TABELLA DI CORRELAZIONE PROCESSI OPERATIVI DI ASSISTENZA, DI DIAGNOSI E CURA E PROCEDURE OPERATIVE STANDARD

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TABELLA DI CORRELAZIONE PROCESSI OPERATIVI DI ASSISTENZA, DI DIAGNOSI E CURA E PROCEDURE OPERATIVE STANDARD"

Transcript

1 PR/AD/03 IO/AD/117 PR/AD/02 Gestione unità di degenza Medicina Interna Scheda di processo unità di degenza Medicina Interna Gestione unità di degenza Medicina d Urgenza Ciclo Degenza Accettazione sanitaria di ingresso Terapia medica Dimissione o trasferimento in altra struttura sanitaria (ospedale o Casa di Cura ) Mission Accettazione sanitaria di ingresso Terapia medica Dimissione o trasferimento in altra struttura sanitaria (ospedale o Casa di Cura ) Pagina 1 di 22

2 IO/AD/118 PR/AD/05 PR/AS/09 Scheda di processo unità di degenza Medicina d Urgenza Gestione unità di degenza Chirurgia Generale Gestione del Blocco Operatorio Mission Prenotazione intervento chirurgico Accettazione ricovero Terapia medica Verifica idoneità cardiologica Verifica idoneità all anestesia Inserimento in lista operatoria Check control in uscita dall unità operativa Trasferimento alla SO Check control in entrata in S.O. Preparazione SO Trasferimento sul tavolo operatorio Induzione Anestesia Intervento chirurgico Risveglio Fasi post-operatorie Pagina 2 di 22

3 IO/AD/109 PR/AD/06 PR/AS/10 Scheda di processo unità di degenza Chirurgia Generale Gestione unità di degenza Ginecologia Gestione del Blocco Operatorio Ginecologico Mission Prenotazione intervento chirurgico Accettazione ricovero Terapia medica Verifica idoneità cardiologica Verifica idoneità all anestesia Inserimento in lista operatoria Check control in uscita dall unità operativa Trasferimento alla SO Check control in entrata in S.O. Preparazione SO Trasferimento sul tavolo operatorio Induzione Anestesia Intervento chirurgico Risveglio Fasi post-operatorie Pagina 3 di 22

4 PR/AD/06 PR/AS/10 Gestione unità di degenza Ostetricia Gestione della Sala Parto PARTO SPONTANEO Accettazione sanitaria d ingresso madre madre Terapia medica Verifica idoneità all anestesia Verifica idoneità cardiologica Trasferimento in sala travaglio Monitoraggio fetale Trasferimento in sala parto madre Preparazione isola neonatale Estrazione del feto Verifica condizioni cliniche alla nascita Recissione del funicolo Trasferimento sull isola prenatale del neonato Disostruzione prime vie aeree neonato Assegnazione punteggio di Apgar neonato Profilassi Registrazione profilassi Apposizione strisce di identificazione Compilazione scheda prenatale prescrizioni Preparazione incubatrice Trasferimento in incubatrice neonato Trasferimento al Nido Fasi post-partum madre PARTO CESAREO Verifica idoneità cardiologica Verifica idoneità all anestesia Check control in uscita dall unità operativa Trasferimento alla SO Check control in entrata in S.O. Preparazione SO Trasferimento sul tavolo operatorio Induzione Anestesia Intervento chirurgico Estrazione del feto Risveglio Fasi post-operatorie Preparazione isola neonatale Verifica condizioni cliniche alla nascita Recissione del funicolo Trasferimento sull isola prenatale del neonato Disostruzione prime vie aeree neonato Assegnazione punteggio di Apgar neonato Profilassi Registrazione profilassi Apposizione strisce di identificazione Compilazione scheda prenatale prescrizioni Preparazione incubatrice Trasferimento in incubatrice neonato Trasferimento al Nido Pagina 4 di 22

5 PR/AD/11 IO/AS/137 Nido Scheda di processo del Nido Accettazione sanitaria di ingresso Profilassi/Terapia medica Dimissione o trasferimento in altra struttura sanitaria (Neonatologia ) Mission Pagina 5 di 22

6 PR/AD/04 PR/AS/09 IO/AD/125 Gestione unità di degenza Ortopedia e Traumatologia Gestione del Blocco Operatorio Scheda di processo dell unità di degenza di Ortopedia e Traumatologia CHIRURGIA Prenotazione intervento chirurgico Accettazione ricovero Terapia medica Verifica idoneità cardiologica Verifica idoneità all anestesia Inserimento in lista operatoria Check control in uscita dall unità operativa Trasferimento alla SO Check control in entrata in S.O. Preparazione SO Trasferimento sul tavolo operatorio Induzione Anestesia Intervento chirurgico Risveglio Fasi post-operatorie Mission SALA GESSI Prescrizione medico per confezionamento apparecchio gessato post intervento chirurgico o riduzione fratture e immobilizzazione in regime di ricovero Accettazione paziente Confezionamento apparecchio gessato/bendaggio/rimozione apparecchio gessato Trasferimento in reparto/prescrizione ulteriori accessi dimissione Pagina 6 di 22

7 PR/AD/20 PR/AD/18 PR/AS/15 Gestione dell Emergenza Sanitaria Ciclo Servizi a supporto Ciclo Degenza e Ciclo Chirurgico Richiesta e rintracciabilita sangue ed emocomponenti destinati alla trasfusione e notifica degli effetti indesiderati ed incidenti gravi Gestione Servizio di IstoCitoPatologia Comunicazione allarme Prestazione soccorso Cessazione emergenza Richiesta di unità di sangue Ricezione unità di sangue Esecuzione trasfusione Mancata trasfusione Notifica effetti indesiderati Accettazione dei campioni e controllo idoneità Preparazione dei campioni e smistamento Stoccaggio dei campioni Esecuzione esame Validazione dei risultati Refertazione PR/AS/16 Gestione Servizio di Endoscopia Digestiva Accettazione paziente Check control in entrata Preparazione sala e strumentazione endoscopica Trasferimento sul letto endoscopico Anestesia (se necessaria) Esame endoscopico Risveglio (se eseguita anestesia) Trasferimento in reparto/dimissioni Pagina 7 di 22

8 PR/AD/19 Gestione dell urgenza endoscopica in pazienti con emorragia digestiva non da varici, ingestione da corpi estranei e caustici Accesso attraverso il pronto soccorso Accesso dal reparto di degenza Presa in carico del paziente Esecuzione dell esame endoscopico Assistenza post esame e dimissione Servizio di pronta disponibilità notturna e festiva Clinical competence IO/AS/156 PR/AS/35 Scheda di processo del servizio di Endoscopia Digestiva Ricondizionamento degli strumenti e degli accessori endoscopici Mission Classificazione endoscopi ed accessori Sanificazione Decontaminazione Disinfezione Ricondizionamento e sterilizzazione Stoccaggio Tracciabilità Pagina 8 di 22

9 PR/AS/12 Gestione del Servizio di Day Hospital Acceso al servizio Accettazione e presa in carico del paziente Esecuzione visite Percorsi diagnostico terapeutici Dimissioni PR/AA/27 PR/AD/31 PR/AD/32 Gestione delle prestazioni ambulatoriali e di ricovero, prenotazioni, liste di attesa, accettazione e rilascio documentazione sanitaria. Gestione della pre ospedalizzazione Gestione della dimissione protetta Pianificazione e gestione delle prestazioni ambulatoriali Pianificazione e gestione ricoveri Gestione delle liste di attesa per i ricoveri in elezione Determinazione dei costi di prestazione Accettazione Variazione della data di erogazione del servizio Ricovero ordinario Stampa e consegna della copia della cartella clinica Richiesta e consegna referti esami diagnostici Percorso di pre ospedalizzazione Accettazione e presa in carico del paziente diagnosi Informazioni al cliente Refertazione Attività del medico Informazione al cliente Pagina 9 di 22

10 PR/AD/34 Prevenzione della trombo embolia venosa post chirurgica Presa in carico del paziente Anamnesi e valutazione clinica Determinazione del rischio di complicanze trombo emboliche Piano di profilassi PR/AD/40 PR/AQ/24 Segnalazione di infortunio con potenziale rischio biologico e follow up post esposizione per patologie a trasmissione parenterale, per trauma accidentale e a causa della movimentazione dei carichi manuali Gestione dei reclami e dei monitoraggi Modalità di segnalazione e registrazione post esposizione Modalità di segnalazione post evento traumatico Problem solving Decision making Visita del medico competente Follow up Ricezione e registrazione delle segnalazioni e dei reclami Analisi del reclamo e modalità d intervento Avvio di eventuali AC ed AP Chiusura del reclamo Monitoraggio delle attese dell utente Pagina 10 di 22

11 PR/AQ/41 Gestione dei sinistri Analisi della richiesta di risarcimento Mappatura del rischio clinico Registrazione del sinistro ed apertura presso la compagnia assicuratrice Istruttoria Chiusura del sinistro Modalità di intervento per sequestro di documentazione sanitaria Esposti, reclami e richiesta di chiarimenti PR/AA/25 Formazione, addestramento e verifica qualifiche Verifica della qualifica del personale Formazione ed addestramento nuovi assunti Registrazione delle attività formative PR/AS/26 Conservazione ed immagazzinamento Gestione delle sostanze stupefacenti Richiesta dei farmaci non stupefacenti Richiesta del materiale sanitario Verifica delle scadenze Verifica delle temperature di conservazione Verifica dei carrelli delle urgenze Pagina 11 di 22

12 PR/AS/29 Gestione della strumentazione Identificazione Classificazione Marcatura Anagrafica Manutenzione Registrazione della manutenzione Taratura Registrazione delle tarature PR7AS/30 PR/AD/38 Gestione della valutazione dei fornitori e delle modalità di approvvigionamento Gestione del paziente sottoposto ad intervento di vertebroplastica/cifopla stica percutanea Classificazione fornitori Beni, servizi approvvigionati Responsabilità di qualifica Metodi di qualifica Valutazione prestatori d opera Mantenimento della qualifica Modalità di acquisto Emissione ordine Verifica degli ordini in scadenza di consegna Accettazione e presa in carico del paziente Percorso diagnostico terapeutico Dimissione Follow up Pagina 12 di 22

13 PR/AD/07 Terapia Intensiva/ Rianimazione Ciclo Terapia Intensiva/Rianimazione Avviso disponibilità posto letto Preparazione TI Trasferimento paziente in TI Monitoraggio Terapia medica Trasferimento paziente PR/AD/33 Gestione degli eventi avversi Modalità di rilevazione Percorso interno della scheda di rilevazione spontanea degli eventi Misurazione Problem solving Decision making IO/AD/123 Scheda di processo centro di Rianimazione Mission Pagina 13 di 22

14 IO/AS/124 Scheda di processo servizio di anestesia Mission Pagina 14 di 22

15 Accettazione e Refertazione PR/AA/27 PR/AS/13 PR/AS/14 PR/AA/27 PR/AS/13 PR/AS/14 PR/AA/27 PR/AS/13 PR/AS/14 Ciclo Diagnostica Gestione Accettazione e Prenotazione, Gestione Radiologia, Gestione Laboratorio Ananalisi Prenotazione degli esami di Diagnostica per Immagini e di Laboratorio Gestione Accettazione e Prenotazione, Gestione Radiologia, Gestione Laboratorio Ananalisi Accettazione degli esami di Diagnostica per Immagini e di Laboratorio (clienti/pazienti esterni) Gestione Accettazione e Prenotazione Gestione Laboratorio Analisi Gestione Radiologia Refertazione e consegna degli esami di Diagnostica per Immagini e di Laboratorio PROCESSI OPERATIVI DI ASSISTENZA, DI DIAGNOSTICA E CURA Informazione al Cliente/paziente Prenotazione Registrazione Stampa delle liste di lavoro Controllo conformità richiesta/impegnativa Inserimento dati in anagrafica Clienti Emissione ricevuta Consegna documentazione per esecuzione esame Cassa Inserimento dati su sistema informatico Stampa del referto Validazione Allestimento della cartellina/busta Consegna referto Accettazione di delega Pagina 15 di 22

16 Diagnostica di Laboratorio PR/AS/14 PR/AS/21 PR/AS/23 PR/AS/14 PR/AS/21 PR/AS/23 PR/AS/14 PR/AS/21 PR/AS/23 Gestione del Laboratorio Analisi, Gestione dei campioni biologici, Gestione dei campioni di esami urgenti e emergenti Prelievo ed accettazione dei campioni (clienti/pazienti esterni) Gestione del Laboratorio Analisi, Gestione dei campioni biologici, Gestione dei campioni di esami urgenti e emergenti Accettazione, esecuzione, refertazione analisi cliniche eseguite in modalità automatica o semiautomatica Gestione del Laboratorio Analisi, Gestione dei campioni biologici, Gestione dei campioni di esami urgenti e emergenti Accettazione, esecuzione, refertazione analisi cliniche eseguite in modalità manuale PROCESSI OPERATIVI DI ASSISTENZA, DI DIAGNOSTICA E CURA Accoglienza Verifica dei dati anagrafici del paziente Preparazione del materiale richiesto Apposizione delle etichette identificative Esecuzione del prelievo Esecuzione dei test Registrazione dei risultati Richiesta consenso informato Accettazione del materiale biologico Controllo dell idoneità del materiale consegnato Accettazione dei campioni e controllo idoneità Stampa dei piani di lavoro Preparazione dei campioni e smistamento Calibrazione dello strumento Controllo qualità Esecuzione e sorveglianza test Stoccaggio dei campioni Validazione dei risultati Refertazione Accettazione dei campioni e controllo idoneità Stampa dei piani di lavoro Preparazione dei campioni e smistamento Controllo qualità Esecuzione test Stoccaggio dei campioni Validazione dei risultati Refertazione Pagina 16 di 22

17 PR/AS/22 PR/AS/14 PR/AS/30 PR/AQ/28 PR/AS/36 Gestione del settore di microbiologia Accettazione, esecuzione e refertazione esami batteriologici Gestione del Laboratorio Analisi, Valutazione dei fornitori e modalità di approvvigionamento, Ricezione merci Gestione e controllo dei reagenti Gestione del controllo di qualità del Laboratorio Analisi Gestione dei controlli qualità PROCESSI OPERATIVI DI ASSISTENZA, DI DIAGNOSTICA E CURA Accettazione dei campioni e controllo idoneità Stampa dei piani di lavoro Preparazione dei campioni e smistamento Semina dei campioni Identificazione ed antibiogramma Validazione dei risultati Refertazione Approvvigionamento Registrazione Stoccaggio e conservazione Preparazione e caricamento Modalità di gestione di CQ interno Modalità di gestione di GQ esterno Pagina 17 di 22

18 Diagnostica per immagini PR/AS/13 PR/AS/13 PR/AS/19 PR/AS/13 Gestione Radiologia Accettazione, esecuzione, e refertazione degli esami di radiologia (RX) Gestione Radiologia Accettazione, esecuzione, e refertazione degli esami di medicina nucleare Controlli di qualità in Radiologia Apparecchiature di medicina nucleare: criteri specifici di accettabilità e controlli di qualità Gestione Radiologia Accettazione, esecuzione e refertazione tomografia computerizzata PROCESSI OPERATIVI DI ASSISTENZA, DI DIAGNOSTICA E CURA Accoglienza Verifica idoneità paziente Richiesta consenso informato Esecuzione dell esame Valutazione tecnica del radiogramma Valutazione clinica del radiogramma Refertazione Preparazione dei radiofarmaci Accoglienza Visita diagnostica Somministrazione radiofarmaco Acquisizione immagine Compilazione registro pazienti Informazione al paziente Refertazione Controllo in accettazione e collaudo Verifica dello stato Costanza Accettazione del paziente nel servizio di tomografia computerizzata Esecuzione dell esame Elaborazione dell immagine Refertazione Valutazione clinica del risultato e refertazione Pagina 18 di 22

19 PR/AA/27 Ciclo Visite specialistiche Gestione Accettazione e Prenotazione Gestione amministrativa ambulatoriale PROCESSI OPERATIVI DI ASSISTENZA, DI DIAGNOSTICA E CURA Gestione tariffari Rapporti amministrativi con clienti non a carico del SSN Rapporti amministrativi con clienti a carico del SSN PR/AA/27 Gestione Accettazione e Prenotazione Gestione servizi in convenzione Gestione della convenzione con il SSN Gestione del rapporto amministrativo con i clienti Fatturazione delle prestazioni alla ASL Consegna delle impegnative alla ASL Pagina 19 di 22

20 PROCESSI OPERATIVI DI ASSISTENZA, DI DIAGNOSTICA E CURA Ciclo Dipartimento di Emergenza e Accettazione PR/AS/01 Gestione DEA Accettazione Triage Verifica referti IO/AS/136 Scheda di processo del DEA Mission Terapia medica Dimissione/Ricovero Pagina 20 di 22

21 PROCESSI OPERATIVI DI ASSISTENZA, DI DIAGNOSTICA E CURA Ciclo Unità di Terapia Intensiva Coronarica IO/AD/96 Scheda di processo unità di degenza di Cardiologia Mission IO/AD/96 IO/AD/96 Scheda di processo unità di degenza di Cardiologia (ricovero del paziente in UTIC per l emodinamica) Scheda di processo unità di degenza di Cardiologia (ricovero del paziente in emodinamica per l UTIC) Avviso disponibilità posto letto in UTIC Trasferimento paziente in UTIC Accettazione Monitoraggio Terapia medica Attivazione cardiologo interventista ed equipe emodinamica Trasferimento paziente in emodinamica Richiesta di esecuzione procedura in emergenza Attivazione cardiologo interventista ed equipe emodinamica Accettazione Monitoraggio Terapia medica Esecuzione della procedura Trasferimento paziente in UTIC Pagina 21 di 22

22 IO/AD/96 Scheda di processo unità di degenza di Cardiologia (ricovero del paziente in Cardiologia) Avviso disponibilità posto letto in Cardiologia Trasferimento paziente in Cardiologia Accettazione Monitoraggio Terapia medica Dimissione/trasferimento IO/AS/103 IO/AS/104 Scheda di processo Servizio di Emodinamica Scheda di processo Servizio di ecocardiografia Mission Mission PR/AS/17 Gestione dell Ambulatorio di Cardiologia Accesso al servizio dal CUP Accesso al servizio dai reparti di degenza Accettazione e presa in carico del paziente Esecuzione visite ed esami Sterilizzazione dello strumentario Pagina 22 di 22

LA CERTIFICAZIONE ISO 9001:2008 il BLOCCO OPERATORIO OSPEDALE di SALUZZO ASL CN1

LA CERTIFICAZIONE ISO 9001:2008 il BLOCCO OPERATORIO OSPEDALE di SALUZZO ASL CN1 LA CERTIFICAZIONE ISO 9001:2008 il BLOCCO OPERATORIO OSPEDALE di SALUZZO ASL CN1 di Simona Ghigo, SC Direzione Sanitaria Presidio Savigliano Saluzzo, ASL CN1; Guido Cento, SC Ufficio Qualità Integrato

Dettagli

UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI

UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI TRASPORTO SANITARIO Trasporto primario: trasferimento di un paziente dal luogo

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 UO RISK MANAGEMENT PROCEDURA PER LA CORRETTA IDENTIFICAZIONE DEL PAZIENTE NEI PRESIDI OSPEDALIERI DELLA

Dettagli

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. ..Tornando a casa

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. ..Tornando a casa Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a..tornando a casa Gentile Sig. / Sig.ra, sta per tornare a casa dopo un periodo di ricovero presso la nostra Struttura

Dettagli

PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDRIO

PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDRIO PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDRIO Centralino tel 0342.521111 Ufficio Protocollo fax 0342.521024 Direzione Medica tel 0342.521030 fax 0342.521368 Ufficio Cartelle Cliniche tel 0342.521366 direzionemedica.so@aovv.it

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8. Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio

PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8. Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8 Stato delle Modifiche Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Lo scopo della presente

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

Lista Eventi Sentinella - Ministero della Salute

Lista Eventi Sentinella - Ministero della Salute Lista Eventi Sentinella - Ministero della Salute 1. Procedura in paziente sbagliato 2. Procedura chirurgica in parte del corpo sbagliata (lato, organo o parte) 3. Errata procedura 4. Strumento o altro

Dettagli

NUMERO ESEMPLARI E SERVIZIO DETENTORE CHI DEVE ARCHIVIARE IL DOCUMENTO AMBULATORIO. - n. 1 originale in possesso dell ambulatorio DIREZIONE SANITARIA

NUMERO ESEMPLARI E SERVIZIO DETENTORE CHI DEVE ARCHIVIARE IL DOCUMENTO AMBULATORIO. - n. 1 originale in possesso dell ambulatorio DIREZIONE SANITARIA S C H E D E S E R V I Z I DENOMINAZIONE DATA Scheda registrazione passaggi ambulatoriali Tracciato C4 Richieste prestazioni interne / tabulati prenotazione interni Scheda affidamento personale del farmaco

Dettagli

Le soluzioni: La Piattaforma ERP modulare, parametrica e flessibile rivolta ad Ospedali, Ambulatori ed Enti che, in collaborazione con le Aziende Sanitarie e Ospedaliere italiane, erogano servizi sanitari

Dettagli

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti Milano 2013 1 PIANO SANITARIO Integrativo Dirigenti Riservato agli iscritti al FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA F.A.S.I. Le prestazioni previste nel presente Piano

Dettagli

-Gruppo 1 -Gruppo 2 -Gruppo 3 -Gruppo 4 -Gruppo 5

-Gruppo 1 -Gruppo 2 -Gruppo 3 -Gruppo 4 -Gruppo 5 APPROPRIATEZZA ALLOCATIVA -Gruppo 1 -Gruppo 2 -Gruppo 3 -Gruppo 4 -Gruppo 5 Paziente grave che necessita di interventi intensivi e continui Paziente sottoposto ad intervento o con necessità di presa in

Dettagli

Tariffari e politiche di rimborsi regionali

Tariffari e politiche di rimborsi regionali L attività di day surgery nella Regione Lombardia è praticata sin dagli anni 70 in diverse strutture ospedaliere della Regione; dove venivano trattate in day hospital alcune patologie ortopediche pediatriche

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.)

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Dipartimento Materno Infantile Struttura Operativa Complessa di OSTETRICIA E GINECOLOGIA CARTA

Dettagli

dei Servizi La Carta del Punto Nascita dell Ospedale San Giuseppe

dei Servizi La Carta del Punto Nascita dell Ospedale San Giuseppe PER LA VOSTRA SALUTE GUIDE PRATICHE Centro Unico di Prenotazione (CUP): Servizio Sanitario Nazionale: tel. 02 86 87 88 89 A pagamento, con Fondi e/o Assicurazioni: tel. 02 999 61 999 Per orari e caratteristiche

Dettagli

L infermiere e la gestione della sicurezza all interno di un blocco operatorio certificato ISO 9001

L infermiere e la gestione della sicurezza all interno di un blocco operatorio certificato ISO 9001 IL GOVERNO CLINICO DEI PROCESSI ASSISTENZIALI: DALLA TEORIA ALLA PRATICA IPASVI Brescia, 08 ottobre 2011 L infermiere e la gestione della sicurezza all interno di un blocco operatorio certificato ISO 9001

Dettagli

C L I N I CA V E T E R I N A R I A T I BA L D I. Gentile cliente, ho il piacere di presentare la nostra carta dei servizi.

C L I N I CA V E T E R I N A R I A T I BA L D I. Gentile cliente, ho il piacere di presentare la nostra carta dei servizi. CARTA DEI SERVIZI Presentazione Gentile cliente, ho il piacere di presentare la nostra carta dei servizi. Questo importante strumento è stato concepito per portarla a conoscenza dei servizi erogati all

Dettagli

O.N.DA Milano 17 novembre 2014

O.N.DA Milano 17 novembre 2014 O.N.DA Milano 17 novembre 2014 Miriam Guana Presidente Federazione Nazionale Collegi Ostetriche Caterina Masè - Presidente Collegio Ostetriche Trento PREGRAVIDICO COUNSELLING PRECONCENZIONALE STILI DI

Dettagli

S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO

S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Chirurgia fa parte del Dipartimento di Chirurgia Generale e d Urgenza. Comprende la Struttura Semplice

Dettagli

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE DOVE ANDARE PER cominciare un percorso oncologico, prenotare una visita CENTRO ACCOGLIENZA E SERVIZI (CAS): Ospedale U. Parini, blocco D, piano -1 È la struttura dedicata

Dettagli

GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE

GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE GLOSSARIO ( Valide per tutti i piani sanitari relativamente alle forme di assistenza in essi previsti ) Franchigia/ scoperto Parte del danno indennizzabile, espressa

Dettagli

PROCEDURA IDENTIFICAZIONE DEL NEONATO

PROCEDURA IDENTIFICAZIONE DEL NEONATO 17.01.2013 1 di 5 LISTA DI DISTRIBUZIONE Direttori Presidi Ospedalieri Direttori di Dipartimento Servizio Infermieristico Direttori UU.OO. Coordinatori Infermieristici UU.OO. Rev. Data Causale Redazione

Dettagli

Cartella 02: Requisiti ulteriori specifici di accreditamento strutture sanitarie e sociosanitarie.

Cartella 02: Requisiti ulteriori specifici di accreditamento strutture sanitarie e sociosanitarie. Allegato n. 1 alla Delib.G.R. n. 25/ 29 del 1.7.2010 Elenco documentazione Cartella 01: Requisiti generali strutture sanitarie e sociosanitarie. Requisiti generali autorizzativi delle strutture sanitarie

Dettagli

MODULO DIP. ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA. Gestione del paziente oncologico pediatrico in regime di Ricovero Diurno (DH)

MODULO DIP. ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA. Gestione del paziente oncologico pediatrico in regime di Ricovero Diurno (DH) Pag. 1/8 Gestione del paziente oncologico pediatrico in regime di Ricovero Diurno (DH) 1. Lista di distribuzione.... 1 2. Emissione.... 1 4 Campo di applicazione.... 2 5. Riferimenti normativi e scientifici....

Dettagli

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI Modalità da seguire da parte dei Medici Specialisti per il corretto uso del ricettario SSR definite fra ASL Città di Milano e le seguenti strutture di ricovero e cura pubbliche e private accreditate: (versione

Dettagli

A L L E G A T O. Garanzie di Qualità per il cittadino. anno 2009 verifica

A L L E G A T O. Garanzie di Qualità per il cittadino. anno 2009 verifica A L L E G A T O 1 Garanzie di Qualità per il cittadino anno 2009 verifica GARANZIE DI QUALITÀ PER IL CITTADINO Garanzie di qualità per il cittadini anno 2009 L Azienda Usl di Piacenza promuove il miglioramento

Dettagli

Iniziative e risultati per la qualità e la sicurezza del paziente

Iniziative e risultati per la qualità e la sicurezza del paziente AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE CALTANISSETTA Iniziative e risultati per la qualità e la sicurezza del paziente REPORT ANNO 2010 Caltanissetta, 31 Dicembre 2010 INDICE Premessa... 3 1 Raccolta segnalazioni

Dettagli

Identificazione del paziente all atto della richiesta di determinazione del gruppo sanguigno e prelievo di campioni di sangue INDICE

Identificazione del paziente all atto della richiesta di determinazione del gruppo sanguigno e prelievo di campioni di sangue INDICE Pag. 1 di 5 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. RIFERIMENTI 4. DEFINIZIONI 5. RESPONSABILITÀ 6. DIAGRAMMA DI FLUSSO 7. DESCRIZIONE ATTIVITA' Data Descrizione Redatto Verificato Approvato 11-12-2012

Dettagli

PROCEDURA CORRETTA IDENTIFICAZIONE PAZIENTE

PROCEDURA CORRETTA IDENTIFICAZIONE PAZIENTE Pagina 1 di 11 CORRETTA IDENTIFICAZIONE PAZIENTE Rev. data Causale della modifica 00.01 28/12/2012 Revisione Revisionata da Dr. F. Parrinello Dr. G. Famà C.I. M. Donia Condivisa/Valutata da Dr. F. Parrinello

Dettagli

IMPIANTO TRANSCATETERE ( FEMORALE E TRANSAPICALE) DELLA VALVOLA AORTICA : GESTIONE ASSISTENZIALE PRE, INTRA E POST. Lantero Patrizia Giovannini Elda

IMPIANTO TRANSCATETERE ( FEMORALE E TRANSAPICALE) DELLA VALVOLA AORTICA : GESTIONE ASSISTENZIALE PRE, INTRA E POST. Lantero Patrizia Giovannini Elda IMPIANTO TRANSCATETERE ( FEMORALE E TRANSAPICALE) DELLA VALVOLA AORTICA : GESTIONE ASSISTENZIALE PRE, INTRA E POST PROCEDURA Lantero Patrizia Giovannini Elda IMPIANTO TRANSCATETERE (FEMORALE E TRANSAPICALE)

Dettagli

Allegato 3 Tabella di raccordo Centri di costo

Allegato 3 Tabella di raccordo Centri di costo Linee guida per il Controllo di gestione della ASL e delle Aziende Ospedaliere Allegato 3 Tabella di raccordo Centri di costo Presidi ospedalieri ASL PRESIDIO OSPEDALIERO AZIENDALE NTRO DI COSTO DENOMINAZIONE

Dettagli

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE Organigramma DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE AREA DI SUPPORTO DIREZIONALE PER L ORGANIZZAZIONE E LO SVILUPPO (ASDOS) INGEGNERIA CLINICA DIREZIONE

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

CHIRURGIA BARIATRICA CHIRURGIA BARIATRICA

CHIRURGIA BARIATRICA CHIRURGIA BARIATRICA CHIRURGIA BARIATRICA CHIRURGIA BARIATRICA SICOB CENTRO SICOB CENTRO Società Italiana Chirurgia della Obesità e Malattie Metaboliche Il Centro di Chirurgia Bariatrica e Metabolica dell Ospedale Sacra Famiglia

Dettagli

RICOVERI ASSISTENZA ANESTESIOLOGICA

RICOVERI ASSISTENZA ANESTESIOLOGICA RICOVERI ASSISTENZA ANESTESIOLOGICA '01030020 ANESTESIA PLESSICA - '01030014 ANESTESISTA GENERALE, EPIDURALE O SPINALE - Onorario pari al 20% dell'importo per il chirurgo operatore Minimo euro 74.00 Onorario

Dettagli

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO FASI 2014

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO FASI 2014 PIANO SANITARIO INTEGRATIVO FASI 2014 PIANO SANITARIO Integrativo Dirigenti Riservato agli iscritti al FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA F.A.S.I. Le prestazioni previste nel presente Piano Sanitario sono integrative

Dettagli

documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ;

documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ; documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ; g) al paragrafo 3.1. Alimentazione del Sistema informativo, la tabella 2: alimentazione

Dettagli

Servizio di Radiologia

Servizio di Radiologia Servizio di Radiologia Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

CHECK LIST - CHIRURGIA REFRATTIVA CON LASER AD ECCIMERI

CHECK LIST - CHIRURGIA REFRATTIVA CON LASER AD ECCIMERI ENTE DI CERTIFICAZIONE DI QUALITA S.O.I. S.r.l. con socio unico V.I. del c/o 1-REQUISITI STRUTTURALI 1.1-Generali 1.1.1 E' garantita una facile accessibilità dall'esterno sia per quanto concerne l'ingresso

Dettagli

Visite ed esami ambulatoriali

Visite ed esami ambulatoriali IST301 www.cardiologicomonzino.it Nel sito web sono disponibili tutte le informazioni relative al, comprese quelle riportate nel presente documento; è inoltre possibile prenotare visite ed esami ed iscriversi

Dettagli

SOSTENIBILITA DELL ASSISTENZA A DOMICILIO: RUOLO DEL CAREGIVING FAMILIARE

SOSTENIBILITA DELL ASSISTENZA A DOMICILIO: RUOLO DEL CAREGIVING FAMILIARE SOSTENIBILITA DELL ASSISTENZA A DOMICILIO: RUOLO DEL CAREGIVING FAMILIARE Brescia, 7 novembre 2011 Enrico Zampedri, direttore generale Alessandro Signorini, direttore sanitario Contenuti dell intervento

Dettagli

PIANO DEI CENTRI DI COSTO

PIANO DEI CENTRI DI COSTO REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI VIBO VALENTIA Via Dante Alighieri 89900 Vibo Valentia Partita IVA n 02866420793 Allegato A alla delibera n. 109/CS del 8.2.2012 PIANO DEI CENTRI DI COSTO

Dettagli

! "# $% $ A. Gorel i!!!

! # $% $ A. Gorel i!!! !"# $%!! ! " # $ && %!&!%&!%'( &!%&!%'( %&!%&!%'( ) $ * +,-./ ) $ 1 + -./ 0 $ + -../! + -../ -./1+ -../ ' ( 3 ' & 2! )) 2 $ )!!$*!! #!!* 2!%% &)! 2 *!% ) *!!! 2!! ) 2 #$ $*)! +%!$ 2! )) * #!! )*%!!%*)!,#-&)

Dettagli

Ospedale San Martino - Belluno Unità operativa/servizio Ostetricia e Ginecologia Dipartimento Salute della donna e del bambino Direttore

Ospedale San Martino - Belluno Unità operativa/servizio Ostetricia e Ginecologia Dipartimento Salute della donna e del bambino Direttore CARTA DEI SERVIZI UNITÀ OPERATIVA DI OSTERICIA E GINECOLOGIA Ospedale San Martino - BELLUNO Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi Struttura Ospedale San Martino - Belluno Unità operativa/servizio

Dettagli

A.S.L. TO2 Azienda Sanitaria Locale Torino Nord

A.S.L. TO2 Azienda Sanitaria Locale Torino Nord S.C IMMUNOEMATOLOGIA E MEDICINA TRASFUSIONALE ASLTO2 1. ORARI del SERVIZIO TRASFUSIONALE...1 2. RICHIESTA di TERAPIA TRASFUSIONALE...2 3. CAMPIONI di SANGUE...3 4. IDENTIFICAZIONE DEL PAZIENTE e DEI CAMPIONI

Dettagli

ALLEGATO 2. 1. Scheda Presidio. Istruzioni per la compilazione. 1.1 Fac simile scheda presidio

ALLEGATO 2. 1. Scheda Presidio. Istruzioni per la compilazione. 1.1 Fac simile scheda presidio ALLEGATO 2 1. Scheda Presidio Istruzioni per la compilazione Al punto 1.1 è riportato il fac simile della scheda; al punto 1.2 sono riportate le tabelle da utilizzare per la compilazione delle voci,,.

Dettagli

Check list per la sicurezza in sala operatoria

Check list per la sicurezza in sala operatoria Check list per la sicurezza in sala operatoria Il punto di vista dell Infermiere L. Ferri - E. Zoni AUSL di BOLOGNA La gestione del rischio in SO Ampia sensibilizzazione della DG sulla gestione del rischio

Dettagli

DIPARTIMENTO AREA MEDICA UNITA OPERATIVA

DIPARTIMENTO AREA MEDICA UNITA OPERATIVA DIPARTIMENTO AREA MEDICA A OPERATIVA di PRONTO SOCCORSO DIRETTORE Dr. Antonello Strada DIRIGENTI MEDICI Dr. Vittorio Berruti Dr. Dante Clerici IPAS* Osservazione Breve Intensiva Dr.ssa Francesca Gelli

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI

DOCUMENTO DI SINTESI Modulo Relazione audit M_PQ-8-01_03 ed. 3 rev. 00 1 giugno 2010 DOCUMENTO DI SINTESI Modalità di gestione delle registrazioni delle manutenzioni preventive e correttive delle apparecchiature Gennaio 2013

Dettagli

TRASFERIMENTI INTEROSPEDALIERI

TRASFERIMENTI INTEROSPEDALIERI TRASFERIMENTI INTEROSPEDALIERI L attuale organizzazione del Sistema 1-1-8 della Regione Toscana ha evidenziato, fra l altro, una rilevante criticità in merito alla problematica riguardante i Trasporti

Dettagli

LE FUNZIONI DEI SERVIZI DI FRONT-LINE

LE FUNZIONI DEI SERVIZI DI FRONT-LINE AZIENDA OSPEDALIERO - UNIVERSITARIA CAREGGI LE FUNZIONI DEI SERVIZI DI FRONT-LINE (16 19 Ottobre 2009) Dr.ssa Agnese Colotti Dr.ssa Silvia Moretti LE ATTIVITÀ DI FRONT-LINE. ATTIVITA DI ACCOGLIENZA : -

Dettagli

Visite ed esami ambulatoriali

Visite ed esami ambulatoriali Visite ed esami ambulatoriali II di Milano è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifi co (IRCCS) dedicato alle malattie cardiovascolari. E convenzionato con l Università degli Studi di Milano.

Dettagli

Linee Guida. Organizzazione Area Pronto Soccorso. 4.3 Tipologie di consulenze e servizi diagnostico/terapeutici disponibili/presenti nell'azienda

Linee Guida. Organizzazione Area Pronto Soccorso. 4.3 Tipologie di consulenze e servizi diagnostico/terapeutici disponibili/presenti nell'azienda REV. 0 Pag. 1 / 8 INDICE 1. Scopo e Campo di applicazione 2. Funzionigramma e Responsabilità 3. Destinatari 4. Definizioni e Tipologie delle attività 4.1 Definizione ed obiettivi dell 4.2 Tipologie di

Dettagli

OFFERTA SERVIZI. Servizi Sanitari Ospedalieri. Assistenza Primaria

OFFERTA SERVIZI. Servizi Sanitari Ospedalieri. Assistenza Primaria OFFERTA SERVIZI Servizi Sanitari Ospedalieri Questi servizi vengono resi all interno del Presidio Ospedaliero di Bobbio e si declinano in: primo intervento urgente valutazioni diagnostico specialistiche

Dettagli

L area clinica del sistema informativo. giovedì 21 giugno 12

L area clinica del sistema informativo. giovedì 21 giugno 12 L area clinica del sistema informativo L area clinica del sistema informativo 1. Introduzione 2. I sistemi di gestione dei dati clinici e la Cartella Clinica Automatizzata 3. I sistemi di gestione delle

Dettagli

Area Funzionale Chirurgica del P.O. di Pescia GUIDA AI SERVIZI

Area Funzionale Chirurgica del P.O. di Pescia GUIDA AI SERVIZI Area Funzionale Chirurgica del Presidio Ospedaliero S.S. Cosma e Damiano di Pescia ON-LINE www.usl3.toscana.it SISTEMA CARTA DEI SERVIZI Gentile Signore, Gentile Signora, l Area Funzionale Chirurgica dell

Dettagli

PRESENTAZIONE INFORMAZIONI GENERALI DELL U.O. Numero annuale nuovi nati anno 2010: circa 1000 Tasso di mortalità neonatale annuale: anno 2010 = 0

PRESENTAZIONE INFORMAZIONI GENERALI DELL U.O. Numero annuale nuovi nati anno 2010: circa 1000 Tasso di mortalità neonatale annuale: anno 2010 = 0 1 PRESENTAZIONE Il settore di Neonatologia dell U. O. C. di Pediatria dell Ospedale di Vibo Valentia attualmente è rappresentato dal Nido. In questa struttura si accolgono tutti i nati sani all interno

Dettagli

guida ai servizi di psichiatria adulti

guida ai servizi di psichiatria adulti Dipartimento di Salute Mentale guida ai servizi di psichiatria adulti del Dipartimento di Salute Mentale Copia Prodotta Internamente dal Servizio Informazione e Comunicazione Ausl Imola Luglio 2005 Suggerimenti,

Dettagli

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Allegato A) MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Attività di ospedalizzazione presso il domicilio Si definisce attività di ospedalizzazione

Dettagli

AZIENDA USL 1 DI MASSA E CARRARA

AZIENDA USL 1 DI MASSA E CARRARA REV 00 Del Pagina 1 di INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. AVVIO DELLE PROCEDURE DI EMERGENZA ALL INTERNO DELL ISTITUTO 4. ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI EMERGENZA TERRITORIALE 5. RICEZIONE AL PRONTO

Dettagli

PO XX. Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI. Documento:PO/XX. Pagina 1 di 11 17/01/2008

PO XX. Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI. Documento:PO/XX. Pagina 1 di 11 17/01/2008 Documento: Pagina 1 di 11 PO XX Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI EMESSA DA DATA REDATTA DA VERIFICATA DA REVISIONE PARAGRAFO n PAGINA n MOTIVO DIREZIONE PILI

Dettagli

MANSIONARIO DELL INFERMIERE PROFESSIONALE

MANSIONARIO DELL INFERMIERE PROFESSIONALE MANSIONARIO DELL INFERMIERE PROFESSIONALE Modifiche al R.D. 2 maggio 1940, numero 1310, sulle mansioni degli infermieri professionali e infermieri generici. TITOLO I - Mansioni dell infermiere professionale

Dettagli

ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE I LIVELLO

ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE I LIVELLO DIPARTIMENTO SALUTE, SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA Ufficio Questioni Giuridico Amministrative Settori Sociosanitario e Sanitario, Politiche del Personale in Convenzione

Dettagli

Il percorso dell IMA STEMI dal Pronto Soccorso all UTIC: ed organizzative dell infermiere. Sulle sponde del Ticino.

Il percorso dell IMA STEMI dal Pronto Soccorso all UTIC: ed organizzative dell infermiere. Sulle sponde del Ticino. Sulle sponde del Ticino Novara, 14-15 gennaio 2011 Il percorso dell IMA STEMI dal Pronto Soccorso all UTIC: competenze tecnico-professionali ed organizzative dell infermiere Cinzia Delpiano S.C. Cardiologia

Dettagli

ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI LIBERI-PROFESSIONISTI CHE SVOLGONO ATTIVITA SANITARIE, SOCIO-SANITARIE E SOCIO-EDUCATIVE Legge n.

ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI LIBERI-PROFESSIONISTI CHE SVOLGONO ATTIVITA SANITARIE, SOCIO-SANITARIE E SOCIO-EDUCATIVE Legge n. Marca da bollo 10 Spett.le Ufficio del Lavoro SEDE ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI LIBERI-PROFESSIONISTI CHE SVOLGONO ATTIVITA SANITARIE, SOCIO-SANITARIE E SOCIO-EDUCATIVE Legge n.28/1991 Il sottoscritto Cod.

Dettagli

6. GESTIONE, VALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ

6. GESTIONE, VALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ 205 6. GESTIONE, VALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ 6.5 ELENCO DOCUMENTAZIONE 206 E MATRICE DELLE RESPONSABILITÀ Codice documento titolo del documento Documento aziendale redatto da approvato da

Dettagli

Nome completo del Corso d insegnamento. Docente titolare del Corso d insegnamento Lingua d insegnamento. Conoscenze e abilità da conseguire

Nome completo del Corso d insegnamento. Docente titolare del Corso d insegnamento Lingua d insegnamento. Conoscenze e abilità da conseguire C.I. In area Materno-Infatile Infermieristica Pediatrica (Cfu1) Dott. D.Calatozzo, F. Frisone,M. Assenza, G. Di Venti Al termine del corso lo studente conoscerà le modalità di identificazione e risposta

Dettagli

PIANO SANITARIO E SOCIOSANITARIO REGIONALE

PIANO SANITARIO E SOCIOSANITARIO REGIONALE Direzione centrale salute e protezione sociale PIANO SANITARIO E SOCIOSANITARIO REGIONALE 2006-2008 (ex articolo 7 L.R. 23 del 29 luglio 2004) Documento N.2 di 2 Schede di ospedale Dicembre 2005 INDICE

Dettagli

P.O. SS. Pietro e Paolo di Borgosesia

P.O. SS. Pietro e Paolo di Borgosesia P.O. SS. Pietro e Paolo di Borgosesia Nuova Area attrezzata (recovery room) della S.C. di Anestesia e Rianimazione Presentazione del Progetto FASE 1 Federico Gallo Dg ASL VC 19 maggio 2014 L analisi del

Dettagli

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio Problema Bisogni Risposta Piano personalizzato

Dettagli

Integrativo FASI/ FASDAC

Integrativo FASI/ FASDAC PIANO SANITARIO Integrativo FASI/ FASDAC Milano 2015 PIANO SANITARIO Integrativo FASI / FASDAC Riservato agli iscritti al Fondo di Assistenza sanitaria FASI/FASDAC Le prestazioni previste nel presente

Dettagli

UNITÀ OPERATIVA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA - OSPEDALE DI BENTIVOGLIO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE

UNITÀ OPERATIVA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA - OSPEDALE DI BENTIVOGLIO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE UNITÀ OPERATIVA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA - OSPEDALE DI BENTIVOGLIO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE Come si accede Per le prestazioni ambulatoriali si prenota: - attraverso il punto CUP, con la richiesta

Dettagli

SISTEMA DI MONITORAGGIO NAZIONALE DEGLI EVENTI SENTINELLA

SISTEMA DI MONITORAGGIO NAZIONALE DEGLI EVENTI SENTINELLA SISTEMA DI MONITORAGGIO NAZIONALE DEGLI EVENTI SENTINELLA Patrizio Di Denia Agenzia sanitaria Emilia-Romagna Riferimenti normativi Il Piano Sanitario Nazionale 2006 2008 prevede che le attività di monitoraggio

Dettagli

Attività condotte dall U.O Risk Management e Valorizzazione SDO dal 01 gennaio al 31 Dicembre 2013

Attività condotte dall U.O Risk Management e Valorizzazione SDO dal 01 gennaio al 31 Dicembre 2013 Direzione Sanitaria di Presidio U.O.S. Risk Management e valorizzazione SDO (Responsabile : Dott. Alberto Firenze) Attività condotte dall U.O Risk Management e Valorizzazione SDO dal 01 gennaio al 31 Dicembre

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA INFERMIERISTICA PEDIATRICA

CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA INFERMIERISTICA PEDIATRICA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Università degli Studi di Brescia Dipartimento di Specialità medico chirurgiche, scienze radiologiche e sanità pubblica CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA INFERMIERISTICA

Dettagli

Qualsiasi. Strutture e medici convenzionati. Strutture NON convenzionate. Servizio Sanitario Nazionale (ospedali o cliniche pubbliche)

Qualsiasi. Strutture e medici convenzionati. Strutture NON convenzionate. Servizio Sanitario Nazionale (ospedali o cliniche pubbliche) TABELLA RIMBORSI ARCOBALENO TABELLA RIMBORSI PRESTAZIONE SANITARIA STRUTTURA UTILIZZATA CALL CENTER DIARIA per ricovero, intervento o day hospital Ospedalizzazione domiciliare a seguito di malattia e infortunio

Dettagli

Struttura del Centro. Reparto di degenza

Struttura del Centro. Reparto di degenza Reparto di degenza Il reparto di degenza dispone di 10 stanze singole e di moderne apparecchiature diagnostiche, riabilitative e terapeutiche. Ogni stanza è dotata di un sistema di climatizzazione, poltrona

Dettagli

Servizio Specialistico Ambulatoriale

Servizio Specialistico Ambulatoriale Servizio Specialistico Ambulatoriale Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure,

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza

S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza Dipartimento di Emergenza e Accettazione S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza Ospedale San Paolo di Savona Guida ai Servizi Tel. 019 8404963/964

Dettagli

AVVISO DI RISPOSTA A QUESITI

AVVISO DI RISPOSTA A QUESITI APPALTO A PROCEDURA PERTA PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA COPERTURA ASSICURATIVA RCT RCO DELLA ASL 7 CARBONIA AVVISO DI RISPOSTA A QUESITI A seguito di richiesta di informazioni da parte di soggetti interessati

Dettagli

MODULO DIP. ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA. Gestione del paziente oncologico pediatrico in regime di Ricovero Ordinario

MODULO DIP. ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA. Gestione del paziente oncologico pediatrico in regime di Ricovero Ordinario Pag. 1/9 Gestione del paziente oncologico pediatrico in regime di Ricovero Ordinario 1. Lista di distribuzione.... 1 2. Emissione.... 1 3. Scopo.... 1 4. Campo di applicazione.... 2 5. Riferimenti normativi

Dettagli

A. Utilizzo di radio-farmaci a scopo diagnostico e in vitro

A. Utilizzo di radio-farmaci a scopo diagnostico e in vitro E una disciplina la cui specificità risiede nell impiego regolamentato di radionuclidi artificiali in forma non sigillata per attività sia di tipo diagnostico che terapeutico. E strutturata in due settori

Dettagli

Processi e interfacce

Processi e interfacce Percorso di formazione per SERT e strutture accreditate Processi e Maria Ravelli Bologna, 9 marzo 2009 Cosa sono le aziende Organizzazioni insieme di persone e di mezzi, con definite responsabilità ed

Dettagli

Regione del Veneto. Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO CARTA DEI SERVIZI

Regione del Veneto. Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO CARTA DEI SERVIZI Regione del Veneto Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO DISTRETTO SOCIO SANITARIO OSPEDALE DI COMUNITA VALDAGNO CARTA DEI SERVIZI 1 Presentazione dell Ospedale di Comunità: L Ospedale

Dettagli

Strumentario chirurgico: problema o opportunità?

Strumentario chirurgico: problema o opportunità? Nona giornata di formazione in Ticino 16 ottobre 2012 Sono andati su marte, e noi? Strumentario chirurgico: problema o opportunità? Servizio di noleggio in outsurcing dello strumentario chirurgico sterile

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria San Luigi Gonzaga: un Ospedale specialistico al servizio dei cittadini. Un patrimonio da difendere e sviluppare

Azienda Ospedaliera Universitaria San Luigi Gonzaga: un Ospedale specialistico al servizio dei cittadini. Un patrimonio da difendere e sviluppare Azienda Ospedaliera Universitaria San Luigi Gonzaga: un Ospedale specialistico al servizio dei cittadini Un patrimonio da difendere e sviluppare L AOU San Luigi per la sua collocazione geografica svolge

Dettagli

PROCEDURA PER LA PREOSPEDALIZZAZIONE

PROCEDURA PER LA PREOSPEDALIZZAZIONE Pagina 1 di 5 REGIONE LAZIO REV. DATA REDATTO VERIFICATO APPROVATO 0 1 2 16/07/2007 14/11/2008 12/02/2010 Dott. F. Sileoni - Dirig. Med. DS POC Dott. L. Guerini - Dirig. Med. DS POC Dott. R. Riccardi -

Dettagli

Autorizzazione all esercizio di attività sanitarie in Emilia Romagna

Autorizzazione all esercizio di attività sanitarie in Emilia Romagna Autorizzazione all esercizio di attività sanitarie in Emilia Romagna Normativa di riferimento Art. 43 della legge n. 833 del 23.12.78 istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale; D. Lgs 502/92 e successive

Dettagli

III AVVISO DI RETTICA E PRECISAZIONI.

III AVVISO DI RETTICA E PRECISAZIONI. BANDO DI GARA APPALTO ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E VERSO I PRESTATORI DI LAVORO ASL 7 CARBONIA CIG 026398467B III AVVISO DI RETTICA E PRECISAZIONI. Si informa che l ASL n. 7

Dettagli

Presidenza. Presidenza. Direzione

Presidenza. Presidenza. Direzione Presidenza Presidenza Ufficio Segreteria Generale Generale Generale di Staff Comitato Scientifico Farmacia Galliera Comitato unico di garanzia (CUG) Uffici: Coordinatore Scientifico Stampa Sicurezza app.

Dettagli

UNITÀ OPERATIVA RIABILITAZIONE SCLEROSI MULTIPLA DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE

UNITÀ OPERATIVA RIABILITAZIONE SCLEROSI MULTIPLA DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE UNITÀ OPERATIVA RIABILITAZIONE SCLEROSI MULTIPLA DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE 1/7 Premessa Il Dipartimento di Neuroscienze ha come obiettivo la prevenzione, la diagnosi, la cura, la riabilitazione e la

Dettagli

OSPEDALE DI VOGHERA U.O. DI OSTERICIA E GINECOLOGIA

OSPEDALE DI VOGHERA U.O. DI OSTERICIA E GINECOLOGIA OSPEDALE DI VOGHERA U.O. DI OSTERICIA E GINECOLOGIA DIRETTORE Struttura Complessa dott. Marco Galbusera STAFF ATTIVITÀ PRINCIPALI Medici Ostetrica Coordinatore Ostetriche Infermieri dott. Graziano Gabetta

Dettagli

Responsabile del procedimento. Vedi nota (2) Vedi nota (4) Vedi nota (3) Vedi nota (1) Vedi nota (5)

Responsabile del procedimento. Vedi nota (2) Vedi nota (4) Vedi nota (3) Vedi nota (1) Vedi nota (5) Prospetto ricognizione procedimenti amministrativi aziendali Denominazione BUONE PRASSI - UOC QUALITÀ E RISK MANAGEMENT Procedimento Amministrativo per la gestione dell iter giuridico amministrativo volto

Dettagli

Modalità di gestione della conservazione dei farmaci 18-19 novembre / 2 dicembre 2013

Modalità di gestione della conservazione dei farmaci 18-19 novembre / 2 dicembre 2013 Modulo Relazione audit M_PQ-8-01_03 ed. 3 rev. 00 1 giugno 2010 Modalità di gestione della conservazione dei farmaci 18-19 novembre / 2 dicembre 2013 U.O. per la Qualità e Rischio Clinico Via S. Sofia

Dettagli

exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t

exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 4 MEDIO FRIULI SISTEMA DI GRADUAZIONE DELLE POSIZIONI DELLA DIRIGENZA MEDICO-VETERINARIA Quadro organizzativo gestionale Tab. A 1/5

Dettagli

SICUREZZA IN SALA OPERATORIA

SICUREZZA IN SALA OPERATORIA 1 di 8 A cura di: Dott.ssa Elisa Cammarata Dott. Antonio Iacono Dott.ssa Piera Lo Cascio Dott.ssa Caterina Lo Presti Dott. Tommaso Mannone Infermiere complesso operatorio Polichirurgico, P.O. Villa Sofia

Dettagli

A.S.L. NO Azienda Sanitaria Locale

A.S.L. NO Azienda Sanitaria Locale Novara, 5 marzo 2013 CONTINUITA E CENTRALITA DEL PAZIENTE: LE DIRETTRICI DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELL ASL NO Oggi, martedì 5 marzo 2013 alle 11.00, alla presenza del Presidente della Regione Piemonte,

Dettagli

Mission e Obbiettivi Attività svolta ARZIGNANO MONTECCHIO MAGGIORE VALDAGNO LONIGO

Mission e Obbiettivi Attività svolta ARZIGNANO MONTECCHIO MAGGIORE VALDAGNO LONIGO REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N.5 36071 ARZIGNANO (VI) Via Trento n.4 UNITA OPERATIVA RADIOLOGIA DIRETTORE DR. PIVETTA GIORGIO CARTA DEI SERVIZI Data di prima redazione:15/10/2009

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli