notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario"

Transcript

1 notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario C.I.S.Co. Council of Intermodal Shipping Consultants Via Garibaldi, Genova (Italia) Tel Fax

2 S O M M A R I O ANNO XXX Numero 13/07/2012 PORTI - Algeciras valuta potenziali sviluppi... Pag. 3 TRASPORTO MARITTIMO - Aumenta di TEU la flotta dei primi 20 vettori marittimi... 4 TRASPORTO FERROVIARIO - Lavori in corso per il nuovo hub di trasporto merci ferroviario nei Paesi Bassi... 5 TRASPORTO INTERMODALE - Collegamento ferroviario per il nuovo London Gateway... 7 INDUSTRIA - La Bromma elettrifica l Asia LOGISTICA - Stop nel 2011 alla ripresa della logistica LEGISLAZIONE - La Commissione Europea avvia un indagine sulle attività dei porti in vista del pacchetto portuale III... 11

3 2 PROGRESSO E TECNOLOGIA - Amburgo lavora alla fattibilità delle operazioni con navi LNG... Pag. 13 STUDI E RICERCHE - La MAN pubblica un rapporto sulla lenta navigazione IN CALENDARIO LUGLIO 2012 Il contenuto del Notiziario C.I.S.Co. viene anche pubblicato sul quotidiano informare raggiungibile su Internet all indirizzo

4 3 PORTI Algeciras valuta potenziali sviluppi Il Total Terminal International Algeciras, che appartiene alla Hanjin, ha movimentato TEU l anno scorso e potrebbe raggiungere il milione di TEU nel Tuttavia, nessuna decisione è stata ancora presa rispetto a come procedere con lo sviluppo del terminal denominato Fase B. Circa il 92% del traffico attuale è di trasbordo. Il dirigente in capo Alonso Luque sottolinea come l espansione del terminal rappresenti perciò un obbligo per raggiungere la massa critica necessaria a rendere questa attività una fonte di profitti. I margini nel trasbordo sono minimi. Occorrono un sacco di volumi per conseguire ritorni ragionevoli od almeno per coprire i costi. Dopodiché, è il traffico di import-export che fa la differenza fra profitto e perdita afferma Luque. Ma perché la Hanjin sembra riluttante ad impegnarsi in altri investimenti? La risposta, in parte, risiede nel fatto che i costi per le linee di navigazione ad Algeciras sono del 50% maggiori di quelli al Tanger-Med. Noi, pertanto, dobbiamo fare uno sforzo maggiore per bilanciare questa differenza. Dobbiamo attirare altre linee di navigazione ed il modo migliore per farlo consiste nell offrire buoni prezzi, assicurando nel contempo il servizio e la produttività. Tuttavia, se non potessimo offrire i prezzi di cui le linee di navigazione sono alla ricerca, in realtà, sarebbe inutile parlarne! dichiara Luque. L autorità portuale ha già fatto un sacco di lavoro per far diminuire le tariffe, ma c è ancora un differenziale del 10-15% da colmare.

5 4 Il TTIA perciò punta a tagliare i costi del lavoro. Al momento attuale la forza-lavoro consiste di portuali a tempo indeterminato, con 420 altri lavoratori occasionali che cercano di aggregarsi ai primi. Peraltro, le squadre di lavoro, che consistono di membri, sono più grandi di quelle di Barcellona o Valencia, mentre Luque sostiene che al TTIAA ne occorrono solo 10. Non c è nulla più di quello che per noi costituisca un costo aggiuntivo afferma Luque. A meno che non si riesca a conseguire questa riduzione, è dubbio che lo sviluppo della Fase B possa indurre profitti. Per andare avanti, occorre sia la garanzia che le dimensioni delle squadre si riducano, sia almeno uno standard di funzionamento stabile che sia accettabile per la nostra attività; ciò potrà ottenersi solamente attraverso un accordo con i lavoratori dichiara Luque, aggiungendo che il fattore in più di Algeciras è finora consistito nel fatto di aver goduto della pace sul luogo di lavoro. Ciononostante, Luque tiene a sottolineare che è difficile dire quanta affidabilità potrà presentare nelle trattative con le linee di navigazione potenziali nuovi clienti. (da: portstrategy.com, ) TRASPORTO MARITTIMO Aumenta di TEU la flotta dei primi 20 vettori marittimi Secondo la Alphaliner, i primi 20 vettori marittimi del mondo hanno incrementato le proprie flotte di portacontainer di unità equivalenti a 20 piedi negli ultimi 12 mesi, intensificando la concorrenza pur avendo accumulato grosse perdite. A detta della ditta esperta del mercato containerizzato, le due maggiori linee di navigazione, Maersk e Mediterranean Shipping Co., hanno rappresentato più della metà della nuova capacità, aggiungendo rispettivamente alle proprie flotte e TEU da luglio del La flotta mondiale ha raggiunto i 16,53 milioni di TEU lo scorso 1 luglio, 16,05 milioni dei quali sono consistiti in navi completamente cellulari.

6 5 La capacità complessiva è cresciuta del 6,5% ed i primi 20 vettori hanno spinto in alto la propria capacità aggregata del 6,4%. Le aggiunte di capacità sono oscillate dal 2 al 19 per cento, mentre la cilena CSAV e la linea israeliana Zim sono stati i soli fra i primi 20 vettori a far registrare un calo nel corso dell anno. Mitsui OSK, CSCL e COSCO hanno riportato i maggiori incrementi percentuali con il 19,4, il 18,2 ed il 16% rispettivamente, a causa di una combinazione di consegne di nuove navi e di recupero di capacità noleggiata. La capacità della Maersk è cresciuta del 9,8%, quella della MSC è salita fino al 10,9%. La francese CMA CGM, il terzo vettore in classifica a livello mondiale, ha incrementato la capacità del 4,4%, ovvero TEU, nel corso dell anno. La CSAV, che ha perso 1,5 miliardi di dollari USA dall inizio del 2011, ha visto scivolare la propria flotta sino a TEU da TEU e dal momento di punta per TEU nel primo trimestre del La Zim, che ha perso 559 milioni di dollari USA nel corso del periodo in questione, ha ridotto la propria flotta di appena TEU, ma non dispone di nessun piano di crescita a breve termine dal momento che come nota Alphaliner essa si concentra sul risanamento delle proprie finanze. La Maersk ha gestito operazioni con una flotta di 2,61 milioni di TEU, con una quota di mercato del 15,8% al 3 luglio scorso, seguita dalla MSC con 2,22 milioni di TEU (13,4%) e dalla CMA CGM con 1,34 milioni di TEU (8,1%). (da: joc.com, ) TRASPORTO FERROVIARIO Lavori in corso per il nuovo hub di trasporto merci ferroviario nei Paesi Bassi

