Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 BOLLO Euro 14,62 ALLEGATO A Alla REGIONE BASILICATA Dipartimento Ambiente, Territorio, Politiche della Sostenibilità Ufficio Compatibilità Ambientale Viale della Regione Basilicata, POTENZA e p.c. Sindaco del comune di Oggetto Domanda per avvalersi dell AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE ai sensi del D.P.R. n. 203/1988 e del D.M. 16 gennaio 2004 n.44 art. 9 per impianti a ciclo chiuso per la pulizia a secco di tessuti e di pellami, escluse le pellicce, e per le pulitintolavanderie a ciclo chiuso. Il/La sottoscritto/a codice fiscale nato/a a il e residente in in qualità di legale rappresentante o titolare dell'impresa con sede legale in CHIEDE di avvalersi dell AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE ai sensi del D.P.R. n. 203/1988 e del D.M. 16 gennaio 2004 n.44 art. 9 per: installare un nuovo impianto nel Comune di modificare l impianto nel Comune di trasferire un impianto dal Comune di al Comune di attivando un impianto a ciclo chiuso per la pulizia a secco di tessuti e di pellami, escluse le pellicce, e pulitintolavanderia a ciclo chiuso costituito da macchine di lavaggio a ciclo chiuso. DICHIARA che il proprio impianto risponde ai requisiti tecnico-costruttivi e gestionali di cui alla Scheda 1. SI IMPEGNA a rispettare le prescrizioni contenute nella Scheda 2. ALLEGA 1) Scheda informativa generale dell impianto, ovvero la Scheda 4; 2) Documentazione tecnica dettagliata nella Scheda 3. DATA FIRMA Il richiedente Ai sensi del DPR 28 dicembre 2000, n.445, si attesta che la richiesta di cui sopra è sottoscritta in mia presenza dal dichiarante identificato mediante (Da non compilare se viene allegata fotocopia di un documento di riconoscimento valido, ai sensi dell art. 38, comma 3, del DPR 445/00). TIMBRO E FIRMA l'incaricato Ai sensi dell art. 13 del D.Lgs 196/2003 si informa che i dati contenuti nella presente domanda verranno utilizzati unicamente per provvedere allo svolgimento delle funzioni istituzionali previste in materia di tutela ambientale.

2 BOLLO Euro 14,62 ALLEGATO A1 Alla REGIONE BASILICATA Dipartimento Ambiente, Territorio, Politiche della Sostenibilità Ufficio Compatibilità Ambientale Viale della Regione Basilicata, POTENZA e p.c. Sindaco del comune di Oggetto RIchiesta per avvalersi dell AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE ai sensi del D.P.R. n. 203/1988 e del D.M. 16 gennaio 2004 n.44 art. 9 per impianti a ciclo chiuso per la pulizia a secco di tessuti e di pellami, escluse le pellicce, e per le pulitintolavanderie a ciclo chiuso. Il/La sottoscritto/a codice fiscale nato/a a il e residente in in qualità di legale rappresentante o titolare dell'impresa con sede legale in CHIEDE di avvalersi dell AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE ai sensi del D.P.R. n. 203/1988 e del D.M. 16 gennaio 2004 n.44 art. 9 per continuare a gestire l'impianto a ciclo chiuso per la pulizia a secco di tessuti e di pellami, escluse le pellicce, e pulitintolavanderia a ciclo chiuso costituito nel Comune di costituito da macchine di lavaggio a ciclo chiuso ed esestente al 12 marzo DICHIARA che il proprio impianto risponde ai requisiti tecnico-costruttivi e gestionali di cui alla Scheda 1. SI IMPEGNA a continuare a gestire l'impianto nel rispetto dei suddetti requisiti e a rispettare le prescrizioni contenute nella Scheda 2. ALLEGA 1) Scheda informativa generale dell impianto, ovvero la Scheda 4; 2) Documentazione tecnica dettagliata nella Scheda 3. DATA FIRMA Il richiedente Ai sensi del DPR 28 dicembre 2000, n.445, si attesta che la sottoscrizione della domanda di cui sopra è sottoscritta in mia presenza dal dichiarante identificato mediante (Da non compilare se viene allegata fotocopia di un documento di riconoscimento valido, ai sensi dell art. 38, comma 3, del DPR 445/00). TIMBRO E FIRMA l'incaricato Ai sensi dell art. 13 del D.Lgs 196/2003 si informa che i dati contenuti nella presente domanda verranno utilizzati unicamente per provvedere allo svolgimento delle funzioni istituzionali previste in materia di tutela ambientale.

3 scheda 1 CARATTERISTICHE TECNICO-COSTRUTTIVE E GESTIONALI DEGLI IMPIANTI A CICLO CHIUSO PER LA PULIZIA A SECCO DI TESSUTI E PELLAMI, ESCLUSE LE PELLICCE, E PULITINTOLAVANDERIE A CICLO CHIUSO Le macchine a ciclo chiuso per la pulizia a secco di tessuti e pellami, escluse le pellicce, e per le pulitintolavanderie a ciclo chiuso, nel seguito denominate più semplicemente MACCHINE LAVASECCO A CICLO CHIUSO, devono possedere le seguenti caratteristiche tecnico-costruttive e gestionali: A) Nelle macchine lavasecco a ciclo chiuso possono essere utilizzati solventi organici o solventi organici clorurati con l esclusione delle sostanze di cui alla legge 28 dicembre 1993 n. 549 "Misure a tutela dell'ozono stratosferico e dell'ambiente" e s.m.i, e delle sostanze o preparati classificati ai sensi del Decreto Legislativo 3 febbraio 1977, n. 52 e s.m.i, come cancerogeni, mutageni o tossici per la riproduzione ai quali sono state assegnate etichette con le frasi di rischio R45, R46, R49, R60, R61. B) Le macchine lavasecco a ciclo chiuso lavorano secondo cicli di lavaggio che comprendono le seguenti fasi: - lavaggio - centrifugazione - asciugatura - deodorizzazione - distillazione e recupero solvente Tutte le fasi sono svolte in una macchina ermetica la cui unica emissione di solvente nell aria può avvenire al momento dell apertura dell oblò al termine del ciclo di lavaggio. C) Le macchine lavasecco a ciclo chiuso sono dotate di un ciclo frigorifero in grado di fornire le frigorie necessarie per avere la massima condensazione del solvente (per il percloroetilene, temperature inferiori a -10 C), in modo da ridurre al minimo le emissioni di solvente. D) Le macchine lavasecco devono avere una emissione di solvente inferiore ai 20 g di solvente per ogni kg di prodotto pulito e asciugato.

