterizzata da una nuova estetica particolarmente elegante che contraddistingue la nuova family line delle caldaie Beretta, la gamma Mynute Green S si avvale di due versioni combinate

Dettagli

DEUMIDIFICATORE PARETE

DEUMIDIFICATORE PARETE DEUMIDIFICATORE PARETE INTRODUZIONE CONFRONTO DESCRIZIONE - INGOMBRI CARATTERISTICHE TECNICHE RESA SCHEMA ELETTRICO LOGICA DI FUNZIONAMENTO INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE ACCESSORI Pagina 1 di 13 INTRODUZIONE

Dettagli

UNITÀ TERMOVENTILANTI 3VB

UNITÀ TERMOVENTILANTI 3VB UNITÀ TERMOVENTILANTI 3VB TERMOVENTILAZIONE E UNITÀ TERMOVENTILANTI 3VB Un sistema moderno ed economico per il riscaldamento ambientale La termoventilazione consente il riscaldamento degli ambienti mediante

Dettagli

ELFOPack. La pompa di calore aeraulica per il comfort totale nelle abitazioni a basso consumo e per il plurifamiliare con impianti autonomi

ELFOPack. La pompa di calore aeraulica per il comfort totale nelle abitazioni a basso consumo e per il plurifamiliare con impianti autonomi ELFOPack La pompa di calore aeraulica per il comfort totale nelle abitazioni a basso consumo e per il plurifamiliare con impianti autonomi GLI EDIFICI SONO CAMBIATI ORA SI RINNOVANO ANCHE GLI IMPIANTI

Dettagli

RinNOVA COND. Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni

RinNOVA COND. Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni RinNOVA COND Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni CALDAIE MURALI RinNOVA COND Biasi presenta una nuova caldaia a condensazione premiscelata: RinNOVA COND è

Dettagli

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Codice Sub Descrizione UNM Prezzo Sicurezza 13 IMPIANTI DI RISCALDAMENTO, DI CONDIZIONAMENTO, DI VENTILAZIONE 13.01 Prezzi a corpo di impianti

Dettagli

PiroVas ThermoVas. Caldaie a legna a combustione tradizionale e pirolitica

PiroVas ThermoVas. Caldaie a legna a combustione tradizionale e pirolitica PiroVas ThermoVas a combustione tradizionale e pirolitica 2 PiroVas - ThermoVas a combustione tradizionale e pirolitica PiroVas - ThermoVas Bongioanni Caldaie da sempre sensibile ai problemi energetici

Dettagli

DEUCLIMATIZZATORE DCS 26RD

DEUCLIMATIZZATORE DCS 26RD DEUCLIMATIZZATORE DCS 26RD 1 Indice 1. Descrizione del prodotto 3 1.1 Funzionamento con aria neutra 3 1.2 Funzionamento in integrazione 4 2. Descrizione componenti principali 5 3. Dimensioni 6 4. Dati

Dettagli

Scheda Tecnica G12WL NS3 G12WL UL2 SCT-G12WL NS3 G12WL UL2-022014IT

Scheda Tecnica G12WL NS3 G12WL UL2 SCT-G12WL NS3 G12WL UL2-022014IT Scheda Tecnica G12WL NS3 G12WL UL2 SCT-G12WL NS3 G12WL UL2-022014IT Egregi Signori, Vi inviamo la presentazione tecnica relativa al sistema di climatizzazione che riteniamo particolarmente indicato alla

Dettagli

POMPE DI CALORE. GAMMA AUDAX Pompe di calore aria-acqua ad Inverter

POMPE DI CALORE. GAMMA AUDAX Pompe di calore aria-acqua ad Inverter POMPE DI CALORE GAMMA AUDAX Pompe di calore aria-acqua ad Inverter IMMERGAS: DA OLTRE 40 ANNI NEL FUTURO DELL ENERGIA Immergas, attiva da oltre 40 anni nel settore delle caldaie a gas e degli impianti

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

PARVA CONDENSING. Caldaie murali a condensazione

PARVA CONDENSING. Caldaie murali a condensazione PARVA CONDENSING Caldaie murali a condensazione CALDAIE MURALI PARVA CONDENSING Le caldaie Parva Condensing offrono tutti i vantaggi dell innovativa tecnologia a condensazione in abbinamento al comfort

Dettagli

SCHEDA TECNICA DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1300002 ORIZZONTALE DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1301002 - VERTICALE

SCHEDA TECNICA DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1300002 ORIZZONTALE DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1301002 - VERTICALE SCHEDA TECNICA DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1300002 ORIZZONTALE DUPLEX EC.UI 175 Cod. 1301002 - VERTICALE RECUPERATORE ORIZZONTALE VERTICALE A RECUPERO TOTALE (scambiatore in Carta) DA 1.580 m³/h DESCRIZIONE

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Premessa Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati condizioni

Dettagli

Pompe di calore ARIA-ACQUA HRC 70

Pompe di calore ARIA-ACQUA HRC 70 Pompe di calore ARIA-ACQUA HRC 70 17 kw monofase 230 V o trifase 400 V 20 kw monofase 230 V 25 kw trifase 230 V Cascate da 34, 40, 50, 75 e 100 kw GARANTISCONO IL RISCALDAMENTO DELL ACQUA FINO A 70 C,

Dettagli

Standard Dati Tecnici Prodotto E12EK NSB-E12EK UA3

Standard Dati Tecnici Prodotto E12EK NSB-E12EK UA3 Via DELL UNIONE EUROPEA,6 20097 San Donato Milanese (MI) Tel.02518011- Fax 0251801.500 Standard Dati Tecnici Prodotto 1 Egregi Signori, Vi inviamo la presentazione tecnica relativa al sistema di climatizzazione

Dettagli

PARVA RECUPERA. Caldaie murali a condensazione pe r impia nti tradizionali

PARVA RECUPERA. Caldaie murali a condensazione pe r impia nti tradizionali PARVA RECUPERA Caldaie murali a condensazione pe r impia nti tradizionali CALDAIE MURALI PARVA RECUPERA Parva Recupera è la caldaia a condensazione pensata per gli impianti tradizionali e facilmente adattabile

Dettagli

Compressore tipo 1 x (Scroll), ermetico, 2 x (Scroll), ermetico Fluido frigorigeno R407c kg 4,0 4,2 6,0 6,1 9,0

Compressore tipo 1 x (Scroll), ermetico, 2 x (Scroll), ermetico Fluido frigorigeno R407c kg 4,0 4,2 6,0 6,1 9,0 Dati tecnici - Incluse le perdite di sbrinamento Hoval Belaria (8-33), Hoval Belaria twin (0-30) Belaria Belaria twin Tipo (8) (0) () (5) (0). stadio. stadio Potenzialità nominale con A/W35 secondo EN

Dettagli

Mantello unico di colore bianco. Cruscotto con pulsanti a vista e idrometro analogico.

Mantello unico di colore bianco. Cruscotto con pulsanti a vista e idrometro analogico. Segmento Medio Segmento Top Mantello unico di colore bianco. Cruscotto con pulsanti a vista e idrometro analogico. Mantello unico di colore bianco. Cruscotto con pulsanti a vista e idrometro digitale.

Dettagli

smile SMILE hp 55% 7,6 19,7 kw Riscaldamento 6,7 22,4 kw Raffreddamento R410A INVERTER E C

smile SMILE hp 55% 7,6 19,7 kw Riscaldamento 6,7 22,4 kw Raffreddamento R410A INVERTER E C smile POMPA DI CALORE REVERSIBILE PER RISCALDAMENTO, RAFFREDDAMENTO SMILE hp E PRODUZIONE DI ACQUA CALDA SANITARIA 7,6 19,7 kw Riscaldamento 6,7 22,4 kw Raffreddamento 55% INVERTER R410A E C 2 SMILE hp

