Area Logistica integrata Tavolo Tecnico del Polo Logistico di Gioia Tauro

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Area Logistica integrata Tavolo Tecnico del Polo Logistico di Gioia Tauro"

Transcript

1 Area Logistica integrata Tavolo Tecnico del Polo Logistico di Gioia Tauro Ing. Andrea Esposito Rete Ferroviaria Italiana Direzione Commerciale ed Esercizio Rete Direttrice Tirrenica Sud Reggio Calabria, 21 giugno 2017

2 Indice La Rete Ferroviaria Regionale della Calabria Reticolo Merci in Calabria Principali Investimenti in Calabria Focus Porto di Gioia Tauro 2

3 La Rete ferroviaria Regionale della Calabria Rete Ferroviaria Italiana (RFI) gestisce in Calabria 852 km di linee ferroviarie. Sono 99 le stazioni attive sul territorio dove si effettua servizio viaggiatori e la sola Direttrice Battipaglia Reggio Calabria conta 42 stazioni nelle quali transita oltre il 62% di viaggiatorianno che utilizzano la rete ferroviaria della Calabria. Aggiornamento al: gennaio 2017 LINEE FERROVIARIE IN ESERCIZIO 852 km CLASSIFICAZIONE Linee fondamentali Linee complementari 318 km 534 km TIPOLOGIA Linee a doppio binario Linee a semplice binario 279 km 573 km ALIMENTAZIONE Linee elettrificate 488 km - Linee a doppio binario 287 km - Linee a semplice binario 209 km Linee non elettrificate (diesel) 363 km TECNOLOGIE PER IL TELECOMANDO E L INTEROPERABILITÀ Sistemi di telecomando della circolazione 851 km 3

4 Reticolo Merci Calabria Attuale Reticolo Logistico Impianti pubblicati nel Prospetto Informativo Rete di RFI Stazione Servizio Traffico LAMEZIA TERME Raccordo Attivo Non effettua traffico LAMEZIA TERME C. S. FERDINANDO (Gioia Tauro) Raccordo 28 treni/settimana SAN FERDINANDO Scali merci Raccordi 4

5 Reticolo Merci Calabria Caratteristiche Linee (1/2) Codifica massa assiale Codifica per trasporto combinato Previsto adeguamento a cat. D4 della linea Metaponto Sibari S. Lucido Metaponto Sibari S. Lucido C3L (20 ton/asse) C3 (20 ton/asse) Battipaglia Paola P/C 32 Metaponto Sibari S. Lucido P/C45 Battipaglia Reggio C. D4L (22,5 ton/asse) Paola Rosarno P/C 45 Previsto adeguamento a sagoma P/C 80 della linea Metaponto Sibari S. Lucido Rosarno Sibari Melito P.S. C3L (20 ton/asse) Legenda Rosarno Reggio C. P/C 32 Sibari Reggio C. P/C 32 Legenda Melito P.S. Reggio C. C3 (20 ton/asse) 5

6 Reticolo Merci Calabria Caratteristiche Linee (2/2) Rete Fondamentale Rete Complementare Linea Modulo di linea (m) Battipaglia Paola 600 Paola Reggio Calabria 600 Eccellente Rosarno (via Tropea) 470/550 Rosarno S. Ferdinando 550 Linea Modulo di linea (m) Metaponto Sibari 500 Sibari Castiglione C. B. S. Antonello B. Settimo B. Pantani Paola/S. Lucido Cosenza Castiglione C. B. Pantani Paola/S. Lucido M Sibari Catanzaro Lido 500 Catanzaro Lido Reggio Calabria 500 Catanzaro Lido Lamezia Terme 500 Adeguamento a modulo 750 m Valori di riferimento attuali per relazioni di traffico Battipaglia Reggio Calabria 575 m Metaponto Sibari S. Lucido 515 m 6

7 La Rete TEN-T «Trans-European Transport Network (TEN-T)» Principali investimenti sui Corridoi in Italia Corridoi Costo Risorse complessive agg mln Nuove risorse 2016 Reno-Alpi Mediterraneo Baltico-Adriatico Scandinavia Mediterraneo Totale

8 La Calabria nel Corridoio Scandinavia Mediterraneo Metaponto Sibari Bivio S. Antonello Gioia Tauro (S. Ferdinando) La Calabria è interessata dal corridoio Scandinavia Mediterraneo lungo le direttrici Metaponto Sibari Bivio S. Antonello Gioia T. (S. Ferdinando) e linea Tirrenica. Nell ambito degli investimenti nel medio/lungo termine, RFI ha previsto interventi finalizzati al potenziamento della rete nell ottica di uniformare l infrastruttura alle caratteristiche prestazionali richieste dalle Specifiche Tecniche di Interoperabilità per i Corridoi TEN-T lungo l itinerario Metaponto Sibari Bivio S. Antonello Gioia T. Adeguamento Caratteristiche prestazionali Trasporto combinato: «Gabarit C» (autostrada viaggiante) Lunghezza massima dei treni: 750 m Carico assiale: D4 (22,5 t/asse) I principali interventi riguardano: Adeguamento prestazionale Itinerario Metaponto Sibari Bivio S. Antonello Gioia T. Adeguamento per sagoma PC80 galleria Roseto, tra Amendolara e Montegiordano. Adeguamento interferenza per sagoma PC80 galleria S. Martino, tra Amantea e Longobardi Interventi per incremento della capacità dei binari di stazione di Amendolara (750 m) Conclusi gli interventi per l incremento della capacità dei binari di stazione di Torano (750 m) 8 8

9 Principali Progetti di Investimento in Calabria ( ) Velocizzazione Tirrenica Sud (Salerno Reggio Cal.) Upgrading tecnologico e varianti di tracciato Adeguamento Prestazionale Battipaglia Reggio Cal. Adeguamento sagoma galleria Coreca e Fiumicello Adeguamento tracciato della stazione di Gioia Tauro (nuovo ponte Petrace) Potenziamento tecnologico linea e impianti Variante di Cannitello Opere di mitigazione Linea Tirrenica Linea Jonica e Sibari S. Lucido Potenziamento Metaponto Sibari B. S. Antonello Upgrading tecnologico e velocizzazione del tracciato Upgrading prestazionale merci della linea Adriatica e Jonica Adeguamento modulo, sagoma e massa assiale della linea Adeguamento e velocizzazione della tratta Sibari Melito P. S. Linea Lamezia T. Catanzaro Lido Ammodernamento Lamezia Terme-Catanzaro e linea Jonica, studi per collegamento con aeroporto di Lamezia e variante Lamezia-Settingiano Sistema integrato Ferrovia Aerostazione Lamezia T. (studio di fattibilità) Costo a Vita Intera degli Investimenti ca. 4,2 miliardi * (risorse finanziate ca. 1,3 miliardi) * Incluse altre opere previste ambito CdP vigente 9

