Tracciabilità del Farmaco

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tracciabilità del Farmaco"

Transcript

1 Tracciabilità del Farmaco Il progetto e le regole di alimentazione della banca dati per i gas medicinali Incontro Gas Medicinali Roma, 27 aprile 2010 Claudia Biffoli

2 Agenda Il contesto di riferimento La Banca Dati Centrale Informazioni rilevate Le modalità di trasmissione dei valori Il monitoraggio dei medicinali Le anagrafi Gas medicinali dotati di AIC File MOV Approfondimenti sulle regole di alimentazione della Banca Dati per i Gas Medicinali Gestione della sequenze delle trasmissioni Area tematica Tracciabilità Documentazione tecnica a supporto degli utenti 2

3 Il contesto di riferimento La normativa (1/3) Direttiva 2001/83/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio, art. 35: È opportuno esercitare un controllo su tutta la catena di distribuzione dei medicinali, dalla loro fabbricazione o importazione nella Comunità fino alla fornitura al pubblico, così da garantire che i medicinali stessi siano conservati, trasportati e manipolati in condizioni adeguate; le disposizioni la cui adozione risulta opportuna a tale scopo agevoleranno notevolmente il ritiro dal mercato dei prodotti difettosi e consentiranno di lottare in modo più efficace contro le contraffazioni. Il recepimento della Direttiva 2001/83/CE (D.Lgs. 219/2006 e s.m.i.) Codice comunitario dei medicinali per uso umano, ha previsto la commercializzazione dell ossigeno terapeutico e dei gas medicinali solo se dotati di codice di autorizzazione all immissione in commercio (AIC), alla stregua degli altri medicinali. 3

4 Il contesto di riferimento La normativa (2/3) Decreto 2 agosto: introduzione di un codice progressivo numerico univoco ( Bollino ) per tutti i medicinali erogabili dal SSN. Decreto del Ministero della Salute 1 febbraio: introduzione del sistema Bollino per tutti i medicinali ad uso umano. Legge 1 marzo, n.39 (art. 40): creazione, presso il Ministero della Salute, della banca dati centrali delle movimentazioni delle singole confezioni di prodotti medicinali. Legge 3 febbraio, n.14 : recepimento della direttiva 2001/83/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio. Step 1: Bollino Step 2: Banca dati centrale Decreto del Ministero della Salute 15 luglio: specifiche tecniche per l implementazione della Banca Dati centrale finalizzata a monitorare le confezioni dei medicinali all interno del sistema distributivo. Decreto del Ministero della Salute 10 gennaio: istituzione del Gruppo di lavoro tecnico di cui all art. 7 del DM 15 luglio 2004 per consentire il passaggio a regime del progetto. Step 3: Gruppo di Lavoro Tecnico Banca Dati Centrale 4

5 Il contesto di riferimento La normativa (3/3) Decreto Ministeriale 29 Febbraio 2008 In attuazione di quanto stabilito dal D.Lgs. 219/2006 e s.m.i., il Decreto ha fissato gli step del percorso di armonizzazione alla normativa per i gas medicinali. In particolare il Decreto Ministeriale ha previsto che i gas medicinali già in commercio alla data di entrata in vigore dello stesso decreto potessero continuare ad essere commercializzati nelle modalità pregresse, secondo le seguenti scadenze: Fino al , per i gas medicinali composti da solo ossigeno, Fino al , per i gas medicinali composti da solo azoto protossido, Fino al , per i gas medicinali composti da sola aria medicale, Fino al , per i gas medicinali composti da altri gas non associati o da miscele di gas. I gas medicinali, per le loro caratteristiche di confezionamento non assimilabili agli altri medicinali, possono non essere dotati di bollino autoadesivo ai sensi del D.M ; tuttavia non sono esonerati dalla trasmissione dei dati previsti dal D.M (Tracciabilità del farmaco). 5

6 La Banca dati centrale Le origini del progetto Legge 1 Marzo 2002, n.39 (art. 40) Decreto del Ministero della Salute 15 Luglio 2004 Ente certificatore PRODUTTORI Progetto per il Monitoraggio di tutta la catena di distribuzione delle confezioni di prodotti medicinali tramite l adozione di bollini identificativi progressivi DEPOSITIARI GROSSISTI DISTRIBUTORI FINALI ASSISTITI 57,000,000 Banca Dati Centrale L articolo 40 della legge 39 prevede che il Ministro della salute stabilisca, con proprio decreto, l istituzione di una banca dati centrale finalizzata a raccogliere tutte le movimentazioni sul territorio nazionale, dalla produzione alla distribuzione negli ospedali o nelle farmacie, delle singole confezioni medicinali. Ogni attore della catena distributiva è tenuto ad archiviare e trasmettere a tale banca dati il codice prodotto ed il numero identificativo di ciascun pezzo uscito e la relativa destinazione, mentre coloro che ricevono sono tenuti ad archiviare il numero identificativo di ciascun pezzo ricevuto. Il DM 15 Luglio 2004 definisce le regole per l alimentazione del DB centrale. 6

7 Tracciabilità del farmaco Produzione e distribuzione Informazioni rilevate Fase 1 Start up Giugno 2005 IPZS Bollini Produttori Sell out Depositari Sell out Grossisti Sell out Farmacie/ Centri sanitari autorizzati/ Esercizi commerciali DB Bollini Banca dati centrale Solo dati di scarico! Forniture di bollini dall IPZS ai siti logistici di produzione, comprensivi della numerazione progressiva. Poiché per i Gas Medicinali non è previsto il Bollino non devono essere trasmessi gli sfridi di produzione Sfridi di produzione. Movimentazioni di medicinali in uscita da ciascun sito logistico. Informazioni relative ai valori economici delle forniture direttamente a carico del SSN. Assistiti 7

8 Tracciabilità del farmaco Produzione e distribuzione Informazioni rilevate Dati relativi alla fornitura di Bollini da parte dell IPZS. Tutte le movimentazioni in uscita, con indicazione del relativo destinatario (numero di confezioni di medicinali per AIC) entro 24 ore dalla spedizione (informazioni incluse nei documenti di trasporto) FILE MOV; Numero di bollini distrutti FILE SFR;! Eventuali Poiché anomalieper riscontrate i Gas e uscita Medicinali dei medicinali non dal è canale previsto distributivo il Bollino (furti, smaltimento, nonperdite) deve essere FILE MOV; trasmesso il numero di bollini distrutti + Valorizzazioni delle forniture alle strutture del SSN FILE MOV o FILE FAT. * Autorizzati alla vendita di medicinali da banco e di medicinali senza obbligo di ricetta, come previsto dal D.Lgs. 223/2006 del 4 Luglio

9 Tracciabilità del farmaco La creazione di un linguaggio comune Creazione di un linguaggio comune e condiviso. Codifica di tutti gli attori coinvolti Codifica medicinali dei Codifica di ciascun tipo di movimento 9

10 Le Anagrafi Al fine di garantire l alimentazione corretta della Banca dati centrale è stato necessario introdurre un linguaggio omogeneo per identificare in modo univoco tutte le strutture coinvolte. Per le strutture sanitarie e le farmacie territoriali esistevano anagrafi condivise a livello nazionale. Per i siti logistici è stato, invece, necessario definire un apposita anagrafe. Anagrafi condivise con altri progetti Aziende sanitarie locali Modello Ministeriale FLS11 Strutture di ricovero e cura pubbliche e private Modello Ministeriale HSP11 11bis Strutture di Riabilitazione Modello Ministeriale RIA11 Istituti penitenziari Anagrafe Ministero Grazia e Giustizia Farmacie Territoriali Anagrafe Ministero della Salute Anagrafi Tracciabilità Siti logistici Il Ministero della Salute assegna un codice identificativo univoco a tutti i siti logistici autorizzati: alla produzione di specialità medicinali (art.50 del D.lgs. 219/2006); alla distribuzione all ingrosso di medicinali ad uso umano (art.100 D.lgs. 219/2006); allo smaltimento di farmaci (D.lgs n.152 e s.m.i.); alla vendita al pubblico di farmaci (art. 5 del D.L. 223/ esercizi commerciali). L elenco dei siti logistici è aggiornato ogni 15 giorni ed è disponibile sul sito del Ministero. 10