4 scheda 2 PRESCRIZIONI RELATIVE ALL'INSTALLAZIONE E ALL'ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI A CICLO CHIUSO PER LA PULIZIA A SECCO DI TESSUTI E PELLAMI, ESCLUSE LE PELLICCE, E PULITINTOLAVANDERIE A CICLO CHIUSO 1) L'esercizio e la manutenzione degli impianti devono essere tali da garantire le condizioni operative e il rispetto del limite di emissione indicati al punto D della Scheda 1. 2) Qualunque anomalia di funzionamento della macchina lavasecco a ciclo chiuso tale da non permettere il rispetto delle condizioni operative fissate, comporta la sospensione della lavorazione per il tempo necessario alla rimessa in efficienza della macchina stessa. 3) L'impresa è esentata dall'effettuare i rilevamenti delle emissioni di cui all'art. 8, comma 2 del D.P.R. n. 203/1988, nonchè ulteriori rilevamenti periodici. 4) Al fine di dimostrare la conformità dell impianto al valore limite di emissione ed elaborare annualmente il piano di gestione dei solventi di cui all allegato IV al D.M. 16 gennaio 2004, n. 44, l impresa deve registrare per ciascuna macchina lavasecco installata: - Il quantitativo di solvente presente nella macchina all inizio dell anno solare considerato, in kg (A); - la data di carico o di reintegro e il quantitativo di solvente caricato o reintegrato, in kg (B); - giornalmente il quantitativo di prodotto pulito e asciugato, in kg (C), ovvero il di cicli di lavaggio effettuati e il carico/ciclo massimo della macchina in kg; - la data di smaltimento e il contenuto di solvente presente nei rifiuti smaltiti, in kg (D); - il quantitativo di solvente presente nella macchina al termine dell anno solare considerato, in kg (E) 5) Annualmente deve essere elaborato il piano di gestione dei solventi verificando che la massa di solvente emesso per chilogrammo di prodotto pulito o asciugato sia inferiore a 20g/kg, ovvero che: (A+ B- D-E)/ ( C) < 0,020 dove sta per sommatoria di tutte le registrazioni effettuate nell anno solare considerato L'impresa deve conservare in stabilimento, a disposizione degli organismi preposti al controllo, copia della documentazione trasmessa alla Regione per ottenere l'autorizzazione in via generale, copia delle registrazioni di cui al punto 4) e della elaborazione annuale del piano di gestione dei solventi di cui al punto 5).

5 scheda 3 DOCUMENTAZIONE TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE Compilare lo schema sotto riportato indicando per ciascuna macchina lavasecco installata: 1) il tipo di solvente utilizzato; 2) il quantitativo annuo massimo di solvente utilizzato (per gli impianti esistenti) o utilizzabile (per i nuovi impianti); 3) il quantitativo annuo massimo teorico di prodotto pulito e asciugato; 4) il volume del tamburo della macchina lavasecco. IMPIANTO Macchina N Volume Tamburo [m 3 ] Solvente utilizzato Solvente annuo massimo utilizzato/utilizzabile [Kg] Massimo annuo di prodotto pulito e asciugato [Kg] ALLEGARE La planimetria generale dell impianto, in scala adeguata, nella quale sia indicata la collocazione delle macchine utilizzate; Le schede di sicurezza dei solventi utilizzati.

6 scheda 4 SCHEDA INFORMATIVA GENERALE Ragione Sociale Sede Legale città cap provincia civico Partita Iva o Codice Fiscale Iscrizione Camera di Commercio di Legale Rappresentante o Titolare cognome e nome luogo e data di nascita comune di residenza civico Sede Operativa (coincidente con l impianto per cui si richiede l autorizzazione) città cap provincia civico area industriale telefono / fax DATA FIRMA

via/corso... n.. al Comune di... via/corso... n..

via/corso... n.. al Comune di... via/corso... n.. ALLEGATO 1A BOLLO 14,62 Alla Provincia di Asti e p. c Al Sindaco del Comune di... All A.R.P.A. Dipartimento di Asti Oggetto: Domanda di AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE per impianti a ciclo chiuso per la

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE Allegato 1 B) DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE Compilare lo schema sotto riportato indicando per ciascuna macchina lavasecco installata: il tipo di solvente che

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 39 del 30 / 09 / 2004

Bollettino Ufficiale n. 39 del 30 / 09 / 2004 Codice 22.4 D.D. 10 settembre 2004, n. 279 Bollettino Ufficiale n. 39 del 30 / 09 / 2004 D.P.R. 24 maggio 1988, n. 203, artt. 6, 12, 15, 7 e 8; D.C.R. n. 946-17595 del 13 dicembre 1994 e D.M. 16 gennaio

Dettagli

IL CONSIGLIO PROVINCIALE

IL CONSIGLIO PROVINCIALE Normale COPIA PROVINCIA DI PISA DIREZIONE GENERALE U.O.O. ATTI GENERALI 56125 PISA Piazza V. Emanuele II, 14 T. 050/ 929 320-317 - 318 e mail: t.picchi@provincia.pisa.it Estratto dal Verbale del Consiglio

Dettagli

Dati dell interessato

Dati dell interessato SUAP COMUNE DI CIVITAVECCHIA Ultimo aggiornamento: 02/09/2014 MODELLO H_40 Domanda di adesione alla AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE per le emissioni in atmosfera provenienti dagli stabilimenti di lavaggio

Dettagli

LEGGE REGIONALE 1 agosto 2006, n. 23

LEGGE REGIONALE 1 agosto 2006, n. 23 2 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 99 suppl. del 3-8-2006 PARTE PRIMA Leggi e Regolamenti Regionali LEGGE REGIONALE 1 agosto 2006, n. 23 Norme regionali per la promozione degli acquisti pubblici

Dettagli

Allo Sportello Unico del Comune di.per il successivo inoltro a:

Allo Sportello Unico del Comune di.per il successivo inoltro a: ALLEGATO 1P PROVINCIA di RAVENNA Allo Sportello Unico del Comune di.per il successivo inoltro a: Alla PROVINCIA di Ravenna BOLLO e p. c. Al Sindaco del Comune di... All ARPA Sezione Provinciale di... Via...

