BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PREVISTI DAL REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI ANNO 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PREVISTI DAL REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI ANNO 2010"

Transcript

1 BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PREVISTI DAL REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI ANNO 2010 Il presente bando di concorso - approvato con determinazione del sottoscritto responsabile n. 502 del 20 luglio 2010, indetto in esecuzione della deliberazione di Consiglio Comunale n. 25 del 10 giugno 2010, esecutiva ai sensi di legge - con determinazione numero 600 del del sottoscritto responsabile è prorogato dalla data di pubblicazione fino al 10 novembre 2010 ; Art. 1 REQUISITI SOGGETTIVI PER L AMMISSIONE AL BANDO 1. Per essere ammessi a partecipare al bando i richiedenti devono essere, per effetto della crisi economica, in una delle seguenti condizioni a partire dall : a) beneficiari di cassa integrazione o altri ammortizzatori sociali; b) iscritti nelle liste di mobilità; c) disoccupati per mancato rinnovo, dovuto a cause indipendenti dalla volontà dei richiedenti, del contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, o contratto a progetto o contratto di prestazione d opera, e di ogni altro rapporto contrattuale assimilabile al lavoro dipendente; d) lavoratori autonomi che abbiano chiuso l attività e che non godano di sostegni al reddito da parte di altri enti pubblici e/o assimilati (enti e fondazioni di categoria, etc.). 2. I richiedenti devono possedere, alla data di presentazione della domanda, i seguenti ulteriori requisiti: a1) essere cittadini italiani o di Stato appartenente all Unione Europea; o, in alternativa,: a2) essere cittadini o di Stato non appartenente all Unione Europea purché muniti di permesso di soggiorno o carta di soggiorno ai sensi del D. Lgs. n. 286/98 e s.m.i.;

2 b) essere residenti nel Comune di Borgo a Mozzano almeno dall ; c) essere in possesso di una certificazione ISE (Indicatore della Situazione Economica) del nucleo familiare, calcolato ai sensi del D. Lgs. 109/1998, come modificato dal D. Lgs. 130/2000, riferito all anno 2009, non superiore a ; d) non essere titolari o contitolari di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione di beni immobili, ad esclusione dell immobile adibito ad abitazione principale dei richiedenti; e) non disporre di un patrimonio mobiliare, calcolato ai sensi del D. Lgs. 109/1998, come modificato dal D. Lgs. 130/2000 (depositi e conti correnti bancari e postali, titoli di Stato, obbligazioni, certificati di deposito e di credito, buoni fruttiferi e assimilati, azioni, partecipazioni azionarie e non azionarie, fondi di investimento e ogni altra componente patrimoniale, ai sensi del D.P.C.M. 7 maggio 1999, n.221) pari o superiore a ; f) non avere una situazione debitoria con il Comune di Borgo a Mozzano per la quale non sia stato formalmente concordato alla scadenza del bando un piano di rientro. Art. 2 TIPOLOGIE DI INTERVENTO 1. I richiedenti possono essere ammessi a fruire dei benefici previsti dal presente bando per una o più tipologie di intervento sotto elencate: a) pagamento di tributi locali; b) compartecipazione al pagamento da parte degli obbligati delle rette per anziani e disabili in istituto; c) spese per l assistenza personale a familiari conviventi; d) spese per la manutenzione dell abitazione principale (utenze riguardanti i servizi di acqua, luce, gas, affitto, mutuo); e) spese per la frequenza dei figli alle scuole dell obbligo; f) spese per la frequenza a corsi di riqualificazione professionale finalizzati all inserimento lavorativo di soggetti di cui all articolo 4 del presente regolamento; g) interventi di integrazione al minimo vitale; h) azioni a sostegno dei costi sostenuti dal richiedente per crediti al consumo o altre forme di finanziamento personale contratte nell interesse del nucleo familiare. Art. 3 PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE 1. La domanda di ammissione al bando, sottoscritta dal richiedente, dovrà pervenire, mediante presentazione diretta o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al protocollo del Comune entro il termine perentorio sotto indicato

3 SCADENZA: ore del 10 novembre Ai fini della verifica del rispetto del termine, farà fede il timbro di ricevuta del Protocollo dell Ente. 3. Saranno ritenute valide anche quelle domande spedite con raccomandata ricevuta di ritorno entro il suddetto termine di scadenza (comprovato dal timbro dell Ufficio Postale accettante) e che perverranno al Protocollo del Comune entro sette giorni da detta scadenza. 4. L Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del richiedente né per eventuali disguidi postali o telegrafici e comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore. Art. 4 DOMANDA DI AMMISSIONE 1. La domanda di ammissione, indirizzata ai Servizi alla Persona e redatta in carta semplice in conformità allo schema allegato A al presente bando, dovrà riportare le generalità complete del richiedente e le seguenti dichiarazioni: a) data, luogo di nascita, stato civile e residenza; b1) il possesso della cittadinanza italiana o comunitaria; (in alternativa) b2) il possesso della cittadinanza non comunitaria e la regolare posizione relativa ai documenti di soggiorno; c) il possesso degli ulteriori requisiti di ammissione previsti nel precedente art. 1 d) la tipologia del/i beneficio/i richiesti; e) l espressa dichiarazione di accettazione delle condizioni del presente bando e delle norme del regolamento. 2. La domanda di ammissione deve essere sottoscritta dal richiedente a pena di nullità e dovrà essere corredata dalla copia fotostatica del documento di identità in corso di validità. Art. 5 DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA 1. Alla domanda di ammissione dovranno essere allegati, a pena di esclusione, i seguenti documenti: documentazione attestante il possesso dei requisiti indicati all art. 1, lett. a), b) c) d), del presente bando; l eventuale documentazione di cui al successivo art.6; certificazione ISE (Indicatore della Situazione Economica) del nucleo familiare, calcolato ai sensi del D. Lgs. 109/1998, come modificato dal D. Lgs. 130/2000, riferita all anno 2009;

4 documentazione fiscale o comunque in regola con le norme vigenti, attestante le spese sostenute o da sostenere per la categoria degli interventi economici di cui al precedente articolo 2 per i quali si richiedono i benefici. 2. E facoltà della Commissione di Valutazione consentire, a suo insindacabile giudizio, la sola regolarizzazione della documentazione già presentata. Art. 6 DETERMINAZIONE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA 1. Per l accesso alle misure e interventi previsti nel presente bando l istanza deve essere corredata dalla certificazione ISEE con riferimento all anno in corso. 2. Nel caso la determinazione della situazione reddituale, certificata come sopra, superi la soglia d accesso e non rappresenti la diminuzione di reddito effettivamente patita nell anno in corso al tempo della domanda, il soggetto interessato ha facoltà di richiedere i benefici con riferimento alla nuova effettiva situazione reddituale, a condizione che alleghi alla domanda la necessaria documentazione comprovante il reddito effettivamente percepito. Gli altri contenuti della dichiarazione sostitutiva unica prevista dal d. lgs. 109/1998, ai fini del calcolo dell ISEE, sono quelli esistenti alla fine del mese precedente a quello di presentazione della dichiarazione stessa. Art. 7 VALUTAZIONE DELLE DOMANDE E PUNTEGGI 1. I criteri di valutazione sono quelli contenuti nel documento allegato B) al presente bando. Art. 8 GRADUATORIA E RIAPERTURA TERMINI 1. Ai fini dell erogazione dei benefici previsti dal presente bando verrà formata una graduatoria secondo l ordine dei punteggi attribuiti in applicazione del precedente articolo. 2. La graduatoria sarà approvata con determinazione del sottoscritto responsabile di servizio. 3. Qualora le risorse del Fondo non vengano esaurite a seguito dell attivazione del presente bando dovrà essere prevista, contestualmente all approvazione della graduatoria delle domande pervenute alla prima scadenza, una scadenza di riserva che dovrà essere resa nota mediante le stesse forme di pubblicità adottate per il presente bando.

