Istituto nazionale per il Commercio Estero SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Istituto nazionale per il Commercio Estero SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE"

Transcript

1 Istituto nazionale per il Commercio Estero SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE Dicembre 2008

2 CENNI SUL SETTORE DISTRIBUTIVO IN SLOVENIA La grande distribuzione ha un ruolo centrale nell economia della Slovenia, se si considera il ridotto numero di esercizi commerciali in rapporto alla popolazione, soprattutto nel settore agroalimentare, e la concentrazione di più del 70 per cento del mercato in tre grandi gruppi. Sin dall avvio del processo di privatizzazione e denazionalizzazione, due grandi gruppi locali si sono affermati come leaders del mercato alimentare (MERCATOR e TUŠ), cui si è aggiunto, successivamente, il gruppo SPAR. Con l entrata della Slovenia nell U.E.(2004), è cresciuto l interesse ad investire in questo settore Tra i gruppi stranieri presenti sul mercato, oltre a SPAR, vanno segnalati HOFER, LIDL, LECLERC, e EUROSPIN che, insieme ai già citati operatori sloveni, costituiscono la quasi totalità delle aziende GDO operanti nel settore grocery. Nel settore abbigliamento, i gruppi con fatturato più alto, oltre a MERCATOR, restano: SPORTINA BLED (circa 56 milioni di Euro); MAGISTRAT (circa 52 milioni di Euro), presente con il marchio Zara in un negozio dedicato, mentre vende altri marchi nei negozi multibrand Emporium; HERVIS (circa 52 milioni di Euro); H&M (circa 32 milioni di Euro); NAMA (circa 18 milioni di Euro), che vende, tra gli altri marchi, anche Benetton. Da segnalare l ingresso nel mercato, nel 2008, del gruppo OVS, oggi presente con tre punti vendita in Slovenia. Per quanto riguarda tutti gli altri settori (esclusi, cioè, alimentare ed abbigliamento), il gruppo più grande è certamente lo sloveno MERKUR che, con un fatturato di circa 913 milioni di Euro, opera soprattutto nei settori dei materiali edili, fai da te, utensili ed accessori arredo casa (rubinetterie, caldaie, etc.) elettrodomestici e giardinaggio, seguito dai gruppi BAUHAUS (circa 54 milioni di Euro) e BAUMAX (circa 27 milioni di Euro). Presenti inoltre DM (cosmetici, circa 43 milioni di Euro), MUELLER (cosmetici, circa 41 milioni di Euro) e Harvey Norman (arredamento, circa 19 milioni di Euro). Il fenomeno della concentrazione in questo settore, pur marcato, non è però tale da costituire una vera e propria barriera all ingresso di nuovi operatori. I tre gruppi più grandi - MERCATOR, SPAR e TUŠ hanno conquistato una quota di poco superiore al 70% del mercato sloveno del commercio, quota che raggiungeva quasi l 80% solo nel Inoltre, il livello generale dei prezzi resta piuttosto elevato, sia in rapporto al PIL pro-capite sloveno, sia in rapporto ai livello praticati in Italia. 1

3 Infine, non va dimenticato lo spazio disponibile per centri commerciali; nel 2007 sono stati aperti al pubblico spazi per circa mq, e sono in corso di realizzazione circa mq (esclusi ampliamenti del 2008). Il gruppo di gran lunga più importante resta Mercator, con una quota di circa il 37% del mercato, l ingresso di nuovi concorrenti ne ha ridotto notevolmente la leadership (deteneva una quota del 46 % fino al dicembre 2006). Negli ultimi due anni il gruppo ha aperto nuovi ipermercati nelle ex Repubbliche jugoslave: Croazia (Zagabria, Pola ed uno a Spalato), Bosnia ed Erzegovina (Sarajevo) e Serbia (Belgrado). Nei primi mesi del 2009 dovrebbe andare in porto un operazione di privatizzazione che prevede la vendita del 48,34% delle azioni Mercator. Seguono Spar con una quota di circa il 20 % e la catena slovena Tuš con circa il 14%, che ha perso circa il 20% rispetto ai primi mesi del Molto interessanti i risultati dei gruppi minori, che detengono insieme circa il 33% del mercato: in particolare, da segnalare il caso Leclerc che, con soli due punti vendita (Lubiana e Maribor), ha conquistato una quota di circa il 3% del mercato. 2

4 PRINCIPALI GRANDI DISTRIBUTORI A - PRODOTTI DI LARGO CONSUMO, PREVALENTEMENTE ALIMENTARI 1. SOCIALE POSLOVNI SISTEM MERCATOR D.D. Dunajska c. 107, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA NR. DIPENDENTI FATTURATO 2007 (in ) Circa negozi alimentari e supermercati franchises 1,7 miliardi 2. RUDNIDIS D.O.O. (E.LECLERC) Jurčkova cesta 225, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA IN SLOVENIA 1 NR. DIPENDENTI 267 FATTURATO 2006 (in )

5 3. MARIDIS D.O.O. (E.LECLERC) Tržaška cesta 67A, 2000 Maribor TELEFONO FAX PUNTI VENDITA IN SLOVENIA 1 NR. DIPENDENTI 161 FATTURATO 2007 (in ) Dato non disponibile 4. ENGROTUŠ D.O.O. Cesta v Trnovlje 10 A, 3000 Celje TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 166 NR. DIPENDENTI FATTURATO 2007 (in ) SPAR SLOVENIJA D.O.O. Letališka cesta 26, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 27 supermercati, 33 ipermercati e 10 megamercati NR. DIPENDENTI FATTURATO 2006 (in )

6 6. NAMA D.D. Tomšičeva ulica 1, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 3 NR. DIPENDENTI 197 FATTURATO 2007 (in ) EUROSPIN EKO D.O.O. Renški podkraj 64, 5292 Renče TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 21 negozi alimentari + 4 franchises NR. DIPENDENTI 160 FATTURATO 2006 (in ) HOFER TRGOVINA d.o.o. Kranjska cesta 1, 1225 Lukovica TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 39 NR. DIPENDENTI 462 FATTURATO 2007 (in )

7 9. LIDL D.O.O. Žeje pri Komendi 100, 1218 Komenda TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 27 NR. DIPENDENTI CENTER RADEČE D.D. Titova ulica 8, 1433 Radeče TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 6 NR. DIPENDENTI 28 FATTURATO 2007 (in ) TP VESNA D.D. Glavni trg 5 A, 9240 Ljutomer TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 10 NR. DIPENDENTI 92 FATTURATO 2007 (in )

8 12. KOROŠKA TRGOVINA D.D. Trg 4. julija 46, 2370 Dravograd TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 21 NR. DIPENDENTI 101 FATTURATO 2007 (in ) B - ABBIGLIAMENTO 1. SOCIALE MAGISTRAT INTERNATIONAL D.D. KOTNIKOVA 28, 1000 LJUBLJANA TELEFONO FAX PUNTI VENDITA EMPORIUM 1 NEGOZIO ZARA 4 NEGOZI STRADIVARIUS 3 NEGOZI BERSHKA 2 NEGOZI PULL & BEAR 2 NEGOZI DOROTHY PERKINS 2 NEGOZI TOPSHOP 1 NEGOZIO TOTALE 15 NEGOZI NR. DIPENDENTI 242 FATTURATO 2006 (in )

9 2. SPORTINA BLED D.O.O. SOCIALE Alpska cesta 43, 4248 Lesce TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 63 NR. DIPENDENTI 290 FATTURATO 2007 (in ) SOCIALE POSLOVNI SISTEM MERCATOR D.D. Dunajska c. 107, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA AVENIJA MODE 1 NEGOZIO MODIANA 64 NEGOZI INTERSPORT 29 NEGOZI ALTRI NEGOZI DI ABBIGLIAMENTO 11 TOTALE 76 NEGOZI ABBIGLIAMENTO NR. DIPENDENTI FATTURATO 2007 (in ) 1,7 miliardi 4. ONA ON D.O.O. Proletarska cesta 4, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 32 NR. DIPENDENTI 58 FATTURATO 2007 (in )

10 5. TKANINA D.D. Wolfova ulica 10 A, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 14 NR. DIPENDENTI 77 FATTURATO 2007 (in ) FAMILY SHOP D.O.O. Čevljarska ulica 27, 6000 Koper TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 6 NR. DIPENDENTI 37 FATTURATO 2007 (in ) METRO TRGOVSKA DRUŽBA D.D. Lava 8, 3000 Celje TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 93 NR. DIPENDENTI 376 FATTURATO 2007 (in )

11 8. ADESSA MODEN D.O.O. Tržaška cesta 2, 2000 Maribor TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 8 NR. DIPENDENTI 33 FATTURATO 2007 (in ) NAMA D.D. Tomšičeva ulica 1, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 5 NR. DIPENDENTI 199 FATTURATO 2007 (in ) HERVIS D.O.O. Šmartinska cesta 152 G, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 15 NR. DIPENDENTI 301 FATTURATO 2007 (in )

12 11. KASTNER & OHLER D.O.O. (GIGA SPORT) Industrijska ulilca 5, 2000 Maribor TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 3 NR. DIPENDENTI 50 FATTURATO 2007 (in ) MANUFAKTURA D.D. Sedejeva ulica 6, 5000 Nova Gorica TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 15 NR. DIPENDENTI 113 FATTURATO 2007 (in ) SPORT 2000 D.O.O. Špruha 33, 1236 Trzin TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 14 NR. DIPENDENTI 112 FATTURATO 2006 (in )

13 14. H & M Hennes & Mauritz d.o.o. Dravska ulica 10, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 7 NR. DIPENDENTI 118 FATTURATO 2006 (in ) MARINOPOULOS d.o.o. (MARKS & SPENCER) Šmartinska 152 g, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 1 NR. DIPENDENTI 8 FATTURATO 2007 (in )

14 C ALTRO (beni di consumo, prodotti cosmetici e per l igiene, materiale edile, utensili, giardinaggio, tabaccheria) 1. SOCIALE MERKUR D.D. Cesta na Okroglo 7, 4202 Naklo TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 47 NR. DIPENDENTI FATTURATO 2007 (in ) MUELLER DROGERIA D.O.O. Celovška cesta 492, 1210 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 10 NR. DIPENDENTI 262 FATTURATO 2007 (in ) DM DROGERIE MARKT D.O.O. Litostojska cesta 48, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 59 NR. DIPENDENTI 300 FATTURATO 2006 (in )

15 4. BAUHAUS TRGOVSKO PODJETJE D.O.O. Kajuhova ulica 45, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 2 NR. DIPENDENTI 205 FATTURATO 2007 (in ) BAUMAX TRGOVSKA DRUŽBA D.O.O. Šmartinska cesta 152G, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 3 NR. DIPENDENTI 214 FATTURATO 2007 (in ) OBI D.O.O. Jurčkova cesta 226, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 4 NR. DIPENDENTI 267 FATTURATO 2006 (in )

16 7. HARVEY NORMAN TRADING D.O.O. Letališka cesta 3 D, 1000 Ljubljana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 2 NR. DIPENDENTI 158 FATTURATO 2006 (in ) LIMONI D.O.O. Partizanska 79, 6210 Sežana TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 9 NR. DIPENDENTI 33 FATTURATO 2007 (in ) PARFUMERIJA DOUGLAS D.O.O. Jurčičeva ulica 5, 2000 Maribor TELEFONO FAX PUNTI VENDITA 3 NR. DIPENDENTI 24 FATTURATO 2007 (in )

Ufficio di Lubiana SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE

Ufficio di Lubiana SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE Ufficio di Lubiana SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE Gennaio 2015 INDICE 1. CENNI SUI CONSUMI LOCALI...1 2. CENNI SUL SETTORE DISTRIBUTIVO IN SLOVENIA...3 3. PRINCIPALI GRANDI DISTRIBUTORI...5 3.1 PRODOTTI

Dettagli

GRANDE DISTRIBUZIONE CENNI SUL SETTORE DISTRIBUTIVO IN SLOVENIA (aggiornamento gennaio 2005)

GRANDE DISTRIBUZIONE CENNI SUL SETTORE DISTRIBUTIVO IN SLOVENIA (aggiornamento gennaio 2005) GRANDE DISTRIBUZIONE CENNI SUL SETTORE DISTRIBUTIVO IN SLOVENIA (aggiornamento gennaio 2005) Nella ex Iugoslavia tutte le ditte, grandi o piccole, erano di proprietà statale o sociale, intendendosi per

Dettagli

Ufficio di Lubiana SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE

Ufficio di Lubiana SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE Ufficio di Lubiana SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE Novembre 2013 INDICE 1 CENNI SUI CONSUMI LOCALI...1 2 CENNI SUL SETTORE DISTRIBUTIVO IN SLOVENIA...3 3 PRINCIPALI GRANDI DISTRIBUTORI...5 o o PRODOTTI DI

Dettagli

Ufficio di Lubiana SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE

Ufficio di Lubiana SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE Ufficio di Lubiana SLOVENIA GRANDE DISTRIBUZIONE INDICE 1. CENNI SUI CONSUMI LOCALI... 1 2. CENNI SUL SETTORE DISTRIBUTIVO IN SLOVENIA... 3 3. PRINCIPALI GRANDI DISTRIBUTORI... 5 3.1 PRODOTTI DI LARGO

Dettagli

EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA

EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA 2 0 0 0 2 0 10 2 0 11 2 0 12 TOTALE ESERCIZI COMMERCIALI Non Alimentari 848.128 589.936 947.210 691.291 952.068 696.357 946.460 691.440 Alimentari 258.192 255.919 255.711

Dettagli

Nota sintetica sul settore florovivaistico in Ungheria

Nota sintetica sul settore florovivaistico in Ungheria Nota sintetica sul settore florovivaistico in Ungheria ICE - Agenzia per la promozione all estero e East-West Business Center Rákóczi út 1-3. 1088 Budapest Tel +36 1 266 7555 Fax +36 1 266 0171 E budapest@ice.it

Dettagli

PRESENZA ITALIANA IN SLOVENIA

PRESENZA ITALIANA IN SLOVENIA Ufficio di Lubiana Sezione per la promozione degli scambi dell'ambasciata d'italia PRESENZA ITALIANA IN SLOVENIA CONTATTI Cankarjeva 10, 1000 Lubiana, Slovenia T +386 14224370 F +386 14224375 E-mail lubiana@ice.it

Dettagli

Osservatorio Non Food I Ediz. Anno 2003 (dati anno solare 2002)

Osservatorio Non Food I Ediz. Anno 2003 (dati anno solare 2002) Osservatorio Non Food I Ediz. Anno 2003 (dati anno solare 2002) Abstract A cura di Marco Cuppini, Direttore Studi e Ricerche Indicod-Ecr The global language of business www.gs1.org In collaborazione con

Dettagli

SCHEDA DI SETTORE BIANCHERIA PER LA CASA. Primi 3 mesi

SCHEDA DI SETTORE BIANCHERIA PER LA CASA. Primi 3 mesi ICE - AGENZIA Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Parigi SCHEDA DI SETTORE BIANCHERIA PER LA CASA Primi VOCI DOGANALI : 6301 : Coperte 6302

Dettagli

C11968 - COOP CENTRO ITALIA/GRANDI MAGAZZINI SUPERCONTI-SUPERCONTI SUPERMERCATI TERNI- SUPERCONTI SERVICE Provvedimento n. 25294

C11968 - COOP CENTRO ITALIA/GRANDI MAGAZZINI SUPERCONTI-SUPERCONTI SUPERMERCATI TERNI- SUPERCONTI SERVICE Provvedimento n. 25294 C11968 - COOP CENTRO ITALIA/GRANDI MAGAZZINI SUPERCONTI-SUPERCONTI SUPERMERCATI TERNI- SUPERCONTI SERVICE Provvedimento n. 25294 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del

Dettagli

DOMANDA E DISTRIBUZIONE CENNI GENERALI 2010-2011

DOMANDA E DISTRIBUZIONE CENNI GENERALI 2010-2011 DOMANDA E DISTRIBUZIONE CENNI GENERALI 2010-2011 Osservatorio Commercio N IT 231513 I consumi alimentari e non alimentari In un contesto di perdurante perdita di potere d acquisto, si registra una contrazione

Dettagli

SCHEDA DI SETTORE BIANCHERIA PER LA CASA. Primi 9 mesi

SCHEDA DI SETTORE BIANCHERIA PER LA CASA. Primi 9 mesi ICE - AGENZIA Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Parigi SCHEDA DI SETTORE BIANCHERIA PER LA CASA Primi VOCI DOGANALI : 6301 : Coperte 6302

Dettagli

La gdo in francia. Il profilo del mercato e degli attori

La gdo in francia. Il profilo del mercato e degli attori La gdo in francia Il profilo del mercato e degli attori La struttura della Gdo in Francia N Ipermercati (>2500 mq) 2008 2009 2010 2011 2012 1.531 1.613 1.698 1.770 1.894 N Supermercati (400-2500 mq) 2008

Dettagli

EVOLUZIONE PIL IN EUROPA var % reali

EVOLUZIONE PIL IN EUROPA var % reali MAASTRICHT Regno Unito 4,4 EVOLUZIONE PIL IN EUROPA var % reali Spagna 4,7 UE (27 PAESI) 2013: +0,1% Regno Unito +1,7 Italia -0,9 Italia 2,9 Italia 2,9 Germania +0,4 Francia +0,2 Spagna -1,2 Italia -1,9

Dettagli

FIDENZA. SHOPPING PARK Ampliamento. Note Informative

FIDENZA. SHOPPING PARK Ampliamento. Note Informative FIDENZA SHOPPING PARK Ampliamento Note Informative Ottobre 2012 Premessa L Area Fidentina rappresenta una delle più evolute realtà artistico-culturali, turistiche e produttive a cavallo della via Emilia

Dettagli

CROAZIA GRANDE DISTRIBUZIONE

CROAZIA GRANDE DISTRIBUZIONE ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Sezione per la promozione degli scambi dell Ambasciata d Italia CROAZIA GRANDE DISTRIBUZIONE Agosto 2014 1 CENNI

Dettagli

REPORT 2010 IL FRANCHISING IN ITALIA

REPORT 2010 IL FRANCHISING IN ITALIA REPORT 2010 IL FRANCHISING IN ITALIA Roma 29 settembre 2010 a cura di Danila Negrini - Ufficio Economico Confesercenti Nazionale dati indagine e mappe: BRD consultino-g&o 1. Premessa Vengono di seguito

Dettagli

AREA COMMERCIO. I dati relativi al Commercio sono stati forniti dall Ufficio Commercio del Comune di Aosta e riguardano gli anni dal 2002 al 2011.

AREA COMMERCIO. I dati relativi al Commercio sono stati forniti dall Ufficio Commercio del Comune di Aosta e riguardano gli anni dal 2002 al 2011. AREA COMMERCIO I dati relativi al Commercio sono stati forniti dall Ufficio Commercio del Comune di Aosta e riguardano gli anni dal 2002 al 2011. 1 Autorizzazioni commerciali rilasciate suddivise per genere.

Dettagli

Le scelte nella rete di distribuzione. La distribuzione deve rendere disponibile il prodotto nel momento e nel luogo desiderati dal cliente

Le scelte nella rete di distribuzione. La distribuzione deve rendere disponibile il prodotto nel momento e nel luogo desiderati dal cliente Distribuzione Le scelte nella rete di distribuzione La distribuzione deve rendere disponibile il prodotto nel momento e nel luogo desiderati dal cliente Le scelte nella rete di distribuzione Dove vogliamo

Dettagli

aqua franchise brochure

aqua franchise brochure aqua franchise brochure Introduzione Aqua Maritime s.r.l. è una compagnia in forte crescita, specializzata nel design, distribuzione e vendita di materiale e accessori marittimi, unici, distintivi, appropriati

Dettagli

S L O V E N I A CONGIUNTURA ottobre 2013

S L O V E N I A CONGIUNTURA ottobre 2013 S L O V E N I A CONGIUNTURA ottobre 2013 Ufficio di Lubiana QUADRO GENERALE La Slovenia è un paese giovane, divenuto indipendente dalla Federazione jugoslava nel 1991, ma ha compiuto notevoli progressi

Dettagli

Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda. trend e opportunità di sviluppo In Germania. Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011

Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda. trend e opportunità di sviluppo In Germania. Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011 Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda trend e opportunità di sviluppo In Germania Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011 Malpensa Fiere, 16 luglio 2014 La Germania nella zona EURO Valore

Dettagli

Bellezza e Internet: la ricetta anticrisi? Paolo Duranti Managing Director Nielsen Media Southern Europe

Bellezza e Internet: la ricetta anticrisi? Paolo Duranti Managing Director Nielsen Media Southern Europe Bellezza e Internet: la ricetta anticrisi? Paolo Duranti Managing Director Nielsen Media Southern Europe 19.000 18.000 L andamento del mercato pubblicitario 9.200 9.000 8.800 8.600 8.400 n aziende 17.000

Dettagli

Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa

Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa Bologna 19 Febbraio 2003 1 Il mercato Internet Il numero totale degli utenti varia a seconda delle fonti ma è stimabile intorno a 9/10 milioni di persone.

Dettagli

IL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI DISTRIBUZIONE MODERNA AL 40% DI QUOTA IN ITALIA

IL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI DISTRIBUZIONE MODERNA AL 40% DI QUOTA IN ITALIA 2 BIO-RETAIL: INDAGINE ISMEA SUL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA - 2014 IL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI DISTRIBUZIONE MODERNA AL 40% DI QUOTA IN ITALIA I n base alle stime

Dettagli

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE 8 luglio 2013 Anno 2012 OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE Nel 2012 gli operatori che hanno effettuato vendite di beni all estero sono 207.920, in lieve aumento (+0,3%) rispetto al 2011. Al netto dei

Dettagli

ANALISI DELLO SCENARIO DISTRIBUTUIVO. GUIDO CRISTINI Ordinario di Marketing- Università degli Studi di Parma

ANALISI DELLO SCENARIO DISTRIBUTUIVO. GUIDO CRISTINI Ordinario di Marketing- Università degli Studi di Parma ANALISI DELLO SCENARIO DISTRIBUTUIVO GUIDO CRISTINI Ordinario di Marketing- Università degli Studi di Parma TEMI DELLA LEZIONE I. L EVOLUZIONE DELLA DISTRIBUZIONE A LIVELLO INTERNAZIONALE II.IL QUADRO

Dettagli

FEDERDISTRIBUZIONE PER LA PAR CONDICIO FISCALE NEL MERCATO DELLA DISTRIBUZIONE MODERNA

FEDERDISTRIBUZIONE PER LA PAR CONDICIO FISCALE NEL MERCATO DELLA DISTRIBUZIONE MODERNA Nota informativa per la stampa FEDERDISTRIBUZIONE PER LA PAR CONDICIO FISCALE NEL MERCATO DELLA DISTRIBUZIONE MODERNA Il 4 aprile 2006 Federdistribuzione, che rappresenta la maggior parte della distribuzione

Dettagli

PICCOLO, GRANDE, NUOVO Il commercio in Piemonte prima della riforma

PICCOLO, GRANDE, NUOVO Il commercio in Piemonte prima della riforma Errore. L'argomento parametro è sconosciuto. Direzione Commercio Artigianato PICCOLO, GRANDE, NUOVO Il commercio in Piemonte prima della riforma Sintesi dei risultati Maggio 2002 Piccolo, grande, nuovo.

Dettagli

Istituto nazionale per il Commercio Estero Ufficio di Zagabria CROAZIA GRANDE DISTRIBIZIONE

Istituto nazionale per il Commercio Estero Ufficio di Zagabria CROAZIA GRANDE DISTRIBIZIONE Istituto nazionale per il Commercio Estero Ufficio di Zagabria CROAZIA GRANDE DISTRIBIZIONE dicembre 2008 1 Aggiornato da ICE ZAGABRIA al 31 dicembre 2008 ANALISI DEL SISTEMA DISTRIBUTIVO La Croazia è

Dettagli

Osservatorio Non Food VIII Ediz. Anno 2010 (dati anno solare 2009) Abstract A cura di Marco Cuppini, Direttore Studi e Ricerche Indicod-Ecr

Osservatorio Non Food VIII Ediz. Anno 2010 (dati anno solare 2009) Abstract A cura di Marco Cuppini, Direttore Studi e Ricerche Indicod-Ecr Osservatorio Non Food VIII Ediz. Anno 2010 (dati anno solare 2009) Abstract A cura di Marco Cuppini, Direttore Studi e Ricerche Indicod-Ecr In collaborazione con TRADELAB Prefazione Siamo all ottava edizione

Dettagli

LA GRANDE DISTRIBUZIONE IN GRECIA

LA GRANDE DISTRIBUZIONE IN GRECIA LA GRANDE DISTRIBUZIONE IN GRECIA FEBBRAIO 2011 A CURA DELL UFFICIO ICE DI ATENE INDICE 1. L IMPRENDITORIA IN GRECIA... 3 2. EVOLUZIONE DELLA STRUTTURA DISTRIBUTIVA IN GRECIA... 3 3. LA GRANDE DISTRIBUZIONE

Dettagli

La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche

La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche Da un confronto con la situazione fotografata quattro anni fa si evidenzia

Dettagli

FRANCIA LA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA

FRANCIA LA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA FRANCIA LA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA 3 Indice : pagina Francia: il sistema economico.... 5 Commercio estero: le importazioni francesi e l interscambio con l Italia..... 9 Analisi della Grande Distribuzione

Dettagli

LA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA IN PROVINCIA DI PADOVA

LA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA IN PROVINCIA DI PADOVA LA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA IN PROVINCIA DI PADOVA Sintesi di una ricerca Anni 2005-2014 Liana Benedetti - Jacopo Messina Agosto 2015 Indice Premessa Analisi generale Ipermercati Grandi superfici

Dettagli

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte EDIZIONE 16 prima parte SETTEMBRE La voce di Databank 2012 Cerved Group Spa Tutti i diritti riservati Riproduzione vietata ABBIGLIAMENTO INFANTILE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE

Dettagli

RILEVAZIONE SALDI INVERNALI 2014. Risultati di sintesi

RILEVAZIONE SALDI INVERNALI 2014. Risultati di sintesi RILEVAZIONE SALDI INVERNALI 2014 Risultati di sintesi 2 Rilevazione Saldi invernali 2014 - I risultati Panel e note metodologiche Altri beni persona 9% Altre merceologie 6% Calzature 14% Abbigliamento

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E

il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E 1 B r a s i l e G i a p p o n e A u s t r a l i a S t a t i U n i t i S v i z z e r a F r a n c i a

Dettagli

Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)

Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili) Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili) La Romania detiene una gamma diversificata, ma quantitativamente ridotta, di fonti di energia primaria (petrolio, gas naturale,

Dettagli

UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO

UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO 1 INDICE 1/2 1. IL GRUPPO BENETTON: COMPANY OVERVIEW 2. LA STRATEGIA D AREA 2.1 IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO 2.2 LA CONFIGURAZIONE DELLE ATTIVITA 3.

Dettagli

MISSIONE CONFINDUSTRIA, ICE E ABI IN BRASILE E CILE, 9-13 NOVEMBRE 2009

MISSIONE CONFINDUSTRIA, ICE E ABI IN BRASILE E CILE, 9-13 NOVEMBRE 2009 SCHEDA INTERLOCUTORI INCONTRATI DATI IDENTIFICATIVI Dermacia Brasil TIPOLOGIA DELL INTERLOCUTORE istituzione operatore commerciale altro SE operatore commerciale, specificare settore importatore / distributore

Dettagli

La grande distribuzione organizzata in FVG 2005-2015

La grande distribuzione organizzata in FVG 2005-2015 22 dicembre #economia Rassegna stampa TG3 RAI FVG 20dic2015 Messaggero Veneto 20dic2015 Il Piccolo 20dic2015 Gazzettino 20dic2015 La grande distribuzione organizzata in FVG 2005-2015 Nell ultimo decennio

Dettagli

SLOVENIA CONGIUNTURA novembre 2014

SLOVENIA CONGIUNTURA novembre 2014 SLOVENIA CONGIUNTURA novembre 2014 Ufficio di Lubiana QUADRO GENERALE La Slovenia è un Paese giovane, divenuto indipendente dalla Federazione jugoslava nel 1991, ma ha compiuto notevoli progressi per adeguarsi

Dettagli

LA G.D.O. DEL SETTORE ALIMENTARE IN NORVEGIA

LA G.D.O. DEL SETTORE ALIMENTARE IN NORVEGIA LA G.D.O. DEL SETTORE ALIMENTARE IN NORVEGIA Giugno 2010 Ufficio di Oslo Henrik Ibsens gate 60A N-0255 Oslo T + 47 22 54 05 40 F +47 22 54 05 41 oslo@ice.it http://www.ice.it/paesi/europa/norvegia/ ICE

Dettagli

Agenzia Ufficiale. La nostra attività di agenti nasce agli inizi degli anni 70. Grazie alla conoscenza e introduzione nei mercati della

Agenzia Ufficiale. La nostra attività di agenti nasce agli inizi degli anni 70. Grazie alla conoscenza e introduzione nei mercati della STORIA Agenzia Ufficiale La nostra attività di agenti nasce agli inizi degli anni 70. Grazie alla conoscenza e introduzione nei mercati della GDO,GDS, GD, INGROSSO, RETAIL e la partnership con molteplici

Dettagli

La Grande Distribuzione in Austria

La Grande Distribuzione in Austria Istituto nazionale per il Commercio Estero Sezione per la Promozione degli Scambi dell Ambasciata d Italia a Vienna Italienisches Institut für Außenhandel Handelsförderungsbüro der Italienischen Botschaft

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO

COMMERCIO AL DETTAGLIO 24 Gennaio 2014 Novembre 2013 A novembre 2013 l indice destagionalizzato delle vendite al dettaglio (valore corrente che incorpora la dinamica sia delle quantità sia dei prezzi) ha segnato una variazione

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO FINANZIARIO A SOSTEGNO DELLA CREAZIONE DI IMPRESA

DOMANDA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO FINANZIARIO A SOSTEGNO DELLA CREAZIONE DI IMPRESA Il/la sottoscritto/a DOMANDA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO FINANZIARIO A SOSTEGNO DELLA CREAZIONE DI IMPRESA cognome nome... nato/a a.... il./ /. e residente a.. prov. c.a.p. via.... n... codice fiscale...

Dettagli

Breve nota sul settore abbigliamento e moda in Ungheria UNGHERIA

Breve nota sul settore abbigliamento e moda in Ungheria UNGHERIA ICE-Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Breve nota sul settore abbigliamento e moda in Ungheria UNGHERIA ICE - Agenzia per la promozione all estero e

Dettagli

GRADO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EXPORT

GRADO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EXPORT GRADO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EPORT Intervento di David Pambianco Martedì, 6 novembre 2012 Palazzo Mezzanotte Piazza degli

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO Dichiarazione allegata alla Segnalazione Certificata di Inizio Attività

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO Dichiarazione allegata alla Segnalazione Certificata di Inizio Attività ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO Dichiarazione allegata alla Segnalazione Certificata di Inizio Attività Ai sensi del D.Lgs. 59/2010 (art. 65) e della L.R. n. 11/08 (art. 1, comma 17) IL

Dettagli

Il nuovo mercato online per i prodotti biologici italiani. Direttamente dal produttore al consumatore

Il nuovo mercato online per i prodotti biologici italiani. Direttamente dal produttore al consumatore Il nuovo mercato online per i prodotti biologici italiani Direttamente dal produttore al consumatore Perchè il Biologico il 20% degli italiani sceglie alimenti bio Canali di vendita: Un giro d affari al

Dettagli

INDIRIZZI E LINK UTILI

INDIRIZZI E LINK UTILI Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane (in gestione transitoria) Ex Ufficio ICE di Lubiana Sezione per la promozione degli Scambi dell Ambasciata d Italia

Dettagli

La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari

La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari il ruolo della moderna distribuzione commerciale agro-alimentare struttura e dinamiche della distribuzione commerciale agro-alimentare implicazioni

Dettagli

Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma. Svezia. Il mercato dei prodotti biologici

Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma. Svezia. Il mercato dei prodotti biologici Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma Svezia Il mercato dei prodotti biologici agosto 2013 INDICE 1. ASPETTI NORMATIVI SULLE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI AGRO- ALIMENTARI (SINTESI)...2 2. IL SISTEMA DISTRIBUTIVO

Dettagli

AUSTRIA LA GRANDE DISTRIBUZIONE

AUSTRIA LA GRANDE DISTRIBUZIONE I.C.E. ITALIENISCHES INSTITUT FÜR AUSSENHANDEL Handelsförderungsbüro der italienischen Botschaft in Wien I.C.E. ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO Sezione per la Promozione degli Scambi dell Ambasciata

Dettagli

La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità

La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità MCE 2012 La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità Prof. Fabrizio Dallari Direttore del Centro di Ricerca sulla Logistica Università Carlo Cattaneo - LIUC 1 Distribuzione

Dettagli

I Balcani, Nuova Frontiera per il Vino

I Balcani, Nuova Frontiera per il Vino BaccoArianna srl Viale della Repubblica 19/C 31020 Fontane di Villorba (TV) Italy Tel/Fax +39 0422 307153 segreteria@papagenonline.it GreenTirana sh.p.k. Blv. Gjergj Fishta 48 1001 Tirana - Albania Tel/Fax

Dettagli

S.U.A.P. - CITTA DI PORTICI MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Domanda per l esercizio di commercio al dettaglio. Residenza: Comune C.A.P.

S.U.A.P. - CITTA DI PORTICI MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Domanda per l esercizio di commercio al dettaglio. Residenza: Comune C.A.P. S.U.A.P. - CITTA DI PORTICI MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Domanda per l esercizio di commercio al dettaglio (D. Lgs. n.114/98, modificato ed integrato dal D. Lgs. n. 59/2010) Protocollo SUAP n. Del

Dettagli

SCELTA DEI CANALI DISTRIBUTIVI NEI MERCATI ESTERI

SCELTA DEI CANALI DISTRIBUTIVI NEI MERCATI ESTERI SCELTA DEI CANALI DISTRIBUTIVI NEI MERCATI ESTERI Prof. Fabio Musso Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia fabio.musso@uniurb.it L IMPORTANZA DELLA VARIABILE DISTRIBUTIVA È CRESCENTE, SOPRATTUTTO

Dettagli

Linee Guida del B2B per il Sistema Coop

Linee Guida del B2B per il Sistema Coop Linee Guida del B2B per il Sistema Coop 1 Argomenti Numeri di Coop Ambito del B2B Glossario B2B Gli Ambienti di Sviluppo I Processi Supportati I Casi 2 Quote per Centrali di Acquisto Iper-Super Quota %

Dettagli

SLOVENIA CONGIUNTURA marzo 2014

SLOVENIA CONGIUNTURA marzo 2014 SLOVENIA CONGIUNTURA marzo 2014 Ufficio di Lubiana QUADRO GENERALE La Slovenia è un Paese giovane, divenuto indipendente dalla Federazione jugoslava nel 1991, ma ha compiuto notevoli progressi per adeguarsi

Dettagli

SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI. ("Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 )

SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI. (Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 ) DECRETO SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI ("Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 ) Contenuto del decreto Art. 1 Con il presente decreto

Dettagli

Direzione generale dei dispositivi medici, del servizio farmaceutico e della sicurezza delle cure. Cosmetici e contraffazione

Direzione generale dei dispositivi medici, del servizio farmaceutico e della sicurezza delle cure. Cosmetici e contraffazione Direzione generale dei dispositivi medici, del servizio farmaceutico e della sicurezza delle cure Cosmetici e contraffazione 20 dicembre 2013 Cosmetici e contraffazione Definizione Per cosmetico contraffatto

Dettagli

Area Studi Mediobanca I maggiori gruppi italiani della Gdo alimentare, 2010-2014

Area Studi Mediobanca I maggiori gruppi italiani della Gdo alimentare, 2010-2014 Area Studi Mediobanca I maggiori gruppi italiani della Gdo alimentare, 2010-2014 In sintesi Il fatturato dei maggiori operatori della Gdo italiana è cresciuto tra 2010 e 2014 dell 1,5%, ma ha ceduto l

Dettagli

In merito al DDL che prevede la partecipazione del capitale nelle farmacie

In merito al DDL che prevede la partecipazione del capitale nelle farmacie Legge annuale per il mercato e la Concorrenza (A.S. 2085) Audizione presso la X Commissione Industria, Commercio, Turismo Senato della Repubblica Roma, 12 novembre 2015 La Distribuzione Intermedia Farmaceutica

Dettagli

media marketing & consulting MOSTRA MERCATO Mediterranean Food and Beverage Festival

media marketing & consulting MOSTRA MERCATO Mediterranean Food and Beverage Festival MOSTRA MERCATO Mediterranean Food and Beverage Festival Praga 21-24 gennaio 2010 Il Consorzio Med Europe Export in collaborazione con la Trinit International Trading & Events srl, nell ambito delle iniziative

Dettagli

IL MERCATO DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI IN POLONIA

IL MERCATO DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI IN POLONIA IL MERCATO DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI IN POLONIA Incoming operatori esteri al CIBUS 2014 Parma 5-8maggio 2014 Questa indagine è stata realizzata dall ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO

COMMERCIO AL DETTAGLIO 23 Dicembre 2014 Ottobre 2014 Ad ottobre 2014 l indice destagionalizzato delle vendite al dettaglio (valore corrente che incorpora la dinamica sia delle quantità sia dei prezzi) è stabile rispetto al mese

Dettagli

IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA

IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA NICOLA LASORSA - ISMEA 12 settembre 2015 www.ismea.it www.ismeaservizi.it IL VALORE DEL MERCATO BIO AL CONSUMO IN ITALIA -2014 STIMA DEL MERCATO RETAIL

Dettagli

In forte crescita gli esercizi specializzati in articoli di lusso e regalo I cartolai nelle province di Belluno,

In forte crescita gli esercizi specializzati in articoli di lusso e regalo I cartolai nelle province di Belluno, INCHIESTA di Giorgio G. Mongiello - Rilevamento dati a cura di Centro Marketing, Milano Le province di Belluno, Treviso e Vicenza In forte crescita gli esercizi specializzati in articoli di lusso e regalo

Dettagli

MARKETING La gestione dei canali distributivi. Marketing - Prof. Giovanni Mattia Roma Tre, Economia

MARKETING La gestione dei canali distributivi. Marketing - Prof. Giovanni Mattia Roma Tre, Economia MARKETING La gestione dei canali distributivi Che cosa è un canale distributivo? E un insieme di imprese il cui compito è trasferire un bene fisico o un servizio dal produttore al consumatore, generando

Dettagli

CHINA BUSINESS LAB. 6-12 Giugno 2013 Ningbo/Shanghai. Promosso da

CHINA BUSINESS LAB. 6-12 Giugno 2013 Ningbo/Shanghai. Promosso da CHINA BUSINESS LAB 6-12 Giugno 2013 Ningbo/Shanghai Promosso da China Business Lab un evento unico ed esclusivo per iniziare a fare business in China Partner CHINA BUSINESS LAB Shanghai Chamber of Commerce

Dettagli

Commercio Interno Interno15

Commercio Interno Interno15 15 Commercio Interno Interno15 COMMERCIO INTERNO All interno di questa sezione vengono riportate le tabelle riguardanti il commercio nella Regione nell anno 2007, in particolare: il commercio al dettaglio

Dettagli

FORUM COLDIRETTI Cernobbio 20-21 ottobre 2006

FORUM COLDIRETTI Cernobbio 20-21 ottobre 2006 FORUM COLDIRETTI Cernobbio 20-21 ottobre 2006 Il PRODOTTO arriva al CONSUMATORE attraverso la DISTRIBUZIONE La DISTRIBUZIONE è il più potente selettore di offerte e il parametro di questa selezione è la

Dettagli

CAP 11: La gestione dei canali distributivi

CAP 11: La gestione dei canali distributivi CAP 11: La gestione dei canali distributivi La gestione dei canali distributivi 1. I canali distributivi 2. I rapporti con gli intermediari La gestione dei canali distributivi 1. I canali distributivi

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE OSSERVATORIO NAZIONALE IMMIGRATI E CASA 9 RAPPORTO LUGLIO 2012 VIA LORENZO MAGALOTTI, 15 00197 ROMA TEL. 06/8558802 FAX 06/84241536 E' in corso

Dettagli

M-Payment, il futuro nei sistemi di pagamento

M-Payment, il futuro nei sistemi di pagamento ITALIA, il futuro nei sistemi di pagamento All alba di una nuova tecnologia nei sistemi di pagamento, indagine sulla propensione all utilizzo del telefonino come strumento d acquisto. 90 Nuove frontiere

Dettagli

Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato. Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013

Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato. Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013 Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013 Agenda 1 2 Il ruolo della marca commerciale nell economia italiana

Dettagli

SCHEDA PROGETTO STORE FULL ENERGY EFFICIENCY CONAD DEL TIRRENO

SCHEDA PROGETTO STORE FULL ENERGY EFFICIENCY CONAD DEL TIRRENO SCHEDA PROGETTO STORE FULL ENERGY EFFICIENCY CONAD DEL TIRRENO Primo project finance sull efficienza energetica nella Grande Distribuzione Organizzata (GDO) e progetto pilota nell utilizzo del PF per interventi

Dettagli

E ELLE - INDICATORI STATISTICI DELL'ECONOMIA e DEL LAVORO COMMERCIO E SERVIZI

E ELLE - INDICATORI STATISTICI DELL'ECONOMIA e DEL LAVORO COMMERCIO E SERVIZI Sono 37.086 le imprese della provincia di Modena che svolgono un attività nel settore terziario, che si occupano quindi di commercio o di servizi rivolti alle imprese e alle famiglie; tale numero è in

Dettagli

Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato. Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013

Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato. Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013 Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013 Agenda 1 2 Il ruolo della marca commerciale nell economia italiana

Dettagli

Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO

Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO 16 dicembre 2011 Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO Nel biennio 2010-2011, i principali gruppi multinazionali italiani mostrano una significativa

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO

COMMERCIO AL DETTAGLIO 22 Luglio 2015 Maggio 2015 COMMERCIO AL DETTAGLIO A maggio 2015 l indice destagionalizzato del valore delle vendite al dettaglio (valore corrente che incorpora la dinamica sia delle quantità sia dei prezzi)

Dettagli

CONAD ADRIATICO. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERAMO Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Comunicazione esterna. Prof.

CONAD ADRIATICO. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERAMO Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Comunicazione esterna. Prof. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERAMO Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Comunicazione esterna CONAD ADRIATICO Debora Capotosto Prof.ssa Lucia Todisco Cos è un impresa cooperativa? [ ]un associazione

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica

Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Il Servizio Statistica della Provincia Autonoma di Trento autorizza la riproduzione parziale o totale del presente volume con la citazione della fonte.

Dettagli

Alcuni Dati. Alcuni Dati Nostre elaborazioni su dati ISTAT - CIS (2001) Settore agroalimentare locale

Alcuni Dati. Alcuni Dati Nostre elaborazioni su dati ISTAT - CIS (2001) Settore agroalimentare locale Alcuni Dati Nostre elaborazioni su dati ISTAT - CIS (2001) La valorizzazione dei prodotti agroalimentari locali nella Grande Distribuzione Imprese agroalimentari sul totale delle imprese censite Addetti

Dettagli

RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA

RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA In collaborazione con A cura di Evento organizzato da RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA OSSERVATORIO SANA il contributo di Nomisma Il Bio in cifre Consumer Survey Retail Survey strumento

Dettagli

850 NEGOZI 5000 DIPENDENTI 8.000.000 CLIENTI

850 NEGOZI 5000 DIPENDENTI 8.000.000 CLIENTI Eurospin è il più grande discount italiano con punti vendita in Italia e Slovenia. Nel 2011 il gruppo ha festeggiato 18 anni di attività e successi: Eurospin è leader nel settore per numero di punti vendita,

Dettagli

Il primo retailer italiano nel settore della gioielleria Pag. 1. Il mercato e le strategie di sviluppo Pag. 2. Strategia di marchi Pag.

Il primo retailer italiano nel settore della gioielleria Pag. 1. Il mercato e le strategie di sviluppo Pag. 2. Strategia di marchi Pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Il primo retailer italiano nel settore della gioielleria Pag. 1 Il mercato e le strategie di sviluppo Pag. 2 Strategia di marchi Pag. 3 I risultati economico finanziari

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

Evoluzione della distribuzione nel sistema agroalimentare

Evoluzione della distribuzione nel sistema agroalimentare Evoluzione della distribuzione nel sistema agroalimentare dia n.1 dia n.2 Funzione e ruolo della distribuzione La distribuzione produce un servizio commerciale, inteso come il risultato delle attività

Dettagli

SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO. 2013 Primi 9 mesi

SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO. 2013 Primi 9 mesi SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO Primi IL MERCATO A livello mondiale il mercato dell abbigliamento intimo vale circa 50 miliardi di euro e i principali Paesi consumatori sono l Europa e gli Stati

Dettagli

Crisi economica e prospettive dei consumi

Crisi economica e prospettive dei consumi Crisi economica e prospettive dei consumi Le difficoltà di una filiera estremamente importante Angelo Massaro Amministratore Delegato - Italia e Grecia 11 Dicembre, 2013 Il Largo Consumo Confezionato:

Dettagli

/(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21(

/(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21( /(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21( Abbiamo visto, nel paragrafo precedente, quali sono le figure e le strutture che possono costituire i canali di vendita per l impresa produttrice di olio di oliva,

Dettagli

Ministero delle. politiche agricole. alimentari e. forestali

Ministero delle. politiche agricole. alimentari e. forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali COMUNICATO STAMPA STATI GENERALI IG A EXPO, MIPAAF: ACCORDO CON GDO PER PROMOZIONE PRODOTTI DOP E IGP IN ITALIA MARTINA: RAFFORZATA LOTTA ALLA

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UM40A ATTIVITÀ 52.48.A COMMERCIO AL DETTAGLIO DI FIORI E PIANTE

STUDIO DI SETTORE UM40A ATTIVITÀ 52.48.A COMMERCIO AL DETTAGLIO DI FIORI E PIANTE STUDIO DI SETTORE UM40A ATTIVITÀ 52.48.A COMMERCIO AL DETTAGLIO DI FIORI E PIANTE Ottobre 2007 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore TM40A - Commercio al dettaglio di fiori e piante - è stata condotta

Dettagli

SAVE MONEY GROUP. Vantaggi ottenibili dal TUO Gruppo

SAVE MONEY GROUP. Vantaggi ottenibili dal TUO Gruppo Vantaggi ottenibili dal TUO Gruppo Tu puoi fare aderire a Save Money anche i Tuoi Amici e i Tuoi Parenti; così facendo, oltre a permettergli di avere sconti nei migliori negozi della Tua Città, POTRAI

Dettagli

BOLLETTINO ECONOMICO 22 settembre- 7 novembre 2014

BOLLETTINO ECONOMICO 22 settembre- 7 novembre 2014 BOLLETTINO ECONOMICO 22 settembre- 7 novembre 2014 DATI E PREVISIONI MACROECONOMICHE PIL Il dato saliente nel mese di ottobre e stato la pubblicazione di stime al rialzo per il PIL sloveno da parte del

Dettagli

NEWSLETTER SLOVENIA LUGLIO 2014

NEWSLETTER SLOVENIA LUGLIO 2014 Ufficio di Lubiana Sezione per la promozione degli scambi dell'ambasciata d'italia NEWSLETTER SLOVENIA LUGLIO 2014 CONTATTI Indirizzo: Cankarjeva 10, 1000 Lubiana, Slovenia T +386 14224370 F +386 14224375

Dettagli