ALLEGATO II. Manuale per la gestione. delle Visite Preparatorie / Seminari di contatto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO II. Manuale per la gestione. delle Visite Preparatorie / Seminari di contatto"

Transcript

1 PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE ( ) 1 PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI VISITE PREPARATORIE / SEMINARI DI CONTATTO ALLEGATO II Manuale per la gestione delle Visite Preparatorie / Seminari di contatto 1 Decisione n. 1720/2006/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15/11/2006 che istituisce un Programma di azione nel campo dell Apprendimento permanente (GU L 327/45 del 24/11/2006). 1

2 INDICE Premessa 1. Istruzioni per la compilazione del Rapporto Finale 2. Istruzioni per la compilazione della Sezione 1 Informazioni Generali 3. Istruzioni per la compilazione della Sezione 2 Dichiarazione di spesa del Rapporto Finale 3.1 Spese di viaggio 3.2 Spese di soggiorno 3.3 Tariffa del Seminario di contatto 3.4 Costi di Visto 3.5 Esempi di calcolo del contributo finale 2

3 Premessa Obiettivo del presente Manuale è quello di definire le regole amministrativo finanziarie relative all Azione Visite preparatorie nell ambito del Programma settoriale Leonardo da Vinci. È stato concepito come strumento destinato a supportare coloro che beneficiano del finanziamento comunitario per lo svolgimento di una visita nella stesura del Rapporto finale che dovrà essere trasmesso all Agenzia Nazionale a conclusione della visita. 1. Istruzioni per la compilazione del Rapporto Finale Il Rapporto Finale per le Visite Preparatorie/Seminari di contatto - Leonardo da Vinci dovrà essere compilato in formato elettronico scaricando il file Word al seguente indirizzo: Una volta compilato, si dovrà procedere alla stampa e alla firma del Rapporto e all invio all Agenzia Nazionale LLP Programma Settoriale Leonardo da Vinci della versione cartacea entro 30 giorni dalla conclusione dell attività. Con il Rapporto Finale dovrà essere inviata anche una attestazione di partecipazione (in copia) rilasciata dalla Struttura presso la quale il partecipante ha realizzato l Attività, da cui risultino le date di inizio e di termine attività ed il nominativo del partecipante 2 e documentazione relativa al biglietto di viaggio. Laddove previsto nel progetto, dovrà, inoltre, essere inviata copia della fattura rilasciata dall organizzatore del Seminario. 2. Istruzioni per la compilazione della Sezione 1 Informazioni Generali In questa Sezione, oltre al riferimento al numero di Convenzione sottoscritta con l AN, andranno riportate le informazioni generali relative all organismo beneficiario del finanziamento, quelle relative al/ai partecipante/i e ai dati bancari qualora questi siano stati modificati rispetto a quanto previsto in Convenzione. 3. Istruzioni per la compilazione della Sezione 2 Dichiarazione di spesa 3.1 Spese di Viaggio I costi di viaggio eleggibili sono quelli effettivamente sostenuti. Gli originali dovranno essere conservati agli atti del Beneficiario per i cinque anni successivi alla data del pagamento del saldo finale da parte dell AN o del rimborso a favore dell AN. Dovrà essere utilizzata la tariffa più conveniente in applicazione del principio di economicità della spesa. L'AN potrà verificare se sono state utilizzate le tariffe più basse. Per i viaggi in aereo dovranno essere utilizzati biglietti Apex, tariffe scontate o di vettori a basso costo/biglietti on-line. Le tariffe della classe economica sono il massimo consentito. Per gli spostamenti in auto occorre rispettare le regole seguenti: 2 Cfr. art. 5.2 della Convenzione sottoscritta con l AN. 3

4 per i viaggi con auto private (di proprietà o aziendali) verrà riconosciuta la corrispondente tariffa ferroviaria od aerea aggiornata al periodo preso in esame. Si precisa che, indipendentemente dalle persone che viaggiano in auto verrà riconosciuto eleggibile il rimborso equivalente al costo di un solo biglietto. per i viaggi con automobile presa a noleggio verrà riconosciuta eleggibile la categoria A (o, se al viaggio partecipano più di due persone, al massimo la categoria B) a condizione che non sia disponibile alcun mezzo di trasporto pubblico. per i viaggi in taxi saranno riconosciuti eleggibili solo se riferiti al trasferimento dall aeroporto/stazione ferroviaria/ecc. all albergo/sede di lavoro e viceversa purché il costo non sia eccessivo rispetto ad altri mezzi di trasporto. È consentito, altresì, il viaggio in treno o pullman. Le spese per il trasporto locale verranno rimborsate soltanto se direttamente connesse all'attività (produrre copia dei biglietti/ricevute). 3.2 Spese di soggiorno della Visita Preparatoria (vitto, alloggio, comunicazione, trasporti urbani, assicurazione del viaggio) Le spese di soggiorno del personale saranno rimborsate dall AN sulla base delle tariffe forfetarie giornaliere stabilite dal Programma (per i massimali di soggiorno confrontare la tabella disponibile sul sito web Il contributo per il soggiorno copre anche i costi di assicurazione di viaggio. Il calcolo del contributo per il soggiorno sarà fatto sul numero di notti trascorse all estero. L AN si riserva di non rimborsare i costi del viaggio se il partecipante si trattiene per motivi personali oltre il periodo ammissibile. Nel caso di Seminari di contatto l AN che organizza il seminario spesso addebita i costi a pacchetto. Generalmente la durata del Seminario è di quattro giorni, per cui i beneficiari possono solitamente viaggiare ed arrivare a destinazione il primo giorno del seminario e rientrare l ultimo giorno. In tal caso, la sovvenzione è limitata all importo del costo a pacchetto e al contributo per i costi di viaggio. 3.3 Tariffa del Seminario di contatto - Se l Istituto organizzatore fattura il costo relativo alle spese di partecipazione al seminario direttamente all Agenzia Nazionale LLP - Italia, sarà questa ultima a rimborsare l Istituto organizzatore. In questo caso nella Dichiarazione di spesa (parte 2 del Manuale) non si dovrà indicare alcun costo. - Se invece i costi per la partecipazione al seminario sono sostenuti dal partecipante, nella Dichiarazione di Spesa (parte 2 del Manuale) si dovrà indicare il costo effettivamente sostenuto (costo fatturato dall Organizzatore del seminario per vitto, alloggio e costi organizzativi) alla voce Tariffa del Seminario di contatto. Il Beneficiario dovrà conservare agli atti l originale della fattura rilasciata dall Organizzatore del corso. - Se l AN ha autorizzato costi di Soggiorno non inclusi nella Tariffa del Seminario (art punto c), per la compilazione della Dichiarazione di Spesa (voce Soggiorno ), si dovranno utilizzare le tabelle giornaliere forfetarie così come descritto al punto 2.2 di questo Allegato. 4

