Introduzione 2. Versioni 4. Componenti di base e accessori 10. Dettagli tecnici generali 33. Dati elettrici 35. Pesi in funzionamento 36

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione 2. Versioni 4. Componenti di base e accessori 10. Dettagli tecnici generali 33. Dati elettrici 35. Pesi in funzionamento 36"

Transcript

1 Condizionatori e pompa di calore monoblocco per installazione esterna roof-top raffreddati ad aria, con sistema di recupero energetico e compressori scroll ETF / ETH kw

2 INDICE Introduzione 2 Versioni 4 Componenti di base e accessori 10 Dettagli tecnici generali 33 Dati elettrici 35 Pesi in funzionamento 36 Spazi di rispetto e dimensioni principali 37 Dati tecnici ventilatori di mandata 38 Dati tecnici ventilatori di ripresa 42 Prestazioni in raffreddamento ET-S/M 46 Prestazioni in riscaldamento ET-S/M 49 Prestazioni in raffreddamento ET-L 52 Prestazioni in riscaldamento ET-L 55 Prestazioni in raffreddamento ET-R1 58 Prestazioni in riscaldamento ET-R1 61 Prestazioni in raffreddamento ET-R2 64 Prestazioni in riscaldamento ET-R2 67 Prestazioni in raffreddamento ET-R3 70 Prestazioni in riscaldamento ET-R3 73 Limiti di funzionamento 76 Livelli di emissione sonora 77 Perdita di carico componenti opzionali 82 Dati tecnici moduli di riscaldamento a combustione 84 Dati tecnici batterie ad acqua calda 87 Dati tecnici post riscaldamento a gas caldo 91 Schemi dimensionali e spazi di rispetto 93 Ci riserviamo il diritto, ferme restando le caratteristiche essenziali, di modificare dati, fotografie e quant altro riportato in questo catalogo senza preavviso.

3 CONDIZIONATORI ROOF-TOP SOLO FREDDO E A POMPA DI CALORE Il progetto L utilizzo di condizionatori roof-top costituisce la soluzione più economica e versatile per la climatizzazione delle grandi e medie superfici del terziario. Le unità roof-top serie ETF (freddo) ETH (pompa di calore) sono state progettate per rispondere alle diverse esigenze (civili ed industriali) ed offrire la massima modularità e configurazione in funzione delle richieste. Nelle unità roof-top sono concentrate tutte le funzioni e componenti per permettere il controllo della temperatura, il ricambio, la filtrazione, l umidificazione e la deumidificazione dell aria. Massima attenzione è stata posta nel progetto al fine di offrire un prodotto in grado di rispettare criteri di risparmio energetico e contenimento dei livelli sonori. ET, specializzata nel settore della climatizzazione e forte della collaborazione di primarie ditte specialistiche, presenta la nuova serie di unità roof-top adatte al trattamento dell aria delle medie e grandi superfici; estremamente versatili, possono essere impiegate per applicazioni molto diverse tra loro, come ad esempio supermercati, centri congressuali, centri commerciali, cinema multisala. Questi condizionatori offrono una grande versatilità di utilizzo, disponendo di optional che ne permettono un ampia capacità di personalizzazione e, soprattutto, consentono con moderni accorgimenti un elevata efficienza energetica. Le scelte costruttive sono mirate a garantire il comfort climatico ideale durante tutto l anno, operando nelle diverse condizioni esterne e fornendo un apporto termico costante. Tali scelte permettono di ottenere valori elevati di efficienza EER. Particolare attenzione viene posta ai sistemi di recupero: la serie è sviluppata con modelli che prevedono l adozione di recuperi statici con recuperatori a flusso incrociato, recuperi entalpici con recuperatori rotativi igroscopici, recuperi termodinamici con il riutilizzo dell aria espulsa convogliata verso la sezione esterna del circuito frigorifero dell unità. I punti di forza Rispetto per l ambiente La serie ETF e ETH utilizza refrigerante R410A: Il parametro TEWI (Total Equivalent Warming Impact), atto a misurare l effetto serra indiretto, viene ridotto conseguendo elevati valori di efficienza, grazie al recupero termodinamico sull aria espulsa e adattando il funzionamento dell unità al carico richiesto. Le modalità di funzionamento free-cooling e free-heating nelle mezze stagioni consentono lo spegnimento dei compressori e dunque un minore dispendio di energia elettrica, a tutto vantaggio dell ambiente. Prestazioni essa opera per la maggior parte del tempo a carico parziale. temperatura di condensazione. da estendere il funzionamento dell unità anche in condizioni particolarmente gravose. Semplicità di installazione e manutenzione Nelle versioni standard condensate ad aria, è sufficiente provvedere a semplici collegamenti: 2

4 La struttura modulare dell unità consente una forte personalizzazione della stessa, a seconda delle esigenze del cliente, previa consultazione del nostro ufficio tecnico. Il facile accesso alle sezioni interne permette di eseguire in sicurezza la manutenzione dei componenti soggetti a periodica verifica (es. filtri). Comfort Il benessere termoigrometrico dell ambiente da climatizzare è assicurato mediante: Controllo climatico L unità è dotata di microprocessore elettronico che ne gestisce tutte le principali funzioni. Le funzioni principali del programma sono: Mediante il terminale utente è possibile visualizzare e modificare i seguenti dati in ogni momento: da password;

