Analisi Macroeconomica Trimestrale e Strategia di Investimento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Analisi Macroeconomica Trimestrale e Strategia di Investimento"

Transcript

1 Analisi Macroeconomica Trimestrale e Strategia di Investimento -Aprile 2014-

2 Analisi macroeconomica trimestrale e strategia di investimento -Aprile Miglioramento generalizzato dell economia globale, poche novità, rischio geopolitico e maggiori rischi di inflazione (Versione italiana)

3 I) Presentazione macroeconomica Come preambolo è utile osservare i cambiamenti di aspettative relative alla crescita dell economia reale mondiale rispetto a gennaio La tabella seguente mostra le stime recenti (aggiornate a metà aprile 2014) dell Economist Intelligence Unit. TASSI DI CRESCITA MONDIALI DEL GDP E CAMBIAMENTI DELLE ASPETTATIVE E 2015 E 2016 E 2017 E 2018 E PIL MONDIALE PIL MONDIALE Aspettative cambiamenti dal gennaio 2014 PIL ECONOMIE SVILUPPATE PIL ECONOMIE SVILUPPATE Aspettative cambiamenti dal gennaio 2014 PIL MERCATI EMERGENTI PIL MERCATI EMERGENTI Aspettative cambiamenti dal gennaio Come si puo osservare, le aspettative di crescita mondiali, nel complesso, non sono cambiate negli ultimi quattro mesi, tuttavia la distribuzione della crescita è cambiata leggermente a favore dei paesi sviluppati. Più precisamente le revisioni concernenti le zone geografiche più rilevanti sono le seguenti: 3/32

4 TASSI DI CRESCITA DEL PIL CONCERNENTI LE ZONE GEOGRAFICHE PIU RILEVANTI E CAMBIAMENTI DI ASPETTATIVE E 2015 E 2016 E 2017 E 2018 E PIL USA PIL USA Aspettative cambiamenti dal gennaio PIL Eurozona PIL Eurozona Aspettative cambiamenti dal gennaio PIL Giappone PIL Giappone Aspettative cambiamenti dal gennaio PIL Cina PIL Cina Aspettative cambiamenti dal gennaio La crescita attesa negli USA è stata significativamente rivista al rialzo, anche la crescita nell Eurozona è stata rivista al rialzo, ma non tanto quanto negli USA. La stima di crescita dell economia giapponese è stata modificata significativamente al ribasso per il 2013 e 2014, ma al rialzo per gli anni successivi. Le attese di crescita per l economia cinese sembrano esssersi stabilizzate. Cambiamenti di aspettative di crescita del PIL riferiti ad altri paesi Lievi revisioni al rialzo riguardano l India a partire dal 2014, il Canada ed il Regno Unito Lievi revisioni al ribasso riguardano il Brasile anche a causa dell instabilità politica e delle potenziali tensioni sociali prima delle elezioni di ottobre Significative revisioni al ribasso concernono l Argentina (a seguito della ridefinizione della base di calcolo del PIL ma anche per le attese di crescita dell inflazione e per l instabilità politica) e la Russia per la quale le previsioni di crescita del PIL 2014 sono state abbassate dal 2% all 1.2%. 4/32

5 II) Presentazione geografica Una breve scorsa ai leading indicators per completare l analisi della congiuntura A) USA 1) US LEADING INDICATORS US LEADING INDICATORS US LEADING INDICATORS DIFFUSION INDEX 5/32

6 2) US SUB LEADING INDICATORS INDEXES US BUILDING PERMITS (CONSTRUCTION) US CREDIT INDEX (CREDIT) 6/32

7 US AVERAGE WEEKLY INITIAL JOBLESS CLAIMS (JOB MARKET) US AVERAGE WORKWEEK PRODUCTION WORKERS MANUFACTURING HOURS (INDUSTRY) 7/32

8 US MANUFACTURING NEW ORDERS CONSUMER GOODS AND MATERIALS (INDUSTRY) US ISM NEW ORDERS DIFFUSION INDEX (INDUSTRY) 8/32

9 US VENDOR PERFORMANCE DELIVERIES DIFFUSION (INDUSTRY) US STOCK PRICE INDEX (FINANCIAL MARKETS) 9/32

10 US INTEREST SPREAD 10 YEARS LESS FED FUND (CREDIT / FINANCIAL MARKET) US CONSUMER EXPECTATIONS (CONSUMERS) 10/32

11 I leading indicators, negli USA, mostrano una situazione decisamente positiva. L industria manifatturiera è in ottima salute ed il mercato del lavoro sta migliorando molto. La fiducia dei consumatori é altresi in fase di significativo miglioramento, anche se rimane lontana dai massimi degli ultimi 10 anni, grazie anche all andamento della borsa americana ; il settore delle costruzioni continua a migliorare ma ad un passo più lento. A nostro parere vi sono soltanto alcuni segnali restrittivi nel Credit Index, che in ogni caso é congruente con un economia più bilanciata e meno indebitata. B) EURO ZONE LEADING INDICATORS EUROPEAN COMMISSION ECONOMIC SENTIMENT INDICATOR 11/32