11 Le Anagrafi Le anagrafi sono disponibili sul sito del Ministero al seguente indirizzo: Tracciabilità del farmaco > Anagrafi utilizzate Contenuto Files scaricabili Siti Logistici Italia Contiene gli identificativi univoci dei siti logistici di produttori (P), depositari (D), grossisti (G), smaltitori (S) ed esercizi commerciali (C)in Italia. Tra gli esercizi commerciali sono ricompresi anche supermercati, parafarmacie, ecc.. Farmacie Contiene i codici delle farmacie. Codici ISO e ISTAT Paesi esteri Contiene i codici ISO e ISTAT dei paesi esteri. Asl Contiene i codici SIS assegnati alle aziende sanitarie locali. Strutture di Ricovero Pubbliche Contiene i codici assegnati alle strutture di ricovero pubbliche, istituti e centri di riabilitazione pubblici (RIA) ex art. 26 Legge 833/1978 ed istituti penitenziari. Strutture di Ricovero Private Contiene i codici assegnati alle strutture di ricovero e alle altre strutture private. Istituti Penitenziari Contiene i codici degli istituti penitenziari estratti, ad uso degli utenti regionali, dall anagrafe degli istituti di ricovero pubblici. Siti Logistici Estero Contiene gli identificativi univoci dei siti logistici di produttori, depositari e grossisti situati nel territorio della Repubblica di San Marino. Regioni e province autonome Contiene i codici assegnati alle regioni e province autonome. Files scaricabili: - Siti Logistici Italia.xls - Siti Logistici Italia.txt - Esercizi commerciali.xls Files scaricabili: - Farmacie.xls - Farmacie.txt Files scaricabili: - Codici Paesi Esteri.xls - Codici Paesi Esteri.txt Files scaricabili: - Asl.xls - Asl.txt Files scaricabili: - Strutture di Ricovero Pubbliche.xls - Strutture di Ricovero Pubbliche.txt Files scaricabili: - Strutture di Ricovero Private.xls - Strutture di Ricovero Private.txt Files scaricabili: - Istituti Penitenziari.xls - Istituti Penitenziari.txt Files scaricabili: - Siti Logistici Estero.xls - Siti Logistici Estero.txt Files scaricabili: - Regioni e province autonome.xls - Regioni e province autonome.txt 11

12 Medicinali dotati di AIC Modalità di trasmissione dei valori I valori economici (comprensivi di IVA) per le forniture alle strutture del Servizio Sanitario Nazionale possono essere trasmessi, in una delle seguenti modalità alternative: File MOV In tal caso deve essere compilato il campo val del file MOV inviato per la trasmissione della movimentazione relativa alla fornitura per le strutture del SSN. File FAT In tal caso devono essere trasmesse le quantità ed i valori totali aggregati per specialità medicinale (codice AIC)/sito logistico mittente, mese e regione. In caso di restituzioni di confezioni corrispondenti a forniture a carico del SSN devono essere trasmessi i relativi valori economici (comprensivi di IVA) in una delle seguenti modalità alternative: File MOV In tal caso deve essere compilato il campo val del file MOV inviato per la trasmissione. La trasmissione è puntuale rispetto a ciascun destinatario e AIC. File FAT In tal caso nel file FAT il valore delle confezioni rese deve essere decurtato dal valore totale delle forniture del mese nel quale si verifica il movimento per reso. Nello stesso file FAT, alla quantità totale delle forniture deve essere sottratta la quantità delle confezioni rese. Sono ammessi valori negativi. La trasmissione avviene mensilmente e non è puntuale per destinatario. 12

13 Forniture a strutture del SSN Verifica delle quantità trasmesse con MOV e FAT In caso di utilizzo del file FAT per la trasmissione dei valori è necessario che le quantità trasmesse in un mese con il tracciato FAT per una determinata specialità medicinale ed un determinato sito logistico mittente, siano coerenti con le quantità trasmesse, relativamente alle forniture per le strutture del SSN, mediante il tracciato MOV nello stesso mese e con riferimento alla stessa specialità medicinale e stesso sito logistico mittente. A tal fine deve essere garantita la seguente quadratura: QUANTITA DEL FILE FAT = QUANTITA DEL FILE MOV con causale: Vendita SSN (VS), Resi in ingresso SSN (RT), Rientri a fornitore da distribuzione per conto (RS), Furti e smarrimenti (FU) (con riferimento ad eventi durante la spedizione di forniture a strutture del SSN); Distruzioni (DI) (con riferimento ad eventi durante la spedizione di forniture a strutture del SSN). In caso di trasmissione dei valori mediante il file MOV, la quadratura è sempre garantita. In caso di rettifiche successive all invio del file FAT e che comportano una squadratura delle quantità tra FAT e MOV è necessario: Cancellare il file FAT trasmesso; Effettuare le rettifiche al file MOV necessarie a garantire la quadratura; Rinviare il file FAT rettificato. 13

14 Gas medicinali dotati di AIC Soluzione individuata L'ipotesi di soluzione per la gestione dei gas medicinali con codice AIC, che non sono dotati di bollini ai sensi del DM 2 agosto 2001, prevede: La registrazione dei siti di produzione e distribuzione dei prodotti "finiti" ossia pronti per la commercializzazione; L'utilizzo di uno solo file (MOV) in modo da ridurre la complessità della gestione delle consegne e delle relative fatturazioni per i casi previsti (vendita al SSN); La possibilità di trasmettere i dati, nel caso di rabbocchi, in un intervallo temporale più lungo (oltre le 24 ore) per consentire la determinazione delle quantità effettivamente fornite alla struttura destinataria. 14

15 Gas medicinali dotati di AIC Modalità di trasmissione dei valori Al fine di semplificare il processo di invio dei dati relativi ai Gas Medicinali si propone l utilizzo del solo FILE MOV I valori economici (comprensivi di IVA) per le forniture alle strutture del Servizio Sanitario Nazionale possono essere trasmessi compilando il campo val del file MOV inviato per la trasmissione della movimentazione relativa alla fornitura per le strutture del SSN. I valori economici (comprensivi di IVA) relativi a restituzioni di confezioni corrispondenti a forniture a carico del Servizio Sanitario Nazionale (se previste) possono essere trasmessi compilando il campo val del file MOV inviato per la trasmissione. La trasmissione è puntuale rispetto a ciascun destinatario e AIC.! E possibile effettuare invii contestuali di più movimentazioni, ad esempio a fine giornata o comunque trasmettendo in unico file più movimentazioni verso destinatari diversi. 15

16 Gas medicinali dotati di AIC Unità di misura da utilizzare A seguito del confronto con i colleghi regionali è stato proposto di trattare le unità di misura dei gas medicinali dotati di AIC come segue: Gas medicinali in contenitori mobili Le quantità saranno espresse in numero di contenitori mobili (es. bombole) ed il costo sarà ricondotto al numero di contenitori mobili forniti, in modo analogo al trattamento delle altre confezioni di medicinali per le quali vengono gestiti il numero di pezzi ed il relativo valore di fornitura alle strutture SSN. Gas medicinali in contenitori fissi Le quantità necessarie al periodico rabbocco dei contenitori saranno espresse nell unità di misura prevista dalla determina AIFA (Litri), così come il relativo valore di fornitura alle strutture SSN. Non essendo sempre possibile determinare a priori la quantità oggetto di fornitura, è possibile trasmettere i dati in tempi successivi. 16

17 File MOV Macro-aree del tracciato MITTENTE Identificazione del mittente DESTINATARIO Identificazione del destinatario COMMITTENTE Identificazione del committente AIC Identificazione del medicinale e della sua quantità del medicinale spedita, raggruppata per aic e lotto SPEDIZIONE/TRASMISSIONE Identificazione della Trasmissione, in termini di azione (inserimento, modifica, cancellazione) e temporali (documento di trasporto, data e ora) 17

18 File MOV La chiave del tracciato Mittente Destinatario DDT Data Ora Tipo movimento Codice AIC Lotto CHIAVE DEL TRACCIATO BANCA DATI TF Record A File 1 Record B Record A Record C File 2 File 3 File 4 File File N Record E Record D Per poter individuare univocamente le informazioni di un record è necessario fornire la struttura chiave del tracciato. 18

19 Documento di trasporto ATTENZIONE: mancata indicazione del documento di trasporto (DDT), nel flusso MOV. Attualmente il campo DDT è parte della chiave del tracciato MOV e può essere omesso impostando il tipo documento a Z (Non specificato). Il problema sorge quando gli stessi dati devono essere nuovamente inviati per specificare il DDT: non potendo aggiornare il dato precedentemente inviato, privo di DDT, il sito logistico deve prima inviare una riga di cancellazione e a seguire una riga di inserimento con la corretta indicazione del DDT. Alternativamente, non dovrebbe più inserire il DDT. Queste regole sono valide in generale per la trasmissione del file MOV. 19

