La vita digitale delle carte pavesiane

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La vita digitale delle carte pavesiane"

Transcript

1 Officina Pavese: carte, libri, nuovi studi Torino, 14 aprile 2010 La vita digitale delle carte pavesiane Dimitri Brunetti Regione Piemonte Settore biblioteche, archivi e istituti culturali La Regione Piemonte e il patrimonio culturale documentario Il sistema degli archivi, delle biblioteche e degli istituti culturali del Piemonte costituisce una realtà ricca, differenziata e diffusa che è espressione delle identità culturali e storiche del territorio. Le raccolte documentarie conservano un patrimonio di grande rilevanza e rappresentano le risorse che meglio possono rispondere alle molteplici esigenze di ricerca e di studio dei cittadini. La Regione Piemonte sostiene fin dalla sua istituzione la gestione e la valorizzazione dei beni culturali attraverso uno specifico quadro normativo, con l erogazione di contributi e la realizzazione di particolari progetti finalizzati ad acquisire una precisa conoscenza del patrimonio culturale piemontese. 2 1

2 La banca dati regionale dei beni culturali Nei primi anni Novanta la Regione Piemonte ha definito un programma di intervento complessivo sul patrimonio culturale regionale, rivolto ai soggetti piemontesi che svolgono compiti istituzionali di gestione del patrimonio culturale (musei, enti pubblici e di cultura, province e comuni) e alle associazioni qualificate che possono affiancare l'ente pubblico nell'opera di ricognizione e tutela di tale patrimonio. L obiettivo era quello di favorire la conoscenza, la salvaguardia e la valorizzazione del complesso dei beni culturali tramite la costituzione del Sistema informativo dei beni culturali della Regione Piemonte. La prima versione del software del Sistema informativo risale al Il programma è stato realizzato nell'ambito del progetto denominato «Dalle Alpi alle Piramidi» per la catalogazione dei beni culturali a rischio in Piemonte, con la collaborazione delle Soprintendenze piemontesi. 3 La banca dati regionale dei beni culturali Nel 1994, con apposita delibera, la Regione Piemonte individua in «Guarini», sviluppato dal CSI-Piemonte, il software regionale per la catalogazione dei beni artistici, storici, architettonici, demoetnoantropologici finalizzato all arricchimento della Banca dati regionale dei beni culturali. L utilizzo di Guarini (rinominato poi Guarini Patrimonio Culturale) ha permesso di avviare la catalogazione informatizzata di una parte via via crescente del patrimonio culturale piemontese, con particolare attenzione ai beni conservati nei musei di ente locale e negli istituti culturali piemontesi. Tali campagne di catalogazione hanno aggiunto patrimonio informativo a quello già prodotto a partire dagli anni Ottanta con la catalogazione informatizzata avviata presso le biblioteche del Piemonte aderenti al Servizio bibliotecario nazionale - SBN. 4 2

3 La banca dati regionale dei beni culturali Nel 2001 viene realizzata la componente «Guarini Archivi» finalizzata agli interventi di schedatura, riordino e inventariazione archivistica. Nel 2006 vengono presentati i motori di ricerca per la fruizione in ambiente web dei dati relativi anche ai beni culturali archivistici e documentali in genere. Nel 2009 si decide di dare vita al Portale archivistico piemontese e alla Fototeca digitale piemontese che si propongono come il punto di accesso principale per la consultazione e la ricerca del patrimonio archivistico piemontese, nonché del patrimonio di immagini (fotografie e manifesti). 5 La Regione Piemonte per i beni culturali librari e archivistici Nel corso degli ultimi venti anni la Regione Piemonte ha sostenuto interventi di inventariazione, catalogazione e restauro del patrimonio librario, archivistico, fotografico e documentale con l obiettivo di promuovere la tutela e la valorizzazione del patrimonio documentale piemontese. Da alcuni anni, poi, la Regione Piemonte incentiva e favorisce le attività di digitalizzazione dei materiali allo scopo di dare vita ad una raccolta di contenuti digitali che testimonino il patrimonio culturale piemontese, valorizzandola anche attraverso nuovi canali di comunicazione. Questo percorso ha portato a riflettere sulla natura delle raccolte documentarie contemporanee e non tradizionali, che sono composte da beni culturali differenti. Questi archivi ibridi possono essere identificati in una struttura in cui coesistono, arricchendosi l un l altro, libri, documenti d archivio, fotografie, disegni, stampe e oggetti collegati da un vincolo necessario che pone quindi l esigenza di trovare categorie descrittive nuove e di sviluppare sistemi di fruizione e presentazione innovativi. 6 3

4 L Archivio di Cesare Pavese Riferendosi agli obiettivi regionali, alla riflessione sulla descrizione dei beni documentari di carattere culturale, alla volontà di valorizzare il patrimonio culturale piemontese sul web, l Archivio di Cesare Pavese rappresenta un vero e proprio caso di studio, su cui lavorare sia per garantire la conservazione e l uso di materiali preziosissimi, sia per realizzare un intervento complessivo del valore di esempio. La raccolta pavesiana - Archivio. Fondo Sini (circa carte) - Archivio. Fondo Einaudi (circa carte) - Biblioteca. Libri Pavese (circa volumi) - Fotografie Interventi realizzati e progettati - Schedatura analitica carte d archivio - Catalogazione biblioteca (libri, opuscoli, periodici, estratti) - Digitalizzazione (circa immagini fra carte e libri) - Prima conservazione e restauro - Pubblicazioni 7 Banca dati regionale per i beni culturali Guarini Patrimonio Culturale Guarini Archivi 8 4

5 La Banca dati regionale. Il flusso Guarini Patrimonio Culturale e Guarini Archivi, due componenti del Sistema Informativo Guarini Guarini patrimonio culturale, per la catalogazione dei beni culturali secondo gli standard ministeriali (ICCD) Inserimento dati attraverso Guarini nelle versioni Visual basic con database access e nelle versioni Visual basic con database SQL Validazione formale e di contenuto Guarini Archivi, per la schedatura, il riordinamento e l'inventariazione di archivi storici secondo gli standard Internazionali (ISAD e ISAAR) Caricamento nella Banca dati regionale (due basi dati distinte) GPC GA 9 La Banca dati regionale. Il flusso GUARINI PATRIMONIO CULTURALE copia denormalizzata database di conservazione database di interrogazione GUARINI ARCHIVI database di conservazione e interrogazione OBIETTIVO 2010: costruire il database di interrogazione e rinnovare il motore web 10 5

6 Guarini patrimonio culturale web. La Fototeca digitale piemontese Attualmente sono disponibili i contenuti della Fototeca, è in sviluppo l'interrogazione di altre tipologie ICCD Sono disponibili le descrizioni degli Enti presenti nella Banca dati, in formato pdf Il Portale dei beni culturali Guarini della Regione Piemonte si propone come punto di accesso principale per la consultazione e la ricerca del patrimonio culturale piemontese. Il Portale, che è in fase di sviluppo, nasce dal progetto "Guarini" avviato allo scopo di migliorare la definizione dei programmi di intervento, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio archeologico, architettonico, storico, artistico, demoetnoantropologico descritto nel rispetto degli standard nazionali. Allo stato attuale il Portale rende disponibile prevalentemente il patrimonio fotografico digitale piemontese. 11 La Fototeca digitale piemontese. Consultazione Sono consentite ricerche semplici e avanzate in base all'utilizzo di uno o più campi della maschera di ricerca Informazioni sulle modalità di ricerca, di salvataggio schede e note sul copyright 12 6