Dettagli

Air Conditioning Division

Air Conditioning Division Air Conditioning Division ARGOMENTI TRATTATI PAG Caratteristiche salienti 2 Tipologia unità interne collegabili 3 Caratteristiche tecniche 4 Tavole di configurazione 5 Fattori di correzione (capacità)

Dettagli

HRC 70 POMPE DI CALORE AD ALTISSIMA EFFICIENZA ANCHE PER IMPIANTI AD ALTA TEMPERATURA

HRC 70 POMPE DI CALORE AD ALTISSIMA EFFICIENZA ANCHE PER IMPIANTI AD ALTA TEMPERATURA HRC 70 POMPE DI CALORE AD ALTISSIMA EFFICIENZA ANCHE PER IMPIANTI AD ALTA TEMPERATURA 2 POMPE DI CALORE AD ALTISSIMA EFFICIENZA HRC 70 IL RISCALDAMENTO GARANTITO ANCHE CON I GRANDI FREDDI PROPRIO QUANDO

Dettagli

URC. Unità di recupero calore orizzontale e verticale

URC. Unità di recupero calore orizzontale e verticale URC Unità di recupero calore orizzontale e verticale PIELLE snc Uffici e Magazzino: via Magenta 20 20024 Garbagnate Milanese (MI) telefono 02 9953923-02 9954036 fax 02 9954854 www.pielle-snc.it pi.elle.snc@tiscali.it

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI

CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI Prof. Cinzia Buratti GENERALITA Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati

Dettagli

SiStema Dry 200 Le a r tecnoclima e N e O G G LO Contrariamente alla tradizionale tecnologia del riscaldamento e del raffredda-

SiStema Dry 200 Le a r tecnoclima e N e O G G LO Contrariamente alla tradizionale tecnologia del riscaldamento e del raffredda- Sistema Dry TECNOCLIMA CATALOGO GENERALE STORIA DI UN SUCCESSO LA STORIA Situata nella provincia di Trento, la Tecnoclima S.p.a. nasce nel 1973 da Alfonso Vescovi, grande esperto di termoaeraulica, con

Dettagli

Sistemi modulari a condensazione DEWY EQUIPE

Sistemi modulari a condensazione DEWY EQUIPE Sistemi modulari a condensazione DEWY EQUIPE Caldaie murali DEWY EQUIPE La tecnologia del calore L aumento di esigenze in termini di comfort, Dewy Equipe un sistema intelligente che rispetta economia,

Dettagli

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22 pag. E- Descrizione Recuperatore di calore compatto con configurazione attacchi fissa (disponibili 8 varianti. Cassa autoportante a limitato sviluppo verticale con accesso laterale per operazioni d ispezione/manutenzione.

Dettagli

POMPE DI CALORE KITA Approfondimento tecnico

POMPE DI CALORE KITA Approfondimento tecnico POMPE DI CALORE KITA Approfondimento tecnico Approfondimento tecnico sulle scelte progettuali Compressore singolo ermetico trascinato tramite motore BLDC inverter. Il compressore è il cuore della pompa

Dettagli

CATALOGO GENERALE RISCALDAMENTO AR-THERM

CATALOGO GENERALE RISCALDAMENTO AR-THERM CATALOGO GENERALE RISCALDAMENTO AR-THERM 46 CALDAIE MURALI A FASCIO TUBIERO CALDAIA MURALE AR-THERM scambiatore in rame Il cuore Il cuore del corpo caldaia è interamente in rame, prodotto secondo norme

Dettagli

Sistemi ad adsorbimento

Sistemi ad adsorbimento Sistemi ad adsorbimento Il ciclo in oggetto impiega un solido capace di adsorbire su uno strato superficiale il fluido frigorigeno. Sostanze che presentano tali caratteristiche sono ad esempio zeolite

Dettagli

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento;

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento; Caratteristiche tecniche relative a N 2 gruppi Turbina Elica Generatore Asincrono Trifase non regolante, Quadro Elettrico di automazione/parallelo gruppi. Dati di Impianto: Q max = 0,64 mc/s Hlordo=9,35

