Le carte di credito. 1. Disciplina. 2. Carte bilaterali e carte trilaterali. 3. L utilizzo delle carte di credito. 4. La smart card.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le carte di credito. 1. Disciplina. 2. Carte bilaterali e carte trilaterali. 3. L utilizzo delle carte di credito. 4. La smart card."

Transcript

1 17 Le carte di credito SOMMARIO 1. Disciplina. 2. Carte bilaterali e carte trilaterali. 3. L utilizzo delle carte di credito. 4. La smart card. 1. Disciplina Dalla carta bancomat e dal sistema POS si distingue la carta di credito. Se la prima svolge una mera funzione di trasmissione del denaro, in quanto il regolamento è contestuale alla transazione, la carta di credito dà diritto al suo titolare di ottenere beni o servizi dai fornitori convenzionati, attraverso la sottoscrizione di ordini di pagamento predisposti dall istituto, ovvero lo scontrino emesso da un apposita macchina validatrice in dotazione all esercizio convenzionato. Il pagamento in denaro è dunque posticipato rispetto alla transazione. Anche la carta di credito, come la carta di debito bancomat, consiste in una tessera di plastica riportante il nome del titolare, la sua firma autografa, il numero di codice di identificazione e la data di scadenza. Le fonti normative sulla carta di credito sono nel nostro ordinamento assai scarse. Un accenno alle carte di pagamento si trova nella legge 22 maggio 1999, n. 185, di attuazione della direttiva n. 97/7/CE relativa alla protezione del consumatore in materia di contratti a di-

2 358 Altri mezzi di pagamento stanza. Si stabilisce in tale legge che gli stati membri accertano che esistano misure appropriate affinché il consumatore Normativa «possa chiedere l annullamento di un pagamento in caso di utilizzazione fraudolenta della sua carta di pagamento nell ambito di contratti a distanza cui si applica la direttiva». La direttiva si preoccupa dunque di disporre che, nel caso di uso fraudolento della carta di credito, il consumatore possa annullare il pagamento. La normativa in questione prevede altresì che il consumatore possa effettuare il pagamento mediante carta di credito, ove ciò fosse previsto fra le modalità di pagamento da comunicarsi al consumatore. Ulteriori accenni ai pagamenti effettuati con carta di credito sono contenuti negli artt del Testo Unico Bancario, di cui al D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385 e succ. mod. Si stabilisce in particolare all art. 121 che il credito al consumo è: Normativa «la concessione, nell esercizio dell attività commerciale o professionale, di credito sotto forma di dilazione di pagamento, di finanziamento o di altra analoga facilitazione finanziaria a favore di una persona fisica che agisce per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta». In realtà il riferimento alle carte di credito è previsto solamente all art. 126, relativo all apertura di credito non direttamente collegata al loro impiego. A ben vedere, è rinvenibile il collegamento tra le carte di credito e le disposizioni sul credito al consumo, ove si consideri la carta di credito un documento che legittima il suo possessore ad acquistare a credito dagli esercenti convenzionati, beni o servizi, per il pagamento dei quali è obbligato innanzitutto l emittente della carta medesima. Il Testo Unico delle leggi in materia bancaria ha altresì stabilito l esercizio nei confronti del pubblico dell attività di emissione e gestione di carte di credito riservandolo alle banche, agli intermediari iscritti in apposito elenco tenuto dall ufficio italiano cambi, che abbiano forma di società di capitali, oggetto sociale che consenta di svolgere attività di emissione e gestione di carte di credito, capitale sociale versato di almeno ,90 e il possesso da parte dei partecipanti al capitale dei requisiti di onorabilità e da parte degli

3 Le carte di credito 359 esponenti aziendali di professionalità e onorabilità. Le carte di credito, oltre che dalle banche, possono essere emesse anche da società specializzate o da catene di distribuzione commerciale (fidelity card). In quest ultimo caso la carta di credito può essere utilizzata per il pagamento di acquisti effettuati nei punti vendita della catena di appartenenza. Come si configura esattamente la carta di credito? È stata definita la terza generazione dei mezzi di pagamento, dopo la banconota e l assegno bancario: in realtà non è un titolo di credito perché non possiede il requisito fondamentale della trasferibilità del diritto, né è un documento di legittimazione, atteso che il fornitore ha l obbligo contrattuale di effettuare controlli sull identità del portatore e sulla validità del contratto di emissione. Da un punto di vista sostanziale, si tratta di uno strumento di pagamento, che dà luogo a un regolamento in denaro posticipato rispetto alla transazione, da un punto di vista giuridico si tratta di un documento rappresentante un operazione complessa scomponibile a sua volta in una pluralità di rapporti, la cui funzione principale consiste nel procurare all utilizzatore l accesso a beni o servizi presso determinati esercizi convenzionati evitando il versamento immediato del corrispettivo. Le convenzioni regolatrici dei rapporti tra istituto emittente, titolare e fornitore stabiliscono l impegno del titolare della carta, ossia del cliente, di pagare all istituto emittente il prezzo dei beni o servizi ottenuti in un momento successivo a quello dell acquisto, nonché l obbligo del fornitore di fornire i beni o servizi richiesti dal titolare della carta e, ancora, l obbligo dell istituto emittente di pagare al fornitore il corrispettivo dei beni o servizi venduti al netto di una commissione di sconto. 2. Carte bilaterali e carte trilaterali Occorre peraltro distinguere il caso in cui l emittente è l esercente, da quello in cui si tratta invece di un soggetto intermediario che non è una banca. Nel primo caso si parla di carte cosiddette bilaterali, nel secondo di carte trilaterali, a seconda cioè se danno luogo ad un semplice rapporto diretto fra emittente e portatore (ed è il caso delle carte emesse da imprese o gruppi per favorire la vendita dei loro prodotti), ovvero