20 Approfondimenti sulle regole di alimentazione della Banca Dati per i Gas medicinali 20

21 File MOV I tipi di movimenti previsti (in verde le causali per i gas) Tipo Movimento Distribuzione per conto ASL/Regione/ Struttura Pubblica Movimento senza Vendita Altre restituzioni in ingresso Rientri Rientro a fornitore da distribuzione per conto Vendita Italia (non SSN) Vendita SSN Altro movimento Restituzione da Distribuzione per conto Restituzione in Ingresso SSN Sequestro Dissequestro Ritrovamento furto Distruzione Furto o smarrimento Smaltimento Vendita Estero Distruzione Bollini Furto Bollini Reso bollino Riclassificazione Bollino Quadratura con differenza inventariale Positiva Quadratura con differenza inventariale Negativa Codice DC NV RI RN RS VI VS ZZ RD RT SQ DQ RF DI FU SM VE DB FB RB RC QP QN 21

22 Modalità di individuazione delle forniture per le strutture del SSN Ai fini della tracciabilità del farmaco, sono considerate forniture per le strutture del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) tutte le movimentazioni di confezioni di prodotti medicinali per le quali l intestatario della fattura o il committente* dell acquisto è identificato con uno dei seguenti soggetti: Soggetti Anagrafi di riferimento ASL Anagrafe Aziende sanitaria Regione Anagrafe Regioni e Province Autonome Struttura pubblica Anagrafe Strutture di ricovero e cura pubbliche * Il committente è il soggetto per conto del quale viene effettuato l ordine di fornitura. Segue 22

23 Modalità di individuazione delle forniture per le strutture del SSN Tutte le movimentazioni di forniture per le strutture del Servizio Sanitario Nazionale devono essere trasmesse utilizzando il tracciato MOV con causale VS In caso di forniture verso le strutture del SSN, l intestatario della fattura è normalmente una ASL, una Regione o una struttura pubblica. In questo caso, il campo relativo al committente deve riportare lo stesso soggetto indicato come intestatario della fattura. Nel caso in cui l intestatario della fattura sia un soggetto diverso da ASL, Regione o struttura di ricovero e cura pubblica o RIA pubblico, ma la fornitura è fatta per conto di uno di questi soggetti, il campo relativo al committente deve essere compilato indicando una ASL, Regione o struttura pubblica. In tale secondo caso, il campo relativo all intestatario della fattura può non essere compilato. ATTENZIONE: in tutti i casi in cui il destinatario della fornitura è una struttura del SSN, è necessario valutare se si tratta di una fornitura a carico del SSN, considerando l intestatario della fattura e il reale committente. Si ricorda inoltre che, in caso di forniture di medicinali per le strutture del Servizio Sanitario Nazionale provenienti dall estero, la responsabilità dell invio alla Banca dati centrale delle relative informazioni ricade sul titolare dell autorizzazione all immissione in commercio. 23

24 Movimenti tra siti logistici Movimento di vendita tra privati Produttore/ depositario/ grossista 1 1 Causale: vendita non SSN (VI) o trasferimento (NV) Responsabilità di trasmissione: sito mittente 2 Produttore/ depositario/ grossista 2 Causale: rientri (RN) Responsabilità di trasmissione: sito mittente 24

25 Vendite a carico del SSN Movimento di vendita da privato a pubblico Produttore/ depositario/ grossista 3 3 Causale: vendita Servizio Sanitario Nazionale (VS) Responsabilità di trasmissione: sito mittente Intestatario fattura o committente: tali campi devono essere compilati secondo le indicazioni descritte per le forniture verso le strutture del SSN. Documento di trasporto: documento di accompagnamento emesso dal sito mittente 4 Struttura sanitaria*/ farmacia/ altro 4 Causale: restituzione in ingresso SSN (RT) Responsabilità di trasmissione: sito ricevente Intestatario fattura o committente: tali campi devono essere compilati coerentemente alle modalità descritte per le forniture verso le strutture del SSN (causale VS). Documento di trasporto: documento di accompagnamento emesso dal sito mittente il reso. In caso di resi da farmacia, deve essere riportato il documento indicato nel movimento di distribuzione (VS) cui si riferisce il reso. * Incluse anche le carceri e le case circondariali 25

26 Vendite non a carico del SSN Produttore/ depositario/ grossista 5 5 Causale: vendita non SSN (VI) Responsabilità di trasmissione: sito mittente Documento di trasporto: documento di accompagnamento emesso dal sito mittente 6 Struttura sanitaria/ farmacia/ altro 6 Causale: altre restituzioni in ingresso (RI) Responsabilità di trasmissione: sito ricevente Documento di trasporto: documento di accompagnamento emesso dal sito mittente il reso. In caso di resi da farmacia, deve essere riportato il documento indicato nel movimento di distribuzione (VI) cui si riferisce il reso. 26

27 Distribuzione per conto ASL/Reg./Strutt. pubblica (a carico del SSN) La fattispecie della distribuzione per conto ASL/Regione/Struttura pubblica è caratterizzata dalla presenza di tre soggetti in relazione fra loro: Fornitore-distributore-struttura destinataria. Fornitore Il fornitore vende le confezioni di prodotti medicinali ad un ASL, una Regione o una struttura pubblica ma le spedisce presso il sito logistico di un distributore, con il quale la ASL, la Regione o la struttura pubblica ha stipulato un accordo per la distribuzione. Distributore Struttura pubblica o privata/ farmacia Il distributore detiene, infatti, eventualmente presso una sezione separata del proprio sito logistico, le confezioni di proprietà della ASL, della Regione o della struttura pubblica e provvede alla successiva distribuzione alle strutture destinatarie. 27

28 Distribuzione per conto ASL/Reg./Strutt. pubblica (a carico del SSN) Fornitore 7 7 Causale: vendita SSN (VS) Responsabilità di trasmissione: fornitore Intestatario fattura o committente: tali campi devono essere compilati secondo le indicazioni sopra descritte per le forniture verso le strutture del SSN. Valore fornitura: obbligatorio Distributore * 8 Struttura pubblica o privata/ farmacia 8 Causale: Distribuzione per conto ASL/Regione/ Struttura Pubblica (DC ) Responsabilità di trasmissione: distributore Intestatario fattura e committente: tali campi devono essere compilati coerentemente alle modalità descritte per le forniture verso le strutture del SSN (causale VS). * Il distributore deve essere individuato mediante l identificativo univoco che gli è stato assegnato dal Ministero della salute ed è pubblicato nell anagrafe dei siti logistici. 28

29 Distribuzione per conto ASL/Reg./Strutt. pubblica (a carico del SSN) Fornitore 7 9 Causale: restituzione da Distribuzione per conto (RD) Responsabilità di trasmissione: distributore Intestatario fattura e committente: tali campi devono essere compilati coerentemente alle modalità descritte per le forniture verso le strutture del SSN (causale VS). 10 Distributore * 8 9 Struttura pubblica o privata/ farmacia 10 Causale: rientro a fornitore da distribuzione per conto (RS) Responsabilità di trasmissione: distributore Intestatario fattura e committente: tali campi devono essere compilati coerentemente alle modalità descritte per le forniture verso le strutture del SSN (causale VS). Valore fornitura: obbligatorio * Il distributore deve essere individuato mediante l identificativo univoco che gli è stato assegnato dal Ministero della salute ed è pubblicato nell anagrafe dei siti logistici. 29

30 Vendita domiciliare Il caso della vendita diretta verso l utilizzatore finale (paziente) è da ricondurre ad un caso di vendita SSN verso destinatario per il quale non è prevista l assegnazione di un identificativo univoco. Produttore/ depositario/ grossista Paziente 11 Causale: vendita SSN (VS) Responsabilità di trasmissione: sito mittente Destinatario: l identificativo deve essere valorizzato con il codice della corrispondente ASL di appartenenza; il tipo destinatario deve essere valorizzato come Altro destinatario (codice Z). Intestatario fattura e committente: tali campi devono essere compilati coerentemente alle modalità descritte per le forniture verso le strutture del SSN (causale VS). Valore fornitura: obbligatorio 12 Causale: restituzione in ingresso (RT ) Responsabilità di trasmissione: sito ricevente Intestatario fattura e committente: tali campi devono essere compilati coerentemente alle modalità descritte per le forniture verso le strutture del SSN (causale VS). Valore fornitura: obbligatorio 30

31 Furti e smarrimenti È possibile tracciare eventi quali furti, smarrimenti, esportazioni all estero, nonché gestire eventuali note di credito. Le modalità di gestione di queste fattispecie sono riportate nella documentazione disponibile sul sito del Ministero. Copia della denuncia deve essere inviata al Ministero della Salute. 31

32 Sito del Ministero della Salute Area Tematica Tracciabilità del farmaco 32

33 Area tematica Tracciabilità del farmaco Sezione Produzione e distribuzione 33

34 La documentazione tecnica a supporto degli utenti La documentazione è disponibile sul sito del Ministero al seguente indirizzo: Tracciabilità del farmaco > Produzione e distribuzione > Specifiche per la trasmissione dati 34

35 La documentazione tecnica a supporto degli utenti Documento Manuale per il Responsabile di trasmissione Manuale per il Responsabile di trasmissione AIC Specifiche tecniche tracciato prima attuazione aziende Movimenti xsd flusso BMA Linee guida per la trasmissione dei dati Elenco codici di errore Descrizione Istruzioni operative per la trasmissione dei dati verso la banca dati centrale da parte del Responsabile di trasmissione Istruzioni operative per la trasmissione dei dati verso la banca dati centrale da parte del Responsabile di trasmissione AIC Contenuto informativo e tracciato per la trasmissione dei dati relativi alle movimentazioni in uscita da: Produzione verso distribuzione all ingrosso Produzione verso strutture SSN Produzione verso esercizi commerciali Distribuzione all ingrosso verso farmacie Distribuzione all ingrosso verso SSN Distribuzione verso esercizi commerciali Schema XSD per la trasmissione dei dati relativi alle movimentazioni in uscita delle aziende Regole logiche alla base del sistema informativo, utili a comprendere la compilazione dei file per la trasmissione dei dati verso la banca dati centrale Elenco degli errori più frequenti con riferimento alla trasmissione del tracciato Movimenti e del tracciato Valori, la relativa descrizione ed i suggerimenti utili per superarli o per interpretarne le cause Il tracciato MOV si invia con il flusso BMA. 35

36 Grazie dell attenzione 36

Ministero della Salute. Agenzia Italiana del Farmaco

Ministero della Salute. Agenzia Italiana del Farmaco Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DEL SISTEMA INFORMATIVO DIREZIONE GENERALE DEI FARMACI E DISPOSITIVI MEDICI e Agenzia Italiana del Farmaco Seconda integrazione del documento del 3 maggio 2005

Dettagli

gas medicinali solo se dotati di codice di autorizzazione all immissione in commercio(aic), alla stregua degli altri medicinali.

gas medicinali solo se dotati di codice di autorizzazione all immissione in commercio(aic), alla stregua degli altri medicinali. Direttiva 2001/83/CE delparlament oeuropeo e del Consiglio, all art.35 prevede che: È opportuno esercitare un controllo su tutta la catena di distribuzione dei medicinali, dalla loro fabbricazione o importazione

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Il Progetto Tracciabilità del farmaco Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Settore salute Direzione i Generale del Sistema Informativo Ufficio IV Ottobre 2009 Indice Autenticazione

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DEL SISTEMA INFORMATIVO DIREZIONE GENERALE DEI FARMACI E DISPOSITIVI MEDICI e Agenzia Italiana del Farmaco Pianificazione delle attività per l avvio del progetto

Dettagli

Sistema di Tracciabilità del Farmaco Fase 1 Fase di prima attuazione

Sistema di Tracciabilità del Farmaco Fase 1 Fase di prima attuazione SPECIFICHE TECNICHE DEI TRACCIATI Fase 1 Fase di prima attuazione Marzo 2015 Versione 3.8 Specifiche_Tracciato_aziende_umano_v3.8.docx Pag. 1 di 50 Versione 3.8 Indice 1. Introduzione... 9 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Premessa. 1. I soggetti

Premessa. 1. I soggetti A LLEGATO DISCIPLINARE TECNICO PER LA TRASMISSIONE DELLE INFORMAZIONI PER IL MONITORAGGIO DEI COSTI E DEI CONSUMI DI DISPOSITIVI MEDICI DIRETTAMENTE A CARICO DEL SSN Premessa A seguito dell istituzione

Dettagli

Sistema di Tracciabilità del Farmaco Fase 1 Fase di prima attuazione

Sistema di Tracciabilità del Farmaco Fase 1 Fase di prima attuazione SPECIFICHE TECNICHE DEI TRACCIATI Fase 1 Fase di prima attuazione Contiene le integrazioni per l invio delle informazioni relative ai Medicinali ad uso veterinario Settembre 2014 Versione 1.1 Pag. 1 di

Dettagli

Tracciabilità del Farmaco

Tracciabilità del Farmaco Tracciabilità del Farmaco Approfondimenti sul tracciato e modalità di scambio dei dati Incontro Gas Medicinali Roma, 27 aprile 2010 Massimiliano Benini La trasmissione Come si trasmettono i dati? 2 La

Dettagli

LE NORMATIVE NAZIONALI ED EUROPEE INERENTI I GAS MEDICINALI

LE NORMATIVE NAZIONALI ED EUROPEE INERENTI I GAS MEDICINALI LE NORMATIVE NAZIONALI ED EUROPEE INERENTI I GAS MEDICINALI ASPETTI LEGISLATIVI IN FUNZIONE DELLE MODIFICHE APPORTATE DAL DLvo 24 aprile 2006 n 219 Prof.ssa Paola Minghetti GAS DA SOMMINISTRARE ALL UOMO

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE E LA TRASMISSIONE DEI FILE ALLA BANCA DATI CENTRALE

LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE E LA TRASMISSIONE DEI FILE ALLA BANCA DATI CENTRALE Tracciabilità del farmaco (DM 15 luglio 2004) LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE E LA TRASMISSIONE DEI FILE ALLA BANCA DATI CENTRALE Versione 4.3 INDICE 1 PREMESSA... 1 1.1 STORIA DEL DOCUMENTO... 5 1.2

Dettagli

APPENDICE 3. FLUSSO INFORMATIVO PER LE RICHIESTE DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI FORNITURA DI ULTIMA ISTANZA DI CUI AL COMMA 31.4

APPENDICE 3. FLUSSO INFORMATIVO PER LE RICHIESTE DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI FORNITURA DI ULTIMA ISTANZA DI CUI AL COMMA 31.4 APPENDICE 3. FLUSSO INFORMATIVO PER LE RICHIESTE DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI FORNITURA DI ULTIMA ISTANZA DI CUI AL COMMA 31.4 La presente Appendice definisce il flusso informativo atto a garantire la

Dettagli

Ossigeno terapeutico: la rilevazione nei flussi informativi dell assistenza farmaceutica

Ossigeno terapeutico: la rilevazione nei flussi informativi dell assistenza farmaceutica Ossigeno terapeutico: la rilevazione nei flussi informativi dell assistenza farmaceutica 20 febbraio 2015 Ilaria Mazzetti Servizio Politica del Farmaco Regione Emilia-Romagna Ossigeno farmaco Attribuzione

Dettagli

Le fonti dati: attualità e prospettive future

Le fonti dati: attualità e prospettive future Le fonti dati: attualità e prospettive future Claudia Biffoli e Chiara Brutti Ministero della salute Direzione generale, della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica Ufficio

Dettagli

Il Ministro della Salute

Il Ministro della Salute Il Ministro della Salute Nuove modalità per gli adempimenti previsti dall articolo 13 del decreto legislativo 24 febbraio 1997, n. 46 e successive modificazioni e per la registrazione dei dispositivi impiantabili

Dettagli

Tracciabilità del farmaco veterinario LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE E LA TRASMISSIONE DEI FILE ALLA BANCA DATI CENTRALE

Tracciabilità del farmaco veterinario LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE E LA TRASMISSIONE DEI FILE ALLA BANCA DATI CENTRALE Tracciabilità del farmaco veterinario LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE E LA TRASMISSIONE DEI FILE ALLA BANCA DATI CENTRALE Versione 1.2 INDICE 1 PREMESSA... 1 1.1 STORIA DEL DOCUMENTO... 4 1.2 ACRONIMI

Dettagli

Prot. n. 4419 /ASP/SIGD Roma, 11 / 06 / 2008 Sistemi Informativi e Gestione Dati

Prot. n. 4419 /ASP/SIGD Roma, 11 / 06 / 2008 Sistemi Informativi e Gestione Dati Prot. n. 4419 /ASP/SIGD Roma, 11 / 06 / 2008 Sistemi Informativi e Gestione Dati Ai referenti del flusso FarmED/File F delle Aziende ASL, delle Aziende Ospedaliere, dei Policlinici Universitari, degli

Dettagli

Il nuovo flusso informativo sui DM

Il nuovo flusso informativo sui DM SEMINARIO REGIONALE QUALE QUALE FUTURO PER IL SISTEMA DISPOSITIVI MEDICI FUTURO PER IL SISTEMA DISPOSITIVI MEDICI Il nuovo flusso informativo sui DM Claudia Biffoli Direttore Ufficio IV Direzione Generale

Dettagli

APPENDICE 3. FLUSSO INFORMATIVO PER LE RICHIESTE DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI FORNITURA DI ULTIMA ISTANZA DI CUI AL COMMA 31.4

APPENDICE 3. FLUSSO INFORMATIVO PER LE RICHIESTE DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI FORNITURA DI ULTIMA ISTANZA DI CUI AL COMMA 31.4 APPENDICE 3. FLUSSO INFORMATIVO PER LE RICHIESTE DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI FORNITURA DI ULTIMA ISTANZA DI CUI AL COMMA 31.4 La presente Appendice definisce il flusso informativo atto a garantire la

Dettagli

MODALITÀ DI REDAZIONE DEL FLUSSO TELEMATICO PER IL CENSIMENTO E LA GESTIONE DEI RAPPORTI INTESTATI FONDO UNICO GIUSTIZIA

MODALITÀ DI REDAZIONE DEL FLUSSO TELEMATICO PER IL CENSIMENTO E LA GESTIONE DEI RAPPORTI INTESTATI FONDO UNICO GIUSTIZIA Sommario 1.PREMESSA... 2 2. STRUTTURA E CARATTERISTICHE DEL FLUSSO TELEMATICO... 3 2.1 GLI ELEMENTI DELLA TESTATA... 5 2.2 GLI ELEMENTI DI CODA... 6 3. BANCHE, POSTE ITALIANE ed altri operatori finanziari

Dettagli

Tracciabilità del farmaco veterinario LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE E LA TRASMISSIONE DEI FILE ALLA BANCA DATI CENTRALE

Tracciabilità del farmaco veterinario LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE E LA TRASMISSIONE DEI FILE ALLA BANCA DATI CENTRALE Tracciabilità del farmaco veterinario LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE E LA TRASMISSIONE DEI FILE ALLA BANCA DATI CENTRALE Versione 1.0 INDICE 1 PREMESSA... 1 1.1 STORIA DEL DOCUMENTO... 4 1.2 ACRONIMI

Dettagli

APPENDICE 4. FLUSSO INFORMATIVO PER LE RICHIESTE DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DEL FD D DI CUI AL COMMA 32.4

APPENDICE 4. FLUSSO INFORMATIVO PER LE RICHIESTE DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DEL FD D DI CUI AL COMMA 32.4 APPENDICE 4. FLUSSO INFORMATIVO PER LE RICHIESTE DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DEL FD D DI CUI AL COMMA 32.4 La presente Appendice definisce il flusso informativo atto a garantire la correttezza e la

Dettagli

Rilevazione delle prestazioni farmaceutiche erogate in distribuzione diretta (DM 31 luglio 2007 e successive modifiche e integrazioni)

Rilevazione delle prestazioni farmaceutiche erogate in distribuzione diretta (DM 31 luglio 2007 e successive modifiche e integrazioni) Rilevazione delle prestazioni farmaceutiche erogate in distribuzione diretta (DM 31 luglio 2007 e successive modifiche e integrazioni) LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE E LA TRASMISSIONE DEI FILE AL NSIS

Dettagli

D FLUSSO INFORMATIVO PER LE COMUNICAZIONI DI CUI AL COMMA 5.1, LETTERA B) PUNTO II.

D FLUSSO INFORMATIVO PER LE COMUNICAZIONI DI CUI AL COMMA 5.1, LETTERA B) PUNTO II. FLUSSO INFORMATIVO PER LE COMUNICAZIONI DI CUI AL COMMA 5.1, LETTERA B) PUNTO II. DELLA DELIBERAZIONE 465/2016/R/GAS, RELATIVE ALL ATTIVAZIONE, DALL 1 OTTOBRE 2016 DELLA FORNITURA DEL SERVIZIO DI DEFAULT

Dettagli

02/11/2015. I Flussi informativi dei consumi dei farmaci e gli indicatori

02/11/2015. I Flussi informativi dei consumi dei farmaci e gli indicatori I Flussi informativi dei consumi dei farmaci e gli indicatori Claudia Biffoli Ministero della salute Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica Catania,

Dettagli

Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Locali delle Aziende Ospedaliere delle Fondazioni IRCCS di diritto pubblico

Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Locali delle Aziende Ospedaliere delle Fondazioni IRCCS di diritto pubblico 4.12.2008 H1.2008.0044229 TELEFAX Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Locali delle Aziende Ospedaliere delle Fondazioni IRCCS di diritto pubblico Al Commissario Straordinario dell IRCCS di diritto

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA DICHIARAZIONE PRECOMPILATA

PROGETTO TESSERA SANITARIA DICHIARAZIONE PRECOMPILATA PROGETTO TESSERA SANITARIA DICHIARAZIONE PRECOMPILATA ISTRUZIONI OPERATIVE STRUTTURE SANITARIE AUTORIZZATE NON ACCREDITATE AL SSN E STRUTTURE AUTORIZZATE ALLA VENDITA AL DETTAGLIO DEI MEDICINALI VETERINARI

Dettagli

Sistema di Tracciabilità del Farmaco

Sistema di Tracciabilità del Farmaco SPECIFICHE TECNICHE DEI TRACCIATI XML TRACCIATO PER LE VALORIZZAZIONI DELLA FORNITURA A SSN Sistema di Tracciabilità del Farmaco Fase 1 Fase di prima attuazione 1 gennaio 2006 Versione 1.1 Pag. 1 di 16

Dettagli

Fatturazione elettronica: normativa, incentivi e strumenti

Fatturazione elettronica: normativa, incentivi e strumenti Fatturazione elettronica: normativa, incentivi e strumenti Un focus aggiornato sul meccanismo della Fatturazione elettronica, che dal 1 gennaio 2017 è stata estesa anche ai rapporti tra privati Fatturazione

Dettagli

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI CHE SVOLGONO L ATTIVITÀ DI DISTRIBUZIONE AL PUBBLICO DI FARMACI AI QUALI È STATO ASSEGNATO DAL MINISTERO

Dettagli

Oggetto Comunicazione telematica delle operazioni di importo pari o superiore a 3.000,00 euro: gestione contabile

Oggetto Comunicazione telematica delle operazioni di importo pari o superiore a 3.000,00 euro: gestione contabile Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8FUC922511 Data ultima modifica 29/04/2011 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Comunicazione telematica delle operazioni di importo pari o superiore

Dettagli

Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute. Nominativo

Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute. Nominativo Nota Salvatempo Antielusione - Invio dati fatture 13 settembre 2017 Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute Nominativi Di seguito, verranno illustrate le modalità operative per una corretta

Dettagli

Riferimenti: Provv del CM 1/E del RM 87/E del ***** COMUNICAZIONE DEI DATI DELLE FATTURE EMESSE E RICEVUTE

Riferimenti: Provv del CM 1/E del RM 87/E del ***** COMUNICAZIONE DEI DATI DELLE FATTURE EMESSE E RICEVUTE Circolare numero: 09 2017 Oggetto: Comunicazione dati fattura Data: 25 luglio 2017 Parole Chiave: Comunicazione Riferimenti: Provv. 58793 del 27.03.2017 - CM 1/E del 07.02.201 RM 87/E del 05.07.2017 *****

Dettagli

SIMPOSIO AFI 8-9-10 GIUGNO 2011. Tracciabilità del farmaco: un aggiornamento sugli sviluppi in Italia ed in Europa

SIMPOSIO AFI 8-9-10 GIUGNO 2011. Tracciabilità del farmaco: un aggiornamento sugli sviluppi in Italia ed in Europa SIMPOSIO AFI 8-9-10 GIUGNO 2011 Tracciabilità del farmaco: un aggiornamento sugli sviluppi in Italia ed in Europa Il modello Italia: sostenibilità, risultati e prossimi passi Rimini, 9 giugno 2011 Claudia

Dettagli

# Creazione file telematico modelli Intrastat

# Creazione file telematico modelli Intrastat Suite Contabile Fiscale #2958 - Creazione file telematico modelli Intrastat Premessa Come creare il file telematico per il Modello Intrastat in Telematico e Modelli Modalità operative Selezionare la funzione

Dettagli

ESPORTAZIONE FATTURE su TRACCIATO FILCONAD (rif. CONAD / SISA) Introduzione

ESPORTAZIONE FATTURE su TRACCIATO FILCONAD (rif. CONAD / SISA) Introduzione ESPORTAZIONE FATTURE su TRACCIATO FILCONAD (rif. CONAD / SISA) Introduzione Per il corretto funzionamento della procedura di esportazione Fatture Differite secondo il tracciato FILCONAD (rif. CONAD/SISA)

Dettagli

SPECIALE SPESOMETRO NORMATIVA Normativa transitoria... 2 LA COMUNICAZIONE... 3

SPECIALE SPESOMETRO NORMATIVA Normativa transitoria... 2 LA COMUNICAZIONE... 3 I N D I C E NORMATIVA... 2 Normativa transitoria... 2 LA COMUNICAZIONE... 3 Le operazioni rilevanti... 3 Le operazioni escluse... 3 Verifica della soglia... 4 Contratti d appalto e con corrispettivi periodici...

Dettagli

Tracciato record per la trasmissione delle schede movimentazione da file a procedura web ISTAT

Tracciato record per la trasmissione delle schede movimentazione da file a procedura web ISTAT Tracciato record per la trasmissione delle schede movimentazione da file a procedura web ISTAT (versione 2013, rev. 1) Agg. 24 aprile 2013 Rev. 1 pag. 1 di 5 PREMESSA Il progetto ha lo scopo di definire

Dettagli

Oggetto Comunicazione telematica delle operazioni di importo pari o superiore a 3.000,00 euro: gestione contabile

Oggetto Comunicazione telematica delle operazioni di importo pari o superiore a 3.000,00 euro: gestione contabile Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8FUC922511 Data ultima modifica 31/05/2011 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Comunicazione telematica delle operazioni di importo pari o superiore

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 4 AGOSTO 2016 460/2016/R/EEL MODIFICHE E INTEGRAZIONI DELLA DISCIPLINA DEL CODICE DI RETE TIPO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO DELL ENERGIA ELETTRICA, IN MATERIA DI FATTURAZIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

Operazioni triangolari e quadrangolari

Operazioni triangolari e quadrangolari Operazioni triangolari e quadrangolari Triangolazioni comunitarie Triangolazioni comunitarie interne Triangolazioni Extra-Ue Triangolazioni con lavorazioni Triangolazioni miste Quadrangolazioni Dott. Alberto

Dettagli

Allegato 2. Modalità di compilazione per la trasmissione delle Comunicazioni dei dati del Monitoraggio fiscale

Allegato 2. Modalità di compilazione per la trasmissione delle Comunicazioni dei dati del Monitoraggio fiscale Allegato 2 Modalità di compilazione per la trasmissione delle Comunicazioni dei dati del Monitoraggio fiscale 1 1. GENERALITA Il presente documento descrive le modalità di compilazione delle comunicazioni

Dettagli

Il ruolo del Sistema di Interscambio nella fatturazione elettronica verso la PA. Sogei S.p.A. - Sede Legale Via M. Carucci n.

Il ruolo del Sistema di Interscambio nella fatturazione elettronica verso la PA. Sogei S.p.A. - Sede Legale Via M. Carucci n. Il ruolo del Sistema di Interscambio nella fatturazione elettronica verso la PA Decreto 7 marzo 2008: i ruoli coordinamento del sistema di interscambio con il sistema informatico della fiscalità controllo

Dettagli

La normativa sui tetti di spesa farmaceutica si applica anche all ossigeno terapeutico

La normativa sui tetti di spesa farmaceutica si applica anche all ossigeno terapeutico La normativa sui tetti di spesa farmaceutica si applica anche all ossigeno terapeutico Autore: Cassano Giuseppe In: Giurisprudenza amministrativa Ricorrendo innanzi al competente T.a.r. Roma per l'annullamento

Dettagli

Farmaci: anticontraffazione e tracciabilità, da domani si cambia

Farmaci: anticontraffazione e tracciabilità, da domani si cambia Farmaci: anticontraffazione e tracciabilità, da domani si cambia Milano 29 Ottobre 2013 Safety features: cosa prevede la Direttiva EU 62/2011 Alberto Bartolini AFI Cosa si intende per tracciabilità? In

Dettagli

SIRED - Tracciato record per il caricamento a sistema dei file estratti dai gestionali

SIRED - Tracciato record per il caricamento a sistema dei file estratti dai gestionali Oggetto: SIRED - Tracciato record per il caricamento a sistema dei file estratti dai gestionali Il presente documento ha lo scopo di definire formati e criteri per la trasmissione automatizzata verso il

Dettagli

Guida operativa per la predisposizione delle fatture elettroniche in formato XML da inviare sul Portale Fornitori alle Società del Gruppo FS

Guida operativa per la predisposizione delle fatture elettroniche in formato XML da inviare sul Portale Fornitori alle Società del Gruppo FS Guida operativa per la predisposizione delle fatture elettroniche in formato XML da inviare sul Portale Fornitori alle Società del Gruppo FS 1 INTRODUZIONE Il presente documento illustra le modalità di

Dettagli

OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ALL IMPORTAZIONE DEL MEDICINALE NORITREN (NORTRIPTYLIN) 10MG OG 25 MG FILMOVERTRUKNE TABLETTER

OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ALL IMPORTAZIONE DEL MEDICINALE NORITREN (NORTRIPTYLIN) 10MG OG 25 MG FILMOVERTRUKNE TABLETTER 0024586-10/03/2017-AIFA-COD_UO-P PQ-PhCC/OTB/DDG Roma, Ufficio Qualità dei Prodotti e Contrasto al Crimine Farmaceutico Alla LUNDBECK Italia S.p.A. Via della Moscova,3 20121 Milano Fax 0267741720 PEC:

Dettagli

COMUNICAZIONE TELEMATICA FATTURE 3.000,00 EURO Decreto Legge del 31 Maggio 2010 n. 78 e Circolare del 30 Maggio 2011 n. 24/E

COMUNICAZIONE TELEMATICA FATTURE 3.000,00 EURO Decreto Legge del 31 Maggio 2010 n. 78 e Circolare del 30 Maggio 2011 n. 24/E COMUNICAZIONE TELEMATICA FATTURE 3.000,00 EURO Decreto Legge del 31 Maggio 2010 n. 78 e Circolare del 30 Maggio 2011 n. 24/E Soggetti obbligati alla comunicazione Sono obbligati alla comunicazione tutti

Dettagli

Tracciato record per la trasmissione delle schede movimentazione da file a procedura web ISTAT Profilo Utente

Tracciato record per la trasmissione delle schede movimentazione da file a procedura web ISTAT Profilo Utente REGIONE ABRUZZO DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E DEL TURISMO Sistema Informativo Turistico Regione Abruzzo Tracciato record per la trasmissione delle schede movimentazione da file a procedura web ISTAT Profilo

Dettagli

LA COMUNICAZIONE CLIENTI-FORNITORI 1 SEMESTRE 2017 (SPESOMETRO)

LA COMUNICAZIONE CLIENTI-FORNITORI 1 SEMESTRE 2017 (SPESOMETRO) OGGETTO: Circolare 13.2017 Seregno, 01 settembre 2017 LA COMUNICAZIONE CLIENTI-FORNITORI 1 SEMESTRE 2017 (SPESOMETRO) Con la riscrittura dell art. 21 del DL 78/2010 è stato modificato lo spesometro, già

Dettagli

REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 001 FORNITORE INVIO FATTURE

REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 001 FORNITORE INVIO FATTURE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 001 FORNITORE INVIO FATTURE ART. 7-BIS DECRETO LEGGE 8 APRILE 2013, N. 35 Versione 1.0 del 06/06/2014 Sommario 1. Premessa...

Dettagli

REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 001 FORNITORE INVIO FATTURE

REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 001 FORNITORE INVIO FATTURE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 001 FORNITORE INVIO FATTURE ART. 7-BIS DECRETO LEGGE 8 APRILE 2013, N. 35 Versione 1.1 del 10/06/2014 Sommario 1. Premessa...

Dettagli

Le dimensioni del fenomeno e le iniziative dell AIFA

Le dimensioni del fenomeno e le iniziative dell AIFA Carenze dei farmaci: un fenomeno da contrastare Le dimensioni del fenomeno e le iniziative dell AIFA Domenico Di Giorgio Roma, 15 aprile 2016 Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse

Dettagli

Procedura per la richiesta, l assegnazione e l apposizione dei mezzi di identificazione

Procedura per la richiesta, l assegnazione e l apposizione dei mezzi di identificazione ALLEGATO B Procedura per la richiesta, l assegnazione e l apposizione dei mezzi di identificazione MARCHI AURICOLARI 1 Registrazione marche auricolari Il detentore degli animali o suo delegato richiede,

Dettagli

MANUALE GESTIONE DISTRETTI TRACCIATO FARMED. Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata

MANUALE GESTIONE DISTRETTI TRACCIATO FARMED. Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata MANUALE GESTIONE DISTRETTI TRACCIATO FARMED Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata TP001 - Template Areas Verticale Direzione Consulenza Soluzioni e applicazioni Area AMC v 1.0 INFORMAZIONI SULLA

Dettagli

TRACCIATO RECORD valido dal 2 invio 2007 Nota:

TRACCIATO RECORD valido dal 2 invio 2007 Nota: TRACCIATO RECORD valido dal 2 invio 2007 Nota: Le modifiche rispetto al precedente tracciato riguardano esclusivamente la tabella B e sono riferite alla lunghezza del campo importo unitario parte intera

Dettagli

Gestione del protocollo informatico con OrdineP-NET

Gestione del protocollo informatico con OrdineP-NET Ordine dei Farmacisti Della Provincia di Livorno Gestione del protocollo informatico con OrdineP-NET Manuale gestore DT-Manuale gestore Gestione del protocollo informatico con OrdineP-NET (per utenti servizio

Dettagli

La Dichiarazione d intento

La Dichiarazione d intento La Dichiarazione d intento Alessandra Cannavò Settore Fisco e Diritto d Impresa Questo materiale è predisposto da Assolombarda per i propri associati. Ogni altra forma di utilizzo o riproduzione non è

Dettagli

PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI PRODOTTI MEDICINALI SPERIMENTALI

PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI PRODOTTI MEDICINALI SPERIMENTALI Modello 8 FARMACIA OSPEDALIERA PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI PRODOTTI MEDICINALI SPERIMENTALI NORMATIVA DI RIFERIMENTO D.M. 27 aprile 1992 - Disposizioni sulle documentazioni tecniche da presentare a corredo

Dettagli

BOZZA INTERNET del 21/11/2016

BOZZA INTERNET del 21/11/2016 1. Soggetti obbligati alla trasmissione 1.1 Gli amministratori di condominio in carica al 31 dicembre dell anno di riferimento trasmettono in via telematica all Agenzia delle entrate le comunicazioni di

Dettagli

NUOVO MODELLO DI BUONO ACQUISTO E NORMATIVA DI RIFERIMENTO CIRCOLARE RIEPILOGATIVA

NUOVO MODELLO DI BUONO ACQUISTO E NORMATIVA DI RIFERIMENTO CIRCOLARE RIEPILOGATIVA ASSIPROFAR FEDERFARMA ROMA via dei Tizii, 10 Roma 00185 Tel. 064463140 Fax 064959325 e-mail: assiprof@tin.it sito internet: www.federfarmaroma.com AI TITOLARI DI FARMACIA DI ROMA E PROVINCIA ROMA, 30 aprile

Dettagli

REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 002 UTENTE PA RICEZIONE FATTURE

REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 002 UTENTE PA RICEZIONE FATTURE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 002 UTENTE PA RICEZIONE FATTURE ART. 7-BIS DECRETO LEGGE 8 APRILE 2013, N. 35 Versione 1.0 del 06/06/2014 Sommario 1.

Dettagli

OGGETTO: RETTIFICA ALLA DETERMINAZIONE PQ-PHCC N 44/GC/2017 DEL 05/07/2017 AUTORIZZAZIONE ALL IMPORTAZIONE DEL MEDICINALE

OGGETTO: RETTIFICA ALLA DETERMINAZIONE PQ-PHCC N 44/GC/2017 DEL 05/07/2017 AUTORIZZAZIONE ALL IMPORTAZIONE DEL MEDICINALE 0073502-07/07/2017-AIFA-COD_UO-P PQ-PhCC/OTB/DDG Roma, Ufficio Qualità dei Prodotti e Contrasto al Crimine Farmaceutico Alla ROCHE S.p.A. Viale G.B. Stucchi, 110 20900 Monza Fax 039 247 4740 Agli Assessorati

Dettagli

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI ESERCENTI L ARTE SANITARIA AUSILIARIA DI OTTICO CHE ABBIANO EFFETTUATO LA COMUNICAZIONE AL MINISTERO DELLA SALUTE DI CUI AGLI

Dettagli

INFORMAZIONI E CONTENUTO FATTURA ELETTRONICA DECRETO MINISTERIALE n. 55/2013

INFORMAZIONI E CONTENUTO FATTURA ELETTRONICA DECRETO MINISTERIALE n. 55/2013 INFORMAZIONI E CONTENUTO FATTURA ELETTRONICA DECRETO MINISTERIALE n. 55/2013 Le informazioni che seguono devono essere presenti sulle fatture elettroniche inviate all ateneo al fine della loro consequenziale

Dettagli

OGGETTO: Autorizzazione all importazione del medicinale ETHYOL (amifostine) 50 mg/mlpoudre pour solution pour perfusion Perfusion intraveineuse courte

OGGETTO: Autorizzazione all importazione del medicinale ETHYOL (amifostine) 50 mg/mlpoudre pour solution pour perfusion Perfusion intraveineuse courte 0065146-21/06/2016-AIFA-COD_UO-P PQ&C/OTB/DDG Roma, Ufficio Qualità dei Prodotti e Contraffazione Alla CLINIGEN HEALTHCARE LTD Via N. Sauro 14 20010 Pregnana Milanese (MI) PEC:pec@pec.regulatop.com Agli

Dettagli

I CASI DI UTILIZZO DEL DOCUMENTO DI TRASPORTO (DDT)

I CASI DI UTILIZZO DEL DOCUMENTO DI TRASPORTO (DDT) I CASI DI UTILIZZO DEL DOCUMENTO DI TRASPORTO (DDT) a cura di Antonino Romano Mediante l emissione del documento di trasporto, il contribuente può sfruttare il maggior termine, offerto dall art. 21 D.P.R.

Dettagli

Fatturazione Elettronica. Guida alla compilazione manuale di una fattura elettronica, nota di credito o nota di debito

Fatturazione Elettronica. Guida alla compilazione manuale di una fattura elettronica, nota di credito o nota di debito Fatturazione Elettronica Guida alla compilazione manuale di una fattura elettronica, Versione 3.0 del 09/12/2016 Sommario I. A chi è rivolto il servizio... 2 II. Accesso al servizio fattura elettronica

Dettagli

Tabella Messaggi di Errore

Tabella Messaggi di Errore Tabella Messaggi di Errore Legenda: Tipo Errore Numero Descrizione A A = errore su Anagrafe Tributaria C = violazione di una Condizione F = errore Formale R = violazione Regola T = errore su Tabella T00

Dettagli

Tabella Messaggi di Errore

Tabella Messaggi di Errore Legenda: = errore Formale R = violazione Regola T = errore su Tabella Tipo Errore Numero Descrizione A T00 Errore nella connessione ad Anagrafe Tributaria A T01 Partita IVA formalmente non valida A T02

Dettagli

ADEMPIMENTI TRIMESTRALI IN MATERIA DI IVA

ADEMPIMENTI TRIMESTRALI IN MATERIA DI IVA dott. Giorgio Berta rag. Mirella Nembrini rag. Sergio Colombini AI CLIENTI LORO SEDI Circolare n. 4 del 31/01/2017 ADEMPIMENTI TRIMESTRALI IN MATERIA DI IVA Come anticipato nella circolare di studio n.

Dettagli

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI ISCRITTI AGLI ALBI PROFESSIONALI DEGLI PSICOLOGI, INFERMIERI, DELLE OSTETRICHE ED OSTETRICI, DEI TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA

Dettagli

TRACCIABILITÀ DEL MEDICINALE VETERINARIO IL PERCORSO DEL MINISTERO DELLA SALUTE

TRACCIABILITÀ DEL MEDICINALE VETERINARIO IL PERCORSO DEL MINISTERO DELLA SALUTE TRACCIABILITÀ DEL MEDICINALE VETERINARIO IL PERCORSO DEL MINISTERO DELLA SALUTE Loredana Candela Ministero della Salute Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Ufficio 4 Medicinali

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione all importazione del medicinale VARIQUEL (Terlipressin acetate) 0.2mg/ml, solution for injection

Oggetto: Autorizzazione all importazione del medicinale VARIQUEL (Terlipressin acetate) 0.2mg/ml, solution for injection 0106076-18/10/2016-AIFA-AIFA-P PQ&C/OTB/DDG Roma, Ufficio Qualità dei Prodotti e Contrasto al Crimine Farmaceutico Alla c.a.jayne Burrell IS Pharmaceuticals Ltd Office Village Chester Business Park Chester,

Dettagli

Modelli Intrastat: le novità in vigore dal 2018

Modelli Intrastat: le novità in vigore dal 2018 Modelli Intrastat: le novità in vigore dal 2018 Premessa Gli elenchi riepilogativi Intrastat, con particolare riferimento ai modelli INTRA-2 degli acquisti di beni e servizi, sono stati oggetto di una

Dettagli

REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 002 UTENTE PA RICEZIONE FATTURE

REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 002 UTENTE PA RICEZIONE FATTURE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 002 UTENTE PA RICEZIONE FATTURE ART. 7-BIS DECRETO LEGGE 8 APRILE 2013, N. 35 Versione 1.1 del 10/06/2014 Sommario 1.

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Provvedimento 105181/2016 Comunicazione all Agenzia delle entrate, da parte delle imprese elettriche, dei dati di dettaglio relativi al canone addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente,

Dettagli

Gestione comunicazione dati fattura

Gestione comunicazione dati fattura Tipo Documento: Mini Guida Operativa Linea Prodotto: Procedura: Area: LYNFA Studio - Contabilità e Redditi LYNFA STUDIO Contabilità Dichiarativi periodici Modulo: Versione / Build: 2017.01.00 / - Data

Dettagli

Ai gentili Clienti dello Studio

Ai gentili Clienti dello Studio INFORMATIVA N. 9 / 2017 Ai gentili Clienti dello Studio Oggetto: COMUNICAZIONE LIQUIDAZIONI PERIODICHE IVA Riferimenti Legislativi: Art. 21-bis, D.L. n. 78/2010 Art. 4 comma 2, D.L. n. 193/2016 Provv.

