Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico"

Transcript

1 Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico

2 Le NIPT utilizzano DNA libero. Campione di sangue materno DNA libero di origine materna DNA libero di origine fetale

3 Le NIPT utilizzano DNA libero. Il campione di sangue materno contiene una miscela di DNA libero di origine materna e fetale. Nella NIPT vengono contati e analizzati sia i frammenti materni sia quelli fetali. Le aneuploidie vengono rilevate confrontando la quantità di materiale cromosomico rispetto a una serie di cromosomi di riferimento.

4 Sequenziamento massivo in parallelo: un approccio più approfondito al sequenziamento. DNA libero di origine materna e fetale Allineamento e conteggio Gravidanza non interessata Gravidanza interessata DNA libero sequenziato mediante sequenziamento massivo in parallelo (Massively Parallel Sequencing, MPS)

5 Sequenziamento massivo in parallelo: un approccio più approfondito al sequenziamento. Il campione di sangue materno contiene una miscela di DNA libero di origine materna e fetale. L MPS, o sequenziamento massivo in parallelo, analizza i frammenti di DNA libero ottenuti da un campione di sangue materno. Le sequenze vengono allineate al genoma per identificare il cromosoma di origine del frammento. Le aneuploidie vengono rilevate confrontando la quantità di materiale cromosomico per un cromosoma specifico nel campione di una paziente rispetto a una serie di cromosomi di riferimento.

6 Rilevazione di anomalie cromosomiche fetali. Cromosomi Trisomia o Trisomia 18 Trisomia XX-sesso femminile XY-sesso maschile

7 Rilevazione di anomalie cromosomiche fetali. Il test prenatale verifi rileva le trisomie 21, 18 e 13 sia nelle gravidanze singole sia in quelle gemellari.

8 Rilevazione di anomalie dei cromosomi sessuali. Cromosomi o XX-sesso femminile XY-sesso maschile XXX Monosomia X XXY XYY

9 Rilevazione di anomalie dei cromosomi sessuali. Nelle gravidanze singole, possono inoltre essere rilevate le aneuploidie dei cromosomi sessuali. Questo test è facoltativo, in base alla preferenza della paziente e del medico. Le aneuploidie dei cromosomi sessuali rilevate includono 45,X, 47,XXX, 47,XXY, 47,XYY. Nelle gravidanze gemellari, viene rilevata la presenza o l assenza del cromosoma Y. Questo test è facoltativo, in base alla preferenza della paziente e del medico.

10 Rilevamenti del test verifi. Risultati Aneuploidia rilevata Aneuploidia sospetta Nessuna aneuploidia rilevata

11 Risultati del test. Per gli autosomi vi sono tre possibili risultati: Aneuploidia rilevata, aneuploidia sospetta (valore al limite), aneuploidia non rilevata. Per l analisi dei cromosomi sessuali nelle gravidanze singole vi sono due possibili risultati: Aneuploidia rilevata e aneuploidia non rilevata. Se non viene rilevata un aneuploidia, verrà segnalato il sesso del feto. Per le gravidanze gemellari, verrà segnalata la presenza o l assenza del cromosoma Y. Alle pazienti che ricevono un risultato di aneuploidia rilevata o sospetta deve essere offerta una successiva discussione sui risultati e sulle opzioni di analisi invasive (villocentesi o amniocentesi) per avere una conferma.

12 Tipica sequenza di analisi prenatale. La paziente sceglie l analisi prenatale NO SÌ Screening del siero Diagnostica NIPT (non-invasiva) Villocentesi/Amniocentesi (invasiva) SÌ Il risultato dello screening del siero è positivo? Il risultato del test verifi è un aneuploidia rilevata o sospetta? SÌ NO NO Continuare con la gestione della gravidanza secondo i protocolli della vostra professione. Continuare con la gestione della gravidanza secondo i protocolli della vostra professione. Continuare con la gestione della gravidanza secondo i protocolli della vostra professione.

13 Tipica sequenza di analisi prenatale. Considerazioni sulla consulenza prima del test Il test per l aneuploidia deve essere una scelta informata. Il test prenatale verifi rileva aneuploidie dei cromosomi 21, 18 e 13. Il test dei cromosomi sessuali è facoltativo. L offerta di qualsiasi test deve essere basata sul contesto clinico. Villocentesi e amniocentesi rimangono opzioni per tutte le donne in gravidanza. Considerazioni sulla consulenza dopo il test 3 risultati possibili per ogni cromosoma testato. Nessuna aneuploidia rilevata: questo risultato è rassicurante ma non garantisce una gravidanza non interessata. Aneuploidia sospetta/valore al limite: questo risultato è indicativo di aneuploidia. Esiste una piccola possibilità che i risultati possano non riflettere i cromosomi fetali bensì le modificazioni nella placenta o nella paziente. Aneuploidia rilevata: questo risultato è coerente con aneuploidia. Esiste una piccola possibilità che i risultati possano non riflettere i cromosomi fetali bensì le modificazioni nella placenta o nella paziente. Per i risultati di aneuploidia sospetta o rilevata sono raccomandate la consulenza genetica e la villocentesi/ amniocentesi. Lo screening del difetto di chiusura del tubo neurale non è una parte delle analisi NIPT e dovrebbe essere offerto separatamente. Tutti i risultati devono essere esaminati nel contesto dell anamnesi clinica, medica e familiare.

14 Profilo della NIPT: i numeri del test verifi. 1provetta di sangue 0.1% la più bassa percentuale di fallimento del test Eseguibile a sole 10 settimane di gravidanza Analizza le 3 più comuni aneuploidie autosomiche e aneuploidie sessuali supplementari Risultati ottenuti in soli giorni lavorativi2-4 Ciò che non può essere espresso in numeri: il conforto di sapere

15 Che cosa rende il test prenatale verifi diverso? Il test verifi è un analisi del sangue semplice, che si può eseguire in studio: è necessaria solo una provetta di sangue. Può essere effettuato presto, già a 10 settimane in gravidanza. Rileva le trisomie 21, 18 e 13 e ha un opzione per le aneuploidie dei cromosomi sessuali (monosomia X, XXX, XXY, XYY). I risultati del test sono solitamente disponibili in 2 4 giorni lavorativi dal ricevimento del campione. Ha la più bassa percentuale di fallimento tra le NIPT (0,1%). Per questo motivo, il test verifi è in grado di fornire risposte affidabili sulle più comuni anomalie cromosomiche.

16 Che cos è il mosaicismo? Divisione cellulare Mosaicismo tissutale Cellule normali Cellule con modificazione genetica

17 Che cos è il mosaicismo? Il mosaicismo è un fenomeno biologico dovuto alla presenza di cellule con differenti composizioni genetiche nello stesso individuo. Di solito si verifica durante il processo di divisione cellulare mitotica. Il mosaicismo può essere una causa biologica alla base di risultati discordanti delle NIPT.

18 Tipi di mosaicismo. Disomia Trisomia Mosaicismo generalizzato Mosaicismo confinato alla placenta (Confined placental mosaicism, CPM) Mosaicismo fetale

19 Tipi di mosaicismo. Esistono tre tipi di mosaicismo: Mosaicismo generalizzato: presenza di due o più linee cellulari con cariotipo diverso sia nella placenta sia nel feto. Nei casi di mosaicismo generalizzato, esiste la possibilità di risultati delle NIPT falsi positivi o falsi negativi a seconda dell origine del DNA libero. Mosaicismo confinato alla placenta: presenza di due o più linee cellulari con cariotipi diversi che sono limitate alla placenta e non presenti nel feto. Nei casi di mosaicismo confinato alla placenta, esiste la possibilità di un risultato falso positivo della NIPT. Mosaicismo fetale: presenza di due o più linee cellulari con cariotipi diversi che sono presenti nel feto, ma non presenti nella placenta. Nei casi di mosaicismo fetale, esiste la possibilità di un risultato falso negativo della NIPT.

20 Mosaicismo confinato alla placenta. Struttura di villo corionico normale Tecniche di laboratorio utilizzate per la villocentesi (Chorionic Villus Sampling, CVS) Colonne cellulari citotrofoblastiche Villocentesi Sinciziotrofoblasto Nucleo mesenchimale Citotrofoblasto Nucleo mesenchimale Sospensione di citotrofoblasto Coltura di villi corionici Preparazione diretta

21 Mosaicismo confinato alla placenta (Confined placental mosaicism, CPM). Il mosaicismo confinato alla placenta (CPM) è definito come presenza di due o più linee cellulari con cariotipi diversi che sono limitate alla placenta e non presenti nel feto. Il DNA libero che viene analizzato nella NIPT origina dai citotrofoblasti; quindi, un risultato della NIPT è molto simile a un risultato della preparazione diretta della villocentesi. Mosaicismo confinato alla placenta di tipo 1: il mosaicismo è limitato alle cellule del trofoblasto. Mosaicismo confinato alla placenta di tipo 2: il mosaicismo è limitato alle cellule dello stroma del villo corionico. Mosaicismo confinato alla placenta di tipo 3: il mosaicismo è presente in entrambe: cellule del trofoblasto e dello stroma. I mosaicismi confinati alla placenta di tipo 1 e di tipo 3 possono causare falsi positivi nelle NIPT Illumina, Inc. Tutti i diritti riservati. Illumina e verifi sono marchi registrati di Illumina, Inc e/o delle sue affiliate negli Stati Uniti e/o in altri Paesi. INTL_PRESENTATION-0046 Rev C

L' ecografia delle 11 13 +6 settimane di gravidanza

L' ecografia delle 11 13 +6 settimane di gravidanza L' ecografia delle 11 13 +6 settimane di gravidanza Kypros H. Nicolaides Laura Bedocchi L ecografia delle 11 13 +6 settimane di gravidanza Fetal Medicine Foundation, Londra 2004 Dedicato a Erodoto e Despina

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

Cos'é un test genetico predittivo?

Cos'é un test genetico predittivo? 16 Orientamenti bioetici per i test genetici http://www.governo.it/bioetica/testi/191199.html IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Autorizzazione al trattamento dei dati genetici - 22 febbraio

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Catene Leggere Libere nel Siero

Catene Leggere Libere nel Siero Conoscere e capire il dosaggio delle Catene Leggere Libere nel Siero International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (2873) (USA

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA (1) Dato il genotipo AaBb: quali sono i geni e quali gli alleli? Disegnate schematicamente questo genotipo con i geni concatenati

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Riforma "Specialista del commercio al dettaglio" Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al

Riforma Specialista del commercio al dettaglio Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al Specialista del commercio al Riforma "Specialista del commercio al " Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al (La designazione di persone o gruppi

Dettagli

Linee guida per il reporting di sostenibilità

Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Linee guida per il reporting di sostenibilità 2000-2011 GRI Versione 3.1 2000-2011 GRI Versione 3.1 Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Indice Prefazione Lo sviluppo sostenibile e l imperativo

Dettagli

Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari

Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari Jane Gick www.e-imd.org Indice Introduzione...3 Il metabolismo...4 Ecco come l organismo utilizza le proteine...4 Quali sono

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Valutazione del Delirium in Terapia Intensiva (CAM-ICU) MANUALE DI ISTRUZIONI

Valutazione del Delirium in Terapia Intensiva (CAM-ICU) MANUALE DI ISTRUZIONI Valutazione del Delirium in Terapia Intensiva (CAM-ICU) MANUALE DI ISTRUZIONI Edizione revisionata di ottobre 2010 - traduzione italiana di settembre 2011 Questo manuale è rivolto ai professionisti sanitari

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Percorsi diagnostico-assistenziali in Ostetricia-Ginecologia e Neonatologia

Percorsi diagnostico-assistenziali in Ostetricia-Ginecologia e Neonatologia Gruppo multidisciplinare Malattie infettive in ostetricia-ginecologia e neonatologia AMCLI (Associazione Microbiologi Clinici Italiani), SIGO (Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia), SIMaST (Società

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute TAVOLO NAZIONALE DI LAVORO SULL AUTISMO RELAZIONE FINALE Il Tavolo di lavoro sulle problematiche dell autismo, istituito su indicazione del Ministro della Salute, composto da rappresentanti

Dettagli

Lavori in corso su ordinazione

Lavori in corso su ordinazione OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Lavori in corso su ordinazione Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE (MSC)

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE (MSC) REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE (MSC) 1 OGGETTO... 1 2 INDIRIZZI POLITICI... 2 3 GENERALITÀ... 2 4 SCHEMA DI CERTIFICAZIONE... 3 4.1 Richiesta di certificazione...

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

Raccomandazioni per la prevenzione ed il trattamento della Malattia Emolitica del Feto e del Neonato. Gruppo di Redazione

Raccomandazioni per la prevenzione ed il trattamento della Malattia Emolitica del Feto e del Neonato. Gruppo di Redazione Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia Raccomandazioni per la prevenzione ed il trattamento della Malattia Emolitica del Feto e del Neonato Gruppo di Redazione Francesco Bennardello,

Dettagli

ANALISI DEI DATI CON SPSS

ANALISI DEI DATI CON SPSS STRUMENTI E METODI PER LE SCIENZE SOCIALI Claudio Barbaranelli ANALISI DEI DATI CON SPSS II. LE ANALISI MULTIVARIATE ISBN 978-88-7916-315-9 Copyright 2006 Via Cervignano 4-20137 Milano Catalogo: www.lededizioni.com

Dettagli

Filomena Maggino, L analisi dei dati nell indagine statistica. Volume 1: la realizzazione dell indagine e l analisi preliminare dei dati, ISBN:

Filomena Maggino, L analisi dei dati nell indagine statistica. Volume 1: la realizzazione dell indagine e l analisi preliminare dei dati, ISBN: Filomena Maggino, L analisi dei dati nell indagine statistica. Volume 1: la realizzazione dell indagine e l analisi preliminare dei dati, ISBN: 88-8453-208-6 (print) ISBN: 88-8453-207-8 (online), Firenze

Dettagli

Lo screening mammografico. La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione

Lo screening mammografico. La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione Lo screening mammografico La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione Indice 03 Gli esperti raccomandano la mammografia nell ambito di un programma di screening 04 Che

Dettagli

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA)

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) Il presente documento descrive le modalità di coordinamento tra gestori

Dettagli

Guida alle prestazioni Polizza di gruppo

Guida alle prestazioni Polizza di gruppo Programmi sanitari internazionali Guida alle prestazioni Polizza di gruppo Valida dal 1º novembre 2014 La copertura sanitaria La presente guida spiega le prestazioni e i termini della copertura offerta

Dettagli

La ricerca non sperimentale

La ricerca non sperimentale La ricerca non sperimentale Definizione Ricerca osservazionale: : 1. naturalistica Ricerca osservazionale: : 2. osservatori partecipanti Ricerca d archiviod Casi singoli Sviluppo di teorie e verifica empirica

Dettagli

PREMESSA. Perché il CUG ha deciso di effettuare una indagine conoscitiva sul benessere organizzativo?

PREMESSA. Perché il CUG ha deciso di effettuare una indagine conoscitiva sul benessere organizzativo? PREMESSA Cos è il benessere organizzativo? Negli ultimi anni la P.A. ha preso in considerazione, almeno in teoria, la dimensione del benessere organizzativo dei propri dipendenti, in quanto il miglioramento

Dettagli