4 360 Altri mezzi di pagamento se sono emesse da un terzo soggetto con l adesione di un certo numero di esercizi impegnati a vendere a credito ai portatori delle carte. In sostanza, nelle carte trilaterali si è di fronte a due rapporti contrattuali che le parti stipulano preventivamente: da un lato, la convenzione di abbonamento o associazione tra l emittente e il fornitore, dall altro, il contratto di rilascio tra l emittente e l utilizzatore della carta. Infine, il contratto di scambio concluso tra il consumatore e l esercente convenzionato viene a chiudere la trilateralità del rapporto. In sostanza, in base al contratto di associazione, l esercente è impegnato a vendere beni o servizi ad ogni titolare della carta, senza pretendere il pagamento immediato del prezzo in contanti, previa esibizione della carta e sottoscrizione di un documento. L emittente è obbligato così a pagare entro un determinato tempo all esercente gli importi delle note di spesa o degli ordinativi, trattenendo una determinata quota a proprio favore sull importo fatturato. In base al contratto di rilascio stipulato tra cliente e titolare, il primo, a fronte del corrispettivo di una commissione annua, rilascia al secondo la carta di credito, tramite la quale è legittimato ad effettuare acquisti presso gli esercizi convenzionati senza pagamento del prezzo. Il titolare si impegna così alle scadenze pattuite a corrispondere all emittente il prezzo dei beni o servizi acquistati in un determinato periodo. Va considerato che l art. 125, 4 comma, del Testo Unico delle leggi bancarie, concede la possibilità al consumatore di agire contro il finanziatore, nei limiti del credito concesso, di fronte all adempimento del fornitore di beni o servizi. Tale diritto è subordinato al rispetto di due requisiti fondamentali, ossia l aver inutilmente costituito in mora il fornitore di beni o servizi e l esistenza di un accordo che attribuisce al finanziatore l esclusiva per la concessione di credito ai clienti del fornitore. Diversi sono stati i tentativi da parte della dottrina di ricostruire secondo prospettive contrattuali diverse la struttura e la funzione della carta di credito trilaterale. Il problema nasce dal fatto che il contratto tra gli operatori economici affiliati al circuito delle carte e gli emittenti delle stesse non è stato ancora normato dal legislatore italiano e pertanto la regolamentazione del rapporto si basa sulle condizioni generali predisposte nell ambito del sistema gestito dai singoli finanziatori. Vi è chi ha individuato nella funzione tipica della carta di credito

5 Le carte di credito 361 trilaterale una sostituzione nel pagamento, ovvero una modificazione soggettiva del rapporto obbligatorio. Tale prospettiva si incentra sulla spendita della carta di credito dal punto di vista dell esercente convenzionato, applicando in tal modo l istituto della cessione di credito, ex art c.c. I crediti del fornitore verso il titolare della carta si trasferiscono dal fornitore (cedente) all emittente (cessionario). Il contratto tra fornitore ed emittente si qualifica pertanto come vendita di crediti futuri, ossia dei crediti che nel periodo di validità della convenzione si formano per effetto dei contratti di scambio conclusi tra il titolare della carta ed il fornitore. Ciò accade se si utilizza la sostituzione nel pagamento nel lato attivo del rapporto obbligatorio. Se invece la sostituzione si ha nel lato passivo del rapporto obbligatorio, l orientamento prevalente identifica l operazione nella delegazione di pagamento ex art c.c., basata sull ordine di pagamento impartito dal cliente all emittente. Il rapporto di provvista è così disciplinato dal contratto di rilascio (delegante-delegato), mentre quello di valuta dal contratto di scambio (delegante-delegatario) e la convenzione di associazione regola il terzo rapporto (delegatodelegatario). 3. L utilizzo delle carte di credito La scelta della tesi della delegazione ovvero della cessione del credito sembra rilevare ai fini della posizione giuridica del titolare della carta negli effetti della sua sottrazione, o smarrimento, o comunque dell utilizzo indebito della stessa. Sia gli assertori della tesi della cessione sia quelli della tesi della delegazione sostengono, nell utilizzo indebito della carta, una responsabilità dell esercente in caso di accettazione della stessa con dolo o colpa grave. Si è in particolare ravvisato un obbligo dell impresa convenzionata circa la verifica di conformità tra la sottoscrizione della nota di spesa e lo specimen apposto sulla carta, sostenendosi in caso di inadempimento una responsabilità dell esercente sia contrattuale, sia extracontrattuale. Nel caso invece non sia riscontrabile dolo o colpa grave dell esercente, in chi sostiene la delegazione il rischio grava sul titolare della carta, in chi sostiene invece la cessione il rischio grava sull emittente. Nell ipotesi di smarrimento o furto della carta, il titolare deve

