LA VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI SECONDO I METODI PATRIMONIO NETTO E COSTO. Alberto Bertoni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI SECONDO I METODI PATRIMONIO NETTO E COSTO. Alberto Bertoni"

Transcript

1 LA VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI SECONDO I METODI PATRIMONIO NETTO E COSTO di

2 LE PARTECIPAZIONI DI CONTROLLO E DI COLLEGAMENTO Secondo l'articolo 2359 del codice civile si considerano: SOCIETA' CONTROLLATE le società in cui la partecipante ha il possesso diretto o indiretto della maggioranza dei voti esercitabili nell'assemblea ordinaria (50% + 1) o di voti sufficienti per esercitare un'influenza dominante nell'assemblea ordinaria (maggioranza relativa). L'influenza dominante può essere esercitata anche in virtù di particolari vincoli contrattuali. SOCIETA' COLLEGATE le società sulle quali la partecipante esercita un'influenza notevole. L'influenza si presume tale quando la partecipante può esercitare nell'assemblea ordinaria almeno un quinto dei voti ovvero un decimo se la società partecipata ha azioni quotate in mercati regolamentati.

3 D. Lgs. 127/91 e Principi contabili nazionali La valutazione delle partecipazioni nel bilancio consolidato Il metodo del patrimonio netto si applica per Le partecipazioni in imprese collegate (D. Lgs. 127/91 art ) Le partecipazioni in imprese controllate per le quali è prevista l esclusione dal consolidamento; in due casi: 1. ritardi/spese per ottenere informazioni: (se informazioni sufficienti per applicare il metodo del patrimonio netto) 2. possesso con scopo esclusivo di alienazione: al minore tra il valore di carico (costo o patrimonio netto) e valore netto di realizzo (OIC 17, 9.9) Secondo le modifiche al Codice Civile proposte dall OIC, il metodo del patrimonio netto deve essere applicato per la valutazione delle partecipazioni a controllo congiunto (Joint ventures), salvo che venga esercitata la facoltà di consolidare la partecipazione secondo il metodo proporzionale.

4 Scelta del metodo È consentita la valutazione con il metodo del costo di quelle partecipazioni che, pur rientrando nelle fattispecie per le quali è previsto il metodo del patrimonio netto, risultano essere irrilevanti ai fini della rappresentazione veritiera e corretta del bilancio consolidato (D. Lgs. 127/91 art )

5 Principi contabili internazionali IAS / IFRS Il metodo del patrimonio netto si applica nel bilancio consolidato per la valutazione delle società: - controllate congiuntamente (Joint ventures) - collegate (IAS 28). Il metodo del patrimonio netto deve essere applicato nel bilancio individuale della società partecipante per la valutazione delle società collegate (IAS 28) Il bilancio individuale è il bilancio presentato da un impresa che detiene una o più partecipazioni in società collegate ma non è tenuta alla redazione del bilancio consolidato

6 METODO DEL PATRIMONIO NETTO Con l investimento duraturo nella partecipazione si realizza una cointeressenza alla consistenza patrimoniale della partecipata per cui variando il patrimonio della partecipata varia il valore della partecipazione Stato Patrimoniale Partecipante Stato Patrimoniale Partecipata Partecipazione Patrimonio netto

7 METODO DEL PATRIMONIO NETTO Con l investimento duraturo nella partecipazione si realizza una cointeressenza al risultato d esercizio della partecipata per cui si riflette sul risultato d esercizio della partecipante la quota di risultato di pertinenza Conto Economico Partecipante Conto Economico Partecipata Risultato economico Utile partecipata (rettificato) Risultato economico

8 METODO DEL PATRIMONIO NETTO Il metodo del patrimonio netto è il metodo di contabilizzazione con il quale la partecipazione è inizialmente rilevata al costo e successivamente il valore contabile è aumentato o diminuito in conseguenza delle variazioni nella quota di pertinenza della partecipante nel patrimonio netto della partecipata. L utile o la perdita della partecipante riflette la propria quota di pertinenza nei risultati d esercizio della partecipata.

9 METODO DEL PATRIMONIO NETTO Con la valutazione delle partecipazioni, secondo il metodo del patrimonio netto, si realizza un consolidamento sintetico dei bilanci d esercizio del gruppo. Il consolidamento si realizza nel bilancio d esercizio della capogruppo. Infatti, aggiungendo l utile d esercizio della partecipata ai ricavi della partecipante, l utile d esercizio di quest ultima viene a rappresentare il risultato economico del gruppo; così, il patrimonio netto della partecipante che comprende, con il valore della partecipazione iscritto nell attivo, nel suo valore di sintesi la consistenza patrimoniale della partecipata sottostante l investimento nella partecipazione e le successive variazioni, viene a rappresentare il patrimonio netto del gruppo. La valutazione delle partecipazioni secondo il metodo del patrimonio netto deve condurre agli stessi risultati di sintesi (patrimonio netto e risultato economico) del bilancio consolidato.

10 METODO DEL PATRIMONIO NETTO Operazione necessaria per l applicazione del patrimonio netto (e per il consolidamento in generale) è la determinazione della composizione della differenza fra costo di acquisto e valore contabile della partecipata.

11 La composizione della differenza fra costo di acquisto e valore contabile della partecipata Se il costo della partecipazione eccede la quota di patrimonio netto contabile, l eccedenza va ricercata nei diversi valori correnti rispetto a quelli contabili delle attività e passività assunte attraverso l acquisto della partecipazione (plusvalori e minusvalori) se il costo della partecipazione risulta ancora superiore (costo della partecipazione > quota di patrimonio netto della partecipata espresso a valori correnti), la differenza è attribuibile all avviamento della partecipata, nel caso vi sia una ragionevole aspettativa di futuri sovraredditi* * Se e nella misura in cui non ricorra tale aspettativa, si è in presenza di una perdita riconducibile ad un cattivo affare che va imputata al conto economico della partecipante, quale svalutazione della partecipazione (voce D.19.a), riducendo così il valore della partecipazione

12 CASO PANET S.p.A. In data 1 gennaio 2001 la società Nuova Meccanica S.p.A., di cui siamo consulenti amministrativi, acquista al prezzo di 660 la partecipazione del 60% nella società Panet S.p.A., la cui situazione patrimoniale, come da Bilancio al 31/12/2000, risulta così composta: ATTIVITA PASSIVITA E PATRIMONIO NETTO Cassa e banche Titoli Crediti v/clienti Rimanenze di magazzino Fabbricati Impianti Debiti v/fornitori Debiti per TFR Mutui passivi Capitale sociale Riserve Utile di esercizio Totale Totale La società Panet è esclusa dal consolidamento integrale sussistendo le condizioni previste dal D.Lgs. 127/91 (ritardi/spese per ottenere informazioni), per cui viene valutata secondo il metodo del patrimonio netto ((OIC 17, 9.9).

13 All'atto dell'acquisto sono stati attribuiti ai seguenti elementi patrimoniali valori correnti diversi rispetto a quelli contabili: Valori correnti Titoli Fabbricati Si stima la vita utile residua dei fabbricati in 20 anni e che l'avviamento possa "produrre utilità" per un periodo di 5 anni. Sui maggiori valori emergenti dal raffronto tra valori correnti e valori contabili sono stati stimati effetti fiscali latenti secondo un'aliquota del 30%.

14 Scomposizione del prezzo di acquisto della partecipazione Panet S.p.A. Costo di acquisto partecipazione Panet Quota di pertinenza patrimonio netto contabile Panet alla data di acquisto 660 Eccesso di costo 480 (800 x 60%) rispetto al patrimonio netto contabile 180 Maggiori/minori valori attribuiti agli elementi patrimoniali della partecipata rispetto a quelli contabili? Avviamento?

15 Titoli Fabbricati Valori contabili Valori correnti Maggiori (minori) valori attribuiti Quota di pertinenza 60% Effetti fiscali latenti (30%) Maggiori (minori) valori al netto E.F. Scomposizione del prezzo di acquisto delle partecipazioni nelle diverse componenti: Prezzo pagato Patrimonio netto contabile della Panet di pertinenza Maggiori valori attribuiti agli elementi patrimoniali della Panet rispetto a quelli contabili, pro quota (60%) Avviamento (per la parte residua del prezzo) * Nel caso venisse riconosciuto un valore corrente a beni interamente ammortizzati o non iscritti in bilancio (valore contabile zero) il plusvalore corrisponderebbe naturalmente al valore corrente. **I minori valori riconosciuti avrebbero naturalmente segno negativo. *** La natura della differenza tra costo di acquisto e patrimonio netto contabile (maggiori/minori valori attribuiti agli elementi patrimoniali della partecipata Alberto e avviamento) Bertoni va indicata nella nota integrativa della società partecipante (art. 2426, n. 4, secondo cpv, cod. civ.).

