GARA D APPALTO N : CFT/14/ETF/0026 TITOLO: SERVIZI DI SORVEGLIANZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GARA D APPALTO N : CFT/14/ETF/0026 TITOLO: SERVIZI DI SORVEGLIANZA"

Transcript

1 GARA D APPALTO N : CFT/14/ETF/0026 TITOLO: SERVIZI DI SORVEGLIANZA BANDO DI GARA PARTE A: PARTE B: CAPITOLATO D ONERI BOZZA DI CONTRATTO CFTCFT

2 Contents PARTE A: CAPITOLATO D ONERI Specifiche tecniche Breve introduzione Obiettivi e risultati del servizio richiesto Metodo di implementazione del contratto quadro Disponiblità finanziaria massima del contratto Comunicazioni e monitoraggio servizi Piano di pagamento Calendario Preparazione dell offerta: documenti richiesti Documentazione di supporto Dichiarazione sui criteri di esclusione Documenti di selezione Moduli standard Offerte congiunte e subappalti Offerte congiunte Subappalti Offerta: Proposta tecnica e Proposta finanziaria Proposta tecnica Proposta finanziaria Valutazione delle offerte: criteri di aggiudicazione Lista di controllo per la presentazione di un offerta PARTE B: BOZZA DI CONTRATTO CFT/14/ETF/

3 PARTE A: CAPITOLATO D ONERI 1. Specifiche tecniche Riassunto dei servizi richiesti Titolo di questo servizio Servizi di sorveglianza Presunta data d inizio lavori 01/04/2015 Presunta data di fine lavori 31/03/2019 Disponibilità finanziaria massima Breve introduzione La Fondazione Europea per la Formazione (ETF) è un agenzia dell Unione Europea e ne promuove valori ed obiettivi quali lo sviluppo dell istruzione e della formazione professionale nei paesi partner che sono un fattore chiave per il raggiungimento di risultati quali competitività, idoneità al lavoro e mobilità. Attraverso la condivisione e la diffusione a paesi e culture diversi della nostra competenza in materia di formazione aiutiamo le persone ad accedere alle qualifiche necessarie alla loro vita professionale. In questo modo promuoviamo migliori condizioni di vita e una cittadinanza attiva nelle società democratiche che rispettano i diritti umani e le diversità culturali. La partecipazione a questa procedura di appalto è aperta a tutte le persone fisiche e giuridiche domiciliate o con sede legale nell UE, Serbia, FYROM, Albania, Montenegro, Islanda, Norvegia e Liechtenstein. La sede dell ETF è a Torino in Viale Settimio Severo 65. L ETF dispone attualmente di uno staff di 140 persone. L area occupata dalla ETF è di circa 5885 metri quadri, suddivisi su due piani, in aggiunta vi è anche uno spazio di circa 700 metri quadri adibito ad archivio. Per lo svolgimento delle proprie attività, l ETF esternalizza i servizi di sorveglianza Obiettivi e risultati del servizio richiesto L obiettivo del servizio richiesto è la sorveglianza. Esso si articola in: A. Ispezioni interne B. Servizio di radio sorveglianza C. Guardia giurata armata D. Servizio di consulenza in materia di sicurezza E. Servizio di trasporto di documentazione cartacea e informatica di rilevante valore CFT/14/ETF/

4 A. Ispezioni interne I compiti principali sono: I. Ispezioni notturne nei locali della ETF e lungo i suoi perimetri da effettuare dal lunedì al venerdì. II. Ispezioni diurne e notturne nei locali della ETF e lungo i suoi perimetri da effettuare nei giorni di sabato, domenica e festivi. III. Registrazione di eventi irregolari su apposito registro. Per la durata del contratto, si prevede che saranno richiesti indicativamente i seguenti servizi: Dal lunedì al venerdì: Tre ispezioni notturne da effettuare all interno e lungo il perimetro dei locali della ETF. Registrazione di eventi irregolari su apposito registro. Sabato, domenica e festivi: Quattro ispezioni, 2 notturne e 2 diurne, da effettuare all interno e lungo il perimetro dei locali della ETF. Registrazione di eventi irregolari su apposito registro all occorrenza La ETF si riserva il diritto di modificare il numero di ispezioni richieste con un preavviso di un mese. B. Servizio di radio sorveglianza I compiti principali sono: I. Fornitura di apparecchiaturea Bidirezionale radio o simile II onitoraggio e rilevazione dei segnali inviati dal sistema d allarme della ETF da gestire 24 ore su 24 ore, tutti i giorni dell anno. III. Pronto intervento delle radio pattuglie di zona a seguito di segnalazioni anomale e/o di allarme. Tempo massimo per l intervento: 20 minuti. L ETF si riserva il diritto di verificare l efficienza del servizio almeno una volta all anno tramite test senza previo avviso. IV. Accertamento della causa e documentazione della verifica con controllo degli appositi sensori. V. Segnalazioni tempestive delle anomalie riscontrate ai Responsabili incaricati dalla ETF. Gli allarmi presenti da gestire sono: Allarme furto; Allarme antincendio; Segnale manomissione apparecchiature Bidirezionale radio (messo a disposizione dalla società di sicurezza); Livello carica accumulatore ausiliario vs apparato Bidirezionale radio; Segnale manomissione centrale antifurto locale; Segnale mancanza e ritorno energia rete 220 V vostro apparato; Gestione e rivelazione codici inserimento e disinserimento allarme antifurto. C. Guardia Giurata Armata ETF richiede la presenza in loco di una guardia giurata armata che dovrà svolgere le seguenti attività: Ispezione uffici ETF e archivio CFT/14/ETF/

