Dipartimento di Giurisprudenza A.A Diritto commerciale, corso II semestre Le società quotate *** Argomenti e temi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dipartimento di Giurisprudenza A.A Diritto commerciale, corso II semestre Le società quotate *** Argomenti e temi"

Transcript

1 Dipartimento di Giurisprudenza A.A Diritto commerciale, corso II semestre Le società quotate Argomenti e temi - Società per azioni che fanno ricorso al mercato del capitale di rischio: società con azioni quotate e società emittenti titoli diffusi. - La quotazione nei mercati: significati ed effetti. - La società con azioni quotate: tra tipo, sottotipo, categoria e modello. - La ratio della disciplina speciale e la sua evoluzione. Le società quotate quali enti di interesse pubblico. - Il t.u.i.f. del 1998: principi, finalità e caratteristiche. - Le norme del codice civile riguardanti le società che fanno ricorso al mercato del capitale di rischio. - In particolare, la valenza e il significato degli artt bis, 2393-bis, 2 c., 2409, ult. comm. - Il carattere imperativo della disciplina in materia di società quotate, fra vigilanza pubblica e sistema sanzionatorio speciale. - La Consob: dalla legge n. 216/74 ad oggi fra evoluzione e problemi.

2 - I poteri e le relazioni con altre Autorità. - La potestà regolamentare. Gli artt t.u.f. - Gli altri poteri sulle società quotate. - I poteri informativi di cui agli artt t.u.i.f. - Gli assetti proprietari delle società quotate: comunicazioni ed effetti. - Gli artt t.u.i.f. - I poteri della Consob e la loro rilevanza circa la trasparenza proprietaria. - I patti parasociali. Significati e funzioni. - Le varie tipologie. - Le finalità dell art. 122 t.u.i.f. - Le esenzioni. - La pubblicità. - Le disposizioni Consob. - Gli accordi associativi e la loro peculiarità nelle società cooperative. - La informazione societaria ordinaria e in particolare la relazione sul governo societario. - La relazione sulla remunerazione. - Le norme del Regolamento emittenti Consob sull informazione rilevante.

3 - Il Codice di autodisciplina e la governance delle società quotate. - Analisi dei passaggi e dei profili più rilevanti: funzionamento degli organi, amministratori indipendenti, comitati. - L assemblea delle società quotate. - L avviso di convocazione. - La pubblicità. - L o.d.g. e i diritti dei soci. - La partecipazione all assemblea dei soci. - Il voto per corrispondenza e a distanza. - Il diritto dei soci di porre domande. - La disciplina delle deleghe e della sollecitazione. - Le norme speciali in materia di operazioni sulle azioni. - L acquisto di azioni proprie. - L aumento di capitale. - Le azioni di risparmio. - Nomina e composizione dell organo amministrativo. I

4 comitati endoconsiliari. - Il voto di lista. - L amministratore/gli amministratori di minoranza. - I vincoli nella composizione degli organi. - Gli amministratori indipendenti. - Le quote di genere. - L organo di controllo nelle società quotate. - La composizione (in particolare il Presidente di minoranza). - Le liste. - Il cumulo degli incarichi (art. 148-ter). - Il divieto di interlocking directorates nelle società bancarie, assicurative, finanziarie. - I doveri e i poteri del Collegio sindacale (gli artt t.u.i.f.). - Il Consiglio di sorveglianza nelle società quotate. - Ancora sugli artt c.c. e 2409 c.c. (ex 152 t.u.i.f.). - Collegio sindacale e sistema dei controlli interni. - I comitati controlli e rischi. - Il comitato parti correlate. - L Organismo di Vigilanza ex d.lgs. 231/2001.

5 - Il dirigente preposto ai documenti contabili. - Le relazioni finanziarie ex art. 154 ter t.u.i.f. - Tra periodicità e continuità dell informazione finanziaria. Parità tra gli azionisti, investitori istituzionali, mercato: diritto societario ed interessi alla quotazione. - La revisione legale dei conti: significati, evoluzioni e normativa di riferimento. - Il d.lgs. n. 39/2010: finalità e contenuti. In particolare, gli artt. 14 e La responsabilità delle società di revisione. - La disciplina della revisione legale delle società-enti di interesse pubblico nel d.lgs. n. 39/ Gli artt del d.lgs. n. 39/ La vigilanza della Consob sulle società di revisione e i provvedimenti relativi. - Le norme residue in tema di revisione nel t.u.i.f. - L impugnazione del bilancio da parte della Consob. - La mera annullabilità delle delibere in tema di bilancio per vizi nel contenuto. - Aumenti di capitale e revisione legale dei conti.

6 - L appello al pubblico risparmio. - Le varie forme (i collocamenti e le operazioni sulle società già quotate); in particolare le offerte al pubblico. - Il prospetto, le responsabilità, la funzione di supervisione della Consob. - Le offerte al pubblico. Significati e fattispecie. - Gli interessi nelle OPA fra impresa, azionisti, investitori, mercato del controllo. - Il ruolo arbitrale della Consob. - Gli obblighi dell offerente e i poteri della Consob. - Lo svolgimento dell offerta. - Il comunicato dell emittente. - Le difese dall OPA. - La passivity rule. - La neutralizzazione. - Le opzioni statutarie delle società oggetto dell OPA. - Le offerte obbligatorie. - Le offerte totalitarie, preventive, residuali. - Il concerto. - Diritto di acquisto e obblighi relativi.

7 - Il diritto speciale delle società quotate che svolgono attività di interesse generale (banche, assicurazioni, società finanziarie). - Le società speciali fra governo autonomo e vigilanze. - Le operazioni straordinarie ovvero che incidono sull assetto partecipativo. - Le finalità divergenti delle vigilanze. - La disciplina delle informazioni privilegiate. - Gli obblighi e le responsabilità degli amministratori delle società quotate. - Le persone informate fra gestione ordinaria ed operazioni straordinarie. - I poteri sanzionatori della Consob. - Società quotate, mercati, società di gestione: l interesse generale e, ancora, il ruolo della Consob.