5 Art. 9 RICORSI 1. I richiedenti potranno presentare ricorso motivato avverso la graduatoria, entro 15 giorni dal ricevimento della comunicazione della stessa. 2. La Commissione di Valutazione deciderà sui ricorsi presentati entro i 15 giorni successivi alla scadenza della presentazione degli stessi. Art. 10 VALUTAZIONE DELLE DOMANDE 1. Le domande verranno valutate, sulla base della documentazione presentata, da un apposita Commissione di Valutazione, nominata dal sottoscritto responsabile o suo delegato. 2. La Commissione stabilisce l importo e la durata dell erogazione in base alla situazione complessiva del richiedente. 3. Alla Commissione compete l esame e le decisioni sui ricorsi relativa alla graduatoria, nonché sulla cumulabilità o la revoca dei benefici concessi. 4. La graduatoria è approvata con determinazione del sottoscritto responsabile, o suo delegato, entro 30 giorni dalla data di scadenza per la presentazione delle domande. Art. 11 CONTROLLI 1. L Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di richiedere alle persone che inoltrano istanza di riconoscimento del beneficio oggetto del presente bando ulteriore documentazione ritenuta necessaria per la valutazione della domanda. 2. Le dichiarazioni sostitutive presentate (dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà e di certificazione) possono essere sottoposte a controlli e verifiche secondo le modalità e condizioni previste dagli artt. 71 e 72 del DPR 445/2000, da parte dell Amministrazione Comunale di Borgo a Mozzano. 3. Qualora dai controlli effettuati ai sensi del DPR 445/00 emerga la non veridicità delle dichiarazioni e fatte salve le disposizioni penali vigenti in materia sarà disposta la revoca dei benefici. 4. La Guardia di Finanza potrà effettuare controlli diretti ad accertare la veridicità delle informazioni fornite e controlli presso gli istituti di credito o altri intermediari finanziari, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, del D. Lgs. n. 109/1998 e s.m.i. Art. 12 CLAUSOLE FINALI 1. L Amministrazione non assume alcuna responsabilità per casi di dispersione, ritardo o disguido di comunicazioni ai richiedenti dovuti ad inesatte indicazioni del domicilio o del recapito da parte degli stessi, ovvero per tardiva

6 comunicazione a causa del cambiamento di domicilio o del recapito indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili al fatto di terzi o dovuti a caso fortuito o forza maggiore. 2. Per quanto non previsto dal presente bando, si rinvia alle disposizioni contenute nel vigente Regolamento Comunale istitutivo del Fondo di Solidarietà. Art. 13 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 DEL D. LGS. 30/6/2003 N. 196 IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI 1. La finalità del trattamento dei dati personali raccolti consiste nell espletamento di tutte le fasi della procedura di cui al presente bando. 2. Gli eventuali dati sensibili sono trattati in conformità al Regolamento comunale per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari. 3. Il trattamento è effettuato sia in forma cartacea che con l ausilio di strumenti elettronici. 4. Il conferimento dei dati è facoltativo ma, in caso di rifiuto, non sarà possibile procedere all ammissione al bando. 5. A norma dell art. 7 del D. Lgs. n. 196/2003, in relazione al trattamento di dati personali, l interessato ha diritto: 1. di ottenere conferma dell esistenza o meno di dati personali che lo riguardano; 2. di ottenere l indicazione: a. dell origine dei dati personali; b. delle finalità e modalità del trattamento; c. della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l ausilio di strumenti elettronici; d. degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato; e. dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati; 3. di ottenere: a. l aggiornamento, la rettificazione ovvero, qualora vi abbia interesse, integrazione dei dati; b. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge; c. l attestazione che le operazioni di cui ai numeri 2) e 3) sono state portate a conoscenza di coloro ai quali i dati sono stati comunicati; 4. di opporsi, in tutto o in parte,: a. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b. al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta ovvero per il compimento di ricerche di mercato di comunicazione commerciale.

7 Il titolare del trattamento è il Comune di Borgo a Mozzano, via Umberto I, n Borgo a Mozzano, legalmente rappresentato, con riferimento al procedimento de quo, dalla sottoscritta Dr. Laura Magnani, Responsabile dei Servizi alla Persona. Il responsabile del trattamento è la Dr. ssa. Laura Magnani. Ai sensi e per gli effetti dell art. 8 della Legge , n. 241 e successive modifiche ed integrazioni, si rende noto che il responsabile dell istruttoria della procedura in oggetto è la Dr. ssa. Laura Magnani e il responsabile del procedimento è la Dr. ssa. Laura Magnani. Copia del presente e dei relativi allegati potrà essere ritirata presso l Ufficio Servizi Sociali negli orari di apertura al pubblico (specificare) o presso l URP negli orari di apertura al pubblico (specificare). I soggetti interessati potranno prendere visione del presente bando all Albo Pretorio Comunale via Umberto I, n.1 Borgo a Mozzano e sulla rete civica all indirizzo: Via UmbertoI, Borgo a Mozzano Lucca e richiedere informazioni alla Dr.ssa Laura Magnani Telefono : 0583/ fax 0583/ Borgo a Mozzano, IL RESPONSABILE DEI SERVIZI ALLA PERSONA Dr. Laura Magnani

8 COMUNE DI BORGO A MOZZANO Servizi alla Persona Via Umberto I, n BORGO A MOZZANO ALLEGATO A) OGGETTO : DOMANDA DI ACCESSO AL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI Il/La sottoscritto/a nato/a a ( ) il residente a Borgo a Mozzano, in via/p.zza n. codice fiscale cittadinanza permesso di soggiorno n. con scadenza il carta di soggiorno n. rilasciato da in data tel. CHIEDE di accedere al Fondo di solidarietà contro la crisi a sostegno dei lavoratori e delle famiglie per le seguenti PRESTAZIONI: di pagamento di tributi locali; compartecipazione al pagamento da parte degli obbligati delle rette per anziani e disabili in istituto; spese per l assistenza personale a familiari conviventi; spese per la manutenzione dell abitazione principale (utenze riguardanti i servizi di acqua, luce, gas, affitto, mutuo); spese per la frequenza dei figli alle scuole dell obbligo; spese per la frequenza a corsi di riqualificazione professionale finalizzati all inserimento lavorativo di soggetti di cui all articolo 4 del presente regolamento; interventi di integrazione al minimo vitale; azioni a sostegno dei costi sostenuti dal richiedente per crediti al consumo o altre forme di finanziamento personale contratte nell interesse del nucleo familiare. A tal fine, consapevole delle sanzioni penali in caso di dichiarazione mendace secondo quanto prescritto dall art. 76 del D.P.R. 445/2000 e consapevole che, qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità del contenuto di taluna delle dichiarazioni rese, decadrà dai benefici conseguenti al provvedimento eventualmente emanato sulla base della dichiarazione non veritiera (art. 75 D.P.R. 445/2000):

