ELENCO DELLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ELENCO DELLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE"

Transcript

1 ELENCO DELLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE QUESITI DEL 23 LUGLIO 2012 Quesito n.1: Vorrei che confermare se essendo un architetto posso partecipare e se la proposta viene inviata o presentare una proposta deve essere stampata. Risposta: Il concorso è aperto agli architetti e agli ingegneri, iscritti nei rispettivi ordini professionali (o registri professionali secondo la normativa vigente nei singoli stati di appartenenza, e comunque abilitati a fornire servizi analoghi a quelli del presente bando, ai sensi della direttiva 85/384/CEE) alla data di pubblicazione del presente bando di concorso. La proposta deve essere presentata secondo le modalità riportate nel punto 8.a del bando. QUESITI DEL 24 LUGLIO 2012 Quesito n.2:..è possibile avere i dwg degli elaborati forniti per il concorso di progettazione "Riqualificazione delle Piazze Aldo Moro ed Enrico Berlinguer"? Se si, come? Risposta: Tutto il materiale di concorso, comprensivo dei files dwg, è disponibile gratuitamente sul sito del Comune di Putignano al seguente link: Quesito n.3: Sul sito della AVCP sono indicate due modalità di pagamento del versamento: Per eseguire il pagamento, indipendentemente dalla modalità di versamento utilizzata, sarà comunque necessario iscriversi on line al Servizio di Riscossione raggiungibile all indirizzo L utente iscritto per conto dell operatore economico dovrà collegarsi al servizio con le credenziali da questo rilasciate e inserire il codice CIG che identifica la procedura alla quale l operatore economico rappresentato intende partecipare. Il sistema consentirà il pagamento diretto mediante carta di credito oppure la produzione di un modello da presentare a uno dei punti vendita Lottomatica Servizi, abilitati a ricevere il pagamento. Pertanto sono consentite le seguenti modalità di pagamento della contribuzione: online mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. Per eseguire il pagamento sarà necessario collegarsi al Servizio Riscossione e seguire le istruzioni a video. A riprova dell'avvenuto pagamento, l utente otterrà la ricevuta di pagamento, da stampare e allegare all offerta, all indirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione. La ricevuta potrà inoltre essere stampata in qualunque momento accedendo alla lista dei pagamenti effettuati disponibile on line sul Servizio di Riscossione ; in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. All indirizzo https://www.lottomaticaitalia.it/servizi/homepage.html è disponibile la funzione Cerca il punto vendita più vicino a te. Lo scontrino rilasciato dal punto vendita dovrà essere allegato in originale all offerta. E' possibile anche nella modalità contanti (la seconda opzione sovraindicata)? Risposta: Si.

2 QUESITI DEL 27 LUGLIO 2012 Quesito n.4: l ortofoto dell area di progetto, contenuta nel materiale da scaricare del bando di concorso, non risulta leggibile. Risposta: Abbiamo verificato che il file formato.pdf dell ortofoto risulta leggibile (pur essendo un file di dimensioni notevoli). Potrà eventualmente scaricare l ortofoto di qualsiasi parte di Putignano, inclusa l area di concorso, dal servizio SIT del portale del sito comunale. QUESITI DEL 28 LUGLIO 2012 Quesito n.5/a: Sono iscritto all Ordine degli Architetti da qualche mese ma ancora non ho una partita IVA, posso partecipare lo stesso al Concorso. Risposta: Si, secondo le condizioni riportate all art.4 del bando di concorso. Quesito n.5/b: Quali sono gli elaborati richiesti, su che supporto e come e cosa va spedito? Risposta: La proposta deve essere presentata secondo le modalità riportate nel punto 8.a del bando. QUESITI DEL 30 LUGLIO 2012 Quesito n.6/a: All ultimo capoverso dell art. 4 si dice per quanto non menzionato..in merito ai requisiti si partecipazione, si fa riferimento al D.Lgs 163/2006 e s.m.i. e relativi richiami al D.P.R. 207/ Sembra di capire che per poter partecipare occorrono i requisiti previsti dalla legge (art. 263 del DPR 207/10) che sono previsti per legge in tutte le gare. Risposta: La presente procedura è riferita al concorso di progettazione, cosi come definito dall art.99 del D.L. 163/06. Le condizioni per partecipare al concorso sono quelle esplicitate all art. 4 del bando. L art. 263 del DPR 207/10 sopra menzionato fa riferimento ai requisiti economico-finanzari e tecnico-organizzativi che devono essere posseduti per affidamento di incarichi successivi con procedura negoziata senza bando, possibilità prevista nel bando al punto 8.b.6.- Quesito n.6/b: All art. 8b6 si dice che l Ente Banditore si avvale della possibilità di affidare al vincitore, in possesso dei requisiti di legge l integrazione degli elaborati della progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva.. la prosecuzione della attività va affidata quindi a tecnici aventi i requisiti per la partecipazione: ma quali se non si conoscono le varie categorie di lavori con i relativi importi? (vedi art b,c,d). Risposta: Le classi e categorie di lavori con i relativi importi saranno quelli del progetto vincitore. Quesito n.6/c: Al terzo capoverso si fa riferimento che ai fini della determinazione dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi di partecipazione alla gara, si applicheranno i requisiti minimi di riferimento dell art. 263 del DPR 207/2010 : sembra di capire che tale criterio debba essere applicato a questa gara dal momento che nella fase successiva L ente Banditore di avvale della possibilità di affidare l incarico direttamente e senza gara (!!!!). Risposta: Si, nel caso di affidamento di incarichi successivi con procedura negoziata senza bando.