5 Monitoraggio personale, visitatori e personale tecnico in entrata e uscita con l ausilio di videocamere, ottemperando alla legislazione in vigore in materia di protezione dei dati personali e delle regole interne sulla videosorveglianza. Verifica, filtraggio e registrazione dei visitatori e del personale tecnico esterno. Controllo visivo di tutte la corrispondenza in arrivo (pacchi e buste) con eventuale segnalazione a chi di dovere in caso di materiale sospetto. Attivazione e disattivazione sistema di allarme. Registrazione eventi irregolari nell apposito registro. Verifica degli allarmi. Consegnare l opuscolo ETF sulla sicurezza e sui rischi agli ospiti e fare firmare l opuscolo ai lavoratori interinali quando cominciano a prestare servizio. Emissione e rilascio dell ID badge al personale ETF, agli esterni ed ai visitatori inclusi badge provvisori. L emissione del badge include lo scatto della foto e l utilizzo dei programmi informatici e dell attrezzatura, messa a disposizione dall ETF, necessaria alla loro produzione Monitoraggio dei parcheggi dell ETF, richiedendo ai proprietari delle vetture mal parcheggiate di spostarle e notificando l accaduto al responsabile della sicurezza. Ogni anomalia notata dal personale di sorveglianza in servizio deve essere comunicata tempestivamente al Responsabile incaricato dell ETF. Il cambio turno con le relative comunicazioni di servizio dovrà essere effettuato in un lasso di tempo contenuto (massimo 15 minuti) in modo da non pregiudicare l efficienza del servizio prestato. Per la durata del contratto si prevede che il servizio dovrà essere svolto indicativamente secondo i seguenti orari: tutti i giorni feriali, dal lunedì al venerdì, dalle ore alle ore (14 ore) eccetto i giorni considerati festivi dalla ETF (il calendario verrà fornito alla firma del contratto, si prega di notare che i giorni festivi ETF non coincidono con le festività italiane). L ETF si riserva il diritto di modificare il numero d ore previste per l espletamento di detto servizio con un preavviso di cinque giorni. D. Servizio di consulenza in materia di sicurezza La ETF potrebbe richiedere un servizio di consulenza nell ambito della sicurezza, in particolare nelle seguenti materie: Sistemi rilevazione anti-intrusione locale da interno ed esterni. Sistemi di prevenzione incendio, gas e allagamento. Sistemi TV di sorveglianza a circuito chiuso (tradizionale e dinamico). Protezione (passiva) dei documenti ed oggetti di valore contro intrusione e incendio. Sorveglianza tradizionale (fissa e saltuaria). Monitoraggio e controllo remoto dei sistemi d allarme. Analisi dei rischi. Il numero di giornate di consulenza stimate nel corso di un anno si aggira tra 2 e 5. E. Servizi di trasporto e deposito documentazione di valore L ETF richiede per il suo materiale di supporto informatico (back-up) un servizio di prelevamento, trasporto, deposito stoccaggio (presso la sede del Contraente in condizioni di sicurezza fisica, non CFT/14/ETF/