Dettagli

Anno XXXVII BARI, 3 AGOSTO 2006 N. 99 suppl.

Anno XXXVII BARI, 3 AGOSTO 2006 N. 99 suppl. Sped. in abb. Postale, Art. 2, comma 20/c - Legge 662/96 - Aut. DC/215/03/01/01 - Potenza Anno XXXVII BARI, 3 AGOSTO 2006 N. 99 suppl. Il Bollettino Ufficiale della Regione Puglia si pubblica con frequenza

Dettagli

STABILIMENTI PER LA RIPARAZIONE DI CARROZZERIE DI VEICOLI

STABILIMENTI PER LA RIPARAZIONE DI CARROZZERIE DI VEICOLI ALLEGATO 3 STABILIMENTI PER LA RIPARAZIONE DI CARROZZERIE DI VEICOLI A) REQUISITI TECNICO-COSTRUTTIVI E GESTIONALI E PRESCRIZIONI RELATIVE ALL'INSTALLAZIONE E ALL'ESERCIZIO. 1) Lo stabilimento per la riparazione

Dettagli

Autorizzazione Betonaggio - Domanda

Autorizzazione Betonaggio - Domanda Autorizzazione Betonaggio - Domanda ALLEGATO 1 BOLLO 14,62 Alla PROVINCIA DI ASTI Servizio Ambiente. Ufficio Risanamento Atmosferico Piazza Alfieri, 33 14100 Asti e p. c. Sindaco del Comune di...... A.R.P.A.

Dettagli

AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE

AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE Autorizzazione Carrozzerie - Domanda ALLEGATO 1 BOLLO 14,62 Alla PROVINCIA DI ASTI Servizio Ambiente. Ufficio Risanamento Atmosferico Piazza Alfieri, 33 14100 Asti e p. c. Sindaco del Comune di... A.R.P.A.

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO TUTELA DA INQUINAMENTO ATMOSFERICO, ACUSTICO E AMBIENTALE 3 dicembre 2004, n. ALP.10-2571-E/28/203.

DECRETO DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO TUTELA DA INQUINAMENTO ATMOSFERICO, ACUSTICO E AMBIENTALE 3 dicembre 2004, n. ALP.10-2571-E/28/203. N. 51 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA 22/12/2004-111 DECRETO DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO TUTELA DA INQUINAMENTO ATMOSFERICO, ACUSTICO E AMBIENTALE 3 dicembre 2004, n. ALP.10-2571-E/28/203.

Dettagli

Legale rappresentante dell'impresa [1] o dell'ente [1] con sede legale in via / corso n. nel comune di CAP

Legale rappresentante dell'impresa [1] o dell'ente [1] con sede legale in via / corso n. nel comune di CAP Modello di domanda di autorizzazione per la costruzione e la modifica degli impianti a ciclo chiuso per la pulizia a secco di tessuti e di pellami, escluse le pellicce, e delle pulitinto lavanderie a ciclo

Dettagli

DEFINIZIONI...5 CARATTERISTICHE TECNICHE - COSTRUTTIVE DELLE MACCHINE LAVASECCO...6

DEFINIZIONI...5 CARATTERISTICHE TECNICHE - COSTRUTTIVE DELLE MACCHINE LAVASECCO...6 SOMMARIO Allegato B- Pagina 1 CICLI TECNOLOGICI...2 FASI LAVORATIVE...2 MATERIE PRIME...2 Prescrizioni inerenti i valori limite ed il loro rispetto...2 PIANO GESTIONE SOLVENTI (FASe DI PULITURA A SECCO)...3

Dettagli

ALLEGATO 2A Alla Provincia di... Via... n... BOLLO...

ALLEGATO 2A Alla Provincia di... Via... n... BOLLO... ALLEGATO 2A Alla Provincia di... BOLLO e p. c. Al Comune di All A.R.P.A. Oggetto: Domanda di adesione all AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE per le emissioni in atmosfera provenienti da stabilimenti nei quali

Dettagli

AMBIENTE. COV determinazione Regione Emilia R. Impianti esistenti

AMBIENTE. COV determinazione Regione Emilia R. Impianti esistenti Documento redatto per il sito www.fondazioneforense.it Non è consentita la distribuzione e la pubblicazione di questo documento, anche parzialmente modificato, senza l esplicita approvazione di CNA Interpreta

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 7 aprile 1997, n. 71-18113

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 7 aprile 1997, n. 71-18113 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 7 aprile 1997, n. 71-18113 D.P.R. 24 maggio 1988, n. 203 artt. 6, 7 e 8 e D.C.R. n. 964-17595 del 13 dicembre 1994. Autorizzazioni di carattere generale per le emissioni

Dettagli

Il sottoscritto... nato a... il.../.../... residente a... in Via/ Corso... n... in qualità di titolare/legale rappresentante dell'impresa... ...

Il sottoscritto... nato a... il.../.../... residente a... in Via/ Corso... n... in qualità di titolare/legale rappresentante dell'impresa... ... ALLEGATO 1 Al COMUNE DI... Ufficio Ambiente Via......... n.... Oggetto: Domanda di AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE per le emissioni in atmosfera provenienti da impianti di torrefazione di caffè ed altri

Dettagli

Carta intestata impresa associata

Carta intestata impresa associata Carta intestata impresa associata Spett.le Cliente, La informiamo che l art. 16, comma 1, del D.P.R. n. 43 del 27 gennaio 2012, prevede che, a partire dall anno in corso, entro il 31 maggio di ogni anno

Dettagli

CHIEDE l'autorizzazione IN VIA GENERALE per:

CHIEDE l'autorizzazione IN VIA GENERALE per: ALLEGATO 1 Al COMUNE DI... Ufficio Ambiente Via...n.... Oggetto: Domanda di AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE per le emissioni in atmosfera provenienti da operazioni di tempra di metalli con consumo di olio

Dettagli

DATI RELATIVI AL RAPPRESENTANTE LEGALE. della Ditta... COGNOME E NOME... DATA DI NASCITA COMUNE DI NASCITA...PROV.