Dettagli

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12 Murali Standard Residenziale Sommario Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12 1 Mynute Special Guida al capitolato Mynute Special

Dettagli

Serie EVO. Unità di precisione per il trattamento aria delle sale operatorie

Serie EVO. Unità di precisione per il trattamento aria delle sale operatorie NOTA TECNICA PRELIMNARE Unità di precisione per il trattamento aria delle sale operatorie Serie EVO HOR Basic Unità con sistema di controllo integrato per il trattamento dell aria nelle sale operatorie

Dettagli

Hoval UltraGas Caldaia a condensazione ad elevato contenuto d acqua da 15 a 1440 kw.

Hoval UltraGas Caldaia a condensazione ad elevato contenuto d acqua da 15 a 1440 kw. Hoval UltraGas Caldaia a condensazione ad elevato contenuto d acqua da 15 a 1440 kw. Gennaio, temperatura a -7 C. Il freddo intenso taglia la faccia, irrigidisce le dita. Respirate con fatica, ma vi sentite

Dettagli

Caldaia a legna a gassificazione con combustione a fiamma rovesciata ECOBiovent Serie C

Caldaia a legna a gassificazione con combustione a fiamma rovesciata ECOBiovent Serie C Tecnologia Abitativa Avanzata ECOTRIBE Tecnologia Abitativa Avanzata di Giancarlo Avataneo - Str. Miravalle 24/4-10024 Moncalieri (TO) P. IVA 09183030015 - Codice fiscale VTNGCR52R08L219B - Cell. 0039

Dettagli

Impianti di riscaldamento. Prof. Ing. P. Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206 Venezia

Impianti di riscaldamento. Prof. Ing. P. Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206 Venezia Impianti di riscaldamento Prof. Ing. P. Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206 Venezia Sono i sistemi più utilizzati nell edilizia residenziale dove spesso sono di solo riscaldamento, ma possono

Dettagli

Sistemi di climatizzazione per quadri elettrici

Sistemi di climatizzazione per quadri elettrici Sistemi di climatizzazione per quadri elettrici Indice Indice Condizionatori da parete 2 Versione Parete 3 300 W 4 500 W 8 800 W 12 1000 W 16 1500 W 20 2000 W 26 3000 W 32 4000 W 34 Condizionatori da

Dettagli

1. OSSERVAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE E DEI REGOLAMENTI 2. IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO ESTATE/INVERNO COMUNE DI NISCEMI

1. OSSERVAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE E DEI REGOLAMENTI 2. IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO ESTATE/INVERNO COMUNE DI NISCEMI 1. OSSERVAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE E DEI REGOLAMENTI 2. IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO ESTATE/INVERNO 1 1 Riferimenti legislativi a) per l impianto in generale: NORMA TITOLO PUBBLICAZION E Legge

Dettagli

Pompa di calore MES. Modulare, Efficiente e Silenziosa per impianti centralizzati IT 02. Climatizzazione. Idee da installare

Pompa di calore MES. Modulare, Efficiente e Silenziosa per impianti centralizzati IT 02. Climatizzazione. Idee da installare Pompa di calore MES Modulare, Efficiente e Silenziosa per impianti centralizzati IT 02 Climatizzazione Idee da installare Con MES le esigenze dell impianto sono soddisfatte in tutte le stagioni dell anno

Dettagli

next NEXT EVO CW 6 261 kw UP FLOW DOWN FLOW CHILLED WATER E C CONDIZIONATORI DI PRECISIONE ALIMENTATI AD ACQUA REFRIGERATA, CON MANDATA ARIA VERSO

next NEXT EVO CW 6 261 kw UP FLOW DOWN FLOW CHILLED WATER E C CONDIZIONATORI DI PRECISIONE ALIMENTATI AD ACQUA REFRIGERATA, CON MANDATA ARIA VERSO next CONDIZIONATORI DI PRECISIONE ALIMENTATI AD ACQUA REFRIGERATA, CON MANDATA ARIA VERSO NEXT EVO CW L ALTO O VERSO IL BASSO 6 261 kw CHILLED WATER E C UP FLOW DOWN FLOW 2 next evo cw INTRODUZIONE I condizionatori