10 Principali Progetti di Investimento in Calabria ( ) Potenziamento Metaponto B. S. Antonello Il progetto Potenziamento Metaponto - Sibari - Bivio S. Antonello (fase prioritaria) prevede il potenziamento infrastrutturale delle principali stazioni dell itinerario tra Metaponto e Bivio S. Antonello, con contestuale varianti di tracciato e soppressione PL. Il completamento delle opere finanziate è previsto entro il Gli interventi previsti nella fase prioritaria sono compresi nell aggiornamento 2016 del Contratto di Programma in tabella A04 Sezione 1 Opere in corso, con un importo di 155 M. Gli interventi previsti consentiranno di ottenere un potenziamento della linea in termini di prestazioni e tempi di percorrenza. Impianti oggetto di potenziamento Impianti previsti con modulo 750 m S. MARCO ROGGIANO TORANO ROCCA IMPERIALE AMENDOLARA 10

11 Progetti di investimento Focus Principali Interventi in corso ( ) Velocizzazione Tirrenica Sud/Salerno - Battipaglia Gli interventi, finalizzati all incremento di velocità fino a 200 km/h sulla direttrice Battipaglia Reggio Calabria, prevedono interventi di tipo tecnologico, manutenzione straordinaria all armamento, alla sede ferroviaria ed agli impianti di trazione elettrica;, nonché interventi di varianti di tracciato (4 piccole varianti). OBIETTIVO: riduzione del tempo di percorrenza tra Roma e Reggio C. stimabile in ca. 40 minuti per i servizi che percorrono lo shunt AV di Napoli ed effettuano sosta per servizio viaggiatori nelle stazioni di Salerno, Paola, Lamezia e Villa S. Giovanni, Adeguamento prestazionale Battipaglia Reggio C. Interventi diffusi, in parte già completati, per l incremento prestazionale e tecnologico della linea Battipaglia Reggio Calabria (velocizzazioni ambito ingressi stazione e sottopassi), adeguamento delle sagome delle gallerie, upgrading tecnologico di apparati di stazione e del Posto Centrale di Reggio Calabria. In particolare sono in corso le opere di potenziamento finalizzate a: Modifica del PRG con nuovo tracciato della stazione di Gioia Tauro (2018) Upgrading tecnologico (ACC) di Lamezia Terme C.le, con nuovo PRG (2018) 11 11

12 Principali Progetti di Investimento in Calabria ( ) Adeguamento e velocizzazione della tratta Sibari Melito Porto Salvo Sottoscritto Protocollo d intesa con Regione Calabria per realizzare un programma di interventi tesi al potenziamento complessivo della linea jonica da Rocca Imperiale a Melito di Porto Salvo. Gli interventi principali consistono nell istituzione del rango C, nel rinnovo dell armamento, nella soppressione dei PL, e nell upgrading tecnologico dei sistemi di sicurezza e segnalamento. Gli interventi di velocizzazione includono gli itinerari di ingresso in stazione (deviate a 60 km/h), interventi all SCMT ed al segnalamento. Rocca Imperiale La diponibilità economica per gli interventi previsti è di 307 Mln a carico delle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione

13 Focus Porto di Gioia Tauro Ubicazione del Porto e linee ferroviarie di accesso Il porto di Gioia Tauro è collegato alla rete ferroviaria nazionale tramite l impianto di San Ferdinando. Un tratto di linea a semplice binario di circa 5 km unisce Battipaglia Rosarno lo scalo di San Ferdinando a Rosarno. S. Ferdinando L impianto è stato realizzato nel 2006 da ASIREG (Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Reggio Calabria) che è anche proprietaria delle infrastrutture ferroviarie. Porto Reggio C. 13

14 Focus Porto di Gioia Tauro Terminali e impianti ferroviari a servizio del porto Il Porto di Gioia Tauro è servito dall impianto di San Ferdinando, che è collegato alla stazione di Rosarno da una linea a semplice binario di circa 5 km. Esiste un secondo binario di collegamento tra le due stazioni, ma attualmente è fuori esercizio. L impianto, è di proprietà del Consorzio ASIREG (Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Reggio Calabria). All interno del sedime del demanio marittimo ricadono una parte della «Dorsale Est» e della «Terza asta di manovra», la cui gestione è di competenza dell Autorità Portuale. 14

15 Focus Porto di Gioia Tauro Stazione di S. Ferdinando Rosarno I asta di manovra Dorsale Est Fascio di sezionamento dorsale Est Binari V - VII Fascio di appoggio dorsale Est III asta di manovra Area Portuale Deposito Locomotori Area Portuale Banchine ovest Raccordi Medcenter II asta di manovra Binari I - IV Binario «Zero» La stazione di S. Ferdinando, è dotata di 7 binari di circolazione elettrificati. Il modulo varia tra i 549 m (binari da I a IV) e 565 m (binari da V a VII). Sono presenti i binari secondari del «Fascio appoggio» e «Fascio sezionamento» serviti dal binario «Dorsale EST» per la sosta di materiali rotabili. Tali binari, non elettrificati e non centralizzati, hanno modulo variabile tra 250 m a 350 m. Necessità/opportunità di adeguare il modulo di binario alla lunghezza di 750 m, coerentemente al potenziamento della rete ferroviaria. 15

16 Conclusioni Entro il 2018 potenziamento e adeguamento prestazionale per il traffico merci sulla direttrice Metaponto Sibari Bivio S. Antonello Gioia Tauro nell ambito del Corridoio TEN-T Scandinavia-Mediterraneo (oltre 150 mln di investimento): Trasporto combinato: «Gabarit C» (autostrada viaggiante) Lunghezza massima dei treni : 750 m Codifica massa assiale D4 (22,5 t/asse) ca. 4,2 miliardi per investimenti di interesse per il miglioramento della rete ferroviaria ) (periodo Adeguamento lunghezza modulo binario a 750 m da realizzarsi anche nell ambito dell impianto di San Ferdinando (a servizio del porto di Gioia Tauro), non in asset RFI, per una piena competitività del trasporto su ferro 16

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana. Napoli, 12 Aprile 2017

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana. Napoli, 12 Aprile 2017 Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana Napoli, 12 Aprile 2017 Ing. Andrea Esposito Rete Ferroviaria Italiana Direzione Commerciale ed Esercizio

Dettagli

Nello stesso anno, a seguito dei lavori di progettazione eseguiti da Italferr, RFI ha affidato i seguenti interventi:

Nello stesso anno, a seguito dei lavori di progettazione eseguiti da Italferr, RFI ha affidato i seguenti interventi: Nello stesso anno, a seguito dei lavori di progettazione eseguiti da Italferr, RFI ha affidato i seguenti interventi: raddoppio del tratto "Galleria Capo d'armi - Motta San Giovanni Lazzaro - Reggio Calabria

Dettagli

Potenziamento infrastrutturale linea Pontremolese (Parma La Spezia) Stato di attuazione del Progetto Quadro Finanziario Aspetti commerciali

Potenziamento infrastrutturale linea Pontremolese (Parma La Spezia) Stato di attuazione del Progetto Quadro Finanziario Aspetti commerciali Potenziamento infrastrutturale linea Pontremolese (Parma La Spezia) Stato di attuazione del Progetto Quadro Finanziario Aspetti commerciali 10 settembre 2014 Inquadramento territoriale della linea Milano

Dettagli

Velocizzazione della linea ferroviaria Bologna-Rimini Nuovi ponti ferroviari per treni più veloci. I corridori intermodali europei della rete Ten-T

Velocizzazione della linea ferroviaria Bologna-Rimini Nuovi ponti ferroviari per treni più veloci. I corridori intermodali europei della rete Ten-T Velocizzazione della linea ferroviaria Bologna-Rimini Nuovi ponti ferroviari per treni più veloci I corridori intermodali europei della rete Ten-T Ing. Eugenio Fedeli Direzione Territoriale Produzione

Dettagli

Nuove risorse per investimenti nell Aggiornamento 2015 del Contratto di Programma tra MIT e RFI. Roma, 11 febbraio 2016

Nuove risorse per investimenti nell Aggiornamento 2015 del Contratto di Programma tra MIT e RFI. Roma, 11 febbraio 2016 Nuove risorse per investimenti nell Aggiornamento 2015 del Contratto di Programma tra MIT e RFI Roma, 11 febbraio 2016 Nuovi finanziamenti per il Contratto di Programma parte Investimenti tra il MIT e

Dettagli

Andamento traffici porto di Genova

Andamento traffici porto di Genova Andamento traffici porto di Genova Composizione traffici porto di Genova 2012 32% 1% 1% 6% 2% 40% Traffico containerizzato Traffico convenzionale Rinfuse solide Oli minerali Oli vegetali, vino 16% Prodotti

Dettagli

(Sotto) sviluppo del Mezzogiorno: le questioni aperte

(Sotto) sviluppo del Mezzogiorno: le questioni aperte (Sotto) sviluppo del Mezzogiorno: le questioni aperte Agerola, Centro Polifunzionale Mons. Andrea Gallo, 20 Ottobre 2017 Antonio Corvino Direttore Generale OBI 1 Un Mezzogiorno in chiaroscuro Valore aggiunto

Dettagli

1. ZES e politiche di sviluppo

1. ZES e politiche di sviluppo PRESENTAZIONE CINQUE OBIETTIVI STRATEGICI 1. ZES e politiche di sviluppo 2. Gateway 3. Hub Transhipment 4. Sistema portuale 5. Ricerca e formazione 1.1 Contesto e criticità 1. ZES e politiche di sviluppo

Dettagli

Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte

Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte L Italia L Italia si si fa fa strada Intervento Prof.ssa Francesca Moraci Consigliere di Amministrazione

Dettagli

Gennaio Proposte di interventi infrastrutturali nel Veneto

Gennaio Proposte di interventi infrastrutturali nel Veneto Gennaio 2010 Proposte di interventi infrastrutturali nel Veneto Legenda acronimi: ACEI: CTC: PdB: SCC: SCMT: SSE: Tbo: apparato centrale elettrico ad itinerari controllo del traffico centralizzato personale

Dettagli

PROPOSTA DI MODIFICA E POTENZIAMENTO DELLA RETE FERROVIARIA ROMA-SULMONA-PESCARA

PROPOSTA DI MODIFICA E POTENZIAMENTO DELLA RETE FERROVIARIA ROMA-SULMONA-PESCARA PROPOSTA DI MODIFICA E POTENZIAMENTO DELLA RETE FERROVIARIA ROMA-SULMONA-PESCARA Il Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale Dott. Arch. MARIO MAZZOCCA Gli Uffici di Diretta Collaborazione

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA Asse ferroviario Salerno - Reggio Calabria - Palermo - Catania Battipaglia-Paola-Reggio Calabria adeguamento tecnologico e infrastrutturale (velocizzazione)

Dettagli

Investimenti infrastrutturali in Sicilia Nuovo collegamento Palermo - Catania. S.O. Progetto Nodo di Catania

Investimenti infrastrutturali in Sicilia Nuovo collegamento Palermo - Catania. S.O. Progetto Nodo di Catania 11 Novembre 2011 Investimenti infrastrutturali in Sicilia Nuovo collegamento Palermo - Catania Direzione Programmi Investimenti Direttrice Sud S.O. Progetto Nodo di Catania POTENZIAMENTO ITINERARIO MESSINA

Dettagli

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana Giancarlo Laguzzi - Presidente FerCargo

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana Giancarlo Laguzzi - Presidente FerCargo Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata ampana Giancarlo Laguzzi - Presidente Ferargo Napoli, 12 aprile 2017 1 riticità ed Ferargo riticità verso La Svizzera

Dettagli

Programmazione Comunitaria 2007/2013

Programmazione Comunitaria 2007/2013 Programmazione Comunitaria 00/0 Obiettivi Convergenza e Competitività stato di attuazione al agosto 0 Giorgio Pugliese Stato d avanzamento procedurale/realizzazione Procedure Realizzazione Struttura sanitaria

Dettagli

Ferrovie: altro che tassa per pagare il Ponte sullo Stretto

Ferrovie: altro che tassa per pagare il Ponte sullo Stretto Ferrovie: altro che tassa per pagare il Ponte sullo Stretto Come investire 100milioni di Euro ogni anno per 30 anni: le priorità per il rilancio del trasporto ferroviario in Italia e nel Mezzogiorno. 11-12

Dettagli

Pubblicazione dell'elenco dei Beneficiari del PON Reti e Mobilità

Pubblicazione dell'elenco dei Beneficiari del PON Reti e Mobilità Pubblicazione dell'elenco dei Beneficiari del PON Reti e Mobilità 2007-2013 L art. 7 del Reg. (CE) 1828/2006 prevede in capo all di Gestione del PON Reti e Mobilità l onere della pubblicazione, elettronica

Dettagli

INDICE 1 PREMESSA SCOPO DEL DOCUMENTO DOCUMENTI DI RIFERIMENTO LIMITI DELL INTERVENTO... 5

INDICE 1 PREMESSA SCOPO DEL DOCUMENTO DOCUMENTI DI RIFERIMENTO LIMITI DELL INTERVENTO... 5 SISTEMAZIONE DEL NODO AV/A DI VERONA RELAZIONE TENIA DI ESERIZIO OMMESSA ODIFIA DOUMENTO 2/13 INDIE 1 PREMESSA... 3 2 SOPO DEL DOUMENTO... 5 3 DOUMENTI DI RIFERIMENTO... 5 4 LIMITI DELL INTERVENTO... 5

Dettagli

Contratto Istituzionale di Sviluppo per la realizzazione della direttrice ferroviaria Salerno-Reggio Calabria

Contratto Istituzionale di Sviluppo per la realizzazione della direttrice ferroviaria Salerno-Reggio Calabria Allegato 3 schede intervento Contratto Istituzionale di Sviluppo per la realizzazione della direttrice ferroviaria Salerno-Reggio Calabria INTERVENTI DI ADEGUAMENTO TECNOLOGICO ED INFRASTRUTTURALE PER

Dettagli

Un momento dello scavo della galleria di Vasto (6.833 metri); 157 milioni di euro l investimento

Un momento dello scavo della galleria di Vasto (6.833 metri); 157 milioni di euro l investimento Un momento dello scavo della galleria di Vasto (6.833 metri); 157 milioni di euro l investimento Tra gli interventi completati nel corso del 2005 lungo la costa abruzzese, particolarmente significativi

Dettagli

Premessa - 0- Pagina 0. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Premessa - 0- Pagina 0. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Premessa Il PON è stato adottato dalla CE con Decisione C(2015)5451 del 29 luglio 2015 La dotazione finanziaria è pari a 1.843.733.334: 1.382.800.000 finanziati FESR e 460.933.334 % dal Fondo di Rotazione

Dettagli

DAL 14 LUGLIO 2014 MURALI E INTEGRATA DAI SEGUENTI TRENI: tratta Lamezia T.C. Catanzaro Lido: Treno Partenza Ora Arrivo Ora. Note

DAL 14 LUGLIO 2014 MURALI E INTEGRATA DAI SEGUENTI TRENI: tratta Lamezia T.C. Catanzaro Lido: Treno Partenza Ora Arrivo Ora. Note DAL 14 LUGLIO 2014 L OFFERTA COMMERCIALE REGIONALE INDICATA DAI QUADRI MURALI E INTEGRATA DAI SEGUENTI TRENI: tratta Lamezia T.C. Catanzaro Lido: 3770 CATANZARO LIDO 06:30 LAMEZIA T.C. 07:20 3771 LAMEZIA

Dettagli

La strategicità del corridoio Ti.Bre.