DATI RELATIVI AL RAPPRESENTANTE LEGALE. della Ditta... COGNOME E NOME... DATA DI NASCITA COMUNE DI NASCITA...PROV. All UFFICIO FITOSANITARIO REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO Politiche Agricole e Forestali Via A. M. Di Francia, 40 75100 MATERA Oggetto: trasmissione richieste per attività vivaistica a norma dei D. Lgs

Dettagli

il/la sottoscritto/a residente in Via CAP codice fiscale Telefono

il/la sottoscritto/a residente in Via CAP codice fiscale Telefono Al Comune di SAN MARTINO SICCOMARIO Servizio Gestione del Territorio Ufficio Commercio Via Roma n.1 SAN MARTINO SICCOMARIO OGGETTO: domanda di autorizzazione / trasferimento per l'esercizio dell'attività

Dettagli

RICHIESTA DI RILASCIO DI AUTORIZZAZIONE SANITARIA PER BAR E RISTORANTE (Igiene Pubblica)

RICHIESTA DI RILASCIO DI AUTORIZZAZIONE SANITARIA PER BAR E RISTORANTE (Igiene Pubblica) Marca da bollo Al Signor SINDACO DEL COMUNE di RICHIESTA DI RILASCIO DI AUTORIZZAZIONE SANITARIA PER BAR E RISTORANTE (Igiene Pubblica) Il sottoscritto Cognome Nome Codice fiscale Data di nascita Cittadinanza

Dettagli

dichiara quanto contenuto nella rispettiva sezione:

dichiara quanto contenuto nella rispettiva sezione: Modello modificato per la Regione Veneto ai sensi dell art. 37, comma 2, lett. b), della L.R. 21 settembre 2007, n. 29 CAPCF30C.rtf - (06/2010) Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI

Dettagli

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento:

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento: Mittente: Via Al Sig. Sindaco del Comune di Colfelice Viale della Repubblica 03030 COLFELICE (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA SEZIONE REGIONALE TOSCANA PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI FIRENZE

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA SEZIONE REGIONALE TOSCANA PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI FIRENZE ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA SEZIONE REGIONALE TOSCANA PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI FIRENZE DOMANDA DI ISCRIZIONE EX ART. 212 COMMA 8, D. Lgs. 152/06 IMPRESA

Dettagli

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n.

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n. Allegato A (da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore: (Denominazione, indirizzo, telefono) Richiesta di attivazione della fornitura di gas: Codice n. RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

SEGNALA. L inizio dell attività di noleggio di veicoli senza conducente nel locale sito in Roma, Via/P.za n.. codice ATECO

SEGNALA. L inizio dell attività di noleggio di veicoli senza conducente nel locale sito in Roma, Via/P.za n.. codice ATECO SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO - MUNICIPIO.. Via. - 00.. R O M A OGGETTO : SCIA Segnalazione Certificata di Inizio Attività di noleggio di veicoli senza conducente. (ai sensi del D.P.R. 481 del 19.12.2001

Dettagli

ATTIVITÀ DI PANIFICATORE

ATTIVITÀ DI PANIFICATORE Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A tel.

Dettagli

COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI (Ai sensi degli artt.116 e 137 comma 4 della L.R. 1/2015)

COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI (Ai sensi degli artt.116 e 137 comma 4 della L.R. 1/2015) Area Governo e Sviluppo del Territorio Unità Operativa Architettura Pubblica e Privata - SUAPE SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI (Ai sensi degli artt.116 e 137 comma 4 della L.R.

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO TUTELA DA INQUIDAMENTO ATMOSFERICO, ACUSTICO E AMBIENTALE 29 dicembre 2005, n. ALP 10/3215-E/28/203.

DECRETO DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO TUTELA DA INQUIDAMENTO ATMOSFERICO, ACUSTICO E AMBIENTALE 29 dicembre 2005, n. ALP 10/3215-E/28/203. 58-18/1/2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA N. 3 DECRETO DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO TUTELA DA INQUIDAMENTO ATMOSFERICO, ACUSTICO E AMBIENTALE 29 dicembre 2005, n. ALP

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

Al Responsabile del Dipartimento di Prevenzione dell Azienda per I Assistenza Sanitaria n.1 Triestina via de Ralli, 3 34128 TRIESTE

Al Responsabile del Dipartimento di Prevenzione dell Azienda per I Assistenza Sanitaria n.1 Triestina via de Ralli, 3 34128 TRIESTE Al Responsabile del Dipartimento di Prevenzione dell Azienda per I Assistenza Sanitaria n.1 Triestina via de Ralli, 3 34128 TRIESTE Marca da bollo MODELLO RIC data: 02.01.2015 Rev: 01 Oggetto:Istanza di

Dettagli

Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19)

Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Al Sindaco del Comune di Pontedera Sportello unico Attività Produttive Il/la sottoscritto/a Cognome

Dettagli

Bollo 14,62 AL SINDACO DEL COMUNE DI CAMPEGINE

Bollo 14,62 AL SINDACO DEL COMUNE DI CAMPEGINE Bollo 14,62 AL SINDACO DEL COMUNE DI CAMPEGINE RICHIESTA RILASCIO AUTORIZZAZIONE AMMINISTRATIVA PER LA VENDITA SU AREE PUBBLICHE DI TIPO B) ITINERANTE ( Art. 20 L. 241/90 - ART. 28 D. LGS.VO 114/98 L.R.

Dettagli

D.G.R n. 170-46074 del 23/5/1995

D.G.R n. 170-46074 del 23/5/1995 D.G.R n. 170-46074 del 23/5/1995 D.P.R. 24 maggio 1988, n. 203 artt. 6, 15, 7 e 8 e D.P.R. 25 luglio 1991 e D.C.R. n. 946-17595 del 13 dicembre 1994 - Autorizzazioni di carattere generale per le emissioni

Dettagli

MODULO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODULO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Allegato sub B.2) MODULO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Al Sig. SINDACO del Comune di 36040 GRISIGNANO DI ZOCCO (VI) OGGETTO: DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA'

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Aggiornamento 2014 PRATICA EDILIZIA N. / ORIGINALE/COPIA Al Comune di Opera (Provincia di Milano) PROTOCOLLO GENERALE SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE DEL TERRITORIO, via Dante Alighieri, 12 20090 Opera

Dettagli

in qualità di: legale rappresentante procuratore (estremi atto)

in qualità di: legale rappresentante procuratore (estremi atto) Spazio per la protocollazione Allo Sportello Unico delle Attività Produttive del Comune di SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA PER L AVVIO DI NUOVA ATTIVITA /TRASFERIMENTO/MODIFICHE IN ESERCIZIO

Dettagli

REGIONE PIEMONTE - BOLLETTINO UFFICIALE N. 50 DEL 17/12/2009

REGIONE PIEMONTE - BOLLETTINO UFFICIALE N. 50 DEL 17/12/2009 REGIONE PIEMONTE - BOLLETTINO UFFICIALE N. 50 DEL 17/12/2009 Codice DB1004 D.D. 14 dicembre 2009, n. 597 D.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 - Autorizzazione di carattere generale per le emissioni in atmosfera

Dettagli

DOMANDA PER OTTENERE IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE A SEGUITO DEL TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETA DI AGENZIA (comma 3 art. 4 L.11/94) Il sottoscritto

DOMANDA PER OTTENERE IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE A SEGUITO DEL TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETA DI AGENZIA (comma 3 art. 4 L.11/94) Il sottoscritto mod. 01(dom) -8/09.15 DOMANDA PER OTTENERE IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE A SEGUITO DEL TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETA DI AGENZIA (comma 3 art. 4 L.11/94) Spazio per il protocollo Marca da bollo Al LIBERO

Dettagli

Domanda per l assegnazione in concessione decennale di posteggio libero fuori mercato e relativa autorizzazione nel Comune di Impruneta.

Domanda per l assegnazione in concessione decennale di posteggio libero fuori mercato e relativa autorizzazione nel Comune di Impruneta. Bollo 14,62 Comune di Impruneta Ufficio Comunicazione e Sviluppo Via Cavalleggeri 16 50023 Impruneta (FI) Domanda per l assegnazione in concessione decennale di posteggio libero fuori mercato e relativa

Dettagli

Settore Attività Economiche - Servizi alle imprese Progetti e Finanziamenti Comunitari U.O. Attività economiche, commerciali e libero professionali

Settore Attività Economiche - Servizi alle imprese Progetti e Finanziamenti Comunitari U.O. Attività economiche, commerciali e libero professionali Settore Attività Economiche - Servizi alle imprese Progetti e Finanziamenti Comunitari U.O. Attività economiche, commerciali e libero professionali L.R. 07.02.05, N. 28 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

Allegato 2 Fac simile per la richiesta di accesso ai documenti

Allegato 2 Fac simile per la richiesta di accesso ai documenti Allegato 2 Fac simile per la richiesta di accesso ai documenti RICHIESTA DI ACCESSO AI DOCUMENTI (Legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni ed integrazioni) Nome: ENEA UNITÀ Via.., n. Città..

Dettagli

S.C.I.A. per l esercizio di Noleggio di Autobus Con Conducente.

S.C.I.A. per l esercizio di Noleggio di Autobus Con Conducente. Spazio Riservato per il protocollo del Comune di Velletri La S.C.I.A. non è una richiesta di autorizzazione, ma è il titolo abilitante all'esercizio dell'attività segnalata, pertanto deve essere presentata

Dettagli

AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BELMONTE CALABRO - UFFICIO COMMERCIO - Via Michele Bianchi, 7 87033 BELMONTE CALABRO

AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BELMONTE CALABRO - UFFICIO COMMERCIO - Via Michele Bianchi, 7 87033 BELMONTE CALABRO Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BELMONTE CALABRO - UFFICIO COMMERCIO - Via Michele Bianchi, 7 87033 BELMONTE CALABRO SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO Acquisita in data: Firma del Ricevente

Dettagli

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita codice fiscale cittadinanza sesso

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita codice fiscale cittadinanza sesso spazio per la protocollazione MEDIE STRUTTURE DI VENDITA con superficie di vendita superiore a 1.500 metri quadrati Domanda di commerciale articolo 18, comma 2 della legge regionale 28/12/2012, n. 50 ALLO

Dettagli

Al Responsabile SUAP Via della Pineta 117 00040 Rocca Priora RM

Al Responsabile SUAP Via della Pineta 117 00040 Rocca Priora RM Al Responsabile SUAP Via della Pineta 117 00040 Rocca Priora RM SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA TEMPORANEA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE ATTENZIONE!! DEVE PERVENIRE ALMENO 7 GIORNI

Dettagli

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIA STRUTTURA DI VENDITA (da mq. 1501 a mq. 2.500) >> CENTRO COMMERCIALE

Dettagli

SANITÀ - TRASPORTO DI ALIMENTI E BEVANDE - DENUNCIA INIZIO ATTIVITA'

SANITÀ - TRASPORTO DI ALIMENTI E BEVANDE - DENUNCIA INIZIO ATTIVITA' SANITÀ - TRASPORTO DI ALIMENTI E BEVANDE - DENUNCIA INIZIO ATTIVITA' 2 copie in carta semplice 1 da conservare con timbro ricevuta SUAP di Oggetto: dichiarazione di inizio attività per trasporto alimenti

Dettagli

Allegato 3.4) alla Direttiva regionale adottata con D.G.R del 9 maggio 2008.

Allegato 3.4) alla Direttiva regionale adottata con D.G.R del 9 maggio 2008. Allegato 3.4) alla Direttiva regionale adottata con D.G.R. 1326 del 9 maggio 2008. MARCA DA BOLLO 14,62 ALL ASSESSORATO TERRITORIO E AMBIENTE Dipartimento territorio e ambiente Servizio tutela delle acque

Dettagli

PROCEDURA COMUNICAZIONE ALL A.S.P. DI INIZIO O CESSATO SERVIZIO DEI FARMACISTI COLLABORATORI E PRATICANTI. CAMPO DI APPLICAZIONE

PROCEDURA COMUNICAZIONE ALL A.S.P. DI INIZIO O CESSATO SERVIZIO DEI FARMACISTI COLLABORATORI E PRATICANTI. CAMPO DI APPLICAZIONE PROCEDURA COMUNICAZIONE ALL A.S.P. DI INIZIO O CESSATO SERVIZIO DEI FARMACISTI COLLABORATORI E PRATICANTI. CAMPO DI APPLICAZIONE Questa procedura riguarda la comunicazione di inizio servizio o cessato

Dettagli

Scheda Informatica della Ditta

Scheda Informatica della Ditta Scheda Informatica della Ditta DATI GENERALI 1.SEDE LEGALE (vedi nota 1 ) Ragione Sociale Indirizzo (via,piazza ecc.+ numero civico) CAP Città Provincia Telefono Fax Indirizzo email Partita IVA Codice

Dettagli

Richiesta di autorizzazione per IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTI NUOVO IMPIANTO TRASFERIMENTO - MODIFICHE SOSTANZIALI (L.R. 24 marzo 2004 n.