16 Cause che originano le variazioni del valore della partecipazione secondo il metodo del patrimonio netto a) La quota dell'utile o della perdita d'esercizio della partecipata realizzata con terzi* di spettanza della partecipante; quota rettificata per riflettere il maggior costo sostenuto (maggiori valori riconosciuti ed avviamento) rispetto al patrimonio netto contabile della partecipata; b) altre variazioni avvenute nel patrimonio netto della partecipata di spettanza della partecipante, quali: aumento a pagamento del capitale sociale o riduzione per rimborso dello stesso; diminuzione per dividendi distribuiti; copertura della perdita d esercizio precedente con versamento da parte dei soci; aumento del capitale sociale per rivalutazione monetaria disposta in forza di leggi speciali. * Il risultato economico conseguito dal gruppo deve essere quello generato dall attività del gruppo nei confronti dei terzi e non quello che le singole società hanno realizzato operando tra di loro; di conseguenza andranno eliminati gli utili e le perdite conseguenti ad operazioni effettuate tra le imprese del gruppo

17 Cause che originano le variazioni del valore della partecipazione secondo il metodo del patrimonio netto CASO PANET S.p.A. a) Al 31/12/2001 la società Panet rileva un utile di 140 b) Nel corso del 2001 l'assemblea della società Panet aveva deliberato quanto segue (data delibera 15/6): in seduta ordinaria l'accantonamento dell'utile dell'esercizio 2000 a riserve per 10 e la distribuzione di dividendi per 90; in seduta straordinaria, un aumento del capitale sociale di 300 a pagamento sottoscritto dalla partecipante Nuova Meccanica S.p.A per la propria quota di partecipazione.

18 2001 Utile d'esercizio della partecipata di spettanza della partecipante (140 60%)* Ammortamento del maggior valore attribuito ai fabbricati** Ammortamento dell'avviamento Utile d'esercizio della partecipata rettificato di spettanza della partecipante * Nel caso di perdita d esercizio il valore avrebbe segno negativo. ** Nel caso di minori valori attribuiti alle immobilizzazioni all atto dell acquisto della partecipazione, il loro ammortamento verrebbe sommato all utile.

19 Valore della partecipazione Panet all'1/1/01 Dividendi distribuiti Aumento capitale sociale a pagamento Utile rettificato di spettanza Valore della partecipazione Panet al 31/12/01

20 Contabilità generale della partecipante Nuova Meccanica S.p.A. Libro giornale: 1/1/01 a Partecipazione Banca c/c in Panet S.p.A. Acquistata partecipazione del 60% nella Panet S.p.A. 15/6/01 Crediti v/partecipata Panet S.p.A. per dividendi a Partecipazione in Panet S.p.A. Per dividendi distribuiti dalla Panet S.p.A.* * Seguirà la riscossione con la scrittura: Banca c/c a Crediti v/partecipata Panet S.p.A. per dividendi

21 Partecipazione in Panet S.p.A. 15/6/01 a Debiti v/partecipata Panet S.p.A. per capitale sottoscritto Sottoscritto aumento di capitale sociale Panet S.p.A. Partecipazione in Panet S.p.A. 31/12/01 a Plusvalenza da applicazione metodo patrimonio netto partecipazione Panet (Rettifiche di valore di attività finanziarie: Rivalutazioni di partecipazioni, voce D.18.a.)

22 Utile rettificato della partecipata Panet S.p.A. (o plusvalenza da applicazione metodo patrimonio netto ) L'utile su partecipazione costituisce per la partecipante un ricavo d'esercizio, in quanto l'incremento patrimoniale della partecipazione trova origine in operazioni della partecipata di carattere reddituale. Per il principio della prudenza, secondo il quale si deve evitare la distribuzione di utili non effettivamente conseguiti, va accantonato, in sede di riparto degli utili, un importo corrispondente all'utile su partecipazione, ad una apposita riserva civilisticamente (art. 2426, n. 4, ult. cpv.) non distribuibile ("Riserva non distribuibile da rivalutazione delle partecipazioni A.VII). La riserva, che può essere utilizzata a copertura di perdite di esercizi precedenti o successivi, diventa disponibile in misura proporzionale quando la partecipata distribuisce i dividendi e quindi l'utile su partecipazione risulta effettivamente conseguito. Nel bilancio consolidato l utile su partecipazioni valutate al patrimonio netto va iscritto nel conto economico senza comportare l accantonamento ad una riserva non distribuibile (come invece nel bilancio di esercizio).

23 Libro mastro: Partecipazione in Panet S.p.A. (1/1/01) (15/6/01) (31/12/01) ,76 (15/6/01) 54 SALDO 845,76

24 a) Al 31/12/2002 la società Panet rileva un utile d'esercizio di 150. Tra le altre operazioni di gestione, si sono verificate le seguenti: 1) la Panet ha venduto al prezzo di 60 tutti i titoli in portafoglio 2) la Panet ha acquistato 50 unità di prodotti finiti sostenendo un costo unitario di 2; ne ha poi vendute 35 unità alla società partecipante al prezzo unitario di 2,5. La Nuova Meccanica S.p.A., a sua volta, ne ha rivendute 18 unità a terzi, mentre le restanti 17 unità risultano in magazzino al termine del periodo amministrativo. Sull'utile infragruppo non realizzato si considera un effetto fiscale del 30%. b) Nel corso del 2002 l'assemblea della società Panet aveva deliberato in data 10/6 quanto segue: in seduta ordinaria, la distribuzione di dividendi per 50 in seduta straordinaria, un aumento gratuito del capitale sociale di 100 mediante trasferimento di riserve a capitale sociale.

25 2002 Utile d'esercizio della partecipata di spettanza della partecipante Plusvalore netto riconosciuta ai titoli all'atto dell'acquisto della partecipazione * Ammortamento del maggior valore attribuito ai fabbricati Ammortamento dell'avviamento Eliminazione dell'utile infragruppo non realizzato con terzi ** Utile d'esercizio della partecipata rettificato di spettanza della partecipante

26 Nel caso di vendita di un bene ammortizzabile al quale era stato riconosciuto all'atto dell'acquisto della partecipazione un maggiore (minore) valore, la plusvalenza (o minusvalenza) netta riconosciuta si storna ridotta degli ammortamenti portati a rettifica degli utili d'esercizio della partecipata nelle precedenti valutazioni della partecipazione. ** Nel periodo successivo in cui la partecipante venderà i beni a terze economie e l'utile infragruppo verrà realizzato con terzi, si dovrà operare una modifica in aumento dell'utile d'esercizio della partecipata.

27 RETTIFICHE DEL RISULTATO D'ESERCIZIO DERIVANTI DA OPERAZIONI INTERSOCIETARIE Il risultato economico d'esercizio della partecipata deve essere rettificato per eliminare utili o perdite emergenti da operazioni tra partecipante e società partecipate o fra partecipate, che non si siano realizzati con operazioni con terzi. Si tratta di utili e perdite conseguenti ad operazioni di compra/vendite effettuate tra le imprese del gruppo che, non essendo stati realizzati dalle società acquirenti, sono compresi alla data di chiusura nell attivo del loro stato patrimoniale (rimanenze, immobilizzazioni o altre attività). Il risultato economico da rilevare secondo il metodo del patrimonio netto, infatti, analogamente a quello del bilancio consolidato, deve essere quello conseguito dal gruppo nei confronti dei terzi e non quello che le singole società hanno realizzato operando tra di loro *. * Il metodo del patrimonio netto deve produrre sul bilancio d esercizio della società che lo applica gli stessi risultati, seppure in termini sintetici (risultato d esercizio e patrimonio netto), del bilancio consolidato.