5 LE UNITÀ DI SERIE Le varianti costruttive dei roof-top sono di seguito descritte. L ordine seguito è dalla versione base a quelle via via più accessoriate. Le modifiche riguardano la sola parte di trattamento aria. Per ogni versione di serie sono previste due configurazioni costruttive: una lavora con flusso d aria parallelo - degli spazi interni alla struttura di contenimento e quindi la riduzione dell ingombro complessivo dell unità. Per semplicità di visualizzazione, si riportano gli schemi funzionali delle unità più piccole. Modello ET-S E costituito da una serranda per l ingresso dell aria, filtro a celle G4, batteria di espansione diretta, ventilatore di mandata. Il funzionamento è a tutt aria di ricircolo. 4

6 LE UNITÀ DI SERIE Modello ET-M E costituito da camera di miscela a due serrande tra aria esterna e aria di ripresa dall ambiente, possibilità mandata. ingresso aria esterna a comando manuale. do la ventilazione è attiva; na regolate da attuatori modulanti, pilotati dal segnale della sonda qualità dell aria; na regolate da attuatori modulanti, pilotati dal segnale della sonda di temperatura esterna nel momento in 5

7 LE UNITÀ DI SERIE Modello ET-L E costituito da camera di miscela a tre serrande tra aria esterna e aria di ripresa dall ambiente (la terza serranda consente l espulsione di parte dell aria di ripresa), recupero termodinamico sull aria espulsa, pos- di mandata e di ripresa. Il recupero termodinamico comporta immediati vantaggi sull efficienza dell unità, in particolare se a pompa di calore reversibile, in quanto: maggiore in inverno), dunque si ha un avvicinamento tra le temperature di evaporazione e di condensazio- condizioni gravose dell aria esterna, quindi risulta più ampio il campo di funzionamento dell unità. La regolazione delle serrande è automatica. 6

8 LE UNITÀ DI SERIE CON RECUPERO LE UNITA DI SERIE CON RECUPERO Le unità di serie con recupero sono pensate per trasferire calore dall aria espulsa all aria esterna in ingresso, in modo da riscaldarla o raffreddarla (a seconda della stagione) prima che essa si misceli con l aria di ripresa e venga dunque trattata nella batteria interna. Questo apporto di calore gratuito all aria esterna favorisce un più ampio campo funzionamento dell unità e ne permette quindi il lavoro in condizioni particolarmente gravose. Per ogni versione di serie sono previste due configurazioni costruttive, a seconda che la portata d aria ela- Per semplicità di visualizzazione, si riportano gli schemi funzionali delle unità più piccole. Modello ET-R1 E costituito dalla versione ET-L con l aggiunta di recuperatore di calore statico a flussi incrociati per una Il recuperatore a flussi incrociati è dimensionato in modo da consentire un efficienza di recupero con free cooling nel disegno sovrastante: tale eventualità si presenta quando è sufficiente immettere aria esterna in ambiente per abbatterne i carichi termici. L aria espulsa è ancora convogliata in aria di condensazione per attuare il recupero termodinamico. 7

9 LE UNITÀ DI SERIE CON RECUPERO Modello ET-R2 E costituito dalla versione ET-L con l aggiunta di recuperatore di calore statico a flussi incrociati per una Il recuperatore a flussi incrociati è dimensionato in modo da consentire un efficienza di recupero tando la serranda aria esterna indicata con free cooling nel disegno sovrastante: tale eventualità si presenta quando è sufficiente immettere aria esterna in ambiente per abbatterne i carichi termici. L aria espulsa è ancora convogliata in aria di condensazione per attuare il recupero termodinamico.

10 LE UNITÀ DI SERIE CON RECUPERO Modello ET-R3 E costituito dalla versione ET-L con l aggiunta di recuperatore di calore rotativo entalpico per una portata Il recuperatore a flussi incrociati è dimensionato in modo da consentire un efficienza di recupero rispetto alle versioni ET-R1 ed ET-R2, non ha senso convogliare l aria in uscita dal recuperatore verso l aria di condensazione (recupero termodinamico) in quanto il guadagno non sarebbe significativo in termini di efficienza. Tale scelta comporta peraltro una migliore gestione degli spazi e dunque un minor ingombro complessivo dell unità. 9

11 ACCESSORI φ 0.9 in modalità pompa di calore a partire dal segnale inviato da una sonda di temperatura ambiente Gli optional generali della serie standardizzata sono: 10