9 DICHIARA 1) di trovarsi nella seguente situazione dal 1 gennaio 2009: di essere Beneficiario di cassa integrazione o di altro ammortizzatore Sociale. di essere iscritto nelle liste di mobilità di essere disoccupato per mancato rinnovo, dovuto a cause non imputabili ai lavoratori richiedenti, del contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, contratto a progetto, contratto di prestazione d opera, nonché di ogni altro rapporto contrattuale assimilabile al lavoro dipendente; di essere lavoratore autonomo che ha chiuso l attività e non gode di sostegni da parte di altri enti pubblici e/o assimilati (enti, fondazioni di categoria, etc.) specificare i dati dell'ultima esperienza lavorativa: Licenziato ( esclusi licenziamenti per dimissione volontaria, il licenziamento per giusta causa, disciplinare e giustificato motivo soggettivo) Denominazione Datore di lavoro Indirizzo Codice fiscale / Partita IVA Data assunzione e data licenziamento OPPURE mancato rinnovo di un contratto di lavoro a termine, a progetto o altra forma di contratto Denominazione Datore di lavoro Indirizzo Codice fiscale / Partita IVA Data inizio rapporto Data fine rapporto

10 Denominazione Datore di lavoro Indirizzo Codice fiscale / Partite IVA Data inizio rapporto Data fine rapporto (allegare comunicazione scritta del datore di lavoro) cessazione dell'attività di lavoro autonomo Data inizio e chiusura attività Data cancellazione posizione dal registro delle imprese Codice fiscale / Partita IVA 2) che i componenti del proprio nucleo familiare si trovano nella situazione come riportato dalla tabella sottostante: nome e cognome Data di nascita Relazione di parentela Codice fiscale 3) di non essere proprietario o comproprietario di beni immobili o titolare di altri diritti reali su beni immobili;

11 4) di essere proprietario o comproprietario della casa destinata a propria abitazione principale; 5) di non disporre di un patrimonio mobiliare, come considerato e dichiarato ai fini della certificazione ISEE, pari o superiore ad ,00; 6) di non avere una situazione debitoria nei confronti del Comune di Borgo a Mozzano per la quale non sia stato concordato un piano di rientro (l esistenza del piano concordato di rientro deve risultare da atto scritto); 7) di beneficiare attualmente dei seguenti interventi : esenzione/riduzione pagamento mensa esenzione/riduzione retta nido (altro) 8) di aver percepito dall anno 2009 i seguenti benefici da parte di enti pubblici e/o privati: ENTE EROGATORE TIPO DI BENEFICIO SOMME PERCEPITE (Indicare i benefici relativi ad ogni componente del nucleo familiare compresi quelli erogati dal Comune di Borgo a Mozzano) DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA : documentazione attestante il possesso dei requisiti indicati all art. 1, lett. a), b) c) d), del bando; l eventuale documentazione di cui all art.6 del bando; certificazione ISEE del nucleo familiare, calcolato ai sensi del D. Lgs. 109/1998, come modificato dal D. Lgs. 130/2000, riferita all anno 2009; documentazione fiscale o comunque in regola con le norme vigenti, attestante le spese sostenute o da sostenere per la categoria degli interventi economici di cui all articolo 2 del bando.

12 Il/la sottoscritto/a dichiara inoltre di aver preso visione e cognizione del regolamento del fondo di solidarietà contro la crisi e del relativo bando per l assegnazione dei fondi unitamente all informativa relativa alla privacy ex d. lgs. 196/2003, di accettarne integralmente i contenuti e di essere a conoscenza dell obbligo di comunicare tempestivamente qualsiasi variazione riferita alla sua situazione, in particolare la percezione di benefici economici da parte di soggetti pubblici e/o privati, pena la decadenza dai benefici concessi oltre alle ulteriori sanzioni previsti dalla normativa vigente. Il/La Richiedente-Dichiarante (allegare copia fotostatica non autenticata del documento di identificazione) Borgo a Mozzano, (data)

13 Allegato B) Criteri per la formulazione della graduatoria La graduatoria per l accesso al Fondo straordinario di solidarietà dovrà essere formulata mediante l attribuzione dei seguenti punteggi: a) condizione reddituale Fasce di ISEE espresse in euro Da 0 a 6.000,00 10 Da 6.001,00 a 8.000,00 8 Da 8.001,00 a ,00 5 Da ,00 a ,00 3 Da ,00 a ,00 1 Patrimonio mobiliare espresso in euro Da 0 a 2.000,00 5 Da 2.001,00 a 4.000,00 4 Da 4.001,00 a 6.000,00 3 Da 6.001,00 a 8.000,00 2 Da 8.001,00 a ,00 1 b) condizioni alla situazione di crisi occupazionale b.1.a. lavoratori dipendenti oggetto di atti di risoluzione del rapporto di lavoro per cause non imputabili al lavoratore, compresa la scadenza del termine per i lavoratori assunti con contratto di lavoro a tempo determinato, aventi i requisiti per la riscossione dell indennità di disoccupazione ordinaria o speciale edile e lavoratori dipendenti oggetto di atti di risoluzione del rapporto di lavoro per cause non imputabili al lavoratore, compresa la scadenza del termine per i lavoratori assunti con contratto di lavoro a tempo determinato, aventi i requisiti per la riscossione dell indennità di disoccupazione con requisiti ridotti; b.1.b. lavoratori autonomi che abbiano chiuso l attività e non godano di sostegni al reddito da parte di altri enti pubblici e/assimilati: 0,80 per ogni mese di disoccupazione; b.2. lavoratori dipendenti oggetto di atti di risoluzione del rapporto di lavoro per cause non imputabili al lavoratore, compresa la scadenza del termine per i lavoratori assunti con contratto di lavoro a tempo determinato, aventi i requisiti per la riscossione dell indennità di mobilità e lavoratori dipendenti oggetto di sospensioni dell attività lavorativa per cassa integrazione guadagni ordinaria (CIGO), per cassa integrazione guadagni straordinaria (CIGS), per cassa integrazione in deroga (CIGSD) oppure oggetto di sospensioni che danno diritto alla corresponsione della indennità di disoccupazione: 0,40 punti per ogni mese di mobilità o di cassa integrazione; b.3. lavoratori a progetto che si trovino nelle condizioni per vedersi corrisposta la specifica indennità prevista per i casi di fine lavoro di cui all art, 19 commi 2 e 2 bis del DL 185/2008 e precisamente: a) abbiano operato in regime di monocommittenza; b) abbiano conseguito nell anno precedente, un reddito superiore a 5.000,00 e pari o inferiore al minimale di reddito ex art. 1 comma 3, della legge n. 233/1990, con un numero di mensilità accreditate alla gestione separata non inferiore a tre; c) nell anno di riferimento siano stati accreditati presso la gestione separata un numero di mensilità non inferiore a tre; d) non risultino accreditati nell anno precedente almeno due mesi presso la gestione separata (nell anno precedente devono essere pertanto accreditati tra 3 e 10 mesi): 0,10 per ogni mese;