6 distruttibilità, al riparo da danni di qualsiasi natura etc.), classificazione ed eventuale riconsegna presso la sua sede. Il materiale sarà consegnato in pacchi sigillati con la data e la firma del responsabile dell ETF. Il servizio di prelevamento è su base settimanale e viene concordato con il responsabile dell ETF. Il servizio di riconsegna sarà effettuato su richiesta (circa 5 volte al mese). Inoltre si chiede la custodia in luogo sicuro della scatola (circa 50x50x40 cm) contenente il materiale del Business Continuity Plan (documenti cartacei quali procedure, liste di contatti, back-ups,ecc). Due volte l anno sarà necessario riportarlo in ETF per provvedere all aggiornamento del materiale contenuto in questa scatola. Caratteristiche del personale addetto ai servizi Tutto il personale del Servizio di Guardia giurata armata deve avere una licenza come guardia giurata ai sensi del Testo Unico della Legge di Pubblica Sicurezza (Regio decreto , n. 773) Il personale impiegato deve avere una buona conoscenza della lingua italiana per assicurare una comunicazione agevole con le forze d intervento esterne (vigili del fuoco, polizia ecc). La conoscenza dell Inglese è gradita. Per il personale impiegato nei servizi A, B, C e D, è richiesta una formazione continua di almeno 5 giorni all anno. Detta formazione è a carico del Contraente. Gli aggiornamenti continui dovrebbero coprire le seguenti materie: legislazione pertinente, pronto soccorso, antincendio, autodifesa, sicurezza ecc. Il personale dovrà essere in grado di interagire con i sistemi informatici per il controllo e la gestione dei visitatori e degli accessi. In considerazione delle caratteristiche del servizio da prestare, sono requisiti necessari la puntualità, la discrezione, la flessibilità e predisposizione alla gestione dei visitatori, nonché la capacità di integrazione in un ambiente internazionale e multiculturale. Considerata la necessità da parte dell ETF di mantenere la continuità dei servizi richiesti, risulta di estrema importanza che il turnover del personale preposto dalla società aggiudicatrice alle attività richieste sia ridotto al minimo e tra un pool di al massimo tre guardie. Il personale impiegato deve mantenere la massima discrezione su fatti e notizie di qualsiasi natura di cui sia venuto a conoscenza in occasione dell esercizio delle sue funzioni; non deve in alcun modo comunicare a persona non qualificata ad averne conoscenza, documenti o informazioni non ancora resi pubblici. Al personale impiegato sarà richiesto di firmare una dichiarazione di confidenzialità. Sarà a cura ed a carico dell appaltante munire il proprio personale di apposita uniforme e fornire qualsiasi mezzo di protezione individuale, atto ad evitare infortuni derivanti dai rischi specifici delle prestazioni richieste Metodo di implementazione del contratto quadro L ETF invierà un ordine firmato al contraente, il quale entro 7 giorni calendario dovrà controfirmarlo e rimandarlo (scannerizzato via o via fax) all ETF come riscontro ed accettazione dell incarico. A seguito della firma delle due parti, l incarico potrà cominciare. In nessun momento l ETF è legalmente obbligata all emissione dell ordine. CFT/14/ETF/

7 1.4. Disponiblità finanziaria massima del contratto Il preventivo di spesa massimo per questi servizi ammonta a Il preventivo di spesa per ogni incarico sarà quello concordato tra l ETF e il contraente nel buono d ordine debitamente firmato. Le tariffe e/o i prezzi effettivi saranno quelli indicati dal contraente nella proposta finanziaria. Per ulteriori dettagli circa il preventivo di spesa fare riferimento alla proposta finanziaria. I Buoni d ordine potranno contenere condizioni specifiche sull utilizzo del preventivo di spesa Comunicazioni e monitoraggio servizi Il contraente si impegna a mantenere un contatto regolare con l ETF in modo da assicurare chiarezza sui progressi dello svolgimento del servizio. A richiesta, il contraente è tenuto a fornire brevi relazioni ad-hoc sullo stato di avanzamento dei lavori durante l implementazione del contratto Piano di pagamento I pagamenti avverranno a consuntivo su base mensile per i mesi da gennaio a novembre a fronte di ricezione di una fattura riportante chiara indicazione della tipologia di servizio prestato. La fattura deve essere corredata da fogli di presenza. I pagamenti per il mese di dicembre avverranno nel corso del mese di dicembre a fronte di ricezione di una fattura riportante chiara indicazione della tipologia di servizio prestato o da prestare. La fattura deve essere presentata entro il 10 del mese di dicembre e corredata da fogli di presenza per i servizi prestati e dalla stima di presenza per i servizi da prestare. Eventuali differenze tra i servizi effettivamente prestati e la richiesta di pagamento verranno riconciliate nel mese di gennaio. CFT/14/ETF/