12 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 1. STRUTTURA L unità appare esternamente come un insieme di pannelli, montati su di un telaio costituito da profili di semplice, preciso e rapido assemblaggio. La lavorazione delle lamiere è realizzata mediante macchina opera- nei particolari costruttivi ed elevata precisione della finitura superficiale, nonché semplificazione del ciclo Accanto allo standard proposto, l azienda valuta la richiesta di particolari esecuzioni che prevedano l utilizzo di componenti strutturali speciali. 1.1 Profili L esecuzione standard prevede profili estrusi in alluminio pressofuso EN AW 6060 aventi le seguenti caratteristiche: In corrispondenza degli spigoli delimitanti le facce dell unità, i profili sono a sezione quadra (Fig. 1.1a). All interno di una stessa faccia dell unità, la giunzione modulare dei diversi pannelli è realizzata mediante l utilizzo del profilo omega senza cava (Fig. 1.1b): l assenza della cava conferisce una maggiore leggerezza al profilo e, in quanto internamente piatto, consente all aria e all acqua di scorrere liberamente sulla sua superficie; anche l accumulo di polvere è ridotto e risultano più semplici le operazioni di pulizia e manutenzione. Ai vertici dell unità sono posizionati dei giunti a tre vie (Fig. 1.1c) aventi forma tubolare chiusa tale da garantire un appropriato accoppiamento senza giuoco con i profili. A B C Fig. 1.1: Profili a sezione quadra (a); a sezione omega (b); giunto a tre vie (c). Accanto all esecuzione standard, sono disponibili come optional profili di sezione 70 mm per pannelli di spessore 50 mm. 11

13 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 1.2 Pannelli I pannelli sono del tipo sandwich, ossia formati da due lamiere con interposto uno strato di materiale isolante. Lo spessore totale dei pannelli è di 25 mm nella versione standard, o in alternativa 50 mm come optional. In tabella sono descritti i componenti del pannello nella versione standard e optional dell unità. Lamiere Standard Lamiera in acciaio zincato di spessore non inferiore a 8/10, preverniciata colore bianco-grigio se esterna. Su entrambi i lati della lamiera è applicato un primo strato di primer (aggrappante) di 5 micron, su cui viene steso il film a secco di 20 micron di spessore; il tutto viene protetto da pellicola antigraffio (da rimuovere in cantiere). Ottima resistenza in ambienti salini e ottima resistenza agli agenti aggressivi. Temperatura massima in continuo pari a 90 C. Optional Lega di alluminio peralluman P-Al-Mg. 2.5-UNI3574 protetta da pellicola antigraffio (da rimuovere in cantiere) contro ogni eventualità di danno durante la manipolazione dei pannelli in officina e durante il trasporto dell unità. Isolante Poliuretano espanso a cellule chiuse con densità >45 kg/m3. Resistenza alla fiamma secondo ISO 3580 ASTM 1692 corrispondenti alle classi M2 NF P , B2 DIN 4102 e 2 CSE. Conduttività termica W/mK. Trasmittanza 0.9 W/m2K per pannello sp. 25 mm, 0.5 W/ m2k per pannello sp. 50 mm Il riempimento avviene per iniezione su pressa a piani riscaldati in modo tale da garantire l omogeneità Materassino in lana di vetro, apprettata con resine termoindurenti, avente densità >40 Kg/m3. Spessore 25/50 mm. Conducibilità termica W/mK. Trasmittanza 1.1 W/m2K per pannello sp. 25 mm, 0.6 W/ m2k per pannello sp. 50 mm Comportamento alla fiamma ignifugo, conforme a tutte le normative sulla reazione al fuoco di materiali combustibili. CLASSE 0 C.S.E.RF 2/75-3/77-4/83 Fig. 1.2: Bussola di fissaggio. Il fissaggio dei pannelli al telaio è ottenuto mediante viti autofilettanti, previo inserimento di speciale guarnizione in resina anti-invecchiamento che garantisce nel tempo una perfetta tenuta aeraulica alla differenza corrispondenza delle forature per irrigidire la zona e creare lo spazio necessario per l inserimento di appo- 1.2), al fine di proteggere le viti dagli agenti atmosferici e di rendere priva di asperità la superficie esterna del pannello. Tutte le pannellature sono di semplice rimozione; inoltre per le sezioni soggette a manutenzione o ispezione sono previste porte dotate di maniglie e cerniere in lega di alluminio presso-fuso. 12

14 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI In evidenza una bussola di fissaggio. 1.3 Basamento rantisce una minima deflessione: ogni blocco (sezione o insieme di sezioni) è dotato del proprio basamento che lo rende indipendente dagli altri. L anello perimetrale viene collegato da opportuni longheroni trasversali in modo da distribuire uniformemente i carichi; l unione dei profilati è eseguita con bulloni e dadi. L assemblaggio del basamento al telaio è del tipo a doppio appoggio e consente di incastrare i pannelli di fondo, garantendo la pedonabilità sugli stessi, senza l utilizzo di viti sporgenti, in accordo alle norme di sicurezza antinfortunistiche. 1.4 Tetto di protezione Poiché l unità è da installarsi all esterno, è previsto un tettuccio di protezione da agenti atmosferici nella tondato ai bordi in modo da facilitare il distacco delle gocce d acqua e da risultare antinfortunistico. e riparo dal sole (optional).