Richiesta di autorizzazione per IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTI NUOVO IMPIANTO TRASFERIMENTO - MODIFICHE SOSTANZIALI (L.R. 24 marzo 2004 n. Richiesta di autorizzazione per IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTI NUOVO IMPIANTO TRASFERIMENTO - MODIFICHE SOSTANZIALI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Al Responsabile SUAP Del Comune di Calcinaia Il/la sottoscritto/a

Dettagli

ATTIVITA DI TINTOLAVANDERIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (Art. 19 L.241/90)

ATTIVITA DI TINTOLAVANDERIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (Art. 19 L.241/90) COMUNE DI MAGLIANO ALPI ATTIVITA DI TINTOLAVANDERIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (Art. 19 L.241/90) Ai sensi della L. 22.02.2006 n 84, del D.Lgs. 25.03.2010 n. 59, Artt. 79 e dell art. 19

Dettagli

Al Dirigente del Dipartimento V Sviluppo economico e promozione del territorio Serv. IV Caccia e pesca della CITTÀ METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE

Al Dirigente del Dipartimento V Sviluppo economico e promozione del territorio Serv. IV Caccia e pesca della CITTÀ METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE Marca da Bollo Al Dirigente del Dipartimento V Sviluppo economico e promozione del territorio Serv. IV Caccia e pesca della CITTÀ METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE - domanda guardia venatoria volontaria -

Dettagli

Il\la sottoscritto\a COGNOME NOME IN QUALITA DI TITOLARE DELL OMONIMA DITTA INDIVIDUALE LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA SOCIETÀ

Il\la sottoscritto\a COGNOME NOME IN QUALITA DI TITOLARE DELL OMONIMA DITTA INDIVIDUALE LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA SOCIETÀ SCIA PER SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE O COMMERCIO AL DETTAGLIO TEMPORANEI NELL AMBITO DELLA MANIFESTAZIONE DENOMINATA 87^ ADUNATA NAZIONALE ALPINI ai sensi degli artt. 11, 67 e seguenti della

Dettagli

7. Di non aver beneficiato nell anno 2015 da nessun altro Ente di contributi in qualsiasi forma a titolo di sostegno alloggiativo;

7. Di non aver beneficiato nell anno 2015 da nessun altro Ente di contributi in qualsiasi forma a titolo di sostegno alloggiativo; Timbro Protocollo Al Sig. Sindaco del Comune di Pieve Fosciana Ufficio Casa Oggetto: Domanda di partecipazione al Bando per l'assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione ai sensi

Dettagli

S E G N A L A la seguente operazione:

S E G N A L A la seguente operazione: CAPBP42C.rtf - (12/2015) SERVIZI ALLA PERSONA ESERCIZI DI TATUAGGIO E PIERCING S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cog Nome

Dettagli

denominazione o ragione sociale con sede nel Comune di prov. Via/p.zza n. CAP tel. Iscritta al Registro Imprese della Camera di Commercio di al n.

denominazione o ragione sociale con sede nel Comune di prov. Via/p.zza n. CAP tel. Iscritta al Registro Imprese della Camera di Commercio di al n. COMUNE DI MASSA Settore Attività Produttive Ufficio Commercio Via Porta Fabbrica nr.1 54100 Massa (MS) Comunicazione non soggetta ad imposta di bollo Oggetto: Comunicazione vendita prodotti agricoli (barrare

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASSEGNAZIONE DELL AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA STUDIO DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASSEGNAZIONE DELL AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA STUDIO DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO modulo utilizzabile per iniziare ex novo l'attività mod. A (dom) -1/12.08 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASSEGNAZIONE DELL AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA STUDIO DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI

Dettagli

PEDIATRIA DI LIBERA SCELTA

PEDIATRIA DI LIBERA SCELTA PEDIATRIA DI LIBERA SCELTA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GRADUATORIA REGIONALE ANNO 2014 VALEVOLE PER L ANNO 2015 RACCOMANDATA A.R. IMPOSTA DI BOLLO REGIONE CAMPANIA DIREZIONE GENERALE PER LA TUTELA DELLA

Dettagli

Iscritta al Registro Imprese della C.C.I.A.A. di ; n. REA

Iscritta al Registro Imprese della C.C.I.A.A. di ; n. REA SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività ALL UNIONE COMUNI BASSO VICENTINO Cod. ISTAT...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _

Dettagli

DOMANDA DI ADESIONE ALL AUTORIZZAZIONE DI CARATTERE GENERALE

DOMANDA DI ADESIONE ALL AUTORIZZAZIONE DI CARATTERE GENERALE Allegato parte integrante - 2 ALLEGATO 2R In bollo Secondo il valore vigente (solo nella copia alla Provincia) DOMANDA DI ADESIONE ALL AUTORIZZAZIONE DI CARATTERE GENERALE Oggetto: Autorizzazione di carattere

Dettagli

AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività

AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Stato Provincia Comune

Dettagli

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ad efficacia immediata) Acconciatore - Estetista - Centro di abbronzatura

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ad efficacia immediata) Acconciatore - Estetista - Centro di abbronzatura AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ad efficacia immediata) Acconciatore - Estetista - Centro di abbronzatura Il sottoscritto nato a (Prov. di ) il cittadinanza

Dettagli

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A.,

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A., Bollo 16,00 Allo Sportello Unico Dell Edilizia del Comune di Sgurgola Via Roma 8 03010 SGURGOLA (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO DEL 16 LUGLIO 2004 N 2196 ALLEGATO A)

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO DEL 16 LUGLIO 2004 N 2196 ALLEGATO A) pagina 1 di 9 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO DEL 16 LUGLIO 2004 N 2196 ALLEGATO A) Titolo: criteri, condizioni e procedure tecnico-amministrative per il conferimento del riconoscimento

Dettagli

All'Agenzia provinciale per l ambiente Ufficio Aria e rumore Via Amba Alagi 35 39100 BOLZANO

All'Agenzia provinciale per l ambiente Ufficio Aria e rumore Via Amba Alagi 35 39100 BOLZANO All'Agenzia provinciale per l ambiente Ufficio Aria e rumore Via Amba Alagi 35 39100 BOLZANO Marca da bollo 16,00 Euro Domanda per lo svolgimento dell'attività di tecnico competente in materia di acustica

Dettagli

Il Sottoscritto nato a prov. il / /, residente in prov. Via n. int. C.F. Tel fax

Il Sottoscritto nato a prov. il / /, residente in prov. Via n. int. C.F. Tel fax Al Comune di FORNOVO DI TARO Servizio Attività Produttive Piazza Libertà 11 43045 FORNOVO DI TARO ZIONE DI INIZIO ATTIVITA' PER L'ESERCIZIO DI ATTIVITA' DI (di cui all art. 19 L. 7 agosto 1990, n. 241

Dettagli

ALLEGATO III. Emissioni di composti organici volatili. Parte I. Disposizioni generali

ALLEGATO III. Emissioni di composti organici volatili. Parte I. Disposizioni generali ALLEGATO III Emissioni di composti organici volatili Parte I Disposizioni generali 1. Definizioni 1.1. Ai fini del presente allegato si intende per: a) adesivo: qualsiasi preparato, compresi tutti i solventi

Dettagli

CHIEDE L AUTORIZZAZIONE AI SENSI DEL D. LGS. 3.4.2006 N. 152

CHIEDE L AUTORIZZAZIONE AI SENSI DEL D. LGS. 3.4.2006 N. 152 AL COMUNE DI LONATE POZZOLO (VA) SETTORE GESTIONE TERRITORIO SERVIZIO ECOLOGIA VIA CAVOUR, 20 21015 LONATE POZZOLO (VA) Il sottoscritto... in qualità di titolare (o legale rappresentante) della ditta.......

Dettagli

DICHIARAZIONE INIZIO ATTIVITA SETTORE ALIMENTARE AI FINI DELLA REGISTRAZIONE (Art. 6 Regolamento CE n. 852/04 e D.G.R. n. 275 del 16.05.

DICHIARAZIONE INIZIO ATTIVITA SETTORE ALIMENTARE AI FINI DELLA REGISTRAZIONE (Art. 6 Regolamento CE n. 852/04 e D.G.R. n. 275 del 16.05. Al Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell Azienda USL per il tramite del Comune di DICHIARAZIONE INIZIO ATTIVITA SETTORE ALIMENTARE AI FINI DELLA REGISTRAZIONE (Art. 6 Regolamento CE n. 852/04

Dettagli

Doc. 404O23DI.0LO di Origine Regionale emanato/a da: Regione Lombardia e pubblicato/a su: Bollettino. Uff. Regione n 2 del 10/01/2005 SOMMARIO NOTE

Doc. 404O23DI.0LO di Origine Regionale emanato/a da: Regione Lombardia e pubblicato/a su: Bollettino. Uff. Regione n 2 del 10/01/2005 SOMMARIO NOTE Delib. Giunta Reg. del 23/12/2004 Autorizzazione in via generale sia agli impianti a ciclo chiuso di pulizia a secco di tessuti e di pellami, escluse le pellicce, che agli impianti di pulitintolavanderie

Dettagli

Domanda di AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE ai sensi del D.P.R. n. 59 del 13 marzo 2013

Domanda di AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE ai sensi del D.P.R. n. 59 del 13 marzo 2013 Domanda di AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE ai sensi D.P.R. n. 59 13 marzo 2013 Assolvimento l imposta di bollo per un importo pari ad 16 con pagamento in modo virtuale tramite ; con marche da bollo, conservata

Dettagli

RICHIESTA DI CLASSIFICAZIONE/AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO: INSEDIAMENTO PRODUTTIVO/COMMERCIALE Pagina 1 di 7

RICHIESTA DI CLASSIFICAZIONE/AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO: INSEDIAMENTO PRODUTTIVO/COMMERCIALE Pagina 1 di 7 PRODUTTIVO/COMMERCIALE Pagina 1 di 7 Questo modulo, compilato in ogni sua parte e corredato degli allegati richiesti deve essere consegnato in duplice/triplice copia al Comune/SUAP di pertinenza della

Dettagli

nato/a a il / / residente a Prov. Via n. per conto: Proprio Proprio e dei soggetti elencati in apposita tabella allegata sede legale a Prov.

nato/a a il / / residente a Prov. Via n. per conto: Proprio Proprio e dei soggetti elencati in apposita tabella allegata sede legale a Prov. Allo SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE DEL COMUNE DI Marca da bollo da. 16.00 DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE DPR 59/2013 Insediamento in Comune di Il/La sottoscritto/a: Cognome Nome nato/a

Dettagli

ALLA PROVINCIA DI RIETI SETTORE V Viabilità Uff. Albo Autotrasportatori via Salaria per L Aquila n.3 R I E T I

ALLA PROVINCIA DI RIETI SETTORE V Viabilità Uff. Albo Autotrasportatori via Salaria per L Aquila n.3 R I E T I marca da bollo Euro 14,62 (Timbro dello studio di consulenza) ALLA PROVINCIA DI RIETI SETTORE V Viabilità Uff. Albo Autotrasportatori via Salaria per L Aquila n.3 R I E T I ALBO AUTOTRASPORTATORI DI COSE

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di volturazione/reintestazione di autorizzazione AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _ Il sottoscritto nato il _ _ / _ _ / _ _ _ _ a Comune Provincia Stato (sesso M _

Dettagli

C.F. Partita IVA (se diversa da C.F.) denominazione o ragione sociale

C.F. Partita IVA (se diversa da C.F.) denominazione o ragione sociale AL COMUNE/ALL UNIONE DEI COMUNI DI ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI ATTIVITÀ DI ESTETISTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (L. n. 1/1990, L.R. n. 17/2011, D.Lgs 59/2010, art.