3 Quesito n.6/d: Immediatamente dopo nello stesso capoverso si dice: qualora, il concorrente vincitore, ai fini dell affidamento degli incarichi sopra indicati, non sia in possesso dei requisiti tecnico-organizzativi e finanziari.. potrà associarsi nelle forme del raggruppamento temporaneo e/o integrare : si intuisce da quanto sopra che per partecipare a questa gara non occorrono requisiti particolari e nel caso in cui un concorrente qualificato avesse bisogno di avvalimento, potrebbe utilizzare l avvalimento di un concorrente escluso?. Risposta: Il ricorso all avvalimento, previsto dal bando, è disciplinato dall art. 49 della 163/06; lo stesso articolo riporta che non è consentito in relazione a ciascuna gara che partecipino sia l impresa ausiliaria che quella che si avvale dei requisiti. Quesito n.6/e: All art. 8.b.1 si chiede per la seconda fase del concorso di debba presentare una serie di elaborati che fanno pensare ad progetto preliminare vero e proprio con indicazione sugli elaborati del nome del progettista: in questo caso il progettista deve essere in possesso dei requisiti di cui all art. 263 del 207/10?. Risposta: Come riportato in precedenza, i requisiti di cui all art. 263 del D.L 207/10 sono quelli che devono essere posseduti per affidamento di incarichi successivi con procedura negoziata senza bando. QUESITI DEL 31 LUGLIO 2012 Quesito n.7: I m writing to know how can I get the drawings, the informations of site and the access to the technical program of the new squares, and all the elements that are necessary for me to participate on your contest for the progettazione e riqualificazione di Piazza Aldo Moro e Piazza E. Berlinguer. Risposta: Tutto il materiale di concorso è disponibile gratuitamente sul sito del Comune di Putignano al seguente link: Nel bando sono riportate le modalità per partecipare e presentare la proposta progettuale. QUESITI DEL 01 AGOSTO 2012 Quesito n.8: We would like to gain further information about this project, could you possibly send some over?. Risposta: Tutto il materiale di concorso è disponibile gratuitamente sul sito del Comune di Putignano al seguente link: Nel bando sono riportate le modalità per partecipare e presentare la proposta progettuale. QUESITI DEL 02 AGOSTO 2012 Quesito n.9: in riferimento al punto III.1) in cui è prevista la presenza di un professionista abilitato da meno di cinque anni all'esercizio professionale Vorrei sapere se l'iscrizione all'ordine degli Architetti pianificatori, paesaggisti e conservatori di Roma e provincia sezione B architetto junior (iscritto da meno di 5 anni) rientra nei requisiti richiesti. Risposta: No.

4 Quesito n.10: cosa c'è attualmente sotto le scale monumentali che da Piazza Moro portano in via Trieste? Si notano lateralmente delle aperture. Risposta: I locali al di sotto della scala monumentale sono al momento inaccessibili e inagibili. Quesito n.11: Da un primo sopralluogo emerge la presenza delle Giostre nell area di Piazza Berlinguer. Vorremmo sapere se quest area sarà ancora quella adibita ad ospitare questo tipo di evento oppure è già stata individuata un apposita area alternativa. Un ulteriore chiarimento servirebbe in merito alla valenza storica del basolato in pietra presente nella medesima piazza in modo da permettere una valutazione sull eventuale riutilizzo dello stesso. Deve essere prevista una nuova sede per le attività presenti in piazza Moro?. Risposta: E data facoltà ai concorrenti, nei limiti degli obiettivi espressi nel DPP, di localizzare nell ambito dell area di concorso le funzioni presenti e previste. Il basolato esistente risale alla prima metà del secolo scorso e testimonia la tipicità di molte piazze dei centri pugliesi di lastricare con la pietra e piantumare con filari di lecci le aree pubbliche. QUESITI DEL 03 AGOSTO 2012 Quesito n.12: con la presente per richiedere un chiarimento in merito al versamento a favore dell Autorità di Vigilanza. Il gruppo di lavoro ha dei rappresentanti che non risiedono in Italia ed uno di loro probabilmente sarà indicato quale capogruppo, il versamento deve essere eseguito esclusivamente dal capogruppo o può essere eseguito anche da un altro membro del gruppo?. Risposta: Il versamento può essere materialmente effettuato da qualsiasi componente del gruppo, riportando nella causale il codice fiscale (o analogo codice per gli stati esteri) del soggetto partecipante (singolo o capogruppo partecipante a seconda dei casi) e il CIG identificativo della procedura. Quesito n.13: in riferimento agli elaborati della prima fase, sviluppata in forma anonima, devono essere indicati dei codici alfanumerici di identificazione reciproca tra relazione, elaborati grafici e documentazione amministrativa?. Risposta: No. QUESITI DEL 07 AGOSTO 2012 Quesito n.14: We wanted to find out if registration is required and if this is how its conduct. We would also like more information about the environment altimetry or buildings elevations. Risposta: Per partecipare al concorso non è necessario registrarsi preventivamente. Non vi è ulteriore materiale grafico oltre a quello messo a disposizione.

5 Quesito n.15: Le scrivo in merito al concorso in oggetto, vorremmo partecipare al concorso di progettazione formando una RTP con uno studio di architetti inglese, c è qualche documento integrativo da fornire per questo studio straniero oltre a quelli predisposti dall ente?. Risposta: No. QUESITI DEL 08 AGOSTO 2012 Quesito n.16: vorremmo sapere di piu invece su come verranno organizzate le cose in un second tempo, se c e una vera possibilita di realizzazione del progetto ed eventualmente quali e se ci sono dei tempi e dei programmi, e da chi e previsto il finanziamento del progetto. Risposta: La realizzabilità, i tempi, i programmi e il finanziamento dell intervento saranno definiti successivamente all espletamento del concorso stesso, tenuto conto che il futuro programma di investimento dovrà prevedere anche l apporto di capitali privati mediante affidamento in concessione: non a caso, nei criteri di valutazione vi è la capacità di attrarre capitali privati per favorire la sostenibilità finanziaria. QUESITI DEL 09 AGOSTO 2012 Quesito n.17: Con la presente, richiedo la possibilità dell invio di ulteriore documentazione per la partecipazione al concorso sopra citato. La documentazione in essere sta in: - AEROFOTOGRAMMETRIA in formato DWG integrale del comune di Putignano; - Carta Tecnica Regionale, del Comune di Putignano - Carte Tecniche STORICHE, del comune di Putignano. Risposta: La documentazione di concorso messa a disposizione dei concorrenti è quella scaricabile dal sito del Comune. Quesito n.18/a: E' possibile avere uno schema del piano del traffico della città di Putignano allo stato attuale? Esiste un progetto di trasformazione del piano del traffico della città di Putignano? E' previsto un processo di pedonalizzazione delle vie principali del centro (ad esempio corso Umberto I)? Risposta: Non è a disposizione della documentazione di concorso un piano del traffico della città di Putignano; sulla planimetria allegata sono riportati i sensi di percorrenza delle strade interessate. Non è previsto un processo di pedonalizzazione delle vie principali del centro. Nel centro storico, l accesso ai mezzi avviene solo in orari prestabiliti di giornate feriali. Durante determinati orari e in occasione di avvenimenti e festività l area di corso Umberto I e dell Estramurale è pedonale. Quesito n.18/b: E' possibile avere una stima del fabbisogno di posti auto per la sosta (separato per i residenti e per il traffico in entrata)?.