15 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 2. SEZIONE MOTOCONDENSANTE L unità frigorifera, condensata ad aria, è disponibile in due versioni: Il refrigerante utilizzato è R410A. 2.1 Compressori L unità monta compressori scroll, il cui principio di funzionamento è illustrato in Fig Rispetto ad altri sistemi di compressione utilizzati nel campo del condizionamento dell aria, gli scroll consentono una più bassa emissione sonora, maggiori efficienza ed affidabilità, compatibilità con il funzionamento a pompa di calore. I compressori sono completi di: In funzione della potenza frigorifera nominale del rooftop, le soluzioni di compressione sono le seguenti: I compressori sono posizionati fuori dall aria di condensazione, di fianco alla sezione di trattamento aria o in alternativa sotto il quadro elettrico in un vano a parte, al fine di evitare il contatto con l aria elaborata dai ventilatori assiali. ASPIRAZIONE COMPRESSIONE SCARICO lungo una circonferenza attorno al centro della spirale fissa (in nero). Il moto relativo tra le due spirali individua due volumi aperti simmetricamente disposti, che vanno via via allargandosi, favorendo l aspirazione del gas. La fase di aspirazione termina con l unione di detti volumi in un unico volume chiuso, la cui progressiva restrizione determina la compressione del gas ivi contenuto. La compressione termina quando lo spazio chiuso raggiunge il centro della spirale fissa, dove è localizzata la luce di scarico. Le tre fasi avvengono contemporaneamente. 14

16 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 2.2 Batterie lato aria esterna evaporatore quando viene invertito il ciclo frigorifero in modalità pompa di calore) presentano telaio in acciaio zincato, alette in alluminio corrugate high-performance e tubi in rame rigati internamente a spaziatura elevata. Le alette sono provviste di collarini autodistanziati, ricavati da imbutitura, che assicurano il perfetto contatto con i tubi, opportunamente mandarinati, favorendo di conseguenza un migliore scambio termico. I fori di passaggio dei tubi sono imbutiti per permetterne lo scorrimento dovuto alle dilatazioni termiche durante il funzionamento. 2.3 Circuiti frigoriferi Il circuito refrigerante include: Fig. 2.4: Valvole di espansione termostatica (a); valvola di inversione a 4 vie (b); filtro deidratore (c). 15

17 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 3. SEZIONE DI TRATTAMENTO ARIA I componenti standard nella sezione di trattamento aria del roof-top sono: nenti opzionali. 3.1 Sezioni ventilanti Le sezioni ventilanti, per ciascuna grandezza della serie standard, sono progettate per contenere al loro in- - in linea con la sezione oppure verso l alto, o verso il basso a seconda delle esigenze impiantistiche. Il montaggio del gruppo motore-ventilatore all interno della sezione è stato studiato in modo da garantire al massimo l isolamento dalla struttura, riducendo al minimo le vibrazioni e quindi la rumorosità. tramite interposizione di ammortizzatori in gomma (a molla su richiesta). Il ventilatore è collegato alla struttura tramite un giunto elastico sulla bocca premente. Quest ultimo è di tipo smontabile grazie all impiego di una doppia flangia imbullonata e non rivettata che facilita l eventuale estrazione del ventilatore per sostituzione o manutenzione straordinaria. In corrispondenza della bocca di mandata il pannello è esternamente dotato di collare per il collegamento ai canali dell aria. Peraltro, particolare cura viene dedicata all allineamento della trasmissione tra motore e ventilatore in modo da garantire le condizioni di lavoro previste senza che si abbiano anomali consumi delle cinghie e siano indotte fastidiose vibrazioni. tilante è dotata, sulla portina di accesso, di micro-interruttore di sicurezza del tipo a baionetta, non escludibile o, in alternativa, di rete di protezione o di chiusura con chiave. Fig. 3.1: Montaggio del gruppo motore-ventilatore su piattaforma comune isolata dalle vibrazioni. 16

18 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI Caratteristiche dei ventilatori I ventilatori adottati di serie sono centrifughi e si distinguono in base a portate e relative prevalenze: Fig. 3.2: Assieme girante e dischi portapale/ricoprimento a pale avanti (a) e rovesce (b). E accessoria la regolazione di velocità tramite inverter. Tutti i ventilatori installati di serie sono eseguiti in acciaio zincato per piccole e medie dimensioni, in acciaio verniciato con vernice epossidica per grossi modelli. ricoperti con verniciatura anticorrosiva e sono montati su cuscinetti di tipo orientabile, lubrificati a vita con Tutti i ventilatori di media e grande dimensioni sono dotati di telaio. datura (metodo Pittsbourgh) per evitare la formazione di ossidazioni. quelli centrifughi classici. Il loro principale vantaggio consiste in un ingombro decisamente contenuto che permette la realizzazione di gruppi aspiranti compatti e modulari, facilmente accessibili per operazioni di ispezione. Altro vantaggio è l assenza di una direzione definita di scarico dell aria, che invece caratterizza i classici ventilatori dotati di cassa di ricoprimento della girante: di conseguenza il livello di emissione sonora tro, l assenza di una voluta, che converta parte dell energia cinetica della vena fluida all uscita della girante in incremento di pressione statica, determina un efficienza inferiore. o quadrata che permette la loro facile installazione sull impianto. I plug fans sono disponibili nelle versioni: shless a commutazione elettronica (solo taglie medio piccole); Fig. 3.3: Esempio di plug fan con motore elettrico direttamente accoppiato alla girante 17