12 EUROPEAN COMMISSION EURO AREA: BUSINESS CLIMATE INDICATOR EUROPEAN COMMISSION CONSUMER CONFIDENCE INDICATOR Nell Eurozona, il miglioramento continua, principalmente a causa del miglioramento della congiuntura internazionale. L indice di fiducia dei consumatori rimane lontano dai massimi ma appare più solido che all inizio dell anno. E ancora presto in Europa per parlare di economia in grado di autoalimentarsi ed il rischio politico apppare ancora piuttosto elevato. 12/32

13 C) JAPAN LEADING INDICATORS JAPAN NEW COMPOSITE INDEX OF BUSINESS CYCLE INDICATORS LEADING INDEX JAPAN NEW DIFFUSION INDEX OF BUSINESS CYCLE INDICATORS LEADING INDEX L indice dei leading indicators é ai massimi storici. L indice di diffusione dei leading indicators, che mostra la probabile evoluzione dell economia nei prossimi sei mesi ha mostrato tuttavia alcuni segni di debolezza in febbraio con riferimento alle costruzioni di nuove case, ai prezzi del mercato azionario ed al numero di ore lavorate. Tuttavia, lo stesso indice ha mostrato un miglioramento, negli ultimi sei mesi, in 9 dei 10 componenti. Cio rende quindi ottimistiche le aspettative per i prossimi sei mesi. 13/32

14 III) Presentazione dell inflazione globale E 2015 E 2016 E 2017 E 2018 E Media inflazione mondiale Media inflazione mondiale Aspettative cambiamenti dal gennaio Media inflazione OCSE Media inflazione OCSE Aspettative cambiamenti dal gennaio Come si vede chiaramente, l inflazione attesa rimane sostanzialmente immutata da gennaio 2014 con limitate possibilità di ulteriori cali nell Eurozona. Il calo limitato del prezzo delle materie prime atteso per il 2014, conseguenza del venir meno di alcune limitazioni nell offerta, sembra essere in grado di mantenere sotto controllo l inflazione. Dobbiamo tuttavia sottolineare che l utilizzazione della capacità produttiva sta aumentando (vedi grafico seguente) ed ha raggiunto livelli potenzialmente inflazionistici in Giappone (104.9%) ma sta anche raggiungendo livelli di attenzione sia nell Eurozona (80%) anche negli USA (79.21%). Cio significa che potremo avere delle soprese sul piano dell inflazione nei prossimi mesi. Infatti é bene ricordare che capacità produttiva stabilmente sopra l 80% porta generalmente ad un rialzo dei prezzi di produzione e conseguntemente anche dei prezzi al consumo. Se da una parte l alto livello di utilizzazione della capacità produttiva puo comportare un rialzo dei tassi di interesse, esso é normalmente un buon segno per la profittabilità aziendale. Il livello di utilizzo della capacità produttiva, molto alto in Giappone, ci porta ad essere particolarmente positivi sugli utili aziendali e sulla ripresa dell investimento in beni strumentali in questo paese. 14/32

15 Cio che sta succedendo é molto semplice. A partire dal 2008, le industrie hanno ridotto moltissimo i propri investimenti in capitale fisso a causa della crisi finanziaria e della debolezza del ciclo economico, ed ora, in presenza di una ripresa sincronizzata del ciclo economico per tutte le maggiori economie ed in particolare di tutti i principali settori dell economia americana, potranno recuperare il proprio pricing power. Allo stesso tempo, esse dovranno accelerare gli investimenti in beni strumentali. CAPACITY UTILISATION AS % OF TOTAL CAPACITY: USA, JAPAN, EUROLAND 15/32