7 6 I lavori sono appena iniziati per la costruzione di un terminal da 15,5 milioni di euro dedicato al trasporto merci ferroviario a Geleen, nel sud dei Paesi Bassi, in cui il porto belga di Anversa è un azionista. Anversa fa parte di un consorzio che comprende altresì l operatore belga Ewals Intermodal ed il trasportatore locale olandese Meulenberg. Il sostegno al terminal da parte della APA (Autorità Portuale di Anversa) riflette l obiettivo chiave di ampliare i collegamenti con l hinterland naturale del porto e di attirare carichi da un area più estesa. La partecipazione a questo nuovo terminal di Geleen si attaglia perfettamente a questa sfida afferma Eddy Bruyninckx, c.e.o. della APA. Più specificamente, il terminal ferroviario servirà ad incrementare la quota della ferrovia nel contesto della suddivisione modale complessiva del trasporto fra i Paesi Bassi meridionali ed Anversa. Esso ci metterà altresì in grado di attirare altri carichi dai Paesi Bassi meridionali ad Anversa ha aggiunto. Circa il 10% dei traffici containerizzati di Anversa attualmente lasciano il porto per ferrovia e la APA intende incrementare tale percentuale sino al 15% entro il L infrastruttura per le merci trasportate su rotaia, che secondo i programmi dovrebbe entrare in servizio ad aprile del 2013, sarà situata nel complesso industriale di Chemelot, che è sede di un raggruppamento di industrie chimiche, fra cui la SABIC Polymers Europe, un unità del gruppo petrolchimico saudita SABIC. Unitamente ad un certo numero di altri caricatori con sede a Geleen, abbiamo lanciato l idea di un terminal ferroviario diversi anni fa nell ambito di una politica concertata per trasferire un numero sempre maggiore di nostri carichi dai camion ai treni dichiara Raf Bemelmans, direttore della filiera distributiva della SABIC Polymers Europe. Siamo pronti a generare i volumi di base del terminal ferroviario non appena esso entrerà in servizio afferma Bemelmans. Il terminal manipolerà prodotti chimici non pericolosi, ma non esclusivamente quelli, dal momento che i suoi servizi sono a disposizione di qualsiasi caricatore situato in prossimità di Geleen ed operante in qualsivoglia settore. L aumento degli intasamenti attorno ai principali porti dell Europa occidentale significa che devono essere sviluppate soluzioni di trasporto intermodale per l esportazione e la

8 7 spedizione di merci e questo è il significato del progetto del terminal ferroviario di Geleen aggiunge Bemelmans. La SABIC Polymers tiene d occhio le trarre ferroviarie che collegano Geleen con la Germania meridionale e l Italia. (da: lloydsloadinglist.com, ) TRASPORTO INTERMODALE Collegamento ferroviario per il nuovo London Gateway La DB Schenker Rail assicurerà i servizi ferroviari intermodali da e per il nuovo porto ad acque profonde DP World London Gateway, nonché il più grande parco logistico d Europa, in procinto di essere inaugurato alla fine del Il nuovo hub è destinato a diventare il terminal di trasporto merci ferroviario più attivo di tutto il Regno Unito. La DB Schenker gestirà le operazioni di almeno quattro servizi di trasporto merci ferroviario al giorno diretti alla volta di terminal interni, utilizzando treni di lunghezza superiore a 700 metri, fra i più lunghi di quelli che circolano nel paese. Ciò che è davvero interessante è il fatto che la DB Schenker Rail porterà avanti anche lo sviluppo dei servizi di trasporto merci ferroviario dal London Gateway al continente europeo mediante il Tunnel della Manica, che sarebbero potenzialmente in grado di migliorare le movimentazioni delle merci per l intero Regno Unito.

9 8 Il collegamento ferroviario rimuoverà oltre movimentazioni camionistiche alla settimana dalle strade nazionali, rendendo più sostenibile il futuro della logistica nel Regno Unito. Carsten Hinne, amministratore delegato della logistica alla DB Schenker Rail UK, ha dichiarato: Il London Gateway è il progetto logistico maggiormente significativo nel settore intermodale e sarà la sede del più grande terminal di trasporto merci ferroviario nel Regno Unito. I servizi che lanceremo al London Gateway saranno i primi di molti treni merci di cui gestiremo le operazioni dal porto, realizzando una solida rete di trasporto merci in tutto il Regno Unito ed il continente europeo per i clienti. Il gruppo DB Schenker nel suo complesso sta portando avanti una gamma di opzioni di navigazione di linea per i suoi clienti internazionali mediante il London Gateway ed intende cominciare a movimentare i container attraverso il porto non appena esso aprirà. (da: porstrategy.com, ) INDUSTRIA La Bromma elettrifica l Asia La Bromma, ditta specializzata leader nel settore degli spreader per gru, ha conseguito nuovi ed importanti contratti per la fornitura di spreader completamente elettrici Greenline a terminal situati in Sri Lanka, Malaysia e Cina. Il maggiore di questi ordini è un contratto relativo a 56 spreader per gru al Colombo International Container Terminal nello Sri Lanka, 44 dei quali saranno spreader per gru completamente elettrici YSX40E della Bromma. Il Colombo International Container Terminal è un nuovo progetto di sviluppo terminalistico ad acque profonde su terreno edificabile nello Sri Lanka. Vikram Raman, vice presidente e direttore commerciale della Bromma, ha dichiarato: Si tratta di un progetto di sviluppo portuale assai importante nell Asia del sud e la Bromma è felice di essere stata prescelta per supportare il terminal con un equipaggiamento che sarà decisivo per il suo futuro successo operativo.

10 9 Oltre all ordine inerente a Colombo, la Bromma ha ottenuto altresì un nuovo contratto relativo ai Greenline per la fornitura di 17 spreader per gru da piazzale YSX45E destinati al Northport in Malaysia ed un nuovo contratto per 16 spreader Greenline YSX40E destinati a Nansha in Cina. Queste notizie fanno seguito alla consegna del duemillesimo spreader completamente elettrico della Bromma al porto di Ningbo Daxie in Cina. La Bromma afferma che il boom degli spreader elettrici da piazzale è collegato all incremento dell automazione ed all esigenza di massima efficienza. La società ha una visione verde per il futuro: i suoi spreader devono disporre di un impronta di carbonio minima possibile, ma anche di una tecnologia spreader che preveda l integrazione di spreader elettrici presso terminal automatizzati con software per il rilevamento, la scansione e la rilevazione di produttività verde nel carico dei contenitori al fine di migliorare le operazioni. È previsto che tutti e 33 gli spreader per il Northport e Nansha possano essere consegnati entro la fine del (da: portstrategy.com, ) LOGISTICA Stop nel 2011 alla ripresa della logistica Secondo un nuovo rapporto presentato a Londra il 27 giugno ai responsabili del settore, le entrate delle 20 principali società a livello mondiale di trasporto e logistica quotate in borsa si sono stabilizzate nel Secondo il 2012 Transport & Logistics Financial Ratio Report, i margini operativi delle società più importanti meno del 5% in media per gli ultimi cinque anni sono aumentati rispetto agli ultimi due anni ma restano sotto al livello del 2007 per 12 delle 20 imprese valutate. Malgrado ciò, metà delle società esaminatesono riuscite a conseguire notevoli miglioramenti nei propri ritorni rispetto ai beni, il che rappresenta un indicazione di miglioramento della gestione dei beni, ma alcune di loro sono talmente indebitate che i