28 ELIMINAZIONE DELLE OPERAZIONI INTERSOCIETARIE margine lordo di utile unitario della partecipata quantità di beni negoziati nell'ambito del gruppo non venduti a terzi utile lordo infragruppo non realizzato con terzi quota utile lordo infragruppo non realizzato con terzi imposte sull'utile lordo in capo alla partecipata quota di utile netto infragruppo di pertinenza

29 ELIMINAZIONE DELLE OPERAZIONI INTERSOCIETARIE L utile/perdita non realizzata va imputata al conto partecipazioni anche se è la partecipante che vende alla partecipata, sempre per la sola quota di pertinenza della capogruppo degli utili e delle perdite (% di partecipazione)*. OIC 17.9.c) 5: se la società A possiede il 40% di B e vende a detta società prodotti con un margine di e tali prodotti sono alla fine dell'esercizio ancora invenduti e pertanto in possesso di B, va stornato dalla quota degli utili di B di competenza di A soltanto l'ammontare di (tralasciando per semplicità gli effetti fiscali). In conclusione, se è la partecipata che vende alla partecipante, l utile viene eliminato per la % di partecipazione sia nel metodo integrale che secondo il metodo del patrimonio netto; se, invece, è la partecipante che vende alla partecipata, l utile viene eliminato al 100% nel metodo integrale e per la % di partecipazione secondo il metodo del patrimonio netto. * Nel caso sia la partecipante a vendere alla partecipata, teoricamente l utile si dovrebbe eliminare al 100% in sintonia con il metodo integrale, ma in pratica sia IAS che OIC propongono di eliminare l utile solo per la quota di partecipazione.

30 Valore della partecipazione Panet all' 1/1/02 Dividendi distribuiti Utile di bilancio rettificato, di spettanza Valore della partecipazione Panet al 31/12/02

31 VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI SECONDO IL METODO DEL COSTO COSTO ORIGINARIO MODIFICATO PER: AUMENTO DI CAPITALE SOCIALE SOTTOSCRITTO E VERSATO DIMINUZIONE DI CAPITALE SOCIALE CON RIMBORSO SVALUTAZIONE PER: PERDITA DUREVOLE DI VALORE

32 VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI SECONDO IL METODO DEL COSTO CASO PANET S.p.A Il costo della partecipazione in Panet S.p.A. varia solo per effetto dell'aumento di capitale sociale a pagamento Valore della partecipazione Panet all'1/1/01 Aumento di capitale sociale a pagamento (300 60%) Valore della partecipazione Panet al 31/12/ Nessuna variazione del costo Valore della partecipazione Panet al 31/12/02 840

33 Libro giornale: 15/6/01 Partecipazione a Banca c/c in Panet S.p.A. Sottoscritto e versato aumento di capitale sociale Panet S.p.A Libro mastro: Partecipazione in Panet S.p.A. (1/1/01) (15/6/01) SALDO 840

34 METODO DEL PATRIMONIO NETTO Approfondimenti

35 Scomposizione del prezzo di acquisto della partecipazione con il costo della partecipazione inferiore al patrimonio netto della partecipata espresso a valori correnti Se il costo della partecipazione è inferiore alla quota di patrimonio netto della partecipata espresso a valori correnti: 1. occorre ridurre i plusvalori attribuiti extracontabilmente alle attività della partecipata nell ipotesi, che deve essere confermata, i valori correnti inizialmente attribuiti alle attività siano inferiori al valore recuperabile tramite la vendita o l uso; se la differenza è dovuta a previsione di risultati economici sfavorevoli della partecipata (avviamento negativo), va iscritto nella voce del passivo della situazione patrimoniale extracontabile Fondo di consolidamento per rischi ed oneri futuri 2. se il costo della partecipazione risulta ancora inferiore (costo della partecipazione < quota di patrimonio netto della partecipata espresso a valori correnti), la differenza è attribuibile ad uno sconto sul prezzo ottenuto (buon affare) e va iscritta in una Riserva per plusvalori di partecipazioni acquisite (o dizione simile) della partecipante

36 Scomposizione del prezzo di acquisto della partecipazione con il costo della partecipazione inferiore al patrimonio netto della partecipata espresso a valori correnti (IFRS 3, par. 83, b) Se il costo della partecipazione è inferiore alla quota di patrimonio netto della partecipata espresso a valori correnti: tale eccedenza va contabilizzata come provento nella determinazione della quota di utili o perdite della partecipata, di pertinenza del periodo in cui viene acquisita la partecipazione.

37 Rettifiche del risultato d'esercizio derivanti da operazioni intersocietarie Vendita infragruppo di un immobilizzazione ammortizzabile La società Panet vende alla società partecipante un impianto del valore netto contabile di 150 (costo storico 500 ammortizzato per 350) al prezzo di 200; Panet ammortizzava l impianto ad una aliquota del 10%, la stessa aliquota viene applicata dalla partecipante. Sull'utile infragruppo non realizzato si considera un effetto fiscale del 40%. Utile d'esercizio della partecipata di spettanza della partecipante.. Eliminazione dell'utile infragruppo non realizzato con terzi Utile d'esercizio della partecipata rettificato di spettanza della partecipante...

38 Aumento del patrimonio netto della partecipata per rivalutazione dei beni patrimoniali Libro giornale della partecipante: Partecipazione in Panet a Riserva rivalutazione partecipazioni

39 Applicazione del metodo del patrimonio netto ad un bilancio di una partecipata estera espresso in valuta Si traducono i valori dei bilanci espressi in valuta estera secondo il metodo del cambio corrente: Attività e Passività: cambio corrente alla data di bilancio voci di Patrimonio netto (escluso il risultato di periodo): cambio corrente alla data di bilancio voci di Conto Economico: cambio alla data dell operazione o, per motivi di ordine pratico, cambio medio del periodo La differenza che nasce dai diversi cambi adottati per tradurre le attività, le passività e il il patrimonio netto (Corrente) rispetto a quello utilizzato per tradurre i componenti del reddito di esercizio (Medio) va portata in aumento o in diminuzione del patrimonio netto alla voce Riserva da differenze di traduzione * Secondo gli IAS anche i valori del patrimonio netto vanno tradotti al cambio corrente alla data di bilancio

40 ABBANDONO DEL METODO DEL PATRIMONIO NETTO Il metodo del patrimonio netto deve essere abbandonato quando la partecipante perde l'influenza notevole sulla partecipata oppure iscrive la partecipazione nell'attivo circolante in previsione di una cessione a breve termine.

41 Messaggio chiave Con la valutazione delle partecipazioni secondo il metodo del patrimonio netto, il valore della partecipazione iscritto nel bilancio della partecipante tende, nello svolgersi degli esercizi, ad allinearsi alla corrispondente quota di patrimonio netto contabile della partecipata

42 Modifiche al Codice Civile proposte dall OIC in attuazione delle Direttive UE 2001/65 e 2003/51

43 Criteri di valutazione (art. 2426) 5) le partecipazioni in società controllate, collegate o in joint venture possono essere iscritte, anziché secondo i criteri indicati ai numeri 1 e 2, secondo il metodo del patrimonio netto, cioè rettificando il valore determinato in base al n. 1 dell ammontare delle variazioni della frazione di patrimonio netto corrispondente alla quota di partecipazione, come indicato più oltre, a condizione che tale metodo sia applicato a tutte le partecipazioni di ciascuna delle categorie sopra indicate. Se al momento dell acquisto il valore determinato in base al numero 1) è superiore alla corrispondente frazione del patrimonio netto della partecipata, l iscrizione della differenza iniziale deve essere motivata nella nota integrativa; tale differenza, per la parte attribuibile a beni ammortizzabili o all avviamento, viene ammortizzata in conformità al numero 1); se il valore iniziale determinato in base al numero 1) è inferiore alla corrispondente frazione del patrimonio netto della partecipata, la partecipazione è iscritta a tale minor valore.

44 Criteri di valutazione (art. 2426) 5) (segue) Negli esercizi successivi la quota, corrispondente alla percentuale di partecipazione, del risultato economico della partecipata, operate le rettifiche richieste dai principi di redazione del bilancio consolidato nonché quelle necessarie per il rispetto dei principi indicati negli artt e 2423 ter, è imputata al conto economico; la quota delle altre variazioni del netto della partecipata è imputata direttamente a patrimonio netto. I dividendi ricevuti dalla partecipata valutata col metodo del patrimonio netto riducono il valore contabile della partecipazione. L eccedenza del valore così iscritto rispetto a quello risultante dall applicazione del criterio indicato nel numero 1 deve essere accantonata a una riserva non distribuibile;

45 Il metodo del patrimonio netto secondo gli IAS L avviamento, secondo i principi contabili internazionali, non si ammortizza, ma è soggetto annualmente a impairment test gli utili infragruppo non realizzati devono essere stornati sempre per la percentuale di pertinenza, anche nel caso in cui sia la partecipante a vendere alla partecipata.

METODO PATRIMONIO NETTO (OIC 17)

METODO PATRIMONIO NETTO (OIC 17) METODO PATRIMONIO NETTO (OIC 17) RILEVAZIONE E VALUTAZIONE Rilevazione iniziale costo di acquisto. La valutazione avviene sulla base del valore pro-quota del patrimonio netto della partecipata, tenendo

Dettagli

LE RETTIFICHE DI CONSOLIDAMENTO

LE RETTIFICHE DI CONSOLIDAMENTO LE RETTIFICHE DI CONSOLIDAMENTO PREMESSA Obiettivo del bilancio consolidato è di rappresentare la situazione reddituale, patrimoniale e finanziaria del gruppo inteso come unica entità economica, distinta

Dettagli

Il metodo del patrimonio netto

Il metodo del patrimonio netto S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il metodo del patrimonio netto Luca Magnano San Lio Revisore legale - Senior Manager KPMG Componente Commissione Principi Contabili 28 ottobre 2015 Indice

Dettagli

ESERCITAZIONE SULLE PARTECIPAZIONI. Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2015/2016

ESERCITAZIONE SULLE PARTECIPAZIONI. Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2015/2016 ESERCITAZIONE SULLE PARTECIPAZIONI Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2015/2016 CASO ALFA 2 In data 01/01/14 viene acquistata per 5.000.000 una partecipazione del 90% della società Beta

Dettagli

ECONOMIA AZIENDALE A.A LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE I CRITERI DI VALUTAZIONE

ECONOMIA AZIENDALE A.A LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE I CRITERI DI VALUTAZIONE ECONOMIA AZIENDALE A.A. 2011-2012 LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE I CRITERI DI VALUTAZIONE Le immobilizzazioni finanziarie (I) 2 Attivo di stato patrimoniale: B. Immobilizzazioni, con separata indicazione

Dettagli

Partecipazioni. Investimenti nel capitale di rischio di altre imprese. Criterio di classificazione in bilancio: DESTINAZIONE

Partecipazioni. Investimenti nel capitale di rischio di altre imprese. Criterio di classificazione in bilancio: DESTINAZIONE Applicazione n. 12 Partecipazioni Investimenti nel capitale di rischio di altre imprese Criterio di classificazione in bilancio: DESTINAZIONE Per il legislatore civilistico sono partecipazioni immobilizzate

Dettagli

Il consolidamento con il metodo integrale:

Il consolidamento con il metodo integrale: 1 Il consolidamento con il metodo integrale: - l eliminazione delle operazioni infragruppo - eliminazione di utili e perdite infragruppo - eliminazione dei dividendi infragruppo Esemplificazioni 2 L eliminazione

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO SOCIETA NON QUOTATE. Bilancio di un gruppo d imprese ricondotto ad entità unitaria.

BILANCIO CONSOLIDATO SOCIETA NON QUOTATE. Bilancio di un gruppo d imprese ricondotto ad entità unitaria. BILANCIO CONSOLIDATO SOCIETA NON QUOTATE Bilancio di un gruppo d imprese ricondotto ad entità unitaria. Si applicano il D.Lgs. 127/91 (recepimento VII direttiva CEE) e OIC 17. N.B. società quotate IAS

Dettagli

Bilancio Consolidato di Gruppo a.a Le partecipazioni nel bilancio consolidato

Bilancio Consolidato di Gruppo a.a Le partecipazioni nel bilancio consolidato Le partecipazioni nel bilancio consolidato Partecipazioni In Imprese non controllate, né collegate, né joint venture Si vedano principi relativi al bilancio individuale In imprese controllate (non consolidate)

Dettagli

AUDIT FOCUS. Caro Collega,

AUDIT FOCUS. Caro Collega, AUDIT FOCUS Caro Collega, Con la predisposizione dei bilanci 2016, è opportuno anche accertarsi della eventuale presenza di partecipazioni di controllo che possano dar luogo all obbligo di redazione del

Dettagli

Bilancio Consolidato di Gruppo a.a Metodi di consolidamento e differenze di consolidamento

Bilancio Consolidato di Gruppo a.a Metodi di consolidamento e differenze di consolidamento Metodi di consolidamento e differenze di consolidamento Metodi di consolidamento Metodo integrale Metodo proporzionale Criterio del Patrimonio netto 1 Metodo integrale D. Lgs. D. g Lgs. 127/91 127/91 (art.

Dettagli

Il Rendiconto Finanziario. Inquadramento normativo e OIC n.10

Il Rendiconto Finanziario. Inquadramento normativo e OIC n.10 Il Rendiconto Finanziario Inquadramento normativo e OIC n.10 Art. 2423 c.c. Redazione del bilancio. In vigore fino al 31.12.2015 Gliamministratoridevonoredigereilbilanciodiesercizio, costituito dallo stato

Dettagli

Contabilità e bilancio (F-O)

Contabilità e bilancio (F-O) Contabilità e bilancio (F-O) 2016-2017 dott.ssa Maria Baldini Lezione n. 4 Oggi a lezione: Cause di variazione del costo (continuo ) Dismissioni Spese di manutenzione straordinarie Immobilizzazioni finanziarie

Dettagli

Le immobilizzazioni e le attività finanziarie

Le immobilizzazioni e le attività finanziarie Le immobilizzazioni e le attività finanziarie 1 Le immobilizzazioni finanziarie nel Codice Civile IMMOBILIZZAZIONI (art. 2424 Codice Civile) I - IMMATERIALI II - MATERIALI III - FINANZIARIE Partecipazioni

Dettagli

APPENDICE B ESEMPIO DI REDAZIONE DI RENDICONTO FINANZIARIO

APPENDICE B ESEMPIO DI REDAZIONE DI RENDICONTO FINANZIARIO APPENDICE B ESEMPIO DI REDAZIONE DI RENDICONTO FINANZIARIO Si ipotizza che in un determinato esercizio lo stato patrimoniale comparativo sia il seguente: STATO PATRIMONIALE 200X+1 200X ATTIVITÀ Incrementi/

Dettagli

PARTECIPAZIONI Caratteri economico-aziendali Valutazione in bilancio

PARTECIPAZIONI Caratteri economico-aziendali Valutazione in bilancio PARTECIPAZIONI Caratteri economico-aziendali Valutazione in bilancio Allocazione dei valori in bilancio B III Immobilizzazioni finanziarie 1) partecipazioni in: a) imprese controllate b) imprese collegate

Dettagli

TITOLI DI DEBITO E PARTECIPAZIONI o Aspetti definitori e rappresentazione in bilancio (effetti patrimoniali ed economici) secondo il codice civile o

TITOLI DI DEBITO E PARTECIPAZIONI o Aspetti definitori e rappresentazione in bilancio (effetti patrimoniali ed economici) secondo il codice civile o TITOLI DI DEBITO E PARTECIPAZIONI o Aspetti definitori e rappresentazione in bilancio (effetti patrimoniali ed economici) secondo il codice civile o Valutazione di obbligazioni e partecipazioni secondo

Dettagli

La costruzione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi

La costruzione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi Economia dei gruppi e bilancio consolidato La costruzione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi (con applicazione della disciplina Ias/Ifrs) 1 Economia dei gruppi e bilancio consolidato In

Dettagli

LA CONTABILIZZAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE

LA CONTABILIZZAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE LA CONTABILIZZAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE Corso di Prof. E. Viganò Dott.ssa Donata Mussolino 5 Dicembre 2011 La rappresentazione in Bilancio delle Attività Finanziarie Titoli di Stato Titoli Obbligazionari