7 La Fototeca digitale piemontese. Navigazione e visualizzazione Visualizzazione dei risultati attraverso schede sintetiche e accesso a tutte le immagini collegate alle schede. Selezionando il codice scheda è possibile visualizzare la scheda completa 13 La Fototeca digitale piemontese. Navigazione e visualizzazione File PDF 14 7

8 Guarini archivi web. Il portale archivistico piemontese Attualmente sono disponibili gli inventari di circa 200 archivi storici, e altrettanti sono in fase di validazione o in attesa di autorizzazione alla pubblicazione Il Portale archivistico della Regione Piemonte si propone come punto di accesso principale per la consultazione e la ricerca del patrimonio archivistico piemontese. Il Portale, che è in fase di ulteriore sviluppo, presenta gli inventari degli archivi storici prodotti o conservati da enti e soggetti pubblici o privati riferiti al territorio piemontese, realizzati con il sostegno della Regione Piemonte e con il software di descrizione Guarini-Archivi. Il Portale intende contribuire alla realizzazione del Sistema archivistico nazionale promosso d'intesa fra la Direzione generale per gli archivi, le Regioni, le Province e i Comuni. 15 Guarini archivi web. Il portale archivistico piemontese Consultazione Liste di scorrimento Ricerca per Soggetti produttori, Enti conservatori, Tipologia enti, Localizzazione enti Ricerca per Denominazione o Titolo, Nomi, Data documentazione Schede storico territoriali Suddivisione per Provincia su cartina del Piemonte 16 8

9 Il portale archivistico piemontese. Navigazione e visualizzazione Liste di scorrimento La navigazione all'interno della struttura di un archivio prevede l'utilizzo del + per espandere l'albero (dal fondo verso le serie, sottoserie, unità archivistiche), del - per ricompattarlo. Il dettaglio delle singole schede è visibile tramite selezione della scheda. Le schede visualizzate sono identificate dal tratteggio. La navigazione a ritroso è garantita dall'utilizzo del menù di navigazione. Dettaglio schede 17 Il portale archivistico piemontese. Navigazione e visualizzazione Scheda ISAD Tutti i campi compilati preceduti da etichetta nome campo Tutti i campi compilati preceduti da etichetta nome campo 18 9

10 Il portale archivistico piemontese. Navigazione e visualizzazione Ricerca E' possibile utilizzare più criteri di ricerca Risultato Elenco degli Enti e possibilità di selezionare la struttura dell'archivio visualizzato 19 Il Sistema archivistico nazionale - SAN La Regione Piemonte intende sostenere il Portale archivistico regionale partecipando anche al popolamento del Sistema archivistico nazionale, adottando un modello di sviluppo coerente e coordinato, in linea anche con il nuovo Accordo Stato-Regioni per la promozione e l attuazione del SAN

11 Banca dati regionale per i beni culturali Biblioteca Digitale Piemontese Teca Digitale Piemontese 21 La Biblioteca digitale italiana Biblioteca Digitale raccolta di opere digitali (con metadati e servizi informativi) organizzata in uno spazio virtuale in forma sistematica dal personale di un istituzione e resa accessibile in un contesto di rete per l uso di una comunità definita di utente (Gambari Guerrini, 2002) Da alcuni anni il MiBAC è impegnato nel progetto della BDI, con l'obiettivo di "realizzare e gestire il patrimonio digitalizzato nazionale delle risorse bibliografiche, archivistiche e artistiche, con particolare attenzione alla memoria locale, integrando le modalità di fruizione tradizionale e digitale"

12 La Biblioteca digitale piemontese La Biblioteca Digitale Piemontese (BDP) si connota come teca locale della Biblioteca Digitale Italiana di cui utilizza strumenti e standard, interpretandone i paradigmi di riferimento nel contesto regionale piemontese: decentramento modello federativo tra una pluralità di soggetti in modalità di compartecipazione Intersettorialità convergenza di progetti bibliotecari, archivistici, museali considerati come articolazioni di un unico dominio disciplinare Interoperabilità adozione di standard e protocolli per l interscambio a livello tecnico, semantico, organizzativo Scopo della BDP In linea con gli scopi generali dichiarati a livello nazionale (BDI), i progetti di digitalizzazione della Regione Piemonte hanno come obiettivi: La conservazione degli originali La catalogazione del materiale oggetto di digitalizzazione tramite le procedure adottate dalla Regione Piemonte La fruizione dei documenti digitalizzati 23 La Biblioteca digitale piemontese I punti di forza della Biblioteca Digitale Piemontese consistenza e trasversalità del patrimonio culturale disponibilità di un ricco patrimonio di dati relativi a beni librari, archivistici, storicoartistici frutto delle attività pluriennali di catalogazione/inventariazione realizzate sul territorio e basate sull utilizzo degli applicativi software regionali (SBN-Adabas, Guarini) integrazione tra dati catalografici e digitale progettazione dell accesso integrato tra il contesto digitale (collezioni BDP censite in MICHAEL) e il contesto catalografico già fruibile su Web (Opac Librinlinea, Guarini Archivi Web, Guarini Patrimonio Culturale Web) tecnologie e standard utilizzo delle infrastrutture tecnologiche e delle competenze fornite dal CSI-Piemonte (server e supporti dedicati per i repository centralizzati, strategie di preservazione del digitale, allineamento agli standard BDI, ecc.) 24 12

13 La Biblioteca digitale piemontese 25 La Biblioteca digitale piemontese 26 13

14 La Biblioteca digitale piemontese Il ruolo del CSI-Piemonte Predisposizione dell infrastruttura tecnologica Partecipazione attiva al censimento nazionale dei progetti di digitalizzazione: Progetto MICHAEL Partecipazione a gruppi di lavoro nazionali sugli standard Supporto agli utenti nella gestione del progetto Le linee guida della Biblioteca Digitale Piemontese La normativa di riferimento I metadati Formati e risoluzione degli oggetti digitali Supporti di archiviazione L iter del progetto di digitalizzazione 27 La Biblioteca digitale piemontese Il sito della Biblioteca Digitale Piemontese Descrizione del progetto, principi chiave Adesione a BDI Link ai progetti italiani ed internazionali collegati (BDI; Minerva, Michael)

15 Teca digitale piemontese: ricerche Teca digitale piemontese Inserendosi nel modello federato della Biblioteca digitale italiana, la Biblioteca Digitale Piemontese si connota come teca locale della BDI stessa, utilizzando i suoi strumenti e standard. Ricerca: Per tipologia di materiale Per ente Avanzate Ricerche avanzate Ricerca testuale libera Ricerca base articolata su più campi Ricerca avanzata su OCR 29 Teca digitale piemontese: ricerche Ricerca testuale libera Ricerca base combinata su più campi 30 15