6 362 Altri mezzi di pagamento darne immediata comunicazione all emittente e presentare denuncia. Sino a quando la segnalazione di smarrimento o di furto non viene a conoscenza dell emittente, restano a carico del titolare della carta le conseguenze connesse con l eventuale uso abusivo del documento. Va peraltro considerato che la normativa sovranazionale ha recepito la raccomandazione della Commissione della Comunità Europea 17 novembre 1988, n. 590, secondo cui vi è limitazione di responsabilità, nel senso che il proprietario della carta è responsabile sino al momento della notifica del danno subìto in conseguenza della perdita del furto o della riproduzione della carta, nei limiti di una somma pari a 150 per ogni caso, a meno che abbia agito con negligenza o in modo fraudolento. Circa la responsabilità dell esercente convenzionato, è stato considerato il caso del superamento del limite di spesa sopra il quale occorre l autorizzazione dell emittente, superamento che si attua attraverso la sommatoria di varie operazioni singolarmente di importo inferiore a tale limite. La giurisprudenza di merito ha peraltro stabilito che: Giurisprudenza «nel caso di smarrimento o sottrazione di carte di credito utilizzate illecitamente da persone diverse dagli originari beneficiari, il mancato controllo, imputabile all assenza di un minimo di diligenza, da parte del negoziante, della corrispondenza della firma dell acquirente con carta di credito con quella apposta sullo stesso documento costituisce sia violazione degli obblighi contrattuali, assunti con la convenzione, sia violazione del principio del neminem laedere, che si considera esteso anche ai rapporti di credito». Trib. Milano 24 febbraio1994. Sovente, dunque, gli artifici e gli illeciti sulle carte di credito sono desumibili da alcuni elementi quali una molteplicità di acquisti, un importo per ogni operazione al di sotto dei limiti al cui superamento si deve chiedere l autorizzazione, una concentrazione in un breve periodo di tempo delle operazioni. Tali elementi portano a considerare le varie operazioni di acquisto come una unica, per cui l unificazione risulta effettuata allo scopo fraudolento che verrebbe perseguito con le distinte operazioni collocate in un ristretto arco di tempo. In tali casi la giurisprudenza ha individuato sia una responsabilità contrattuale da parte dell esercente, derivante da una negligenza per non aver rilevato un evidente caso di frazionamento di infrazioni e non aver quindi attivato le procedure di controllo, sia una responsa-

7 Le carte di credito 363 bilità extracontrattuale, desumibile dallo stesso tipo di addebito che la banca muove al negoziante. Giurisprudenza «Invero, il comportamento (già contrattualmente censurabile) del negoziante appare rilevante anche sotto il profilo della colpa per non aver rilevato l inganno posto in essere dai terzi, volto ad eludere l obbligo dell autorizzazione, circostanza che l insieme delle operazioni e la loro concentrazione nel tempo rendevano evidente. Si tratterebbe in questo caso di una responsabilità aquiliana per lesione del credito, dal momento che il comportamento colposo del negoziante pregiudica il rapporto che intercorre tra la banca e l effettivo titolare della carta, rendendo alla prima impossibile la ripetizione delle somme del cliente, avendo quest ultimo tempestivamente denunciato la sottrazione della carta a lui intestata». Trib. Milano 9 novembre Naturalmente vi è una precisa responsabilità del titolare della carta per omessa custodia della stessa. Si è visto che in caso di perdita della carta vi è l obbligo per l utilizzatore di comunicare il furto o lo smarrimento e tale obbligo si ritiene osservato solo in quanto l utilizzatore eserciti una costante vigilanza sulla permanenza della carta nella sua sfera di disponibilità. Giurisprudenza «La postulata configurazione di uno specifico obbligo di custodia della carta in capo al suo utilizzatore si prospetta, quindi, funzionale tanto al corretto esercizio dei diritti di utilizzazione della stessa, quanto all arresto di ogni suo illecito impiego, dipendente dalla necessità della denuncia della perdita della sua disponibilità, che per ovvie ragioni deve essere la più tempestiva possibile». App. Milano 16 novembre Proprio per tali ragioni l obbligo di custodia della carta rappresenta uno dei doveri fondamentali nascenti dal contratto che ne regola la concessione. In particolare, il titolare della carta non deve mai perderla di vista soprattutto durante i pagamenti, deve accertarsi, prima della firma della ricevuta d acquisto, che l importo indicato relativo all acquisto sia quello esatto, non deve gettare o lasciare incustodite le ricevute d acquisto su cui è stampato il numero della carta e la data di scadenza, deve controllare gli estratti conto e in caso di transazioni sospette comunicarlo all emittente della carta, e controllare che l estratto conto arrivi tutti i mesi perché potrebbe essere stato utilizzato illecitamente.

8 364 Altri mezzi di pagamento Ancora il titolare non deve rivelare il PIN della carta a chicchessia ed assicurarsi di non essere osservato mentre digita il codice segreto presso un esercizio dove effettua gli acquisti. Quanto all utilizzo della carta di credito su internet, il titolare della carta dovrebbe utilizzarla solo su siti web sicuri, utilizzando i motori di ricerca in modo da trovare indicazioni sull affidabilità di un negozio on line attraverso commenti e messaggi di utenti che hanno già acquistato in passato. Occorre anche assicurarsi che sul sito web sia indicato un indirizzo ed un numero telefonico ove poter contattare il venditore e ancora occorre assicurarsi che all atto dell acquisto sia presente l icona di transazione sicura indicata sul browser con un piccolo lucchetto posto in basso a sinistra e che sulla barra dell indirizzo compaia la dicitura https://, anziché Non appena il titolare della carta si accorge di essere stato vittima di una frode deve provvedere a bloccarla telefonando all apposito numero telefonico delle carte bloccate, controllando poi l estratto conto ed evidenziando le spese non autorizzate o non riconosciute. Occorre poi procedere immediatamente con denuncia alle forze dell ordine nei confronti di ignoti, allegando copia dell estratto conto con le voci non riconosciute, evidenziando di aver sempre custodito la carta e il PIN presso di sé, dopo di che la copia della denuncia e dell estratto conto va indirizzata alla società emittente via fax o via posta raccomandata. Generalmente la società emittente provvede nell arco di qualche mese a rimborsare l importo frodato. Per quanto riguarda l esercente, in caso di transazioni con carta di credito, occorre ricordare che l autorizzazione concessa dall emittente non garantisce l effettivo pagamento dell importo oggetto di transazione, ma unicamente che la carta è valida e non è stata denunciata, smarrita, o rubata ed inoltre che vi sono fondi sufficienti per effettuare l acquisto. Esistono peraltro dispositivi di sicurezza in grado di aiutare l esercente ad identificare eventuali ordini fraudolenti. In particolare, il codice CSC o CVV2 è un codice di sicurezza di 3 o 4 cifre presente sul retro o sul fronte della carta di credito che dovrebbe garantirne la genuinità. AVS (address verification system) è invece un dispositivo di sicurezza in grado di controllare che l indirizzo utilizzato dall utente in fase di ordine coincida con quello effettivamente associato alla carta di credito: questo sistema non è peraltro ancora in vigore nel nostro Paese.