14 c) condizioni soggettive Presenza all interno del nucleo di: - soggetti diversamente abili punti 5 - figli a carico: punti 2 (per ogni figlio) - anziano ultrasettantacinquenne: punti 1 d) condizioni oggettive - situazione debitoria documentata per spese relative ai servizi alla persona o per servizi essenziali o eventuali utenze domestiche (tassa asilo nido, trasporto scolastico, mensa scolastica, luce, gas, metano, acqua, tasse rifiuti): punti 3 - morosità nel pagamento di (almeno 3) rate di mutuo prima casa o affitto: punti 3 - non aver usufruito di contributi assistenziali negli ultimi 6 mesi: punti 3 - situazione di elevato disagio sociale rilevato sulla base della valutazione dei servizi sociali comunali: punti 3 Le spese potranno essere sostenute anche dagli appartenenti al nucleo familiare, anche di fatto, purché risultante dal registro delle Unioni civili del Comune di Borgo a Mozzano. A parità di reddito precedono nell ordine: - nuclei con presenza di soggetti portatori di handicap; - nuclei con figli a carico - nuclei con presenza di soggetti anziani ultrasettantacinquenni ********************

REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI

REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI ARTICOLO 1 OGGETTO E FINALITA Il presente Regolamento definisce i criteri e disciplina le modalità di erogazione del Fondo di Solidarietà contro la

Dettagli

COMUNE DI PIACENZA DIREZIONE OPERATIVA SERVIZI ALLA PERSONA E AL CITTADINO SERVIZIO FAMIGLIA E TUTELA MINORI BANDO PUBBLICO

COMUNE DI PIACENZA DIREZIONE OPERATIVA SERVIZI ALLA PERSONA E AL CITTADINO SERVIZIO FAMIGLIA E TUTELA MINORI BANDO PUBBLICO COMUNE DI PIACENZA DIREZIONE OPERATIVA SERVIZI ALLA PERSONA E AL CITTADINO SERVIZIO FAMIGLIA E TUTELA MINORI BANDO PUBBLICO Per la selezione dei soggetti interessati ad accedere all'intervento di credito

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE AL FONDO STRAORDINARIO A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PER CONTRASTARE LA CRISI ECONOMICA

DOMANDA DI AMMISSIONE AL FONDO STRAORDINARIO A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PER CONTRASTARE LA CRISI ECONOMICA DOMANDA DI AMMISSIONE AL FONDO STRAORDINARIO A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PER CONTRASTARE LA CRISI ECONOMICA Al SINDACO del Comune di VEDUGGIO CON COLZANO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI

Dettagli

La Responsabile dell Area

La Responsabile dell Area BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI STRAORDINARI A SOSTEGNO DELL AFFITTO IN FAVORE DI NUCLEI FAMILIARI CON LAVORATORI COLPITI DALLA CRISI ECONOMICA La Responsabile dell Area In applicazione

Dettagli

COMUNE DI ARZIGNANO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ARZIGNANO Provincia di Vicenza COMUNE DI ARZIGNANO Provincia di Vicenza SCADENZA: 10/08/2011 AVVISO PUBBLICO PER LA RICERCA DI PERSONALE PER 2 TIROCINI LAVORATIVI DELLA DURATA DI 6 MESI NELL AMBITO DEL PROGETTO DENOMINATO PATTO SOCIALE

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 61 DEL 21 NOVEMBRE 2005 CONCORSI

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 61 DEL 21 NOVEMBRE 2005 CONCORSI CONCORSI AZIENDA SANITARIA LOCALE AV/1 - ARIANO IRPINO - Avviso pubblico, per titoli e prova colloquio, riservato agli aventi diritto al collocamento obbligatorio al lavoro ai sensi della legge 12/03/1999,

Dettagli

l ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PARMA,

l ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PARMA, BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 UNITA DI PERSONALE DI AREA C POSIZIONE ECONOMICA C1- A TEMPO PART-TIME E INDETERMINATO In esecuzione della delibera del Consiglio

Dettagli

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori IN CARTA LIBERA Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori Oggetto: Domanda per la selezione dei soggetti interessati ad accedere all'intervento

Dettagli

ENTRO IL 15/12/2013 (farà fede il timbro di accettazione dell Ufficio protocollo del Comune).

ENTRO IL 15/12/2013 (farà fede il timbro di accettazione dell Ufficio protocollo del Comune). AVVISO PUBBLICO L Unione dei Comuni Vallata del Tronto RENDE NOTO che è possibile presentare domanda di accesso all ASSEGNO DI CURA per ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI. (Delibera di Giunta Regionale n. 6 del

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO AL LAVORO NELL AMBITO DEL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI.

AVVISO PUBBLICO PER L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO AL LAVORO NELL AMBITO DEL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI. Prot. 0015130 del 01.10.2015 AVVISO PUBBLICO PER L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO AL LAVORO NELL AMBITO DEL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI. In esecuzione della determinazione dirigenziale

Dettagli

CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO

CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO Sede legale: C.so Italia, 55 - Sede amministrativa: via Morelli, 39 34170 GORIZIA Tel/fax 0481/536272 www.consunigo.it info@consunigo.it CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO 1. Oggetto

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO DI FORMAZIONE RLST - RAPPRESENTANTE PER I LAVORATORI PER LA SICUREZZA TERRITORIALE CUP: E13D13000110001

AVVISO DI SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO DI FORMAZIONE RLST - RAPPRESENTANTE PER I LAVORATORI PER LA SICUREZZA TERRITORIALE CUP: E13D13000110001 AVVISO DI SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO DI FORMAZIONE RLST - RAPPRESENTANTE PER I LAVORATORI PER LA SICUREZZA TERRITORIALE CUP: E13D13000110001 PUBBLICATO IN DATA: 10/08/2015 Ente incaricato delle

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL BUONO CASA PER LE GIOVANI COPPIE

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL BUONO CASA PER LE GIOVANI COPPIE COMUNE DI CAGLIARI Assessorato delle Politiche Sociali Area dei Servizi al cittadino Servizi Socio Assistenziali ed Asili Nido BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL BUONO CASA PER LE GIOVANI COPPIE Ai sensi di

Dettagli

A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A

A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A SCADENZA: 16/07/2009 REGIONE DEL VENETO A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A BANDO DI AVVISO PUBBLICO Si rende noto che in esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 534 del 19/05/2009 è

Dettagli

INTERVENTI MONETARI DI SOSTEGNO AL REDDITO 2009/bis

INTERVENTI MONETARI DI SOSTEGNO AL REDDITO 2009/bis SSSSSSSSSSSSSSSSSSS SSSS INTERVENTI MONETARI Destinatari: lavoratori in C.I.G. ordinaria o straordinaria o in deroga, che nel periodo dall 01/01/2009 al 31/12/2009 abbiano maturato almeno 1.032 ore o 129

Dettagli

AL COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Servizi socio-assistenziali 96010 Canicattini Bagni

AL COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Servizi socio-assistenziali 96010 Canicattini Bagni AL COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Servizi socio-assistenziali 96010 Canicattini Bagni DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN FAVORE DEGLI INQUILINI MOROSI INCOLPEVOLI ANNO 2014 (D.M. 14/05/2014 in G.U.

Dettagli

FONDO STRAORDINARIO A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE

FONDO STRAORDINARIO A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE COMUNE DI NIBIONNO PROVINCIA DI LECCO REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DI UN FONDO STRAORDINARIO A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PER CONTRASTARE LA CRISI ECONOMICA SUL TERRITORIO COMUNALE 1 ART. 1 - OGGETTO L

Dettagli

COMUNE DI CERMENATE (CO) anno 2014

COMUNE DI CERMENATE (CO) anno 2014 COMUNE DI CERMENATE (CO) anno 2014 BANDO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A PERSONE E FAMIGLIE IN PERIODI DI FORTE DISAGIO LAVORATIVO Il Comune di Cermenate, nell'ambito dei programmi

Dettagli

COMUNE DI VOLPIANO Provincia di Torino Servizio Personale

COMUNE DI VOLPIANO Provincia di Torino Servizio Personale AVVISO DI MOBILITA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E S.M.I. PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO E PIENO DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE TECNICO GEOMETRA CATEGORIA C IL RESPONSABILE DEL

Dettagli

Servizi Sociali II Ambito Politiche di affiancamento e di supporto alle famiglie

Servizi Sociali II Ambito Politiche di affiancamento e di supporto alle famiglie Allegato A Città di Alghero Provincia di Sassari Servizi Sociali II Ambito Politiche di affiancamento e di supporto alle famiglie DOMANDA PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO INTEGRATIVO PER IL PAGAMENTO

Dettagli

ASILO NIDO AZIENDALE EUROSPIN DOMANDA DI ISCRIZIONE

ASILO NIDO AZIENDALE EUROSPIN DOMANDA DI ISCRIZIONE Via XX Settembre, 57 - CAP 37036 Tel 045 8874320 Fax 045 8874206 P.Iva 00333790236 E-mail: istituzione@comunesanmartinobuonalbergo.it Web: www.comunesanmartinobuonalbergo.it ASILO NIDO AZIENDALE EUROSPIN

Dettagli

COMUNE DI MASSA POLITICHE SOCIALI, DELLA CASA E PARI OPPORTUNITA UFFICIO CASA

COMUNE DI MASSA POLITICHE SOCIALI, DELLA CASA E PARI OPPORTUNITA UFFICIO CASA COMUNE DI MASSA POLITICHE SOCIALI, DELLA CASA E PARI OPPORTUNITA UFFICIO CASA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE Indetto ai sensi dell art. 11 della legge 9

Dettagli

COMUNE DI FORLÌ. AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31

COMUNE DI FORLÌ. AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31 COMUNE DI FORLÌ AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31 Prot. N. 0008412 AVVISO PUBBLICO CONTRIBUTO RIVOLTO A FAMIGLIE CON 4 O PIU FIGLI MINORI (COMPRESI

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO Città Medaglia D Oro al V.M. Provincia di Chieti Servizio Politiche della Casa Tel. 0872/707635 fax 0872/43461

COMUNE DI LANCIANO Città Medaglia D Oro al V.M. Provincia di Chieti Servizio Politiche della Casa Tel. 0872/707635 fax 0872/43461 COMUNE DI LANCIANO Città Medaglia D Oro al V.M. Provincia di Chieti Servizio Politiche della Casa Tel. 0872/707635 fax 0872/43461 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI COMUNALI - ANNO 2011 IL

Dettagli

Bando di concorso per l assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione - Anno 2015

Bando di concorso per l assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione - Anno 2015 PROVINCIA DI FIRENZE Tel. (055) 819941 Bando di concorso per l assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione - Anno 2015 Il presente bando è emanato ai sensi dell art. 11 della legge

Dettagli

FONDO DI SOLIDARIETA

FONDO DI SOLIDARIETA COMUNE DI CASTELPLANIO Provincia di Ancona Prot.n. 6369 Ufficio Servizi Sociali FONDO DI SOLIDARIETA 2009/2010 Interventi a favore delle famiglie per fronteggiare l attuale crisi economica ed occupazionale

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI VOUCHER RIVOLTI A FAMIGLIE CON FIGLI 0 36 MESI CHE FREQUENTANO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA.

BANDO PER L EROGAZIONE DI VOUCHER RIVOLTI A FAMIGLIE CON FIGLI 0 36 MESI CHE FREQUENTANO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA. BANDO PER L EROGAZIONE DI VOUCHER RIVOLTI A FAMIGLIE CON FIGLI 0 36 MESI CHE FREQUENTANO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA. Premessa Sul territorio del Distretto n.5 Sebino sono più di 180 i bambini che frequentano

Dettagli

SI RENDE NOTO. Art. 1 Requisiti di ammissione

SI RENDE NOTO. Art. 1 Requisiti di ammissione AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA (art. 30 d.lgs. n. 165/2001), PER LA COPERTURA DI UN POSTO, A TEMPO PIENO, DI "COLLABORATORE AMMINISTRATIVO" - CATEGORIA B DEL NUOVO ORDINAMENTO PROFESSIONALE, ACCESSO

Dettagli

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue:

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue: Si raccomanda di riportare in maniera completa e leggibile i dati. Spazio riservato all ufficio concorsi Spazio riservato al Protocollo Generale PROT. N. 3-11/10/11/2 ISTR_TECN_GEOM AL COMUNE DI TRIESTE

Dettagli

IL /La sottoscritto / a. Nato a il. Residente a Prov. In via n. n. tel /cell Codice Fiscale C H I E D E

IL /La sottoscritto / a. Nato a il. Residente a Prov. In via n. n. tel /cell Codice Fiscale C H I E D E DOMANDA CONDUTTORE 2015 AL COMUNE DI GRADO SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE UFFICIO DEI SERVIZI SOCIALI 34073 GRADO P.zza B. Marin, 4 ATTENZIONE: SI RACCOMANDA DI COMPILARE IN MANIERA CHIARA E LEGGIBILE E/O

Dettagli

Intestato a: - CHIEDE LA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO E CERTIFICA

Intestato a: - CHIEDE LA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO E CERTIFICA 1 ALL ENTE GESTORE DEI SERVIZI SOCIALI DOMANDA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO FINALIZZATO ALLA CONTRIBUZIONE PER LA LOCAZIONE DI ALLOGGI IN EDILIZIA PRIVATA (SFRATTO IN CORSO / INTIMAZIONE PAGAMENTO

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE N. 19/DIP. ECONOMIA PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO. presso. Dipartimento di Economia ANNO 2010

BANDO DI SELEZIONE N. 19/DIP. ECONOMIA PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO. presso. Dipartimento di Economia ANNO 2010 ID 2004949 DD. 18.11.2010 BANDO DI SELEZIONE N. 19/DIP. ECONOMIA PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO presso Dipartimento di Economia ANNO 2010 Il termine ultimo di presentazione della domanda è: 16 dicembre

Dettagli

BANDO COMUNALE SOSTEGNO FAMIGLIE NUMEROSE - 2015. SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: il giorno 23 dicembre 2015 alle ore 12.00

BANDO COMUNALE SOSTEGNO FAMIGLIE NUMEROSE - 2015. SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: il giorno 23 dicembre 2015 alle ore 12.00 BANDO COMUNALE SOSTEGNO FAMIGLIE NUMEROSE - 2015 SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: il giorno 23 dicembre 2015 alle ore 12.00 Il Comune di Vedano Olona, con deliberazione di Giunta Comunale n. 135 del 19

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA

REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA SCADENZA del BANDO: 22 GIUGNO 2015 REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AVVISO DI MOBILITA E indetto avviso di mobilità per l assunzione a tempo indeterminato di: N. 1 POSTO DI COLLABORATORE

Dettagli

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA PROGRAMMA 2012 - ANNUALITA 2013

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA PROGRAMMA 2012 - ANNUALITA 2013 AVVISO PUBBLICO AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA PROGRAMMA 2012 - ANNUALITA 2013 IL RESPONSABILE DEL in attuazione della deliberazione della Giunta Regionale n.19/04 dell 08/05/2012 e delle linee guida

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ACCESSO AI BENEFICI

AVVISO PUBBLICO PER L ACCESSO AI BENEFICI COMUNE DI Atri (Provincia di Teramo) FONDO DELLE POLITICHE PER LA FAMIGLIA Annualità 2010 INTERVENTI A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE IN DIFFICOLTA ECONOMICA AVVISO PUBBLICO PER L ACCESSO AI BENEFICI IL

Dettagli

l sottoscritto/a (cognome e nome in stampatello) nato/a provincia il (per gli stranieri indicare lo Stato di nascita)

l sottoscritto/a (cognome e nome in stampatello) nato/a provincia il (per gli stranieri indicare lo Stato di nascita) 1 ALL ENTE GESTORE DEI SERVIZI SOCIALI DOMANDA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO FINALIZZATO ALLA CONTRIBUZIONE PER LA LOCAZIONE DI ALLOGGI IN EDILIZIA PRIVATA (STIPULA NUOVO CONTRATTO DI LOCAZIONE)

Dettagli

Il/la sottoscritto/a nato/a a (Prov. ) il e residente a Via n. CAP codice fiscale telefono fax e-mail.

Il/la sottoscritto/a nato/a a (Prov. ) il e residente a Via n. CAP codice fiscale telefono fax e-mail. Domanda di concessione del beneficio di sospensione del pagamento delle rate di mutuo immobiliare comprensive di capitale e interessi stipulato per l'acquisto e/o per la ristrutturazione dell'abitazione

Dettagli

IL RESPONSABILE DEI SERVIZI SOCIALI

IL RESPONSABILE DEI SERVIZI SOCIALI PLNA 2013 AVVISO PUBBLICO PER RICHIESTA ASSEGNO DISABILITA GRAVISSIME IL RESPONSABILE DEI SERVIZI SOCIALI RENDE NOTO CHE SONO APERTI I TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE PER L EROGAZIONE DI ASSEGNI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA

AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA COMUNE DI SENIGALLIA AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA Deliberazione della Giunta Regionale n. 6 del 09/01/2012

Dettagli

Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15

Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15 Prot. 2008/A20C 12/05/2015 Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15 BANDO di CONCORSO Assegnazione n. 12 Borse di Studio Il presente concorso, per soli titoli,

Dettagli

1 Dati personali del richiedente. La/Il sottoscritta/o: cognome nome nata/o a il (gg/mm/aaaa) / / codice fiscale

1 Dati personali del richiedente. La/Il sottoscritta/o: cognome nome nata/o a il (gg/mm/aaaa) / / codice fiscale Al Comune di LATISANA Ente Gestore del Servizio Sociale dei Comuni dell Ambito Distrettuale di Latisana Piazza Indipendenza n. 74 33053 LATISANA (UD) OGGETTO: DOMANDA DI CONTRIBUTO ECONOMICO PER IL SOSTEGNO

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA COMUNE DI BARGA COMUNE DI BORGO A MOZZANO COMUNE DI COREGLIA ANTELMINELLI BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA Vista la

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Avviso di selezione di n 1 Assistente gestione Risorse Umane - Profilo professionale Assistente gestione Risorse Umane Cat. C 1 - presso l Agenzia per la formazione, l orientamento e il lavoro della Provincia

Dettagli

DIREZIONE GENERALE SERVIZIO DIREZIONE GENERALE LA RESPONSABILE RENDE NOTO

DIREZIONE GENERALE SERVIZIO DIREZIONE GENERALE LA RESPONSABILE RENDE NOTO DIREZIONE GENERALE SERVIZIO DIREZIONE GENERALE LA RESPONSABILE RENDE NOTO Che è indetto un bando con il quale la Provincia di Grosseto intende finanziare, con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi

Dettagli

Comune di Castelfidardo

Comune di Castelfidardo Comune di Castelfidardo BANDO DI CONCORSO SU AMBITO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DELLE GIOVANI COPPIE Articolo 1 OGGETTO E RISORSE

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 14 del 4 marzo 2002 AZIENDA OSPEDALIERA - OSPEDALE CIVILE - Via Tescione 81100 Caserta - Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO C.A.P. 37057 PROVINCIA DI VERONA Tel. 045 8290111 Via Roma, 18 C.F. 00360350235 Fax 045 9251163

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO C.A.P. 37057 PROVINCIA DI VERONA Tel. 045 8290111 Via Roma, 18 C.F. 00360350235 Fax 045 9251163 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AREA TECNICA -CAT. GIURIDICA ED ECONOMICA D1- PART - TIME A TEMPO INDETERMINATO CON RISERVA AL PERSONALE INTERNO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO FONDO STRAORDINARIO A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PER CONTRASTARE LA CRISI ECONOMICA SUL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO FONDO STRAORDINARIO A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PER CONTRASTARE LA CRISI ECONOMICA SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO FONDO STRAORDINARIO A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PER CONTRASTARE LA CRISI ECONOMICA SUL TERRITORIO COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

SCADENZA: 11 APRILE 2014 - ore 11.00

SCADENZA: 11 APRILE 2014 - ore 11.00 SCADENZA: 11 APRILE 2014 - ore 11.00 CONDUTTORI SI PREGA DI SCRIVERE IN MANIERA CHIARA E LEGGIBILE IN TUTTE LE CASELLE, ALTRIMENTI L'AMMINISTRAZIONE NON RISPONDERA' PER ERRORI DI COMPILAZIONE. RISERVATO

Dettagli

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico SCADENZA: 13 APRILE 2015 AVVISO PUBBLICO In esecuzione della deliberazione del Commissario n. 136 del 16.3.2015

Dettagli

A Z I E N D A U. L. S. S. N. 16 P A D O V A

A Z I E N D A U. L. S. S. N. 16 P A D O V A REGIONE DEL VENETO SCADENZA del BANDO: 27/03/2014 A Z I E N D A U. L. S. S. N. 16 P A D O V A AVVISO DI MOBILITA ESTERNA RISERVATO AI LAVORATORI DISABILI di cui all art. 1 della Legge 68 del 12/03/1999

Dettagli

2. REQUISITI PER ACCEDERE AL BANDO: A)

2. REQUISITI PER ACCEDERE AL BANDO: A) BANDO 2014 PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIE PER PERSONE IDONEE A SVOLGERE PER UN BREVE PERIODO PRESTAZIONI DI LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO ex Legge 33/2009 PROMOSSI DAL COMUNE DI CALDERARA DI

Dettagli

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010 BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI TITOLI SOCIALI PER IL SOSTEGNO AL REDDITO DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n.

Dettagli

Settore Servizi alla Persona

Settore Servizi alla Persona BANDO DI CONCORSO PER LA FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA DEGLI ASPIRANTI ALL ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA SOVVENZIONATA NEL COMUNE DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO IL DIRIGENTE SETTORE

Dettagli

COMUNE DI OSTRA VETERE AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA

COMUNE DI OSTRA VETERE AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA COMUNE DI OSTRA VETERE AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA PREMESSO CHE Deliberazione della Giunta Regionale n.

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Dipartimento Attività Produttive, Politiche dell Impresa, Innovazione Tecnologica AVVISO PUBBLICO. Anno 2009

REGIONE BASILICATA. Dipartimento Attività Produttive, Politiche dell Impresa, Innovazione Tecnologica AVVISO PUBBLICO. Anno 2009 REGIONE BASILICATA Dipartimento Attività Produttive, Politiche dell Impresa, Innovazione Tecnologica AVVISO PUBBLICO Anno 2009 CONTRIBUTO REGIONALE PER LA RIDUZIONE DEL COSTO DELL ENERGIA PER LE FAMIGLIE

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO E indetto il bando di cui alla D.G.C. n. 91 del 07/11/2014

Dettagli

AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA

AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA Comune di Pisa AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA (ART. 30 D.LGS. 165/2001) PER LA COPERTURA DI4 POSTI DI CATEGORIA C, PROFILO PROFESSIONALE AGENTE POLIZIA MUNICIPALE - CCNL REGIONI AUTONOMIE LOCALI IL DIRIGENTE

Dettagli

Avviso pubblico per l ammissione in soprannumero al corso triennale di formazione specifica in medicina generale 2015/2018. Art.

Avviso pubblico per l ammissione in soprannumero al corso triennale di formazione specifica in medicina generale 2015/2018. Art. All. 1 determinazione n. 712 del 09.07.2015 Avviso pubblico per l ammissione in soprannumero al corso triennale di formazione specifica in medicina generale 2015/2018 Art. 1 Contingente 1. E indetto avviso

Dettagli

DA PRESENTARSI IMPROROGABILMENTE ENTRO IL 20/07/2015. Il/la sottoscritto/a nato/a il. a Prov. e residente a SAN ROMANO IN G.NA. in Via n.

DA PRESENTARSI IMPROROGABILMENTE ENTRO IL 20/07/2015. Il/la sottoscritto/a nato/a il. a Prov. e residente a SAN ROMANO IN G.NA. in Via n. Domanda per la concessione del contributo integrativo per il pagamento del canone di affitto (esente da bollo art. 8 - comma 3 - della Tabella, Allegato B, DPR n. 642/1972) DA PRESENTARSI IMPROROGABILMENTE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ASSEGNO DI CURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ANNUALITA 2016 2017

AVVISO PUBBLICO ASSEGNO DI CURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ANNUALITA 2016 2017 AVVISO PUBBLICO ASSEGNO DI CURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ANNUALITA 2016 2017 Ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionale n. 328 del 20.04.2015 sono destinatari dell Assegno di Cura gli anziani

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI AVVISO PUBBLICO

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI AVVISO PUBBLICO ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI Visto: AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DELLE AVVOCATE E DEGLI AVVOCATI CHE USUFRUISCONO DI STRUMENTI DI FLESSIBILITA E RICHIEDONO L ACCESSO AL FONDO PER IL SOSTEGNO ALLA

Dettagli

0119857200 0119857672 Fax 0119850655 - e-mail urp@comune.volvera.to.it - P.I 01939640015

0119857200 0119857672 Fax 0119850655 - e-mail urp@comune.volvera.to.it - P.I 01939640015 COMUNE DI VOLVERA 10040 - Provincia di TORINO 0119857200 0119857672 Fax 0119850655 - e-mail urp@comune.volvera.to.it - P.I 01939640015 AVVISO DI MOBILITA ESTERNA PER LA COPERTURA, TRAMITE PASSAGGIO DIRETTO

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER L ACQUISTO IN PROPRIETA DI ALLOGGI DI EDILIZIA CONVENZIONATA PRESSO IL COMPARTO PISCINA

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER L ACQUISTO IN PROPRIETA DI ALLOGGI DI EDILIZIA CONVENZIONATA PRESSO IL COMPARTO PISCINA Marca da bollo 14,62 CITTA DI CASTELFRANCO DELL EMILIA PROVINCIA DI MODENA SETTORE PIANIFICAZIONE ECONOMICO-TERRITORIALE Ufficio Politiche Abitative Piazza Aldo Moro n 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO

Dettagli

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA In esecuzione della deliberazione n. 265 del 09.09.2015 è indetto ai sensi dell art. 30 comma 2-bis del D.Lgs n. 165/2001 e s.m.i. avviso

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Avviso di selezione di n 1 Collaboratore Segreteria - Profilo professionale Collaboratore Servizi Amministrativi Cat. B 3 - presso l Agenzia per la formazione, l orientamento e il lavoro della Provincia

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO. Collaboratore Professionale Sanitario/Ostetrica categoria D

AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO. Collaboratore Professionale Sanitario/Ostetrica categoria D REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N 8 - ASOLO (TV) AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO Protocollo 27 marzo 2015, n 14502 (pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto

Dettagli

CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE

CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale in data 19/12/2001

Dettagli

Via Genova 67050. Tel. 0863 978122-970923 fax 0863 978564 P.I. 0021 6390 666 AVVISO PUBBLICO

Via Genova 67050. Tel. 0863 978122-970923 fax 0863 978564 P.I. 0021 6390 666 AVVISO PUBBLICO COMUNE di CIVITA D ANTINO (L AQUILA) Via Genova 67050 Tel. 0863 978122-970923 fax 0863 978564 P.I. 0021 6390 666 AVVISO PUBBLICO PER LO SVOLGIMENTO DI PRESTAZIONI DI LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero dell Economia e delle Finanze Comune di Catania DOMANDA DI CARTA ACQUISTI SPERIMENTALE Modello di dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA BANDO AVVISO PUBBLICO

REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA BANDO AVVISO PUBBLICO SCADENZA del bando: 10/12/2009 REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA BANDO AVVISO PUBBLICO Si rende noto che in esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 1118 del 09/11/2009 è

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI AFFITTO PER L ANNO 2015. LEGGE 431/98 ART. 11.

BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI AFFITTO PER L ANNO 2015. LEGGE 431/98 ART. 11. C O M U N E D I S E N I G A L L I A BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI AFFITTO PER L ANNO 2015. LEGGE 431/98 ART. 11. I L D I R I G E N T E Visti: - l art. 11 della Legge n. 431 del 9 dicembre

Dettagli

DOMANDA EROGAZIONE CONTRIBUTO

DOMANDA EROGAZIONE CONTRIBUTO AREA ISTRUZIONE E SERVIZI ALLA FAMIGLIA SOSTEGNO AI NUCLEI FAMILIARI TITOLARI DI CONTRATTO DI LOCAZIONE SUL LIBERO MERCATO E SOTTOPOSTI A PROCEDURA DI SFRATTO PER MOROSITA INCOLPEVOLE. DOMANDA EROGAZIONE

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 50 DEL 15 DICEMBRE 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 50 DEL 15 DICEMBRE 2008 SOCIAL INNOVATION SERVICES S.p.a. - P.zza Matteotti,1 Napoli - Avviso di selezione pubblica per l assunzione categoria protetta legge 68/99 di n 6 addetti al trasporto disabili e n 1 impiegato amministrativo.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale. Accademia di Belle Arti di Carrara

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale. Accademia di Belle Arti di Carrara Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale Accademia di Belle Arti di Carrara Selezione pubblica per titoli per l aggiornamento della graduatoria d

Dettagli

Comune di CORNATE D'ADDA Provincia di Monza Brianza

Comune di CORNATE D'ADDA Provincia di Monza Brianza 1 SELEZIONE per la formazione di una graduatoria per l utilizzo di BUONI LAVORO (voucher) E indetta una selezione per la formazione di una graduatoria per prestazioni di attività di lavoro occasionale

Dettagli

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera Vista la determinazione dirigenziale n. 7 del 12/01/2015 ; visto l art. 30 del D.Lgs.165/01; è indetto AVVISO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 21 del 22 aprile 2002 AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 2 - Pozzuoli - (Provincia di Napoli) - Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n.

Dettagli

REGIONE DEL VENETO A Z I E N D A U. L. S. S. N. 16 P A D O V A

REGIONE DEL VENETO A Z I E N D A U. L. S. S. N. 16 P A D O V A SCADENZA del BANDO: 21/04/2016 REGIONE DEL VENETO A Z I E N D A U. L. S. S. N. 16 P A D O V A AVVISO DI MOBILITA ESTERNA Riservato ai lavoratori disabili di cui all art. 1 della Legge 68 del 12/03/1999

Dettagli

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE Prot. N. 325 Bando di concorso per l assegnazione di n. 1 borsa di studio finanziata nell ambito dell attività del Progetto Strategico di Ricerca industriale connesso con la strategia realizzativa elaborata

Dettagli

La sottoscritta Dirigente del Settore n. 4 Servizi alla persona

La sottoscritta Dirigente del Settore n. 4 Servizi alla persona COMUNE DI FUCECCHIO (Provincia di Firenze) Piazza Amendola n. 17 50054 Fucecchio (Fi) Tel. 0571/2681 Fax. 0571/268246 www.comune.fucecchio.fi.it BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BENEFICI ECONOMICI INDIVIDUALI

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2012/2013. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO

ANNO SCOLASTICO 2012/2013. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO C O M U N E D I E S C O L C A P R O V I N C I A D I C A G L I A R I Via Dante n 2 Tel. 0782808303 - Fax 0782808516 e-mail: segreteria.escolca@tiscali.it Prot. n. 2019 del 08.07.13 BANDO DI CONCORSO PER

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Bando n. 19/2015 Prot. 26379/15 dell 01-06-2015 CENTRO PER L IMPIEGO DI BASSANO DEL GRAPPA Azienda U.L.S.S. n. 3 AVVISO PUBBLICO per la selezione riservata ai disabili iscritti negli elenchi del collocamento

Dettagli

CRITERI E PROCEDURE FINALITA

CRITERI E PROCEDURE FINALITA Allegato A) CONTRIBUTI A FAVORE DI GIOVANI COPPIE PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA CRITERI E PROCEDURE FINALITA La presente normativa ha la finalità di agevolare l acquisto della prima casa da parte di

Dettagli

Comune di Carovigno Provincia di Brindisi

Comune di Carovigno Provincia di Brindisi Allegato A alla Determinazione n. del Comune di Carovigno Provincia di Brindisi Bando di concorso pubblico, per titoli, per la formazione di una graduatoria per l assunzione a tempo determinato, mesi quattro,

Dettagli

COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE

COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE AL PROGRAMMA SPERIMENTALE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA ESTREME SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI BAGOLINO Provincia di Brescia UFFICIO COMMERCIO

COMUNE DI BAGOLINO Provincia di Brescia UFFICIO COMMERCIO COMUNE DI BAGOLINO Provincia di Brescia UFFICIO COMMERCIO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 3 AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE MEDIANTE

Dettagli

REGIONE ABRUZZO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TERAMO AVVISO PUBBLICO

REGIONE ABRUZZO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TERAMO AVVISO PUBBLICO REGIONE ABRUZZO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TERAMO AVVISO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AL CORSO ANNUALE PER IL CONSEGUIMENTO DELL ATTESTATO DI QUALIFICA DI OPERATORE SOCIO SANITARIO ANNO SCOLASTICO 2011

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI CAPO I RICHIAMI NORMATIVI Art. 1 1. Il presente documento disciplina i criteri per l accesso ai servizi erogati dal Comune di Vedano Olona, le modalità del

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015

OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015 Al Comune di Larciano Piazza Vittorio Veneto, 15 51036 Larciano Allegato B OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015 Il/La sottoscritt, nat_

Dettagli

Progetto VOUCHER FRIENDLY

Progetto VOUCHER FRIENDLY Progetto VOUCHER FRIENDLY AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DI VOUCHER DI SERVIZIO PER LA CONCILIAZIONE TRA TEMPI DI VITA E DI LAVORO. 1. OBIETTIVI E FINALITÀ L obiettivo prioritario dell

Dettagli

COMUNE DI SACROFANO Provincia di Roma

COMUNE DI SACROFANO Provincia di Roma Prot. 6218 del 26.05.2014 AVVISO PUBBLICO PER L ATTRIBUZIONE DI VOUCHER ALIMENTARI Approvato con Determinazione Responsabile n. 29 del 22.05.2014 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO SOCIALE RENDE NOTO Che in

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I P A R M A

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I P A R M A Data pubblicazione dell avviso sul web: 3 NOVEMBRE 2014 Data di scadenza della selezione: 18 NOVEMBRE 2014 AVVISO DI SELEZIONE VISTO il Regolamento per l attribuzione di borse di ricerca emanato con D.R.

Dettagli

COMUNE DI ADELFIA. provincia di bari SETTORE TECNICO

COMUNE DI ADELFIA. provincia di bari SETTORE TECNICO COMUNE DI ADELFIA provincia di bari SETTORE TECNICO BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DEL FONDO PER IL SOSTEGNO ALL ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCA- ZIONE RELATIVO DELL ANNO 2012 - DELIB. G.R. N. 2199

Dettagli

U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G )

U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G ) U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G ) COMUNE DI ELINI COMUNE DI ARZANA COMUNE DI LANUSEI COMUNE DI LOCERI COMUNE DI BARI SARDO COMUNE DI ILBONO PROGETTO SPERIMENTALE CONTRO LE POVERTÀ ESTREME

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA PER LA MOROSITA INCOLPEVOLE Ai sensi dell articolo 6 comma 5, legge 124/2013

MODELLO DI DOMANDA PER LA MOROSITA INCOLPEVOLE Ai sensi dell articolo 6 comma 5, legge 124/2013 MODELLO DI DOMANDA PER LA MOROSITA INCOLPEVOLE Ai sensi dell articolo 6 comma 5, legge 124/2013 Al Comune di Legnago Ufficio Servizi Sociali Via XX Settembre 29 37045 - LEGNAGO Oggetto: comunicazione ai

Dettagli

BANDO PER INTERVENTI STRAORDINARI PER L ANNO 2016 A SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE MEDIANTE CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DI IMPRESE.

BANDO PER INTERVENTI STRAORDINARI PER L ANNO 2016 A SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE MEDIANTE CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DI IMPRESE. Prot. n 1214 AVVISO PUBBLICO BANDO PER INTERVENTI STRAORDINARI PER L ANNO 2016 A SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE MEDIANTE CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DI IMPRESE. Il Comune di Molinella,

Dettagli

PUBBLICATO NELL ALBO AZIENDALE IN DATA 20/07/2009 SCADENZA TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDE ENTRO IL 30/07/2009

PUBBLICATO NELL ALBO AZIENDALE IN DATA 20/07/2009 SCADENZA TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDE ENTRO IL 30/07/2009 AVVISO DI MOBILITA ORDINARIA INTERNA, PER SOLI TITOLI, PER OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO AUTISTA DI AMBULANZA CAT. BS DA DESTINARE AL SERVIZIO DI PRONTO SOCCORSO DI CARBONIA. PUBBLICATO NELL ALBO AZIENDALE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO In esecuzione delle seguenti deliberazioni del Coordinamento Istituzionale n. 21 del 26.11.2009, n. 16 del 11.05.2010 e n. 06 del 15.03.2011; VISTO

Dettagli