Gestione elettronica dei documenti: il caso Deisa Ebano S.p.A.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestione elettronica dei documenti: il caso Deisa Ebano S.p.A."

Transcript

1 Gestione elettronica dei documenti: il caso Deisa Ebano S.p.A. di Edo Berti (*) e Roberto Ballanti (**) Il miglioramento dell efficienza nello svolgimento delle proprie attività e dell efficacia nel soddisfare il mercato sono gli obiettivi verso i quali tutte le aziende tendono per aumentare la propria competitività. I sistemi informativi, grazie al progressivo miglioramento della visibilità e fruibilità delle informazioni, sono sempre più visti come una leva strategica nel raggiungimento di questi scopi. In tale contesto si privilegiano investimenti in progetti che consentano la riduzione dei costi e l aumento dell efficienza, traguardi raggiungibili anche con un adeguato progetto di gestione elettronica dei documenti. Premessa Imprese e Pubblica Amministrazione stanno affrontando le nuove opportunità offerte dalla tecnologia e dalle normative orientandosi verso soluzioni che permettano la riorganizzazione dei processi, in particolare prediligendo la semplificazione e l efficienza del sistema nel suo complesso. La sempre maggiore concorrenza e complessità del contesto economico generale spinge le imprese e le PA a valutare progetti che portino dei risultati nel breve/medio periodo, possibilmente senza causare sconvolgimenti organizzativi, inevitabili, ad esempio, con l introduzione di un nuovo software gestionale (ERP), con relativi alti costi di implementazione. Per questo s individuano strumenti e percorsi relativamente semplici, ma di forte impatto, come ad esempio la Business Intelligence (BI), il Customer Relationship Management (CRM) e il Document Management System (DMS). In quest ottica, Deisa Ebano S.p.A. ha implementato un efficace sistema di controllo di gestione, attivo ormai da qualche anno, supportato da un altrettanto idoneo software di BI, e sta inoltre sviluppando un portale aziendale per migliorare il «colloquio» con la forza vendita. Pertanto, per il management di Deisa Ebano, è stato naturale, nel proseguimento di questo processo evolutivo, intraprendere una nuova sfida investendo in un progetto di DMS. Il contesto aziendale Deisa Ebano nasce nel 1926 e rilevata nel 1939 dalla famiglia Rossi, produce e commercializza, con la medesima serietà, prodotti per la cura delle calzature (uno per tutti il mitico «Calzanetto»), per gli insetticidi e per la pulizia della casa. Reggendo il confronto con i continui mutamenti del mercato, Deisa Ebano è riuscita a innovarsi nel tempo, affiancando ai suoi storici prodotti novità attente alle esigenze del consumatore, senza mai perdere di vista la massima qualità e il servizio che da sempre la contraddistinguono. Una filosofia aziendale improntata alla ricerca della qualità ealcostanterinnovamento, ha fatto di Deisa Ebano un azienda di riferimento. I prodotti nati in questi ultimi anni sono frutto di una ricerca che consente di coniugare l alta qualità di prestazione con l efficacia nell impiego, mantenendo il corretto rapporto qualità prezzo che da sempre contraddistingue l azienda. Note: (*) Partner Studio Impresa SpA - Consulenti di Direzione (**) Consulente Studio Impresa SpA - Consulenti di Direzione 67

2 Obiettivi e metodologia di lavoro 68 In Deisa Ebano il DMS è stato impostato per andare incontro alle diverse esigenze dei clienti, che appartengono al mondo della distribuzione, soddisfacendone le necessità di carattere gestionale e ottenendo in definitiva, come principale risultato, il miglioramento del servizio al cliente. Si è inteso soddisfare le esigenze della Grande Distribuzione e Distribuzione Organizzata, ottimizzando la tempistica di consegna del prodotto anche attraverso la gestione documentale del processo, con particolare attenzione al ciclo attivo. Contestualmente anche l azienda, migliorando la gestione dei flussi informativi interni, otterrà sensibili benefici. Si attendono importanti vantaggi, derivanti da una consistente diminuzione dei tempi di gestione di tutti i documenti e dalle economie di scala di tipo organizzativo che un sistema, improntato all efficienza, dovrà inevitabilmente generare. La diminuzione dei costi legati alla stampa (carta, stampanti, toner ecc) e allo spazio occupato da tutti i documenti cartacei, sono considerati un plus, anche se non determinante in questo caso. Lo scopo di ridurre i costi (cost-to-service) migliorando l efficienza e di conseguenza, la qualità del servizio offerto, porterà inevitabilmente a consolidare l immagine aziendale. Coniugare questi aspetti è possibile, in particolare in questo caso, dove le soluzioni che favoriscono l ottimizzazione dei costi sono quelle che consentono anche un migliore trattamento dell informazione e una conseguente ottimizzazione dei processi. Lametodologiadilavorosièbasata su un approccio globale che parte dall analisi dei principali processi aziendali e delle interazioni tra gli stessi, per scendere poi nel dettaglio, cercando di mettere in evidenza le differenze riscontrabili tra l attuale modo di gestire le informazioni e quello che verrà proposto con la soluzione scelta e i vantaggi che ne conseguiranno. In particolare, in un progetto di gestione documentale, l attenta analisi dei processi in essere è indispensabile per la razionalizzazione dei flussi informativi aziendali, facilitando così la fruibilità dei documenti da parte delle funzioni aziendali abilitate. In questa fase è di fondamentale importanza la condivisione degli obiettivi con le risorse interessate, anche marginalmente, al cambiamento del sistema; la consapevolezza delle funzioni del proprio operato, può efficacemente contribuire alla gestione delle informazioni indispensabili al corretto funzionamento del sistema. Il tutto, ovviamente, tenendo conto delle caratteristiche derivanti dalla struttura del sistema informatico presente in azienda. Nella fattispecie, l intento dichiarato è stato quello di non toccare l attuale sistema informatico, basato su un ERP datato ma ancora efficiente e affidabile. È stata quindi rimandata la sostituzione dell ERP preferendo implementare altri aspetti e incidere comunque positivamente sull organizzazione; l occasione è servita anche per analizzare auspicabili mutamenti organizzativi, da introdurre nell immediato e/o in un prossimo futuro. In un ambiente meglio organizzato e strutturato sarà poi più semplice,inseguito,introdurre un nuovo e adeguato sistema informatico. Nell analisi dei processi aziendali sono state stabilite delle priorità; il progetto concernente l implementazione di un sistema DMS consente di procedere per step successivi, senza la necessità di coinvolgere contemporaneamente tutte le funzioni aziendali. Nel progetto globale, suddivisione per fasi e adeguatamente schedulato nel tempo, è stato individuato un progetto pilota; in particolare, si è scelto di cominciare con l analisi dell area più strategica per l azienda, quella relativa al ciclo attivo. Unavoltaindividuateedefinitelepriorità,è possibile aggiungere gradualmente altri processi, affrontandoli singolarmente o contemporaneamente, in base all ordine stabilito in fase di progettazione. Particolare importanza è stata riservata alla formazione degli utenti; ogni fase del progetto prevede un adeguata attività di addestramento, al fine di ottenere, nel più breve tempo possibile, un efficace applicazione del nuovo modus operandi. Alla prima sessione formativa seguiranno altri incontri, aventi più natura di controllo che formativa, essenziali per avere garanzia di corretta «abitudine» da parte degli utenti ai nuovi strumenti. L analisi del progetto è stata fatta studiando

3 anchelapossibilitàdi aumentare il livello di sicurezza e riservatezza del sistema informativo, con policy supportate da linee guida che, tra l altro, ben si coniugano con le norme previste dal D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (il cosiddetto codice della privacy). Il progetto Prerequisito obbligatorio della prima fase, propedeutico comunque a quelle successive, è la configurazione del sistema che comprende: la definizione delle classi dei documenti; la definizione degli utenti e gruppi funzionali, con particolare attenzione alle «riservatezze» sulle classi documenti (con possibilità di scendere fino al singolo documento); la definizione dello stato dei documenti, ovvero del valore temporale assunto dal documento nel suo ciclo di vita, ecc. Si tratta di una fase molto tecnica che necessita, sia di un analisi dettagliata delle mansioni dei singoli addetti, sia di un adeguata conoscenza dello strumento software. L analisi iniziale del progetto Deisa ha portato alla suddivisione dello stesso nelle seguenti fasi:. 1) Prima fase: fatture attive e documenti di trasporto; ciclo passivo; procedura recupero crediti. 2) Seconda fase: completamento ciclo attivo (ordini clienti, conferme ordini, liste prelievo ecc); documentazione tecnica - qualità. 3) Terza fase: conservazione sostitutiva. 4) Quarta fase: gestione digitale dei processi/workflow. Perognifase,oltreitempidiattuazione,sono state predefinite le risorse hardware e software necessarie; è infatti inutile e non produttivo anticipare gli investimenti, quando non si è sufficientemente certi dei tempi di realizzazione. Prima fase: Tempi: entro fine 2010 Gestione parziale ciclo attivo Come anticipato, si è data priorità alla gestione dei documenti Iva, sicuramente quelli più onerosi e strategici (Deisa Ebano conta circa fatture attive anno e fatture passive), con l obiettivo orientato al cliente, fornitore e agente, ovvero la possibilità di creare dei fascicoli digitali per ciascuno di questi soggetti. I documenti presi in considerazione in questa fase, riguardano le fatture differite e accompagnatorie, le note di addebito, le note di accreditoaiclientieidocumentiditrasporto. Dall ERP, con una procedura appositamente sviluppata, verranno elaborati e resi disponibili i documenti suddetti; l utente, direttamente dal software gestionale potrà direttamente visualizzare, ad esempio, l immagine di una fattura (procedura «estratto conto»), semplicemente attivando un tasto funzione predisposto. Ciclo passivo Gestione documenti passivi: i documenti da elaborare e immettere nel sistema documentale sono tutti quelli che entrano nel processo, ovvero l ordine fornitore, la fattura, la corrispondenza varia (lettere, mail, fax, ecc.). Procedura recupero crediti NelcontestoDeisaEbano,vistol altoedeterogeneo numero di clienti (circa ), la procedura recupero crediti assume un ruolo primario. Pertanto s intende elaborare, per ogni mancato pagamento, tutti i documenti correlati (solleciti a clienti ed agenti, messa in mora, eventuale affidamento della pratica all agenzia di recupero o allo studio legale, ecc.). L obiettivo finale della direzione aziendale è quello di creare delle cartelle digitali, destinate a ospitare tutta la documentazione utile a definire la pratica da un punto di vista interno, e altrettanto adeguata da giustificare, da un punto di vista contabile e fiscale, il passaggio «a perdita» del credito. Questaprimafasecreanaturalmenteipresupposti per un auspicato passaggio alla fatturazione elettronica, adempimento probabilmente obbligatorio nel medio periodo. Seconda fase Tempi - entro primo semestre 2011 Completamento gestione ciclo attivo L obiettivo è di sostituire il faldone cartaceo 69

4 ora in uso, con il fascicolo digitale, disponibile e interrogabile per cliente, agente, documento e eventuali altri parametri opportunamente previsti. Sarà inoltre configurato il DMS per gestire le relazioni tra i vari documenti, dando la possibilità, ad esempio, di risalire dalla fattura di vendita a tutti i documenti correlati ritenuti utili ai fini della consultazione. Saranno inoltre configurati tutti i connettori del DMS con i dispositivi di ricezione (modem/fax, mail), in modo tale che tutti i documenti utili vengano filtrati dal personale preposto, profilati e gestiti digitalmenteenonpiùsu carta. Si continuerà, comunque, a conservare anche la documentazione cartacea solo per la parte meramente fiscale, in particolare fatture accompagnatorie e documenti di trasporto (in particolare la copia firmata). Documentazione tecnica - Qualità A questo proposito la documentazione è da qualche tempo gestita in formato elettronico, archiviata in apposite cartelle di Office. Si deve quindi procedere con una corretta impostazione delle classi documentali e imputare i documenti in modo appropriato. Il risultato finale porterà ordine e quindi massima efficienza nel reperire i documenti che saranno disponibili, a tutti gli interessati, in modo molto più agevole dell attuale. Terza fase Tempi: inizio gennaio 2011 e completamento entro fine 2011 Conservazione sostitutiva È stataprevistainquestafaseperchépensata come progetto da attivare in seguito all avvio deiprocessidocumentalidibase(sivedaciclo attivo e passivo). Si possono portare in conservazione sostitutiva, per passi successivi, tutti i documenti con rilevanza fiscale, indipendentemente l uno dall altro, quindi anche questo passaggio può essere affrontato gradualmente: stampe varie (registri IVA, libro giornale, ecc); fatture attive; fatturepassive; Questa fase necessita ovviamente del softwarerelativo,qualeimodulic.d.di«firma digitale» e «archiviazione sostitutiva». 70 Quarta fase Tempi: secondo semestre 2011, per passi successivi Gestione digitale dei processi (workflow) S intende, in questa fase, attraverso uno strumento software grafico e molto intuitivo, migliorare decisamente l efficienza dei processi aziendali. Si ha, infatti, la possibilità di associare ai documenti un flusso operativo digitale, ovvero un sistema proattivo che, qualora correttamente impostato, indica, al singolo utente/funzione, le successive operazioni da svolgere. Questo sistema permette di modellare i processi aziendali in modo tale che sia il modello stesso a pilotare le attività dell utente, con conseguente riduzione degli errori e possibilità di individuare lo stato di avanzamento di un processo in un qualsiasi momento, risalendo al carico di lavoro degli utenti. In questo modo l eventuale supervisore può intervenire per ottimizzare la suddivisione delle risorse. I processi possono ovviamente essere gestiti gradualmente, partendo da quelli più critici ed attivando, quando possibile e opportuno, l integrazione con il software gestionale. Dettagli sviluppo Prima fase L obiettivo riguarda l archiviazione e gestione di alcuni documenti del ciclo attivo e passivo. In questa fase sono stati coinvolti non solo gli utenti dell ufficio contabilità ma anche gli addetti dei servizi commerciale, marketing e acquisti. Tutte le risorse si sono impegnate per aumentare l efficienza, anche attraverso il miglioramento della qualità dello scambio di informazioni. L utilizzo di idonei strumenti, quali ad esempio il software per la gestione documentale, può infatti assicurare la riduzione dei tempi di reperimento del documento, prescindendo dalla dislocazione logistica dello stesso, e consentire l abbinamento di altre informazioni (memo, allegati vari, ecc.) in modo semplice ed intuitivo. Nell occasione sono state individuate delle regole, applicabili in modo omogeneo da tuttiireparti(sivedaadesempiolaprocedura di approvazione) ottenendo un sensibile miglioramento organizzativo. L ostacolo maggiore è stato interagire con l ERP, evitando onerose richieste d implementazione dello stesso. Le diverse piattafor-

5 me su cui operano l ERP e il documentale (rispettivamente sistema legacy AS-400 e sistema Windows), hanno comunque richiesto l intervento di tecnici, con adeguata esperienza e competenza nei due diversi ambienti. Fatture attive, DDT Il passaggio dei dati tra le due piattaforme avviene attraverso una comunicazione con protocollo FTP (file transfer protocol). Il DMSrimaneinascoltoeappenariceveidati, generati dall ERP, inizia la sua elaborazione per l archiviazione completamente automatica, senza alcun intervento dell utente. Si è dovuti ricorrere a strumenti software specifici per «intercettare» e interpretare il file di stampa ed elaborarlo in modo automatico. La suddivisione dei documenti, e quindi la loro «profilazione», avvengono andando a individuare i parametri definiti (data e numero documento, ragione sociale cliente, ecc) secondo logiche «posizionali». Ogni ciclo di fatturazione, nella fattispecie tipicamente giornaliero, alimenta il documentale in modo trasparente per l utente. Il «colloquio» con l ERP è stato completato aggiungendo allo stesso la possibilità di reperire direttamente le immagini delle fatture dalle «videate» appositamente individuate dalla direzione. In questo modo, per le fatture clienti e fornitori, si evita la ricerca del documento cartaceo, ora sempre disponibile attraverso opportune ricerche percorribili con il software documentale. Ciclo passivo Per quanto riguarda il ciclo passivo, è stata prevista la seguente suddivisione: ricevimento; approvazione; pagamento. Ricevimento Il documento centrale è la fattura fornitore, uno dei pochi documenti, ormai, che arriva principalmente in formato cartaceo e con layout assolutamente disomogeneo. Da qui la necessità di impiegare uno scanner per digitalizzare il documento e i relativi allegati. Si è operato quindi per mantenere questa fase la meno invasiva e complicata possibile, nella fattispecie utilizzando la tecnica «barcode»; durante la registrazione della fattura, un apposito strumento software legge il valore dei campi «mappati» sulla videata, che vengono così usati per la profilazione del documento. Generalmente si tratta di elementi quali: data e numero documento; numero protocollo; codice fornitore; causale contabile. Queste informazioni sono stampate in apposita etichetta contraddistinta da un codice a barre univoco. L etichetta è applicata sulla fattura e successivamente utilizzata, durante la scansione, per la profilazione. Il DMS provvede automaticamente all associazione tra il profilo del documento, creato durante la registrazione in prima nota, e l immagine del documento scansionato, con il risultato di renderlo disponibile a tutti gli utenti abilitati alla visione. In questo modo, è evitata l apposizione di timbri che prevedono l inserimento manuale delle informazioni sopra evidenziate, con sensibile riduzione della possibilità di errore. La scansione del documento può essere effettuata in un momento successivo, anche in modo massivo, da operatore non esperto. Rimane ovviamente auspicabile l effettuazione dell operazione in modo tempestivo in modo da poter disporre del documento il prima possibile. Gli altri documenti del ciclo passivo di Deisa Ebano (fax, mail, conferma ordine, ecc.) già sono presenti, nella maggior parte dei casi, in formato elettronico. Occorre quindi profilarli correttamente in modo da renderli facilmente reperibili e collegabili con il documento principale. Il processo di scansione, in teoria molto semplice se supportato da adeguati scanner, nella pratica non è risultato così banale, a causa dei diversi formati dei documenti, ivi compresi gli allegati, che completano il documento principale, e che perdono di interesse se separati dallo stesso. Approvazione Per il ciclo di approvazione della fattura è statacodificataunasequenzadi«stati»che governano l iter del singolo documento. Un documento, qualsiasi sia la sua forma, cartacea o digitale, si trova comunque in un preciso «stato» (approvato, sospeso, ecc). Il software documentale consente di gestire con 71

6 modalità diverse un documento a seconda dello «stato» in cui lo stesso si trova. Nella fattispecie il cambiamento dello «stato» sul documento digitale sostituisce il «visto» manuale sul documento cartaceo. Al solito, l introduzione di questa nuova modalità si è inizialmente scontrata con l abitudine, precedente e ormai consolidata, della verifica con eventuale approvazione, che non deve essere più intesa come una sigla apposta sul documento cartaceo, ma come un valore significativo attribuito allo «stato» del documento elettronico presente nel profilo del documento stesso. Questa procedura limita al minimo il passaggio dei documenti cartacei tra i vari uffici, con conseguente diminuzione del rischio di errori, perdite e ritardi. Inoltre le informazioni aggiuntive, che prima erano inserite nel documento a matita, o tramite l apposizione di etichette adesive, ora vengono inserite nel documento stesso e conseguentemente, condivise in modo più efficace, contribuendo al miglioramento della comunicazione e delle relazioni tra i diversi uffici. Pagamento Il miglioramento della gestione dei flussi in precedenza descritti rende più snelli i processi che seguono, come ad esempio il pagamento della fattura (che richiede la preventiva approvazione del responsabile e della direzione). L introduzione del DMS aiuta l addetto a svolgere quest attività, permettendo di individuare velocemente lo stato assegnato al documento e le motivazioni di tale assegnazione, in modo tale da procedere di conseguenza. Procedura recupero crediti Come precedentemente riferito, visto l alto ed eterogeneo numero di clienti, il recupero crediti riveste per la società una fase importante del ciclo attivo e richiede quindi un notevole impegno, sia per i tempi richiesti, sia per l importante implicazione che ne può derivare nella gestione del rapporto cliente/fornitore. Nell ERP è previstaunaregolareeautomatica stampa solleciti pagamenti che vengono «postalizzati» da terzi dopo la spedizione del file relativo. 72 La procedura, assai articolata, è stata suddivisa in due fasi: 1) archiviazione automatica nel DMS dei documenti generati dall ERP (solleciti clienti e agenti, messa in mora); 2) creazione delle pratiche digitali e archiviazione dei documenti di affidamento all agenziadirecuperocreditioallostudiolegale. L archiviazione della prima fase avviene con lo stesso meccanismo automatico descritto per i documenti attivi (fatture clienti), con il risultato di poter disporre dei documenti nel DMS senza oneri in termini di costo. La creazione delle pratiche digitali e l archiviazione dei relativi documenti avvengono manualmente, poiché è l utente che decide il momento in cui aprire la pratica, dopo aver ricevuto disposizioni da parte della direzione aziendale. All interno delle pratiche è inserita tutta la corrispondenza intercorsa tra Deisa Ebano, il cliente insolvente e l agenzia o lo studio legale, oltre ai vari solleciti elamessainmora. Purtroppo questa fase non è completamente automatizzabile, in quanto le attività sono molto diversificate e dipendenti da situazioni non sempre codificabili. Il beneficio ottenibile consiste nella creazione di pratiche digitali facilmente consultabili e disponibili a tutti gli utenti abilitati e all occorrenza, anche a terzi (ad esempio all avvocato). La possibilità d interrogare i documenti per cliente/ pratica minimizza i tempi di ricerca e procura un esaustiva situazione del cliente che si completa con i dati provenienti dall ERP. Conclusioni Laprimafasesipuòconsiderare conclusa, in accordo con il programma di lavoro stabilito. Rispetto alle previsioni è stato necessario un numero maggiore di ore di assistenza tecnica rispetto a quanto pianificato, conseguente, in buona parte, dalle attività di integrazione con l ERP esistente. Il desiderio di rendere le operazioni maggiormente automatizzate si è scontrato con la difficoltà di dialogo tra ambienti sostanzialmente diversi, quali quello dell ERP e del software documentale. Alcuni dei vantaggi più evidenti si possono per ora così riassumere:

7 reperibilita del documento veloce ed efficace indipendentemente dall ubicazione; archiviazione automatica di una rilevante parte dei documenti del ciclo attivo; possibilita di abbinare l immagine del documento alla registrazione contabile presente nell ERP; condivisione delle informazioni attinenti il documento in modo semplice e agevole; maggiore garanzia sulla riservatezza delle informazioni e accessibilita alle sole persone autorizzate; gestione dei documenti consentendo l identificazione e indicizzazione dei contenuti (ricerca full text). I risultati ottenuti al termine della prima fase sono naturalmente destinati a migliorare sensibilmente con l attuazione delle fasi successive e permettono di procedere con rinnovata convinzione allo sviluppo delle prossime attivita. 73 Sistemi integrati

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Sommersi dalle informazioni?

Sommersi dalle informazioni? Sommersi dalle informazioni? Centro Dir. Colleoni Viale Colleoni, 1 Pal. Taurus 1 20041 Agrate Brianza (MI) T: +39 039 5966 039 F: +39 039 5966 040 www.tecnosphera.it DOCUMENT MANAGEMENT GESTIONE DOCUMENTALE

Dettagli

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Direzione generale degli affari generali e riforma La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Dematerializzazione dei document i dell Amministrazione Regionale Conferenza stampa dell Assessore Massimo

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture?

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? 01 Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? Gestisci ogni giorno un elevato numero di fatture e documenti? Se hai un elevato numero di fatture da registrare, note di credito e documenti

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

BAKEDIADE. Software per la pesatura, bollettazione e fatturazione del pane ed altri prodotti da forno in ceste. BakeDiade, un idea buona come il pane

BAKEDIADE. Software per la pesatura, bollettazione e fatturazione del pane ed altri prodotti da forno in ceste. BakeDiade, un idea buona come il pane BAKEDIADE Software per la pesatura, bollettazione e fatturazione del pane ed altri prodotti da forno in ceste BakeDiade, un idea buona come il pane ATTIVITà AMMINISTRATIVA Grazie all utilizzo di semplici

Dettagli

In collaborazione Gestionale per Hotel

In collaborazione Gestionale per Hotel In collaborazione Gestionale per Hotel Caratteristica Fondamentali E un programma di gestione alberghiera facile e intuitivo, in grado di gestire le prenotazioni, il check-in, i conti e le partenze in

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

Gestione Magazzino. Terabit

Gestione Magazzino. Terabit Gestione Magazzino Terabit Informazioni Generali Gestione Magazzino Ricambi Il software è stato sviluppato specificamente per le aziende che commercializzano ricambi In particolare sono presenti le interfacce

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A.

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A. Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA di Namirial S.p.A. Entrata in vigore degli obblighi di legge 2 Dal 6 giugno 2014 le

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

AREA STRATEGICA 2 - ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI GESTIONE

AREA STRATEGICA 2 - ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI GESTIONE OBIETTIVO OPERATIVO DESCRIZIONE ATTIVITA' SOGGETTI RESPONSABILI INDICATORI TARGET 2.1.1 2.1.2 Ottimizzazione della Struttura Organizzativa Adozione di un nuovo Organigramma e Funzionigramma della Direzione

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Sommario INTRODUZIONE... 3 IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO... 3 OBBLIGO DEL DEPOSITO

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali.

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. Gabriele Ottaviani product manager - mobile solutions - Capgemini BS Spa premesse...dovute soluzione off-line...ma

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati.

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. gestione documentale I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. In qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo accedendo al portale Arxidoc avete la possibilità di ricercare, condividere

Dettagli