9 Le carte di credito 365 Nel caso in cui l esercente sospetti di una frode, deve accertarsi che il numero telefonico di rete fissa che gli viene dato sia intestato all effettivo titolare della carta, così come indicato dall ordine e, in caso contrario, deve chiedere spiegazioni al cliente. Ma come si arriva alla falsificazione della carta? Una carta di credito falsificata o clonata può essere una carta stampata e codificata senza il permesso dell emittente, ovvero una carta regolarmente emessa ma successivamente alterata. In caso di falsificazione, viene per lo più utilizzata la tecnica cosiddetta dello skinning, un procedimento nel quale i dati contenuti nella banda magnetica di una carta di credito vera vengono copiati in una carta fasulla, senza peraltro che il titolare ne sia a conoscenza. Accade in particolare che il titolare della carta paga con il proprio documento preso in esercizio commerciale, la carta viene passata nel terminale POS e successivamente in un apparecchio detto skinner in grado di catturare i dati presenti sulla banda magnetica. Lo skinner riesce a memorizzare i dati di oltre 200 carte di credito: i dati così acquisiti vengono copiati sulla banda della carta falsificata o sono rivenduti a chi si occupa della successiva codifica. La carta a questo punto falsificata viene stampata in modo che i dati sulla banca magnetica coincidano con quelli sul fronte della carta di credito. Occorre dunque chiedersi quali sono gli elementi della carta di credito che concorrono a portare alla falsificazione. Innanzitutto, vi è un sistema di numerazione delle carte, per il quale i numeri in rilievo sul dorso della carta indicano il circuito di appartenenza (la prima cifra) e successivamente hanno altre dodici o sedici cifre che indicano il numero identificativo della banca emittente della carta e poi altri numeri di identificazione. Sul retro della carta vi è una banda magnetica, simile al nastro di un audiocassetta, composta da particelle magnetiche di resina ove sono memorizzati i dati. Infine, a seconda del circuito e della banca emittente, vi sono codici di sicurezza cosiddetti CVV (card verification value) o CVC (card verification code), che costituiscono un ulteriore misura di sicurezza nelle transazioni on line effettuate con carte di credito e consentono all istituto che l ha emessa di verificare l identità del titolare, prevenendo così possibili frodi. Quando si consegna la carta di credito ad un esercente perché sia effettuata una transazione, questi, per verificare che la carta possa pagare l acquisto, deve chiedere l autorizzazione alla banca emittente, che si ottiene tramite il terminale POS, ed in tal caso l esercente, dopo aver digitato l importo della transazione, striscia la carta nel

10 366 Altri mezzi di pagamento terminale: i dati presenti nella banda magnetica vengono trasmessi al possessore della carta che, dopo pochi secondi, dà l esito della transazione ed il terminale emette la ricevuta che dovrà essere firmata dal titolare della carta. Vi è anche un metodo manuale per ottenere tale autorizzazione, che consiste nel passaggio della carta in una stampigliatrice ove viene inserito un ordine di acquisto in triplice copia che sarà compilato con i dati della transazione. Infine, un autorizzazione manuale è prevista attraverso internet ed in tal caso il titolare della carta inserisce i suoi dati identificativi, il numero della carta, la data di scadenza e il codice CVV nel modello di acquisto: i dati vengono trasmessi all ente gestore, che fornisce l esito della relativa transazione. 4. La smart card Se la carta di credito è divenuta un mezzo di pagamento sempre più frequente, vi è da tener conto che sono in grande aumento frodi e falsificazioni. È evidente che la soluzione utilizzata per conservare i dati all interno di una carta di credito, ossia la banda magnetica, non pare oggi adeguata all avanzare del fenomeno dell alterazione e delle frodi. L introduzione delle carte a microprocessore o smart card può essere vista come un cambiamento radicale nel sistema dei pagamenti elettronici. Che cos è una smart card? Si presenta come una normale carta di credito, con all interno un microchip che memorizza in maniera criptografata i dati dell utente, consentendo in tal modo un alto livello di sicurezza, in quanto il microchip contiene una quantità di dati maggiore rispetto alla banda magnetica e la carta non può essere clonata. Grazie dunque ad una maggiore capacità di memoria ed al microprocessore interno, le smart card vengono utilizzate per accedere a più servizi, dal momento che sulla stessa carta possono essere memorizzati dati identificativi e vari dati di accesso. In Italia solo da pochi anni un gruppo di lavoro formato dall ABI e da taluni istituti bancari ha avviato il progetto microcircuito, che si occupa appunto del trasferimento dalle carte tradizionali a banda magnetica a quelle a microprocessore, con lo scopo di ridurre le frodi e le attività di falsificazione e di permettere la gestione di un nu-