INDICE. pag. Articolo 2 Norme di coordinamento con il testo unico bancario Art Modifiche all articolo 1 del d.lgs. n. 385 del

INDICE. pag. Articolo 2 Norme di coordinamento con il testo unico bancario Art Modifiche all articolo 1 del d.lgs. n. 385 del Decreto legislativo 6 febbraio 2004 n. 37. Modifiche ed integrazioni ai decreti legislativi numeri 5 e 6 del 17 gennaio 2003, recanti la riforma del diritto societario, nonche al testo unico delle leggi

Dettagli

Indice. Cenni di storia dell'ordinamento italiano del mercato mobiliare

Indice. Cenni di storia dell'ordinamento italiano del mercato mobiliare Indice Capitolo I Introduzione 1. La nozione di mercato mobiliare 1 2. Gli intermediari di mercato mobiliare 3 3. Le ragioni di una disciplina speciale del mercato mobiliare 4 4. Dal valore mobiliare allo

Dettagli

Vigilanza sull Informativa finanziaria

Vigilanza sull Informativa finanziaria Vigilanza sull Informativa finanziaria a cura di Piera Braja per il Comitato Pari Opportunità dell ODCEC di Torino Comitato Pari Opportunità Gruppo di Lavoro L. 120/2011 Quadro normativo di riferimento

Dettagli

Statistiche e analisi Rapporto 2012 sulla corporate governance delle società quotate italiane

Statistiche e analisi Rapporto 2012 sulla corporate governance delle società quotate italiane Statistiche e analisi Rapporto 202 sulla corporate governance delle quotate italiane dicembre 202 Statistiche e analisi Rapporto 202 sulla corporate governance delle quotate italiane dicembre 202 Il Rapporto

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO. Assemblea ordinaria

ORDINE DEL GIORNO. Assemblea ordinaria RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE DI APPROVAZIONE DEL PROGETTO DI AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI DELLE AZIONI ORDINARIE DI TRIBOO S.P.A. SUL MERCATO TELEMATICO AZIONARIO,

Dettagli

IREN SPA. i documenti contabili o informativi sono stati inviati a Borsa Italiana tramite il circuito NIS e depositati presso la Sede Sociale;

IREN SPA. i documenti contabili o informativi sono stati inviati a Borsa Italiana tramite il circuito NIS e depositati presso la Sede Sociale; IREN SPA Premessa: Il presente documento è redatto ai sensi dell art. 54 del Regolamento Emittenti 11971/99 e successive modifiche ed integrazioni. Per ogni documento o informazione è indicata la natura

Dettagli

DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA

DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA STRUTTURA GENERALE CORSO SULLE SOCIETA DI PERSONE (115 ore) 1 MODULO ordinamento sociale

Dettagli

Pianificazione dell attività di vigilanza del Collegio Sindacale

Pianificazione dell attività di vigilanza del Collegio Sindacale Pianificazione dell attività di vigilanza del Collegio Sindacale a cura di Piera Braja per il Comitato Pari Opportunità dell ODCEC di Torino Comitato Pari Opportunità Gruppo di Lavoro L. 120/2011 PREMESSA

Dettagli

REGOLAMENTO SUI LIMITI AL CUMULO DEGLI INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO

REGOLAMENTO SUI LIMITI AL CUMULO DEGLI INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO REGOLAMENTO SUI LIMITI AL CUMULO DEGLI INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO Approvato dall Assemblea degli Azionisti del 5 maggio 2014 Pagina 1 di 9 I N D I C E PARTE PRIMA: NORMATIVA 1) Normativa

Dettagli

RUOLO, TIPOLOGIA E RESPONSABILITA DEGLI AMMINISTRATORI NELLE SOCIETA QUOTATE IN BORSA

RUOLO, TIPOLOGIA E RESPONSABILITA DEGLI AMMINISTRATORI NELLE SOCIETA QUOTATE IN BORSA Ente pubblico non economico RUOLO, TIPOLOGIA E RESPONSABILITA DEGLI AMMINISTRATORI NELLE SOCIETA QUOTATE IN BORSA a cura di Dott.ssa Annamaria RONCARI per il Comitato Pari Opportunità dell ODCEC di Torino

Dettagli

Corporate Governance

Corporate Governance 1 Rapporto tra amministrazione e controllo è il cuore della corporate governance Il codice civile del 1942 praticamente non contenevano una disciplina dell amministrazione (cfr. art. 2380-2381 c.c.) Tuttavia,

Dettagli

IL DIRITTO DEI CONTROLLI SOCIETARI

IL DIRITTO DEI CONTROLLI SOCIETARI Alessandro De Nicola IL DIRITTO DEI CONTROLLI SOCIETARI Corporate governance: soggetti e organismi di controllo della legalità e della gestione di impresa La presente edizione è stata chiusa in redazione

Dettagli

INDICE - SOMMARIO CAPITOLO I IL MERCATO DEL CONTROLLO SOCIETARIO

INDICE - SOMMARIO CAPITOLO I IL MERCATO DEL CONTROLLO SOCIETARIO CAPITOLO I IL MERCATO DEL CONTROLLO SOCIETARIO 1. Scopo dell offerta: il mercato del controllo societario pag. 1 2. Il funzionamento del mercato del controllo societario tra teorie liberiste e teorie egualitarie...»