11 10 ritorni riescono a stento a coprire gli ingenti mutui accesi al fine di effettuare le acquisizioni antecedenti alla crisi. Nel contempo, le divisioni di spedizione merci il più volubile dei quattro segmenti di attività presi in considerazione hanno conservato margini superiori al 4,4% per tutta la durata della crisi malgrado un drastico calo delle entrate nel La media del settore si è adesso spostata al di sopra del 5%. L autore del rapporto, l esperto David Bagshaw della Transport Intelligence, ha dichiarato: I margini di profitto nell ambito del settore delle spedizioni di merci sono per lo più sostenuti sin dal 2007, senza significativi alti e bassi. Malgrado un leggero declino delle entrate nel 2011, i margini operativi si sono mantenuti stabili, in apparenza resistenti all incertezza economica: una peculiarità, questa, notata anche nel corso della crisi economica del Gli spedizionieri di merci non dispongono di molto equipaggiamento e ce la fanno a mettere assieme margini con un incremento dell 8% di margine da un anno all altro. Ci si aspetterebbe che la logistica contrattuale realizzasse margini ancora maggiori che ripaghino i beni; invece, non succede. Più generalmente, un sacco di società hanno un mucchio di prestiti stipulati prima della crisi per finanziare le acquisizioni. Se si prende ad esempio la CEVA, ebbene essa sta conseguendo margini relativamente bassi, il che va bene quando i tassi di interesse sono bassi ma che a stento coprirebbero i costi del prestito quando i tassi stessi dovessero aumentare. Si spera che per allora i margini siano migliorati. Se si guardano le cifre, alcune di queste società non stanno meglio di quanto non lo stessero prima della recessione. In termini di entrate da attività da spedizioni di merci, la Deutsche Post DHL chiaramente capeggia il settore con 14,3 miliardi di euro, seguita (nell ordine) da Kuehne + Nagel, Schenkers, CH Robinson, Expeditors, UPS, Panalpina, Agility, CEVA, UTi, DSV, Damco, Toll e Logwin. Parlando in occasione della presentazione del rapporto il 27 giugno scorso, il c.e.o. della Transport Intelligence, John Manners-Bell, ha commentato: I margini medi registrati dai principali operatori nel settore sono molto bassi; i margini delle società relativi alla logistica contrattuale sono in breve tempo caduti al di sotto del 2% nella recessione.

12 11 Ci si dovrebbe tuttavia chiedere se i margini medi del 4% che adesso vengono conseguiti siano sufficienti a sostenere un settore che è così importante per filiere della distribuzione competitive. (da: lloydsloadinglist.com, ) LEGISLAZIONE La Commissione Europea avvia un indagine sulle attività dei porti in vista del pacchetto portuale III La ETF (Federazione Europea dei Lavoratori del Trasporto) ha accolto favorevolmente quanto si dice circa il nuovo atteggiamento della Commissione Europea in ordine alla realizzazione di una politica portuale pan-europea. Olivia Spera, segretario politico dei portuali alla ETF, ha affermato che la decisione della Commissione Europea di consultare i soggetti interessati, compresi i lavoratori portuali, nell ambito di un indagine sulle attività del settore avviata alla fine di giugno sulla qualità, l efficienza e la trasparenza delle attività portuali si veda il sito riflette un nuovo atteggiamento in vista della prevista realizzazione del pacchetto portuale III. In precedenza eravamo considerati dalla Commissione Europea come dei colli di bottiglia, mentre ora siamo soggetti portatori di interessi afferma la signora Spera. Adesso consultano i lavoratori portuali, ma resta da vedere se le nostre opinioni saranno prese in considerazione aggiunge. I lavoratori portuali si sono opposti con veemenza a due precedenti tentativi di introdurre un pacchetto sui porti dell Unione Europea che comprendesse l auto-movimentazione per determinati traffici e l iniziativa di porre fine ai monopoli del lavoro nei porti.

13 12 La signora Spera tuttavia riecheggia, in parte, l opinione della ESPO (Organizzazione Europea dei Porti Marittimi) circa l indagine sulle attività. Noi accogliamo con favore l iniziativa della Commissione di consultare i soggetti interessati ha detto Patrick Verhoeven, segretario generale della ESPO. I precedenti tentativi di regolamentare i porti europei sono stati criticati perché non si basavano su un analisi strutturale del settore afferma Verhoeven. L indagine sulle attività si rivolge alle autorità portuali, ai fornitori di servizi portuali, alle compagnie di navigazione, ai proprietari dei carichi ed ai lavoratori portuali. Essa si occupa dei porti sia marittimi che interni e rappresenta un elemento-chiave per lo sviluppo di un possibile nuovo e terzo pacchetto sui porti atteso per il A ottobre, seguirà una seconda indagine nell ambito della quale saranno presentate le possibili opzioni politiche. Queste ultime potrebbero spaziare dai provvedimenti per l assistenza ed il supporto alle procedure di violazione ed alla normativa vera e propria. Fra gli argomenti chiave attesi vi sono le concessioni, i finanziamenti e la trasparenza, i monopoli di servizio pubblici e le modalità lavorative. Lo sviluppo di una politica comune europea sui porti fino adesso non è riuscita a concretizzarsi. La Commissione Europea ha tentato due volte di produrre una normativa sull accesso al mercato dei servizi portuali, nel 2001 e nel Entrambi i tentativi sono stati contrassegnati da sostenute proteste dei sindacati e non sono riusciti a conseguire il supporto di una maggioranza al Parlamento Europeo. La ETF, sebbene abbia appoggiato la consultazione dei soggetti interessati da parte della Commissione Europea, ha peraltro avvertito che si opporrebbe a qualsiasi provvedimento finalizzato a peggiorare le attuali condizioni lavorative presso i porti. L ESPO, d altro canto, ha dichiarato che una comunicazione della Commissione Europea sulla politica portuale rilasciata nel 2007 resta una buona base per il futuro lavoro. Nel nostro recente manifesto sulla gestione e sulla politica portuale, abbiamo sottolineato la necessità di istituire linee di assistenza chiare e proporzionate afferma Verhoeven.

14 13 Allo stesso tempo, crediamo che la Commissione dovrebbe attentamente monitorare l implementazione di queste linee di assistenza ed agire laddove si verificassero manifeste violazioni delle regole del Trattato ha dichiarato. L indagine sulle attività è stata condotta dalla PriceWaterhouseCoopers e dalla NEA e durerà sino al 24 agosto. I risultati saranno discussi in occasione di una conferenza - cui prenderanno parte tutti i soggetti interessati - che la Commissione Europea intende organizzare il 25 e 26 settembre di quest anno. (da: portfinanceinternational.com, ) PROGRESSO E TECNOLOGIA Amburgo lavora alla fattibilità delle operazioni con navi LNG Il porto di Amburgo ha accolto con soddisfazione la propria prima nave LNG (a propulsione con gas naturale liquido), la KV Barentshaw della Guardia Costiera norvegese, in concomitanza con lo svolgimento della conferenza LNG L esperienza norvegese, organizzata dalla Camera di Commercio Tedesco-Norvegese, dalla Innovation Norway e della società di classificazione DNV Germany. La suddetta visita conferma l impegno del porto ad andare avanti in futuro con le infrastrutture per navi LNG. La HPA (Autorità Portuale di Amburgo) ed il Linde Group vorrebbero promuovere l uso delle LNG ed al momento stanno elaborando uno studio di fattibilità sull uso commerciale delle LNG ad Amburgo. I ritrovati di questa ricerca potrebbero essere utilizzati per avviare concretamente progetti

15 14 infrastrutturali quali una infrastruttura di bunkeraggio per navi LNG. Il porto di Amburgo dovrebbe essere un leader per la sensibilità ambientale e l efficienza. In futuro, i sistemi propulsivi che utilizzano gas naturale liquido dovrebbero svolgere un ruolo in questo ambito. Mediante la collaborazione a livello mondiale adesso dobbiamo creare gli standard e le fondamenta per le infrastrutture essenziali. Il Porto di Amburgo svolge un ruolo estremamente importante quale porto feeder per il Baltico e di conseguenza stiamo lavorando alle attività preliminari essenziali per le infrastrutture LNG di cui c è bisogno ad Amburgo. Stiamo anche analizzando le opportunità di realizzazione di nuovi equipaggiamenti per la nostra flotta dotata di tecnologia LNG afferma Jens Meier, amministratore delegato della HPA. A questo fine e per aumentare la propria conoscenza riguardo alla costruzione ed alla effettuazione di operazioni con la tecnologia LNG, il Porto di Amburgo sta lavorando in stretta collaborazione con esperti norvegesi. La Norvegia dispone di traghetti alimentati a gas da dieci anni e possiede le infrastrutture necessarie a rifornire le navi che utilizzano gas naturale liquido. Quattordici terminal norvegesi sono stati progettati con depositi di LNG come carburante marittimo e quattro di loro sono già in uso quali stazioni di bunkeraggio. (da: greenport.com, ) STUDI E RICERCHE La MAN pubblica un rapporto sulla lenta navigazione La MAN Diesel & Turbo ha intrapreso un indagine fra i propri clienti nei settori dei contenitori, delle rinfuse e delle petroliere al fine di accertarne l atteggiamento nei confronti della lenta navigazione, in particolare riguardo al risparmio di carburante ed alle emissioni. L indagine basata sul web è stata strutturata su domande a scelta multipla.

16 15 Su circa 200 interpellati, 149 hanno risposto di aver messo in pratica la lenta navigazione. Trentotto di loro hanno apportato modifiche ai macchinari di propulsione al fine di meglio adattarsi ad un regime di lenta navigazione. Secondo la MAN, i risultati dell indagine hanno indicato una chiara distinzione fra coloro che hanno intrapreso un aggiornamento, quale il declassamento dei motori, la chiusura delle valvole del carburante, l eliminazione del turbocompressore o il miglioramento del propellente, e coloro che non l hanno fatto. Entrambi i gruppi, tuttavia, si sono dichiarati d accordo sul fatto che la ragione principale della lenta navigazione è stata quella del risparmio di carburante. Tuttavia, la MAN sottolinea come il risparmio di carburante comporti direttamente un enorme impatto sulle emissioni, rendendo la lenta navigazione un importante fattore di contributo alla conformità alla normativa ambientale. La ricerca ha dimostrato che la metà di coloro che hanno risposto di aver considerato il risparmio di carburante quale ragione principale per l adozione della lenta navigazione, ha citato anche le emissioni. Le flotte stanno facendo molto al fine di limitare le emissioni, ma l ipotesi più probabile in questo caso è che le minori emissioni siano la conseguenza naturale della lenta navigazione afferma il rapporto. Secondo il rapporto, circa quattro su cinque di coloro che hanno effettuato aggiornamenti ai motori ritengono che essi abbiano dato un contributo considerevole alla conformità alla normativa ambientale. Coloro che hanno apportato modifiche ai motori hanno riferito che i guadagni in ordine all economia sul carburante sono stati anche maggiori in modo significativo di quanto non si prevedesse. È interessante notare come, da un punto di vista commerciale, la maggior parte delle compagnie di navigazione abbia dichiarato che i loro clienti hanno reagito positivamente alla lenta navigazione e che in molti casi essa ha avuto poco effetto sulle tariffe. Il rapporto completo è disponibile presso la divisione PrimeServ della MAN Diesel & Turbo. (da: greenport.com, )

17 16 IN CALENDARIO 10th Intermodal Africa 2012 ICC Durban, South Africa Thursday 06 and Friday 07 September st Black Sea Ports and Shipping 2012 Bristol Hotel, Odessa, Ukraine Thursday 18 and Friday 19 October th Trans Middle East 2012 Gulf International Convention And Exhibition Centre, Kingdom of Bahrain Tuesday 20 and Wednesday 21 November th Indian Ocean Ports and Logistics 2013 Beira, Mozambique Wednesday 27 and Thursday 28 February st Med Ports 2013 Alexandria, Egypt Wednesday 24 and Thursday 25 April th Trans Middle East 2013 Beirut, Lebanon Wednesday 23 and Thursday 24 October 2013 Intermodal Africa South 2013 Durban, South Africa Wednesday 27 and Thursday 28 November 2013 La Segreteria del C.I.S.Co. è in grado di comunicare notizie dettagliate sui programmi di tutte le manifestazioni nonché sulle modalità di partecipazione.

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario C.I.S.Co. Council of Intermodal Shipping Consultants Via Garibaldi, 4 16124 Genova (Italia) Tel. 010 2518852 Fax 010 2518852 e-mail info@ciscoconsultant.it

Dettagli

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno:

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Presentazione del 2 Rapporto Annuale Italian Maritime Economy Napoli, 5 giugno 2015 Sala delle Assemblee del Banco di Napoli SINTESI DELLA RICERCA UN MEDITERRANEO

Dettagli

EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW

EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW Traduzione informale a cura di ASSOPORTI EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW CE 2010 Consultazione sulla futura politica delle Reti Transeuropee

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITA' DELLA PRIMA FASE DELLA PIATTAFORMA EUROPA DEL PORTO DI LIVORNO

STUDIO DI FATTIBILITA' DELLA PRIMA FASE DELLA PIATTAFORMA EUROPA DEL PORTO DI LIVORNO AUTORITA' PORTUALE DI LIVORNO STUDIO DI FATTIBILITA' DELLA PRIMA FASE DELLA PIATTAFORMA EUROPA DEL PORTO DI LIVORNO Titolo elaborato: RELAZIONE ILLUSTRATIVA GENERALE RELAZIONE "A3" ANALISI DELLA DOMANDA

Dettagli

I servizi di autotrasporto per il comparto portuale di Ravenna. Ravenna, 5 Maggio 2009

I servizi di autotrasporto per il comparto portuale di Ravenna. Ravenna, 5 Maggio 2009 I servizi di autotrasporto per il comparto portuale di Ravenna Ravenna, 5 Maggio 2009 Sommario La nuova indagine: metodologia e soggetti coinvolti Contesto di riferimento La visione da parte degli autotrasportatori

Dettagli

Il rilancio della portualità e della logistica italiana come leva strategica per la crescita e la competitività del Paese

Il rilancio della portualità e della logistica italiana come leva strategica per la crescita e la competitività del Paese Roma, 18 giugno 2013 Non c è vento a favore per chi non conosce il porto Il rilancio della portualità e della logistica italiana come leva strategica per la crescita e la competitività del Paese Paolo

Dettagli

ANDAMENTO DEL COSTO DEL TRASPORTO MARITTIVO E TREND DI SVILUPPO

ANDAMENTO DEL COSTO DEL TRASPORTO MARITTIVO E TREND DI SVILUPPO Lewitt Insight - White Paper ANDAMENTO DEL COSTO DEL TRASPORTO MARITTIVO E TREND DI SVILUPPO Agosto 2015 www.lewitt.it info@lewitt.it Obiettivo dell analisi è la rappresentazione dell andamento del costo

Dettagli

LO SHIPPING E LA PORTUALITÀ NEL MEDITERRANEO: OPPORTUNITÀ E SFIDE PER L ITALIA

LO SHIPPING E LA PORTUALITÀ NEL MEDITERRANEO: OPPORTUNITÀ E SFIDE PER L ITALIA LO SHIPPING E LA PORTUALITÀ NEL MEDITERRANEO: OPPORTUNITÀ E SFIDE PER L ITALIA Arianna Buonfanti, Ricercatrice Area Infrastrutture SRM XV Conference of the Italian Association of Transport Economics and

Dettagli

PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua

PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua CONTENUTO Conosciamo CONOSCIAMO IL VOSTRO SETTORE Conosciamo Nell ultimo decennio il settore dell energia solare ha registrato una crescita senza

Dettagli

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario C.I.S.Co. Council of Intermodal Shipping Consultants Via Garibaldi, 4 16124 Genova (Italia) Tel. 010 2518852 Fax 010 2518852 e-mail info@ciscoconsultant.it

Dettagli

RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014

RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014 RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014 COMPARTO AEREO: Vuoi essere sempre aggiornato sulle notizie e le curiosità relative all' Aeroporto "C. Colombo"? Iscriviti GRATUITAMENTE alla Newsletter inviando una e- mail

Dettagli

Giappone non si è scelto la liberalizzazione, ma la privatizzazione, realizzata segmentando in tre grandi pezzi la vecchia rete ferroviaria, con l

Giappone non si è scelto la liberalizzazione, ma la privatizzazione, realizzata segmentando in tre grandi pezzi la vecchia rete ferroviaria, con l Ing. Mauro Moretti Partecipare ai convegni è sempre un occasione importante di apprendimento. In realtà bisognerebbe sempre fondare le proposte sugli studi, perché le decisioni dovrebbero essere prese

Dettagli

Mediterraneo: possibili scenari futuri. Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C.

Mediterraneo: possibili scenari futuri. Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C. Mediterraneo: possibili scenari futuri Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C. L evoluzione dei traffici marittimi nell area del Mediterraneo in relazione allo scenario mondiale Genova, 6 Novembre 2009

Dettagli

Quintiq stabilisce un nuovo standard per la pianificazione delle risorse nel settore ferroviario

Quintiq stabilisce un nuovo standard per la pianificazione delle risorse nel settore ferroviario DB SCHENKER RAIL Case study Quintiq stabilisce un nuovo standard per la pianificazione delle risorse nel settore ferroviario DB Schenker Rail Netherlands è estremamente soddisfatta della soluzione per

Dettagli

GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA

GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA Riccardo Roscelli INFRASTRUTTURE E CRESCITA SOSTENIBILE Il Corridoio dei due mari ed il Mediterraneo 30/10/2013 Gli scenari: dove stanno andando le

Dettagli

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Porti e La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Genova 19 settembre 2013 Il Propeller Port

Dettagli

Università degli studi di Napoli Parthenope. Facoltà di Economia. Laudatio. per il conferimento delle laurea ad honorem

Università degli studi di Napoli Parthenope. Facoltà di Economia. Laudatio. per il conferimento delle laurea ad honorem Università degli studi di Napoli Parthenope Facoltà di Economia Laudatio per il conferimento delle laurea ad honorem in Economia marittima e dei trasporti a Gianluigi Aponte Napoli, 8 marzo 2003 1 Magnifico

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario C.I.S.Co. Council of Intermodal Shipping Consultants Via Garibaldi, 4 16124 Genova GE (Italia) Tel. 010 2518852 Fax 010 2518852 e-mail info@ciscoconsultant.it

Dettagli

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario C.I.S.Co. Council of Intermodal Shipping Consultants Via Garibaldi, 4 16124 Genova GE (Italia) Tel. 010 2518852 Fax 010 2518852 e-mail info@ciscoconsultant.it

Dettagli

La Piattaforma Logistica delle Marche

La Piattaforma Logistica delle Marche La Piattaforma Logistica delle Marche Logistica e sistema interportuale italiano Confindustria Ancona, 28 Maggio 2013 I principali nodi logistici delle Marche 3 nodi per 4 modi di trasporto Significativa

Dettagli

Il gruppo Snam e lo sviluppo dello Small Scale LNG

Il gruppo Snam e lo sviluppo dello Small Scale LNG Il gruppo Snam e lo sviluppo dello Small Scale LNG Green Shipping Summit 2015 Genova, 17-18 settembre 2015 snam.it Agenda Introduzione al gruppo Snam e GNL Italia Il GNL e gli usi innovativi per la mobilità

Dettagli

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit sarà all altezza delle esigenze di mercato? Nel 2008, circa 900.000 spedizioni stradali hanno attraversato le Alpi svizzere

Dettagli

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI TERMINAL CONTAINER A VOLTRI Il terminal Voltri Terminal Europa di Genova-Voltri, entrato recentemente nel pieno della sua operatività, rappresenta il classico esempio di terminale marittimo creato ex novo,

Dettagli

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario C.I.S.Co. Council of Intermodal Shipping Consultants Via Garibaldi, 4 16124 Genova GE (Italia) Tel. 010 2518852 Fax 010 2518852 e-mail info@ciscoconsultant.it

Dettagli

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE Verona,22 Novembre 2013 Traffico merci in Europa La ripartizione modale 76% 7% Road Railways Inland waterways

Dettagli

Infrastrutture portuali. Infrastrutture di collegamento e trasporti del porto con il retroterra. Le infrastrutture a condotta.

Infrastrutture portuali. Infrastrutture di collegamento e trasporti del porto con il retroterra. Le infrastrutture a condotta. Il porto è il futuro di Trieste Il ritorno della cultura marinara per i traffici di Nordest ed Europa centrale. Intervento introduttivo di Mario Goliani Innanzitutto rivolgo un ringraziamento agli Ordini

Dettagli

Il container come paradigma tecnoeconomico

Il container come paradigma tecnoeconomico IX riunione scientifica annuale della SIET Economia dei trasporti e logistica economica: ricerca per l innovazione e politiche di governance Prima sessione: economia dei trasporti marittimi Il container

Dettagli

Il Porto della Spezia

Il Porto della Spezia Il Autorità Portuale della Spezia 2010 1 Autorità Portuale della Spezia: funzioni Così come previsto dalla legge di riforma dei porti del 1994, l Autorità Portuale della Spezia svolge funzioni di indirizzo,

Dettagli

Venezia come hub logistico marittimo e stradale per il Gas Naturale Liquefatto nel Nord Adriatico

Venezia come hub logistico marittimo e stradale per il Gas Naturale Liquefatto nel Nord Adriatico Venezia come hub logistico marittimo e stradale per il Gas Naturale Liquefatto nel Nord Adriatico Convegno «Il Gas Naturale Liquido: prospettive per gli interporti» Verona, 4 dicembre 2015 AUTOTRASPORTO

Dettagli

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni SOMMARIO ESECUTIVO Negli ultimi cinque anni, l economia dell energia pulita è emersa in tutto il mondo come una nuova, grande opportunità per gli

Dettagli

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin Comunicato stampa Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin La sfida del regime di free zone per i punti franchi di Trieste lanciata dal presidente Marina Monassi. Il messaggio

Dettagli

Tavolo regionale per la mobilità delle merci

Tavolo regionale per la mobilità delle merci Tavolo regionale per la mobilità delle merci Scenari e prospettive di contesto Milano 04 Marzo 2011 Oliviero Baccelli CERTeT Università Bocconi Indice dei temi trattati Gli scenari socio-economici di riferimento

Dettagli

Piano Operativo Triennale 2012-2014

Piano Operativo Triennale 2012-2014 Piano Operativo Triennale 2012-2014 Indice 0. Introduzione... 2 1. Andamento del mercato e prospettive di sviluppo dei traffici... 4 1.1 Quadro macro economico generale... 4 1.2 L inquadramento del mercato

Dettagli

SVILUPPO DELL INTERMODALITA

SVILUPPO DELL INTERMODALITA SVILUPPO DELL INTERMODALITA Autostrade del mare 2.0 e combinato marittimo ANDREA APPETECCHIA Roma, 21 luglio 20151 I PUNTI DEL RAGIONAMENTO Commercio estero nazionale: orientamenti e modalità di trasporto

Dettagli

Progetto ConferenzaGNL 2014 2015

Progetto ConferenzaGNL 2014 2015 Prospettiva europea L attenzione europea - anche grazie ad iniziative che ConferenzaGNL stessa potrà promuovere nel Semestre di Presidenza italiana dell UE - si sposterà da Nord a Sud per le nuove opportunità