8 2. Calendario Le tempistiche previste per questa gara d appalto e la firma del conseguente contratto sono le seguenti: Data Commenti Lancio del bando di gara 03/12/2014 Pubblicazione sulla Gazzetta Scadenza per le richieste di chiarimenti 23/01/2015 Visita in loco o riunione per chiarimenti (ove prevista) Data ultima entro la quale i chiarimenti vengono forniti dalla ETF 09/01/2015 Alle 9:30 ora locale 30/01/2015 Scadenza per la presentazione delle offerte 06/02/2015 Colloqui (qualora previsti) --- Far riferimento a Linee guida sugli appalti pubblici dell ETF per ulteriori dettagli Sessione di aperture delle offerte 10/02/2015 Alle 14:30 ora locale Valutazione delle offerte 17/02/2015 Data di inizio stimata Notifica di assegnazione Firma del contratto 4 settimane dopo la data di valutazione 8 settimane dopo la data di valutazione Stimato Stimato Inizio delle attività Maggio 2015 Stimato Il sopralluogo presso l ETF è obbligatorio per poter partecipare alla gara. Esso è stata fissato per il giorno 09/01/2015 alle ore 9:30 ora locale presso la sede della ETF in Torino. Non sono previste ulteriori date. Lo scopo della visita/colloquio è prendere conoscenza della struttura dell ETF. I partecipanti alla gara che vogliano presenziare alla visita in loco dovranno comunicarlo alla ETF con un preavviso di due giorni lavorativi inviando una al Finance and Procurement Unit, Ogni offerente che partecipa alla gara potrà eleggere un massimo di due rappresentanti a partecipare alla visita in loco. Si informano, inoltre, i partecipanti che l ufficio appalti dell ETF sarà chiuso per le vacanze natalizie dal 20/12/2014 al 05/01/2015, i chiarimenti relativi a richieste presentante in questo periodo saranno forniti a partire dal 06/01/2015. CFT/14/ETF/

9 3. Preparazione dell offerta: documenti richiesti 3.1. Documentazione di supporto Gli offerenti dovranno fornire una documentazione completa per ciascuna delle seguenti tre aree, oggetto di verifica da parte del comitato prima della valutazione delle offerte Dichiarazione sui criteri di esclusione Gli offerenti dovranno fornire la Dichiarazione sull onore relativa i criteri di esclusione e all assenza di conflitti di interesse debitamente compilata e firmata. Il modulo standard per la dichiarazione può essere scaricato al seguente indirizzo: Gli offerenti che si trovano in una delle condizioni elencate nella Dichiarazione saranno esclusi dalla gara d appalto. L ETF potrà richiedere specifica documentazione a supporto della dichiarazione prima di procedere all assegnazione del contratto Documenti di selezione Gli offerenti dovranno dimostrare la propria capacità tecnica e professionale, nonchè economica e finanziaria, di eseguire e gestire il contratto. Capacità tecnica e professionale L offerente deve possedere la seguente capacità tecnica e professionale per eseguire il contratto: Esperienza almeno decennale nella realizzazione di servizi di sorveglianza analoghi a quelli richiesti nel bando di gara. La prova di tale capacità va fornita mediante: Almeno 5 lettere di raccomandazione di clienti, escluso l ETF, ai quali sono stati erogati servizi di sorveglianza simili a quelli richiesti nel bando di gara negli ultimi 10 anni. Capacità economica e finanziaria L offerente deve essere in grado di dimostrare la stabilità della propria situazione finanziaria e di soddisfare i seguenti parametri di stabilità finanziaria:. Per gli operatori con fini di lucro: 1. Il rapporto tra l attivo a breve termine e le passività a breve termine deve essere superiore a Il rapporto tra il patrimonio e il totale delle passività deve essere superiore a L utile netto deve essere positivo. 4. Il fatturato globale annuo deve essere almeno il doppio del valore medio del contratto per un anno (i.e ) Per gli enti senza scopo di lucro: 1. Il rapporto tra l attivo a breve termine e le passività a breve termine deve essere superiore a Il rapporto tra i mezzi propri e il totale delle passività deve essere superiore a 0.2. CFT/14/ETF/

10 3. Il risultato operativo deve essere positivo. 4. Le entrate globali annue devono essere almeno il doppio del valore medio del contratto per un anno (i.e ). Prova di tale capacità va provata mediante: 1. Presentazione dei bilanci (stato patrimoniale e conto economico) approvati e depositati per gli ultimi tre anni di esercizio firmati dal legale rappresentante. 2. Tabella sulla stabilità finanziaria dell offerente debitamente compilata ( disponibile per il download al seguente link: Moduli standard I seguenti moduli dovranno essere compilati, firmati ed acclusi all offerta: Soggetto di Diritto e relativa documentazione di supporto: Identificazione finanziaria: Definizione Offerte congiunte e subappalti Offerte congiunte Un offerta congiunta è una situazione in cui l offerta viene presentata da un raggruppamento di operatori economici. Le offerte possono essere presentate da un raggruppamento di operatori economici che non hanno l obbligo di adottare una particolare forma giuridica. Documenti relativi all offerta L offerta deve essere firmata dal capo gruppo che è stato autorizzato dagli altri membri del gruppo nel caso in cui gli offerenti non abbiamo ancora assunto una forma giuridica specifica. I seguenti documenti devono essere presentati insieme all offerta: La procura/delega da parte di tutti i membri per il capo gruppo. Un documento che attesti chiaramente quali membri si occuperanno di quali servizi nonchè la società nominata capo gruppo. Soggetto di diritto e relativa documentazione di supporto per tutti i membri. Identificazione finanziaria per la società capo gruppo. I partecipanti ad un offerta congiunta assumono responsabilità in solido verso l ETF per l esecuzione del contratto. Questo implica che tutti i membri hanno pari dignità verso l ETF nell esecuzione del contratto. La capo gruppo dovrà firmare il contratto con l ETF e avrà piena autorità per dirigere e gestire tutti i membri del raggruppamento e sarà responsabile della gestione amministrativa del contratto. La procura/delega contenuta nell offerta sarà allegata al contratto. CFT/14/ETF/