5 3.4 Costi di Visto Se del caso, si potranno rendicontare i costi effettivi sostenuti e si dovrà conservare agli atti dell Istituto la ricevuta del costo trasmettendone copia all AN. Si ricorda che alcuni costi non potranno in alcun modo essere eleggibili (ad esempio, le commissioni bancarie, biglietti acquistati e non fruiti, ecc.). 2.3 Tariffa del Seminario di contatto 5

- i costi di viaggio; - i costi di soggiorno (vitto, alloggio, trasporti urbani, comunicazione, assicurazione del viaggio).

- i costi di viaggio; - i costi di soggiorno (vitto, alloggio, trasporti urbani, comunicazione, assicurazione del viaggio). ESTRATTO DELL ALLEGATO VI HANDBOOK ERASMUS A.A. 2008/2009 Estratto della Guida per le Agenzie Nazionali per l implementazione del Programma LLP, dell Invito a presentare proposte 2008 e della Guida del

Dettagli

5. ORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITA STUDENTI, DOCENTI E STAFF TRAINING (OM) 5.1 Scopo e ammissibilità delle attività OM pag. 24

5. ORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITA STUDENTI, DOCENTI E STAFF TRAINING (OM) 5.1 Scopo e ammissibilità delle attività OM pag. 24 ALLEGATO VI HANDBOOK ERASMUS A.A. 2008/2009 Estratto della Guida per le Agenzie Nazionali per l implementazione del Programma LLP, dell Invito a presentare proposte 2008 e della Guida del Candidato INDICE

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM Si riportano i seguenti adempimenti necessari ai fini della mobilità per formazione

Dettagli

LLP - Lifelong Learning Programme Settore Erasmus Azione Teaching Staff (STA) Anno Accademico 2012/2013 VADEMECUM

LLP - Lifelong Learning Programme Settore Erasmus Azione Teaching Staff (STA) Anno Accademico 2012/2013 VADEMECUM LLP - Lifelong Learning Programme Settore Erasmus Azione Teaching Staff (STA) Anno Accademico 2012/2013 VADEMECUM Si riportano i seguenti adempimenti necessari ai fini della mobilità dei docenti per attività

Dettagli

Seminario di orientamento Visite di Studio 2011/2012

Seminario di orientamento Visite di Studio 2011/2012 Seminario di orientamento Visite di Studio 2011/2012 Firenze, 5 marzo 2012 PROGRAMMA LLP 4 programmi settoriali: Trasversale Jean Monnet Comenius, Erasmus, Leonardo, Grundtvig Le Visite di Studio Le Visite

Dettagli

MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE

MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE ALL UFFICIO MISSIONI I) PRIMA DELLA PARTENZA Il

Dettagli

La gestione del progetto: aspetti finanziari

La gestione del progetto: aspetti finanziari Seminario di assistenza tecnica alla gestione dei Progetti Multilaterali di Trasferimento dell Innovazione (TOI 2013) Roma, 8 novembre 2013 ISFOL Sala Auditorium La gestione del progetto: aspetti finanziari

Dettagli

PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE (LLP) GUIDA DEL CANDIDATO: DISPOSIZIONI AMMINISTRATIVE E FINANZIARIE

PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE (LLP) GUIDA DEL CANDIDATO: DISPOSIZIONI AMMINISTRATIVE E FINANZIARIE PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE (LLP) GUIDA DEL CANDIDATO: DISPOSIZIONI AMMINISTRATIVE E FINANZIARIE 1 Indice 2 1. DISPOSIZIONI GENERALI Il presente documento contiene informazioni che integrano

Dettagli

LIFELONG LEARNING PROGRAMME PROGRAMMA SETTORIALE ERASMUS

LIFELONG LEARNING PROGRAMME PROGRAMMA SETTORIALE ERASMUS Università degli Studi della Tuscia Divisione I - Servizio Ricerca e Affari Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali LIFELONG LEARNING PROGRAMME PROGRAMMA SETTORIALE ERASMUS INFORMAZIONI PER ATTIVAZIONE