Dettagli

RISOLUZIONE N. 87 /E. Direzione Centrale Accertamento

RISOLUZIONE N. 87 /E. Direzione Centrale Accertamento RISOLUZIONE N. 87 /E Direzione Centrale Accertamento OGGETTO: Articolo 1, comma 3, del decreto legislativo del 5 agosto 2015 n. 127 e articolo 21 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 Trasmissione telematica

Dettagli

REGISTRO UNICO DEI RICETTARI. Decreto legge , n. 269 convertito,con modificazioni, dalla legge , n. 326 Art.

REGISTRO UNICO DEI RICETTARI. Decreto legge , n. 269 convertito,con modificazioni, dalla legge , n. 326 Art. REGISTRO UNICO DEI RICETTARI Decreto legge 30.09.2003, n. 269 convertito,con modificazioni, dalla legge 24.11.2003, n. 326 Art. 50 comma 4 Torino, 18 dicembre 2007 Agenda situazione invii ricettari al

Dettagli

Fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione - Estensione dal

Fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione - Estensione dal 1 T TEMI SOTTO LA LENTE Economia & tributi Fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione - Estensione dal 31.3.2015 I contenuti della presente circolare sono meramente a titolo

Dettagli

/07/2016-AIFA-COD_UO-P

/07/2016-AIFA-COD_UO-P PQ&C/OTB/DDG 0077952-27/07/2016-AIFA-COD_UO-P Roma, Ufficio Qualità dei Prodotti e Contraffazione Alla BIOTEST ITALIA S.r.l. Via L. da Vinci, n. 43 20090 Trezzano sul Naviglio (Mi) Fax 02/48402068 Agli

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione all importazione del medicinale TARGRETIN BEXAROTEN) 75MG WEICHKAPSELN

Oggetto: Autorizzazione all importazione del medicinale TARGRETIN BEXAROTEN) 75MG WEICHKAPSELN 0048038-06/05/2016-AIFA-COD_UO-P PQ&C/OTB/DDG Roma, Ufficio Qualità dei Prodotti e Contraffazione Alla EISAI S.r.l. Via del Unione Europea 20097 San Donato Milanese ( MI) Fax 02/51814020 Agli Assessorati

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE. Visto l art. 8, della legge 24 dicembre 1993, n. 537 e s.m.i.;

IL DIRETTORE GENERALE. Visto l art. 8, della legge 24 dicembre 1993, n. 537 e s.m.i.; PRONTUARIO FARMACEUTICO NAZIONALE 2006 Elenco dei medicinali di classe a) rimborsabili dal Servizio sanitario nazionale (SSN) ai sensi dell art. 48, comma 5, lettera c), del decreto-legge 30 settembre

Dettagli

Si invita a darne massima diffusione alle strutture interessate

Si invita a darne massima diffusione alle strutture interessate 0013740-10/02/2017-AIFA-COD_UO-P PQ-PhCC/OTB/DDG Roma, Ufficio Qualità dei Prodotti e Contrasto al Crimine Farmaceutico Alla SIGMA TAU Industrie Farmaceutiche Riunite S.p.A. Viale Shakespeare, 47 Fax 06/5926441

Dettagli

Tipo record A: "DATI DI CONTROLLO" Tipo record B: "MOVIMENTAZIONE PRODOTTI ENERGETICI "

Tipo record A: DATI DI CONTROLLO Tipo record B: MOVIMENTAZIONE PRODOTTI ENERGETICI Tipo record A: "DATI DI CONTROLLO" OBBLIGATORIETÀ CONDIZIONI CONTENUTO DEL RAPPR. 3 COND CN13 Data di riferimento (nel formato "AAAAMMGG") 9(8) 5 SI Codice Fiscale / Partita IVA del depositario autorizzato

Dettagli

Nuova Piattaforma Bollini Farmaceutici

Nuova Piattaforma Bollini Farmaceutici Nuova Piattaforma Bollini Farmaceutici Agenda Contesto di riferimento Esigenze Evolutive Struttura delle funzionalità Roadmap di progetto Contesto di riferimento La produzione e distribuzione dei bollini

Dettagli

SERVIZI ANAGRAFICI MASSIVI SUL SID PROCEDURA DI CONTROLLO E LETTURA DELLA PRIMA RICEVUTA DEL SERVIZIO SM1.02

SERVIZI ANAGRAFICI MASSIVI SUL SID PROCEDURA DI CONTROLLO E LETTURA DELLA PRIMA RICEVUTA DEL SERVIZIO SM1.02 SERVIZI ANAGRAFICI MASSIVI SUL SID PROCEDURA DI CONTROLLO E LETTURA DELLA PRIMA RICEVUTA DEL SERVIZIO SM1.02 Servizio_SM1_02_Controllo_versione1.1.docx Pag. 1 Indice 1. Generalità... 3 1.1. Procedura di

Dettagli

/07/2016-AIFA-COD_UO-P

/07/2016-AIFA-COD_UO-P PQ&C/OTB /DDG 0069870-05/07/2016-AIFA-COD_UO-P Roma, Alla Sanofi Pasteur MSD S. p. A. Via degli Aldobrandeschi, n. 15 00163 Roma Fax 06/ 66409233-297 Ufficio Qualità dei Prodotti e Contraffazione Agli

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 23 gennaio 2007 Modifica degli allegati I, II, III e V del decreto 13 ottobre 2004, recante: «Disposizioni in materia di funzionamento dell'anagrafe bovina». IL MINISTRO

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE Roma, ENTRATE UFF: IV Alle Amministrazioni statali Loro sedi

DIREZIONE CENTRALE Roma, ENTRATE UFF: IV Alle Amministrazioni statali Loro sedi DIREZIONE CENTRALE Roma, 9-10-2003 ENTRATE UFF: IV Alle Amministrazioni statali Loro sedi Agli enti iscritti Loro Sedi (per il tramite delle sedi Inpdap) Alle Sedi compartimentali e alle sedi provinciali

Dettagli

Ambito della sperimentazione

Ambito della sperimentazione VETNEVE 2016 Sperimentazione: tracciabilità del farmaco veterinario attraverso l adozione della ricetta elettronica Ambito della sperimentazione La sperimentazione si propone di digitalizzare la gestione

Dettagli

Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione. Guida alla compilazione manuale di una fatturapa, nota di credito o nota di debito

Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione. Guida alla compilazione manuale di una fatturapa, nota di credito o nota di debito Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione Guida alla compilazione manuale di una fatturapa, nota di credito o nota di debito Versione 2.0 del 29/07/2015 Sommario I. A chi è rivolto il

Dettagli

Linee Guida per la gestione del Codice di Repertorio

Linee Guida per la gestione del Codice di Repertorio Linee Guida per la gestione del Codice di Repertorio Sottogruppo tecnico per la gestione del Codice di Repertorio Roma, 27 giugno g 2012 Premessa il Sottogruppo tecnico Nell incontro del 25 gennaio 2012

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate Prot. 63336/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate VISTO l articolo 50, comma 6, del decreto-legge 30 agosto 1993, n. 331, convertito, con modificazioni, dalla

Dettagli

RICETTE E RICETTARI. Maurizio Verducci 31 maggio 2014

RICETTE E RICETTARI. Maurizio Verducci 31 maggio 2014 RICETTE E RICETTARI Maurizio Verducci 31 maggio 2014 LA RICETTA MEDICA elementi caratterizzanti (necessari e sufficienti) generalità del medico a stampa o con timbro data di rilascio mai posticipata o

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone PROVVEDIMENTO PROT. 19969/2017 Comunicazione all anagrafe tributaria dei dati relativi agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati su parti comuni di

Dettagli

1 - Introduzione. Allegato A

1 - Introduzione. Allegato A PROCEDURA PER L AGGIORNAMENTO DELLE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL REGISTRO CENTRALE UFFICIALE DEL STEMA INFORMATIVO INTEGRATO CONSEGUENTI ALLA RIFORMA TARIFFARIA DI CUI ALLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ 782/2016/R/EEL

Dettagli

QUADERNO DI NORMATIVA Comunicazione dei dati riepilogativi delle liquidazioni periodiche IVA

QUADERNO DI NORMATIVA Comunicazione dei dati riepilogativi delle liquidazioni periodiche IVA White Paper N 03 Costruire il vantaggio competitivo con il software QUADERNO DI NORMATIVA Comunicazione dei dati riepilogativi delle liquidazioni periodiche IVA Aggiornato al 10 maggio 2017 www.teamsystem.com

Dettagli