11 Le carte di credito 367 mero crescente di transazioni. È noto infatti che i sistemi di pagamento tradizionali che utilizzano carte a banda magnetica richiedono un collegamento on line per ottenere l autorizzazione della banca. Tale procedimento implica peraltro un tempo ed un costo di collegamento piuttosto elevati. Ora le carte di credito sono utilizzate in innumerevoli punti di vendita in tutto il mondo e, a seconda delle differenze dei singoli circuiti, consentono di pagare, ottenere denaro contante presso sportelli di banca, o ATM (automated teller machine), ossia apparecchiature predisposte dalle banche con le quali la clientela, tramite l introduzione di una carta e l identificazione del PIN, può effettuare diverse operazioni quali prelievo di contanti o versamento di assegni o contanti. Esistono tuttavia differenze, dal momento che la spendibilità di una carta è determinata dal circuito cui è collegata; altre differenze hanno origine dal livello di carta di cui si è titolari: a parità di emittente e di circuito, determinate carte, a fronte di un canone annuo maggiore, prevedono maggiori plafond di spesa o più servizi per i titolari. Di norma, se per le carte base la soglia standard è oggi di circa , per le carte premium si va oltre anche Infine va ricordato che le carte di credito hanno costi fissi collegati al loro possesso ed utilizzo, comprendenti un canone annuo. Sulle transazioni presso i POS non è applicata alcuna commissione, mentre le operazioni di anticipo di denaro contante sono gravate di una commissione pari ad una percentuale dell importo con minimi fissi stabiliti dall emittente. Vi sono poi spese di invio dell estratto conto e per i servizi che il titolare richiede e che possono essere a pagamento.

FOGLIO INFORMATIVO. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

FOGLIO INFORMATIVO. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle Disposizioni di vigilanza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle

Dettagli

CARTA DI CREDITO BUSINESS

CARTA DI CREDITO BUSINESS CARTA DI CREDITO BUSINESS FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle

Dettagli

CARTE DI CREDITO - CARTABCC BEEP PAYPASS -

CARTE DI CREDITO - CARTABCC BEEP PAYPASS - CARTE DI CREDITO - CARTABCC BEEP PAYPASS - FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di

Dettagli

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS. 385 del 1/9/1993 delibera CICR del 4/3/2003) FOGLIO INFORMATIVO

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS. 385 del 1/9/1993 delibera CICR del 4/3/2003) FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS. 385 del 1/9/1993 delibera CICR del 4/3/2003) Data decorrenza 24/08/2009 FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI DEBITO INTERNAZIONALE A BANDA

Dettagli

CARTE DI CREDITO. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.

CARTE DI CREDITO. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74. CARTE DI CREDITO FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 15 febbraio 2010 di recepimento della Direttiva sui servizi di pagamento e delle Disposizioni di vigilanza per gli

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle

Dettagli

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 Ai sensi del Provvedimento della Banca del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo

Dettagli

LA PREVENZIONE DELLE FRODI NEI SISTEMI DI PAGAMENTO ELETTRONICI. Novembre 2008

LA PREVENZIONE DELLE FRODI NEI SISTEMI DI PAGAMENTO ELETTRONICI. Novembre 2008 LA PREVENZIONE DELLE FRODI NEI SISTEMI DI PAGAMENTO ELETTRONICI Novembre 2008 ARGOMENTI PREMESSA COME AVVIENE UNA TRANSAZIONE COME RICONOSCERE UNA CARTA SOSPETTA REGOLE DI COMPORTAMENTO OPERAZIONI SOGGETTE

Dettagli

CARTA DI CREDITO PERSONALE

CARTA DI CREDITO PERSONALE CARTA DI CREDITO PERSONALE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail info@iccrea.bcc.it

Dettagli

CARICAONE FOGLIO INFORMATIVO

CARICAONE FOGLIO INFORMATIVO CARICAONE FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del D.Lgs. 1 settembre 1993 n.385, della delibera del CICR del 4 marzo 2003 e del Titolo X delle Istruzioni di Vigilanza emanate dalla Banca d Italia. Il presente

Dettagli

Attività: Indovina come ti pago. Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi

Attività: Indovina come ti pago. Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi Attività: Indovina come ti pago Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi 1 La carta di debito - il bancomat Il bancomat è uno strumento di pagamento, collegato

Dettagli

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma Numero telefonico: 800.991.341

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA

FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA Sede legale e Direzione Generale: via Lucrezia Romana 41-47 00178 Roma FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Aggiornato al 05 giugno 2015 Foglio Informativo Nr. 17 PRODOTTO UTENTE: INFORMAZIONI SULL EMITTENTE

FOGLIO INFORMATIVO. Aggiornato al 05 giugno 2015 Foglio Informativo Nr. 17 PRODOTTO UTENTE: INFORMAZIONI SULL EMITTENTE FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle Disposizioni di vigilanza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle

Dettagli

CARTE DI CREDITO CORPORATE

CARTE DI CREDITO CORPORATE CARTE DI CREDITO CORPORATE FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 15 febbraio 2010 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui servizi di pagamento e delle

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Pagina 1 di 6

FOGLIO INFORMATIVO. Pagina 1 di 6 FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepi-mento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle Disposizioni di vigilanza

Dettagli

CARTE DI CREDITO FOGLIO INFORMATIVO

CARTE DI CREDITO FOGLIO INFORMATIVO CARTE DI CREDITO FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 15 febbraio 2010 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui servizi di pagamento e delle Disposizioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA

FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA Sede legale e Direzione Generale: via Lucrezia Romana 41-47 00178 Roma FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti

Dettagli

La Carta consente al Titolare di: 1

La Carta consente al Titolare di: 1 FOGLIO INFORMATIVO TRASPARENZA: CART@GILE Redatto in ottemperanza alla deliberazione CIRC del 4 Marzo 2003, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n 72 del 27 Marzo 2003 e delle Istruzioni di Vigilanza emanate

Dettagli

CARTE DI CREDITO. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.

CARTE DI CREDITO. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74. CARTE DI CREDITO FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 15 febbraio 2010 di recepimento della Direttiva sui servizi di pagamento e delle Disposizioni di vigilanza per gli

Dettagli

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 02.60.84.49.90.

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 02.60.84.49.90. ALLALLEalal INFORMAZIONI SULL EMITTENTE Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 02.60.84.49.90 E-mail info@iccrea.bcc.it www.cartabcc.it

Dettagli

INFORMAZIONI SULL EMITTENTE. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

INFORMAZIONI SULL EMITTENTE. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma INFORMAZIONI SULL EMITTENTE Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 02.60.84.49.90 E-mail info@iccrea.bcc.it www.cartabcc.it Codice

Dettagli

CARTA PREPAGATA TASCA FOGLIO INFORMATIVO

CARTA PREPAGATA TASCA FOGLIO INFORMATIVO FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle Disposizioni di vigilanza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle

Dettagli

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma Numero telefonico: 800.991.341

Dettagli

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Aderente al Fondo di Garanzia dei depositanti del credito cooperativo

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Aderente al Fondo di Garanzia dei depositanti del credito cooperativo ALLALLEalal Sede legale e Direzione Generale: via Lucrezia Romana 41-47 00178 Roma FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA - CARTABCC TASCA Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTABCC V-PAY INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO

FOGLIO INFORMATIVO CARTABCC V-PAY INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO COOPERATIVO CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI ERCHIE Società Cooperativa Sede Legale ERCHIE (BR) Via Roma, 89 CAP 72020 Tel: 0831/767067 Fax: 0831/767591 Email: info.08537@bccerchie.it

Dettagli

ALLEGATO Proposta di modifica unilaterale ai sensi dell art. 126 sexies del Testo Unico Bancario

ALLEGATO Proposta di modifica unilaterale ai sensi dell art. 126 sexies del Testo Unico Bancario ALLEGATO Proposta di modifica unilaterale ai sensi dell art. 126 sexies del Testo Unico Bancario La Sezione CARTA DI DEBITO delle Condizioni Economiche che disciplinano il servizio di Conto Corrente Arancio

Dettagli

Nel caso di offerta fuori sede dati (nome, indirizzo, telefono, e-mail) e qualifica del soggetto che entra in rapporto con il cliente

Nel caso di offerta fuori sede dati (nome, indirizzo, telefono, e-mail) e qualifica del soggetto che entra in rapporto con il cliente INFORMAZIONI SULL'EMITTENTE Ai sensi del provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle Disposizioni di

Dettagli

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 Ai sensi del Provvedimento della Banca del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito

Dettagli

Gli strumenti di pagamento e la MONETA BANCARIA. Prof. Carlo Aprile ITS Deledda - Lecce

Gli strumenti di pagamento e la MONETA BANCARIA. Prof. Carlo Aprile ITS Deledda - Lecce Gli strumenti di pagamento e la MONETA BANCARIA Prof. Carlo Aprile ITS Deledda - Lecce Il concetto di pagamento Il pagamento è l atto mediante il quale il compratore si libera dell obbligazione derivante

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTE DI DEBITO (DECB4014)

FOGLIO INFORMATIVO CARTE DI DEBITO (DECB4014) FOGLIO INFORMATIVO CARTE DI DEBITO (DECB4014) PRODOTTO ASSOCIATO AL CONTO CORRENTE PRIMOCONTO SCUOLA Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento

Dettagli

CARTA POSTEPAY NEWGIFT

CARTA POSTEPAY NEWGIFT FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (Istruzioni di vigilanza della Banca d Italia) CARTA POSTEPAY NEWGIFT PARTE I: INFORMATIVA SU

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE (BC06) Prodotto associato al conto corrente Soci Famiglia

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE (BC06) Prodotto associato al conto corrente Soci Famiglia FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI CREDITO PERSONALE (BC06) Prodotto associato al conto corrente Soci Famiglia Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA BCC CASH.GRATUITO INFORMAZIONI SULL'EMITTENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA COLLOCATRICE

FOGLIO INFORMATIVO CARTA BCC CASH.GRATUITO INFORMAZIONI SULL'EMITTENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA COLLOCATRICE INFORMAZIONI SULL'EMITTENTE Istituto Centrale del Credito Cooperativo - ICCREA BANCA Spa Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ORDINARIO. CONTO CORRENTE A CONSUMO Clientela di destinazione: CONSUMATORE Profili di utilizzo: INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO ORDINARIO. CONTO CORRENTE A CONSUMO Clientela di destinazione: CONSUMATORE Profili di utilizzo: INFORMAZIONI SULLA BANCA scheda prodotto CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ORDINARIO rilascio del 1.06.2011 FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ORDINARIO Tipologia di prodotto: CONTO CORRENTE A CONSUMO Clientela

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTABCC CASH CONTO DI BASE

FOGLIO INFORMATIVO CARTABCC CASH CONTO DI BASE Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle Disposizioni di vigilanza per gli istituti

Dettagli

CONTO DI BASE B BPC Per Pensionati con Pensione fino a 1.500,00

CONTO DI BASE B BPC Per Pensionati con Pensione fino a 1.500,00 scheda prodotto CONTO DI BASE B BPC Per pensionati 1.500 rilascio del 30.08.2013 FOGLIO INFORMATIVO CONTO DI BASE B BPC Per Pensionati con Pensione fino a 1.500,00 Tipologia di prodotto: Clientela di destinazione:

Dettagli

CARTE DI CREDITO - CARTABCC BEEP PAYPASS -

CARTE DI CREDITO - CARTABCC BEEP PAYPASS - CARTE DI CREDITO - CARTABCC BEEP PAYPASS - FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 15 febbraio 2010 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui servizi

Dettagli

Foglio informativo n. 2.01.04. Carta di credito. Carta Visa Oro.

Foglio informativo n. 2.01.04. Carta di credito. Carta Visa Oro. Foglio informativo n. 2.01.04. Carta di credito. Carta Visa Oro. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo Private Banking S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Via Hoepli 10 20121 Milano Sito Internet:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Carta di credito offerta ai consumatori CARTA BNL GOLD WORLD MASTERCARD

FOGLIO INFORMATIVO. Carta di credito offerta ai consumatori CARTA BNL GOLD WORLD MASTERCARD Carta di credito offerta ai consumatori CARTA BNL GOLD WORLD MASTERCARD La carta di credito BNL Gold World MasterCard è rivolta ai seguenti profili di clientela: Profilo clientela: primaria clientela della

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Carta di credito offerta ai consumatori CARTA BNL GOLD WORLD MASTERCARD

FOGLIO INFORMATIVO. Carta di credito offerta ai consumatori CARTA BNL GOLD WORLD MASTERCARD Carta di credito offerta ai consumatori CARTA BNL GOLD WORLD MASTERCARD La carta di credito BNL Gold World MasterCard è rivolta ai seguenti profili di clientela: Profilo clientela: primaria clientela della

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. CartaChiara

FOGLIO INFORMATIVO. CartaChiara FOGLIO INFORMATIVO CartaChiara INFORMAZIONI SULLA BANCA SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE Soc. Coop. p. a. Piazza Matteotti, 23-41038 San Felice sul Panaro (MO) Tel.: 0535/89811 Fax: 0535/83112 [sito internet:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTE PREPAGATE: ONE MORE e MY ONE MORE

FOGLIO INFORMATIVO CARTE PREPAGATE: ONE MORE e MY ONE MORE FOGLIO INFORMATIVO CARTE PREPAGATE: ONE MORE e MY ONE MORE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione legale: Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Sede legale e amministrativa: Via

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTE PREPAGATE PER MINORENNI: ONE MORE ORANGE e MY ONE MORE ORANGE

FOGLIO INFORMATIVO CARTE PREPAGATE PER MINORENNI: ONE MORE ORANGE e MY ONE MORE ORANGE FOGLIO INFORMATIVO CARTE PREPAGATE PER MINORENNI: ONE MORE ORANGE e MY ONE MORE ORANGE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione legale: Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Sede

Dettagli

GUIDA SULLE CARTE DI CREDITO

GUIDA SULLE CARTE DI CREDITO GUIDA SULLE CARTE DI CREDITO Sommario Informazioni di base...3 Principali tipologie di carte di credito...5 CARTE DI CREDITO CLASSICHE...5 CARTE REVOLVING...6 CARTE DI CREDITO PREPAGATE...7 CARTE DI CREDITO

Dettagli

Nel caso di offerta fuori sede dati (nome, indirizzo, telefono, e-mail) e qualifica del soggetto che entra in rapporto con il cliente

Nel caso di offerta fuori sede dati (nome, indirizzo, telefono, e-mail) e qualifica del soggetto che entra in rapporto con il cliente ALLALLEalal Sede legale e Direzione Generale: via Lucrezia Romana 41-47 00178 Roma FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA - CARTABCC TASCA Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 15 febbraio 2010

Dettagli

Nel caso di offerta fuori sede dati (nome, indirizzo, telefono, e-mail) e qualifica del soggetto che entra in rapporto con il cliente

Nel caso di offerta fuori sede dati (nome, indirizzo, telefono, e-mail) e qualifica del soggetto che entra in rapporto con il cliente Iccrea Banca SpA Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA TASCA LOW Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 15 febbraio 2010 di recepimento della Direttiva sui

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Aggiornato al 15 maggio 2015 Foglio Informativo Nr. 6 PRODOTTO UTENTE: Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULL EMITTENTE

FOGLIO INFORMATIVO. Aggiornato al 15 maggio 2015 Foglio Informativo Nr. 6 PRODOTTO UTENTE: Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULL EMITTENTE FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento, della Direttiva del Credito al

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA

FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA Sede legale e Direzione Generale: via Lucrezia Romana 41-47 00178 Roma FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti

Dettagli

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Aderente al Fondo di Garanzia dei depositanti del credito cooperativo

Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma. Aderente al Fondo di Garanzia dei depositanti del credito cooperativo Iccrea Banca SpA Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma Aggiornato al 1 ottobre 2009 Foglio Informativo Nr. 1 FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA - CARTABCC TASCA Ai sensi della delibera C.I.C.R. del 4 marzo

Dettagli

CARTA POSTEPAY PREPAGATA

CARTA POSTEPAY PREPAGATA FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (Istruzioni di vigilanza della Banca d Italia) CARTA POSTEPAY PREPAGATA PARTE I: INFORMATIVA

Dettagli

Caratteristiche e rischi tipici dell operazione o del servizio

Caratteristiche e rischi tipici dell operazione o del servizio Foglio N. 4.12.0.MC informativo Redatto in ottemperanza alla deliberazione CICR del 4 marzo 2003, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n 72 del 27 marzo del 2003 e delle Istruzioni di Vigilanza emanate

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTE DI DEBITO ABI8000 INFORMAZIONI SULL'EMITTENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA COLLOCATRICE CHE COS'E' LA CARTA DI DEBITO

FOGLIO INFORMATIVO CARTE DI DEBITO ABI8000 INFORMAZIONI SULL'EMITTENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA COLLOCATRICE CHE COS'E' LA CARTA DI DEBITO INFORMAZIONI SULL'EMITTENTE Istituto Centrale del Credito Cooperativo ICCREA BANCA Spa Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25