Dettagli

Istituto di Scienze Umane e Sociali

Istituto di Scienze Umane e Sociali Istituto di Scienze Umane e Sociali Linee guida per le attività fuori sede degli allievi: richiesta di autorizzazione e di contributi Gli allievi dei corsi di perfezionamento possono richiedere alla Scuola

Dettagli

Attività KA1- Istruzione Scolastica, Educazione Adulti 2014/2015

Attività KA1- Istruzione Scolastica, Educazione Adulti 2014/2015 Attività KA1- Istruzione Scolastica, Educazione Adulti 2014/2015 Trasmissione e invio Accordo Finanziario Beneficiari PUBBLICI L Agenzia Nazionale comunica tramite mail PEC la disponibilità degli Accordi

Dettagli

Criteri per la rendicontazione

Criteri per la rendicontazione L.R.34/2004 Programma pluriennale per le Attività Produttive 2011/2015 Misura 1.7 Supporto per la Partecipazione dei giovani ai Processi di innovazione Piano Giovani 2011/2013 Misura 6 Giovani ambasciatori

Dettagli

Manuale per la gestione dell attività di Visite e Scambi

Manuale per la gestione dell attività di Visite e Scambi Manuale per la gestione dell attività di Visite e Scambi INDICE 1. Istruzioni per la compilazione del Rapporto Finale 2. Istruzioni per la compilazione della sezione 9 Dichiarazione di spesa del Rapporto

Dettagli

Criteri di ammissibilità a contributo delle iniziative di mobilità per docenti ERASMUS e Regole per la rendicontazione della mobilità

Criteri di ammissibilità a contributo delle iniziative di mobilità per docenti ERASMUS e Regole per la rendicontazione della mobilità Criteri di ammissibilità a contributo delle iniziative di mobilità per docenti ERASMUS e Regole per la rendicontazione della mobilità Allegato B 3.1. Criteri di ammissibilità a contributo delle iniziative

Dettagli

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il trattato UE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Articolo 149 Contribuire allo sviluppo della qualità dell istruzione

Dettagli

Patto per lo sviluppo turistico di Pistoia e della Montagna Pistoiese

Patto per lo sviluppo turistico di Pistoia e della Montagna Pistoiese Agenzia Per il Turismo Provincia di Pistoia Comunità Montana Abetone Pistoia Montagna Pistoiese Appennino Pistoiese Patto per lo sviluppo turistico di Pistoia e della Montagna Pistoiese La Provincia di

Dettagli

3. Rendicontazione finale

3. Rendicontazione finale BANDO GALILEO 2012-2013 REGOLAMENTO 1. Accettazione del contributo Il conferimento del contributo è subordinato alla ricezione da parte del Segretariato italiano dell della seguente documentazione, che

Dettagli

Decreto Rettorale n. 1501

Decreto Rettorale n. 1501 Decreto Rettorale n. 1501 Programma LLP/ERASMUS Bando relativo alla mobilità del personale Erasmus per staff training (STT) per l a.a. 2013-2014, riservato al personale dipendente dell Università degli

Dettagli

TRASFERTE NAZIONALI ED ESTERE DEL PERSONALE DI LIVELLO 1-7 E QUADRO (* )

TRASFERTE NAZIONALI ED ESTERE DEL PERSONALE DI LIVELLO 1-7 E QUADRO (* ) TRASFERTE NAZIONALI ED ESTERE DEL PERSONALE DI LIVELLO 1-7 E QUADRO (* ) NOZIONE DI TRASFERTA Si considerano in trasferta i dipendenti chiamati per motivi di servizio ad operare provvisoriamente fuori

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il budget di progetto e le tipologie di spese ammissibili Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Il budget del progetto

Dettagli

P.O.R. Sardegna 2000 2006. Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE

P.O.R. Sardegna 2000 2006. Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE P.O.R. Sardegna 2000 2006 Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DEI COSTI Piano di sviluppo aziendale VRT 02/08-00

Dettagli

Guida alla compilazione del Rapporto Finale a.a. 2011/2012

Guida alla compilazione del Rapporto Finale a.a. 2011/2012 Programma LLP/ERASMUS ERASMUS CONSORTIA PLACEMENT Guida alla compilazione del Rapporto Finale a.a. 2011/2012 Ottobre 2012 1 Premessa Anche per l anno accademico 2011/2012 sarà possibile presentare all

Dettagli

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO 1) SPESE RENDICONTATE IN A) Personale Per le spese A.1 Personale dipendente i documenti richiesti

Dettagli

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE PARAGRAFO 1 Disposizioni generali La sovvenzione si basa sul principio del cofinanziamento, in quanto completa il contributo finanziario del beneficiario. L importo

Dettagli

Regolamento sul trattamento di missione del personale dipendente dell INFN sul territorio nazionale

Regolamento sul trattamento di missione del personale dipendente dell INFN sul territorio nazionale Regolamento sul trattamento di missione del personale dipendente dell INFN sul territorio nazionale Allegato alla delibera del Consiglio Direttivo n. 9941 del 20 dicembre 2006 Regolamento missioni sul

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE F.A.Q. MISSIONI DEFINIZIONE DI MISSIONE (art. 2.1 del Regolamento Missioni) 1. COSA SI INTENDE PER MISSIONE? Per missione si intende il trasferimento temporaneo

Dettagli

Commissione Europea Formazione in servizio per il personale impegnato nell educazione degli adulti GRUNDTVIG Programma di apprendimento permanente

Commissione Europea Formazione in servizio per il personale impegnato nell educazione degli adulti GRUNDTVIG Programma di apprendimento permanente Commissione Europea Formazione in servizio per il personale impegnato nell educazione degli adulti GRUNDTVIG Programma di apprendimento permanente Questa azione sostiene la partecipazione del personale

Dettagli

Anno scolastico 2012/2013

Anno scolastico 2012/2013 Incontro per Assistenti Comenius Anno scolastico 2012/2013 Martina Blasi Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme - Italia Firenze, 10 settembre 2012 Lifelong Learning Programme Il Lifelong Learning

Dettagli

Guida alla compilazione del Rapporto Finale a.a. 2011/2012

Guida alla compilazione del Rapporto Finale a.a. 2011/2012 Programma LLP/ERASMUS MOBILITÀ ERASMUS Guida alla compilazione del Rapporto Finale a.a. 2011/2012 Ottobre 2012 1 Premessa Anche per l anno accademico 2011/2012 sarà possibile presentare all Agenzia Nazionale

Dettagli

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

Agenzia Nazionale LLP Italia Sistema di Gestione Qualità Certificato UNI EN ISO 9001:2000 - CSICERT N SQ062274

Agenzia Nazionale LLP Italia Sistema di Gestione Qualità Certificato UNI EN ISO 9001:2000 - CSICERT N SQ062274 Programma di Apprendimento Permanente Allegato all Invito Generale a presentare proposte 2007 Disposizioni finanziarie e importi dei contributi comunitari definiti dall Agenzia LLP Italia 1. Comenius Partenariati

Dettagli

REGOLAMENTO RIMBORSO SPESE VIAGGI DOTTORANDI

REGOLAMENTO RIMBORSO SPESE VIAGGI DOTTORANDI REGOLAMENTO RIMBORSO SPESE VIAGGI DOTTORANDI DOTTORANDI CON BORSA Rimborso delle sole spese di viaggio (aereo treno) previa presentazione del titolo di viaggio in originale. Per i viaggi aerei, in caso

Dettagli

VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA

VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA REGIONE BASILICATA Dipartimento Presidenza della Giunta BANDO DI CONCORSO NUOVI FERMENTI PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI NUOVE IDEE CREATIVE ALLEGATO D VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA 1 Principi

Dettagli

DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI. Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo

DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI. Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo Aspetti generali di Rendicontazione finanziaria L importo che deve essere rendicontato

Dettagli

STA - TEACHING STAFF MOBILITY MOBILITÀ DOCENTI NELL'AMBITO DEL PROGETTO LLP/ERASMUS 2013/2014

STA - TEACHING STAFF MOBILITY MOBILITÀ DOCENTI NELL'AMBITO DEL PROGETTO LLP/ERASMUS 2013/2014 STA - TEACHING STAFF MOBILITY MOBILITÀ DOCENTI NELL'AMBITO DEL PROGETTO LLP/ERASMUS 2013/2014 Attività di Teaching Staff Il progetto LLP/Erasmus offre ai docenti la possibilità di svolgere brevi periodi

Dettagli

Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI IN VIGORE DAL 01.06.2012 INDICE Premessa Art. 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002.

Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002. Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002. 1 Ammissibilità delle spese: categorie e requisiti Le spese sostenute sono ammissibili

Dettagli

REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO

REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO Personale dipendente Personale comandato (incluso il personale ex IRRE) Collaboratori con contratto di collaborazione coordinata e continuativa

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA SMS - Mobilità studenti ai fini di studio Accordo Istituto/Studente ACCORDO PER LA MOBILITÀ ERASMUS AI FINI DI STUDIO nell ambito del Lifelong Learning Programme ACCORDO

Dettagli

I requisiti di ammissibilità alla selezione sono i seguenti:

I requisiti di ammissibilità alla selezione sono i seguenti: MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Alta Formazione Artistica e Musicale CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA BRUNO MADERNA ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI GUIDA PER LO STUDENTE

Dettagli

2 pasti per le missioni superiori alle 12 ore Spese alimentari qualora lo scontrino non riporti la descrizione dell alimento acquistato.

2 pasti per le missioni superiori alle 12 ore Spese alimentari qualora lo scontrino non riporti la descrizione dell alimento acquistato. 1 pasto per missioni non inferiori alle 8 ore Missioni svolte nel comune del proprio domicilio o presso la sede di servizio. (Art 3 lett. b) l. 836/1973) 2 pasti per le missioni superiori alle 12 ore Spese

Dettagli

1) Assunzione in servizio dei volontari.

1) Assunzione in servizio dei volontari. Circolare del 13 marzo 2015. Disposizioni in materia di assunzione in servizio e gestione dei volontari del servizio civile nazionale impegnati nel Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione

Dettagli

Comune di Legnaro Provincia di Padova

Comune di Legnaro Provincia di Padova Comune di Legnaro Provincia di Padova REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere del Regolamento sull Ordinamento Uffici e Servizi)

Dettagli

INDICAZIONI GENERALI PER LE MISSIONI DIPARTIMENTO SEMeQ

INDICAZIONI GENERALI PER LE MISSIONI DIPARTIMENTO SEMeQ INDICAZIONI GENERALI PER LE MISSIONI DIPARTIMENTO SEMeQ Per missione si intende la prestazione di attività lavorativa in località distante almeno 10 km dalla sede di servizio, sia in territorio nazionale

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE Allegato 9 BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE in attuazione dell articolo 11, comma 1, lettera b) del d.lgs. 81/2008 e s.m.i.