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENTO

DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENTO Il buon funzionamento di un impianto termico, è strettamente legato al corretto dimensionamento della sezione interna del condotto fumario che dovrà evacuare i fumi di combustione. In ambito

Dettagli

Sistemi di accumulo. www.froeling.com

Sistemi di accumulo. www.froeling.com Sistemi di accumulo www.froeling.com La perfezione nella gestione dell energia Froling si occupa da oltre cinquant anni dell utilizzo efficiente del legno come fonte di energia. Oggi il marchio Froling

Dettagli

FUTURIA SOLAR 180/25 (M) (cod. 00918170)

FUTURIA SOLAR 180/25 (M) (cod. 00918170) FUTURIA SOLAR 180/25 (M) (cod. 00918170) Caldaia a condensazione, a camera stagna ad altissimo rendimento adatta per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria in abbinamento ad un sistema

Dettagli

Sistemi modulari a condensazione DEWY EQUIPE

Sistemi modulari a condensazione DEWY EQUIPE Sistemi modulari a condensazione DEWY EQUIPE La tecnologia del calore L aumento di esigenze in termini di comfort, economia, salvaguardia ambientale, facilità di installazione e di utilizzo richiedono

Dettagli

IMPIANTI DI RISCALDAMENTO. Ing. Guglielmo Magri Dipartimento di Energetica-Ancona guglielmo.magri@alice.it

IMPIANTI DI RISCALDAMENTO. Ing. Guglielmo Magri Dipartimento di Energetica-Ancona guglielmo.magri@alice.it IMPIANTI DI RISCALDAMENTO Ing. Guglielmo Magri Dipartimento di Energetica-Ancona guglielmo.magri@alice.it SISTEMI DI GENERAZIONE Tipologie più diffuse o in sviluppo Generatori a combustione Caldaie

Dettagli

VERNICIATURA Cabine di verniciatura ad acqua e a secco.

VERNICIATURA Cabine di verniciatura ad acqua e a secco. VERNICITUR Cabine di verniciatura ad acqua e a secco. 1 ZINCO Q Cabine di verniciatura ad acqua...pag. 2 Cabine di verniciatura a velo d acqua con vasca corta e pareti prolungate con plenum di recupero

Dettagli

ixtech condens 28/IT (M) (cod. 00914671)

ixtech condens 28/IT (M) (cod. 00914671) ixtech condens 28/IT (M) (cod. 00914671) Caldaia a condensazione, a camera stagna ad altissimo rendimento adatta per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria. Funzionamento in luoghi

Dettagli

LA PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE NEGLI EDIFICI

LA PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE NEGLI EDIFICI P E R L A P R O G E T T A Z I O N E LA PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE NEGLI EDIFICI II Edizione di ANNA MAGRINI LORENZA MAGNANI INDICE GENERALE Premessa...9 CAPITOLO 1 I REQUISITI: IL

Dettagli

CALDAIE A CONDENSAZIONE

CALDAIE A CONDENSAZIONE 60 CALDAIE A CONDENSAZIONE 04/2009 Mono RENDIMENTO CLASSE NOx 5 Modulo a condensazione idoneo all installazione esterna in conformità a quanto prescritto dal titolo II del D.M. 12 aprile 1996 Mono: un

Dettagli

PARVA CONDENSING. Caldaie murali a condensazione

PARVA CONDENSING. Caldaie murali a condensazione PARVA CONDENSING Caldaie murali a condensazione CALDAIE MURALI PARVA CONDENSING Le caldaie Parva Condensing offrono tutti i vantaggi dell innovativa tecnologia a condensazione in abbinamento al comfort

Dettagli

Carisma CRS-ECM. Prevede 3 grandezze (da 350 a 1450 m 3 /h) ciascuna dotata. Nei ventilconvettori canalizzati ad alta prevalenza,

Carisma CRS-ECM. Prevede 3 grandezze (da 350 a 1450 m 3 /h) ciascuna dotata. Nei ventilconvettori canalizzati ad alta prevalenza, Ventilconvettore ad Alta Prevalenza con Motore Elettronico e Inverter Prevede 3 grandezze (da 3 a 14 m 3 /h) ciascuna dotata di batterie di scambio termico a 3 o 4 ranghi e con la possibilità di aggiungere

Dettagli

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Minishelter. Data: 28 marzo 2007

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Minishelter. Data: 28 marzo 2007 LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica Data: 28 marzo 2007 OGGETTO GGETTO: Minishelter Integrazioni: 27 marzo 2009 Riferimento: INSIEL_ ST_MINISHELTER_09 INDICE Indice... 2 Indice delle figure... 2 1 Generalità...

Dettagli

COMPRESSORI ROTATIVI A VITE

COMPRESSORI ROTATIVI A VITE 03 COMPRESSORI ROTATIVI A VITE VELOCITÀ FISSA VELOCITÀ VARIABILE (RS) L-AIRSTATION L07 L22 L07RS L22RS INTELLIGENT AIR TECHNOLOGY DESIGN ALL AVANGUARDIA COMPRESSORI A VELOCITÀ FISSA & VARIABILE NUOVO ELEMENTO

Dettagli

Progettazione e calcolo di

Progettazione e calcolo di Nicola Taraschi Progettazione e calcolo di * Calcolo delle reti aerauliche con il software CANALI * Le trasformazioni dell aria umida ed il software PSICRO * I ventilatori * Le batterie alettate ed il

Dettagli

SERBATOI PER IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

SERBATOI PER IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO SERBATOI PER IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 INDICE - Caratteristiche funzionali - costruttive. Pag. 4 - Caratteristiche tecniche coibentazioni. Pag. 5 - Caratteristiche dimensionali. Pag. 6 - Dimensionamento

Dettagli

FILTRO A TESSUTO. Allegato n. Azienda. Punto di emissione n. Temperatura emissione (K) Altezza geometrica di emissione (m)

FILTRO A TESSUTO. Allegato n. Azienda. Punto di emissione n. Temperatura emissione (K) Altezza geometrica di emissione (m) REGIONE EMILIA-ROMAGNA Allegato n. Azienda ASSESSORATO AMBIENTE E DIFESA DEL SUOLO FILTRO A TESSUTO Punto di emissione n. Temperatura emissione (K) Altezza geometrica di emissione (m) Portata massima di

Dettagli

PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE?

PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE? PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE? La pompa di calore è costituita da un circuito chiuso, percorso da uno speciale

Dettagli

ECONCEPT SOLAR ST ECONCEPT KOMBI ST

ECONCEPT SOLAR ST ECONCEPT KOMBI ST ECONCEPT SOLAR ST ECONCEPT KOMBI ST generatori di calore a condensazione con accumulo sanitario a stratificazione con integrazione solare SUN E A S Y > ECONCEPT SOLAR/KOMBI ST TECNOLOGIA AL MASSIMO La

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

Caldaie murali a gas a condensazione premiscelate per solo riscaldamento o con produzione sanitaria ECONCEPT 15-25 - 35

Caldaie murali a gas a condensazione premiscelate per solo riscaldamento o con produzione sanitaria ECONCEPT 15-25 - 35 Caldaie murali a gas a condensazione premiscelate per solo riscaldamento o con produzione sanitaria ECONCEPT 15-25 - 35 Generalità Per installazioni interne ed esterne in luoghi parzialmente protetti.

Dettagli

Generatore di calore di potenza tra 35 kw e Tipo di apparecchiatura

Generatore di calore di potenza tra 35 kw e Tipo di apparecchiatura Scheda n. 1 Generatore di calore di potenza tra 35 kw e 350 kw e relativo impianto di Centrale. Pulizia generale della Centrale Termica, ovvero del locale di installazione, con verifica ed eventuale adeguamento

Dettagli

Gamma Caldaie Murali

Gamma Caldaie Murali Gamma Caldaie Murali Caldaia a condensazione Ultra compatta Rapporto di modulazione 1:9 Interfaccia utente con LCD Regolazione della temperatura ambiente da caldaia con sonda esterna Relè supplementare

Dettagli

RinNOVA COND X. Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni

RinNOVA COND X. Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni RinNOVA COND X Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni CALDAIE MURALI RinNOVA COND X Rinnova Cond X completa la gamma BIASI a condensazione: perfetta per impianti

Dettagli

BESST C.O.P. ~ 4,6 SERIE PECULIARITÀ. - Funzionamento invernale garantito fino a -15 C. con gas refrigerante ecologico R410A

BESST C.O.P. ~ 4,6 SERIE PECULIARITÀ. - Funzionamento invernale garantito fino a -15 C. con gas refrigerante ecologico R410A PECULIARITÀ - Funzionamento invernale garantito fino a -15 C. - Gas refrigerante ecologico R410A. - Rendimento C.O.P. 4,6. - Frequenza ridotta dei cicli di sbrinamento. - Regolazione automatica della velocità

Dettagli

PARVA COMFORT. Caldaie murali ad alte pre sta zioni con mini accumulo

PARVA COMFORT. Caldaie murali ad alte pre sta zioni con mini accumulo PARVA COMFORT Caldaie murali ad alte pre sta zioni con mini accumulo CALDAIE MURALI PARVA COMFORT Le caldaie Parva Comfort rappresentano il massimo delle prestazioni in termini di produzione di acqua calda

Dettagli

Cold Plate BREVETTATO

Cold Plate BREVETTATO L uso di dissipatori ad acqua si sta sempre più diffondendo per rispondere all esigenza di dissipare elevate potenze in spazi contenuti e senza l adozione di ventole con elevate portate d aria. Infatti,

Dettagli

Heating and Cooling loads calculation according to ASHRAE Handbook 2001 - RTS Method

Heating and Cooling loads calculation according to ASHRAE Handbook 2001 - RTS Method Heating and Cooling loads calculation according to ASHRAE Handbook 2001 - RTS Method PREMESSA Gli impianti termo-meccanici in oggetto sono relativi alla manutenzione del REPARTO DI NEURO RADIOLOGIA dell

Dettagli

Pompa di calore per produzione di Acqua Calda Sanitaria

Pompa di calore per produzione di Acqua Calda Sanitaria POMPA DI CALORE ACQUA PLU 300 Pompa di calore per produzione di Acqua Calda anitaria POMPA DI CALORE PER ACQUA ANITARIA ACQUA PLU 300 La Pompa di calore ACQUA PLU 300 di HITEC è un prodotto innovativo

Dettagli

Pompe di calore acqua acqua reversibili per installazione interna. ACTEA Schede tecniche

Pompe di calore acqua acqua reversibili per installazione interna. ACTEA Schede tecniche Pompe di calore acqua acqua reversibili per installazione interna ACTEA Schede tecniche Pompe di calore acqua-acqua ACTEA Le pompe di calore ACTEA sono progettate per lo sfruttamento dell energia accumulata

Dettagli

ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento

ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento 66 ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento VANTAGGI E CARATTERISTICHE GENERALI PREDISPOSTA PER FUNZIONAMENTO INDIPENDENTE O IN CASCATA ARES Condensing 32 può essere

Dettagli

PTH 300 Pompa di calore ACS

PTH 300 Pompa di calore ACS PTH 300 Pompa di calore ACS L Azienda Thermics Grazie alla consolidata esperienza industriale nella produzione di scambiatori di calore, THERMICS progetta e realizza sistemi solari e pompe di calore di

Dettagli