Dettagli

Foglio informativo: LottomatiCard prepagata ricaricabile nominativa. condizioni economiche

Foglio informativo: LottomatiCard prepagata ricaricabile nominativa. condizioni economiche Foglio informativo: LottomatiCard prepagata ricaricabile nominativa - CONTRATTUALIZZAZIONE A DISTANZA - Data ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2009 Informazioni sull intermediario: CARTALIS IMEL S.p.A. Sede

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA TASCA INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'E' LA CARTA DI CREDITO PREPAGATA CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO CARTA PREPAGATA TASCA INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'E' LA CARTA DI CREDITO PREPAGATA CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Centro Emilia Credito Cooperativo Via Statale, 39 44042 Corporeno (Ferrara) Tel.: 051972711 Fax 051972246 E-mail: Email@bancacentroemilia.it - Sito internet: www.bancacentroemilia.it

Dettagli

CARTA PREPAGATA TASCA FOGLIO INFORMATIVO

CARTA PREPAGATA TASCA FOGLIO INFORMATIVO FOGLIO INFORMATIVO Ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia del 9 febbraio 2011 e successivi aggiornamenti di recepimento della Direttiva sui Servizi di Pagamento e delle Disposizioni di vigilanza

Dettagli

Ministero del Tesoro DIREZIONE GENERALE DEL TESORO SERVIZIO V - ANTIRICICLAGGIO, CONTENZIOSO E VALUTARIO

Ministero del Tesoro DIREZIONE GENERALE DEL TESORO SERVIZIO V - ANTIRICICLAGGIO, CONTENZIOSO E VALUTARIO Ministero del Tesoro DIREZIONE GENERALE DEL TESORO SERVIZIO V - ANTIRICICLAGGIO, CONTENZIOSO E VALUTARIO Comitato Legge n 197/1991 SEDUTA DEL 27.3.1996 PARERE N 35 OGGETTO: quesito: se l attività di emissione

Dettagli

BANCOMAT. BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Società per Azioni. Via Emilia Est, n. 107-41121 MODENA. info@bancainterprovinciale.it

BANCOMAT. BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Società per Azioni. Via Emilia Est, n. 107-41121 MODENA. info@bancainterprovinciale.it Aggiornato al 01/10/2015 N release 0007 Pagina 1 di 5 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI DEBITO INTERNAZIONALE A DOPPIA TECNOLOGIA BASE E PLUS

FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI DEBITO INTERNAZIONALE A DOPPIA TECNOLOGIA BASE E PLUS Allegato B 09.03.2015 FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI DEBITO INTERNAZIONALE A DOPPIA TECNOLOGIA BASE E PLUS INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA FINNAT EURAMERICA S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza del

Dettagli

CARTA PREPAGATA CartaSì Eura

CARTA PREPAGATA CartaSì Eura CARTA PREPAGATA CartaSì Eura Prodotto adatto a tutti i tipi di clientela INFORMAZIONI SULLA BANCA TESORIERA Denominazione e forma giuridica Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. Sede legale e sede amministrativa

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Bancomat e Pagobancomat

FOGLIO INFORMATIVO. Bancomat e Pagobancomat FOGLIO INFORMATIVO Bancomat e Pagobancomat INFORMAZIONI SULLA BANCA SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE Soc. Coop. p. a. Piazza Matteotti, 23-41038 San Felice sul Panaro (MO) Tel.: 0535/89811 Fax: 0535/83112

Dettagli

Le movimentazioni di denaro contante: lo stato dell arte alla luce delle novità del decreto semplificazioni fiscali

Le movimentazioni di denaro contante: lo stato dell arte alla luce delle novità del decreto semplificazioni fiscali d Le movimentazioni di denaro contante: lo stato dell arte alla luce delle novità del decreto semplificazioni fiscali I principi fondamentali della norma Il primo punto di riferimento in relazione alle

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA COLLOCATRICE MONEY BOX BANK-

INFORMAZIONI SULLA BANCA COLLOCATRICE MONEY BOX BANK- INFORMAZIONI SULLA BANCA COLLOCATRICE MONEY BOX BANK- società cooperativa per azioni, fondata nel 1871 Sede sociale e direzione generale: I - 24100 Bergamo BG via per Azzano 5 Tel. 700 222222 - Fax: 700

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: NORMATIVA E ADEMPIMENTI PER I PROFESSIONISTI

ANTIRICICLAGGIO: NORMATIVA E ADEMPIMENTI PER I PROFESSIONISTI ANTIRICICLAGGIO: NORMATIVA E ADEMPIMENTI PER I PROFESSIONISTI (parte seconda) 1 MISURE ULTERIORI: LIMITAZIONI ALL USO DEL CONTANTE FORMAZIONE 2 Il divieto (art. 49, co. 1, d.lgs. 231/2007) È vietato il

Dettagli

Con il contratto di Carta di debito il cliente intestatario di un conto corrente può chiedere alla banca l attivazione dei seguenti servizi.

Con il contratto di Carta di debito il cliente intestatario di un conto corrente può chiedere alla banca l attivazione dei seguenti servizi. FOGLIO INFORMATIVO CARTA DI DEBITO INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. Sede legale: Via Segantini, 5-38122 TRENTO (ITALIA) Tel.: +39 0461 313111 - Fax:

Dettagli

IL COLLEGIO DI ROMA. Fatto

IL COLLEGIO DI ROMA. Fatto IL COLLEGIO DI ROMA composto dai signori: Dott. Giuseppe Marziale... Avv. Bruno De Carolis Presidente [Estensore] Membro designato dalla Banca d'italia Prof. Avv. Giuliana Scognamiglio Membro designato

Dettagli