11 Valutazione dei criteri di esclusione e selezione Ogni membro del gruppo deve essere domiciliato o avere la propria sede legale nei paesi a cui è aperta la gara d appalto (si veda il paragrafo 1.1). L esclusione di un membro del raggruppamento comporta l esclusione dell intero raggruppamento. I criteri di esclusione saranno valutati individualmente per ciascun operatore economico facente parte del raggruppamento. Ogni membro dovrà fornire prova di quanto richiesto. L esclusione di un membro del raggruppamento comporta l esclusione dell intero raggruppamento. I criteri di selezione saranno valutati nel seguente modo: I criteri di selezione attinenti la capacità tecnica e professionale saranno valutati in relazione alla capacità congiunta dei membri del ragggruppamento nel suo complesso. La capo gruppo dovrà fornire le prove necessarie a nome del gruppo. I criteri di selezione attinenti la capacità economica e finanziaria saranno valutati in relazione alla capacità congiunta dei membri del raggruppamento nel suo complesso. Tuttavia ogni membro del gruppo dovrà fornire le prove richieste. Valutazione dei criteri di aggiudicazione del contratto I criteri di aggiudicazione saranno valutati in relazione alla gara d appalto, a prescindere dal fatto che sia stata presentata da una sola persona giuridica/fisica o come offerta congiunta. Definizione Subappalti Il subappalto è una situazione in cui è stato o deve essere pattuito un contratto tra l ETF ed un contraente il quale, al fine di eseguire il contratto, si avvale di terzi per lo svolgimento di una parte delle attività, servizio o fornitura. Il contraente rimane pienamente responsabile verso l'etf per l esecuzione del contratto. L ETF non ha alcun obbligo giuridico diretto con il/i subappaltatore/i. Un operatore economico può, se necessario e per un contratto specifico, affidarsi alle capacità di altri soggetti giuridici, a prescindere dal rapporto giuridico che ha con essi, per svolgere l incarico specificato nel bando. Documenti relative all offerta Per i subappalti superiori al 10% del valore totale del contratto per ogni subappaltatore, l offerente deve fornire nella sua offerta: Un documento che evidenzi chiaramente l identità, i ruoli, le attività e le responsabilità del/i subappaltatore/i specificando anche la percentuale/ quota di lavoro per ogni subappaltatore. Una lettera di intenti da parte di ogni subappaltaore attestante l impegno inequivocabile a collaborare con l offerente nel caso in cui quest ultimo si aggiudichi ilc ontratto, insieme con una dichiarazione circa l entità delle risorse che metterà a disposizione dell offerente per lo svolgimento del contratto. Nel caso in cui i suddetti documenti non vengano forniti, l ETF presumerà che l offerente non intenda avvelersi di subappaltatori o che intenda subappaltare una parte di lavoro inferiore al 10%. Valutazione dei criteri di esclusione e selezione L offerente deve essere domiciliato o avere la propria sede legale nei paesi a cui è aperta la gara d appalto (si veda il paragrafo 1.1. I subappaltatori possono appartenere a qualsiasi paese. CFT/14/ETF/

12 I criteri di esclusione saranno valutati in relazione sia all offerente, sia ad ogni subappaltatore a cui venga affidato più del 10% del valore del contratto. L offerente e i subappaltatori devono dimostrare di possedere i requisiti richiesti. L esclusione dell offerente comporta l esclusione dell offerta. L esclusione di un subappaltatore può comportare l esclusione dell offerta. I criteri di selezione saranno valutati in relazione alla capacità congiunta dell offerente e del/dei subappaltatore/i nella misura in cui il/i subappaltatore/i mette le sue risorse a disposizione dell offerente. Le prove a supporto dovranno essere fornite e firmate solamente dall offerente. Valutazione dei criteri di aggiudicazione della gara I criteri di aggiudicazione saranno valutati in relazione alla gara d appalto. CFT/14/ETF/

