DETRAZIONI FISCALI 2014 COME OTTENERE GLI INCENTIVI SUGLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DETRAZIONI FISCALI 2014 COME OTTENERE GLI INCENTIVI SUGLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI"

Transcript

1 DETRAZIONI FISCALI 2014 COME OTTENERE GLI INCENTIVI SUGLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

2 2 INTRODUZIONE Le detrzioni fiscli previste dll Legge di Stbilità 2014 L Legge di Stbilità 2014 (Legge n. 147 del 27 dicembre 2013) h prorogto l detrzione fiscle per gli interventi di riqulificzione energetic degli edifici, con un liquot pri l 65% per le spese sostenute dl 6 giugno 2013 l 31 dicembre 2014, per poi pssre l 50% per le spese effettute nel corso del Dl 1 gennio 2016 il bonus per l riqulificzione energetic srà sostituito con l detrzione fiscle del 36%, previst nche per le spese reltive lle ristrutturzioni edilizie. (Fonte: Agenzi delle Entrte) Un recente sondggio ho evidenzito come il 65% delle fmiglie itline non conosc o non si sufficientemente informto sul tem detrzioni fiscli per il migliormento dell efficienz energetic degli edifici e ristrutturzioni. A ciò si ggiunge il ftto che l Itli possiede un ptrimonio edile obsoleto e che richiede un lto consumo energetico, incpce quindi di rispondere lle nuove esigenze bittive. (Fonte: DBInformtion) Reyners vuole gevolre l trsmissione delle informzioni i suoi prtner professionisti, llo scopo di iutrli nell diffusione di informzioni chire e corrette verso gli utilizztori finli. In quest guid sono contenute tutte le informzioni per richiedere ed ottenere le detrzioni fiscli previste dll Legge di Stbilità 2014 per qunto rigurd l sostituzione dei serrmenti (finestre, porte finestre, vetrine, porte d ingresso). Reyners rccomnd di ttenersi sempre di eseguire tutti i lvori di riqulificzione energetic ttenendosi qunto riportto ll interno delle guide ufficili come quell dell Agenzi delle Entrte (www.genzientrte.gov.it) ed Ene (www.cs.ene.it).

3 3 GLI INCENTIVI FISCALI Le motivzioni ll bse degli incentivi Le detrzioni fiscli (nche conosciute come Ecobonus) sono stte introdotte con l Legge n. 296/2006 con l obiettivo di stimolre fmiglie ed imprese migliorre il fbbisogno ed il conseguente consumo energetico di cse ed edifici, riducendo le emissionid i CO 2 come stbilito di trttti internzionli cui l Itli h derito (Protocollo di Kyoto, 1997) e dlle politiche dell UE. Grzie ll Legge n. 90/2013 l liquot previst per le detrzioni fiscli per gli interventi di riqulificzione energetic è stt innlzt dl 55 l 65%, mentre è stt confermt quell l 50% sui lvori di ristrutturzione. Incentivo l risprmio energetico L gevolzione fiscle consiste in detrzioni dll IRPEF o dll IRES che viene concess qundo si eseguono determinti interventi volti d umentre l efficienz energetic degli edifici esistenti, tr cui rientr nche il migliormento termico dell edifciio conseguente ll sostituzione di finestre comprensive di infissi. (Fonte: Agenzi delle Entrte) SISTEMI REYNAERS PER PORTE E FINESTRE Reyners Concept System CS 77 CS 86-HI CS 104 Isolmento termico EN ISO (Vlore Uf)* fino 1.2 W/m²K fino 1.0 W/m²K fino 0.88 W/m²K * second dell combinzione nt/telio e dello spessore del vetro

4 E inoltre possibile usufruire degli incentivi fiscli qundo le spese sono stte eseguite per: l riduzione del fbbisogno energetico necessrio per il riscldmento l instllzione di pnnelli solri l sostituzione degli impinti di climtizzzione invernle. NON RINUNCIARE AI VANTAI GARANTITI DAI SISTEMI REYNAERS 4 Riduzione del consumo energetico Elevto livello di isolmento termico Rispetto per l mbiente Sostenibilità mbientle Le detrzioni srnno riprtite in dieci rte nnuli, ognun di pri importo, riconosciute secondo l seguente clssificzione: 65% sulle spese sostenute dl 6 giugno 2013 l - 31 dicembre 2014 (interventi sulle singole unità immobiliri) - 30 giugno 2015 (interventi sulle prti comuni di edifici condominili o su tutte le unità immobiliri di cui si compone il singolo condominio) 50% sulle spese sostenute - dl 1 gennio l 31 dicembre 2015 (interventi sulle singole unità immobiliri) - dl 1 luglio 2015 l 30 giugno 2016 (interventi sulle prti comuni di edifici condominili o su tutte le unità immobiliri di cui si compone il singolo condominio) ATTENZIONE: è ltrettnto importnte ricordre che l detrzione è pplicbile esclusivmente per gli interventi eseguiti su immobili (o prti di essi) già esistenti, pprtenenti qulsisi ctegori ctstle, compresi quelli strumentli (dibiti d ttività d impres o professionle). L prov dell esistenz dell edificio può essere fornit dll su iscrizione l ctsto (richiest di cctstmento) oppure dl pgmento dell IMU. NON SONO QUINDI AGEVOLABILI LE SPESE EFFETTUATE IN CORSO DI COSTRUZIONE! (Fonte: Agenzi delle Entrte)