Dettagli

Modifiche statutarie non conseguenti alla Scissione

Modifiche statutarie non conseguenti alla Scissione Modifiche statutarie non conseguenti alla Scissione Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti 16 Settembre 2010 1 Art. 7 - Assemblee degli azionisti Convocazione assemblea mediante avviso pubblicato,

Dettagli

mod. 9 SEG BANCA CARIGE

mod. 9 SEG BANCA CARIGE Relazione degli Amministratori all Assemblea degli azionisti in sede ordinaria convocata per i giorni 31 gennaio 2011 in prima convocazione e, occorrendo, 1 febbraio 2011 in seconda convocazione, in merito

Dettagli

Modifiche statutarie. Assemblea degli Azionisti

Modifiche statutarie. Assemblea degli Azionisti Modifiche statutarie Assemblea degli Azionisti 28.10.2015 Modifiche statutarie - Highlights Le modifiche allo Statuto proposte sono volte a recepire il contenuto delle Disposizioni di Vigilanza della Circolare

Dettagli

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI. 24 novembre 2016 (unica convocazione)

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI. 24 novembre 2016 (unica convocazione) BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI 24 novembre 2016 (unica convocazione) RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL PUNTO 3 ALL ORDINE DEL GIORNO Parte Ordinaria

Dettagli

PMI e private equity: workshop con il Fondo Italiano di Investimento. 11 febbraio 2011

PMI e private equity: workshop con il Fondo Italiano di Investimento. 11 febbraio 2011 PMI e private equity: workshop con il Fondo Italiano di Investimento 11 febbraio 2011 Aspetti di governance e contrattualistici nel rapporto impresa-private equity Milano 11 febbraio 2011 Avv.. Sabrina

Dettagli

A12 91 QUADERNI DI DIRITTO ED ECONOMIA DELLE COMUNICAZIONI E DEI MEDIA

A12 91 QUADERNI DI DIRITTO ED ECONOMIA DELLE COMUNICAZIONI E DEI MEDIA QUADERNI DI DIRITTO ED ECONOMIA DELLE COMUNICAZIONI E DEI MEDIA per la Facoltà di Giurisprudenza dell Università LUMSA Libera Università Maria SS. Assunta 5 A12 91 Federico Maurizio d Andrea LA SOCIETÀ

Dettagli

Corporate Governance

Corporate Governance 1 Rapporto tra amministrazione e controllo è il cuore della corporate governance Il codice civile del 1942 praticamente non conteneva una disciplina dell amministrazione (cfr. art. 2380-2381 c.c.) Il consiglio

Dettagli

L'impatto della legge sul risparmio sulla disciplina delle società quotate

L'impatto della legge sul risparmio sulla disciplina delle società quotate L'impatto della legge sul risparmio sulla disciplina delle società quotate Francesca Palisi Responsabile Settore Ordinamento Finanziario - ABI 5 Maggio 2006 8 Maggio 2006 Milano, Palazzo Mezzanotte Roma,

Dettagli

Premessa... 5 PARTE PRIMA LA SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA

Premessa... 5 PARTE PRIMA LA SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA INDICE SOMMARIO Premessa... 5 PARTE PRIMA LA SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA 1. Atto costitutivo di società a responsabilità limitata (con durata determinata)... 21 2. Atto costitutivo di società a responsabilità

Dettagli

KME Group S.p.A. Documento di informazione annuale

KME Group S.p.A. Documento di informazione annuale KME Group S.p.A. Sede in Firenze Via dei Barucci n. 2 Registro delle Imprese di Firenze n. 00931330583 Documento di informazione annuale redatto ai sensi dell art. 54 del Regolamento CONSOB adottato con

Dettagli

L n Equilibrio tra generi nella composizione degli organi delle società quotate. Dott. ssa Silvia Latorraca

L n Equilibrio tra generi nella composizione degli organi delle società quotate. Dott. ssa Silvia Latorraca L. 12.7.2011 n. 120 Equilibrio tra generi nella composizione degli organi delle società quotate Dott. ssa Silvia Latorraca a cura del Comitato Pari Opportunità Gruppo di Lavoro L. 120/2011 Quadro normativo

Dettagli

26 gennaio Corporate Governance

26 gennaio Corporate Governance 26 gennaio 2016 Corporate Governance Dal sistema duale al monistico (*) - in sintesi - Semplificazione delle strutture di governance e dei processi decisionali - Flussi informativi all interno degli organi

Dettagli

Parte seconda La relazione sulla corporate governance

Parte seconda La relazione sulla corporate governance Parte seconda La relazione sulla corporate governance Alcuni casi esemplificativi 1 1. Le fonti normative e le guide lines Testo unico della finanza (art. 123-bis) e Regolamento Emittenti Codice di Autodisciplina

Dettagli

La corporate governance tra autodisciplina e regolazione

La corporate governance tra autodisciplina e regolazione La corporate governance tra autodisciplina e regolazione Gabriele Galateri di Genola Presidente del Comitato per la Corporate Governance Consob Presentazione del Rapporto sulla corporate governance delle

Dettagli

LIMITI AL CUMULO DEGLI INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO

LIMITI AL CUMULO DEGLI INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO LIMITI AL CUMULO DEGLI INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO Approvato dall Assemblea dei soci del 16 maggio 2011 Pagina 1 di 10 I N D I C E PARTE PRIMA: 1) Normativa di riferimento 2) Limiti di cumulo:

Dettagli

Indice generale. A Le questioni in corso e le linee di indirizzo. Il contesto istituzionale ed economico. L attività di vigilanza e l enforcement

Indice generale. A Le questioni in corso e le linee di indirizzo. Il contesto istituzionale ed economico. L attività di vigilanza e l enforcement A Le questioni in corso e le linee di indirizzo l contesto istituzionale ed economico 1 La crisi dell Area euro, la risposta delle istituzioni e le prospettive 5 1.1 L evoluzione della crisi e i riflessi

Dettagli

SPA: Società per azioni

SPA: Società per azioni SPA: Società per azioni E una società di capitali: (art. 2325 c.c., 1 comma)per le obbligazioni sociali risponde solo la società con il suo patrimonio (art. 2346 c.c., 1 comma) la partecipazione sociale

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (redatto in conformità all art. 54 del Regolamento Emittenti Consob) Periodo di riferimento 1 marzo 15 maggio 2008 Data Pubblicazione OGGETTO 30.03. Comunicato presentazione

Dettagli

Corporate Governance. Mercato controllo societario: LIUC - a.a. 2011/ Stefano Balzola

Corporate Governance. Mercato controllo societario: LIUC - a.a. 2011/ Stefano Balzola 1 Mercato controllo societario: Microsoft Yahoo! AT&T T-Mobile 2 Mercato controllo societario: - benefici per gli azionisti che aderiscono e non aderiscono all offerta - benefici per il mercato in generale

Dettagli

SOL S.p.A. Sede in Via Borgazzi 27 - Monza Capitale sociale Euro i.v.