6 Risposta: Non è un dato a nostra disposizione. Quesito n.18/c: E' possibile avere uno schema dell'organizzazione e una quantificazione degli stalli del mercato?. Risposta: Per quanto riguardo le attività commerciali fisse in Piazza Berlinguer, si tratta di n. 2 pescherie, n. 1 macelleria, n. 5 ortofrutta. L organizzazione e la quantificazione degli stalli del mercato settimanale sono variabili in funzione delle richieste dei venditori. Generalmente, lungo l estramurale, su piazza Moro, via Matteotti e via Trieste gli stalli sono dediti alla vendita di capi di abbigliamento,intimo, calzature e oggetti per la casa, mentre su Piazza Berlinguer sono dediti alla vendita di generi alimentari, essenzialmente frutta e verdura. Quesito n.18/d: Si chiedono chiarimenti in merito al rapporto tra importo complessivo dei lavori (stimato pari a ) e apporti di capitali privati: - i capitali privati devono coprire l'intero importo dei lavori (quindi )?, oppure i capitali privati devono coprire una parte dell'importo dei lavori? in che percentuale? - sono previsti finanziamenti pubblici? di che natura?. Risposta: La realizzabilità, i tempi, i programmi e il finanziamento dell intervento saranno definiti successivamente all espletamento del concorso stesso, tenuto conto che il futuro programma di investimento dovrà prevedere anche l apporto di capitali privati mediante affidamento in concessione: non a caso, nei criteri di valutazione vi è la capacità di attrarre capitali privati per favorire la sostenibilità finanziaria. QUESITI DEL 16 AGOSTO 2012 Quesito n.19/a: Quando nel documento Bando(1).pdf, art. 4, si fa riferimento alla partecipazione di consulenti e/o collaboratori, questo dovranno essere pertanto segnalati giá nella consegna della 1ª fase di progettazione? Se si accedesse alla 2ª fase é possibile avvalersi di ulteriori collaboratori?. Risposta: La composizione del gruppo, compresi consulenti e/o collaboratori dovrà essere la stessa per la 1 e 2 fase. Quesito n.19/b: Nel documento Bando(1).pdf, art. 8.a.2., il supporto degli A1 ha uno spessore particolare? E gli A3, sia per la 1ª che per la 2ª fase, devono anch'essi essere montati su supporto rigido?. Risposta: Lo spessore del supporto rigido leggero per gli A1 è quello dei pannelli normalmente in commercio, generalmente 3 o 5 mm. Le riproduzioni delle tavole in formato A3 non devono essere montate su supporto rigido. Quesito 19/c: Nel documento Bando(1).pdf, art. 8.b.1., punto 2, le eventuali modifiche del progetto (e relativo carico di lavoro), in caso di vincita, saranno retribuite o rientrano nel premio di ,00 del primo premio?. Risposta: All art. 8 del bando è riportato che nell espletamento degli eventuali incarichi successivi l incaricato dovrà recepire negli elaborati progettuali le indicazioni migliorative proposte

7 dall amministrazione procedente, anche eventualmente integrandole coerentemente con il progetto presentato in sede di concorso. Va da se che eventuali incarichi successivi saranno retribuiti. Quesito n.19/d: Per le società di liberi professionisti stranieri, e pertanto iscritti all'ordine del Paese di appartenenza, é necessario avere un collaboratore italiano (architetto o ingegnere)? Risposta: No. Quesito n.19/e: Per comprovare l'avvenuto pagamento allegando la fotocopia della ricevuta "corredata da dichiarazione di autenticità", questa dichiarazione dovrà essere tradotta in italiano? E' quindi necessaria una traduzione? Se lo fosse, dovrà essere certificata o può essere fatta semplicemente da una persona di nazionalità italiana? In generale, la suddetta domanda vale anche per qualunque altro documento legale che debba essere emesso da uno studio appartenete a un altro Paese. Risposta: La lingua ufficiale del concorso è l italiano; pertanto, tutte la dichiarazioni dovranno essere redatte in lingua italiana. QUESITI DEL 20 AGOSTO 2012 Quesito n.20/a: la stima dei costi preventiva è richiesta solo in seconda fase? o anche in prima fase. Risposta: Il calcolo sommario della spesa, redatto secondo le modalità riportate nel bando e nel DPP, è richiesto solo per la seconda fase. Il concorrente dovrà tener conto che nei punteggi della 1 fase vi sono, comunque, valutazioni di natura tecnico-economico-finanziaria. Quesito n.20/b: uno dei componenti del gruppo deve essere iscritto all'albo degli Ing. o Arch. da almeno 5 anni? se si, si intende trascorso il quinto anno o anche in essere?. Risposta: Nel caso di partecipazione in gruppo dovrà essere prevista nello stesso - a pena di esclusione dal concorso - la presenza di almeno un professionista abilitato da meno di cinque anni (alla data di pubblicazione del bando) all'esercizio della professione. Quesito n.20/c: da bando si eplicita molto una mixitè di funzioni quindi con possibile addizione di slp da detinare a commerciale/terziario?. Risposta: Si, nel rispetto degli obiettivi espressi nel DPP. Quesito n.20/d: IMPORTANTE da tempo la copertura della piazza coperta, quindi la pavimentazione della Aldo Moro è considerata inagibile, quindi chiediamo : è richiesta in fase preliminare un analisi strutturale o per lo meno un visione di come si potrà in futuro (in seconda fase arginar questo problema)?. Risposta: Dipende dalle scelte progettuali del concorrente in merito alla conservazione o demolizione delle strutture esistenti. Quesito n.20/e: vi sono limitazioni nell uso dei materiali?(soprattutto finiture pavimentazione)

8 Risposta: No. QUESITI DEL 21 AGOSTO 2012 Quesito n.21: volevo sapere la procedura di registrazione ed avere il codice per la partecipazione. Risposta: Non vi è una procedura di registrazione e l iscrizione al concorso avviene contestualmente alla consegna della documentazione e degli elaborati richiesti per la 1 fase. Quesito n.22/a: Nella zona di progetto è già previsto un approvvigionamento idrico?. Risposta: Si. Quesito n.22/b: Vi è una necessità 'stimata' di superfici da destinare ad uffici?. Risposta: No. Quesito n.23/a: Cosa rappresentano le fasce pavimentali al centro di Piazza Berlinguer? Gli stalli degli stands del mercato settimanale?. Risposta: No. Sono gli stalli per il ricovero del bestiame quando la piazza era utilizzata come mercato boario. Quesito n.23/b: Si possono avere le altezze di piani di imposta e altezze dei fabbricati?. Risposta: Si possono ricavare dal file dwg relativo alle sezioni sull area di concorso. Quesito n.23/c: Si possono sapere i recapiti delle ASSOCIAZIONI CITTADINI che hanno "partecipato"? Si possono avere le relative "Risposte ai Questionari"?. Risposta: Non sono a disposizione della segreteria di concorso. I questionari prevedevano come risposta l indicazioni di due tra le possibili destinazioni, individuate dal percorso partecipato, per le due aree (i votanti sono stati poco meno di 500). Per piazza Moro le funzioni primarie sono risultate: 259 aree attrezzate per servizi ricreativi e di socializzazione; 56 area per mercato; 57 attività commerciali; 410 verde pubblico; 88 parcheggio; 83 servizi altri per la città ed i cittadini. Per piazza Berlinguer le funzioni primarie sono risultate: 197 servizi per la città ed i cittadini; 139 area per mercato; 182 verde pubblico; 348 area parcheggio; 6 altro. Quesito n.23/d: A p.7 del DPP si parla solo di "area attrezzata" e non di edificazione stabile! In P. Berlinguer si può edificare? Se si, quanti mq.? Quanti mc.? Quali h? Anche per P.Moro è possibile edificare? Se si, quanti mq.? Quanti mc.? Quali h? Quali quantità e grandezze sono consentiti nella RICOSTRUZIONE di quel PROGRAMMA di p. 7?.

9 Risposta: E data libertà di scelta ai concorrenti in merito alla localizzazione delle funzioni e al grado di trasformazione da operare sulle strutture esistenti. Non è necessario utilizzare le volumetrie esistenti e nemmeno attenersi agli indici urbanistici attribuiti alle aree; eventualmente, si provvederà a disporre opportuna variante al PRG vigente. Quesito n.23/e: All'incirca quanti posti auto devono essere previsti nel parcheggio pluripiano? Quanti in più rispetto ai 180?. Risposta: E data facoltà ai concorrenti di individuare i posti auto anche in relazione a specifiche funzioni aggiuntive rispetto a quelle previste. Quesito n.23/f: Quali sono attualmente i settori commerciali/produttivi trainanti la Città di Putignano? Quante attività commerciali da prevedere? Quali attività merceologiche auspicate per l'area?. Risposta: La città di Putignano si è contraddistinta nei decenni passati per la vivace attività tessilemanifatturiera soprattutto per quanto riguarda gli abiti da sposa e l abbigliamento per bambino; settori che negli ultimi anni hanno subito una notevole contrazione del mercato. Le scelte in merito alle attività da prevedere fanno parte delle scelte progettuali dei concorrenti. Quesito n.23/g: La città di Putignano è nota per la sua Manifestazione del Carnevale: quali percorsi, all interno o limitrofi all area di concorso, sono utilizzati per lo svolgimento del suddetto evento?. Risposta: Durante il carnevale la consueta sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati avviene lungo Corso Umberto I e lungo l Estramurale. Quesito n.23/h: Quali ambiti comunali (o macro-aree) sono normalmente dedicati al parcheggio in occasione del carnevale o di eventi cittadini. Quali altri slarghi-spazi comunali orbitanti l area di concorso (anche esterni) sono abitualmente occupati da eventi?. Risposta: Durante le sfilate di carnevale vengono individuate aree esterne al centro abitato lungo le principali direttrici d accesso, adibite per l occasione a parcheggi da dove si effettuano servizi navetta verso il centro. Quesito n.23/i: Le giostrine e i due esercizi commerciali presenti devono essere mantenuti? Se si, possono essere ricollocati all interno dell area di concorso? Le giostrine possono essere spostate all esterno dell area di concorso?. Risposta: E data facoltà ai concorrenti, nei limiti degli obiettivi espressi nel DPP, di localizzare nell ambito dell area di concorso le funzioni presenti e previste. Quesito n.23/l: Quali sono principalmente le direttrici di camminamento pedonale e carrabile tra l area di progetto e il centro storico?. Risposta: Le direttrici di camminamento pedonale al centro storico avvengono da ognuna delle radiali di accesso del centro storico stesso, principalmente da Corso Garibaldi. Le direttici di camminamento carrabile al centro storico avvengono da Corso Garibaldi, via Rosata Romanazzi, Porta Barsento e Porta Nuova. Quesito n.23/m: È possibile ottenere relazioni geologiche riguardanti l area di concorso?. Risposta: No. Per la seconda fase l Ente banditore si riserva la possibilità di inviare ulteriore documentazione aggiuntiva.

10 Quesito n.24/a: sono ammessi collaboratori e/o consulenti esclusivamente iscritti ai relativi Albi professionali come specificato in postilla nell'allegato "B"?. Risposta: No, eventuali collaboratori e/o consulenti potranno anche essere privi di iscrizione ad albi specifici. Quesito n.24/b: nella Scheda di Partecipazione (Allegato "A") vanno riportati i nomi di eventuali collaboratori e/o consulenti da aggiungere in coda al resto dei partecipanti al gruppo quali mandanti o senza specifica alcuna? Risposta: No, eventuali collaboratori e/o consulenti andranno inseriti solo nell Allegato B. Quesito n.24/c: può essere prevista la demolizione parziale o totale degli edifici esistenti insistenti sull'area oggetto del concorso, e quindi la ricostruzione di parte o di tutte le volumetrie precedenti?. Risposta: Si, non è necessario rispettare le volumetrie esistenti o gli indici urbanistici di PRG. QUESITI DEL 22 AGOSTO 2012 Quesito n.25/a: Sono disponibili informazioni di natura tecnica inerenti la caratterizzazione geognostica del sito di intervento? Saranno disponibili sul sito internet? Risposta: No. Per la seconda fase l Ente banditore si riserva la possibilità di inviare ulteriore documentazione aggiuntiva. Quesito n.25/b: Si chiede conferma sul costo di realizzazione dell'opera: l'importo complessivo massimo dei lavori a base di gara stimato in 12milioni di euro, nell'ambito della prima fase della selezione, si riferisce all'importo dei soli lavori al netto degli oneri della sicurezza e delle somme a disposizione oppure all'importo del quadro economico?. Risposta: L importo di ,00 di euro è riferito solo ai lavori, ad esclusione quindi degli oneri per la sicurezza e delle somme a disposizione. Quesito n.26/a: Potreste confermare la possibilità di demolire l intera piazza Moro e l ex sala convegni?. Risposta: Si conferma che detta possibilità, non esclusa a priori, è legata alle scelte progettuali del concorrente al bando stesso. Quesito n.26/b: Quali sono gli elementi da fornire nella Prima Fase affinché la capacità di attirare i capitali privati per favorire la sostenibilità finanziaria della proposta possa essere valutata?. Risposta: Tali elementi sono strettamente legati all idea progettuale da proporre da parte del concorrente al bando stesso. E abbastanza ovvio che non li possiamo fornire noi.

11 Quesito n.26/c: In quale documento bisogna inserire la lista dei consulenti che non fanno parte del Raggruppamento Temporaneo di Professionisti? Risposta: Eventuali collaboratori e/o consulenti andranno inseriti nell Allegato B. Quesito n.26/d: Nei documenti di partecipazione è richiesto il numero di codice fiscale. Non essendoci un corrispettivo numero all estero, è possibile per i professionisti esteri utilizzare esclusivamente il numero di partita I.V.A.? Risposta: Per i professionisti esteri detto documento dovrà essere sostituito da altro documento idoneo ad attestare la posizione fiscale del concorrente. Quesito n.27/a: in quale documento bisogna riportare i nominativi di eventuali collaboratori al fine della verifica dell'incompatibilità?. Risposta: Eventuali collaboratori e/o consulenti andranno inseriti nell Allegato B. Quesito n.27/b: se dovesse verificarsi che vi sia una incompatibiltà nella nomina di un membro della Giuria, si annullerebbe il lavoro di selezione delle proposte idonee, o si procederebbe in altro modo?. Risposta: Le Commissioni giudicatrici sono regolamentate dal Codice dei Contratti Pubblici, il D.L. 163/2006 e ss. mm. e ii e dal relativo Regolamento attuativo, il D.P.R. 207/2010. Al momento dell accettazione dell incarico, i commissari dichiarano ai sensi dell articolo 47 del decreto Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445, l inesistenza delle cause di incompatibilità e di astensione di cui all articolo 84, commi 4,5, e 7 del Codice. Quesito n.27/c: si possono presentare tutti i documenti in formato A4 o ripiegati in formato A4?. Risposta: No. Le modalità di presentazione delle proposte, a pena di esclusione, devono essere quelle richieste dal bando. Quesito n.27/d: la partecipazione al concorso con un progetto che non preveda la concessione ai privati dell'utilizzo delle aree delle due piazze, di fatto precluderebbe qualsiasi possibilità di vincita?. Risposta: Alle proposte presentate secondo le modalità richieste nel bando e rispondenti agli obiettivi esplicitati nel DPP, saranno attribuiti punteggi secondo i criteri esplicitati nel punto 8.a.5. per la 1 fase e 8.b.3 per la 2 fase. Quesito n.27/e: la partecipazione al concorso con un progetto che preveda la sola realizzazione del verde vero per entrambe le piazze, di fatto precluderebbe qualsiasi possibilità di vincita?. Risposta: Le esigenze e gli obiettivi espressi nel DPP prevedono per le due aree anche altre funzioni di cui è necessario tener conto nell elaborazione della proposta ideativa. Quesito n. 27/f: è possibile fornire la Relazione Tecnica in formato PDF?. Risposta: Si.

12 Quesito n. 27/g: che estensione hanno attualmente le aree a verde. Risposta: Dalla documentazione tecnica allegata al bando è possibile individuare l estensione attuale del verde. Quesito n. 27/h: se dovesse vincere un progetto che prevedere un importo inferiore ad un milione di euro, il premio verrebbe ridimensionato per rispettere i limti di Legge?. Risposta: I premi sono quelli definiti dal bando. Quesito n.27/i: perché il Concorso non viene annullato e ribandito nuovamente con tutti i documenti previsti dalle Leggi?. Risposta: Il presente bando, ha per oggetto un concorso di progettazione, ai sensi dell art. 260 del D.P.R. n. 207/2010. Il concorso è articolato in due gradi ai sensi dell art.109, comma 1, D. Lgs. 163/06 e dell art. 260 del D.P.R. n. 207/2010. La documentazione predisposta per il concorso è sufficiente ad elaborare una proposta ideativa da sottoporre ad una commissione giudicatrice. Per la seconda fase l Ente banditore si riserva la possibilità di inviare ulteriore documentazione aggiuntiva. L Ente Banditore si avvale della possibilità di affidare al vincitore, in possesso dei requisiti di legge, l integrazione degli elaborati della progettazione preliminare. Infine, il presente bando ha avuto la preventiva approvazione da parte degli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri della provincia di Bari.

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito.

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito. Tra le modalità di presentazione è prevista anche mediante agenzia di recapito: deve essere autorizzata o possiamo mandare anche un semplice pony di agenzie di recapito private? Il disciplinare di gara

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO RELATORE : ING. PAOLO MOLAIONI ING. PIETRO FRATINI 1) LE ORIGINI DELLA VERIFICA DEL

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA NTA di SUA di iniziativa privata SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA.. INDICE ART. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE... pag. 2 ART. 2 ELABORATI DEL PIANO...» 2 ART. 3 DATI COMPLESSIVI DEL PIANO...» 2 ART.

Dettagli

COMUNE DI FORLI' AREA PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO

COMUNE DI FORLI' AREA PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO 6 Allegato 1 COMUNE DI FORLI' AREA PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Servizio Pianificazione e Programmazione del Territorio Via delle Torri n. 13 47100 Forlì Unità Segreteria mariateresa.babacci@comune.forli.fo.it

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

Bando di concorso per opere d arte

Bando di concorso per opere d arte MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE ALLE OO.PP. PER IL LAZIO ABRUZZO E SARDEGNA Bando di concorso per opere d arte Art. 1 Oggetto del concorso Il Provveditorato

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Roma, 10/04/2015 Circolare n. 72 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica VARIANTE CONNESSA A S.U.A. IN ZONA C3 DEL VIGENTE PRG RELAZIONE E NORME DI ATTUAZIONE IL DIRIGENTE SETTORE TERRITORIO (Ing. Gian Paolo TRUCCHI) IL PROGETTISTA (Arch.

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

Norme del Documento di Piano

Norme del Documento di Piano Norme del Documento di Piano SOMMARIO: ART. 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 ART. 2. CONTENUTO DEL DOCUMENTO DI PIANO... 4 ART. 3. RINVIO AD ALTRE DISPOSIZIONI DIFFORMITÀ E CONTRASTI TRA DISPOSIZIONI, DEROGHE...

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione 2.2. Il modello di denuncia e la documentazione Per tutte le opere e gli interventi sottoposti a denuncia e sull intero territorio regionale, la denuncia è redatta ai sensi dell art. 93 del D.P.R. 380/2001

Dettagli

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Il bando relativo all iniziativa URSA AWARD: Best project for a better tomorrow si modifica e integra come segue: 1) la partecipazione viene prorogata fino

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Allegato B COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa SETTORE 2 GESTIONE DEL TERRITORIO E DEL PATRIMONIO U.O. URBANISTICA EDILIZIA Modifica all Appendice 2 Schede norma dei comparti di trasformazione

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

Risposte ai quesiti. Segue pagina

Risposte ai quesiti. Segue pagina Bando di gara per l affidamento della progettazione esecutiva, della direzione lavori, della misurazione, della contabilizzazione e del coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione per il recupero

Dettagli

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT Informationssystem für Öffentliche Verträge Manuale CIG Vers. 2012-09 IT AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE PROVINZIA AUTONOMA DE BULSAN - SÜDTIROL Informationssystem

Dettagli

CITTA' DI ALZANO LOMBARDO

CITTA' DI ALZANO LOMBARDO CITTA' DI ALZANO LOMBARDO PROVINCIA DI BERGAMO Partita IVA 00220080162 Codice Fiscale 220080162 REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE APPROVATO CON DELIBERA C.C. N 27 DEL

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

Programma delle lezioni CORSO DI URBANISTICA

Programma delle lezioni CORSO DI URBANISTICA a CORSO DI URBANISTICA STRUMENTI INNOVATIVI PER IL GOVERNO DEL TERRITORIO Obiettivi formativi Il corso di è un insegnamento importante per il curriculum formativo dell ingegnere edile che vorrà operare

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380)

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380) 2 Al Comune di Pratica edilizia SUAP SUE Indirizzo PEC / Posta elettronica del Protocollo CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380)

Dettagli

SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE VERSIONE SPERIMENTALE

SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE VERSIONE SPERIMENTALE 1 1. Cos è la Carta della qualità dei servizi La realtà sempre più completa ed articolata delle pubbliche amministrazioni, se da un lato consente di offrire servizi diversificati alla cittadinanza, dall

Dettagli

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA)

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Ai progetti sottoposti alla procedura di impatto ambientale ai sensi degli articoli 52 e seguenti, è allegato uno studio di impatto ambientale, redatto

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza)

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Allegato 2 Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Sono molto frequenti le situazioni in cui l obbligo di effettuare valutazioni ambientali

Dettagli

INCENTIVI PER ATTIVITA DI PROGETTAZIONE E DI PIANIFICAZIONE

INCENTIVI PER ATTIVITA DI PROGETTAZIONE E DI PIANIFICAZIONE II Commissario delegato per la ricostruzione - Presidente della Regione Abruzzo STRUTTURA TECNICA DI MISSIONE Azioni di supporto ai Comuni colpiti dal sisma del 6 aprile 2009 INCENTIVI PER ATTIVITA DI

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Indice. Parte Prima. Premessa... pag. 2. Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3. Parte Seconda. A) Definizioni. pag. 9

Indice. Parte Prima. Premessa... pag. 2. Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3. Parte Seconda. A) Definizioni. pag. 9 Indice Parte Prima Premessa... pag. 2 Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3 Parte Seconda A) Definizioni. pag. 9 B) Disposizioni riguardanti aspetti generali. 10 C) Disposizioni in materia di

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno).

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). Dati Schede 2 C - Mod. C enti non commerciali COMUNE DI... D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO ENTI NON COMMERCIALI E ATTIVITÀ SOCIALI Organizzazioni, fondazioni, associazioni

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping)

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping) LEGGE REGIONALE 18 maggio 1999, n. 9 DISCIPLINA DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE Testo coordinato con le modifiche apportate da: L.R. 16 novembre 2000 n. 35 Titolo III PROCEDURA DI

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA 1 Realizzazione Parco Commerciale Osimo (AN) STRADA CLUENTINA 57/A 62100 MACERATA Indice INTRODUZIONE ALL INTERVENTO DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO

Dettagli