19 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI Caratteristiche motori Ai ventilatori centrifughi sono abbinati motori elettrici asincroni trifasi a gabbia di scoiattolo a singola velocità - adatta al funzionamento delle macchine centrifughe come i ventilatori. I motori installati sono dimensionati come consigliato dalle migliori case costruttrici di ventilatori, tenendo conto della potenza assorbita in accordo a questa semplice regola: Pvent inst vent x 1.2 Pvent inst vent x 1.15 Per quanto riguarda l alimentazione tutti i motori sono Euro tensione ossia per l utilizzazione della rete Tutti i motori sono adatti ad essere regolati con inverter. Tutti i motori standard sono costruiti per operare ad una temperatura ambiente non superiore ai 40 e ad una altitudine non superiore ai 1000 mt sul livello del mare, per altitudini e temperature superiori considerare i coefficienti riportati nella tabella sottostante. Temperatura ambiente [ C] Potenza consentita in % della potenza nominale Altitudine sul livelo del mare [m] Potenza consentita in % della potenza nominale esecuzione con trattamento anticorrosivo, per installazione in atmosfere aggressive ; - esecuzione antideflagrante per ambienti a rischio esplosione, in grado di isolare scintille e alte temperature dall atmosfera pericolosa. Tabella giri massimi per motori asincroni Polarità motore 2 4 4/6 4/8 Giri a 50 Hz / /750 Giri a 60 HZ / /900

20 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI Fig. 3.4: Dispositivo di filtrazione primaria a celle sintetiche pieghettate. Fig. 3.5: Dispositivo di filtrazione fine a tasche rigide. Fig. 3.6: Filtro elettrostatico 3.2 Sezioni filtranti L unità monta di default una sezione di pre-filtraggio a celle sintetiche pieghet- celle hanno telaio in acciaio zincato e racchiudono un materassino pieghettato, in fibra sintetica autoestinguente, supportato da rete zincata elettrosaldata. La pieghettatura consente di avere una grande superficie filtrante e quindi basse perdite di carico pur con volumi d ingombro ridotti. Il materassino è in fibra di poliestere ed è rigenerabile mediante lavaggio con acqua e detersivo oppure con aria soffiata in controcorrente nel caso di polveri secche. La massima tem- eventualmente abbinati ai pre-filtri a celle in una stessa sezione. Le tasche sono in carta di vetrocellusa, non rigenerabili, ma totalmente inceneribili, ad elevata capacità di ritenzione delle polveri. Appositi ganci a molla tengono premute le tasche al contotelaio, in acciaio zincato, previa interposizione di guarnizione in neoprene, garantendo un montaggio totalmente ermetico e una facile manutenzione. Il setto filtrante risulta inerte, non igroscopico, inodore e non propaga batteri. Questi filtri sono disponibili con efficienza colorimetrica Più precisamente: L accessibilità ai filtri per la manutenzione è garantita da una portina con maniglia e cerniere che ne consente, di regola, l estrazione a monte rispetto al flusso dell aria. che comprende una sezione di ionizzazione e una sezione di captazione. La nati a piastre di alluminio a potenziale di terra. La seconda consiste in piastre terra. Le particelle contenute nel flusso d aria vengono caricate elettricamente (positive) quando attraversano il campo elettrostatico della sezione di ionizzazione per poi essere attirate, aderendovi, alle piastre collettrici della sezione di captazione, le quali sono il polo negativo di un campo elettrostatico. La captazione elettrostatica permette la separazione dell aria di una qualsiasi particella indipendentemente dalla sua dimensione; infatti è possibile la se- massimo di carico di polveri fini. L impiego di filtri elettrostatici permette quindi di ottenere aria completamente esente da impurità (polvere, fumo, spore, batteri, polline, etc.). Le celle elettrostatiche sono montate all interno di sezioni fuori standard dimensionate di volta in volta in funzione della portata d aria e dell efficienza richiesta. 1 Il metodo ponderale o gravimetrico (più correttamente arrestanza) per la determinazione dell efficienza di filtrazione di un filtro (a bassa media efficienza) si basa sulla misura della variazione di peso di un filtro assoluto (efficienza unitaria) a valle del filtro testato, una volta immessa in aria una quantità nota di polveri sintetiche di test; maggiore è la variazione del peso del filtro assoluto, minore sarà l efficienza del filtro testato. 2 misura mediante colorimetro del diverso grado di annerimento tra due carte di filtro disposte una a monte e una a valle del filtro campione. 19

21 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 3.3 Batteria a espansione diretta high-performance e tubi in rame del diametro di 16 mm, spessore 0.75 mm. Il telaio è dotato di bacinella scarico, montata al di sopra del pannello sandwich di fondo (riempito di poliuretano o lana, come il resto dei pannelli) e, quindi, termoisolata dall ambiente esterno. La sezione che contiene le batterie è stata accuratamente progettata affinché sia consentita l estrazione a cassetto, su apposite guide, sia dal lato degli attacchi idraulici, che dal lato opposto, rimuovendo semplicemente un pannello laterale. In tal modo sono facilitate le operazioni di manutenzione e di pulizia del pacco alettato della batteria. I collettori sono in acciaio protetto da vernice anti-corrosione o in rame e vengono dimensionati in funzione del numero dei circuiti dello scambiatore. Per le batterie funzionanti ad acqua ed a vapore sono previsti, di serie, attacchi in acciaio con filettatura gas conica; a richiesta possono essere forniti attacchi dotati di flange e contro-flange. Le batterie ad espansione diretta con gas refrigerante prevedono di serie attacchi in rame a saldare e, in base alla richiesta, possono essere a più circuiti per il collegamento ad altrettanti compressori. Tutte le batterle prima della saldatura vengono sottoposte a lavaggio in vapori di percloroetilene. La saldatura del pacco alettato avviene in atmosfera controllata con gas inerte. 3.4 Modulo di riscaldamento a combustione (optional) Generalmente il modulo di riscaldamento a combustione viene utilizzato in alternativa alla pompa di calore per climi molto freddi, pertanto è dimensionato in modo da fornire una potenza termica pari a quella di progetto. - del bruciatore abbinato (esterno) ad aria soffiata a gas o gasolio, a calore in acciaio di qualità (versione standard) oppure casse fumi in le superfici della camera di combustione e con i tubi entro cui sono inviati i fumi combusti. Fig. 3.7: Modulo termico tradizionale. da un bruciatore a gas metano, propano o gasolio, modulante a bas- aria: entro tubo sono inviati i fumi del processo di combustione, sui tubi e sulla superficie della camera di combustione impatta l aria che dunque si riscalda. stente alle alte temperature e alla condensa. Infatti l acqua che risulta tra i prodotti della combustione è in forma condensata: si libera così Fig. 3.8: Modulo termico a condensazione. anche il calore latente di condensazione e il rendimento termico del mica nominale erogata, se riferito al potere calorifico inferiore. Il bruciatore è costruito completamente in acciaio inox mediante particolari lavorazioni meccaniche, tali da assicurare elevate affidabilità, resistenza meccanica e termica. 20

22 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI L espulsione dei fumi è predisposta con apposito camino coassiale (camino esterno a cura dell installatore). Il vantaggio principale di entrambe le soluzioni descritte consiste nella totale indipendenza del modulo termico e dunque del roof-top da generatori di calore esterni, che altrimenti risulterebbero necessari per batterie a vapore o ad acqua calda. Per la loro messa in funzione, è sufficiente eseguire la connessione alla rete elettrica e il collegamento alla rete gas. Nella tabella sottostante sono indicate le prestazioni dei due moduli per le diverse grandezze dell unità roof-top, per diversi range di temperatura dell aria. Il calcolo è stato eseguito con portata d aria standard, indicata nella tabella dei dati tecnici generali. L unità di combustione, sia essa del tipo tradizionale o a condensazione, costituisce un modulo che va inte- il diverso collocamento del modulo a seconda della posizione del ventilatore di mandata. La macchina rimane un monoblocco. allestimenti ET-S / ET-M allestimenti ET-L / ET-R A.M. MODULO DI RISCALDAMENTO A.M. MODULO DI RISCALDAMENTO Fig. 3.9a Fig. 3.9b lunghezza della macchina. A.M. MODULO DI RISCALDAMENTO Fig. 3.9c 21

23 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI 3.5 Batterie calde integrative e di post riscaldamento estivo (optional) A seguito del raffreddamento e della deumidificazione dell aria sulla batteria ad espansione diretta, la tem- alta l umidità relativa dell aria stessa. In questo caso, è possibile optare per una batteria di post riscaldamento estivo, al fine di garantire un migliore benessere termoigrometrico nell ambiente da climatizzare. Le suddette batterie, ad eccezione di quella a gas caldo, possono essere utilizzate anche in regime invernale come integrazione o sostituzione della pompa di calore. La sezione di trattamento aria è già predisposta ad accogliere una tra le suddette batterie calde, di seguito - calda davanti a quella di espansione non comporta l incremento della larghezza della macchina (essendo il flusso d aria trasversale alla lunghezza dell unità). allestimenti ET-S / ET-M A.M. Fig. 3.10a allestimenti ET-L / ET-R batteria di post riscaldamento estivo A.R. A.M. Fig. 3.10b 22 batteria di post riscaldamento estivo

24 COMPONENTI DI BASE E ACCESSORI Batteria ad acqua calda Questa soluzione necessita di collegamento idraulico con la rete di distribuzione acqua proveniente da una caldaia. La portata d acqua da inviare in batteria dipende dalla potenza termica scambiata, nonché dalla differenza di temperatura tra mandata e ritorno dell acqua in caldaia, dipendente a sua volta dalla tipologia di caldaia installata (es. tradizionale o a condensazione). sione, passo tubi 60 mm, spessore tubi 0.4 mm, spessore alette 0.12 mm. La valvola a tre vie è inserita all interno della carpenteria; i tubi di adduzione vengono portati all esterno in posizione di facile accesso. aria standard (quella indicata in tabella dati tecnici generali) Batteria elettrica Fig. 3.11: Batteria elettrica di post-riscaldamento. tubo alettato di acciaio inossidabile, assemblate su un telaio in acciaio zincato verniciato che ne consente l inserimento, all interno delle unità di trattamento, su apposite guide, analogamente agli scambiatori ad acqua. Il numero di stadi è corredato di termostato di sicurezza a riarmo automatico (manuale su do- utilizzata d inverno come batteria di preriscaldamento dell aria all ingresso della batteria in sezione trattamento. Nella tabella sottostante sono riportati gli abbinamenti tra resistenze elettriche di riscaldamento e grandezza unità roof-top. unità Corrente assorbita [A] N stadi 1, , , ,8 2 Potenza (kw) , , , , ,0 2 unità Corrente assorbita [A] N stadi , ,6 2 Potenza (kw) 36-52, , , ,6 2

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

trattamento aria PORTATA ARIA DA 1.100 A 124.000 m 3 /h

trattamento aria PORTATA ARIA DA 1.100 A 124.000 m 3 /h unità trattamento aria PORTATA ARIA DA 1.100 A 124.000 m 3 /h CHI SIAMO Con più di 80 anni di esperienza al suo attivo, Daikin è leader affermato di fama mondiale nella produzione di sistemi di condizionamento

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Premessa Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati condizioni

Dettagli

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22 pag. E- Descrizione Recuperatore di calore compatto con configurazione attacchi fissa (disponibili 8 varianti. Cassa autoportante a limitato sviluppo verticale con accesso laterale per operazioni d ispezione/manutenzione.

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

Sistemi di trattamento aria per impianti radianti

Sistemi di trattamento aria per impianti radianti Sistemi di trattamento aria per impianti radianti Da trent anni lavoriamo in un clima ideale. Un clima che ci ha portato ad essere leader in Italia nel riscaldamento e raffrescamento radianti e ad ottenere,

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

AMBRA. Unità di recupero calore con circuito frigorifero integrato

AMBRA. Unità di recupero calore con circuito frigorifero integrato Ventilatori Unità trattamento aria Diffusori Antincendio Veli d aria e prodotti per il riscaldamento Ventilazione per galleria AMBRA Unità di recupero calore con circuito frigorifero integrato Systemair

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO APPENDICE 2 APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO ( a cura Ing. Emiliano Bronzino) CALCOLO DEI CARICHI TERMICI A titolo di esempio verrà presentato il calcolo automatico dei carichi termici

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

DIAMO UNA MANO ALLA NATURA

DIAMO UNA MANO ALLA NATURA DIAMO UNA MANO ALLA NATURA ABBATTITORI A RICIRCOLO DI ACQUA (SCRUBBER A TORRE) I sistemi di abbattimento a scrubber rappresentano un ottima alternativa a sistemi di diversa tecnologia (a secco, per assorbimento,

Dettagli

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione «Ispezione tecnica: l analisi degli impianti aeraulici» Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione Cillichemie Italiana Dott. Marco D Ambrosio

Dettagli

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie Gruppo termico murale a gas a premiscelazione Serie GENIO Tecnic Serie GENIO TECNIC Caratteristiche principali Quali evoluzione subirà il riscaldamento per rispondere alle esigenze di case e utenti sempre

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 -

Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 - Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 - La gaa più completa di Sistemi VRF Esclusivo compressore HITACHI SCROLL ad Alta Pressione, garanzia di elevata resa e grande affidabilità nel tempo Scambiatori di calore

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione Corso di energetica degli edifici 1 Impianti di climatizzazione 2 Obiettivo di un impianto di climatizzazione destinato agli usi civili è quello di mantenere e realizzare, nel corso di tutto l anno ed

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove La pompa di calore Definizioni La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire energia da una sorgente a temperatura più bassa ad un utilizzatore a temperatura più alta, tramite la fornitura di

Dettagli

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V Serie Genio Tecnic Moduli termici a premiscelazione a condensazione Emissioni di NOx in classe V Serie Genio tecnic Vantaggi Sicurezza Generatore totalmente stagno rispetto all ambiente. Progressiva riduzione

Dettagli

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400 Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Indice Indice Unità tipo

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Carisma CRC-ECM. Prevede 5 grandezze (da 115 a 1395 m 3 /h) È la serie con il minor consumo elettrico in rapporto alle prestazioni,

Carisma CRC-ECM. Prevede 5 grandezze (da 115 a 1395 m 3 /h) È la serie con il minor consumo elettrico in rapporto alle prestazioni, Ventilconvettore Centrifugo con Motore Elettronico e Inverter Prevede 5 grandezze (da 115 a 1395 m 3 /h) e 5 versioni (a parete e a soffitto, in vista e da incasso), ciascuna dotata di batterie di scambio

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

una boccata d ossigeno

una boccata d ossigeno Offrite al vostro motore una boccata d ossigeno Il vostro Concessionario di zona è un professionista su cui potete fare affidamento! Per la vostra massima tranquillità affidatevi alla manutenzione del

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

Sistema solare termico

Sistema solare termico Sistema solare termico 1 VELUX Collettori solari VELUX. Quello che cerchi. Alte prestazioni, massima durabilità, facile installazione Alte prestazioni, massima durabilità, facile installazione Sempre più

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione Valvola di scarico termico con reintegro incorporato serie 544 R EGI STERED BS EN ISO 9001:2000 Cert. n FM 21654 UNI EN ISO 9001:2000 Cert. n 0003 CALEFFI 01058/09 sostituisce dp 01058/07 Funzione La valvola

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Le prestazioni delle pompe di calore: aspetti normativi e legislativi CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO

Le prestazioni delle pompe di calore: aspetti normativi e legislativi CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO Cagliari 8 maggio 2014 Prof. Ing. Carlo Bernardini SEER e SCOP Metodi di prova, valutazione a carico parziale e calcolo del rendimento stagionale

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

Riscaldare con il calore naturale

Riscaldare con il calore naturale Riscaldare con il calore naturale 2/3 Pompe di calore: riscaldare e raffrescare con il calore naturale L obiettivo di questo documento è fornire una panoramica completa sulle possibilità di riscaldare

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 T - CE 0063 AQ 2150 Appr. nr. B95.03 T - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO...

Dettagli

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA Nicola Mazzei - Antonella Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili - Viale A. De Gasperi, 3-20097 San Donato Milanese Tel.:

Dettagli

NE FLUSS 20 EL PN CE

NE FLUSS 20 EL PN CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 A - CE 0063 AQ 2150 MANTELLATURA 7 3 1 102 52 101 99-97 83 84-64 63 90 139 93 98 4 5

Dettagli

TIPI E CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE

TIPI E CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE li TIPI E CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE impianti di climatizzazione, in genere vengono classificati in base ai fluidi che vengono impiegati per controbilanciare sia il carico termico

Dettagli

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 BORA Professional BORA Classic BORA Basic Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 Progettazione d avanguardia Aspirazione efficace dei vapori nel loro punto d origine BORA Professional Elementi da

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O pag. 1 R I P O R T O 023573g Valvola a sfera in ottone cromato di diam. 2" con maniglia a leva gialla. Si intende compreso nel prezzo la mano d'opera e quanto altro necessario a rendere l'opera finita

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale I Leader nella Tecnologia dell'agitazione Agitatori ad Entrata Laterale Soluzione completa per Agitatori Laterali Lightnin e' leader mondiale nel campo dell'agitazione. Plenty e' il leader di mercato per

Dettagli

Valvole di controllo. per ogni tipo di servizio

Valvole di controllo. per ogni tipo di servizio Valvole di controllo per ogni tipo di servizio v a l v o l e d i c o n t r o l l o Valvole di controllo per ogni tipo di servizio Spirax Sarco è in grado di fornire una gamma completa di valvole di controllo

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura.

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura. FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72 Benessere da vivere. Su misura. 2 Qualità e varietà per la vostra casa Maggior comfort abitativo costi energetici ridotti cura e manutenzione minime FINSTRAL produce

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio «La questione non è ciò che guardate, bensì ciò che vedete.» Henry David Thoreau, scrittore e filosofo statunitense Noi mettiamo in discussione l'esistente. Voi usufruite

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.01 A - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO... 30R0032/0... 02-99... IT... MANTELLATURA

Dettagli

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni Condensatori per rifasamento industriale in Bassa Tensione: tecnologia e caratteristiche. Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni 1 Tecnologia dei condensatori Costruzione Com è noto, il principio costruttivo

Dettagli

ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66

ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66 ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66 Il nostro contributo al risparmio energetico e alla riduzione delle emissioni di CO2 È ormai universalmente riconosciuta la necessità di adottare misure efficaci mirate

Dettagli

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA 1 PRESENTAZIONE GENERALE 1. GENERALITÀ La presente relazione è relativa alla realizzazione di un nuovo impianto di produzione di energia elettrica.

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili Sistema Multistrato per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili LISTINO 05/2012 INDICE Pag. Tubo Multistrato in Rotolo (PEX/AL/PEX) 4065 04 Tubo Multistrato in Barre (PEX/AL/PEX)

Dettagli

Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw. Serie BRIO

Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw. Serie BRIO Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw Serie BRIO Approfittate dei vantaggi BALMA Fin dal 1950, BALMA offre il giusto mix di flessibilità ed esperienza per il mercato industriale, professionale e hobbistico

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI 3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI L aerostato è un aeromobile che, per ottenere la portanza, ossia la forza necessaria per sollevarsi da terra e volare, utilizza gas più leggeri

Dettagli

Refrigerazione industriale

Refrigerazione industriale Refrigerazione industriale leadership with passion leadership with passion www.luve.it Refrigerazione industriale pag 2 Conservazione di frutta e verdura fresca 7 Celle carne 11 Centri logistici 16 leadership

Dettagli

ESTRATTORI CENTRIFUGHI DA TETTO Serie MAX-TEMP CTHB/CTHT - Scarico orizzontale

ESTRATTORI CENTRIFUGHI DA TETTO Serie MAX-TEMP CTHB/CTHT - Scarico orizzontale Serie MAX-TMP CTHB/CTHT - Scarico orizzontale Torrini estrattori omologati per estrazione aria a 4 C/2h in emergenza (1), con scarico oriz-zontale. Costruzione con basamento in acciaio zincato, cappello

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

Sistema a soffitto. Leonardo. Il rivoluzionario sistema a soffitto. Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA

Sistema a soffitto. Leonardo. Il rivoluzionario sistema a soffitto. Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA IT Sistema a soffitto Il rivoluzionario sistema a soffitto Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA Il rivoluzionario sistema a soffitto Resa certificata Adduzione inserita nella

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento GRUNDFOS WASTEWATER Pompe per drenaggio e prosciugamento Pompe per drenaggio e prosciugamento altamente efficienti tecnologicamente all avanguardia Grundfos offre una gamma completa di pompe per per drenaggio

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Sommario Premessa Movimentazione Installazione Manutenzione Avvertenze 2 Premessa 3

Dettagli