5 Indipendentemente dll dt di vvio degli interventi cui fnno riferimento le spese indicte, per cpire qule liquot v pplict bisogn tener conto: dell dt dell effettivo pgmento per le persone fisiche, gli esercenti rti e professioni e gli enti non commercili (d esempio, se un intervento è inizito mrzo 2013 e il pgmento è stto effettuto in tre momenti mrzo, mggio e luglio 2013, per i primi due srà pplict l liquot del 55%, mentre per l ultimo quell del 65%). dell dt dell ultim prestzione (indipendentemente dll dt deipgmenti) per le imprese individuli, le società e gli enti commercili. Importi mssimi di detrzione per tipologi d intervento Tipo di intervento Riqulificzione energetic di edifici esistenti Sull involucro (preti, finestre comprensive di infissi) Instllzione di pnnelli solri Sostituzione impinti climtizzzione invernle Detrzione mx Euro Euro Euro Euro 5 Il limite mssimo di importo detribile v riferito ll unità immobilire oggetto dell intervento. Se sono stti relizzti più interventi gevolbili, il limite mssimo di detrzione è dto dll somm degli importi di ciscun intervento Ad esempio: sostituzione infissi = detrzione mx pri Euro + sostituzione impinto climtizzzione invernle = detrzione mx pri Euro DETRAZIONE MAX = Euro Chi può usufruire delle detrzioni? Tutti i soggetti che possiedono qulsisi titolo l immobile oggetto di intervento possono usufruire delle gevolzioni fiscli: le persone fisiche (compresi gli esercenti rti e professioni), tr cui - tutti i titolri di diritto rele sull immobile - i condomini (per qunto rigurd gli interventi sulle prti comuni) - coloro i quli beneficino di immobili in comodto Sono mmessi ll fruizione delle gevolzioni nche i fmiliri conviventi con il possessore o il detentore dell immobile oggetto dell intervento e che sostengono le spese per l relizzzione dei lvori. Ciò non è pplicbile qundo i lvori sono effettuti su immobili strumentli ll ttività d impres, rte o professione. i contribuenti che conseguono reddito d impres (persone fisiche, società di persone, società di cpitli), solo con riferimento i fbbricti strumentli d essi utilizzti nell esercizio dell loro ttività imprenditorile le ssocizioni tr professionisti gli enti pubblici e privti che non svolgono ttività commercile. L detrzione è pplicbile nche nel cso in cui il contribuente finnzi le spese degli interventi ttrverso un contrtto di lesing; in questo cso l detrzione spett llo stesso contribuente e viene clcolt sul costo sostenuto dll società di lesing. I cnoni di lesing non ssumernno quindi nessun rilievo i fini dell detrzione. (Fonte: Agenzi delle Entrte)

6 Gli Ecobonus e le ltre gevolzioni fiscli L detrzione del 65% (o 55% o 50%) non è cumulbile con ltre gevolzioni fiscli previste per gli stessi interventi d ltre leggi nzionli, come d esempio l detrzione per il recupero del ptrimonio edilizio. Inftti, se gli interventi eseguiti dànno diritto si lle gevolzioni previste per il risprmio energetico, si quelle previste per le ristrutturzioni, si potrà usufruire soltnto dell un o dell ltr. 6 Inoltre, dl 1 gennio 2009 non è più possibile cumulre l detrzione per gli interventi di riqulificzione energetic con eventuli ltri incentivi erogti dll Comunità Europe, dlle Regioni o dgli enti locli (il contribuente dovrà scegliere di qule gevolzione vuole godere). (Fonte: Agenzi delle Entrte) Interventi di riqulificzione energetic e sull involucro degli edifici Riqulificzione energetic Per questo tipo di intervento l importo mssimo detribile è pri Euro, relizzbile d esempio medinte l intervento di sostituzione degli impinti di climtizzzione invernle (riscldmento) per il qule è previst un detrzione mssim di Euro + l sostituzione degli infissi, che prevede un limite mssimo di detrzione pri Euro. Tr gli interventi di riqulificzione energetic rientrno tutti quei lvori che consentono di migliorre le prestzioni energetiche riferite l riscldmento di cse ed edifici in modo non superiore i vlori definiti dl Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico dell 11 mrzo Allegto A (vedi pg. 7). L indice di risprmio necessrio per usufruire dell detrzione deve essere clcolto fcendo riferimento l fbbisogno energetico dell intero edificio e non quello delle singole unità immobiliri che lo compongono. (Fonte: Agenzi delle Entrte)

7 DECRETO 11 mrzo Attuzione dell rticolo 1, comm 24, letter ) dell legge 24 dicembre 2007, n. 244, per l definizione dei vlori limite di fbbisogno di energi primri nnuo e di trsmittnz termic i fini dell ppliczione dei commi 344 e 345 dell rticolo 1 dell legge 27 dicembre 2006, n Il Ministro dello Sviluppo Economico ALLEGATO A (Articolo 1, comm 1) Visto l rticolo 1, dell legge 24 dicembre 2007, n. 244 (di seguito: legge finnziri 2008), e in prticolre: -Vlori il comm limite 20, il qule di dispone, fbbisogno tr l ltro, che di le energi disposizioni primri di cui ll rticolo nnu 1, commi per d 344 l 347, dell legge 27 dicembre 2006, n. 296 (di seguito: legge finnziri 2007), si pplicno, nell misur e lle condizioni climtizzzione ivi previste, nche lle invernle spese sostenute entro il 31 dicembre 2010; - il comm 24, letter ), l qule prevede che, per l ttuzione di qunto disposto l comm 20 sopr citto, i vlori limite di fbbisogno di energi primri nnuo per l climtizzzione 1. Vlori invernle pplicbili i fini dell ppliczione fino l 31 dicembre del comm dell rticolo 1 dell legge finnziri 2007, e i vlori di trsmittnz termic i fini dell ppliczione del comm 345 del medesimo rticolo 1 ) Edifici sono definiti residenzili con decreto dell clsse del Ministro E1(clssificzione dello sviluppo rt. economico 3, DPR 412/93), entro il esclusi 28 febbrio collegi, 2008; conventi, cse di pen e cserme Visto Tbell il 1. Vlori decreto limite del dell indice Ministro di prestzione dell economi energetic e delle per l finnze climtizzzione di concerto invernle, con espresso il Ministro in kwh/m 2 dello nno sviluppo economico del 19 febbrio 2007, recnte le modlità di ttuzione delle disposizioni di cui i commi 344, 345, 346 e 347 dell legge finnziri Zon 2007, climtic e successive modificzioni; Rpporto di form A B C D E F Visto il decreto dell edificio fino legisltivo 19 gosto 2005, n. 192, e successive modificzioni, recnte ttuzione oltre dell direttiv 2002/91/CE S/V reltiv 900 l rendimento energetico 1401 nell'edilizi; Ritenuto che, per le finlità di cui l comm 20 dell rticolo 1 dell legge finnziri 2008, i vlori limite <0,2 di fbbisogno 8,5 di energi 8,5 12,8 primri 12,8 nnuo 21,3 per l 21,3 climtizzzione 34 invernle 34 46,8 e i vlori 46,8 di trsmittnz >0,9 termic 36 debbno 36 essere 48 definiti 48 con 68 riferimento 68 i vlori 88 minimi 88 obbligtori delle medesime grndezze introdotti dl decreto legisltivo 19 gosto 2005, n. 192, e successive modificzioni; b) Ritenuto Tutti gli che ltri gli edifici incentivi di cui l comm 20 dell rticolo 1 dell legge finnziri 2008 debbno essere riconosciuti per i soli interventi che conseguono vlori limite di fbbisogno di energi Tbell primri 2. Vlori nnuo limite per l dell indice climtizzzione di prestzione invernle energetic e i per vlori l climtizzzione di trsmittnz invernle termic espresso degutmente in kwh/m 3 nno più stringenti di quelli minimi obbligtori di cui l decreto legisltivo 19 gosto 2005, n. 192 Zon climtic Rpporto di form A B C D E F 1 dell edificio S/V fino oltre 3000 <0,2 2,0 2,0 3,6 3, ,6 9,6 12,7 12,7 >0,9 8,2 8,2 12,8 12,8 17,3 17,3 22,5 22, I prmetri cui fre riferimento sono quelli pplicbili ll dt di inizio lvori.

8 Interventi sugli involucri degli edifici Per questo tipo di interventi il vlore mssimo dell detrzione è pri Euro e ll interno di quest ctegori sono inclusi tutti i lvori eseguiti su edifici esistenti, prti di essi o unità immobiliri esistenti e possono rigurdre: strutture opche orizzontli (coperture, pvimenti) strutture opche verticli (preti) finestre comprensive di infissi delimitnti il volume riscldto, verso l esterno o vni non riscldti, che rispettno i requisiti di trsmittnz termic (vlore U espresso in W/m 2 K) definiti dl Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico dell 11 mrzo 2008 (vedi pg. 7). 8 In quest ctegori di interventi rientr nche l sostituzione dei portoni di ingresso, condizione che si trtti di serrmenti che delimitno l involucro riscldto dell edificio verso l esterno o verso locli non riscldti e che vengno rispettti i vlori di trsmittnz termic richiesti (vedi circolre dell Agenzi delle Entrte n. 21/E del 23 prile 2010 di seguito riportt). (Fonte: Agenzi delle Entrte) Con risoluzione 9 dicembre 2008, n. 475, l Agenzi delle Entrte h precisto che l intervento di sostituzione dei portoni d ingresso è riconducibile l regime gevoltivo nell ipotesi in cui il serrmento presenti le medesime componenti costruttive richieste per le finestre, qundo, cioè, si trtti di port finestr. D ultimo, il D.P.R. 2 prile 2009, n. 59, recnte il regolmento di ttuzione dell direttiv 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizi, h di ftto equiprto le porte lle finestre e lle vetrine, i fini del rispetto dei requisiti di trsmittnz termic. In prticolre, l rt. 4, comm 4, lett. c), del citto D.P.R. 59/2009 dispone che Per tutte le ctegorie di edifici, così come clssificti in bse ll destinzione d uso ll rticolo 3 del decreto del Presidente dell Repubblic 26 gosto 1993, n. 412, d eccezione dell ctegori E.8 (E.8: edifici dibiti d ttività industrili, rtiginli e ssimilbili, ndr), il vlore mssimo dell trsmittnz (U) delle chiusure pribili ed ssimilbili, quli porte, finestre e vetrine nche se non pribili, comprensive degli infissi, considerndo le prti trsprenti e/o opche che le compongono, deve rispettre i limiti riportti nelle tbelle 4. e 4.b l punto 4 dell llegto C l decreto legisltivo (19 gosto 2005, n. 192). Tbell 4. Vlori limite dell trsmittnz termic U delle chiusure trsprenti comprensive degli infissi espress in W/m 2 K Zon climtic Dll 1 gennio 2009 U (W/m 2 K) A 5,0 B 3,6 C 3,0 D 2,8 E 2,5 F 2,2

9 Tbell 4.b Vlori limite dell trsmittnz centrle termic U dei vetri espress in W/m 2 K Zon climtic Dll 1 gennio 2009 U (W/m 2 K) A 5,0 B 3,0 C 2,3 D 2,1 E 1,9 F 1,6 Pertnto, i portoni di ingresso, nche se non risultno specificmente richimti dll rticolo 1, comm 345 dell legge n. 296 del 2006, rientrno nel cmpo pplictivo dell gevolzione l pri delle finestre, semprechè si trtti di serrmenti che delimitno l involucro riscldto dell edificio, verso l esterno o verso locli non riscldti, e risultino rispettti gli indici di trsmittnz termic richiesti per l sostituzione delle finestre. 9 Gli infissi comprendono nche le strutture ccessorie che hnno effetto sull dispersione di clore (scuri, persine...) o che risultino strutturlmente ccorpte l mnuftto (cssonetti incorporti nel telio). Per le spese sostenute dl 1 gennio 2008 per l sostituzione di finestre comprensive di infissi nelle singole unità immobiliri non è più necessrio presentre l ttestto di certificzione energetic. (Fonte: Agenzi delle Entrte)

10 Quli spese si possono detrrre? Tipologi intervento Spese detribili Riqulificzione energetic spese professionli spese reltive ll fornitur e ll pos in oper dei mterili di coibentzione e di impinti di climtizzzione spese reltive ll relizzzione delle opere murrie 10 Riduzione trsmittnz termic tutti gli interventi che comportno un riduzione del vlore di trsmittnz termic U degli elementi opchi costituenti l involucro edilizio tutti gli interventi che comportno un riduzione del vlore di trsmittnz termic U delle finestre comprensive di infissi, ttrverso: - il migliormento delle crtteristiche termiche delle strutture esistenti con l fornitur e pos in oper di un nuov finestr comprensiv di infisso - il migliormento delle crtteristiche termiche dei componenti vetrti esistenti, trmite integrzioni e sostituzioni interventi impintistici reltivi ll climtizzzione invernle e/o ll produzione di cqu cld (Fonte: Agenzi delle Entrte)

11 I documenti necessri ll ottenimento dell detrzione fiscle D trsmettere in vi telemtic d ENEA (www.cs.ene.it) entro 90 giorni dll fine dei lvori: sched informtiv - llegto E o F del Decreto - contenente - i dti identifictivi del soggetto che h sostenuto le spese - i dti dell edificio sul qule sono stti eseguiti i lvori - l tipologi e il costo dell intervento relizzto - il risprmio energetico conseguito ttestto di certificzione (qulificzione) energetic* - llegto A del Decreto - che contiene i dti reltivi ll efficienz energetic dell edificio dopo l esecuzione degli interventi. *dl 2008 l ttestto di certificzione energetic non è più richiesto per l sostituzione di finestre e l instllzione di pnnelli solri. Inoltre, dl , esso non è più necessrio nche per l sostituzione degli impinti di climtizzzione invernle. 11 DOCUMENTI D trsmettere in vi telemtic ll AGENZIA DELLE ENTRATE (www.genzientrte.gov.it) entro 90 giorni dl termine del periodo d impost nel qule i lvori hnno vuto inizio: pposit comuniczione solo nel cso di interventi i cui lvori proseguno oltre il periodo d impost, con lo scopo di comunicre le spese sostenute nei periodi d impost precedenti quello in cui i lvori sono terminti D CONSERVARE: certificto di sservzione** redtto d un tecnico bilitto, che consente di dimostrre l conformità dell intervento i requisiti tecnici richiesti. Nel cso di interventi di sostituzione delle finestre e infissi, l sservzione può essere sostituit d un certificzione del produttore ricevut di trsmissione dei documenti vi internet ftture e ricevute fiscli comprovnti le spese effettivmente sostenute per l relizzzione degli interventi ricevut del bonifico bncrio o postle con cui sono stti efttuti i pgmenti (per i contribuenti non titolri di reddito d impres) PAGAMENTI CONTRIBUENTI SENZA PARTITA IVA: bonifico bncrio o postle ALTRI CONTRIBUENTI: qulsisi form di pgmento (Fonte: Agenzi delle Entrte)

12 ** Che cos deve contenere l sservzione 12 TIPO DI INTERVENTO Riqulificzione energetic di edifici esistenti Interventi sull involucro di edifici esistenti INFORMAZIONI CONTENUTE NELL ASSERVAZIONE Deve specificre che l indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle non si superiore i vlori definiti dl Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico dell 11 mrzo 2008 Deve riportre un stim dei vlori delle trsmittnze originrie dei componenti su cui si interviene, nonché i vlori delle trsmittnze degli stessi componenti seguito dell intervento; tli vlori devono in ogni cso essere inferiori o uguli i vlori definiti dl decreto del Ministero dello sviluppo economico 11 mrzo Per le sostituzioni di finestre, comprensive di infissi, l sseverzione può essere sostituit d un certificzione dei produttori degli stessi infissi che ttesti il rispetto dei medesimi requisiti. (Fonte: Agenzi delle Entrte)

13 CHI E REYNAERS ALUMINIUM Reyners Aluminium è un Gruppo multinzionle leder in Europ specilizzto nello sviluppo e nell distribuzione di soluzioni in lluminio innovtive e sostenibili per finestre, porte, fccite continue, sistemi scorrevoli, frngisole e vernde. Oltre d offrire un mpi gmm di soluzioni stndrd, Reyners è in grdo di sviluppre soluzioni su misur per ogni tipo di progetto. Le ttività di Ricerc, Sviluppo e Test sono condotte ll interno del centro Reyners Institute, il più grnde lbortorio privto d innovzione e test del settore, situto nel qurtier generle dell ziend Duffel (Belgio). Reyners fornisce inoltre un servizio costnte di ssistenz tecnic per serrmentisti, rchitetti e contrctor. L presente guid è stt relizzt ttingendo lle informzioni riportte nell Guid lle detrzioni fiscli pe ril risprmio energetico relizzt dll Ufficio Comuniczione dell Agenzi delle Entrte.

INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65%

INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65% INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65% IN COSA CONSISTE? L gevolzione consiste nel riconoscimento di detrzioni dll impost IRPEF / IRES,

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Decreto del Ministero dello sviluppo economico 11 mrzo 2008 Attuzione dell'rt. 1, comm 24, letter ), dell Legge 24/12/2007, n 244, per l definizione dei vlori limite di fbbisogno di energi primri nnuo

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO aggiornamento l genzi ggiornmento 2009 in f orm LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornmento 2009 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE 5 1. L AGEVOLAZIONE

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO luglio aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO luglio aggiornamento l genzi in f orm ggiornmento luglio 2011 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornmento luglio 2011 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE

Dettagli

Guida alle agevolazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica. - Luglio 2009 -

Guida alle agevolazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica. - Luglio 2009 - Guid lle gevolzioni fiscli per gli interventi di riqulificzione energetic - Appendice Guid lle gevolzioni fiscli per gli interventi di riqulificzione energetic - Luglio 2009 - APPENDICE Normtiv di legge,

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI

RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI COME FACCIO A RISPARMIARE ENERGIA? COME FACCIO AD AVERE AGEVOLAZIONI? COME UTILIZZARE LE ENERGIE ALTERNATIVE? INSERTO A CURA DI CONFCONSUMATORI DELL EMILIA ROMAGNA Decreto

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi ggiornmento 2009 in f orm LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AIORNATA CON IL D.L. N. 185/2008 E DECRETO DEL MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DEL 6 AGOSTO 2009 l genzi in

Dettagli

REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFICI. 1. Indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale

REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFICI. 1. Indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale Allegto C REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFICI 1. Indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle 1.1 Edifici residenzili dell Clsse E1, esclusi collegi, conventi, cse di pen e cserme Tbell 1.1

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornt con l legge finnziri 2008 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AIORNATA CON LA LEE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 l genzi in f orm

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO settembre 2010 aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO settembre 2010 aggiornamento l genzi in f orm ggiornmento settembre 2010 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm INDICE INTRODUZIONE 5 1. L AGEVOLAZIONE PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA 6 In cos consiste

Dettagli

LEGENDA DEI COLORI CONTENUTI NEL TESTO

LEGENDA DEI COLORI CONTENUTI NEL TESTO LEGENDA DEI COLORI CONTENUTI NEL TESTO NERO : testo del Decreto 19.02.2007 BLU : testo del Decreto 26.10.2007 VERDE : testo del Decreto 11.03.2008 ROSSO : testo del Decreto 07.04.2008 Copyright EDILCLIMA

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E SOSTENIBILITÀ ENERGETICA

AGEVOLAZIONI FISCALI E SOSTENIBILITÀ ENERGETICA Mrco Codzzi AGEVOLAZIONI FISCALI E SOSTENIBILITÀ ENERGETICA NUOVE COSTRUZIONI E RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Gli interventi per l riqulificzione energetic degli edifici Procedure prtiche per le detrzioni

Dettagli

Disposizioni inerenti all efficienza energetica in edilizia Regione Lombardia DGR 8745 del 22 dic 2008

Disposizioni inerenti all efficienza energetica in edilizia Regione Lombardia DGR 8745 del 22 dic 2008 Attività di di FORMAZIONE tecnici comunli Disposizioni inerenti ll efficienz energetic in edilizi Regione Lombrdi DGR 8745 del 22 dic 2008 BANDO CARIPLO Audit Energetico degli edifici comunli AUDIT AUDITEECERTIFICAZIONE

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economi e delle Finnze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l rticolo 1 dell legge 27 dicembre 2006, n. 296, recnte legge finnziri per il 2007 (di seguito: legge

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO settembre 2010 aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO settembre 2010 aggiornamento l genzi in f orm ggiornmento settembre 2010 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornmento settembre 2010 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE

Dettagli

AVVISO LEGALE. Testo coordinato vigente al 06 settembre 2011. D.M. 19 febbraio 2007.

AVVISO LEGALE. Testo coordinato vigente al 06 settembre 2011. D.M. 19 febbraio 2007. AVVISO LEGALE Il presente testo non h crttere di ufficilità. L unico testo ufficile definitivo che prevle in cso di discordnz è quello pubblicto sull Gzzett Ufficile dell Repubblic Itlin mezzo stmp. Testo

Dettagli

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA Fcoltà di Architettur Ing. Luc Srto Le regole per l efficienz l energetic livello nzionle e l più recente disciplin dell Regione Lombrdi. L certificzione energetic degli edifici: stto dell rte e prospettive

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO dicembre aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO dicembre aggiornamento l genzi in f orm ggiornmento dicembre 2011 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornmento dicembre 2011 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (disposizioni di trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le condizioni

Dettagli

PARTE SECONDA Adempimenti D.Lgs. 311/06

PARTE SECONDA Adempimenti D.Lgs. 311/06 COMUNE DI PADOVA SETTORE EDILIZIA PRIVATA GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLE NORME TRANSITORIE DI CUI AL D.LGS. N.192 DEL 19 AGOSTO 2005 E AL D.LGS. N.311 DEL 29 DICEMBRE 2006 PARTE SECONDA Adempimenti D.Lgs.

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi ggiornmento 2009 in f orm LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AIORNATA CON IL D.L. N. 185/2008 E DECRETO DEL MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DEL 6 AGOSTO 2009 l genzi in

Dettagli

Evoluzione della legislazione sull efficienza energetica La certificazione energetica degli edifici. Ministero dello sviluppo economico

Evoluzione della legislazione sull efficienza energetica La certificazione energetica degli edifici. Ministero dello sviluppo economico COMUNE DI BERGMO Evoluzione della legislazione sull efficienza energetica La certificazione energetica degli edifici Bergamo 21 giugno 2007 Roberto MONET Ministero dello sviluppo economico DGERM Segreteria

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2012

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2012 TABELLA DEGLI ANNO 0 criteri di ppliczione. Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo le norme degli strumenti urbnistici vigenti (rt. 7 c. 0 L.R./05).

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014 TABELLA DEGLI ANNO 04 criteri di ppliczione (estrtto rt. 5ter, lett. "" del Regolmento Edilizio vigente) Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

APPENDICE. Attestato di qualificazione energetica (e note per la compilazione)

APPENDICE. Attestato di qualificazione energetica (e note per la compilazione) APPENDICE 1 Attestto di qulificzione energetic (e note per l compilzione) Allegto A del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 19 febbrio 2007 2 3 Schem di procedur semplifict per l determinzione

Dettagli

Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte prima Evoluzione normativa energetica e opportunità di incentivazione per gli interventi in

Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte prima Evoluzione normativa energetica e opportunità di incentivazione per gli interventi in 1 Efficienz energetic nell edilizi Allegto, prte prim Evoluzione normtiv energetic e opportunità di incentivzione per gli interventi in edilizi 2 1Efficienz energetic nell edilizi Allegto, prte prim Evoluzione

Dettagli

Copyright by Allestimenti Palladio snc

Copyright by Allestimenti Palladio snc I principli tipi d interventi mmessi ll detrzione Irpef del 36% Ecco un elenco esemplifictivo d interventi mmissibili fruire dell detrzione Irpef. In ogni cso, deve essere verifict l conformità lle normtive

Dettagli

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo Ordinnz concernente l legge sul credito l consumo (OLCC) 221.214.11 del 6 novemre 2002 (Stto 1 mrzo 2006) Il Consiglio federle svizzero, visti gli rticoli 14, 23 cpoverso 3 e 40 cpoverso 3 dell legge federle

Dettagli

Detrazione fiscale 55%

Detrazione fiscale 55% Istruzioni per l uso Detrzione fiscle 55% Gli interventi gevolti, le spese detribili, gli dempimenti edizione 2009 Crissimi Soci, poco dopo l pubbliczione dell prim edizione dell opuscolo ANGAISA Istruzioni

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (sposizioni trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le conzioni

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

il comma 345, in forza del quale è riconosciuta una detrazione dall imposta

il comma 345, in forza del quale è riconosciuta una detrazione dall imposta Finnziri 2007: decreto ttutivo risprmio energetico Considerto il grnde interesse rigurdnte l finnziri 2007 per il risprmio energetico pubblico il decreto ttutivo l cui interno sono presenti lcune delucidzioni

Dettagli

riqualificazione energetica degli edifici

riqualificazione energetica degli edifici riqulificzione energetic degli edifici Riqulificzione energetic degli edifici ostenibilità L impiego di risorse non rinnovbili e l produzione di inquinnti hnno superto l sogli dei limiti sostenibili dll

Dettagli

Data. Da inviare tramite raccomandata a/r o via pec a: Io sottoscritto / a

Data. Da inviare tramite raccomandata a/r o via  pec a: Io sottoscritto / a D invire trmite rccomndt /r o vi e-mil pec : prestzioni@pec.cssrgionieri.it Io sottoscritto / All Associzione Css Nzionle di Previdenz ed Assistenz fvore dei Rgionieri e Periti commercili Vi Pincin, 35-00198

Dettagli

.TTESTATO DJ "ERGETiCA DEGLI EDIFI. Q Gruppo di unità immobiliari. Ventilazione meccanica. Prod. acqua calda sanitaria

.TTESTATO DJ ERGETiCA DEGLI EDIFI. Q Gruppo di unità immobiliari. Ventilazione meccanica. Prod. acqua calda sanitaria CODICE IDENTIHC DTI GENERLI.TTESTTO DJ "ERGETiC DEGLI EDIFI Destinzione d'uso y^ Residenzile PI Non residenzile Clssificzione D.P.it 41 2/93: il(l) bitzioni dibite o residenz con crotiere continutivo Oggetto

Dettagli

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1).

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1). D.Lgs. 29-12-2006 n. 311 Disposizioni correttive ed integrtive l D.Lgs. 19 gosto 2005, n. 192, recnte ttuzione dell direttiv 2002/91/CE, reltiv l rendimento energetico nell'edilizi. Pubblicto nell Gzz.

Dettagli

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti Circolre n. 36 del 16 settembre 2014 Oggetto: Borse di studio per i figli studenti e provvidenze fvore dei Dipendenti studenti Serie: PERSONALE Argomento: Società interesste: Ambito: CONDIZIONI CONTRATTUALI

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 Art. 1 - FINALITA E OGGETTO Il presente ndo disciplin le modlità per l'ssegnzione

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

Fornitori 1.000,00 200,00. Crediti per contributi a Altri ricavi e proventi 400,00. Banca c/c a Crediti per contributi 400,00

Fornitori 1.000,00 200,00. Crediti per contributi a Altri ricavi e proventi 400,00. Banca c/c a Crediti per contributi 400,00 CONTRIBUTI I contributi, in bse ll loro motivzione e destinzione possono suddividersi in: - contributi in conto esercizio - seguono il principio di competenz; - contributi in conto impinti - seguono il

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 14 del 30/11/2012 ARGOMENTO: IMPOSTA SOSTITUIVA TFR 2013 Scde il prossimo 16 dicembre il termine per pgre l impost sostitutiv sul TFR. Tle impost rppresent l nticipo di tsse dovute

Dettagli

Allegato A (Articolo 2) (1)

Allegato A (Articolo 2) (1) Allegto A (Articolo 2) (1) (1) Allegto sostituito dll'rt. 8, comm 1, D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311, decorrere dl 2 febbrio 2007, modificto dll'rt. 7, comm 1, lett. ) e b), D.M. 26 giugno 2009 e dll'rt.

Dettagli

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO D restituire 60 giorni prim dell inizio dell evento PREVENZIONE INCENDI REZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI DATI DA COMPILARE OBBLIGATORIAMENTE A CURA DEL PARTECIPANTE:

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale ........ Rilevzioni contbili: vecchi e nuov contbilità confronto. L ccertmento di un entrt corrente di ntur ptrimonile curdimurobellesi Dirigente Comune di Vicenz - Publicist... Premess Il cso L rubric

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 4_01/08/2014 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo 2_27/06/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

Le verifiche finali e le scritture di assestamento

Le verifiche finali e le scritture di assestamento Numero 60/2012 Pgin 1 di 8 Le verifiche finli e le scritture di ssestmento Numero : 60/2012 Gruppo : Oggetto : Norme e prssi : Scric l guid complet sulle scritture di chiusur e il pssggio del bilncio d

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 10 LE SCRITTURE CONTABILI Il lesing IL CONTRATTO DI LEASING Il lesing è un contrtto tipico (non previsto dl Codice Civile) per mezzo del qule l ziend

Dettagli

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA io chiedo l pensione di vecchii P R O T O C O L L O I N P D A P All'Inpdp sede di 0 1 0 1 0 1 0 1 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento.

Dettagli

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2.

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2. Cp. 49 - Debiti verso bnche 49 DEBITI VERSO BANCHE Pssivo SP D.4 Prssi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 1 PREMESSA I debiti verso bnche ricomprendono tutti quei debiti in cui l controprte è un

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 3_18/12/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423 Comune di Poviglio Provinci di Reggio Emili Relzione illustrtiv dell Delierzione Consilire di pprovzione, dei coefficienti e prmetri di conversione che ssicurno l equivlenz tr le definizioni e le modlità

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

TITOLO I Principi generali. Art. 1 (Finalità)

TITOLO I Principi generali. Art. 1 (Finalità) Decreto legisltivo 19 gosto 2005, n. 192, Attuzione dell direttiv 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizi integrto con il Decreto legisltivo 29 dicembre 2006, n. 311, Disposizioni correttive ed

Dettagli

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI prtners rgionieri commercilisti economisti d impres vldgno (vi) vi l. festri,15 tel. 0445/406758/408999 - fx 0445/408485 dueville (vi) - vi g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

io chiedo la pensione di vecchiaia

io chiedo la pensione di vecchiaia io chiedo l pensione di vecchii PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp sede di 01010101 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

1.134,23 24/03/2016 MERCATO LIBERO

1.134,23 24/03/2016 MERCATO LIBERO in cso di mncto recpito Koinè srl c/o Firenze CMP Accettzione G.C.50019 Sesto F.no Energetic Source Luce & Gs S.p.A. - Società soggett direzione e coordinmento d prte di Energetic Source S.p.A. Sede Legle

Dettagli

http://www.regione.umbria.it/tributi-tasse/in-evidenza

http://www.regione.umbria.it/tributi-tasse/in-evidenza AUTO E MOTO STORICHE Sono esenti dll tss utomobilistic i veicoli (utovetture, motoveicoli, ecceter) costruiti d lmeno trent'nni, senz che si necessrio il possesso di prticolri requisiti (per l Lombrdi

Dettagli

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE www.forzearmte.org SIDEWEB è un società di servizi nt dll entusismo e dll esperienz pluriennle di coloro che hnno operto per nni nelle orgnizzzioni di tutel individule e collettiv, contribuendo con l propri

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

SPESE LEGALI A CARICO DELLA PARTE SOCCOMBENTE

SPESE LEGALI A CARICO DELLA PARTE SOCCOMBENTE SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PAGAMENTO DELLE SPESE LEGALI A CURA DELLA PARTE VINCITRICE E SUCCESSIVO RIMBORSO DAL SOCCOMBENTE DISTRAZIONE DELLE SPESE DIRET- TAMENTE ALLA PARTE SOCCOM- BENTE SPESE LEGALI

Dettagli

Il sistema italiano dei confidi: tra storia ed evoluzione

Il sistema italiano dei confidi: tra storia ed evoluzione Il sistem itlino dei confidi: tr stori ed evoluzione Corso di investment bnking nd rel estte finnce Università degli Studi di Prm Prm, lì 25 febbrio 2014 I punti di nlisi L stori dei confidi: gli interventi

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Testo coordinto D.Lgs. 192/2005 DECRETO LEGISLATIVO 19 gosto 2005, n. 192: "Attuzione dell direttiv 2002/91/CE reltiv l rendimento energetico nell edilizi" Coordinto con il Decreto Legisltivo 29 dicembre

Dettagli

Emozioni da abitare.

Emozioni da abitare. Emozioni d bitre. L o s p i t l i t à, l n o s t r p s s i o n e Fre dell ccoglienz e dell ttenzione l cliente il proprio obiettivo professionle. Proprio su questi spetti si concentr, d sempre, l impegno

Dettagli

Nuovi criteri di deducibilità per le auto aziendali e professionali

Nuovi criteri di deducibilità per le auto aziendali e professionali ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 21 13 NOVEMBRE 2007 Nuovi criteri di deducibilità per le uto ziendli e professionli Copyright

Dettagli

STUDIO FAGGIANO Commercialisti. Informative e news per la clientela di studio

STUDIO FAGGIANO Commercialisti. Informative e news per la clientela di studio STUDIO FAGGIANO Commercilisti Febbrio 2013 Informtive e news per l clientel di studio Le news di febbrio pg. 2 Le nuove tbelle Aci per il 2013 pg. 4 Certificzione dei compensi erogti e delle ritenute operte

Dettagli

Testo coordinato del D.Lgs. n. 192/05. con tutte le modifiche legislative fino al Decreto rinnovabili (decreto 3.3.2011, n. 28)

Testo coordinato del D.Lgs. n. 192/05. con tutte le modifiche legislative fino al Decreto rinnovabili (decreto 3.3.2011, n. 28) Testo coordinto del D.Lgs. n. 192/05 con tutte le modifiche legisltive fino l Decreto rinnovbili (decreto 3.3.2011, n. 28) Copyright EDILCLIMA S.r.l. 2012 Vi Vivldi 7 28021 Borgomnero (NO) Tel. 0322.835816

Dettagli

Regime di interesse semplice

Regime di interesse semplice Formule d usre : I = interesse ; C = cpitle; S = sconto ; K = somm d scontre V = vlore ttule ; i = tsso di interesse unitrio it i() t = it () 1 ; s () t = ( 2) 1 + it I() t = Cit ( 3 ) ; M = C( 1 + it)

Dettagli

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE - Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrto Territorile NORD BARESE Andri Brlett Bisceglie Bitonto Cnos di Pugli Corto Giovinzzo Mrgherit di Svoi Molfett Ruvo di Pugli Sn Ferdinndo di Pugli Terlizzi Trni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M LE FONTI DI FINANZIAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Le fonti di finnzimento in un società comprendono: ) il cpitle socile b) il cpitle di credito c) l utofinnzimento

Dettagli

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a.

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a. Al Comune di Cursi Pizz Pio XII, snc 73020 CURSI (LE) ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/ nto/ il residente

Dettagli

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione Serie dei Trttti Europei - n 47 Convenzione sull'unificzione di tluni elementi del diritto dei revetti d'invenzione Strsurgo, 27 novemre 1963 Trduzione ufficile dell Cncelleri federle dell Svizzer Gli

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov.

All'Inpdap - sede di. Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici ALLEGATO A) Disciplinre del Fondo per l Progettzione degli Interventi Strtegici 1. Finlità del fondo Al fine di rzionlizzre e ccelerre l spes per investimenti pubblici, con prticolre rigurdo ll relizzzione

Dettagli

RIMBORSO VIAGGI DI CONGEDO. La documentazione da allegare alla richiesta di rimborso è la seguente:

RIMBORSO VIAGGI DI CONGEDO. La documentazione da allegare alla richiesta di rimborso è la seguente: RIMBORSO VIAGGI DI CONGEDO Le spese di viggio di ndt e ritorno dll Itli, in occsione delle ferie, sono rimborste dll Amministrzione ogni 18 mesi nell misur del 90%, indipendentemente dll qulific dell sede

Dettagli

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica Vi Lmrmor, 35 00010 Villnov di, Rom, 1. Tipologi progetto : Didttic curriculre Didttic extr-curriculre Accoglienz, orientmento, stge Formzione del personle Altro.. 2. Denominzione progetto Indicre Codice

Dettagli

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI SCOLASTICI CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CORREGGIO Vile dell Repubblic, 8 - Correggio (RE) 42015 tel. 0522/73.20.64-fx 0522/63.14.06 P.I. / C.F. n. 00341180354 PROVVEDIMENTO

Dettagli

Pareti verticali Cappotto esterno

Pareti verticali Cappotto esterno Preti verticli Cppotto esterno L isolmento termico dei fbbricti dll esterno, comunemente detto cppotto, h vuto le sue prime ppliczioni lcuni decenni f e ncor oggi costituisce uno dei sistemi di isolmento

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Il rendimento energetico in edilizia secondo il D.Lgs. 311/06

Il rendimento energetico in edilizia secondo il D.Lgs. 311/06 Il rendimento energetico in edilizi secondo il D.Lgs. 311/06 rch. Crmel Plmieri Convenzione mondile sul clim di Kyoto del 1997 Si fronteggirono tre posizioni Europ, Stti Uniti, Cin e Indi contrpposte.

Dettagli

CARTA ACQUISTI CHE COSA È E COSA FARE PER OTTENERLA Beneficiario con 65 anni o più

CARTA ACQUISTI CHE COSA È E COSA FARE PER OTTENERLA Beneficiario con 65 anni o più CARTA ACQUISTI CHE COSA È E COSA FARE PER OTTENERLA Beneficirio con 65 nni o più L Crt Acquisti è un normle crt di pgmento elettronico, ugule quelle che sono già in circolzione e mpimente diffuse nel nostro

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI STATO DELL ARTE Vincenzo Lttnzi LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI STATO DELL ARTE L legge 10/91 prevedev l emnzione, entro 90 giorni di un decreto ttutivo

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2010

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2010 TABELLA DEGLI ANNO 00 criteri di ppliczione. Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo le norme degli strumenti urbnistici vigenti (rt. 7 c. 0 L.R./05);

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

SAP Business One Top 10

SAP Business One Top 10 SAP Business One Top 10 Dieci motivi per cui le PMI scelgono SAP Business One 1 6 Affidbilità Le PMI riconoscono in SAP un leder su cui poter fre ffidmento. Personlizzzione SAP fornisce soluzioni personlizzte

Dettagli

L indicatore della situazione economica equivalente ISEE ISEE. I limiti dei criteri di selettività precedenti la nascita dell Isee ISEE

L indicatore della situazione economica equivalente ISEE ISEE. I limiti dei criteri di selettività precedenti la nascita dell Isee ISEE Bosi ( cur di), Corso di scienz delle finnze, il Mulino, 212 1 Cpitolo VIII L indictore dell situzione economic equivlente Disciplinto un prim volt con l L 449 del 1997 e i DLgs 19 del 1998 e DLgs 13 del

Dettagli

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo Ordinnz concernente l legge sul credito l consumo (OLCC) 221.214.11 del 6 novemre (Stto 1 luglio 2016) Il Consiglio federle svizzero, visti gli rticoli 14, 23 cpoverso 3 e 40 cpoverso 3 dell legge federle

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

DETRAZIONE SUL RISPARMIO ENERGETICO

DETRAZIONE SUL RISPARMIO ENERGETICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PUNTO FISCALE DI FINE ANNO: OPPORTUNITA, CRITICITA E RIFLESSIONI DETRAZIONE SUL RISPARMIO ENERGETICO Walter Cerioli 18 dicembre 2013 Sala Orlando Corso

Dettagli

PARTE PRIMA Adempimenti D.Lgs. 192/05

PARTE PRIMA Adempimenti D.Lgs. 192/05 COMUNE DI PADOVA SETTORE EDILIZIA PRIVATA GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLE NORME TRANSITORIE DI CUI AL D.LGS. N.192 DEL 19 AGOSTO 2005 E AL D.LGS. N.311 DEL 29 DICEMBRE 2006 PARTE PRIMA Adempimenti D.Lgs.

Dettagli

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle **

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle ** I temi MAP (Liber consultzione) Il TFR nel Bilncio 2007 * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Il TFR è stto riformto con il D.Lgs. 05/12/2005, n. 252, concernente l disciplin

Dettagli

FASCICOLO TECNICO PRESTAZIONI ENERGETICHE SOLAI

FASCICOLO TECNICO PRESTAZIONI ENERGETICHE SOLAI Pgin di 7 Rel. ermic soli Fscicolo tecnico per il clcolo delle prestzioni energetiche di soli lstre trliccite ( predlles ) IN ACCORDO ALLA NORMA UNI EN ISO 6946:008 0 07.0.00 Rev. Dt Descrizione Redtto

Dettagli