13 3.2. Offerta: Proposta tecnica e Proposta finanziaria La proposta dell offerente dovrà dimostrare la comprensione del capitolato d oneri dell ETF e dovrà essere prensentata in un linguaggio chiaro e conciso Proposta tecnica La proprosta tecnica dovrà includere le seguenti informazioni e dovrà essere debitamente firmata: 1. Una breve descrizione della Vostra società, indicando il nome e i riferimenti della persona responsabile per l offerta (massimo una pagina A4); 2. Per i servizi elencati di seguito l offerente dovrà fornire le seguenti informazioni (max 10 pagine formato A4, equivalente a 5 fogli compilati fronte retro): a) il modo in cui saranno organizzati e svolti i compiti di servizio di ispezioni interne (si veda il punto A del paragrafo 1.2 Obiettivi e risultati del servizio richiesto) b) il modo in cui saranno organizzati e svolti i compiti di servizio di radio sorveglianza (si veda il punto B del paragrafo 1.2 Obiettivi e risultati del servizio richiesto) c) il modo in cui saranno organizzati e svolti i compiti di servizio di guardia giurata armata (si veda il punto C del paragrafo 1.2 Obiettivi e risultati del servizio richiesto) d) il profilo del gruppo di esperti che dovranno fornire i servizi di consulenza (si veda il punto D del paragrafo 1.2 Obiettivi e risultati del servizio richiesto) e) le condizioni applicabili alla documentazione trasportata e depositata presso la sede dell offerente (si veda il punto E del paragrafo 1.2 Obiettivi e risultati del servizio richiesto) 3. Osservazioni, commenti o proposte che riteniate necessari su qualsiasi elemento delle specifiche tecniche Proposta finanziaria La proposta finanziaria dovrà essere presentata utilizzando la tabella allegata (vedi pagina seguente). CFT/14/ETF/

14 Indicazione generali sulla proprosta finanziaria FINANCIAL PROPOSAL Tutti i prezzi dovranno essere espressi in Euro. Qualora si rendesse necessario l utilizzo di tassi di conversione, si prega di fare riferimento a quelli pubblicati sulla Gazzetta ufficiale dell Unione Europea relativi al giorno in cui è stato pubblicato l invito a partecipare a questa gara. Le informazioni sono disponibili sul sito web della Banca Centrale Europea al seguente indirizzo: Il prezzo totale non può superare il preventivo di spesa massimo indicato per il contratto. Le condizioni indicate in calce devono essere incluse nella proposta finanziaria dell offerente che deve essere sottoscritta per accettazione. I prezzi devono essere indicati al netto di tutte le imposte, tasse e altri oneri (IVA inclusa) essendo l ETF soggetto esente ai sensi degli Articoli 3 and 4 del Protoccolo sui privilegi e sulle immunità dell Unione Europea per i servizi resi da offerenti che abbiano sede delle loro attività all interno dell Unione Europea. L offerente che si aggiudicherà la gara d appalto sarà responsabile della corretta applicazione delle leggi fiscali a cui è soggetto concordemente con l Articolo II.15.4 della bozza di contratto. SERVIZI DI SORVEGLIANZA A. ISPEZIONI INTERNE 1. Tre ispezioni notturne tutti i giorni dal lunedì al venerdì e quattro ispezioni diurne e notturne nei giorni di sabato, domenica e festivi. Prezzo mensile complessivo: Per le ispezioni addizionali che potrebbero essere richieste dalla ETF: 2. Ispezione Notturno - Feriale Prezzo per Ispezione: 3. Ispezione Diurno - Festivo Prezzo per Ispezione: 4. Ispezione Notturno - Festivo Prezzo per Ispezione: B. SERVIZIO DI RADIOSORVEGLIANZA 1. Prezzo messa a disposizione del collegamento iniziale/ attivazione, incluso la fornitura dell apparato Bi direzionale. Prezzo installazione: 2. Servizio radio sorveglianza. Prezzo mensile: CFT/14/ETF/