Dettagli

La gestione del progetto: aspetti generali

La gestione del progetto: aspetti generali Seminario di assistenza tecnica alla gestione dei Progetti Multilaterali di Trasferimento dell Innovazione (TOI 2013) Roma, 08 novembre 2013 ISFOL Sala Auditorium La gestione del progetto: aspetti generali

Dettagli

MODALITA DI RIMBORSO SPESE DI MISSIONE.

MODALITA DI RIMBORSO SPESE DI MISSIONE. MODALITA DI RIMBORSO SPESE DI MISSIONE. Per ottenere il rimborso delle spese di missione, i componenti delle Commissioni di Valutazione Comparativa, Commissioni di Dottorato di Ricerca (esame finale e

Dettagli

A.A. 2010/2011 PRIMA DELLA PARTENZA:

A.A. 2010/2011 PRIMA DELLA PARTENZA: VADEMECUM/ISTRUZIONI PER IL TIROCINANTE BORSE DI TIROCINIO FORMATIVO ALL ESTERO E IN ITALIA CORSO DI LAUREA TRIENNALE MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE E LINGUA E CULTURA ITALIANA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO ECONOMICO RELATIVO ALLE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI E SPESE DI RAPPRESENTANZA

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO ECONOMICO RELATIVO ALLE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI E SPESE DI RAPPRESENTANZA COMUNE DI LARI Provincia di Pisa REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO ECONOMICO RELATIVO ALLE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI E SPESE DI RAPPRESENTANZA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 83 del 29.11.2006

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA DEI DOCENTI NELL AMBITO DEL LIFELONG LEARNING PROGRAMME (LLP) ERASMUS

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA DEI DOCENTI NELL AMBITO DEL LIFELONG LEARNING PROGRAMME (LLP) ERASMUS REGOLAMENTO PER LA MOBILITA DEI DOCENTI NELL AMBITO DEL LIFELONG LEARNING PROGRAMME (LLP) ERASMUS SENATO ACCADEMICO 20.11.2007; 18.03.2008. CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE 28.11.2007; 2.04.2008. DECRETO RETTORALE

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità IL FONDO ROTATIVO PER KYOTO PAGAMENTI E RENDICONTAZIONE Antonio Rattà, Roma 17 aprile 2015 Definizione E il processo di consuntivazione

Dettagli

BANDO DEL 19 NOVEMBRE 2015 per la presentazione di proposte per l ammissione e la selezione dei Centri di Raccolta beneficiari del Programma

BANDO DEL 19 NOVEMBRE 2015 per la presentazione di proposte per l ammissione e la selezione dei Centri di Raccolta beneficiari del Programma per l erogazione di contributi per il potenziamento e Quali sono i possibili motivi che possono determinare l esclusione della domanda di ammissione presentata per il Bando? I possibili motivi che possono

Dettagli

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE n. del REGOLAMENTO DELLA MISSIONE E DEL SERVIZIO FUORI SEDE Riferimenti normativi - Legge 18/12/1973 n. 836 e s.m.i. (trattamento economico di missione dei dipendenti dello

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA

PROVINCIA DI PISTOIA PROVINCIA DI PISTOIA Regolamento per l erogazione dei contributi per soggiorni e gite sulla Montagna Pistoiese a scuole statali e private (italiane ed estere), Enti non commerciali (Associazioni Sportive

Dettagli

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI:

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: 1. NORMATIVA DEL BANDO 2. MODULO DI DOMANDA 3. SCHEDA INFORMATIVA ENTE RICHIEDENTE 4.

Dettagli

Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002.

Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002. Allegato A Modalità di rendicontazione delle spese sostenute a valere sugli interventi finanziati ai sensi della L.R. 12/2002. Ammissibilità delle spese: categorie e requisiti Le spese sostenute sono ammissibili

Dettagli

C fv j; :-~l{ (~01. Disciplinare per il rimborso spese. Art 1 - Oggetto. Art 2 - Soggetti destinatari

C fv j; :-~l{ (~01. Disciplinare per il rimborso spese. Art 1 - Oggetto. Art 2 - Soggetti destinatari ) " l C fv j; :-~l{ (~01 Disciplinare per il rimborso spese Art 1 - Oggetto Il presente disciplinare intende regolamentare la procedura il rimborso delle spese di missione sostenute dai dipendenti della

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E DEL RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E DEL RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E DEL RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI Approvato con D.G.P. in data 10.03.2003 n. 72 reg. e modificato

Dettagli

Leonardo da Vinci: Vademecum per i vincitori del progetto Design Your Future

Leonardo da Vinci: Vademecum per i vincitori del progetto Design Your Future Leonardo da Vinci: Vademecum per i vincitori del progetto Design Your Future 1. Principali Scadenze I candidati che risulteranno vincitori sono tenuti a rispettare le seguenti scadenze: - 07/01/2014: termini

Dettagli

REGOLAMENTO RIMBORSO PER TRASPORTI URBANI / EXTRA URBANI PER I VOLONTARI DI EXPO 2015

REGOLAMENTO RIMBORSO PER TRASPORTI URBANI / EXTRA URBANI PER I VOLONTARI DI EXPO 2015 REGOLAMENTO RIMBORSO PER TRASPORTI URBANI / EXTRA URBANI PER I VOLONTARI DI EXPO 2015 1 SOMMARIO 1. I RIMBORSI PER VIAGGI URBANI... 3 1.1 DISPOSIZIONI GENERALI PER LA RICHIESTA DI RIMBORSO... 4 2. I RIMBORSI

Dettagli

TITOLO II ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA

TITOLO II ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA REGOLAMENTO D ATENEO PER LA STIPULA DEGLI ACCORDI INTERNAZIONALI E L ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di stipula degli accordi internazionali

Dettagli

Registrazione partecipanti. I controlli di I livello. Domande /Confronto. Chiusura lavori

Registrazione partecipanti. I controlli di I livello. Domande /Confronto. Chiusura lavori Registrazione partecipanti Il controllo contabile della Relazione finale I controlli di I livello Domande /Confronto Chiusura lavori Costi eleggibili art. II.14.1 dell Accordo di sovvenzione I costi, per

Dettagli

Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. del

Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. del REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E DI SOGGIORNO DEGLI AMMINISTRATORI E DEI DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI PAVIA Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale

Dettagli

UNISER Soc Coop Onlus, promuove il progetto Moving Generation 2

UNISER Soc Coop Onlus, promuove il progetto Moving Generation 2 UNISER Soc Coop Onlus, promuove il progetto Moving Generation 2 Bando Europa Il progetto è realizzato mediante il finanziamento del Programma di apprendimento permanente (LLP) Programma settoriale Leonardo

Dettagli

Introduzione alla progettazione europea!!! - Elementi e strumenti di pianificazione e gestione economica finanziaria!!!!!

Introduzione alla progettazione europea!!! - Elementi e strumenti di pianificazione e gestione economica finanziaria!!!!! 1 Introduzione alla progettazione europea - Elementi e strumenti di pianificazione e gestione economica finanziaria Struttura tipo di un budget europeo Voce di costo Spesa stimata A Staff 100.000,00 B

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE PER IL SOSTEGNO ALLA MOBILITÀ STUDENTESCA PROGRAMMA ERASMUS

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE PER IL SOSTEGNO ALLA MOBILITÀ STUDENTESCA PROGRAMMA ERASMUS AFFISSO ALL ALBO Prot.n. 3119 del 6.05.2013 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE PER IL SOSTEGNO ALLA MOBILITÀ STUDENTESCA PROGRAMMA ERASMUS ANNO 2013/2014 Il programma LLP/ERASMUS prevede la possibilità

Dettagli

VOUCHER FORMATIVI/BORSE FORMATIVE ASSE III MISURA 3.13 AVVISO N.1/02 DEL 6 GIUGNO 2002 %.%.%.%.%.%.%.%.%.%.%%

VOUCHER FORMATIVI/BORSE FORMATIVE ASSE III MISURA 3.13 AVVISO N.1/02 DEL 6 GIUGNO 2002 %.%.%.%.%.%.%.%.%.%.%% PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE SICILIANA Decisione Commissione N C(2000)2346 dell 8 agosto 2000 Q.C.S. OBIETTIVO 1 2000/2006 FONDO SOCIALE EUROPEO VOUCHER FORMATIVI/BORSE FORMATIVE ASSE III MISURA 3.13 AVVISO

Dettagli

PROGETTO META Mobility in Europe for Tourism and Advanced technologies

PROGETTO META Mobility in Europe for Tourism and Advanced technologies PROGETTO META Mobility in Europe for Tourism and Advanced technologies III Seminario di Preparazione alla partenza 2012-1-IT-LEO01-02506 INFORMAZIONI FORNITE: Informazioni sui beneficiari per ciascun gruppo

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA AREA DELLA RICERCA UFFICIO PER I RAPPORTI INTERNAZIONALI. SMS - Mobilità studenti ai fini di studio

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA AREA DELLA RICERCA UFFICIO PER I RAPPORTI INTERNAZIONALI. SMS - Mobilità studenti ai fini di studio UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA AREA DELLA RICERCA UFFICIO PER I RAPPORTI INTERNAZIONALI SMS - Mobilità studenti ai fini di studio ACCORDO PER LA MOBILITÀ ERASMUS AI FINI DI STUDIO nell ambito del Lifelong

Dettagli

DISCIPLINARE PER MODULISTICA E DOCUMENTI DI SPESA CONSORZIO FUTURO in RICERCA (CFR)

DISCIPLINARE PER MODULISTICA E DOCUMENTI DI SPESA CONSORZIO FUTURO in RICERCA (CFR) DISCIPLINARE PER MODULISTICA E DOCUMENTI DI SPESA CONSORZIO FUTURO in RICERCA (CFR) Gli uffici del CFR rispettano il seguente orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle

Dettagli

: / uri@unisi.it; Indirizzo di posta elettronica. 1. Scopo del contributo. 2. Durata ALLEGATO 1. DA COMPILARE IN DUPLICE COPIA CONDIZIONI SPECIALI

: / uri@unisi.it; Indirizzo di posta elettronica. 1. Scopo del contributo. 2. Durata ALLEGATO 1. DA COMPILARE IN DUPLICE COPIA CONDIZIONI SPECIALI ALLEGATO 1. DA COMPILARE IN DUPLICE COPIA Fra: BORSA DI MOBILITÀ STUDENTI a.a. 2011/2012 ACCORDO PER LA MOBILITÀ ERASMUS AI FINI DI STUDIO nell ambito del Lifelong Learning Programme ACCORDO N. 2011/2012

Dettagli

SMS - Mobilità studenti ai fini di studio. Modello di Accordo Istituto/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile)

SMS - Mobilità studenti ai fini di studio. Modello di Accordo Istituto/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile) SMS - Mobilità studenti ai fini di studio Modello di Accordo Istituto/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile) L Accordo deve essere firmato prima dallo studente e successivamente dal Rappresentate

Dettagli

COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI

COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 6

Dettagli

MOBILITÁ PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO STT (Staff Mobility for Training Assignment) A.A. 2015/16

MOBILITÁ PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO STT (Staff Mobility for Training Assignment) A.A. 2015/16 Bando pubblicato ai sensi del D.R. n. 13 del 04/02/2016 MOBILITÁ PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO STT (Staff Mobility for Training Assignment) A.A. 2015/16 E indetta, per l anno accademico 2015/2016, una

Dettagli

ASSESSORATO DELL INDUSTRIA ASSESSORADU DE S INDUSTRIA AVVISO PUBBLICO. per la partecipazione al PROGETTO SWuAP

ASSESSORATO DELL INDUSTRIA ASSESSORADU DE S INDUSTRIA AVVISO PUBBLICO. per la partecipazione al PROGETTO SWuAP Direzione Generale Servizio Bilancio, Contenzioso ed Affari Generali AVVISO PUBBLICO per la partecipazione al PROGETTO SWuAP Scambio di esperienze e creazione di reti tra soggetti pubblici attuatori dei

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione per gli Affari Internazionali Ufficio IV - Programmazione e gestione dei fondi strutturali europei e nazionali

Dettagli

MEMORA DUM PER IL TRATTAME TO DI MISSIO E DEI COMPO E TI DELLE COMMISSIO I PER L ESAME FI ALE DEL DOTTORATO

MEMORA DUM PER IL TRATTAME TO DI MISSIO E DEI COMPO E TI DELLE COMMISSIO I PER L ESAME FI ALE DEL DOTTORATO MEMORA DUM PER IL TRATTAME TO DI MISSIO E DEI COMPO E TI DELLE COMMISSIO I PER L ESAME FI ALE DEL DOTTORATO Di seguito alcune specifiche inerenti il trattamento di missione spettante ai membri delle commissioni

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Agenzia Erasmus+ Firenze. Partenariati strategici KA2 School to school

Cambiare vita, aprire la mente. Agenzia Erasmus+ Firenze. Partenariati strategici KA2 School to school Cambiare vita, aprire la mente. Agenzia Erasmus+ Firenze Partenariati strategici KA2 School to school Il nostro progetto è stato approvato e ora? Ecco i prossimi step da seguire: 2 Sottoscrizione del Accordo

Dettagli

PROGRAMMA LLP - ERASMUS BANDO DI MOBILITA DOCENTI A.A. 2013/2014

PROGRAMMA LLP - ERASMUS BANDO DI MOBILITA DOCENTI A.A. 2013/2014 PROGRAMMA LLP - ERASMUS BANDO DI MOBILITA DOCENTI A.A. 2013/2014 Nell ambito del Programma LLP ERASMUS l Università di Trieste promuove accordi di mobilità con Istituzioni universitarie estere che siano

Dettagli

COSMOLAB REGOLAMENTO MISSIONI Consorzio per il supercalcolo, la modellistica computazionale e la gestione di grandi database

COSMOLAB REGOLAMENTO MISSIONI Consorzio per il supercalcolo, la modellistica computazionale e la gestione di grandi database ARTICOLO 1 Norme generali Col trattamento di missione il Consorzio persegue lo scopo di consentire il recupero delle spese al personale dipendente del Consorzio e dei consorziati, al personale a contratto,

Dettagli

Divisione Prodotti. Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE

Divisione Prodotti. Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE Divisione Prodotti Settore Didattica e Servizi agli Studenti Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE ERASMUS+ MOBILITA PER FORMAZIONE Bando per la mobilità del personale tecnico

Dettagli

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP luglio 2013 1 1. PREMESSA Il Consorzio UNI.T.I. ha come obiettivo la realizzazione di un programma dell Università degli Studi di Genova per il supporto

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE PER I SERVIZI PRESTATI SU DESIGNAZIONE DEL GUG CENTRALE NUOTO TUFFI SINCRONIZZATO SALVAMENTO

REGOLAMENTAZIONE PER I SERVIZI PRESTATI SU DESIGNAZIONE DEL GUG CENTRALE NUOTO TUFFI SINCRONIZZATO SALVAMENTO REGOLAMENTAZIONE PER I SERVIZI PRESTATI SU DESIGNAZIONE DEL GUG CENTRALE NUOTO TUFFI SINCRONIZZATO SALVAMENTO 1 aprile 2009 1. TURNO DI SERVIZIO 1.1 Per un turno di servizio si intende quello prestato

Dettagli

in prosieguo denominata l'istituzione, rappresentata da: dott.ssa A. Moscatelli, Dirigente I Divisione, da una parte,

in prosieguo denominata l'istituzione, rappresentata da: dott.ssa A. Moscatelli, Dirigente I Divisione, da una parte, n. 5 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Ufficio Mobilità e Cooperazione Internazionale via S. Giovanni Decollato, n.1-01100 Viterbo ITALY Phone: +39 0761 357917 / 357918 - Fax: + 39 0761 357524 e-mail:

Dettagli

BOOM POLMONI URBANI VADEMECUM

BOOM POLMONI URBANI VADEMECUM Movimento 5 Stelle Boom Polmoni Urbani BOOM POLMONI URBANI VADEMECUM Questo Vademecum fornisce indicazioni riguardo l ammissibilità delle spese e le modalità di rendicontazione relative ai progetti ammessi

Dettagli

LLP NORMATIVA AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA

LLP NORMATIVA AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA PROMETEUS PROmoting Mobility Expertise of Teachers of EU Students LLP-LDV-TOI-11-IT-743 1 LLP NORMATIVA AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA Primo incontro transnazionale Sassari, 12-13 Aprile 2012 Sede: ex Convento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELLE MISSIONI DELL UNIVERSITÀ DELLA VALLE D AOSTA UNIVERSITÉ DE LA VALLÉE D AOSTE

REGOLAMENTO INTERNO DELLE MISSIONI DELL UNIVERSITÀ DELLA VALLE D AOSTA UNIVERSITÉ DE LA VALLÉE D AOSTE Emanato con Decreto Rettorale n. 50, prot. n. 2129/A13 del 16 giugno 2003 e s.m. e i. (D.R. n. 8, prot. n. 465/A3 del 21 gennaio 2010 e D.R. n. 88, prot. n. 6626/I3, del 24 luglio 2015). REGOLAMENTO INTERNO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI, DELL ASSICURAZIONE DEI CONSIGLIERI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI, DELL ASSICURAZIONE DEI CONSIGLIERI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI. Fondazione Caorle Città dello Sport Via Roma, 26 30021 CAORLE (VE) tel 0421.219264 fax 0421.219302 F o n d a z i o n e P.IVA/C.F. 03923230274 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI, DELL ASSICURAZIONE

Dettagli

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori budget complessivo del bando 500.000 euro termine per la presentazione dei progetti 15 luglio 2014 contenuti: A. NORMATIVA DEL BANDO

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ANNO 2012

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ANNO 2012 ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ANNO 2012 ASSE 3 - PROGETTI DI SISTEMA A SUPPORTO DELLE MPMI E IMPRENDITORIALITÀ BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA TITO SCHIPA. Istituto Superiore di Studi Musicali LECCE

CONSERVATORIO DI MUSICA TITO SCHIPA. Istituto Superiore di Studi Musicali LECCE CONSERVATORIO DI MUSICA TITO SCHIPA Istituto Superiore di Studi Musicali LECCE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LE SPESE DI RAPPRESENTANZA; L USO DELLE CARTE DI CREDITO E DEI TELEFONI CELLULARI;DEL TAXI E DEL

Dettagli

SMS - Mobilità studenti ai fini di studio. Modello di Accordo Link Campus University/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile)

SMS - Mobilità studenti ai fini di studio. Modello di Accordo Link Campus University/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile) SMS - Mobilità studenti ai fini di studio Modello di Accordo Link Campus University/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile) L Accordo deve essere firmato prima dallo studente e successivamente

Dettagli

Il/La sottoscritto/a nato/a a il in qualità di legale rappresentante dell Associazione: con sede a via telefono fax e-mail P.

Il/La sottoscritto/a nato/a a il in qualità di legale rappresentante dell Associazione: con sede a via telefono fax e-mail P. Spett.le Servizio Attività Sociali UFFICIO PROMOZIONE SOCIALE Comune di Rovereto Via Pasqui, 10 38068 ROVERETO (Tn) OGGETTO: Richiesta LIQUIDAZIONE contributo Il/La sottoscritto/a nato/a a il in qualità

Dettagli

Allegato 1) alla deliberazione del Consiglio camerale n. 5 del 21 aprile 2015

Allegato 1) alla deliberazione del Consiglio camerale n. 5 del 21 aprile 2015 Allegato 1) alla deliberazione del Consiglio camerale n. 5 del 21 aprile 2015 Regolamento sulla disciplina delle trasferte in Italia ed all'estero dei componenti gli organi camerali e dei soggetti autorizzati

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone Prot. N. 31208 San Vito al Tagliamento, 18 novembre 2015 OGGETTO: Bando e domanda contributo per iniziative di educazione permanente a.s. 2015-2016.

Dettagli

Università degli Studi di Bari Aldo Moro

Università degli Studi di Bari Aldo Moro Compilare il presente modulo in duplice copia in ogni sua parte, a macchina o in stampatello, allegare una fotocopia del codice fiscale e di un documento d identità valido, e consegnare all ufficio a fianco

Dettagli

GRUPPO GIUDICI GARE LV/mcs Prot. n 10283 Roma, 16 Settembre 2013

GRUPPO GIUDICI GARE LV/mcs Prot. n 10283 Roma, 16 Settembre 2013 GRUPPO GIUDICI GARE LV/mcs Prot. n 10283 Roma, 16 Settembre 2013 Ai Giudici degli Albi Operativi Ai Giudici degli Elenchi Ai Fiduciari Regionali E p.c. Al Segretario Federale Loro Sedi Oggetto: Rimborsi

Dettagli

Istituto Statale d Istruzione Superiore Miraglia LAURIA - dsga D. Di Lascio

Istituto Statale d Istruzione Superiore Miraglia LAURIA - dsga D. Di Lascio - dsga D. Di Lascio Promemoria per il personale amministrativo assegnato ai progetti P.O.N. 2000/2006 A cura del Direttore Servizi Generali e Amministrativi DI LASCIO Domenico Ogni progetto dovrà essere

Dettagli