SOL S.p.A. Sede in Via Borgazzi 27 - Monza Capitale sociale Euro i.v. Elenco informazioni ai sensi dell art. 54 del Regolamento Emittenti Consob pubblicate o rese disponibili al pubblico da SOL S.p.A. dal 30.04.2010 al 13.05.2011 SOL S.p.A. Sede in Via Borgazzi 27 - Monza

Dettagli

La corporate governance nelle società quotate Maggio 2010

La corporate governance nelle società quotate Maggio 2010 La corporate governance nelle società quotate Maggio 2010 Roma 10 dicembre 2013 Università degli studi di Roma La Sapienza corso di Corporate Governance 2 Maggio 2010 IL BACK-GROUND Prima Investment Company,

Dettagli

Davide Campari-Milano S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione. in ordine alle materie all Ordine del Giorno

Davide Campari-Milano S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione. in ordine alle materie all Ordine del Giorno Davide Campari-Milano S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione in ordine alle materie all Ordine del Giorno dell Assemblea ordinaria degli azionisti del 29 aprile 2011 in prima convocazione e

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL BILANCIO SEPARATO DI ASCOPIAVE S.P.A. AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL BILANCIO SEPARATO DI ASCOPIAVE S.P.A. AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL BILANCIO SEPARATO DI ASCOPIAVE S.P.A. AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS. 58/1998 E DELL ART. 2429 COMMA 2 DEL CODICE CIVILE Signori Azionisti,

Dettagli

I RAPPORTI CON LA CONSOB

I RAPPORTI CON LA CONSOB I RAPPORTI CON LA CONSOB a cura di Lucia Starola per il Comitato Pari Opportunità dell ODCEC di Torino Comitato Pari Opportunità Gruppo di Lavoro L. 120/2011 FUNZIONI DEL COLLEGIO SINDACALE 149c.1 TUF

Dettagli

GRUPPO CERAMICHE RICCHETTI S.P.A. Sede in Modena, Strada delle Fornaci 20 Registro delle Imprese di Modena n

GRUPPO CERAMICHE RICCHETTI S.P.A. Sede in Modena, Strada delle Fornaci 20 Registro delle Imprese di Modena n GRUPPO CERAMICHE RICCHETTI S.P.A. Sede in Modena, Strada delle Fornaci 20 Registro delle Imprese di Modena n. 00327740379 DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (Articolo 54 del Regolamento Emittenti- Delibera

Dettagli

Assemblea ordinaria e straordinaria di ISAGRO S.p.A.

Assemblea ordinaria e straordinaria di ISAGRO S.p.A. Assemblea ordinaria e straordinaria di ISAGRO S.p.A. Relazione illustrativa sulle materie all ordine del giorno dell Assemblea, parte ordinaria ex art. 125-ter del D. Lgs. n. 58/1998 24 aprile 2015 (unica

Dettagli

ASSOCIAZIONE DISIANO PREITE PER LO STUDIO DEL DffilTTO DELL'IMPRESA RAPPORTO SULLA SOCIETA APERTA

ASSOCIAZIONE DISIANO PREITE PER LO STUDIO DEL DffilTTO DELL'IMPRESA RAPPORTO SULLA SOCIETA APERTA ASSOCIAZIONE DISIANO PREITE PER LO STUDIO DEL DffilTTO DELL'IMPRESA RAPPORTO SULLA SOCIETA APERTA Cento tesi per la riforma del governo societario in Italia SOCIETA EDITRICE IL MULINO INDICE Prefazione

Dettagli

Indice sommario. Dal vecchio al nuovo diritto azionario: con qualche avviso ai naviganti

Indice sommario. Dal vecchio al nuovo diritto azionario: con qualche avviso ai naviganti Indice sommario Introduzione Dal vecchio al nuovo diritto azionario: con qualche avviso ai naviganti di Gastone Cottino 1. Uno sguardo dal ponte... p. 1 2. Entrando nel merito: la fase costitutiva...»

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte Prima

INDICE SOMMARIO. Parte Prima Parte Prima Le Società I) Impresa familiare e impresa agricola........................... 3 Impresa familiare e imprenditore: - art. 230-bis c.c.; - da art. 2082 c.c. ad art. 2095 c.c.; Impresa agricola:

Dettagli

Prof. avv. Eva Desana intervento 3 novembre 2016 Composizione dell organo amministrativo nelle società quotate Composizione dell organo

Prof. avv. Eva Desana intervento 3 novembre 2016 Composizione dell organo amministrativo nelle società quotate Composizione dell organo Prof. avv. Eva Desana intervento 3 novembre 2016 Composizione dell organo amministrativo nelle società quotate Composizione dell organo amministrativo: più difficile del cubo di Rubik? Le fonti (limitandoci

Dettagli

REDATTA AI SENSI DELLA SEZIONE IA.2.12 DELLE ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DI BORSA ITALIANA S.P.A.

REDATTA AI SENSI DELLA SEZIONE IA.2.12 DELLE ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DI BORSA ITALIANA S.P.A. I Viaggi del Ventaglio SOCIETÀ PER AZIONI REDATTA AI SENSI DELLA SEZIONE IA.2.12 DELLE ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DI BORSA ITALIANA S.P.A. I VIAGGI DEL VENTAGLIO S.P.A. VIA DEI GRACCHI N. 35 20146 MILANO

Dettagli

Documento di informazione annuale

Documento di informazione annuale Documento di informazione annuale ex art. 54 Regolamento Emittenti Consob 23 maggio 2011-1 - DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE EX ART. 54 REGOLAMENTO EMITTENTI CONSOB Periodo di riferimento: 14 maggio

Dettagli

Tutti i patti che non hanno le finalità sopra previste, ovvero che non riguardano tali oggetti, non sono soggetti alla nuova disposizione.

Tutti i patti che non hanno le finalità sopra previste, ovvero che non riguardano tali oggetti, non sono soggetti alla nuova disposizione. I PATTI PARASOCIALI di Claudio Venturi Sommario: - 1. La natura e l oggetto dei patti parasociali. 2. La durata dei patti parasociali. 3. La pubblicità nel Registro delle imprese. 4. Le sanzioni per la

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di ERG S.p.A.

Consiglio di Amministrazione di ERG S.p.A. Consiglio di Amministrazione di ERG S.p.A. 1 BOARD PERFORMANCE REVIEW 2010 Documento di supporto predisposto dal Comitato Nomine e Compensi 2 Composizione del Consiglio di Amministrazione (al 31 dicembre

Dettagli

BANCA POPOLARE DI SONDRIO

BANCA POPOLARE DI SONDRIO BANCA POPOLARE DI SONDRIO Società cooperativa per azioni - fondata nel 1871 Sede sociale e direzione generale: I - 23100 Sondrio So - Piazza Garibaldi 16 Iscritta al Registro delle Imprese di Sondrio al

Dettagli

INDICE CAPITOLO I I PATTI PARASOCIALI NELLE BANCHE: IL PROBLEMA E GLI INTERESSI

INDICE CAPITOLO I I PATTI PARASOCIALI NELLE BANCHE: IL PROBLEMA E GLI INTERESSI VII Premessa... pag. XIII CAPITOLO I I PATTI PARASOCIALI NELLE BANCHE: IL PROBLEMA E GLI INTERESSI 1. Ipattiparasociali,laprassieillegislatore... 1 1.1. L evoluzionedelquadronormativo... 1 1.2. Gli effetti

Dettagli

Corporate Governance

Corporate Governance 1 Mercato controllo societario: I takeover friendly Walt Disney - Pixar 2006- $7.4 billion Telefonica Telco - Telecom 2 Lezione 27.09.2013 LIUC - a.a. 2013/2014 - Stefano Balzola 2 Mercato controllo societario:

Dettagli

Genova, 20 gennaio 2015

Genova, 20 gennaio 2015 Genova, 20 gennaio 205 Approfondimenti sulle società di capitali: modelli di governance, sistemi di controllo, quote e azioni, diritti particolari, operazioni su azioni proprie Sede di svolgimento Ordine

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5 INDICE SOMMARIO Presentazione... 5 Parte I LA SOCIETÀ PER AZIONI Conferimenti 1. Verbale di assemblea ordinaria che autorizza l acquisto da parte della società da promotori fondatori, soci e amministratori

Dettagli

Indice generale. Presentazione... pag. 7. Capitolo III. Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano

Indice generale. Presentazione... pag. 7. Capitolo III. Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano 569 Indice generale Presentazione... pag. 7 Capitolo I Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano 1. Nozione giuridica di società e requisiti del contratto di società...» 9 2.

Dettagli

La Consob. Cosa fa la consob

La Consob. Cosa fa la consob La Consob Per la tutela dei risparmiatori Cosa fa la consob La Consob ha un compito importantissimo, quello di tutelare il pubblico risparmio. Il risparmio accumulato in una nazione è un bene primario

Dettagli

Tabella: Modifiche alla disciplina in materia di illeciti penali e amministrativi

Tabella: Modifiche alla disciplina in materia di illeciti penali e amministrativi Tabella: Modifiche alla disciplina in materia di illeciti penali e amministrativi Legge sul risparmio (l. n. 262/2005) Disposizione incriminatrice modificata Fattispecie illecita Sanzioni Modifiche introdotte

Dettagli

Assemblea Ordinaria del 27 aprile 2017, in unica convocazione

Assemblea Ordinaria del 27 aprile 2017, in unica convocazione PARTE 1 Spazio riservato alla Società BANCA S I S T E M A Banca SISTEMA S.p.A. Corso Monforte 20, 20122 Milano Codice Fiscale e Partita IVA 12870770158 Capitale Sociale 9.650.526,24 i.v. Capogruppo del

Dettagli

Documento di informazione annuale di. Periodo di riferimento: 30 aprile maggio 2016

Documento di informazione annuale di. Periodo di riferimento: 30 aprile maggio 2016 Documento di informazione annuale di (DOCUMENTO EX ART. 54 DEL REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEL D.LGS.24 febbraio 1998 N.58, ADOTTATO DALLA CONSOB CON DELIBERA N.11971 DEL 14 maggio 1999 E SUCCESSIVE MODIFICHE

Dettagli

INDICE SOMMARIO. 8. Il compenso... 34

INDICE SOMMARIO. 8. Il compenso... 34 SOMMARIO CAPITOLO 1 I SISTEMI ALTERNATIVI DI GOVERNANCE E CONTROLLO NELLE SPA NON QUOTATE 1. I nuovi sistemi di governance e controllo. Generalità... 1 2. Il sistema dualistico... 2 2.1. Le possibili applicazioni

Dettagli

ASTALDI Società per Azioni. Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65. Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers.

ASTALDI Società per Azioni. Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65. Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers. ASTALDI Società per Azioni Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65 Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers. Iscritta nel Registro delle Imprese di Roma al numero di Codice Fiscale

Dettagli

La responsabilità degli amministratori e degli organi di controllo societari SOMMARIO

La responsabilità degli amministratori e degli organi di controllo societari SOMMARIO SOMMARIO Profilo Autore... 3 Introduzione... 4 Capitolo 1 - I profili di responsabilità degli amministratori esecutivi 1.1. Premessa... 8 1.2. L attività degli amministratori e la c.d. business judgement

Dettagli

Corporate Governance. effetti complessivi non sempre desiderabili («spezzatino») effetti negativi del massiccio ricorso a LBO

Corporate Governance. effetti complessivi non sempre desiderabili («spezzatino») effetti negativi del massiccio ricorso a LBO 1 Mercato controllo societario: bene0ici per gli azionisti che aderiscono e non aderiscono all offerta bene0ici per il mercato in generale (migliore ef0icienza dei manager) effetti complessivi non sempre

Dettagli

Relazione sulla composizione quali-quantitativa del Consiglio di Amministrazione: indicazioni ai soci e al nuovo Consiglio di Amministrazione

Relazione sulla composizione quali-quantitativa del Consiglio di Amministrazione: indicazioni ai soci e al nuovo Consiglio di Amministrazione Relazione sulla composizione quali-quantitativa del Consiglio di Amministrazione: indicazioni ai soci e al nuovo Consiglio di Amministrazione 04/07/2014 1. Introduzione Le Nuove Disposizioni di vigilanza

Dettagli

SOMMARIO. Presentazione. Parte I - DISPOSIZIONI COMUNI. - Art. 1: Definizioni. - Art. 2: Rapporti con il diritto comunitario. - Art.

SOMMARIO. Presentazione. Parte I - DISPOSIZIONI COMUNI. - Art. 1: Definizioni. - Art. 2: Rapporti con il diritto comunitario. - Art. SOMMARIO Presentazione Parte I - DISPOSIZIONI COMUNI - Art. 1: Definizioni - Art. 2: Rapporti con il diritto comunitario - Art. 3: Provvedimenti - Art. 4: Collaborazione tra autorità e segreto d'ufficio

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. pag. xxi

INDICE-SOMMARIO. pag. xxi INDICE-SOMMARIO Introduzione pag. xxi Capitolo I LA NECESSITÀ DI UNA DISCIPLINA SPECIALE PER LE SOCIETÀ CHE FANNO RICORSO AL MERCATO DEL CAPITALE DI RISCHIO 1. Società che fanno ricorso al mercato del

Dettagli

Il collegio sindacale. Comunicazione al pubblico ex art. 114, comma 5, del d. lgs. n. 58/1998 ( TUF ) su richiesta della Consob

Il collegio sindacale. Comunicazione al pubblico ex art. 114, comma 5, del d. lgs. n. 58/1998 ( TUF ) su richiesta della Consob Milano, 14 aprile 2014 Comunicazione al pubblico ex art. 114, comma 5, del d. lgs. n. 58/1998 ( TUF ) su richiesta della Consob La presente comunicazione è effettuata dal Collegio Sindacale di Parmalat

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (articolo 54 del Regolamento Emittenti)

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (articolo 54 del Regolamento Emittenti) A2A S.p.A. Sede in Brescia, Via Lamarmora 230 25124 Brescia Codice Fiscale, Partita IVA e numero di iscrizione nel Registro delle Imprese di Brescia 11957540153 DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (articolo

Dettagli

S.S. LAZIO S.p.A. CODICE DI AUTODISCIPLINA

S.S. LAZIO S.p.A. CODICE DI AUTODISCIPLINA S.S. LAZIO S.p.A. CODICE DI AUTODISCIPLINA INDICE Informazioni di carattere generale 1) Ruolo del Consiglio di Gestione 2) Presidente del Consiglio di Gestione 3) Ruolo del Consiglio di Sorveglianza 4)

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO. I MERCATI FINANZIARI E IL SISTEMA DI VIGILANZA Raffaele Lener CAPITOLO SECONDO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO. I MERCATI FINANZIARI E IL SISTEMA DI VIGILANZA Raffaele Lener CAPITOLO SECONDO INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO I MERCATI FINANZIARI E IL SISTEMA DI VIGILANZA Raffaele Lener 1. Premessa... p. 1 2. Le società di gestione...» 6 3. Il ruolo delle autorità pubbliche nella gestione dei

Dettagli

Lezione - Giorno 1...10 Imprenditore...10 Capacità per l esercizio dell impresa...11 Imprenditore commerciale...11 Piccolo imprenditore...

Lezione - Giorno 1...10 Imprenditore...10 Capacità per l esercizio dell impresa...11 Imprenditore commerciale...11 Piccolo imprenditore... Lezione - Giorno 1...10 Imprenditore...10 Capacità per l esercizio dell impresa...11 Imprenditore commerciale...11 Piccolo imprenditore...12 L imprenditore agricolo...13 Imprenditore artigiano...14 Imprenditore

Dettagli

Documento di informazione annuale (art. 54 Regolamento Emittenti Delibera Consob n /1999)

Documento di informazione annuale (art. 54 Regolamento Emittenti Delibera Consob n /1999) Documento di informazione annuale (art. 54 Regolamento Emittenti Delibera Consob n. 11971/1999) Aprile 2009 Aprile 2010 1 Comunicati Stampa Price Sensitive Comunicazione ai sensi dell art. 84-bis, comma

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE AI SENSI DELL ART. 54 REGOLAMENTO EMITTENTI. (periodo dal al ) pubblicazione

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE AI SENSI DELL ART. 54 REGOLAMENTO EMITTENTI. (periodo dal al ) pubblicazione DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE AI SENSI DELL ART. 54 REGOLAMENTO EMITTENTI (periodo dal 23.04.2008 al 11.05.09) Documento Data di pubblicazione Fonte Dati finanziari al 31.03.08 12.05.2008 NIS Analyst

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LE FUSIONI E LE SCISSIONI

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LE FUSIONI E LE SCISSIONI INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni....................... Introduzione...................................... XIII XVII CAPITOLO PRIMO LE FUSIONI E LE SCISSIONI Guida Bibliografica.................................

Dettagli

INDICE. Art c.c. Emissione delle azioni... 1

INDICE. Art c.c. Emissione delle azioni... 1 Art. 2346 c.c. Emissione delle azioni... 1 1. Tecniche di rappresentazione della partecipazione sociale... 2 2. Le azioni senza valore nominale... 3 3. Conferimenti ed assegnazione di azioni... 7 4. Strumenti

Dettagli

Progetto di adeguamento alle Disposizioni di vigilanza in materia di organizzazione e governo societario delle banche

Progetto di adeguamento alle Disposizioni di vigilanza in materia di organizzazione e governo societario delle banche Progetto di adeguamento alle Disposizioni di vigilanza in materia di organizzazione e governo societario delle banche senza l espresso consenso di LABET Srl. 1 di 25 1. Le disposizioni di Banca d Italia

Dettagli

CREDITO EMILIANO SPA giovedì 30 aprile 2015 alle ore 17,00 Intervento in Assemblea ed esercizio del diritto di voto

CREDITO EMILIANO SPA giovedì 30 aprile 2015 alle ore 17,00 Intervento in Assemblea ed esercizio del diritto di voto I Signori Azionisti sono convocati in Assemblea Ordinaria e Straordinaria per giovedì 30 aprile 2015 alle ore 17,00 presso la Sede sociale in Reggio Emilia, Via Emilia San Pietro n. 4, in prima convocazione

Dettagli

INDICE. Art c.c. Assemblea ordinaria nelle società prive di consiglio di sorveglianza... 9

INDICE. Art c.c. Assemblea ordinaria nelle società prive di consiglio di sorveglianza... 9 Prefazione di Giovanni Lo Cascio... Gli Autori... V VII Art. 2363 c.c. Luogo di convocazione dell assemblea... 1 1. L assemblea nel modello legale e statutario... 1 2. Luogo di convocazione dell assemblea...

Dettagli

DATALOGIC S.P.A. CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI 2017

DATALOGIC S.P.A. CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI 2017 DATALOGIC S.P.A. CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI 2017 www.datalogic.com Datalogic S.p.A. Sede Legale in Calderara di Reno (Bo), Via Candini n. 2 Capitale sociale 30.392.175,32

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DEL MERCATO FINANZIARIO

LE NUOVE REGOLE DEL MERCATO FINANZIARIO TRATTATO DI DIRITTO COMMERCIALE E DI DIRITTO PUBBLICO DELL'ECONOMIA VOLUME CINQUANTADUESIMO LE NUOVE REGOLE DEL MERCATO FINANZIARIO LA LEGGE 28 DICEMBRE 2005, N. 262 "DISPOSIZIONI PER LA TUTELA DEL RISPARMIO

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulla proposta di adeguamento

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulla proposta di adeguamento Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulla proposta di adeguamento dell articolo 21 dello Statuto Sociale: deliberazioni inerenti e conseguenti. Signori Azionisti, Vi abbiamo convocato

Dettagli

BIALETTI INDUSTRIE S.P.A.

BIALETTI INDUSTRIE S.P.A. BIALETTI INDUSTRIE S.P.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 54 DEL REGOLAMENTO CONSOB N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ( REGOLAMENTO EMITTENTI

Dettagli

IL PROGRAMMA 2018 Il calendario è confermato, il programma è in revisione e potrebbe subire variazioni

IL PROGRAMMA 2018 Il calendario è confermato, il programma è in revisione e potrebbe subire variazioni IL PROGRAMMA 2018 Il calendario è confermato, il programma è in revisione e potrebbe subire variazioni MODULO I - IMPRESA E SOCIETÀ 1 26 gennaio 2018-9.30-13.30 Introduzione al diritto delle società. -

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI 29 Aprile 2003 (prima convocazione) 8 Maggio 2003 (seconda convocazione)

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI 29 Aprile 2003 (prima convocazione) 8 Maggio 2003 (seconda convocazione) ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI 29 Aprile 2003 (prima convocazione) 8 Maggio 2003 (seconda convocazione) RELAZIONE IN MATERIA DI CORPORATE GOVERNANCE E RECEPIMENTO DEL CODICE DI AUTODISCIPLINA DELLE

Dettagli

INDICE SOMMARIO CODICE CIVILE

INDICE SOMMARIO CODICE CIVILE INDICE SOMMARIO Abbreviazioni... p. XXIX CODICE CIVILE SOCIETÀ IN GENERALE Contratto di società (art. 2247)... p. 3 Comunione a scopo di godimento (art. 2248)... p. 28 Tipi di società (art. 2249)... p.

Dettagli

RAI - Signori Azionisti, dell Offerta Globale di Vendita promossa dall azionista RAI Radiotelevisione italiana

RAI - Signori Azionisti, dell Offerta Globale di Vendita promossa dall azionista RAI Radiotelevisione italiana Radiotelevisione 00195 RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE (ai sensi dell art. 153 del D.Lgs. 24febbraio 1998 N. 58 e dell art.2429 Cod. Civ.) ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DELLA SOCIETÀ RAI WAY S.p.A. Sede

Dettagli

L OPA obbligatoria nel caso dell acquisto di concerto 6

L OPA obbligatoria nel caso dell acquisto di concerto 6 L OPA obbligatoria nel caso dell acquisto di concerto 6 Introduzione 7 1. La disciplina generale delle offerte pubbliche 10 1.1. Il concetto di offerta. Il requisito della pubblicità. Le definizioni di

Dettagli

CODICE DI AUTODISCIPLINA

CODICE DI AUTODISCIPLINA S.S. LAZIO S.p.A. Sede legale: Formello (Roma), Via di Santa Cornelia n. 1000 Capitale sociale 40.643.346,60 i.v. Codice fiscale ed iscrizione Registro delle imprese di Roma 8019710584 Partita IVA 02124651007

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO DI BANCA SELLA S.p.A. 27 maggio 2016 Circolare Banca d Italia n. 285 del 17.12.2013, Parte Prima, Titolo IV, Capitolo I, Sezione VII 1 INDICE 1.

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO. BANCA SELLA S.p.A.

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO. BANCA SELLA S.p.A. INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO DI BANCA SELLA S.p.A. 14 giugno 2017 Circolare Banca d Italia n. 285 del 17.12.2013, Parte Prima, Titolo IV, Capitolo I, Sezione VII 1 INDICE 1.

Dettagli

DELCLIMA S.P.A. Sede Legale in Treviso - Via L. Seitz n. 47. Capitale Sociale Euro int. vers.

DELCLIMA S.P.A. Sede Legale in Treviso - Via L. Seitz n. 47. Capitale Sociale Euro int. vers. DELCLIMA S.P.A. Sede Legale in Treviso - Via L. Seitz n. 47 Capitale Sociale Euro 224.370.000 int. vers. Cod. Fisc. 06830580962 e Partita I.V.A. 06830580962 REA di Treviso 352567 * * * * RELAZIONE DEL

Dettagli

Quorum Deliberativo. Capitale presente 1 convocazione 50%+1 c. 50%+1 c

Quorum Deliberativo. Capitale presente 1 convocazione 50%+1 c. 50%+1 c 1 Tutela delle minoranze: Minoranza di blocco (vecchio art. 126 Tuf oggi art. 2369, 5 e 7 comma c.c.) l'assemblea straordinaria è regolarmente costituita con la partecipazione di oltre un terzo del capitale

Dettagli

Il Sole 24 ORE S.p.A. Sede legale e Amministrazione: via Monte Rosa 91, Milano Redazione: Via G. Patecchio, Milano

Il Sole 24 ORE S.p.A. Sede legale e Amministrazione: via Monte Rosa 91, Milano Redazione: Via G. Patecchio, Milano Il volume è stato chiuso in redazione il 9 luglio 2009 ISBN: 978-88-324-7353-7 2009 - Il Sole 24 ORE S.p.A. Sede legale e Amministrazione: via Monte Rosa 91, 20149 Milano Redazione: Via G. Patecchio, 2-20141

Dettagli

PRAMAC S.p.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (24 aprile aprile 2009)

PRAMAC S.p.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (24 aprile aprile 2009) PRAMAC S.p.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (24 aprile 29 aprile 2009) Nel presente documento si elencano le informazioni pubblicate o rese disponibili al pubblico da PRAMAC S.p.A. nei 12 mesi precedenti

Dettagli

BIOERA S.P.A. Assemblea Ordinaria del 10 maggio 2016 in unica convocazione

BIOERA S.P.A. Assemblea Ordinaria del 10 maggio 2016 in unica convocazione BIOERA S.P.A. Assemblea Ordinaria del 10 maggio 2016 in unica convocazione Relazione illustrativa degli Amministratori sulle proposte concernenti le materie poste all Ordine del Giorno, redatta ai sensi

Dettagli

29 aprile Le osservazioni al presente documento di consultazione dovranno pervenire entro il al seguente indirizzo:

29 aprile Le osservazioni al presente documento di consultazione dovranno pervenire entro il al seguente indirizzo: PROPOSTA DI COMUNICAZIONE RELATIVA ALLE INFORMAZIONI DA RENDERE NOTE IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE DI LISTE PER L ELEZIONE DEI COMPONENTI GLI ORGANI SOCIALI DELLE SOCIETA CON AZIONI QUOTATE 29 aprile

Dettagli

Presentazione... Legenda delle abbreviazioni, acronimi ed espressioni di uso comune utilizzate nel testo.

Presentazione... Legenda delle abbreviazioni, acronimi ed espressioni di uso comune utilizzate nel testo. INDICE SOMMARIO Presentazione... Legenda delle abbreviazioni, acronimi ed espressioni di uso comune utilizzate nel testo. V XVII Introduzione LA DISCIPLINA DEL MERCATO FINANZIARIO TRA RIFORME E CONTRORIFORME

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO DI BANCA PATRIMONI SELLA & C. S.p.A. 27 maggio 2016 Circolare Banca d Italia n. 285 del 17.12.2013, Parte Prima, Titolo IV, Capitolo I, Sezione

Dettagli

Una nuova disciplina delle operazioni con parti correlate. Le linee guida della bozza di regolamento

Una nuova disciplina delle operazioni con parti correlate. Le linee guida della bozza di regolamento Una nuova disciplina delle operazioni con parti correlate Le linee guida della bozza di regolamento 1 Obiettivi Definire principi che assicurino la trasparenza e la correttezza sostanziale e procedurale

Dettagli

Davide Campari-Milano S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione. in ordine alle proposte all Ordine del Giorno

Davide Campari-Milano S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione. in ordine alle proposte all Ordine del Giorno Davide Campari-Milano S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione in ordine alle proposte all Ordine del Giorno dell Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti del 30 aprile 2010 (ex articolo

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO. 2. Deliberazioni in merito alla Prima Sezione della Relazione sulla Remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D. Lgs. n.

ORDINE DEL GIORNO. 2. Deliberazioni in merito alla Prima Sezione della Relazione sulla Remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D. Lgs. n. Relazione illustrativa degli amministratori ai sensi dell art. 72 e secondo lo schema n. 2 dell Allegato 3A del Regolamento adottato con Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modificazioni

Dettagli

La corporate governance: aspetti generali

La corporate governance: aspetti generali Economia e Gestione delle Imprese Industriali Avanzato La corporate governance: aspetti generali Barbara Del Bosco Separazione tra proprietà e controllo La struttura tipica dell impresa nei modelli di

Dettagli