16 Teca digitale piemontese: ricerche Ricerca avanzata Ricerca per tipologia 31 Teca digitale piemontese: ricerche Ricerca per ente 32 16

17 Teca digitale piemontese: ricerche Risultato Ricerca per ente 33 Teca digitale piemontese: ricerche Accesso alla pubblicazione Accesso ai metadati 34 17

18 Teca digitale piemontese: ricerche Accesso ai metadati (descrizione sintetica) 35 Teca digitale piemontese: ricerche Accesso alla pubblicazione / fruizione 36 18

19 Teca digitale piemontese: ricerche 37 Teca digitale piemontese: visualizzatore Il modulo di consultazione del materiale digitalizzato permette di: sfogliare l opera pagina per pagina, o saltando alla pagina d interesse non consecutiva, visualizzando le immagini delle pagine-oggetti digitalizzati; salvare in locale le immagini d interesse (in formato jpeg, gif o png) stampare l intera immagine o solo una porzione della stessa Inoltre permette di utilizzare molte altre funzionalità grafiche per agevolare la consultazione, tra cui: zoom in e out ruota ( gradi) ruota inverti i colori ruota adatta alla dimensione della finestra verticale e/o orizzontale adatta alla pagina 38 19

20 Il progetto per un nuovo motore di ricerca trasversale sulle basi dati culturali della Regione Piemonte 39 Motore di ricerca trasversale Pagine statiche Web Motori WEB Biblioteca Digitale Piemontese Altre fonti Dati File testuali 40 20

21 Struttura complessiva del Motore di ricerca trasversale Spiegazione su ambito di ricerca Raffinamento della ricerca con filtro su raggruppamenti concettuali dei risultati Suggerimenti per estendere la ricerca Raffinamento della ricerca con filtro sulle banche dati Opzioni per la visualizzazione dei risultati 41 Un sincero grazie a Elisa Fiorio Plà, Cristina Negro, Andrea Muraca CSI-Piemonte Direzione Coordinamento Dati e Progetti Barbara Bergaglio Mariarosa Masoero Silvia Savioli Simona Dinapoli Grazie per l attenzione 42 21

I progetti della Biblioteca Digitale Piemontese censiti in MICHAEL Daniela Formento

I progetti della Biblioteca Digitale Piemontese censiti in MICHAEL Daniela Formento I progetti della Biblioteca Digitale Piemontese censiti in MICHAEL Daniela Formento Direzione Cultura Regione Piemonte MICHAEL e le politiche locali per i servizi digitali Bologna, 22 febbraio 2008 1 ula

Dettagli

Dimitri Brunetti - Regione Piemonte. La Regione Piemonte per gli archivi e il SAN

Dimitri Brunetti - Regione Piemonte. La Regione Piemonte per gli archivi e il SAN Dimitri Brunetti - Regione Piemonte La Regione Piemonte per gli archivi e il SAN La Regione Piemonte per gli archivi e il SAN Il sistema degli archivi, delle biblioteche e degli istituti culturali del

Dettagli

Esperienze di digitalizzazione. SBN - Poli e Biblioteche SBN - BASI DATI. Il progetto CANDIDO della Biblioteca Universitaria di Pisa

Esperienze di digitalizzazione. SBN - Poli e Biblioteche SBN - BASI DATI. Il progetto CANDIDO della Biblioteca Universitaria di Pisa Esperienze di digitalizzazione Il progetto CANDIDO della Biblioteca Universitaria di Pisa Biblioteca Universitaria di Pisa Sala Storica, Via Curtatone e Montanara, 15 Pisa, 4 giugno 2004 Istituto Centrale

Dettagli

Note in archivio Giovanni Bruno

Note in archivio Giovanni Bruno Note in archivio Giovanni Bruno (gbruno@regesta.com) I Colloqui di MultiMedia La multimedialità al servizio dei beni culturali Roma, 19 aprile 2007 > cos è Note in archivio. > Note in archivio è un iniziativa

Dettagli

Programmi di digitalizzazione, accesso in rete e conservazione

Programmi di digitalizzazione, accesso in rete e conservazione Programmi di digitalizzazione, accesso in rete e conservazione Giuliana Sgambati MiBAC - ICCU gi.sgambati@iccu.sbn.it Progetto Centri e-learning 2 Napoli, 30 gennaio, 2009 Cultura Italia: punto di accesso

Dettagli

Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia Capo I Disposizioni generali. Art. 1 (Finalità) Art. 2 (Patrimonio fotografico d interesse regionale)

Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia Capo I Disposizioni generali. Art. 1 (Finalità) Art. 2 (Patrimonio fotografico d interesse regionale) - 1 - Capo I Disposizioni generali Art. 1 (Finalità) 1. La Regione, nel quadro delle proprie competenze in materia di attività e di beni culturali, promuove, gestisce e valorizza il patrimonio fotografico

Dettagli

CONVENZIONE PER L'ADESIONE DELLE BIBLIOTECHE DI ENTI LOCALI E DI INTERESSE LOCALE AL SERVIZIO BIBLIOTECARIO REGIONALE PREMESSO

CONVENZIONE PER L'ADESIONE DELLE BIBLIOTECHE DI ENTI LOCALI E DI INTERESSE LOCALE AL SERVIZIO BIBLIOTECARIO REGIONALE PREMESSO CONVENZIONE PER L'ADESIONE DELLE BIBLIOTECHE DI ENTI LOCALI E DI INTERESSE LOCALE AL SERVIZIO BIBLIOTECARIO REGIONALE PREMESSO che la Regione Calabria ha costituito il Sistema Bibliotecario Regionale (SBR)

Dettagli

Descrizione archivistica

Descrizione archivistica Archiui è la piattaforma open source per la gestione digitale del patrimonio culturale. E costruita con i migliori software open source internazionali come Collective Access (per il back-end), Wordpress

Dettagli

Science and Technology Digital Library

Science and Technology Digital Library Science and Technology Digital Library l obiettivo sviluppare un sistema integrato per l accesso all informazione sulla Ricerca Scientifica e Tecnologica a beneficio di diverse comunità di utenti i destinatari

Dettagli

Da MINERVA e MICHAEL a CulturaItalia: la partecipazione italiana a Europeana

Da MINERVA e MICHAEL a CulturaItalia: la partecipazione italiana a Europeana Da MINERVA e MICHAEL a CulturaItalia: la partecipazione italiana a Europeana www.culturaitalia.it Rossella Caffo Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni

Dettagli

Michael Esperienze, progetti e politiche locali per i servizi digitali

Michael Esperienze, progetti e politiche locali per i servizi digitali Michael Esperienze, progetti e politiche locali per i servizi digitali Introduzione IBC Alessandro Zucchini BOLOGNA, 22 Febbraio 2008 INFORMAZIONE DI SERVIZIO Dopo questa, rimangono solo 13 DIAPOSITIVE