Dettagli

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà ` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà Dipartimento per i trasporti la navigazione ed i sistemi informativi e statistici Direzione Generale Motorizzazione Divisione 5 Prot. n.10959 del 19 aprile

Dettagli

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CERCENASCO. OGGETTO: Dichiarazione di inizio attività di acconciatore - estetista - centro di abbronzatura.

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CERCENASCO. OGGETTO: Dichiarazione di inizio attività di acconciatore - estetista - centro di abbronzatura. Compilare in triplice copia AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CERCENASCO OGGETTO: Dichiarazione di inizio attività di acconciatore - estetista - centro di abbronzatura. Il sottoscritto nato a (Prov. di ) il

Dettagli

Cognome Nome. data di nascita luogo di nascita. cittadinanza residente a Prov. via, piazza, ecc. n. CAP. denominazione

Cognome Nome. data di nascita luogo di nascita. cittadinanza residente a Prov. via, piazza, ecc. n. CAP. denominazione Mod.2 marca da bollo (spazio per l ufficio) SOCIETA DI PERSONE Al COMUNE di Oggetto: domanda di rilascio di autorizzazione per esercitare l attività di commercio su aree pubbliche, di cui all art. 28,

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di volturazione/reintestazione di autorizzazione AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _ Il sottoscritto nato il _ _ / _ _ / _ _ _ _ a Comune Provincia Stato (sesso M _

Dettagli

S E G N A L A la seguente operazione:

S E G N A L A la seguente operazione: S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita ACCONCIATORE ED ESTETISTA AL COMUNE DI TORRE SANTA SUSANNA Cod. ISTAT 0I7 4 0 1 9...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Che cosa è e a che cosa serve Gli operatori ambulanti ai sensi dell art. 21, comma 10 della L.R. 06/2010 hanno l

Dettagli

CASE E APPARTAMENTI PER LE VACANZE Nuova apertura sub - ingresso variazione

CASE E APPARTAMENTI PER LE VACANZE Nuova apertura sub - ingresso variazione MOD RIC. 09 CASE E APPARTAMENTI PER LE VACANZE Nuova apertura sub - ingresso variazione Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Palazzo Satellite 3 piano P.za della Repubblica Comune Di

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE

SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

Al Sig. Sindaco del Comune di VETTO

Al Sig. Sindaco del Comune di VETTO Al Sig. Sindaco del Comune di VETTO in carta semplice COMUNE DI VETTO Data arrivo Prot. Gen.. Fascicolo... Vetto, lì,..... (data di compilazione) Oggetto: Segnalazione certificata di inizio attività di

Dettagli

REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA PEDIATRIA DI LIBERA SCELTA Domanda per l inserimento nella graduatoria regionale dei medici specialisti pediatri di libera scelta VALIDA PER L ANNO 2017 MARCA DA BOLLO 16.00

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DEFINITIVA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO PREVENTIVA

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DEFINITIVA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO PREVENTIVA Marca da Bollo 16,00 (timbro protocollo) Al Ufficio Tecnico Edilizia Privata e Ambiente Comune di Trebaseleghe (PD) DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DEFINITIVA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO

Dettagli

Marca da bollo. Responsabile del procedimento Sig.ra Graziella Massignan

Marca da bollo. Responsabile del procedimento Sig.ra Graziella Massignan Marca da bollo Al Sindaco del Comune di Torino Città di Torino Ufficio Licenzedi Pubblica Sicurezza Via Meucci 4-10121 Torino Prot. n del / / Responsabile del procedimento Sig.ra Graziella Massignan MODELLO

Dettagli

Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013

Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013 Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013 A seguito delle numerose domande inerenti al Patentino dei Frigoristi, giunte in redazione nei giorni scorsi, riportiamo le FAQ (domande

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA Mod. Comunale (Modello 0237 Versione 002-2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) ESERCIZIO di AMBULATORIO - POLIAMBULATORIO MEDICO E/O ODONTOIATRICO SUBINGRESSO (a esclusione

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a il a codice fiscale. residente a via/piazza n. C.A.P. tel. cellulare fax

Il/La sottoscritto/a. nato/a il a codice fiscale. residente a via/piazza n. C.A.P. tel. cellulare fax COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 COMUNICAZIONE AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

AUTORIZZAZIONE ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI

AUTORIZZAZIONE ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI AUTORIZZAZIONE ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI La Provincia rilascia l Autorizzazione Unica alla costruzione ed all esercizio di impianti per la produzione di energia elettrica

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE

SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE AL COMUNE DI PAESE SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività Mod 1 SOMMINISTRAZIONE - Scia...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _

Dettagli

R I F I U T I D A C & D (art. 39, comma 2 della L.R. 45/07 e s.m.i.)

R I F I U T I D A C & D (art. 39, comma 2 della L.R. 45/07 e s.m.i.) MODULO 1 Al Comune di Provincia di Ufficio Urbanistica ed Edizia Privata e Pubblica AL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PRATICA N. Ing./geom Per trasmissione del presente modulo da parte del Comune alla Provincia

Dettagli

L.R. 28/99 art. 18 comma 1 lett. b) - L.R. 1/09 e s.m.i. artt. 7 e 10. Fondo regionale per lo sviluppo e la qualificazione delle piccole imprese

L.R. 28/99 art. 18 comma 1 lett. b) - L.R. 1/09 e s.m.i. artt. 7 e 10. Fondo regionale per lo sviluppo e la qualificazione delle piccole imprese Allegato 1 L.R. 28/99 art. 18 comma 1 lett. b) - L.R. 1/09 e s.m.i. artt. 7 e 10 Fondo regionale per lo sviluppo e la qualificazione delle piccole imprese SEZIONE EMERGENZE MODULO DI DOMANDA (da inoltrare

Dettagli

AVVISO PER IL RINNOVO DELLA COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE DEL PAESAGGIO (art. 8 del Regolamento Edilizio Comunale)

AVVISO PER IL RINNOVO DELLA COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE DEL PAESAGGIO (art. 8 del Regolamento Edilizio Comunale) AREA 3 SERVIZI TERRITORIALI Servizi Integrati sul Territorio Ufficio Edilizia Privata Prot. n. 21071 AVVISO PER IL RINNOVO DELLA COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE DEL PAESAGGIO (art. 8 del Regolamento Edilizio

Dettagli