Dettagli

Prospetti contabili Situazione patrimoniale finanziaria consolidata

Prospetti contabili Situazione patrimoniale finanziaria consolidata Prospetti contabili Situazione patrimoniale finanziaria consolidata ATTIVITÀ Note 31 dicembre 2016 di cui verso 31 dicembre 2015 di cui verso (valori in Euro/000) parti correlate parti correlate Attività

Dettagli

Procedimento diretto. Flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale Procedimento indiretto

Procedimento diretto. Flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale Procedimento indiretto TOMO 1-6. ANALISI PER FLUSSI 6.1 calcolo del flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale ( ) Flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale Ricavi monetari Prodotti

Dettagli

Economia e Performance dei Gruppi. Il bilancio consolidato di gruppo secondo i principi Ias/Ifrs

Economia e Performance dei Gruppi. Il bilancio consolidato di gruppo secondo i principi Ias/Ifrs Il bilancio consolidato di gruppo secondo i principi Ias/Ifrs Riferimenti normativi Ifrs 3 - «Aggregazioni aziendali»: riguarda la contabilizzazione dei processi di aggregazione e disciplina il trattamento

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO

IL RENDICONTO FINANZIARIO IL RENDICONTO FINANZIARIO DINAMICA ECONOMICA E DINAMICA FINANZIARIA VARIAZIONE NELLE DISPONIBILITÀ LIQUIDE ENTRATE USCITE DINAMICA FINANZIARIA DINAMICA ECONOMICA Non sempre coincidono RICAVI COSTI UTILE

Dettagli

Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione. Il caso TECNIC S.p.a.

Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione. Il caso TECNIC S.p.a. Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione Il caso TECNIC S.p.a. Bilancio d esercizio contabile o Situazione contabile (patrimoniale ed economica) finale della SpA Tecnic

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 17 IL BILANCIO CONSOLIDATO

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 17 IL BILANCIO CONSOLIDATO ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 17 IL BILANCIO CONSOLIDATO A cura di Chiara Mancini 17.8.3.4. L attribuzione dell utile di pertinenza di terzi. Esercizi riepilogativi ESERCIZIO 17.8.3.4./1 Testo In data 01/01/X

Dettagli

Soluzione I caso gruppo Agitur-Malui

Soluzione I caso gruppo Agitur-Malui Soluzione I caso gruppo Agitur-Malui Voce Valore corrente Valore contabile Plusvalore Eff. Fisc. 40% Plusvalore netto Impianti 818.000 768.000 50.000 20.000 30.000 Determinazione valore di iscrizione al

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE OIC 12 - ESEMPIO

PRINCIPIO CONTABILE OIC 12 - ESEMPIO PRINCIPIO CONTABILE OIC 12 - ESEMPIO STATO PATRIMONIALE ATTIVITA' n+1 n Δ Cassa e banche 250,00 100,00 150,00 Crediti verso clienti 500,00 400,00 100,00 Rimanenze 700,00 600,00 100,00 Risconti attivi 10,00

Dettagli

PARTECIPAZIONI Caratteri economico-aziendali Iscrizione in bilancio

PARTECIPAZIONI Caratteri economico-aziendali Iscrizione in bilancio PARTECIPAZIONI Caratteri economico-aziendali. Iscrizione in bilancio Allocazione dei valori in bilancio B III Immobilizzazioni finanziarie 1) partecipazioni in: a) imprese controllate b) imprese collegate

Dettagli

Le procedure di consolidamento

Le procedure di consolidamento Antonino Borghi Le procedure di consolidamento 1 Riferimenti normativi Art. 147, co. 2, lettera del TUEL Verificare attraverso il bilancio consolidato l efficacia, l efficienza e l'economicità degli organismi

Dettagli

IL BILANCIO CONSOLIDATO (III parte)

IL BILANCIO CONSOLIDATO (III parte) Capitolo 17 IL BILANCIO CONSOLIDATO (III parte) a cura di Chiara Mancini Struttura della presentazione Le rettifiche di consolidamento ( 17.8) 1) L eliminazione del valore di carico delle partecipazioni

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata

Ragioneria Generale e Applicata Partecipazioni 1 Caratteri economico-aziendali Quote di proprietà di altre imprese Allocazione dei valori in bilancio B)III. Immobilizzazioni finanziarie 1) partecipazioni in: a) imprese controllate b)

Dettagli

03/05/ gennaio Partecipazioni in società controllate. a Banca

03/05/ gennaio Partecipazioni in società controllate. a Banca ESEMPIO 1 Il 1 gennaio 2008 la società Delta S.p.A. acquista una partecipazione, pari all 80%, nella società Gamma S.p.A. al prezzo di 66.000. A tale data, la situazione patrimoniale di Gamma S.p.A. è

Dettagli

Documenti di bilancio

Documenti di bilancio Risk and Accounting Documenti di bilancio Marco Venuti 2016 Agenda Il bilancio codicistico: struttura e schemi Il bilancio IAS/IFRS Situazione patrimoniale-finanziaria Conto economico complessivo Rendiconto

Dettagli

De Longhi Clima S.p.A.

De Longhi Clima S.p.A. Situazione Patrimoniale di De Longhi Clima S.p.A. al 20 luglio 2011 (ex art. 2506 ter cod. civ.) Prospetti contabili (Valori in Euro) ATTIVO 20.07.2011 31.12.2010 A) CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA

Dettagli

Modello e Teoria del Bilancio di Esercizio. La valutazione delle partecipazioni

Modello e Teoria del Bilancio di Esercizio. La valutazione delle partecipazioni La valutazione delle partecipazioni 1 Caratteri economico aziendali Investimenti nelle quote o azioni rappresentative del capitale di altre imprese Iscrizione in bilancio Per destinazione economica, si

Dettagli

Soluzioni Casi. Stato patrimoniale al Passività e patrimonio netto

Soluzioni Casi. Stato patrimoniale al Passività e patrimonio netto Soluzioni Casi Caso 1 Fabbricati e terreni Attività Terreni e Fabbricati 3.000 - Fondo ammortamento fabbricati (80) (2.400/30 anni Stato patrimoniale al 31.12 Passività e patrimonio netto Componenti negativi

Dettagli

Schema di stato patrimoniale ai sensi dell art c.c.

Schema di stato patrimoniale ai sensi dell art c.c. Schema di stato patrimoniale ai sensi dell art. 2424 c.c. ATTIVO PASSIVO A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti, con separata indicazione della parte già richiamata. B) Immobilizzazioni, con

Dettagli

Bilancio 2016: come cambia la Nota integrativa parte seconda

Bilancio 2016: come cambia la Nota integrativa parte seconda Pubblicato il 21-12-2016 alle 23:00 Bilancio 2016: come cambia la Nota integrativa parte seconda Continuiamo la nostra analisi sulle modifiche che interessano la Nota integrativa del prossimo bilancio.

Dettagli

La valutazione delle partecipazioni immobilizzate al costo

La valutazione delle partecipazioni immobilizzate al costo La valutazione delle partecipazioni immobilizzate al costo Il 2 gennaio dell esercizio 2004, la società Alfa acquista per euro 1.580.000 la totalità delle azioni ordinarie costituenti il capitale sociale

Dettagli

ESERCIZIO RIEPILOGATIVO - Traccia di soluzione. Foglio di lavoro - Normativa italiana

ESERCIZIO RIEPILOGATIVO - Traccia di soluzione. Foglio di lavoro - Normativa italiana ESERCIZIO RIEPILOGATIVO - Traccia di soluzione Foglio di lavoro - Normativa italiana Conto economico Società Società Aggregato Rettifiche di consolidamento Valori Alfa Beta Alfa + Beta Dare Avere consolidati

Dettagli

ESERCIZIO N 2 Sulla base della programmazione quinquennale ( ) dell impresa ALBA S.p.A. sono disponibili i seguenti dati:

ESERCIZIO N 2 Sulla base della programmazione quinquennale ( ) dell impresa ALBA S.p.A. sono disponibili i seguenti dati: ESERCIZIO N 1 Il 31 dicembre 2007, l impresa SERIS acquista l intero pacchetto azionario della società CADEX ad un costo pari a 200.000, corrispondente al valore economico dell acquisita. Il costo di acquisto

Dettagli

ESAME DI STATO PER LA ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DI DOTTORE COMMERCIALISTA ED ESPERTO CONTABILE.