Dettagli

L ARCHIVIO STORICO: CONSERVAZIONE E TUTELA. Maurizio Savoja

L ARCHIVIO STORICO: CONSERVAZIONE E TUTELA. Maurizio Savoja L ARCHIVIO STORICO: CONSERVAZIONE E TUTELA Maurizio Savoja Maurizio.savoja@beniculturali.it Codice dei beni culturali Codice dei beni culturali e paesaggistici, d. lgs. 42/2004 Riferimenti ai beni culturali

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Lo Spazio e le Immagini: riordino del patrimonio documentario e fotocartografico del Comune di Venezia SETTORE e Area di Intervento: Patrimonio artistico

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Archivio Storico della Biennale di Venezia: conservazione e valorizzazione dei fondi fotografici e documentari SETTORE e Area di Intervento: Patrimonio

Dettagli

Programma di attività di SERVIZIO POLO ARCHIVISTICO REGIONALE. Versione: 2/2017 (31/10/2017) Stato: Approvato

Programma di attività di SERVIZIO POLO ARCHIVISTICO REGIONALE. Versione: 2/2017 (31/10/2017) Stato: Approvato Programma di attività di SERVIZIO POLO ARCHIVISTICO REGIONALE Versione: 2/2017 (31/10/2017) Stato: Approvato Responsabile: CALZOLARI MARCO Email: PARer@regione.emilia-romagna.it Tel. 051 5273317 - Fax.

Dettagli

Percorsi di Alternanza scuola-lavoro sui beni culturali: ARCHIVIO

Percorsi di Alternanza scuola-lavoro sui beni culturali: ARCHIVIO Percorsi di Alternanza scuola-lavoro sui beni culturali: ARCHIVIO Chi presenta il progetto: Istituto storico per la storia della Resistenza e della società contemporanea. A chi si rivolge: per l a.s. 2016-17

Dettagli

500 giovani per la cultura

500 giovani per la cultura 500 giovani per la cultura Piano per la formazione frontale Il programma di formazione frontale, comune a tutti gli ambiti disciplinari e ai diversi settori del patrimonio culturale, si articola i 00 ore

Dettagli

La dematerializzazione dei documenti in Provincia di Firenze

La dematerializzazione dei documenti in Provincia di Firenze La dematerializzazione dei documenti in Provincia di Firenze in Provincia di Firenze Sommario Premessa Dematerializzazione dei documenti La scelta strategica Gestione flussi Un caso concreto Diffusione

Dettagli

Allegati digitali: istruzioni per l uso

Allegati digitali: istruzioni per l uso Piattaforma IBC-xDams Allegati digitali: istruzioni per l uso Alle descrizioni presenti nel back office di IBC-xDams possono essere allegati file di tipo immagine che riproducono i documenti descritti,

Dettagli

Cartografia e open data Utili nel quotidiano, indispensabili nell emergenza

Cartografia e open data Utili nel quotidiano, indispensabili nell emergenza Cartografia e open data Utili nel quotidiano, indispensabili nell emergenza L infrastruttura IRDAT e la condivisione dei dati nella Regione FVG ForumPA 2015 - Roma, 26 maggio2015 Massimiliano Basso Insiel

Dettagli

Il Portale degli archivi d impresa. Antonella Mulè Direzione generale per gli archivi

Il Portale degli archivi d impresa. Antonella Mulè Direzione generale per gli archivi Il Portale degli archivi d impresa Direzione generale per gli archivi Il Portale degli archivi d impresa è uno dei portali tematici del SAN, il sistema archivistico nazionale Direzione generale per gli

Dettagli

PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE DELLA PROVINCIA DI VERONA (SMPvr)

PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE DELLA PROVINCIA DI VERONA (SMPvr) PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE DELLA PROVINCIA DI VERONA (SMPvr) Approvato con deliberazione del Consiglio provinciale n. 91 del 16 dicembre 2009 INDICE Titolo I articolo 1 articolo

Dettagli

Sistemi informativi e beni culturali

Sistemi informativi e beni culturali Sistemi informativi e beni culturali Modulo 2 - Le biblioteche e SBN Prof. Pierluigi Feliciati a.a. 2014/15 SBN: un servizio Il Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) è la rete delle biblioteche italiane

Dettagli

REPUBBLICA DI SAN MARINO

REPUBBLICA DI SAN MARINO REPUBBLICA DI SAN MARINO DECRETO DELEGATO 8 luglio 2013 n.81 Noi Capitani Reggenti la Serenissima Repubblica di San Marino Visto l articolo 15, comma 2, della Legge 11 maggio 2012 n.50; Vista la deliberazione

Dettagli

SBN e Authority Control evoluzione e aspetti operativi

SBN e Authority Control evoluzione e aspetti operativi Cataloghi bibliografici in evoluzione il panorama italiano formati di scambio e strategie di condivisione dei dati Mercoledì 23 novembre 2016 Università degli Studi Roma Tre III Sessione Tavola rotonda

Dettagli

Social in Social out. Un caso di furti in biblioteche al tempo dei social media

Social in Social out. Un caso di furti in biblioteche al tempo dei social media . Un caso di furti in biblioteche al tempo dei social media a cura di Bruna Blasco Funzionario della Soprintendenza Beni Librari della Regione Piemonte Milano Palazzo ex Stelline Sala Bramante 13 marzo

Dettagli

I software di descrizione e riordino

I software di descrizione e riordino I software di descrizione e riordino Caratteristiche generali strumenti di lavoro concepiti innanzitutto per supportare l intervento degli archivisti sul campo. costruzione e gestione di contenuti individuazione,

Dettagli

Presentazione attività del Centro per la cultura d'impresa per convegno AFT

Presentazione attività del Centro per la cultura d'impresa per convegno AFT Presentazione attività del per convegno AFT Ente Centro per la cultura d'impresa Indirizzo via Camperio, 1 20123 Milano, tel. 02.72011757 Referente scientifico Maria Chiara Corazza corazza@culturadimpresa.org

Dettagli

software per l ordinamento e l inventariazione degli archivi storici ("Sesamo", con la sua variante "Mens" per gli archivi personali) e successivament

software per l ordinamento e l inventariazione degli archivi storici (Sesamo, con la sua variante Mens per gli archivi personali) e successivament Gli archivi storici sul Web. Progetto per un sistema integrato di descrizione archivistica accessibile in Internet. Barbara Bertini e Maurizio Savoja, Archivio di Stato di Milano (Conferenza dei Direttori

Dettagli

Direzione Generale CULTURA E RICERCA PIANO DELLA CULTURA (L.R. 21/2010) Attuazione anno Progetto regionale

Direzione Generale CULTURA E RICERCA PIANO DELLA CULTURA (L.R. 21/2010) Attuazione anno Progetto regionale Allegato A) Direzione Generale CULTURA E RICERCA PIANO DELLA CULTURA 2012-2015 (L.R. 21/2010) Attuazione anno 2017 Progetto regionale Biblioteche e archivi nella società dell informazione e della conoscenza

Dettagli

SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE. Art. 1

SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE. Art. 1 CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI JESI, ENTE GESTORE DEL POLO, E IL SISTEMA BIBLIOTECARIO LOCALE DELL UNIONE MONTANA DELL ESINO-FRASASSI PER LA PARTECIPAZIONE AL POLO BIBLIOTECARIO PROVINCIALE SBN- PERIODO

Dettagli

Le funzioni di tutela e le attività di restauro sul patrimonio librario e documentario trentino

Le funzioni di tutela e le attività di restauro sul patrimonio librario e documentario trentino en Tr di Pr o vi nc ia Au no m a Le funzioni di tutela e le attività di restauro sul patrimonio librario e documentario trentino Cavalese, Magnifica Comunità di Fiemme - 3 agos 2016 vi nc ia Au en Tr di

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI IRAP PER I PRIVATI CHE INVESTONO IN CULTURA E PAESAGGIO

AGEVOLAZIONI FISCALI IRAP PER I PRIVATI CHE INVESTONO IN CULTURA E PAESAGGIO AGEVOLAZIONI FISCALI IRAP PER I PRIVATI CHE INVESTONO IN CULTURA E PAESAGGIO La Legge Regionale n. 45/2012 prevede agevolazioni fiscali per le imprese ed i liberi professionisti che contribuiscono alla

Dettagli

Linee Guida per la catalogazione degli audiovisivi in SBN

Linee Guida per la catalogazione degli audiovisivi in SBN FERRARA, 23 marzo 2007 CONSERVARE IL NOVECENTO. LE MEMORIE DELLA VOCE. Linee Guida per la catalogazione degli audiovisivi in SBN Patrizia Martini Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Biblioteca Interdipartimentale Scienze Agrarie e Veterinarie

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Biblioteca Interdipartimentale Scienze Agrarie e Veterinarie PIANO DI SVILUPPO TRIENNALE DELLE ATTIVITA 2015-2017 Il piano di sviluppo triennale delle attività, redatto dalla Coordinatrice di concerto con il Presidente ed approvato dal Consiglio di Biblioteca, individua

Dettagli

PatER IL NUOVO CATALOGO DEL PATRIMONIO CULTURALE REGIONALE. Fiamma Lenzi

PatER IL NUOVO CATALOGO DEL PATRIMONIO CULTURALE REGIONALE. Fiamma Lenzi PatER IL NUOVO CATALOGO DEL PATRIMONIO CULTURALE REGIONALE Fiamma Lenzi IBC x il Sistema musei dell Emilia-Romagna Bologna - 2 dicembre 2016 Catalogazione promossa da IBC in collaborazione con musei e

Dettagli

La convergenza tra archivi, l'interoperabilità. Iniziative concrete: MINERVAeC

La convergenza tra archivi, l'interoperabilità. Iniziative concrete: MINERVAeC La convergenza tra archivi, biblioteche e musei e l'interoperabilità. Iniziative concrete: CulturaItalia, li MICHAEL, MINERVAeC La Biblioteca Digitale Europea i2010: 0 Biblioteche edgta digitali http://ec.europa.eu/information_society/activities/digital_libraries/index_en.htm

Dettagli

L'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione del Ministero per i beni e le attività culturali e la Conferenza Episcopale Italiana,

L'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione del Ministero per i beni e le attività culturali e la Conferenza Episcopale Italiana, CONVENZIONE TRA L'ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE DEL MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI E LA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA CIRCA LE MODALITA' DI COLLABORAZIONE PER L'INVENTARIO

Dettagli

Organizzazione dell'archivio corrente e gestione dei documenti Disciplinare del protocollo e archivio corrente

Organizzazione dell'archivio corrente e gestione dei documenti Disciplinare del protocollo e archivio corrente Organizzazione dell'archivio corrente e gestione dei documenti Disciplinare del protocollo e archivio corrente Archivio corrente Archivio corrente: complesso dei documenti prodotti da un soggetto nello

Dettagli

La soluzione software per la catalogazione, ricerca e gestione delle Opere d Arte

La soluzione software per la catalogazione, ricerca e gestione delle Opere d Arte La soluzione software per la catalogazione, ricerca e gestione delle Opere d Arte LG Software Viale del Lavoro, 21 37036 San Martino Buon Albergo Verona Contatti Sito: Mail: www.lgsoftware.it - www.eartgallery.it

Dettagli

La valorizzazione dei Fondi speciali della Biblioteca Renato Fucini di Empoli

La valorizzazione dei Fondi speciali della Biblioteca Renato Fucini di Empoli La valorizzazione dei Fondi speciali della Biblioteca Renato Fucini di Empoli Comperio Data Blitz 2017 Buone pratiche e progetti per la cooperazione tra biblioteche Pistoia, 22 aprile 2017 La Rete documentaria

Dettagli

All. A2 ARCHIVI. Soggetto proponente: COMUNE DI BOLOGNA - PROGETTI PRESENTATI: N. 2

All. A2 ARCHIVI. Soggetto proponente: COMUNE DI BOLOGNA - PROGETTI PRESENTATI: N. 2 All. A2 PIANO PROVINCIALE 2011 - SCHEMA RIASSUNTIVO DEI PROGETTI PER I QUALI SI PROPONE UN INTERVENTO DIRETTO DELL'ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA TIPOLOGIA

Dettagli

Prospettive per la cooperazione SBN. M. Ferrarini Istituto per i beni artistici culturali e naturali Regione Emilia-Romagna

Prospettive per la cooperazione SBN. M. Ferrarini Istituto per i beni artistici culturali e naturali Regione Emilia-Romagna Prospettive per la cooperazione SBN M. Ferrarini Istituto per i beni artistici culturali e naturali Regione Emilia-Romagna L'organizzazione bibliotecaria regionale è costituita dall'insieme di biblioteche,

Dettagli

Linee guida per un 3D di qualità

Linee guida per un 3D di qualità Giuliana DE FRANCESCO - MiBAC Maria Teresa NATALE - MINERVAeC MINERVAeC, Ministerial Network for Valorising Activities in Digitisation Linee guida per un 3D di qualità MINERVA, MINERVAplus (2002-2005)

Dettagli

Organizzazione e controllo dell authority file: le esperienze in campo

Organizzazione e controllo dell authority file: le esperienze in campo ARCHIVI E VOCI D AUTORITÀ METODOLOGIE ED ESPERIENZE A CONFRONTO PER I BENI ARCHIVISTICI, LIBRARI E STORICO-ARTISTICI BOLOGNA, 3 OTTOBRE 2000 Organizzazione e controllo dell authority file: le esperienze

Dettagli

IRE-SUD SARDEGNA USI CIVICI

IRE-SUD SARDEGNA USI CIVICI Valentina Ghiani Direzione Generale degli Affari Generali e della Società dell Informazione Forum PA - Contenuti Analisi, progettazione e realizzazione di un sistema per la gestione degli atti amministrativi

Dettagli

Scenario di riferimento

Scenario di riferimento Scenario di riferimento La biblioteca vive in questi anni un importante momento di passaggio, da struttura dedicata primariamente a fornire ai propri utenti documenti a stampa presenti in loco, a centro

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 21/12 DEL

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 21/12 DEL IBERAZIONE N. 21/12 17.5.2005 Oggetto: Catalogazione del patrimonio culturale della Sardegna. Funzionamento e prospettive di sviluppo del Centro Catalogo Beni Culturali. Approvazione attività triennio

Dettagli

Introduzione a SBN. Francesca Russo.