16 IV) Altre importanti questioni A) USA Negli USA, le aspettative sul deficit nel Budget Federale sono drasticamente migliorate: il Congressional Budget Office ha espresso delle aspettative per un deficit del 2.8% a fine 2014 in calo, rispetto al 4.1% del Queste aspettative, probabilmente, eviteranno rilevanti tensioni politiche sul budget e dunque, le probabilità di altri shut-down prima del 2015 sembrano molto basse. Le tensioni relative al processo di implementazione delle altre riforme appaiono tuttavia ancora forti. Il miglioramento delle vendite al dettaglio é uno dei principali fattori determinanti per la crescita nell economia mondiale e cio che é particolarmente importante é che la crescita attuale é bilanciata in presenza di numerosi fattori che indicano congiuntamente aspettative di ripresa quali : creazione di posti di lavoro, riduzione dell indebitamento, investimento nei beni strumentali, ripresa degli investimenti pubblici e mercato immobiliare. Tale situazione non si verifico né nel 2010 né nel B) Eurozona Le forze anti-euro stanno guadagnando consenso in Europa. L instabilità politica in Francia non porterà, secondo molti osservatori, ad ulteriori cambiamenti fino alle elezioni del Non siamo molto convinti di cio. La discussione sul fiscal compact diventerà sempre più dura in Europa, soprattutto per Francia ed Italia. La crescità tedesca é stata rivista al rialzo, ma una potenziale guerra commerciale con la Russia rappresenta un rischio, ancorché limitato. La riforma recente del mercato dell energia in Germania, a favore delle energie rinnovabili, avrà un significativo impatto settoriale. 16/32

17 La situazione italiana é percepita come una sorta di ultima possibilità. Il presidente del Consiglio dei Ministri Renzi, sembra essere in grado di rappresentare perfettamente l insoddisfazione del cittadino italiano medio nei confronti della Pubblica Amministrazione e cio comporta un ampio consenso elettorale ed enormi responsabilità allo stesso tempo. Bisogna considerare che sta affrontando ed affronterà una fortissima opposizione. Il suo fallimento potrebbe generare forti tensioni sociali in tutto il paese. Non ci aspettiamo comunque significativi cambiamenti fino alle elezioni europee. Segnaliamo significativi meglioramenti per la crescita attesa dell economia portoghese dallo 0.7% all 1.2%, nel Le probabilità di un operazione di stimolo monetario da parte della BCE sono aumentate moltissimo, ma a parte l impatto psicologico, ci metteranno del tempo per riflettersi sull economia. Dovrebbero tuttavia avere un impatto immediato sui rendimenti dei titoli di stato, favorendo la svalutazione dell Euro, questo é altresi il motivo per cui stiamo riponderando nei portafogli le azioni Dollar Sensitive. C) Giappone La performance relativamente deludente del mercato azionario giapponese probabilmente deriva da due circostanze: La significativa revisione al ribasso della crescita del PIL 2013 Da aprile, l aumento della tassa sui consumi e nuove sfide per il Governo a causa delle riforme di liberalizzazione Tuttavia, le nostre attese positive per il mercato azionario giapponese si fondano in modo solido sulle valutazioni, la politica economica del Governo Abe e sul livello elevato di utilizzazione della capacità produttiva. 17/32

18 V) Rischi geopolitici Il focus oggi é sulle tensioni Russia-Ucraina, ma é bene ricordare che esistono numerose altre situazioni potenzialmente foriere di conflitti internazionali : Siria, Libia, Egitto, Cina-Giappone e nord Corea. Le tensioni sociali nell Eurozona rappresentano un altro rischio reale e talvolta sottostimato. Allo stesso tempo, anche se é meno ovvio, pensiamo che la geo-politica internazionale del Qatar potrebbe essere messa duramente in discussione. E praticamente impossibile prevedere se qualcuno di questi rischi si manifesterà con effetti molto rilevanti per l economia mondiale, a nostro parere é tuttavia importante sottolineare che : L onda lunga della primavera Araba si é tutt altro che esaurita. Il fallimento della politica estera di stabilizzazione del Maghreb da parte dei paesi occidentali si é tutt altro che esaurita. Le tensioni tra Russia ed Ucraina, in particolare le sanzioni, mostrano una mancanza di rispetto per il Diritto Internazionale e rappresentano dunque un pericoloso precedente. Come si riflettono questi rischi sui mercati? L offerta di oro e di materie prime é cosi abbondante che anche potenziali rischi di colli di bottiglia nell offerta causati da ragioni geo-politiche o da flight to quality non hanno avuto un impatto particolarmente rilevante sui mercati. I mercati azionari guardano al lungo termine. Capita raramente di avere una congiuntura internazionale positiva e sincrona, ma che non porta ad una vera performance. Ci troviamo attualmente in fase di accumulazione che porterà eccellenti risultati il prossimo anno. Allo stesso tempo, gli investitori si mantengono prudenti sui mercati emergenti. I mercati azionari in genere stanno aspettando due circostanze prima di riprendere il bull market : la crescita dei rendimenti e la riduzione del rischio geo-politico. 18/32

19 Il flight to quality spinge flussi di capitale verso i Treasury americani mantenendo i rendimenti artificialmente bassi ed al contempo investendo in una valuta fortemente sottovalutata. Come abbiamo sottolineato nelle nostre precedenti analisi, questa é la ragione della debole performance del Dollaro contro Euro. E comunque molto difficile e potenzialmente foriero di perdita di opportunità prendere la decisione di ridurre drasticamente il rischio nei portafogli scontando la materializzazione di rischi in anticipo. La nostra strategia é dunque quella di considerare un elenco di strumenti che possano coprire, o parzialmente controbilanciare, i rischi nel caso in cui il rischio geo-politico si acuisca sensibilmente. Questa lista comprende : Tipo di strumento Tipologia di rischio da coprire - ETF short sulle banche europee Russia /Ucraina - ETF Platino tutte le forme di instabilità - Acquisto di USD o SGD contro Euro crisi dell Eurozona - Etc. 19/32

20 VI) Utili aziendali Le tavole seguenti sintetizzano i risultati degli utili aziendali di quest anno rispetto al S&P 500 prior season earnings and sales surprise S&P 500 prior season earnings and sales growth 20/32

21 S&P 500 current season earnings and sales surprise S&P 500 current season earnings and sales growth 21/32

22 S&P MID CAP 400 prior season earnings and sales surprise S&P MID CAP 400 prior season earnings and sales growth 22/32

23 S&P MID CAP 400 current season earnings and sales surprise S&P MID CAP 400 current season sales and earnings growth 23/32

24 Bloomberg European 500 Prior season earnings surprise Bloomberg European 500 prior season earnings and sales growth 24/32

25 Bloomberg European 500 current season earnings surprise Bloomberg European 500 current season earnings and sales growth 25/32

26 TOPIX Prior season Earnings surprise Topix prior season earnings and sales growth 26/32

27 Topix current season earnings and sales surprise Topix current season earnings growth 27/32

28 Conclusioni sulle Earnings Season : Le earning seasons precedente ed attuale negli USA sembrano piuttosto soddisfacenti in termini sia di crescita che di sorprese. Le azioni del settore finanziario in Usa sembrano in grado di continuare ad annunciare utili superiori alle aspettative sia per quanto concerne sia le grandi che le medio-piccole capitalizzazioni. Altri settori apparentemente in fase di miglioramento sono le materie prime (a seguito di ristrutturazioni), le medie capitalizzazioni nel comparto oil and gas e le grandi capitalizzazioni nel settore biomedicale e biotecnologia. In Europa la earning season precedente e stata leggermente migliore delle aspettative con un ottima performance del settore finanziario, ma la stagione attuale é iniziata con un po di delusione; le azioni bancarie in Europa sembrano sopravvalutate. E interessante sottolineare, nell attuale earning season, la performance migliore delle aspettative del settore beni di consumo che puo essere interpretata come segno di una congiuntura più solida cosi come un segno di una minore pressione deflattiva. Anche le azioni del settore oil and gas sembrano promettenti nell attuale earning season. In Giappone, l earning season precedente é stata migliore del previsto grazie, prevalentemente, alle società del settore industriale, finanziario e materie prime. L attuale earning season é incominciata con alcune soprese negative principalmente nei beni di consumo, potenziale segnale di debolezza per la domanda interna, ma con performance eccellenti da parte delle società tecnologiche esportatrici. 28/32

29 VII) Strategia di investimento Confermiamo sostanzialmente la strategia di investimento proposta nei due documenti precedenti (Dicembre e Gennaio/Febbraio). Azioni Positivi sui mercati azionari : pensiamo ancora che i principali indici rimarranno in un ampio trading range durante il 2014, ma non escludiamo un rally del mercato azionario intermedio in maggio od in giugno (totalmente inatteso dal consenso) non appena l attenzione mediatica verso le tensioni Russia- Ucraina caleranno, ma non pensiamo che il rally possa durare. Di fatto i mercati azionari debbono ancora digerire un rilevante incremento dei rendimenti ed é questa la ragione per cui non ci aspettiamo, quest anno, una performance positiva rilevante dei maggiori indici. Pensiamo sostanzialmente al 2014 come ad un anno di accumulazione in vista di una performance molto brillante dei mercati azionari nel Il mercato azionario americano sembra, nel complesso, il più solido. Le medie capitalizzazioni in Usa sembrano più attraenti delle grandi capitalizzazioni. Ci concentriamo su settori oil and gas, biotecnologia e settore biomedicale. Durante le prossime settimane sarà remunerativo selezionare investimenti nelle banche USA (sembrano in grado di annunciare risultati superiori alle aspettative e beneficeranno dell irripidimento della curva dei rendimenti). Il mercato azionario giapponese sembra ancora essere il piu attraente sul piano delle valutazioni. La relativa debolezza della domanda interna pone alcuni dubbi agli investitori e provoca volatilità. Prevediamo di investire in società tecnologiche ed attive nell elettronica di consumo (come Toshiba) che sembra sottovalutata e beneficerà della debolezza dello Yen. Raccomandiamo anche l accumulo di azioni di produttori di generi di consumo discrezionale focalizzati sul mercato domestico (per esempio ISUZU Motors). Abbiamo iniziato a riponderare i mercati europei con l investimento tattico sull Italia e con l acquisto di azioni di società esportarici, sensibili all apprezzamento del Dollaro. Reiteriamo la nostra opinione positiva sul mercato azionario sudcoreano. 29/32

30 Valute Reiteriamo le nostre aspettative positive sul Dollaro che dovrebbe apprezzarsi rispetto a tutte le principali valute. Notiamo che il consenso sull apprezzamento del cambio Dollaro /Euro per fine anno é cambiato da 1.25 ad Considerando il forte miglioramento relativo dell economia americana ed il potenziale stimolo monetario della BCE, pensiamo ancora che il cambio Euro /USD possa scendere sotto 1.20 durante il Dollaro Australiano: la buona performance relativa ha appena iniziato a manifestarsi e pensiamo possa durare. Restiamo positivi sul Peso Messicano per il lungo periodo, tuttavia un rapido incremento dei rendimenti negli Usa (che ci attendiamo) colpirà temporaneamente le valute soft e le valute emergenti. Restiamo pronti a sfruttare opportunità di trading. Tassi di interesse ed obbligazioni Continuiamo a raccomandare portafogli con duration bassa e portafogli corporate. Copriamo le nostre posizioni in corporate bond con futures su titoli di Stato lunghi americani o sul Bund 10 anni tedesco. Preferiamo titoli a tasso variabile od obbligazioni indicizzate ai rendimenti a lunga scadenza o che possano beneficiare dell irripidimento della curva dei rendimenti. La mancanza di emittenti a tasso variabile ci porta a scegliere paesi con alti rendimenti come l Australia ed a swappare la valuta. Materie prime e metalli preziosi Rimaniamo sostanzialmente negativi sulle materie prime e sui metalli preziosi ad eccezione del platino. Rimaniamo tuttavia pronti a ripesare i metalli preziosi, con particolare riferimento al platino nel caso si acuiscano o si materializzino ulteriori rischi geo-politici. 30/32

31 Coperture contro il rischio geopolitico Come indicato in precedenza, restiamo pronti a ri-considerare l acquisto di strumenti, valute o titoli che possano rappresentare una copertura contro specifici rischi geo-politici come il Dollaro Usa, il Dollaro Singapore, il Platino, od acquistare ETF short sulle banche europee etc. 31/32

32 Please do not hesitate to contact us or to visit our website CONTACTS: Gabriele Tagi Asset Manager Roberta Aldeghi Asset Manager Assistant 32/32

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014-

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014- Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014- Le Georges V 14, Avenue de Grande Bretagne MC 98000 Monaco Tél : +377 97 98 29 80 Fax : +377 97 98 29 88

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

L OPINIONE DEI COMPETITOR

L OPINIONE DEI COMPETITOR L OPINIONE DEI COMPETITOR 11 A cura della Direzione Studi. L Opinione dei Competitor Sintesi e Indicazioni Tattiche SINTESI MACRO E ASSET ALLOCATION Pictet - AGGIORNATO A SETTEMBRE QUADRO MACRO: Timori

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 8 agosto 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 9 settembre 2012 A cura dell Ufficio Ricerca

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 6 giugno 2011 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere.

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. 30 Novembre 2015 Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. Tutto è iniziato lo scorso novembre con la riunione dell OPEC (Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio), durante la quale è

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

STRATEGIA D INVESTIMENTO Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie)

STRATEGIA D INVESTIMENTO Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) STRATEGIA D INVESTIMENTO Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2011 A cura dell ufficio Ricerca e

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 1 Gennaio 214 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente Cosa ci dobbiamo aspettare dai mercati obbligazionari nel 2015? Intervista a Paul Read (Co-Head di Invesco Fixed Interest Henley Gestore di Invesco Euro Corporate Bond, Invesco Pan European High Income

Dettagli

Analisi Macroeconomica Trimestrale e Strategia di Investimento

Analisi Macroeconomica Trimestrale e Strategia di Investimento Analisi Macroeconomica Trimestrale e Strategia di Investimento -Dicembre 2013- Analisi Macroeconomica Trimestrale e Strategia di Investimento Dicembre 2013 (versione Italiana) -I dati e le stime si basano

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

STRATEGIA D INVESTIMENTO Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie)

STRATEGIA D INVESTIMENTO Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) STRATEGIA D INVESTIMENTO Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 1 gennaio 2011 A cura dell ufficio Ricerca e

Dettagli

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10 Alternative Spot Dic 2013 L outlook di Hedge Invest per il 2014 Scenario macroeconomico: la visione per il 2014 EUROZONA Prevediamo ancora pressioni al ribasso sulla crescita a breve termine, a causa di

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Gennaio/Febbraio 2015 Si preferiscono gli USA L inizio dell anno è cautamente positivo se parliamo dei

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 5 maggio 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 4 aprile 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 4 aprile 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 4 aprile A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono unicamente

Dettagli

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 Cfa Society: +56,8 pt Italy sentiment in maggio, fiducia confermata 2015-05-04

Dettagli

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog Asset allocation: settembre 2015 /blog Come sono andati i mercati? Il rallentamento della Cina, la crisi in Grecia, il crollo delle materie prime e la moderata crescita dell economia americana hanno sollevato

Dettagli

Politiche monetarie e nuove opportunità: le mosse dei gestori alternativi

Politiche monetarie e nuove opportunità: le mosse dei gestori alternativi Politiche monetarie e nuove opportunità: le mosse dei gestori alternativi No. 8 - Luglio 2014 N. 86 Luglio Dicembre 2014 2013 2 Come negli scorsi anni, anche nel 2014 le politiche monetarie delle principali

Dettagli

Divergenze P. Gautry, capo economista

Divergenze P. Gautry, capo economista 2015 Divergenze P. Gautry, capo economista Union Bancaire Privée, UBP SA Rue du Rhône 96-98 CP 1320 1211 Ginevra 1, Svizzera Tel. +4158 819 21 11 Fax +4158 819 22 00 ubp@ubp.com www.ubp.com La crescita

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZENITH OPTIMEDIA 2 10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 Febbraio 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Le prime settimane dell anno sono state caratterizzate

Dettagli

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio Newsletter mercati e valute 22 febbraio 2013 Le minute dell ultima riunione della Federal Reserve mostrano divergenze all interno della Banca Centrale Usa sul piano di stimoli monetari a sostegno dell

Dettagli

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS ARCA FOCUS Outlook dei mercati I Trimestre 2015 Ad uso esclusivo dei Soggetti Collocatori, vietata la diffusione alla clientela. Il presente documento ha semplice scopo informativo. 1 Indice Outlook di

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Aprile 2015 Quo vadis, FED? Ancora una volta un trimestre è stato fortemente influenzato dalle banche centrali.

Dettagli

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento. -Maggio 2015-

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento. -Maggio 2015- Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento -Maggio 2015- Analisi Macroeconomica e Aggiornamento Mensile della Strategia di Investimento Maggio 2015 (Versione Italiana) Scenario Macroeconomico globale

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

Outlook dei mercati. III Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. III Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati III Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Marzo 2015 Rischio? Quale rischio? Le prime settimane dell anno nuovo sono state caratterizzate dai temi

Dettagli

Schroders. Economia e Mercati. Outlook macroeconomico e scelte di asset allocation Primo trimestre 2013

Schroders. Economia e Mercati. Outlook macroeconomico e scelte di asset allocation Primo trimestre 2013 Schroders Economia e Mercati Outlook macroeconomico e scelte di asset allocation Primo trimestre 2013 Introduzione Il rally dei mercati azionari che è iniziato nel terzo trimestre ha proseguito la sua

Dettagli

FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE

FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE ZENIT MC BREVE TERMINE ZENIT MC OBBLIGAZIONARIO ZENIT MC PIANETA ITALIA ZENIT MC EVOLUZIONE ZENIT MC PARSEC ZENIT MC MEGATREND RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Prospettive 2015 - Divergenze

Prospettive 2015 - Divergenze NOVEMBRE 2014 Prospettive 2015 - Divergenze Jean-Sylvain Perrig, CIO Union Bancaire Privée, UBP SA Rue du Rhône 96-98 CP 1320 1211 Ginevra 1, Svizzera Tel. +4158 819 21 11 Fax +4158 819 22 00 ubp@ubp.com

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

Aggiornamento sui mercati valutari

Aggiornamento sui mercati valutari 9 luglio 2014 Aggiornamento sui mercati valutari A cura di: Peter Butler, Emanuele Del Monte e Pietro Calati Il quadro di riferimento Il mercato dei cambi, dopo l introduzione del pacchetto di misure da

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. maggio A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono unicamente

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

2014 meglio del 2013?

2014 meglio del 2013? S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica 2014 meglio del 2013? Roberto Cesarini Intesa Sanpaolo Private Banking 20 marzo 2014 - Milano Contesto 1/2 Quadro economico in lento

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 Gennaio 2014 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

Schroder ISF EURO Short Term Bond

Schroder ISF EURO Short Term Bond Pagina 1 Indice Review su mercato e fondo pag. 2 Il mercato Il fondo Cosa ci aspettiamo dal mercato e dal fondo pag. 3 Uno sguardo al mercato Le scelte strategiche I risultati di pag. 4 Descrizione del

Dettagli

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5 maggio 2015 Mantenere la rotta in mezzo alla volatilità Nonostante il paracadute della Bce nelle ultime settimane sui mercati è tornato il nervosismo. A medio termine lo scenario resta favorevole alle

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 12 maggio 2016 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Dopo la revisione al ribasso apportata alle stime

Dettagli

LYXOR UCITS ETF IBOXX $ TREASURIES 1-3Y

LYXOR UCITS ETF IBOXX $ TREASURIES 1-3Y Verso fine gennaio 2009 avevo introdotto un Portafoglio in Etf. Ricordo che questo portafoglio, è stato concepito per essere tenuto fino alla completa uscita dalla crisi. Introdurrò in questo report un

Dettagli

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 Mathema Advisors: Market Report Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 CONTENUTI Pag.3 - Analisi Macro: Quadro Globale Pag.6 - Analisi del Rischio Pag.9 - Disclaimer 2 Analisi Macro Quadro

Dettagli

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile Gennaio 2015 Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile Gennaio 2015 (Versione Italiana) SCENARIO

Dettagli

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio?

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? 14 marzo, 2011 Dovrebbe essere sufficiente dire che il più grande fondo obbligazionario mondiale, Pimco, ha deciso di uscire dal mercato

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZenithOptimedia 2/10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA MERCATO MONETARIO E MERCATO OBBLIGAZIONARIO La scorsa settimana ha visto un andamento differenziato dei tassi tra area euro ed area dollaro: se infatti quelli

Dettagli

1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO

1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO 1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO 13 1.1 Cenni sull economia Nel 2013 l economia mondiale è cresciuta ad un ritmo modesto. Il Prodotto Interno Lordo (PIL) mondiale è salito del 3% circa, in linea con il +3,1%

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

SCENARIO INTERNAZIONALE

SCENARIO INTERNAZIONALE 1 SCENARIO INTERNAZIONALE Nel corso dell ultimo mese non sono emersi segnali tali da modificare i percorsi evolutivi ipotizzati per le maggiori economie, che restano pertanto incamminate su sentieri di

Dettagli

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE PER I DIPENDENTI DELLA RAI E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO RAI - CRAIPI Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 SETTEMBRE 2012 Studio Olivieri

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti:

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: MARKET OUTLOOK 2016 Cosa ci lascia in eredità il 2015 L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: - La fine della politica dei tassi zero in USA - L avvio del QE in Europa

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA

VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA relatori: Alessandro Stanzini, Fabio Bottani Corso istituzionale - Neo private banking: una prima formazione tecnico relazionale VIEW

Dettagli

Fonditalia Core MERCATO CARATTERISTICHE. Azionario. Obbligazionario. Valute. Strategia del prodotto

Fonditalia Core MERCATO CARATTERISTICHE. Azionario. Obbligazionario. Valute. Strategia del prodotto 29 Settembre 2015 Fonditalia Core MERCATO Azionario Da metà aprile gli indici azionari hanno corretto al ribasso dopo il rialzo di inizio anno (prima a causa dell acuirsi della crisi greca, poi per via

Dettagli

AGORA VALORE PROTETTO

AGORA VALORE PROTETTO Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA VALORE PROTETTO FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 6 giugno 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari 10 marzo 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Nel corso delle ultime settimane abbiamo rivisto al

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 8 Luglio 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico La pesante flessione del PIL degli USA nel primo trimestre

Dettagli

Quali strategie per superare la crisi dei mercati finanziari Il ruolo degli investitori e quello dei gestori. Novembre 2007

Quali strategie per superare la crisi dei mercati finanziari Il ruolo degli investitori e quello dei gestori. Novembre 2007 Quali strategie per superare la crisi dei mercati finanziari Il ruolo degli investitori e quello dei gestori Novembre 2007 Premessa L ipotesi che l economia americana debba conoscere alcuni trimestri di

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago. Morning Call 24 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di Borsa di Shanghai: andamento I temi del giorno Proseguono le tensioni sui mercati: questa mattina Shanghai segna un -8,7% e il Nikkei segue con

Dettagli

Investire in bond: quando il gioco si fa duro

Investire in bond: quando il gioco si fa duro Investire in bond: quando il gioco si fa duro No. 3 - Maggio 2013 Investire in bond: quando il gioco si fa duro Dopo la corsa agli elevati rendimenti generalizzati degli ultimi anni, il mercato obbligazionario

Dettagli

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Sviluppo Rete Arca Fund Manager Webinar Fondi Obbligazionari

Dettagli

www.ecnews.it La settimana finanziaria FOCUS FINANZA a cura della Direzione Investment Solutions - Banca Esperia S.p.A.

www.ecnews.it La settimana finanziaria FOCUS FINANZA a cura della Direzione Investment Solutions - Banca Esperia S.p.A. FOCUS FINANZA La settimana finanziaria a cura della Direzione Investment Solutions - Banca Esperia S.p.A. L euforia europea si stempera nella preoccupazione americana In una settimana tradizionalmente

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap Small Cap Piccole imprese grandi opportunità. A sei anni dall inizio della crisi finanziaria internazionale, l economia mondiale sembra recuperare, pur in presenza di previsioni di crescita moderata. In

Dettagli

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 04/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 Aprile 2014 Analisi di scenario Mercati 17/04/2014 2 Jun 13 Jul 13 Aug 13 Sep 13 Oct 13 Nov 13 Dec 13 Jan 14 Feb 14 Mar 14

Dettagli

Investment Insight. Il segmento High Yield in Europa nel 2016. Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015

Investment Insight. Il segmento High Yield in Europa nel 2016. Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015 Investment Insight Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015 Il segmento High Yield in Europa nel 2016 I mercati continuano ad essere nervosi a fine 2015, a causa di una serie di eventi risk-off.

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 7 luglio A cura dell

Dettagli

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva a scadenza dei Treasury: oggi e al 30 settembre 2015 I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Mercati

Dettagli

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO Incontro Annuale con gli Investitori del Fondo Sator I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO di Stefano Fantacone (direttore del CER) Nell arco di pochi mesi, lo scenario macroeconomico è profondamente

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Settembre 2015 La volatilità torna alla ribalta Nel 2015 l indice azionario S&P 500 non solo ha fatto registrare

Dettagli

Dopo aver ritardato per diverso

Dopo aver ritardato per diverso Fondi obbligazionari absolute return per generare performance positive anche con tassi al rialzo L'analisi dei fondi Fixed income alternativi ha messo in evidenza l'elevata allocazione nei bond americani,

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net Dopo il forte rally di giovedì nei mercati azionari statunitensi, le azioni si sono consolidate e sono avanzate leggermente. Un risultato sulle Vendite al dettaglio negli USA peggiore delle attese è stato

Dettagli

Global Asset Allocation

Global Asset Allocation Global Asset Allocation L impatto dell incremento dei rendimenti obbligazionari sul ciclo economico e sulla nostra view Aprile 0 Punti chiave PROSPETTIVE Giordano Lombardo Group CIO, Pioneer Investments

Dettagli

Panoramica del primo trimestre 2011

Panoramica del primo trimestre 2011 Milano, 15 Aprile 2011 Panoramica del primo trimestre 2011 Con la fine del 2010 si è chiuso un periodo piuttosto convulso per l economia mondiale, mentre il 2011 si annunciava come una fase con meno turbolenze.

Dettagli

ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie. Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds

ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie. Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds 1 Sintesi Gli attuali squilibri Le prospettive Le strategie nelle varie asset class 2 Gli

Dettagli

SCENARIO INTERNAZIONALE

SCENARIO INTERNAZIONALE 1 SCENARIO INTERNAZIONALE I segnali di ripresa del ciclo internazionale si sono rafforzati in maniera significativa nel corso dell estate. Gli effetti stimolativi della politica economica americana hanno

Dettagli

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

1. Il quadro congiunturale internazionale

1. Il quadro congiunturale internazionale 1. Il quadro congiunturale internazionale di Cesare Benzi 1. Premessa Quello che ci siamo lasciati alle spalle è stato un anno contraddistinto da un quadro di grande incertezza, nel corso del quale, come

Dettagli

Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA DI MEDIO-BREVE E IMPLICAZIONI

Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA DI MEDIO-BREVE E IMPLICAZIONI INDICE Giugno 2013 Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA DI MEDIO-BREVE E IMPLICAZIONI - Linee guida - Snapshot - Posizione ciclica - S&P500 - BRIC e EMG Bonds - Relazione tassi a 5y USA e S&P - Hindenburg

Dettagli

Osservatori metà giugno 2013

Osservatori metà giugno 2013 Osservatori metà giugno 2013 Mercati azionari I mercati azionari hanno iniziato a correggere dal 22 maggio e prodotto nel mese rendimenti divergenti: il mercato americano poco mosso, quello europeo negativo,

Dettagli

Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90

Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90 22 maggio 2014 Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90 Un modello economico basato su bassi costi, massicci afflussi di capitali ma anche politiche monetarie molto espansive messe in

Dettagli

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati IV Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5 Outlook

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI 60 Victoria Embankment London EC4Y 0JP ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI Economie divergenti

Dettagli