Dettagli

80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO

80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO 80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO INTERVENTO DEL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA DOTT. ANTONIO FAZIO Sommario 1. La congiuntura internazionale 1 2. La condizione dei mercati finanziari 3 3. La congiuntura

Dettagli

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011 TRAFFICO MERCANTILE 2011 Fabrizio Bugliani Resp. Ufficio MKT & Rapporti con l Estero GENNAIO 2012 1 Traffico 2011 Traffico contenitori Il porto della Spezia ha movimentato nel corso del 2011 1.307.274

Dettagli

LA VIA DELLE RINFUSE

LA VIA DELLE RINFUSE LA VIA DELLE RINFUSE Il nuovo impianto di movimentazione del carbone della Terminal Rinfuse Genova, operativo dal novembre scorso, insieme con quelli di scarico del carbone e di carico dei clincher realizzati

Dettagli

2012 Scenari Energetici al 2040

2012 Scenari Energetici al 2040 212 Scenari Energetici al Sommario Fondamentali a livello globale 2 Settore residenziale e commerciale 3 Settore dei trasporti 4 Settore industriale 5 Produzione di energia elettrica 6 Emissioni 7 Offerta

Dettagli

HUB-LOG Le infrastrutture logistiche di Veneto e Friuli Venezia Giulia messe a sistema come testa di ponte verso i mercati dell Est

HUB-LOG Le infrastrutture logistiche di Veneto e Friuli Venezia Giulia messe a sistema come testa di ponte verso i mercati dell Est HUB-LOG Le infrastrutture logistiche di Veneto e Friuli Venezia Giulia messe a sistema come testa di ponte verso i mercati dell Est 1 Contenuti Cos è HUB-LOG A. Hub logistico multimodale del sistema portuale

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Outlook finanziario dell agricoltura europea

Outlook finanziario dell agricoltura europea Gian Luca Bagnara Outlook finanziario dell agricoltura europea I prezzi agricoli hanno colpito i titoli dei giornali negli ultimi cinque anni a causa della loro volatilità. Tuttavia, questa volatilità

Dettagli

Middle East and North Africa Energy

Middle East and North Africa Energy Middle East and North Africa Energy Chatham House, London 25th January 2016 https://www.chathamhouse.org/conferences/middle-east-and-north-africa-energy Intervento dell AD Claudio Descalzi Signore e signori

Dettagli

Roma, 4 luglio 2015. Per la competitività e la ripresa economica del Paese serve un Sistema Mare che funzioni.

Roma, 4 luglio 2015. Per la competitività e la ripresa economica del Paese serve un Sistema Mare che funzioni. Roma, 4 luglio 2015 PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA: IL SISTEMA MARE, UNA RISORSA, UNA SFIDA ED UN OPPORTUNITÀ PER L ITALIA Per la competitività e la ripresa economica del

Dettagli

LNG Supply chain Piano Energetico Ambientale del Porto di Genova

LNG Supply chain Piano Energetico Ambientale del Porto di Genova LNG Supply chain Piano Energetico Ambientale del Porto di Genova Autorità Portuale di Genova PORT&SHIPPINGTECH 2012 Dimens ioni del Porto di Genova Il Porto di Genova: dimensioni Superficie operativa 700

Dettagli

Confetra: nel 2013 il traffico merci italiano in tenue ripresa di Raoul de Forcade

Confetra: nel 2013 il traffico merci italiano in tenue ripresa di Raoul de Forcade Il Sole 24 Ore Confetra: nel 2013 il traffico merci italiano in tenue ripresa di Raoul de Forcade Dopo un quadriennio lacrime e sangue, nel 2013 il traffico merci italiano ha cominciato a dare segni di

Dettagli

LNG per autotrazione: il presente e le prospettive future. Massimo Prastaro

LNG per autotrazione: il presente e le prospettive future. Massimo Prastaro LNG per autotrazione: il presente e le prospettive future Massimo Prastaro L'uso del carburante LNG nel mondo USA e Cina leader nel mondo per l uso del GNL nei trasporti grazie a condizioni economiche

Dettagli

Le relazioni marittime tra l Italia e il Mediterraneo: un focus sulla Turchia

Le relazioni marittime tra l Italia e il Mediterraneo: un focus sulla Turchia LO SVILUPPO DEI NUOVI MERCATI PER IL CLUSTER MARITTIMO: LE POTENZIALITÀ DEL BACINO DEL MEDITERRANEO E FOCUS SU TURCHIA Le relazioni marittime tra l Italia e il Mediterraneo: un focus sulla Turchia Alessandro

Dettagli

I PRINCIPALI CONTENUTI DEL CONTRATTO STIPULATO TRA RFI E TRENITALIA

I PRINCIPALI CONTENUTI DEL CONTRATTO STIPULATO TRA RFI E TRENITALIA AS265 - SEPARAZIONE TRA GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE E SERVIZI DI TRASPORTO FERROVIARIO Roma, 13 agosto 2003 Presidente del Senato della Repubblica Prof. Marcello Pera Presidente della Camera dei Deputati

Dettagli

Traffici portuali ed aeroportuali

Traffici portuali ed aeroportuali TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 29 luglio 2015 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 Traffici portuali ed aeroportuali

Dettagli

Un framework gestionale per un trasporto intermodale intelligente

Un framework gestionale per un trasporto intermodale intelligente 101001000-071022-5-nhe, TuTech Innovation GmbH Un framework gestionale per un trasporto intermodale intelligente BMT Group Limited Coordinatore del progetto: Jenny Gyngell Goodrich House 1 Waldegrave Road

Dettagli

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario

notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario notiziario newsletter bulletin mitteilungen noticiario C.I.S.Co. Council of Intermodal Shipping Consultants Via Garibaldi, 4 16124 Genova GE (Italia) Tel. 010 2518852 Fax 010 2518852 e-mail info@ciscoconsultant.it

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Rapporto sul mondo del lavoro 2014

Rapporto sul mondo del lavoro 2014 Rapporto sul mondo del lavoro 2014 L occupazione al centro dello sviluppo Sintesi del rapporto ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO DIPARTIMENTO DELLA RICERCA I paesi in via di sviluppo colmano il

Dettagli

Focus dal Rapporto dell Ufficio Studi Confcommercio su trasporti e logistica presentato oggi a Cernobbio

Focus dal Rapporto dell Ufficio Studi Confcommercio su trasporti e logistica presentato oggi a Cernobbio Cernobbio, 12 ottobre 2015 Focus dal Rapporto dell Ufficio Studi Confcommercio su trasporti e logistica presentato oggi a Cernobbio I RITARDI INFRASTRUTTURALI DELLE REGIONI ITALIANE: INADEGUATEZZA, BUROCRAZIA

Dettagli

La nostra visione del traffico transfrontaliero di merci e di viaggiatori è ben diversa! Per illustrarla vi abbiamo invitato a questo incontro.

La nostra visione del traffico transfrontaliero di merci e di viaggiatori è ben diversa! Per illustrarla vi abbiamo invitato a questo incontro. Signore e signori, questo cartello, fotografato alla stazione di confine di Domodossola, dice tutto sull attuale situazione nel traffico ferroviario tra l Italia e la Svizzera: Strutture obsolete Impianti

Dettagli

Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia

Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia Oliviero Baccelli Direttore Università Bocconi 03 Dicembre 2015 Obiettivi, contesto

Dettagli

Infrastrutture ferroviarie e declino del traffico merci attraverso il valico del Frejus Paolo Ferrari. 1980 1985 1990 1995 2000 2005 2010 2015 anni

Infrastrutture ferroviarie e declino del traffico merci attraverso il valico del Frejus Paolo Ferrari. 1980 1985 1990 1995 2000 2005 2010 2015 anni proporzione di domanda Infrastrutture ferroviarie e declino del traffico merci attraverso il valico del Frejus Paolo Ferrari Il declino del traffico ferroviario delle merci attraverso il valico del Frejus,

Dettagli

Verso il Sistema Portuale e Logistico Pugliese. Alessandro PANARO Responsabile Maritime & Mediterranean Economy SRM

Verso il Sistema Portuale e Logistico Pugliese. Alessandro PANARO Responsabile Maritime & Mediterranean Economy SRM Verso il Sistema Portuale e Logistico Pugliese Alessandro PANARO Responsabile Maritime & Mediterranean Economy SRM Bari, 4 novembre 2015 SRM: una visione complessiva su Maritime e MED SRM Osservatorio

Dettagli

AUDIZIONE DELLE COMMISSIONI RIUNITE X E XIII PACCHETTO UNIONE DELL ENERGIA INTERVENTO DELL ING. BRUNO LESCOEUR AMMINISTRATORE DELEGATO DI EDISON

AUDIZIONE DELLE COMMISSIONI RIUNITE X E XIII PACCHETTO UNIONE DELL ENERGIA INTERVENTO DELL ING. BRUNO LESCOEUR AMMINISTRATORE DELEGATO DI EDISON AUDIZIONE DELLE COMMISSIONI RIUNITE X E XIII PACCHETTO UNIONE DELL ENERGIA INTERVENTO DELL ING. BRUNO LESCOEUR AMMINISTRATORE DELEGATO DI EDISON Onorevole Presidente Mucchetti, Onorevole Presidente Marinello,

Dettagli

Aspetti organizzativi

Aspetti organizzativi Molo Vespucci 00053 Civitavecchia Tel. 0766 366201 fax 0766 366243 Via del Pesce Volante 00054 Fiumicino Tel 06 65047931 fax 06 65047931 Lungomare Caboto 04024 Gaeta Tel 0771 471096 fax 0771 712664 www.portidiroma.it

Dettagli

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia Direttore Generale Massimo DEANDREIS Università Bocconi Milano, 25 Maggio 2015 L incremento del traffico nel Mediterraneo Sta crescendo

Dettagli

PORTI 1990 1995 1996 1997 1998 1999 2000(*)

PORTI 1990 1995 1996 1997 1998 1999 2000(*) Tab. 1 Movimentazione merce in container in complesso nei principali porti italiani per ripartizione geografica Anni 1990 2000 (numero di contenitori espresso in teu e composizione percentuale) 1 PORTI

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 481 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa del senatore CASTELLI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 MAGGIO 1996 Norme a favore

Dettagli

Una Piattaforma Logistica per Il Nord-Ovest

Una Piattaforma Logistica per Il Nord-Ovest Comitato Regionale Giovani Imprenditori Confindustria Liguria Comitato Regionale Giovani Imprenditori Confindustria Lombardia Federazione Regionale Gruppi Giovani Imprenditori Confindustria Piemonte Una

Dettagli

Il mercato italiano dell auto è stato caratterizzato negli ultimi35annida3profondecrisi.nel1983,acausadella stagnazione economica e di un alto tasso

Il mercato italiano dell auto è stato caratterizzato negli ultimi35annida3profondecrisi.nel1983,acausadella stagnazione economica e di un alto tasso Il mercato italiano dell auto è stato caratterizzato negli ultimi35annida3profondecrisi.nel1983,acausadella stagnazione economica e di un alto tasso di inflazione, il mercato ha avuto un calo improvviso

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 3.3.2004 COM(2004) 140 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE Il futuro dell integrazione del sistema ferroviario europeo: il terzo pacchetto ferroviario

Dettagli

Volume mondiale Esportazioni

Volume mondiale Esportazioni Italia - l auto in cifre Italia La mobilità globale delle merci e il ruolo della strada Dati, proiezioni e considerazioni sul Commercio Estero Mondiale, e sulle valutazioni tradizionali delle varie modalità

Dettagli

RELAZIONE ALLA 9 th EURO-MED CONVENTION FROM LAND TO SEA MALTA, 21 OTTOBRE 2005

RELAZIONE ALLA 9 th EURO-MED CONVENTION FROM LAND TO SEA MALTA, 21 OTTOBRE 2005 trasporti - diritto, economia, politica volume 2006 - n. 98 SILVIO DI VIRGILIO * Capo del Dipartimento per la Navigazione e il Trasporto Marittimo e Aereo Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Dettagli

Gli investimenti pubblici in Italia, Germania e Francia. (valori concatenati; 2007=100) 70 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Italia Germania Francia

Gli investimenti pubblici in Italia, Germania e Francia. (valori concatenati; 2007=100) 70 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Italia Germania Francia Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Informazioni stampa MAN SE. Bilancio di esercizio 2011: MAN registra un fatturato record. Monaco di Baviera, 14.02.2012

Informazioni stampa MAN SE. Bilancio di esercizio 2011: MAN registra un fatturato record. Monaco di Baviera, 14.02.2012 MAN SE Bilancio di esercizio 2011: MAN registra un fatturato record Fatturato: 16,5 miliardi di Euro (anno precedente: 14,7 miliardi di ) Ordini pervenuti: 17,1 miliardi di Euro (15,1 miliardi di ) Reddito

Dettagli

IL PROGETTO DI INTEGRAZIONE WEB DELLA PIATTAFORMA LOGISTICA SICILIANA

IL PROGETTO DI INTEGRAZIONE WEB DELLA PIATTAFORMA LOGISTICA SICILIANA Logistica e distribuzione internazionale delle merci 18/19 marzo 2005, Palermo IL PROGETTO DI INTEGRAZIONE WEB DELLA PIATTAFORMA LOGISTICA SICILIANA Abstract / Contributo alla sessione La logistica dei

Dettagli

Per quanto riguarda l attenzione alla qualità del prodotto è stato necessario far capire alle persone quale fosse l enorme costo della non qualità.

Per quanto riguarda l attenzione alla qualità del prodotto è stato necessario far capire alle persone quale fosse l enorme costo della non qualità. Anzitutto volevo ringraziare per l opportunità che mi è stata data di presentare qui oggi la mia azienda. Noi imprenditori di solito siamo orgogliosi delle nostre creature, e quindi siamo contenti quando

Dettagli

UNITÀ DI MOVIMENTAZIONE

UNITÀ DI MOVIMENTAZIONE corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica UNITÀ DI MOVIMENTAZIONE prof. ing. Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Introduzione Le (UM) che garantiscono lo spostamento delle Unità di Carico

Dettagli

Q4 2006. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q4 2006. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q4 26 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q4/6 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo

Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo di Sergio Rossato D.G. Interporto di Padova S.p.A. A.D. di NET Nord Est Terminal S.p.A. Il traffico intermodale COMPLESSIVO dell Interporto di Padova

Dettagli

AUTORITA PORTUALE DI LIVORNO. Antonella Querci. Dirigente Direzione Sviluppo Innovazione querci@porto.livorno.it

AUTORITA PORTUALE DI LIVORNO. Antonella Querci. Dirigente Direzione Sviluppo Innovazione querci@porto.livorno.it AUTORITA PORTUALE DI LIVORNO Antonella Querci Dirigente Direzione Sviluppo Innovazione querci@porto.livorno.it Livorno core network EU La Direttiva Europea 2012/33/UE fissa i limiti al tenore di zolfo

Dettagli

Oggetto: Relazione annuale 2011 art. 9, comma 3, lettera c) della legge n. 84/94.

Oggetto: Relazione annuale 2011 art. 9, comma 3, lettera c) della legge n. 84/94. Direzione generale per i porti Roma, 23 marzo 212 A tutte le Autorità Portuali Loro sedi Ai Collegi dei Revisori c/o le rispettive Autorità Portuali Divisione 2 Prot. M/TRA/PORTI/ 3898 e, p.c. Ad Assoporti

Dettagli

Il finanziamento e la gestione delle attività portuali. Michele Schisano 1550257 Marta Melone 1531681

Il finanziamento e la gestione delle attività portuali. Michele Schisano 1550257 Marta Melone 1531681 Il finanziamento e la gestione delle attività portuali Michele Schisano 1550257 Marta Melone 1531681 Indice I modelli di governance Il contesto italiano Le Autorità Portuali Autonomia finanziaria Finanziamento

Dettagli

Marco Polo European Info Day

Marco Polo European Info Day Marco Polo European Info Day Bruxelles, 13 settembre 2011 Si è svolta, presso il Charlemagne Building, la giornata di presentazione dei nuovi bandi finanziati attraverso il programma Marco Polo 1. L obiettivo

Dettagli

Interporto Padova SpA

Interporto Padova SpA Interporto Padova SpA AREA INTERPORTUALE 2 Interporto Padova S.P.A. Superficie fondiaria in proprietà: mq 1.040.000 Magazzini in proprietà: mq 270.000 (di cui 116.000 mc = 23.000 mq a temperatura controllata)

Dettagli

PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO

PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO Scalo Smistamento Retroporto Casello Alessandria sud A27 Genova - Gravellona Toce Strada di collegamento con la tangenziale 1 PRA STRADA DI COLLEGAMENTO CON LA TANGENZIALE

Dettagli

le unità di carico intermodali in Europa

le unità di carico intermodali in Europa ILU-Code identification of Intermodal Loading Units in Europe Nuove marcature per c le unità di carico intermodali in Europa 2 9Z E 1 Trasporto intermodale e standardizzazione L introduzione dei container

Dettagli

Innovare l intermodalità per una logistica competitiva e sostenibile

Innovare l intermodalità per una logistica competitiva e sostenibile Innovare l intermodalità per una logistica competitiva e sostenibile Guido Porta LOGISTICA SOSTENIBILE: Pubblico e Privato possono vincere insieme Genova, 30 novembre 2007 I.Log è una società nata per

Dettagli

L'impegno delle Imprese per la diffusione del GNL in Italia

L'impegno delle Imprese per la diffusione del GNL in Italia L'impegno delle Imprese per la diffusione del GNL in Italia Francesco Franchi Presidente Assogasliquidi L Europa che cambia La Strategia Energetica Europea L Europa manifesta alcune preoccupazioni: La

Dettagli

Emilio di Camillo Marzo 2011 http://www.centrostudisubalpino.it

Emilio di Camillo Marzo 2011 http://www.centrostudisubalpino.it Osservatorio congiunturale del Mercato Europeo dell Auto. Fine anno 21. Dopo un 29 condizionato dalla spinta agli acquisti motivata dagli incentivi, il 21 ci ha fatto riavvicinare, almeno nel caso Italiano,

Dettagli

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r NEST Network Europeo Servizi e Trasporto NEST, logistica a 360 gradi NEST (acronimo di: Network Europeo Servizi e Trasporto) si fonda sulla sottoscrizione di un Contratto di Rete d Imprese e si propone

Dettagli

Pagina 1 di 1 DNV GL

Pagina 1 di 1 DNV GL Pagina 1 di 1 DNV GL Operare a salvaguardia della vita, della proprietà e dell ambiente per un futuro più sicuro, più intelligente e più verde. Questo è l ambizioso obiettivo di DNV GL, una delle principali

Dettagli

Fornitore leader di servizi logistici riduce i costi e migliora il servizio al cliente con Quintiq

Fornitore leader di servizi logistici riduce i costi e migliora il servizio al cliente con Quintiq Case study Fornitore leader di servizi logistici riduce i costi e migliora il servizio al cliente con Quintiq EWALS CARGO CARE In Ewals tutti i reparti di pianificazione adesso operano come un unico grande

Dettagli

Port & Shipping Tech Genova, 5 Novembre 2009

Port & Shipping Tech Genova, 5 Novembre 2009 Il ruolo del trasporto combinato nei nodi portuali, potenzialità alla luce delle politiche a favore della logistica sostenibile Port & Shipping Tech Genova, 5 Novembre 2009 Ing. Enrico Pastori Oggetto

Dettagli

Energia ed automotive: la rivoluzione è già in atto. Ing. Luigi Di Matteo Area Professionale Tecnica- ACI

Energia ed automotive: la rivoluzione è già in atto. Ing. Luigi Di Matteo Area Professionale Tecnica- ACI Energia ed automotive: la rivoluzione è già in atto. Ing. Luigi Di Matteo Area Professionale Tecnica- ACI Decreto Legislativo 30 maggio 2005, n. 128 Attuazione della direttiva 2003/30/CE relativa alla

Dettagli

QUI BRUXELLES. Notizie dall Europa

QUI BRUXELLES. Notizie dall Europa QUI BRUXELLES Notizie dall Europa N 1-2014 Indice 1. UE: studio su ecocombi 2. Dati statistici europei 3. Il porto di Anversa 4. La legislazione europea Pesi e dimensioni Aiuti De-mininis Tariffazione

Dettagli

Il Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità La politica della mobilità delle merci in Sicilia

Il Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità La politica della mobilità delle merci in Sicilia Il Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità La politica della mobilità delle merci in Sicilia La necessità che anche la Sicilia si dovesse dotare di uno strumento di pianificazione del settore dei

Dettagli

ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO

ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO TRASPORTI E LOGISTICA Articolazione LOGISTICA Cos è la logistica Insieme delle attività organizzative, gestionali e strategiche che governano i flussi di materiali e delle relative

Dettagli

IV Commissione consiliare (Trasporti)

IV Commissione consiliare (Trasporti) IV Commissione consiliare (Trasporti) Lavori settima dal 7 all 11 gennaio 2008 In commissione Trasporti l audizione dei rappresentanti dell autotrasporto. I problemi dell autotrasporto sardo sono stati

Dettagli

What is Ecobuild? E il più grande evento fieristico al mondo per l edilizia ecosostenibile, le energie rinnovabili e l efficienza energetica.

What is Ecobuild? E il più grande evento fieristico al mondo per l edilizia ecosostenibile, le energie rinnovabili e l efficienza energetica. What is Ecobuild? E il più grande evento fieristico al mondo per l edilizia ecosostenibile, le energie rinnovabili e l efficienza energetica. Ecobuild é un evento globale che unisce design sostenibile

Dettagli

SISTEMA DEI TRASPORTI

SISTEMA DEI TRASPORTI SISTEMA DEI TRASPORTI SISTEMA DEI TRASPORTI INSIEME DELLE MODALITA CON CUI SI REALIZZA IL TRASFERIMENTO DELLE PERSONE E DELLE COSE DA UN LUOGO AD UN ALTRO 1 IL TRASPORTO Lo svolgimento di qualsiasi attività

Dettagli

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 1 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 2 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA 3 IMPORT EXPORT NAZIONALE ATTRAVERSO I PORTI QUANTITÀ Milioni di tonnellate IMPORT 199,8

Dettagli