Introduzione a SBN. Francesca Russo. Introduzione a SBN Francesca Russo http://www.storia.unina.it/snsp Il Progetto SBN SBN è il progetto principale del Ministero dei Beni Culturali La riflessione su SBN nasce nel corso degli anni '70 Uno

Dettagli

Proposta di deliberazione

Proposta di deliberazione Proposta di deliberazione OGGETTO: Deliberazione del Consiglio comunale di una proposta di indirizzo alla Giunta avente come oggetto la partecipazione al programma della Regione Piemonte di Valorizzazione

Dettagli

Progetti europei nel DCH

Progetti europei nel DCH Progetti europei nel DCH Rossella Caffo Direttore ICCU Contenuti della presentazione Il settore dei Beni Culturali Digitali Tre progetti collegati e complementari: DC-NET, INDICATE e LINKED HERITAGE Prossimi

Dettagli

(Italia) Sesso Femminile Data di nascita 29/07/1977 Nazionalità Italiana. Coordinatore del progetto

(Italia) Sesso Femminile Data di nascita 29/07/1977 Nazionalità Italiana. Coordinatore del progetto Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI Ippolito Enrica (Italia) enrica.ippolito@gmail.com Sesso Femminile Data di nascita 29/07/1977 Nazionalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE 2015 alla data attuale

Dettagli

La catalogazione del patrimonio archeologico

La catalogazione del patrimonio archeologico Le prime applicazioni informatiche al patrimonio culturale sono da far risalire agli anni Sessanta del Novecento. Le esperienze iniziali sono state di carattere prettamente documentario e hanno avuto il

Dettagli

Il CSI Piemonte ed il riuso tra enti della pubblica amministrazione

Il CSI Piemonte ed il riuso tra enti della pubblica amministrazione Il CSI Piemonte ed il riuso tra enti della pubblica amministrazione Incontro con la Regione Siciliana Francesco Pirastu Direzione Commerciale Nazionale Torino, 18/05/2012 Il CSI Piemonte 18/05/2012 2 CSI-Piemonte

Dettagli

Istituzioni e Territori

Istituzioni e Territori Istituzioni e Territori Obiettivo Ristrutturare l attuale offerta dei servizi ICT a supporto dell Area Lavoro, Impresa e Sviluppo Economico attraverso la realizzazione di un quadro organico di interventi

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA PROTOCOLLO DI INTESA TRA LA PROVINCIA DI BIELLA E IL COMUNE DI CANDELO IL COMUNE DI DORZANO IL COMUNE DI MAGNANO IL COMUNE DI MOTTALCIATA IL COMUNE DI ROPPOLO IL COMUNE DI VALDENGO IL COMUNEDI VIVERONE

Dettagli

Ricognizione Impiantistica Sportiva. Genesi Metodologia Finalità

Ricognizione Impiantistica Sportiva. Genesi Metodologia Finalità Ricognizione Impiantistica Sportiva Genesi Metodologia Finalità La Regione Piemonte e la programmazione Il settore sport della Direzione Turismo Sport e Parchi della Regione Piemonte, al fine di ottenere

Dettagli

Le fonti documentarie per lo studio della moda

Le fonti documentarie per lo studio della moda Le fonti documentarie per lo studio della moda Soprintendenza per i Beni librari e documentari IBC Soprintendente: Dr.ssa Rosaria Campioni Responsabile catalogazione fondi grafici: Giuseppina Benassati

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA PROGETTO CARG

REGIONE LOMBARDIA PROGETTO CARG REGIONE LOMBARDIA PROGETTO CARG Manuale Consultazione Dati Progetto CARG e altri dati geologici Scopo di questo manuale è aiutare l utente a reperire tutti i documenti, gli elaborati e i dati che Regione

Dettagli

Accesso geografico alle collezioni e alle opere d'arte lombarde

Accesso geografico alle collezioni e alle opere d'arte lombarde Accesso geografico alle collezioni e alle opere d'arte lombarde Sergio URBISCI (*), Marino DELFINO (**) (*) Direzione Generale Cultura, Regione Lombardia, P.za Città di Lombardia, 20124 Milano Tel. 02/6765.2655,

Dettagli

Visto il CCNL ; Visto il vigente Regolamento Area Posizioni Organizzative;

Visto il CCNL ; Visto il vigente Regolamento Area Posizioni Organizzative; Dipartimento V Servizio 3 Promozione dello sviluppo culturale metropolitano e politiche giovanili. Reti delle biblioteche Il Dirigente: Dott. Valerio De Nardo AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTRIBUZIONE DELL

Dettagli

LA RETE SENTIERISTICA REGIONALE DELLA LOMBARDIA: STRATEGIE FUTURE

LA RETE SENTIERISTICA REGIONALE DELLA LOMBARDIA: STRATEGIE FUTURE LA RETE SENTIERISTICA REGIONALE DELLA LOMBARDIA: STRATEGIE FUTURE Pietro Lenna, Regione Lombardia, Direzione Generale Qualità dell Ambiente (27 Settembre 2006) Attività dedicate alla sentieristica, della

Dettagli

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo 500 giovani per la cultura Piano per la formazione frontale Roma, 16 giugno 2015 La metadatazione dei dati catalografici gestiti dall ICCD: schemi

Dettagli

IMPRESA CULTURALE. Luce per la didattica

IMPRESA CULTURALE. Luce per la didattica IMPRESA CULTURALE Luce per la didattica L IMPRESA Impresa in genere, ciò che si imprende a fare o che si ha in animo di fare: Indica per lo più azioni, individuali o collettive, di una certa importanza

Dettagli

Progetto di formazione Labirinti Laboratorio

Progetto di formazione Labirinti Laboratorio Progetto di sperimentazione per il trattamento informatico degli inventari degli archivi storici comunali attraverso l'uso di linguaggi di marcatura Progetto di formazione Labirinti Laboratorio Gruppo

Dettagli

Flussi informativi integrati

Flussi informativi integrati Direzione Sistemi Informativi e Portale di Ateneo La presentazione è volutamente densa di contenuti affinché possa essere sufficientemente esaustiva per una lettura che prescinda dall evento in cui queste

Dettagli

23 - INDICE DELLA MATERIA AMMINISTRAZIONE DIGITALE E GESTIONE INFORMATICA DEI DOCUMENTI

23 - INDICE DELLA MATERIA AMMINISTRAZIONE DIGITALE E GESTIONE INFORMATICA DEI DOCUMENTI 23 - INDICE DELLA MATERIA AMMINISTRAZIONE DIGITALE E GESTIONE INFORMATICA DEI DOCUMENTI M111 Master formazione, gestione e conservazione informatica dei documenti delle P.A...pag. 2 E269 Dall archivio