15 FINANCIAL PROPOSAL C. GUARDIA GIURATA ARMATA 1. Piantonamento fisso con una guardia giurata armata dalle 07:30-21:30 (14 ore) Prezzo complessivo per 14 ore: Per le attività di piantonamento addizionali che potrebbero essere richieste dalla ETF: Tipologia Giorno 1 : FESTIVO FESTIVO FERIALE FERIALE Orario: Diurno Notturno Diurno Notturno Prezzo/Orario Prezzo/Orario Prezzo/Orario Prezzo/Orario 2. Piantonamento fisso con una guardia giurata armata. 3. Piantonamento fisso con una guardia giurata armata & cane da guardia. D. SERVIZIO DI CONSULENZA Servizio di consulenza da parte di un esperto Prezzo giornaliero E. SERVIZIO DI TRASPORTO E DEPOSITO DOCUMENTAZIONE DI VALORE Servizio di trasporto e deposito documentazione di valore Prezzo mensile 1 Giorni festivi: sabato, domenica, giorni festivi italiani Giorni feriali: giorni lavorativi dal lunedì e venerdì Orario diurno: dalle alle Orario notturno: dalle alle CFT/14/ETF/

16 FINANCIAL PROPOSAL Condizioni di prezzo: Il prezzo quotato per i servizi proposti corrisponde ai servizi così come descritti nel capitolato della gara. La proposta finanzia comprende tutti i compensi forfettari, inclusi tutti I costi per il personale e per la corretta attuazione di tutte le attività, la messa a punto di tutti i servizi richiesti, le spese amministrative e generali (come le telecomunicazioni, le spese postali, la cancelleria, le spese bancarie, le tasse, la previdenza sociale ecc ), le spese di viaggio, ecc. Con la presente prendo atto e accetto le condizioni della proposta finanziaria presentata qui sopra. Nome completo del Rappresentante Legale Firma Data CFT/14/ETF/

17 4. Valutazione delle offerte: criteri di aggiudicazione L ETF valuterà le offerte ricevute secondo i seguenti criteri: Criteri di aggiudicazione Peso (su 100) Criteri tecnici di aggiudicazione Qualità del servizio proposto, con riferimento a quanto specificato al punto A della proposta tecnica (servizi di ispezioni interne) 10 Qualità del servizio proposto, con riferimento a quanto specificato al punto B della proposta tecnica (servizio di radio sorveglianza) Qualità del servizio proposto, con riferimento a quanto specificato al punto C della proposta tecnica (servizio di guardia giurata armata) Qualità del servizio proposto, con riferimento a quanto specificato al punto D della proposta tecnica (servizi di consulenza) Qualità del servizio proposto, con riferimento a quanto specificato al punto E della proposta tecnica (servizio di trasporto e deposito documentazione di valore) Criteri finanziari di aggiudicazione Prezzo per i servizi di ispezioni interne (A.1 della tabella a pag.14) 5 Prezzo per i servizio di radio sorveglianza (B 1 e 2 della tabella a pag.14, prezzo totale) Prezzo per il servizio di guardia giurata armata (C.1 della tabella a pag. 15) Prezzo per i servizi di consulenza e di trasporto e deposito documentazione di valore ( prezzo totale) Soglia minima di punteggio per i criteri tecnici di aggiudicazione: Le offerte che otterranno un punteggio inferiore alla metà dei punti per uno qualsiasi dei criteri tecnici di aggiudicazione saranno escluse. Commenti sulla valutazione dei prezzi: La valutazione dei prezzi sarà effettuata basandosi esclusivamente sugli elementi indicati nella proposta finanziaria. Sarà valutato il totale dei prezzi cosí come indicato nei criteri finanziari di aggiudicazione. Valutazione sulla base dell offerta più vantaggiosa: La formula utilizzata dall ETF per calcolare l offerta con il miglior rapporto qualità/prezzo comprende il punteggio assegnato alla qualità tecnica e al prezzo, così come indicato nel paragrafo 6.3 delle Linee Guida sugli appalti pubblici (http://www.etf.europa.eu/web.nsf/pages/open_tenders). CFT/14/ETF/

18 Lista di controllo per la presentazione di un offerta Alla presentazione dell offerta, dovete dichiarare di aver letto e capito le Linee guida per gli applati pubblici dell ETF (http://www.etf.europa.eu/web.nsf/pages/open_tenders) ed assicurarvi di aver compilato l offerta in linea con la seguente lista di controllo, da allegare alla vostra documentazione di supporto. Si prega di spuntare le voci qui di seguito Ho letto e capito le Linee guida per gli appalti pubblici dell ETF Ho letto e accetto i termini e le condizione della bozza di contratto Presento la mia offerta nei termini stabiliti Presento la mia offerta in tre buste separate, contrassegnate con le lettere A, B, C, e successivamente inserite in una busta esterna o un pacco Ho chiaramente indicato sulla busta esterna o pacco le seguenti informazioni: Il numero di riferimento della gara d appalto (CFT/14/ETF/0026). Il titolo della gara d appalto Il nome e ragione sociale dell offerente L indicazione Offerta Al servizio di posta interna si prega di non aprire L indirizzo indicato dall ETF per la presentazione delle offerte Timbro postale che attesti chiaramente la data di spedizione Ho sigillato la busta esterna o il pacco con nastro adesivo e controfirmato la sigillatura La mia offerta è scritta in una delle lingue ufficiali dell Unione Europea Sia l offerta tecnica che quella finanziaria sono firmate da un rappresentante legale dell offerente Confermo che la busta A contine l originale firmato dei seguenti documenti di supporto: La Dichiarazione sull onore sui criteri di esclusione ed assenza del conflitto di interessi Le evidenze richieste nei Documenti di selezione per la capacità tecnica e professionale Le evidenze richieste nei Documenti di selezione per la capacità economica e finanziaria Il formulario Soggetto di diritto debitamente compilato e fimato e la relativa documentazione di supporto Il formulario Identificazione Finanziaria debitamento compilato e firmato La presente lista di controllo debitamente compilata e firmata Confermo che la busta B contiene: Un originale firmato della proposta tecnica e 3 copie Confermo che la busta C contiene: Un originale firmato della proposta finanziaria presentata nel formato richiesto CFT/14/ETF/