ESAME DI STATO PER LA ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DI DOTTORE COMMERCIALISTA ED ESPERTO CONTABILE. ESAME DI STATO PER LA ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DI DOTTORE COMMERCIALISTA ED ESPERTO CONTABILE. Tema 1 I SESSIONE 2016 SEZIONE A I PROVA SCRITTA 15 GIUGNO 2016 Il candidato illustri in dettaglio le principali

Dettagli

Allocazione di valori negli schemi di bilancio. (disciplina nazionale e principi contabili internazionali)

Allocazione di valori negli schemi di bilancio. (disciplina nazionale e principi contabili internazionali) Allocazione di valori negli schemi di bilancio (disciplina nazionale e principi contabili internazionali) 1 1. Allocazione di valori nello Stato patrimoniale Si iscrivano nel Bilancio di esercizio 2009

Dettagli

Le attività finanziarie

Le attività finanziarie Le attività finanziarie 1 Distinzione fondata sul criterio funzionale: Sono immobilizzati quei titoli che si intende mantenere nel patrimonio aziendale fino alla loro naturale scadenza; Non sono immobilizzati

Dettagli

CENTRO HL DISTRIBUZIONE S.p.A. Via di Novoli n Firenze. Iscritta nel Registro delle Imprese di Firenze al n

CENTRO HL DISTRIBUZIONE S.p.A. Via di Novoli n Firenze. Iscritta nel Registro delle Imprese di Firenze al n CENTRO HL DISTRIBUZIONE S.p.A. Via di Novoli n. 7-50127 Firenze Iscritta nel Registro delle Imprese di Firenze al n. 68220 Repertorio Economico Amministrativo n. 465765 Codice Fiscale e Partita IVA n.

Dettagli

METODOLOGIE E DETERMINAZIONI QUANTITATIVE D AZIENDA

METODOLOGIE E DETERMINAZIONI QUANTITATIVE D AZIENDA METODOLOGIE E DETERMINAZIONI QUANTITATIVE D AZIENDA PROF. MAURO PAOLONI ESERCITAZIONE A.A. 2006-2007 Esercizio n. 1 Le merci acquistate nel corso dell esercizio dalla società Bullet S.p.A. sono transitate

Dettagli

Redazione di un bilancio con dati a scelta a partire da un rendiconto finanziario redatto con dati a scelta

Redazione di un bilancio con dati a scelta a partire da un rendiconto finanziario redatto con dati a scelta Redazione di un bilancio con dati a scelta a partire da un rendiconto finanziario redatto con dati a scelta Ipotizziamo che un'azienda abbia conseguito un utile pari a 2000 ed abbia sostenuto i seguenti

Dettagli

La redazione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi

La redazione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi Corso di Perfezionamento per la preparazione alla professione di Dottore commercialista e alla funzione di Revisore contabile La redazione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi (con applicazione

Dettagli

Bilancio consolidato di gruppo. Le rettifiche di consolidamento

Bilancio consolidato di gruppo. Le rettifiche di consolidamento Le rettifiche di consolidamento Iparte 1 Eliminazione utili/perdite infragruppo compresi nel valore delle rimanenze 2 Utile/Perdita infragruppo non realizzato ato da eliminare: MARGINE (PERDITA) UNITARIO

Dettagli

CONSORZIO RADIOLABS. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

CONSORZIO RADIOLABS. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro CONSORZIO RADIOLABS Sede in CORSO ITALIA 19-00198 - ROMA - RM Codice Fiscale 06428501008 - Rea RM 967449 P.I.: 06428501008 Capitale Sociale Euro 258227,76 i.v. Forma giuridica: CONSORZI SENZA PERS. GIURIDICA

Dettagli

Ragioneria. Le partecipazioni

Ragioneria. Le partecipazioni Ragioneria CLEM I canale a.a. 2016/2017 Le partecipazioni Prof. Francesco Ranalli 1 Agenda La definizione di Partecipazione: problema La classificazione delle Partecipazioni in bilancio La valutazione

Dettagli

Esercitazione I. Stato Patrimoniale Beta al 01.01.X Passività e patrimonio netto Immobili, Impianti, Macchinari 10.000 Debiti commerciali 4.

Esercitazione I. Stato Patrimoniale Beta al 01.01.X Passività e patrimonio netto Immobili, Impianti, Macchinari 10.000 Debiti commerciali 4. Esercitazione I In data 1 gennaio X la società Alfa S.p.A. acquista una partecipazione dell 80% nella società Beta S.p.A. pagando un prezzo di euro 12.000. Lo stato patrimoniale della società controllata

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE REVISORI ENTI LOCALI. Torino, 13 maggio 2014 IL BILANCIO CONSOLIDATO DEGLI ENTI LOCALI. Maurizio TONINI

CORSO DI FORMAZIONE REVISORI ENTI LOCALI. Torino, 13 maggio 2014 IL BILANCIO CONSOLIDATO DEGLI ENTI LOCALI. Maurizio TONINI 1 CORSO DI FORMAZIONE REVISORI ENTI LOCALI Torino, 13 maggio 2014 IL BILANCIO CONSOLIDATO DEGLI ENTI LOCALI Maurizio TONINI 2 L. 5 maggio 2009, n. 42 D. Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 D.P.C.M. 28 dicembre

Dettagli

La valutazione delle partecipazioni (Metodo del costo)

La valutazione delle partecipazioni (Metodo del costo) La valutazione delle partecipazioni (Metodo del costo) Al momento dell acquisto sul mercato le partecipazioni sono contabilizzate al costo, comprensivo degli oneri accessori (provvigioni, commissioni,.)

Dettagli

Definizione e funzione del bilancio consolidato

Definizione e funzione del bilancio consolidato Definizione e funzione del bilancio consolidato Gli enti locali redigono un bilancio consolidato che deve rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione finanziaria e patrimoniale e il risultato

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO Dr. Reale Pierangelo (Catanzaro 17/03/2017) 1 Rendiconto parte del Bilancio d esercizio Art. 2423 co.1 c.c. Bilancio d esercizio costituito da stato patrimoniale, conto economico,

Dettagli

Strumenti e Materiali - Economia Aziendale

Strumenti e Materiali - Economia Aziendale Strumenti e Materiali - Economia Aziendale Esercitazioni in preparazione all Esame di Stato ESERCITAZIONE 5 reddito fiscale e calcolo dell Ires a cura di Daniela Lucarelli La Bergami s.p.a presenta il

Dettagli

I bilanci delle società quotate III

I bilanci delle società quotate III III Tav. A.19 Principali indicatori dimensionali e di redditività delle società quotate italiane per settore industriale 1 (valori monetari in miliardi di euro) società non banche assicurazioni totale

Dettagli

Il Rendiconto Finanziario. Cenni International Accounting Standard 7 (IAS 7)

Il Rendiconto Finanziario. Cenni International Accounting Standard 7 (IAS 7) Il Rendiconto Finanziario Cenni International Accounting Standard 7 (IAS 7) 1 Cenni IAS 7 A livello internazionale al rendiconto finanziario è dedicato lo IAS 7, ilqualevieneconsideratocomeparteintegrantedelbilancio.

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO. Valter Cantino Università di Torino Torino Incontra 15 marzo 2016

IL RENDICONTO FINANZIARIO. Valter Cantino Università di Torino Torino Incontra 15 marzo 2016 IL RENDICONTO FINANZIARIO Valter Cantino Università di Torino Torino Incontra 15 marzo 2016 1 Art. 2423: «Gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito dallo stato patrimoniale,

Dettagli

BILANCI SOCIETARI SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA

BILANCI SOCIETARI SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA BILANCI SOCIETARI SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA STRUTTURA GENERALE CORSO SUL BILANCIO D ESERCIZIO 1 Modulo - Il bilancio d esercizio

Dettagli

Analisi della situazione finanziaria

Analisi della situazione finanziaria ESERCITAZIONE DI ECONOMIA AZIENDALE di Paola Rubino docente di Economia aziendale Analisi della situazione finanziaria INDIRIZZO ITC Classe 5 a Il Bilancio della S.p.A. Edi.Tre Esse si presenta come segue.

Dettagli

CONSORZIO UNI.VER. Sede legale in Vercelli, via S. Eusebio n. 5 Fondo consortile: ,36 Euro interamente versato Iscritta al Registro delle

CONSORZIO UNI.VER. Sede legale in Vercelli, via S. Eusebio n. 5 Fondo consortile: ,36 Euro interamente versato Iscritta al Registro delle CONSORZIO UNI.VER. Sede legale in Vercelli, via S. Eusebio n. 5 Fondo consortile: 30.987,36 Euro interamente versato Iscritta al Registro delle Imprese di Vercelli al n. 01954330021 Rea di Vercelli n.

Dettagli

OPERAZIONI IN VALUTA. Fabio Mongiardini. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi

OPERAZIONI IN VALUTA. Fabio Mongiardini. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi Fabio Mongiardini 1 Posta in valuta: attività o passività, monetarie o non monetarie, rilevate in moneta diversa dalla moneta di conto Elementi monetari: attività e passività che comportano il diritto

Dettagli

MHOUSE S.r.l. Società soggetta a direzione e coordinamento di Nice Group S.p.A., sede in Via Pezza Alta n Oderzo (TV)

MHOUSE S.r.l. Società soggetta a direzione e coordinamento di Nice Group S.p.A., sede in Via Pezza Alta n Oderzo (TV) MHOUSE S.r.l. Sede in Via Pezza Alta, 13-31046 Oderzo (TV) Capitale Sociale Euro 10.000 i.v. C.F., P. IVA e n. iscrizione R.I. TV 03611720263 Rea 284390 Società soggetta a direzione e coordinamento di

Dettagli

C.V.FamilyHolding S.r.l.

C.V.FamilyHolding S.r.l. Bilancio consolidato al 31-12-2016 Sede in Dati anagrafici Codice Fiscale 06152400484 Numero Rea FI 604667 P.I. 06152400484 Capitale Sociale Euro 116.000 Forma giuridica Settore di attività prevalente

Dettagli

BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA

BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: IPARK S.R.L. a socio unico Sede: STRADELLA SAN PIETRO 60 36100 VICENZA VI Capitale sociale: 80.000 Capitale

Dettagli

Rivalutazione economica di un fabbricato per deroga ex art c.c., 4 comma

Rivalutazione economica di un fabbricato per deroga ex art c.c., 4 comma Rivalutazione economica di un fabbricato per deroga ex art. 2423 c.c., 4 comma Nel Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2001 della società Alfa è iscritta, tra le immobilizzazioni materiali, una cascina

Dettagli

Dott. Lucio Dicorato, PhD

Dott. Lucio Dicorato, PhD SEMINARIO LA CONTABILITÀ ECONOMICO-PATRIMONIALE, IL BILANCIO CONSOLIDATO E LE NOVITÀ CONTABILI DEI PROSSIMI MESI Il Bilancio Consolidato ed il caso del Comune di Albano Laziale 14 Giugno 2017 ANCI Lombardia

Dettagli

Prova scritta del 15/02/2017

Prova scritta del 15/02/2017 Università di Firenze Corso di Contabilità e Bilancio Cognome Nome e matricola Prova scritta del 15/02/2017 Domande chiuse (ciascuna risposta punti: 2 corretta, 0 assente, -1 errata) 1. Un azienda acquista

Dettagli

APPENDICE C EQUITY RATIOS E DIFFERENZE DI CONSOLIDAMENTO

APPENDICE C EQUITY RATIOS E DIFFERENZE DI CONSOLIDAMENTO APPENDICE C EQUITY RATIOS E DIFFERENZE DI CONSOLIDAMENTO 147 1. Equity ratios Esempio 1 I dati dell'esempio sono i seguenti: - la società A detiene il 90 per cento del capitale della società B; - la società

Dettagli

E A IL METODO DEL PATRIMONIO NETTO METODO DEL CONSOLIDAMENTO SINTETICO EQUITY METHOD. Prof. Maurizio Cisi

E A IL METODO DEL PATRIMONIO NETTO METODO DEL CONSOLIDAMENTO SINTETICO EQUITY METHOD. Prof. Maurizio Cisi IL METODO DEL PTRIMONIO NETTO METODO DEL CONSOLIDMENTO SINTETICO EQUITY METHOD Prof. Maurizio Cisi CONSOLIDMENTO SINTETICO rt. 36, co. 3 del D.Lgs. 127/91 UN SOCIETÀ COLLEGT È ISCRITT NEL BILNCIO CONSOLIDTO

Dettagli

DIFFERENZE DI CONSOLIDAMENTO

DIFFERENZE DI CONSOLIDAMENTO DIFFERENZE DI CONSOLIDAMENTO DETERMINAZIONE DELLA DIFFERRENZA Le differenze di consolidamento confronto tra costo della partecipazione (C) patrimonio netto contabile proquota della controllata (%PN) La

Dettagli

Il fascicolo di Bilancio secondo gli IAS/IFRS

Il fascicolo di Bilancio secondo gli IAS/IFRS Il fascicolo di Bilancio secondo gli IAS/IFRS Lucido n. 21 Il fascicolo di Bilancio Ias/Ifrs Relazione degli amministratori Stato patrimoniale Conto economico Prospetto variazioni P.n. Rendiconto finanziario

Dettagli

RENDICONTO FINANZIARIO DI CAPITALE CIRCOLANTE NETTO

RENDICONTO FINANZIARIO DI CAPITALE CIRCOLANTE NETTO RENDICONTO FINANZIARIO DI CAPITALE CIRCOLANTE NETTO - Variazioni Stato Patrimoniale - Conto Economico - Rendiconto Finanziario di CCN - Metodo Scalare - Rendiconto Finanziario di CCN - Fonti e Impieghi

Dettagli

Azienda: A.LA.T.HA. COOPERATIVA SOCIALE VIA SAVONA 37 - IT MILANO MI Partita IVA: Cod. Fisc. / N. Reg. Impr.

Azienda: A.LA.T.HA. COOPERATIVA SOCIALE VIA SAVONA 37 - IT MILANO MI Partita IVA: Cod. Fisc. / N. Reg. Impr. Pagina: 1 Esercizio Esercizio STATO PATRIMONIALE ATTIVO 2013 2012 A CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI 0 0 B IMMOBILIZZAZIONI I Immobilizzazioni immateriali 969.416 661.200 Fondo ammortamento

Dettagli

Fondo ammortamento ( ) 0. Fondo ammortamento ( ) ( ) Fondo ammortamento 0 0. Totale IMMOBILIZZAZIONI

Fondo ammortamento ( ) 0. Fondo ammortamento ( ) ( ) Fondo ammortamento 0 0. Totale IMMOBILIZZAZIONI Pagina: 1 Esercizio Esercizio STATO PATRIMONIALE ATTIVO 2013 2012 A CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI 0 0 B IMMOBILIZZAZIONI I Immobilizzazioni immateriali 87.739 26.398 Fondo ammortamento

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITÀ' LIQUIDE. Classe quinta A a.s prof. Salvatore Nucci

IL RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITÀ' LIQUIDE. Classe quinta A a.s prof. Salvatore Nucci IL RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITÀ' LIQUIDE Classe quinta A a.s. 2016 2017 prof. Salvatore Nucci Alcune parti dei presenti appunti sono estratti da Telepass +, Le novità del bilancio,

Dettagli

Conto economico civilistico anno 200n CE a Valore aggiunto

Conto economico civilistico anno 200n CE a Valore aggiunto A) Valore della produzione 1 Ricavi delle vendite Conto economico civilistico anno 200n CE a Valore aggiunto 2 Variazione delle rimanenze di prodotti in lavorazione e finiti 3 Variazioni dei lavori in

Dettagli

Bilancio consolidato di gruppo. La logica delle rettifiche e delle elisioni di consolidamento

Bilancio consolidato di gruppo. La logica delle rettifiche e delle elisioni di consolidamento La logica delle rettifiche e delle elisioni di consolidamento 1 Premessa Obiettivo del bilancio consolidato è di rappresentare la situazione reddituale, patrimoniale e finanziaria del gruppo inteso come

Dettagli

Analisi dei flussi di capitale circolante netto e dei flussi di cassa: rendiconto finanziario

Analisi dei flussi di capitale circolante netto e dei flussi di cassa: rendiconto finanziario 28 S&A Strumenti 9/96 ESERCIZIO 5 INDIRIZZO Amministrativi Ragioneria Programmatori Ragioneria ed Economia aziendale Igea Mercurio Economia aziendale Professionali Analisi della contabilità generale Progetto

Dettagli

Modello e Teoria del Bilancio di Esercizio GLI EFFETTI A BILANCIO DI ALCUNE OPERAZIONI

Modello e Teoria del Bilancio di Esercizio GLI EFFETTI A BILANCIO DI ALCUNE OPERAZIONI GLI EFFETTI A BILANCIO DI ALCUNE OPERAZIONI 1. Acquisto e vendita Con riguardo agli esercizi 2003 e 2004, si proceda ad evidenziare le poste di Stato patrimoniale e di Conto economico che sono interessate

Dettagli

RETI AMBIENTE S.P.A. Bilancio consolidato di esercizio al 31/12/2016. Codice Fiscale P.I Capitale Sociale Euro

RETI AMBIENTE S.P.A. Bilancio consolidato di esercizio al 31/12/2016. Codice Fiscale P.I Capitale Sociale Euro RETI AMBIENTE S.P.A. Bilancio consolidato di esercizio al 31/12/2016 Dati Anagrafici Sede in PISA Codice Fiscale 02031380500 Numero Rea PI-175320 P.I. 02031380500 Capitale Sociale Euro 18.475.435,00 Forma

Dettagli

Il bilancio consolidato: le procedure del consolidamento. 7 marzo 2017 Prof. Riccardo Mussari Dr.ssa Ivana Rasi

Il bilancio consolidato: le procedure del consolidamento. 7 marzo 2017 Prof. Riccardo Mussari Dr.ssa Ivana Rasi Il bilancio consolidato: le procedure del consolidamento 7 marzo 2017 Prof. Dr.ssa Indice Le procedure di consolidamento L'uniformazione dei bilanci da consolidare Eliminazione operazioni infragruppo:

Dettagli

Il rendiconto di capitale circolante netto

Il rendiconto di capitale circolante netto Il rendiconto di capitale circolante netto L oggetto dell analisi per flussi Flusso finanziario = variazione di una data risorsa: fondo Fondi: Risorse totali: poste attive e passive patrimonio Capitale

Dettagli

13.30 analisi di bilancio per indici e per flussi ( )

13.30 analisi di bilancio per indici e per flussi ( ) 13.30 analisi di bilancio per indici e per flussi ( ) Stato patrimoniale (riclassificato senza tener conto della delibera di riparto utili) Disponibilità liquide 653 000 181 900 Mutui in scadenza 420 000

Dettagli

CAPUT LIBERUM SRL -SOCIETA' UNIPERSONALE

CAPUT LIBERUM SRL -SOCIETA' UNIPERSONALE CAPUT LIBERUM SRL -SOCIETA' UNIPERSONALE Sede in PIAZZA DEL CAVATORE, 1 57031 CAPOLIVERI Codice Fiscale 01425010491 - Numero Rea LI 126795 P.I.: 01425010491 Capitale Sociale Euro 79.300 i.v. Forma giuridica:

Dettagli

MARGHERITA SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE A R.L.

MARGHERITA SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE A R.L. MARGHERITA SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE A R.L. Sede in SAN GAETANO, 14 - SANDRIGO (VI) 36066 Codice Fiscale 01939680243 - Numero Rea VI 195417 P.I.: 01939680243 Capitale Sociale Euro 0 Forma giuridica:

Dettagli

Partecipazioni: casi ed esempi

Partecipazioni: casi ed esempi Partecipazioni: casi ed esempi Università degli Studi di Parma 16 ottobre 2013 Agenda 1. Partecipazioni iscritte nelle immobilizzazioni Partecipazioni valutate con il metodo del costo I principi di riferimento

Dettagli

Economia dei gruppi e bilancio consolidato. Le rettifiche delle operazioni infragruppo e il loro impatto sul reddito e sul capitale di gruppo

Economia dei gruppi e bilancio consolidato. Le rettifiche delle operazioni infragruppo e il loro impatto sul reddito e sul capitale di gruppo Le rettifiche delle operazioni infragruppo e il loro impatto sul reddito e sul capitale di gruppo 1 Premessa Obiettivo del bilancio consolidato è di rappresentare la situazione reddituale, patrimoniale

Dettagli

LE OPERAZIONI PRELIMINARI AL CONSOLIDAMENTO

LE OPERAZIONI PRELIMINARI AL CONSOLIDAMENTO LE OPERAZIONI PRELIMINARI AL CONSOLIDAMENTO Profili di rilievo Forma e contenuto degli schemi di bilancio Data di chiusura dei bilanci da consolidare Omogeneità della moneta di conto Armonizzazione dei

Dettagli

Schema metodologico delle analisi di bilancio

Schema metodologico delle analisi di bilancio Schema metodologico delle analisi di bilancio GESTIONE sistema contabile principi di valutazione BILANCIO Lettura e analisi interpretativa riclassificazione determinazione di indici flussi finanziari sistema

Dettagli

Immobilizzazioni materiali (IAS 16) Costo (criterio preferito) Costo rivalutato(criterio consentito)

Immobilizzazioni materiali (IAS 16) Costo (criterio preferito) Costo rivalutato(criterio consentito) LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Problematiche correlate 1 Immobilizzazioni materiali (IAS 16) Costo (criterio preferito) Costo rivalutato(criterio consentito) 1 Ele plusvalenze/minusvalenze da rivalutazione?

Dettagli

S.R.R.CATANIA AREA METROPOLITANA S.C.P.A

S.R.R.CATANIA AREA METROPOLITANA S.C.P.A S.R.R.CATANIA AREA METROPOLITANA S.C.P.A Sede in PIAZZA DUOMO, 3 CATANIA (CT) Codice Fiscale 05103780879 - Numero Rea CT 343495 P.I.: 05103780879 Capitale Sociale Euro 120000.00 Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

Le informazioni sul fair value degli strumenti finanziari e sulla gestione dei rischi finanziari (artt bis e 2428 cod. Civ.)

Le informazioni sul fair value degli strumenti finanziari e sulla gestione dei rischi finanziari (artt bis e 2428 cod. Civ.) Indice Prefazione 13 Le informazioni sul fair value degli strumenti finanziari e sulla gestione dei rischi finanziari (artt. 2427 bis e 2428 cod. Civ.) 1. Decreto legislativo, 30 dicembre 2003, n. 394.

Dettagli

Una classificazione delle informazioni

Una classificazione delle informazioni Una classificazione delle informazioni Informazioni consistono di Informazioni non quantitative Informazioni quantitative consistono di Informazioni monetarie Informazioni non monetarie consistono di Informazioni

Dettagli

MISSION ONLUS Nota Integrativa al Bilancio chiuso al 31/12/2015

MISSION ONLUS Nota Integrativa al Bilancio chiuso al 31/12/2015 MISSION ONLUS Nota Integrativa al Bilancio chiuso al 31/12/2015 Il presente Bilancio è stato redatto in osservanza delle norme introdotte dal D.Lgs 127/91 e conformità della Raccomandazione elaborata dal

Dettagli

Il Rendiconto finanziario di Cash Flow. Prof. Francesco Ranalli

Il Rendiconto finanziario di Cash Flow. Prof. Francesco Ranalli Il Rendiconto finanziario di Cash Flow Prof. Francesco Ranalli Regolamentazione IAS 7 Statment of Cash Flows FAS n. 95 - Statement of Cash Flows Codice Civile, artt. 2423 e 2423 ter; OIC n. 10 Rendiconto

Dettagli

CONSORZIO BACINO SALERNO 1

CONSORZIO BACINO SALERNO 1 CONSORZIO BACINO SALERNO 1 Sede in VIALE G. MARCONI N.55-84013 CAVA DE' TIRRENI (SA) Codice Fiscale 95068720655 - Numero Rea SALERNO 313241 P.I.: 03683940658 Capitale Sociale Euro 0 i.v. Forma giuridica:

Dettagli

Esercizio TITOLI, PARTECIPAZIONI E CREDITI

Esercizio TITOLI, PARTECIPAZIONI E CREDITI Esercizio TITOLI, PARTECIPAZIONI E CREDITI Oggetto ed obiettivi: oggetto del caso sono le operazioni gestionali legate alla compravendita di titoli obbligazionari, all acquisto di partecipazioni strategiche

Dettagli