Dettagli

Dal protocollo interoperabile alla conservazione degli archivi digitali: la costruzione del sistema

Dal protocollo interoperabile alla conservazione degli archivi digitali: la costruzione del sistema Dal protocollo interoperabile alla conservazione degli archivi digitali: la costruzione del sistema Ilaria Pescini PO Archivi e sistema documentale Livorno, 4 luglio 2008 1 Visione sistemica della gestione

Dettagli

Regole per la gestione di anagrafiche e oggetti standard: i/aurora/download/aurora%20- %201_0%

Regole per la gestione di anagrafiche e oggetti standard:  i/aurora/download/aurora%20- %201_0% FASI AZIONI STRUMENTI (in grassetto quelli previsti dalla normativa vigente) ARCHIVIO CORRENTE a. AZIONI DI PIANIFICAZIONE: Individuazione della/e Area Organizzativa Omogenea Pianificazione delle caselle

Dettagli

InFormare sul Sistema Bibliotecario e sui servizi delle biblioteche Unipa Cerca una Biblioteca Unipa e scopri i servizi

InFormare sul Sistema Bibliotecario e sui servizi delle biblioteche Unipa Cerca una Biblioteca Unipa e scopri i servizi informabiblioteche InFormare sul Sistema Bibliotecario e sui servizi delle biblioteche Unipa Cerca una Biblioteca Unipa e scopri i servizi informabiblioteche informa è il nuovo servizio del Sistema bibliotecario

Dettagli

L ARCHIVIO CARLO MARIA MARTINI. La memoria dei padri è un atto di giustizia" Papa Francesco

L ARCHIVIO CARLO MARIA MARTINI. La memoria dei padri è un atto di giustizia Papa Francesco L ARCHIVIO CARLO MARIA MARTINI La memoria dei padri è un atto di giustizia" Papa Francesco L ARCHIVIO CARLO MARIA MARTINI L archivio di Carlo Maria Martini è costituito da più nuclei documentari conservati

Dettagli

MEDICAL TUTORIAL: motore di ricerca clinico epidemiologico

MEDICAL TUTORIAL: motore di ricerca clinico epidemiologico MEDICAL TUTORIAL: motore di ricerca clinico epidemiologico Descrizione sintetica del progetto Il progetto ha voluto dare un nuovo strumento per il lavoro clinico sia come analisi epidemiologica che come

Dettagli

Definizione di una metodologia per l utilizzo d infrastrutture digitali per la produzione, la condivisione e la protezione di dati e applicativi

Definizione di una metodologia per l utilizzo d infrastrutture digitali per la produzione, la condivisione e la protezione di dati e applicativi Definizione di una metodologia per l utilizzo d infrastrutture digitali per la produzione, la condivisione e la protezione di dati e applicativi necessari per lo studio ed il monitoraggio nel tempo dello

Dettagli

Archivi pubblici e privati in Sardegna

Archivi pubblici e privati in Sardegna Archivi pubblici e privati in Sardegna Strumenti per la didattica della storia europea del 1914-1918 Monica Grossi Soprintendente archivistico per la Sardegna monica.grossi@beniculturali.it www.sa-sardegna.beniculturali.it

Dettagli

PORTO Publications Open Repository Torino

PORTO Publications Open Repository Torino Politecnico di Torino PORTO Publications Open Repository Torino Paolo Tealdi, Maddalena Morando Torino, 13 maggio 2011 1 Indice Informazioni generali sul sistema Perché abbiamo scelto Eprints Le principali

Dettagli

APPENDICE 3 Export dati in formato XML

APPENDICE 3 Export dati in formato XML APPENDICE 3 Export dati in formato XML L'Appendice 3 costituisce un nuovo capitolo del Manuale Utente dell applicativo. Al fine di garantire lo scambio di dati con altri applicativi di riordino e inventariazione

Dettagli

Memoria Fidei. Roma 23/25 Ottobre Shades. Software for historical archives description. Giuseppe Antonio Alette

Memoria Fidei. Roma 23/25 Ottobre Shades. Software for historical archives description. Giuseppe Antonio Alette Memoria Fidei Roma 23/25 Ottobre 2013 Giuseppe Antonio Alette pinoa@fastwebnet.it 1 "Memoria Fidei" - Roma, 23/25 Ottobre 2013 1 2 è un programma informatico appositamente disegnato per la descrizione,

Dettagli

Protocollo d intesa tra

Protocollo d intesa tra Ministero per Culturali Dipartimento i Beni e le Attività per i Beni Culturali e Paesaggistici Regione Autonoma della Sardegna Protocollo d intesa tra MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI DIPARTIMENTO

Dettagli

Manuale Operativo per l utente

Manuale Operativo per l utente PORTUP Utilizzatori Professionali Manuale Operativo per l utente versione 2 Autore: Servizio Sitemi Informativi Servizi Web File: PORTUP_ManualeOperativo_utente_v1.doc Ultimo aggiornamento: 02/08/2013

Dettagli

Il back end di doclife network è utilizzato dalla sede centrale e dagli amministratori dell azienda che adotta il sistema.

Il back end di doclife network è utilizzato dalla sede centrale e dagli amministratori dell azienda che adotta il sistema. presenta SCENARIO ED ESIGENZE Aziende organizzate con una struttura «centro-periferia» che hanno esigenza di: _ avere un repository virtuale per organizzare il proprio corpus informativo (knowledge management)

Dettagli

OPEN DATA: OBIETTIVI. Sfruttamento intelligente del patrimonio informativo pubblico da parte di tutti. For Research.

OPEN DATA: OBIETTIVI. Sfruttamento intelligente del patrimonio informativo pubblico da parte di tutti. For Research. OPEN DATA: OBIETTIVI Sfruttamento intelligente del patrimonio informativo pubblico da parte di tutti For Government For Research For Business For Democracy ECOSISTEMA DIGITALE PUBBLICO-PRIVATO LE RAGIONI

Dettagli

SIstema di MONitoraggio integrato per la valutazione delle politiche

SIstema di MONitoraggio integrato per la valutazione delle politiche SIstema di MONitoraggio integrato per la valutazione delle politiche Paola Leproni Centro di competenza Sistemi di Governo Si.MON. Indicatori di sintesi per il monitoraggio delle politiche Servizi decisionali

Dettagli

Sistema Informativo del Lavoro e della Formazione Professionale

Sistema Informativo del Lavoro e della Formazione Professionale Sistema Informativo del Lavoro e della Formazione Professionale Borsa Lavoro Servizi on line dedicati ai Cittadini INDICE 1 INTRODUZIONE...4 2 ACCESSO AI SERVIZI ON LINE...5 3 BORSA LAVORO...6 3.1 Aggiorna

Dettagli

FOTOGRAFIA* Scheda F/AIM di catalogo 15,00 corredata da immagine digitalizzata Scheda F/AIM di precatalogo 8,00 corredata da immagine digitalizzata

FOTOGRAFIA* Scheda F/AIM di catalogo 15,00 corredata da immagine digitalizzata Scheda F/AIM di precatalogo 8,00 corredata da immagine digitalizzata STANDARD DI RIFERIMENTO STANDARD E TARIFFE PER LE SCHEDE DI CATALOGAZIONE Per i tracciati catalografici si rimanda agli standard ICCD ed alle relative norme di compilazione pubblicate sul sito www.iccd.beniculturali.it.