La strategicità del corridoio Ti.Bre. Ti.Bre. S.r.l. Analisi di opportunità afferente al completamento della direttrice ferroviaria Tirreno-Brennero mediante il potenziamento della tratta di collegamento Parma Piadena Mantova Verona ELEMENTI

Dettagli

Circolare Territoriale

Circolare Territoriale RFI_DPR_DTP_RC Circolare Territoriale CT 8/205 PAGINA DI 4 In vigore dal 06/09/205 ore 03:00 Fascicolo Circolazione Linee di: REGGIO C. N fasc. Linea interessata/parte Generale 42 Battipaglia Reggio Cal.

Dettagli

MIT: l Italia, il San Gottardo, i valichi e i corridoi europei. Delrio, modernizzazione traffico merci

MIT: l Italia, il San Gottardo, i valichi e i corridoi europei. Delrio, modernizzazione traffico merci MIT: l Italia, il San Gottardo, i valichi e i corridoi europei. Delrio, modernizzazione traffico merci Author : com Date : 1 giugno 2016 (FERPRESS) - Roma, 1 GIU - "Per il Governo Renzi il potenziamento

Dettagli

I primi effetti della Cura del ferro Il contributo di RFI

I primi effetti della Cura del ferro Il contributo di RFI I primi effetti della Cura del ferro Il contributo di RFI Ing. Gianpiero Strisciuglio Direttore Commerciale ed Esercizio Rete di RFI Roma, 27 giugno 2017 Highlights Il mercato: trend e prospettive Il potenziamento

Dettagli

CANONI DI ACCESSO E UTILIZZO DELL INFRASTRUTTURA FERROVIARIA

CANONI DI ACCESSO E UTILIZZO DELL INFRASTRUTTURA FERROVIARIA Misure di regolazione CANONI DI ACCESSO E UTILIZZO DELL INFRASTRUTTURA FERROVIARIA 18 novembre 2015 foto di copertina: ETR450 presso Milano Centrale - di Giorgio Stagni pubblicata con licenza Creative

Dettagli

Anas, Sardegna: nuovo itinerario Sassari- Olbia : aperto al traffico il lotto 9, accesso diretto alla città di Olbia

Anas, Sardegna: nuovo itinerario Sassari- Olbia : aperto al traffico il lotto 9, accesso diretto alla città di Olbia Published on Anas S.p.A. (http://www.stradeanas.it) Home > Anas, Sardegna: nuovo itinerario Sassari-Olbia : aperto al traffico il lotto 9, accesso diretto alla città di Olbia Sardegna, Cagliari, 31/07/2017

Dettagli

Il trasporto pubblico locale in Emilia Romagna Ing. Giuseppe Marta. Direttore Direttrice Asse Verticale Bologna,

Il trasporto pubblico locale in Emilia Romagna Ing. Giuseppe Marta. Direttore Direttrice Asse Verticale Bologna, Il trasporto pubblico locale in Emilia Romagna Ing. Giuseppe Marta 1 Direttore Direttrice Asse Verticale Bologna, 28 02 2017 Summary Il mercato del TPL in Emilia Romagna RFI per il TPL in Emilia Romagna

Dettagli

CORRIDOI TRASVERSALE E DORSALE APPENNINICA Trasversale ferroviaria Orte-Falconara (potenziamento e parziale raddoppio) Raddoppio Terni-Spoleto

CORRIDOI TRASVERSALE E DORSALE APPENNINICA Trasversale ferroviaria Orte-Falconara (potenziamento e parziale raddoppio) Raddoppio Terni-Spoleto CORRIDOI TRASVERSALE E DORSALE APPENNINICA Trasversale ferroviaria Orte-Falconara (potenziamento e parziale raddoppio) Raddoppio Terni-Spoleto SCHEDA N. 67 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO

Dettagli

* * * Roma, 10 agosto 2016

* * * Roma, 10 agosto 2016 * * * Roma, 10 agosto 2016 Comunicato stampa IL CIPE ASSEGNA 15 MILIARDI DI EURO DEL FONDO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE, 13,4 MILIARDI DI EURO PER I PATTI PER IL SUD, 9 MILIARDI PER LA RETE FERROVIARIA,

Dettagli

Il PRIIM dal dire al fare: Le grandi opere ferroviarie e tramviarie in Toscana. La cura del ferro

Il PRIIM dal dire al fare: Le grandi opere ferroviarie e tramviarie in Toscana. La cura del ferro Il PRIIM dal dire al fare: Le grandi opere ferroviarie e tramviarie in Toscana. La cura del ferro Enrico Becattini Direzione Politiche Mobilità Infrastrutture e Trasporto Pubblico Locale, Regione Toscana

Dettagli

COLLEGAMENTO FERROVIARIO CON L AEROPORTO MARCO POLO DI VENEZIA SCHEDA N.

COLLEGAMENTO FERROVIARIO CON L AEROPORTO MARCO POLO DI VENEZIA SCHEDA N. ALLACCIAMENTI FERROVIARI E STRADALI GRANDI HUB AEROPORTUALI Hub aeroportuale sistema Veneto - Collegamenti ferroviari con aeroporti veneti (Venezia e Verona) COLLEGAMENTO FERROVIARIO CON L AEROPORTO MARCO

Dettagli

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE 1 SISTEMA INTEGRATO DI TRASPORTO PUBBLICO A SERVIZIO DELL AREA METROPOLITANA DIFFUSA CENTRALE VENETA CON OBIETTIVI DI: DECONGESTIONE DELLE RETI INFRASTRUTTURALI VIARIE RIEQUILIBRIO MODALE CON PASSAGGIO

Dettagli

Roma, 9 maggio Direzione Commerciale ed Esercizio Rete

Roma, 9 maggio Direzione Commerciale ed Esercizio Rete Roma, 9 maggio 2011 Direzione Commerciale ed Esercizio Rete Le dimensioni del mercato del Gestore RFI 35 30 25 20 15 10 5 0 Imprese Operative a febbraio 2011 31 28 28 21 22 13 14 15 10 4 5 1 1 1999 2000

Dettagli

MILANO - BOLOGNA La linea, 182 km, è operativa dal 14 dicembre 2008, con un collegamento tra i due capoluoghi regionali in 65 minuti.

MILANO - BOLOGNA La linea, 182 km, è operativa dal 14 dicembre 2008, con un collegamento tra i due capoluoghi regionali in 65 minuti. Nota stampa IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO l entità dei lavori i nodi urbani e le stazioni AV le tecnologie le linee in cifre Salerno Torino Milano, 5 dicembre 2009 Con l attivazione dei

Dettagli

TRASPORT ARE LA RIPRESA

TRASPORT ARE LA RIPRESA Convegno Confcommercio Roma, 14 Maggio 2014 TRASPORT ARE LA RIPRESA Amministratore Delegato RFI Ing. Michele Mario Elia Overview 1 La rete transeuropea dei trasporti (TEN-T) e l infrastruttura ferroviaria

Dettagli

PIANO REGIONALE DEI TRASPORTI

PIANO REGIONALE DEI TRASPORTI Assessorato Sistema della Logistica Sistema Portuale Regionale Sistema Gioia Tauro Delega Piano Regionale dei Trasporti Dipartimento N. 6 Infrastrutture, Lavori Pubblici, Mobilità Settore N. 12 Infrastrutture

Dettagli

Dr. Alberto Grisone, Director Network Development Milano,

Dr. Alberto Grisone, Director Network Development Milano, Dr. Alberto Grisone, Director Network Development Milano, 24.11.2014 Traffico combinato sulla corsia di sorpasso 18 Prestazioni di traffico transito alpino CH in mio. t Modal split in t., 2013 16 14 12

Dettagli

NLTL PROGETTO PRELIMINARE SINTESI DEI COSTI D INVESTIMENTO

NLTL PROGETTO PRELIMINARE SINTESI DEI COSTI D INVESTIMENTO Osservatorio Torino - Lione NLTL PROGETTO PRELIMINARE SINTESI DEI COSTI D INVESTIMENTO 23 settembre 2010 1 STATO D AVANZAMENTO Nel corso del mese di giugno, LTF ed RFI hanno completato il Progetto Preliminare

Dettagli

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network;

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Porto di Ancona Posizionamento Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Corridoio scandinavo-mediterraneo (38% traffico tir del porto proviene da Paesi lungo questo asse, Italia esclusa);

Dettagli

PIANO REGIONALE DEI TRASPORTI

PIANO REGIONALE DEI TRASPORTI Assessorato Sistema della Logistica Sistema Portuale Regionale Sistema Gioia Tauro Delega Piano Regionale dei Trasporti Dipartimento N. 6 Infrastrutture, Lavori Pubblici, Mobilità Settore N. 12 Infrastrutture

Dettagli

LO SVILUPPO DELL'INGEGNERIA FERROVIARIA ITALIANA NEL MONDO

LO SVILUPPO DELL'INGEGNERIA FERROVIARIA ITALIANA NEL MONDO LO SVILUPPO DELL'INGEGNERIA FERROVIARIA ITALIANA NEL MONDO Roma, 30 Novembre 2016 Collegamento della Svizzera alla rete ad alta velocità europea 29 treni con più opzioni Treno convenzionale (Categoria

Dettagli

Le opere infrastrutturali: l esperienza ligure

Le opere infrastrutturali: l esperienza ligure Le opere infrastrutturali: l esperienza ligure 1 Esercizio e gestione di reti di trasporto pubblico di interesse regionale e locale: Esperienze europee a confronto GENOVA - Facoltà di Ingegneria - Villa

Dettagli

PIANO REGIONALE DEI TRASPORTI

PIANO REGIONALE DEI TRASPORTI ALLEGATO A Allegato alla deliberazione n. 388 del 10-8-2017 REGIONE CALABRIA Assessorato Sistema della Logistica Sistema Portuale Regionale Sistema Gioia Tauro Delega Piano Regionale dei Trasporti Dipartimento

Dettagli

I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità

I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità Intermodal Connections in the Adriatic Ionian Macro Region I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità Roberto Laghezza Direttore Direttrice Adriatica Ancona, 02 Luglio 2015 La Rete TEN-T che attraversa

Dettagli

Progetto Treni Alta Capacità

Progetto Treni Alta Capacità Progetto Treni Alta Capacità Convegno Fercargo: I primi effetti della Cura del ferro Inizio di una svolta Copyright Interporto Servizi Cargo SpA Roma 27.06.17 Indice 1. SCOPO DEL PROGETTO o Trailers P400

Dettagli

IL PROGETTO DI RADDOPPIO E VELOCIZZAZIONE DELLE LINEE PISTOIA-LUCCA-VIAREGGIO/PISA. Lucca, 5 luglio 2013

IL PROGETTO DI RADDOPPIO E VELOCIZZAZIONE DELLE LINEE PISTOIA-LUCCA-VIAREGGIO/PISA. Lucca, 5 luglio 2013 IL PROGETTO DI RADDOPPIO E VELOCIZZAZIONE DELLE LINEE PISTOIA-LUCCA-VIAREGGIO/PISA Lucca, 5 luglio 2013 Indice Il quadro di riferimento; Le linee Pistoia-Lucca-Viareggio/Pisa; Le linee Pistoia-Lucca-Viareggio/Pisa:

Dettagli

2 Convegno Nazionale. Sistema Tram

2 Convegno Nazionale. Sistema Tram 2 Convegno Nazionale Sistema Tram 19-20 ottobre 2006 1 1. Il sistema tram di Roma 2. I nuovi tram ad alta capacità 3. Adeguamenti tecnologici 3.1 Sistema di radiocomando scambi 3.2 Sistema centralizzato

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA Asse ferroviario Salerno - Reggio Calabria - Palermo - Catania Completamento raddoppio Messina-Catania: potenziamento della linea ferroviaria Giampilieri-Fiumefreddo

Dettagli

PIANO DEGLI INVESTIMENTI E DEGLI INTERVENTI PER IL POTENZIAMENTO DELLE LINEE FERROVIARIE EMPOLI-FIRENZE E EMPOLI-SIENA

PIANO DEGLI INVESTIMENTI E DEGLI INTERVENTI PER IL POTENZIAMENTO DELLE LINEE FERROVIARIE EMPOLI-FIRENZE E EMPOLI-SIENA PIANO DEGLI INVESTIMENTI E DEGLI INTERVENTI PER IL POTENZIAMENTO DELLE LINEE FERROVIARIE EMPOLI-FIRENZE E EMPOLI-SIENA Maurizio Gentile Amministratore Delegato RFI Castelfiorentino 11 Novembre 2016 Il

Dettagli

IL SISTEMA LOGISTICO E INFRASTRUTTURALE A SERVIZIO DELLA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

IL SISTEMA LOGISTICO E INFRASTRUTTURALE A SERVIZIO DELLA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA IL SISTEMA LOGISTICO E INFRASTRUTTURALE A SERVIZIO DELLA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Camera di Commercio di Reggio Calabria, 30/03/2012 Ing. Giovanni Laganà, Direttore Generale del Dipartimento Infrastrutture

Dettagli

I principali sistemi portuali italiani. Febbraio 2015

I principali sistemi portuali italiani. Febbraio 2015 I principali sistemi portuali italiani Febbraio 2015 I principali porti nel mondo e in Europa Mondo: Volumi di traffico nei primi 20 porti (Mln tonn) Europa: Volumi di traffico nei primi 20 porti (Mln

Dettagli

Segreterie Regionali Sicilia

Segreterie Regionali Sicilia CONFERENZA STAMPA Cgil Cisl Uil, e Federazioni Trasporti per presentare la mobilitazione regionale del 6 luglio 2017 sulla firma del contratto di servizio. Il trasporto ferroviario siciliano è a rischio.

Dettagli

Corridoio Scandinavia - Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli Bari

Corridoio Scandinavia - Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli Bari Corridoio Scandinavia - Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli Bari Legge 11 novembre 2014, n. 164, di conversione del Decreto Legge n.133/2014 «Sblocca Italia» Grottaminarda, 15 dicembre 2014 1 Il Gruppo

Dettagli

CORRIDOI TRASVERSALE E DORSALE APPENNINICA Nuovo asse ferroviario Napoli-Bari Linea AV-AC Napoli Bari Variante Cancello-Napoli SCHEDA N.

CORRIDOI TRASVERSALE E DORSALE APPENNINICA Nuovo asse ferroviario Napoli-Bari Linea AV-AC Napoli Bari Variante Cancello-Napoli SCHEDA N. CORRIDOI TRASVERSALE E DORSALE APPENNINICA Nuovo asse ferroviario Napoli-Bari Linea AV-AC Napoli Bari Variante Cancello-Napoli SCHEDA N. 211 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: J61H94000000011

Dettagli

FERROTRAMVIARIA S.p.A. GRANDE PROGETTO IMPORTO DEI LAVORI

FERROTRAMVIARIA S.p.A. GRANDE PROGETTO IMPORTO DEI LAVORI FERROTRAMVIARIA S.p.A. GRANDE PROGETTO IMPORTO DEI LAVORI 180.000.000 Progetto definitivo approvato dal Consiglio Regionale in data 04/05/2011 Progetto definitivo già accettato dalla Commissione Europea

Dettagli

Studio di fattibilità e progetto preliminare di un sistema plurimodale di trasporto per l incremento della accessibilità all Aeroporto di Roma

Studio di fattibilità e progetto preliminare di un sistema plurimodale di trasporto per l incremento della accessibilità all Aeroporto di Roma Studio di fattibilità e progetto preliminare di un sistema plurimodale di trasporto per l incremento della accessibilità all Aeroporto di Roma Fiumicino Roma, 18 Maggio 2009 I PROPONENTI I proponenti rappresentano

Dettagli

Note introduttive Ferrovie Emilia Romagna SRL

Note introduttive Ferrovie Emilia Romagna SRL Note introduttive Ferrovie Emilia Romagna SRL FER gestore unico della rete ferroviaria regionale FER dal 1 Febbraio 2012 è il gestore unico della rete ferroviaria regionale di 364 km a servizio del mercato

Dettagli

TERZO VALICO DEI GIOVI. Carrosio, 8 febbraio 2014

TERZO VALICO DEI GIOVI. Carrosio, 8 febbraio 2014 TERZO VALICO DEI GIOVI Carrosio, 8 febbraio 2014 Importanza dell'opera Il Terzo Valico dei Giovi e' una nuova linea ferroviaria che consente di potenziare i collegamenti del sistema portuale ligure con

Dettagli

L Italia si fa strada. Villa San Giovanni, 22 dicembre 2016

L Italia si fa strada. Villa San Giovanni, 22 dicembre 2016 L Italia si fa strada Premessa: oggi si concludono i lavori con l apertura della Galleria Laria Oggi, con l apertura al traffico della Galleria Laria, conclusi i grandi lavori per la realizzazione dell

Dettagli

Tavolo di confronto Pendolari ACAM TRENITALIA. Progetto per il potenziamento dei servizi nel biennio

Tavolo di confronto Pendolari ACAM TRENITALIA. Progetto per il potenziamento dei servizi nel biennio Tavolo di confronto Pendolari ACAM TRENITALIA Progetto per il potenziamento dei servizi nel biennio 2009-2010 Napoli, 21 ottobre 2009 dott. Alberto Santel Coordinatore Consulta Regionale per la Mobilità

Dettagli

PREMESSE Competenze ANSF assunte dal 1 gennaio 2010 (verbale n. 2 del 22/12/09):

PREMESSE Competenze ANSF assunte dal 1 gennaio 2010 (verbale n. 2 del 22/12/09): DIRETTIVA Adempimenti del Gestore dell Infrastruttura RFI concernenti la sicurezza della circolazione ferroviaria e attività propedeutiche al rilascio dell autorizzazione di sicurezza PREMESSE Competenze

Dettagli

ZONE INDUSTRIALI, TRASPORTI FERROVIARI E FUNZIONE LOGISTICA

ZONE INDUSTRIALI, TRASPORTI FERROVIARI E FUNZIONE LOGISTICA RIFORMA DEI CONSORZI INDUSTRIALI Riorganizzare i territori per favorire una crescita di qualità ZONE INDUSTRIALI, TRASPORTI FERROVIARI E FUNZIONE LOGISTICA Maurizio Ionico Amministratore Unico Fuc srl

Dettagli

BREVE SINTESI STUDI E PROGETTI SVILUPPATI DALL A.I.O.M. AGENZIA IMPRENDITORIALE OPERATORI MARITTIMI

BREVE SINTESI STUDI E PROGETTI SVILUPPATI DALL A.I.O.M. AGENZIA IMPRENDITORIALE OPERATORI MARITTIMI BREVE SINTESI STUDI E PROGETTI SVILUPPATI DALL A.I.O.M. AGENZIA IMPRENDITORIALE OPERATORI MARITTIMI 2016 IL SISTEMA LOGISTICO DEL NORD EST E IL RUOLO DELL INTERPORTO DI PADOVA - INTERPORTO DI PADOVA S.P.A.

Dettagli

Il Corridoio Scandinavo Mediterraneo Le tratte Napoli Bari e Messina Catania - Palermo

Il Corridoio Scandinavo Mediterraneo Le tratte Napoli Bari e Messina Catania - Palermo Il Corridoio Scandinavo Mediterraneo Le tratte Napoli Bari e Messina Catania - Palermo Convegno CIFI: L Italia ed i Corridoi TEN-T Expoferroviaria -Torino 06 Aprile 2016 Itinerario Napoli-Bari Progetti

Dettagli

I N D I C E. Velocizzazione delle principali linee (UPGRADING) interventi accessori PROGETTO PRELIMINARE

I N D I C E. Velocizzazione delle principali linee (UPGRADING) interventi accessori PROGETTO PRELIMINARE Relazione tecnica generale Rev. A Pagina 2 di 19 I N D I C E... 3... 5... 9... 13... 16... 18 Relazione tecnica generale Rev. A Pagina 3 di 19 Premesse Le opere oggetto della presente progettazione preliminare

Dettagli

SISTEMA AV/AC: CONFRONTI ED EVOLUZIONI EFFETTI INTRODUZIONE AV SU ALTRE RETI EUROPEE

SISTEMA AV/AC: CONFRONTI ED EVOLUZIONI EFFETTI INTRODUZIONE AV SU ALTRE RETI EUROPEE Nota per la stampa SISTEMA AV/AC: CONFRONTI ED EVOLUZIONI Bologna, 16 dicembre 2007 IL RAFFRONTO CON FRANCIA E GERMANIA FS AV DB ICE SNCF TGV Velocità max 300 km/h 300 km/h 320 km/h kmq 331.336 357.030

Dettagli

Dai corridoi europei ai servizi della logistica di corridoio. La competitività industriale applicata ai servizi di trasporto e logistica

Dai corridoi europei ai servizi della logistica di corridoio. La competitività industriale applicata ai servizi di trasporto e logistica Dai corridoi europei ai servizi della logistica di corridoio La competitività industriale applicata ai servizi di trasporto e logistica Dai corridoi alla logistica: le esigenze del mercato Trieste, 19

Dettagli

1 Infrastrutture nodali. 1.1 Alta Velocità Ferroviaria. 1.2 Sistema portuale. . Regione Calabria Patto per la Calabria ALTA VELOCITA FERROVIARIA

1 Infrastrutture nodali. 1.1 Alta Velocità Ferroviaria. 1.2 Sistema portuale. . Regione Calabria Patto per la Calabria ALTA VELOCITA FERROVIARIA . Regione Calabria Patto per la Calabria 1 Infrastrutture nodali 1.1 Alta Velocità Ferroviaria (Euro) IMPORTO TE TOTALE I ALTA VELOCITA FERROVIARIA Studio di Fattibilità Alta Velocità Ferroviaria Realizzazione

Dettagli

Circolare Territoriale

Circolare Territoriale RFI_DPR_DTP_RC Circolare Territoriale CT 6/206 PAGINA DI 6 In vigore dal 06/06/206 ore 05:00 Fascicolo Circolazione Linee di: REGGIO C. N fasc. Linea interessata/parte Generale 43 Paola Castiglione C.

Dettagli

DAL 13 DICEMBRE 2017 LINEA COSENZA PAOLA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI

DAL 13 DICEMBRE 2017 LINEA COSENZA PAOLA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI Da mercoledì 13 dicembre, fino nuovo avviso, per prolungamento interruzione della linea ferroviaria nella tratta Cosenza - Paola, il servizio dei bus sostitutivi attivo dal 6 dicembre subirà le seguenti

Dettagli

Obiettivi regionali del POR e piani futuri

Obiettivi regionali del POR e piani futuri sistema ferroviario metropolitano regionale Obiettivi regionali del POR 2007-13 e piani futuri Relatore: Ing. Stefano Angelini Direzione Infrastrutture Regione del Veneto Palazzo Grandi Stazioni, 15 novembre

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 21/49 DELL

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 21/49 DELL 21/49 L 8.4.2008 Oggetto: Programma di investimenti per il rinnovo del parco rotabile delle ferrovie ordinarie e a scartamento ridotto. 57.860.887,41. L Assessore dei trasporti riferisce che l approvazione

Dettagli

2.4 Sistemi di Gestione all interno delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane G R I 4. 8 4. 1 2 S O 9 S O 1 0

2.4 Sistemi di Gestione all interno delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane G R I 4. 8 4. 1 2 S O 9 S O 1 0 2.4 Sistemi di Gestione all interno delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane G R I 4. 8 4. 1 2 S O 9 S O 1 0 Nel secondo semestre del 2013 e nei primi mesi del 2014, proseguendo il percorso

Dettagli

ALLEGATI. O s s e r v a t o r i o. di lavoro. Valutazioni preliminari sul Nodo

ALLEGATI. O s s e r v a t o r i o. di lavoro. Valutazioni preliminari sul Nodo UADERNI O s s e r v a t o r i o collegamento ferroviario Torino-Lione ALLEGATI Documenti di lavoro Valutazioni preliminari sul Nodo Torino DOCUMENTI DI LAVORO Quadro generale Tavola sinottica dei documenti

Dettagli

Individuazione e realizzazione di interventi finalizzati al miglioramento ed alla ottimizzazione del sistema di mobilità sia su.

Individuazione e realizzazione di interventi finalizzati al miglioramento ed alla ottimizzazione del sistema di mobilità sia su. ACAM Individuazione e realizzazione di interventi finalizzati al miglioramento ed alla ottimizzazione del sistema di mobilità sia su scala urbana per la città di Benevento sia per l intero lintero territorio

Dettagli

La Ferroviaria Italiana Esperienza attuale e programmi di adeguamento

La Ferroviaria Italiana Esperienza attuale e programmi di adeguamento GRUPPO LFI La Ferroviaria Italiana S.p.A. Trasporto Ferroviario Toscano S.p.A. La Ferroviaria Italiana Esperienza attuale e programmi di adeguamento Firenze, 12 Dicembre 2016 LE FERROVIE DELLA PAURA 2

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture

Ministero delle Infrastrutture PRIORITÀ INFRASTRUTTURALI NELLE REGIONI REGIONE BASILICATA SISTEMI STRADALI E AUTOSTRADALI Salerno Reggio Calabria dal Km 139+000 (svincolo Lauria Nord) al km 206+500 (svincolo Morano Calabro). 3^ macrolotto

Dettagli

LINEA PESCARA - BARI PROGETTO LI00 1. PREMESSA DESCRIZIONE DELLE MACROFASI REALIZZATIVE... 5

LINEA PESCARA - BARI PROGETTO LI00 1. PREMESSA DESCRIZIONE DELLE MACROFASI REALIZZATIVE... 5 LINE PESCR - BRI RDDOPPIO DELL TRTT FERROVIRI TERMOLI- LESIN: Lotto 1: Ripalta Lesina PROGRMMZIONE LVORI PER 2 DI 8 INDICE 1. PREMESS... 3 2. DESCRIZIONE DELLE... 5 2.1 Macrofase 1... 5 2.2 Macrofase 2...

Dettagli

OBBLIGHI DI TRASPARENZA PER GLI OPERATORI DI IMPIANTO

OBBLIGHI DI TRASPARENZA PER GLI OPERATORI DI IMPIANTO OBBLIGHI DI TRASPARENZA PER GLI OPERATORI DI IMPIANTO (MISURA 41 DELIBERA ART 96/2015) Rendicontazione dei costi e ricavi dell anno precedente e dei volumi dei servizi erogati (rif anno 2014) 11 Marzo

Dettagli

DOCUMENTO DI VELOCIZZAZIONE E INTEGRAZIONE DEL TRASPORTO FERROVIARIO DELLA PROVINCIA DI VITERBO

DOCUMENTO DI VELOCIZZAZIONE E INTEGRAZIONE DEL TRASPORTO FERROVIARIO DELLA PROVINCIA DI VITERBO DOCUMENTO DI VELOCIZZAZIONE E INTEGRAZIONE DEL TRASPORTO FERROVIARIO DELLA PROVINCIA DI VITERBO Nell ottica del miglioramento del trasporto ferroviario della Provincia di Viterbo, - considerata l importanza

Dettagli

Viabilità del nuovo Polo Ospedaliero di Cona

Viabilità del nuovo Polo Ospedaliero di Cona Viabilità del nuovo Polo Ospedaliero di Cona Completamento Tangenziale Est Il sistema viario cittadino e il suo territorio circostante Tangenziale Ovest I Stralcio II Stralcio La struttura generale della

Dettagli

Le grandi infrastrutture. Loggia di Banchi. Gennaio 2012

Le grandi infrastrutture. Loggia di Banchi. Gennaio 2012 Le grandi infrastrutture Loggia di Banchi Gennaio 2012 Premessa La metropolitana: oggi e domani Le interconnessioni con le altre modalità di trasporto Il nodo ferroviario genovese Il trasporto verticale

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO Asse ferroviario sull'itinerario del corridoio 5 Lione-Kiev (Torino-Trieste) Potenziamento della linea Seregno-Bergamo (Gronda ferroviaria nord est di Milano) SCHEDA N. 6 LOCALIZZAZIONE

Dettagli

Il progetto delle Aree Logistiche Integrate: una opportunità per il sistema logistico nazionale. Vittorio Marzano

Il progetto delle Aree Logistiche Integrate: una opportunità per il sistema logistico nazionale. Vittorio Marzano Il progetto delle Aree Logistiche Integrate: una opportunità per il sistema logistico nazionale Vittorio Marzano Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Struttura Tecnica di Missione Forum della

Dettagli

Circolare Territoriale

Circolare Territoriale RFI_DPR_DTP_RC Circolare Territoriale CT 24/2012 PAGINA 1 DI 4 In vigore dal 13/12/2012 ore 10:00 Fascicolo Circolazione Linee di: REGGIO C. N fasc. Linea interessata/parte Generale Tratto/i di linea Località

Dettagli

Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria Apertura al traffico del viadotto Italia Macrolotto 3.2

Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria Apertura al traffico del viadotto Italia Macrolotto 3.2 L Italia si fa strada Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria Apertura al traffico del viadotto Italia Macrolotto 3.2 Intervento del Presidente di Anas S.p.A. Ing. Gianni Vittorio Armani Laino Castello (CS),

Dettagli

Incontro con il Partenariato Economico del Tavolo Tecnico del Polo Logistico di Gioia Tauro. Catanzaro, 21 giugno 2017

Incontro con il Partenariato Economico del Tavolo Tecnico del Polo Logistico di Gioia Tauro. Catanzaro, 21 giugno 2017 Incontro con il Partenariato Economico del Tavolo Tecnico del Polo Logistico di Gioia Tauro Catanzaro, 21 giugno 2017 Indice Le Aree Logistiche Integrate e gli obiettivi strategici del PON I&R 2014-2020

Dettagli

IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO

IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO Nota stampa IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO l Alta Capacità le linee Alta Velocità in cifre l avanzamento lavori i nodi urbani e le stazioni AV Milano - Roma, 24 marzo 2009 Già attiva dagli

Dettagli

Velocizzazione Direttrice Adriatica Linea Bologna Rimini Felice Vitiello Le tecnologie del segnalamento

Velocizzazione Direttrice Adriatica Linea Bologna Rimini Felice Vitiello Le tecnologie del segnalamento Velocizzazione Direttrice Adriatica Linea Bologna Rimini Felice Vitiello Le tecnologie del segnalamento Premessa Obiettivo dell intervento di velocizzazione è adeguare gli impianti di segnalamento presenti

Dettagli

Rete Ferroviaria Italiana - DCER Milano 9 luglio 2013

Rete Ferroviaria Italiana - DCER Milano 9 luglio 2013 Le scelte di RFI per la gestione dell infrastruttura ferroviaria: pianificazione scali, contratti e servizi di manovra Rete Ferroviaria Italiana - DCER Milano 9 luglio 201 Le sfide di RFI per il traffico

Dettagli

INFRASTRUTTURE E TRASPORTI NELLO MUSUMECI PRESIDENTE

INFRASTRUTTURE E TRASPORTI NELLO MUSUMECI PRESIDENTE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI NELLO MUSUMECI PRESIDENTE l approfondimento Una Regione autonoma ed economicamente autosufficiente, logisticamente organizzata ed erogatrice di servizi adeguati deve essere dotata

Dettagli

ACCORDO ATTUATIVO TRA. REGIONE EMILIA ROMAGNA (nel seguito Regione ), con sede in Bologna, Viale A. Moro 52, rappresentata dal

ACCORDO ATTUATIVO TRA. REGIONE EMILIA ROMAGNA (nel seguito Regione ), con sede in Bologna, Viale A. Moro 52, rappresentata dal Allegato parte integrante - 1 ALLEGATO A ACCORDO ATTUATIVO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI POTENZIAMENTO DELLA STAZIONE DI REGGIO EMILIA AL FINE DI OTTIMIZZARE L'ATTESTAZIONE SU DI ESSA DI LINEE

Dettagli

Infrastrutture IN CALABRIA FABRIZIO

Infrastrutture IN CALABRIA FABRIZIO Dossier Calabria PICCOLI PASSI VERSO UN RIASSETTO GENERALE Infrastrutture IN CALABRIA FABRIZIO BONOMO In Calabria sono previsti investimenti in infrastrutture per almeno 15,1 miliardi di euro (circa 29

Dettagli

La «cura del ferro» sarà un buon ricostituente per il Paese. Pietrarsa, Napoli 14 Novembre 2016 Nereo Marcucci CONFETRA

La «cura del ferro» sarà un buon ricostituente per il Paese. Pietrarsa, Napoli 14 Novembre 2016 Nereo Marcucci CONFETRA La «cura del ferro» sarà un buon ricostituente per il Paese Pietrarsa, Napoli 14 Novembre 2016 Nereo Marcucci CONFETRA Il trend dopo la crisi del 2007 Totale trasportato, indice (2007=100) Fonte: Aiscat,

Dettagli

Relazione M5S sullo stato della tratta ferroviaria Ferrandina Matera 24 giugno 2013

Relazione M5S sullo stato della tratta ferroviaria Ferrandina Matera 24 giugno 2013 Relazione M5S sullo stato della tratta ferroviaria Ferrandina Matera 24 giugno 2013 Mirella Liuzzi - Cittadina Portavoce alla Camera dei Deputati Commissione Trasporti, poste e telecomunicazioni - XVII

Dettagli

20 settembre Direzione Centrale Mobilità Trasporti Ambiente Energia. Settore Pianificazione e Programmazione Mobilità.

20 settembre Direzione Centrale Mobilità Trasporti Ambiente Energia. Settore Pianificazione e Programmazione Mobilità. Accordo di Programma ai sensi dell'art. 34, d. lgs. n. 67/2000, per il recupero delle aree ferroviarie dismesse, e in dismissione, site in Comune di Milano denominate: scalo Farini, scalo Romana, scalo

Dettagli

Circolare Territoriale

Circolare Territoriale RFI_DPR_DTP_RC Circolare Territoriale CT 4/2015 PAGINA 1 DI 6 In vigore dal 21/06/2015 ore 01:20 Fascicolo Circolazione Linee di: REGGIO C. N fasc. Linea interessata/parte Generale Tratto/i di linea Località

Dettagli

La ferrovia regionale Roma Lido

La ferrovia regionale Roma Lido La ferrovia regionale Roma Lido 1. Caratteristiche della linea La ferrovia regionale Roma Lido, inaugurata nel 1924, presenta 6 fermate e 7 stazioni, scartamento di 1.435 mm, e trasporta oltre 90.000 passeggeri

Dettagli