DETERMINA DEL DIRETTORE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DETERMINA DEL DIRETTORE"

Transcript

1 r«f«*j*w '.«.)«*** ) OSPEDALI RIUNITI Numero ^~ 3^2/\ 6- Data 2 6 GIÙ, 201/ N. DETERMINA DEL DIRETTORE GENERALk 26 GIÙ S~\8 )bt Oggetto: Ricorso n /2016 R.G. Corte Suprema di Cassazione - Sez. Penale - Sentenza in data 12/01/2017- Presa d'atto - Provvedimenti conseguenti (Prat. 796,03/P) IL DIRETTORE GENERALE VISTO il documento istruttorio, riportato in calce alla presente determina, dal quale si rileva la necessità di provvedere a quanto in oggetto specificato; RITENUTO, per i motivi riportati nel predetto documento istruttorio e che vengono condivisi, di adottare il presente atto; VISTA l'attestazione del Direttore della S.O. Gestione Economico-Finanziaria; ACQUISITI i pareri favorevoli del Direttore Amministrativo e del Direttore Sanitario, ciascuno per quanto di rispettiva competenza; DETERMINA 1. Prendere atto del dispositivo della sentenza emessa in data 12/01/2017 dalla Corte Suprema di Cassazione - Sez. Penale - nel ricorso n /2016 RG avverso la sentenza n. 3772/15 della Corte di Appello di Ancona nell'ambito del giudizio n. 1069/11 RG, di cui è cenno nel documento istruttorio. 2. In ottemperanza alla suddetta sentenza, dare mandato alla S.O. Gestione Economico- Finanziaria di provvedere alla liquidazione delle spese di lite, ammontanti complessivamente ad 5.980,00, in favore di APS Company s.r.l. tramite bonifico bancario (coordinate IBAN: IT 57 Z ) - fatto salvo il recupero del 50% dell'importo di cui trattasi da effettuarsi nei confronti del Dr. P.M., condannato al pagamento in solido con l'azienda. Impronta documento: F5D1DD361D C2687E9B60E7AA555B43050, 126/02del 19/06/2017AORAFLAD(L)

2 jpjm ^^S ****** OSPEDALI luniti Numero Data rw/bt~? fi « Dare atto che la spesa complessiva di 5.980,00 è stata contabilizzata nel Bilancio di esercizio 2017, con la registrazione in Co.Ge. n autorizzazione di spesa n. 1 /sub 33 / 2017 UÀ 1OC10 conto Co.Ge "Spese Legali". 4. Trasmettere il presente atto al Collegio Sindacale a norma dell'art. 17 della L.R. 26/96 e s.m.l 5. La presente determina non è soggetta al controllo della Giunta Regionale ai sensi dell'art. 4 della Legge 412/91 e dell'art. 28 della L.R. 26/96 e s.m.i. e diventerà esecutiva dalla data di pubblicazione all'albo pretorio dell'azienda (art. 28, comma 6, L.R. 26/96 e s.m.i.).. // Direttore S.O. attesta la regolarità del presente atto e ne certifica la conformità alle disposizioni vigenti. IL DIRETTORE S.O. AFFARI GENERALI (Donatella Amodi< IL DIRETTORE GENERALE (Michele Caporossi) IL DIRETTORE AM (Antonello TIVO IL DIRETT (Alfr SANITARIO rdoni) Impronta documento: F5D1DD361DI230313C2687E9B60E7AA555B43050, 126/02 del 19/06/2017 AORAFLAD(L)

3 Numero T}I Data 2B GIÙ, DOCUMENTO ISTRUTTORIO - S.O. AFFARI GENERALI Premesso che: la Procura delia Repubblica di Ancona ha aperto procedimento penale n. 453/06 RGNR nei confronti del Doti P.M. - ai sensi dell'art. 353 comma 2 c.p. - disponendone il rinvio a giudizio; questa Azienda, chiamata in causa in qualità di responsabile civile, si è costituita dinanzi al Tribunale Penale di Ancona con determina n. 168/DG del 27/04/2009, conferendo incarico speciale ex art. 100 c.p.p. all'avv. Vito Iorio; // Tribunale di Ancona, con sentenza n. 512 del 28/04/2010, depositata in data 23/07/2010: - ha dichiarato il Dr. P.M. responsabile del reato ascritto al capo sub b) delle imputazioni: esclusa la continuazione, ritenuta l'unicità del fatto, lo ha condannato alla pena di anni uno, mesi sei di reclusione, 1.000,00 di multa, oltre al pagamento delle spese processuali; - ha dichiarato l'imputato interdetto dai pubblici uffici per una durata pari a quella della pena inflitta; pena principale ed accessoria sospese; - ha assolto il Dr. P.M. del reato ascritto al capo sub a) "perché il fatto non sussiste", - ha rigettato la domanda di risarcimento dei danni promossa dalla parte civile costituita APS Company srì nei confronti dell'imputato e del responsabile civile; Considerato che: la suddetta sentenza è stata impugnata innanzi alla Corte di Appello di Ancona - Sez. Penale: V dai Dr. P.M. per ottenere l'assoluzione dal reato contestato al capo b) con la più ampia formula liberatoria, S dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per la riforma del capo di imputazione a) con riferimento alla pronuncia di assoluzione dell'imputato e del capo b) per la sola determinazione dell'entità della pena, S dalla APS Company srì - parte civile - al fine di: - affermare la penale responsabilità del Dr. P.M. per i reati addebitatigli e conseguentemente condannarlo alla pena di giustizia, - affermare la responsabilità civile di questa Azienda in solido con l'imputato e condannare entrambi al risarcimento di tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali patiti dalla Società stessa, con interessi e rivalutazione monetaria, oltre alla rifusione delle spese di assistenza legale, di primo e secondo grado; la predetta Ditta ha chiesto, per la liquidazione, "la remissione della causa al giudice civile, accordata peraltro una provvisionale di ,00"; rilevata la necessità di contrastare l'appello proposto da APS Company, questa Azienda si è costituita in giudizio in qualità di responsabile civile sempre per il tramite dell'avv. Vito Iorio, con determina n. 558/DG del 27/10/2011; con sentenza n del 12 ottobre 2015, la Corte di Appello di Ancona, in riforma della sentenza impugnata: Impronta documento: F5D1DD361D C2687E9B60E7AA555B43050, 126/02 del 19/06/2017 AORAFLA D( L)

4 OSPEDALI RIUNITI Numero 5~3S jbó~ Data 2 B GIÙ ha assolto il Dr. P.M. dal delitto al medesimo ascritto al capo b) di imputazione perché il fatto non sussiste, ha dichiarato prescritto il reato di cui al capo a) d'imputazione, riconoscendo la responsabilità del Dr. P.M. in ordine alla condotta illecita ivi descritta ai soli fini civili, ha condannato l'imputato, unitamente a questa Azienda, al risarcimento dei danni - da liquidarsi in separata sede - cagionati alla parte civile costituita APS Company srì, oltre alla rifusione delle spese sostenute dalla suddetta ditta nei due gradi di giudizio (complessivi 8.000,00 oltre accessori di legge per il primo, complessivi 4.000,00 oltre accessori di legge per il secondo); con determina n. 589/AORDNTE del 06/07/2016, questa Azienda ha provveduto a liquidare le spese di lite come disposte in sentenza in favore di APS Company srì, per complessivi ,69 (salvo recupero del 50% dell'importo di cui trattasi da effettuarsi nei confronti del Dr. P.M.); Considerato, altresì, che: avverso la suddetta pronuncia, hanno proposto ricorso dinanzi alla Suprema Corte di Cassazione - Sez. Penale - il Doti P.M., A.P.S. Company e questa Azienda (determina n. 641/DG del 25/11/2015); la Corte Suprema di Cassazione, con sentenza emessa il 12/01/2017: - ha rigettato il ricorso del Dr. P.M. che è stato condannato al pagamento delle spese processuali, nonché - in solido con questa Azienda - alla rifusione delle spese di lite del grado sostenute dalla predetta Ditta, liquidate in complessivi 5.000,00, oltre rimborso 15% spese generali, IVA e CPA, - in accoglimento del ricorso della parte civile A.P.S. Company srì, ha annullato senza rinvio la sentenza impugnata, ai fini civili, relativamente al capo b) - perché estinto per prescrizione - e ha rimesso le parti innanzi al giudice civile competente per valore in grado d'appello; con missiva del 13/04/2017, acquisita al prot del 27/04/2017, APS Company ha chiesto la liquidazione delle spese di lite dalla stessa sostenute, come disposte in sentenza e di seguito riportate: spese rimborso forfettario 15% CAP4% Totale complessivo 5.000,00 750,00 230, ,00 Alla luce di quanto sopra esposto, sentito il legale aziendale, su indicazione della Direzione, si propone l'adozione di apposita determina al fine di: 1) Prendere atto del dispositivo della sentenza emessa in data 12/01/2017 dalla Corte Suprema di Cassazione - Sez. Penale - di cui innanzi è cenno. 2) in ottemperanza alla suddetta sentenza, dare mandato alla S.O. Gestione Economico- Impronta documento: F5DIDD36IDI230313C2687E9B60E7AA555B43050, 126/02del 19/06/2017AORAFLA D( l)

5 OSPEDALI RIUNITI Numero Data SìS jhc- 2 6 GIÙ. 201/ Finanziaria di provvedere alla liquidazione delle spese di lite, ammontanti complessivamente ad 5.980,00, in favore di APS Company s.r.l. tramite bonifico bancario (coordinate IBAN: IT57 Z ) - fatto salvo il recupero del 50% dell'importo di cui trattasi da effettuarsi nei confronti del Dr. P.M., condannato ai pagamento in solido con l'azienda. 3) Dare atto che la spesa complessiva di 5.980,00 è stata contabilizzata nel Bilancio di esercizio 2017, con la registrazione in Co.Ge. n autorizzazione di spesa n. 1 /sub 33/2017 UÀ 1OC10 conto Co.Ge "Spese Legali". Si dà atto che la presente determina non è soggetta al controllo della Giunta Regionale, ai sensi dell'art. 4 della Legge 412/91 e dell'art. 28 della L.R. 26/96 e s.m.i. e diventerà esecutiva dalla data di pubblicazione all'albopretorio dell'azienda (art. 28. comma 6, L.R. 26/96 e s.m.i.). L' Addetto all'istruttoria (Sig.ra Donini Paola) Il Respo (Dr edimento odip)^ ATTESTAZIONE DELLA S.O. GESTIONE ECONOMICO-FINANZIARIA: Si prende atto dell'autorizzazione di spesa n. 1 / sub 33 / 2017 UÀ 1OC10 già assunta e si attesta che la spesa complessiva di 5.980,00 è stata contabilizzata nel Bilancio di esercizio 2017 con la registrazione in Co.Ge. n utilizzando il conto "Spese legali. Il Direttore (Dr.ssa Marta Cristina Vitali) Nessun allegato. - ALLEGATI Impronta documento: F5D1DD361D C2687E9B60E7AA555B43050, 126/02 del 19/06/2017 AORAFLA D( Lì

6 CERTIFICATO JATO DI PUBBLICAZIONE una n. 5 ^ U& del ^- <- 2 { + viene pubblicata La determina n. ~s 'w / '-» w del all'albo Pretorio Informatico dell'azienda Ospedaliera "Azienda Ospedali Riuniti Umberto I - G.M. Lancisi - G. Salesi" il 2 6 GIÙ ai sensi dell'art. 32, e. 1, Legge n. 69/2009, ove rimarrà per 15 giorni consecutivi. X IL DIRIGENTE RESPONSABILE COLLEGIO SINDACALE La presente determina è stata inviata al Collegio Sindacale con nota n. de, 26 GIÙ U? REGIONE MARCHE La presente determina, soggetta a controllo preventivo ai sensi dell'art. 28 della L.R. n. 26/1996 e s.m.i., è stata inviata alla Giunta Regionale delle Marche con nota n. del e da questa ricevuta indata ESECUTIVITÀ' La presente determina: j^( èstata dichiarata esecutiva ai sensi dell'art. 28, sesto comma, della L.R. n. 26/1996 e s.m.i.. è stata (approvata/annullata parzialmente/annullata) dalla Giunta Regionale delle Marche con deliberazione n. dei. IL DIRIGENTE RESPONSABILE 5'frG^c*t*^ (y~t *m-**&~-x *t^< CERTIFICATO DI CONFORMITÀ' ALL'ORIGINALE La presente copia composta da n. di questa Azienda Ospedaliera. Ancona, pagine è conforme all'originale esistente agii atti IL DIRIGENTE RESPONSABILE