Dettagli

DOCUMATIC IL MODULO ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA

DOCUMATIC IL MODULO ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMATIC IL MODULO ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA Il modulo Archiviazione Sostitutiva di DOCUMATIC è allineato con la normativa corrente per l archiviazione sostitutiva. Questo il flusso operativo: Creazione

Dettagli

Musica a scuola. Repository multimediale di buone pratiche nella didattica della musica nel primo e nel secondo ciclo di istruzione INTRODUZIONE

Musica a scuola. Repository multimediale di buone pratiche nella didattica della musica nel primo e nel secondo ciclo di istruzione INTRODUZIONE ! Musica a scuola Repository multimediale di buone pratiche nella didattica della musica nel primo e nel secondo ciclo di istruzione INTRODUZIONE La Legge 107/15 affida alla musica un ruolo di primaria

Dettagli

Guida a Foro Italiano

Guida a Foro Italiano http://www.dsg.unibo.it/it/biblioteca Guida a Foro Italiano La risorsa è accessibile attraverso il Portale del Sistema Bibliotecario di Ateneo (http://www.sba.unibo.it) seguendo il percorso: Risorse online

Dettagli

La ricerca con le banche dati

La ricerca con le banche dati La ricerca con le banche dati O Si è passato dal concetto di possesso a quello di accesso del documento Cosa è cambiato nelle biblioteche La ricerca bibliografica NON vuol dire O Utilizzare un generico

Dettagli

CONCORSO PER ASSISTENTE INDIRIZZO STORICO/CULTURALE

CONCORSO PER ASSISTENTE INDIRIZZO STORICO/CULTURALE CONCORSO PER ASSISTENTE INDIRIZZO STORICO/CULTURALE NOTA BENE: a titolo esemplificativo si fornisce la seguente bibliografia/webgrafia di riferimento. Si specifica che essa non vincola in alcun modo la

Dettagli

Scheda RA Reperti Archeologici

Scheda RA Reperti Archeologici MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE Strumenti terminologici Scheda RA Reperti Archeologici base di lavoro per il Thesaurus per la compilazione

Dettagli

Gestione della biblioteca digitale e interoperabilità: le Linee guida tecniche. cooperazione.

Gestione della biblioteca digitale e interoperabilità: le Linee guida tecniche. cooperazione. Gestione della biblioteca digitale e interoperabilità: le Linee guida tecniche MINERVA come strumento di cooperazione Anna Maria Tammaro Annamaria.tammaro@unipr.it Sintesi Interoperabilità e gestione della

Dettagli

ALLEGATO A ALLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (SCHEDA SULL ISTITUZIONE) L.R. 21/2010 TABELLA delle ISTITUZIONI CULTURALI DI RILIEVO REGIONALE 2014

ALLEGATO A ALLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (SCHEDA SULL ISTITUZIONE) L.R. 21/2010 TABELLA delle ISTITUZIONI CULTURALI DI RILIEVO REGIONALE 2014 ALLEGATO A ALLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (SCHEDA SULL ISTITUZIONE) L.R. 21/2010 TABELLA delle ISTITUZIONI CULTURALI DI RILIEVO REGIONALE 2014 1 - IDENTIFICAZIONE E DATI GENERALI DELL ISTITUZIONE 1.1.Denominazione..

Dettagli

GUIDA ALLA CONSULTAZIONE DEL PROGETTO

GUIDA ALLA CONSULTAZIONE DEL PROGETTO S.I.T. (Sistema Informativo Territoriale) Il GEOPORTALE integrato per la consultazione dei dati territoriali GUIDA ALLA CONSULTAZIONE DEL PROGETTO PREMESSA Il Geoportale si presenta con l'intento di offrire

Dettagli

Conservare il Novecento. I manifesti. Rosaria Campioni

Conservare il Novecento. I manifesti. Rosaria Campioni 1 Conservare il Novecento. I manifesti Rosaria Campioni Il convegno Conservare il Novecento promosso dalla Soprintendenza per i beni librari e documentari dell IBC congiuntamente all Associazione Italiana

Dettagli

Diffusione on-line di articoli e carte della Società Geologica Italiana On-line distribution of paper and maps of the Italian Geological Society

Diffusione on-line di articoli e carte della Società Geologica Italiana On-line distribution of paper and maps of the Italian Geological Society Diffusione on-line di articoli e carte della Società Geologica Italiana On-line distribution of paper and maps of the Italian Geological Society P. Conti, L. Carmignani conti@unisi.it, luigi.carmignani@unisi.it

Dettagli

Autonomia del regime giuridico dell informazione territoriale rispetto all informazione ambientale: legge 241/1990 v.s. d. lgs.

Autonomia del regime giuridico dell informazione territoriale rispetto all informazione ambientale: legge 241/1990 v.s. d. lgs. Sommario: Rilevanza dell informazione ambientale e territoriale (qualificazione in termini di funzione amministrativa e collocazione nel quadro istituzionale) Autonomia del regime giuridico dell informazione

Dettagli

CONFERENZA EPISCOPALE PIEMONTESE

CONFERENZA EPISCOPALE PIEMONTESE CONFERENZA EPISCOPALE PIEMONTESE REGIONE PIEMONTE PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE PIEMONTE E CONFERENZA EPISCOPALE PIEMONTESE PER LA SALVAGUARDIA E LA VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI DI INTERESSE RELIGIOSO

Dettagli

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2012 DELL IBACN BILANCIO PLURIENNALE

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2012 DELL IBACN BILANCIO PLURIENNALE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2012 DELL IBACN BILANCIO PLURIENNALE 2012-2014 Negli ultimi due anni si sono succedute, senza soluzione di continuità, manovre finanziarie a partire dal Decreto Legge

Dettagli

Liste di autorità per l indicizzazione e la conservazione digitale dell archivio del CNUCE e della CGI

Liste di autorità per l indicizzazione e la conservazione digitale dell archivio del CNUCE e della CGI XXVI Convegno Internazionale Ass.I.Term Terminologia e organizzazione della conoscenza nella conservazione della memoria digitale Liste di autorità per l indicizzazione e la conservazione digitale dell

Dettagli

LE BANCHE DATI NORMATIVE E GIURISPRUDENZIALI

LE BANCHE DATI NORMATIVE E GIURISPRUDENZIALI Guide all uso di banche dati LE BANCHE DATI NORMATIVE E GIURISPRUDENZIALI di Lucia Antonelli 27 luglio 2016 Obiettivi della guida Albo nazionale Segretari comunali e provinciali Indice Banche dati istituzionali

Dettagli