19 Si prega di indicare come vi è giunta notizia di questa gara d appalto Sito web dell ETF Gazzetta Ufficiale dell Unione Europea Motore di ricerca Altro (specificare): Nome completo del Rappresentante Legale (persona autorizzata a firmare il contratto) Firma Data Nome completo della persona di riferimento Indirizzo Numero di fax Per le proposte congiunte, si prega di completare la seguente tabella aggiungendo righe addizionali per ogni membro Nome completo del capo gruppo % di lavoro Nome completo del membro Nome completo del membro Nome completo del membro Per i subappalti, si prega di completare la seguente tabella aggiungendo righe addizionali per ogni subappaltatore Nome completo dell offerente % di lavoro Nome completo del subappaltatore Nome completo del CFT/14/ETF/

20 subappaltatore Nome completo del subappaltatore CFT/14/ETF/

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II 2015/S 082-144972 Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione tutti i paesi ACP 1.Riferimento della

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale. Art. 1 Servizio di Polizia Municipale

Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale. Art. 1 Servizio di Polizia Municipale Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale Art. 1 Servizio di Polizia Municipale 1. I comuni svolgono le funzioni di polizia locale. A tal fine, può essere appositamente

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

CAPITOLO 20 AGGIORNAMENTO DEL CODICE DI STOCCAGGIO

CAPITOLO 20 AGGIORNAMENTO DEL CODICE DI STOCCAGGIO CAPITOLO 20 AGGIORNAMENTO DEL CODICE DI STOCCAGGIO 20.1 PREMESSA... 255 20.2 COMITATO DI CONSULTAZIONE... 255 20.3 SOGGETTI TITOLATI A PRESENTARE RICHIESTE DI MODIFICA... 255 20.4 REQUISITI DI RICEVIBILITA

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81)

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Mod. 4 bis - Prest. DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53 d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18 comma 1 lettera r d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Alla Sede INAIL INAIL TIMBRO DI ARRIVO Data di spedizione

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 25.06.2008 SEC(2008) 2193 DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE CODICE EUROPEO DI BUONE PRATICHE PER FACILITARE L ACCESSO DELLE PMI AGLI

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA PARTI CONTRAENTI Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil DATA DI STIPULA 3 febbraio 2008 FINALITÀ

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Basi Prodotti riguardanti le prestazioni di servizio relative al sistema

Basi Prodotti riguardanti le prestazioni di servizio relative al sistema Pagina 1 di 9 Basi Prodotti riguardanti le prestazioni di servizio relative al sistema Descrizione dei prodotti valida dal febbraio 2015 Autore: Swissgrid SA Rielaborazioni: Versione Data Sezione 1.0 21.08.2008

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

SERVIZIO DEL PATRIMONIO E LOGISTICA

SERVIZIO DEL PATRIMONIO E LOGISTICA SERVIZIO DEL PATRIMONIO E LOGISTICA Capitolato Speciale d Appalto per i servizi di sorveglianza e di assistenza logistica per gli immobili sedi dell Istituto Universitario Europeo e degli Archivi Storici

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

(Atti legislativi) DIRETTIVE

(Atti legislativi) DIRETTIVE 28.3.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 94/1 I (Atti legislativi) DIRETTIVE DIRETTIVA 2014/23/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 26 febbraio 2014 sull aggiudicazione dei contratti

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

Il nominativo dell RLS riguarda il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.), e non, come

Il nominativo dell RLS riguarda il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.), e non, come Breve riassunto operativo per la notifica: 1. La comunicazione all INAIL riguarda gli RLS in carica alla data del 31/12/2008. 2. Se non vi sono RLS in carica in tale data, non va effettuata alcuna comunicazione.

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli